Una produzione Prana Film. in collaborazione con Medusa Film e Sky. un film di Giacomo Campiotti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una produzione Prana Film. in collaborazione con Medusa Film e Sky. un film di Giacomo Campiotti"

Transcript

1 Una produzione Prana Film in collaborazione con Medusa Film e Sky mai più come prima un film di Giacomo Campiotti con Laura Chiatti Natalia Piatti Federico Battilocchio Nicola Cipolla Marco Velluti Marco Casu Prodotto da Giacomo Campiotti Distribuzione

2 Mai più come prima Cast tecnico Regia Soggetto Sceneggiatura Direttore della fotografia Montaggio Scenografie Costumi Trucco Suono presa diretta Musiche originali: Bottega del suono Canzoni originali: Room 108 Organizzatore generale Produttore esecutivo Produttore Giacomo Campiotti Giacomo Campiotti Alexander Adabachian Giacomo Campiotti Duccio Cimatti Joe Walker Fabio Nunziata Alessandro Vannucci Peter Kaser Alexandra Toesca Nadia Ferrari Massimo Simonetti Corrado Carosio Pierangelo Fornaro Marco Casu Marco Velluti Guido Simonetti Gian Luca Bianco Giacomo Campiotti Durata 106 min Ufficio Stampa Studio Lucherini Pignatelli Russo Via A. Secchi, Roma Tel. e Fax 06/ e 2

3 Mai più come prima Cast artistico Giulia Martina Fava Max Lorenzo Enrico Laura Chiatti Natalia Piatti Federico Battilocchio Nicola Cipolla Marco Velluti Marco Casu Papà Enrico Papà Lorenzo Mamma Lorenzo Mamma Fava Mamma Martina Papà Giulia Mamma Giulia Brandt Mamma Max Papà Max Ciro Francesco Salvi Pino Quartullo Daniela Scarlatti Lunetta Savino Emanuela Grimalda Fabio Sartor Mariella Valentini Emanuele Vezzoli Lidia Broccolino Marco Gambino Daniele Dolzi e con Luca Mori Giselda Volodi Paolo De Vita Umberto Mancini Rebecca Raimondi Controfigura Max Presidente Maturità Professore Papà Fava Sorellina Enrico 3

4 Mai più come prima Il Film Mai più come prima è la storia di un gruppo di ragazzi che per la prima volta devono confrontarsi con importanti aspetti della vita, come il coraggio, il dolore, la responsabilità e la sessualità, e che alla fine dovranno trovare la forza per esercitare la libertà di scegliere il proprio destino, contro le pressioni della famiglia e della società. Questi temi importanti sono il sottotesto di una storia forte, avventurosa ed epica. Una sorta di iniziazione che i ragazzi devono attraversare per diventare uomini. Uno dei personaggi è un portatore di handicap, un diverso. Un ragazzo sensibile ed auto ironico che ha bisogno di relazioni sincere piuttosto che di pietismo. La sua presenza nel gruppo costringe in qualche modo gli amici ad affrontare il tema della diversità e della solidarietà. La storia incomincia a Roma, dove incontriamo Lorenzo, Giulia, Enrico, Martina, Fava e Max alle prese con gli esami di maturità e conosciamo le loro famiglie. Vediamo i rapporti un po superficiali esistenti tra i ragazzi, e quelli conflittuali che hanno con i genitori. I sei ragazzi non sono grandi amici ed è quasi per caso che partono insieme per la vacanza. Vorrebbero andare al mare ma finiscono in montagna. Il ruolo della natura ha una grande importanza nella storia. La maestosità e la bellezza delle Dolomiti ne sono lo sfondo. La scoperta della natura, della sua dolcezza ma anche della sua potenza sono il mezzo attraverso il quale i ragazzi compiono la loro iniziazione. Partono per un trekking che, passo dopo passo, si trasforma in una sfida, tra di loro ma anche con se stessi. Quando gli avvenimenti diventano drammatici vediamo come i ragazzi troveranno l unità, e come il sentimento dell amicizia aiuti loro ad avere coraggio e ad essere solidali. Ritornano in città. Alla vita reale. Ma per i ragazzi è difficile. L esperienza vissuta in montagna li ha portati alla necessità di trovare un senso più alto per la loro vita. Ed ognuno dei ragazzi comincia a sviluppare le proprie doti uniche, i doni nascosti, e a prendere così delle decisioni coraggiose per il proprio futuro. Niente sarà mai più come prima. Giacomo Campiotti 4

5 Mai più come prima Intervista al regista Giacomo Campiotti Come è nato il progetto? E una storia che avevo nella testa da tanti anni, visto che parte da una mia esperienza personale... Poi tre anni fa ho scritto il soggetto, proprio prima che gli inglesi mi offrissero Zivago (la miniserie di coproduzione europea ed americana con Keira Knightley e Sam Neill che ha procurato a Campiotti vari premi internazionali). Un anno più tardi, terminata la sceneggiatura, ho proposto il film a qualche produttore, ma ho constatato che, malgrado i sinceri apprezzamenti, veniva valutato come un progetto difficile, forse per la mancanza di ruoli principali per attori noti, o forse per l argomento. Siccome credo molto in questo progetto ho deciso di provare a produrlo io, ho costituito la Prana Film ed ho ottenuto il Fondo di Garanzia (all unanimità). Ma i soldi del Ministero erano congelati, è passato un altro anno... Alla fine per fortuna la Medusa ha creduto nel progetto ed ha deciso di finanziare il film. Che cosa racconta il film? E la storia di un gruppo di ragazzi che, dopo la maturità, durante una vacanza sulle Dolomiti, hanno un esperienza drammatica che cambierà le loro vite. Sono sei caratteri diversi, normalissimi sciamannati ragazzi di oggi, che provengono da differenti ceti sociali. La storia, inizia con l'esame di maturità, fatidico momento di passaggio che ti fa pensare a quello che farai da grande. All inizio ha un andamento da commedia, con la presentazione dei personaggi e delle loro famiglie. C è un ragazzo un po sfigato che vuole andare in montagna, si chiama Enrico. A lui si aggrega Max, l amico spastico che Enrico un po accudisce, e poi, per motivi diversi si aggregano anche altri compagni: Giulia, che segue il suo ragazzo Lorenzo, Martina -segretamente innamorata di Lorenzo- e un bulletto coatto detto il Fava. L impatto con la natura e il drammatico incidente ad Enrico operano una trasformazione tra i ragazzi e alla storia. Gli amici si rendono conto di non conoscere chi sia veramente Enrico - uno di quei ragazzi "invisibili" che a scuola tutti ignoranoe piano piano prendono consapevolezza della superficialità dei loro rapporti. Nel momento più doloroso ed intimo per i ragazzi, improvvisamente arrivano i loro genitori, che non riescono assolutamente ad entrare nella lunghezza d onda dei figli. 5

6 Tornati in città, i ragazzi devono affrontare la parte più importante del viaggio... decidere che direzione dare alla loro vita. Dove sono state effettuate le riprese? A Roma e sulle Dolomiti: in Alta Valbadia, a San Cassiano, nel parco naturale di Fanes, e sul monte Cristallo, in alta montagna. Abbiamo potuto contare su una grande collaborazione della gente locale e siamo riusciti a realizzare le scene dell arrampicata con grandissime difficoltà, solamente grazie all'aiuto delle guide alpine... i nostri angeli custodi, che trasportavano in giro la troupe, legati alle corde fisse. Com è nata l'idea? Il film è ispirato alle forti emozioni che ho provato nella mia adolescenza quando ho vissuto delle esperienze simili. In particolare quando avevo 17 anni, durante un trekking in montagna con i miei amici, in un incidente morì uno di noi. La storia del film ha poco a vedere con la storia vera. Ma ho cercato di non tradire quelle emozioni di allora, che avevano a che fare con l'adolescenza, la scoperta della morte proprio nel mezzo di un momento stupendo di scoperta della vita, nell'età in cui ci si sente onnipotenti e si pensa di avere davanti solo il futuro senza limiti l'esperienza di qualcosa di tragico apre una visione completamente nuova, che all impatto sembra assurda, ma che è il problema centrale della nostra esistenza. Ha fatto ricorso anche ad altri ricordi e situazioni vissuti nella sua giovinezza? Si, ad esempio al liceo un mio amico e compagno di classe era un ragazzo portatore di handicap uno spastico - e anche se non era con noi in quella particolare drammatica avventura, molte altre volte veniva con noi. Ce lo portavamo in spalla a turno e facevamo anche trekking lunghi più di una settimana, dormivamo in tenda tutti insieme con le nostre ragazze. E nato così il personaggio di Max nel film. Per interpretare questo ruolo ho chiamato un ragazzo veramente spastico, Nicola. E uno straordinario ragazzo di Palermo, una forza della natura, frequenta l'università e vive la propria menomazione fisica con grande intelligenza ed auto-ironia. Con lui sul set e nella vita si scherzava e ci si arrabbiava come con tutti gli altri, c'è un rapporto alla pari, senza pietismi o compiacimenti, nessuno lo faceva sentire diverso. Nicola ha dei genitori eccezionali, che gli danno grande forza, mentre invece - come avviene troppo spesso - il Max del film ha dei genitori distrutti, sulla difensiva, pieni di sensi di colpa. Nicola, che già voleva lavorare nel teatro, ha recitato un personaggio comunque diverso da lui. Una grande differenza ad esempio è che Nicola cammina ed è autonomo a differenza di Max - e poi Max ha una psicologia molto più fragile: credo che Nicola sia nella vita di tutti i giorni quello che il personaggio di Max diventa soltanto alla fine del film. Quanto conta la natura e la visione spirituale del mondo? 6

7 Moltissimo, io non credo che tutto finisca qui... perchè lo sento guardando fuori di me, la natura ad esempio - le montagne incredibili dove abbiamo girato - ma lo sento anche dentro di me, qualcosa che è molto più grande, che inizia e finisce molto prima e molto dopo di me: pur vivendo la nostra unicità siamo parte di un tutto e questa è una sensazione bellissima, un aiuto meraviglioso nei momenti di difficoltà. La montagna è potente, spero che dal film venga fuori l'amore per la natura che secondo me è sacra, un dono per tutti che abbiamo davanti tutti i giorni. Ma, ciechi e schiavi come siamo dei ritmi di oggi, dimentichiamo che veniamo proprio e solo da lì, è nel nostro Dna far parte della natura, anche se oggi un albero in fiore o un tramonto vengono considerati come qualcosa di melenso... c è una cultura imperante del brutto... La natura è un elemento forte nella storia, anche se non è un film sulla natura, ma un film sui rapporti tra i ragazzi, parla della libertà di scegliere il proprio destino e di come trovare la fiducia in se stessi, un problema essenziale per i giovani. Il film vorrebbe far riflettere sull' energia che ognuno di noi ha, un enorme potenziale che spesso ignoriamo di avere. Quali ricordi particolari ha dell'epoca della sua giovinezza? I miei ricordi sono quelli degli anni '70 quando il mondo era molto diverso - anche molto più grande -... e nella vita privata e pubblica non avevamo pudore a parlare di temi forti. Le cose non sono comunque cambiate moltissimo... Allora si sentiva fortissima l'ideologia, in tutto, anche nel modo di parlare e di vestire. Avevamo tutti delle certezze un po facili, molte si sono rivelate fallaci, urlavamo "W Stalin" e "W Mao" senza sapere cosa significasse davvero. C'era il desiderio di appartenere a un clan o a un branco, spesso contro la famiglia. Nella ricerca della nostra individualità dovevamo appoggiarci a qualcosa di grande e di ideale ma l'ideologia per molti di noi era qualcosa di molto superficiale: ho visto poi tante trasformazioni politiche dei miei coetanei dovute soltanto ad interessi personali. Cosa pensa dei ragazzi di oggi? Non si può generalizzare una risposta, comunque ho molti amici di questa età, e quelli che frequento a me piacciono molto, sono consapevoli e aperti. Ma tra molti altri giovani vedo una grande disperazione. La loro mancanza di ideologia è un bene, ma a volte i ragazzi hanno semplicemente sostituito le categorie politiche delle ideologie con quelle della pubblicità, delle mode consumistiche, che sono un altra schiavitù. Le famiglie oggi sono ancora più "scoppiate" e meno presenti di quando ero ragazzo io. I genitori sono più immaturi dei figli, e non sono in grado di assolvere adeguatamente la loro funzione. I nostri invece, nel bene e nel male, con noi avevano un rapporto, anche di scontro, che ad ogni modo ti faceva progredire. Senza un confronto con un autorità adulta i ragazzi oggi sono costretti ad alzare costantemente il tiro con se stessi ad esempio con le droghe - per esplorare da soli la zona del limite, dato che non c'è nessuno che glielo mette. 7

8 Il film si rivolge soprattutto a loro? Sì, il film è per loro. Credo che quando riusciamo a buttare giù il loro muro di indifferenza - che in realtà è solo una difesa - si può entrare in rapporto con gli adolescenti. Allora si trova una grande sensibilità ed un enorme bisogno di risposte che la famiglia, la scuola, la società e le istituzioni non riescono a dare. Quello che il film vorrebbe dire ai ragazzi è che bisogna cercare la forza dentro se stessi, che questa forza c è per poter seguire i propri desideri ed ideali più belli... Ho fatto centinaia di provini ed ho scoperto una grande fragilità nei ragazzi, ma anche un desiderio vitale di trovare la propria unicità, contro i modelli imposti dalla televisione e dal mercato Questa storia è nata da alcune domande che mi sono fatto - partendo dalle cose che mi stimolano ed emozionano - per riflettere sulla libertà e sulla necessità per ognuno di noi di prendere in mano la propria vita. Ma spero che comunque tutto questo sia nascosto dentro alla storia... e spero che qualche emozione possa arrivare a loro. Nessun problema ad affrontare un tema difficile come quello della perdita, quindi? Un amico che ti viene a mancare è purtroppo un esperienza comune tra i ragazzi, ma sono lasciati soli al loro dolore perché nella nostra società la morte è rimossa. La cultura edonistica ha censurato il dolore e la morte, salvando solo l orribile rappresentazione mediatica e spettacolare che non produce riflessione ma solo imbarbarimento e audience... Davanti alla morte siamo soli e il film racconta come viene vissuto questo evento dai ragazzi e come possa dare un senso più profondo alla loro vita, spingendoli a diventare più liberi e a scegliere di vivere pienamente: l accettazione della morte dà un senso alla vita e la arricchisce. Credo che il nostro film non sia né triste, né austero ma molto vitale. E soprattutto un film sulla vita dove non si può non parlare anche dell'amore, tutti noi veniamo da un momento di felicità dei nostri genitori e per tutta la vita non facciamo altro che cercare l'amore. Nel film il mondo dei giovani e quello dei genitori appaiono irrimediabilmente distanti Nel film i genitori hanno un ruolo minore, ad un certo punto della storia arrivano tutti insieme e non capiscono niente, si rivelano spiazzati e inadeguati. Non è possibile guardare l' universo giovanile senza essere severi con gli adulti, soprattutto proprio quando criticano i giovani. Ma come? Chi ha la responsabilità della società in cui crescono, dove conta solo apparire? Chi sono i genitori che dovrebbero educarli? Chi gestisce la scuola, la televisione? Come ha scelto i suoi interpreti? Nel cast ci sono degli ottimi attori nei ruoli dei genitori, che con grande generosità hanno partecipato al progetto. I ragazzi li ho cercati nelle agenzie, nelle scuole di teatro, nelle scuole e soprattutto per strada. 8

9 Ho cercato dei ragazzi che somigliassero il più possibile ai personaggi che dovevano interpretare. Quindi sul set il mio problema non è stato quello di farli recitare, ma al contrario come non farli recitare, e come aiutarli ad essere se stessi ed autentici anche davanti alla mdp. E stato molto divertente. I ragazzi hanno dato molto al film e l'hanno vissuto senza nessuno stress. Anzi alcuni le ragazze - si sono rivelati maturi ed indipendenti, gli altri hanno preso il film come una vacanza-premio, di notte facevano un gran casino e le ore piccole, e al mattino era difficile buttarli giù dal letto. Di giorno erano distrutti, hanno preso l'impegno con allegria e poco seriamente ma forse è stato un bene. Mentre giravo Zivago ho diretto altri ragazzi delle stessa età - come Keira Knightely ed erano molto più seri. Ma questa volta ho usato un altro metodo: ho rubato le scene, sfruttando l immediatezza dei ragazzi, girando quasi a loro insaputa, lasciandoli completamente liberi. Martina è mia nipote Natalia Piatti, ormai al terzo film con me; Giulia è Laura Chiatti (che aveva già recitato in una fiction); Fava è Federico Battilocchio - un ragazzo decisamente non coatto - che proviene da una scuola di recitazione di Civitavecchia, mentre gli altri li ho trovati nelle scuole. Due di loro, Marco Velluti (Lorenzo) e Marco Casu (Enrico) sono musicisti: sono diventati amici ed insieme hanno composto ed eseguito le canzoni per la colonna sonora. Di Nicola Cipolla (Max) abbiamo già parlato. Come ha lavorato al copione con Alexander Adabachian, lo sceneggiatore russo abituale collaboratore di Nikita Michalkov? E' un grande amico, è il terzo film in cui lavoriamo insieme, è un grandissimo talento. In genere arrivo da lui dopo aver scritto il trattamento; questa volta avevo già strutturato la storia anche nelle scene, ma il suo apporto è stato comunque molto importante. A me piace verificare e "attaccare" le varie certezze che ho e Alexander è stimolante, è molto diverso da me. E più realista, è un russo cresciuto durante il comunismo... Il nostro modo di lavorare è come un gioco. Ogni mattina passeggiamo per Roma, scegliamo un posto che ci piace - deve essere sempre diverso - e cominciamo a parlare di qualsiasi cosa, per arrivare a poco a poco al film. Tra noi non esistono problemi di ego, discutiamo in maniera accesa, ma sempre per il bene del film e alcune volte lui finisce con l'affezionarsi più di me ad una mia idea e viceversa io mi trovo a difendere le sue proposte... Come ha scelto di lavorare durante le riprese? A differenza di Zivago, dove avevo una troupe di 150 persone, questa volta girare è stato più semplice. Per questo progetto non volevo sentire la macchina professionale intorno ai ragazzi. Ho dovuto faticare per trovare i collaboratori giusti per dar vita ad un film piccolo e agile che mi permettesse di essere libero e che permettesse un passaggio veloce e semplice tra l'emozione e la macchina da presa. Ho trovato le persone giuste 9

10 che capissero le esigenze del film, in produzione Gianluca Bianco e Guido Simonetti, Duccio Cimatti alla fotografia e tutti gli altri Abbiamo deciso così di girare in maniera diversa, sporca, con la cinepresa 16 mm a mano e questo mi ha dato una libertà differente, potevamo seguire meglio i ragazzi durante le riprese mettendoci a loro disposizione per ogni cambiamento. Ho potuto fare tutto questo solo perchè mi sono assunto anche i rischi di produttore, che in questa ottica è un lavoro molto creativo! I REALIZZATORI Le biografie Mai più come prima GIACOMO CAMPIOTTI (REGISTA e SCENEGGIATORE) Giacomo Campiotti è nato a Varese nel E laureato in Scienze dell Educazione (Pedagogia). Ha lavorato diversi anni nel teatro di piazza, realizzando spettacoli in Italia e all estero a base di macchinerei teatrali, fuochi d artificio e lanci di mongolfiere. E stato prima assistente e poi aiuto regista di Mario Monicelli. (Il Marchese del Grillo, Speriamo che sia femmina, I Picari) Per Ipotesi Cinema, la società di giovani autori creata da Ermanno Olmi, ha realizzato: TRE DONNE (25min) 1983, LA BOMBA (60min) 1985, RITORNO DAL CINEMA (15min) da un racconto di Cesare Zavattini). Questi lavori sono stati trasmessi da RAI 1 e hanno partecipato a numerosi festival internazionali. Tre donne è tuttora utilizzato come videotesto didattico all Università della Sorbona di Parigi 10

11 Il suo primo lungometraggio è CORSA DI PRIMAVERA, presentato alla Settimana della Critica del Festival di Venezia nel 1991 dove ottiene un grande successo di pubblico e di critica. Vince molti premi tra cui MIGLIOR FILM FESTIVAL INTERNAZIONALE DI GIFFONI PREMIO DEL PUBBLICO FESTIVAL DI ANNECY COME DUE COCCODRILLI 1994 con F. Bentivoglio, G. Giannini, V. Golino LOS ANGELES: GOLDEN GLOBE NOMINATED NICE NEWYORK 1994: BEST FILM LOCARNO: PREMIO GIURIA GIOVANI PREMIO ECUMENICO DAVID DONATELLO a G. Giannini NASTRO D ARGENTO miglior soggetto PREMIO DE SICA VILLERUPT: GRAN PREMIO DEL PUBBLICO e PREMIO GIURIA LAON: PREMIO DELLA GIURIA INTERNAZIONALE PREMIO DELLA GIURIA dell Unione francese film per l infanzia e l adolescenza MONS BELGIO FESTIVAL INTERNAZIONAL DU FILM D AMOUR: PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA IL TEMPO DELL AMORE 1999 con N. Regnier, J Aubray, C. Hinds LOCARNO selezione ufficiale 17eme NEW YORK - AVIGNON FILM FESTIVAL: PRIX TOURNAGE EUROPEEN ANNECY: PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA MONTPELLIER (soiree palmarès) TORONTO CHICAGO WASHINGTON MOSCA NEW YORK LOS ANGELES e molti altri Ha girato anche vari video-clip (tra cui alcuni di Lucio Dalla) e diverse pubblicità in Italia e all estero, alcune premiate nei festival specializzati (tra cui quello di New York ). IL DOTTOR ZIVAGO 2002/2003 con Sam Neill, Keira Knightley, Hans Mathenson, Celia Imrie, Bill Paterson, Daniele Liotti TV movie di 4h prodotto da GRANADA TELEVISION LONDON, WGBH BOSTON e MEDIATRADE BAFTA NOMINATED (Oscar TV): miglior film; miglior regista; migliori costumi NEW YORK FILM FESTIVAL WORLD MEDALS: BEST SERIAL 11

12 BEST PHOTOGRAPHY BEST SOUNDTRACK PREMIO MAIANO 2003 PER IL MIGLIOR FILM TELEVISIVO 2004 Fonda la Prana Film con cui produce e dirige MAI PIU COME PRIMA nel Collabora alla sceneggiatura e dirige per Albatross la fiction LA GUERRA SULLE MONTAGNE Mediaset, con Martina Stella, Daniele Liotti, Thomas Trabacchi, Andrea Tidona, Gigi Di Berti. ALEXANDER ADABACHIAN (SCENEGGIATORE) Dopo la scuola di Belle Arti lavora con Nikita Mikhalkov come scenografo e sceneggiatore. COME REGISTA MADO, POSTE RESTANTE 1989 AZAZEL 2002 una serie di 4 film per la televisione russa, ricevendo numerosi premi. SCENEGGIATORE E DIRETTORE ARTISTICO di Nikita Mikhalkov: PIANOLA MECCANICA 1977 CINQ SOIREES 1979 OBLOMOV 1979 LA PARENTELE 1981 SANS TEMOINS 1983 OCI CIORNIE 1987 COME SCENEGGIATORE TRANS-SIBERIADE EX PRESS 1976 Andreï Kontchalovsky LOT D'UN COMMERCANT CELIBATAIRE 1984 S. Alarcon L'HISTOIRE D'UNE EQUIPE DE BILLARD 1986 S. Alarcon LE CINEFIL 1988 S. Alarcon MADO, POSTE RESTANTE 1989 L'ACTRICE ESPAGNOLE POUR LE MINISTRE ROSSE 1989 S.ALARCON BLONDS ETAIENT LES BLES DE L'UKRAINE 1991 Ivan Dikhovitchni D'APRES LE ROMAN DE MARIE GAGARINE PAPA CENDRE 1993 Jean Pierre Alessandri COME DUE COCCODRILLI 1995 Giacomo Campiotti LES DEJEUNER DES CANOTIERS 1994/95 12

13 PROJET INITIE PAR CLAUDE NEDJAR. PROJET INTERROMPU MICRO MEDIA1996 Isabelle Gerbaud (corto metraggio) IL TEMPO DELL' AMORE 1998/99 Giacomo Campiotti PRODUIT PAR 3EMME CINEMATOGRAFICA ET NOE PRODUCTION L'HEURE QUI N'EXISTAIT PAS 1999 Viatcheslav Krichtofovitch AU TEMPS DU FLEUVE AMOUR 2000 Adattamento di Roman De Andreï Makine PRODUCTION DUNE, EVE VERCEL. LA MAISON DOMBEY ET FILS 2001 laurent Jaoui D'apres Charles Dickens LA FONTE DES NEIGES 2003 Laurent Jaoui GUIDO (DUCCIO) CIMATTI (DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA) Roma 26 aprile 1961 Laurea sociologia, scienze della comunicazione Lavora dal 1996 come operatore di macchina e steadycam. Come direttore della fotografia dal 2004: due cortometraggi come fotografia in 35 mm, due film in super 16 ; DÉFENSE D AIMER di Rodolphe Marconi ITA\Francia Lungometraggio Beta Digitale MAI PIU COME PRIMA di Giacomo Campiotti TAXI LOVERS di Luigi di Fiore (premio miglior fotografia lungometraggi. Busto Arstizio Film Festival 2005 ) IL MIO AMICO BABBO NATALE prodotto dalla Nova Films, regia di Franco Amurri (messa in onda dicembre 2005) AGENZIA MATRIMONIALE (titolo provvisorio), regia Christian Bisceglia, in corso di riprese a Catania Ha pubblicato un romanzo nel 1993 I sogni di Giacomo presso l editore Pironti e un altro nell aprile 2005: Piombo edizione PIEMME. Ha vinto diversi premi per i suoi racconti brevi. JOE WALKER (MONTATORE) Vive e lavora a Londra. Si diploma inizialmente come compositore musicale per poi formarsi come montatore presso gli studi della BBC di Londra. Ha svariati crediti in sceneggiati televisivi inclusi, DR ZIVAGO con K. Knightley e S. Neill SWORD OF HONOUR con Daniel Craig, EROICA con Ian Hart nel personaggio di Beethoven. Ha appena terminato di montare lo sceneggiato storico della bbc VIRGIN QUEEN ; recentemente è ritornato al suo primo amore componendo la colonna sonora originale del film co-prodotto da BBC e HBO DIRTY WAR. 13

14 Di questo lavoro dice: MAI PIU COME PRIMA e stata una fantastica opportunità di lavorare di nuovo con Giacomo e consolidare così il successo già avuto con Dr Zivago, ricordo il primo giorno di riprese ho ricevuto da Giacomo del materiale girato in modo straordinario, con una lunga ripresa di cavalli che correndo sollevano terriccio e neve, il vapore che sbuffa dalle narici ripreso perfettamente al rallentatore, rivelando al termine un primo piano di Komarovsky. Camminando quella sera verso casa mi sono detto, vengo anche pagato per questo splendido lavoro! FABIO NUNZIATA (MONTATORE) Nato a Cosenza sotto specializzato in montaggio al CSC. Dal 1987 lavora come montatore per film documentari e di finzione (i film di Corsicato, IL RITORNO DI CAGLIOSTRO di Ciprì e Maresco, MARY di Abel Ferrara). Con Eugenio Cappuccio e Massimo Gaudioso realizza anche i film: IL CARICATORE e LA VITA E¹ UNA SOLA. ALESSANDRO VANNUCCI (SCENOGRAFO) Nato a Roma il 10/05/1965. Diplomato nel 1983 presso il 1 liceo Artistico di Roma e nel 1987 in Scenografia e storia dell'arte presso l'accademia di Belle Arti di Roma.Dal 1990, lavora come scenografo e arredatore per il teatro e il cinema, collaborando con diversi registi tra I quali: Ken Loach, Abbas Kiarostami, Giacomo Campiotti, Francesca Archibugi, Jan Sardi, Antonello Grimaldi, Silvio Soldini. Nello stesso periodo, scrive e dirige cinque commedie per il teatro: GIÙ NEI BASSIFONDI OREAMA TRAME SUMMERTIME LA CATENA Nel 2002 gira come regista il cortrometraggio Radioportogutemberg, che oltre ad essere stato nominato per il David di Donatello, vince premi ai festival di Napoli, Genova, Arcipelago di Roma, Valdarno. Partecipa inoltre ai festival di Tokio, Londra, Sidney, New York, Mosca. PETER KASER (SCENOGRAFO) Nato nel 1952 a Bressanone; lavora come artista e scenografo cinematografico; ha iniziato la sua carriera nel 1980 a Berlino, collaborando con svariate produzioni tedesche ed austriache quindi dopo oltre 10 anni lascia Berlino per ritornare in Italia, 14

15 mantenendo i suoi rapporti con la Germania inizia a collaborare con produzioni italiane; e al sul secondo film con Giacomo Campiotti. ALEXANDRA TOESCA (COSTUMISTA) Inizia a lavorare come assistente ai costumi di Lina Nerli Taviani per registi come M. Monicelli, i fratelli Taviani, C. Mazzacurati, L. Manfredi, G. Chiesa. A questo ha unito l insegnamento di Storia del Costume e della Moda in corsi per diversi istituti ed enti nella Regione Toscana. Ha lavorato come costumista nell ambito di teatro, lirica, danza, manifestazioni storiche, spot pubblicitari, e per la regia di Giacomo Campiotti, nei film Corsa di Primavera e Mai piu come prima. MASSIMO SIMONETTI (FONICO) Dal 1978 la passione per la musica e per l elettronica lo ha portato ad approfondire le conoscenze nell ambito della teoria e della pratica applicate all audio, lavorando come fonico per i concerti di musica leggera e negli studi di registrazione. In seguito, dal 1981 al 1985, ha frequentato il laboratorio cinematografico a Bassano del Grappa diretto dal maestro Ermanno Olmi, dove, accanto a registi ormai di riconosciuta fama (Archibugi, Zaccaro, Campiotti ), ha partecipato attivamente alla realizzazione di cortometraggi e film sperimentali per la RAI. Nei dieci anni successivi si è dedicato prevalentemente alla musica (Concerti, Registrazioni discografiche, Trasmissioni televisive...), partecipando in ambito cinematografico a art.28, cortometraggi e pubblicità. BOTTEGA DEL SUONO (MUSICA) Sono al loro esordio cinematografico. Nella colonna sonora originale del film, hanno cercato di fondere mondi musicali e scritture apparentemente distanti: un coro alpino, timbri di chitarre elaborati elettronicamente e una piccola formazione d'archi. Il sodalizio artistico tra Carosio e Fornaro ha avuto inizio nel 1998 con la costituzione della casa di produzioni musicali bottega del suono, che finora ha realizzato una sessantina di colonne sonore per spot televisivi, radiofonici e filmati istituzionali nazionali e internazionali. Con Bottega del suono, Carosio e Fornaro hanno vinto il "Primo Premio" e il "Premio speciale M. Pittaluga per la miglior composizione per chitarra e archi" della prima edizione del Concorso Internazionale di Composizione Lavagnino Giovani 2003 per musiche da film, il Cortinametraggio 1999 (sezione spot pubblicitari) con lo spot 15

16 per l associazione no-profit Adisco, il Key Award 2002 e il Grand Prix della pubblicità con lo spot Ti amo bancario per Banca Sanpaolo IMI e il Key Award 2003 con lo spot Pagine Gialle. Inoltre, hanno realizzato effetti e montaggi sonori per l opera lirica Il processo di Alberto Colla (Teatro alla Scala di Milano) e per lo spettacolo teatrale Onegin o l arte di non saper vivere (Teatro Stabile di Torino), composto e prodotto la colonna sonora del film televisivo "Hannover" (di Ferdinando Vicentini Orgnani) e del cortometraggio "La rosa muta" (di Craig Bell). CORRADO CAROSIO 37 anni, diplomato in Pianoforte, ha vinto il concorso Laboratorio Canzone indetto dal CPM di Milano in collaborazione con Emi, Warner e DDD. E stato direttore del coro della Brigata Alpina Taurinense. PIERANGELO FORNARO 35 anni, diplomato in Chitarra, in Composizione e in Musica elettronica. Laureato in Scienze Politiche e diplomato al corso arrangiatori della Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, presso cui ha insegnato Composizione e Arrangiamento. GIAN LUCA BIANCO (PRODUTTORE ESECUTIVO) Nasce a Milano il 4 febbraio 1967, diplomato alla School for Film and Television di New York; dopo un periodo durato quattro anni lavorando sulla sua formazione di attore e produttore, partecipa a vari progetti indipendenti americani ed oggi e alla sua prima prova importante in Italia. Viaggiatore per diversi anni da oriente a occidente approfondisce il linguaggio dell attore, frequentando seminari condotti da Maestri di Movimento, apprende differenti linguaggi ed approfondisce la conoscenza delle lingue straniere. Si interessa di comunicazione come azione comune per ottenere successo, far succedere le cose ; il cinema e il fuoco che lo riscalda sin dalla sua infanzia, la recitazione, la scrittura, il teatro, sono l obiettivo della sua vita. 16

17 Mai più come prima GLI ATTORI LAURA CHIATTI (GIULIA) Vince il concorso Miss Teen Ager Europa 96. Nel 1997 incide a Londra il suo primo CD in inglese; nel 1998, sempre in inglese incide il suo secondo CD. 17

18 Televisione: 1999 UN POSTO AL SOLE registi vari (ruolo: Giorgia) Rai Tre 2000 ANGELO IL CUSTODE di G. F. Lazotti con L. Banfi Rai Uno 2001 COMPAGNI DI SCUOLA di T. Aristarco, con M. Lopez, dove canta la sigla iniziale, dal titolo "Tu sei" (prot.) Rai Due PADRI regia di R. Donna Rai Uno 2002 CASA FAMIGLIA regia di R. Donna con M. D'Apporto Rai Uno CARABINIERI regia di R. Mertes Canale ARRIVANO I ROSSI sit-com quotidiana - Italia Uno 2004 DIRITTO DI DIFESA regia di G. F. Lazotti e D. Maiorca Rai Uno TERENCE HILL È DON MATTEO regia di G. Base INCANTESIMO 7 regia di A. Cane e T. Sherman Pubblicità: 2004 Testimonial Lavazza 2005 Testimonial Lavazza Testimonial per l Europa Ferrero Mon Cheri Cinema: 2004 MAI PIÙ COME PRIMA regia di G. Campiotti (prot.) 2005 PASSO A DUE regia di A.Barzini (prot.) 2005 L AMICO DI FAMIGLIA di Paolo Sorrentino (prot.) NATALIA PIATTI (MARTINA) Nata ad Urbino il 21 maggio È iscritta al secondo anno alla facoltà di scienze storiche all'università statale di Milano. Con Giacomo Campiotti ha lavorato anche nel film COME DUE COCCODRILLI e IL TEMPO DELL'AMORE. Con Gianluca Tavarelli ha lavorato in un cortometraggio per Tele+. FEDERICO BATTILOCCHIO (FAVA) Istruzione: 2000: Maturità Classica, presso il liceo ginnasio statale P.A. Guglielmotti di Civitavecchia (98/100) 2004: Iscritto al Quarto Ano della Facoltà di Giurisprudenza presso la Libera Università Italiana degli Studi sociali Guido Carli. Iscritto al Terzo Anno di Specializzazione presso la Scuola delle arti in Civitavecchia, diretta da Pino Quartullo. 18

19 Teatro 2001 Ruolo di coprotagonista nella versione teatrale del film HELLO DENISE di Hal Salwen. Adattamento e regia di Pino Quartullo. Ruolo di Eric nella versione teatrale del film TOGETHER di Lucas Moodysson. Adattamento e regia di Pino Quartullo Tournée teatrale con la commedia GL INNAMORATI di Carlo Goldoni nel ruolo di Succianespole, con Pino Quartullo e Natalie Caldonazzo. Adattamento e regia di Pino Quartullo Ruolo di rotagonista nella commedia teatrale L ULISSEIDE di Stefano Borghetti, con Giampaolo Genovesi e Nadia Rinaldi. GLI AMICI DI MATT di Moises Kaufman regia di Marcello Cotugno. Cinema 2005 MAI PIÙ COME PRIMA (protagonista) di Giacomo Campiotti Dice di se: Adoro il mio mestiere per l importanza che ha per me l interiorità umana... Curo ogni personaggio con passione sperando che non si ribelli mai. L espressione per me è vitale e spero di averlo saputo dimostrare. NICOLA CIPOLLA (MAX) È nato e vive a Palermo. Data di nascita 13 ottobre Nel 2002 ho partecipato ad uno stage con Tapa Sudana (attore che ha lavorato con Peter Brook) Tra amici abbiamo fatto un giornale alcuni anni fa. Frequento il secondo anno di lettere e filosofia Dice di se: Amo la vita in genere, dalla cultura alle donne, dalla musica al vino, anche se la musica mi rimanda a molti pensieri. Amo i viaggi e la fotografia, gli atlanti. la mia rivista preferita è National Geographic, osservare le foto che non si finiscono mai di vedere. Amo anche i libri e le mostre di fotografia, a cui dedico parecchio tempo. Amo molto Robert Capa e Kudelka, Un'altra mia grande passione è la recitazione, il cinema e il teatro. Ho intenzione di continuare a lavorare anche in teatro. Mi interesso di cinema e adoro immergermi in quel mondo, capire le complessità di un regista ma anche dei personaggi interpretati dagli attori. Adoro la poesia di Fellini. L'ansia che mette Stanley Kubrik mi fa riflettere sull'inconscio dell'uomo, lo mette a nudo, gli scopre la sua crudeltà e le sue debolezze spesso nascoste nella vita reale. e poichè è un grande regista cinematografico ci riesce anche solo con le immagini. 19

20 MARCO VELLUTI (LORENZO) Nato a Roma il 9/4/1985. Dall età di 6 anni si dedica allo studio della chitarra classica. Nell anno 2001 viene ammesso al Conservatorio di S. Cecilia di Roma presso il quale frequenta il III anno del corso di chitarra classica. Nel 2003 ottiene il diploma in nuoto di salvamento Nel 2004 consegue il diploma di maturità classica presso l Istituto Dante Alighieri di Roma. Nel 2005 ottiene il brevetto di istruttore di nuoto presso il CONI. Pratica il tennis e la pesca sportiva. Amante della musica leggera, in particolar modo di F. De Gregori, di F. De Andrè e di F. Guccini, compone canzoni sia per la parte letteraria che per la parte musicale, da lui stesso eseguite. Dice di se: Ho vent anni e la musica ha sempre rappresentato tutto per me... e adesso che ho anche composto delle canzoni per il film la musica ha acquistato sfumature e colori diversi. Aiutato dal nostro regista ho cercato di fronte a questa nuova esperienza il meglio delle mie capacita', appoggiandomi all'esperienza delle persone che avevo intorno e cercando di uscire dal ruolo di musicista per calarmi a fatica nel personaggio di "attore". MARCO CASU (ENRICO) Romano di nascita, vent'anni, maturità classica, secondo anno di filosofia alla sapienza, prima esperienza cinematografica...etc In questo film di Campiotti interpreta il ruolo di "Enrico". Giovani casting cercavano ragazzi nella mia facoltà, io pensavo si trattasse di un film in costume...giacomo una volta mi ha detto di averlo scelto perché ha fatto del kung fu. L'estate sulle Dolomiti ha riacceso la passione per la montagna, suonava il basso per divertirmi con gli amici al liceo, ha partecipato alla realizzazione della toccante colonna sonora originale del film insieme a Marco Velluti "Lorenzo". Dice di se: Ho 21 anni, studio filosofia e non mi aspettavo di recitare in un film né di comporre per la sua colonna sonora, ma non dico di non averci mai pensato e neanche che mi ci sono ritrovato per caso. Quando ti confronti con qualcosa di nuovo e' sempre un'esperienza di umilta', di orizzonti e di vertigini; e' comunque qualcosa di bello e non finisce in attimo. C'e' qualcosa che rimane: forse il messaggio del film e' che non si tratta di superare le esperienze ma di viverle nel bene e nel male. 20

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Liceo Mazzini - La Spezia a. s. /11 classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Nell ambito della programmazione di Laboratorio della Comunicazione, la nostra classe ha svolto

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Taranto in short. Bando

Taranto in short. Bando Taranto in short Bando L Associazione culturale Mente Acrobatica con il sostegno dell Associazione Palio di Taranto e del Castello Spagnolo di Statte, organizza per il mese di Luglio 2015 la seconda edizione

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 GIULIO BEGGIO - Guida alpina Classe 1958, guida alpina erbese, imprenditore nel settore dell attrezzatura da montagna, Giulio Beggio è un profondo conoscitore

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

www.maestramary.altervista.org

www.maestramary.altervista.org Premessa ed obiettivi Il progetto "dietro le quinte" La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola. Nell'uso più comune con il termine drammatizzazione si intendono

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo La Regione autonoma Valle d Aosta promuove e sostiene nel rispetto della normativa europea il settore cinematografico, audiovisivo e multimediale,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

---------------- Ufficio Stampa

---------------- Ufficio Stampa Ufficio Stampa Presentazione del libro TeatrOpera: Esperimenti Scenici di Maria Grazia Pani Concerto spettacolo con voce recitante, soprani, tenore e pianoforte 11 maggio 2015 Teatro Sociale ----------------

Dettagli

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO SCUOLA INFANZIA ARCOBALENO PROGETTO DIDATTICO PREMESSA L azione del documentare necessita sempre di una fase

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

GLI ARISTOGIOCHI: UNA STORIA UN MUSICAL, UN GIOCO UN ARTE

GLI ARISTOGIOCHI: UNA STORIA UN MUSICAL, UN GIOCO UN ARTE GLI ARISTOGIOCHI: UNA STORIA UN MUSICAL, UN GIOCO UN ARTE Autore: Liliana Minutoli PROGETTO DIDATTICO PER APPRENDERE DA SUONI, PAROLE, IMMAGINI, MOVIMENTI CORPOREI A BAMBINI E MAESTRI! Eccoci qui insieme

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Progetti POF 2013-2014

Progetti POF 2013-2014 Infanzia PITEGLIO Apolito Teresa Pellegrineschi Marzia Zini Miriam Rappresentiamo le feste I frutti del bosco Il girotondo della salute Infanzia CUTIGLIANO Ferrari Sandra Infanzia S.MARCELLO Lori Melani

Dettagli