POLIZZA ABBINATA FURTO E INCENDIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POLIZZA ABBINATA FURTO E INCENDIO"

Transcript

1 POLIZZA ABBINATA FURTO E INCENDIO CONDIZIONI DI POLIZZA Mod. 12/525 Ed. 01/2009

2 INDICE DEFINIZIONI pag. 5 DENOMINAZIONI CONVENZIONALI - SETTORE INCENDIO pag. 6 DENOMINAZIONI CONVENZIONALI SETTORE FURTO pag. 11 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE pag. 13 Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio pag. 13 Art. 2 - Pagamento del premio e decorrenza della garanzia pag. 13 Art. 3 - Modifiche dell assicurazione pag. 13 Art. 4 - Aggravamento del rischio pag. 13 Art. 5 - Diminuzione del rischio pag. 13 Art. 6 - Recesso in caso di sinistro pag. 13 Art. 7 - Obblighi in caso di sinistro pag. 13 Art. 8 - Durata dell assicurazione pag. 14 Art. 9 - Oneri fiscali pag. 14 Art Forma delle comunicazioni pag. 14 Art Rinvio alle norme di legge pag. 14 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE SETTORE INCENDIO pag. 15 Art Oggetto dell assicurazione pag. 15 Art Esclusioni pag. 15 Art Cose assicurabili a condizioni speciali pag. 16 CONDIZIONI SEMPRE OPERANTI SEZIONE INCENDIO pag. 17 P08 - Spese di smussamento (Rischi Agricoli) pag. 17 C26 - Parificazione danni (Rischi Civili - Rischi Agricoli) pag. 17 C38 - Imposta sulle assicurazioni (Rischi Agricoli) pag. 17 C39 - Operazioni di carico e scarico (Rischi Agricoli- Rischi Commerciali) pag. 17 C40 - Trasporto foraggio e paglia (Rischi Agricoli) pag. 17 C41 all attività esercitata (Rischi Commerciali) - Circostanze non influenti sulla valutazione del rischio in rapporto pag. 17 C43 (Rischi Civili e Rischi Commerciali) - Fabbricati in comproprietà o in condominio pag. 17 C44 - Contenuto degli apparecchi somministratori di calore pag. 17 (Rischi Commerciali) AMPLIAMENTI DELLA GARANZIA BASE SETTORE INCENDIO pag. 18 I04 - Fumo pag. 18 I05 - Eventi atmosferici pag. 18 I06 - Elementi fragili pag. 18 I07 - Gelo pag. 19 I11 - Sovraccarico neve pag. 19 A01 - Fenomeno elettrico ed elettronico pag. 19 A02 - Danni elettrici ad apparecchi elettrodomestici pag. 19 A03 - Acqua condotta pag. 20 A04 - Intasamento gronde e pluviali pag. 20 A05 - Occlusioni e rigurgiti di fognature pag. 20 A07 - Merci in refrigerazione (Celle frigorifere senza impianto di controllo) pag. 20 A08 - Merci in refrigerazione (Celle frigorifere con impianto di controllo) pag. 21 A09 - Merci in refrigerazione (banchi e armadi frigoriferi) pag. 21 Pagina 2 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

3 A10 - Dispersione liquidi pag. 22 A13 - Urto veicoli stradali pag. 22 A14 - Onda sonica pag. 22 A15 - Caduta satelliti pag. 22 A16 - Folgorazione Bestiame pag. 22 A18 - Asfissia bestiame pag. 22 P01 - Spese di ricerca e ripristino pag. 23 P02 - Perdita delle pigioni pag. 23 P05 - Spese di demolizione e sgombero pag. 23 P06 - Onorario periti pag. 24 C01 - Ricorso terzi pag. 24 C02 - Rischio locativo pag. 24 C03 - Ricorso dei locatari pag. 25 C05 - Deroga alla proporzionale pag. 25 C06 - Alpeggio pag. 25 C09 - Assicurazione del costo di riparazione o ripristino (fabbricati) pag. 25 C10 - Anticipo indennizzi pag. 25 C16 - Atti dolosi (escluso terrorismo) pag. 26 C17 - Fabbricati in costruzione pag. 27 C19 - Indennizzo separato pag. 27 C23 - Merci presso terzi pag. 27 C26 - Parificazione danni (Rischi Commerciali) pag. 27 C31 - Rinuncia alla rivalsa pag. 27 C33 - Stabilimenti inattivi pag. 28 C35 - Modifica fabbricati pag. 28 C44 - Contenuto degli apparecchi somministratori di calore pag. 28 (Rischi Civili e Rischi Agricoli) NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE - SETTORE FURTO pag. 29 Art Oggetto dell assicurazione pag. 29 Art Esclusioni pag. 29 Art Scippo e rapina commessi all esterno dell abitazione pag. 29 Art Atti vandalici pag. 30 Art Guasti cagionati dai ladri pag. 30 Art Garanzia rapina prestata con partita separata pag. 30 Art Sospensione dell assicurazione per i locali disabitati od incustoditi pag. 30 Art Traslochi delle cose assicurate pag. 30 Art Raccolte e collezioni pag. 30 CONDIZIONI PARTICOLARI FURTO - SETTORE FURTO pag. 31 CLAUSOLE SPECIALI - SETTORE FURTO pag. 33 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE - SETTORE PORTAVALORI pag. 36 Art Oggetto dell assicurazione pag. 36 Art Esclusioni pag. 36 CLAUSOLE SPECIALI - SETTORE PORTAVALORI pag. 37 FORMA A1 pag. 37 FORMA A2 pag. 38 FORMA A3 pag. 39 FORMA B pag. 41 Pagina 3 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

4 NORME COMUNI AI SETTORI INCENDIO E FURTO pag. 43 Art Titolarità dei diritti nascenti dalla polizza pag. 43 Art Ispezione delle cose assicurate pag. 43 Art Estensione territoriale pag. 43 NORME CHE REGOLANO LA LIQUIDAZIONE DEI SINISTRI SETTORI pag. 44 INCENDIO E FURTO Art Obblighi in caso di sinistro pag. 44 Art Esagerazione dolosa del danno pag. 44 Art Procedura per la valutazione del danno pag. 45 Art Mandato dei periti pag. 45 Art Valore delle cose assicurate e determinazione del danno pag. 45 Art Assicurazione parziale pag. 46 Art Assicurazione presso diversi assicuratori pag. 46 Art Pagamento dell indennizzo pag. 46 Art Limite massimo dell indennizzo pag. 46 Art Titoli di credito pag. 47 NORME AGGIUNTIVE CHE REGOLANO LA LIQUIDAZIONE DEI SINISTRI pag. 48 SETTORE FURTO Art Riduzione delle somme assicurate a seguito di sinistro pag. 48 Art Recupero delle cose rubate pag. 48 TABELLA LIMITI INDENNIZZO SETTORE INCENDIO RISCHI CIVILI pag. 49 TABELLA LIMITI INDENNIZZO SETTORE INCENDIO RISCHI AGRICOLI pag. 50 TABELLA LIMITI INDENNIZZO SETTORE INCENDIO RISCHI COMMERCIALI pag. 51 Pagina 4 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

5 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono per: ASSICURATO Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. ASSICURAZIONE Il contratto di assicurazione. CONTRAENTE Il soggetto che stipula l assicurazione. FATA L impresa assicuratrice. FURTO L impossessamento della cosa mobile altrui sottraendola a chi la detiene al fine di trarne profitto per se o per altri. FRANCHIGIA L importo fisso che resta a carico dell Assicurato in caso di danno, prescindendo dall entità di questo ultimo. INDENNIZZO La somma dovuta da FATA in caso di sinistro. MASSIMO INDENNIZZO La somma massima dovuta da FATA in caso di sinistro. POLIZZA Il documento che prova l assicurazione. PREMIO La somma dovuta dal Contraente a FATA. RAPINA La sottrazione di cosa altrui mediante minaccia o violenza alla persona. RISCHIO La probabilità che si verifichi il sinistro e l entità dei danni che possono derivarne. SCOPERTO La percentuale del danno che resta a carico dell Assicurato. SINISTRO Il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata la garanzia assicurativa. Pagina 5 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

6 DENOMINAZIONI CONVENZIONALI - SETTORE INCENDIO Alle seguenti denominazioni, le Parti attribuiscono convenzionalmente il significato qui precisato: CONTENITORE ANTINCENDIO Mobile a doppia parete in lamiera di acciaio con intercapedine riempita con speciali materiali isolanti, non deteriorabili nel tempo. Esso deve avere una struttura compatta, indeformabile; i perimetri dei battenti e le testate dei cassetti devono presentare un incastro rompifiamma; nel caso di classificatore ogni cassetto deve risultare separato dall altro da un diaframma di separazione anch esso in speciale materiale isolante per rendere ciascun cassetto una unità a sé stante. Tutte le chiusure devono essere del tipo a scatto automatico. Ogni contenitore antincendio deve essere corredato di un certificato comprovante le prove di collaudo alle quali è stato sottoposto. ESPLOSIONE Sviluppo di gas o vapori ad alta temperatura e pressione, dovuto a reazione chimica che si autopropaga con elevata velocità. FABBRICATO L intera costruzione edile compresi fissi, infissi ed opere di fondazione od interrate, impianti idrici ed igienici, impianti elettrici fissi, impianti di riscaldamento, impianti di condizionamento d aria, impianti di segnalazione e comunicazione; ascensori, montacarichi, scale mobili, come pure altri impianti od installazioni considerati immobili per natura o per destinazione, affreschi e statue non aventi valore artistico. Si precisa che si intendono esclusi gli impianti fotovoltaici installati o meno nei fabbricati assicurati ed impianti per la produzione di biogas. Si conviene la seguente classificazione: Fabbricato di PRIMA CLASSE: ha strutture portanti verticali, solai, pareti esterne e tetto in materiali incombustibili; nei soli fabbricati a più piani è tollerata l armatura del tetto in legno (a questo effetto, è considerato piano anche il solaio immediatamente sottostante al tetto). Fabbricato di SECONDA CLASSE: ha strutture portanti verticali, pareti esterne e tetto in materiali incombustibili; solai e armature del tetto comunque costruiti. Fabbricato di TERZA CLASSE: ha strutture portanti verticali in materiali incombustibili, solai, pareti esterne e tetto comunque costruiti. Fabbricato di QUARTA CLASSE: ha strutture portanti verticali, solai, pareti esterne e tetto comunque costruiti. INCENDIO Combustione, con fiamma, di beni materiali al di fuori di appropriato focolare, che può autoestendersi e propagarsi. INCOMBUSTIBILITÀ Si considerano incombustibili le sostanze e prodotti che alla temperatura di 750 C. non danno luogo a manifestazioni di fiamma né a reazione esotermica. Il metodo di prova è quello adottato dal Centro Studi Esperienze del Ministero dell Interno. INFIAMMABILI Sostanze e prodotti non classificati "esplodenti" ad eccezione delle soluzioni idroalcoliche di gradazione non superiore a 35 centesimali - che rispondono alle seguenti caratteristiche: - gas combustibili; - liquidi e solidi con punto di infiammabilità inferiore a 55 C.; Pagina 6 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

7 - ossigeno, sostanze e prodotti decomponibili generanti ossigeno; sostanze e prodotti che, a contatto con l acqua o l aria umida, sviluppano gas combustibili; - sostanze e prodotti che, anche in piccole quantità, a condizioni normali ed a contatto con l aria, spontaneamente si infiammano. Il punto di infiammabilità si determina in base alle norme di cui al D.M. 17/12/1977 all.to V. MERCI / SCORTE Merci, materie prime, ingredienti di lavorazione e prodotti semilavorati e finiti, scorte e materiali di consumo, imballaggi, supporti, scarti e ritagli di lavorazione, compresi le imposte di fabbricazione e i diritti doganali, ed escluse le sostanze pericolose, infiammabili e merci speciali. Per la sezione Rischi Agricoli si intendono altresì compresi i prodotti agricoli e le sostanze per uso agricolo in normale dotazione all azienda anche non destinati al commercio. MERCI SPECIALI - Celluloide (grezza ed oggetti di); - Espansite; - Schiuma di lattice, gomma spugna e microporosa; - Materie plastiche espanse o alveolari; - Imballaggi di materia plastica espansa od alveolare e scarti di imballaggi combustibili (eccettuati quelli racchiusi nella confezione delle merci). Non si considerano merci speciali quelle entrate a far parte del prodotto finito. MURO PIENO Il muro senza aperture, elevato da terra a tetto, costruito in calcestruzzo, laterizio, di spessore non inferiore a 13 cm o in conglomerati incombustibili, naturali od artificiali o in pietre, di spessore non inferiore a 20 cm. Sono ammessi: i pannelli in vetro-cemento-armato a doppia parete facenti corpo con la muratura; le aperture minime per il passaggio degli alberi di trasmissione delle condutture elettriche e dei condotti per fluidi; le aperture, in numero non superiore ad una per piano, purché presidiate da serramenti interamente metallici e privi di luci. RISCHIO SEPARATO È il rischio - o l insieme di più rischi coesistenti - disgiunto da altri rischi mediante "muro pieno" o spazio vuoto uguale o superiore a 1 m. Nei soli "rischi agricoli" è ammessa inoltre la separazione tramite "porta morta". SCOPPIO Repentino dirompersi di contenitori per eccesso di pressione interna di fluidi, non dovuto a esplosione. Gli effetti del gelo e del "colpo d ariete" non sono considerati scoppio. SOLAIO Il complesso degli elementi che costituiscono la separazione orizzontale tra i piani del fabbricato escluse pavimentazioni e soffittature. SOSTANZE PERICOLOSE Merci o sostanze esplodenti considerate dall art. 83 R.D. n. 635 del 6 maggio 1940 ed elencate nel relativo allegato A, nonché le sostanze che anche a piccole dosi: a) a condizione ambiente, o a contatto con l acqua, spontaneamente si infiammano o danno luogo a esplosione; b) per azione meccanica o termica esplodono. TETTO L insieme delle strutture, portanti e non portanti, destinate a coprire ed a proteggere i fabbricati dagli agenti atmosferici. Pagina 7 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

8 TETTOIA Struttura costituita da una o più superfici, anche inclinate, poggiante su pilastri oppure in parte su pilastri e in parte su fabbricati, aperta anche su tutti i lati, destinata a coprire ed a proteggere l ambiente sottostante dagli agenti atmosferici. VALIDE PER IL SETTORE INCENDIO RISCHI CIVILI CONTENUTO (ABITAZIONE) Complesso mobiliare per l arredamento dei locali di abitazione e loro pertinenze anche se non comunicanti, (soffitte, cantine, ripostigli) compresi biancheria, oggetti di vestiario ed indumenti in genere, pellicce, libri e quadri comuni; elettrodomestici, apparecchi radio e televisivi, strumenti musicali, macchine fotografiche e da cucire, oggetti per sport, biciclette; provviste di famiglia, combustibili, e quant altro di inerente all abitazione. Se mobili si intendono compresi anche gli apparecchi di riscaldamento, di aerazione e di condizionamento d aria. Resta escluso quanto specificato all Art.14 Cose assicurabili a condizioni speciali -. Sono compresi i gioielli e gli oggetti d oro ad uso ornamentale personale. Sono pure compresi mobilio, arredamento ed attrezzature, anche tecniche, degli uffici e studi professionali costituenti un tutt uno con l abitazione, purché relativi ad attività professionali dell Assicurato. CONTENUTO (UFFICI ALTRI CIVILI) Attrezzi, mobilio, arredi, quadri e oggetti d arte, macchine per ufficio, macchinari ed attrezzature, audiovisivi ed altri apparecchi elettrici ed elettronici, impianti prevenzione e di allarme, impianti portatili di condizionamento o riscaldamento, registri, cancelleria, campionari e quant altro di simile normalmente pertinente all attività. VALIDE PER IL SETTORE INCENDIO RISCHI AGRICOLI CONTENUTO (ABITAZIONE) Complesso mobiliare per l arredamento dei locali di abitazione e loro pertinenze anche se non comunicanti, (soffitte, cantine, ripostigli) compresi biancheria, oggetti di vestiario ed indumenti in genere, pellicce, libri e quadri comuni; elettrodomestici, apparecchi radio e televisivi, strumenti musicali, macchine fotografiche e da cucire, oggetti per sport, biciclette; provviste di famiglia, combustibili, e quant altro di inerente all abitazione. Se mobili, si intendono compresi anche gli apparecchi di riscaldamento, di aerazione e di condizionamento d aria. Resta escluso quanto specificato all Art.14 - Cose assicurabili a condizioni speciali -. Sono compresi i gioielli e gli oggetti d oro ad uso ornamentale personale. Sono pure compresi mobilio, arredamento ed attrezzature, anche tecniche, degli uffici e studi professionali costituenti un tutt uno con l abitazione, purché relativi ad attività professionali dell Assicurato. Nelle aziende agrituristiche gli alloggi destinati agli ospiti sono equiparati alle abitazioni, pertanto sono compresi gli oggetti per uso personale degli ospiti, esclusi gioielli, valori e denaro. ATTREZZATURA Attrezzi e attrezzatura agricola in genere, macchinari, silos e contenitori vari, utensili e relativi ricambi e basamenti, impianti e mezzi di sollevamento esclusi ascensori e montacarichi, impianti e attrezzature di pesa, trasporto ed imballaggio, impianti di essiccazione, di irrigazione, di distribuzione mangimi, apparecchiature di segnalazione e comunicazione ed altri impianti non indicati sotto la denominazione fabbricato; le attrezzature, anche fisse delle stalle, sale di mungitura, cantine, oleifici e caseifici, saccheria e recipienti; mobilio, arredi, macchine d ufficio, Pagina 8 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

