ambiente di traduzione integrato guida rapida

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ambiente di traduzione integrato guida rapida"

Transcript

1 ambiente di traduzione integrato guida rapida Kilgray Translation Technologies. Tutti i diritti riservati.

2 Contenuti Contenuti Introduzione... 4 L ambiente di traduzione... 4 Risparmio Installazione e requisiti di sistema... 7 Cambiare la lingua dell interfaccia utente Il processo di traduzione... 9 Progetti... 9 Tradurre con memoq... 9 Muoversi all interno di memoq Creare e modificare un progetto Creare un progetto Modificare il progetto corrente Creare una memoria di traduzione Creare database terminologici Traduzione e griglia di traduzione Aprire un documento per la traduzione Tradurre Confermare i segmenti Unire e dividere i segmenti Utilizzare i risultati di traduzione Nessun suggerimento automatico: trovare informazioni nelle memorie di traduzione e nei database terminologici Creare il proprio database terminologico Pretraduzione Filtri e ordinamento Lo stato dei segmenti Usare i tag di formattazione Usare la scrittura predittiva Consegnare la traduzione Consegnare i documenti nel formato originale Consegnare i documenti in file bilingue Consegnare le memorie di traduzione Lavorare partendo da un handoff package Creare un progetto partendo da un handoff package Consegnare le memorie di traduzione Lavorare su progetti online Iniziare a lavorare: eseguire il check-out del progetto online Lavorare sul progetto online Consegnare il lavoro Scorciatoie da tastiera comuni memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 2 di 38

3 Questa guida descrive l utilizzo dell edizione memoq 6, translator pro. Gli elementi di testo in essa contenuti sono tratti dall interfaccia utente in lingua inglese del programma. Questi elementi sono controllati costantemente e sono soggetti a cambiamenti senza preavviso. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 3 di 38

4 1 Introduzione L ambiente di traduzione memoq è un ambiente di traduzione avanzato. Questa guida spiega che cos è un ambiente di traduzione e come un attività potrà trarre vantaggi dall utilizzo di memoq. Traduzione: nel processo di traduzione, un testo in una lingua di partenza viene trasformato in un testo in una lingua di arrivo, tenendo conto delle specifiche della cultura di arrivo. In una determinata attività si tende a lavorare su testi che sono solitamente simili tra di loro. Che si sia produttori di beni o fornitori di servizi, gran parte della documentazione di partenza sarà comunque relativa ai campi trattati dalla propria attività. Se si è un traduttore di professione, da un determinato cliente si riceverà molto probabilmente sempre lo stesso tipo di documenti; può anche capitare di ricevere in una volta sola molteplici documenti sullo stesso argomento, ad esempio testi di legge o manuali di istruzioni. Un ambiente di traduzione sfrutta queste somiglianze. Tra le componenti più importanti di memoq si trovano le memorie di traduzione, i corpora LiveDocs, i database terminologici e ovviamente l editor di traduzione (che svolge la funzione di elaboratore di testo). Traducendo un documento di qualsiasi tipo nell editor di traduzione di memoq, sarà l editor stesso ad occuparsi automaticamente di tutta la formattazione. Il testo viene diviso in segmenti. In memoq un segmento corrisponde più o meno ad una frase. Nell editor di traduzione si passa da un segmento a quello successivo. Una volta tradotto e confermato, il segmento viene aggiunto alla memoria di traduzione. Memoria di traduzione: la memoria di traduzione è il metodo convenzionale per riciclare una traduzione precedente. Nella memoria sono conservate coppie di segmenti, uno scritto in lingua di partenza, l altro contenente la traduzione di quello in lingua di partenza. Man mano che si procede con la traduzione, il software controlla se la memoria di traduzione contiene un segmento di partenza simile a quello che si sta traducendo. In caso affermativo, il software fornisce un suggerimento per la traduzione del segmento, indicando le differenze tra il segmento che si sta traducendo e quello conservato nella memoria. Riciclare i documenti (allineamento e LiveDocs): in aggiunta al processo di traduzione convenzionale, si possono usare le traduzioni precedenti nello stesso modo in cui si usano le memorie di traduzione. La funzionalità LiveDocs di memoq permette infatti di creare un corpus di documenti. Un corpus LiveDocs può contenere coppie di documenti (coppie di allineamento) e file binari (ossia non testuali). Una coppia di allineamento è formata da un documento in lingua di partenza e dalla sua traduzione. Quando una coppia di allineamento viene aggiunta ad un corpus, memoq allinea i document, ossia accoppia le frasi in lingua di partenza con le frasi in lingua di arrivo seguendo una procedura matematica. Una volta terminato l allineamento e aggiunta la coppia di documenti al corpus, memoq segnala immediatamente i match provenienti da questi documenti. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 4 di 38

5 L algoritmo di allineamento automatico di memoq è piuttosto preciso, ma ovviamente possono verificarsi allineamenti errati. In caso di errato allineamento, si può aprire la coppia di documenti nell editor di allineamento. Dopo aver corretto l allineamento nella coppia di documenti, memoq mostrerà automaticamente i match corretti. Database terminologici e estrazione di termini: creando una memoria di traduzione o un corpus LiveDocs si costruisce un database di frasi intere. Anzi, per essere più precisi, di segmenti interi, dato che l unità di traduzione può essere anche un paragrafo, o anche una locuzione che non è una frase intera. Se si vuole costruire un glossario contenente espressioni che compaiono all interno di un segmento, si può creare un database terminologico. Un database terminologico è formato da voci (parole o locuzioni) in varie lingue, e, se lo si vuole, da altre informazioni. L editor di traduzione di memoq evidenzia automaticamente i termini trovati nel database terminologico e mostra le loro traduzioni in un elenco, dal quale si possono inserire nella traduzione con la tastiera o con un click del mouse. In mancanza di un database terminologico all inizio del lavoro si può chiedere a memoq di esplorare i documenti di partenza e generare un elenco di potenziali termini. Analisi del testo: in un ambiente di traduzione anche l analisi statistica del testo ha un ruolo molto importante, in quanto permette di fare una previsione del carico di lavoro. Un fattore chiave degli ambienti di traduzione è la produttività. Si ottiene produttività se, per una singola unità di lavoro, si impiega minor tempo utilizzando un ambiente di traduzione piuttosto che, ad esempio, un tradizionale elaboratore di testo, il tutto mantenendo un alto standard di qualità. Il modulo delle statistiche di memoq analizza il testo e stima quanto si risparmierà utilizzando memorie di traduzione e corpora LiveDocs. memoq è un ambiente integrato, che unisce in un unico applicativo tutte le funzionalità necessarie durante la traduzione. Non c è bisogno di lavorare contemporaneamente con altri programmi. Guadagno L aumento di produttività che si ottiene da un ambiente di traduzione dipende in gran parte dal tipo di testo da tradurre. Se il testo è molto ripetitivo (ad esempio un manuale di istruzioni o una specifica tecnica) l aumento della produttività può arrivare addirittura al 70-80%. Tuttavia, in caso di testi normali (ad esempio, i libri di testo), l aumento si limita al 10-30%. Nel tradurre lettere, un ambiente di traduzione potrebbe anche non produrre alcun aumento di produttività. Il modulo delle statistiche di memoq è in grado di stimare prima di iniziare a lavorare quanto si guadagnerà usando memoq, così da poter calcolare il ritorno sul proprio investimento. In generale i traduttori chiedono una tariffa minore in caso di testi simili o ripetitivi. Nella memoria di traduzione tutti i segmenti tradotti sono conservati insieme ai loro equivalenti in lingua di arrivo. memoq può analizzare il testo e cercare segmenti simili a quelli già tradotti in precedenza, calcolandone il tasso di corrispondenza. Se un segmento conservato in una memoria di traduzione o in un corpus LiveDocs si ritrova esattamente identico nel testo da tradurre, i traduttori richiedono memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 5 di 38

6 solo una percentuale della tariffa piena, di solito il 20-30%. Se il segmento in una memoria di traduzione o in un corpus LiveDocs è simile ma non uguale a quello che si trova nel testo, la tariffa è più alta. In pratica, più basso il tasso di corrispondenza, più alta la tariffa. Il modulo delle statistiche di memoq offre una caratteristica innovativa, l analisi di omogeneità, che funziona anche in mancanza di una memoria di traduzione (o di un corpus LiveDocs) contenente le traduzioni precedenti. L analisi di omogeneità rivela le corrispondenze all interno del testo su cui si sta lavorando. In questo modo si può ottenere una stima più precisa di quanto tempo servirà per tradurre il testo, così da permettere sia al traduttore che al cliente di godere dei benefici di memoq. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 6 di 38

7 2 Installazione e requisiti di sistema Per istruzioni sull installazione e l attivazione di memoq consultate la memoq installation and activation guide (Guida all installazione e all attivazione di memoq), disponibile sul sito di Kilgray (http://kilgray.com/resource-center/user-guides). Cambiare la lingua dell interfaccia utente Di default memoq è impostato in lingua inglese. Si può tuttavia cambiare la lingua dell interfaccia utente direttamente all interno del programma. Ecco come: 1. Avviate memoq (se non è già in esecuzione). Comparirà la finestra principale di memoq, la Dashboard (Dashboard). 2. Dal menu Tools (Strumenti), selezionate Options (Opzioni). Verrà richiamata la finestra di dialogo Options (Opzioni). 3. Nell elenco Category (Categoria) sulla sinistra, cliccate su Appearance (Aspetto). Nel pannello principale verranno visualizzate le impostazioni per personalizzare l aspetto di memoq. 4. Scegliete la lingua desiderata nell elenco a discesa User interface language (Lingua dell interfaccia utente), quindi cliccate su OK (OK). 5. Chiudete memoq e avviatelo nuovamente. Il programma apparirà ora con i comandi e i messaggi nella lingua selezionata. Nota bene: di default si può scegliere tra inglese, tedesco, francese, ungherese, polacco, portoghese e spagnolo. Anche il giapponese potrebbe essere tra le lingue disponibili, a seconda di memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 7 di 38

8 quale sia la propria residenza. Data la costante aggiunta di nuove lingue, l elenco contenuto nel software potrebbe essere più nutrito rispetto a quello indicato in questa guida. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 8 di 38

9 3 Il processo di traduzione Progetti In memoq i lavori di traduzione sono organizzati in progetti. Un progetto di traduzione è formato dai seguenti elementi: 1. I documenti di traduzione (teoricamente in numero illimitato; in pratica è meglio che non siano più di qualche centinaia) 2. Corpora LiveDocs, costituiti da documenti bilingue, coppie di documenti di partenza e di arrivo, documenti monolingue e file binari (teoricamente in numero illimitato, in remoto o in locale; in pratica è meglio utilizzarne uno o due) 3. Memorie di traduzione (teoricamente in numero illimitato, in remoto o in locale; in pratica è meglio che non se ne utilizzino più di sei) 4. Database terminologici (teoricamente in numero illimitato, in remoto o in locali; in pratica è meglio che non se ne utilizzino più di sei) 5. Impostazioni e risorse leggere: regole di segmentazione, regole di autotraduzione, impostazioni della memoria di traduzione, impostazioni del controllo qualità ecc. Risorse come le memorie di traduzione, i database terminologici, le regole di segmentazione, le regole di autotraduzione ecc. possono essere conservate in locale sul computer o possono essere rese disponibili in rete tramite un server memoq. È possibile assegnare queste risorse a più progetti. memoq registra le memorie di traduzione, i database terminologici e le altre risorse presenti sul computer, che possono essere utilizzate in qualsiasi progetto (anche in più progetti contemporaneamente). Tradurre con memoq In memoq il processo di traduzione consiste nei seguenti passaggi: 1. Creare un progetto Si selezionano i documenti di traduzione, quindi si specifica quali memorie di traduzione e quali database terminologici usare. In fase di creazione di un progetto, memoq importa i contenuti del documento di partenza nel proprio ambiente di traduzione e assicura che la traduzione possa essere esportata nello stesso formato del documento di partenza. Durante la creazione di un progetto è anche possibile creare nuove memorie di traduzione e nuovi database terminologici. Dopo aver creato il progetto, è possibile modificarne i contenuti e le impostazioni, se necessario. 2. Traduzione Si scrive la traduzione in uno speciale elaboratore di testo chiamato griglia di traduzione. In memoq la griglia di traduzione è distinta per ogni documento di traduzione, ed è visualizzabile in una scheda separata all interno della finestra di memoq. Durante la traduzione, memoq interroga automaticamente le memorie di traduzione, i corpora LiveDocs e i database memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 9 di 38

10 terminologici assegnati al progetto. In un progetto si può lavorare su più documenti contemporaneamente; non è invece possibile lavorare su più progetti allo stesso tempo. 3. Consegna Dopo aver finito la traduzione si chiede a memoq di esportare il testo tradotto. Grazie alle informazioni di formattazione raccolte in fase di importazione del documento, memoq salva i documenti tradotti sul disco fisso nello stesso formato dei documenti originali. Si può esportare il testo in qualsiasi momento durante la traduzione, e continuare a lavorare sul progetto anche dopo aver esportato il testo tradotto. Muoversi all interno di memoq In memoq è possibile lavorare su un progetto per volta. memoq mostra i contenuti e le impostazioni del progetto nella scheda Project home (Pagina iniziale del progetto). Durante il lavoro, memoq apre nuove schede di fianco alla Project home (Pagina iniziale del progetto). Si può navigare tra le schede cliccando sulle rispettive etichette nella parte superiore della finestra di memoq, oppure premendo Ctrl+Tab fino a che non viene visualizzata la scheda desiderata. Tramite le schede è possibile accedere ai documenti di traduzione e ai contenuti delle risorse pesanti (memorie di traduzione, LiveDocs e database terminologici). Nota bene: in memoq quasi tutte le impostazione sono risorse, ossia dati che controllano il comportamento di memoq durante il lavoro di traduzione. Le memorie di traduzione, i database terminologici e i corpora LiveDocs sono chiamati risorse pesanti. Altre risorse, come le regole di segmentazione, le regole di autotraduzione, le impostazioni per il controllo qualità, le ignore list nel controllo ortografico ecc., contengono una minore quantità di dati e sono per questo chiamate risorse leggere. Fare di tutte le impostazioni una risorsa porta un grande vantaggio, memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 10 di 38

11 ossia quello di poterle esportare e in seguito importare su un altra copia di memoq, se necessario (ad esempio quando si deve lavorare su un computer diverso). In altre parole, queste risorse possono essere scambiate con altri utenti di memoq e, se si è in possesso dell edizione di memoq appropriata, pubblicate sui server memoq. memoq si ricorda lo stato dei progetti. Se si chiude memoq, quando lo si riaprirà il giorno successivo verrà visualizzata la Dashboard (Dashboard), dove sarà possibile aprire i progetti su cui si è lavorato di recente. Se si apre un progetto già esistente, memoq mostra le schede che erano aperte al momento dell ultima chiusura del progetto, e nella finestra viene visualizzata automaticamente la scheda su cui si stava lavorando al momento della chiusura. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 11 di 38

12 4 Creare e modificare un progetto Creare un progetto All avvio di memoq viene visualizzata la Dashboard. Nella Dashboard è possibile visualizzare un elenco dei propri progetti, le informazioni sulla licenza di memoq attiva e i comandi più comuni per la gestione dei progetti. È qui che ha inizio la creazione di un nuovo progetto. Per creare progetti di traduzione memoq utilizza una procedura guidata. Per creare un progetto bisogna seguire i seguenti passaggi: 1. Dal menu Project (Progetto), scegliete New Project (Nuovo progetto). In alternativa cliccate sul link Create a new project (Crea nuovo progetto) sulla Dashboard (Dashboard). Comparirà la prima pagina del New memoq project wizard (Procedura guidata per nuovo progetto memoq). 2. Inserite il nome del progetto e selezionate una lingua di partenza e una lingua di arrivo. Se si vuole, si possono compilare anche le caselle di testo Project (Progetto), Domain (Dominio), Client (Cliente) e Subject (Argomento). Dopo aver inserito questi dettagli, cliccate su Next (Avanti). 3. Nella seconda pagina della procedura guidata è possibile aggiungere i documenti da tradurre. Cliccate sul comando Import (Importa), sotto all elenco vuoto dei documenti. Comparirà la finestra di dialogo Open (Apri). Individuate e selezionate i file da aggiungere al progetto. È possibile memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 12 di 38

13 selezionare più file (anche di formati diversi) contemporaneamente. Dopo aver selezionato i file, cliccate su Open (Apri). Cliccando sul comando Import with options (Importa con opzioni...) si possono aggiungere nuovi file al progetto. In un progetto è possibile importare molti tipi di file. Questo comando di importazione dei documenti va usato per selezionare o creare un filtro di importazione, o per cambiare le impostazioni di importazione dei documenti. Dopo aver aggiunto i documenti, cliccate su Next (Avanti). 4. Nella terza pagina della procedura guidata è possibile selezionare le memorie di traduzione da assegnare al progetto. Questa pagina della procedura guidata elenca tutte le memorie di traduzione che coincidono con la coppia linguistica del progetto. Se il progetto è dall inglese al tedesco, memoq non mostrerà le memorie di traduzione dall inglese al polacco. Nota bene: le memorie di traduzione possono essere reversibili. Questa opzione è selezionata di default quando si crea una memoria di traduzione. In un progetto inglesetedesco saranno quindi elencate anche le memorie di traduzione tedesco-inglese. Le memorie con la combinazione linguistica opposta possono essere assegnate al progetto solo come memorie di riferimento. Per aggiungere una o più memorie al progetto, cliccate sulla casella di controllo prima del nome della memoria di traduzione da aggiungere. Le memorie di traduzione selezionate si sposteranno in cima all elenco. In questa pagina della procedura guidata è possibile anche creare una nuova memoria di traduzione cliccando su Create/use new (Crea/Usa nuovo). Dopo aver aggiunto le memorie di traduzione, cliccate su Next (Avanti). memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 13 di 38

14 Le memorie di traduzione utilizzate nel progetto corrente sono visualizzate in cima all elenco. Una memoria di traduzione è sempre in grassetto e segnata come Primary. Si tratta della memoria di traduzione primaria. Quando, durante la traduzione, si conferma la traduzione di un segmento, l unità di traduzione che ne risulta (segmento di partenza e segmento di arrivo) viene salvata nella memoria di traduzione primaria. Le altre memorie di traduzione sono utilizzate da memoq solo a fini di consultazione. Dopo aver creato il progetto è possibile selezionare una nuova memoria di traduzione primaria in qualsiasi momento. 5. Nella quarta pagina della procedura guidata è possibile selezionare i database terminologici per il progetto. memoq elenca tutti i database terminologici che supportano le lingue impostate per il progetto. Se il progetto è dall inglese al tedesco, memoq non mostra i database terminologici in inglese, francese e spagnolo, o quelli in tedesco e polacco. Per aggiungere uno o più database terminologici al progetto, cliccate sulla casella di controllo prima del nome del database da aggiungere. Si può anche creare un nuovo database terminologico cliccando su Create/use new (Crea/Usa nuovo). Dopo aver aggiunto il database terminologico, cliccate su Finish (Fine). memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 14 di 38

15 memoq crea il progetto e ne mostra i contenuti nella scheda Project home (Pagina iniziale del progetto). Modificare il progetto corrente Una volta completato il New memoq project wizard (Procedura guidata per nuovo progetto memoq), o quando viene aperto un progetto già esistente, nella finestra di memoq viene visualizzata la scheda Project home (Pagina iniziale del progetto). Nella Project home (Pagina iniziale del progetto) è possibile gestire e modificare tutte le impostazioni del progetto. Nota bene: nel New memoq project wizard (Procedura guidata per nuovo progetto memoq) si può cliccare su Finish (Fine) fin dalla prima pagina, dopo aver inserito il nome del progetto e le due lingue. In questo caso si può utilizzare la Project home (Pagina iniziale del progetto) per aggiungere documenti di traduzione, memorie di traduzione e database terminologici, proprio come dalle finestre di dialogo della procedura guidata. La scheda Project home (Pagina iniziale del progetto) ha sei pannelli. Per selezionare un pannello cliccate su una delle icone sulla sinistra: Overview (Panoramica), Translations (Traduzioni), LiveDocs (LiveDocs), Translation memories (Memorie di traduzione), Term bases (Database terminologici), e Settings (Impostazioni). Creare una memoria di traduzione Cliccando su Create/Use new (Crea/Usa nuovo) nella terza pagina del New memoq project wizard (Procedura guidata per nuovo progetto memoq) o nel pannello Translation memories (Memorie di traduzione) nella scheda Project home (Pagina iniziale del progetto), si richiama la finestra di dialogo New translation memory (Nuova memoria di traduzione). memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 15 di 38

16 È possibile personalizzare le opzioni della nuova memoria di traduzione. Cliccando su Help (Aiuto) si richiama l Help di memoq, dove è possibile ottenere informazioni più dettagliate. Quanso si inizia a creare una memoria di traduzione in un progetto aperto, è sufficiente inserire il nome e cliccare su OK (OK). Le lingue della memoria di traduzione sono impostate in automatico in base alla coppia linguistica del progetto. Le memorie di traduzione create in questo modo vengono assegnate automaticamente al progetto. Creare un database terminologico Cliccando su Create/Use new (Crea/Usa nuovo) nella quarta pagina del New memoq project wizard (Procedura guidata per nuovo progetto memoq) o nel pannello Term bases (Database terminologici) nella scheda Project home (Pagina iniziale del progetto), si richiama la finestra di dialogo New term base (Nuovo database terminologico). È possibile personalizzare le opzioni del nuovo database terminologico. Cliccando su Help (Aiuto) si richiama l Help di memoq, dove è possibile ottenere informazioni più dettagliate. Quando si inizia a creare un database terminologico in un progetto aperto, è sufficiente inserire il nome e cliccare su OK (OK). Le lingue del database terminologico sono impostate in automatico in base alla coppia linguistica del progetto. Un database terminologico creato in questo modo viene assegnato automaticamente al progetto. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 16 di 38

17 5 Traduzione e griglia di traduzione Aprire un documento per la traduzione Nella Project home (Pagina iniziale del progetto) cliccate sull icona Translations (Traduzioni). Nell elenco dei documenti, fate doppio click sul nome del documento di traduzione su cui volete lavorare. Se il documento è già aperto, cliccate sulla scheda corrispondente nella parte superiore della finestra di memoq. È possibile avere più documenti aperti contemporaneamente. Si può passare da un documento all altro cliccando sulla scheda corrispondente oppure premendo Ctrl+Tab. È possibile chiudere una scheda documento cliccando sull icona (che si trova sulla scheda stessa), o premendo Ctrl+F4. Tradurre Nella scheda documento i contenuti sono disposti in una tabella a due colonne. La colonna di sinistra contiene i segmenti in lingua di partenza. La traduzione va scritta nelle celle della colonna di destra. Per iniziare a tradurre cliccate sulla cella di destra della prima riga. Per alcuni formati di documento memoq mostra il testo formattato nel pannello Translation preview (Anteprima di traduzione) sotto alla griglia di traduzione: è possibile così vedere sempre dove e come appare nel documento il segmento attivo, e soprattutto come apparirebbe se il documento venisse memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 17 di 38

18 esportato nella lingua di arrivo. La funzionalità Translation preview (Anteprima di traduzione) è disponibile per i seguenti formati: documenti HTML (pagine web), documenti di Microsoft Word e Rich Text Format Files, file di Microsoft Excel, file di PowerPoint e documenti XML. Segue un riassunto delle operazioni più importanti eseguibili nella griglia di traduzione. Consultate l Aiuto di memoq per informazioni più dettagliate. Per accedere all Help (Aiuto) premete F1 in qualsiasi momento. Confermare i segmenti Quando finite di tradurre un segmento, premete Ctrl+Invio, oppure nel menu Translation (Traduzione) scegliete Confirm (Conferma). memoq salva il segmento tradotto nel documento e lo aggiunge alla memoria di traduzione primaria del progetto, quindi avanza al segmento successivo. Si può anche confermare una traduzione premendo Ctrl+Shift+Invio, oppure scegliendo Confirm Without Update (Conferma senza aggiornare) dal menu Translation (Traduzione). Con questo comando memoq non aggiungerà la traduzione alla memoria di traduzione. Questo comando va utilizzato quando nessuna memoria di traduzione è assegnata al progetto, o quando non si vuole aggiungere segmenti (o non si ha il permesso di farlo) alla memoria di traduzione assegnata al progetto. Non è necessario salvare il documento durante la traduzione perché memoq salva sul disco fisso ogni singola modifica, poco dopo che questa è stata apportata. Unire e dividere i segmenti Se il segmento attivo costituisce un unità di significato non di per se stesso, ma unito a quello successivo, cliccate sull icona o premete Ctrl+J per unire il segmento attivo con quello successivo. Se il segmento attivo vi sembra troppo lungo o con troppe unità di significato, è possibile dividerlo in due segmenti: posizionate il cursore nella posizione giusta nella cella di partenza, poi cliccate sull icona oppure premete Ctrl+T. In seguito, cliccate nella cella di arrivo del primo dei due segmenti frutto della divisione e procedete con la traduzione. Utilizzare i risultati di traduzione Quando un segmento viene confermato, memoq sposta il cursore nel segmento successivo e inserisce automaticamente il miglior match presente nel riquadro dei risultati. Nota bene: quando viene aperto un documento per la traduzione, memoq non inserisce automaticamente il miglior match nella cella di arrivo del primo segmento. E non inserisce alcun match nella cella di arrivo di un segmento se questo è attivato cliccandoci sopra o giungendoci usando le frecce direzionali sulla tastiera. Indipendentemente da come viene attivato un segmento, memoq cerca automaticamente il testo in esso contenuto nelle memorie di traduzione e nei database terminologici del progetto. memoq memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 18 di 38

19 confronta il segmento anche con le regole di autotraduzione e le liste dei termini da non tradurre. In questo caso i risultati sono suggerimenti di traduzione (match), elencati nel riquadro Translation results (Risultati di traduzione), che si trova a destra della griglia di traduzione. I match sono classificati: per primi compaiono quelli provenienti dalle memorie di traduzione, che a loro volta sono ordinati in base al miglior tasso di corrispondenza (a partire dall alto). Avviso: è possibile personalizzare l ordine prestabilito. Per farlo seguite questo percorso Tools (Strumenti) >Options (Opzioni) >Appearance (Aspetto) >Lookup results (Risultati della ricerca) Per stabilire l ordine dei match nel riquadro dei risultati utilizzate i comandi Move up (Sposta su) e Move down (Sposta giù). I match compariranno nel riquadro dei risultati secondo l ordine stabilito. Nota bene: per maggiori informazioni su risorse come le regole di autotraduzione e i termini da non tradurre, consultate l Help di memoq. Se memoq non inserisce automaticamente un match nella cella di arrivo, o se si vuole trovare un match migliore, è possibile scorrere l elenco e inserire manualmente i match suggeriti: Se le memorie di traduzione contengono un segmento di partenza identico o comunque molto simile al segmento di partenza attivo (in altre parole, se il segmento attivo, o uno molto simile, è già stato tradotto), questo comparirà in alto a destra, in cima all elenco numerato, in rosso. L elenco include i match provenienti dalle memorie di traduzione e dai database terminologici: quelli provenienti dalle memorie di traduzione compaiono in cima all elenco (in rosso), seguiti da quelli provenienti dai database terminologici (in blu). Si può scorrere l elenco premendo Ctrl+Freccia su e Ctrl+Freccia giù. Per inserire nella traduzione l equivalente in lingua di arrivo indicato dal match selezionato, premete Ctrl+Spazio. Avviso: il match rate mostra il tasso di corrispondenza tra il testo di partenza nel segmento attivo e il testo di partenza che memoq ha trovato nella memoria di traduzione. Se il match rate è del memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 19 di 38

20 100%, significa che il testo e la formattazione del segmento attivo sono identici rispetto al segmento conservato nella memoria di traduzione. Se il match rate si abbassa tra il 95% e il 99%, significa che il testo è uguale, ma la formattazione e i numeri potrebbero essere diversi. Se il match rate è inferiore al 95%, significa che ci sono differenze nel testo. Quando si seleziona un suggerimento, memoq mostra le differenze nei tre campi sotto all elenco. Se il match è del 102% significa che la traduzione è stata eseguita con la funzione X-translate (una pretraduzione che non si basa sulle memorie di traduzione, ma sui documenti). Le parole o le espressioni che sono state trovate nei database terminologici assegnati al progetto vengono evidenziate in azzurro all interno della cella di partenza del segmento attivo. Il termnie/l espressione trovata e il suo equivalente in lingua di arrivo compaiono in blu nell elenco numerato all interno del riquadro dei risultati, sulla destra. Se nel segmento sono presenti più match dal database terminologico, le rispettive schede terminologiche compaiono nell elenco dei risultati in ordine di apparizione. Si può scorrere l elenco premendo Ctrl+Freccia su e Ctrl+Freccia giù. Per inserire nella traduzione l equivalente in lingua di arrivo indicato dal match selezionato, premete Ctrl+Spazio. Si può anche inserire il termine suggerito digitando il numero ad esso associato: tenete premuto Ctrl e digitate il numero dell match. Il numero del match si trova tra il testo di partenza e il testo di arrivo, nella casella in rosso o in quella in blu (o in arancione, o in viola, o in verde). Nelle caselle di comparazione sotto al riquadro dei risultati vengono visualizzati il segmento di partenza del testo da tradurre, il segmento di partenza del match trovato nella memoria di traduzione, e il segmento di arrivo del match trovato nella memoria di traduzione. Per evidenziare le differenze tra i segmenti viene utilizzato un set di colori: gli elementi in blu scuro vanno inseriti, quelli in rosso vanno eliminati e quelli in azzurro vanno cambiati. Nell angolo in basso a destra della finestra di memoq si trova una percentuale scritta in bianco su sfondo grigio scuro, che indica quanto il match trovato nella memoria di traduzione corrisponde al segmento del testo da tradurre (fuzzy match rate). Nessun suggerimento automatico: trovare informazioni nelle memorie di traduzione e nei database terminologici A volte potrebbe capitare di non essere sicuri di come tradurre una parola o un espressione del segmento attivo, e non ricevere alcun match dal riquadro dei risultati, in quanto il segmento non è stato trovato nelle memorie di traduzione, né i termini o le espressioni sono state trovate nei database terminologici. In questo caso è possibile cercare nelle memorie di traduzione un termine o un espressione intera. Per farlo si può usare lo strumento di concordanza incorporato in memoq. Selezionate la parola o l espressione nella cella di partenza, quindi premete Ctrl+K, oppure scegliete Concordance (Concordanza) dal menu Operations (Operazioni). Se le memorie di traduzione contengono segmenti in cui si trova il termine o l espressione cercata, memoq elencherà questi segmenti e la loro traduzione in una finestra separata. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 20 di 38

21 Nota bene: è possibile scegliere tra due layout nella finestra di concordanza, il layout Three column (Tre colonne) o il layout Source+Target (Segmento di partenza+segmento di arrivo). Nel layout Source+Target (Segmento di partenza+segmento di arrivo) vengono mostrati i metadati, ad esempio chi ha creato l unità di traduzione, a che ora etc. In memoq potete anche modificare un unità di traduzione direttamente nella finestra di concordanza. Fate click destro nella colonna Target (Segmento di arrivo) e scegliete Edit Entry (Modifica Voce). Se una parola o un espressione compare più di due volte nelle memorie di traduzione, memoq può eseguire automaticamente una ricerca di concordanza. In questo caso la parola o l espressione appare contrassegnata in arancione nel riquadro dei risultati. Non c è bisogno di selezionare il testo memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 21 di 38

22 nella cella di partenza: memoq scoprirà da solo il termine o l espressine per cui cercare una concordanza. In alternativa è possibile cercare nei database terminologici parte del termine o dell espressione problematica. Per farlo si può usare la funzionalità di ricerca nel termbase incorporata in memoq. Selezionate una parte della parola o dell espressione nella cella di partenza, quindi premete Ctrl+P, oppure scegliete Look up Term (Cerca termine) dal menu Operations (Operazioni). Se i database terminologici contengono termini o espressioni in cui si trova la stringa cercata, memoq elencherà questi termini e la loro traduzione in una finestra separata. Creare un database terminologico Lavorando nella griglia di traduzione è possibile aggiungere un numero illimitato di termini al database terminologico primario. Il database terminologico primario può essere selezionato nello stesso modo in cui si seleziona la memoria di traduzione primaria: nel pannello Term bases (Database terminologici) della Project home (Pagina iniziale del progetto). Se nel testo di partenza si trova un espressione ricorrente che si vuole aggiungere al database terminologico, selezionatela e premete Ctrl+E, oppure scegliete Add Term (Aggiungi termine) dal menu Operations (Operazioni). Comparirà la finestra di dialogo Create term base entry (Crea voce nel database terminologico). memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 22 di 38

23 Nell elenco a discesa vicino alla scritta Term bases (Database terminologici) scegliete il database terminologico a cui volete aggiungere il termine. La scelta del database terminologico è disponibile solo se al progetto è stato assegnato più di un database terminologico. Nella casella di testo sulla destra inserite la traduzione della parola o dell espressione, quindi cliccate su OK (OK). memoq aggiungerà immediatamente la coppia di termini al database terminologico. Quando comparirà successivamente nel testo, questo termine verrà automaticamente evidenziato. Se la cella di arrivo contiene già la traduzione del termine che volete aggiungere al database terminologico, selezionate sia il termine di partenza sia quella di arrivo e premete Ctrl+Q, oppure scegliete Quick Add Term (Aggiunta rapida termine) dal menu Operations (Operazioni). memoq aggiungerà automaticamente la coppia di termini al database terminologico senza richiamare la finestra di dialogo Create term base entry (Crea voce nel database terminologico). Pretraduzione Se è probabile che la memoria di traduzione contenga molti segmenti del testo di partenza, è possibile inserirne rapidamente la traduzione indicando a memoq di pretradurre il documento. Selezionate Pre-Translate (Pretraduzione) dal menu Translation (Traduzione). Verrà richiamata una memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 23 di 38

24 finestra di dialogo in cui si deve indicare quali tipi di match inserire durante il processo e quali ignorare. Consultate l Help di memoq per informazioni più dettagliate. Avviso: Questa operazione, generalmente, viene eseguita quando succede qualcosa di indesiderato al documento che si stava traducendo. In memoq è estremamente difficile perdere del tutto il proprio lavoro, dato che viene sempre salvato in due percorsi: nel documento stesso e nella memoria di traduzione. Se per qualsiasi motivo non si riesce ad accedere al documento o a consegnarlo, si può importare nuovamente il documento di partenza nel progetto: dalla Project home (Pagina iniziale del progetto) selezionate Reimport (Importa di nuovo) per importare nuovamente il documento. Quindi utilizzate la funzione Pre-translate (Pretraduzione) per ripristinare le traduzioni salvate nella memoria di traduzione. Per maggiori informazioni su questa funzionalità, consultate la risoluzione dei problemi nella sezione Resource Center sul sito internet di Kilgray (www.kilgray.com). Filtri e ordinamento Se nella griglia di traduzione si desidera vedere solamente quei segmenti che contengono una parola specifica nella cella di partenza o di arrivo, o tutti i segmenti di un certo tipo, oppure si desidera ordinare i segmenti secondo un ordine specifico, si può usare la barra degli strumenti filtri e ordinamento, situata sopra alla griglia di traduzione. Per resettare i filtri impostati cliccate sull icona. Per resettare l ordinamento scegliete No sorting (Nessun ordinamento) dall elenco a discesa presente sulla barra degli strumenti. Consultate l Help di memoq per informazioni più dettagliate. Lo stato dei segmenti A destra della casella di arrivo si trova una casella che mostra lo stato di ogni singolo segmento. In memoq lo stato di un segmento è segnalato con cinque colori differenti, come indicato di seguito: Grigio Rosa Verde Blu Viola Il segmento non è ancora stato tradotto. Il segmento è stato tradotto ma non è stato confermato. La traduzione è stata confermata. In questo caso compare un segno di spunta verde al posto della croce rossa. Il testo nel segmento di arrivo è stato inserito automaticamente da memoq durante la pretraduzione. In questo caso è indicata una percentuale diversa da zero su sfondo blu. Un match perfetto è indicato con 100% (o 101%), un fuzzy match è indicato con una percentuale più bassa. Il testo nel segmento di arrivo è frutto dell assemblaggio eseguito da memoq durante la pretraduzione: nelle memorie e nei database terminologici non erano presenti match accettabili per l intero segmento, ma si trovavano invece match accettabili per parti (frammenti) del testo. L assemblaggio può anche essere stato effettuato da uno strumento di traduzione automatica (MT), se avete abilitato un plugin MT (Tools (Strumenti) >Options (Opzioni) > Machine translation (Traduzione automatica)). memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 24 di 38

25 Usare i tag di formattazione Durante l importazione di un documento di partenza memoq ne estrae i contenuti testuali e nasconde tutto il resto (formattazione, stili, immagini ecc.) agli occhi del traduttore. Per visualizzare nuovamente questi elementi bisogna esportare le traduzioni nel formato del documento originale. Della formattazione originale, memoq mostra nella griglia di traduzione solo il grassetto, il corsivo e il sottolineato, caratteristiche che è possibile cambiare a proprio piacimento. Se l intero segmento di partenza è formattato allo stesso modo (ad es. l intero segmento è in corsivo), la stessa formattazione è usata in automatico nel segmento di arrivo. Se solo parte del segmento di partenza è formattata in un certo modo, per applicare la formattazione alla parte equivalente nella cella di arrivo la si deve selezionare e premere Ctrl+B, Ctrl+I o Ctrl+U. La restante formattazione o le immagini all interno del segmento sono convertite in tag di formattazione per il solo processo di traduzione, e segnalate da numeri viola tra parentesi graffe {1}, chiamati tag di formattazione. Un segmento contenente testo evidenziato potrebbe apparire come segue: Trovate la posizione nella cella di arrivo dove posizionare il tag (ossia dove il contesto del testo di arrivo è equivalente a quello del testo di partenza) e premete F8. In alternativa si può premere F8 mentre si sta scrivendo la traduzione. memoq può esportare il documento nel suo formato originale solo se sono stati inseriti tutti i tag di formattazione nel segmento di arrivo, ognuno nella posizione appropriata. Non si può cambiare l ordine dei tag: premendo F8 verrà sempre inserito il tag successivo. Se si sposta il cursore indietro e poi si preme F8, memoq rinumera i tag nella cella di arrivo. Fino a quando non saranno inseriti tutti i tag di formattazione, o fino a quando non verranno rimossi tutti i tag non necessari dalla cella di arrivo, verrà visualizzata una notifica di errore (icona ). I tag tra parentesi graffe sono i cosiddetti tag legacy. Per la maggior parte dei formati, come ad esempio i documenti Microsoft Office Word 2007 (DOCX) o i file HTML, memoq fa ora uso dei cosiddetti tag inline. Da questi tag si possono in alcuni casi ottenere informazioni sul loro contenuto; l ordine di questi tag può essere cambiato; e l utente esperto può anche creare e inserire nuovi tag. I tag inline appaiono così: Mentre si sta effettuando la traduzione si può premere F9 per inserire nella cella di arrivo il successivo tag inline presente nella cella di partenza. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 25 di 38

26 Per certi formati, memoq mostra l anteprima formattata del testo nel pannello Preview (Anteprima), sotto alla griglia di traduzione. L anteprima aiuta a sapere come e dove posizionare i tag di formattazione, mostrando la reale formattazione del testo. Questo significa che è possibile vedere se parte del testo è in un font diverso, in un colore diverso, o impostato come apice o pedice: memoq aggiorna l anteprima via via che si procede con la traduzione. Per questo motivo la funzionalità è chiamata anche anteprima in tempo reale. L anteprima in tempo reale è disponibile per i file Microsoft Office (DOC, DOCX, PPT, PPTX, XLS), HTML (pagine web), TTX e XML. Usare la scrittura predittiva Mentre si scrive nella cella di arrivo, memoq prevede ciò che viene scritto e suggerisce come completare la parola. Per abilitare la scrittura predittiva spostatevi nel menu Translations (Traduzioni) e selezionate Predictive Typing (Scrittura Predittiva). Cliccate sulla casella di controllo Enable predictive typing (Abilita scrittura predittiva). D ora in avanti mentre si sta traducendo memoq suggerirà le parole attingendo da diverse fonti (database terminologici, termini da non tradurre, termini da tradurre automaticamente). L elenco dei suggerimenti si apre in automatico quando vengono scritti i primi caratteri della parola. A questo punto si può scegliere la parola dall elenco. Chiudete l elenco premendo Esc, o continuate a scrivere ignorando l elenco. È possibile scorrere l elenco usando le frecce Su/Giù della tastiera. Inserite la parola selezionata premendo Invio. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 26 di 38

27 6 Consegnare la traduzione Consegnare i documenti nel formato originale Dopo aver completato la traduzione, è necessario consegnare il documento tradotto al cliente nello stesso formato del documento di partenza, e nella maggior parte dei casi è necessario consegnare anche le memorie di traduzione. Di seguito è descritta la procedura più semplice per farlo. Consultate l Help di memoq per informazioni più dettagliate. 1. Assicuratevi che tutti i segmenti siano tradotti e che tutti i tag di formattazione (numeri viola tra parentesi graffe:{1}) siano stati copiati nel testo di arrivo. Se ci sono segmenti non tradotti o mancano dei tag di formattazione, memoq mostra un messaggio di errore prima di effettuare l esportazione, e nel caso di tag di formattazione mancanti vi obbliga a risolvere l errore prima dell esportazione. 2. Nella Project home (Pagina iniziale del progetto) cliccate sull icona Translations (Traduzioni). 3. Selezionate tutti i documenti nell elenco dei documenti e cliccate su Export (stored path) (Esporta in percorso predefinito) sotto all elenco. memoq controllerà che tutti i segmenti siano tradotti e confermati, e che tutti i tag di formattazione siano stati inseriti nel testo di arrivo. Se il controllo fallisse, comparirà la finestra di messaggio Errors in documents (Errori nei documenti): Per rivedere e correggere i segmenti nei quali memoq ha trovato degli errori, cliccate su Yes (Sì) per procedere alla scheda Resolve errors and warnings (Risolvi errori e avvisi). Nota bene: Se si vuole esportare il testo su si sta lavorando non è necessario tornare alla Project home (Pagina iniziale del progetto). È sufficiente selezionare Export active document (Esporta documento attivo) dal menu Project (Progetto). memoq esporterà il documento attivo, salvandolo nel percorso di esportazione predefinito. (Non verrà chiesto in che cartella salvare il file esportato né come nominarlo.) 4. In mancanza di errori che impediscono l esportazione dei documenti, memoq esporterà ogni documento nel percorso in cui erano presenti i file di partenza al momento dell importazione. Di default durante l esportazione verrà creata una nuova cartella nel percorso in cui si trova il file originale, nominata con l abbreviazione in tre lettere della lingua di arrivo, e i documenti saranno salvati all interno della cartella con i loro nomi originali (se la lingua è l inglese, la cartella di arrivo sarà nominata eng). 5. L avanzamento dell esportazione sarà indicato da una barra di avanzamento. memoq segnalerà quando l esportazione sarà stata portata a termine. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 27 di 38

28 Consegnare i documenti in file bilingue Il cliente potrebbe voler controllare la traduzione usando memoq. Per soddisfare questa richiesta è necessario esportare documenti bilingue che possono essere aperti con memoq. (È possibile aggiungere anche file di questo tipo al progetto, nello stesso modo degli altri tipi di documento). 1. Nella Project home (Pagina iniziale del progetto) cliccate sull icona Translations (Traduzioni). Nell elenco dei documenti selezionate i documenti che volete esportare come file bilingue di memoq. Per selezionare più documenti tenete premuto Ctrl e cliccate sul nome di ogni documento, uno dopo l altro. 2. Cliccate su Export bilingual (Esporta bilingue) sotto all elenco dei documenti. Nel Bilingual export wizard (Procedura guidata per esportazione bilingue) selezionate l opzione memoq XLIFF (memoq XLIFF). memoq vi chiederà di scegliere una cartella dove esportare i documenti selezionati. Aprire un documento bilingue memoq XLIFF equivale ad aggiungerlo ad un progetto memoq. Nel pannello Translations (Traduzioni) della scheda Project manager (Project manager), cliccate su Import with options (Importa con opzioni...) sotto all elenco dei documenti. Individuate i file memoq XLIFF (*.mqxlz) e cliccate su Open (Apri). Avviso: memoq può anche esportare i file in documenti Word bilingue. Questi file possono essere elaborati SDL Trados e in altri editor di traduzione. memoq può anche esportare i documenti in file Rich Text Format (RTF), nei quali il testo è disposto in una tabella molto simile alla griglia di traduzione (un file RTF a due colonne). I documenti in RTF poytanno essere utilizzati per revisionare la traduzione con Microsoft Word invece che con un ambiente di traduzione. In seguito si potrà aggiornare il progetto su memoq con il file revisionato. Per ulteriori informazioni consultate l Help di memoq. Consegnare le memorie di traduzione Il cliente potrebbe anche chiedere le memorie di traduzione create durante la traduzione. Se il cliente usa uno strumento di traduzione diverso da memoq, è necessario consegnare la memoria di traduzione nel formato standard TMX. Per esportare una memoria di traduzione in un file TMX bisogna seguire i seguenti passaggi: 1. Nella Project home (Pagina iniziale del progetto) cliccate sull icona Translation memories (Memorie di traduzione). Nell elenco, selezionate la memoria di traduzione da esportare. 2. Cliccate su Export to TMX (Esporta in TMX), sotto all elenco delle memorie di traduzione. memoq chiederà di dare un nome al file TMX e di indicare il percorso in cui salvarlo, quindi procederà con l esportazione. Il file TMX che ne risulta potrà essere importato in qualsiasi strumento di traduzione compatibile con il formato TMX, anche in un altra versione di memoq. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 28 di 38

29 7 Lavorare partendo da un handoff package Se anche il cliente usa memoq potrebbe capitare di ricevere la commissione sotto forma di handoff package. memoq può creare un progetto partendo da un handoff package, che è un pacchetto contenente i documenti in lingua di partenza, le memorie di traduzione, i database terminologici e i corpora LiveDocs. In pratica tutto ciò che serve in un progetto di traduzione. Quando il cliente invia un handoff package, le procedure per iniziare il lavoro e per consegnarlo sono leggermente diverse. Creare un progetto partendo da un handoff package In genere si riceve l handoff package via . Il file ricevuto ha l estensione.mqout. Per iniziare il progetto partendo da questo file bisogna seguire i seguenti passaggi: 1. Chiudete memoq se in esecuzione. 2. Aprite il messaggio . L handoff package si troverà in allegato al messaggio. Fate doppio click sull icona dell handoff package, che ha questo aspetto: 3. memoq si avvierà automaticamente, mostrando la finestra di dialogo Import handoff package (Importa handoff package): Nota: il nome del progetto consiste nel nome del progetto originale, il nome o l identificativo dell utente e il ruolo dell utente. Nell esempio, il progetto originale è chiamato Winnie-ille-Puversioned, il nome dell utente è kb e il ruolo dell utente è Translator (Traduttore). 4. Quando si clicca su OK (OK) in questa finestra di dialogo, memoq creerà automaticamente un progetto e mostrerà la scheda Project home (Pagina iniziale del progetto) con la scheda Translations (Traduzioni) già aperta. Attenzione: Prima di iniziare a lavorare, è necessario controllare i pannelli Translations (Traduzioni), LiveDocs (LiveDocs), Translation memories (Memorie di traduzione), e Term bases (Database terminologici) per assicurarsi di aver ricevuto tutti i documenti e le risorse necessarie. Si può quindi procedere a completare la traduzione. Avviso: Non è necessario importare nuovamente l handoff package se si vuole tornare a lavorarci. Dopo aver importato l handoff package si può aprire il progetto dalla Dashboard proprio come i progetti creati dall utente stesso. Risoluzione dei problemi: Potrebbe essere disabilitata la funzionalità per unire o dividere i segmenti. Il project manager che ha creato l handoff package ha la possibilità di disabilitare memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 29 di 38

30 questa funzionalità. Impostazioni simili potrebbero impedire di vedere l anteprima o di esportare i documenti nel formato tradotto finale. Consegnare le memorie di traduzione Se si lavora partendo da un handoff package bisogna restituire un delivery package. Per creare un delivery package spostatevi nel pannello Translations (Traduzioni) nella Project home (Pagina iniziale del progetto) e cliccate sul link Deliver/return (Consegna/Restituisci) sotto all elenco dei documenti. memoq salverà il file con l estensione.mqback. Questo file dovrà essere allegato ad un da inviare al project manager. Nota bene: Non è necessario completare il lavoro per poter creare un delivery package. Dopo avere completato una buona parte della traduzione (ad esempio, dopo aver completato un documento) si può usare il comando Deliver/return (Consegna/Restituisci) per creare un delivery package contenente una consegna parziale. La versione di memoq del project manager capirà dal file.mqback che questa è una consegna parziale, e accetterà le successive consegne dello stesso file. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 30 di 38

31 8 Lavorare su progetti online Si potrebbe dover lavorare su un progetto online presente su un server memoq. L applicazione desktop di memoq può accedere tramite Internet a progetti e risorse presenti su un server memoq. Solitamente questo tipo di lavoro si riceve tramite un messaggio , che di solito contiene una descrizione del proprio compito. Per iniziare a lavorare su un progetto online servono i seguenti dettagli: L indirizzo Internet (URL) del server. Esempio: memoq.translationcompany.com Il proprio nome utente La propria password. Il nome del progetto su cui lavorare Si potrebbe anche ricevere un messaggio generato in automatico direttamente dal server memoq e contenente un file con la descrizione del compito da svolgere. Questo file contiene l indirizzo Internet del server, il nome utente e il nome del progetto su cui lavorare. La password si ottiene esclusivamente dal project manager. Iniziare a lavorare: eseguire il check-out del progetto online Per iniziare a lavorare su un progetto online si deve essere sicuri di avere a disposizione i dettagli sopracitati, quindi seguire i seguenti passaggi. Avviso: fate il check out solo la prima volta che iniziate a lavorare sul progetto. Non fate nuovamente il check-out se state semplicemente tornando sul progetto. Dopo aver fatto il check-out del progetto online la prima volta, è possibile chiuderlo e riaprirlo dalla Dashboard, proprio come i progetti creati normalmente. 1. Lanciate memoq. Nella Dashboard (Dashboard) cliccate sul link Check out an online project (Checkout di un progetto online). In alternativa si può scegliere il comando Check Out Online Project (Check- Out Progetto Online) dal menu Project (Progetto). memoq richiamerà la finestra di dialogo Check out online project (Check-out progetto online): memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 31 di 38

32 2. Nella casella di testo Server URL (URL del Server) scrivete o incollate l indirizzo Internet del server, quindi cliccate su Select (Seleziona). 3. Se è la prima volta che ci si connette al server in questione, memoq richiamerà la finestra di dialogo Enter user name and password (Inserisci nome utente e password): Scrivete il nome utente nella casella di testo User name (Nome utente) e la password nella casella di testo Password (Password). Usate i dati ricevuti dal project manager. Nota bene: se non è la prima volta che ci si connette a un determinato server, memoq non chiederà nome utente e password. Quando ci si connette ad un server per la prima volta, memoq salva i dati di accesso nelle proprie impostazioni. 4. memoq mostra l elenco dei progetti presenti sul server. Nota bene: tutti i progetti nell elenco contengono uno o più compiti assegnati all utente connesso. I progetti in cui l utente connesso non è coinvolto non fanno parte dell elenco. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 32 di 38

33 Nell elenco cliccate sul nome del progetto su cui dovete lavorare, quindi cliccate su OK (OK). memoq scaricherà i documenti e le risorse, poi creerà una copia del progetto sul computer. memoq mostrerà quindi la scheda Project home (Pagina iniziale del progetto) di questo progetto, con già aperto il pannello Translations (Traduzioni). Usare un file descrizione per il check-out di un progetto online Se si riceve un contenente un file di descrizione del progetto, esiste un modo più semplice per iniziare a lavorare. 1. Chiudete memoq se in esecuzione. Aprite il messaggio che avete ricevuto, che avrà un file in allegato. Il file avrà l estensione.mqdf e un icona simile a questa: 2. Fate doppio click sull icona o sul nome del file. memoq si avvierà in automatico e richiamerà la finestra di dialogo Enter user name and password (Inserisci nome utente e password): Scrivete la vostra password nella casella di testo Password (Password) e cliccate su OK (OK). 3. memoq richiamerà la finestra di dialogo Check out online project (Check -out progetto online), in cui il nome del progetto è già selezionato. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 33 di 38

34 4. Cliccate su OK (OK). memoq scaricherà i documenti di partenza e si connetterà alle risorse presenti sul server, e mostrerà quindi la scheda Project home (Pagina iniziale del progetto) del progetto. Lavorare sul progetto online Eseguendo il check-out di un progetto online, memoq crea una copia locale del progetto. Questo progetto potrà essere aperto e chiuso come gli altri progetti, con un eccezione: quando si apre la copia locale di un progetto online, memoq si connetterà al server memoq e scaricherà le eventuali modifiche. Inoltre aggiornerà tutti le modifiche apportate ai documenti dall utente. Quando si chiude il progetto, memoq contatterà nuovamente il server memoq, aggiornerà la copia sul server con le modifiche effettuate in locale e aggiornerà la copia locale con tutte le eventuali modifiche apportate da terzi alla copia sul server. Progetto online con documenti server, progetti online con documenti desktop Anche se in alcuni casi potrebbe non essere così, memoq è progettato per supportare due tipi di progetti online: uno creato con documenti server e l altro creato con documenti desktop. Documenti server significa che non si lavorerà realmente su una copia locale dei documenti: quando si lavora sulla traduzione e si conferma un segmento, questo verrà immediatamente salvato sul server. Per lavorare su un progetto online con documenti server si deve essere connessi al server memoq durante tutto il processo di traduzione. Significa che è necessaria una connessione a Internet costante. I documenti desktop permettono di lavorare su una copia locale dei documenti, e le modifiche dovranno essere caricate sul server di volta in volta. Inoltre la copia locale del progetto verrà aggiornata con le modifiche apportate da altri alla copia remota sul server. C è un comando unico per tutto questo, chiamato Synchronize (Sincronizza). Quando si lavora su un progetto online con documenti desktop, non è necessario essere sempre connessi al server memoq. Si può continuare a lavorare anche senza connessione a Internet. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 34 di 38

35 Nota bene: il project manager può anche selezionare l opzione Desktop documents (with web translation) (Documenti desktop (con traduzione web)). In questo caso si può avviare un browser, inserire le credenziali ricevute dal project manager e tradurre con memoqwebtrans. Non si può decidere se lavorare con documenti server o con documenti desktop. Questa opzione è decisa dal project manager in fase di creazione di un progetto sul server memoq. Sincronizzare i progetti online con documenti desktop Quando si chiude la copia locale del progetto online, memoq chiederà se la si vuole sincronizzare con la copia presente sul server. Si raccomanda di cliccare su Yes (Sì): questa azione equivale infatti a salvare il proprio lavoro a fine giornata. Dopo che la traduzione sarà sincronizzata con il server, il project manager potrà vedere l avanzamento del progetto e la traduzione. Nota bene: se parte della traduzione è già sincronizzata sul server, altre persone potranno fare il check-out dello stesso documento, aprirlo e lavorarci sopra. Ad esempio, un revisore potrà accedere alla traduzione e iniziare a controllarla, anche se la traduzione non è stata completata. Si può anche sincronizzare la traduzione manualmente. Spostatevi nel pannello Translations (Traduzioni) nella Project home (Pagina iniziale del progetto) e selezionate uno o più documenti. Fate click destro sulla selezione e scegliete Synchronize document (Sincronizza documento). memoq caricherà tutte le modifiche apportate e scaricherà le modifiche apportate da altri. Attenzione: quando i documenti sono sincronizzati, parte del lavoro potrebbe venire sovrascritta da modifiche provenienti dal server. Ad esempio, un revisore potrebbe apportare una modifica che ha la precedenza rispetto alla versione del traduttore. memoq utilizza dei segni di modifica ad indicare che il segmento proviene dal server e che non contiene più il testo scritto dal traduttore. Per ulteriori informazioni consultate l Help di memoq. Risoluzione dei problemi: potrebbe essere disabilitata la funzionalità per unire o dividere i segmenti. Il project manager che ha creato o pubblicato il progetto sul server ha la possibilità di disabilitare questa funzionalità. Impostazioni simili potrebbero impedire al traduttore di vedere l anteprima o di esportare i documenti nel formato tradotto finale. Consegnare il lavoro Una volta completata la traduzione è necessario far sapere al project manager di aver finito di lavorare sui documenti selezionati o sul progetto intero. Per farlo bisogna seguire i seguenti passaggi: 1. Spostatevi nel pannello Translations (Traduzioni) nella Project home (Pagina iniziale del progetto). 2. Selezionate i documenti che volete consegnare. Premete Ctrl+A per selezionare tutti i documenti. 3. Sotto all elenco dei documenti, cliccate su Deliver/return (Consegna/Restituisci). Per poter usare questo comando tutti i segmenti dei documenti selezionati devono essere stati confermati. Se non tutti i segmenti sono confermati, memoq mostrerà un messaggio di avviso: memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 35 di 38

36 4. Se tutti i segmenti sono confermati, memoq aggiornerà la copia sul server memoq con le modifiche apportate nella copia locale (se presenti), quindi notificherà al project manager che la traduzione è stata completata. memoq ambiente di traduzione integrato Pagina 36 di 38

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli