ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE. Campagna 2012 NORME E OBBLIGHI DELL ASSICURATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE. Campagna 2012 NORME E OBBLIGHI DELL ASSICURATO"

Transcript

1 ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE Campagna 2012 NORME E OBBLIGHI DELL ASSICURATO

2 Vi aiutiamo a coltivare i vostri interessi. Progetto AgricolturA. PreStiti, FiNANZiAMeNti, coperture ASSicurAtiVe, conti correnti e tanti VANtAggi Per gestire la crescita e lo SViluPPo DellA VoStrA AttiVità. Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili in Filiale e sul sito internet della Banca. La concessione dei finanziamenti è subordinata all approvazione della Banca. Banca del gruppo

3 Indice Assicurarsi: come funziona pag. 3 Da ricordare quindi Normative per l assicurazione agevolata Principali obblighi a carico degli assicurati Allegato ai certificati di assicurazione agevolata - anno Soglia di accesso al risarcimento Costo a carico del socio Termini di pagamento Modalità di pagamento Modulo servizio RID Principali definizioni Norme che regolano l assicurazione in generale Documentazione obbligatoria da allegare al certificato di assicurazione Per diventare nuovi soci del consorzio Risarcimenti Tipologie di polizze assicurative ASNACODIFONDO Principali condizioni di polizza pluririschio Prezzi massimi delle produzioni agricole delle strutture aziendali e delle produzioni zootecniche applicabili per la determinazione dei valori assicurabili al mercato agevolato - anno

4

5 ASSICURARSI: COME FUNZIONA L Agricoltore che intende assicurarsi, dovrà attivare LA DOMANDA DI AIUTO. Tale prenotazione consiste semplicemente nel barrare l apposita casella nell ambito della Domanda Unica P.A.C. per tutti i prodotti tranne l uva da vino, per la quale occorre compilare la RICHIESTA DI SOSTEGNO PER L ASSICURAZIONE DEI RACCOLTI DI UVA DA VINO. Tali adempimenti sono da effettuarsi presso i Centri di Assistenza Agricola (C.A.A.). Per tale richiesta è necessario concordare i tempi con gli uffici dei C.A.A. Centri Assistenza Agricola. Vi è da sottolineare che la prenotazione non è vincolante alla stipula dei successivi contratti assicurativi quindi l Agricoltore che ha barrato la domanda prenotando l aiuto e che non perfeziona alcun contratto assicurativo NON è soggetto ad alcun costo od obbligo. La sottoscrizione di eventuali certificati di assicurazione può avvenire sia prima che dopo l attivazione della richiesta di aiuto (nello stesso modo degli anni scorsi). Ricordatevi quindi, nel caso ci si intenda assicurare, che è necessario attivare la domanda unica (P.A.C.) e la RICHIESTA DI SOSTE- GNO PER L ASSICURAZIONE DEI RACCOLTI DI UVA DA VINO presso i C.A.A.- Centri Assistenza Agricoli. Di tutte le altre disposizioni per l ottenimento dei contributi si farà carico il Consorzio di Difesa di Perugia. Sottolineiamo che i dati delle produzioni e delle superfici oggetto di copertura assicurativa devono trovare corrispondenza con quanto risultante dal Fascicolo Aziendale aggiornato (l aggiornamento è effettuabile presso i C.A.A. Centri di Assistenza Agricola). DA RICORDARE QUINDI ENTRO 15 MAGGIO 2012 salvo proroghe: AGGIORNAMENTO FASCICOLO AZIENDALE E ATTIVAZIONE DOMANDA UNICA P.A.C. (concordare appuntamento con Uffici C.A.A. Centri Assistenza Agricola); ENTRO 15 MAGGIO 2012 salvo proroghe: COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI SOSTEGNO PER L ASSICURAZIONE DEI RACCOLTI DI UVA DA VINO (concordare appuntamento con Uffici C.A.A. Centri Assistenza Agricola); SCADENZA SOTTOSCRIZIONE POLIZZE ASSICURATIVE: ENTRO 10 GIUGNO 2012: SOTTOSCRIZIONE CERTIFICATI DI ASSICU- RAZIONE PER UVA DA VINO; ENTRO 30 GIUGNO 2012: SOTTOSCRIZIONE CERTIFICATI DI ASSICU- RAZIONE PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI. Ogni ulteriore adempimento verrà gestito dal Consorzio di Difesa Normative per l assicurazione agevolata Il cofinanziamento Europeo è stato attivato attraverso le seguenti misure specifiche: PRODOTTO UVA DA VINO Reg. (CE) 1234/07 Art. 103-unvicies (OCM-Vino) Condizioni di attivazione della misura L attivazione della RICHIESTA DI SOSTE- GNO PER L ASSICURAZIONE DEI RACCOL- TI DI UVA DA VINO deve essere tassativamente effettuata presso il C.A.A., pena l inammissibilità a contributo, entro il 15 maggio di ogni anno. È necessario aggiornare il Fascicolo Aziendale, prima della sottoscrizione dei certificati assicurativi. L importo dell aiuto corrisponde ad una percentuale del premio determinato sulla base delle serie storiche o in base all appli- 3

6 cazione di parametri fissati da ISMEA. Tale percentuale è definita come segue: fino all 80% per polizze stipulate a copertura delle perdite causate da condizioni climatiche avverse assimilabili a calamità naturali (polizze con soglia di acceso al risarcimento) fino al 50% per polizze stipulate a copertura delle perdite dovute a condizioni climatiche avverse non assimilabili a calamità naturali, ad animali e a fitopatie o infestazioni parassitarie (polizze senza soglia di accesso al risarcimento). Erogazione del sostegno, relativamente a tale misura L importo dell aiuto, nei limiti massimi sopra indicati, viene erogato da AGEA DIRET- TAMENTE ALL AGRICOLTORE ENTRO IL 15 OTTOBRE dell anno della domanda. L agricoltore dovrà restituire al Consorzio di difesa l intera somma del contributo incassato oltre alla quota associativa consortile. Le risorse contributive MIPAAF verranno incassate direttamente dal Consorzio di difesa se erogate dal Mi.P.A.A.F. ALTRI PRODOTTI AGRICOLI (escluso strutture e zootecnia) Art. 68 Reg. (CE) 73/09 Health Check Condizioni di attivazione della misura L attivazione della domanda di aiuto deve essere effettuata al C.A.A., nell ambito della domanda unica (P.A.C.), entro il 15 maggio di ogni anno; È necessario aggiornare il Fascicolo Aziendale, prima della sottoscrizione dei certificati assicurativi. Sono ammissibili esclusivamente polizze che prevedono la soglia di accesso al risarcimento. L importo dell aiuto corrisponde ad una percentuale del premio determinato sulla base delle serie storiche o in base all applicazione di parametri fissati da ISMEA. Tale percentuale definita fino al 65% del premio così determinato, comprensivo della quota di cofinanziamento nazionale obbligatorio. Con le risorse relative all aiuto di Stato di cui al D.Lgs n. 102/2004 e succ. modifiche ed integrazioni, la percentuale massima può essere incrementata, in funzione delle disponibilità finanziarie, fino all 80% della spesa parametrata (65% nel caso di coperture comprendenti fitopatie). Erogazione del contributo all assicurato per altri prodotti agricoli L importo dell aiuto nei limiti massimi sopra indicati viene erogato direttamente all agricoltore entro il 30 giugno dell anno successivo alla domanda. L agricoltore dovrà restituire al Consorzio di Difesa l intera somma del contributo incassato oltre alla quota associativa consortile. Le risorse contributive MIPAAF verranno incassate direttamente dal Consorzio di Difesa. PRINCIPALI OBBLIGHI A CARICO DEGLI ASSICURATI Sottolineiamo che la concessione dell agevolazione prevista, a livello di Comunità Europea e Stato, a parziale copertura dei costi delle assicurazioni agevolate è subordinata all obbligo di attivare entro il 15 maggio 2012 la Domanda Unica P.A.C. e la richiesta di sostegno per l assicurazione dei raccolti di uva da vino presso i Centri di Assistenza Agricola (C.A.A.). I certificati di assicurazione dovranno riportare esattamente, pena decadenza al diritto all agevolazione, i dati, particelle fondiarie, superfici coltivate, ecc., contenuti nel singolo Fascicolo Aziendale, che deve essere correttamente AGGIORNATO. La normativa comunitaria sancisce l obbligo di assicurare l intero risultato della produzione aziendale, inteso come il prodotto matematico della quantità media aziendale per ettaro per la superficie dichiarata. La quantità media aziendale è la media della produzione ottenuta, nei tre ultimi anni precedenti, o la produzione media triennale, calcolata sui cinque anni precedenti esclu- 4

7 dendo l anno con la produzione più bassa e l anno con la produzione più elevata. Le produzioni soggette a disciplinari di produzione, sono assicurabili al mercato agevolato, nei limiti produttivi stabiliti dai disciplinari stessi. Per Prodotto si intendono le specie botaniche elencate all art. 1, punto 1.1 del Piano Assicurativo Agricolo Nazionale di cui al Decreto Ministeriale del 18 gennaio 2012, n Nel caso in cui, a seguito delle verifiche effettuate dagli Enti preposti si riscontrasse la mancata osservanza di tale norma si perderebbe il beneficio della contribuzione prevista. Il Consorzio si vedrebbe, pertanto, costretto a recuperare l intero costo assicurativo dal Socio oltre alle possibili conseguenze, perdita di altri eventuali contributi comunitari, alle quali il Socio incorrerebbe per false dichiarazioni rilasciate e sottoscritte all atto della stipula dell adesione assicurativa. Ribadiamo di prestare la massima attenzione nell osservanza di tali norme prima di sottoscrivere i certificati di assicurazione e la relativa dichiarazione. Il cofinanziamento europeo è un aiuto diretto, art.2 - lett. d,reg. (CE) n. 73/2009; ad esso si applicano dunque le disposizioni di cui al cap. 1 e 2 del medesimo Regolamento per quanto riguarda la MODULAZIONE e LA CONDIZIONALITÀ. Tali disposizioni non si applicano per l uva da vino (ambito O.C.M. VINO). In base al regolamento ISVAP n 35/2010, prima di sottoscrivere il certificato di adesione assicurativo l assicurato dovrà ricevere copia delle condizioni assicurative e del cosiddetto fascicolo informativo contenente le condizioni contrattuali. Tale documento gli verrà consegnato dall intermediario assicurativo. Il socio (assicurato) dovrà sottoscrivere una dichiarazione che sarà inserita nel certificato di assicurazione o in apposito documento dove dichiara di conoscere ed accettare tutte le clausole della polizza collettiva come da fac-simile allegato e di aver ricevuto copia delle stesse. Allegato: ATTESTAZIONE DA PARTE DEL SOCIO Il Sottoscritto assicurato dichiara di conoscere ed accettare tutte le clausole della Polizza Collettiva che regola il rapporto assicurativo e di aver ricevuto, prima della sottoscrizione dei certificati, copia del fascicolo informativo contenente le Condizioni di Assicurazione lì./ / (L Assicurato) SOGLIA DI ACCESSO AL RISARCIMENTO Per ottenere la contribuzione pubblica (ad eccezione del solo prodotto UVA da VINO) deve essere obbligatoriamente applicata la soglia di accesso al risarcimento. Tale soglia è da riferirsi alla produzione aziendale, per singolo prodotto, riferita al Comune amministrativo. Al fine di evitare tale possibilità, si può sottoscrivere una polizza integrativa non agevolata per la stessa produzione dichiarata nel certificato di assicurazione agevolato e riguarda esclusivamente i danni che complessivamente sono compresi entro la soglia del 30% per socio/prodotto/comune, MA CHE PER SINGOLA PARTITA, possono anche essere superiori al limite minimo del 30%. 5

8 Allegato ai certificati di Assicurazione Agevolata Anno 2012 DICHIARAZIONE DEL SOCIO Il Sottoscritto.... nato a... il... in qualità di Titolare/Rappresentante Legale dell Azienda Agricola.. ad integrazione delle clausole e dichiarazioni inserite nei certificati assicurativi agevolati relativi all anno 2012 emessi da..... Agenzia Generale di di cui il presente allegato forma parte integrante, con particolare riferimento a: Dec Leg.vo 29 marzo 2004 n.102,nel testo modificato dal Dec.Leg.vo 18 aprile 2008 n. 82; Reg.(CE) del 19 gennaio 2009 n.73,arrt.68 e 70; Reg.(CE) del 22 ottobre 2007 n.1.234,art 103 undecies e del Reg.(CE) del 19 aprile 2008 n.479,art.14 O.C.M. Vino; D.M. del 29 Luglio 2009 n disposizione per l attuazione dell Art.68 del Regolamento (CE) n.73/09; D.M. del 18 gennaio 2012, n Piano Assicurativo Agricolo Nazionale. DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ di essere in possesso della qualifica di Imprenditore Agricolo ai sensi dell art.2135 Cod.Civ. e di essere iscritto al R.E.A. presso la Camera di Commercio competente; che la produzione aziendale assicurata è stata determinata avendo a riferimento la produzione media annua ad ettaro ottenuta dalla mia Azienda nei tre anni precedenti o sulla base della produzione media triennale calcolata sui cinque anni precedenti escludendo l anno con la produzione più bassa e l anno con la produzione più elevata; di conoscere e rispettare l obbligo di assicurare a livello comunale l intera produzione aziendale relativa al prodotto che intende assicurare; di aver costituito e aggiornato il Fascicolo Aziendale presso il C.A.A. e che i dati catastali e le superfici agricole utilizzate inseriti nei certificati di assicurazione stipulati dall Azienda sopra indicata sono esatti e corrispondono ai dati ufficiali riportati nel Fascicolo Aziendale. che i quantitativi assicurati non eccedono i limiti assegnati o quelli previsti dai relativi disciplinari di produzione; che entro il termine massimo del 15 MAGGIO, secondo le modalità previste dall Organismo Pagatore per il tramite del proprio C.A.A., provvederà ad attivare la domanda unica P.A.C. e/o O.C.M. Vino al fine dell ottenimento del contributo pubblico; di acconsentire l accesso, anche in forma telematica, ai contenuti del proprio Fascicolo Aziendale da parte del Consorzio Difesa di Perugia per gli adempimenti connessi, ai sensi della normativa vigente, all acquisizione del contributo sul costo assicurativo e più in generale per qualsiasi utilizzo di cui abbia necessità il Consorzio Difesa di Perugia nel perseguimento delle finalità statutarie ed in particolare di gestione delle coperture dei danni da calamità; di essere a conoscenza che qualora la notifica ed i certificati siano consegnati al Consorzio dall Agenzia oltre i termini stabiliti, il Consorzio di Difesa di Perugia non garantisce il regolare perfezionamento della domanda di contributo ; di autorizzare la Società, in caso di insolvenza, a versare direttamente l eventuale indennizzo al Consorzio Difesa di Perugia che rilascerà quietanza liberatoria e che provvederà a risarcire direttamente al Socio la parte di indennizzo eccedente il debito consortile; di impegnarsi al pagamento dei CONTRIBUTI CONSORTILI ed a rimborsare al Consorzio Difesa di Perugia la parte di contributo pubblico che verrà liquidata direttamente al Socio/Assicurato nelle forme e con le modalità che verranno deliberate dal Consorzio impegnandosi sin d ora ad accettare qualsiasi modalità d incasso. Si impegna, inoltre, a farsi carico direttamente dell ammontare dei contributi che dovessero, in fase di controllo, essere negati dagli Enti di Vigilanza per violazione delle norme; di aver ricevuto dall agente copia delle condizioni contrattuali prima della sottoscrizione del certificato di adesione assicurativa. Data..,..... Il Dichiarante Il Sottoscritto dichiara di aver letto, compreso ed approvato le Condizioni di Assicurazione e tutte le dichiarazioni di cui sopra..... (firma leggibile) Il Sottoscritto..... nella qualità di..... dell Agenzia Generale di.... dichiara che la firma apposta in calce alla presente del Sig.... è autentica..... (firma leggibile) SI ALLEGA ALLA PRESENTE COPIA DI UN DOCUMENTO DI IDENTITÀ, DELL AGRICOLTORE ASSICURATO, IN CORSO DI VALIDITÀ. SCARICABILE ANCHE DAL NOSTRO SITO WW.CODIPG.IT

9 COSTO A CARICO DEL SOCIO Termini di pagamento La mancata pubblicazione dei parametri contributivi ministeriali e la possibilità di incrementare le risorse relative all art. 68 con gli stanziamenti del Fondo di Solidarietà Nazionale fino all 80%, NON ci consentono di sviluppare le tabelle con i tassi a carico dei soci. Le tabelle elaborate per le varie colture, visionabili e scaricabili dal nostro sito web si riferiscono alle tariffe Il pagamento dei contributi consortili ed il rimborso dei contributi pubblici (liquidati direttamente al socio) verrà corrisposto dal socio al Consorzio di Difesa di Perugia, nelle seguenti forme: PRODOTTO UVA DA VINO Tutto il premio a carico del socio, anticipato dal Consorzio di Difesa alle compagnie di assicurazione, dovrà essere versato dal socio al Consorzio stesso con scadenza 20 ottobre c.a. TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI Tutto il premio a carico del socio, anticipato dal Consorzio di Difesa alle compagnie di proposte dalle Compagnie di Assicurazione per la grandine e per le altre avversità ammesse ad assicurazione agricola agevolata. Il costo a carico del socio sarà determinato detraendo dalla tariffa applicata dalla Compagnia di assicurazione, il relativo contributo pubblico. A questa differenza dovrà essere aggiunto il contributo associativo al Consorzio di difesa. assicurazione, dovrà essere versato dal socio al Consorzio stesso in due rate: la prima con scadenza 30 novembre c.a. tramite bollettino MAV o RID bancario come da Loro concordato; la seconda, con data e modalità di pagamento che verranno deliberate dagli organi del Consorzio ed in base alle normative comunitarie e nazionali. Tale adempimento verrà comunicato appena saranno definite le date di scadenza da parte degli enti preposti. Modalità di pagamento I soci assicurati possono decidere di corrispondere il proprio contributo assicurativo e associativo 2012 con due diverse modalità: bollettino M.A.V.; R.I.D. bancario; Di seguito si allega il modello R.I.D. che, per essere attivato, dovrà essere recapitato agli uffici del Consorzio compilato in tutte le parti con l autorizzazione del proprio Istituto Bancario. IMPORTANTE: A tutti i soci che intendono pagare il contributo assicurativo e associativo tramite R.I.D. bancario sarà applicata una riduzione del 25% sul costo di gestione rispetto all anno

10 ù SERVIZIO RID - AUTORIZZAZIONE PERMANENTE DI ADDEBITO IN CONTO CORRENTE Azienda creditrice CONSORZIO DI PRODUTTORI AGRICOLI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA PER LA DIFESA DELLE COLTURE INTENSIVE Sede:Via Martiri Dei Lager, PERUGIA Codice Fiscale Partita IVA Tel. e Fax Banca del debitore Banca Agenzia Coordinate dell'azienda creditrice (1) Coordinate bancarie del conto corrente da addebitare: (2) IBAN A C 2 E Y 4 Cod.SIA Azienda (*) Cod. assegnato dall'azienda creditrice al debitore Codice CIN CIN Codice ABI CAB Numero Conto Corrente Paese IBAN DATI RELATIVI AL DEBITORE Sottoscrittore del modulo Nome e cognome (3) Indirizzo Località Cod. Fiscale Intestatario del conto (da compilare solo se diverso dal sottoscrittore) Anagrafica Cod. Fiscale /Partita IVA (Facoltativo) (Non compilare nel caso di Utenze) Clausole limitative (facoltative) (3) N. massimo disposizioni di incasso Importo massimo per pagamento Data primo pagamento Data ultimo pagamento Il sottoscrittore autorizza la Banca a margine ad addebitare sul conto corrente indicato, nella data di scadenza dell'obbligazione o data prorogata d'iniziativa del creditore (ferma restando la valuta originaria concordata), tutti gli ordini di incasso elettronici inviati dall'azienda creditrice e contrassegnati con le coordinate della stessa come sopra indicate (o aggiornate d'iniziativa dell'azienda), a condizione che vi siano disponibilità sufficienti e senza necessità per la Banca di inviare la relativa contabile di addebito. Il sottoscrittore ha facoltà di opporsi all'addebito entro: ADESIONE data di scadenza o data prorogata dal creditore ovvero 5 giorni lavorativi bancari dopo la data di scadenza (non ammesso nel caso di Utenze) o la data prorogata dal creditore Le parti hanno la facoltà di recedere in ogni momento dal presente accordo, con un preavviso pari a quello indicato nel contratto del suddetto conto corrente per il recesso da quest'ultimo rapporto, da effettuarsi mediante comunicazione scritta. Il sottoscrittore prende atto che sono applicate le condizioni riportate nel suddetto contratto di conto corrente o comunque rese pubbliche nei Fogli Informativi predisposti dalla Banca. Il sottoscrittore dichiara di aver ricevuto copia della presente autorizzazione. Luogo e data Firma del sottoscrittore REVOCA Il sottoscrittore revoca l'autorizzazione permanente di addebito sul conto corrente, aperto presso di Voi, degli ordini di incasso elettronici inviati dall'azienda creditrice e contrassegnati con le coordinate della stessa come sopra indicate o aggiornate d'iniziativa dall'azienda. Luogo e data Firma del sottoscrittore Data Firma della Banca per convalida dei dati ed accettazione del servizio 8 (1), (2), (3) (4) v. avvertenze a tergo 1 - Copia per la Banca / Azienda SCARICABILE ANCHE DAL NOSTRO SITO WW.CODIPG.IT MI5170W ed. 05/2008

11 Principali definizioni Condizioni di assicurazione contro i danni da avversità atmosferiche ai sensi delle vigenti leggi e decreti concernenti il fondo di solidarietà nazionale nonché degli orientamenti comunitari in materia di aiuti di stato nel settore agricolo (valide per tutti i tipi di contratto). DEFINIZIONI GENERALI Assicurato Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione, Socio del contraente. Certificato di Assicurazione L applicazione alla Polizza Convenzione che contiene: la dichiarazione delle produzioni che l Assicurato intende garantire ed altre dichiarazioni alle stesse inerenti, debitamente sottoscritte; l indicazione delle avversità atmosferiche per le quali viene prestata la copertura assicurativa; l indicazione del valore assicurato, della tariffa applicata, l importo del premio, della soglia di danno e della franchigia; gli appezzamenti delle singole colture individuati catastalmente e corrispondenti con il piano colturale del fascicolo aziendale, di cui all art.2, comma1, del D.P.R. n 503/1999; l attestazione della qualità di socio dell Assicurato e la convalida del documento da parte del Contraente tutte le dichiarazioni ed indicazioni previste dalle leggi e dalle normative correnti relative all assicurazione agevolata di cui al Dec. Leg.vo 102/2004 e successive modificazioni ed integrazioni, al relativo Piano Assicurativo Agricolo annuale vigente. per le colture erbacee la data di semina o trapianto in base a quanto indicato nelle Condizioni Speciali di Assicurazione. Contraente Il soggetto, riconosciuto a termini di legge, stipulante l assicurazione. Franchigia Le centesime parti del risultato della produzione in garanzia escluse dall indennizzo. Impresa agricola Unità tecnico-economica costituita da poderi o appezzamenti, anche non contigui, fabbricati, loro contenuto e bestiame, in cui si attua l attività agraria, forestale, zootecnica ed agrituristica ad opera di persona fisica, società od ente in conformità al disposto dell art del Codice Civile e successive modificazioni ed integrazioni. Limite di indennizzo La percentuale della somma assicurata interessata dal sinistro che indica l importo massimo indennizzabile. Prodotto Colture assicurabili indicate e distinte nel Piano Assicurativo Agricolo Annuale. Resa Assicurata Risultato della produzione Per resa assicurata si intende il prodotto matematico della quantità media aziendale per ettaro per la superficie dichiarata. La quantità media aziendale è la media della produzione ottenuta, per unità di superficie coltivata di impianti in piena produzione, nei tre ultimi anni precedenti, o la produzione media triennale, calcolata sui cinque anni precedenti escludendo l anno con la produzione più bassa e l anno con la produzione più elevata. In mancanza di dati aziendali, verrà assunta la media comunale per ettaro degli ultimi cinque anni,scartando il migliore ed il peggiore risultato annuale ottenuto, o se non disponibile, la stessa media di Comune vicinale con analoghe potenzialità produttive unitarie. In mancanza di dati comunali, verrà assunta la resa media provinciale o regionale per fasce altimetriche predisposte dalla Regione territorialmente competente. Soglia Il limite di danno, risarcibile a termini di polizza, espresso in percentuale superato 9

12 Principali definizioni (segue) il quale matura il diritto di poter accedere all indennizzo. Tale limite è fissato come indicato nel Piano Assicurativo Agricolo Nazionale. Le coltivazioni protette da impianti di difesa attiva, sono escluse dal computo per il calcolo della soglia. Varietà Insieme di piante coltivate nettamente distinguibili per vari caratteri fra cui quello morfologico, appartenenti alla medesima specie, sottospecie, classe o linea. Per l uva da vino costituisce varietà la cultivar o l insieme di cultivar ammesse dal disciplinare delle uve destinate a produrre vini I.G.T., D.O.C., D.O.C.G. EVENTI DANNOSI Eccesso di pioggia Eccesso di disponibilità idrica nel terreno causato da precipitazioni prolungate intendendo per tali le piogge che eccedono oltre il 50% le medie del periodo calcolate su un arco temporale di 10 giorni, o da precipitazioni di particolare intensità, intendendo per tali le cadute di acqua pari almeno ad 80 mm di pioggia nelle 72 ore che, in base alla fase fenologica delle colture, abbia causato danni alle colture assicurate. Gli effetti di tale evento devono essere riscontrati sulla stessa specie assicurata su una pluralità di imprese entro un raggio di 3 km insistenti in zone aventi caratteristiche orografiche analoghe. Grandine Acqua congelata nell atmosfera che precipita al suolo sotto forma di chicchi di dimensioni e forme variabili. Gelo-Brina Abbassamento termico inferiore a 0 C dovuto a presenza di masse d aria fredda e/o congelamento di rugiada o sublimazione del vapore acqueo sulla superficie delle colture dovuta ad irraggiamento notturno. Gli effetti di tale evento devono essere riscontrati sulla stessa specie assicurata, su di una pluralità di imprese agricole entro un raggio di 3 km in zone aventi caratteristiche orografiche analoghe. Siccità Straordinaria carenza di precipitazioni, pari almeno ad un terzo, rispetto a quelle normali del periodo che comporti l abbassamento del contenuto idrico del terreno al di sotto del limite critico di umidità e/o depauperamento delle fonti di approvvigionamento idrico tale da rendere impossibili anche l attuazione di interventi irrigui di soccorso. Tale evento deve determinare effetti determinanti sulla fisiologia delle piante oggetto di assicurazione con conseguente compromissione della produzione assicurata. Gli effetti di tale evento devono essere riscontrati sulla stessa specie assicurata e su di una pluralità di imprese agricole entro un raggio di 3 km insistenti in zone aventi caratteristiche orografiche analoghe. Vento forte Fenomeno ventoso che raggiunga il 7 grado della scala Beaufort (velocità pari o superiore a 50 km./h 14 m/s) limitatamente agli effetti meccanici diretti sul prodotto assicurato, ancorché causato dall abbattimento dell impianto arboreo. Gli effetti di tale avversità atmosferica devono essere riscontrati sulla stessa specie assicurata e su di una pluralità di imprese agricole entro un raggio di 3 km insistenti in zone aventi caratteristiche orografiche analoghe. NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE La Società presta la garanzia e determina il premio in base alle descrizioni e dichiarazioni rilasciate dall Assicurato che, con la firma del certificato di assicurazione, si rende responsabile della loro esattezza ai sensi degli art.li 1892 e 1893 Cod. Civile. L Assicurato ha l obbligo, ai sensi del disposto dell art. 1, punto 1.1 del Piano Assicurativo Agricolo Nazionale di cui al D.M. del 18 gennaio 2012 n. 1324, di assicurare 10

13 l intera produzione aziendale per singolo prodotto e Comune amministrativo. Il termine della fase assuntiva delle coperture assicurative, per tutte le garanzie prestate, viene fissato INDEROGABILMENTE con il giorno 10 GIUGNO 2012 per il prodotto uva da vino e 30 GIUGNO 2012 per tutti gli altri prodotti. Per le colture arboree, l assicurazione è operante solo per gli impianti specializzati in fase di piena produzione. In base alla Delibera della giunta della Regione Umbria n 1931 del 09/12/2004, per gli impianti nuovi o reimpianti, il risultato della produzione di un vigneto è determinata come segue: nella campagna viticola nella quale viene eseguito l impianto è pari a 0; nella prima campagna vitivinicola successiva a quello di impianto è pari a 0; nella seconda campagna vitivinicola successiva a quello di impianto non può essere superiore al 50%; nella terza campagna vitivinicola successiva a quello di impianto non può essere superiore al 80%; nella quarta campagna vitivinicola successiva a quello di impianto può essere pari al 100%; Riduzione del prodotto assicurato e del premio Quando la produzione assicurata subisce una diminuzione per partita assicurata di almeno un quinto del prodotto per qualsiasi evento diverso da quelli garantiti, l Assicurato, sempre che la domanda sia fatta almeno 15 giorni prima dell epoca di raccolta e sia validamente documentata, ha diritto alla riduzione del quantitativo indicato nel certificato di assicurazione, con conseguente riduzione proporzionale del premio, a partire dalla data di invio per raccomandata della richiesta alla Società fino alla data presumibile di cessazione della garanzia. Per contratti multirischio rese, la riduzione è consentita con le stesse modalità e condizioni esclusivamente nel caso la produzione complessiva del prodotto a livello comunale subisca una diminuzione di almeno un decimo della produzione. La riduzione spetta altresì nel caso in cui il prodotto sia stato colpito anche da uno degli eventi garantiti, purché non sia stata effettuata la perizia e siano rispettate le condizioni del precedente comma. Danno verificatosi prima della decorrenza della garanzia Qualora l evento si verifichi tra la data di notifica dell assicurazione e quella di decorrenza della garanzia, l assicurazione avrà corso ugualmente, ma l Assicurato dovrà denunciarlo alla Società, affinché venga accertato il danno in funzione del quale la Società ridurrà proporzionalmente il premio. Non possono formare oggetto di assicurazione i prodotti che siano già stati colpiti da avversità atmosferiche assicurate. Purché i danni siano di lieve entità, l assicurato dovrà sottoscrivere la clausola sul certificato di assicurazione riportante che le partite n. sono state lievemente colpite dalla calamità.. del giorno.. Qualora i periti accertino l esistenza di danni da eventi in garanzia, avvenuti prima della decorrenza della garanzia E NON DICHIA- RATI, faranno formale riserva a favore della compagnia indicando che trattasi di danno anterischio NON DICHIARATO e quindi non risarcibile. Obblighi dell assicurato in caso di sinistro In caso di sinistro l Assicurato deve: a) darne avviso all Agenzia della Società che ha emesso il certificato di assicurazione entro tre giorni, esclusi i festivi, da quello in cui si è verificato l evento o dal giorno in cui ne ha avuto conoscenza, sempre che dimostri che questa gli è stata in precedenza impedita, fornendo precise indicazioni relative agli appezzamenti colpiti da sinistro, indicandone la presumibile percentuale di danno e la percentuale dell eventuale prodotto raccolto al momento del sinistro; 11

14 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE (segue) b) dichiarare se intende richiedere la perizia o segnalare l evento per semplice memoria qualora ritenga che lo stesso non comporti diritto all indennizzo; c) eseguire tutti i lavori di buona agricoltura richiesti dallo stato delle colture; d) non raccogliere il prodotto prima che abbia avuto luogo la rilevazione definitiva del danno, salvo quanto previsto nelle norme Rilevazione dei danni in prossimità della raccolta. e) mettere a disposizione dei periti la planimetria catastale relativa alle superfici assicurate degli appezzamenti sui quali insistono le produzioni ed il Fascicolo Aziendale, nonché la documentazione atta a dimostrare il risultato della produzione. L inadempimento di uno degli obblighi di cui ai commi a), b), c), d) ed e) del presente articolo può comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo o del diritto alla riduzione del premio previsto nelle Norme contrattuali all articolo Danno verificatosi prima della decorrenza della garanzia. L Assicurato ha la facoltà di trasformare la denuncia di sinistro per semplice memoria in denuncia con richiesta di perizia. Denuncia di danno I danni da calamità naturali, devono essere denunciati dal socio nel modo seguente: ENTRO 3 GIORNI per grandine, vento forte, siccità; ENTRO 24 ORE per gelo brina ed eccesso di pioggia. ENTRO 24 ORE per i danni sui prodotti orticoli per qualsiasi evento. Rilevazione dei danni in prossimità della raccolta Qualora il prodotto, colpito da danni indennizzabili, sia giunto a maturazione e non sia stato ancora effettuato il sopralluogo del perito, l Assicurato può iniziare o continuare la raccolta, ma è in obbligo di informare la Direzione della Società Ramo Grandine ed il Consorzio di difesa, a mezzo telegramma o telefax. Deve altresì lasciare I CAMPIONI per la stima del danno che dovranno essere costituiti da una striscia continua di prodotto passante per la zona centrale di ogni partita denunciata, salvo non sia diversamente disposto dalle Condizioni Speciali di assicurazione. Tali campioni, lasciati nello stato in cui si trovavano al momento dell evento, dovranno essere a pena di decadenza dal diritto all indennizzo pari almeno al 3% della quantità di prodotto ottenuto dalla partita assicurata. Se entro i 5 giorni successivi alla comunicazione, la Società omette di far procedere alla quantificazione del danno, l Assicurato è in diritto di far eseguire la perizia da un perito libero professionista avente il titolo di geometra o perito agrario o dott. Agronomo o equipollente, secondo le norme previste per ciascuna garanzia. L Assicurato deve inviare, tempestivamente, copia della perizia alla Direzione della Società Ramo Grandine a mezzo lettera raccomandata. Le spese di perizia sono a carico della Società. Campioni Per i prodotti di seguito indicati, fermo quanto previsto dalle Norme che regolano l assicurazione in generale, i campioni sono così determinati: uva, melanzane, cocomeri, meloni, peperoni, zucchine e altri orticoli: le TRE file di piante che insistono al centro della partita; pomodoro: le TRE intere file, semplici o binate, di piante che insistono al centro della partita; tabacco: le TRE intere file di piante che insistono al centro della partita e, in ogni caso, orientate secondo l asse più lungo della partita stessa; frutta, olive: una pianta ogni 20 per ogni filare o, per filari con numero di piante inferiore a 20, una pianta per ognuno di essi; in entrambi i caso devono essere escluse le piante di testata. altri prodotti: almeno il 3% della quantità della partita assicurata Esagerazione dolosa del danno Ogni atto scientemente compiuto, diretto a trarre in inganno la Società circa la valuta- 12

15 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE (segue) DOCUMENTAZIO- NE OBBLIGATORIA DA ALLEGARE AL CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE zione del danno può produrre la decadenza dell Assicurato dal diritto all indennizzo. Perizia d appello L assicurato che non accetta le risultanze della perizia può richiedere la perizia d appello, facendone richiesta alla compagnia di assicurazione ramo grandine mediante telegramma ENTRO 3 GIORNI, esclusi sabato e festivi, dalla data DI RICEVIMENTO DEL BOLLETTINO DI CAMPAGNA, indicando dati anagrafici e domicilio del proprio perito. Entro 3 giorni dalla data di nomina del secondo perito, i periti designati dovranno incontrarsi per la revisione della perizia e, in caso di mancato accordo, procedere alla nomina del terzo perito che dovrà essere scelto fra i nominativi indicati nella Polizza- Convenzione. L assicurato deve lasciare il prodotto della partita in cui è stata fatta richiesta di perizia d appello nelle condizioni in cui si trovava al momento della perizia appellata È DI FONDAMENTALE IMPORTANZA NON FIRMARE IL BOLLETTINO DI CAM- PAGNA e rivolgersi al Consorzio di difesa che vi metterà a disposizione il proprio perito di parte. Dichiarazione del socio firmata dallo stesso e dall agente assicurativo; Attestazione da parte del socio (Reg. ISVAP 35/2010); Per il prodotto UVA DA VINO occorre allegare la scheda superfici vitate aggiornata ; Per tutti gli altri prodotti occorre allegare copia della Domanda Unica di pagamento 2012 (PAC) e/o piano di coltivazione. PER DIVENTARE NUOVI SOCI DEL CONSORZIO Risarcimenti Le persone o le Società che si iscrivono per la prima volta a questo Consorzio di Difesa, dovranno presentare al Consorzio: il MODELLO DI ISCRIZIONE A NUOVO SOCIO (scaricabile anche dal nostro sito con allegato copia del documento di identità; - Il versamento della quota associativa di 10,00 (anche mediante bonifico bancario: IBAN IT43F ); - L iscrizione alla Camera di Commercio; - Il certificato di attribuzione della Partita Iva; - Contratti di affitto registrati riportanti i dati catastali e superfici dei terreni assicurati se affittuari. Entro il mese di Dicembre avverrà il pagamento degli indennizzi da parte delle Compagnie di Assicurazione al Socio stesso. TIPOLOGIE DI POLIZZE ASSICURATIVE Il Socio che intende assicurarsi contro le calamità naturali, può scegliere diverse tipologie di coperture: Multirischio sulle rese La società, al fine di stabilizzare il ricavo aziendale, relativo al prodotto assicurato, indennizza la mancata o diminuita produzione, e il danno di qualità, se previsto nelle condizioni speciali, a causa delle seguenti avversità atmosferiche: GRANDINE, GELO BRINA, VENTO FORTE, SICCITA, ECCESSO DI PIOGGIA, ALLUVIONE, COLPO DI SOLE, SBALZO TERMICO, ECCESSO DI NEVE E VENTI SCIROCCALI, qualora detti eventi siano previsti dal Piano Assicurativo agricolo nazionale di cui al D.Leg.vo 102/04 e successive modifiche. La garanzia riguarda il prodotto mercantile e che non sia stato colpito da danni precedenti sia di carattere atmosferico che patologico e riguarda un solo ciclo produttivo. 13

16 Prodotti Assicurabili Frutta, Pomodoro da industria, uva da vino (DOC, DOCG e IGT), fumenti e mais. Tipologie Polizza multirischio con soglia 30% e franchigia fissa del 30% - limite di indennizzo dell 50% al netto della franchigia (Cat); Polizza multirischio con soglia e franchigia scalare (Gold) limite di indennizzo pari al 70% al netto della franchigia; Polizza multirischio senza soglia con franchigia fissa del 10% per seminativi e franchigia fissa al 20% per tutti gli altri prodotti (standard). Massimo risarcimento per entrambi i prodotti del 60% al netto della franchigia). Non rientra nelle priorità del Mi.P.A.A.F. Le tipologie catastrofale e gold prevedono un applicazione della soglia per prodotti, ossia per le singole specie o sottospecie botaniche, come definito al punto 1.1 dell art. 1 del Piano assicurativo agricolo nazionale Superata tale soglia, l applicazione della franchigia e la liquidazione del danno avverranno per tipologia colturale assicurata, ovvero per coltura così come definita nell allegato 1 del Piano assicurativo agricolo nazionale Decorrenza e cessazione delle garanzie Le decorrenze e cessazioni delle garanzie prestate, possono essere diverse da compagnia a compagnia ma in genere, la GARAN- ZIA, DECORRE dalle ore 12 del terzo giorno successivo a quello di notifica e CESSA alla maturazione e raccolta del prodotto e in ogni caso alle ore 12,00 del 10 novembre. Quantitativi assicurabili e obblighi dell assicurato L assicurato ha l obbligo di assicurare l intera produzione aziendale, relativa al prodotto in garanzia insistente nello stesso comune e si impegna: A dichiarare sul certificato di assicurazione le effettive produzioni, per la singola varietà, nei cinque anni precedenti e la fonte di provenienza delle stesse, ai fini di dimostrare la congruità della resa assicurata; A fornire la documentazione comprovante le quantità effettivamente prodotte nell anno; A fornire le mappe catastali relative alle particelle assicurate, nonché il fascicolo aziendale. Qualora questi obblighi non venissero rispettati, l eventuale indennizzo sarà proporzionalmente ridotto in relazione al mancato rispetto dello stesso. Le produzioni soggette a disciplinare delle quote sono assicurabili nei limiti produttivi stabiliti dai disciplinari stessi. Con la sottoscrizione del certificato di assicurazione l assicurato attesta responsabilmente che le produzioni garantite rientrano nelle limitazioni previste dalle discipline suddette. Soglia multirischio sulle rese Gold Il diritto all indennizzo si attiva esclusivamente quando le avversità, previste nell oggetto di garanzia, abbiano distrutto più del 30% del risultato della produzione assicurata. Superato detto livello minimo di danno pari al 30% della produzione, sarà applicata, per varietà assicurata, la franchigia a scalare come segue: Danno Franchigia e superiori 10 14

17 Danno di qualità per i prodotti UVA DA VINO, FRUTTA, PO- MODORO, FRUMENTI e MAIS vengono applicate particolari tabelle per la liquidazione del danno di qualità dovuto da grandine, eccesso di pioggia, colpo di sole e venti sciroccali. Dopo aver accertato il danno di quantità, il danno di qualità dovuto dalle avversità in garanzia verrà calcolato sul prodotto residuo in relazione a dei coefficienti riportati sulle Polizze-convenzione delle compagnie di assicurazione, Quantificazione del danno La quantificazione del danno, riferita a ciascuna varietà, deve essere eseguita per l intera produzione assicurata ubicata nel medesimo Comune, in base ai quantitativi assicurati ed ai relativi prezzi unitari riportati nel certificato di assicurazione e in considerazione dei diversi danni da mancata o diminuita produzione e qualità. Per tutte le norme che regolano le polizze multirischio sulle rese e che non sono state specificate nel presente opuscolo, siete pregati di contattare il Consorzio di difesa. ASNACODIFONDO UN FONDO MUTUALISTICO NAZIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO SOTTO SO- GLIA COMPLEMENTARE ALLA COPERTURA ASSICURATIVA DELLE POLIZZE MULTIRI- SCHIO SULLE RESE. È stato recentemente costituito ASNACODIFONDO, con lo scopo di intervenire sui danni subìti dalle imprese per eventi che, pur rientrando nell ambito di copertura delle polizze multirischio, non danno diritto a risarcimento in caso di sinistro, in quanto i danni stessi, benché di entità superiore al 30% per singola varietà assicurata, non eccedono il 30% del valore totale della produzione aziendale. COME PARTECIPARE AL FONDO: al fine di beneficiare delle attività mutualistiche, le imprese devono aderire a polizze multirischio e contestualmente fare apposita richiesta di adesione al Fondo, impegnandosi al pagamento del contributo annuale. A partire dalla campagna 2013, considerata la natura mutualistica del Fondo, l impresa dovrà aderire per un periodo minimo continuativo di tre anni. Decorso il primo triennio l adesione viene rinnovata di anno in anno. In caso di mancata adesione per uno o più anni, l impresa che volesse rinnovare l adesione assume l impegno per il minimo triennale. Una delle priorità della PAC 2020 è la GE- STIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTURA DE- RIVANTE DA CALAMITA ATMOSFERICHE E VOLATILITÀ DEI PREZZI. Gli strumenti previsti sono: Assicurazione del raccolti, degli animali e delle piante; Fondi di mutualizzazione; Strumenti di stabilizzazione del reddito. PUNTO DI FORZA DEL FONDO MUTUALISTI- CO: Permette la cogestione del rischio tra agricoltori; Per alcune gestioni di rischi minimizza i costi rispetto a soluzioni assicurative; Limita le conseguenze negative per andamenti critici assicurativi o finanziari; Facilita lo sviluppo di soluzioni sperimentali; Aumenta il potere contrattuale degli agricoltori; Permette una copertura assicurativa parziale del rischio aggregato. Le tariffe assicurative e le condizioni per le polizze pluririschio concordate con le compagnie di assicurazione sono consultabili al sito 15

18 PLURIRISCHIO L assicurazione si obbliga ad indennizzare il danno di quantità al prodotto assicurato, ottenibile in una superficie dichiarata, causato dalla grandine o dalla grandine e/o da una o più delle seguenti avversità atmosferiche, se indicate sul certificato di assicurazione e se è stato pagato il relativo premio: GRANDINE, VENTO FORTE di base su tutti i prodotti e, a scelta, anche ALLUVIONE, COL- PO DI SOLE, ECCESSO DI PIOGGIA, GELO BRINA, SBALZI TERMICI, SICCITÀ, VENTI SCIROCCALI. PRINCIPALI CONDIZIONI DI POLIZZA PLURIRISCHIO Le compagnie di assicurazione che operano in questa Provincia sono: Allianz, Ara 1857 VMG, Assicurazione Grandine Svizzera, Axa, Carige, Fata, Fondiaria Sai, Great Lakes, Groupama, Itas, Reale Mutua, Tua, Unipol, Vh Italia, Vittoria. Qui di seguito riportiamo le principali condizioni assicurative per la campagna assuntiva 2012: COMPAGNIE ALLIANZ A.R.A SPA ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA A X A FATA FONDIARIA SAI DECORRENZA DELLE GARANZIE dalle ore 12,00 del GRANDINE E/O VENTO FORTE il secondo giorno successivo a quello della notifica. sesto giorno successivo a quello della notifica. GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica, ECCESSO DI PIOGGIA, SICCITÀ E ALTRE AVVERSITÀ sesto giorno a quello della notifica. GRANDINE, VENTO FORTE il secondo giorno successivo. a quello della notifica sesto giorno successivo a quello della notifica ALTRE AVVERSITÀ 20 giorno successivo a quello della notifica GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica ALTRE AVVERSITÀ quarto giorno successivo a quello della notifica. GRANDINE giorno successivo a quello della notifica, VENTO FORTE, ECCESSO DI PIOGGIA sesto giorno a quello della notifica. SICCITÀ 30 giorno successivo a quello della notifica GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica quinto giorno successivo a quello della notifica. CESSAZIONE DELLE GARANZIE alle ore 12 del GRANDINE, VENTO FORTE cessano alla maturazione del prodotto e comunque il 10 novembre. 20 maggio GRANDINE cessa alla raccolta o maturazione del prodotto. 20 maggio ALTRE AVVERSITÀ cessano 20 giorni prima della raccolta GRANDINE cessano alla maturazione del prodotto e comunque il 10 novembre VENTO 10 Ottobre 10 ottobre ALTRE AVVERSITÀ 30 settembre Alla maturazione e raccolta del prodotto. GRANDINE, SICCITÀ, VENTO FORTE, ECCESSO DI PIOGGIA cessano alla maturazione di raccolta del prodotto e comunque il 10 novembre. 20 maggio GRANDINE, VENTO FORTE, alla maturazione di raccolta del prodotto. 16

19 COMPAGNIE GREAT LAKES GROUPAMA REALE MUTUA T U A UNIPOL VH ITALIA VITTORIA DECORRENZA DELLE GARANZIE dalle ore 12,00 del GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica, ECCESSO DI PIOGGIA, SICCITÀ, SBALZO TERMICO, COLPO DI SOLE, VENTI SCIROCCALI ed ALLUVIONE sesto giorno successivo a quello della notifica. GRANDINE giorno successivo a quello della notifica. ECCESSO DI PIOGGIA, E VENTO, ALLUVIONE e SBALZO TERMICO sesto giorno successivo a quello della notifica SICCITÀ 30 giorno successivo a quello della notifica. GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica, ECCESSO DI PIOGGIA e ALTRE AVVERSITÀ sesto giorno successivo a quello della notifica. SICCITÀ 20 giorno successivo a quello della notifica GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica, ECCESSO DI PIOGGIA, SICCITÀ, SBALZO TERMICO, COLPO DI SOLE, VENTI SCIROCCALI ed ALLUVIONE sesto giorno successivo a quello della notifica. GRANDINE, VENTO FORTE il giorno successivo a quello della notifica, ECCESSO DI PIOGGIA, SICCITÀ sesto giorno a quello della notifica. GRANDINE, VENTO, ECCESSO DI PIOGGIA, SBALZO TERMICO e COLPO DI SOLE giorno successivo a quello della notifica. SICCITÀ 30 giorno successivo a quello della notifica. 6 giorno successivo a quello della notifica GRANDINE il giorno successivo a quello della notifica VENTO FORTE,, ECCESSO DI PIOGGIA, SICCITÀ, ALLUVIONE,SBALZO TERMICO sesto giorno successivo a quello della notifica. SICCITÀ 30 giorno successivo a quello della notifica. CESSAZIONE DELLE GARANZIE alle ore 12 del VENTO E COLPO DI SOLE 20 giorni prima della fase di maturazione di raccolta del prodotto. GRANDINE, SICCITÀ, ECCESSO DI PIOGGIA, SBALZO TERMICO, VENTI SCIROCCALI ed ALLUVIONE cessano alla fase di maturazione di raccolta. del prodotto e comunque il 10 novembre. 20 MAGGIO GRANDINE, ECCESSO DI PIOGGIA, VENTO, SICCITÀ, ALLUVIONE e SBALZO TERMICO cessano alla maturazione di raccolta del prodotto e comunque. alle ore 12,00 del 10 novembre. 20 maggio GRANDINE, ECCESSO DI PIOGGIA, VENTO, SICCITÀ e ALTRE AVVERSITÀ cessano alla maturazione di raccolta del prodotto e comunque. alle ore 12,00 del 15 dicembre 30 dicembre VENTO e COLPO DI SOLE 20 giorni prima della fase di maturazione. di raccolta del prodotto. GRANDINE, SICCITÀ, ECCESSO DI PIOGGIA, SBALZO TERMICO, VENTI SCIROCCALI ed ALLUVIONE cessano alla fase di maturazione di raccolta del prodotto e comunque il 10 novembre. 20 maggio. 20 maggio ALTRE GARANZIE alla maturazione e raccolta del prodotto 20 maggio ALTRE GARANZIE alla maturazione e raccolta del prodotto. GRANDINE, ALLUVIONE cessa il 30 novembre. ECCESSO DI PIOGGIA, SICCITÀ e SBALZO TERMICO termina il 30 settembre. VENTO 15 giorni prima della maturazione di raccolta. e comunque non oltre il 10 ottobre. cessa il 30 maggio. 17

20 PREZZI Unitari MASSIMI DELLE PRODUZIONI AGRICOLE DELLE STRUTTURE AZIENDALI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE APPLICABILI PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI ASSICURABILI AL MERCATO AGEVOLATO - ANNO 2012 MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DM. Del 13/12/2011 Prot. N e DM. Del 7/02/2012 Prot. N 2717 SEMINATIVI TABACCO OLIVE DA OLIO cod. prod. PRODOTTO cod. var. Seminativi VARIETÀ PREZZI FRUMENTO DURO 999 FRUMENTO DURO 21, FRUMENTO TENERO 999 FRUMENTO TENERO 19, FARRO 999 FARRO 26, FARRO BIOLOGICO 999 FARRO BIOLOGICO 34, MAIS DA GRANELLA 999 MAIS DA GRANELLA 17,91 007A000 MAIS DA INSILAGGIO 999 MAIS DA INSILAGGIO 3, AVENA 999 AVENA 19, TRITICALE 999 TUTTE LE VARIETÀ 19, ORZO 999 ORZO 17, SORGO 999 SORGO 16, SEGALE 999 SEGALE 17, MIGLIO 999 MIGLIO 35, LINO 999 LINO 51, LOIETTO 469 LOIETTO 14, GRANO SARACENO 999 GRANO SARACENO 65, CANAPA 999 CANAPA 96, FIENO DA ERBA MEDICA 999 FIENO DA ERBA MEDICA 12, PISELLO PROTEICO 453 PROTEICO (alimentazione animale) 23, PISELLO SECCO 393 PISELLO SECCO 74, FAVINO 999 FAVINO 22, SOIA 999 SOIA 35, GIRASOLE 999 GIRASOLE 30, COLZA 999 COLZA 33,28 096A000 TABACCO: 046 Flue Cured (BRIGHT) 53,26 07/017 Light air cured (BURLEY, MARYLAND ) 30, Dark air cured (HAVANNA) 37, TABACCO KENTUCKY 016 Fire cured (ZONE VOCATE DA FASCIA ) 122, Fire cured ( DA FASCIA) 84,09 18

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA prot. n. /14 Terni, 17 marzo 2014 Ai sig.ri S O C I Loro Indirizzo OGGETTO: campagna assicurativa 2014 Egregio Socio, La informiamo che è iniziata la campagna assicurativa 2014, La invitiamo pertanto a

Dettagli

ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE. Campagna 2011 NORME E OBBLIGHI DELL ASSICURATO

ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE. Campagna 2011 NORME E OBBLIGHI DELL ASSICURATO ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE Campagna 2011 NORME E OBBLIGHI DELL ASSICURATO Vi aiutiamo a coltivare i vostri interessi. Progetto AgricolturA. PreStiti, FiNANZiAMeNti, coperture

Dettagli

LE POLIZZE RELATIVE AI PRODOTTI FRUTTA, UVA E CEREALI AUTUNNALI (ANCHE COLZA) VANNO SOTTOSCRITTE OBBLIGATORIAMENTE ENTRO IL 31 MARZO

LE POLIZZE RELATIVE AI PRODOTTI FRUTTA, UVA E CEREALI AUTUNNALI (ANCHE COLZA) VANNO SOTTOSCRITTE OBBLIGATORIAMENTE ENTRO IL 31 MARZO Ravenna, Data timbro postale Prot. 22/2014 Socio N SOCIO Oggetto: Campagna Assicurativa 2014 Spett.le DENOMINAZIONE INDIRIZZO FRAZIONE CAP COMUNE PROVINCIA Egregio Socio, La informiamo che è aperta la

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 Mantova, 12/03/2014 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 La copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli è effettuata nell ambito del regime di sostegno specifico di cui all articolo 68 del Regolamento (CE)

Dettagli

LA POLIZZA MULTIRISCIO. Alessio Almoto IMSEA

LA POLIZZA MULTIRISCIO. Alessio Almoto IMSEA LA POLIZZA MULTIRISCIO Alessio Almoto 0 IMSEA CONSORZIO ITALIANO DI CORIASSICURAZIONE CONTRO LE CALAMITA NATURALI IN AGRICOLTURA Le condizioni contrattuali delle polizze multirischio sulle rese per la

Dettagli

PROCEDURE DA SEGUIRE PER OTTENERE IL CONTRIBUTO COMUNITARIO (Art. 68 Reg Ce 73/2009 e Reg. Ce 1234/2007 - OCM vino)

PROCEDURE DA SEGUIRE PER OTTENERE IL CONTRIBUTO COMUNITARIO (Art. 68 Reg Ce 73/2009 e Reg. Ce 1234/2007 - OCM vino) Ravenna, Data timbro postale Prot. 25/2013 Oggetto: Campagna Assicurativa 2013 Egregio Socio, La informiamo che è aperta la campagna assicurativa 2013. Come gli anni scorsi l OCM vino finanzierà le polizze

Dettagli

CONSORZIO REGIONALE PRODUTTORI AGRICOLI PER LA DIFESA DELLE PRODUZIONI INTENSIVE DALLE AVVERSITÀ ATMOSFERICHE NELLA REGIONE LAZIO

CONSORZIO REGIONALE PRODUTTORI AGRICOLI PER LA DIFESA DELLE PRODUZIONI INTENSIVE DALLE AVVERSITÀ ATMOSFERICHE NELLA REGIONE LAZIO CONSORZIO REGIONALE PRODUTTORI AGRICOLI PER LA DIFESA DELLE PRODUZIONI INTENSIVE DALLE AVVERSITÀ ATMOSFERICHE NELLA REGIONE LAZIO Cod. Fisc. 80010280602 D.M. n 3023 del 30/07/1973 G.U. n 221 del 28/08/1973

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013 DEFINIZIONI GENERALI: o SOCIETA : l impresa assicuratrice e le eventuali imprese coassicuratrici che presta/prestano la garanzia. o CONTRAENTE: il Consorzio di Difesa, riconosciuto

Dettagli

NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 RACCOMANDIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO

NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 RACCOMANDIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO Ravenna, Data timbro postale Prot. 39/2015 Oggetto: Campagna Assicurativa 2015 A TUTTI I SOCI LORO SEDI Egregio Socio, Comunichiamo che è aperta la campagna assicurativa 2015. NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA

Dettagli

Ravenna, 27 Febbraio 2012 Prot. 19/2012 A TUTTE LE AGENZIE DI ASSICURAZIONE LORO SEDI

Ravenna, 27 Febbraio 2012 Prot. 19/2012 A TUTTE LE AGENZIE DI ASSICURAZIONE LORO SEDI Ravenna, 27 Febbraio 2012 Prot. 19/2012 A TUTTE LE AGENZIE DI ASSICURAZIONE LORO SEDI Oggetto: Campagna Assicurativa 2012 Comunichiamo che è aperta la campagna assicurativa 2012. IMPORTANTE COMUNICAZIONE

Dettagli

NOTA INFORMATIVA POLIZZA COLLETTIVA INTEGRATIVA GRANDINE NON AGEVOLATA ALLA POLIZZA AGEVOLATA

NOTA INFORMATIVA POLIZZA COLLETTIVA INTEGRATIVA GRANDINE NON AGEVOLATA ALLA POLIZZA AGEVOLATA NOTA INFORMATIVA POLIZZA COLLETTIVA INTEGRATIVA GRANDINE NON AGEVOLATA ALLA POLIZZA AGEVOLATA EDIZIONE 1/2011 La presente Nota informativa è redatta secondo lo schema predisposta dall ISVAP, ma il suo

Dettagli

CONDIFESA VERCELLI BIELLA Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive delle Province di Vercelli e Biella 0108

CONDIFESA VERCELLI BIELLA Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive delle Province di Vercelli e Biella 0108 Definizione AVVERSITA ATMOSFERICHE: Grandine: acqua congelata in atmosfera che cade sotto forma di granelli di ghiaccio di dimensioni variabili. Gelo/brina: abbassamento termico inferiore a 0 gradi centigradi

Dettagli

NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013 RACCOMANDIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO

NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013 RACCOMANDIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO Ravenna, 18 marzo 2013 Prot. 18/2013 A TUTTE LE AGENZIE DI ASSICURAZIONE LORO SEDI Oggetto: Campagna Assicurativa 2013 Comunichiamo che è aperta la campagna assicurativa 2013. NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 DEFINIZIONI GENERALI: o SOCIETA : l impresa assicuratrice e le eventuali imprese coassicuratrici che presta/prestano la garanzia. o CONTRAENTE: il Consorzio di Difesa, riconosciuto

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 DEFINIZIONI GENERALI: o SOCIETA : l impresa assicuratrice e le eventuali imprese coassicuratrici che presta/prestano la garanzia. o CONTRAENTE: il Consorzio di Difesa, riconosciuto

Dettagli

ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE. Campagna 2013 COPERTURA ASSICURATIVA DI TIPO PLURIRISCHIO

ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE. Campagna 2013 COPERTURA ASSICURATIVA DI TIPO PLURIRISCHIO ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE Campagna 2013 COPERTURA ASSICURATIVA DI TIPO PLURIRISCHIO TARIFFE E CONDIZIONI ASSICURATIVE PERVENUTE AL CONSORZIO DI DIFESA ALLA DATA DEL 26/04/2013

Dettagli

Misure per la gestione del rischio nella «NUOVA PAC» Gli strumenti e le opportunità nella PAC 2014-2020 ALBA CUNEO LAGNASCO 2015

Misure per la gestione del rischio nella «NUOVA PAC» Gli strumenti e le opportunità nella PAC 2014-2020 ALBA CUNEO LAGNASCO 2015 Misure per la gestione del rischio nella «NUOVA PAC» Gli strumenti e le opportunità nella PAC 2014-2020 ALBA CUNEO LAGNASCO 2015 CONDIFESA CN 23/26/27 Febbraio 2015 1 II PILASTRO SVILUPPO RURALE Il valore

Dettagli

COSTI NEL CORSO DEGLI ANNI:

COSTI NEL CORSO DEGLI ANNI: COSTI NEL CORSO DEGLI ANNI: Dal 1996 al 2006 il tasso di inflazione ufficiale è stato del 24,9% Ma gli incrementi medi sono stati ad es Gasolio + 42,86 Contributi lavoratori autonomi + 41,18 variazione

Dettagli

Contratto di assicurazione Altri danni ai beni GRANDINE E AVVERSITA ATMOSFERICHE. Rischi non agevolati integrativi. Mod. 51.510 Ed.

Contratto di assicurazione Altri danni ai beni GRANDINE E AVVERSITA ATMOSFERICHE. Rischi non agevolati integrativi. Mod. 51.510 Ed. FATA ASSICURAZIONI DANNI S.p.A. Contratto di assicurazione Altri danni ai beni GRANDINE E AVVERSITA ATMOSFERICHE Rischi non agevolati integrativi Mod. 51.510 Ed. 2013 Il presente Fascicolo informativo,

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA ' PREZZI ESPRESSI IN EURO ( ) PER QUINTALE CAMPAGNA ASSICURATIVA FRUTTA A o BASE B VARIETA DESCRIZIONE MAX MEDIO MINIMO PROD BIO 100A000 100B000 Actinidia (kiwi) 09999 Altre varietà 60,60 45,40 30,30 72,70

Dettagli

NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 RACCOMANDIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO

NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 RACCOMANDIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO Ravenna, 31 Marzo 2015 Prot. 38/2015 A TUTTE LE AGENZIE DI ASSICURAZIONE LORO SEDI Oggetto: Campagna Assicurativa 2015 Comunichiamo che è aperta la campagna assicurativa 2015. NOVITA CAMPAGNA ASSICURATIVA

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 Le coperture assicurative agevolate per le produzioni agricole, a partire dal 2015, potranno attingere dalle risorse comunitarie previste dal Reg.UE 1305/2013 (art.37) nell ambito

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA CON IL CONTRIBUTO PUBBLICO 2013

CAMPAGNA ASSICURATIVA CON IL CONTRIBUTO PUBBLICO 2013 CAMPAGNA ASSICURATIVA CON IL CONTRIBUTO PUBBLICO 2013 ASSOCIAZIONE REGIONALE DEI CONDIFESA DELLA LOMBARDIA Condifesa Bergamo...035301030 Condifesa Brescia...0302548562 Condifesa Como e Lecco...031473071

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CONTRIBUZIONE EUROPEA: POLIZZE MULTIRISCHIO: FINO AL 65% DELLA SPESA PARAMETRATA DEFINIZIONI DELLE AVVERSITA DI FREQUENZA: GRANDINE: Acqua congelata nell atmosfera che precipita

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli

CONDIFESA Vercelli e Biella. Assicurazioni agevolate contro le avversità 2014

CONDIFESA Vercelli e Biella. Assicurazioni agevolate contro le avversità 2014 CONDIFESA Vercelli e Biella Assicurazioni agevolate contro le avversità 2014 Avversità assicurabili nel 2014 su tutto il territorio nazionale Il Piano Assicurativo Agricolo Nazionale prevede: AVVERSITA

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio tel. 0383.82392/804067 fax 0383.805509 coprovi@maxidata.it condifesa.pavia@asnacodi.it www.coprovi.it Campagna

Dettagli

METODOLOGIE GENERALI DI STIMA DEI DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE Polizze pluririschio e multirischio Contratto e condizioni di assicurazione

METODOLOGIE GENERALI DI STIMA DEI DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE Polizze pluririschio e multirischio Contratto e condizioni di assicurazione CORSO DI FORMAZIONE PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE METODOLOGIE GENERALI DI STIMA DEI DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE Polizze pluririschio e multirischio Contratto e condizioni di assicurazione

Dettagli

PROMEMORIA PER LA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013

PROMEMORIA PER LA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013 Viale del Lavoro 52 37135 Verona Tel. 045/8250558 Fax. 045/502581 e-mail consorzio.difesa@codive.it PROMEMORIA PER LA CAMPAGNA ASSICURATIVA 2013 Ai Signori Agenti, Come già certamente saprete dal 2010

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014: ISTRUZIONI PER L USO

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014: ISTRUZIONI PER L USO Viale del Lavoro 52 37135 Verona Tel. 045/8250558 Fax. 045/502581 e-mail consorzio.difesa@codive.it CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014: ISTRUZIONI PER L USO Ai Signori Agenti, Come già risaputo, dal 2010 il sistema

Dettagli

CAMPAGNA GRANDINE 2013 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI

CAMPAGNA GRANDINE 2013 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI N. CAMPAGNA GRANDINE 2013 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI Società Largo Tazio Nuvolari, 1 20123 MILANO Contraente Consorzio di Difesa di Premesso che tra le Parti sopra indicate è stata sottoscritta,

Dettagli

Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE tel. 0881.631807 fax 0881.686421

Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE tel. 0881.631807 fax 0881.686421 SERVIZIO DIFESA PASSIVA RAI/Dal Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE tel. 0881.631807 fax 0881.686421 FOGGIA, 04-05-2009 delle SOCIETÀ CONVENZIONATE Prot. N. 719 LORO SEDI CAMPAGNA ASSICURATIVA - A N N O 2 0

Dettagli

. /. Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE. delle SOCIETÀ CONVENZIONATE LORO SEDI

. /. Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE. delle SOCIETÀ CONVENZIONATE LORO SEDI SERVIZIO DIFESA PASSIVA RAI/Dal tel. 0881.631807 fax 0881.686421 FOGGIA, 06 maggio 2008 Prot. N. 466 Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE delle SOCIETÀ CONVENZIONATE LORO SEDI CAMPAGNA ASSICURATIVA - A N N O

Dettagli

PAC 2014-2020 LA GESTIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTURA, TUTTE LE NOVITÀ PER IL 2015

PAC 2014-2020 LA GESTIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTURA, TUTTE LE NOVITÀ PER IL 2015 Speciale n.4 PAC 2014-2020 LA GESTIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTURA, TUTTE LE NOVITÀ PER IL 2015 Per la gestione del rischio in agricoltura il 2015 lo possiamo considerare l anno zero viste le tante novità.

Dettagli

Costituito con Delibera dell Assemblea Generale di Co.Di.Pr.A. di data 01.04.2011

Costituito con Delibera dell Assemblea Generale di Co.Di.Pr.A. di data 01.04.2011 FONDO MUTUALISTICO A copertura dei danni catastrofali d area derivanti da manifestazioni calamitose, alle produzioni dei conferenti di cooperative agricole Fondo Coop Costituito con Delibera dell Assemblea

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURAT IVA AVVERSIT A AT MOSFERICHE- A N N O 2 0 1 4 /

CAMPAGNA ASSICURAT IVA AVVERSIT A AT MOSFERICHE- A N N O 2 0 1 4 / 6 D I R E Z I O N E 71121 Foggia P.za Padre Pio, Pal. Caccavo Sc.B Alle AGENZIE di ASSICURAZIONE FOGGIA, 19 marzo 2014 delle SOCIETÀ CONVENZIONATE Prot. N. LORO SEDI CAMPAGNA ASSICURAT IVA AVVERSIT A AT

Dettagli

Corso di formazione Perito estimatore danni da avversità atmosferiche GRANDINE. 20/02/2015 I.I.S. Stanga Cremona

Corso di formazione Perito estimatore danni da avversità atmosferiche GRANDINE. 20/02/2015 I.I.S. Stanga Cremona GRANDINE 20/02/2015 I.I.S. Stanga Cremona Dario Burizzi Reale Mutua Assicurazioni 1 Introduzione / Campagna Grandine Il Ramo Grandine assicura i danni provocati da eventi atmosferici quali, per citare

Dettagli

Consorzio Regionale Molisano di Difesa Campobasso

Consorzio Regionale Molisano di Difesa Campobasso Consorzio Regionale Molisano di Difesa Campobasso CAMPAGNA ASSICURATIVA 2009 DISPOSIZIONI OPERATIVE CO.RE.DI.MO 1 DI CHE COSA PARLIAMO: 1. COMPILAZIONE CERTIFICATI 2. DOCUMETAZIONE OBBLIGATORIA 3. D.M.

Dettagli

VH Italia Gruppo AGRORISK

VH Italia Gruppo AGRORISK Condizioni di Assicurazione VH Italia 2009/2010 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE (CG-2009/2010-COLL) Premessa Le presenti Condizioni Generali e Speciali di Assicurazione sono redatte in applicazione

Dettagli

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000 Allegato 2 Elenco dei prodotti e associazioni ai gruppi di coltura (2016) Seminativi SUOLO - SUOLO - 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 018

Dettagli

Via Fratelli Bandiera, 4-13100 VERCELLI Tel. 0161 220640 - Fax 0161 253490 Mail: condifesa.vercelli@asnacodi.it - WEB: condifesavcbi.

Via Fratelli Bandiera, 4-13100 VERCELLI Tel. 0161 220640 - Fax 0161 253490 Mail: condifesa.vercelli@asnacodi.it - WEB: condifesavcbi. Via Fratelli Bandiera, 4-13100 VERCELLI Tel. 0161 220640 - Fax 0161 253490 Mail: condifesa.vercelli@asnacodi.it - WEB: condifesavcbi.it CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 CEREALI A CICLO AUTUNNO PRIMAVERILE FRUTTA

Dettagli

NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE PLURIRISCHIO GRANDINE VENTO ED ECCESSO DI PIOGGIA (Solo Frutta ed Uva)

NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE PLURIRISCHIO GRANDINE VENTO ED ECCESSO DI PIOGGIA (Solo Frutta ed Uva) NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE PLURIRISCHIO GRANDINE VENTO ED ECCESSO DI PIOGGIA (Solo Frutta ed Uva) 1. OGGETTO DELLA GARANZIA La garanzia riguarda il prodotto relativo ad un solo ciclo produttivo.

Dettagli

POLIZZA MULTIRISCHIO CONTRO LE CALAMITA NATURALI

POLIZZA MULTIRISCHIO CONTRO LE CALAMITA NATURALI POLIZZA MULTIRISCHIO CONTRO LE CALAMITA NATURALI VIVAI PIANTE ORNAMENTALI Rischi agevolati Campagna assicurativa 2014 Dal 01 gennaio 2010 è in vigore il nuovo sistema di contribuzione pubblica sulle polizze

Dettagli

Avversità atmosferiche e assicurazioni in agricoltura

Avversità atmosferiche e assicurazioni in agricoltura Avversità atmosferiche e assicurazioni in agricoltura Avversità atmosferiche INTRODUZIONE DEFINIZIONI PROCEDURA DI DELIMITAZIONE TIPOLOGIA AIUTI RICHIEDIBILI QUANDO SI PUO RICHIEDERE L AIUTO? ENTITÀDEGLI

Dettagli

LETTERA D INTESA 2015 PER I RISCHI AGEVOLATI. CO.DI.PA. CONSORZIO DIFESA PRODUZIONI AGRICOLE, Stradone Porta Palio 8 37122 - Verona

LETTERA D INTESA 2015 PER I RISCHI AGEVOLATI. CO.DI.PA. CONSORZIO DIFESA PRODUZIONI AGRICOLE, Stradone Porta Palio 8 37122 - Verona LETTERA D INTESA 2015 PER I RISCHI AGEVOLATI SPETT.LE CO.DI.PA. CONSORZIO DIFESA PRODUZIONI AGRICOLE, Stradone Porta Palio 8 37122 - Verona La Società AXA ASSICURAZIONI S.p.A. (in seguito, per brevità,

Dettagli

SUGGERIMENTO AI SOCI CONDIFESA TRENTO COSTO INFERIORE E MIGLIOR VALUTAZIONE DEL DANNO

SUGGERIMENTO AI SOCI CONDIFESA TRENTO COSTO INFERIORE E MIGLIOR VALUTAZIONE DEL DANNO Spazio per la ragione sociale dell Intermediario/Società CONDIFESA TRENTO DELLA PROVINCIA DI TRENTO SUGGERIMENTO AI SOCI PRIMA DELL ADESIONE VALUTARE ATTENTAMENTE LA CONVENIENZA DELLE NUOVE POLIZZE MULTIRISCHIO

Dettagli

PSRN Programma di Sviluppo Rurale Nazionale

PSRN Programma di Sviluppo Rurale Nazionale PSRN Programma di Sviluppo Rurale Nazionale Gestione dei rischi in agricoltura - Assicurazioni del raccolto, degli animali e delle piante (art. 37 del Reg. Ue 1305/2013) Quadro d insieme A partire dal

Dettagli

news Polizza di assicurazione Collettiva 2014 Condizioni di assicurazione allegato DELLA PROVINCIA DI TRENTO ANNO XII - N. 2 - II TRIMESTRE 2014

news Polizza di assicurazione Collettiva 2014 Condizioni di assicurazione allegato DELLA PROVINCIA DI TRENTO ANNO XII - N. 2 - II TRIMESTRE 2014 DELLA PROVINCIA DI TRENTO ANNO XII - N. 2 - II TRIMESTRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN A.P. D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27.02.2004 N. 46) ART. 1, COMMA 1 - DCB TRENTO AUT. TRIB. TRENTO N. 1161

Dettagli

P E R U G I A ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE

P E R U G I A ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE CONDIFESA P E R U G I A ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE Campagna 2016 Il Condifesa di Perugia comunica che è A P E R T A la CAMPAGNA ASSICURATIVA AGEVOLATA 2016 per i CEREALI

Dettagli

news Polizza di assicurazione Collettiva 2015 Condizioni di assicurazione allegato DELLA PROVINCIA DI TRENTO ANNO XII - N. 2 - II TRIMESTRE 2015

news Polizza di assicurazione Collettiva 2015 Condizioni di assicurazione allegato DELLA PROVINCIA DI TRENTO ANNO XII - N. 2 - II TRIMESTRE 2015 DELLA PROVINCIA DI TRENTO ANNO XII - N. 2 - II TRIMESTRE 2015 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN A.P. D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27.02.2004 N. 46) ART. 1, COMMA 1 - DCB TRENTO AUT. TRIB. TRENTO N. 1161

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali IL MINISTRO Prot. 0008809 VISTO il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102 e successive modifiche, concernente interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole; VISTI i Capi I, III e IV del medesimo

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

POLIZZA MULTIRISCHIO CON SOGLIA E FRANCHIGIA SCALARE (GOLD)

POLIZZA MULTIRISCHIO CON SOGLIA E FRANCHIGIA SCALARE (GOLD) POLIZZA MULTIRISCHIO CON SOGLIA E FRANCHIGIA SCALARE (GOLD) CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE In conformità a quanto previsto nel Piano Assicurativo Agricolo Annuale di cui al Dlgs 102/04, e successive modifiche

Dettagli

Caro socio... www.codive.it

Caro socio... www.codive.it Caro socio... Luca Faccioni, Presidente è con molto piacere che ti informo che anche quest anno, abbiamo raggiunto l accordo con le Società di assicurazione. Nonostante le difficoltà che sta attraversando

Dettagli

16 Bollettino Ufficiale

16 Bollettino Ufficiale 16 Bollettino Ufficiale D.d.u.o. 24 aprile 2012 - n. 3605 Direzione centrale Programmazione integrata - Organismo pagatore regionale - OCM vitivinicolo - Reg. (CE) 1234/2007 - Approvazione del manuale

Dettagli

1 MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALL ALLEGATO A) AL PIANO ASSICURATIVO 2007, APPROVATO CON D.M. 27.12.2006, n. 102.971, DISTINTE PER TERRITORI REGIONALI:

1 MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALL ALLEGATO A) AL PIANO ASSICURATIVO 2007, APPROVATO CON D.M. 27.12.2006, n. 102.971, DISTINTE PER TERRITORI REGIONALI: ALL. N. 1 1 MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALL ALLEGATO A) AL PIANO ASSICURATIVO 2007, APPROVATO CON D.M. 27.12.2006, n. 102.971, DISTINTE PER TERRITORI REGIONALI: LIGURIA -inserimento del basilico tra le colture

Dettagli

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Allegato 1 al decreto n. ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Modalità e condizioni per la presentazione della domanda di contributo per le assicurazioni nel settore OCM Vitivinicolo Campagna 2010 1 Sommario

Dettagli

POLIZZA ASSICURAZIONE COLLETTIVA 2014 N

POLIZZA ASSICURAZIONE COLLETTIVA 2014 N POLIZZA ASSICURAZIONE COLLETTIVA 2014 N Fra le Parti indicate, e precisamente: e Condifesa BOLZANO con sede in Bolzano Jakobi 1A, Codice Fiscale 80000630212 Preso atto che il Condifesa sopra indicato,

Dettagli

Il soggetto imprenditore agricolo il cui interesse è protetto dall assicurazione, socio del Contraente.

Il soggetto imprenditore agricolo il cui interesse è protetto dall assicurazione, socio del Contraente. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE AI SENSI DEI REGOLAMENTI COMUNITARI (N.1308/2013 e N.1305/2013) E DELLE VIGENTI LEGGI E DECRETI CONCERNENTI IL FONDO DI SOLIDARIETA

Dettagli

CAMPAGNA GRANDINE 2012 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI N 2 / XXXX / 12

CAMPAGNA GRANDINE 2012 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI N 2 / XXXX / 12 Great Lakes Reinsurance (UK) Plc CAMPAGNA GRANDINE 2012 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI N 2 / XXXX / 12 Società Via Caldera, 21 20123 MILANO Contraente Consorzio di Difesa di Premesso che tra le

Dettagli

POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE 2015 SILVER GENERALI RISCHI AGEVOLATI COLLETTIVI CONDIZIONI GENERALI

Dettagli

POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE SENZA SOGLIA DI DANNO

POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE SENZA SOGLIA DI DANNO POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE SENZA SOGLIA DI DANNO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE 2011 RISCHI AGEVOLATI 1 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

Dettagli

COMUNI DI: _l_ sottoscritt. nat_ a il / /, residente in n. civico (via, fraz., loc.) (c.a.p.) (comune) (prov.) CHIEDE

COMUNI DI: _l_ sottoscritt. nat_ a il / /, residente in n. civico (via, fraz., loc.) (c.a.p.) (comune) (prov.) CHIEDE Alla Provincia di Lecco Servizio Agricoltura Piazza L. Lombarda 4 23900 Lecco PEC provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it All Istituto di Credito Filiale di OGGETTO: D. Lgs 29 marzo 2004, n. 102 Interventi

Dettagli

COMPAGNIA DI ASSICURAZIONE

COMPAGNIA DI ASSICURAZIONE 1 30/03/2015 COMPAGNIA DI ASSICURAZIONE NOBIS Decorrenza garanzia ore 12 del giorno successivo ore 12 del sesto giorno ore 12 del 20 giorno ore 12 del 30 giorno Grandine e Vento Gelo/Brina Eccesso di pioggia

Dettagli

REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015

REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015 REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015 Disposizioni per la presentazione della domanda di aiuto Pag. 1 di 15 Sommario PREMESSA... 3 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE

Dettagli

POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE

POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE POLIZZA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE A SEGUITO DI AVVERSITA ATMOSFERICHE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE 2014 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI AGEVOLATI Mod. CONDIZIONI GENERALI

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA 2015 BOLZANO

POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA 2015 BOLZANO POLIZZA ASSICURAZIONE COLLETTIVA AGEVOLATA 2015 N 1 Fra le Parti indicate, e precisamente: e Condifesa BOLZANO con sede in Terlano Via Jakobi, 1/A Codice Fiscale 8000630212 Preso atto che il Condifesa

Dettagli

AGEA AGEA. Dr.ssa Concetta Lo Conte Perugia, 26 gennaio 2010. Misure di sostegno all assicurazione sul raccolto

AGEA AGEA. Dr.ssa Concetta Lo Conte Perugia, 26 gennaio 2010. Misure di sostegno all assicurazione sul raccolto AGEA AGEA Dr.ssa Concetta Lo Conte Perugia, 26 gennaio 2010 Misure di sostegno all assicurazione sul raccolto 2 OPPORTUNITA ASSICURATIVE DAL 2010 assicurazione dei raccolti, degli animali e delle piante,

Dettagli

POLIZZA PLURIRISCHI 2014 Allegato 1)

POLIZZA PLURIRISCHI 2014 Allegato 1) CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE AI SENSI DEI REGOLAMENTI COMUNITARI (N.73/2009 e N 1234/2007) E DELLE VIGENTI LEGGI E DECRETI CONCERNENTI IL FONDO DI SOLIDARIETA

Dettagli

Piemonte ARPEA via Bogino, 23 10123 TORINO

Piemonte ARPEA via Bogino, 23 10123 TORINO AREA COORDINAMENTO Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.494991 Fax 06.49499770 Prot. ACIU.2010. 202 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 17 marzo 2010 Organismo Pagatore AGEA SEDE Organismo pagatore della Regione

Dettagli

Corso di formazione e aggiornamento PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITÀ ATMOSFERICHE

Corso di formazione e aggiornamento PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITÀ ATMOSFERICHE Corso di formazione e aggiornamento PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITÀ ATMOSFERICHE CONTRATTO E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE: LE NOVITA DEL 2015 METODOLOGIE GENERALI DI STIMA GIOVANNI FOLLADOR 6-7 febbraio

Dettagli

TICKET RESTAURANT HA UNA NOVITÀ PER LEI!

TICKET RESTAURANT HA UNA NOVITÀ PER LEI! TICKET RESTAURANT HA UNA NOVITÀ PER LEI! Da oggi potrà riconoscere i buoni pasto anche ai dipendenti part-time e ai collaboratori non subordinati. (DPCM 18/11/2005) L IMMAGINE DEL RISPARMIO LE REGOLE E

Dettagli

CO.DI.P.A. CONSORZIO DIFESA PRODUZIONI AGRICOLE

CO.DI.P.A. CONSORZIO DIFESA PRODUZIONI AGRICOLE POLIZZA COLLETTIVA AVVERSITA ATMOSFERICHE 2015 RISCHI NON AGEVOLATI Contraente CO.DI.P.A. CONSORZIO DIFESA PRODUZIONI AGRICOLE Indirizzo C.A.P. Comune CORSO PORTA NUOVA, 98 37122 VERONA Codice Fiscale/Partita

Dettagli

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30%

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30% ASSICURAZIONE INE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata % - Franchigia % (*) La copertura non agevolata è relativa alle sole garanzie Grandine (fr. 10%) o Grandine (fr. 10%)

Dettagli

PREMESSA. La Politica Agricola Comunitaria 2020 L inizio di un nuovo futuro. Stimati Soci,

PREMESSA. La Politica Agricola Comunitaria 2020 L inizio di un nuovo futuro. Stimati Soci, PREMESSA La Politica Agricola Comunitaria 2020 L inizio di un nuovo futuro Stimati Soci, Stefan Klotzner presidente del consorzio difesa grandine la nuova PAC 2020 pone la gestione del rischio al scopo

Dettagli

Jf ~tidw ~/k/w~ ~iccy~

Jf ~tidw ~/k/w~ ~iccy~ Jf ~tidw ~/k/w~ ~iccy~ C7/~efoeo~ DG OISF Prot Uscita de! OF J:?20i5 ;jumero 0025745 Classifica 1 11111111111111111 11111111111: Individuazione dei prezzi unitari massimi dei seminativi da pieno campo,

Dettagli

Corso di formazione e aggiornamento PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITÀ ATMOSFERICHE

Corso di formazione e aggiornamento PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITÀ ATMOSFERICHE Corso di formazione e aggiornamento PERITO ESTIMATORE DANNI DA AVVERSITÀ ATMOSFERICHE CONTRATTO E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE: LE NOVITA DEL 2015 METODOLOGIE GENERALI DI STIMA GIOVANNI FOLLADOR 6 7 febbraio

Dettagli

PIANOASSICURATIVOAGRICOLONAZIONALE 2014

PIANOASSICURATIVOAGRICOLONAZIONALE 2014 PIANOASSICURATIVOAGRICOLONAZIONALE 2014 Scadenza adesione Polizze collettive 1) Per essere ammessi a contributo i certificati devono essere sottoscritti entro le seguenti date: 31 Marzo 2014 Colture a

Dettagli

1. CONSIDERAZIONI DI CARATTERE GENERALE

1. CONSIDERAZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. CONSIDERAZIONI DI CARATTERE GENERALE Il Fondo di Riassicurazione istituito dall art. 127 comma 3 della Legge 388 del 2000, avendo come attività esclusiva la riassicurazione chiude il bilancio 2011 entro

Dettagli

Polizza Convenzione n. 100012531

Polizza Convenzione n. 100012531 Polizza Convenzione n. 100012531 Assicurazione Collettiva per i danni da Avversità Grandine e Vento a carico delle Produzioni Vegetali Rischi Non Agevolati - Campagna 2015 Data di Effetto: 01-04-2015 Data

Dettagli

POLIZZA AVVERSITA' ATMOSFERICHE 2015 (Tipo C del PAAN) Allegato 1)

POLIZZA AVVERSITA' ATMOSFERICHE 2015 (Tipo C del PAAN) Allegato 1) CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE AI SENSI DEI REGOLAMENTI COMUNITARI E DELLE VIGENTI LEGGI E DECRETI CONCERNENTI IL FONDO DI SOLIDARIETA NAZIONALE (D.Lgs N.102/04)

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO Viale del Lavoro 52 37135 Verona Tel. 045/8250558 Fax. 045/502581 e-mail consorzio.difesa@codive.it CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO Ai Signori Agenti, Come già risaputo, dal 2015 il sistema

Dettagli

L assicurazione agricola agevolata in Italia. I risultati della campagna 2010

L assicurazione agricola agevolata in Italia. I risultati della campagna 2010 L assicurazione agricola agevolata in Italia I risultati della campagna 2010 Novembre 2011 Realizzazione a cura di Ismea Responsabile della Ricerca Melina Giandomenico Responsabile Scientifico Giovanni

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA NON AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE

POLIZZA COLLETTIVA NON AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE POLIZZA COLLETTIVA NON AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE Nobis Compagnia di Assicurazioni S.p.A. (in seguito denominata Società) ed il Contraente sottoscrivono la presente Polizza Collettiva con decorrenza

Dettagli

Legge regionale 11 marzo 1998, n. 8, articolo 23. Aiuti per i danni alla produzione agricola. Nuove direttive di attuazione.

Legge regionale 11 marzo 1998, n. 8, articolo 23. Aiuti per i danni alla produzione agricola. Nuove direttive di attuazione. Allegato alla Delib.G.R. n. 33/15 del 30.6.2015 Legge regionale 11 marzo 1998, n. 8, articolo 23. Aiuti per i danni alla produzione agricola. Nuove direttive di attuazione. 1. Quadro normativo Orientamenti

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA' ATMOSFERICHE

POLIZZA COLLETTIVA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA' ATMOSFERICHE POLIZZA COLLETTIVA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA' ATMOSFERICHE CONDIZIONI di ASSICURAzione VH ITALIA VEREINIGTE HAGELVERSICHERUNG VVaG POLIZZA COLLETTIVA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA ATMOSFERICHE CONDIZIONI

Dettagli

Politica Agricola Comunitaria e adattamento ai cambiamenti climatici.

Politica Agricola Comunitaria e adattamento ai cambiamenti climatici. Politica Agricola Comunitaria e adattamento ai cambiamenti climatici. Quali prospettive alla luce della prossima riforma? Simone Severini (Università della Tuscia - Coordinatore Unità: Prof. G. Dono) Portici

Dettagli

RICHIESTA DI FORNITURA IDRICA _l_ sottoscritt nat a il C.F. residente a in Via n. tel. E-Mail

RICHIESTA DI FORNITURA IDRICA _l_ sottoscritt nat a il C.F. residente a in Via n. tel. E-Mail Mod. PG001.09 Rev 04 RICHIESTA DI FORNITURA IDRICA _l_ sottoscritt nat a il C.F. residente a in Via n. tel. E-Mail Per le Ditte o Società: Legale rappresentante della Ditta/Società con sede legale a in

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ANNO 2016 CONDIZIONI GENERALI DI COPERTURA MUTUALISTICA CONTRO I DANNI DA GRANDINE E/O VENTO FORTE

FONDO MUTUALISTICO ANNO 2016 CONDIZIONI GENERALI DI COPERTURA MUTUALISTICA CONTRO I DANNI DA GRANDINE E/O VENTO FORTE FONDO MUTUALISTICO ANNO 2016 CONDIZIONI GENERALI DI COPERTURA MUTUALISTICA CONTRO I DANNI DA GRANDINE E/O VENTO FORTE DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intendono per: ANTERISCHIO ADERENTE AZIENDA AGRICOLA

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 26/02/2013 / Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 26/02/2013 166

Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 26/02/2013 / Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 26/02/2013 166 Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 26/02/2013 / Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 26/02/2013 166 83251 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2013 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

VH ITALIA POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE

VH ITALIA POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE VH ITALIA POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Pagina 1 di 34 POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA MULTIRISCHIO SULLE RESE PER LA STABILIZZAZIONE DEL RICAVO AZIENDALE

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA ATMOSFERICHE

POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA ATMOSFERICHE VEREINIGTE HAGELVERSICHERUNG VVaG ASSICURAZIONI POLIZZA COLLETTIVA AGEVOLATA GRANDINE ED ALTRE AVVERSITA ATMOSFERICHE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE mod. CG-2013-COLL-AG (ultimo aggiornamento 1/2013) Le presenti

Dettagli

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE - MOLISE 2014-2020 BANDO

Dettagli

INFORMA INTESA CIA-HERACOMM, ENERGIA MENO CARA

INFORMA INTESA CIA-HERACOMM, ENERGIA MENO CARA INFORMA Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria Via Mario Angeloni, 1 06125 Perugia Tel.: 075.7971056, 075.5002953 Fax: 075.5002956 E-mail: umbria@cia.it www.ciaumbria.it INTESA

Dettagli

Francesco Martella Politiche e strumenti per la gestione del rischio nelle imprese agrozootecniche

Francesco Martella Politiche e strumenti per la gestione del rischio nelle imprese agrozootecniche Francesco Martella Politiche e strumenti per la gestione del rischio nelle imprese agrozootecniche In caso di crisi o calamità naturali Intervento pubblico Stato/ Regioni Contributi ex post Contributi

Dettagli

COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona e Servizi Culturali Servizi Scolastici

COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona e Servizi Culturali Servizi Scolastici COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona e Servizi Culturali Servizi Scolastici Gentile utente - - 1) I PROPRI DATI ANAGRAFICI E FISCALI (validi per l invio di ogni comunicazione, compreso i bollettini di

Dettagli

COMPENDIO SULL ASSICURAZIONE AGEVOLATA PER LE COLTURE AGRICOLE CONTRO I DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE CAMPAGNA 2014

COMPENDIO SULL ASSICURAZIONE AGEVOLATA PER LE COLTURE AGRICOLE CONTRO I DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE CAMPAGNA 2014 COMPENDIO SULL ASSICURAZIONE AGEVOLATA PER LE COLTURE AGRICOLE CONTRO I DANNI DA AVVERSITA ATMOSFERICHE CAMPAGNA 2014 EDIZIONE GENNAIO 2014 Documento a uso interno. Vietata la riproduzione se non autorizzata

Dettagli

PSR 2014-2020: le prospettive provinciali

PSR 2014-2020: le prospettive provinciali PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato La gestione del rischio Gregorio Rigotti Dipartimento Territorio, Agricoltura, Ambiente e Foreste Trento, 6 marzo 2014 Contenuti La

Dettagli