A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo. Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo. Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi"

Transcript

1 A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi

2 PREMESSA Competenza gestione dati E-mens La legge del 24 novembre 2003, n. 326, prevede che, a partire dalle retribuzioni del mese di gennaio 2005, i sostituti d imposta, tenuti al rilascio della certificazione unica (CUD), trasmettano mensilmente agli Enti previdenziali, in via telematica (direttamente o tramite intermediari autorizzati), entro l ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento, i dati retributivi e le informazioni utili: i Modelli Emens. Le informazioni in essi contenute sono utili tra l altro: al calcolo dei contributi; all aggiornamento dell estratto contributivo della posizione assicurativa del lavoratori; all erogazione delle prestazioni.

3 DALL EMENS ALL UNIEMENS Passaggio dalla procedura Emens alla procedura Uniemens Dalle denunce con competenza relativa al mese di Maggio 2009, i flussi EMENS e DM10 sono stati Unificati in un flusso denominato UNIEMENS. Il processo di unificazione è stato graduale: infatti il primo step dell unificazione è stato l Uniemens Aggregato. Da aprile 2010 è subentrato definitivamente il flusso Uniemens individuale. I vantaggi di tale procedura vengono riassunti così di seguito: 1. tenere un continuo aggiornamento dell'archivio dei lavoratori, al fine di realizzare una completa anagrafe dei lavoratori dipendenti e occupati, erogare tempestivamente le prestazioni (nell ottica del lavorare tempo reale ); 2. rilasciare celermente l estratto conto ai lavoratori e certificare la data di accesso alla pensione.

4 DALL EMENS ALL UNIEMENS (segue) Gli intermediari autorizzati possono accedere, dal Sito Istituzionale, alle procedure relative al Rendiconto aziendale e Rendiconto individuale. Tramite il rendiconto aziendale si possono verificare, le denunce presentate e transitate negli archivi centrali dell'inps consultabili in riferimento al mese o per codice fiscale. Tramite la funzionalità rendiconto individuale è possibile accedere, digitando la matricola aziendale, l'anno di interesse ed il codice fiscale del lavoratore per verificare la correttezza delle denunce e la totalizzazione annua prodotta dalle singole denunce mensili. Ciascuna denuncia è caratterizzata dai criteri di univocità, che la individuano.

5 CRITERI DI UNIVOCITA (RIF. DOCUMENTO TECNICO ULTIMA VERSIONE) «Elemento <Azienda>: <AnnoMeseDenuncia>, <CFAzienda>. Elemento <PosContributiva>: <Matricola>. Elemento <DenunciaIndividuale>: <CFLavoratore>, <Qualifica1>, <Qualifica2>, <Qualifica3>, <TipoContribuzione>. Elemento <ListaCollaboratori>: è univoco nell ambito dell azienda ed è identificato dall elemento <CFAzienda>. Elemento <Collaboratore>: <CFCollaboratore>, <TipoRapporto>, <Aliquota>» Con riferimento a ciascun anno di competenza, i dati Emens e Dm10 vengono verificati con la procedura Confronto Monti Retributivi.

6 CONFRONTO MONTI RETRIBUTIVI DM10<Emens/Uniemens Lettera interruzione termini Verifica mensile tra DM10 ed Emens DM10>Emens/Uniemens Verifica mensile tra DM10 ed Emens Dati mancanti Dati Errati Dati errati: Dati esatti Invio o acquisizione on- compilazione ret- Correggere da Regolarizzazione con invio line modelli Emens mancanti tifiche per variazione Compilazione rettifiche e/o Dm 10/v+F24 quietanzato dati Eliminazione denunce duplicate Per la casistica dei dati errati occorre inviare alla sede le ricevute di avvenuta variazione e altra documentazione a corredo NB. In entrambe le situazioni il Durc sarà irregolare

7 Da gennaio 2010 la struttura del flusso Uniemens si compone di: Denuncia Uniemens Individuale Rigo W R Y O. TOTALE DENUNCE INDIVIDUALI Denuncia Uniemens Aziendale Totale dichiarato a debito ex quadro BC a credito ex quadro D TOTALE DENUNCIA AZIENDALE

8 UNIEMENS PROVVISORI/ ANOMALI / NON GENERABILI (MESSAGGI N DEL 6/6/2012, N DEL 3/3/2010) Se TOT. DENUNCE INDIVIDUALI < DENUNCIA AZIENDALE MODELLO UNIEMENS PROVVISORIO Interventi di correzione: 1. Verifica per rigo imponibile errato o mancante con la documentazione (es. LUL) 2. Intervento di rettifica del rigo errato (con l utilizzo della procedura paghe, o con la procedura di rettifica disponibile sul Sito Istituzionale) NB. La mancata correzione e/o integrazione del modello comporterà la quadratura forzata del modello stesso generando una nota di rettifica, attiva o passiva

9 UNIEMENS PROVVISORI/ ANOMALI / NON GENERABILI (segue) Se TOT. DENUNCE INDIVIDUALI > DENUNCIA AZIENDALE MODELLO UNIEMENS ANOMALO Interventi di correzione: 1. Verifica per rigo imponibile con la documentazione (es. LUL): se errato / duplicato eliminazione/correzione denuncia 2. Verifica Denuncia Aziendale se errata reinvio Denuncia Aziendale NB. La mancata correzione e/o integrazione del modello comporterà la quadratura forzata del modello che risulterà parzialmente insoluto

10 UNIEMENS PROVVISORI/ ANOMALI / NON GENERABILI (segue) Se Se DENUNCIA AZIENDALE ASSENTE oppure TUTTE DENUNCE INDIVIDUALI ASSENTI Interventi di correzione: MODELLO UNIEMENS NON GENERABILE Inviare nuovamente denuncia aziendale o denunce individuali NB. L assenza di correzione del modello comporterà il mancato adempimento degli obblighi mensili dell azienda

11 VARIAZIONE DI UNA DENUNCIA UNIEMENS L invio mensile dei dati consente la creazione del modello DM10 virtuale. Eventuali variazioni apportate alle denunce potrebbero comportare la generazione di un modello DM 10-vig virtuale, che dopo le fasi elaborative, potrà essere confermato dalla Sede o dall Azienda. Poiché il Documento Tecnico stabilisce che «Con VALENZA CONTRIBUTIVA si intendono informazioni che concorrono alla ricostruzione del DM10 virtuale nelle successive fasi di controllo e contabilizzazione, Una variazione qualunque di tali informazioni, nei mesi successivi, comporta la produzione automatica di un titolo di regolarizzazione.» la variazione di dati, con valenza contributiva, potrà generare un modello Dm 10 Vig Virtuale.

12 VARIAZIONE DI UNA DENUNCIA UNIEMENS (segue) VARIAZIONI Senza Valenza Contributiva Aggiorna solo la posizione individuale del lavoratore Con Valenza Contributiva Riguardanti: A. Criteri di univocità B. Altri criteri TITOLO DI REGOLARIZZAZIONE (DM VIG VIRTUALE)

13 VARIAZIONE DI UNA DENUNCIA UNIEMENS (segue) A. Come effettuare VARIAZIONI CHE INTERESSANO I CRITERI DI UNIVOCITA : 1. procedura Paghe Annullamento e riproposizione Uniemens individuale e trasmissione file di modifica. Con tale operazione sarà aggiornata l anagrafica del lavoratore 2. Variazione ed Eliminazione on line dal Sito Inps Uniemens > Eliminazione Uniemens Uniemens > Variazione Uniemens

14 VARIAZIONE DI UNA DENUNCIA UNIEMENS (segue) B. Come effettuare VARIAZIONI CHE NON INTERESSANO I CRITERI DI UNIVOCITA 1. procedura Paghe Riproposizione Uniemens individuale e trasmissione file di modifica. Con tale operazione sarà aggiornata l anagrafica del lavoratore 2. Variazione on line dal Sito Inps Uniemens > Variazione Uniemens

15 ADESIONE / REVOCA FONDI INTERPROFESSIONALI Si precisa che l unica variazione non apportabile è quella relativa alle regolarizzazioni dell adesione ai fondi interprofessionali (vedi circolare n.107/2009). Le aziende dovranno attenersi a quanto di seguito descritto: per comunicare la revoca dal precedente Fondo, saranno utilizzati i codici REVO e/o REDI e, contestualmente, sarà inserito il codice del nuovo Fondo. Questa comunicazione potrà essere effettuata solamente nel mese di competenza. Rimane fermo il concetto che le modifiche di adesioni ai Fondi non accompagnate da espresse e contestuali indicazioni di revoca, non saranno ritenute valide.

16 LA CORREZIONE DELLE DENUNCE ERRATE La variazione delle Denunce Emens / Uniemens è importante non solo ai fini della correzione della posizione individuale e/o aziendale, ma anche per la revisione degli errori presenti nelle denunce: infatti queste, se errate, non aggiornano la posizione contributiva del lavoratore, con conseguenze nell erogazione delle prestazioni. Per la verifica degli errori è possibile accedere dal Sito Istituzionale in procedura Consultazione Errori. Gli errori più comuni presenti nelle denunce individuali sono:

17 CODICE FISCALE NON VALIDATO DALL ANAGRAFE TRIBUTARIA CFNV: codice fiscale non validato dall anagrafe tributaria Come intervenire E sufficiente comunicare alla sede il codice fiscale validato del lavoratore interessato proveniente da tessera sanitaria o da codice fiscale validato dall Agenzia delle Entrate. La sede apporterà le dovute variazioni. Il consulente dovrà variare nella Sua anagrafica, dal mese successivo la presentazione, il codice fiscale errato.

18 ERRORE B014 B014: numero giorni retribuiti inferiori al numero settimane Come intervenire Tali errori sono sovente presenti in denunce parziali quindi generate dai programmi con l unica informazione presente in <CIGPregressa>. Non trova rispondenza l esposizione del numero dei giorni con il numero di settimane lavorate. Tale problema deriva dal dato inviato come CIG pregressa. Se il lavoratore ha, nel mese di competenza, un criterio di univocità diverso da quello presente nel mese in cui la Cig viene conguagliata la procedura duplica la denuncia generando l errore. In questi casi è nessario eliminare la denuncia errata, con dati parziali e contestualmente aggiornare la denuncia del mese inviata in precedenza con l implementazione dei dati CIG

19 ERRORE CINC CINC: Preavviso: dati in attesa di completamento Come intervenire Si accede da compilazione Rettifiche per il mese di competenza, implementando i dati mancanti che caratterizzano il periodo di preavviso. Gli errori ricorrenti sono: l assenza dell evento, il periodo e il numero di settimane riguardanti l evento stesso.

20 Le informazioni contenute nella presente brochure sono esemplificative. Per eventuali approfondimenti si rimanda alle circolari e ai messaggi pubblicati dall Istituto.

Breve Manuale di Istruzione

Breve Manuale di Istruzione Breve Manuale di Istruzione Dove si consultano gli Emens/Uniemens Errati Pag. 2 Come si correggono gli Emens/Uniemens Errati (Reinvio file) Pag. 7 Come si Correggono gli EMENS ERRATI Pag. 8 Come si Correggono

Dettagli

Corso di formazione relativo alla composizione dei flussi individuali UNIEMENS

Corso di formazione relativo alla composizione dei flussi individuali UNIEMENS Corso di formazione relativo alla composizione dei flussi individuali UNIEMENS Modulo di approfondimento per Anagrafica e Flussi e Soggetto Contribuente Videoconferenza Regionale 20 giugno 2013 1. Gestione

Dettagli

ELEMENTI PARTICOLARI 1. DATA ESECUTIVITA' Interessa le Amministrazioni Regionali, Provinciali, Comunali e le ASL

ELEMENTI PARTICOLARI 1. DATA ESECUTIVITA' Interessa le Amministrazioni Regionali, Provinciali, Comunali e le ASL 31.08.2015 INPS - MENSILIZZAZIONE DATI 04 Lavoratori 19 Storico Inps mensile 01 Gestione dati retributivi Gestisce l'archivio dati retributivi Emens/Uniemens, creato dalla procedura "Riepiloghi mensili",

Dettagli

UNIEMENS Manuale consultazione DM10 Virtuale e DM10VIG nel sito www.inps.it

UNIEMENS Manuale consultazione DM10 Virtuale e DM10VIG nel sito www.inps.it UNIEMENS Manuale consultazione DM10 Virtuale e DM10VIG nel sito www.inps.it Dalla home page del sito www.inps.it l utente deve accedere alla voce UniEMens (cerchiata nell immagine) Figura 1 Home page www.inps.it

Dettagli

SEDE REGIONALE PIEMONTE Direzione IL CASSETTO PREVIDENZIALE PER LA GESTIONE SEPARATA

SEDE REGIONALE PIEMONTE Direzione IL CASSETTO PREVIDENZIALE PER LA GESTIONE SEPARATA SEDE REGIONALE PIEMONTE Direzione IL CASSETTO PREVIDENZIALE PER LA GESTIONE SEPARATA 1 La Direzione Regionale INPS del Piemonte ha elaborato materiali di ausilio alla trattazione dei servizi rivolti ai

Dettagli

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di controllo uniemens aggregato per l invio mensile unificato delle denunce retributive individuali (EMENS) e delle denunce contributive aziendali

Dettagli

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione Direzione centrale delle entrate contributive Direzione centrale organizzazione Direzione centrale pianificazione e controllo di gestione Direzione centrale prestazioni Direzione centrale prestazioni a

Dettagli

NOVITA DI VERSIONE RIF. BUILD 502. Verifica e

NOVITA DI VERSIONE RIF. BUILD 502. Verifica e Fase Responsabile Data Redazione e Tarlazzi A. 30/07/2015 modifica Verifica e Tarlazzi A. 30/07/2015 approvazione Pubblicazione Tarlazzi A. 30/07/2015 Novità di Versione Build 502 Di seguito illustriamo

Dettagli

INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area CRM & Contact Center

INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area CRM & Contact Center INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area CRM & Contact Center Procedura Internet per la trasmissione delle domande relative agli sgravi contrattazione di II livello per l anno 2011

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...2 GESTIONE DEL PERSONALE Revisione 01.29.31 UPD. 11.2013...4 Contributo ASpI fine rapporto...4 Busta paga...5 Gestione indennità c/inps...5 MENSILIZZAZIONE TELEMATICA

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE SERVIZI INFORMATIVI E DELL INNOVAZIONE Prot. n. 50 - Ufficio V Data Roma 19 febbraio

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2012

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2012 Direzione Centrale Entrate Roma, 28/09/2012 Circolare n. 118 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Procedure contributi e prestazioni 2012 FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI DELL ARTIGIANATO SAN.ARTI.

Procedure contributi e prestazioni 2012 FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI DELL ARTIGIANATO SAN.ARTI. FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI DELL ARTIGIANATO SAN.ARTI. REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE OPERATIVE RELATIVE ALLA ISCRIZIONE, ALLA CONTRIBUZIONE ED ALLE PRESTAZIONI. Approvato dal

Dettagli

GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE

GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE M:\Manuali\Circolari_mese\2007\04\FPC_042007.doc GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE A partire dall anno 2007 le aziende del settore privato che hanno alle loro dipendenze almeno 50 dipendenti sono tenute al

Dettagli

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Telematizzata la domanda delle aziende per l intervento diretto di pagamento ai lavoratori del TFR dal Fondo di garanzia Telematizzata la domanda delle aziende per l

Dettagli

F24 WEB PAGAMENTO ELETTRONICO IMPOSTE E CONTRIBUTI

F24 WEB PAGAMENTO ELETTRONICO IMPOSTE E CONTRIBUTI F24 WEB PAGAMENTO ELETTRONICO IMPOSTE E CONTRIBUTI NOTE OPERATIVE 1. PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO F24 WEB 1.1 Descrizione del Servizio 1.2 A chi si rivolge 1.3 Principali vantaggi 2. SOGGETTI COINVOLTI NEL

Dettagli

Direzione Provinciale di Taranto. Il DURC INTERNO. Taranto, 13 giugno 2014

Direzione Provinciale di Taranto. Il DURC INTERNO. Taranto, 13 giugno 2014 Il DURC INTERNO Taranto, 13 giugno 2014 Il durc interno L articolo 1, comma 1175, della Legge n. 296/2006 ha previsto che per usufruire di PARTICOLARI AGEVOLAZIONI AZIENDALI (agev. per aziende agricole

Dettagli

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line.

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. CIRCOLARE N. 179 Bergamo, 19 luglio 2013 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. Con l allegato messaggio n. 11512 del 17 luglio u.s., l Inps ha comunicato

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

GECOM EMENS Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2007.0.0 (Versione completa) Data di rilascio: 23.02.2007

GECOM EMENS Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2007.0.0 (Versione completa) Data di rilascio: 23.02.2007 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: GECOM EMENS Oggetto:

Dettagli

Nuovi servizi Online per Aziende e Consulenti

Nuovi servizi Online per Aziende e Consulenti ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Nuovi servizi Online per Aziende e Consulenti Consultazione Errori Una nuova funzionalità Opzioni di ricerca Per periodi Per matricola Matricole inesistenti

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ: NUOVA PROCEDURA

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ: NUOVA PROCEDURA INFORMATIVA N. 213 04 GIUGNO 2015 Previdenziale RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ: NUOVA PROCEDURA INPS, Messaggio n. 3575 del 27 maggio 2015 Con il Messaggio n. 3575 del 27 maggio 2015, l INPS comunica

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 27-05-2015. Messaggio n. 3575

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 27-05-2015. Messaggio n. 3575 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 27-05-2015 Messaggio n. 3575 Allegati n.1 OGGETTO: Servizi ex Enpals per le Imprese, Consulenti e Professionisti su

Dettagli

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 25/07/2013 Circolare

Dettagli

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI Cosa è un Emens/Uniemens Errato e il Codice Errore Pag. 6 Consultazione del rendiconto Individuale Pag. 8 Eliminazione Emens Pag. 11 Eliminazione Uniemens Pag. 13 Elementi

Dettagli

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe 1 \ 6 Cos è TeamSystem la gestione PDF Gecom Paghe FAQ CUD 2006 2 \ 6 Per un dipendente licenziato e riassunto viene stampato un solo CUD con i dati dell ultima matricola Non sono stati inseriti i dati

Dettagli

Agg.905S Contabilità. Manuale Utente. Assist. Clienti. A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.)

Agg.905S Contabilità. Manuale Utente. Assist. Clienti. A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.) Agg.905S Contabilità Manuale Utente A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.) Assist. Clienti Sommario PAG.2 Sommario Contenuto dell aggiornamento:... 1 Contesto. Dal sole 24 ore... 1 Processo:... 5 Operazioni

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 UTENTI EDF

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 UTENTI EDF CERTIFICAZIONE UNICA 2015 UTENTI EDF Note operative dopo aver installato laggiornamento EDF 2015.1 26 febbraio 2015: aggiornamento per creazione file telematico definitivo: vedi punto 6. CENNI NORMATIVI

Dettagli

Sgravi contributivi contrattazione di secondo livello. Art. 1 comma 67 legge 24 dicembre 2007

Sgravi contributivi contrattazione di secondo livello. Art. 1 comma 67 legge 24 dicembre 2007 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Sgravi contributivi contrattazione di secondo livello Art.

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Roma, 30/04/2013

Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Roma, 30/04/2013 Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Roma, 30/04/2013 Circolare n. 69 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc Cos è il Durc E il certificato che, sulla base di un unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di una impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile, verificati sulla

Dettagli

GPSTAR Evolution - Aggiornamento del 19 Maggio 2015 Rel. 7.87.0

GPSTAR Evolution - Aggiornamento del 19 Maggio 2015 Rel. 7.87.0 GPSTAR Evolution - Aggiornamento del 19 Maggio 2015 Rel. 7.87.0 Per installare il presente aggiornamento agire come segue: 1. Accedere all area Aggiornamenti presente sul ns. Sito 2. Selezionare l aggiornamento

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 13-02-2015 Messaggio n. 1144 Allegati n.2 OGGETTO: Circolare n. 17/2015

Dettagli

Passaggi di fine anno

Passaggi di fine anno Passaggi di fine anno Installazione versione 2013.0.0 ed eseguire la CONVERS Aggiornamento indice ISTAT Dicembre 2012 definitivo Controllare opzioni in TB1203 (annullamento licenziati, numerazione inail

Dettagli

Circolare n. 6/2012 Modelli 730/2012, nuove procedure

Circolare n. 6/2012 Modelli 730/2012, nuove procedure PERNI & DORENTI Partners Oliviero Perni Luca Dorenti Of Counsel Giovanni Intrigliolo Barbara Bonsignori International Partners Luca Soldati Linda Muller Mauro Brambilla Marco Gubler Massimo Sommaruga Milano,

Dettagli

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI PROVINCIALI e SUBPROVINCIALI AI DIRETTORI DELLE AGENZIE

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI PROVINCIALI e SUBPROVINCIALI AI DIRETTORI DELLE AGENZIE Direzione Centrale delle Prestazioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Roma, 14-02-2006 Messaggio n. 4711 Allegati OGGETTO: Nuova applicazione ICRATE web per liquidazione delle

Dettagli

Incentivo per l'assunzione di soggetti iscritti nella Banca dati per l occupazione dei giovani genitori"

Incentivo per l'assunzione di soggetti iscritti nella Banca dati per l occupazione dei giovani genitori HELP DESK Nota Salvatempo 0023 MODULO PAGHE Incentivo per l'assunzione di soggetti iscritti nella Banca dati per l occupazione dei giovani genitori" Quando serve Con la Circolare n.115 del 5 settembre

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap. Roma, 13/09/2012

Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap. Roma, 13/09/2012 Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap Roma, 13/09/2012 Circolare n. 109 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

NEWS TECNICA Pag 1 di 6. Riduzione contributiva per il settore Edilizia

NEWS TECNICA Pag 1 di 6. Riduzione contributiva per il settore Edilizia NEWS TECNICA Pag 1 di 6 Riduzione contributiva per il settore Edilizia L Inps, con Messaggio n. 14113 del 31 agosto 2012, ha ribadito che l art. 29 del DL 244/1995 (convertito nella legge 8.8.1995, n.

Dettagli

CIRCOLARE 730/2014 N. 3 DI AGOSTO 2014 SOFTWARE FISCALI CAF 2014. 3. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta riduzione/non versamento;

CIRCOLARE 730/2014 N. 3 DI AGOSTO 2014 SOFTWARE FISCALI CAF 2014. 3. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta riduzione/non versamento; CIRCOLARE 730/2014 N. 3 DI AGOSTO 2014 SOFTWARE FISCALI CAF 2014 1. Modello 730 Integrativo: termine di trasmissione e compilazione; 2. Controllo elaborazione 730/4; 3. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta

Dettagli

come aderire procedure e linee guida per aderire a For.Agri

come aderire procedure e linee guida per aderire a For.Agri Literalia Formazione srl come aderire procedure e linee guida per aderire a For.Agri COME ADERIRE A FOR.AGRI Per aderire basta decidere di destinare al Fondo il contributo dello 0,30%, previsto dalla legge

Dettagli

Roma, 16/10/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 171

Roma, 16/10/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 171 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Formazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di Gestione

Dettagli

1. Aziende destinatarie degli obblighi contributivi per le indennità economiche di malattia e maternità (art. 20, c. 2 L.

1. Aziende destinatarie degli obblighi contributivi per le indennità economiche di malattia e maternità (art. 20, c. 2 L. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10-03-2009 Messaggio n. 5730 OGGETTO: Istruzioni operative per la regolarizzazione dei contributi dovuti per il finanziamento

Dettagli

UR1001100200 DENUNCIA. Manuale Operativo

UR1001100200 DENUNCIA. Manuale Operativo UR1001100200 DENUNCIA EMens/uniEMens Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o

Dettagli

Introduzione nuovi controlli al flusso UNIEMENS-ListaPosPA.

Introduzione nuovi controlli al flusso UNIEMENS-ListaPosPA. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 04-02-2015 Messaggio n. 865 Allegati n.1 OGGETTO: Introduzione nuovi controlli al flusso

Dettagli

GPSTAR Evolution - Aggiornamento del 18 Giugno 2015 Rel. 7.88.0

GPSTAR Evolution - Aggiornamento del 18 Giugno 2015 Rel. 7.88.0 GPSTAR Evolution - Aggiornamento del 18 Giugno 2015 Rel. 7.88.0 Per installare il presente aggiornamento agire come segue: 1. Accedere all area Aggiornamenti presente sul ns. Sito 2. Selezionare l aggiornamento

Dettagli

Indennità per ferie non godute nell EMens

Indennità per ferie non godute nell EMens Modalità di gestione Paghe Indennità per ferie non godute nell EMens Franca Paltrinieri Consulente Cna Interpreta L indennità sostitutiva per ferie non godute rientra nella retribuzione imponibile sia

Dettagli

Manuale Operativo. Novità della versione:

Manuale Operativo. Novità della versione: Versione 3.3 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato Novità della versione: Possibilità di visualizzare e scaricare in formato csv le caratteristiche

Dettagli

Informativa n. 13 INDICE. del 12 marzo 2013

Informativa n. 13 INDICE. del 12 marzo 2013 Informativa n. 13 del 12 marzo 2013 Modelli 730/2013 - Ricezione in via telematica dall Agenzia delle Entrate del risultato contabile per l effettuazione dei conguagli (modelli 730-4) - Comunicazione all

Dettagli

Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM

Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM Elena MARTINA Direzione Metropolitana Torino Agenzia Torino Sanpaolo Potenziamento dei servizi telematici INPS

Dettagli

Direzione dei Sistemi Informativi e dell Innovazione

Direzione dei Sistemi Informativi e dell Innovazione Direzione dei Sistemi Informativi e dell Innovazione Guida alla determinazione e comparazione degli elementi di costo relativi ai servizi stipendiali erogati dal Ministero dell Economia e delle Finanze

Dettagli

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale 2.2015 Gennaio Sommario 1. PREMESSA... 2 2. PRECOMPILAZIONE DEI MODELLI 730 DA PARTE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE...

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18-01-2010 Messaggio n. 1715 OGGETTO: Nuovo servizio online per le Aziende e i Consulenti:

Dettagli

NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG

NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG Il nuovo sistema si basa sulla raccolta mensile, tramite il flusso UNIEMENS, di tutte le informazioni utili alla gestione dell evento di Cassa Integrazione (CIG Ordinaria,

Dettagli

AGGIORNAMENTO G 28/04/2015

AGGIORNAMENTO G 28/04/2015 AGGIORNAMENTO G 28/04/2015 SOMMARIO 1. AGGIORNAMENTI TABELLE 2 1.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI APRILE... 2 1.2. AGGIORNAMENTI RELATIVI A CONTRIBUTI, ALIQUOTE ED ENTI... 3 1.2.1 ENTI... 3 1.3. MODIFICHE

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE CENTRALE PER IL SISTEMA INFORMATIVO E DELL INNOVAZIONE Prot. n. 50 - Ufficio V

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Direzione Centrale Entrate. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, Circolare n. Allegati n.

Dettagli

Circolare 28. del 12 dicembre 2014. Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale INDICE

Circolare 28. del 12 dicembre 2014. Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale INDICE Circolare 28 del 12 dicembre 2014 Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale INDICE 1 Premessa... 3 2 Precompilazione dei modelli 730 da parte dell Agenzia

Dettagli

Roma, 21-10-2011. Messaggio n. 20065

Roma, 21-10-2011. Messaggio n. 20065 Roma, 21-10-2011 Messaggio n. 20065 Allegati n.1 OGGETTO: Incentivo per l assunzione a tempo indeterminato dei soggetti iscritti nella Banca dati per l occupazione dei giovani genitori - circolare Inps

Dettagli

MOD CU 2015 Contabilità Finanziaria

MOD CU 2015 Contabilità Finanziaria Pagina 1 di 8 Nuoro, 27 Febbraio 2015 MOD CU 2015 Contabilità Finanziaria Aggiornato il programma per l elaborazione del modello CUD 2015 relativo ai redditi 2014. Con il Provvedimento dell Agenzia delle

Dettagli

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 12.12.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

ERRORI E DIMENTICANZE

ERRORI E DIMENTICANZE ERRORI E DIMENTICANZE CORREZIONI DI ERRORI E DIMENTICANZE Introduzione Nella predisposizione della dichiarazione 730 è possibile che il contribuente abbia commesso errori o abbia dimenticato ad esempio

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo Versione 3.1 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato UNIEMENS individuale integrato con la sezione (ex DMA) Questa versione consente

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 22/04/2015 Circolare n. 81 Ai Dirigenti centrali

Dettagli

UR0912101000 DENUNCIA. Manuale Operativo

UR0912101000 DENUNCIA. Manuale Operativo UR0912101000 DENUNCIA EMens/uniEMens Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o

Dettagli

AGGIORNAMENTO D 03/09/2015

AGGIORNAMENTO D 03/09/2015 AGGIORNAMENTO D 03/09/2015 SOMMARIO 1. AGGIORNAMENTI TABELLE 2 1.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI AGOSTO... 2 1.2. MODIFICHE SULLE TABELLE... 2 1.2.1 GIUSTIFICATIVO CALENDARIO... 2 1.2.2 VOCI CEDOLINO...

Dettagli

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi n 43 del 16 novembre 2012 circolare n 695 del 15 novembre 2012 referente GRANDI/af INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi L INPS, con circolare n.128 del 2 novembre 2012 (allegata alla

Dettagli

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*)

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) L AGENZIA DELLE ENTRATE CON IL PROVVEDIMENTO DIRETTORIALE DEL 23 FEBBRAIO 2015 HA DEFINITO LE MODALITA TECNICHE PER VISUALIZZARE

Dettagli

Estratto Conto Dipendenti Pubblici Invio delle comunicazioni personali a un primo contingente di iscritti alla Cassa Enti Locali.

Estratto Conto Dipendenti Pubblici Invio delle comunicazioni personali a un primo contingente di iscritti alla Cassa Enti Locali. Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 24/06/2015 Circolare n. 124 Ai Dirigenti

Dettagli

Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli

Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 64/2015 Maggio/4/2015 (*) Napoli 8 Maggio 2015 Con la Circolare n. 82 del 23 aprile 2015, l'inps fornisce le istruzioni operative per

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI DELL ARTIGIANATO SAN.ARTI.

FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI DELL ARTIGIANATO SAN.ARTI. FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I LAVORATORI DELL ARTIGIANATO SAN.ARTI. REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE OPERATIVE RELATIVE ALLA ISCRIZIONE, ALLA CONTRIBUZIONE ED ALLE PRESTAZIONI. Approvato dal

Dettagli

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI NEWSLETTER N. 2/2014 NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI ULTIME NOVITA FISCALI GESTIONE SEPARATA INPS: ALIQUOTE VE 2014 CIRCOLARE INPS N. 18 DEL FEBRRAIO 2014 DIFFERIMENTO AUTOLIQUIDAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. N. 7786/2016 Approvazione della Certificazione Unica CU 2016, relativa all anno 2015, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: STUDIO GECOM Evolution

Dettagli

2015 PERIODO D IMPOSTA

2015 PERIODO D IMPOSTA Manuale operativo per l installazione dell aggiornamento e per la compilazione della Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 società del gruppo Collegarsi al sito www.bitsrl.com 1. Cliccare sul

Dettagli

Comunicare con l INPS

Comunicare con l INPS Vademecum Operativo-Comportamentale la Direzione provinciale dell area metropolitana di Milano, rappresentata e diretta pro-tempore dal dott Sebastiano Musco, La Presidenza dell Ordine provinciale dei

Dettagli

Cassa Edile Provincia Firenze

Cassa Edile Provincia Firenze IL SERVIZIO M.U.T. Lo scopo del servizio M.U.T., Modulo Unico Telematico, è quello di consentire alle aziende o ai consulenti, la trasmissione delle denunce mensili alla Cassa Edile tramite la rete Internet.

Dettagli

CIRCOLARE N. 34. Roma, 17/12/2003. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per il loro tramite:

CIRCOLARE N. 34. Roma, 17/12/2003. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per il loro tramite: Roma, 17/12/2003 Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE GENERALE Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per il loro tramite: - agli Enti

Dettagli

Modello 730 online. A chi si rivolge. Livelli di servizio

Modello 730 online. A chi si rivolge. Livelli di servizio Modello 730 online La soluzione prevede l accesso a tutti i dipendenti, via internet, alla piattaforma ADP per la compilazione diretta del modello 730 con evidenti vantaggi per: l azienda l amministrazione

Dettagli

Premesso. Ritenuta. Visti

Premesso. Ritenuta. Visti PROTOCOLLO D INTESA tra LA SEDE I.N.P.S DI TRAPANI e L Ordine dei Consulenti del Lavoro il sindacato ANCL L Ordine dei commercialisti ed esperti contabili di Trapani e Marsala In data presso la Direzione

Dettagli

Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 5.0.3.5. Data rilascio: Giugno 2015

Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 5.0.3.5. Data rilascio: Giugno 2015 Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura PAGHE Rel. 5.0.3.5 Data rilascio: Giugno 2015 Lo scopo che si prefigge questa guida è quello di documentare le implementazioni introdotte nella Rel.5035.

Dettagli

N. 3 IN QUESTO NUMERO. 20 gennaio 2014

N. 3 IN QUESTO NUMERO. 20 gennaio 2014 N. 3 20 gennaio 2014 Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 IN QUESTO NUMERO Ø Retribuzioni imponibili ai fini contributivi - Gestione Dipendenti Pubblici: Circolare INPS n. 6 del 16 gennaio 2014.

Dettagli

Incontro con l INPS Brescia, 17/03/2014. INPS Sede di Brescia - Consalvi R. 1

Incontro con l INPS Brescia, 17/03/2014. INPS Sede di Brescia - Consalvi R. 1 Incontro con l INPS Brescia, 17/03/2014 INPS Sede di Brescia - Consalvi R. 1 Art. 1 comma 1175 DM 24/10/2007 L articolo 1, comma 1175, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, subordina i benefici normativi

Dettagli

L istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio.

L istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 30-12-2014 Messaggio n. 9956 Allegati n.2 OGGETTO: Incentivo all assunzione di giovani ammessi al Programma Operativo

Dettagli

CIRCOLARE 730/2015 N. 2 DI GIUGNO 2015 - SOFTWARE FISCALI CAF 2015. 1. Richiesta documentazione 730 Live Scan;

CIRCOLARE 730/2015 N. 2 DI GIUGNO 2015 - SOFTWARE FISCALI CAF 2015. 1. Richiesta documentazione 730 Live Scan; Drcnetwork srl - Coordinamento Regionale CAF Via Imperia, 43 20142 Milano Telefono 02/84892710 Fax 02/335173151 e-mail info@drcnetwork.it sito: www.drcnetwork.com CIRCOLARE 730/2015 N. 2 DI GIUGNO 2015

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 17/06/2015 Circolare n. 122 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

INPS. Area Aziende. Manuale utente: Procedura di gestione delle deleghe

INPS. Area Aziende. Manuale utente: Procedura di gestione delle deleghe Istituto Nazionale Previdenza Sociale INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area Aziende : Procedura di gestione delle deleghe Documento: della procedura per la comunicazione e la gestione

Dettagli

Sommario. Premessa.5. 1 Amministrazioni Pubbliche.. 5. 1.1 Comunicazione delle aspettative nella denuncia del mese in cui queste si verificano..

Sommario. Premessa.5. 1 Amministrazioni Pubbliche.. 5. 1.1 Comunicazione delle aspettative nella denuncia del mese in cui queste si verificano.. Istruzioni di compilazione della ListaPosPA per la comunicazione della retribuzione figurativa da valorizzare nel conto individuale dell iscritto e degli imponibili credito e per riposi, permessi e congedi

Dettagli

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6.1 Riferimenti normativi Legge n. 247/2007 - art. 67; Decreto Ministero dell Economia e Finanze del 7 maggio 2008 (G.U. del 31/7/2008); Circolare

Dettagli

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Pillola operativa Integrazione Generazione Dettagli Contabili INFORMAZIONI

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TECNOLOGICI AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI DELLE STRUTTURE TERRITORIALI

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TECNOLOGICI AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI DELLE STRUTTURE TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TECNOLOGICI AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI DELLE STRUTTURE TERRITORIALI Oggetto: Pensioni delle gestioni private. Ricostituzioni

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 27-05-2015. Messaggio n. 3575

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 27-05-2015. Messaggio n. 3575 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 27-05-2015 Messaggio n. 3575 Allegati n.1 OGGETTO: Servizi ex Enpals per le Imprese, Consulenti e Professionisti su

Dettagli

IL SERVIZIO M.U.T. e-mail: mut@cassaedilerc.it Sito Internet : www.cassaedilerc.it

IL SERVIZIO M.U.T. e-mail: mut@cassaedilerc.it Sito Internet : www.cassaedilerc.it IL SERVIZIO M.U.T. Lo scopo del servizio M.U.T., Modulo Unico Telematico, è quello di consentire alle aziende o ai consulenti, la trasmissione delle denunce mensili alla Cassa Edile tramite la rete Internet.

Dettagli

SIRIO. Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici

SIRIO. Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici SIRIO Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell ENAC e del CNEL. Iscritto all Albo

Dettagli

Indice generale ARGO Certificazione Unica v. 1.2.1...2 ARGO Certificazione Unica v. 1.2.0...4 ARGO Certificazione Unica v. 1.1.0...

Indice generale ARGO Certificazione Unica v. 1.2.1...2 ARGO Certificazione Unica v. 1.2.0...4 ARGO Certificazione Unica v. 1.1.0... Indice generale ARGO Certificazione Unica v. 1.2.1...2 ARGO Certificazione Unica v. 1.2.0...4 ARGO Certificazione Unica v. 1.1.0...7 ARGO Certificazione Unica v. 1.0.0...11 ARGO Certificazione Unica v.

Dettagli

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Integrazione, Gestione ed Evoluzione nuove tecnologie nei sistemi di comunicazione con l utenza Progetto per

Dettagli

Cambiamento del mercato

Cambiamento del mercato SERVIZIO PAGHE Cambiamento del mercato LOGO STUD I O Cambiano gli standard elaborativi. La crisi impone modifiche all impostazione tradizionale. Aumentano i soggetti che offrono servizi di Outsourcing

Dettagli

GESTIONE MODELLO 770

GESTIONE MODELLO 770 GESTIONE MODELLO 770 1 PREREQUISITI HARDWARE 1. Sistema Operativo Windows 95/98 2. Processore Pentium o superiore 3. 500 Mb disco fisso 4. 32 Mb di Ram 2 ANNO DICHIARAZIONE L anno dichiarazione consente

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013

Notizie Lavoro Flash. 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013 Notizie Lavoro Flash 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013 Con messaggio n.6859 del 5 settembre 2014 l INPS ha comunicato l avvenuta elaborazione

Dettagli