GESTIONE MODELLO POLIVALENTE...

Save this PDF as:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE MODELLO POLIVALENTE..."

Transcript

1 Gestione Modello Polivalente Il nuovo Modello Polivalente riguarda le seguenti comunicazioni telematiche all Agenzia delle Entrate: Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge 78/2010 Spesometro) Comunicazione delle operazioni effettuate con controparti residenti o domiciliate in paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Comunicazione degli acquisti da operatori della Repubblica di San Marino, art. 16 lett. c) del DM 24 dicembre

2 Sommario GESTIONE MODELLO POLIVALENTE... 1 MODELLO DI COMUNICAZIONE POLIVALENTE... 3 GESTIONE ELENCHI SPESOMETRO NUOVO MODELLO POLIVALENTE... 4 Impostazioni generali... 6 Anagrafica Soggetto Obbligato Black List/Spesometro Anagrafica Clienti/Fornitori Black List/Spesometro Creazione Pratica Modello Polivalente: Spesometro Modalità Operativa: Ins/Var Documenti Black List/Spesometro Cancellazione Pratiche di fine periodo Spesometro Conto Terzi GESTIONE COMUNICAZIONE BLACK LIST NUOVO MODELLO POLIVALENTE Impostazioni generali Anagrafica Soggetto Obbligato Black List/Spesometro Anagrafica Clienti/Fornitori Black List/Spesometro Creazione Pratica Modello Polivalente: Black List Modalità Operativa: Ins/Var Documenti Black List/Spesometro Cancellazione Pratiche di fine periodo Black List Conto Terzi GESTIONE COMUNICAZIONE ACQUISTI DI BENI DALLA REPUBBLICA DI SAN MARINO - NUOVO MODELLO POLIVALENTE Premessa Modalità Operativa: Acquisti da San Marino Conto Terzi

3 Modello di Comunicazione Polivalente L Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il nuovo Modello di Comunicazione Polivalente, con le relative istruzioni, per la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA, delle operazioni effettuate con controparti residenti in Paesi a fiscalità privilegiata (black-list) e degli acquisti da operatori della Repubblica di San Marino. Nel dettaglio, il nuovo modello unificato potrà essere utilizzato per le seguenti comunicazioni: o o o operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21, D.L. n. 78/2010) il cosiddetto Spesometro, comunicazione delle operazioni di acquisto, annotate dal 1 ottobre 2013, da operatori di San Marino, finora effettuata in modalità cartacea (con invio telematico previsto entro l ultimo giorno del mese successivo a quello di annotazione; art.16 lett. c del DM 24 dicembre 1993) comunicazione dei dati relativi alle operazioni black-list, a partire da quelle effettuate dal 1 ottobre 2013, nel rispetto dei te rmini indicati dall art. 3, el D.M. 30 marzo Nota Relativamente alla comunicazione delle operazioni Black List e degli acquisti da San Marino è previsto che, per le operazioni/acquisti effettuati fino al , l adempimento può essere effettuato utilizzando le precedenti modalità. Nota I programmi di creazione delle varie pratiche, Spesometro Black List Acquisti da San Marino, sono stati unificati in uno unico denominato Crea Pratica Mod. Polivalente. 3

4 Gestione Elenchi Spesometro Nuovo Modello Polivalente Nuovo Spesometro - Operazioni da comunicare (con modalità aggregata o analitica): ricordiamo che a decorrere dal 1 gennaio 2012, per le operazioni documentate da fattura occorre comunicare per ciascun cliente e fornitore tutte le operazioni effettuate, indipendentemente dall importo. Per le operazioni per le quali non viene emessa fattura (cosiddette business to consumer), invece, rimane ferma la comunicazione delle singole operazioni di importo non inferiore a euro al lordo dell IVA. Dalle istruzioni per la compilazione del modello polivalente si evince che non vanno comunicate: - le importazioni - le esportazioni di cui all art. 8 c.1 let. a) e b) del DPR 633/ le operazioni già oggetto di comunicazione all Anagrafe Tributaria come le operazioni INTRA - operazioni Fuori Campo IVA (ad es. le spese anticipate in nome e per conto del cliente) - le operazioni Black List sono comunicate in separata sezione del modello Per maggiori dettagli in merito vi invitiamo a visionare le istruzioni complete scaricabili direttamente dal sito dell Agenzia delle Entrate e a consultare il vostro consulente fiscale di fiducia vista la complessità della normativa in oggetto. Con l emanazione dell apposito Provvedimento, sono state definite le regole operative per la trasmissione telematica degli elenchi; infatti è prevista la presentazione esclusiva per via telematica, direttamente dal contribuente o attraverso gli intermediari abilitati all invio telematico. Il programma di emissione prevede quindi, oltre che alla possibilità di stampare ad uso controllo dati, la creazione di un file ASCII conforme alle specifiche tecniche indicate dal ministero delle finanze. Nota La correttezza del file ASCII creato e delle informazioni ivi contenute è fortemente dipendente dalle informazioni personali e dalle casistiche specifiche per ciascuna azienda. La procedura si compone dai seguenti programmi (presenti sotto la voce di menù Gestione Black List/Spesometro): - Anagrafica Soggetti Obbligati. - Ins./Var. Anagr. Cli/For - Creazione Pratica Spesometro. - Ins./Var. Documenti BL/Spesom. - Cancellazione Pratiche. Vengono di seguito spiegati in dettaglio i vari punti sopraelencati. Nota Prima di procedere con la creazione del flusso si rende necessario controllare i dati inseriti in tabella Anagrafico Soggetto Obbligato ed eventualmente integrare i dati mancanti; tutto ciò al fine di evitare lo scarto del flusso inviato all Agenzia delle Entrate. 4

5 Nota Facciamo presente all operatore che taluni dei programmi sopra elencati sono utilizzati in condivisione con la Gestione Pratiche Black List ed Acquisti da San Marino. 5

6 Impostazioni generali Per una corretta elaborazione dei dati è necessario attivare/verificare le seguenti impostazioni nelle tabelle specificate qui di seguito. Anagrafico Ditta In questa tabella, alla pagina Modello Polivalente, è presente il riquadro Impostazioni Spesometro nel quale è possibile definire: - le soglie minime per fatture e prime note: ricordiamo che a decorrere del 1 gennaio 2012, per le operazioni documentate da fattura occorre comunicare per ciascun cliente e fornitore tutte le operazioni effettuate, indipendentemente dall importo. Per le operazioni per le quali non viene emessa fattura (cosiddette business to consumer), invece, rimane ferma la comunicazione delle singole operazioni di importo non inferiore a euro al lordo dell IVA. - la gestione della autofatture alla fine della compilazione dello spesometro, ossia: se attivato Fornitore Reale verrà considerato il fornitore effettivo (ad esempio per un operazione estera il fornitore estero) se attivato Fornitore Fittizio verrà considerato il fornitore intestatario dell autofattura ossia il soggetto obbligato alla comunicazione dello spesometro - attivando l opzione Considero Autofatture anche come operazioni attive è data la facoltà di inserire le autofatture anche come operazioni attive nel quadro FA con i dati del soggetto obbligato italiano. Nota È stata aggiunta l opzione Impostazione dei Dati Anagrafici Soggetti Esteri in fase di Passaggio Fatture da Gulliver : attivandola, durante la creazione delle nuove anagrafiche cliente nel passaggio delle fatture da Gulliver, il programma riporterà i dati anagrafici della residenza dei soggetti esteri nell anagrafico di Avalon anche nei campi relativi alla gestione dello Spesometro. Tabella Nazioni In questa tabella è necessario indicare il Codice dello Stato Estero perché necessario per l invio del flusso all Agenzia delle Entrate (l utente può avvalersi della ricerca associata per velocizzare l operazione di inserimento dei dati). 6

7 Vediamone un esempio: Nota Invitiamo l operatore anche a controllare che la nazione Italia abbia impostata l opzione Stato come Italia. Facciamo presente che la CROAZIA dal 01/07/2013 è entrata nella comunità europea, quindi per la presentazione dello Spesometro relativo all anno 2012 si rende necessaria una reimpostazione di tale nazione ai fini di tale elaborazione. Invece per l anno 2013, visto che la condizione è mutata in corso d anno, dovrà essere effettuata una convalida manuale direttamente dal programma di creazione della pratica dello Spesometro delle operazioni interessate alla comunicazione. Tabella Aliquote IVA/Esenzioni In questa tabella è stata aggiunta sia un opzione che permette di identificare la tipologia dei codici IVA (beni, servizi, escluso) ai fini della comunicazione dello Spesometro, sia l identificazione delle aliquote con IVA non esposta in fattura (regime del margine art. 36 DL n o agenzie di viaggio art. 74 ter DPR ). c Nota Se il Tipo Operazione è impostato come Esclusa, il codice IVA non verrà comunque considerato dal programma di gestione dello Spesometro (come previsto da normativa in oggetto). 7

8 Anagrafico Conti Contabilità Generale L identificazione di soggetto residente viene effettuata dal programma in base alla nazione indicata nell anagrafico del soggetto stesso; quindi si rende necessario specificare la nazione del cliente/fornitore nella pagina Principale della scheda anagrafica. Per i Soggetti Residenti devono essere indicati partita iva e/o codice fiscale; mentre per i Soggetti Non Residenti deve essere compilata l apposita sezione denominata Black List/Spesometro. In essa, in base al tipo soggetto, dovranno essere specificati i dati seguenti: - se persona fisica: compilare il riquadro Dati Anagrafici e Domicilio Fiscale. - se soggetto diverso: compilare il riquadro Sede Legale ; le specifiche tecniche pubblicate dall Agenzia delle Entrate indicano che, solo nel caso di soggetto diverso privo di personalità giuridica, devono essere indicati anche i dati anagrafici della persona che ne ha la rappresentanza. Inoltre nella pagina dedicata allo Spesometro è possibile sia escludere un anagrafica dagli elenchi (attivando l opzione Anagrafica Esclusa dagli Elenchi per esempio per le anagrafiche create per la gestione dei corrispettivi), sia attivare la gestione che permette di indicare i dati dello spesometro in fase di registrazione di una prima nota contabile (attivando l opzione Inserimento aliquota in Prima Nota ). Inoltre è possibile specificare che un determinato conto sia relativo alla registrazione dei documenti riepilogativi (attivando l opzione Conto solo per documenti riepilogativi, com è possibile fare per il conto della Scheda Carburante come indicato nelle istruzione alla compilazione del modello). Nota Persone Fisiche: se la provincia di nascita non viene indicata, nella creazione del file verrà considerata come estera. 8

9 Com è possibile notare dalla figura precedente, è stato aggiunto un nuovo bottone nel riquadro Domicilio Fiscale/Sede Legale che permette di impostare in automatico lo stato estero, la località estera e l indirizzo estero direttamente dalla pagina dei dati anagrafici principali (per coloro che passano in automatico le anagrafiche dei clienti dal programma Gulliver è possibile impostare l aggiornamento automatico di tali informazioni, attivando l apposita opzione presente nella Tabella Anagrafico Ditta alla pagina Modello Polivalente ). 9

10 Inserimento/Variazione Fatture da contabilità In Inserimento/Modifica movimenti contabili, tra i dati principali della fattura, è presente un opzione, denominata Fattura Esclusa Elenco Cli./For., che permette all operatore di gestire dei casi particolari di esclusione dagli elenchi in questione. Esempio di fattura: Facciamo presente che, nella sezione dei dati principali, c è un riquadro relativo alle note di variazione: se il documento in questione è una nota di variazione (sia in diminuzione che in aumento), è possibile definire i dati della fattura di riferimento. Nota Riportiamo qui di seguito uno stralcio dalle istruzioni per la compilazione del modello polivalente pubblicate dall Agenzia delle Entrate con relativi commenti: NOTE DI VARIAZIONE per comunicazione in forma AGGREGATA Per quanto riguarda la comunicazione in forma aggregata delle operazioni documentate da fattura: Ai fini dell aggregazione, le note di variazione sono considerate documenti autonomi, da non sommare algebricamente all operazione principale (fattura a cui la nota di variazione si riferisce). Le note di variazione verranno trattate nel seguente modo: - le Note di accredito cliente e le Note di variazione in aumento fornitore (cioè le note di addebito da fornitore) essendo note di variazione a credito per la controparte (cliente/fornitore) verranno inserite nel campo 15 del record FA ossia Totale note di variazione a credito per la controparte. - le Note di accredito da fornitore e le Note di variazione in aumento cliente (cioè le note di addebito a cliente) essendo note di variazione a 10

11 debito per la controparte (cliente/fornitore) verranno inserite nel campo 10 del record FA ossia Totale note di variazione a debito per la controparte. Poi, come previsto dai controlli inseriti nelle specifiche tecniche, l importo globale verrà comunicato come positivo. (questa modalità di compilazione è stata confermata dall Associazione dei produttori di software gestionale e fiscale Assosoftware) GESTIONE AUTOFATTURE/REVERSE CHARGE Vista la normativa ancora priva di esplicite indicazioni in merito, in Avalon l operatore potrà decidere tramite apposito flag la gestione delle autofatture di acquisto, ossia: 1) mantenere come fornitore il soggetto obbligato alla presentazione, 2) impostare come fornitore il fornitore effettivo intestatario della fattura (soggetto estero se autofattura per esteri oppure soggetto italiano se autofattura per fornitore italiano). Facciamo presente che la scelta della modalità cambierà sia il quadro di riferimento che i dati comunicati; infatti: 1) come soggetto intestatario del documento verrà indicato il soggetto obbligato alla comunicazione dello spesometro, mentre il quadro per la comunicazione aggregata sarà il QUADRO FA, 2) come soggetto intestatario del documento verrà indicato il fornitore effettivo (quindi ad esempio se trattasi di operazione Extra-Cee il fornitore estero), mentre il quadro per la comunicazione aggregata sarà il QUADRO FA se il fornitore è italiano mentre il quadro BL se trattasi di fornitore estero. La scelta di tale modalità può essere fatta nella tabella Anagrafico Ditta presente sotto la voce di menù Gestione Tabelle: Attivando l opzione Considero Autofatture anche come operazioni attive è data la facoltà di inserire le autofatture anche come operazioni attive nel quadro FA con i dati del soggetto obbligato italiano. 11

12 Inserimento/Variazione Prima Nota La gestione delle operazioni da comunicare nello Spesometro è stata estesa anche all inserimento della prima nota contabile appunto per dare la possibilità di riportare negli elenchi anche quelle operazioni non documentate da fattura. In fase di registrazione di una prima nota, tra le cui righe sono movimentati dei soggetti nel cui anagrafico è stata attivata l opzione di inserimento dei dati dello Spesometro, viene visualizzata una finestra apposita per indicare i dati necessari per la successiva elaborazione di tali operazioni negli elenchi: Aliquota IVA Indicazione se l operazione deve essere inclusa negli elenchi Indicazione se si tratta di una variazione di un documento registrato in precedenza ed in questo caso la data e il numero del documento di riferimento Vediamo un esempio di inserimento: L opzione denominata Tipologia Registrazione Prima Nota permette all utente di impostare automaticamente su tutti i soggetti visualizzati in griglia l inclusione o meno negli elenchi Spesometro; naturalmente nel caso di inclusione l operatore dovrà definire il tipo di aliquota IVA e gli eventuali altri dati necessari. Dopo aver inserito i dati opportuni questi potranno essere rielaborati dal programma di Creazione Documenti Spesometro. Nota Gestione Note di Variazione da Prima Nota Contabile: L operatore può gestire delle note di variazione, sia in aumento che in diminuzione, anche riguardo le registrazioni di prima nota. È sufficiente attivare il flag Nota di Variazione ed indicare, oltre al codice IVA, anche la data del documento di riferimento (tali riferimenti NON sono obbligatori). 12

13 Il programma considererà delle registrazioni come note di variazione in diminuzione se il conto del Cliente/Fornitore è movimentato nella sezione opposta a quella naturale (per i clienti solitamente movimentati in dare sarà l avere, mentre per i fornitori solitamente movimentati in avere sarà il dare); mentre le considererà come note di variazione in aumento se il conto del cliente/fornitore è movimentato nella stessa sezione a quella naturale (per i clienti il dare, per i fornitori l avere). 13

14 Anagrafica Soggetto Obbligato Black List/Spesometro Questo programma contiene tutti i dati anagrafici, utili alla presentazione degli elenchi, del soggetto obbligato all invio. Originariamente parte di essi risiedevano nell anagrafico ditta ma data la necessità di aggiungerne degli altri è stato creato un apposito programma. La compilazione dei dati è regolata dalla normativa in vigore alla quale è necessario attenersi. Dati del contribuente: A seconda che il contribuente sia persona fisica o soggetto diverso, dovrà essere compilato il relativo riquadro: persona fisica o persona giuridica. Dati del dichiarante: 14

15 La presente sezione deve essere compilata soltanto nel caso in cui il Dichiarante (colui che sottoscrive la comunicazione) sia un soggetto diverso dal contribuente cui si riferisce la comunicazione (dalle istruzioni ministeriali si evince che tale sezione risulta obbligatoria per i contribuenti diversi dalle persone fisiche). Il riquadro deve essere compilato con l indicazione del codice fiscale della persona fisica che sottoscrive la comunicazione, del codice di carica corrispondente (tra quelli previsti), nonché dei dati anagrafici richiesti. Dati invio telematico: Questa sezione è dedicata ai dettagli dell invio telematico; per prima cosa è necessario selezionare il tipo di invio: 01 soggetti che inviano le proprie dichiarazioni 10 soggetti che si avvalgono di un intermediario abilitato per la trasmissione telematica (commercialisti, CAF ecc..) In questa seconda ipotesi è necessario indicare alcuni dati relativi all intermediario, ossia: codice fiscale, numero di iscrizione al CAF (se l intermediario è un CAF) e il tipo dell impegno (se l elenco da inviare è stato predisposto dal contribuente o dall intermediario). Nota La data dell impegno all invio telematico da parte dell intermediario se qui indicata, verrà riportata in automatico nella testata della pratica Spesometro creata. Login Utente/Altri Dati: Questa sezione può essere utilizzata dall operatore come promemoria, ossia è possibile memorizzare le credenziali di accesso al sito dell Agenzia delle Entrate per l invio degli elenchi, nel caso in cui il soggetto obbligato si sia attivato per inviare le comunicazioni per proprio conto. 15

16 Nota Deve essere inserito o l indirizzo Mail o il recapito telefonico (uno di questi due dati deve essere indicato obbligatoriamente altrimenti il file verrà scartato in fase di controllo). 16

17 Anagrafica Clienti/Fornitori Black List/Spesometro Questa anagrafica contiene tutti i vari soggetti Black List e Spesometro comunicati con gli elenchi in oggetto; essa viene alimentata automaticamente dal programma di Crea Pratica Mod. Polivalente prelevando i vari dati direttamente dall Anagrafico Conti della contabilità al momento della creazione della pratica Spesometro/Black List/Acquisti da San Marino. Facciamo presente che il programma di creazione del file da inviare all Agenzia delle Entrate considererà i dati anagrafici ivi presenti e non quelli dell anagrafico conti; naturalmente ad ogni utilizzo del programma Crea Pratica Mod. Polivalente, automaticamente verrà eseguito un controllo di congruenza delle anagrafiche e se qualche dato risulterà essere diverso, verrà creata una nuova anagrafica, appunto per permettere all operatore di avere uno storico dei dati anagrafici comunicati. Quindi nell anagrafico conti di contabilità l operatore indicherà o modificherà i dati nella sezione Spesometro normalmente, sarà poi il programma di Creazione dei Documenti Spesometro che si occuperà di alimentare la nuova anagrafica di tali soggetti. 17

18 Creazione Pratica Modello Polivalente: Spesometro Questo programma permette all operatore di gestire la creazione del modello polivalente in riferimento a: Spesometro, Black List ed Acquisti da San Marino. In questa sede ci occuperemo della creazione della pratica Spesometro: il programma si occupa di effettuare la visualizzazione dei dati suddivisi per soggetto, con la possibilità di creare l archivio dati del dettaglio dei documenti (per il successivo invio telematico), e di produrre delle stampe di controllo, relativamente agli elenchi del periodo selezionato. Dopo aver selezionato il tipo di elaborazione (Spesometro), l anno di riferimento ed aver premuto sul bottone Procedi l utente potrà visualizzare i dati cliccando sul bottone Carica Dati. Il programma mostrerà i vari soggetti suddivisi in tre griglie: soggetti residenti titolari di partita IVA, soggetti residenti non titolari di partita IVA e soggetti non residenti. Ad esempio: 18

19 Per ogni soggetto vengono visualizzate, nella griglia sottostante, le fatture e le prime note (quest ultime ove inserito un riferimento codice iva). L operatore non potrà creare l archivio dei documenti per lo Spesometro finché tutti i soggetti non risulteranno lavorati; con ciò si intende che tutte le registrazioni presenti dovranno essere state lavorate con l apposizione di uno stato di lavorazione: a. Lavorate Incluse (Convalidate) b. Lavorate Escluse (Escluse dalla comunicazione) Per facilitare questa operazione sono state messe a disposizione dell operatore delle funzioni automatiche che permettono di convalidare le operazioni di importo superiore alla soglia minima prevista, sia per tutti i soggetti simultaneamente sia per il singolo soggetto. Vediamo nel dettaglio il significato dei vari bottoni presenti. Griglia Inferiore: gestione operazioni per singolo soggetto Per ogni singola registrazione è possibile vederne il dettaglio. Premendo questi bottoni è possibile convalidare, escludere o riaprire automaticamente tutte le registrazioni selezionate di uno specifico soggetto. 19

20 Griglia Superiore: gestione operazioni per tutti i soggetti Questa opzione permette di fare una ricerca nella ragione sociale dei soggetti: quindi per limitare la visione dei dati ad un unico soggetto o ad un gruppo di essi. Questa opzione permette di filtrare la visualizzazione dei soggetti in base alla presenza di: Con Fatture Lavorate Escluse Con Fatture Lavorate Incluse Con Fatture da Lavorare Con Fatture da Lavorare Anomale Con Fatture da Lavorare Escluse Con Note di Variazione Con Corrispettivi/Prima Note Con totale fatturato annuo sopra soglia. Questa selezione permette di visualizzare le sole registrazioni selezionate, ossia: Lavorate Escluse Lavorate Incluse Da Lavorare Note di variazione Corrispettivi/P.N. Premendo questi bottoni è possibile convalidare, escludere o riaprire automaticamente tutte le registrazioni di tutti i soggetti simultaneamente. Naturalmente verranno convalidate le sole operazioni che superano la soglia minima prevista che non presentino una motivazione di esclusione. Creazione pratica documenti Spesometro: la pressione di questo bottone permetterà la creazione della pratica del periodo di riferimento contenente il dettaglio dei documenti per lo spesometro. Dopo aver creato tale pratica è possibile visionarla e/o modificarla con il programma Ins/Var Documenti Spesometro e successivamente creare il flusso dati. Stampa di controllo: il programma mette a disposizione dell operatore una stampa di controllo dei dati. 20

21 Modalità Operativa: Quindi la modalità operativa da seguire potrebbe essere la seguente: ANAGRAFICO DITTA: 1. Verificare la soglia per l inclusione delle operazioni (Anagrafico ditta, pagina Modello Polivalente) 2. Verificare modalità di gestione delle Autofatture di acquisto (Anagrafico ditta, pagina Modello Polivalente) ANAGRAFICO CONTI: 3. Attivare per i fornitori fittizi (ad es. SCHEDA CARBURANTE) l opzione DOCUMENTI RIEPILOGATIVI presente nella pagina BL/spesometro. 4. Per i soggetti esteri movimentati nell anno (non per Black List o Intra) compilare il riquadro DATI PER LA COMPILAZIONE SOGGETTI NON RESIDENTI presente nella pagina BL/spesometro. TABELLA ALIQUOTE IVA: 5. Verificare la tipologia operazione nel riquadro Gestione Spesometro. TABELLA SOGGETTO OBBLIGATO 6. Verificare il codice attività CREAZIONE PRATICA SPESOMETRO (sotto la voce di menù Contabilità Gestione Black List/Spesometro Crea Pratica Mod. Polivalente): 7. visionare i soggetti con fatture Da Lavorare Escluse (ad esempio: fatture Intra, Black List ecc..) 8. visionare i soggetti con fatture Da Lavorare Anomale 9. procedere con la Convalida Automatica per tutti i soggetti (oppure se si ritiene opportuno eseguire la Convalida per ogni singolo soggetto): questa operazione includerà automaticamente le registrazioni che superano la soglia minima prevista per l anno in elaborazione non considerando quelle fatture impostate come Da Lavorare Escluse (ad esempio le Intra, Black List ecc..), 10. procedere con l Esclusione Manuale soggetto per soggetto delle fatture NON convalidate automaticamente dalla procedura oppure con l Esclusione Automatica per tutti i soggetti (questa operazione imposterà lo stato di esclusione su tutte le operazioni non incluse precedentemente dalla convalida automatica o da una convalida manuale eseguita dall operatore). 11. A questo punto l operatore può creare la pratica del periodo di riferimento (visto che tutte le operazioni risultano lavorate siano esse incluse od escluse) e successivamente, richiamando il programma Ins/Var Documenti Spesometro, sarà possibile visionare, modificare, eliminare i dettagli delle varie pratiche e creare il flusso da inviare telematicamente all Agenzie delle Entrate. 21

22 Nota Facciamo presente che le operazioni relative a Codici IVA Esclusi verranno considerate nell elaborazione (per migliorare il controllo dei dati stessi), ma non verranno conteggiate nel calcolo del totale da comunicare come previsto dalla normativa vigente. Infatti nella griglia di dettaglio delle registrazioni è presente una colonna Tot Calc che visualizza l importo calcolato escludendo eventuali codici iva esclusi (per le fatture l imposta non viene ivi conteggiata). INS/VAR DOCUMENTI SPESOMETRO (sotto la voce di menù Gestione Black List/Spesometro): 12. Richiamare la pratica appena creata e procedere con la creazione del file da inviare (si consiglia di visionare preventivamente la pratica con un anteprima di stampa). IN AVALON E STATA PREVISTA LA COMPILAZIONE DELLO SPESOMETRO CON MODALITA AGGREGATA. 22

23 Ins/Var Documenti Black List/Spesometro Questo programma contiene tutte le pratiche create di tipo Black List, Spesometro (vecchio e nuovo modello) ed Acquisti da San Marino contenenti a loro volta i dettagli dei vari documenti elaborati dai programmi di creazione delle relative pratiche. E possibile modificare i dati calcolati dal programma di gestione, per poter adeguare gli elenchi stessi ad esigenze specifiche e/o correzioni varie prima della generazione vera e propria del flusso dati. Il Programma si presenta nel seguente modo: Com è possibile notare dalla figura precedente, sono presenti cinque tipi pratica differenti, ossia: - Pratiche Black List (modello Vecchio fino al 31/12/2013) - Spesometro su modello Vecchio (anni 2010/2011) - Black List su Modello Polivalente (dal 2014) - Spesometro su Modello Polivalente (dal 2012) - Acquisti da San Marino su Modello Polivalente (dal 2014) Richiamando l elenco interessato è possibile vederne tutti i documenti dettagliati: 23

24 Con un semplice doppio Click sopra la riga di dettaglio interessata è possibile richiamarla per poterla visionare/modificare. Com è possibile notare, per ogni documento vengono riportati i dati salienti come la data di registrazione, la data del documento, il totale documento ecc.. nonché il dettaglio IVA relativo. Dopo aver effettuato le sistemazioni opportune è possibile procedere con la creazione del flusso dati, da inviare telematicamente per conto proprio o tramite un intermediario abilitato, premendo sul bottone presente nella sezione Pratica. Nel caso in cui il programma rilevi delle incongruenze, queste verranno visualizzate in una finestra apposita, con la possibilità di stamparle, e la creazione del flusso verrà bloccata sino alla loro sistemazione da parte dell utente. Inoltre, dalla sezione Pratiche è possibile: eseguire una stampa dell elenco di riferimento scegliendola tra i vari modelli a disposizione indicare i dati di protocollazione assegnati dall Agenzia delle Entrate agli elenchi ad essa inviati ed elaborati dal sistema creare una nuova pratica copiandola da una già esistente (ad esempio per effettuare un invio sostitutivo od un annullamento) cliccando sul seguente bottone Prima di utilizzare tale funzionalità è necessario creare la nuova pratica di riferimento senza indicare alcun documento di dettaglio. Successivamente attivando l elaborazione verrà visualizzato il seguente programma: 24

25 Dopo aver selezionato la pratica da copiare, la pressione del bottone Conferma genererà i dettagli della nuova pratica copiando i vari documenti dalla pratica selezionata. Nota GESTIONE SCHEMI DI VISUALIZZAZIONE: Nella griglia riportante i dati delle varie operazioni è stata aggiunta la possibilità di memorizzare degli schemi di visualizzazione dei dati. Definendo degli schemi, l operatore potrà personalizzare la visione dei dati a seconda di come ritiene più opportuno. I bottoni per la gestione di questi schemi sono: Cliccando sul bottone di ricerca, l utente potrà visionare gli schemi già creati da lui o da altri utenti e potrà crearne di nuovi o modificare quelli già presenti (gli schemi creati da altri utenti di Avalon possono solo essere utilizzati o copiati per creare ulteriori schemi personalizzati). Il programma si presenta nel seguente modo: Dopo aver selezionato lo schema da utilizzare 25

26 sarà possibile applicarlo alla griglia dati cliccando sul bottone con le due frecce verdi disegnate. La pressione di questo bottone permette la visualizzazione dei dati raggruppati in base allo schema selezionato. Questo bottone permette l autodimensionamento delle colonne visualizzate. 26

27 Cancellazione Pratiche di fine periodo Questo programma permette all operatore di cancellare dall archivio dei documenti Black List/Spesometro/San Marino delle pratiche create in precedenza (compresi tutti i dettagli dei documenti ivi riportati). Dopo una prima selezione le pratiche trovate verranno proposte in una lista che ne permetterà una scelta selettiva: il programma cancellerà solo le pratiche selezionate. Spesometro Conto Terzi La gestione Spesometro prevede, con preventiva attivazione su richiesta, la possibilità di gestire anche la presentazione degli elenchi per conto di terzi. L operazione di presentazione per conto terzi diventa possibile ampliando le funzionalità dei programmi già interessati dalla procedura di presentazione per conto dell azienda principale. Sarà di fatto possibile inserire e gestire più di un soggetto obbligato, sia per quanto riguarda il programma Anagrafico Soggetti Obbligati sia per quanto riguarda il programma di Inserimento dei Documenti. Per ogni comunicazione conto terzi l operatore dovrà inserire manualmente i vari documenti forniti dallo stesso soggetto obbligato, nonché le anagrafiche dei clienti/fornitori intestatari dei suddetti documenti. 27

28 Gestione Comunicazione Black List Nuovo Modello Polivalente Nuova Comunicazione Black List : comunicazione dei dati relativi alle operazioni black-list, a partire da quelle effettuate dal 1 ottobre 2013, nel rispetto dei termini indic ati dall art. 3, el D.M. 30 marzo Per le operazioni/acquisti effettuati fino al , l adempimento può essere effettuato utilizzando le precedenti modalità. Nota Con D.L. n. 16/2012 del l obbligo di comunicazione di tali operazioni, viene limitato alle cessioni di beni / prestazioni di servizi, rese e ricevute, di importo superiore a 500 euro. Tale nuova soglia diviene operativa già con la comunicazione di fine marzo, relativa alle operazioni di febbraio La procedura si compone dai seguenti programmi: - Anagrafica Soggetto Obbligato Black List/Spesometro - Anagrafica Clienti/Fornitori Black List/Spesometro - Creazione Pratica Polivalente - Ins./Var. Documenti Black List/Spesometro - Cancellazione Pratiche di fine periodo Vengono di seguito spiegati in dettaglio i vari punti sopraelencati. Nota Facciamo presente all operatore che i programmi sopra elencati sono utilizzati in condivisione con la Gestione Spesometro visto che con l approvazione del Modello polivalente, sono stati accorparti con un medesimo modello più adempimenti tra cui: Spesometro, Operazioni Black List ed Acquisti da San Marino. 28

29 Impostazioni generali Per una corretta elaborazione dei dati è necessario attivare le seguenti impostazioni nelle tabelle specificate qui di seguito. Anagrafico Ditta In questa tabella, alla pagina Modello Polivalente, è possibile definire la soglia minima prevista per legge; inoltre è possibile impostare l aggiornamento delle anagrafiche dei soggetti esteri (nella sezione a loro dedicata) direttamente con il passaggio delle fatture da Gulliver ad Avalon. Nota GESTIONE NOTE DI VARIAZIONE NELLA COMUNICAZIONE BLACK LIST Vista la nebulosità a tutt oggi della normativa di riferimento alla gestione delle note di variazione in aumento e diminuzione, in Avalon è possibile definire la gestione di tali note di variazione secondo due modalità diverse. Nella Tabella Anagrafico Ditta alla sezione Modello Polivalente si ha: Le note di variazione relative al periodo in comunicazione vengono comunicate nei righi delle fatture. Invece per quanto riguarda le note di variazione relative ai periodi precedenti sono possibili due alternative: A) Note di variazione in aumento nel rigo delle fatture (BL003,BL004,BL007) e Note di variazione in diminuzione nel rigo delle note di variazione (BL005, BL008) B) Tutte le note di variazione, siano esse in aumento o diminuzione, nel rigo delle note di variazione (BL005,Bl008) comunicate come somma algebrica positiva visto che il programma di controllo dell Agenzia delle Entrate scarta importi 29

30 negativi su questi righi. Facciamo presente che la modalità A) era quella adottata dalla vecchia procedura per le operazioni registrate fino al 31/12/2013. Affinché il programma di elaborazione degli elenchi consideri correttamente tali note di variazione è necessario, per le registrazioni riferite a tali note di variazione, compilare il relativo riquadro. Vedi figura seguente: Per maggiori dettagli in merito vi invitiamo a visionare le istruzioni complete scaricabili direttamente dal sito dell Agenzia delle Entrate e a consultare il vostro consulente fiscale di fiducia vista la complessità della normativa in oggetto. Tabella Aliquote IVA/Esenzioni Compilare l impostazione Gestione Elenchi Black List, definendo se il codice IVA si riferisce ad un operazione relativa a beni, a servizi oppure se è da ritenersi escluso dalla gestione. Verificare se il tipo di operazione è stato inserito correttamente (Imponibile/Non Imponibile/Esente/Esclusa). Tabella Nazioni In questa tabella devono essere identificati i paesi appartenenti alla gestione Black List, eventualmente anche indicando il tipo di lista di appartenenza (tale indicazione non è indispensabile); inoltre è fondamentale indicare il Codice dello Stato Estero perché necessario per l invio del flusso all Agenzia delle Entrate (l utente può avvalersi della ricerca associata per velocizzare l operazione di inserimento del dato). Vediamone un esempio: 30

31 Anagrafico Conti Contabilità Generale Nelle schede anagrafiche dei clienti/fornitori Black List deve essere compilata la sezione ad essi dedicata denominata Black List/Spesometro. In questa pagina (come si può notare dall esempio seguente) deve essere indicato il tipo soggetto (se persona fisica o soggetto diverso), i dati del domicilio fiscale (per le persone fisiche) o i dati della sede legale (per i soggetti diversi) e gli eventuali dati anagrafici per i soggetti persone fisiche. Facciamo presente che gli unici dati obbligatori che vengono inclusi nel file da inviare all Agenzia delle Entrate sono: - per Persone Fisiche: nome, cognome, data di nascita, comune o stato estero di nascita, codice stato estero (quest ultimo presente nella sezione dei dati principali), dati del domicilio fiscale, - per Soggetti Diversi (Persone Giuridiche): ragione sociale, dati della sede legale. Gli identificativi IVA (come codice fiscale estero o partita iva estera) si trovano nella pagina dei dati principali. 31

32 Per aiutare l operatore nella gestione di casi particolari, è possibile escludere o includere dagli elenchi dei soggetti indipendentemente dalla nazione di appartenenza, sia essa Black List o meno, utilizzando le opzioni disponibili nel riquadro denominato Gestione Black List. Com è possibile notare dalla figura precedente, è stato aggiunto un nuovo bottone nel riquadro Domicilio Fiscale/Sede Legale che permette di impostare in automatico lo stato estero, la località estera e l indirizzo estero direttamente dalla pagina dei dati anagrafici principali (per coloro che passano in automatico le anagrafiche dei clienti dal programma Gulliver è possibile impostare l aggiornamento automatico di tali informazioni, attivando l apposita opzione presente nella Tabella Anagrafico Ditta alla pagina Modello Polivalente ). Naturalmente oltre a tali dati è necessario specificare la nazione del cliente/fornitore nella pagina Principale della scheda anagrafica. Inserimento/Variazione Fatture da contabilità In Inserimento/Modifica movimenti contabili, tra i dati principali della fattura, sono stati inseriti due nuovi campi che permettono all operatore di gestire dei casi molto particolari di inclusione o esclusione dagli elenchi in questione; le opzioni a disposizione sono: Fattura inclusa Black List: da attivare solamente se la nazione del cliente/fornitore non è Black List ma si deve comunque includere una specifica fattura in tali elenchi. Fattura esclusa Black List: da attivare solamente se la nazione del cliente/fornitore è Black List ma si ha la necessità di omettere la fattura in questione. 32

33 Il programma di inserimento movimenti è stato così modificato:. Inserimento/Variazione Prima Nota La gestione delle operazioni Black List è stata estesa anche all inserimento della prima nota contabile appunto per dare la possibilità di riportare negli elenchi anche quelle operazioni non documentate con fattura. In fase di registrazione di una prima nota, tra le cui righe sono movimentati dei soggetti Black List, viene visualizzata una finestra apposita per indicare i dati necessari per la successiva elaborazione di tali operazioni negli elenchi: Aliquota IVA Indicazione se l operazione deve essere inclusa negli elenchi Black List Indicazione se si tratta di una variazione di un documento registrato in precedenza ed in questo caso l eventuale data del documento di riferimento. Vediamo un esempio di inserimento: 33

34 L opzione denominata Tipologia Registrazione Prima Nota permette all utente di impostare automaticamente su tutti i soggetti visualizzati in griglia l inclusione o meno negli elenchi Black List; naturalmente nel caso di inclusione l operatore dovrà definire il tipo di aliquota IVA. Dopo aver inserito i dati opportuni questi potranno essere rielaborati dal programma di Creazione Pratica Modello Polivalente. Nota Gestione Note di Variazione da Prima Nota Contabile: L operatore può gestire delle note di variazione, sia in aumento che in diminuzione, anche riguardo le registrazioni di prima nota. È sufficiente attivare l opzione Nota di Variazione ed indicare, oltre al codice IVA, anche la data del documento di riferimento. Il programma considererà delle registrazioni come note di variazione in diminuzione se il conto del Cliente/Fornitore Black List è movimentato nella sezione opposta a quella naturale (per i clienti solitamente movimentati in dare sarà l avere, mentre per i fornitori solitamente movimentati in avere sarà il dare); mentre le considererà come note di variazione in aumento se il conto del cliente/fornitore è movimentato nella stessa sezione a quella naturale (per i clienti il dare, per i fornitori l avere). 34

35 Anagrafica Soggetto Obbligato Black List/Spesometro Questo programma contiene tutti i dati anagrafici del soggetto obbligato all invio utili alla presentazione degli elenchi Black List. Per le istruzioni relative rimandiamo al medesimo paragrafo dedicato, nella sezione Spesometro di questo manuale. Anagrafica Clienti/Fornitori Black List/Spesometro Per le istruzioni relative rimandiamo al medesimo paragrafo dedicato, nella sezione Spesometro di questo manuale. Creazione Pratica Modello Polivalente: Black List Questo programma permette all operatore di gestire la creazione del modello polivalente in riferimento a: Spesometro, Black List ed Acquisti da San Marino. In questa sede ci occuperemo della creazione della pratica Black List: il programma si occupa di effettuare la visualizzazione dei dati, con la possibilità di creare l archivio del dettaglio dei documenti (per il successivo invio telematico), e di produrre delle stampe di controllo, relativamente agli elenchi del periodo selezionato. Dopo aver selezionato il tipo di elaborazione (Operazioni con Paesi Black List), l anno, il periodo di riferimento (mese o trimestre) ed aver premuto sul bottone Procedi l utente potrà visualizzare i dati cliccando sul bottone Carica Dati. 35

36 Il programma mostrerà i vari soggetti e per ognuno di essi visualizzerà, nella griglia sottostante, le fatture e le prime note (quest ultime ove inserito un riferimento codice iva). Ad esempio: L operatore non potrà creare l archivio dei documenti Black List finché tutti i soggetti non risulteranno lavorati; con ciò si intende che tutte le registrazioni presenti dovranno essere state lavorate con l apposizione di uno stato di lavorazione: a. Lavorate Incluse (Convalidate) b. Lavorate Escluse (Escluse dalla comunicazione) Per facilitare questa operazione sono state messe a disposizione dell operatore delle funzioni automatiche che permettono di convalidare le operazioni di importo superiore alla soglia minima prevista, sia per tutti i soggetti simultaneamente sia per il singolo soggetto (analogamente a quanto già detto per la gestione dello Spesometro a cui vi rimandiamo per maggiori dettagli in merito). Scorrendo i vari soggetti saranno visualizzate nelle griglie sottostanti l elenco delle fatture relative al soggetto selezionato nonché il relativo dettaglio IVA. Nella colonna Motivo della griglia centrale, verranno riportati eventuali motivi di esclusione come ad esempio fatture escluse manualmente, soggetti Black List esclusi da anagrafica, consumatori finali ecc.. Nota Le fatture/note di accredito sotto soglia verranno comunque visualizzate ma, in fase di creazione dell archivio Black List, non verranno considerate. Ricordiamo che la soglia minima può essere impostata nel programma Anagrafico Ditta pagina Modello Polivalente. 36

37 I soggetti che vengono esclusi dalla compilazione degli elenchi, sono quelli che: non hanno la nazione Black List e non sono stati inclusi manualmente attivando l apposito campo in anagrafico conti, i soggetti consumatori finali (esclusi da normativa, secondo la relativa impostazione attivata in anagrafico conti), hanno tutte le fatture escluse seppur considerati negli elenchi, sono esclusi direttamente dall anagrafico conti (con la gestione manuale), pur essendo stati movimentati nel periodo selezionato sono comunque a saldo zero. Il programma prevede diverse opzioni; vediamole nel dettaglio: Stampa di controllo Video dettaglio registrazioni: la pressione di questo bottone permetterà la visualizzazione dettagliata della registrazione selezionata. Creazione pratica documenti Black List: la pressione di questo bottone permetterà la creazione della pratica del periodo di riferimento contenente il dettaglio dei documenti Black List. Dopo aver creato tale pratica è possibile visionarla e/o modificarla con il programma Ins/Var Documenti Black List/Spesometro e successivamente creare il flusso dati. Premendo questi bottoni è possibile convalidare, escludere o riaprire automaticamente tutte le registrazioni selezionate di uno specifico soggetto. Premendo questi bottoni è possibile convalidare, escludere o riaprire automaticamente tutte le registrazioni di tutti i soggetti simultaneamente. Naturalmente verranno convalidate le sole operazioni che superano la soglia minima prevista che non presentino una motivazione di esclusione. Dopo aver effettuato il controllo dei dati visualizzati dal programma, è possibile creare la pratica del periodo di riferimento contenente il dettaglio dei documenti Black List. 37

38 Successivamente, richiamando il programma Ins/Var Documenti Black List/Spesometro sarà possibile visionare, modificare, eliminare le varie pratiche e creare il flusso da inviare telematicamente all Agenzie delle Entrate. Modalità Operativa: Quindi la modalità operativa da seguire potrebbe essere la seguente: ANAGRAFICO DITTA: 1. Verificare la soglia per l inclusione delle operazioni (Anagrafico ditta, pagina Modello Polivalente) 2. Verificare modalità di gestione delle Note di Variazione (Anagrafico ditta, pagina Modello Polivalente) ANAGRAFICO CONTI: 3. Per i soggetti esteri Black List movimentati nell anno compilare il riquadro DATI PER LA COMPILAZIONE SOGGETTI NON RESIDENTI presente nella pagina BL/spesometro. TABELLA ALIQUOTE IVA: 4. Verificare la tipologia operazione nel riquadro Gestione Black List/San Marino. TABELLA SOGGETTO OBBLIGATO 5. Verificare dati inseriti CREAZIONE PRATICA BLACK LIST (sotto la voce di menù Contabilità Gestione Black List/Spesometro Crea Pratica Mod. Polivalente): 6. visionare i soggetti con fatture Da Lavorare Escluse 7. visionare i soggetti con fatture Da Lavorare Anomale 8. procedere con la Convalida Automatica per tutti i soggetti (oppure se si ritiene opportuno eseguire la Convalida per ogni singolo soggetto): questa operazione includerà automaticamente le registrazioni che superano la soglia minima prevista per l anno in elaborazione non considerando quelle fatture impostate come Escluse, 9. procedere con l Esclusione Manuale soggetto per soggetto delle fatture NON convalidate automaticamente dalla procedura oppure con l Esclusione Automatica per tutti i soggetti (questa operazione imposterà lo stato di esclusione su tutte le operazioni non incluse precedentemente dalla convalida automatica o da una convalida manuale eseguita dall operatore). 10. A questo punto l operatore può creare la pratica del periodo di riferimento (visto che tutte le operazioni risultano lavorate siano esse incluse od escluse) e successivamente, richiamando il programma Ins/Var Documenti B.L./Spesometro, sarà possibile visionare, modificare, eliminare i dettagli delle varie pratiche e creare il flusso da inviare telematicamente all Agenzie delle Entrate. 38

39 INS/VAR DOCUMENTI B.L./SPESOMETRO (sotto la voce di menù Gestione Black List/Spesometro): 11. Richiamare la pratica appena creata e procedere con la creazione del file da inviare (si consiglia di visionare preventivamente la pratica con un anteprima di stampa). Nota Eventuali fatture di acquisto di beni dalla Repubblica di San Marino non vengono convalidate in automatico, per lasciare all operatore la scelta di includerle o meno nella comunicazione Black List (alla luce del nuovo adempimento telematico relativo alla comunicazione degli acquisti di beni da soggetti sammarinesi in regime di reverse charge). 39

40 Ins/Var Documenti Black List/Spesometro Come già anticipato in precedenza questo programma contiene il dettaglio dei vari documenti dei soggetti Black List per ogni periodo elaborato (pratica di riferimento) dal programma di Creazione Documenti Black List. E possibile modificare i dati calcolati dal programma di gestione, per poter adeguare gli elenchi stessi ad esigenze specifiche e/o correzioni varie prima della generazione vera e propria del flusso dati. Il Programma si presenta nel seguente modo: Com è possibile notare dalla figura precedente, sono presenti cinque tipi pratica differenti, ossia: - Pratiche Black List (modello Vecchio fino al 31/12/2013) - Spesometro su modello Vecchio (anni 2010/2011) - Black List su Modello Polivalente (dal 2014) - Spesometro su Modello Polivalente (dal 2012) - Acquisti da San Marino su Modello Polivalente (dal 2014) Richiamando l elenco interessato è possibile vederne tutti i documenti dettagliati: Con un semplice doppio Click sopra la riga di dettaglio interessata è possibile richiamarla per poterla visionare/modificare. 40

41 Com è possibile notare, per ogni documento vengono riportati i dati salienti come la data di registrazione, la data del documento, il totale documento ecc.. nonché il dettaglio IVA relativo: accanto alla descrizione dell aliquota viene visualizzato se essa è inclusa od esclusa e quest ultime vengono visualizzate di colore rosso nella griglia dedicata (vedi figura). Il programma esegue una serie di controlli sui dati inseriti: - controllo che il totale documento corrisponda alla somma degli importi (imponibile ed iva) inseriti nel dettaglio aliquote; - controllo su alcuni dati obbligatori, ossia: data registrazione, totale valuta, totale euro; - se il documento è una nota di variazione in aumento o diminuzione è obbligatoria l indicazione della Data Documento nel riquadro Riferimenti del Documento da Variare (la mancanza di tale data, blocca sia la fase di stampa che quella di creazione del file dati). È possibile eseguire delle ricerche più veloci nell elenco dei documenti presenti utilizzando la funzione di Filtro; esso esegue una ricerca sia sulla ragione sociale dei vari soggetti B.L. sia sul numero documento delle fatture inserite. Dopo aver effettuato le sistemazioni opportune è possibile procedere con la creazione del flusso dati, da inviare telematicamente per conto proprio o tramite un intermediario abilitato, premendo sul bottone presente nella sezione Pratica. Nel caso in cui il programma rilevi delle incongruenze, queste verranno visualizzate in una finestra apposita, con la possibilità di stamparle, e la creazione del flusso verrà bloccata sino alla loro sistemazione da parte dell utente. Inoltre, dalla sezione Pratiche è possibile: 41

42 eseguire una stampa dell elenco di riferimento scegliendola tra i vari modelli a disposizione (vedi figura seguente): Indicare i dati di protocollazione assegnati dall Agenzia delle Entrate agli elenchi ad essa inviati. Creare una nuova pratica copiandola da una già esistente (ad esempio per effettuare un invio sostitutivo od un annullamento) cliccando sul seguente bottone Prima di utilizzare tale funzionalità è necessario creare la nuova pratica di riferimento senza indicare alcun documento di dettaglio. Successivamente attivando l elaborazione verrà visualizzato il seguente programma: Dopo aver selezionato la pratica da copiare, la pressione del bottone Conferma genererà i dettagli della nuova pratica copiando i vari documenti dalla pratica selezionata. 42

43 Cancellazione Pratiche di fine periodo Questo programma permette all operatore di cancellare dall archivio dei documenti Black List/Spesometro delle pratiche create in precedenza (compresi tutti i dettagli dei documenti ivi riportati). Dopo una prima selezione le pratiche trovate verranno proposte in una lista che ne permetterà una scelta selettiva: il programma cancellerà solo le pratiche selezionate. 43

44 Black List Conto Terzi La gestione Black List prevede, con preventiva attivazione su richiesta, la possibilità di gestire anche la presentazione degli elenchi per conto di terzi. L operazione di presentazione per conto terzi diventa possibile ampliando le funzionalità dei programmi già interessati dalla procedura di presentazione per conto dell azienda principale. Sarà di fatto possibile inserire e gestire più di un soggetto obbligato, sia per quanto riguarda il programma Anagrafico Soggetti Obbligati sia per quanto riguarda il programma di Inserimento dei Documenti. Per ogni comunicazione conto terzi l operatore dovrà inserire manualmente i vari documenti forniti dallo stesso soggetto obbligato, nonché le anagrafiche dei clienti/fornitori intestatari dei suddetti documenti. Quindi per la gestione Black List conto terzi i programmi interessati sono i seguenti: - Tabella Aliquote IVA: in questa tabella è possibile codificare le aliquote iva necessarie indicando se relative a beni o servizi, nel box denominato Gestione Elenchi Black List ; se ne consiglia la codifica per evitare l indicazione manuale del tipo di operazione (beni o servizi) in fase di inserimento dei documenti B.L. - Tabella Nazioni: In questa tabella è necessario inserire i paesi Black List interessati e per questi indicare il codice stato estero UIC utilizzando l apposita ricerca a disposizione. - Anagrafica Soggetti Obbligati: Qui l operatore dovrà codificare tutti i soggetti obbligati per i quali dovrà presentare gli elenchi B.L.; tali soggetti dovranno essere presenti anche nell anagrafico conti poiché l inserimento in questa tabella prevede l indicazione del codice contabile del soggetto obbligato. Dovranno essere indicati i dati del contribuente (ragione sociale, natura giuridica, tipo soggetto e tipo periodicità), i dati del dichiarante e i dati per l invio telematico. - Anagrafica Clienti/Fornitori Black List: Qui è necessario inserire tutti i clienti/fornitori con i quali i vari soggetti obbligati intrattengono operazioni B.L. i dati da indicare sono i seguenti: Tipo soggetto: persona fisica o persona giuridica Nazione Codice stato UIC Partita IVA e/o Codice Fiscale Se persona giuridica: ragione sociale Se persona fisica: nome, cognome, data di nascita, comune e provincia di nascita. 44

45 - Ins/Var Documenti Black List: In questo archivio è possibile inserire le varie pratiche, intestandole ai vari soggetti obbligati, inserendo il dettaglio dei documenti per cliente/fornitore. Al temine è possibile sia la stampa del modello cartaceo sia la creazione del file telematico da inviare all Agenzia delle Entrate. Selezionando più pratiche, l operatore potrà creare un file globale da inviare all Agenzia; in alternativa, selezionando una pratica alla volta, sarà possibile la creazione dei file per singola pratica. 45

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

- 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili; - 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti.

- 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili; - 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti. INFORMATIVA N. 5 / 2015 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2014 Riferimenti Legislativi: Art. 21, D.L. n. 78/2010; Provvedimento Agenzia

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

Versioni x.7.9 Note Operative

Versioni x.7.9 Note Operative Versioni x.7.9 Note Operative Le versioni x.7.9 sono state rilasciate per poter predisporre i dati per il cosiddetto spesometro 2013 o per la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti utilizzando il

Dettagli

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 33EMENTAZION NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 ASPETTI NORMATIVI Con provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013

Dettagli

Dott. Rag. MORATELLI Pietro

Dott. Rag. MORATELLI Pietro Spett.li clienti Loro sedi Bolzano, 17/10/2013 OGGETTO: Invio Spesometro 2012 A pag. 6 Comunicazioni Importanti per i Clienti della Società INFOSERVICE DATI SRL L art. 21 del D.L. n. 78/2010 (poi modificato

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini Il termine di presentazione dell adempimento, per le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell'anno 2014, sarà: il 10/04/2015 per i contribuenti mensili ed il 20/04/2015 per i contribuenti trimestrali.

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 Quadro di riferimento Nasce, in ottica di semplificazione, un nuovo modello denominato «Modello di comunicazione polivalente» da utilizzare per la comunicazione

Dettagli

Circolare n. 5 del 27 marzo 2015

Circolare n. 5 del 27 marzo 2015 Circolare n. 5 del 27 marzo 2015 Spesometro 2015 (operaziionii 2014), da trasmettere entro iill 10/20 dii apriille 2015 L art. 21 del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010 ha introdotto l obbligo, per i soggetti

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI Bergamo, marzo 2014 CIRCOLARE N. 9/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) costituisce un adempimento da considerarsi a

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

Contributo di approfondimento

Contributo di approfondimento Commissione studio Area Tributaria Contributo di approfondimento SPESOMETRO 2013 Dott. Marco Pezzola Dott. Roberto Maggi Pagina 1 Premessa Con il provvedimento n. 2013/94908 del 2 agosto 2013 sono state

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre 2014, prevede una

Dettagli

Circolare n. 33. del 10 ottobre 2013

Circolare n. 33. del 10 ottobre 2013 Circolare n. 33 del 10 ottobre 2013 Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di effettuazione

Dettagli

Spesometro_2015_Net2015

Spesometro_2015_Net2015 Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia CNA - Rete Per l Informatica SOFTWARE GESTIONALE E CONSULENZA PER LA PICCOLA, MEDIA E GRANDE AZIENDA Spesometro_2015_Net2015 Spesometro_2015_Net2015.docx Rev.

Dettagli

PREREQUISITI FONDAMENTALI

PREREQUISITI FONDAMENTALI PREREQUISITI FONDAMENTALI 1) PERSONALIZZAZIONI ATLANTE AS400 Percorso: Archivi di Base/Parametri/Personalizzazioni E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: CODICE FISCALE DEL SOGGETTO OBBLIGATO;

Dettagli

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati:

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: E stato implementato il programma relativo agli Allegati Clienti e Fornitori in base alla recente Normativa Fiscale Obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini dell imposta sul

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 News di approfondimento N. 25 16 Ottobre 13 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI

ELENCO CLIENTI E FORNITORI ELENCO CLIENTI E FORNITORI (COMUNICAZIONE TELEMATICA ART 21 DEL DL. 72/2010 - SPESOMETRO) Fiscal Software by ACS Data Systems Release: 10.01.2012 ACS Data Systems spa/ag 1 / 19 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

STUDIO CIGANOTTO CINELLI MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI. Spesometro per l anno 2014

STUDIO CIGANOTTO CINELLI MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI. Spesometro per l anno 2014 A tutti i clienti, loro indirizzi mail Circolare n. 3/2015 del 24 marzo 2015. Spesometro per l anno 2014 Sono obbligati alla comunicazione di cui all'art. 21 del DL 78/2010 (c.d. "spesometro") tutti i

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro 2012 (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA Spesometro 2013 La soluzione Magico per adempiere tale obbligo. MULTIMEDIA POINT s.r.l. Via Monte Rosa 2 I-22079 Villa Guardia (CO) Tel. +39 031 563

Dettagli

Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto

Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00 Guida Operativa con gestionale esatto 06118930012 Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A. 761816 - www.eurosoftware.it Pagina 1 FLUSSO OPERATIVO RAPIDO Sistemare l Anagrafica

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 29/2013

NOTA INFORMATIVA N. 29/2013 Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale in quiescenza CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI ELISABETTA UBINI RITA MAGGI PIAZZA CITTADELLA 6 37122

Dettagli

SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA

SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA L art. 21 del DL 31.5.2010 n. 78 (conv. L. 30.7.2010 n. 122) ha introdotto l obbligo, per i soggetti passivi IVA, di comunicare in via telematica all Agenzia delle Entrate le

Dettagli

SPESOMETRO 2014. Nella tabella seguente riportiamo i dati utili per la predisposizione della Comunicazione: Dati utili all adempimento

SPESOMETRO 2014. Nella tabella seguente riportiamo i dati utili per la predisposizione della Comunicazione: Dati utili all adempimento Comunicazione del 27/03/2014 SPESOMETRO 2014 Gentili Clienti, il 10 aprile 2014, per i soggetti che effettuano la liquidazione IVA mensile e il 22 aprile 2014, per gli altri soggetti, scade il termine

Dettagli

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative 1 Release Versione Applicativo Oggetto: Versione: 12/11/2013 Data di rilascio: 12/11/2013 Sigla: Contabilità Comunicazione Polivalente/Spesometro 2013 Avvertenze Chiudere l applicativo su tutti i pc prima

Dettagli

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni In ottemperanza ad una recente Normativa riguardante i Paradisi Fiscali è stata introdotta una nuova funzione; è infatti possibile generare una Lista di Controllo in cui vengono evidenziati tutti i movimenti

Dettagli

Informativa Studio Fantinello Carlo

Informativa Studio Fantinello Carlo Informativa Studio Fantinello Carlo n. 16 del 24.03.2015 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Lo spesometro: dati 2014 da inviare entro il 10/20 aprile 2015 Gentile Cliente, con la stesura del presente

Dettagli

SPESOMETRO CASI PARTICOLARI / DEGLI DI NOTA

SPESOMETRO CASI PARTICOLARI / DEGLI DI NOTA 1) Fatture Cointestate : SPESOMETRO CASI PARTICOLARI / DEGLI DI NOTA Nelle istruzioni ministeriali del modello polivalente è riportato: "Fatture cointestate Le operazioni documentate da fatture cointestate

Dettagli

LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI (SPESOMETRO) Modello polivalente

LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI (SPESOMETRO) Modello polivalente OGGETTO: Circolare 11.2015 Seregno, 23 marzo 2015 LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI (SPESOMETRO) Modello polivalente L art. 21 D.L. 78/2010 ha previsto l obbligo di comunicazione delle operazioni rilevanti

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro )

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro ) Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro ) Data revisione: 25/10/2013 CT-1309-0168, del 12/09/2013 COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA... 2 Soggetti obbligati...

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

SPESOMETRO. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908. Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 23 ottobre 2013

SPESOMETRO. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908. Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 23 ottobre 2013 SPESOMETRO Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 23 ottobre 2013 INDICE Inquadramento normativo Analisi del modello di comunicazione Casi

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma 1. PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE:

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE: SPESOMETRO 2013 Il programma consente di verificare e modificare i dati oggetto del file da trasmettere, entro il 10/04/2014, in via telematica all Agenzia delle Entrate, per comunicare le operazioni iva

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2013

GUIDA SPESOMETRO 2013 GUIDA SPESOMETRO 2013 ATTENZIONE: Solo per coloro che gestiscono il regime del margine ed hanno già trasmesso il file creato con release precedenti, devono procedere con un invio sostitutivo facendo una

Dettagli

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base.

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base. SPESOMETRO I programmi per la gestione dello spesometro si trovano nel menu CGMCOE.M, collocato sotto CONTABILITA -> STAMPE FISCALI ANNUALI -> SPESOMETRO. 1. Operazioni preliminari Con il primo utilizzo

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

Circolare n. 34. del 21 ottobre 2013

Circolare n. 34. del 21 ottobre 2013 Circolare n. 34 del 21 ottobre 2013 Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di effettuazione

Dettagli

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb. Informativa - ONB Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di effettuazione - Modello

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

221 00 COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL. 03 1.27. 20.13 - F AX 03 1.27. 33.84 INFORMATIVA N. 17/2015

221 00 COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL. 03 1.27. 20.13 - F AX 03 1.27. 33.84 INFORMATIVA N. 17/2015 Como, 3.4.2015 INFORMATIVA N. 17/2015 Spesometro e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria Modello di comunicazione polivalente relativo al 2014 INDICE 1 SPESOMETRO... pag. 2 1.1 AMBITO SOGGETTIVO...

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza Avvertenza Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Il recepimento della normativa per la presentazione delle operazioni con paesi in regime di Black List è

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

FAQ n.ro MAN-82GBT727949 Data ultima modifica 05/02/2013. Prodotto Contabilità. Modulo Contabilità - Intrastat. Oggetto Modulo Intrastat

FAQ n.ro MAN-82GBT727949 Data ultima modifica 05/02/2013. Prodotto Contabilità. Modulo Contabilità - Intrastat. Oggetto Modulo Intrastat Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-82GBT727949 Data ultima modifica 05/02/2013 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità - Intrastat Oggetto Modulo Intrastat * in giallo le modifiche apportate rispetto

Dettagli

BONELLI BERNARDI AGOSTINO E ASSOCIATI COMMERCIALISTI

BONELLI BERNARDI AGOSTINO E ASSOCIATI COMMERCIALISTI FULVIO BONELLI LUCIA BERNARDI ROSETTA AGOSTINO ROSSANA CIRIGLIANO ANNA QUAI Torino, lì 24 ottobre 2013 Ai signori Clienti Loro indirizzi email Questa circolare ha la finalità di informare i clienti che

Dettagli

ELENCO CLIENTI / FORNITORI

ELENCO CLIENTI / FORNITORI ELENCO CLIENTI / FORNITORI RADIX ERP BY ACS DATA SYSTEMS Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Release: 27.12.2011 ACS Data Systems AG/spa 1 / 27 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 Premessa La procedura va lanciata nell anno contabile al quale si riferisce lo Spesometro. Per l anno 2010 il termine di scadenza per la presentazione della comunicazione

Dettagli

LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI (SPESOMETRO) Modello polivalente

LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI (SPESOMETRO) Modello polivalente OGGETTO: Circolare 9.2016 Seregno, 29 marzo 2016 LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI (SPESOMETRO) Modello polivalente È in scadenza, nel prossimo mese di aprile, la comunicazione delle operazioni rilevanti

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

Circolare Mensile n. 10 OTTOBRE 2013

Circolare Mensile n. 10 OTTOBRE 2013 Circolare Mensile n. 10 OTTOBRE 2013 Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di

Dettagli

PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI

PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI Commercialisti Associati Revisori Legali Largo Caleotto, 1-23900 LECCO (LC) Tel. 0 3 4 1 / 3 6 4 0 2 2 - Fax 0 3 4 1 / 2 8 7 0 4 2 Gent. Sig.ra / Egr. Sig. Spett. le Ditta

Dettagli

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 Apogeo gruppo Zucchetti SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI RICTEL - GESTIONE RICEVUTE TELEMATICHE INTERMEDIARI...1 ACQUISIZIONE FILE ENTRATEL...1 INTRASTAT...1 ASPETTI NORMATIVI...1

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE (EX ART.21)

COMUNICAZIONE POLIVALENTE (EX ART.21) COMUNICAZIONE POLIVALENTE (EX ART.21) CENNI NORMATIVI Con il provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate prot. 2013/94908 del 02/08/2013 è stato approvato un nuovo modello fiscale denominato

Dettagli

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010)

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) 1. PREMESSA Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) Il presente aggiornamento contiene le modifiche ai programmi che consentono la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

MANUALE NUOVO SPESOMETRO COMUNICAZIONE POLIVALENTE

MANUALE NUOVO SPESOMETRO COMUNICAZIONE POLIVALENTE QuickMastro - Software per le Medie e Piccole Imprese Il Gestionale per la contabilità e la fatturazione dei Professionisti, Enti e delle Medie e Piccole Imprese. www.contabilita-pmi.it www.quickmastro.it

Dettagli

CIRCOLARE n. 14 del 30/10/2013. COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (cd. SPESOMETRO )

CIRCOLARE n. 14 del 30/10/2013. COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (cd. SPESOMETRO ) CIRCOLARE n. 14 del 30/10/2013 COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (cd. SPESOMETRO ) INDICE 1. PREMESSA 1.1. Nuovo modello polivalente 1.1.1 Disciplina transitoria 2. SOGGETTI OBBLIGATI

Dettagli

CIRCOLARE DI STUDIO 11/2016

CIRCOLARE DI STUDIO 11/2016 OGGETTO: Spesometro 2016 CIRCOLARE DI STUDIO 11/2016 Parma, 24 marzo 2016 L'obbligo, introdotto dal D.L. 78/2010, di comunicare telematicamente all Agenzia delle Entrate le operazioni rilevanti IVA (cessioni/acquisti

Dettagli

Il 19 novembre sono state pubblicate sul sito dell Agenzia le FAQ 2013

Il 19 novembre sono state pubblicate sul sito dell Agenzia le FAQ 2013 Fiscal Flash La notizia in breve N. 293 20.11.2013 L Agenzia fornisce i primi chiarimenti sulla comunicazione polivalente Il 19 novembre sono state pubblicate sul sito dell Agenzia le FAQ 2013 Categoria:

Dettagli

Versione 07.01.80. Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60

Versione 07.01.80. Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60 CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI Versione 07.01.80 REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60 QUESTO AGGIORNAMENTO E VALIDO SOLO SU VERSIONI

Dettagli

Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro

Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro Indice INTRODUZIONE... 3 1 IMPOSTAZIONI... 4 1.1 ANAGRAFICA AZIENDA... 4 1.2 ANAGRAFICA GENERALE... 5 1.3 ANAGRAFICA

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 152 del 10 Ottobre 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Appuntamento con lo spesometro: 12.11.2013 per i contribuenti IVA mensili o 21.11.2013 per i contribuenti IVA trimestrali

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI

NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI L art. 21, DL n. 78/2010, al fine di contrastare l evasione fiscale e le frodi in materia di IVA, ha introdotto un nuovo adempimento, quello di comunicare telematicamente

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2014

GUIDA SPESOMETRO 2014 GUIDA SPESOMETRO 2014 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file, così al

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file,

Dettagli

OGGETTO: Check-list per la raccolta dati dello spesometro ordinario

OGGETTO: Check-list per la raccolta dati dello spesometro ordinario Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Check-list per la raccolta dati dello spesometro ordinario Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

Informazioni generali sulla compilazione e contenuti degli Elenchi Clienti e Fornitori.

Informazioni generali sulla compilazione e contenuti degli Elenchi Clienti e Fornitori. Premessa Il d.l. n 223 del 4 luglio 2006 (convertito con modificazioni dalla legge del 4 agosto 2006 n 248) reintroduce l obbligo per i Contribuenti di compilazione e presentazione degli Elenchi Clienti

Dettagli

Paesi black-list: la comunicazione periodica

Paesi black-list: la comunicazione periodica Paesi black-list: la comunicazione periodica Oltre ad indicare nel Modello UNICO i costi relativi ad operazioni intraprese con paesi Black list l art. 1 D. MEF 30 marzo 2010 ha previsto un nuovo obbligo

Dettagli

OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori

OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori Aggiornamento DYNET OM180907 Alla cortese attenzione del Responsabile Software Torino, 18 settembre 2007 Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016

SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016 SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, (pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00056z)...2 NUOVA ALIQUOTA IVA AL 22%...3 Riferimenti normativi...3 Tabella codici

Dettagli

Topkey SOFTWARE & CONSULTING

Topkey SOFTWARE & CONSULTING NOTE SULLE COMUNICAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 12.2011 A seguito dell introduzione dell Articolo 21 del Decreto-legge del 31 maggio 2010 n. 78, convertito dalla Legge 30 luglio 2010 n. 122 e successive

Dettagli

OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (ART.21 D.L. n.78/2010) SPESOMETRO

OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (ART.21 D.L. n.78/2010) SPESOMETRO OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (ART. D.L. n.8/00) SPESOMETRO Introduzione Tramite la procedura Oper. Rilevanti ai fini IVA (Spesometro) presente nel menù Stampe IVA/Cont. si gestiscono le fatture di

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

Installare i moduli proposti

Installare i moduli proposti Operazioni preliminari per l aggiornamento del gestionale SPRING SQ/SB Aggiornamento Spring SQ/SB Digitare su un browser il seguente indirizzo (rispettare i caratteri maiuscoli e minuscoli): ftp://s3ordini:s3ordini@www.s3web.it\antielusione

Dettagli

Spesometro. Comunicazione operazioni IVA - anno 2012. Metodo Evolus Bassano del Grappa, 30 ottobre 2013

Spesometro. Comunicazione operazioni IVA - anno 2012. Metodo Evolus Bassano del Grappa, 30 ottobre 2013 Spesometro Comunicazione operazioni IVA - anno 2012 Metodo Evolus Bassano del Grappa, 30 ottobre 2013 Riferimenti normativi - DL N. 78 del 31/05/2010 Art.21. - DL N. 16 del 02/03/2012 (semplificazioni).

Dettagli

OGGETTO: Check-list per la raccolta dati dello spesometro ordinario

OGGETTO: Check-list per la raccolta dati dello spesometro ordinario Informativa per la clientela di studio del 30.10.2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Check-list per la raccolta dati dello spesometro ordinario Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

Newsletter 2013 24 del 23 Ottobre 2013

Newsletter 2013 24 del 23 Ottobre 2013 Newsletter 2013 24 del 23 Ottobre 2013 SPESOMETRO OPERAZIONI CON PARADISI FISCALI CONTRATTI DI LEASING, LOCAZIONE E NOLEGGIO E ALTRE COMUNICAZIONI ALL ANAGRAFE TRIBUTARIA NUOVE MODALITÀ E TERMINI DI EFFETTUAZIONE

Dettagli

STUDIO DUCOLI Dottori Commercialisti Revisori Legali BRENO

STUDIO DUCOLI Dottori Commercialisti Revisori Legali BRENO STUDIO DUCOLI Dottori Commercialisti Revisori Legali BRENO Spesometro e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Modello di comunicazione polivalente relativo al 2014 1 2 1 SPESOMETRO L art. 21 del

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza Principali novità introdotte

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza Principali novità introdotte Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015 Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Simone Pizzi Rag. Marinella Quartieri

Dettagli

NUOVO SPESOMETRO e BENI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI

NUOVO SPESOMETRO e BENI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott. Oscar Sartor Dott.ssa

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti.

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti. LEADER CONTABILITA RELEASE 1.6.7.0 Fasi preliminari Produrre copia di salvataggio dei dati prima dell installazione della nuova versione. Si precisa che, in caso di multiutenza (rete), le copie di salvataggio

Dettagli