Cereali : contrattazione, andamenti e prospettive

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cereali : contrattazione, andamenti e prospettive"

Transcript

1 Cereali : contrattazione, andamenti e prospettive CCIAA Padova Dott. Stefano Serra 26 Novembre 2014 IGS Srl Unipersonale

2 Contrattare in Italia.. e nel mondo libera negoziazione su base Borse Merci (Ager Bologna, Granaria Milano ) Italia : libera negoziazione su base Quotazioni settimanalis Listino con la partecipazione attiva di tutte le parti commerciali Contratti tipo a supporto Arbitrato presso ogni Borsa Merci

3 Contrattare in Italia.. e nel mondo Europa base di : : libera negoziazione sulla Borse Merci (quotazioni settimanali, listino contratti tipo..) Contratti Incoterms con arbitraggio a Parigi) Il Matif Euronext : quotazioni tutti i giorni di alcune commodities

4 Contrattare in Italia.. e nel mondo : libera negoziazione tra privati e negoziazioni governative (= aste). Mondo Borse Merci (o cash ) Borse a termine (CBOT ) Contratti tipo a supporto: Gafta e Naega Arbitrato a Londra o New York

5 Identificare la controparte Entità fisica «pura» Commerciante, mugnaio da me scelto ex ante. Entità fisica «garantita» Commerciante, mugnaio a me indicato ex post. Entità virtuale «garantita» Commerciante, mugnaio strumento a termine.. dietro uno

6 Identificare il prodotto Definizione e parametri qualitativi «standard» Le Classi merceologiche Il «Grading» Il «Sottostante» Aggiunta di parametri «ad hoc».. il SLM i limiti «di legge» del paese di destinazione.. Etc.

7 Definizione del prezzo Finito a tutti gli effetti Base listino borsa merci (Borsa Merci Telematica Italiana) Mercato a termine EU versus USA Future & Options la Base (il rischio cambio)

8 dietro ad ogni prezzo Finito a tutti gli effetti (Forward) è la certezza del Px/Qualità il. Base listino (Average price) è la certezza della media del Px/Qualità Mercati a Termine (Future price) è «Price discovery» per qualità Std tra Basis contract («spread spread» tra Cash & Future) è la certezza dei fattori di costo accessori

9 Fattori «endogeni» d influenza Andamento agro-climatico Evoluzione della domanda/offerta: Prodotto Consumi e Consumatore Controparte commerciale «locale» Innovazione tecnologica Concorrenza commerciale «EU ed estera»

10 Fattori «esogeni» d influenza Scelte Agro-Politiche (dazi) Andamento del cambio / $ Prezzo del petrolio Speculazione finanziaria «Weather Market» Informazione

11 Vendere «tradizionale» Prezzo finito (Spot o Forward) Garanzia dei volumi / tempi di consegna che necessitiamo (PRO( PRO) Garanzia della qualità prima di ogni altro.. anche in annate difficili (PRO( PRO) Programmazione logistica (Se Forward) improbabile allineamento con il prezzo di mercato (PRO/CONTRO( PRO/CONTRO)

12 Vendere tradizionale Base Listino Borsa Merci Garanzia Prezzo «medio dell annata annata» per il volume scambiato (PRO/CONTRO( PRO/CONTRO); Garanzia Qualità «media dell annata annata» come da nuovo sottostante delle Borse Merci (PRO/CONTRO); Programmazione delle consegne

13 Vendere a «futuro» «Future contract» (e opzioni e opzioni) Garanzia del prezzo al «T-zero» per ritiro/ consegna al «T+1» per un ben definito volume e qualità «base» (PRO) Quantificazione del «sentimento» di mercato e delle incognite (endogene ed esogene) al «T+1» vs. mercato pronto (PRO) Improbabile esecuzione «fisica» contrato (PRO/CONTRO( PRO/CONTRO) del

14 Vendere a «futuro» «Basis contract» (o premio) Cash price = Basis + Future Garanzia del costo (o sconto) di esecuzione/ consegna al «T T 1» 1 (PRO/CONTRO) Flessibilità nel fissare il prezzo della commodity vs. un Future (PRO/CONTRO( PRO/CONTRO) Garanzia della esecuzione «fisica» del contratto della commodity (PRO( PRO)

15 I «Future» sono valida alternativa? 1. Standardizzazione dei termini «base» della compra-vendita. Prodotto.. Quantità.. Qualità.. Luogo e tempistica di Consegna 2. Possibilità di «In & Out» tutti i giorni senza dover rinegoziare i termini che sono i medesimi sia che l operatore l sia un «hedger» o uno «speculatore».

16 I «Future» sono valida alternativa? tutto OK, ma attenzione a : 1.Carenza di liquidità / trasparenza 2.Gestione del numero di «posizioni aperte» dei singoli (Davide( e Golia) 3.se manca specularità tra il sottostante e la quotazione del future/option (caso Euronext-Matif).

