Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 REFUBBLI CA ITALIA"A NOME DEL POPOLO I TALXANO r -- : N /80 - : _SEZIONI UNITE CIVILI d de 22/0/98 r 'composta da sgg Magstrat: Cfv:;rf\ L-r-7 tt Guseppe TAMBURRINO - Pres!-dente d Sezone /!!Y, :"f & _ - ff d Prmo Presdente r f _ - Ludrea VELA M!f'REM 0 C S / Zf;::, UrF_CI J CO?I 'Gaetano LO COCO : ' -! Ìa!>cP-\Jcopa eg-<!!guseppe MARESCA : _ n -&:\-;;;- _u_ b e r_t_ -- VI : R G _ILI _ o :-': -, :M' -r:-:, t - I L-- -: : :jt puseppe CATURANI IL GAf';'CEIL!d/t;=, ' ('', /rche _--- _ MAIELLA -= _ Pe:Lator_e -, f,,, _ Gor g? CHERUBINI -- _ --- -! _ ' -: - J - - / -- \ rchee -- - CANTIJ,LO \- (L _ Consg e r J' j , - ---,- " - procats> _ a S_!?guente !- _ SEffffZA \,)\ - _ r - ' P",-,r s J', 'A,,,,_, - - su -:-scrt ;L _prj:roo a N 7805 de Ruoo \"- "''" frkr;- Vt;,-:),;J ;t f'f' - COP!E 550 Gcn era per g Affa!' _q y per ' anno 98Q_, :proposto WWWNEWYORKCONVENTIONORG DA S IA GA- Soc Itaana Artco Grafc Affn - ' n per sona de Pr esdeute pro- tempore, e ett te! 'dom ta In Roma Va de Gracch, 29, presso o stu- I !L CANCELU:::r::;;; /,-/," ( {_/) '--t', \_/ Itay \ Page of 3

2 _----_ a- rapp ta_ e dfen-;- _ g_usta _deega --- _ r j!cç>rren IL CANC L IER CONTRO -" - -! = - - I Fa Sta_!"eno to:g _ CoombJ;:p_A: ----:,_:_n_persona _ ra to_r e _p_ro- t_empo_re t_et_ettj _Qom t =--- n Roma Va Dea Ferratea,_ 4j p):'esso_ )Q -t,_!o _ - 7 :-:J: Ròo -;-e: che o rappta e _s _:{nè e _j - -{ _:, un tamente a'avv berto P_2_card g!:-_sta_d 9 e?;u ; =- ' :_ :: :é -'; -',:':I: :tn càce a controrìc; IO! < ' -,_c _ ' :: pìçqr,e :_ ( , c;--: CO!TRO,! = --, = ' ' dlna_ QFFsR:_AB _PI!INtNG _EQUIPMEN'Ld_Soet\:ra _ : :--! - e_ t te_qqm ta_ì n _Roma _Va_xx,-!Settembre,_J, _pressof !Q _S_-c!o deg avvocat Amnta!Iaro Ughì, Govann!! _o -:::-- ;]'gh Gann Nunzante, _ che_a, rappno e d:t't!ndc :-- ; v " [ _ :_ r - := ;ta :ra Pe n _at -_ : _ - & _ r-u -_;o,;_do-,:;: 0-0- s rtto a,j-_!_8903 del!ruoo_ -{ : =_=:_= RESI STK;T E L --- _ - - ee:;:a_e_ 'pe_r g_ J\:( f a!j C v:j pernno_ 980,_pro=- - WWWNEWYORKCONVENTIONORG :=--=-= - r = = : ::-=------t=- -- polna OFFET AB PRJ:NTI!!G EQUI PrTE: r dì Soentura J J: - - \- t """"',, _,,,, ''!:; aapc W,C! - f\f,_ ;--- -y--r"'),,,, _,, - ; --- \ Itay Page 2 of 3

3 eettte domta n Roma Va xx Settembre,, preseo --: o stuco degl avr t Am n t a M& ro Ugh, Gov m - n persona de Presdente pro- tempore _ _ --- M Ugh e GaD Nunzante, che a rappno e dfn- t _-_-_- -_ dono gusta procura specae n att t CON':nRORICORRH'TE INCIDENTALE _ ' CONTRO ( : SIAGA,_- Soc Itaana Artco Grafc Affn : f - Avveo a ssntenza _deua _cort:::::::_ a :!;::a:r- --: -=- J a a - e ' -r 9 O, _ - - : : -- ( : - : : ::,, r udta nea pubbca udenza tenutas _ gorno : o : - : --=-:: ::: _::: ::::::: :::::a c:u : _s_v - d r - :_ (\;-: t udto ' yv to _Caroeo ; --r -- _: : ----Y \ ----t_uq_!o_y ne]a_persona_ de Dott Lug Socch, J o Av:vocat_o_g_e_nae_p res_so_ a Corte_ Suprema d Casa zone, _: che_ ha_ concuso chedendo he a Cor "t e _ dch r rgetto d entramb _rcors_ _: r _ SVOLGIMENTO DEL PROCESSO : : ' f Con atto dct?-zone de 8 dcembr e _'t, _ WWWNEWYORKCONVENTIONORG 974, a socetà p9r azon SIAGA (Socetà Itaa- na Artco Grafc Affn) c venva n gud-!j ', = I j ' :::: :a:::::: ::u: :: :::: :::L:ve- - - "- ---,,,, -! o ----;""""-' ,-- - _ Itay! Page 3 of 3

4 , ----f - sumend CL d essere _agen t e_s cu&_' per_!_:lt_ae f-'-de a SOLNA e d_av:ere dx: t:tp_,_ n_t_ae J:y_e:: _; ( ste, _ aa pattu_ta_progone de _-s_conc r tratto_delvaored_l_ , concuso tra a SOLNA e a Coombì_Precsava_no tr_e che, :_n baae_ad_acco:rdlntervenut con_a_coomò, f _ aveva-pr ovveuto aa vendta dlmacchnar_ de -:-:: : :TI-vaore-d ,_d_p:t:opretà_dea_::rtes '----- _L t -- : _ sa Coomb,-- quej_dovevano_ostture_pa:x:te_! ==-:::- _,- --_ ::de e-ontratt'o : soua :; CòbmbL'{n_quarto r'c :,u_ - _: J :-cto_ pagament0 prezzo )_ con_!ntesa _che, t - -';: f :-r-ovenoosse_stata prfezonatc_ detto_ contra:t--l ---- ; o,_esiagla"'tebbe_a mto_àx: ttcle-proy::_! : r :vgone_de 0% _a_carco_ dea_coomb pe:c_a : ' : t--- vencta_d_cul sopra t--=-----ljasiaga-chedeva,_ pertanto, ' :La_conda f :: : : ---d:!:;olna a pagamen:ta d L_ SO a --r - -- :: :-:- - - ttoo dlprovvgone reatvamente al contrat- ---t ' - - to SOLNA - CoombLe a condanno éte asoce tà : _Coomb,- a-pagament,o- dl L,_ _pcrspese_ - - t f d contratto,- nonché d- L a_t;:too dl _j J WWWNEWYORKCONVENTIONORG 4,_ =-----tr-zalnanché a J;ocetà_ pe_r_ azon _ G CooobJ-&s= r _ -;v ge savend ta del macchnar dea j o om, con d zaona t amen e t a s po t es _c h e_ d o-, ; C b :J!F-Z: vesse rteners soto cot rat t o SOLNA - Co -- r, -_,,- _--_, _- -- :,_--r--o:- Itay Page 4 of 3

5 """'_:D 6 ' 7--' f ],thz - a aooc::o- we,_,,, I_Jomb - -- ' ,5 [ _ La SOLNA cost tu tas, eccepva pre --L _ --- fgudzajmente dfetto d gursdzone de - -, ; r gudce taano n,base a'art 3 de contra_t, t o --d agenza da essa stpuato con 'attrce, qe rsrvava a s ouzone d og contro rversu ':"scente d<!a onterpretaz>one de con --- _- == L tratto ad un gudzo arbtrae_da teners a! r' Stoccoma; ne merto, contestava a pretesa dc - _ - a SIAGA, sostenendo c!e, non essendost ma per- : j _ - fezonatq: cortratto con _a Coomb, 'att rce non aveva acqustato acun drtto aa_provv-! gone La SpA Coomè, pur regoarmente c! tata, rmaneva contumace - - Con sentenza de' novembre 976, Trbunae, respnta eccezone gursdzone, ass oveva trarrbe dae domande dea SIAGA d dfetto d e convenute soa compr omssora, d c a contrato WWWNEWYORKCONVENTIONORG za SOkA - SI AGA, non era appcabe aa fat! tspece perché sostanzamente a controversa!, : I prmo gudce revava che a cau- - d agen- ', : sottoposta e'esame de gudce taano non concerneva detto contratto, ma queo sorto t:a Itay Page 5 of 3

6 4, Z so ear= =,,"" 0 0 "* 2 :, te -"- " rt+--trf -- A 6 a SOLNA e a t;oomb NeLmerto,_ L Trbunae rteneva che r non fosse stata raggunta a prova de _ fatt po- -- stl a fondamento dee domande Cortro_a decsone nterponeva ape- -jo a SIAGA, amentando ' erroneanterpre;azo- "'-:=----E na_dee rsu tanze probatore e,- a fne dldo-_ - --! ' =_-:-:--, CU'J)ntare _ teron_:nent _ pr_opro c;-edto ne confront dea Ooomb, prod:tce-m una ettera j f- data 20 dcembre_ 972 ;- = :-:- e -, :,,: :' ;; - _: :-, _ J :- _::_ : -- Instàuratos) - contradd tto:ho, - _! _ - v; e r e - : c--:'"':--= ;:: SOLA, madte appeo ncen oj c, : nsstc:v9 -!: - -: na su':: cczone : cronz d gursdz0,ne &- :_::_, -' Jte!: -= --t? e,_ n er; tq, e -- conestava ----: I e argomtaon_ d:e - SIAG ""'-- e o r,v t ----A: s _y_o t a, ' Ammnt::trezone de be- - - Concordato "Stabmento Pogra!eo Co _ c;>_mb_ Sp" (succeduta a quest 'u: t:na} deduce- _ # : : - c :f- -: ;,,_V<;_-_che ::-_, cqptrato-;-bec;on a SOLNA on s era r -'-_ ma perfezonato,_ -, = o : o: ' - ---'= ? _ sentanza de! go 980 a WWWNEWYORKCONVENTIONORG po prncpae che queo ncòentajc r _ J- : Corte d appeo d Mano re;f:ttava st,a ' ço_p- Quanto aa queston e pegudzae, r ; ,_ ' c r [, \,_,_, , \ Itay Page 6 of 3

7 ne_ confront dea SOLNA e dccooqb eran9 L- - 7 ::_- _ -- - ', tra oro connesse': - poch quea_concernente ' ;, -- rapport SIAGA _= Coomb rentrava ndubbeme;:_ ::: _ , te nea gursdone _de_ gud ce taanp, que _ s_o _ st;sso gudce er tenuto a gudcare n or- ; _! dne- apport SIAGA _= _SOLN\_per effetto deo "vs _ attractv:a _ dea gm'sdzone de gudce taano anche_ : pot_es d_ connesson parza- --r r e _ _ ! : Quanto a merto, a Corte d appeo _ osservava èhe a SIAGA aveva s voto de att J t à negoze, una consstta ne for sottq_scr re:rc ar Coomh drettamente ne confront dea' SOLNA unet "ordnazon" avente ad_: ggetto a : macchna, 'a tra avente ad Qggetto j_ rtro d: macchne usate d propretà dea Co:>mh ao scopo d rvendere La Corte d appeo rteneva, q_und, che sotanto questa secnda attvtà s ea per- - : ' - -:, fezonata, mentre a prma s era mtata aa formuaz_one dea ordnazone, u non av_ebbe - j fatto segu to a necessara accettazon<: da por-!,_ -- WWWNEWYORKCONVENTIONORG " L ' ' te dea SOLNA, gacché daa docum entzone ac q_tùs ta ag att emergeva 'esstenza e una : proposta ma s ogtt ta daa confe:nra defnì t vo _,_' L "r +!!$P'"'4' ' ""-,_, oo-z -=, -- r-- ---,_ -'-- - \ Itay Page 7 of 3

8 ! -de'ordne Ha proposto rcorso per cassazone a _- _ SIAG:-, ::duendo un soo mezzo _d mpn,,,at va, -c- --,-- -y-contrastato con dstnt controrcors da Fa- _ "- -_ - _ kmento dea socetà CoombLe daa SOLNA r nqnuest'utma ha spegato atresì rcorso nc : r L denta:e per quanto rguarda a questone d g r!dzone n :- - r:- - :_:_ -La_SIAGA, -, r _ meora ----L--; : B a SOLNA hano presentato ! J :_ - : :; MOTII D-ELT;A DECISIONE - -L - - : ----'--: Deve essere esamnata preeuozojrne!! : -t-:' ez;e - dfetto d gursèz on :e -c-- s,! - - ce to, gà soe_vata daa 50LNA ne t -=t - udzo d mer;to e cotvata n questa?ec\e -r- a Jne_:te corso _ncdentae r--- --! : :: f: - -!èj:o- è stata re8pnte da a _ j? S : L :: :-: : :-= ! ' - Corte d_ eppco d beno, a (Uae ha osoer-! _:::ya;o che, - n vrtù èea C O'"es ì one rav-vsabìc: : - :'! -e tra a domanda proposta daa SIAGA ne con- - --: '! front dea SOLNA e quea proposta daa st e ' _sa SIAGA ne confront dp,a Coomb, _ gu- çe taano 7 compete rte a dècdere n ordne a- WWWNEWYORKCONVENTIONORG I e conséguènze d er vant de, acc er tamento de- _ : : a vàà tà o meno de:! contratto SIJGA - Co omb,,:-; : --- -: Itay \ Page 8 of 3

9 è tenuto a gudcare anche dea controver sa a vent e ad oggetto perfezonamento o meno _de J, _ contratto SOLJ"A - SIAGA, _attesa a narnmss b!_ ---, ; r-::::::ap::::::: ::: :a:::::o-_j = ordne ad una dee domande esercì terebbe una ;r r-'vs_attractva" t-- n- presenza_d cause_connesse, J anche n potes- d-connessone parzae - j _- -:- -, -_: _ Sffatta tes:' è contrastata daa SOL NA-, a quae, rchama"'dos a!art 3_de con- r : t r atto SOLNA- SIAGA e a! art dea Convenz _, - j :: f- d New Yorkde 0 gugno 958, r esa esecut- -_-_- - -_ -_-- - n rtaa co a egge n 62 de 9 gennao 968, sostene_ che- Trbunae dlmano, prma, _;::: ::::0:::: ::::: d:::: :::t:::: -==--- t_ ]_- - - t sa SIAGA- SOLHA, ssendo gudce taano ca-: t rente d gursdzone, n appcazone dea_ causoa compromssora vadamente stpuata da e part r- - - WWWNEWYORKCONVENTIONORG ec_c-zone Ad avvso d queste Sezon Un te, a d cu sopra è penamente fondata Va premesso che a causoa n 3 de contratto SOLNA - SIAGA - a quae prevede che --- _, - "quau"que controversa che dovesse sorgere r- - : -ae,p4 ----, , , Itay Page 9 of 3

10 IA'" f&tn n a & 4-'* A e es _ ---",, O_, guardo a _ questo contratto sarà rso t a con "" [ L _arbtrato a Stoccoma, n conformtà con a egge eveèese e e norme regoant!arb trato n _ -- vgore n que momento n Sveza" = 6 scuram _, _te operante nea spece, gacché _pagamento ---, dee provvgon, rchesto daa SIAGA con L J 'atto ntroduttvo de gudzo, à contesato, _ J - _ daa SOJJA sotto profo deo mencetacon-_ -{ f cuson9 de contratto clvendte de:a manch ': : é SOLNA àa socetà Coomb Cò poto, è suf- ' fcente notare che! art dea Convenzone _j -( t _ -- d Ncw York de 0 eugno 958, resa esccut ;a _L --- _ ---: -: :: n Ita con a egge n 62 de 9 eennao 968, ; _ ---- rcon_osc ffcaca gurdca aa causoa com- ---,-" -, ;pross;a, che demanda ad un arbtra t o eataro La- decsone d una questone tra strarer, :--: : - -t: abbano accettato a Convenzone 0---:"e::: : ::: z: --J Invero, come queste Sezon _ Un te heu-, :: :, : - te a;fermato (cfr - sentenze n 2969/73 -- e 3/7) a cusoa comp omssora per arb- WWWNEWYORKCONVENTIONORG, 2 :--: : t ero, che sa a t vadente stpu- - - _ - _,_, ata per scrtto, compota una derga aa gursdzone taana per quanto rguarda e contraverse suscettb d essere deferte at a::r- btr nee forme prevste daa ax oc, con - ""ì: r - Itay ' Page 0 of 3

11 r a devouzone escusva dee contr overse stes-,,_ - - se :ag arbtr straner, anche a d fuor de- _ f ' e potes_d cu _ aart 2_de co<ce d pro cedura_cve _Tae_gursdzone deg zjon,_ ma può S<>tanto detennnare 'ev ntuae j sospensone, pe" ragon d pregudautà, de- f ,- arb tr : _: _ ---+straner, per asua natura escusva, n on ve _ e-meno neppure ne caso d connessone tra a ! rcausa d:lcompetenza-deg- arb tr straner_ e a J---- f - -- causa _d_ competenza ce gudce taano Può aggunge;rs,_anz,, che neppure a - -j ' _ contemporanea pendenza, con rguardo a pù do- L: L)ande connesse, delproced:nento per arb t s::to r - - esj;ero e d_queo davant-a gudce taanc, può daruogo a fenomen d attrazone n f avo- _ r da gudce taano perché a connessone n matera d rparto dea gurd - r - _ 'uno o de'atro procedmento -(cfr sentenza n 3989/77) _ In aderenza ae suesposte consdera- WWWNEWYORKCONVENTIONORG zon, deve essere dcharato, dfetto_ d gursdzone de gudce taano n ordne aa controversa SIAGA - SOLNA, con conseguente ca sazone s,,,za rnvo dea sentenza mpugr:ata - f ne rappo tra e suddette part - "'-""!!-9N'?""", MT'I, +-,p wp,c"'"",,,,,k-f '',_- -,, _- - :, Itay \ Page of 3

12 -!!'JI!t ' _ , > 2 - _Sussstono gust mot v per dchar : e t eramente compensate tra a SIAGA e a SOL- : NA e spese d_ q_uesto gudzo per cassazone' Per effetto de'accoemento de rcorso ncdentae, a sentenza mpugnata deva _ ,,_ - - essere cassata anche per quanto rguar da e sta tuzon emesse nea controversa SIAGA- Co?mb, con rnv dea causa_ad atra sezoe dea _corte à apo d Mano _ -' r E' evdente, nfatt, che a Corte d appeo, essendo carente d gursdjone n or _ dne aa controve:r:sa SIAGA- SOLNA, non a -rrebbe potut o esamnare merto d detta causa 9er_ ', trame conseguenze gurdche n ordnej aa ousa SIAGA - Co omb I gudce d rnvo, qund, do-rr>d: procedere ad unà nuova vautazone deg att dea causa SIAGA - Coomb a fne d stabre se a causa stessa possa essere deca autonom mente ovvero debba essere sospesa, per r agon - d -pregudza tà, n attesa dea def nzone, WWWNEWYORKCONVENTIONORG da parte deg arbtr stran er, dea causa SIAGA SOLNA - - Aa Corte ù appeo d Mano va r - ; messo anche rego'-uento dea s9ese ù qnesto - -- Itay Page 2 of 3 r t -, - f ;_ r: I t : ' -, Ì : - r ' t

13 ,;, - _ # ---- f-gudzo per cassazone_ne rapport SIAGA -:-,t-_omb,-, EQ M _ _I, IL CorteSuprema_d_Cassazone,_se zo::: nljjn:te Cv, run:tl Lrcors;_ accoge,, Reg L 2000 rcorso ncdentae_ e_dchara L dfetto d a v _gradzone del gudce <LL ore_a-- - r,> - :: f----a _controversa SIAGA-"'! SO LNA e _cassa_senza_n_n_ J:J''-r --- &oo - _ ro_su _ punto,_ dcharando_ nteramente _ c omp ensa- _ :ta_tra_le auddette_pertle_spese_d:_questo_gu- +- _ j _-- - _dzo_ per cassazone_ Accoge rcorso prn À cpae, cassa e rnva_ad at:ra_s_ezone dee 'Oorte_dLappcLQ_dLMano_anche_pez:e sp ese_ rn_e, rapp_oz:tlsiaga:_goomb r--:camera_dlconsgct _dee_ S_e zonlijn t e_ C v r _ " Cos_decso_ L22 o:t_to_bre_98j _nea_ deajjoz:te Suprema d Cassazone C2, t::v/vr KI e :-); _;::-:::e --c '\,_ ; (:) OJr'" rj ; r-j_:o j "t c,,,, (\ '\ -/ --, rh,, ' v, D epostata n- Canceera'Re--ma RTa ----:- - '- - y<>7\ v" r ' Gr" 0"''} a N?f5 u; :? Qgg-, tr"' /-!- r/,, - J0c"--' ; -- E, :A 'r <t- 0-W ' '--- ""L ':/f -_; / /J/J -:--:-!, CA N,,C E LI ERE,,-- \ - ef}\- o - n : - WWWNEWYORKCONVENTIONORG "!)[ " \' :,;;; -- :: J ----t '" ' ckf'' ; LIID!!'II!! - -"IJ r-""""' ""'"-!0''-',,J' roc I,,J_ "'- -_,,,_--,-j: --, - -' _", \ Itay Page 3 of 3

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so 1 T R I BU N A L E D I T R E V IS O BA N D O P E R L A C E S S IO N E C O M P E TI TI V A D EL C O M P E N D I O A Z I E N D A LE D E L C O N C O R D A T O PR EV E N T I V O F 5 Sr l i n l i q u i da z

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

GUIDA PER L ISTAL LAZ IONE E L A M E SSA IN FUNZIONE DEL SENSORE DI TE MPE R ATURA ESTERNA SU FIAT PANDA 2 SERI E

GUIDA PER L ISTAL LAZ IONE E L A M E SSA IN FUNZIONE DEL SENSORE DI TE MPE R ATURA ESTERNA SU FIAT PANDA 2 SERI E GUIDA PER L ISTAL LAZ IONE E L A M E SSA IN FUNZIONE DEL SENSORE DI TE MPE R ATURA ESTERNA SU FIAT PANDA 2 SERI E 2004-2011 P re m e tt o c h e l a se g ue n te g u i d a è stata c reata esp l i c i ta

Dettagli

Test ammissione CdL in Economia aziendale ed Economia e commercio GRADUATORIA GENERALE

Test ammissione CdL in Economia aziendale ed Economia e commercio GRADUATORIA GENERALE GRADUATORIA INIZIALI COG E 741 BM 24/10/1997 1 83,125 29,00 37,50 737 RG 14/11/1997 2 81,250 24,00 41,00 471 AN 14/01/1998 3 80,625 25,00 39,50 893 GF 27/09/1997 4 80,000 23,50 40,50 579 DL 22/03/1997

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche c uriosando in Bibl i oteca Spunti tematici

Dettagli

L L E : : 1 982, , T E

L L E : : 1 982, , T E C H A M PAG N E L a sto r i a d e l l a M a i s o n e d e i s u o i v i n i r i s a l e a b e n p r i m a d e l 1 8 2 7, data d e l l a s ua f o n da z i o n e u f f i c i a l e. L e r a d i c i d e l

Dettagli

IL FIGLIOL PRODIGO =60 LA- MI- DO7+ DO7+ MI- SI7 MI- LA- SI7 SI7 MI- SOL SI7 SOL SOL LA- MI- LA-

IL FIGLIOL PRODIGO =60 LA- MI- DO7+ DO7+ MI- SI7 MI- LA- SI7 SI7 MI- SOL SI7 SOL SOL LA- MI- LA- 7+ IL FIGLIOL PRODIGO 7+ G =60 a d D MI MIop LA p Counità Cenacolo p La - ciai un gior - no il io pa - to a - ve - vo a d D l l l l ol-di e tan-ti o-gni da co - pra - re. Ed u - na e- ra il cuo-re i-o

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI CONSGLO NAZONALE DEGL NGEGNER presso A111stero dea Gustza CONSGLO NAZONALE DEGL NGEGNER 17/12/2014 U-rsp/7378/2014 U-GF/ 14 111111111111111111111111111111 1111111111111111111111 Crc. n. 463/XV Sess. A

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

Formula Bonus-Malus "l'abito non fa (più) il monaco"

Formula Bonus-Malus l'abito non fa (più) il monaco Formula Bonus-Malus "l'abito non fa (più) il monaco" Limiti e criticità dell'attuale formula Giovanni Sammartini Coordinatore Commissione Danni Roma, 7 giugno 2013 2000-2011: com'è cambiata la distribuzione

Dettagli

OGGETTO: Modalità di invio di istanze di liquidazione e di istanze di emissione mandati di pagamento, in materia di spese di giustizia.

OGGETTO: Modalità di invio di istanze di liquidazione e di istanze di emissione mandati di pagamento, in materia di spese di giustizia. TRBUNALE D BARCELLONA P.G. Va Govann Facone- 9805 BarceonaP.G. (ME) -aa - Te/. 090/9793 Fax 090/979769 e-ma!: rbunae.barceonapozzodgoo@gusza. L PRESDENTE Pro. n. "J05 A. n. 2. ORDNE DEGL AVVOCAT BARCELLONA

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

I NUMERI DELLA VIGILANZA PRIVATA

I NUMERI DELLA VIGILANZA PRIVATA I NUMERI DELLA VIGILANZA PRIVATA Anno 2012 Osservatorio ASSIV sulla sicurezza sussidiaria e complementare Nota metodologica I numeri elaborati dall OSSERVATORIO ASSIV su dati Inps si riferiscono alle che

Dettagli

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco Le Malformazioni dei Genitali nell'infanzia Un sito dedicato ai pediatri ed ai genitori di bambini con patologie acquisite o congenite degli organi genitali EPISPADIA

Dettagli

W I L L I A M S H A K E S P E A R E G I U L I O C E S A R E. T r a g e d i a i n 5 a t t i

W I L L I A M S H A K E S P E A R E G I U L I O C E S A R E. T r a g e d i a i n 5 a t t i W I L L I A M S H A K E S P E A R E G I U L I O C E S A R E T r a g e d i a i n 5 a t t i T r a d u z i o n e e n o t e d i G o f f r e d o R a p o n i T i t o l o o r i g i n a l e : J U L I U S C A E

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

-l COMUNE DI BUDDUSO' CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUDDUSO' E LA SCUOLA MATERNA 1 "SAN QUIRICO MARTIRE" PER EROGAZIONE CONTRIBUTI.

-l COMUNE DI BUDDUSO' CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUDDUSO' E LA SCUOLA MATERNA 1 SAN QUIRICO MARTIRE PER EROGAZIONE CONTRIBUTI. - COMUNE D BUDDUSO'... :, PROVNCA D OLBA TEMPO CONVENZONE SCUO.A MATERNA SAN QURCO MARTRE (art. 2. comma 2.L.R. 25.06.984. N. 3 ) CONVENZONE TRA L COMUNE D BUDDUSO' E LA SCUOLA MATERNA "SAN QURCO MARTRE"

Dettagli

( 4 ) I l C o n s i g l i o e u r o p e o r i u n i t o s i a T a m p e r e i l 1 5 e 1 6 o t t o b r e h a i n v i t a t o i l C o n s i g l

( 4 ) I l C o n s i g l i o e u r o p e o r i u n i t o s i a T a m p e r e i l 1 5 e 1 6 o t t o b r e h a i n v i t a t o i l C o n s i g l R e g o l a m e n t o ( C E ) n. 4 / 2 0 0 9 d e l C o n s i g l i o, d e l 1 8 d i c e m b r e 2 0 0 8, r e l a t i v o a l l a c o m p e t e n z a, a l l a l e g g e a p p l i c a b i l e, a l r i c

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN CHIOSCO/BAR - PUNTO VENDITA DI PRODOTTI TIPICI E RELATIVE PERTINENZE IN LOCALITÀ CANDÀTEN, IN COMUNE DI SEDICO

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN CHIOSCO/BAR - PUNTO VENDITA DI PRODOTTI TIPICI E RELATIVE PERTINENZE IN LOCALITÀ CANDÀTEN, IN COMUNE DI SEDICO SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN CHIOSCO/BAR - PUNTO VENDITA DI PRODOTTI TIPICI E RELATIVE PERTINENZE IN LOCALITÀ CANDÀTEN, IN COMUNE DI SEDICO Art. 1 Oggetto 1. L Ente parco na zi on a le Do lo

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

S e t t i m o R a p p o r t o s u l s e r v i z i o c i v i l e i n It a l i a. Im p a t t o s u c o l l e t t i v i t à e v o l o n t a r i R a p p o r t o f i n a l e D i c e m b r e 2 0 0 4 R I N G

Dettagli

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1 C O M U N E D I C H I O G G IA REGOLAMENTO PER L "APPLICAZIONE DELLA TAR FA DI IGL NE AMB1-ENTALE Approvato con deli'bera delcommissario STR IORDINARIO assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69

