Banchieri svizzeri dal Newsletter EAM. Ottobre 2014 EAM.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Banchieri svizzeri dal 1873. Newsletter EAM. Ottobre 2014 EAM. www.bsibank.com"

Transcript

1 Banchieri svizzeri dal 1873 Newsletter EAM Ottobre 2014 EAM

2 Editoriale Care lettrici, Cari lettori, El Anillo è l opera con la quale José Maria Sanchez Garcia ha recentemente vinto il premio BSI Swiss Architectural Award 2014, quarta edizione del premio promosso dalla fondazione BSI a favore di talentuosi architetti. Quello che mi ha maggiormente colpito di quest opera è stata la capacità di mutare difficoltà e vincoli architettonici in punti di forza della struttura. Interessante parallelismo con il mercato che affrontiamo insieme ogni giorno. Come avete avuto modo di leggere sui quotidiani locali ed internazionali, il gruppo brasiliano BTG Pactual ha raggiunto un accordo con Assicurazioni Generali per l acquisto di BSI SA. Si tratta di un cambiamento importante, che completerà il suo iter autorizzativo nel corso del 2015, e che ci permette di guardare al futuro con rinnovata fiducia, continuando ad essere per voi un partner solido ed affidabile. Ci teniamo a presentarvi il nuovo azionista di BSI personalmente, incontrandone il management, quando avrà modo di partecipare al forum EAM. Renato Santi CEO BSI Switzerland Tra gli interessanti contributi di questa Newsletter vi segnalo in particolare la possibilità di accedere a finanziamenti attraverso BSI Milano. In un momento di persistente debolezza dell economia italiana vogliamo essere vicini ai nostri partner ed ai loro clienti con soluzioni concrete che, sono certo, incontreranno il vostro interesse. Ringraziandovi della fiducia accordataci, vi auguro una piacevole lettura. Contatti Martin Hutter Lugano +41 (0) Christian Moser Lugano +41 (0) Christophe Zuchuat Ginevra/Losanna +41 (0) Lucia Althaus-Manco Zurigo +41 (0)

3 Newsletter EAM N. 18 ottobre 2014 Legge federale sui servizi finanziari (LSF) Legge federale sugli istituti finanziari (LIFin) La LSF disciplina le condizioni della fornitura di servizi finanziari e l offerta di strumenti finanziari. Il suo obiettivo principale è quello di migliorare la protezione della clientela. La LIFin prevede una normativa in materia di vigilanza coerente per gli istituti finanziari che esercitano, a titolo professionale, la gestione patrimoniale per terzi. Premessa Il 28 marzo 2012 il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale delle finanze (DFF), in collaborazione con il DFGP e la FINMA, di elaborare delle proposte per una regolamentazione intersettoriale dei prodotti e dei servizi finanziari inclusa la vendita. Un primo avamprogetto è già stato posto in consultazione (fino al ) e, in base al calendario attuale, la nuova legge entrerà in vigore nell anno Legge sui servizi finanziari (LSF) Secondo le nuove norme, i fornitori di servizi finanziari sono tenuti a rispettare regole di condotta attinenti alle leggi in materia di vigilanza. Le nuove disposizioni sono incentrate sull obbligo di informazione e di raccolta di informazioni. Per operare una scelta informata circa le opportunità di investimento, i clienti devono poter disporre di sufficienti informazioni sul loro fornitore di servizi e sui servizi e strumenti finanziari offerti. Quando un fornitore di servizi finanziari presta consulenza ai clienti o gestisce il loro patrimonio, deve tenere conto delle loro conoscenze, della loro esperienza nonché della loro situazione finanziaria e dei loro obiettivi di investimento. Le norme si orientano, sul piano materiale, alle direttive UE (MiFID), tuttavia è prevista una regolamentazione equivalente e adattata alla realtà svizzera. I consulenti possono esercitare la loro attività solo se sono registrati in un apposito elenco di consulenti alla clientela di nuova istituzione. L obbligo di registrazione vale per tutti i consulenti alla clientela operanti in Svizzera (incl. i gestori patrimoniali esterni) e per i fornitori di servizi finanziari stranieri che esercitano un attività in Svizzera soggetta ad autorizzazione. La LSF introduce inoltre requisiti uniformi per la pubblicazione dei prospetti per tutti i valori mobiliari offerti pubblicamente o negoziati su una piazza borsistica. Inoltre, entra in vigore l obbligo di redigere un foglio informativo di base. Questa breve documentazione ha lo scopo di permettere al cliente privato di operare una scelta informata sui propri investimenti e di confrontare strumenti finanziari differenti. Il foglio informativo di base deve essere redatto in un linguaggio facilmente comprensibile, includere le indicazioni essenziali sul prodotto ed essere strutturato in modo uniforme, indipendentemente dalla natura dello strumento finanziario. Legge sugli istituti finanziari (LIFin) La LIFin intende disciplinare in un unico atto materiale la vigilanza su tutti i fornitori di servizi finanziari che esercitano la gestione patrimoniale in qualsiasi forma. Le disposizioni concernenti gli istituti finanziari già soggetti alla vigilanza prudenziale secondo il diritto vigente, quindi gestori di investimenti collettivi di capitale, direzioni di fondi, commercianti di valori mobiliari (chiamati ora società di intermediazione mobiliare) e banche, sono, in linea di principio, riprese dagli atti normativi vigenti senza modifiche materiali (LICol, LBVM e LBCR). Ora anche i gestori patrimoniali di patrimoni individuali nonché di valori patrimoniali detenuti da istituti svizzeri di previdenza sono sottoposti a vigilanza prudenziale. La verifica del rispetto delle norme in materia di diritto previdenziale continua ad essere di competenza delle autorità di vigilanza a cui rispondono gli istituti di previdenza. I gestori di investimenti collettivi di capitale e i gestori di valori patrimoniali di istituti di previdenza svizzeri sono ora definiti gestori patrimoniali qualificati e asset manager e devono soddisfare requisiti più severi rispetto ai gestori di patrimoni individuali. Secondo la LIFin i gestori patrimoniali qualificati sono sottoposti alla sorveglianza della FINMA. Per la vigilanza prudenziale sui gestori patrimoniali non qualificati, nell ambito della procedura di consultazione vengono esposte due varianti: una vigilanza da parte della FINMA oppure da parte di un organismo di vigilanza sottoposto al controllo della FINMA. Per i gestori patrimoniali esistenti è prevista una clausola di salvaguardia dei diritti acquisiti (grandfathering). Inoltre non sono sottoposti ad alcuna vigilanza prudenziale se dispongono di sufficiente esperienza (minimo 10 anni) e se si limitano a gestire soltanto i fondi di clienti esistenti. Conclusione Nella forma attuale, le nuove leggi porteranno ad un impennata dei costi per i fornitori di servizi finanziari (saranno colpiti in particolare gli istituti più piccoli). Gli operatori saranno tentati di ripercuotere una parte di questi costi sui consumatori. Pertanto, in futuro, si dovranno prevedere margini ridotti nella gestione patrimoniale. L auspicato accesso al mercato dell UE, nonostante queste nuove leggi, non è comunque garantito e alcuni gestori patrimoniali potrebbero valutare se limitare la propria attività alla sola consulenza sugli investimenti (non sottoposta alla vigilanza prudenziale della FINMA). Christian Moser BSI Senior Vice President EAM Ticino Aggiornamento FACTA Nel maggio di quest anno, il Consiglio federale ha incaricato la Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali di elaborare un mandato, in collaborazione con le competenti commissioni delle Camere federali e dei Cantoni, che dovrà gettare le basi di negoziati in vista del passaggio dall attuale modello 2 IGA a un nuovo modello 1 IGA. Non è ancora chiaro quando sarà raggiunto un accordo in materia. Il passaggio al modello 1 consentirebbe lo scambio automatico di informazioni con gli USA. In linea con il lavoro compiuto dall OCSE, che a luglio ha pubblicato l ultima ver- 3

