Progetto Organi dello Stato Organi dello Stato: Modus da Progetto a Sistema

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Organi dello Stato Organi dello Stato: Modus da Progetto a Sistema"

Transcript

1 Progetto Organi dello Stato Organi dello Stato: Modus da Progetto a Sistema Organi dello Stato: dalla stampa di una Pubblicazione annuale alla nascita del Portale Multimediale Integrato Maurizio Quattrociocchi Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. Responsabile Funzione Tecnologie Informatiche e Produzione Telematica La collaborazione tra IPZS e MEF L attività dell Istituto tra Tradizione ed Innovazione La collaborazione decennale tra Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. e Ministero dell Economia e delle Finanze si è di fatto concretizzata nella nascita di un polo funzionale orientato a supportare attività ed a soddisfare necessità di tutta la Pubblica Amministrazione. Da sempre elemento di coesione tra gli Enti Pubblici, in quanto interprete di un ruolo istituzionale di Vigilanza e Controllo riguardante innumerevoli diverse funzioni, il MEF si accinge ad accogliere i sempre più pressanti stimoli alla informatizzazione dei processi ponendosi come promotore di una serie di importanti progetti orientati a coniugare lo svolgimento delle attività amministrative con l introduzione di componenti innovative di processo fondate sostanzialmente sull utilizzo delle nuove tecnologie. Dal canto suo, IPZS trova nel connubio fra Tradizione ed Innovazione l ispirazione per posizionarsi sui mercati con l obiettivo di far fronte ai continui mutamenti riguardanti le complesse dinamiche di soddisfacimento dei bisogni. Prodotti all avanguardia, strumenti di diffusione innovativi, orientamento alla prestazione di servizi integrati; il tutto accrescendo posizioni sul mercato privato, facendo leva sulla qualità delle molteplici espressioni artistiche su cui IPZS si pregia di porre il proprio marchio, ed al tempo stesso consolidando il ruolo di supporto funzionale agli Enti della Pubblica Amministrazione, ed in particolare al MEF, nello svolgimento delle diverse attività Istituzionali. Più in particolare, la Funzione Tecnologie Informatiche e Produzione Telematica ha intrapreso da tempo un percorso di forte approccio innovativo allo scopo di porsi come punto di riferimento per la fornitura di servizi ad alto valore aggiunto per gli enti di Pubblica Amministrazione e non solo, fino a raggiungere, ad oggi, un livello di qualità e quantità di servizio assolutamente all avanguardia. I rapporti tra IPZS e Ministero dell Economia e delle Finanze Il connubio tra Tradizione ed Innovazione, trova nel progetto MODUS un evidente esempio del suo concretizzarsi. Va precisato, a tal proposito, che il progetto MODUS nasce dalla necessità di mettere a disposizione un archivio elettronico di modelli validati, standardizzati, corredati dalle relative caratteristiche tecniche; il tutto con il fine ultimo di realizzare, in formato digitale, il modello stesso. Facile immaginare come questo nuovo modo di intendere la modulistica dello Stato, abbia indotto ad intraprendere uno studio volto alla semplificazione ed alla integrazione delle fasi inerenti il processo di approvvigionamento degli Stampati. Il passo verso una nuova metodologia di raccolta delle richieste di approvvigionamento è breve: si pensa, in tal senso, ad un livello di integrazione ancor più approfondito, in cui le operazioni concernenti le varie fasi del processo

2 I nuovi scenari transazionali: Business to Government vengono messe a disposizione, per relativa competenza, a tutti gli Enti in esso coinvolti. È in quest ottica che si immagina uno scenario Business to Government (B2G), in cui tutti gli attori del processo si muovono in uno spazio ben definito e costruito secondo logiche di Customer Satisfaction: un nuovo modo di intendere la fornitura di stampati, un nuovo modo di intendere la collaborazione con l Ente preposto al controllo e alla vigilanza. Si giunge così al concetto di Servizio di fornitura di modulistica per la Pubblica Amministrazione. Funzionalità del portale MODUS E-commerce e servizio fornitura stampati Innovazione di processo: procedure autorizzative e Message Hub Approvazione contestuale di richiesta e preventivo da parte del MEF In aiuto alla concreta utilizzabilità degli strumenti viene la tecnologia WEB, scelta per le sue doti di fruibilità e capillarità, come strumento di diffusione del Modulario Elettronico. In altre parole, è stato creato un Portale WEB ad accessi controllati, a disposizione degli Enti di Pubblica Amministrazione, mediante il quale gli utenti accreditati potranno usufruire di tutte le funzionalità implementate. Più nello specifico, attraverso il portale, i Consegnatari possono gestire il proprio portafoglio ordini, possono effettuare ricerche mirate di prodotti specifici (grazie alla particolare struttura del Codice MODUS), possono navigare all interno della struttura del Modulario (costruita essenzialmente da una porzione significativa della struttura degli Organi dello Stato). Hanno altresì la possibilità di visualizzare le caratteristiche tecniche di ciascun modulo e di richiamarne a video il relativo file.pdf direttamente on-line. È prevista la possibilità di stampare direttamente da remoto il modello (il formato.pdf è stato scelto proprio per grado di diffusione e semplicità di utilizzo); l utente, in questo modo, avrà a disposizione, direttamente sulla propria stampante locale, il modulo di cui ha bisogno. La funzionalità di maggior impatto funzionale, è, però, sicuramente quella che introduce il concetto di e-commerce all interno del processo di fornitura stampati per la Pubblica Amministrazione. L utente ha facoltà di creare un ordine direttamente dall ambiente Web e di tenerne traccia per tutta la durata del suo espletamento (tracking dell ordine on-line). La forte componente di innovazione diventa ancor più evidente se si considerano gli aspetti autorizzativi concernenti le varie fasi del processo. Il portale WEB, oltre a mettere a disposizione dell utente le funzionalità descritte, consente di gestire le fasi autorizzative garantendo la costante integrazione dei documenti commerciali e la loro sincronizzazione in tutti gli ambienti interessati dal processo di vendita. In parole più semplici, l Ordine generato sul Portale viene inviato automaticamente, attraverso un apposito strumento di interfaccia, ad un ambiente neutro battezzato Message Hub; quest ultimo ha la funzione di tenere separati i Sistemi Informativi di IPZS e del Ministero dell Economia e delle Finanze e di svolgere, parallelamente, attività di controllo preliminare a livello transazionale. Una volta accolti i dati provenienti dal Portale, il Message Hub mette a disposizione del Ministero dell Economia e delle Finanze, le informazioni necessarie per il corretto espletamento delle procedure di approvazione. Si verifica, a questo punto, un importante passaggio con forte valenza innovativa: il Portale, avendo a disposizione anche i prezzi unitari ufficiali di ciascuno stampato (approvati dalla Commissione Tariffe), è in grado di generare automaticamente un preventivo riguardante la fornitura richiesta. In altre parole lo stesso documento giunge al Ministero nella duplice veste di Richiesta e Preventivo. Ciò significa che può essere svolta in una stessa fase, da parte del Ministero medesimo, sia l attività

3 inerente l esame delle richieste e della loro eventuale accettazione, che l attività di accertamento, verifica e controllo dei preventivi la cui approvazione e restituzione è da considerarsi autorizzazione ad iniziare le lavorazioni relative (così come previsto dalle Istruzioni che regolano i rapporti tra Ministero dell Economia e delle Finanze ed IPZS). Alla luce di quanto affermato, si profila uno scenario semplificato in cui il Ministero dell Economia e delle Finanze, inviando al Message Hub il messaggio di approvazione del documento ricevuto, approva contestualmente la richiesta dell ente di Pubblica Amministrazione ed il preventivo dell IPZS. A questo punto IPZS, sarà in grado di importare all interno del proprio Sistema Informativo il documento approvato ed iniziare, quindi, la produzione dell articolo richiesto. Tutti i passaggi successivi vengono tracciati nel complesso sistema di integrazione secondo le stesse logiche fin qui descritte. Come si è già avuto modo di sottolineare, MODUS è soltanto uno dei grandi progetti di integrazione sistemica nati dalla collaborazione tra Ministero dell Economia e delle Finanze e Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Il passaggio dal concetto di fornitura al concetto di Servizio non deve, in quest ottica, riguardare esclusivamente i concetti di e-commerce legati alla modulistica dello Stato: al contrario, si sta provvedendo ad introdurre una serie di strumenti integrati ad alta tecnologia, in grado di garantire agli Uffici di Pubblica Amministrazione, e quindi al cittadino, livelli di interattività e nuove funzionalità al momento solamente agognate. Obiettivo ultimo di un tale approccio è la definizione di un archivio elettronico unico contenente tutti i dati relativi alla Pubblica Amministrazione, attraverso il quale varare una serie di servizi ad alto valore aggiunto e totalmente integrati l uno con l altro. Il Portale Multimediale degli Organi dello Stato Tra i progetti previsti nell ambito di quanto fino d ora descritto vale la pena citare il progetto Gazzetta Ufficiale Telematica ad uso degli uffici della Pubblica Amministrazione, il progetto Biblioteca Virtuale mediante il quale rendere fruibile in rete in formato digitale l immenso patrimonio bibliografico, inerente alle Pubblicazioni dello Stato, disponibile sul territorio Nazionale, il progetto Ruoli della Pubblica Amministrazione con cui si rende possibile la consultazione della Struttura Informativa inerente al personale della Pubblica Amministrazione. Alla base di tutti i progetti di cui si è fatto cenno poc anzi, un posto di rilievo occupa il Progetto Organi dello Stato, con cui, da un punto di vista logico-sostanziale si rende possibile il passaggio evolutivo verso il concetto di Sistema Modus. Sull assioma Conoscenza è Civiltà, si erge l impegno delle Istituzioni a divulgare capillarmente le informazioni riguardanti la cosa pubblica, prima fra tutte la struttura degli Organi che la stessa costituiscono. Di tutto ciò la Pubblicazione Organi dello Stato diventa l ovvio punto di partenza. Far tesoro delle conoscenze redazionali e realizzative di IPZS e del ruolo Istituzionale del MEF nelle attività di Vigilanza e Controllo su attività della Pubblica Amministrazione per dar vita ad uno strumento innovativo, ad alto valore aggiunto, fruibile da ciascun cittadino, capace di garantire in tempo reale la certezza e la pienezza dell informazione: questo l obiettivo volto a far nascere il Portale Multimediale degli Organi dello Stato. Oltre a fornire al cittadino la possibilità di navigare all interno della complessa struttura della Pubblica Amministrazione e a fornire notizie in tempo reale in merito

4 I contenuti del Portale La Bacheca e la PEC a qualsiasi tipologia di evento concernente gli uffici della Pubblica Amministrazione, il Portale offre, altresì, un area riservata al personale degli uffici della Pubblica Amministrazione, mediante la quale si rende possibile l accesso ad una serie di servizi integrati volti a garantire maggior efficienza ed efficacia a tutta una serie di attività ad oggi gestite prescindendo dall informatica. Si pensi, a titolo esemplificativo, al servizio di newsletters gestito attraverso un accurata segmentazione del destinatario, finalizzato a recapitare giornalmente allo stesso una rassegna personalizzata di provvedimenti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale; oppure alla possibilità fornita dallo stesso pannello di accedere ai servizi offerti dal Portale Modus dedicato, come già accennato, alla gestione degli Stampati in uso presso gli uffici della PA. Integrando servizi Pubblici e servizi Riservati, si viene a definire, per il personale della Pubblica Amministrazione, la possibilità di avere a disposizione una postazione webtop mediante la quale poter razionalizzare le risorse informative disponibili sul Portale coniugandole con le esigenze operative legate alle funzionalità correnti. Il tutto arricchito da una serie di strumenti specifici dedicati quali Posta Elettronica Certificata, rubrica personale integrata ed altro ancora. Tra questi, particolare importanza riveste la Bacheca degli Organi dello Stato, studiata per consentire a ciascun ente di mettere a disposizione di destinatari selezionati, documenti elettronici di qualsiasi tipologia. L utente autorizzato ad accedere, viene messo in condizione di visualizzare il documento, che risiede sul Data Base centralizzato, e di gestirlo in locale. La flessibilità e l efficacia dello strumento sono garantite dall attenta segmentazione degli utenti e delle strutture cui essi sono correlati, e dall aggiornamento in tempo reale delle informazioni relative alla struttura della Pubblica Amministrazione. L integrazione nativa con il già citato Portale Modus su cui IPZS, in collaborazione con il MEF, ha pubblicato in formato pdf gli oltre modelli in uso presso la Pubblica Amministrazione, consente di ampliare le possibilità di utilizzo della sunnominata Bacheca, fornendo all utente autorizzato l opportunità di compilare on-line gli stampati ufficiali, e di pubblicarli, previa firma digitale, sul medesimo Data Base centralizzato al fine di consentirne la consultazione ai destinatari prescelti. Lo stesso documento può essere immediatamente inviato alla casella del destinatario mediante il servizio di Posta Elettronica Certificata integrato all interno del ventaglio servizi previsti nel Portale. Lo scenario che si viene a definire può essere rappresentato alla stregua di una vera e propria infrastruttura virtuale, capace di mettere in comunicazione il cittadino con gli Organi dello Stato, e gli Organi dello Stato fra di loro allo stesso tempo. Stando a questi presupposti, non c è limite a ciò che può potenzialmente essere reso fruibile attraverso il Portale Multimediale: la strada è segnata. La Commissione Organi dello Stato e l Osservatorio Organi dello Stato Come facilmente deducibile, l aspetto progettuale e quello realizzativo rivestono un ruolo fondamentale nell analisi del ciclo di vita del progetto. Va però sottolineato che pari o superiore importanza rivestono l aspetto redazionale e quello contenutistico caratterizzanti le fasi di avvio e di sviluppo concomitanti e susseguenti alla pubblicazione del Portale. È stata appositamente costituita una commissione mista MEF-IPZS, la Commissione Organi dello Stato, finalizzata a rendere possibile la definizione della struttura aggiornata della Pubblica Amministrazione ed a ratificare tutti gli aspetti tecnici e contenutistici proposti dal team funzionale di progetto.

5 La Commissione si occuperà, inoltre, di coordinare i flussi di aggiornamento corrente della struttura degli Organi dello Stato: detti flussi verranno gestiti da un apposito Ufficio Redazionale, l Osservatorio Organi dello Stato, che avrà il compito di reperire attraverso i diversi canali Istituzionali (fonti normative, comunicazioni dirette) tutte le informazioni volte a rendere aggiornata in tempo reale la struttura della Pubblica Amministrazione. Allo stesso modo l Osservatorio si occuperà di fornire contenuti al Portale pubblicando Notizie, Filmati, Documenti, Dichiarazioni, e di realizzare le Newsletters destinate al personale della PA. L Ufficio interagirà, altresì, con la Commissione Modulario Elettronico per gestire le fasi di aggiornamento della Modulistica pubblicata, la cui validità, come evidente, risulta strettamente correlata alla struttura corrente degli Organi dello Stato. Da Progetto a Sistema Tutti i progetti citati nel corso della trattazione si profilano come elementi autonomi facenti, però, parte di un unico oggetto complesso: proprio in questo passaggio logico si evidenzia l evoluzione di Modus da Progetto a Sistema. Un unica infrastruttura dati capace di mettere a disposizione gli strumenti necessari a garantire la gestione di una serie scalabile di servizi al cittadino e alla Pubblica Amministrazione senza la necessità di replicare inutilmente i dati di base di riferimento. Esperienza e conoscenza dello Stato e delle sue dinamiche, approccio alla fornitura di servizi integrati, utilizzo di tecnologie sempre all avanguardia: tradizione ed innovazione al servizio della Pubblica Amministrazione.

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SERVIZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce Il nuovo portale istituzionale, che oggi presentiamo, è

Dettagli

SISTEMA ISTEMA INFORMATIVO PRATICHE EDILIZIEDILIZIE E MONITORAGGIO

SISTEMA ISTEMA INFORMATIVO PRATICHE EDILIZIEDILIZIE E MONITORAGGIO SISTEMA ISTEMA INFORMATIVO PRATICHE EDILIZIEDILIZIE E MONITORAGGIO SIPEM è il servizio telematico promosso da ANCI, CNGeGL e CIPAG, frutto della stretta collaborazione in sede progettuale tra ANCITEL S.p.A.

Dettagli

La dematerializzazione, la standardizzazione, la tracciabilità e la trasparenza dei processi amministrativi. La soluzione SAP BPM

La dematerializzazione, la standardizzazione, la tracciabilità e la trasparenza dei processi amministrativi. La soluzione SAP BPM La dematerializzazione, la standardizzazione, la tracciabilità e la trasparenza dei processi amministrativi. La soluzione SAP BPM Agenda 1. Dematerializzazione dei flussi amministrativi 2. Gli elementi

Dettagli

Sistemi di Sicurezza IPZS nella filiera agroalimentare

Sistemi di Sicurezza IPZS nella filiera agroalimentare Sistemi di Sicurezza IPZS nella filiera agroalimentare Premessa L Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, per natura istituzionale e per ambiti operativi persegue strategicamente il continuo miglioramento

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

TABELLE DEGLI STANDARD

TABELLE DEGLI STANDARD TABELLE DEGLI STANDARD Accessibilità ai servizi capillarità 106 Uffici Territoriali, oltre 5500 sportelli telematici collegati al PRA Utilizzo effettivo Accessibilità virtuale ed interattività Con l adozione

Dettagli

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Convegno di studio La biometria entra nell e-government Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Alessandro Alessandroni Cnipa alessandroni@cnipa.it Alessandro Alessandroni è Responsabile

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli

CRM per il marketing associativo

CRM per il marketing associativo CRM per il marketing associativo Gestire le relazioni e i servizi per gli associati Premessa Il successo di un associazione di rappresentanza dipende dalla capacità di costituire una rete efficace di servizi

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 1 PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità, di seguito denominato Programma,

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18-01-2010 Messaggio n. 1715 OGGETTO: Nuovo servizio online per le Aziende e i Consulenti:

Dettagli

Gradimento, usabilità e utilità dei metodi e degli strumenti dell Osservatorio Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti

Gradimento, usabilità e utilità dei metodi e degli strumenti dell Osservatorio Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti Gradimento, usabilità e utilità dei metodi e degli strumenti dell Osservatorio Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti Febbraio 2010 Agenas Sezione Qualità e Accreditamento Osservatorio Buone Pratiche

Dettagli

Le comunicazioni telematiche in Toscana

Le comunicazioni telematiche in Toscana Le comunicazioni telematiche in Toscana Stampa Centro stampa Giunta Regione Toscana I N D I C E Le comunicazioni telematiche I canali di comunicazioni InterPRO e le Amministrazioni Pubbliche Come attivare

Dettagli

IL SITO WWW.INPDAI.IT QUALE STRUMENTO DI COMUNICAZIONE CON GLI UTENTI. GLI SVILUPPI ATTESI

IL SITO WWW.INPDAI.IT QUALE STRUMENTO DI COMUNICAZIONE CON GLI UTENTI. GLI SVILUPPI ATTESI IL SITO WWW.INPDAI.IT QUALE STRUMENTO DI COMUNICAZIONE CON GLI UTENTI. GLI SVILUPPI ATTESI Il restyling del sito dell Istituto è un momento importante nel percorso dell Ente verso la interazione telematica

Dettagli

Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna

Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna Attività 2004 1 SISTEMA INFORMATIVO CONSILIARE E BANCA DATI ARIANNA Sono

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Destinatari I destinatari del servizio sono sia gli utenti interni che i cittadini e le imprese

Destinatari I destinatari del servizio sono sia gli utenti interni che i cittadini e le imprese Sintesi del progetto L evoluzione normativa ha portato il Comune di Giugliano ad una revisione del proprio sistema informatico documentale da alcuni anni. La sensibilità del Direttore Generale al miglioramento

Dettagli

PROGETTO PON/FESR 2014-2020

PROGETTO PON/FESR 2014-2020 PROGETTO PON/FESR 2014-2020 Prot.n. AOODGEFID/12810 del 15 Ottobre 2015 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni Scolastiche statali per la realizzazione di ambienti digitali Asse II Infrastrutture per

Dettagli

MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0003746.30-04-2015

MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0003746.30-04-2015 MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0003746.30-04-2015 Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Ai Dirigenti scolastici delle Istituzioni scolastiche statali e paritarie di ogni ordine

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2013-2015 INDICE 1. Introduzione: organizzazione e funzione dell Agenzia Regionale per la Tecnologica e l Innovazione - ARTI... 2 2. I dati... 4 2.1

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica Amministrazione impongono agli Enti Locali

Dettagli

COMUNE DI TICINETO. (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016

COMUNE DI TICINETO. (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016 COMUNE DI TICINETO (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016 Approvato con D.G.C. n. 10 del 31/01/2014 1. PREMESSA Il Decreto legislativo 14 marzo

Dettagli

M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti

M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti Uno strumento per la semplificazione M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti un sistema per la Pubblica Amministrazione una risorsa per le Imprese 19 aprile 2011 Videoconferenza di presentazione INDICE

Dettagli

InfoCert progetta e sviluppa servizi e soluzioni di alto livello per la dematerializzazione, gestione e trasmissione dei documenti.

InfoCert progetta e sviluppa servizi e soluzioni di alto livello per la dematerializzazione, gestione e trasmissione dei documenti. InfoCert progetta e sviluppa servizi e soluzioni di alto livello per la dematerializzazione, gestione e trasmissione dei documenti. Con pieno valore legale. 2 InfoCert InfoCert. Garanzia di soluzioni.

Dettagli

PROFILO D IMPRESA. Analisi, realizzazione ed assistenza di sistemi informativi

PROFILO D IMPRESA. Analisi, realizzazione ed assistenza di sistemi informativi PROFILO D IMPRESA BENVENUTI IN EBS INFORMATICA L AZIENDA 01 L AZIENDA IL FUTURO DIPENDE DAL NOSTRO PRESENTE Ebs Informatica è nata da una consolidata esperienza del suo fondatore nell ambito della consulenza

Dettagli

Allegato 1 al report del Tavolo SUAP del 9 dicembre 2013. Proposta per il POR Marche 2014/2020 Agenda Digitale Marche

Allegato 1 al report del Tavolo SUAP del 9 dicembre 2013. Proposta per il POR Marche 2014/2020 Agenda Digitale Marche Allegato 1 al report del Tavolo SUAP del 9 dicembre 2013 Proposta per il POR Marche 2014/2020 Agenda Digitale Marche PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE della Conferenza di servizi telematica per l approvazione

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli

MUTA Modello Unico Trasmissione Atti

MUTA Modello Unico Trasmissione Atti MUTA Modello Unico Trasmissione Atti A cura di Elisabetta Sciacca Direzione SIRE / Responsabile Progetto Muta Milano, 15 settembre 2011 SINTESI DEI CONTENUTI 1. La piattaforma MUTA 2. I servizi 3. Scenari

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 (Articolo 11 del decreto legislativo n. 150/2009) INDICE 1. Introduzione pag. 3 2. Selezione dei

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G. Falcone e P. Borsellino Via G. Giolitti, 11 20022 Castano Primo (MI) Tel. 0331 880344 fax 0331 877311 C.M. MIIC837002

Dettagli

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Uno strumento unico per risolvere i problemi di compatibilità tra le diverse lavagne interattive Non fermarti alla LIM, con

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino

Comune di Nogarole Vicentino Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Introduzione: organizzazione e funzioni

Dettagli

Il mercato della Posta Elettronica Certificata

Il mercato della Posta Elettronica Certificata Il mercato della Posta Elettronica Certificata 9 Maggio 2006 STRUTTURA DEL DOCUMENTO 1. La Posta Elettronica Certificata 2. Il mercato attuale 3. Il mercato potenziale 2 La Posta Elettronica Certificata

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Provincia di Arezzo. PIANO DI INFORMATIZZAZIONE per il Triennio 2015-2017

COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Provincia di Arezzo. PIANO DI INFORMATIZZAZIONE per il Triennio 2015-2017 COMUNE D CASTGLON FORENTNO Provincia di Arezzo PANO D NFORMATZZAZONE per il Triennio - (Art. 24 DL 90/2014 convertito con Legge 11 agosto 2014 n. 114) Premessa n ottemperanza alle disposizioni di cui all

Dettagli

AZIONI MIRATE PER LA TRASPARENZA

AZIONI MIRATE PER LA TRASPARENZA ALLEGATO C PROVINCIA DI MANTOVA SETTORE RISORSE SVILUPPO ORGANIZZATIVO E AFFARI ISTITUZIONALI AZIONI MIRATE PER LA TRASPARENZA 1 Mattiamoci la faccia: customer sui L ente ha già attivato un sistema di

Dettagli

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2015 2016 2017 1 allegato a) deliberazione del Consiglio di Amministrazione. n. /2015 PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE Con Passepartout Mexal le aziende possono migliorare in modo significativo l organizzazione e l operatività. Ingest è a fianco delle aziende con servizi

Dettagli

La Digitalizzazione in Regione Lombardia

La Digitalizzazione in Regione Lombardia La Digitalizzazione in Regione Lombardia Il progetto EDMA: il percorso di innovazione di Regione Lombardia nell'ambito della dematerializzazione Milano, Risorse Comuni, 19 Novembre 2009 A cura di Ilario

Dettagli

Che cos è? MosaicoX è open source ed è distribuito con licenza GPL: al momento dell acquisto l utente riceverà il codice sorgente del programma.

Che cos è? MosaicoX è open source ed è distribuito con licenza GPL: al momento dell acquisto l utente riceverà il codice sorgente del programma. Che cos è? MosaicoX è un software gestionale di natura web, semplice da utilizzare, dedicato alle piccole e medie imprese, liberi professionisti e artigiani, che hanno la necessità di gestire la propria

Dettagli

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 1. PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità,

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FORMAZIONE AVANZATA e-government 1. Premessa Oggi l innovazione nella pubblica amministrazione (PA) e, in particolare,

Dettagli

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo Funzionalità EMC Documentum per il settore assicurativo La famiglia di prodotti EMC Documentum consente alle compagnie assicurative di gestire tutti i tipi di contenuto per l intera organizzazione. Un

Dettagli

IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA. Manuela Giaretta

IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA. Manuela Giaretta IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA Manuela Giaretta 23 gennaio 2014 Strumenti elettronici di pagamento Regione Lombardia è stata tra le prime Regioni ad introdurre l ordinativo

Dettagli

L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A.

L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A. CBI 2008 e Forum Internazionale sulla Fattura Elettronica L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A. Luca Poletto Responsabile Product & Marketing Cash management BNL Gruppo BNP Paribas

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

PROGETTO DI RIORDINO DELL ARCHIVIO CORRENTE E DI MIGLIORAMENTO DELLA GESTIONE INFORMATICA DEI FLUSSI DOCUMENTALI.

PROGETTO DI RIORDINO DELL ARCHIVIO CORRENTE E DI MIGLIORAMENTO DELLA GESTIONE INFORMATICA DEI FLUSSI DOCUMENTALI. Comune di Lavagna Provincia di Genova Unità Autonoma Ufficio Relazioni con il Pubblico Servizi Demografici PROGETTO DI RIORDINO DELL ARCHIVIO CORRENTE E DI MIGLIORAMENTO DELLA GESTIONE INFORMATICA DEI

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

La gestione documentale nel Codice delle Amministrazioni Digitali

La gestione documentale nel Codice delle Amministrazioni Digitali La gestione documentale nel Codice delle Amministrazioni Digitali Artt. 4 e 6 Diritti di cittadini e imprese Art4. 1)... 2) Ogni atto e documento può essere trasmesso alle pubbliche amministrazioni con

Dettagli

COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016.

COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016. COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016. Indice: Premessa 1. FONTI NORMATIVE 2. STRUMENTI 3. DATI DA PUBBLICARE 4. INIZIATIVE DI

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

PARCO OGLIO NORD ENTE DI DIRITTO PUBBLICO

PARCO OGLIO NORD ENTE DI DIRITTO PUBBLICO PARCO OGLIO NORD ENTE DI DIRITTO PUBBLICO ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC Che cos è la Posta Elettronica Certificata? La Posta Elettronica Certificata (PEC) è una soluzione

Dettagli

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE Passepartout Retail è una soluzione studiata per soddisfare le esigenze gestionali e fiscali delle attività di vendita al dettaglio. Il prodotto, estremamente flessibile, diventa specifico per qualsiasi

Dettagli

Comune di Rotondi CONSIDERATO

Comune di Rotondi CONSIDERATO CONVENZIONE PER INTRODURRE L UTILIZZO DELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLO SVOLGIMENTO DELLE FUNZIONI DI INTERESSE CONDIVISO TRA CAMERA E COMUNI DEL TERRITORIO TRA La Camera di

Dettagli

Vision. highlights. la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda. Un portale che fa!

Vision. highlights. la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda. Un portale che fa! la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda Un portale che fa! Il portale aziendale è un luogo di lavoro. Gemino è un Portal Application ricco di contenuti applicativi pronti all uso! highlights

Dettagli

COMUNE DI TURRI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI TURRI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO COMUNE DI TURRI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO ALLEGATO 7 AL MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO, DEI FLUSSI DOCUMENTALI E DEGLI ARCHIVI IL SISTEMA DOCUMENTALE E DI PROTOCOLLAZIONE ADOTTATO DALL'ENTE

Dettagli

Progetto Etica Servizi on-line della PA e sanità 1/ 43

Progetto Etica Servizi on-line della PA e sanità 1/ 43 Progetto Etica Servizi on-line della PA e sanità 1/ 43 Oggi parleremo di : 1) Definizione di servizi on-line nella PA 2) Strategie di erogazione dei servizi on line in sanità 3) L erogazione dei servizi

Dettagli

La piattaforma per le Procedure Giudiziarie ed il Processo Civile Telematico

La piattaforma per le Procedure Giudiziarie ed il Processo Civile Telematico La piattaforma per le Procedure Giudiziarie ed il Processo Civile Telematico PROCEDURE.IT Procedure.it nasce dall esigenza di fornire uno strumento per raggiungere nuovi margini di efficienza nella gestione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

FRANCHISING E CATENE DI

FRANCHISING E CATENE DI Passepartout Retail è una soluzione studiata per soddisfare le esigenze gestionali e fiscali delle attività di vendita al dettaglio. Il prodotto, estremamente flessibile, diventa specifico per qualsiasi

Dettagli

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini Poste Italiane e i Comuni Lombardi Semplicemente dalla parte dei cittadini 2 Poste Italiane al servizio dei cittadini e delle PAL Scenario complessivo Servizi di Gestione Elettronica Documentale Sportello

Dettagli

(L.R. n. 13/2007, artt. 28 e 31, come modificati dalla L.R. n. 17/2011).

(L.R. n. 13/2007, artt. 28 e 31, come modificati dalla L.R. n. 17/2011). ALLEGATO A (costituito da n. 8 pagine complessive) Linee guida concernenti modalità e termini di comunicazione, per via telematica - tramite il Portale del Turismo e del Made in Lazio www.ilmiolazio.it

Dettagli

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Tribunale di Ivrea Via Patrioti, 26 10015 Ivrea (TO) Oggetto: Piattaforma web Procedure.it per la

Dettagli

Alla c.a. Sindaco/Presidente Segretario Generale Dirigente competente

Alla c.a. Sindaco/Presidente Segretario Generale Dirigente competente Alla c.a. Sindaco/Presidente Segretario Generale Dirigente competente Controllo di Gestione e Misurazione delle Performance: l integrazione delle competenze, la valorizzazione delle differenze e la tecnologia

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A Provincia di Ragusa Patrimonio SEGRETERIA GENERALE

C O M U N E D I M O D I C A Provincia di Ragusa Patrimonio SEGRETERIA GENERALE dell Unità C O M U N E D I M O D I C A Provincia di Ragusa Patrimonio SEGRETERIA GENERALE LA CREAZIONE DELL URP DEL COMUNE DI MODICA 1. Intro L introduzione degli Uffici per le Relazioni con il Pubblico

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery COMUNE DI PALOMONTE Provincia di Salerno Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

Fatturazione Elettronica verso la PA

Fatturazione Elettronica verso la PA Fatturazione Elettronica verso la PA «Voi continuate a fatturare come avete sempre fatto, voi spedite a noi, al resto pensa Digithera..» 05/08/2014 ww.digithera.it CONFIDENZIALE Luglio TUTTI 2014 I DIRITTI

Dettagli

SOLUZIONE Web.Orders online

SOLUZIONE Web.Orders online SOLUZIONE Web.Orders online Gennaio 2005 1 INDICE SOLUZIONE Web.Orders online Introduzione Pag. 3 Obiettivi generali Pag. 4 Modulo di gestione sistema Pag. 5 Modulo di navigazione prodotti Pag. 7 Modulo

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

24 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI

24 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI 24 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI E248 Il sistema di protocollo informatico nella gestione degli archivi delle P.A...pag. 2 E345 Le regole tecniche per la formazione

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

INCONTRIAMOCI IN RETE Piattaforma digitale accessibile, flessibile e collaborativa, per la comunicazione tra scuola e famiglia, la comunity

INCONTRIAMOCI IN RETE Piattaforma digitale accessibile, flessibile e collaborativa, per la comunicazione tra scuola e famiglia, la comunity INCONTRIAMOCI IN RETE Piattaforma digitale accessibile, flessibile e collaborativa, per la comunicazione tra scuola e famiglia, la comunity scolastica virtuale e molto di più. INinFO di Sabina Nuovo INFORMATICAinFORMAZIONE

Dettagli

DEMATERIAZIZZAZIONE DEI DOCUMENTI CARTACEI

DEMATERIAZIZZAZIONE DEI DOCUMENTI CARTACEI DEMATERIAZIZZAZIONE DEI DOCUMENTI CARTACEI GEDPASS GEDSCAN GEDFLOW ciclo passivo Non tutti i documenti nascono in formato elettronico. Per poter beneficiare dei vantaggi della Gestione Elettronica Documentale

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Coordinamento Nazionale Giustizia Ministeri e Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510-3206889937 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della

Dettagli

FPCantieriWeb TARGET DEL PRODOTTO

FPCantieriWeb TARGET DEL PRODOTTO FP Cantieri Web TARGET DEL PRODOTTO CHE COSA E FP Cantieri Web è una potente e completa piattaforma web per la gestione dei dati e dei documenti così come previsto dalle procedure del committente e/o del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

Postecom: nuove prospettive della firma

Postecom: nuove prospettive della firma Postecom: nuove prospettive della firma Logo Cliente o Partner digitale Roberto Ugolini roberto.ugolini@postecom.it Il contesto Il D.P.C.M. 30 marzo 2009, Regole tecniche in materia di generazione, apposizione

Dettagli

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese NORMATIVA Il Mercato Elettronico della P.A. nasce con il D.P.R. 101/2002 che disciplina lo svolgimento di procedure telematiche

Dettagli

Il sistema informativo costruzioni per la sicurezza nei cantieri: Aspetti operativi della programmazione SICO

Il sistema informativo costruzioni per la sicurezza nei cantieri: Aspetti operativi della programmazione SICO Bologna, 18 giugno 2012 Convegno Notifica Preliminare Unica Regionale Strumento digitale per la semplificazione e la sicurezza in edilizia Il sistema informativo costruzioni per la sicurezza nei cantieri:

Dettagli

Il Consolato Digitale Il nuovo sistema delle funzioni consolari. Forum PA 08 - Roma, 14 maggio 2008

Il Consolato Digitale Il nuovo sistema delle funzioni consolari. Forum PA 08 - Roma, 14 maggio 2008 Il Consolato Digitale Il nuovo sistema delle funzioni consolari Forum PA 08 - Roma, 14 maggio 2008 L obiettivo strategico dell e-government: una PA al servizio dei cittadini Gestire le informazioni Essere

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Alle Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs.30 marzo 2001, n 165 Circolare n. 1/2010/DDI Oggetto:Uso della Posta Elettronica Certificata nelle amministrazioni pubbliche. Aumentare

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alle amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs.

Dettagli

1. LE FASI DELLA GESTIONE DEI DOCUMENTI

1. LE FASI DELLA GESTIONE DEI DOCUMENTI Testo estratto da STEANO PIGLIAPOCO, La gestione informatica dei documenti: aspetti archivistici e organizzativi, in OMENICO PIAZZA (a cura di), Il protocollo informatico per la pubblica amministrazione,

Dettagli

I VANTAGGI. Flessibilità

I VANTAGGI. Flessibilità E-LEARNING E-LEARNING La proposta E-Learning della suite Agorà di Dedagroup A CHI SI RIVOLGE L OFFERTA fornisce al cliente un sistema complementare di formazione a distanza sui prodotti della suite Agorà

Dettagli

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO Guida all uso www.accessogiustizia.it Servizio PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche, con servizi

Dettagli

Comune di Parma. La rilevazione della CS tramite emoticon

Comune di Parma. La rilevazione della CS tramite emoticon Comune di Parma La rilevazione della CS tramite emoticon Gli emoticon come strumento per conoscere la soddisfazione dei cittadini Il Comune di Parma ha cominciato ad occuparsi di Customer Satisfaction

Dettagli

METODI E STRUMENTI SEMPLICI DA UTILIZZARE PER MISURARE LE PERFORMANCE, VALUTARE I RISULTATI E ACCRESCERE LA TRASPARENZA NEGLI ENTI LOCALI.

METODI E STRUMENTI SEMPLICI DA UTILIZZARE PER MISURARE LE PERFORMANCE, VALUTARE I RISULTATI E ACCRESCERE LA TRASPARENZA NEGLI ENTI LOCALI. METODI E STRUMENTI SEMPLICI DA UTILIZZARE PER MISURARE LE PERFORMANCE, VALUTARE I RISULTATI E ACCRESCERE LA TRASPARENZA NEGLI ENTI LOCALI. Sistema M.A.Ga. è un'applicazione cloud che integra un insieme

Dettagli

www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER

www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER SOFTWARE PER LA GESTIONE E P SOFTWARE PER LA due. CRM è lo strumento dedicato alla gestione e pianificazione delle azioni di

Dettagli

Gli strumenti del Codice dell Amministrazione Digitale. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it

Gli strumenti del Codice dell Amministrazione Digitale. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it Gli strumenti del Codice dell Amministrazione Digitale Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it Programma Il Codice dell Amministrazione Digitale Il Documento Informatico

Dettagli

Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente

Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente Comune di Padova Settore Servizi istituzionali e affari generali Servizio archivistico comunale Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente Il sistema di gestione documentale dell

Dettagli

p.geri@comune.pisa.it Telefono 050-910385 Direzione Sistemi Informativi UO automazione flusso documentale Personale e Sistemi informativi

p.geri@comune.pisa.it Telefono 050-910385 Direzione Sistemi Informativi UO automazione flusso documentale Personale e Sistemi informativi Titolo Dematerializzazione documentale Amministrazione Comune di Pisa Provincia Pisa Regione Toscana Sito Internet http://www.comune.pisa.it PEC comune.pisa@postacert.toscana.it Referente Geri Patrizio

Dettagli

COMUNE DI VILLAGRANDE STRISAILI

COMUNE DI VILLAGRANDE STRISAILI COMUNE DI VILLAGRANDE STRISAILI Provincia dell Ogliastra REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, L AGGIORNAMENTO E LA TENUTA DEL SITO WEB ISTITUZIONALE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 6 del 9/4/2014

Dettagli

Gestione documentale. Arxivar datasheet del 30-09-2015 Pag. 1

Gestione documentale. Arxivar datasheet del 30-09-2015 Pag. 1 Gestione documentale Con ARXivar è possibile gestire tutta la documentazione e le informazioni aziendali, i documenti e le note, i log, gli allegati, le associazioni, i fascicoli, i promemoria, i protocolli,

Dettagli

CAD Codice dell'amministrazione digitale Ultimo aggiornamento: 12/01/2012

CAD Codice dell'amministrazione digitale Ultimo aggiornamento: 12/01/2012 Il sito web della scuola Efficiente strumento del CAD CAD Codice dell'amministrazione digitale Dlgs 7 marzo 2005, n. 82 Dlgs 30 dicembre 2010, n. 235 Testo vigente al 22/12/2011 Testo redatto al solo fine

Dettagli