9 scaffalature, banchi; impianti portatili di condizionamento o riscaldamento; registri, cancelleria, campionari e quant altro di simile normalmente pertinente l attività. Esclusi veicoli e macchine agricole iscritti o meno al P.R.A.. BESTIAME Animali bovini, equini, ovini, caprini, avicunicoli ed animali da cortile in genere, questi ultimi per non oltre.1.000, suini per non oltre e con l esclusione dei cavalli di valore superiore ad , il tutto anche se all aperto, purché entro i confini dell azienda. FORAGGIO Il fieno ed in genere qualsiasi prodotto vegetale essiccato, compresa la paglia, destinato all alimentazione del bestiame. GRANAGLIE Granaglie e semi in genere sullo stelo, nel corso della mietitrebbiatura (o della mietitura e trebbiatura), sul campo e durante il trasporto nei confini dell azienda, compresa la paglia, per durata non oltre il 31 agosto. PORTA MORTA È il passaggio coperto fra la casa di abitazione e la stalla o fienile, con aperture in corrispondenza soltanto del piano terreno. Esso non deve essere tramezzato e può venire utilizzato soltanto per ricovero dei ruotabili, macchine agricole ed attrezzi, esclusi i prodotti agricoli, salvo operazioni di carico e scarico. Se il vano è tramezzato orizzontalmente, esso può venir parificato a "porta morta" soltanto se il tramezzo è costituito da solaio incombustibile e purché i locali di abitazione siano separati dal fienile a mezzo "muro pieno" nel tratto corrente dall impostazione del tramezzo al tetto. VEICOLI E MACCHINE AGRICOLE NON ISCRITTE AL P.R.A. Veicoli agricoli semoventi, macchine agricole in genere comprese trattrici agricole e mietitrebbiatrici, rimorchi, ruotabili, escluso tutto quanto immatricolato al P.R.A. VALIDE PER I SETTORI INCENDIO RISCHI COMMERCIALI - PICCOLA INDUSTRIA RISCHI VARI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE - sistemi elettronici di elaborazione dati e relative unità periferiche e di trasmissione e ricerca dati; - elaboratori di processo o di automazione di processo industriali non al servizio di singole macchine; - personal computers e minielaboratori con capacità di memoria centrale superiore ad un megabyte. ATTREZZATURE E ARREDAMENTO Attrezzi ed attrezzatura in genere, macchinari, silos e contenitori vari, utensili e relativi ricambi e basamenti, impianti e mezzi di sollevamento esclusi ascensori e montacarichi, impianti e attrezzature di pesa, trasporto ed imballaggio, apparecchiature di segnalazione e comunicazione ed altri impianti non indicati sotto la denominazione fabbricato; saccheria e recipienti; mobilio, arredi, macchine d ufficio, scaffalature, banchi; impianti portatili di condizionamento o riscaldamento; registri, cancelleria, campionari e quant altro di simile normalmente pertinente l attività. Esclusi veicoli e macchine agricole iscritti o meno al P.R.A.. Pagina 9 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

10 CONTENUTO Mobilio arredamento, attrezzature, impianti portatili di condizionamento e/o riscaldamento, di segnalazione e comunicazione, utensili ed altri impianti non indicati sotto la denominazione fabbricato, merci e prodotti semilavorati e finiti, scorte e materiali di consumo, imballaggi, supporti, escluse sostanze pericolose, infiammabili e merci speciali. Esclusi veicoli e macchine agricole iscritti o meno al P.R.A. MACCHINE MORDENTI Quelle macchine utensili i cui scarti di lavoro sono costituiti da trucioli o polvere. Convenzionalmente non sono considerate macchine mordenti quelle aventi un solo motore di potenza non superiore a 0,5 HP. VEICOLI NON ISCRITTI AL P.R.A. Veicoli, semoventi, rimorchi, ruotabili, macchine agricole in genere comprese trattrici agricole e mietitrebbiatrici, escluso tutto quanto immatricolato al P.R.A. Pagina 10 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

11 DENOMINAZIONI CONVENZIONALI - SETTORE FURTO Alle seguenti denominazioni, le Parti attribuiscono convenzionalmente il significato qui precisato: ARMADI FORTI Armadi di sicurezza e corazzati, ad uno o due battenti, aventi le seguenti caratteristiche: - pareti e battenti in acciaio di spessore non inferiore a 3 mm.; - movimento di chiusura che comanda catenacci multipli ad espansione su almeno due lati di un battente; - serratura di sicurezza a chiave oppure serratura a combinazione numerica o letterale; - peso minimo 100 kg. ATTREZZATURE AGRICOLE (Rischi Agricoli) Attrezzature e macchinari (anche elettrici e elettronici), nonché gli attrezzi e gli utensili, i silos in ferro e in vetroresina, il tutto necessario allo svolgimento dell attività agricola, zootecnica o agrituristica. Sono compresi, a titolo di esempio, gli essiccatoi mobili, gli impianti per la produzione del freddo destinati alla conservazione dei prodotti (sia fissi che mobili, anche all aperto, purché nell ambito dell azienda), le attrezzature anche fisse di stalle, di sale di mungitura e delle cantine, impianti di irrigazione, impianti di distribuzione mangimi, mezzi di sollevamento e/o pesa ed altre attrezzature od impianti di pertinenza dell attività con l esclusione di macchine agricole in genere comprese trattrici agricole e mietitrebbiatrici, e di quanto rientra nella definizione di Fabbricato. ATTREZZATURE, MACCHINARI E ARREDAMENTO Attrezzi ed attrezzatura in genere, macchinari, silos e contenitori vari, utensili e relativi ricambi e basamenti, impianti e mezzi di sollevamento esclusi ascensori e montacarichi, impianti e attrezzature di pesa, trasporto ed imballaggio, apparecchiature di segnalazione e comunicazione ed altri impianti non indicati sotto la denominazione fabbricato; saccheria e recipienti; mobilio, arredi, macchine d ufficio, scaffalature, banchi; impianti portatili di condizionamento o riscaldamento; registri, cancelleria, campionari e quant altro di simile normalmente pertinente l attività. Esclusi veicoli e macchine agricole iscritti o meno al P.R.A.. BESTIAME (Rischi Agricoli) Bovini (compresi bufali), equini e suini compresi gli animali da cortile e con l esclusione dei cavalli di valore superiore ad.2.500,00. CASSEFORTI Mobili con pareti e battenti di spessore adeguato, costruiti usando materiali specifici di difesa ed accorgimenti difensivi atti ad opporre valida resistenza ai tentativi di effrazione, con caratteristiche costruttive non inferiori a quelle sopra descritte per gli armadi forti (fatta eccezione per lo spessore delle pareti delle casseforti murate). Il peso minimo per le casseforti non murate non deve essere inferiore a 100 kg. CONTENUTO (ABITAZIONI) Mobilio, arredamento, quadri e oggetti d arte, argenteria, elettrodomestici, audiovisivi ed altri apparecchi elettrici ed elettronici per uso di casa e personale (compresi gli impianti di allarme e le antenne non centralizzate per la ricezione radiotelevisiva); vestiti, pellicce, libri, cineprese e macchine fotografiche, gioielli e preziosi (oggetti d oro e di platino o montati su detti metalli, pietre preziose, coralli, perle naturali e di coltura, ecc.); tutto quanto serve per uso di casa e personale nonché tappezzerie, rivestimenti e serramenti aggiunti dall Assicurato se i locali sono in affitto; attrezzatura, arredamento, documenti e tutto quanto serve per ufficio privato o studio professionale intercomunicante con l abitazione; denaro, carte valori e titoli di credito. Il tutto con i limiti di indennizzo previsti nell allegato clausole speciali. Pagina 11 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

12 CONTENUTO Mobilio, arredamento, quadri e oggetti d arte, macchine per ufficio, macchinari ed attrezzature, audiovisivi ed altri apparecchi elettrici ed elettronici, compresi gli impianti di prevenzione e di allarme, armadi di sicurezza o corazzati, casseforti; denaro, carte valori e titoli di credito con il limite di.1.500,00, nonché limitatamente ai rischi agricoli -attrezzature agricole, bestiame, scorte e derrate, con i limiti di indennizzo previsti nell allegato clausole speciali. MERCI Merci, materie prime, ingredienti di lavorazione e prodotti semilavorati e finiti, scorte e materiali di consumo, imballaggi, supporti, scarti e ritagli di lavorazione, compresi le imposte di fabbricazione e i diritti doganali, nonché antiparassitari, anticrittogamici, concimi con il limite del 10% della somma assicurata e con il massimo di.5.000,00. SCORTE E DERRATE (Rischi Agricoli) Scorte di magazzino, prodotti destinati all attività (con esclusione di antiparassitari, anticrittogamici, concimi), mangimi, integratori, sementi, tuberi e talee, nonché prodotti in genere dell azienda dopo e/o prima della trasformazione anche destinati al commercio, i carburanti e i combustibili, i legnami in genere (inclusi fascine, vimini, canne e simili) e le altre sostanze per uso agricolo in normale dotazione all azienda compresi i relativi imballaggi e i contenitori di capacità inferiore a 100 litri. Si intendono sempre esclusi i frutti pendenti. VALORI Denaro, valori e titoli di credito in genere. VEICOLI NON ISCRITTI AL P.R.A. Veicoli, semoventi, rimorchi, ruotabili, macchine agricole in genere comprese trattrici agricole e mietitrebbiatrici, escluso tutto quanto immatricolato al P.R.A. VETRO ANTISFONDAMENTO Il manufatto costituito da più strati di vetro accoppiati tra loro rigidamente, con interposto strato di materiale plastico, in modo da ottenere uno spessore totale non inferiore a mm. 6, oppure costituito da un unico strato di materiale sintetico (policarbonato) di spessore non inferiore a mm. 6. Pagina 12 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

13 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente e dell Assicurato relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo nonché la stessa cessazione dell assicurazione ai sensi degli artt. 1892, 1893 e 1894 del Codice Civile. PAGAMENTO DEL PREMIO E DECORRENZA DELLA GARANZIA L assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati; altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno del pagamento. I premi devono essere pagati all Agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure a FATA. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successive, l assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del 15 giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, fermi le successive scadenze ed il diritto di FATA al pagamento dei premi scaduti ai sensi dell art del Codice Civile. MODIFICHE DELL ASSICURAZIONE Le eventuali modificazioni dell assicurazione devono essere provate per iscritto. AGGRAVAMENTO DEL RISCHIO Il Contraente o l Assicurato deve dare comunicazione scritta a FATA di ogni aggravamento del rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati da FATA possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo nonché la stessa cessazione dell assicurazione ai sensi dell art del Codice Civile. DIMINUZIONE DEL RISCHIO Nel caso di diminuzione del rischio FATA è tenuto a ridurre il premio o le rate di premio successivi alla comunicazione del Contraente o dell Assicurato ai sensi dell art del Codice Civile e rinuncia al relativo diritto di recesso. RECESSO IN CASO DI SINISTRO Dopo ogni sinistro e fino al 60 giorno dal pagamento o rifiuto dell indennizzo, FATA o il Contraente, qualora rivesta la qualifica di consumatore ai sensi dell art bis del Codice Civile, possono recedere dall assicurazione dandone avviso all altra parte mediante lettera raccomandata. Il recesso esercitato dal Contraente ha efficacia dalla data di ricevimento della comunicazione. Il recesso intimato da FATA ha efficacia dopo 30 giorni da quello di ricevimento della raccomandata medesima. In tutti i casi, entro il 15 giorno successivo alla data di efficacia del recesso, FATA mette a disposizione del Contraente il premio relativo al periodo di rischio non corso, escluse le imposte. OBBLIGHI IN CASO DI SINISTRO In caso di sinistro, il Contraente o l Assicurato deve darne avviso all Agenzia alla quale è assegnata la polizza o a FATA entro tre giorni da quando ne ha avuto conoscenza specificando tutte le circostanze dell evento ai sensi dell art del Codice Civile. L inadempimento di tale obbligo può comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, ai sensi dell art del Codice Civile. Pagina 13 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

14 ART. 8 DURATA DELL'ASSICURAZIONE Salva diversa pattuizione, in mancanza di disdetta mediante lettera raccomandata spedita almeno 30 giorni prima della scadenza contrattuale, l assicurazione di durata non inferiore ad un anno è prorogata per un anno e così successivamente. Salve le limitazioni derivanti da vincoli in favore di Terzi, per i contratti poliennali è facoltà dell Assicurato di recedere annualmente dal contratto senza oneri e con preavviso di 60 giorni ai sensi dell art del Codice Civile. ART. 9 ONERI FISCALI Gli oneri fiscali relativi all assicurazione sono a carico del Contraente. ART. 10 FORMA DELLE COMUNICAZIONI Ogni comunicazione deve essere fatta con lettera raccomandata. ART. 11 RINVIO ALLE NORME DI LEGGE Per tutto quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge. Pagina 14 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

15 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE - SETTORE INCENDIO ART. 12 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE FATA indennizza i danni materiali e diretti causati alle cose assicurate, anche se di proprietà di terzi, da: - incendio; - fulmine; - esplosione e scoppio non causati da ordigni esplosivi; - caduta di aeromobili, loro parti o cose trasportate. FATA indennizza altresì: - i danni causati alle cose assicurate da sviluppo di fumi, gas, vapori, da mancata od anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica od idraulica, da mancato od anormale funzionamento di apparecchiature elettroniche, di impianti di riscaldamento o di condizionamento, da colaggio o fuoriuscita di liquidi, purché conseguenti agli eventi previsti in polizza, che abbiano colpito le cose assicurate oppure enti posti nell ambito di 20 mt. da esse, ferme le limitazioni pattuite per le eventuali estensioni di garanzia; - i guasti causati alle cose assicurate per ordine delle Autorità allo scopo di impedire o di arrestare l incendio; - le spese necessarie per demolire, sgomberare e trasportare alla più vicina discarica i residui del sinistro, sino alla concorrenza del 10% dell indennizzo pagabile a termine di polizza con l esclusione delle spese relative alle operazioni di decontaminazione, disinquinamento, risanamento o trattamento speciale dei residui stessi, fermo quanto previsto all Art.37 Limite massimo dell indennizzo- ART. 13 ESCLUSIONI Sono esclusi i danni: a) verificatisi in occasione di atti di guerra, insurrezione, tumulti popolari, scioperi, sommosse, occupazione militare, invasione, salvo che l Assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi, nonché i danni causati da atti vandalici o dolosi compresi quelli di terrorismo o sabotaggio; b) verificatisi in occasione di esplosione o di emanazione di calore o di radiazioni provenienti da trasmutazione del nucleo dell atomo, come pure in occasione di radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche, salvo che il Contraente o l Assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi; c) causati con dolo o colpa grave del Contraente o dell Assicurato, degli Amministratori o dei Soci a responsabilità illimitata; d) causati da terremoti, da eruzioni vulcaniche, da inondazioni, alluvioni, allagamenti; e) di smarrimento o di furto delle cose assicurate avvenuti in occasione degli eventi per i quali è prestata l assicurazione; f) alla macchina od all impianto nel quale si sia verificato uno scoppio, se l evento è determinato da usura, corrosione o difetti di materiale; g) di fenomeno elettrico a macchine ed impianti elettrici ed elettronici, apparecchi e circuiti compresi, a qualunque causa dovuti, anche se conseguenti a fulmine o altri eventi per i quali è prestata l assicurazione; h) subiti dalle merci in refrigerazione per effetto di mancata od anormale produzione o distribuzione del freddo o di fuoriuscita del fluido frigorigeno, anche se conseguenti ad eventi per i quali è prestata l assicurazione; i) indiretti, quali cambiamenti di costruzione, mancanza di locazione, di godimento o di reddito commerciale od industriale, sospensione di lavoro o qualsiasi danno che non riguardi la materialità delle cose assicurate. Pagina 15 di 51 Mod. 12/525 Ed. 01/2009

COMUNE DI GONNOSTRAMATZA (OR) UFFICIO TECNICO

COMUNE DI GONNOSTRAMATZA (OR) UFFICIO TECNICO COMUNE DI GONNOSTRAMATZA (OR) UFFICIO TECNICO CAPITOLATO D ONERI PER COPERTURA ASSICURATIVA (Allegato alla procedura di gara di cui alla Det. U.T. n 128/2013) Oggetto: Richiesta di quotazione polizza incendio

Dettagli

Polizza Assicurativa. Leasing Immobiliare Finito

Polizza Assicurativa. Leasing Immobiliare Finito Polizza Assicurativa Leasing Immobiliare Finito Fino a 10 Mil. La polizza assicurativa Leasing Immobiliare Finito, studiata da UniCredit Leasing in convenzione con compagnie di assicurazione di elevato

Dettagli

Polizza Assicurativa. Leasing Immobiliare Finito

Polizza Assicurativa. Leasing Immobiliare Finito Polizza Assicurativa Leasing Immobiliare Finito La polizza assicurativa Leasing Immobiliare Finito, studiata da UniCredit Leasing in convenzione con compagnie di assicurazione di elevato standing, oltre

Dettagli

ABBINATA FURTO E INCENDIO Mod. 12/525 - Ed. 12/2012

ABBINATA FURTO E INCENDIO Mod. 12/525 - Ed. 12/2012 Contratto di assicurazione INCENDIO e FURTO ABBINATA FURTO E INCENDIO Mod. 12/525 - Ed. 12/2012 Il presente Fascicolo informativo, contenente o Nota informativa, comprensiva del Glossario o Condizioni

Dettagli

Polizza Incendio a Copertura di Mutuo

Polizza Incendio a Copertura di Mutuo MutuoLiguria Polizza Incendio a Copertura di Mutuo DEFINIZIONI Nel testo si intende: Assicurato: Assicurazione: Contraente: Esplosione: Fabbricato: Incendio: Indennizzo: IVASS o ISVAP: Scoppio: Sinistro:

Dettagli

POLIZZA INCENDIO RISCHI AGRICOLI

POLIZZA INCENDIO RISCHI AGRICOLI Contratto di assicurazione INCENDIO E ALTRI DANNI AI BENI POLIZZA INCENDIO RISCHI AGRICOLI Mod. 12/521 - Ed. 12/2012 Il presente Fascicolo informativo, contenente o Nota informativa, comprensiva del Glossario

Dettagli

QuiAbito SETTORE A - INCENDIO LE GARANZIE: PRESTAZIONI, LIMITI E VALIDITÀ SETTORE A - INCENDIO CASA. Art. 13 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE

QuiAbito SETTORE A - INCENDIO LE GARANZIE: PRESTAZIONI, LIMITI E VALIDITÀ SETTORE A - INCENDIO CASA. Art. 13 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE QuiAbito LE GARANZIE: PRESTAZIONI, LIMITI E VALIDITÀ Art. 13 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE Danni al fabbricato e/o al contenuto della casa La Società indennizza i danni materiali e diretti causati alle cose

Dettagli

PROTEZIONE ABITAZIONE - INCENDIO SCELTA CLASSICA

PROTEZIONE ABITAZIONE - INCENDIO SCELTA CLASSICA 4 - SEZIONE INCENDIO PROTEZIONE ABITAZIONE - INCENDIO SCELTA CLASSICA Art. 4.1 Descrizione delle garanzie La Società indennizza, nei limiti delle somme assicurate indicate nella scheda di polizza, nonché

Dettagli

POLIZZA INCENDIO MUTUI

POLIZZA INCENDIO MUTUI POLIZZA INCENDIO MUTUI Offerta 2011 Polizza assicurativa Incendio Mutui Collocatore Contraente Vincolatario Struttura del business Ente Erogante Ente Erogante Ente Erogante Verranno stipulati due distinti

Dettagli

INCENDIO RISCHI COMMERCIALI PICCOLA INDUSTRIA E RISCHI VARI

INCENDIO RISCHI COMMERCIALI PICCOLA INDUSTRIA E RISCHI VARI Contratto di assicurazione INCENDIO E ALTRI DANNI AI BENI INCENDIO RISCHI COMMERCIALI PICCOLA INDUSTRIA E RISCHI VARI Mod. 12/522 - Ed. 12/2012 Il presente Fascicolo informativo, contenente o Nota informativa,

Dettagli

Fabbricato. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione multigaranzia per la tutela dei fabbricati civili.

Fabbricato. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione multigaranzia per la tutela dei fabbricati civili. Fabbricato FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione multigaranzia per la tutela dei fabbricati civili. Il presente FASCICOLO INFORMATIVO, contenente: Nota Informativa, comprensiva del glossario;

Dettagli

Contratto di Assicurazione multirischio del fabbricato civile / Fabbricati Civili

Contratto di Assicurazione multirischio del fabbricato civile / Fabbricati Civili Contratto di Assicurazione multirischio del fabbricato civile / Fabbricati Civili Il presente Fascicolo informativo contenente la Nota informativa, le Condizioni di, il Modulo di proposta deve essere consegnato

Dettagli

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA Capitolato di polizza di Assicurazione GLOBALE FABBRICATI LOTTO N. 1 UNICOVER S.p.A. Sede Legale:

Dettagli

POLIZZA INCENDIO RISCHI CIVILI

POLIZZA INCENDIO RISCHI CIVILI Contratto di assicurazione INCENDIO E ALTRI DANNI AI BENI POLIZZA INCENDIO RISCHI CIVILI Mod. 12/520 (Mutui) - Ed. 12/2012 Il presente Fascicolo informativo, contenente o Nota informativa, comprensiva

Dettagli

INCENDIO ATTREZZATURE - POLIZZA n. MILANO ASSICURAZIONI SPA - DIVISIONE SASA gruppo Fondiaria SAI CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE

INCENDIO ATTREZZATURE - POLIZZA n. MILANO ASSICURAZIONI SPA - DIVISIONE SASA gruppo Fondiaria SAI CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE INCENDIO ATTREZZATURE - POLIZZA n. MILANO ASSICURAZIONI SPA - DIVISIONE SASA gruppo Fondiaria SAI CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE Il presente contratto, alle Condizioni Generali tutte, nonché Particolari

Dettagli

AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI Piazzale Pisacane 80133 NAPOLI. Capitolato di polizza di Assicurazione INCENDIO ED EVENTI SPECIALI E/O CATASTROFALI

AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI Piazzale Pisacane 80133 NAPOLI. Capitolato di polizza di Assicurazione INCENDIO ED EVENTI SPECIALI E/O CATASTROFALI Polizza Incendio Autorità Portuale di Napoli AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI Piazzale Pisacane 80133 NAPOLI Capitolato di polizza di Assicurazione INCENDIO ED EVENTI SPECIALI E/O CATASTROFALI LOTTO N. 3 IL

Dettagli

Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio dell Impresa. Il presente Fascicolo Informativo, contenente

Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio dell Impresa. Il presente Fascicolo Informativo, contenente TUA IMPRESA Fascicolo Informativo Modello: FASIMP 5 ed. 05/2011 Copertina Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio dell Impresa. Il presente

Dettagli

Data ultimo aggiornamento: 05/2014 Pagina 1 di 7

Data ultimo aggiornamento: 05/2014 Pagina 1 di 7 SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE GENERALI CONTRAENTE DESTINATA A DURATA EFFETTO E SCADENZA PAGAMENTO DEL PREMIO CAUSE DI CESSAZIONE, DECADENZA, VARIAZIONE IMPOSTE ASSICURATIVE LEGISLAZIONE FORO GIUDIZIARIO

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di assicurazione multirischi per Uffici e Studi professionali /Uffici e Studi

NOTA INFORMATIVA. Contratto di assicurazione multirischi per Uffici e Studi professionali /Uffici e Studi Contratto di assicurazione multirischi per Uffici e Studi professionali /Uffici e Studi Uffici e Studi/Mod. X0484.0 Edizione 09/2008 Assicurazione del Ramo Danni/Polizza Uffici e Studi La presente Nota

Dettagli

Polizza globale abitazioni

Polizza globale abitazioni Polizza globale abitazioni Studio comparativo tra i prodotti delle primarie compagnie di assicurazione INCENDIO Il presente studio ha lo scopo di confrontare, sul piano tecnico-giuridico e senza entrare

Dettagli

DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... SEZIONE A INCENDIO... SEZIONE B ELETTRICA ED ELETTRONICA... SEZIONE C FURTO...

DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... SEZIONE A INCENDIO... SEZIONE B ELETTRICA ED ELETTRONICA... SEZIONE C FURTO... Uffici e Studi INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... SEZIONE A INCENDIO... SEZIONE B ELETTRICA ED ELETTRONICA... SEZIONE C FURTO... SEZIONE D LASTRE... PAGINE 2 4 9 21 23 28

Dettagli

DEFINIZIONI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE

DEFINIZIONI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Polizza Convenzione n. M61006989/04 INCENDIO E RISCHI SUPPLEMENTARI Assicurazione degli immobili a garanzia dei finanziamenti di mutuo con vincolo a favore di Banca Popolare di Milano S.c.r.l. Società:

Dettagli

MULTIRISCHI ABITAZIONI Caratteristiche principali

MULTIRISCHI ABITAZIONI Caratteristiche principali MULTIRISCHI ABITAZIONI Caratteristiche principali A QUALI ESIGENZE RISPONDE / COSA ASSICURA: E una copertura che ha lo scopo di salvaguardare il patrimonio dell Assicurato e permette di tutelare diverse

Dettagli

Agricoltura CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

Agricoltura CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Agricoltura CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Agricoltura/Mod. X0489.0 edizione dicembre 2009 ristampa 11/2011 INDICE Pagina DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 3 DEFINIZIONI 4 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE

Dettagli

Officium ASSICURAZIONE SU MISURA PER GLI UFFICI E GLI STUDI PROFESSIONALI. C o n d i z i o n i G e n e r a l i d i A s s i c u r a z i o n e

Officium ASSICURAZIONE SU MISURA PER GLI UFFICI E GLI STUDI PROFESSIONALI. C o n d i z i o n i G e n e r a l i d i A s s i c u r a z i o n e A r e a P r o t e z i o n e P r o f e s s i o n e Officium ASSICURAZIONE SU MISURA PER GLI UFFICI E GLI STUDI PROFESSIONALI C o n d i z i o n i G e n e r a l i d i A s s i c u r a z i o n e Mod. 17.13

Dettagli

Proposta Incendio e altri danni

Proposta Incendio e altri danni Proposta Incendio e altri danni Convenzione UGF Assicurazioni Lega Navale Italiana Oggetto della Copertura: Assicurazione Incendio delle imbarcazioni di proprietà dei soci regolarmente iscritti alla singola

Dettagli

Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio dell Impresa. Il presente Fascicolo Informativo, contenente

Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio dell Impresa. Il presente Fascicolo Informativo, contenente TUA IMPRESA Fascicolo Informativo Modello: FASIMP 5 ed. 05/2011 Copertina Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio dell Impresa. Il presente

Dettagli

Polizza di Assicurazione Multirischi

Polizza di Assicurazione Multirischi Polizza di Assicurazione Multirischi Mod. 452/A Edizione gennaio 2014 Contratto di Assicurazione Multirischi Il presente Fascicolo informativo, contenente: a) Nota informativa, comprensiva del Glossario;

Dettagli

Polizza Incendio R.O.

Polizza Incendio R.O. Polizza Incendio R.O. Commerciale/Piccola Industria Contratto di assicurazione per la tutela del patrimonio e dei beni Mod. 5395/FI INC - Ed. 12/10 Il presente FASCICOLO INFORMATIVO contenente: - Nota

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO PATRIMONIO

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO PATRIMONIO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO PATRIMONIO N. STIPULATA TRA Università degli Studi della Basilicata Via Nazario Sauro, 85 85100 Potenza E La Compagnia Assicuratrice Agenzia di Durata del contratto Dalle

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO PATRIMONIO

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO PATRIMONIO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO PATRIMONIO N. STIPULATA TRA E La Compagnia Assicuratrice Agenzia di Durata del contratto Dalle ore 24:00 del 31 dicembre 2012 Alle ore 24:00 del 31 dicembre 2014 I rata

Dettagli

I.S.I.S. G. Galilei di GORIZIA. Allegato A

I.S.I.S. G. Galilei di GORIZIA. Allegato A Allegato A CAPITOLATO TECNICO DEL BANDO DI GARA PER LA STIPULA DELLA POLIZZA DI ASICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO, INCENDIO E DANNI PARTI ELETTRONICHE. La Compagnia assicurativa dovrà attenersi alle

Dettagli

COMMERCIANTE. Contratto di assicurazione multigaranzia a per l attività commerciale

COMMERCIANTE. Contratto di assicurazione multigaranzia a per l attività commerciale COMMERCIANTE Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione multigaranzia a per l attività commerciale Il presente Fascicolo, contenente: Nota Informativa, comprensiva del glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

DECORRENZA DAL 01/12/2013 SCADENZA AL 30.11.2016

DECORRENZA DAL 01/12/2013 SCADENZA AL 30.11.2016 POLIZZA INCENDIO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA E/O IN USO ALL AMMINISTRAZIONE CONTRAENTE: Comune di ESCOLCA Sede: Via Dante n.2 C.F: 81000170910 RISCHIO ASSICURATO: INCENDIO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA E/O

Dettagli

Artigiano FASCICOLO INFORMATIVO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIGARANZIA PER L ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE.

Artigiano FASCICOLO INFORMATIVO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIGARANZIA PER L ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE. Artigiano FASCICOLO INFORMATIVO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIGARANZIA PER L ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE. Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa, comprensiva del glossario; Condizioni

Dettagli

Contratto di Assicurazione multirischi per l azienda agricola/agricoltura

Contratto di Assicurazione multirischi per l azienda agricola/agricoltura Contratto di Assicurazione multirischi per l azienda agricola/agricoltura Il presente Fascicolo informativo contenente la Nota informativa, le Condizioni di assicurazione, il Modulo di proposta deve essere

Dettagli

MULTIRISCHI DELL AZIENDA

MULTIRISCHI DELL AZIENDA 3021 polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 01/01/2008 INDICE Guida alla Polizza...pag. 1 Nota informativa ISVAP...pag. 3 Informativa Privacy...pag.

Dettagli

MONITOR IMPRESA. La polizza che mette al sicuro la Piccola e Media Impresa CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PB59L300.605

MONITOR IMPRESA. La polizza che mette al sicuro la Piccola e Media Impresa CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PB59L300.605 MONITOR IMPRESA La polizza che mette al sicuro la Piccola e Media Impresa CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PB59L300.605 Indice Pagina MONITOR IMPRESA 5 Premessa 6 SEZIONE INCENDIO ED ELEMENTI NATURALI Art.

Dettagli

PLAN FABBRICATI CIVILI

PLAN FABBRICATI CIVILI Mod. 1329/1 Pagina 1 di 28 PLAN FABBRICATI CIVILI Sommario Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2011 Norme che regolano l assicurazione in generale Pag. 3 Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del

Dettagli

ASSICURAZIONI. polizza GLOBALE FABBRICATI CIVILI PARTE A EDIZIONE 01/09/2007 INDICE

ASSICURAZIONI. polizza GLOBALE FABBRICATI CIVILI PARTE A EDIZIONE 01/09/2007 INDICE 7026 ASSICURAZIONI polizza GLOBALE FABBRICATI CIVILI PARTE A EDIZIONE 01/09/2007 INDICE Guida alla polizza..... pag. 1 Nota informativa ISVAP... pag. 3 Informativa Privacy.... pag. 5 Definizioni comuni....

Dettagli

SISTEMA AZIENDA AREA INDUSTRIA

SISTEMA AZIENDA AREA INDUSTRIA CATTLOGO.JPG 30 CPIEDINO.JPG 27 ESOCAUTO.JPG 30 01 Cattoli ca Cattoli ca Assicurazioni Soc. Coop. Lungadi ge Cangrande, n 16-37126 Verona a norma dell'art. 65 R.D.L. 29 aprile 1923 n 966 n 00320160237

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI PATRIMONIALI DA INCENDIO ED EVENTI COMPLEMENTARI DEFINIZIONI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI PATRIMONIALI DA INCENDIO ED EVENTI COMPLEMENTARI DEFINIZIONI POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI PATRIMONIALI DA INCENDIO ED EVENTI COMPLEMENTARI DEFINIZIONI CONTRAENTE: ASSICURATO: IL COMUNE DI UDINE persona fisica o giuridica il cui interesse è protetto dall

Dettagli

Polizza Assicurativa. Leasing Immobiliare C.A.R.

Polizza Assicurativa. Leasing Immobiliare C.A.R. Polizza Assicurativa Leasing Immobiliare C.A.R. La polizza assicurativa CAR, studiata da UniCredit Leasing in convenzione con compagnie di assicurazione di elevato standing, oltre ad offrire sicurezza

Dettagli

H abitas DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SEZIONE A - Incendio...

H abitas DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SEZIONE A - Incendio... H abitas INDICE PAGINE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... 2 4 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SEZIONE A - Incendio... SEZIONE B - Danni da acqua... SEZIONE C - Furto... NORME

Dettagli

CATTOLICA&CASA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CATTOLICA&CASA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE CATTLOGO.JPG 30 CPIEDINO.JPG 27 ESOCAUTO.JPG 30 01 Cattoli ca Cattoli ca Assicurazioni Soc. Coop. Lungadi ge Cangrande, n 16-37126 Verona a norma dell'art. 65 R.D.L. 29 aprile 1923 n 966 n 00320160237

Dettagli

AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DI PAVIA LODI (in sigla ALER di Pavia Lodi) CAPITOLATO DI GARA PER LA COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO

AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DI PAVIA LODI (in sigla ALER di Pavia Lodi) CAPITOLATO DI GARA PER LA COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DI PAVIA LODI (in sigla ALER di Pavia Lodi) CAPITOLATO DI GARA PER LA COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO DURATA DEL CONTRATTO: DALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2015 ALLE

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO DEL PATRIMONIO

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO DEL PATRIMONIO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO DEL PATRIMONIO N. STIPULATA TRA Via della Fisica, 18/C 85100 POTENZA E La Compagnia Assicuratrice Agenzia di Durata del contratto dalle ore 24:00 del 30.06.2012 alle ore

Dettagli

Contratto di Assicurazione Incendio /INCENDIO

Contratto di Assicurazione Incendio /INCENDIO Contratto di Assicurazione Incendio /INCENDIO Il presente Fascicolo informativo contenente la Nota informativa, il Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato al contraente prima

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE GLOBALE FABBRICATI CIVILI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE GLOBALE FABBRICATI CIVILI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE GLOBALE FABBRICATI CIVILI Ecos Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa b) Condizioni di assicurazione deve essere consegnato al contraente prima della

Dettagli

Condizioni Generali di Assicurazione

Condizioni Generali di Assicurazione Protezione Condizioni Generali di Assicurazione Casa & Serenità La polizza multigaranzia per la casa Mod. IFRA 03/E - Casaplus Indice Definizioni...5 Sezione A: Incendio e rischi complementari Cosa si

Dettagli

CONDIZIONI DI POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO

CONDIZIONI DI POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO CONDIZIONI DI POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO LE CONDIZIONI GENERALI E PARTICOLARI A STAMPA SI INTENDONO INTEGRALMENTE ANNULLATE E SOSTITUITE DALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE SEGUONO. CAPITALI ASSICURATI:

Dettagli

SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE GENERALI

SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE GENERALI SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE GENERALI DESCRIZIONE POLIZZA DESTINATA A DURATA EFFETTO E SCADENZA FRAZIONAMENTO PREMIO IMPOSTE CAUSE DI CESSAZIONE, DECADENZA, VARIAZIONE LEGISLAZIONE FORO GIUDIZIARIO Polizza

Dettagli

SISTEMA AZIENDA AREA COMMERCIO

SISTEMA AZIENDA AREA COMMERCIO CATTLOGO.JPG 30 CPIEDINO.JPG 27 ESOCAUTO.JPG 30 01 Cattoli ca Cattoli ca Assicurazioni Soc. Coop. Lungadi ge Cangrande, n 16-37126 Verona a norma dell'art. 65 R.D.L. 29 aprile 1923 n 966 n 00320160237

Dettagli

GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2

GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2 GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2 Capitolato di assicurazione C.V.T. per la copertura dei rischi Incendio; Furto; Eventi Naturali; Eventi Sociopolitici; Ricorso Terzi; Cristalli;

Dettagli

POLIZZA ALL RISKS BENI MOBILI ED IMMOBILI

POLIZZA ALL RISKS BENI MOBILI ED IMMOBILI POLIZZA ALL RISKS BENI MOBILI ED IMMOBILI CONTRAENTE: Comune di Fara in Sabina DATI CONTRATTUALI Effetto 31.12.2010 Scadenza 31.12.2012 Durata 24 mesi Rateazione Annuale SOMME ASSICURATE SEZIONE 1 FABBRICATI

Dettagli

LOTTO 2 COMUNE DI MELE CAPITOLATO INCENDIO

LOTTO 2 COMUNE DI MELE CAPITOLATO INCENDIO LOTTO 2 COMUNE DI MELE CAPITOLATO INCENDIO DEFINIZIONI ASSICURATO: ASSICURAZIONE: BROKER: CONTENUTO: MERCI: INFIAMMABILI: INCOMBUSTIBILITA : CONTRAENTE: ESPLOSIONE: FABBRICATO: la persona fisica o giuridica

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale n 2 di Olbia

Azienda Sanitaria Locale n 2 di Olbia Azienda Sanitaria Locale n 2 di Olbia LOTTO n 3 CAPITOLATO INCENDIO DEFINIZIONI ASSICURATO: soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. ASSICURAZIONE: contratto di assicurazione. BROKER: il

Dettagli

impresa Commercio Condizioni di ASSiCURAzionE impresa Commercio/Mod. X2042.0 edizione marzo 2013

impresa Commercio Condizioni di ASSiCURAzionE impresa Commercio/Mod. X2042.0 edizione marzo 2013 Impresa Commercio Condizioni DI ASSICURAZIONE Impresa Commercio/Mod. X2042.0 edizione marzo 2013 INDICE Pagina DEFINIZIONI 3 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE 4 SEZIONE A INCENDIO ED EVENTI

Dettagli

Assicurazione incendio e garanzie aggiuntive

Assicurazione incendio e garanzie aggiuntive LINEA LAVORO Assicurazione incendio e garanzie aggiuntive Presentazione Il contratto di assicurazione è costituito: dal presente fascicolo, che contiene le definizioni, le garanzie prestate e i rischi

Dettagli

HOME PLAN. Sommario. Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2011

HOME PLAN. Sommario. Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2011 Mod. 1297/5 Pagina 1 di 28 HOME PLAN Sommario Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2011 Norme che regolano l assicurazione in generale Pag. 3 Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Art.

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DÌ MESSINA via E. Lombardo Pellegrino is. 176 - Messina CAPITOLATO SPECIALE

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DÌ MESSINA via E. Lombardo Pellegrino is. 176 - Messina CAPITOLATO SPECIALE ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DÌ MESSINA via E. Lombardo Pellegrino is. 176 - Messina CAPITOLATO SPECIALE del servizio di copertura assicurativa globale contro i danni e la responsabilità

Dettagli

ASSICURAZIONE INCENDIO. Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione per i danni da incendio e altri eventi accidentali

ASSICURAZIONE INCENDIO. Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione per i danni da incendio e altri eventi accidentali ASSICURAZIONE INCENDIO Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione per i danni da incendio e altri eventi accidentali Il presente Fascicolo, contenente: Nota Informativa, comprensiva del glossario;

Dettagli

polizza INCENDIO DELL AZIENDA AGRICOLA a primo rischio

polizza INCENDIO DELL AZIENDA AGRICOLA a primo rischio 3018 polizza INCENDIO DELL AZIENDA AGRICOLA a primo rischio PARTE A EDIZIONE 01/01/2002 INDICE Definizioni....... pag. 1 Garanzia base........ pag. 2 Sinistri........... pag. 4 Condizioni generali.....

Dettagli

UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI. Newsletter Convenzioni SPECIALE ASSICURAZIONI

UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI. Newsletter Convenzioni SPECIALE ASSICURAZIONI P a g. 1 Da una sola parte, dalla parte dei lavoratori Tessera UIL, un mondo in tasca UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI Newsletter Convenzioni Roma, 29 luglio 2015 SPECIALE ASSICURAZIONI In questo

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA SONDRIO CAPITOLATO TECNICO COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO E RISCHI ACCESSORI

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA SONDRIO CAPITOLATO TECNICO COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO E RISCHI ACCESSORI AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA SONDRIO CAPITOLATO TECNICO COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO E RISCHI ACCESSORI Decorrenza:dalle ore 00.00 del 14 settembre 2010 alle ore 24.00 del

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi Abitazione / In Casa

Contratto di Assicurazione Multirischi Abitazione / In Casa Contratto di Assicurazione Multirischi Abitazione / In Casa Il presente Fascicolo informativo contenente la Nota informativa, il Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Definizioni - Conoscienza Termini Assicurativi... pag. 3. Incendio... pag. 8. Furto... pag. 16

Definizioni - Conoscienza Termini Assicurativi... pag. 3. Incendio... pag. 8. Furto... pag. 16 INDICE Definizioni - Conoscienza Termini Assicurativi... pag. 3 Incendio... pag. 8 Furto... pag. 16 Disposizioni comuni ai settori Incendio e Furto... pag. 21 Cristalli... pag. 22 Responsabilità Civile

Dettagli

SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE

SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE COMPAGNIA ASSICURATRICE: MILANO DIVISIONE SASA Numero di polizza Sostituisce la polizza Broker/Agenzia Codice ==== RELA BROKER s.r.l. CONTRAENTE RELA

Dettagli

POLIZZA MULTIGARANZIA PER LA CASA

POLIZZA MULTIGARANZIA PER LA CASA CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE POLIZZA MULTIGARANZIA PER LA CASA Convenzione PM&I Polizza n. 71722T Indice Definizioni.. 4 Sezione A: Incendio e rischi complementari Cosa si assicura... 7 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA INCENDIO, EVENTI SPECIALI. Contraente: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA INCENDIO, EVENTI SPECIALI. Contraente: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA INCENDIO, EVENTI SPECIALI Contraente: COMUNE DI BIBBIENA Durata del Contratto: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

ESTRATTO DELLE CONDIZIONI PRINCIPALI DI ASSICURAZIONE (dalle Norme che regolano l assicurazione in generale MOD. D CONV INCENDIO 01)

ESTRATTO DELLE CONDIZIONI PRINCIPALI DI ASSICURAZIONE (dalle Norme che regolano l assicurazione in generale MOD. D CONV INCENDIO 01) ESTRATTO DELLE CONDIZIONI PRINCIPALI DI ASSICURAZIONE (dalle Norme che regolano l assicurazione in generale MOD. D CONV INCENDIO 01) L assicurazione riguarda interi immobili e\o singole porzioni di immobili

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DÌ MESSINA via E. Lombardo Pellegrino is. 176 - Messina CAPITOLATO SPECIALE

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DÌ MESSINA via E. Lombardo Pellegrino is. 176 - Messina CAPITOLATO SPECIALE ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DÌ MESSINA via E. Lombardo Pellegrino is. 176 - Messina CAPITOLATO SPECIALE del servizio di copertura assicurativa globale contro i danni e la responsabilità

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI MESSINA via Ettore Lombardo Pellegrino n. 12 is.176-98122 Messina Sito internet www.iacpmessina.

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI MESSINA via Ettore Lombardo Pellegrino n. 12 is.176-98122 Messina Sito internet www.iacpmessina. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI MESSINA via Ettore Lombardo Pellegrino n. 12 is.176-98122 Messina Sito internet www.iacpmessina.it CAPITOLATO SPECIALE del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

LOTTO 1 POLIZZA INCENDIO

LOTTO 1 POLIZZA INCENDIO LOTTO 1 POLIZZA INCENDIO Decorrenza: dal 01/05/2008 Scadenza: al 31/12/2012 1 La presente polizza ha per oggetto l' assicurazione contro i danni materiali e diretti arrecati da incendio ed altri eventi

Dettagli

Contratto di Assicurazione di tipo individuale Incendio del Fabbricato

Contratto di Assicurazione di tipo individuale Incendio del Fabbricato FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di Assicurazione di tipo individuale Incendio del Fabbricato INCENDIO ABBINATA MUTUI Il presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del

Dettagli

CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE.

CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE. CAPITOLATO RESPONSABILITA CIVILE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLO A MOTORE E RISCHI DIVERSI (INCENDIO/FURTO) ASSICURAZIONE CONDUCENTE. CONTRAENTE CITTA DI MONTALTO UFFUGO (CS) DEFINIZIONI. Nel testo che segue,

Dettagli

Rischi Ordinari. Polizza di Assicurazione incendio ed altri danni ai beni. Condizioni di assicurazione Edizione dicembre 2010

Rischi Ordinari. Polizza di Assicurazione incendio ed altri danni ai beni. Condizioni di assicurazione Edizione dicembre 2010 Rischi Ordinari Polizza di Assicurazione incendio ed altri danni ai beni Condizioni di assicurazione Edizione dicembre 2010 Polizza di Assicurazione Incendio ed Altri Danni ai Beni Rischi Ordinari - Mod.

Dettagli

G lobale F abbricato C ivile

G lobale F abbricato C ivile G lobale F abbricato C ivile INDICE DEFINIZIONI... SEZIONE A - Incendio... SEZIONE B - Responsabilità Civile... SEZIONE C - Danni da acqua... SEZIONE D - Lastre... NORME COMUNI ALLE SEZIONI A - C - D...

Dettagli

Capitolato Tecnico Bando di Gara per l affidamento dei seguenti servizi assicurativi Ramo Furto e Rapina, Incendio e fenomeni elettrici

Capitolato Tecnico Bando di Gara per l affidamento dei seguenti servizi assicurativi Ramo Furto e Rapina, Incendio e fenomeni elettrici Capitolato Tecnico Bando di Gara per l affidamento dei seguenti servizi assicurativi Ramo Furto e Rapina, Incendio e fenomeni elettrici Premessa Le Compagnie di Assicurazioni che partecipano alla gara

Dettagli

ASSICURAZIONE INCENDIO MUTUI

ASSICURAZIONE INCENDIO MUTUI ASSICURAZIONE INCENDIO MUTUI Contratto di assicurazione incendio dedicato alle Civili Abitazioni, Studi Professionali, Attività Commerciali, Rurali o Artigianali Il presente Fascicolo Informativo contenente

Dettagli

Famiglia. Scheda Commerciale. Dedicata a chi ami di più DANNI. Casa e Patrimonio

Famiglia. Scheda Commerciale. Dedicata a chi ami di più DANNI. Casa e Patrimonio CATTOLICA&famiglia Casa e Patrimonio Famiglia Dedicata a chi ami di più Scheda Commerciale Casa e Patrimonio DANNI CATTOLICA&famiglia Casa e Patrimonio & a chi è dedicato cattolica&famiglia casa e patrimonio

Dettagli

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO Nel testo che segue, si deve intendere per: DEFINIZIONI ASSICURATO ASSICURAZIONE BROKER CONTRAENTE ASSICURATI INDENNIZZO INDENNITÀ LIMITE DI INDENNIZZO PERIODO DI ASSICURAZIONE

Dettagli

LIGURIA PRODUCE Polizza di Assicurazione Globale Aziende

LIGURIA PRODUCE Polizza di Assicurazione Globale Aziende LIGURIA PRODUCE Polizza di Assicurazione Globale Aziende S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE pag. 6 Condizioni Generali comuni a tutte le sezioni (CG) pag. 6 SEZIONE INCENDIO

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale n 4 di Lanusei

Azienda Sanitaria Locale n 4 di Lanusei Azienda Sanitaria Locale n 4 di Lanusei LOTTO n 4 CAPITOLATO INCENDIO DEFINIZIONI ASSICURATO: ASSICURAZIONE: soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. contratto di assicurazione. BROKER:

Dettagli

POLIZZA ASSICURATIVA ALL RISK BENI STRUMENTALI E MACCHINE OPERATRICI

POLIZZA ASSICURATIVA ALL RISK BENI STRUMENTALI E MACCHINE OPERATRICI POLIZZA ASSICURATIVA ALL RISK BENI STRUMENTALI E MACCHINE OPERATRICI La polizza assicurativa All Risk Beni Strumentali e Macchine Operatrici, studiata da UniCredit Leasing in convenzione con compagnie

Dettagli

Comune di Massa Marittima

Comune di Massa Marittima Comune di Massa Marittima COPERTURA ASSICURATIVA INCENDIO DURATA DEL CONTRATTO: DALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2014 ALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2017 Pag. 1 di 25 INCENDIO PATRIMONIO DEFINIZIONI Ai seguenti termini,

Dettagli

Contratto di Assicurazione di tipo individuale Incendio del Fabbricato

Contratto di Assicurazione di tipo individuale Incendio del Fabbricato FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di Assicurazione di tipo individuale Incendio del Fabbricato INCENDIO ABBINATA MUTUI Il presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del

Dettagli

FABBRICATO. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota informativa.

FABBRICATO. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota informativa. FABBRICATO Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione multigaranzia a per la tutela dei fabb bbricati civili Il presente Fascicolo, contenente: Nota Informativa, comprensiva del glossario; Condizioni

Dettagli

ABITA. Sommario. Ultimo aggiornamento: 01 giugno 2013

ABITA. Sommario. Ultimo aggiornamento: 01 giugno 2013 Mod. 1297/6 Pagina 1 di 40 ABITA Sommario Ultimo aggiornamento: 01 giugno 2013 Norme che regolano l assicurazione in generale Pag. 3 Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Art. 2

Dettagli

DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE A - INCENDIO... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE B - FURTO...

DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE A - INCENDIO... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE B - FURTO... C ommercio INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO... DEFINIZIONI... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE A - INCENDIO... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE B - FURTO... NORME RELATIVE ALLA SEZIONE C - RESPONSABILITÀ

Dettagli

In Commercio Reale CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO E DEI BENI

In Commercio Reale CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO E DEI BENI In Commercio Reale CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO E DEI BENI Il presente FASCICOLO INFORMATIVO contenente: Nota Informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Agrireale. Contratto di assicurazione per la tutela del patrimonio e dei beni

Agrireale. Contratto di assicurazione per la tutela del patrimonio e dei beni Agrireale Contratto di assicurazione per la tutela del patrimonio e dei beni Mod. 5424/FI INC - Ed. 09/14 Il presente FASCICOLO INFORMATIVO contenente: - Nota Informativa, comprensiva del Glossario - Condizioni

Dettagli

Definizioni comuni. Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. Il contratto di assicurazione.

Definizioni comuni. Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. Il contratto di assicurazione. Definizioni comuni ASSICURATO ASSICURAZIONE Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. Il contratto di assicurazione. ATTIVITA Lavorazione di rifiuti solidi urbani senza incenerimento

Dettagli

La polizza multigaranzia per la casa

La polizza multigaranzia per la casa Casa & Serenità La polizza multigaranzia per la casa Modello IFRA 03/E - Edizione maggio 2011 Contratto di Assicurazione multigaranzia Incendio, Furto, Responsabilità Civile e Assistenza Il presente Fascicolo

Dettagli

9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione;

9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione; '(),1,=,21, Nel testo che segue si intendono per: 9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 3ROL]]D: il documento che prova l assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione;

Dettagli

COMMERCIANTE. Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione multigaranzia per l attività commerciale

COMMERCIANTE. Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione multigaranzia per l attività commerciale COMMERCIANTE Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione multigaranzia per l attività commerciale Il presente Fascicolo, contenente: Nota Informativa, comprensiva del glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA 1 D E F I N I Z I O N I Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione

Dettagli

Contratto di Assicurazione multirischi per Uffici e Studi professionali/ Uffici e Studi

Contratto di Assicurazione multirischi per Uffici e Studi professionali/ Uffici e Studi Contratto di Assicurazione multirischi per Uffici e Studi professionali/ Uffici e Studi Il presente Fascicolo informativo contenente la Nota informativa, le Condizioni di assicurazione e il Modulo di proposta

Dettagli