4 Newsletter EAM N. 18 ottobre 2014 sione provvisoria degli Standard for Automatic Exchange of Financial Account Information in Tax Matters, il passaggio al modello 1 potrebbe essere del tutto opportuno. BSI ha contattato per lettera tutti i suoi EAM in Svizzera e all estero chiedendo una conferma del loro status FATCA in base ai moduli IRS applicabili. BSI sta valutando le risposte ricevute. A seconda della risposta, BSI si riserva di adottare misure per garantire la conformità all accordo FATCA dei conti gestiti dai EAM e registrati presso BSI. Oltre allo status FATCA, BSI ha deciso di chiedere una Inquiry Certification a determinati EAM La Inquiry Certification dei EAM è basata sulla RM Inquiry Certification, che è esplicitamente richiesta dalla regolamentazione FATCA, e mira a garantire che BSI sia informata correttamente e tempestivamente dai suoi EAM riguardo ad attuali e nuovi indizi statunitensi. Con effetto dal 1 luglio, BSI ha sostituito i moduli relativi allo status US/non US delle persone fisiche con un nuovo modulo Declaration with regard to U.S. Tax Regulations for Individuals, disponibile in italiano, inglese, tedesco, francese e spagnolo. Entro la fine dell anno, BSI introdurrà un altro modulo per persone giuridiche e strutture affini ( entities ) cui allegherà l attuale documentazione per l apertura di conti. Il modulo è intitolato Declaration with regard to U.S. Tax Regulations for Entities. Inizialmente i moduli saranno disponibili soltanto in inglese e in italiano. Con riferimento all accordo FATCA, BSI modificherà anche le proprie Condizioni generali per adeguarle alle nuove norme e circostanze. Tuttavia contatterà anche separatamente gruppi specifici di clienti allegando la lettera definita dal Dipartimento federale delle finanze come previsto dalle disposizioni dell IGA svizzero. Le persone fisiche identificate come US Persons hanno già ricevuto tale lettera. In un prossimo futuro, BSI invierà altre lettere a tutte le FFI prima facie e tutte le persone giuridiche e strutture affini per effettuare un repapering sulla base del summenzionato modulo Declaration with regard to U.S. Tax Regulations for Entities. Schur Gilbert Ferdinand BSI Vice President Legal Crediti per clienti domiciliati in Italia La recente riduzione del tasso di sconto BCE è solo l ultimo segnale di un inesorabile caduta dei rendimenti obbligazionari europei. Le prospettive economiche, soprattutto nell Area Euro, non lasciano prevedere un inversione di tendenza, complice un livello dell inflazione talmente basso da lasciare indifferente addirittura la Bundesbank all ulteriore espansione monetaria annunciata da Draghi il 4 settembre scorso. Se da un lato il livello dei tassi rende sempre più complessa la gestione dei portafogli dei nostri clienti, dall altro aumenta l appetibilità del ricorso al credito, teoricamente ottenibile ad un costo incredibilmente basso. Sottolineiamo l aspetto teorico di quest opzione visto che, in parecchi paesi della zona Euro, le banche sono state raramente così restie a concedere prestiti, indipendentemente dalla natura del loro utilizzo e dalla forza finanziaria del richiedente. Eppure la domanda esiste ed è particolarmente alta, generata sia dal livello dei tassi, che dall attuale debolezza del ciclo economico. Aggiungiamo che anche potenziali penali legate alla regolarizzazione di patrimoni all estero possono alimentare la richiesta di finanziamenti, così da lasciare inalterata, ad un costo interessante, la capacità del proprio portafoglio di generare rendimenti. Nel caso specifico della clientela italiana, la presenza a Milano della filiale bancaria di BSI Europe permette un utilizzo ottimale del credito lombard ovviando ad alcuni svantaggi legati a finanziamenti concessi a soggetti residenti in Italia. Innanzitutto, grazie alla capitalizzazione di BSI, i tassi offerti alla clientela sono decisamente più competitivi di quanto ottenibile direttamente presso intermediari italiani. Ciò aumenta la convenienza dell accesso al credito così da non dover intaccare la consistenza del proprio patrimonio gestito. In secondo luogo l erogazione del finanziamento può avvenire in Italia, indipendentemente dall ubicazione del patrimonio messo a garanzia. In pratica un portafoglio a garanzia in Svizzera può tradursi in un finanziamento erogato direttamente in Italia da BSI Europe. Infine, la concessione del finanziamento dall Italia permette un ottimizzazione fiscale rispetto alle erogazioni fatte dalla Svizzera, rendendo il tasso finito per il cliente ancora più interessante. Riprendendo la tematica dell emersione dei capitali detenuti all estero, il cliente potrebbe quindi finanziare l eventuale penalità dovuta tramite la messa in garanzia del proprio portafoglio e contestuale erogazione del finanziamento direttamente in Italia. Tale possibilità resta indipendente dall opzione che il cliente vorrà adottare ovvero il mantenimento all estero tramite fiduciaria italiana oppure in regime dichiarativo o infine il rientro in Italia tramite BSI Europe. Le strutture di BSI, BSI Europe e EOS Servizi Fiduciari permettono quindi di modulare più soluzioni in base alle reali esigenze del singolo cliente. Per ulteriori dettagli il vostro consulente di riferimento resta a vostra completa disposizione. Gabriele Corte Head Italian domestic market BSI Europe SA Milano Amnistia fiscale ticinese Il 1 gennaio 2010 in Svizzera sono entrate in vigore a livello federale due precise misure atte a facilitare la riemersione di capitali non dichiarati: 1. Recupero di imposta semplificato in caso di successione: permette agli eredi di regolarizzare i fondi che il 4