17 AGREX-«Durum Durum» : il primo al London Stock Exchange Sottostante del "DURUM" Specific weight minimum kg/hl Proteins minimum 11.5% Moisture maximum 13.5% Impurities maximum 2% Vitreous grains minimum 62% Sprouted grains maximum 2% Mottled grains maximum 12% Broken grains maximum 6% Other cereals maximum 3% Grains affected with fusariosis maximum 0.5%

18 AGREX-«Durum Durum»: : contratti scambiati???

19 .. un flash sulle posizioni al Name Type October Volume Open Interest Chicago SRW Wheat Futures 104, ,324 Chicago SRW Wheat Options 12, ,734 Chicago SRW Wheat Calls 5, ,926 Chicago SRW Wheat Puts 7, ,808 Corn Future Futures 343,735 1,319,046 Corn Options 103,160 1,710,880 Corn Calls 44, ,978 Corn Puts 58, ,902 Soybean Future Futures 183, ,410 Soybean Options 63, ,757 Soybean Calls 27, ,423 Soybean Puts 36, ,334

20 Il caso del sottostante «Milling Wheat»: in UK il feed è buono ( PS 74+ e pochi Germinati) ed e molto «vicino a Rouen». Caratteristiche Frumenti Molitori e Foraggeri Milling Feed Euronext dal Ricevibilità con abbuoni Liffe Peso specifico 76,0 kg/hl 74 kg/hl 72,5 kg/hl Umidità 15% 15% Corpi estranei 2% 2% Chicchi spezzati 4% = Chicchi germinati 2% 8% Hagberg 220 sec 170 sec = Proteine (sost. secca) 10,5% = Tossine Per legge Per legge

21 Stop & Go della Russia Effetto Mar Nero Decadimento Qualità Francia Crisi Russa

22 Effetto «Q» e Sottostante

23

24 Cereali : contrattazione, andamenti e prospettive CCIAA Padova Dott. Stefano Serra 26 Novembre 2014 IGS Srl Unipersonale

25

26 Evoluzione dei mercati mondiali Grano Produzione a 718 mio/t in lieve aumento sul già «record crop» Consumi visti ai massimi degli ultimi anni a 710 mio/t (allevamenti avicoli Asia) Scambi stabili sui 149 mio/t Scorte finali ai massimi ultimi anni a 193 mio/t o 100 giorni (ma( Cina 180 gg!!)

27

28 Evoluzione dei mercati mondiali Mais Produzione a 980 mio/t in linea con il «record crop» Consumi al massimo degli ultimi anni a 961 mio/t (etanolo e uso zootecnico in USA) Scambi stabili sui 113 mio/t Scorte finali ai massimi ultimi anni a 194 mio/t o 70 giorni (ma( Cina 140 gg!!)

29

30 Evoluzione mkt.. fattori di rischio Grano: riflessi della qualità del raccolto Canadese e USA versus «siccità» in Australia, semine in Argentina e (stra)potere commerciale del Mar Nero. Mais: eccedenza di offerta ma con limitazioni da OGM (Americhe) e tossine (Europa), con l origine l Ucraina a rischio «politico» sul medio termine.

31

32

33 Odessa Illichivsk Yuzhne UCRAINA Nicolaiev Mariupol Kherson Berdyansk Mar d Azov Rostov ROMANIA Sevastopol Kerk Taman Novorossiysk RUSSIA Costanza Tuapse BULGARIA Varna Burgas GEORGIA TURCHIA Porti principali MAR NERO E MAR D AZOV

34 EUROPA

35

36

37

38

39

40

41

42 ITALIA

43

44

45

46

47

48 Cereali : contrattazione, andamenti e prospettive CCIAA Padova Dott. Stefano Serra 26 Novembre 2014 IGS Srl Unipersonale

49 Cosa «bolle in pentola» a Bruxelles : Sviluppo territoriale: diversificare l agricoltura Gestione risorse e innovazione: Emissione gas.. habitat e bio-diversit diversità Degrado terreni qualità aria e acqua Competitività nel produrre cibo: Nel 2050 il fabbisogno sarà il 170% Sicurezza alimentare Crisi economica e variabilità dei prezzi

50

51

52

53

54 Weather Market & Agro News

55

56

57 Hedging Monete & Mercati

58

59 Grazie.. domande? Dott. Stefano Serra IGS - Info Granarie e Servizi Srl Bologna

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Contratti Future: filiere agroalimentari

Contratti Future: filiere agroalimentari Contratti Future: una opportunità per le filiere agroalimentari Prof. Marco Zuppiroli Dipartimento di Economia Università degli studi di Parma Seminario M.P.A.A.F. Roma, 20 Settembre 2013 Mercati e Contratti

Dettagli

Roma, 16/06/2010. Di seguito si trasmette la newsletter n. 22 del 2010 di Unione Seminativi con allegato:

Roma, 16/06/2010. Di seguito si trasmette la newsletter n. 22 del 2010 di Unione Seminativi con allegato: A tutti i Soci di UNIONE SEMINATIVI mezzo e.mail Roma, 16/06/2010 Di seguito si trasmette la newsletter n. 22 del 2010 di Unione Seminativi con allegato: - PROSPETTIVE PRODUZIONE CEREALI IN EUROPA ORIENTALE

Dettagli

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 luglio stima stock iniziali pari a 179,4 milioni di tonnellate, valore inferiore di 0,5 milioni di

Dettagli

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14, i dati USDA dell 11 luglio 2013 prevedono esportazioni pari a 149,1 milioni di tonnellate di grano tenero con un aumento,

Dettagli

NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013

NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013 NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 agosto stima stock iniziali pari a 175,0 milioni di tonnellate, valore superiore di 0,43 milioni

Dettagli

Il mercato del frumento tenero: aspetti strutturali e previsioni.

Il mercato del frumento tenero: aspetti strutturali e previsioni. Il mercato del frumento : aspetti strutturali e previsioni. Mauro Bruni Presidente Areté Indice dell intervento 1. Aspetti strutturali 2. Fondamentali di mercato e prezzi 2016/17 3. Previsioni 2016/17

Dettagli

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012 Mercati GRANO TENERO MONDO - Per la campagna 2012/13, i dati USDA dell 11 ottobre 2012 prevedono esportazioni pari a 130,9 milioni di tonnellate di grano tenero con una

Dettagli

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC del 31 maggio 2013 stima stock iniziali pari a 177,7 milioni di tonnellate, valore inferiore di 2,5 milioni

Dettagli

AGREX Futures sul Grano Duro

AGREX Futures sul Grano Duro AGREX Futures sul Grano Duro Roma, 18 Maggio 2012 18 maggio 2012, Roma Agenda Banca IMI Market Hub Il Mercato del Grano duro 2 Banca IMI Market Hub Banca IMI Market Hub Banca IMI Presenza Internazionale

Dettagli

I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI

I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI 04/02/2010 Tra i tanti strumenti per monitorare i vari settori delle materie prime, quelli più validi ( utilizzati che per investire

Dettagli

SETTORE LATTIERO CASEARIO

SETTORE LATTIERO CASEARIO SETTORE LATTIERO CASEARIO Post quote: importanza degli strumenti per il monitoraggio del mercato www.ismea.it www.ismeaservizi.it Cremona, 24 ottobre 2014 1 Crescita, IL MERCATO CHE SARÀ sviluppo, volatilità

Dettagli

Gli strumenti derivati

Gli strumenti derivati Gli strumenti derivati EMM A - Lezione 6 Prof. C. Schena Università dell Insubria 1 Gli strumenti derivati Derivati perché il loro valore deriva da quello di altre attività dette beni/attività sottostanti

Dettagli

Newsletter n. 58 Dicembre 2015

Newsletter n. 58 Dicembre 2015 Newsletter n. 58 Dicembre 2015 In evidenza Non sempre il detto poche nuove, buone nuove si dimostra corretto! Questo almeno sembra essere smentito per quanto riguarda il trend di fondo dei mercati futures

Dettagli

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana Qualità del grano sottostante al contratto futures Grano duro di ogni origine, sano, leale, mercantile. Conformità alla normativa igienico sanitaria dell

Dettagli

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 1

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 1 Analisi fondamentale dei mercati Lezione 1 Definizione di commodity Il termine commodity indica ogni materiale di base (prodotti agricoli, minerari, energetici, ecc.) con caratteristiche di elevata standardizzazione

Dettagli

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange c o lt i va l e t u e o p p o r t u n i t à d i c r e s c i ta AGREX- Agricultural Derivatives Echange 1 AGREX porta notevoli benefici al mercato: Sistema di Garanzia con Controparte Centrale Ambiente

Dettagli

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009)

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009) Obiettivo 14-2010 in collaborazione con Mercato Italiano GRANO TENERO Il panorama generale del mercato nazionale può essere definito leggermente migliore: il ridursi della disponibilità di prodotto nazionale

Dettagli

I prezzi dei cereali in Italia

I prezzi dei cereali in Italia Workshop Prezzi agricoli ed emergenza alimentare: cause, effetti, implicazioni per le politiche I prezzi dei cereali in Italia Roma, 8 luglio 2008 Angelo Frascarelli Università degli Studi di Perugia angelof@unipg.it

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 1. L ottenimento del miglior risultato possibile nell esecuzione degli ordini del cliente: la Best Execution La normativa europea

Dettagli

set-07 mag-08 mag-07 gen-08 gen-07 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo

set-07 mag-08 mag-07 gen-08 gen-07 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo Marzo 2011 1. Introduzione... 1 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo... 1 3. Le recenti dinamiche internazionali... 3 4. I riflessi sul mercato nazionale... 5 5. Uno scenario possibile

Dettagli

Contratti Future: filiere agroalimentari

Contratti Future: filiere agroalimentari Contratti Future: una opportunità per le filiere agroalimentari Prof. Marco Zuppiroli Dipartimento di Economia Università degli studi di Parma Seminario «Investire responsabilmente in Commodity: si può?»

Dettagli

Mercato Italiano 2007-2008. Accesso Globale ai Mercati Finanziari con i CFD. Tour

Mercato Italiano 2007-2008. Accesso Globale ai Mercati Finanziari con i CFD. Tour Mercato Italiano 2007-2008 Accesso Globale ai Mercati Finanziari con i CFD Chi è IG Markets? Parte del Gruppo IG fondata nel 1974 Autorizzata da FSA e da Consob tramite passaporto europeo Leader globale

Dettagli

I Derivati. a.a. 2014/2015 Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2014/2015 Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2014/2015 Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (Testo Unico della Finanza) Il valore dello strumento deriva (dipende)

Dettagli

La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare. Scheda prodotto. www.vwd-italia.com

La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare. Scheda prodotto. www.vwd-italia.com La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare Scheda prodotto Caratteristiche del Prodotto Cereali24 è la piattaforma informativa, interamente in italiano, che offre attraverso

Dettagli

Introduzione. Capitolo 1. Opzioni, Futures e Altri Derivati, 6 a Edizione, Copyright John C. Hull 2005 1

Introduzione. Capitolo 1. Opzioni, Futures e Altri Derivati, 6 a Edizione, Copyright John C. Hull 2005 1 Introduzione Capitolo 1 1 La Natura dei Derivati I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali variabili sottostanti 2 Esempi di Derivati Forwards Futures Swaps Opzioni

Dettagli

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Università degli Studi di Padova Dipartimento Tesaf Il mercato Il quadro internazionale L Unione Europea La situazione italiana Riflessioni Mercato

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Alcuni strumenti finanziari particolari Alcuni strumenti proposti nel panorama internazionale Gli strumenti ai quali faremo riferimento sono: i financial

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Principali Esportatori e Importatori Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Principali

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Soia (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Prezzi del Mais e della Soia

Dettagli

per prevedere i prezzi del grano

per prevedere i prezzi del grano I consigli di Mercatigrano per prevedere i prezzi del grano Previsione dei prezzi del grano: quali sono i più importanti indicatori da consultare? Per un approccio alle previsioni dei prezzi del grano

Dettagli

La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare. Scheda prodotto. www.vwd-italila.com

La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare. Scheda prodotto. www.vwd-italila.com La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare Scheda prodotto Caratteristiche del Prodotto Cereali24 è la piattaforma informativa, interamente in italiano, che offre attraverso

Dettagli

FIB Futures sull'indice FTSE MIB

FIB Futures sull'indice FTSE MIB IDEM I Prodotti FIB Futures sull'indice FTSE MIB Indice sottostante FTSE MIB Orario di Asta di apertura: 8.30 9.00 (9.00.00 9.00.59) Negoziazione continua: 9.00 17.40 Quotazione Valore di un punto indice

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA % Produzione ed Export Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA % Produzione ed Export

Dettagli

SMART TO RESTART INDUSTRY. IPOs per la valorizzazione delle startup innovative

SMART TO RESTART INDUSTRY. IPOs per la valorizzazione delle startup innovative SMART TO RESTART INDUSTRY IPOs per la valorizzazione delle startup innovative Milano, 31 Ottobre 2014 Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte Franco Gaudenti Managing Partner, EnVent S.p.A. Premessa UNIVERSO

Dettagli

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX AGREX (Agricultural Derivatives Exchange) è il nuovo segmento di derivati su merci agricole di IDEM, il mercato dei

Dettagli

CONTRATTI DERIVATI. Copertura e Speculazione

CONTRATTI DERIVATI. Copertura e Speculazione CONTRATTI DERIVATI Copertura e Speculazione DEFINIZIONE Sono derivati i contratti che insistono su elementi di altri schemi negoziali, quali titoli, valute, tassi di interesse, tassi di cambio, indici

Dettagli

Tavolo di Lavoro e Confronto Il rischio di prezzo delle materie prime: come

Tavolo di Lavoro e Confronto Il rischio di prezzo delle materie prime: come Tavolo di Lavoro e Confronto Il rischio di prezzo delle materie prime: come misurarlo e gestirlo Introduzione di: Maurizio Belli ed Emanuele Facile - Financial Innovations Udine, 31 maggio 2012 AGENDA

Dettagli

Newsletter n. 49 Maggio 2013

Newsletter n. 49 Maggio 2013 Newsletter n. 49 Maggio 2013 In evidenza I mercati dei futures delle principali commodities agricole quotati alla borsa merci di Chicago, continuano a muoversi con una tendenza di fondo rivolta verso il

Dettagli

ABN AMRO E BANCA IMI SI SCONTRANO SUL TERRENO DELLE COMMODITY

ABN AMRO E BANCA IMI SI SCONTRANO SUL TERRENO DELLE COMMODITY ABN AMRO E BANCA IMI SI SCONTRANO SUL TERRENO DELLE COMMODITY Dal 20 dicembre 2006 sono quotati sul segmento Sedex di Borsa Italiana i Reflex su Commodity, nome commerciale che indica i classici benchmark

Dettagli

Fronteggiamento dei rischi della gestione

Fronteggiamento dei rischi della gestione Fronteggiamento dei rischi della gestione Prevenzione (rischi specifici) Impedire che un determinato evento si manifesti o limitare le conseguenze negative Assicurazione (rischi specifici) Trasferimento

Dettagli

2 a Conferenza Nazionale su Chimica e Energia

2 a Conferenza Nazionale su Chimica e Energia 2 a Conferenza Nazionale su Chimica e Energia EU-ETS: Le esperienze nelle transazioni come incentivo finanziario per l industria chimica 11 Ottobre 2011, Federchimica Guido Busato, Managing Director P.

Dettagli

Il bisogno di gestione dei rischi finanziari. Futures Swaps Opzioni

Il bisogno di gestione dei rischi finanziari. Futures Swaps Opzioni Il bisogno di gestione dei rischi finanziari Futures Swaps Opzioni 1 Famiglie (retail) Imprese (corporate) BISOGNI Gestione liquidità Investimento del risparmio PRODOTTI c/c di corrispondenza (bancario

Dettagli

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Roberto Del Conte Borsa Italiana Spa 7 Maggio 2004 Milano Trading Online Expo Contenuti I contratti Futures Idem Stock Futures

Dettagli

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Milano 12 marzo Fondazione Ambrosianeum Via delle Ore 3 Un Azienda ha la necessità di finanziare la sua attività caratteristica per un importo

Dettagli

Newsletter n. 30 febbraio 2010

Newsletter n. 30 febbraio 2010 Newsletter n. 30 febbraio 2010 In evidenza Sembra che la costante dei mercati di frumento, mais e soia sia la costanza! La costanza dei prezzi, ormai stabilizzatisi a circa 140-150 euro sia per il frumento

Dettagli

GLI STRUMENTI DERIVATI. Giuseppe G. Santorsola EIF 1

GLI STRUMENTI DERIVATI. Giuseppe G. Santorsola EIF 1 GLI STRUMENTI DERIVATI Giuseppe G. Santorsola EIF 1 Gli strumenti derivati Sono strumenti finanziari la cui esistenza e valutazione dipendono dal valore di un'altra attività chiamata sottostante che può

Dettagli

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti:

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: Strumenti derivati Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: attività finanziarie (tassi d interesse, indici azionari, valute,

Dettagli

Anno V - Numero 2. I prezzi delle Camere di Commercio. febbraio 10 IN COLLABORAZIONE CON REF.

Anno V - Numero 2. I prezzi delle Camere di Commercio. febbraio 10 IN COLLABORAZIONE CON REF. I prezzi delle Camere di Commercio febbraio 10 IN COLLABORAZIONE CON REF. finc e quotazioni bmti L analisi dei prezzi dei principali prodotti cerealicoli scambiati nel mercato italiano, effettuata tramite

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA Stefano Alaimo Convegno LRA Energy Trading e Risk Management Milano, 15 febbraio 2002 Indice Alcune implicazioni della

Dettagli

Newsletter n. 51 Settembre 2013

Newsletter n. 51 Settembre 2013 Newsletter n. 51 Settembre 2013 In evidenza I mercati dei futures delle principali commodities agricole quotate alla borsa merci di Chicago continuano a muoversi sui binari già intrapresi negli ultimi

Dettagli

Newsletter n. 52 Dicembre 2013

Newsletter n. 52 Dicembre 2013 Newsletter n. 52 Dicembre 2013 In evidenza Se i mercati dei futures delle principali commodities agricole quotati alla borsa merci di Chicago continuano a muoversi con una tendenza di fondo rivolta verso

Dettagli

U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e. ETC - Exchange Traded Commodities

U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e. ETC - Exchange Traded Commodities U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e ETC - Exchange Traded Commodities Indice Introduzione 1 Exchange Traded Commodities: 3 - Cosa sono - Principali caratteristiche -

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA I Mercati Finanziari dell Energia FRANCESCO BERTUSI Università degli Studi di Ferrara, 29 Giugno 2011 COMMODITY

Dettagli

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime ETC Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime Negoziati in Borsa come un azione, gli ETC replicano passivamente le performance della materia prima o degli indici di materie

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ALLO SVILUPPO DEL MERCATO ELETTRICO

IL CONTRIBUTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ALLO SVILUPPO DEL MERCATO ELETTRICO IL CONTRIBUTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ALLO SVILUPPO DEL MERCATO ELETTRICO Valeria Termini Confindustria Roma, 19 giugno 2001 INDICE 1. Un mercato di strumenti derivati sul prezzo dell energia elettrica.

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Soia (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Prezzi del Mais e della Soia

Dettagli

Analisi di risk management per la copertura dell esposizione al prezzo del petrolio

Analisi di risk management per la copertura dell esposizione al prezzo del petrolio sede: Corso Mazzini, 160 60121 Ancona (AN) sito internet: www.zeygos.com email: info@zeygos.com telefono: 071.55141 partita IVA 024.366.900.24 Analisi di risk management per la copertura dell esposizione

Dettagli

Il mercato internazionale dei biocarburanti e le ricadute sul settore food e no-food. Roberto Jodice

Il mercato internazionale dei biocarburanti e le ricadute sul settore food e no-food. Roberto Jodice COLDIRETTI RIMINI 9 Novembre 2007 Il mercato internazionale dei biocarburanti e le ricadute sul settore food e no-food Roberto Jodice C.E.T.A. Centro di Ecologia Teorica ed Applicata Gorizia LA PRODUZIONE

Dettagli

Theme Certificates ABN AMRO sui biocombustibili.

Theme Certificates ABN AMRO sui biocombustibili. Theme Certificates ABN AMRO sui biocombustibili. I biocombustibili. L INNOVAZIONE AL SERVIZIO DEGLI INVESTITORI. ABN AMRO conferma ancora una volta la sua capacità di innovazione finanziaria attraverso

Dettagli

Newsletter n. 40 ottobre 2011

Newsletter n. 40 ottobre 2011 Newsletter n. 40 ottobre 2011 In evidenza Se le attuali previsioni per le variabili fondamentali del mercato (produzione, consumo, commercio e stock finali) dovessero continuare a confermarsi agli attuali

Dettagli

Indice. Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia. Premessa 14/10/2010

Indice. Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia. Premessa 14/10/2010 Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia Grano Italia, Bologna 30 settembre - 1 ottobre 2010 Aula Magna della Facoltà di Agraria Prof. Gabriele Canali SMEA, Alta Scuola

Dettagli

Mercati dell energia e mercati finanziari

Mercati dell energia e mercati finanziari Regulatory Lectures 2003 Mercati dell energia e mercati finanziari Valeria Termini 24 febbraio 2003 Palazzo Affari ai Giureconsulti Piazza Mercanti, 2 Milano 2 Obiettivi della liberalizzazione del settore

Dettagli

i-xray versione commodities Green (cereali e prodotti agricoli) L informazione sui mercati delle materie prime via internet

i-xray versione commodities Green (cereali e prodotti agricoli) L informazione sui mercati delle materie prime via internet i-xray versione commodities Green (cereali e prodotti agricoli) L informazione sui mercati delle materie prime via internet Scheda di riepilogo dei contenuti e delle funzionalità 1 News CONTENUTI DESCRIZIONE

Dettagli

Crisi Globale e riposizionamenti traslog

Crisi Globale e riposizionamenti traslog Crisi Globale e riposizionamenti traslog Dinamica dei prezzi delle materie prime Energy nearby prices EndofDay NearTerm Contract s Current [click item to view chart] Charts Data ( & EWMA vol) 1 year Download

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio Cereali

I prezzi delle Camere di Commercio Cereali I prezzi delle Camere di Commercio Cereali Febbraio 13 in collaborazione con REF Ricerche finc FRUMENTO Duro: APERTURA D ANNO CON PREZZI ANCORA STABILI finc e quotazioni bmti L analisi dei prezzi all ingrosso

Dettagli

Il caso Alluminio. Seminario ISWA Italia La volatilità del mercato per i materiali di riciclo: i rischi e le opportunità

Il caso Alluminio. Seminario ISWA Italia La volatilità del mercato per i materiali di riciclo: i rischi e le opportunità CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio N. Registro I-000492 Il caso Alluminio Gino Schiona Direttore Generale Consorzio Imballaggi Alluminio Seminario ISWA Italia La volatilità del mercato per i materiali

Dettagli

Futuro incerto per l allevamento bovino da carne di Giuseppe Borin - Direttore Organizzazione Produttori AZOVE Soc. Agr. Coop.

Futuro incerto per l allevamento bovino da carne di Giuseppe Borin - Direttore Organizzazione Produttori AZOVE Soc. Agr. Coop. Newsletter n. 17 - novembre 2007 EDITORIALE Futuro incerto per l allevamento bovino da carne di Giuseppe Borin - Direttore Organizzazione Produttori AZOVE Soc. Agr. Coop. L allevamento del bovino da carne

Dettagli

Anno IV - Numero 11. I prezzi delle Camere di Commercio. dicembre 09 IN COLLABORAZIONE CON REF.

Anno IV - Numero 11. I prezzi delle Camere di Commercio. dicembre 09 IN COLLABORAZIONE CON REF. I prezzi delle Camere di Commercio dicembre 09 IN COLLABORAZIONE CON REF. finc e quotazioni bmti L analisi dei prezzi delle principali merceologie cerealicole, effettuata tramite il FINC, ha messo in evidenza

Dettagli

2012/2013. Pagina 1 di 11. Loro sedi. Agli uffici interessati Sede LA DIREZIONE

2012/2013. Pagina 1 di 11. Loro sedi. Agli uffici interessati Sede LA DIREZIONE Pagina 1 di 11 Circolare n. 7 / 2012 Alle Ns. Rappresentanze Loro sedi Agli uffici interessati Sede In un mondo di mercati sempre piu ampi e articolati,leggi piu specifiche richiedono un analisi approfondita

Dettagli

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 3

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 3 Analisi fondamentale dei mercati Lezione 3 Contenuto della lezione precedente Principali meccanismi di mercato delle commodities Contratti futures Forme di copertura Copertura per il venditore (short hedge)

Dettagli

Costi di produzione e redditività del mais

Costi di produzione e redditività del mais SEMINARIO Bologna il 3 dicembre 2012 Costi di produzione e redditività del mais Quanto costa produrre latte e mais in emilia-romagna? La competitività di queste filiere Renato Canestrale, Valeria Altamura

Dettagli

L UTILIZZO DEI DERIVATI A COPERTURA DEI RISCHI FINANZIARI DELLE IMPRESE

L UTILIZZO DEI DERIVATI A COPERTURA DEI RISCHI FINANZIARI DELLE IMPRESE L UTILIZZO DEI DERIVATI A COPERTURA DEI RISCHI FINANZIARI DELLE IMPRESE SI E' MOLTO PARLATO NEGLI ULTIMI ANNI DI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI SONO STATI UTILIZZATI DA AZIENDE ANCHE DI PICCOLE DIMENSIONI

Dettagli

Capire e Interpretare il mercato dei Cereali e Soia

Capire e Interpretare il mercato dei Cereali e Soia Data 11 Novembre 2009 Volume 1, Numero 2 Sergio Pitzalis Analisi ciclica sui Cereali Capire e Interpretare il mercato dei Cereali e Soia Nell ottica di una crescente qualità, dal mese di gennaio l analisi

Dettagli

in questo numero: n. 44/2012 novembre A proposito di Granaio Quotazioni e Mercati CONSORZIO AGRARIO DEL PIEMONTE ORIENTALE

in questo numero: n. 44/2012 novembre A proposito di Granaio Quotazioni e Mercati CONSORZIO AGRARIO DEL PIEMONTE ORIENTALE n. 44/2012 novembre in questo numero: A proposito di Granaio Quotazioni e Mercati CONSORZIO AGRARIO DEL PIEMONTE ORIENTALE CONSORZIO AGRARIO DELLA MAREMMA TOSCANA Regioni coinvolte: Piemonte, Lombardia,

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2014-15 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi e stock Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2014-15 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi

Dettagli

Parte III PRIMARIE DERIVATE SINTETICHE. Classificazione delle attività finanziarie. Gli strumenti finanziari derivati

Parte III PRIMARIE DERIVATE SINTETICHE. Classificazione delle attività finanziarie. Gli strumenti finanziari derivati Parte III Gli strumenti finanziari derivati Classificazione delle attività finanziarie PRIMARIE DERIVATE SINTETICHE Definizioni di derivato CONTRATTO CHE PREVEDE PRESTAZIONI LEGATE ALL ANDAMENTO DI UN

Dettagli

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Prof. Fabio Bellini fabio.bellini@unimib.it Università di Milano Bicocca Dipartimento di Metodi Quantitativi www.dimequant.unimib.it

Dettagli

Il bisogno di gestione dei rischi finanziari

Il bisogno di gestione dei rischi finanziari Il bisogno di gestione dei rischi finanziari Futures Swaps Opzioni 1 Famiglie (retail) Imprese (corporate) BISOGNI PRODOTTI Gestione liquidità c/c di corrispondenza (bancario o postale) e strumenti di

Dettagli

foglio informativo servizi di investimento Caratteristiche e rischi tipici del prodotto/servizio Testo unico finanza

foglio informativo servizi di investimento Caratteristiche e rischi tipici del prodotto/servizio Testo unico finanza Caratteristiche e rischi tipici del Testo unico finanza Condizioni economiche (valide dal 18 agosto 2008) Ricezione e trasmissione ordini a Borsa Italiana e a Borse Estere (le commissioni sono calcolate

Dettagli

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity.

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 4 Come funzionano i Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 5 Benchmark Quanto Certificates ABN AMRO su

Dettagli

Decorrenza 05/08/2015 Foglio 00.09.001 pag. 1 di 8

Decorrenza 05/08/2015 Foglio 00.09.001 pag. 1 di 8 Società per Azioni con socio unico Sede Legale e Amministrativa: Piazzale Fratelli Zavattari, 12 20149 MILANO Tel.: 800.99.11.88 - Fax: (+39) 02 74.874.918 Indirizzo e-mail: info@iwbank.it - Sito internet:

Dettagli

SCHEMA CONTRATTUALE E NEGOZIAZIONI DEL CONTRATTO FUTURES SU FRUMENTO DURO

SCHEMA CONTRATTUALE E NEGOZIAZIONI DEL CONTRATTO FUTURES SU FRUMENTO DURO MODELLO DI SERVIZIO SU CONTRATTI FUTURES SU FRUMENTO DURO NEGOZIATI SUL SEGMENTO AGREX DEL MERCATO IDEM E GARANTITI DA CASSA DI COMPENSAZIONE E GARANZIA Il presente documento illustra le principali caratteristiche

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Scenari per il mercato dei Cereali del 2013

Scenari per il mercato dei Cereali del 2013 Bologna, Giovedì 29 Novembre 2012 Scenari per il mercato dei Cereali del 2013 di Silvio Pellati Esperto di Mercati Cerealicoli Internazionali COMPAG Federazione nazionale commercianti prodotti per l'agricoltura

Dettagli

STRATEGIE COMMERCIALI

STRATEGIE COMMERCIALI STRATEGIE COMMERCIALI Le differenti strategie tra Mercato Italia e Estero di Michele Ghibellini ORIGINI AZIENDA Fondate nel 1948 da Airaghi Ezio con l obiettivo di progettare e produrre macchine e ricambi

Dettagli

Prospettiveper ilmercatodel gas

Prospettiveper ilmercatodel gas Prospettiveper ilmercatodel gas in Europa Riccardo Pasetto CH4 L industria del gas: tendenze e prospettive Bologna 22 ottobre 2014 Il contestopolitico-economico Scenario altamente instabile a causa di:

Dettagli

Chi sono Cosa faccio

Chi sono Cosa faccio Chi sono Cosa faccio Dr. Mario Boggini Consorzio Agrario di Milano 1 Cereali, ma non solo Un improvviso ritorno di interesse verso i prodotti agricoli in questi mesi sembra riportare l agricoltura al centro

Dettagli

UN LUOGO DI INCONTRO PRIVILEGIATO

UN LUOGO DI INCONTRO PRIVILEGIATO Il Divulgatore n 11-12/2008 CEREALI AUTUNNO-VERN INI pag 18-29 UN LUOGO DI INCONTRO PRIVILEGIATO Ruolo, funzioni e strumenti della Borsa Merci Bologna a servizio del mercato cerealicolo locale e nazionale.

Dettagli

Covered Warrants ABN AMRO su Commodity.

Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. 4 Definizione. 5 Valutazione dei Covered Warrants. 7 Parametri che influiscono sul prezzo. 8 Le Greche: coefficienti di

Dettagli

Il mercato dei cambi

Il mercato dei cambi Il mercato dei cambi 18 maggio 2009 Agenda Il mercato valutario Nozioni fondamentali Tassi di cambio Operazioni in cambi Cross rates Operatori del mercato Andamento del tasso di cambio 2 Nozioni fondamentali

Dettagli

Forecasting e analisi del rischio nei mercati delle commodities alimentari Gruppo di ricerca «Filiera carne bovina» Regione Lombardia 06/11/2013

Forecasting e analisi del rischio nei mercati delle commodities alimentari Gruppo di ricerca «Filiera carne bovina» Regione Lombardia 06/11/2013 Forecasting e analisi del rischio nei mercati delle commodities alimentari Gruppo di ricerca «Filiera carne bovina» Regione Lombardia 06/11/2013 V. Dell Orto, C. A. Sgoifo Rossi, R. Compiani, G. Baldi

Dettagli

Rapporto quindicinale sulla situazione dei mercati nazionali Riferimento dal 19 al 30 agosto 2013 3 settembre 2013 Powered by Aretè s.r.l.

Rapporto quindicinale sulla situazione dei mercati nazionali Riferimento dal 19 al 30 agosto 2013 3 settembre 2013 Powered by Aretè s.r.l. Numero trentaquattro 6 settembre 2013 Rapporto quindicinale sulla situazione dei mercati nazionali Riferimento dal 19 al 30 agosto 2013 3 settembre 2013 Powered by Aretè s.r.l. In questo numero Campagna

Dettagli

Lo smobilizzo delle partecipazioni tramite quotazione: le proposte in tema di revisione dei mercati per le PMI. Roma, 21 giugno 2011

Lo smobilizzo delle partecipazioni tramite quotazione: le proposte in tema di revisione dei mercati per le PMI. Roma, 21 giugno 2011 Lo smobilizzo delle partecipazioni tramite quotazione: le proposte in tema di revisione dei mercati per le PMI Roma, 21 giugno 2011 I driver che influenzano la scelta della way out Generalmente la scelta

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

Rapporto n. 12 febbraio 2007 EDITORIALE. Azione strategica bioenergia di Corrado Callegari - Amministratore Unico di Veneto Agricoltura

Rapporto n. 12 febbraio 2007 EDITORIALE. Azione strategica bioenergia di Corrado Callegari - Amministratore Unico di Veneto Agricoltura Rapporto n. 12 febbraio 2007 EDITORIALE Azione strategica bioenergia di Corrado Callegari - Amministratore Unico di Veneto Agricoltura Il 25 gennaio è stata presentata l Azione Strategica Bioenergia di

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

Futures. Vontobel Mini Futures. Vontobel Investment Banking. Minimo impiego, ottimali opportunità

Futures. Vontobel Mini Futures. Vontobel Investment Banking. Minimo impiego, ottimali opportunità Vontobel Mini Futures Futures Minimo impiego, ottimali opportunità Vontobel Investment Banking Vontobel Mini Futures Con un impiego minimo ottenere il massimo Bank Vontobel offre da subito una soluzione

Dettagli

Prefazione. Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1

Prefazione. Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1 Prefazione XV Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1 Capitolo 2 Il mercato delle opzioni azionarie 11 2.1 Le opzioni sui singoli titoli azionari 11 2.2 Il mercato telematico delle

Dettagli

Le Valute come forma di Investimento

Le Valute come forma di Investimento Bologna, 20 ottobre Le Valute come forma di Investimento Intervento di Angelo Ciavarella Agenda Il Forex Exchange Market Gli Attori e le Currency Pairs Lo spot, Il Forward e lo Swap Fattori che influenzano

Dettagli