Dettagli

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva 1 29/04/1997 V.G. 53,70 Idoneo ammesso/a * 2 27/12/1997 B.A. 53,69 Idoneo ammesso/a * 3 18/07/1997 P.S. 51,70 Idoneo ammesso/a * 4 12/05/1989 C.F. 51,69 Idoneo ammesso/a * 5 27/01/1997 P.S. 51,36 Idoneo

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE Art. 1 Oggetto 1. L Ente parco nazionale Dolomiti Bellunesi (di seguito, locatore), come rappresentato,

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

PARTE PRIMA - SEz - 007- -008 - --------------- ----------------------------------------------------- coo 00 de T V una vota concretz2&tas ed arterorz zatas venva consderala come una pusvaenza reazzata

Dettagli

, PRONUNCIATA IL: i 1 8 DIC avverso CARTELLA DI PAGAMENTO no IVA-ALTRO 2008

, PRONUNCIATA IL: i 1 8 DIC avverso CARTELLA DI PAGAMENTO no IVA-ALTRO 2008 SEZONE REPUBBLCA TALANA., N NOME DEL POPOLO TALANO ; LA COMMSSONE TRBUTARA PROVNCALE ' D FRENZE SEZONE 5 - runta con 'ntervento de Sgnor: 1 UDENZA DEL j 1 04/12/2013 ore 09:OO / SENTENZA BELLAGAMBA GOVANN.-

Dettagli

Aderenti al Fapi Fondo formazione PMI a Novembre 2013

Aderenti al Fapi Fondo formazione PMI a Novembre 2013 Aderenti al Fapi Fondo formazione PMI a Novembre 2013 Periodo di competenza settembre 2013 Periodo di presentazione Uniemens ottobre 2013 Data di scarico 19 novembre 2013 Dinamica Figura 1 - Andamento

Dettagli

S v i l u p p o e s i m u l a z i o n e d i d i s p o s i t i v i p e r i f e r i c i

S v i l u p p o e s i m u l a z i o n e d i d i s p o s i t i v i p e r i f e r i c i S v i l u p p o e s i m u l a z i o n e d i d i s p o s i t i v i p e r i f e r i c i I n q u e s t o c a p i t o l o v i e n e i m p o s t a t o i l p r ob l e m a d a r i s ol v e r e c o n q u e s t

Dettagli

Corso di laurea in Informatica. Graduatoria II selezione A.A. 2017/2018

Corso di laurea in Informatica. Graduatoria II selezione A.A. 2017/2018 Corso di laurea in Informatica Graduatoria II selezione A.A. 2017/2018 1 Co. Ma. 13/02/1995 37,50 18,75 AMMESSO 2 Ma. Lo. 21/11/1997 32,50 20,00 AMMESSO 3 Pu. Lu. Si. Gi. 28/11/1988 31,00 16,75 AMMESSO

Dettagli

NEWSLETTER DEGLI ARCHIVI DELL'IRTEM

NEWSLETTER DEGLI ARCHIVI DELL'IRTEM 1 NEWSLETTER DEGLI ARCHIVI DELL'IRTEM Anno 2 Numero 7. Giugno-Agosto 2009 In questo numero: 1. In occasione della X Settimana per la Cultura, l IRTEM ha proposto tre manifestazioni pubbliche che si sono

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO pag. AMM_ 1

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO pag. AMM_ 1 I N D I C E P A R T E P R I M A D E F I N I Z I O N E T E C N I C A E D E C O N O M I C A D E I L A V O R I C A P O I O G G E T T O E D AM M O N T AR E D E L L AP P AL T O a r t.. 1 o g g e t t o d e l

Dettagli

T R I B U N A L E D I T R E V I S O B A N D O P E R L A C E S S I O N E C O M P E T I T I V A D E L C O M P E N D I O A Z I E N D A L E D E L L E

T R I B U N A L E D I T R E V I S O B A N D O P E R L A C E S S I O N E C O M P E T I T I V A D E L C O M P E N D I O A Z I E N D A L E D E L L E 1 T R I B U N A L E D I T R E V I S O B A N D O P E R L A C E S S I O N E C O M P E T I T I V A D E L C O M P E N D I O A Z I E N D A L E D E L L E O F F I C I N E M E C C A N I C H E D I P O N Z A N O

Dettagli

IL VALORE DEI COMPRENSORI LAPIDEI ITALIANI PER L ECONOMIA NAZIONALE.

IL VALORE DEI COMPRENSORI LAPIDEI ITALIANI PER L ECONOMIA NAZIONALE. IL VALORE DEI COMPRENSORI LAPIDEI ITALIANI PER L ECONOMIA NAZIONALE. IL SALDO COMMERCIALE A cura di: Manuela Gussoni Ufficio studi IMM 21 maggio 2014 In un contesto di sostanziale stazionarietà dell export

Dettagli

UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO

UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO - 49 - 3.1 INTRODUZIONE Volendo descrivere le province utilizzando contemporaneamente gli indicatori relativi alle diverse tematiche analizzate prima in modo

Dettagli

Il decreto sulle «Liberalizzazioni» Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici Milano, 16 luglio 2012

Il decreto sulle «Liberalizzazioni» Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici Milano, 16 luglio 2012 Il decreto sulle «Liberalizzazioni» Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici Milano, 16 luglio 2012 Contenimento delle speculazioni sulle lesioni fisiche lievissime

Dettagli

C O M U N E D I P O L I C O R O S T A T U T O D E L I B E R A N. 2 3 D E L 2 8 / 0 6 /

C O M U N E D I P O L I C O R O S T A T U T O D E L I B E R A N. 2 3 D E L 2 8 / 0 6 / C O M U N E D I P O L I C O R O S T A T U T O D E L I B E R A N. 2 3 D E L 2 8 / 0 6 / 2 0 0 2 A r t. 1 L a C o m u n i t à 1. L o r d i n a m e n t o g i u r i d i c o d e l C o m u n e è l e s p r e

Dettagli

1 S t u d i o l e g a l e T e d i o l i v i a F r a t t i n i, M a n t o v a s t u d i o t e d i o l l i b e r o.

1 S t u d i o l e g a l e T e d i o l i v i a F r a t t i n i, M a n t o v a s t u d i o t e d i o l l i b e r o. D. L g s. 2 7-0 5-1 9 9 9, n. 1 6 5 S o p p r e s s i o n e d e l l ' A I M A e i s t i t u z i o n e d e l l ' A g e n z i a p e r l e e r o g a z i o n i i n a g r i c o l t u r a ( A G E A ), a n o

Dettagli

M O D E L L O C R O C E LAB G REEN 90 S T M O D E L L O C R O C E LAB G REEN 1 20 HD MO D ELLO C RO C E LAB G REEN 160HD CATALOGO

M O D E L L O C R O C E LAB G REEN 90 S T M O D E L L O C R O C E LAB G REEN 1 20 HD MO D ELLO C RO C E LAB G REEN 160HD CATALOGO C ROCI GRAFICH E M O N O CO LO R E MODELLO C RO C E LAB G REEN 60ST 4096 S fu m a tu r e d i V e r d e P asso m i l l i m e tr i 1 2 Nume r o L E D 2 5 6 0 Lumi n o s i tà s u p e r i o r e a 9 0 0 0 CD

Dettagli

Causali Consulenti del Lavoro

Causali Consulenti del Lavoro Causali Consulenti del Lavoro Codice Descrizione Codice posizione Tipo inizio periodo riferimento AG00 AL00 AN00 AO00 AP00 AQ00 AR00 provinciale di Agrigento provinciale di Alessandria provinciale di Ancona

Dettagli

Gruppo di lavoro per i B.E.S. D.D. 3 Circolo Sanremo. Autore: Marino Isabella P roposta di lavoro per le attività nei laboratori di recupero

Gruppo di lavoro per i B.E.S. D.D. 3 Circolo Sanremo. Autore: Marino Isabella P roposta di lavoro per le attività nei laboratori di recupero Competenza/e da sviluppare GIOCO: SCARABEO CON SILLABE OCCORRENTE: MATERIALE ALLEGATO E UN SACCHETTO PER CONTENERE LE SILLABE RITAGLIATE. ISTRUZIONI Saper cogliere/usare i suoni della lingua. Saper leggere

Dettagli

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al L verbae n"..8j... Ogg, se marzo duemaqundc, ae ore 13.00, s è runta nea sede d questa sttuzone Scoastca a commssone Eettorae così composta RBEZZO ASSUNTA Presdente; VAL SABNA Segretaro, FATORELLO GAMPETRO

Dettagli

I trasduttori di temperatura integrati

I trasduttori di temperatura integrati I trasduttori di temperatura integrati La m o der n a t ec n ol o gi a d ei cir cu it i i nt egr ati ha det er m i nat o, g ià da q u al c he an n o, l'im m is si o ne su l m er c ato di tr asd u tt or

Dettagli

Provincia di Latina. Piano di Bacino del Trasporto Pubblico Locale

Provincia di Latina. Piano di Bacino del Trasporto Pubblico Locale Provincia di Latina Piano di Bacino del Trasporto Pubblico Locale L E G G E R E G I O N A L E N. 30 DEL 1998 Relazione di Piano C e n t r o L. U. P. T. U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i d i N a p

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI GENERALI

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI GENERALI Stazone Appatante: Romagna Acque Socetà dee Font S.p.A. CHARAZONE POSSESSO REQUST GENERAL CHARAZONE SOSTTUTVA ATTO NOTORETÀ at reatv a rchedente: Ragone socae: Sede egae (comune taano o stato estero) ndrzzo:

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

!" #$%$&'(& )*('+,+ *(-. /(0+12'2). 3+#4%.,'56+' /(0+12'(& #2'9 :. ;. /(0+12'9

! #$%$&'(& )*('+,+ *(-. /(0+12'2). 3+#4%.,'56+' /(0+12'(& #2'9 :. ;. /(0+12'9 !" #$%$&'(& )*('+,+ *(-. /(0+12'2). 3+#4%.,'56+'+ 7. 8. /(0+12'(& #2'9 :. ;. /(0+12'9!"#$%&'() *. +.,- #&.&/')/ 0%)'"(" %)1$ 2)3"45'50 // 6)##"/#("/ +%0"7:,#8)%"9 :8&;W$ 7 #7"1&8&3

Dettagli

Dizionario dei film di FANTASCIENZA e di ANIMAZIONE

Dizionario dei film di FANTASCIENZA e di ANIMAZIONE C DVD-R W M. O DEI FILM SCIENZA E AZIONE M MY. D FANTASCIENZA ANIMAZIONE 49.80 M MY. F : M MY,,,. I, I. A à B, B-; ò, ; ù. I è. D FANTASCIENZA ANIMAZIONE U! 744 4400 2012 2012 Z 2012: Z 2012 Z,. D W D

Dettagli

~genzia ~ .l.;lntrate~ Il modello F24 "enti pubblici" (F24 EP)

~genzia ~ .l.;lntrate~ Il modello F24 enti pubblici (F24 EP) Aegato ~genza ~..;Lntrate~ I modeo F24 "ent pubbc" (F24 EP) PREMESSA modeo F24 "ent pubbc" (F24 EP) è o strumento che g ent ttoar d contabtà speca d tesorera mùca devono utzzare per esegure versament dee

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. FEBBRAIO 2015 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Tesi di Laurea L accompagnamento delle istituzioni nell inserimento e integrazione del minore straniero nel nucleo adottivo.

Dettagli

Il dente cadente. Testo : Maria Cristina Meloni - Musica : Andrea Vaschetti. b œ œ œ œ œ œ œ.

Il dente cadente. Testo : Maria Cristina Meloni - Musica : Andrea Vaschetti. b œ œ œ œ œ œ œ. Solista Ú c Il dente cadente Testo : Maria Cristina Meloni - Musica : Andrea Vaschetti 104 ( Introd Pianoforte ) Mi Mi n Coro c Mi Que - sto è il rap del den - te ca - den - te Œ r del j la - scia spa

Dettagli

Criteri per l integrazione l fotovoltaici

Criteri per l integrazione l fotovoltaici Criteri per l integrazione l degli impianti fotovoltaici Gerardo Montanino Direttore Operativo Energy Forum - Bressanone, 9 dicembre 2008 www.gsel.it 2 Indice Il Conto Energia Bilancio del Conto Energia

Dettagli

Cose della vita . =90 & Q Q Q \ \ Q \ \ . -# D % Q Q & Q Q Q.# ..# % Q Q Q -. Q -. D 15 & Q Q Q! Q D E ..#. ... D E. medium pop INTRO E 2.

Cose della vita . =90 & Q Q Q \ \ Q \ \ . -# D % Q Q & Q Q Q.# ..# % Q Q Q -. Q -. D 15 & Q Q Q! Q D E ..#. ... D E. medium pop INTRO E 2. eu pop 1 & Q Q Q \ \ & Q Q Q \ \ =90 2 NTRO 3 4 ose del va eros raazzot & na tuner 5 6 7 8 9 Q \ \ Q \ \ Q Q 10 ST arrangeent: WLO STRONKS aggio 2010 VRS 1 Q # # doė!! # # 11 Q & Q Q Q #! & Q Q Q! # Q

Dettagli

VICE SEGRETARIO GENERALE VICARIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N

VICE SEGRETARIO GENERALE VICARIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N VICE SEGRETARIO GENERALE VICARIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2016-190.0. 0. - 8 L'anno 2016 i l gio rno 21 del mese di Dicembre i l sot tosc r i t t o, ha adot t a t o la Determinaz i one Dir i genz

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L P R E S I D E N T E D E L C O N S I G L I O

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L P R E S I D E N T E D E L C O N S I G L I O C O M U N E D I GO R GO N ZOLA P. N. 1 O. d. G. - C. C. D E L 1 6 S E T T E M B R E 2 0 0 8 C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L D E L C O N S I G L I O Bu o n a s e r a a t u t t i. La s c i o l

Dettagli

COMUNE DI SANT'ANTIMO STATUTO

COMUNE DI SANT'ANTIMO STATUTO COMUNE DI SANT'ANTIMO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 15.2.2000 STATUTO C a r a t t e r i D i s t i n t i v i : C e n n i s t o r i c i - C e n n i a r t i s t i c i - Ec o n o m

Dettagli

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA. ( P r o c e d e a l l ' a p p e l l o n o m i n a l e )

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA. ( P r o c e d e a l l ' a p p e l l o n o m i n a l e ) C O M U N E D I GO R GO N ZOLA P. N. 1 O. d. G. - C. C. D E L 9 O T T O B R E 2 0 0 8 C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E Bu o n a s e r a a t u t t i. La

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo via G.Galiei,13 06019 Umbertide (PG) Telefono +39 338 8692643 E-mail Web site Cittadinanza raschiandrea@libero.it www.fisiobrain.com Italiana

Dettagli

Nicola Pineschi PERCORSO DI ALFABETIZZAZIONE IN ITALIANO SCHEDE MEMORY/TOMBOLA

Nicola Pineschi PERCORSO DI ALFABETIZZAZIONE IN ITALIANO SCHEDE MEMORY/TOMBOLA Nicola Pineschi LA PAROLA PERCORSO DI ALFABETIZZAZIONE IN ITALIANO SCHEDE MEMORY/TOMBOLA Nicola Pineschi PRENDO LA PAROLA PERCORSO DI ALFABETIZZAZIONE IN ITALIANO GUIDA INSEGNANTI SCHEDE MATERIALIen Mit

Dettagli

Quattro canti natalizi per coro misto a cappella

Quattro canti natalizi per coro misto a cappella A R O Z C C A N T E Quattro canti natalizi er coro misto a caella 2013 Il messaggio di Gabriele La mezzanotte alin scoccò Gli uccelli eran uggiti agando sotto il cielo da un canto oolare basco sorano contralto

Dettagli

Bilancio di esercizio. Bilancio consolidato

Bilancio di esercizio. Bilancio consolidato Bilancio di esercizio Bilancio consolidato 2013 #$## #$%% $$# ''#' * $%+ '#+% +'+# '% % * $+$ %# %#$ #'++ %%$## %' * #$ $'% $$ $%%# -. ### +$' - #+# $ +$ / +'% #$ 0 '' 1 2 2 -.3 4% 4% - 3 4 4' 3- $4+

Dettagli

N. postozionl Totale ore seìiimonoll erogate do / Totale ore settim~noli erogate do

N. postozionl Totale ore seìiimonoll erogate do / Totale ore settim~noli erogate do p Panfcazone Azenda USL RET Aegato n. a CSA NFORMAZON SUL PERSONALE DELLA DTTA ATTUALMENTE MPEGATO PRESSO L'AZENDA Lveo Ore settmana ndcare se soggetto Mansone (ndcare e ore effettve C.C.N.L. N.untà svantaggato

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

PONTI DI PAROLE - LIVELLO ALFA

PONTI DI PAROLE - LIVELLO ALFA 1 Premessa Si propongono di seguito cinque tipi di attività aggiuntive che possono essere utilizzate in modo autonomo dallo studente per esercitare e rinforzare l abilità di lettoscrittura e ripassare

Dettagli

2 t gr Qt rrtr ht gg L h t zr r b v ) ( br L vrtà rtt h r rr t T Fr gg v tt N L ff vrz fr rtt (Grzt) rz gt qt rrrr Fr rg» b r gò r r ffò g Brgg h gh»

2 t gr Qt rrtr ht gg L h t zr r b v ) ( br L vrtà rtt h r rr t T Fr gg v tt N L ff vrz fr rtt (Grzt) rz gt qt rrrr Fr rg» b r gò r r ffò g Brgg h gh» 1 1102015 Kr r g rrr trvt D rt Vr r trvt rr t Kr r g h bttr qt tr Mt rtttt f r r ttt ì h gg rrt gt v fr r rz ggg rt r r v rrr trvt D ì? r v h t r br z rt h M bt! tr t hr: vg ì t r rr» r bgrà vv rb tr Kr

Dettagli

BENEFICIARIO FINALITA' DEL BENEFICIO DISPOSIZIONE DI LEGGE determine 2015 importo CAPITOLO 302. Regolamento Distrettuale C.C.

BENEFICIARIO FINALITA' DEL BENEFICIO DISPOSIZIONE DI LEGGE determine 2015 importo CAPITOLO 302. Regolamento Distrettuale C.C. ANNO 2015 - AREA POLITICHE SOCIALI - SOGGETTI:PERSONE GIURIDICHE PUBBLICHE O PRIVATE BENEFICIARIO FINALITA' DEL BENEFICIO DISPOSIZIONE DI LEGGE determine 2015 importo CAPITOLO 302 BA. VA. CA. GI. Contributo

Dettagli

CONOSCENZE 1. il concetto di parallelismo e. e perpendicolari. 2. la proiezione di un segmento

CONOSCENZE 1. il concetto di parallelismo e. e perpendicolari. 2. la proiezione di un segmento GEOMETRIA PREREQUISITI conoscere e caratteristiche de sistema decimae conoscere e proprietaá dee quattro operazioni e operare con esse operare con e misure angoari conoscere gi enti dea geometria e e oro

Dettagli

Indici sintetici di benessere per le province italiane. Matteo Mazziotta e Adriano Pareto Istituto nazionale di Statistica

Indici sintetici di benessere per le province italiane. Matteo Mazziotta e Adriano Pareto Istituto nazionale di Statistica Indici sintetici di benessere per le province italiane Matteo Mazziotta e Adriano Pareto Istituto nazionale di Statistica Indice 1. Introduzione 2. Gli indicatori elementari 3. Il calcolo degli indici

Dettagli

C assazione civile, sezione. III, 11 ottobre 2005, n

C assazione civile, sezione. III, 11 ottobre 2005, n C assazione civile, sezione. III, 11 ottobre 2005, n. 19757 P r e s. V i t t o r i a P - R e l. P e r c o n t e L i c a t e s e R - P. M. S c a r d a c c i o n e E V ( C o n f. ) C. c. R. e d a l t r i

Dettagli

Sviluppo Lazio S.p.A.

Sviluppo Lazio S.p.A. Sviluppo Lazio S.p.A. Bilancio al 31 dicembre 2012 1 BILANCIO CIVILISTICO AL 31.12.2012 2 PARTECIPANTI AL CAPITALE REGIONE LAZIO C.C.I.A.A. DI ROMA 3 ORGANI SOCIALI Consiglio di Amministrazione PRESIDENTE

Dettagli

Prodotti extra prenotabili e pagabili in anticipo

Prodotti extra prenotabili e pagabili in anticipo gu da ag ex r a ho dayau os Anche prodo prenoab n ancpo sono commssonab. Ques prodo sono: 1. Rmborso dea Franchga STANDARD 2. Rmborso dea Franchga TOTALE 3. Proezone dea Canceazone Qu d seguo speghamo

Dettagli

! "# $ "%&&'(%&&) $ " *% + #$ "%&&'(%&&) #! #,-. / *',(0/!!*' $ $ "%&&'(%&&) (. 1!! 2 %&&3,4 ( 5/ 1!! 6 66 #*%1!$ "1. "!

! # $ %&&'(%&&) $  *% + #$ %&&'(%&&) #! #,-. / *',(0/!!*' $ $ %&&'(%&&) (. 1!! 2 %&&3,4 ( 5/ 1!! 6 66 #*%1!$ 1. ! "# $ "'() $ " *% + #$ "'() # #,-. / *',(/ *' $ $ "'() (. 3,4 ( 5/ 6 66 #*%$ ". ") (, ('/ $ ".,)/ # 7 $ 8, 7/,9 (*/,: ;*/,# /.,;

Dettagli

ELENCO AUTOBUS SOSTITUIBILI. n. matricola aziendale. anno di 1^ immatricol. targa veicolo. n. progr. telaio tipologia:

ELENCO AUTOBUS SOSTITUIBILI. n. matricola aziendale. anno di 1^ immatricol. targa veicolo. n. progr. telaio tipologia: TABELLA N. 3 ELENCO AUTOBUS SOSTITUIBILI n. progr. n. matricola aziendale targa veicolo telaio tipologia: anno di 1^ immatricol. TEMPI SPA - PIACENZA 1 102 PC 425966 63452 urbano 1992 2 212 PC 371882 00316

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

Polizia di Stato Questur a di Tr ento

Polizia di Stato Questur a di Tr ento Polizia di Stato Questur a di Tr ento Elenco dei passaporti emessi a seguito di istanze presentate presso gli sportelli URP della Questura di Trento e presso i Commissariati della Polizia di Stato di Rovereto

Dettagli

E8-G6/E9-E10/C.Stor.A4-B2

E8-G6/E9-E10/C.Stor.A4-B2 Que amappavèof f e adageop an www geop an COPYRI GHT T u con enu de epag neco uen p e en edocumen o onocopy gh 2015T u d e a Icon enu qua ade emp o,ca og af e, e,g af c cone, onod e c u ap op e àd Geop

Dettagli

volkswagen ELETTROVENTOLE RAFFREDDAMENTO MODULI RADIATORE ELECTROFAN MOTORS FOR RADIATOR COOLING SYSTEMS

volkswagen ELETTROVENTOLE RAFFREDDAMENTO MODULI RADIATORE ELECTROFAN MOTORS FOR RADIATOR COOLING SYSTEMS GA0057 MOTORINI RISCALDAMENTO E VENTILAZIONE ABITACOLO - RAFFREDDAMENTO OLIO MOTORE-INIETTORI-CARBURATORE PASSENGERS COMPARTMENT HEATER MOTORS - MOTOR OIL-INJECTORS-CARBURATOR COOLING SYSTEMS Multi H800

Dettagli

Defensive Backs. Unità Didattica Commissione Tecnica Federale Settore Sviluppo Allenatori

Defensive Backs. Unità Didattica Commissione Tecnica Federale Settore Sviluppo Allenatori Commissione Tecnica Federale Settore Sviluppo Allenatori Unità Didattica 1.10.7 Defensive Backs Impaginazione e grafica Coach Piergiorgio Degli Esposti D E F E N S I V E B A C K S P R O G R E S S I O N

Dettagli

1 S t u d i o l e g a l e T e d i o l i v i a F r a t t i n i, M a n t o v a m a i t e d i o l i. c o m

1 S t u d i o l e g a l e T e d i o l i v i a F r a t t i n i, M a n t o v a m a i t e d i o l i. c o m C o n v e n z i o n e d e l l A j a 2 5-1 0-1 9 8 0 C o n v e n z i o n e s u g l i a s p e t t i c i v i l i d e l l a s o t t r a z i o n e i n t e r n a z i o n a l e d i m i n o r i P r e a m b o l

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

COMUNE DI TERME VIGLIATORE Provincia di Messina

COMUNE DI TERME VIGLIATORE Provincia di Messina COMUNE DI TERME VIGLIATORE Provincia di Messina PROGETTO ESECUTIVO Miglioramento della sicurezza dei pescatori e delle condizioni del pesce sbarcato. ANALISI PREZZI IL R.U.P. IL PROGETTISTA P.01 - Fornitura

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

" L E A D I N G W I T H B I G D A T A A N D A N A L Y T I C S : F R O M I N S I G H T T O A C T I O N "

 L E A D I N G W I T H B I G D A T A A N D A N A L Y T I C S : F R O M I N S I G H T T O A C T I O N M A R K E T I N G S T R A T E G I C O E C O M P E T I T I V I T A ' O VVERO: " L E A D I N G W I T H B I G D A T A A N D A N A L Y T I C S : F R O M I N S I G H T T O A C T I O N " In quale contesto stiamo

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Cvle Ord. Sez. 6 Num. 11587 Anno 2015 Presdente: PETTT STEFANO Relatore: SCALS ANTONNO Data pubblcazone: 04/06/2015 ORDNANZA sul rcorso 25529-2013 proposto da: GAGLANO VNCENZO GGLVCN56M04F8301, elettvamente

Dettagli

1 S t u d i o l e g a l e T e d i o l i v i a F r a t t i n i, M a n t o v a m a i t e d i o l i. c o m

1 S t u d i o l e g a l e T e d i o l i v i a F r a t t i n i, M a n t o v a m a i t e d i o l i. c o m C o n v e n z i o n e E u r o p e a d e l L u s s e m b u r g o, 2 0-0 5-1 9 8 0. C o n v e n z i o n e e u r o p e a s u l r i c o n o s c i m e n t o e l ' e s e c u z i o n e d e l l e d e c i s i o

Dettagli

1 3INFORMAZIONI PER SONALI E SPERIENZA LAVORATIVA. F a x - 6Ļ1 T i p o di a zi e n d a o s e tt o r e T u ri s m o

1 3INFORMAZIONI PER SONALI E SPERIENZA LAVORATIVA. F a x - 6Ļ1 T i p o di a zi e n d a o s e tt o r e T u ri s m o 1 3INFORMAZIONI PER SONALI N o m e A n n a H a li n a H y z a I n diriz z o V i a S a n d r o P e r ti ni 5 0 - Q U A R T U C C I U T el ef o n o C e ll ul a r e: 3 4 0 6 8 1 3 2 6 3 F a x - E-m a il a

Dettagli

AREA SERVIZI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N

AREA SERVIZI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N AREA SERVIZI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2016-280.0. 0. - 21 L'anno 2016 i l gio rno 23 del mese di Dicembre i l sot tosc r i t t o Romani Clav i o in qual i t a ' di di r i g en t e di Area Serv i

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

PRIMA PARTE CELEBRAZIONE EUCARISTICA

PRIMA PARTE CELEBRAZIONE EUCARISTICA PRIMA PARTE CELEBRAZIONE EUCARISTICA ATTO PENITENZIALE 1 SIGNORE, PIETÀ (Picchi) Largamente (q = 44) &4 2 & S Si tà. - gno - re, pie - tà. TSi - gno - re, pie - SCri J J - sto, pie - & 8 3 8 1 8 4 J J

Dettagli

Aprite le porte a Cristo Inno al beato Giovanni Paolo II

Aprite le porte a Cristo Inno al beato Giovanni Paolo II oro e Org rite le orte a risto Inno al beato Giovanni Paolo II Marco Frisina q=60 F ri te le orte a ri sto! Non ab bia te a u salan 5 Organo 5 7 ca te il vo stro cuo re al l' re di Di o ri te le orte a

Dettagli

I numeri del pubblico impiego

I numeri del pubblico impiego I numeri del pubblico impiego! "$#%'&()*)+-, Fonte: elaborazione Dipartimento della Funzione Pubblica su dati OCSE/PUMA22 I numeri del pubbl i co i mpi ego Occu pazione nel settore pubblico in alcuni paes

Dettagli

ESTENSIMETRO O STRAIN GAUGE

ESTENSIMETRO O STRAIN GAUGE ez I trasduttori di forza e di pressione La misura di una forza o di una pressione si ric onduc e aa misura di una deformazione. E queo c he succ ede nee bianc e c he permettono di misurare a forza peso

Dettagli

Equitalia Nord. Modello Organizzativo. Presentazione alle OO.SS. Milano, 27 giugno Per un Paese più giusto.

Equitalia Nord. Modello Organizzativo. Presentazione alle OO.SS. Milano, 27 giugno Per un Paese più giusto. Equitalia Nord Modello Organizzativo Presentazione alle OO.SS. Milano, 27 giugno 2011 Equitalia Nord Situazione di partenza Equitalia - 16 Società Situazione al 31/12/2010 7.580 dipendenti (dato indicativo

Dettagli

Assistente Sociale Jiunior Requisiti per l ammissione

Assistente Sociale Jiunior Requisiti per l ammissione Assistente Sociale Jiunior Requisiti per l ammissione Per l ammissione all esame di Stato per Assistente sociale Junior è richiesto il possesso della laurea nella classe 6 Scienze del Servizio Sociale

Dettagli