5 Newsletter EAM N. 18 ottobre 2014 defunto non ha dichiarato, pagando solo 3 anni di imposte arretrate. Ogni contribuente ha la possibilità, una sola volta nella vita, di fare riemergere i propri averi non dichiarati versando le imposte arretrate degli ultimi 10 anni, ma senza pagare nessuna multa e soprattutto ottenendo il condono sui reati penali connessi alla sottrazione d imposta. 2. Autodenuncia da pena: si tratta di procedure legali introdotte nella LIFD (Legge federale sull imposta federale diretta), rispettivamente nella LAID (Legge federale sull armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni). I principi sono stati poi implementati nei diversi ordinamenti fiscali cantonali. È bene ricordare che queste opzioni a favore del contribuente non sono oggetto di esame da parte del Tribunale Federale, e rimangono dunque valide ed applicabili a prescindere dalla decisione che questa istanza renderà nell ambito dell amnistia fiscale ticinese. Il Canton Ticino Nel maggio 2014 gli elettori ticinesi hanno accettato in votazione popolare il progetto di amnistia fiscale ticinese. Questa misura tuttavia non può ancora entrare in vigore in quanto, come noto, è stato interposto ricorso al Tribunale Federale da un gruppo di cittadini; la sentenza è attesa per l autunno. Il progetto di amnistia fiscale ticinese è correlato all autodenuncia esente da pena, nel senso che l amnistia ticinese ha lo scopo di permettere ai contribuenti ticinesi di effettuare la loro autodenuncia esente da pena (garantita come detto sopra dal diritto federale) approfittando di condizioni ancora più vantaggiose stabilite dal diritto cantonale; in concreto si otterrebbe uno sconto del 70% sul totale delle imposte arretrate cantonali e comunali. BSI Wealth Planning Team Ticino Cybercrime, mobilità e sicurezza Minacce in aumento per la sicurezza dei dati. Ma le banche non stanno a guardare. Il rapporto tra i consumatori e gli strumenti tecnologici che utilizzano, soprattutto quando c è in ballo il proprio patrimonio, è basato su due tipi di fiducia: quella nello strumento che si adopera e quella in loro stessi, nella loro capacità di accorgersi in tempo utile se qualcosa non quadra alla perfezione. È spesso quest ultima che è mal riposta: il diavolo si traveste di bello e di normalità, per colpire quando meno ce l aspettiamo. Più siamo mobile, più il rischio si moltiplica: e-banking ed dai computer portatili, dai tablets, dagli smart phones ; si vuole poter fare tutto dappertutto e con i mezzi che la tecnologia mette a disposizione. Per le banche è un importante fattore competitivo: quelle che per prime soddisferanno tutte le esigenze di mobilità del cliente acquisiranno più mercato. E si adopera sempre di più la bella e accattivante tecnologia consumer per fare banking, in virtù della praticità e della flessibilità. Ma se non si vogliono sorprese si deve, da un lato, pretendere la garanzia dai propri partner bancari che ogni contromisura possibile sia stata messa in campo, e dall altro, imparare i comportamenti che consentano di ridurre il rischio. Perché la pirateria informatica non è più, come anni addietro, una sfida tra giovani talenti che operano dal garage sotto casa; oggi è vera criminalità organizzata e attrezzata. Ecco che per le banche il rovescio della medaglia del time to market diventa la possibile inadeguatezza dello strumentario di prevenzione e indagine che sapranno mettere in campo. Così per le banche poco attente il time to market rischia di diventare time to frauds, e non saranno le polizze assicurative a limitare più di tanto i danni: la perdita di fiducia dei clienti non può essere risarcita da nessuna assicurazione. Le banche solide, che hanno a cuore la loro clientela, si sono dotate di expertise altamente qualificato che le aiuta a trovare l equilibrio tra le esigenze di business e il rischio. Attenti alle esigenze del business, gli esperti di sicurezza non hanno più la missione di impedire ma quella di consentire in maniera controllata. Le contromisure adottate spaziano dalla crittografia a sistemi di autenticazione complessi, accanto a vere e proprie strutture di intelligence capaci di mettersi in ascolto di cosa succede là fuori. Per questo nelle banche il budget per la sicurezza è in continuo aumento; l incremento degli investimenti necessari va di pari passo con l incremento delle minacce. Oggi possiamo affermare che i partner bancari seri hanno adottato tutte le contromisure possibili che consentano alla clientela e ai partner di operare con fiducia sui suoi conti da qualunque parte del mondo. La FINMA è molto attenta sulle tematiche di sicurezza: la recente circolare sui rischi operativi impone delle misure molto stringenti che vedranno le banche impegnate con risorse senza precedenti a proteggere i dati della clientela. Ma non sono solo le misure tecnologiche che possono tenerci al riparo dalle minacce: non dobbiamo mai dimenticare che la sicurezza totale non esiste; al di là di ogni contromisura tecnica, di ogni prevenzione possibile, resta sempre il fattore umano. Clienti e partner poco attenti possono vanificare gli sforzi della banca semplicemente con il loro comportamento poco consapevole per cui è importante leggere gli eventuali avvisi di sicurezza che troviamo sul sito di e-banking; prestiamo attenzione alla nostra posta elettronica, non rispondendo ai messaggi di dubbia provenienza e non cliccando sui link proposti che pretendono di verificare le nostre credenziali ; usiamo password complesse e cambiamole spesso; utilizziamo solo computer e dispositivi che abbiano a bordo sistemi di sicurezza sempre aggiornati. Per i provider di posta elettronica che lo consentono, adottiamo l autenticazione in due passaggi: è un sistema molto semplice che ci dà la ragionevole sicurezza che il nostro account non possa essere acceduto da computer non autorizzati. Insomma, la sicurezza siamo anche noi. E questo è un concetto che tutti abbiamo chiaro quando andiamo in automobile; nessuno di noi pretende che la nostra salvaguardia sia affidata solo alle caratteristiche della nostra auto. Al contrario, sappiamo bene che è soprattutto il nostro comportamento alla guida a farci correre più rischi. 5

6 Newsletter EAM N. 18 ottobre 2014 Impariamo a guidare con prudenza anche sulle vie sconfinate di Internet. BSI Global Security BSI Informa Chiusura filiale BSI di St. Moritz Già dallo scorso anno BSI ha avviato un processo di miglioramento della propria organizzazione anche attraverso una revisione della propria presenza in Svizzera e nel mondo, con l obiettivo di semplificare la propria struttura e di aumentare al contempo l efficienza operativa. In particolare sono state valutate attentamente le filiali che si caratterizzano per un elevata stagionalità di clientela e che non raggiungono un afflusso sostenibile per consentire una presenza costante. In questo contesto vi informiamo che la filiale di St. Moritz cesserà la propria attività il prossimo 30 novembre Per garantire il trasferimento delle relazioni a una delle nostre altre succursali in Svizzera, è previsto che un incaricato BSI resterà a disposizione della clientela presso la succursale fino al 31 gennaio Aggiornamento listino traffico pagamenti Con riferimento al pacchetto di servizi bancari BSI Premium, introdotto lo scorso luglio per la clientela legata al listino pricing EAM, vi informiamo che tutte le tipologie di pagamento eseguite online attraverso l applicativo BSI e-connect sono ora incluse nel prezzo. Portiamo inoltre alla vostra attenzione che il costo di ordini di pagamento Easy è di CHF 0,20 a polizza (gratuita l esecuzione online) mentre il pagamento di fatture tramite LSV viene eseguito senza addebito di spese. Eventi Outlook Forum per gli External Asset Manager Ginevra Lugano Zurigo 6

7 BSI App Newsletter EAM N. 18 ottobre 2014 iphone Android Subscribe financial newsletter Follow us on Youtube Facebook Il presente documento ha finalità puramente informative. In particolare esso non è, né può essere interpretato, come un offerta, un invito o una raccomandazione (né generica né personale) all acquisto o alla vendita di alcun tipo di strumento finanziario. Inoltre esso non deve sostituire il giudizio proprio di chi lo riceve. Il presente documento è stato elaborato da BSI SA con le informazioni disponibili alla data in cui lo stesso è stato redatto. Pertanto le informazioni, opinioni e stime contenute nel presente documento sono formulate con esclusivo riferimento alla data di redazione dello stesso e sono suscettibili di variazioni in qualunque momento senza che da cio derivi un obbligo di comunicazione e/o aggiornamento in capo a BSI SA. Le informazioni, opinioni e stime contenute nel presente documento si basano su dati e ricerche tratte da fonti pubbliche o pubblicamente accessibili che sono considerate affidabili. Tuttavia BSI non garantisce la loro correttezza, accuratezza e completezza e non assume alcun tipo di responsabilità derivante da danni diretti o indiretti che possano trarre origine dall utilizzo del materiale contenuto nel presente documento. Gli investimenti e le strategie trattate nel presente documento potrebbero non essere adatti ad ogni tipo e categoria di investitore. In generale, occorre considerare che tutti gli investimenti comportano un certo grado di rischio. Il valore di ogni investimento puo aumentare o diminuire sensibilmente e l investitore potrebbe non essere in grado di recuperare l intero ammontare investito. Deve essere inoltre tenuto presente che le performance passate non costituiscono garanzia di risultati futuri. Laddove indicati, i prezzi riportati in questo documento hanno una finalità meramente informativa e non sono necessariamente corrispondenti alle contabilizzazioni o registrazioni interne di BSI. Non si danno garanzie in merito al fatto che una transazione potrebbe o avrebbe potuto essere effettuata a tali prezzi. Si evidenzia come assunzioni diverse, da parte di BSI o di altra fonte, possono portare a risultati sostanzialmente differenti. Infine, oscillazioni nel cambio delle valute possono impattare sui valori e prezzi eventualmente indicati in questo documento. In alcuni Paesi determinati prodotti e servizi sono soggetti a restrizioni legali; le informazioni relative a tali prodotti si intendono pertanto destinate unicamente ai Paesi nei quali tali restrizioni non sono operanti. Il presente documento potrà essere riprodotto o pubblicato in tutto o in parte solo citando il nome BSI. BSI Bank 2014/ottobre BSI Business Communication Edizione in lingua italiana

8 BSI SA Viale Stefano Franscini Lugano Svizzera tel. +41 (0) EAM

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE.

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. INSIEME CON UN UNICO OBIETTIVO: LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE 04.C.08 EAM Gestori Esterni_IT.qxd:-

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

CAS in Compliance management

CAS in Compliance management CAS in Compliance management Presentazione I requisiti postulati dalla sorveglianza prudenziale, l orientamento ai rischi e l affermarsi progressivo di una cultura della trasparenza, hanno contribuito

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza OUCH! Settembre 2012 IN QUESTO NUMERO I vostri account utente I vostri dispositivi I vostri dati Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza L AUTORE DI QUESTO NUMERO Chad Tilbury ha collaborato alla

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. mini financial services CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia riposta in MINI Financial Services e congratulazioni per l acquisto della sua

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici 232.21 del 5 giugno 1931 (Stato 1 agosto 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, in virtù degli articoli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Presentazione Negli ultimi anni il settore finanziario ha compreso come la gestione del rischio costituisca

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli