AZIENDA AGRICOLA LA POLIZZA CHE TUTELA OGNI TIPO DI ATTIVITÀ AGRICOLA OFFRENDO INOLTRE TUTELA LEGALE E SERVIZI DI ASSISTENZA FORMULA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AZIENDA AGRICOLA LA POLIZZA CHE TUTELA OGNI TIPO DI ATTIVITÀ AGRICOLA OFFRENDO INOLTRE TUTELA LEGALE E SERVIZI DI ASSISTENZA FORMULA"

Transcript

1 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE IN COLLABORAZIONE CON CONSORZI E COOPERATIVE AGRICOLE FORMULA AZIENDA AGRICOLA LA POLIZZA CHE TUTELA OGNI TIPO DI ATTIVITÀ AGRICOLA OFFRENDO INOLTRE TUTELA LEGALE E SERVIZI DI ASSISTENZA

2 Gentile Cliente, grazie per aver scelto formula azienda agricola per tutelare la sua azienda agricola. formula azienda agricola è stata progettata e realizzata per tutelare in modo specifico le diverse esigenze delle aziende che svolgono una o più attività tra coltivazione, agriturismo, viticoltura e allevamento dai rischi cui sono esposti a causa dell incendio, del furto o di richieste di risarcimento per danni cagionati a terzi o addetti che vi lavorino e derivanti dall esercizio dell azienda, dalla proprietà e conduzione dei locali, dei fondi e dei poderi. Questo fascicolo contiene tutti i dettagli e le norme contrattuali che riguardano la sua polizza e va conservato insieme alla sua scheda di polizza personale. Le consigliamo quindi di conservare entrambi i documenti in un luogo sicuro. Se dovesse smarrirli, informi al più presto il suo Agente e provvederemo a sostituirli. All interno di questo fascicolo Lei troverà tutte le possibili tutele che formula azienda agricola può offrire per proteggere i fabbricati, le cose contenute, quelle all aperto, gli animali e gli addetti. Le tutele che Lei ha effettivamente selezionato all interno delle opzioni proposte sono specificate sulla sua scheda di polizza che contiene, tra l altro, il riferimento specifico all ubicazione, ai capitali assicurati, al massimale per la Responsabilità Civile verso terzi e addetti. La invitiamo a leggere con attenzione il contratto prima di sottoscriverlo: tutte le agenzie Lloyd Italico sono a sua disposizione per tutti i chiarimenti necessari. Per sua comodità, Le consigliamo di annotare il suo numero di polizza e il numero telefonico del suo Agente negli spazi riportati qui sotto. Ricordi che il suo Agente è a sua completa disposizione per ottenere risposta a qualsiasi domanda o dubbio che Lei avesse, controllare la scadenza o le tutele previste dalla sua polizza e offrire assistenza nel caso Lei ne avesse bisogno. il suo numero di polizza il suo Agente Lloyd Italico numero telefonico

3 Nota informativa precontrattuale Nota informativa predisposta ai sensi dell art. 123 del Decreto Legislativo del 17 marzo 1995, n. 175, in conformità delle circolari dell ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo), in materia. 1) INFORMAZIONI RELATIVE ALL IMPRESA Alleanza Toro S.p.A. (di seguito Società ) è una Società per azioni con sede legale in Italia. La Società è iscritta all'albo delle imprese di assicurazione e riassicurazione italiane al n ed appartiene al Gruppo Generali, iscritto all'albo dei gruppi assicurativi. Sede legale: Via Mazzini, Torino (Italia). Sede di Genova: via Fieschi, Genova (Italia) - Tel Indirizzo telematico: - Impresa autorizzata all'esercizio dell'attività assicurativa con provvedimento dell'isvap n dell 11 Giugno Società di Revisione: PricewaterhouseCoopers S.p.A. con sede legale in Via Monte Rosa, Milano (Italia). 2) INFORMAZIONI RELATIVE AL CONTRATTO Legislazione applicabile Ai sensi dell art. 122 del Decreto Legislativo del 17 marzo 1995, n. 175, la legislazione applicabile al contratto è quella italiana. Le Parti potranno convenire di assoggettare il contratto ad una legislazione diversa da quella italiana, salvo i limiti derivanti dall applicazione di norme imperative nazionali e salva la prevalenza delle disposizioni specifiche relative alle assicurazioni obbligatorie previste dall ordinamento italiano. Reclami in merito al contratto o ai sinistri Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto a: Alleanza Toro S.p.A. - Reclami Lloyd Italico - via Mazzini, Torino; telefax: ; Qualora l esponente non si ritenga soddisfatto dall esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) - Servizio Tutela degli Utenti - Via del Quirinale Roma, corredando l esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla Compagnia. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione dei danni e l attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. Nel caso in cui la legislazione scelta dalle Parti sia diversa da quella italiana, gli eventuali reclami in merito al contratto dovranno essere rivolti all Autorità di Vigilanza del paese la cui legislazione è stata prescelta. Termini di prescrizione dei diritti derivanti dal contratto I diritti derivanti dal contratto di assicurazione si prescrivono entro due anni dal giorno in cui si è verificato il fatto su cui il diritto si fonda, ai sensi dell art del Codice Civile. Nell assicurazione della Responsabilità civile il termine decorre dal giorno in cui il terzo ha richiesto il risarcimento all Assicurato o ha promosso contro questo l azione. SI RICHIAMA L ATTENZIONE DEL CONTRAENTE SULLA NECESSITÀ DI LEGGERE ATTENTAMENTE IL CONTRATTO PRIMA DI SOTTOSCRIVERLO. 2 formula azienda agricola nota informativa precontrattuale

4 Indice Il nostro impegno per la chiarezza e la trasparenza pag. 4 Norme che regolano l assicurazione in generale " 5 Norme che regolano la sezione 1 - incendio " 7 Norme che regolano la sezione 2 - furto " 15 - Condizioni di operatività della garanzia furto " 18 Norme che regolano la sezione 3 - elettronica " 21 Norme che regolano la sezione 4 - responsabilità civile " 24 Norme che regolano la sezione 5 - tutela legale - Premessa " 30 Norme che regolano la sezione 6 - estensioni specifiche delle attività assicurate " 35 Cosa fare in caso di sinistro - Norme valide per le sezioni 1 - incendio; 2 - furto; 3 - elettronica " 40 - Norme valide per la sezione 4 - responsabilità civile (R.C.T. - R.C.I. - R.C.O.) " 41 Norme di liquidazione sinistri - Norme valide per le sezioni 1 - incendio; 2 - furto; 3 - elettronica " 42 - Norme valide per la sezione 5 - tutela legale " 43 Normativa di riferimento - Codice Civile " 45 - Codice Penale e di Procedura Penale " 50 Dizionario assicurativo " 52 indice formula azienda agricola 3

5 Il nostro impegno per la chiarezza e la trasparenza Noi di Lloyd Italico vogliamo essere il più chiari e trasparenti possibile con i nostri Clienti. Per questo motivo non troverà paragrafi scritti in caratteri piccoli su questo documento. Tuttavia, qualunque tipo di contratto assicurativo contiene inevitabilmente alcuni termini tecnici e legali, che hanno l obiettivo di evitare fraintendimenti ed equivoci. Sappiamo che non tutti i nostri Clienti possono avere familiarità con alcuni termini tecnici: per questo motivo abbiamo cercato di ridurre al minimo indispensabile il gergo assicurativo e abbiamo elencato nel dizionario assicurativo, in fondo a questo fascicolo, il significato delle espressioni tecniche più comuni. In ottica di trasparenza le parti del testo sottolineate rispondono ai criteri di evidenziazione previsti dal Nuovo Codice delle Assicurazioni. Nel caso in cui Lei non fosse certo del significato di un termine utilizzato in questa polizza, le consigliamo di: - controllare il dizionario assicurativo, che contiene definizioni in linguaggio non tecnico; - se necessario, contattare il suo Agente di fiducia che farà del suo meglio per assisterla. 4 formula azienda agricola il nostro impegno per la chiarezza e la trasparenza

6 Norme che regolano l assicurazione in generale L assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati; altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno del pagamento. Il premio deve essere pagato all Agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società ed è interamente dovuto per l annualità in corso, anche se ne sia stato concesso il frazionamento in più rate. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successivi, l assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del quindicesimo giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze, ai sensi dell art del Codice Civile. Poiché la presente assicurazione è stipulata per conto proprio e/o di terzi gli obblighi derivanti dalla polizza devono essere adempiuti dal Contraente, salvo quelli che per loro natura non possono essere adempiuti che dall Assicurato, così come disposto dall art del Codice Civile. PAGAMENTO DEL PREMIO E DECORRENZA DELLA GARANZIA 1. ASSICURAZIONE PER CONTO PROPRIO E/O DI TERZI 2. Le eventuali modificazioni dell assicurazione devono essere provate per iscritto. MODIFICHE DELLA ASSICURAZIONE 3. Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente o dell Assicurato contenute nell allegata scheda di polizza e relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, nonché la stessa cessazione dell assicurazione ai sensi degli artt. 1892, 1893 e 1894 del Codice Civile. In caso di aggravamento del rischio, il Contraente o l Assicurato deve darne comunicazione scritta alla Società. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, nonché la stessa cessazione dell assicurazione ai sensi dell art del Codice Civile. DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO E SUO AGGRAVAMENTO 4. Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio o le rate di premio successive alla comunicazione del Contraente o dell Assicurato ai sensi dell art del Codice Civile e rinuncia al relativo diritto di recesso. Dopo ogni sinistro o caso assicurativo, denunciato a termini di polizza, e fino al 60 giorno dal pagamento o rifiuto dell indennizzo, ovvero fino al 15 giorno dalla definizione del caso assicurativo, la Società può recedere dall assicurazione con preavviso di 30 giorni. In tal caso la Società rimborsa la parte di premio netto relativa al periodo di rischio non corso. DIMINUZIONE DEL RISCHIO 5. RECESSO IN CASO DI SINISTRO O CASO ASSICURATIVO 6. In mancanza di disdetta, mediante lettera raccomandata almeno due mesi prima della scadenza dell assicurazione, quest ultima è prorogata per un anno e così successivamente. norme che regolano l assicurazione in generale PROROGA DELLA ASSICURAZIONE E PERIODO DI ASSICURAZIONE 7. formula azienda agricola 5

7 8. ONERI FISCALI Gli oneri fiscali presenti e/o futuri, relativi al premio, agli indennizzi, alla polizza ed agli atti da essa dipendenti sono a carico del Contraente, anche se il pagamento sia stato anticipato da parte della Società RINVIO ALLE NORME DI LEGGE ALTRE ASSICURAZIONI COMPETENZA DELL AUTORITÀ GIUDIZIARIA Per tutto quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge. Il Contraente o l Assicurato deve comunicare per iscritto alla Società l esistenza e la successiva stipulazione di altre assicurazioni per lo stesso rischio; in caso di sinistro il Contraente o l Assicurato deve darne avviso a tutti gli assicuratori, così come previsto dall art del Codice Civile. Qualora la somma degli indennizzi calcolati secondo ogni contratto autonomamente considerato - escluso dal conteggio l indennizzo dovuto dall assicuratore insolvente - superi l ammontare del danno, la Società è tenuta a pagare soltanto la sua quota proporzionale in ragione dell indennizzo calcolato secondo il proprio contratto, esclusa comunque ogni obbligazione solidale con gli altri assicuratori. Tutte le eventuali controversie derivanti dal presente contratto, ad eccezione di quelle relative alla valutazione del danno demandate ai periti per l arbitraggio previsto dagli artt. 63 e 64 delle condizioni di polizza, sono demandate all Autorità Giudiziaria ordinaria. 6 formula azienda agricola norme che regolano l assicurazione in generale

8 Norme che regolano la sezione 1 - incendio La Società si obbliga a indennizzare, con i limiti, scoperti e franchigie, eventualmente previsti dall art. 16, i danni materiali e diretti alle cose assicurate, anche se di proprietà di terzi, causati da: a) Incendio, fulmine, implosione, esplosione, scoppio non causati da ordigni esplosivi; b) Caduta di aeromobili, satelliti artificiali, loro parti o cose trasportate nonché da onda sonica determinata da aeromobili od oggetti in genere in moto a velocità supersonica; c) Urto di veicoli stradali, non appartenenti o in uso al Contraente o all Assicurato o alle persone delle quali deve rispondere, in transito sulle aree che non siano di sua esclusiva pertinenza; d) Danni conseguenziali La Società indennizza altresì: le spese necessarie per demolire, sgomberare e trasportare al più vicino scarico i residuati del sinistro indennizzabile a termini di polizza; i guasti alle cose assicurate allo scopo di impedire o arrestare l incendio; e inoltre: i danni causati alle cose assicurate da sviluppo di fumi, gas, vapori; i danni da mancata o anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica o idraulica; i danni da mancato o anormale funzionamento di apparecchiature elettriche, elettroniche, di impianti di riscaldamento o di condizionamento; i danni da colaggio o fuoriuscita di liquidi; purché conseguenti agli eventi di cui alle lettere a), b) e c), che abbiano colpito le cose assicurate oppure cose poste nell ambito di 20 metri da esse. La Società non indennizza, oltre a quelli già esclusi alle singole garanzie, i danni: a) ai fabbricati aventi caratteristiche costruttive difformi da quanto previsto dal Dizionario assicurativo alla voce Fabbricato; b) verificatisi in occasione di atti di guerra, insurrezione, tumulti popolari, scioperi, sommosse, occupazione militare, invasione, atti di terrorismo e sabotaggio, atti dolosi compresi quelli vandalici, purché il sinistro sia in rapporto con tali eventi; c) verificatisi in occasione di esplosione o di emanazione di calore o di radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell atomo, come pure in occasione di radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche, purché il sinistro sia in rapporto con tali eventi; d) causati con dolo del Contraente o dell Assicurato, degli Amministratori o dei Soci a responsabilità illimitata, del Legale Rappresentante; e) causati da terremoti, maremoti, eruzioni vulcaniche; f) causati da inondazioni, alluvioni, allagamenti; g) da smarrimento o da furto delle cose assicurate avvenuti in occasione degli eventi per i quali è prestata l assicurazione; h) alle macchine o all impianto nel quale si sia verificato un scoppio se l evento è determinato da usura, corrosione o difetti del materiale; i) subiti dalle scorte o dai prodotti in refrigerazione per effetto di mancata od anormale produzione o distribuzione del freddo o di fuoriuscita del fluido frigorigeno, anche se conseguenti ad eventi per i quali è prestata l assicurazione; norme che regolano la sezione 1 - incendio RISCHI ASSICURATI E LORO SPECIFICHE DELIMITAZIONI 12. ESCLUSIONI 13. formula azienda agricola 7

9 14. CONDIZIONI PARTICOLARI E GARANZIE AGGIUNTIVE (SEMPRE OPERANTI) l) al foraggio ed alle granaglie provocati da fermentazione e/o combustione spontanea, nonché conseguenti spese per lo smassamento del foraggio; m) asfissia e folgorazione del bestiame; n) al bestiame in alpeggio; o) alle cose in locazione finanziaria già coperte da apposita assicurazione; p) indiretti, di qualsiasi natura. Le seguenti garanzie aggiuntive sono prestate con gli eventuali limiti, scoperti e franchigie, previsti dall art. 16. A) Caratteristiche costruttive dei fabbricati L assicurazione è prestata alla condizione che i fabbricati assicurati siano conformi, per caratteristiche costruttive, a quanto indicato alla voce Fabbricato del Dizionario assicurativo. B) Costo di ricostruzione (Fabbricato/Rischio Locativo): l assicurazione è prestata al costo di ricostruzione. Per costo di ricostruzione si intende la spesa necessaria per l integrale costruzione a nuovo di tutto il fabbricato assicurato escludendo soltanto il valore dell area. C) Costo di rimpiazzo (macchine ed attrezzature agricole): in caso di sinistro che colpisca macchine od attrezzature agricole di età non superiore ad un anno, la liquidazione verrà effettuata senza l applicazione del degrado d uso, fermo il limite massimo delle somme complessivamente assicurate alle rispettive sottopartite. D) Anticipo sugli indennizzi: a richiesta del Contraente, l Assicurato ha diritto a ottenere un acconto, sulla base delle stime preliminari effettuate dalla Società pari al 50% dell ammontare presumibile dell indennizzo a condizione che: il Contraente o l Assicurato abbia adempiuto agli obblighi previsti dall art. 58, Obblighi in caso di sinistro, e che ne faccia esplicita richiesta; non esistano dubbi sulla risarcibilità del danno; l indennizzo presumibile non sia inferiore a e ; non esistano impedimenti (vincoli, interessi di terzi, ipoteche); siano trascorsi almeno 60 giorni dal verificarsi del sinistro e almeno 30 giorni dalla richiesta dell anticipo. L acconto non potrà comunque superare e qualunque sia l entità del danno stimato. E) Assicurazione parziale (con deroga del 15% alla regola proporzionale): se dalle stime fatte con le norme dell articolo 17 risulta che i valori di una o più partite prese ciascuna separatamente, eccedevano al momento del sinistro di oltre il 15% le somme rispettivamente assicurate con le partite stesse, la Società risponde del danno in proporzione del rapporto fra il valore assicurato e quello risultante al momento del sinistro. F) Fenomeno elettrico La Società risponde dei danni materiali e diretti a seguito di correnti, scariche o altri fenomeni elettrici, da qualsiasi motivo occasionati, agli impianti ed alle apparecchiature elettriche nonché loro componenti elettroniche. La garanzia è prestata nella forma a primo rischio assoluto. La Società non risponde dei danni: a) ad apparecchiature elettroniche (assicurabili nell apposita Sezione Elettronica ); b) causati da usura o da carenza di manutenzione; c) verificatisi in occasione di montaggi e smontaggi non connessi a lavori di manutenzione o revisione; d) verificatisi durante le operazioni di collaudo o prova; e) dei quali deve rispondere per legge o contratto il costruttore o il fornitore; f) dovuti a difetti noti al Contraente o all Assicurato all atto della stipula della polizza; 8 formula azienda agricola norme che regolano la sezione 1 - incendio

10 g) ad elaboratori di processo o di automazione di processi industriali non al servizio di singole macchine. G) Dispersione liquidi: la Società indennizza, i danni di dispersione di liquidi, escluso il vino, contenuti in recipienti di capacità uguale o superiore a 100 litri causati da rottura accidentale dei predetti recipienti. La presente garanzia è prestata nella forma a primo rischio assoluto. H) Maggiori spese: a parziale deroga dell art. 13 lettera p), in caso di sinistro indennizzabile a termini di polizza che provochi l interruzione totale o parziale dell attività assicurata, la Società indennizza le spese straordinarie documentate, purché necessariamente e non inconsideratamente sostenute, per il proseguimento dell attività. L indennizzo verrà pertanto limitato alla sola differenza tra le spese effettivamente sostenute e quelle normali necessarie alla prosecuzione delle attività, che sarebbero state comunque sostenute dall Assicurato in assenza di sinistro. La presente garanzia è prestata nella forma a primo rischio assoluto e per il tempo necessario per la riparazione e/o rimpiazzo delle cose distrutte o danneggiate con il massimo di un anno. La Società non indennizza le maggiori spese conseguenti a prolungamento ed estensione dell inattività causate da: scioperi, serrate, provvedimenti imposti dall Autorità; difficoltà di reperimento di beni e servizi necessari all attività e imputabili a causa di forza maggiore quali, ad esempio, disastri naturali, scioperi che impediscano o rallentino le forniture, stati di guerra. I) Partecipazione ad esposizioni, fiere, mercati e mostre: l assicurazione vale relativamente agli eventi garantiti dall art. 12 lettera a) per i prodotti e/o il bestiame dell azienda, anche durante la partecipazione a esposizioni, fiere, mercati e mostre. L assicurazione non vale per gioielli ed oggetti preziosi. Agli effetti della presente estensione si precisa che i capitali eventualmente previsti alla partita Ricorso Terzi sono ridotti del 50%. L) Scorte e prodotti trasportati: l assicurazione vale per i danni materiali e diretti a seguito di incendio, fulmine, esplosione, implosione e scoppio, subiti dai prodotti agricoli dell azienda e/o dalla stessa lavorati e commercializzati (ad esclusione del vino) durante il trasporto su veicoli propri e/o di terzi o detenuti in leasing condotti dall Assicurato o da uno degli addetti. Resta inteso che: la garanzia decorre dal momento in cui i prodotti lasciano l azienda, prosegue durante l ordinario corso del viaggio e termina nel momento in cui arrivano al luogo di destinazione; la stessa copertura è prestata durante il viaggio di ritorno; la garanzia è valida per i trasporti avvenuti sul territorio dello Stato Italiano, Stato Città del Vaticano e Repubblica di San Marino. Le seguenti garanzie aggiuntive sono prestate con gli eventuali limiti, scoperti e franchigie previsti dall art. 16. A) Rischio Locativo Se il fabbricato è di proprietà di terzi e l Assicurato ha inteso limitare l assicurazione al solo Rischio Locativo, la Società risponde esclusivamente delle somme che l Assicu-rato sia tenuto a pagare, nei casi di sua responsabilità a termini degli artt. 1588, 1589 e 1611 del Codice Civile, per danni materiali e diretti causati ai locali tenuti in locazione da incendio ed altri eventi garantiti in polizza, ferma l applicazione della regola proporzionale di cui all art. 14 lettera E), qualora la somma assicurata alla relativa partita risultasse inferiore al valore dei locali calcolato a termini di polizza. norme che regolano la sezione 1 - incendio GARANZIE AGGIUNTIVE OPERANTI SE RICHIAMATE NELLA SCHEDA DI POLIZZA, ANCHE A PARZIALE DEROGA DELL ART. 13 ESCLUSIONI 15. formula azienda agricola 9

11 B) Ricorso Terzi La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato, fino alla concorrenza del massimale convenuto, delle somme che egli sia tenuto a corrispondere per capitale, interessi e spese - quale civilmente responsabile ai sensi di legge - per danni materiali e diretti cagionati alle cose di terzi da incendio, esplosione e scoppio di cose di sua proprietà o da lui detenute. L assicurazione è estesa ai danni: 1) derivanti da interruzioni o sospensioni - totali o parziali - dell utilizzo di beni, nonché di attività industriali, commerciali, agricole o di servizi, entro il massimale stabilito e sino alla concorrenza del 10% del massimale stesso; 2) ai veicoli dei dipendenti dell Assicurato e ai mezzi di trasporto sotto carico e scarico ovvero in sosta nell ambito delle anzidette operazioni, nonché alle cose sugli stessi mezzi trasportate. L assicurazione non comprende i danni: a cose che l Assicurato abbia in consegna o custodia o detenga a qualsiasi titolo; di qualsiasi natura conseguenti ad inquinamento dell acqua, dell aria e del suolo. Non sono comunque considerati terzi: il coniuge, i genitori, i figli dell Assicurato nonché ogni altro parente e/o affine se con lui convivente; quando l Assicurato non sia una persona fisica, il Legale Rappresentante, il Socio a responsabilità illimitata, l Amministratore e le persone che si trovino con loro nei rapporti di cui al punto precedente; le Società le quali rispetto l Assicurato, che non sia una persona fisica, siano qualificabili come controllanti, controllate o collegate, ai sensi della vigente normativa nonché gli Amministratori delle medesime. L Assicurato deve immediatamente informare la Società delle procedure civili o penali promosse contro di lui, fornendo tutti i documenti e le prove utili alla difesa e la Società avrà la facoltà di assumere la direzione della causa e la difesa dell Assicurato. Il Contraente o l Assicurato deve astenersi da qualunque transazione o riconoscimento della propria responsabilità senza il consenso della Società. Quanto alle spese giudiziali si applica l art del Codice Civile. C) Acqua e liquidi condotti in genere La Società risponde dei danni materiali e diretti causati alle cose assicurate dalla fuoriuscita di acqua e liquidi condotti in genere a seguito di rottura accidentale di impianti idrici, igienici e tecnici esistenti nei fabbricati assicurati o contenenti le cose medesime. In caso sia stata assicurata anche la partita Fabbricato, la Società assicura inoltre: Ricerca e riparazione del guasto, cioè le spese necessariamente sostenute per riparare o sostituire le tubazioni ed i relativi raccordi collocati nei muri e nei pavimenti e per demolire e ricostruire le parti in muratura del fabbricato danneggiate con la ricerca o riparazione stessa: Intasamento pluviali quando esso si verifichi per il solo caso di grandine. Sono comunque esclusi i danni da: umidità, stillicidio, traboccamento o rigurgito di fognature; gelo; colaggio o accidentale messa in funzione di impianti automatici di estinzione. D) Cose all aperto La Società indennizza i danni materiali e diretti dagli eventi garantiti in polizza causati alle attrezzature e macchine agricole trovantesi all aperto purché nell ambito degli appezzamenti e poderi costituenti l azienda agricola assicurata con la presente polizza. E) Scorte e prodotti in refrigerazione La Società indennizza i danni materiali e diretti alle scorte e prodotti in refrigerazione causati da: 10 formula azienda agricola norme che regolano la sezione 1 - incendio

12 mancata od anormale produzione o distribuzione del freddo; fuoriuscita del fluido frigorigeno; conseguenti ad eventi garantiti in polizza o ad accidentale verificarsi di guasti o rotture nell impianto frigorifero o nei relativi dispositivi di controllo e di sicurezza, nonché dei sistemi di adduzione dell acqua e di produzione o distribuzione dell energia elettrica direttamente pertinenti all impianto stesso. La garanzia ha effetto se la mancata od anormale produzione del freddo ha avuto durata continuativa non minore di 24 ore. La garanzia comprende i danni conseguenti ad Eventi Sociopolitici sempreché questa garanzia sia stata validamente richiamata in scheda di polizza. F) Granaglie ed alberi da frutta La Società indennizza i danni ai cereali in genere sullo stelo, nel corso della mietitrebbiatura, sul campo e durante il trasporto entro i confini dell azienda, purché causati dagli eventi garantiti in polizza. Sono compresi nella presente garanzia anche i danni subiti da paglia, coltivazioni arboree, alberi da frutta in genere, uliveti e vigneti. G) Eventi sociopolitici La Società risponde: 1) dei danni materiali e diretti causati alle cose assicurate da incendio, esplosione, scoppio, caduta di aeromobili, loro parti o cose da essi trasportate, verificatisi in conseguenza di tumulto popolare, sciopero, sommossa, atti vandalici o dolosi, atti di terrorismo o di sabotaggio organizzato; 2) degli altri danni materiali e diretti causati alle cose assicurate, escluse le insegne - anche a mezzo di ordigni esplosivi - da persone (dipendenti o non dell Assicurato) che prendano parte a tumulti popolari, scioperi, sommosse o che compiano individualmente o in associazione, atti vandalici o dolosi, compresi quelli di terrorismo o sabotaggio. La presente estensione di garanzia, ferme le condizioni sopra richiamate, è operante anche per i danni avvenuti nel corso di occupazione non militare della proprietà in cui si trovino le cose assicurate, con avvertenza che, qualora l occupazione medesima si protraesse per oltre cinque giorni consecutivi, la Società non risponde dei danni di cui al punto 2), anche se verificatisi durante il suddetto periodo. Le spese di demolizione e sgombero dei residui del sinistro sono assicurate nei limiti previsti dalla polizza. La Società e il Contraente hanno la facoltà, in ogni momento, di recedere dalla garanzia prestata con la presente clausola, con preavviso di trenta giorni, decorrenti dalla ricezione della relativa comunicazione, da farsi a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento. In caso di recesso da parte della Società, questa rimborsa la quota di premio netto relativa al periodo di rischio non corso. La Società non risponde dei danni: 1) di inondazione, alluvione, allagamento e frana; 2) di rapina, estorsione, saccheggio, o imputabili ad ammanchi di qualsiasi genere; 3) di imbrattamento o deturpamento alle parti esterne del fabbricato e delle recinzioni; 4) causati da interruzione di processi di lavorazione, da mancata o anormale produzione o distribuzione di energia, da alterazione di prodotti conseguente alla sospensione del lavoro, da alterazione od omissione di controlli o manovre; 5) verificatisi nel corso di confisca, sequestro, requisizione delle cose assicurate per ordine di qualunque autorità, di diritto o di fatto, od in occasione di serrata. H) Precipitazioni e fenomeni atmosferici in genere La Società risponde dei danni materiali e diretti causati alle cose assicurate da uragano, bufera, tempesta, vento e cose da esso trascinate, tromba d aria, grandine, quando detti eventi atmosferici siano caratterizzati da violenza riscontrabile dagli effetti prodotti su una pluralità di cose, assicurate o non. norme che regolano la sezione 1 - incendio formula azienda agricola 11

13 La Società non risponde: 1) dei danni da bagnamento verificatisi all interno dei fabbricati a meno che non siano avvenuti a seguito di rotture, brecce o lesioni provocate al tetto, alle pareti o ai serramenti dalla violenza delle precipitazioni e fenomeni atmosferici in genere; 2) dei danni causati, ancorché verificatisi a seguito degli eventi atmosferici di cui sopra, da: inondazioni, alluvioni, allagamenti; mareggiate e penetrazione di acqua marina; formazione di ruscelli, accumuli esterni d acqua, rottura o rigurgito dei sistemi di scarico; cedimento o franamento del terreno; gelo e sovraccarico di neve; 3) dei danni subiti da: alberi, coltivazioni floreali ed agricole in genere; recinti, cancelli, gru, cavi aerei, ciminiere e camini, insegne o antenne e simili installazioni esterne; cose assicurate all aperto - salvo diversa pattuizione - ad eccezione dei serbatoi e impianti fissi per natura e destinazione; fabbricati o tettoie aperti da un lato od incompleti nelle coperture o nei serramenti (anche se per temporanee esigenze di ripristino conseguenti o non al sinistro), capannoni pressostatici e simili, baracche in legno o plastica e quanto in essi contenuto; serramenti, vetrate, lucernari in genere a meno che derivanti da rotture o lesioni subite dal tetto o dalle pareti; serre; lastre di cemento-amianto, fibrocemento e manufatti di materia plastica per effetto di grandine. Relativamente ai fabbricati aperti da più di un lato l assicurazione vale nei limiti ed alle condizioni di cui al successivo art. 16 alla voce Precipitazioni e fenomeni atmosferici in genere (fabbricati aperti da più di un lato) per i soli danni riportati dall immobile, restando comunque esclusi i danni alle cose ivi riposte. I) Grandine su lastre di cemento-amianto e fibrocemento L assicurazione vale, a parziale deroga di quanto previsto dalla precedente lett. H) punto 3), per i danni materiali e diretti subiti dalle lastre di cemento-amianto e materiali similari e manufatti di materia plastica, per effetto di grandine. L) Sovraccarico di neve L assicurazione vale, a parziale deroga di quanto previsto dalla precedente lett. H) punto 2), per i danni materiali e diretti alle cose assicurate derivanti dall accumulo di neve sui tetti compresi quelli che si verificassero all interno dei fabbricati e al loro contenuto, purché avvenuti a seguito di crollo totale o parziale del tetto, pareti, lucernari e serramenti in genere direttamente provocato dal peso della neve. La Società non risponde dei danni causati: da valanghe e slavine; da gelo, ancorché conseguente ad evento coperto dalla presente garanzia; ai fabbricati non conformi alle vigenti norme relative ai sovraccarichi di neve, ed al loro contenuto; ai lucernari, vetrate e serramenti in genere, nonché all impermeabilizzazione, a meno che il loro danneggiamento sia causato da crollo totale o parziale del tetto e delle pareti in seguito al sovraccarico di neve; alle serre. M) Onorario periti In caso di sinistro indennizzabile a termini di polizza, la Società, rimborsa le spese e gli onorari di competenza del perito che il Contraente avrà scelto e nominato conforme- 12 formula azienda agricola norme che regolano la sezione 1 - incendio

14 mente al disposto delle Norme di Liquidazione sinistri e la quota parte di spese ed onorari a carico del Contraente a seguito di nomina del terzo perito. Relativamente alle garanzie sottospecificate si conviene che, ferme le somme assicurate per ciascuna partita riportata in scheda di polizza, in caso di sinistro saranno applicati i seguenti ulteriori limiti di indennizzo, scoperti e franchigie: LIMITI DI INDENNIZZO, SCOPERTI E FRANCHIGIE 16. Valori: - denaro, carte valori, titoli di credito in genere, gioielli e preziosi Foraggio Serre (impianto e contenuto) Granaglie ed alberi da frutta in genere Granaglie su stelo prima della mietitrebbiatura Eventi sociopolitici Precipitazioni e fenomeni atmosferici in genere (fabbricati chiusi da tutti i lati) Precipitazioni e fenomeni atmosferici in genere (fabbricati aperti da più di un lato) Grandine Onorario periti Cose all aperto Spese di demolizione e sgombero Esposizioni, fiere, mercati e mostre Sovraccarico neve Acqua e liquidi condotti in genere: - Danni materiali e diretti - Spese di ricerca e riparazione del guasto Dispersione liquidi Scorte e prodotti in refrigerazione Fenomeno elettrico Scorte e prodotti trasportati Maggiori spese GARANZIE LIMITE DI INDENNIZZO PER SINISTRO SCOPERTO FRANCHIGIA E ANNUALITÀ ASSICURATIVA 20% della somma assicurata alla voce Arredamento della abitazione e/o ufficio con il massimo di e Somma assicurata e 155 Somma assicurata Somma assicurata 10% e % della somma assicurata 80% della somma assicurata 80% della somma assicurata e e % dell indennizzo liquidato con il limite di e Somma assicurata 10% dell indennizzo spettante per sinistro risarcibile ai sensi di polizza 30% della somma assicurata con il massimo di e % della somma assicurata e e % della somma assicurata alla voce Scorte e prodotti con il massimo di e Somma assicurata e % della somma assicurata alla voce Scorte e prodotti con il max di e e % 10% con il minimo di e % con il minimo di e % e 260 e e 260 e e 150 e 150 e 150 e 150 e 250 norme che regolano la sezione 1 - incendio formula azienda agricola 13

15 VALORE DELLE COSE ASSICURATE DETERMINAZIONE DEL DANNO L attribuzione del valore che le cose assicurate - illese, danneggiate o distrutte - avevano al momento del sinistro è ottenuta secondo i seguenti criteri: I - Fabbricato/Rischio locativo - Si stima la spesa necessaria per l integrale costruzione a nuovo di tutto il fabbricato (o porzione) assicurato, escludendo soltanto il valore dell area. II - Serre - Si stima la spesa necessaria per l integrale costruzione a nuovo della serra, escludendo soltanto il valore dell area al netto di un deprezzamento stabilito in relazione al grado di vetustà, allo stato di conservazione, al modo di costruzione, all ubicazione, alla destinazione, all uso e ad ogni altra circostanza concomitante. III - Arredamento dell abitazione e/o ufficio, macchine ed attrezzature agricole - Si stima il costo di rimpiazzo delle cose assicurate con altre nuove od equivalenti per rendimento economico, al netto di un deprezzamento stabilito in relazione al tipo, qualità, funzionalità, rendimento, stato di manutenzione ed ogni altra circostanza concomitante salvo quanto previsto dall art. 14 lett H). IV - Bestiame, foraggi, granaglie ed alberi da frutta, scorte e prodotti, contenuto delle serre - Si stima il valore in relazione alla loro natura e qualità, compresi gli oneri fiscali, deducendo l eventuale svalutazione commerciale. Premesso che la determinazione del danno viene eseguita separatamente per ogni singola partita di polizza, l ammontare del danno si determina: a) per il fabbricato o rischio locativo stimando la spesa necessaria per costruire a nuovo le parti distrutte e per riparare quelle soltanto danneggiate e deducendo da tale risultato il valore dei residui; b) per le serre applicando il deprezzamento di cui al punto II dell art. 17 alle spese necessarie per costruire a nuovo le parti distrutte e per riparare quelle soltanto danneggiate e deducendo da tale risultato il valore dei residui; c) per l arredamento dell abitazione e/o ufficio, macchine ed attrezzature agricole, bestiame, foraggi, granaglie ed alberi da frutta, scorte e prodotti, contenuto delle serre deducendo dal valore delle cose assicurate il valore delle cose illese ed il valore residuo delle cose danneggiate; d) per i titoli di credito per i quali è ammessa la procedura di ammortamento, la Società rimborserà solo le spese incontrate con la procedura stabilita dalla legge per l ammortamento stesso e la sostituzione dei titoli distrutti. In particolare per gli effetti cambiari, rimane stabilito che l assicurazione vale soltanto per quelli per i quali sia possibile l esercizio dell azione cambiaria. Per quanto riguarda: i titoli per i quali non è ammessa la procedura di ammortamento; i titoli per i quali pur essendo ammessa, la procedura di ammortamento non fosse esperibile; i documenti rappresentativi di credito e le carte valori; la Società risarcirà il valore che essi avevano al momento del sinistro, fermo restando che, qualora, i titoli distrutti possano essere duplicati, il risarcimento sarà effettuato soltanto dopo che l Assicurato abbia richiesto la duplicazione e non l abbia ottenuta per fatto a lui non imputabile. 14 formula azienda agricola norme che regolano la sezione 1 - incendio

16 Norme che regolano la sezione 2 - furto La Società, sino alla concorrenza delle somme indicate in scheda di polizza alle rispettive partite e con i limiti, scoperti e franchigie eventualmente previsti all art. 25, indennizza i danni materiali e diretti subiti dall Assicurato in conseguenza della perdita o del danneggiamento del contenuto pertinente all attività riportata in scheda di polizza, causati da: A. Furto all interno dei locali assicurati, a condizione che l autore del furto si sia introdotto nei locali contenenti le cose assicurate: a) violandone le difese esterne di protezione e chiusura (inclusi muri, soffitti e pavimenti) mediante: 1) rottura, scasso, sfondamento; 2) grimaldelli o arnesi similari; 3) uso di chiavi false; b) per via diversa da quella ordinaria, che richieda superamento di ostacoli o di ripari mediante impiego di mezzi artificiosi o con impiego di agilità personale, attraverso aperture verso l esterno situate in linea verticale ad almeno 4 metri dal suolo, da superfici acquee o da ripiani accessibili e praticabili per via ordinaria dall esterno; c) in altro modo, rimanendovi clandestinamente, ed abbia poi asportato la refurtiva a locali chiusi; d) con uso fraudolento di chiavi vere, smarrite o sottratte all Assicurato o a chi le detiene con il suo consenso, mediante furto, rapina, estorsione. Tale copertura è operante per 48 ore a partire dal momento in cui l Assicurato denuncia alla Pubblica Autorità lo smarrimento o la sottrazione delle chiavi. Se per le cose assicurate sono previsti in polizza dei mezzi di custodia, la Società è obbligata soltanto se l autore del furto, dopo essersi introdotto nei locali in uno dei modi sopraindicati, abbia violato tali mezzi come previsto dai punti a1) e a2). B. Rapina o estorsione avvenute all interno dei locali indicati nella scheda di polizza, quand anche le persone sulle quali viene fatta violenza o minaccia vengano prelevate all esterno e costrette a recarsi nei locali stessi. C. Furto commesso dai dipendenti esclusivamente secondo le modalità previste al punto A lettere a) e b), sempre che il dipendente abbia commesso il furto a locali chiusi ed in ore diverse da quelle in cui adempie le sue mansioni. D. Furto con destrezza, intendendosi per tale il furto commesso con speciale abilità in modo da eludere l attenzione del derubato o di altre persone presenti. Tale speciale abilità può esercitarsi sia con agilità e sveltezza di mano su cose che siano vicine al derubato, sia con altrettanta agilità e scaltrezza su cose che siano lontane dalla sua persona, eludendo l attenzione di lui presente o normalmente vigilante. Tale garanzia è operante a condizione che il furto sia constatato e denunciato entro il giorno successivo a quello di avvenimento. L assicurazione non vale per: cose assicurate alla sottopartita Cose all aperto; prodotti e bestiame durante la partecipazione ad esposizioni, fiere, mercati e mostre; bestiame all aperto. E. Guasti cagionati dai ladri in occasione di furto o rapina consumati o tentati: alle cose assicurate; ai fabbricati contenenti le cose assicurate; norme che regolano la sezione 2 - furto RISCHI ASSICURATI E LORO SPECIFICHE DELIMITAZIONI 19. formula azienda agricola 15

17 agli infissi posti a riparo e protezione degli accessi ed aperture dei locali. Il furto di fissi ed infissi viene equiparato al guasto. F. Atti vandalici ai locali ed alle cose assicurate, commessi dagli autori del furto o della rapina o estorsione consumati e/o tentati. L assicurazione non vale per il bestiame. 20. CONDIZIONI PARTICOLARI E GARANZIE AGGIUNTIVE (SEMPRE OPERANTI) Le seguenti condizioni particolari sono prestate con gli eventuali limiti, franchigie e scoperti previsti dall art. 25. A. Primo rischio assoluto: l assicurazione è prestata senza applicare alcuna riduzione proporzionale nei casi previsti dall art del Codice Civile. B. Rapina commessa sui clienti e visitatori: l assicurazione vale anche quando la rapina viene commessa sui clienti e visitatori, compresa la sottrazione di valori e preziosi, avvenuta nei locali assicurati. C. Veicoli ricoverati nei locali o nell area in uso all Assicurato: qualora il furto, la rapina o l estorsione siano commessi utilizzando, per l asportazione delle cose assicurate, veicoli che si trovano nei locali indicati in scheda di polizza o nell area in uso all Assicurato, la Società corrisponderà all Assicurato l 85% dell importo liquidato a termini di polizza, restando il 15% rimanente a carico dell Assicurato stesso, senza che egli possa, sotto pena di decadenza da ogni diritto ad indennizzo, farlo assicurare da altri. D. Partecipazione ad esposizioni, fiere, mercati e mostre: l assicurazione vale anche quando i prodotti e/o il bestiame dell azienda si trovino presso esposizioni, fiere, mercati e mostre, purché non lasciati incustoditi. L assicurazione non vale per gioielli ed oggetti preziosi. E. Scorte e prodotti trasportati: l assicurazione vale per i danni materiali e diretti a seguito di furto o rapina, delle scorte e prodotti agricoli, lavorati e commercializzati ad esclusione del vino, durante il trasporto su veicoli propri o detenuti in leasing condotti dall Assicurato o da suoi addetti. Resta inteso che: la garanzia decorre dal momento in cui lasciano il luogo di deposito indicato nel documento di trasporto, prosegue durante l ordinario corso del viaggio e termina nel momento in cui sono consegnati al destinatario; l assicurazione vale anche durante eventuali soste intermedie, limitatamente ai periodi dalle ore 6 alle ore 22, purché i veicoli siano lasciati chiusi a chiave, con i vetri completamente alzati con antifurto attivo e inserito; la garanzia è valida per i trasporti avvenuti sul territorio dello Stato Italiano, Stato Città del Vaticano e Repubblica di San Marino. 21. ESCLUSIONI La Società non indennizza, oltre a quelli già esclusi alle singole garanzie, i danni: a) verificatisi in occasione di atti di guerra, insurrezione, tumulti popolari, scioperi, sommosse, atti di terrorismo o sabotaggio organizzato, occupazione militare, invasione, purché il sinistro sia in rapporto con tali eventi; b) verificatisi in occasione di incendi, esplosioni anche nucleari, scoppi, contaminazioni radioattive, trombe, uragani, terremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni ed altri sconvolgimenti della natura, purché il sinistro sia in rapporto con tali eventi; c) commessi e/o agevolati con dolo o colpa grave del Contraente o dell Assicurato, degli Amministratori, del Legale Rappresentante o dei Soci a responsabilità illimitata; d) commessi e/o agevolati con dolo o colpa grave: da persone che abitano con quelle indicate alla lettera c) od occupano i locali contenenti le cose assicurate o locali con questi comunicanti; da persone delle quali il Contraente o l Assicurato deve rispondere; da incaricati della sorveglianza delle cose stesse o dei locali che le contengono; 16 formula azienda agricola norme che regolano la sezione 2 - furto

18 da persone legate al Contraente o all Assicurato da vincoli di parentela o affinità che rientrino nella previsione dell art. 649 del Codice Penale (n. 1, 2, 3), anche se non coabitanti; e) avvenuti a partire dalle ore 24 del 45 giorno se i locali contenenti le cose assicurate rimangono per più di 45 giorni consecutivi disabilitati o qualora non si tratti di abitazione, incustoditi. Relativamente a denaro, carte valori, titoli di credito in genere, valori bollati e postali, gioielli e preziosi, la sospensione decorre dalle ore 24 del quindicesimo giorno; f) indiretti, quali: i profitti sperati, i danni del mancato godimento od uso delle cose sottratte o danneggiate o di altri eventuali pregiudizi; g) causati alle cose assicurate da incendio, esplosioni o scoppi provocati dall autore del sinistro; h) alle cose in locazione finanziaria, se già coperte da apposita assicurazione; i) al bestiame in alpeggio (assicurabile con la specifica estensione Allevamento se richiamata in scheda di polizza); l) relativi a furto di valori non custoditi. Le seguenti garanzie sono prestate con gli eventuali limiti, scoperti e franchigie previsti dall art. 25. A. Cose all aperto: l assicurazione vale per le cose all aperto nell ambito dell azienda limitatamente a macchine ed attrezzature agricole. B. Bestiame all aperto: l assicurazione vale per il bestiame all aperto, esclusi gli animali da cortile nell ambito dell azienda. C. Rapina e furto di valori trasportati (Portavalori): l assicurazione vale fino alla concorrenza dell importo assicurato per i danni materiali e diretti subiti dall Assicurato in conseguenza di danneggiamento, distruzione o perdita dei valori di pertinenza dell attività assicurata, durante il trasporto degli stessi, a causa di: furto in seguito ad infortunio od improvviso malore della persona incaricata del trasporto dei valori; furto con destrezza, limitatamente ai casi in cui la persona incaricata del trasporto ha indosso od a portata di mano i valori stessi; furto strappando di mano o di dosso alla persona i valori medesimi; rapina; commessi sulla persona dell Assicurato, di suoi familiari o dipendenti di fiducia addetti al trasporto di valori, mentre al di fuori dei locali dell azienda detengono i valori stessi, durante il trasporto nella tratta abituale percorsa tra l azienda, l abitazione, banche e/o uffici postali o altri fornitori, purché: - avvenuti entro i confini della provincia ove ubicata l attività assicurata o di provincia ad essa limitrofa; - il portavalori sia di età compresa tra i 18 ed i 70 anni ed esente da minorazioni fisiche che lo rendano inadatto all effettuazione del trasporto dei valori assicurati. GARANZIE VALIDE SE ESPRESSAMENTE RICHIAMATE NELLA SCHEDA DI POLIZZA 22. norme che regolano la sezione 2 - furto formula azienda agricola 17

19 Condizioni di operatività della garanzia furto CARATTERISTICHE 23. COSTRUTTIVE MEZZI DI CHIUSURA DEI LOCALI (TIPO ANIA 24/B) 24. STANDARD 25. LIMITI DI INDENNIZZO, SCOPERTI E FRANCHIGIE La garanzia furto è prestata all interno dei locali assicurati - ad eccezione di quanto previsto dall art. 22 lett. A) e B) - a condizione che le caratteristiche costruttive degli stessi siano conformi a quanto riportato nel Dizionario assicurativo, alla voce fabbricato. L assicurazione è prestata alla condizione, essenziale per l efficacia del contratto, che ogni apertura verso l esterno dei locali contenenti le cose assicurate, situata in linea verticale a meno di 4 metri dal suolo o da superfici acquee, nonché da ripiani accessibili e praticabili per via ordinaria dall esterno, senza impiego cioè di mezzi artificiosi o di particolare agilità personale, sia difesa, per tutta la sua estensione, da robusti serramenti di legno, materia plastica rigida, vetro antisfondamento, metallo o lega metallica, chiusi con serrature, lucchetti di sicurezza od altri idonei congegni manovrabili esclusivamente dall interno, oppure protetta da inferriate fissate nel muro. Nelle inferriate e nei serramenti di metallo o lega metallica sono ammesse luci, se rettangolari, di superficie non superiore a 900 cm 2 e con lato minore non superiore a 18 cm oppure, se non rettangolari, di forma inscrivibile nei predetti rettangoli o di superficie non superiore a 400 cm 2. Negli altri serramenti sono ammessi spioncini o feritoie di superficie non superiore a 100 cm 2. Sono pertanto esclusi, se non diversamente convenuto, i danni da furto avvenuti quando, per qualsiasi motivo, non esistano o non siano operanti i mezzi di protezione e chiusura sopraindicati. Qualora invece venga accertato che, l introduzione nei locali è avvenuta violando mezzi di protezione e chiusura operanti ma non rispondenti a quelli sopraindicati, la Società liquiderà all Assicurato il 75% dell importo indennizzabile a termini di polizza, restando il rimanente 25% a carico dell Assicurato stesso, senza che egli possa, sotto pena di decadenza da ogni diritto all indennizzo, farlo assicurare da altri. Pertanto nel caso di assicurazione presso diversi assicuratori, l indennità verrà determinata ai sensi dell art. 10 delle norme che regolano l Assicurazione in generale senza tener conto dello scoperto che verrà detratto successivamente dall importo così calcolato. Sono comunque esclusi i furti commessi attraverso le luci di serramenti o inferriate senza effrazione delle relative strutture o dei congegni di chiusura per le abitazioni e/o uffici, o mediante effrazione o scasso di aperture protette da solo vetro fisso (non antisfondamento). Relativamente alle garanzie sottospecificate, si conviene che, ferme le somme assicurate per ciascuna partita riportata in scheda di polizza, in caso di sinistro saranno applicati i seguenti ulteriori limiti di indennizzo, scoperti e franchigie: GARANZIE LIMITE DI INDENNIZZO PER SINISTRO SCOPERTO FRANCHIGIA E ANNUALITÀ ASSICURATIVA Macchine agricole e attrezzature: - in rimessa chiusa - all aperto Bestiame in ricovero chiuso: - per tutte le regioni esclusa la Sardegna - per la Sardegna somma assicurata somma assicurata somma assicurata somma assicurata - 10% con il minimo di e e formula azienda agricola norme che regolano la sezione 2 - furto

20 GARANZIE LIMITE DI INDENNIZZO PER SINISTRO SCOPERTO FRANCHIGIA E ANNUALITÀ ASSICURATIVA Bestiame all aperto: - per tutte le regioni esclusa la Sardegna - per la Sardegna Arredamento dell abitazione e/o ufficio Furto con destrezza Scorte e prodotti trasportati Portavalori Rapina commessa sui clienti e visitatori Guasti cagionati dai ladri: - alle cose assicurate - ai fabbricati e agli infissi Atti vandalici Esposizioni, fiere, mercati e mostre Contenuto serre somma assicurata somma assicurata somma assicurata con il limite per singolo oggetto di e e % della somma assicurata alla voce Scorte e prodotti con il max di e somma assicurata e somma assicurata per partita contenuto escluso Portavalori 10% della somma assicurata con il massimo di e % della somma assicurata con il massimo di e % della somma assicurata con il massimo di e somma assicurata 10% con il minimo di e % con il minimo di e % con il minimo di e % 10% con il minimo di e 300 e 250 e 260 Qualora in caso di sinistro, risulti la concomitanza di due o più condizioni di assicurazione che limitino l indennizzo, si conviene che detti scoperti si sommino fino alla percentuale massima del 40% complessivo, pertanto in tal caso la Società corrisponderà all Assicurato il 60% dell importo indennizzabile a termini di polizza, restando il rimanente 40% a carico dell Assicurato stesso senza che egli possa, sotto pena di decadenza da ogni diritto all indennizzo farlo assicurare da altri. Pertanto nel caso di assicurazione presso diversi assicuratori, l indennità verrà determinata ai sensi dell art. 10 delle norme che regolano l Assicurazione in generale senza tener conto dello scoperto che verrà detratto successivamente dall importo così calcolato. COESISTENZA DI SCOPERTI A CARICO DELL ASSICURATO 26. a) L ammontare del danno è dato dal valore che le cose sottratte avevano al momento del sinistro o dal costo di riparazione delle cose danneggiate, col limite del valore che le cose stesse avevano al momento del sinistro. b) Per i titoli di credito per i quali è ammessa la procedura di ammortamento, la Società rimborserà solo le spese incontrate con la procedura stabilita dalla legge per l ammortamento stesso e la sostituzione dei titoli distrutti o sottratti. In particolare per gli effetti cambiari, rimane stabilito che l assicurazione vale soltanto per quelli per i quali sia possibile l esercizio dell azione cambiaria. norme che regolano la sezione 2 - furto DETERMINAZIONE DELL AMMONTARE DEL DANNO formula azienda agricola

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A.

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE Genertel S.p.A. CASA Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO

MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione multirischi MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO Fascicolo Informativo edizione 1 Luglio 2011 Il presente Fascicolo Informativo contiene i seguenti documenti:

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CONTRAENTE AZIENDA ULSS 20 VIA VALVERDE, 42 37122 VERONA (VR) C.F. 02573090236 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2010 SCADENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2015

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia POLIZZA (modello MHFBDM0712 - data dell ultimo aggiornamento: Luglio 2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: - LA NOTA INFORMATIVA,

Dettagli

Il presente Fascicolo viene consegnato al Contraente prima della sottoscrizione del contratto e contiene:

Il presente Fascicolo viene consegnato al Contraente prima della sottoscrizione del contratto e contiene: Servizio Clienti: 02 2805.2806 Servizio Sinistri: 02 2805.2808 Assistenza: 02 2660.9396 Contratto di assicurazione per la Casa Io e la mia Casa Fascicolo Informativo Edizione 3/2015 Il presente Fascicolo

Dettagli

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Contraente: COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Partita IVA: 00350160503 Periodo di efficacia dell assicurazione: Premio: - Effetto dalle ore 24 del: 30/04/2009 - Scadenza alle 24

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

PARTNER GLOBALE UFFICIO

PARTNER GLOBALE UFFICIO $c1$ 40128 Bologna (Italia) Via Stalingrado, 45 C:\SIGMA\FORM\LOGO\ 30 unipol_div_milano.png piedino_solo_datisoc_gruppo.png Jmilano2.png UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Divisione Milano www.unipolsai.com

Dettagli

polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 1/12/2005 INDICE

polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 1/12/2005 INDICE 3021 polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 1/12/2005 INDICE Nota informativa ISVAP..... pag. 1 Informativa Privacy........ pag. 3 Definizioni

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

Tua Assicurazioni S.p.A.

Tua Assicurazioni S.p.A. Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio del Condominio Tua Casa Il presente Fascicolo Informativo, contenente a) Nota informativa, comprensiva

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Impresa. in azienda. Modello 7603 - Ed. 01.07.2014

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Impresa. in azienda. Modello 7603 - Ed. 01.07.2014 Contratto di Assicurazione Multirischi dell Impresa in azienda Modello 7603 - Ed. 01.07.2014 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni di

Dettagli

Abitare oggi plus. Assicurazione modulare per l abitazione. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Abitare oggi plus. Assicurazione modulare per l abitazione. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela patrimonio Per la famiglia Abitare oggi plus Assicurazione modulare per l abitazione Il presente Fascicolo informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE GLOBALE ABITAZIONE SOMMARIO ABBREVIAZIONI PAG. 2 DEFINIZIONI PAG. 3 1. CONDIZIONI COMUNI A TUTTE LE SEZIONI PAG.

POLIZZA DI ASSICURAZIONE GLOBALE ABITAZIONE SOMMARIO ABBREVIAZIONI PAG. 2 DEFINIZIONI PAG. 3 1. CONDIZIONI COMUNI A TUTTE LE SEZIONI PAG. POLIZZA DI ASSICURAZIONE GLOBALE ABITAZIONE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SOMMARIO ABBREVIAZIONI PAG. 2 DEFINIZIONI PAG. 3 1. CONDIZIONI COMUNI A TUTTE LE SEZIONI PAG. 6 2. CONDIZIONI RELATIVE ALLA

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Famiglia Più. Modello 7023 - Ed. 01.07.2014

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Famiglia Più. Modello 7023 - Ed. 01.07.2014 Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione Famiglia Più Modello 7023 - Ed. 01.07.2014 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CONTRAENTE AZIENDA U.L.S.S. N. 8 ASOLO Via Forestuzzo, 41 31011 Asolo (TV) c.f. e p.i.v.a. 00896810264 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2012 SCADENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2013

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI:

C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI: C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI: SEZIONE I. INCENDIO ED ALTRI EVENTI SEZIONE II. INCENDIO ED ALTRI EVENTI BENI IMMOBILI STORICO-ARTISTICI. SEZIONE III. FURTO ED ALTRI EVENTI

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Sara Casa Pronta. Fascicolo Informativo. il contratto di assicurazione multirischio per la casa

Sara Casa Pronta. Fascicolo Informativo. il contratto di assicurazione multirischio per la casa Sara Casa Pronta il contratto di assicurazione multirischio per la casa Fascicolo Informativo ll presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni

Dettagli

più prestate. Franchigie. soffittature.

più prestate. Franchigie. soffittature. CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE POLIZZAA COLLETTIVA N. 5445/02 DEFINIZIONI VALIDE PER TUTTE LE SEZIONI fissi, infissi, opere di fondazione ed interrate, impianti idrici ed Abitazione (per la sola sezione Assistenza

Dettagli

abitare ProtettI assistenza

abitare ProtettI assistenza abitare ProtettI assistenza Guida alla Consultazione Informazioni Principali pag. 2 Quali vantaggi Cosa offre Decorrenza e durata dell Assicurazione Come accedere ai servizi Informazioni sull Intermediario

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI PRODOTTO IMPRESA CONFORT Il presente fascicolo informativo contenente a) Nota Informativa, comprensiva del glossario b) Condizioni di Assicurazione deve essere

Dettagli

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO.

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO. COVEA FLEET S.A. del Gruppo COVEA CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO VALUE NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO Il presente Fascicolo Informativo, contenente: 1) Nota Informativa

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Condizioni per l utilizzo dei contenuti

Condizioni per l utilizzo dei contenuti Condizioni per l utilizzo dei contenuti Condizioni generali Le presenti disposizioni regolano l uso del servizio del sito web di Internet (di seguito, la "Pagina Web" o il Sito Web ) che CIGNA Life Insurance

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA $c1$ 20161 Milano Via Senigallia n.18/2 C:\SAGNEW \FORM\LOGO\ 1 JMINESCOMPESTMPA.png Jmilano2.png Milano Assicurazioni S.p.A. www.milass.it firma_milano.png JMARCH.bmp C:\SAGNEW \FORM\LOGO\MINESCOMPESTMPA.JPG

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

Pagina lasciata intenzionalmente in bianco

Pagina lasciata intenzionalmente in bianco Contratto di assicurazione per la copertura dei Rischi Tecnologici POLIZZA DI ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE DI OPERE CIVILI Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa,

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI SDM BROKER S.r.l. Via Arbia, 70 00199 ROMA Tel. 06.97270759 06.64521565 Fax 06.97270748 Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI Polizza infortuni IAH0006453: Garanzie prestate: Morte:

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

Contratto di Assicurazione Autovetture

Contratto di Assicurazione Autovetture Fascicolo Informativo Modello 35000 - Edizione Aprile 2015 Contratto di Assicurazione Autovetture Responsabilità Civile verso Terzi, Incendio e Furto, Cristalli e Perdite Pecuniarie, Kasko, Eventi Naturali

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 LA RESPONSABILITA CONTRATTUALE AI SENSI DEGLI ARTT. 1667 E 1668 C.C.

L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 LA RESPONSABILITA CONTRATTUALE AI SENSI DEGLI ARTT. 1667 E 1668 C.C. L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 La responsabilità dell appaltatore per i vizi e le difformità dell opera: la verifica e il collaudo Avv. Alessandro SCIOLLA LA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Artigiani e Piccole Imprese

Artigiani e Piccole Imprese Artigiani e Piccole Imprese Artigiani e Piccole Imprese Contratto di Assicurazione a copertura dei rischi: Incendio, Responsabilità Civile danni a terzi e prestatori di lavoro, Responsabilità Civile danni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Art. 3. Codice disciplinare

Art. 3. Codice disciplinare Art. 3 Codice disciplinare 1. Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione alla gravità della mancanza, e in conformità a quanto previsto dall art. 55 del D.Lgs.n.165

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli