Progetto Gestione Condominiale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Gestione Condominiale"

Transcript

1 Progetto Gestione Condominiale Premessa Il condominio è comunemente inteso come un particolare modo di essere della proprietà delle case. Ma il condominio è anche e soprattutto un luogo di vita e un luogo in cui si possono tessere e intrecciare relazioni tra persone. Decidere di appartenere ad un condominio è dunque una scelta semplice che trova una sua ragione organizzativa, giuridica e amministrativa ma nel momento in cui si scopre di costituire anche una dimensione sociale possono cambiare le prospettive. Un dato indispensabile da cui partire per far condominio è l organizzazione che ci si deve dare per gestire tutti gli aspetti amministrativi, pratici e concreti che costituisce il nocciolo di ogni esperienza condominiale. Per far questo basterebbe semplicemente affidarsi a esperti amministratori condominiali per trovare risposte puntuali ai problemi. Ma se si concepisce un condominio in modo diverso alla prima esigenza, quella gestionale nel suo complesso, si aggiunge una rete di presenze e di servizi che possono far si che un condominio diventi una comunità orientata al ben vivere e al ben abitare in un contesto di condivisione di un progetto abitativo e residenziale. In una società complessa, in cui la persona rischia di soccombere senza adeguate reti di sostegno, si pone la necessità di far diventare il condominio e la gestione condominiale una rete di possibilità per permettere a ciascuno, singolo o famiglia, di sentirsi parte attiva destinataria di servizi e opportunità. Chi gestisce oggi il condominio non può occuparsi esclusivamente di una buona gestione condominiale fatta di interventi puntuali di manutenzione ordinaria, contabilizzazione e rendicontazione di spese e consumi, vigilanza sul rispetto del regolamento condominiale come condizione per vivere in modo armonioso e rispettoso di tutti. Il nuovo amministratore di condominio nella nostra prospettiva deve saper essere consulente giuridico, fiscale, architettonico, economico, in riferimento alle opportunità del mercato finanziario ed immobiliare, ma anche soggetto propositore o di opportunità sociali legati all accudimento temporaneo dei figli minori o di persone anziane o di azioni per la ricerca fondi per le ristrutturazioni o per gli adeguamenti tecnologici utilizzando bandi pubblici o di iniziative di tutela e salvaguardia del proprio ambiente di vita e del territorio.

2 o di miglioramento della qualità della vita attraverso l applicazione di accorgimenti e soluzioni tecniche funzionali in ambito condominiale deve essere in grado di utilizzare strumenti nuovi di comunicazione attraverso un proprio sito web condominiale, newsletter costanti, contabilizzazioni per singoli appartamenti in tempo reale, scambio di informazioni e segnalazioni di eventi o urgenze, reperibilità in loco in tempo reale. deve vivere la vita condominiale per poter essere presente e dare risposte concrete in moto attivo e puntuale. Deve possedere una banca dati di fornitori a cui chiedere prestazioni in modo concorrenziale rispetto e alla qualità degli interventi. deve essere consapevole che diventa prioritari applicare la ricerca e l innovazione tecnica e gestionale al contenimento dei costi e massimi risultati. Proposta La gestione condominiale, formalmente in capo ad Andrea Balzaretti che ne assume la rappresentanza legale, nasce dalla volontà di un impegno plurale: vuole essere una esperienza nuova e dinamica fatta da persone che scelgono di diventare amministratori condominiali non per dare risposte alle proprie esigenze professionali ma per dar voce ad un modo innovativo di concepire l economia, il mercato, la professione e le competenze individuali in una dimensione di servizio di qualità alle persone. La proposta di gestione condominiale vuole essere una esperienza condivisa all interno di un gruppo di persone che professionalmente ed umanamente si assumono compiti specifici, reali e verificabili; un gruppo di persone che scelgono di collaborare nell amministrazione condominiali non per dare risposte alle proprie esigenze professionali, ma per dar voce ad un modo innovativo di concepire l economia, il mercato, la professione e le competenze individuali in una dimensione di servizio di qualità alle persone. Obiettivi Coniugare una buona amministrazione, trasparente,economica,puntuale ad una rete di opportunità e servizi capaci di incrementare l offerta di gestione condominiale che deve essere ampia articolata e rispondente ai vecchi e nuovi bisogni delle persone. Costi ed attività Per far questo, in conformità a quanto previsto dal Codice Civile riguardanti la gestione ordinaria degli immobili, ma anche la gestione di alcuni servizi, si propone un pacchetto di attività e servizi ( vedi punti A e B) il cui costo assomma a IVA e che prevede: A. GESTIONE ORDINARIA la gestione cantabilità condominiale con riscossione del contributi in acconto dal proprietari, erogazione e pagamento delle spese ai fornitori, gestione banca e conto corrente; la stesura rendiconto spese annuale e preventivo anno successivo, con relativi riparti; convocazione e partecipazione fino a tre assemblee ordinarie annuali (escluso costo affitto sala); la gestione del sinistri condominiali (da denuncia assicurazione al risarcimento); la gestione di tutte le pratiche di carattere fiscale che si renderanno necessarie per la gestione

3 condominiale la cura dei rapporti con condomini e consiglieri, esecuzione delle delibere, osservanza regolamenti e disciplina d'uso delle parti comuni al monitoraggio costante dei consumi condominiali alla tenuta libri verbale, documenti condominiali digitalizzati, archivio fatture, ricevute e pezze giustificative di spesa ed ogni altra incombenza amministrativa d obbligo per l amministratore condominiale rendicontazione mensile e ripartizione dei costi per i consumi di acqua calda e fredda per uso sanitario e riscaldamento delle singole unità immobiliari (comprese le unità locate) recapito fisso in loco in giorni e orari prestabiliti o su appuntamento da richiedere B. SERVIZI: l attivazione del sito Internet del Condominio - -, da implementare progressivamente, per garantire: o l invio periodico di newsletter o informazioni ed avvisi riguardanti i servizi, manutenzioni notizie utili alla vita condominiale o accesso nell area documentale in cui poter verificare i consumi condominiali, leggere notizie riservate, compilare il modulo per la segnalazione del consumo del gas o contattare lo staff operativo e l amministratore o pubblicazioni di verbali e delibere la predisposizione di un elenco di soggetti a cui richiedere interventi di manutenzione in un ottica di libera concorrenza a vantaggio della miglior offerta l attribuzione e la verifica dell esecuzione dei servizi erogati da soggetti terzi incaricati ad espletare mansioni di ordinaria manutenzione l attivazione di voucher per forniture d opera la verifica dei migliori costi e delle migliori utenze nel mercato dell energia per predisporre piani di ottimizzazione delle forniture la ricerca costante e programmatica di bandi o facilitazioni economiche per ottimizzare interventi di innovazione tecnologica ricerca e attivazione di convenzioni con associazioni o enti del territorio per l accesso a servizi collettivi o individuali Contatti L amministratore condominiale e lo staff garantiscono una presenza costante - sia attraverso contatti personali attivati in automatico attraverso la chiamata telefonica - sia tramite accesso internet e messaggistica istantanea dei giorni feriali e in orari notturni

4 Recapito telefonico attivo dalle ore 8.30 alle ore e dalle ore alle nei giorni feriali. Sabato, domenica, festività e ferie (mese di agosto) solo per urgenze su segreteria telefonica (centralino virtuale a smistamento automatico delle telefonate) o mail dedicata. Servizi straordinari ed individuali a richiesta La fornitura individuale di documentazione e bilanci su supporto elettronico, lettera ordinaria / raccomandata ( ai costi di mercato) ogni rendicontazione straordinaria richiesta da singoli proprietari ( 35,00 + IVA cad.) lavori di carattere straordinario su importi di valore superiore ad ,00 il compenso potrà essere concordato e forfetizzato di volta in volta con i condomini. interventi dove per Legge è richiesta la Direzione Lavori, la redazione di un progetto esecutivo, la nomina e la presenza del Responsabile di Sicurezza di Cantiere, ecc., sarà redatto idoneo preventivo da approvarsi a cura dell'assemblea; i solleciti di pagamento (a carico del condomino moroso) nonché la comunicazione delle infrazioni al regolamento con il recupero delle ammende pecuniarie a carico del condomino o affittuario, ammontano ad 10,00 + iva cad.; la suddivisione spese tra proprietario ed inquilino, se richiesta, con richiesta di invio di bollettini separati viene quantificata in 34,00 + iva cad.; Ia verifica delle fatture con estrazione di copia fotostatica, successivamente all approvazione del bilancio consuntivo (e comunque non oltre i 5 anni antecedenti) avrà un costo di 25,00 Iva cad. oltre al costo delle fotocopie per singola fattura il compenso extra per ogni assemblea straordinaria oltre a quelle già prevista nei costi, ammonta, per ogni riunione ad Iva (oltre al costo relativo all utilizzo della sala); il passaggio di consegne della documentazione condominiale al nuovo amministratore alla cessazione dell'incarico, viene contabilizzata, se richiesta, come spesa extra gestione ordinaria e sarà quantificata in 200,00 + Iva ; la rappresentanza legale del condominio e l'eventuale partecipazione a udienze presso il Tribunale competente verrà contabilizzata e definita di volta in volta in relazione ad ogni singolo caso. partecipazione ad eventuali procedimenti di Mediazione obbligatoria ai sensi del D. Lgs. n 28 del 04/03/2010 verrà contabilizzata e definita di volta in volta. Servizi opzionali e a pagamento L'amministrazione condominiale proporrà a richiesta, a prezzi convenzionati, servizi erogati da soggetti terzi, attraverso la ricerca di prestazioni alla persona e alla collettività che a titolo di esempio vengono di seguito indicati:

5 servizio di baby sitting servizi per la ristrutturazione interna degli appartamenti, modifiche architettoniche e certificazioni energetiche degli stessi gruppi d'acquisto solidali ( finalizzati al risparmio sulle spese d'acquisto di generi alimentari) compilazione modelli 730, IMU, TASI, TARI,UNICO trasporto di persone con difficoltà di movimento e aiuto nella ricerca di personale di assistenza dogs e cats sitting piccole manutenzioni negli appartamenti manutenzione o riparazione di apparecchiature informatiche Informazioni varie Le spese condominiali saranno richieste con modalità di incasso bonifici, carte di credito, assegni o altro da concordare effettuabili presso tutti gli sportelli bancari e postali d'italia secondo le scadenze previste dall assemblea condominiale. Sarà cura dell'amministratore uscente, se necessario, chiudere il vecchio c/c bancario. Nel compenso sono esclusi quei contributi, tasse o imposizioni di Legge non previste all atto della stipula del presente contratto Le assemblee condominiali si svolgeranno presso i locali che si renderanno disponibili nelle vicinanze del Condominio Organigramma AMMINISTRATORE BALZARETTI ANDREA Esperienza nel campo della gestione condominiale, iscritto all ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condomini- STAFF OPERATIVO RUGGERI VERONICA CAPELLI MAURO BRUNATI STEFANO

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Suddivisione dei compensi I compensi dovuti all amministratore si

Dettagli

Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna.

Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna. Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna. ART. 1 OGGETTO DELL ARTICOLATO L articolato individua la natura

Dettagli

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE CONTRATTO TIPO di AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE 1 CONTRATTO DI AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE Il condominio sito in via.. codice fiscale.., nella persona del sig.., delegato alla sottoscrizione del presente

Dettagli

AMMINISTRAZIONE STABILI

AMMINISTRAZIONE STABILI AMMINISTRAZIONE STABILI WWW.OPPORTUNITYSRL.COM CHI SIAMO Nata dalla fusione di due studi professionali lodigiani con esperienza ventennale nel campo dell'amministrazione e gestione stabili, OPPORTUNITY

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE Via Roma 190 98029 Scaletta Zanclea Messina Tel. 0909596001 cell. 347 7559048 E-mail geom.nacci@alice.it E-mail studiotecnico@geometra-giuseppe-nacci.it Pec. Giuseppe.nacci@geopec.it Sito http://www.geometra-giuseppe-nacci.it

Dettagli

STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S

STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S Via M. Pellegrini n 2/9-41058 - Vignola (Modena) P.Iva e C.F. 03563810369 Telefono: 059776971 Email: eped@eped.it TARIFFARIO

Dettagli

1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE

1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE OGGETTO E DELIMITAZIONE DELL' ASSICURAZIONE PROFESSIONAL Amministratore di stabili condominiali SCHEDA DI COPERTURA 005 Le condizioni che seguono integrano le Condizioni di Assicurazione previste dal mod.

Dettagli

MANUALE di ISTRUZIONI d USO

MANUALE di ISTRUZIONI d USO MANUALE di ISTRUZIONI d USO INU NAZIONALE INU REGIONALI Approvato, come allegato al Regolamento INU, dall assemblea nazionale dei soci in Verona, 2 ottobre 2009 Responsabilità Istituzionali del PRESIDENTE

Dettagli

CONFRONTO VERSIONI SOFTWARE PIGC

CONFRONTO VERSIONI SOFTWARE PIGC N. max di operatori in contemporanea 2 2 2 2 più di 2 1 operatore per ogni licenza N. max condomini 6 illimitato illimitato illimitato illimitato illimitato N. max u.i. per stabile illimitato illimitato

Dettagli

ANACI. Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale

ANACI. Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale ANACI Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale 1 Tra i sottoscritti ANACI Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale DA UNA PARTE Il Condominio, sito in Padova, via, codice fiscale,

Dettagli

AREA PROFESSIONALIZZANTE

AREA PROFESSIONALIZZANTE LOMBARDIA Viale Monza 59 20127 Milano tel. 02.26119251 lombardia@enforma.biz VENETO via Lamarmora 12/2 30173 Mestre VE tel. 041.610918 veneto@enforma.biz www.enforma.biz Regione Lombardia Accreditamento

Dettagli

i Servizi immobiliari

i Servizi immobiliari i Servizi immobiliari case in affitto case comunali a canone convenzionato G e s t i o n e E d i f i c i i requisiti per accedere a una casa comunale I requisiti per accedere a una casa comunale sono previsti

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

PROGRAMMA CORSO ANACI SIENA

PROGRAMMA CORSO ANACI SIENA PROGRAMMA CORSO ANACI SIENA LEZIONE N.1 23 Settembre LEZIONE N.2 25 Settembre LEZIONE N.3 27 Settembre LEZIONE N.4 30 Settembre Saluto ai partecipanti al Corso da parte del Presidente Provinciale ANACI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione

Dettagli

Programma 19 CORSO di FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI IMMOBILIARI. 29/11/13 ven P.I. AGOSTINO MANZONI Presidente Provinciale ANACI Bergamo

Programma 19 CORSO di FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI IMMOBILIARI. 29/11/13 ven P.I. AGOSTINO MANZONI Presidente Provinciale ANACI Bergamo Programma 19 CORSO di FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI IMMOBILIARI 29/11/13 ven Inaugurazione 19 corso P.I. AGOSTINO MANZONI Presidente Provinciale ANACI Bergamo Apertura Corso Le professioni intellettuali

Dettagli

CONDOMINIO: LINEE GUIDA DI CORRETTA AMMINISTRAZIONE NEGLI EDIFICI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

CONDOMINIO: LINEE GUIDA DI CORRETTA AMMINISTRAZIONE NEGLI EDIFICI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA Corso di aggiornamento Valevole per l assolvimento degli obblighi di aggiornamento annuale (15 ore) per Amministratori di Condominio ex D.M. 140/2014 Giovedì 3-10 dicembre, orario 10.00-13.00 / 14.00-17.00

Dettagli

SERVIZI DI GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AFFITTI

SERVIZI DI GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AFFITTI SERVIZI DI GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AFFITTI Pagina 1 INDICE 1. Gestione fornitori 2. Servizi di gestione affitto (segreteria) 3. Organizzazione e gestione in loco 4. Costi di intermediazione per prenotazioni

Dettagli

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE AMMINISTRATORE CONDOMINIALE AI SENSI DELLA LEGGE 220/2012 Percorso formativo L obiettivo del corso Condominiale è quello di formare professionisti nella consulenza condominiale in relazione alla gestione

Dettagli

MEDIANACI FORMAZIONE E CONCILIAZIONE S.r.l. - Società Unipersonale

MEDIANACI FORMAZIONE E CONCILIAZIONE S.r.l. - Società Unipersonale 1 ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Progetto Formazione Continua Amministratori Immobiliari e Condominiali Professionisti per una migliore qualità di vita nelle città

Dettagli

Fondazione Franco Demarchi Regolamento contabile

Fondazione Franco Demarchi Regolamento contabile Fondazione Franco Demarchi Regolamento contabile Disposizioni in materia di contabilità e contratti Art. 1 Esercizio finanziario L esercizio finanziario della Fondazione coincide con l anno solare, 1 gennaio

Dettagli

CAF Centro Assistenza Fiscale

CAF Centro Assistenza Fiscale CAF Centro Assistenza Fiscale Prestazioni CAF Elaborazione e trasmissione DICHIARAZIONI DEI REDDITI (730 e Modello UNICO) Elaborazione MODELLI ISEE /ISEU Trasmissione all INPS modelli RED ICRIC ICLAV -DETRAZIONI

Dettagli

Condominio 2010. Amministrazione Condominiale e Gestione Beni Immobili

Condominio 2010. Amministrazione Condominiale e Gestione Beni Immobili Stai cercando un amministratore di condominio? Il vecchio amministratore proprio non ti convince più? Non sai in che modo rimuovere il vecchio amministratore? Abiti in uno stabile in cui non c è ancora

Dettagli

ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari SEDE PROVINCIALE DI TRAPANI

ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari SEDE PROVINCIALE DI TRAPANI ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari SEDE PROVINCIALE DI TRAPANI PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONE INIZIALE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO CORSO DELL ANNO 05 in ottemperanza

Dettagli

Circolare N.160 del 24 Ottobre 2013

Circolare N.160 del 24 Ottobre 2013 Circolare N.160 del 24 Ottobre 2013 Vita in condominio e guida del Garante della privacy Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che alla luce della recente riforma approvata dal Parlamento

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI IN IMMOBILI RESIDENZIALI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI IN IMMOBILI RESIDENZIALI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area IV - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

ADEMPIMENTI FISCALI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

ADEMPIMENTI FISCALI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO ADEMPIMENTI FISCALI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Tesina di PAGNOZZI MIMMO Premessa L attuale complessità della normativa fiscale e giuridica comporta per il giovane aspirante amministratore di condominio

Dettagli

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore)

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER AMMINISTRATORI DEL

Dettagli

Il/La sig./soc. (1)..di seguito denominato/ a locatore... ... ...

Il/La sig./soc. (1)..di seguito denominato/ a locatore... ... ... Allegato 8 - all Accordo Territoriale per la Locazione del Comune di Arzignano Allegato C DM 30/12/2002 LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA Accordo Territoriale sottoscritto ad Arzignano il 18.05.2006

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE DISTRETTO SOCIO SANITARIO APRILIA/CISTERNA REGOLAMENTO CASA FAMIGLIA PER DISABILI LA CASA DEI LILLA Allegato alla delibera di CC n.33 dell

Dettagli

ANALISI DELL IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (AIR) Il corpus normativo interessato dall intervento è rappresentato dalle seguenti fonti.

ANALISI DELL IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (AIR) Il corpus normativo interessato dall intervento è rappresentato dalle seguenti fonti. ANALISI DELL IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (AIR) SEZIONE 1. CONTESTO E OBIETTIVI A) Descrizione del quadro normativo vigente. Il corpus normativo interessato dall intervento è rappresentato dalle seguenti

Dettagli

XXXIX CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI E IMMOBILIARI

XXXIX CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI E IMMOBILIARI ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari XXXIX CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI E IMMOBILIARI 25 OTTOBRE 2012-23 MAGGIO 2013 Elenco docenti:

Dettagli

PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 21 ore)

PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 21 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO DI FORMAZIONE PERIODICA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell'art.2, comma 3, L.9 dicembre 1998, n.431) CONCEDE IN LOCAZIONE A

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell'art.2, comma 3, L.9 dicembre 1998, n.431) CONCEDE IN LOCAZIONE A CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell'art.2, comma 3, L.9 dicembre 1998, n.431) il Sig. nato a il domiciliato in, codice fiscale di seguito denominato locatore assistito da:

Dettagli

ORSO TRA. aira.p.p. consegna ai sensi L.4/2013 ed inserimento Amministratori Condominiali indica. ATTREZmtip^^ÒSEmW^ AaLiB AaCi

ORSO TRA. aira.p.p. consegna ai sensi L.4/2013 ed inserimento Amministratori Condominiali indica. ATTREZmtip^^ÒSEmW^ AaLiB AaCi AaLiB AaCi ASSOCIAZIONE UBERI AMMINISTRATORI CONDOMINIAU ORSO TRA consegna ai sensi L.4/2013 ed inserimento Amministratori Condominiali indica aira.p.p. / (AssociazioiK IL CORSO È AGGIORNATQM,LA L.2y2012

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO DEL 31/03/2014

ORDINE DI SERVIZIO DEL 31/03/2014 ORDINE DI SERVIZIO DEL 31/03/2014 A TUTTO IL PERSONALE Di seguito al venir meno delle attività relative alla concessioni di prestiti ed alle sospensive, e in considerazione della prossima cessazione del

Dettagli

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori.

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori. ORGANIGRAMMA Collegio dei Revisori Assemblea dei Soci Cda - Presidenza Direzione Generale Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Risorse Umane, Organizzazione e Qualità Appalti e Forniture Sistemi

Dettagli

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni?

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni? LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO (ART. 1130 C.C.) A cura di: Avv. Alessandro Re - ASSOCOND 1.Quali sono le principali funzioni dell amministratore del condominio in merito all assemblea e

Dettagli

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili.

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Opera su tutto il territorio nazionale, dispone di strumenti

Dettagli

COMMISSIONE PROVINCIALE DEGLI USI DI MILANO IMMOBILI URBANI ITER DELL ACCERTAMENTO

COMMISSIONE PROVINCIALE DEGLI USI DI MILANO IMMOBILI URBANI ITER DELL ACCERTAMENTO COMMISSIONE PROVINCIALE DEGLI USI DI MILANO IMMOBILI URBANI ITER DELL ACCERTAMENTO Primo accertamento: 18 ottobre 1929 Ultime revisioni a) Approvazione del testo da parte della Commissione Provinciale

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

CORSO PROPEDEUTICO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI

CORSO PROPEDEUTICO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI CORSO PROPEDEUTICO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI - ANNO 2014/15 - Direttori: Moscatelli Avv. Fausto - Magnaghi Avv. Antonio Codirettori: Spadari geom. Angelo - Pariani Arch. Massimo Docenti: I Componenti

Dettagli

La revisione del condominio

La revisione del condominio 1 La revisione del condominio Art. 1130-bis. (Rendiconto condominiale). L assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente identificate, nominare un revisore che verifichi

Dettagli

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO ANACI VERONA presenta L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO A cura del Centro Studi Via Virgilio Zavarise n.1 37125 - Verona - Tel: 045.8303295 - email info@anaci-verona.net http://www.anaci-verona.net

Dettagli

Amministrazione immobiliare

Amministrazione immobiliare Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica E18 Edilizia, urbanistica e ambiente Amministrazione immobiliare Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E DESCRIZIONE TECNICA

ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E DESCRIZIONE TECNICA CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE EMESSE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA NEI CONFRONTI DI CITTADINI STRANIERI ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA. (stipulato ai sensi dell'art.5, comma 1, L. 9 dicembre 1998, n. 431) CONCEDE IN LOCAZIONE A

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA. (stipulato ai sensi dell'art.5, comma 1, L. 9 dicembre 1998, n. 431) CONCEDE IN LOCAZIONE A LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA (stipulato ai sensi dell'art.5, comma 1, L. 9 dicembre 1998, n. 431) il Sig.(1) nato a il domiciliato in, codice fiscale di seguito denominato locatore CONCEDE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3)

CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) La sig.ra..nata a.. e residente a in corso. (c.f..), di seguito denominata locatore, concede in locazione

Dettagli

= ISTITUZIONE VENEZIANA = = Finalità = Art. 1. La tutela della residenzialità a Venezia è una delle politiche prioritarie di

= ISTITUZIONE VENEZIANA = = Finalità = Art. 1. La tutela della residenzialità a Venezia è una delle politiche prioritarie di = ISTITUZIONE VENEZIANA = = Regolamento e misure per il sostegno economico a fini abitativi dei nuclei familiari e per la tutela della residenzialità a Venezia = = Finalità = Art. 1 La tutela della residenzialità

Dettagli

BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI

BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI Con il decreto sviluppo 1 approvato dal Governo nel mese di giugno 2012, il bonus fiscale previsto in generale dalla legge 2 per le ristrutturazioni

Dettagli

C.S.C. PROGRAMMA Corso di Formazione Iniziale (1 anno del Piano di Formazione Triennale) AMMINISTRATORI di CONDOMINIO.

C.S.C. PROGRAMMA Corso di Formazione Iniziale (1 anno del Piano di Formazione Triennale) AMMINISTRATORI di CONDOMINIO. C.S.C. PATROCINIO Sede delle Lezioni Alessandria Segreteria per le iscrizioni 34 147020339rRr GESTORE Rosalba Conte PROGRAMMA Corso di Formazione Iniziale (1 anno del Piano di Formazione Triennale) AMMINISTRATORI

Dettagli

MODELLO "A" CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc.

MODELLO A CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc. MODELLO "A" CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (3) in persona

Dettagli

IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE

IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE CONVEGNO ANACI DEL 18/07/2014 Estensore Rizzi Rag. Nicola Francesco Commercialista in Torino 1 IL RENDICONTO ANNUALE DI GESTIONE L amministratore alla

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO PER STUDENTI UNIVERSITARI (Ai sensi dell art. 5, comma 2 della legge 9 dicembre 1998, n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO PER STUDENTI UNIVERSITARI (Ai sensi dell art. 5, comma 2 della legge 9 dicembre 1998, n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO PER STUDENTI UNIVERSITARI (Ai sensi dell art. 5, comma 2 della legge 9 dicembre 1998, n. 431) Il/La/Soc, di seguito denominata/a locatore, nato a ( )

Dettagli

Prodotto certificato dalla Microsoft per sistemi operativi Windows

Prodotto certificato dalla Microsoft per sistemi operativi Windows Prodotto certificato dalla Microsoft per sistemi operativi Windows BWEnterprise è l'ambiente di lavoro dei vari moduli progettati dalla BrainWare per il settore amministratori di stabili e locazioni. I

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE Allegato alla Deliberazione Consiliare.., n. TITOLO I Art. 1 Oggetto del Regolamento Finalità ed Ambito di applicazione Il presente regolamento, adottato

Dettagli

COMUNE DI PESARO ... di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona di. ) concede in locazione al/alla sig.(1) ... ...

COMUNE DI PESARO ... di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona di. ) concede in locazione al/alla sig.(1) ... ... CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Denominato anche contratto concordato, convenzionato o controllato ) (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) COMUNE DI PESARO Il/La sig./soc. (1).

Dettagli

COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna ATTI DI GESTIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL AREA 2 TECNICA N. 103 DEL 02/03/2013

COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna ATTI DI GESTIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL AREA 2 TECNICA N. 103 DEL 02/03/2013 COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna COPIA ATTI DI GESTIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL AREA 2 TECNICA N. 103 DEL 02/03/2013 Oggetto: AFFIDAMENTO DI INCARICO TECNICO PROFESSIONALE A STUDIO LUISA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO., di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (3) in persona di ), CONCEDE IN LOCAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO., di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (3) in persona di ), CONCEDE IN LOCAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431; allegato A al D.M. 5 marzo 1999) Il/La Sig./Soc., di seguito denominato/a locatore (assistito/a

Dettagli

RiscoComuni. Postetributi

RiscoComuni. Postetributi RiscoComuni Postetributi RiscoComuni Il servizio 2 Poste Tributi,ha predisposto un servizio chiavi in mano,denominato RiscoComuni, dedicato agli Enti Locali per coadiuvarli nelle attività di riscossione

Dettagli

GUIDA AL TRASLOCO ANAGRAFE PUBBLICA SICUREZZA SPAZZATURA

GUIDA AL TRASLOCO ANAGRAFE PUBBLICA SICUREZZA SPAZZATURA GUIDA AL TRASLOCO ANAGRAFE Il cambio di residenza va comunicato, dopo aver effettuato il trasferimento, recandosi presso il Comune in cui si trova la nuova abitazione. Allo sportello dell ufficio anagrafe

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia tel. 0383/88101 - FAX 0383/886182 e-mail: info@comune.bressanabottarone.pv.it SERVIZIO 2 ECONOMICO FINANZIARIO SEGRETERIA ANNO 2014 Sistema di programmazione

Dettagli

Privacy in Condominio

Privacy in Condominio 1^ edizione! 1 Privacy in Condominio COSA SI PUO FARE E COSA NO Guida aggiornata al nuovo Vademecum del Palazzo emanato dall Autorità Garante per la tutela dei dati personali a seguito dell entrata in

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3)

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) I1/ La sig./soc. (1). di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2). in persona di.) concede

Dettagli

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza A LLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTRE E DEI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (4)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (4) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (4) Il/La Sig./Soc. (1) di seguito denominato/a locatore CONCEDE IN LOCAZIONE al/alla Sig. (1) di seguito denominato/a conduttore identificato/a mediante (2) che

Dettagli

Statuto CasaClima Network Sezione ABRUZZO

Statuto CasaClima Network Sezione ABRUZZO Statuto CasaClima Network Sezione ABRUZZO Art. 1: Denominazione Sede - Durata - Scopo 1.1 Nome 1.2 Sede 1.3 Durata Art. 2: Scopo dell associazione Comunicazioni esterne Utilizzo del logo 2.1 Scopo dell

Dettagli

Le risorse finanziarie messe a disposizione per l erogazione dei contributo di cui trattasi sono pari a 3.000.000.

Le risorse finanziarie messe a disposizione per l erogazione dei contributo di cui trattasi sono pari a 3.000.000. Bando per la concessione di contributi in conto capitale per l installazione di sistemi di contabilizzazione diretta o indiretta della quantità di calore consumata in abbinamento a sistemi di termoregolazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Il Regolamento associativo IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DEI COMITATI REGIONALI INDICE art. 1 Responsabilita Amministrativa 4 art. 2 Gestione Fondi.. 4 art. 3 Registri e

Dettagli

CASACLIMA NETWORK - SEZIONE FERMO Art. 1: Denominazione Sede - Durata - Scopo 1.1 Nome 1.2 Sede 1.3 Durata

CASACLIMA NETWORK - SEZIONE FERMO Art. 1: Denominazione Sede - Durata - Scopo 1.1 Nome 1.2 Sede 1.3 Durata CASACLIMA NETWORK - SEZIONE FERMO Art. 1: Denominazione Sede - Durata - Scopo 1.1 Nome 1.2 Sede 1.3 Durata Art. 2: Scopo dell associazione Comunicazioni esterne Utilizzo del logo 2.1 Scopo dell associazione

Dettagli

ANACI. Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Sezione di Padova in collaborazione con

ANACI. Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Sezione di Padova in collaborazione con ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Sezione di Padova in collaborazione con XXXII Corso di Diritto e Tecnica Immobiliare per Amministratori di Condominio Anno 2010 Didacta.com

Dettagli

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008 Pagina 1 di 5 L OPUSCOLO HA CARATTERE PURAMENTE INFORMATIVO, POTREBBE CONTENERE ERRORI O ESSERE MANCANTE DI EVENTUALI AGGIORNAMENTI. Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e

Dettagli

Versione 1.0 - Approvata in data 13.1.2012 IL RESPONSABILE DEL S.I.N. Antonio Zappi

Versione 1.0 - Approvata in data 13.1.2012 IL RESPONSABILE DEL S.I.N. Antonio Zappi Versione 1.0 - Approvata in data 13.1.2012 IL RESPONSABILE DEL S.I.N. Antonio Zappi L art. 35 del Regolamento Associativo dell A.I.A. regola le funzioni del Collegio dei Revisori Sezionali. In particolare

Dettagli

1. Il contratto di affitto o di locazione

1. Il contratto di affitto o di locazione Guida all abitare 1. Il contratto di affitto o di locazione Il contratto di affitto o di locazione è un accordo tra due parti una delle quali il proprietario dell'abitazione consente all'altra l'inquilino

Dettagli

RENDICONTO FINANZIARIO GESTIONALE

RENDICONTO FINANZIARIO GESTIONALE NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO 2014 E SUL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2015 BILANCIO CONSUNTIVO AL 31 DICEMBRE 2014 Egregi Colleghi, il bilancio

Dettagli

N. 01/2013. 13 Aprile 2013

N. 01/2013. 13 Aprile 2013 N. 01/2013 13 Aprile 2013 Il bilancio condominiale Innanzitutto cerchiamo di intenderci sul concetto di bilancio condominiale, termine non proprio del condominio ma delle società. In maniera estremamente

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ART.1 Poste Italiane S.p.A., con sede in Roma, Viale Europa 190, codice fiscale n.97103880585, (di seguito denominata) Poste o locatore in persona del dirigente

Dettagli

...dove c è un condominio

...dove c è un condominio ...dove c è un condominio Unicasa Italia Spa è stata costituita nel 2005 - il Capitale Sociale a marzo 2014 è di 550.000 interamente versato. Il patrimonio di Unicasa Italia Spa è costituito principalmente

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Da Accesso a Videosorveglianza. Queste le nuove regole condominiali Diritto e giustizia.it

Da Accesso a Videosorveglianza. Queste le nuove regole condominiali Diritto e giustizia.it Da Accesso a Videosorveglianza. Queste le nuove regole condominiali Diritto e giustizia.it di Donato Palombella Giurista d'impresa Finalmente è giunto il via libera alla riforma del condominio. Dopo un

Dettagli

Gestione completa con il software SoftAmm Home Edition

Gestione completa con il software SoftAmm Home Edition SOFTWARE Collana Software Professional aided software Softime Gestione completa con il software SoftAmm Home Edition Gestione illimitata di tabelle millesimali e gruppi di spesa Redazione del bilancio

Dettagli

icube 2014 NEW! Gestione del Condominio

icube 2014 NEW! Gestione del Condominio pag. 1 di 5 NEW! 2014 è il software per la gestione professionale del condominio. Oltre ad una completa gestione contabile e fiscale, aggiunge numerosi strumenti che semplificano ed agevolano il lavoro

Dettagli

mo sarà pur meglio che ci pensino loro.

mo sarà pur meglio che ci pensino loro. mo sarà pur meglio che ci pensino loro. GESTIONE CALORE Comfort, autonomia e risparmio energetico. Ideazione e progettazione grafica: Ufficio Comunicazione SGR Essential Foto campagna: Chico De Luigi Servizio

Dettagli

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

Condominiopiù Progetto Qualità

Condominiopiù Progetto Qualità Condominio più sas di Orlando Malantrucco Amministratore Professionista di Immobili Viale S.S. Pietro e Paolo, 25-00144 Roma Eur tel. 06.99702203 - fax 06.97259410 - cell. 335474174 Il tuo bene più caro

Dettagli

COMUNE DI CADEO. Provincia di Piacenza Via Emilia n. 149 29010 Roveleto di Cadeo

COMUNE DI CADEO. Provincia di Piacenza Via Emilia n. 149 29010 Roveleto di Cadeo 1 COMUNE DI CADEO Provincia di Piacenza Via Emilia n. 149 29010 Roveleto di Cadeo (schema tipo)(*) DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE ATTINENTE LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA per la realizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI Regolamento per la gestione autonoma dei servizi in applicazione della Legge regionale n. 22/2001 art. 22, 23 e 24 e della Delibera del Consiglio A.T.C.

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA C.so Garibaldi, n.59-42100 Reggio Emilia

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA C.so Garibaldi, n.59-42100 Reggio Emilia PROVINCIA DI REGGIO EMILIA C.so Garibaldi, n.59-42100 Reggio Emilia Area CULTURA E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO. Servizio AMBIENTE Determina n. 1314 del 21/12/2007 AVVISO PUBBLICO Prot. n. 91124/4/2007

Dettagli

ref building AREA ASSET AREA PROPERTY AREA FACILITY AREA AGENCY SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS

ref building AREA ASSET AREA PROPERTY AREA FACILITY AREA AGENCY SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS ref building SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO AREA ASSET FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS LOCAZIONI ATTIVE LOCAZIONI PASSIVE AREA PROPERTY INCASSI MOROSITA SERVIZI AL FABBRICATO CONDOMINI FORESTERIE

Dettagli

Il/La sig./soc. (1).di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2). in persona di ) concede in locazione al/ai signori......

Il/La sig./soc. (1).di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2). in persona di ) concede in locazione al/ai signori...... All. 4 LOCAZIONE ABITATIVA PARZIALE DI APPARTAMENTO DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1) Il/La sig./soc. (1).di seguito denominato/a locatore (assistito/a

Dettagli

alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO

alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO Condominio alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO L amministratore dovrà essere più qualificato L amministratore non può essere stato condannato per reati contro la PA L amministratore

Dettagli

: NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR

: NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR Antonella Donati GUIDA PRATICA AGLI AFFITTI : NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR 6ª Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo

Dettagli

ELENCO INTEGRAZIONI 2013 AI PRODOTTI:

ELENCO INTEGRAZIONI 2013 AI PRODOTTI: ELENCO INTEGRAZIONI 2013 AI PRODOTTI: PIGC GESTIONE CONDOMINIO RENT MANAGER GESTIONE LOCAZIONI REMOTE BACKUP SALVATAGGIO REMOTO CONDOMINIO MOBI PUBBLICAZIONE DATI SU INTERNET Integrazioni del mese di Gennaio:

Dettagli

I CORSO DI FORMAZIONE INIZIALE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO

I CORSO DI FORMAZIONE INIZIALE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO I CORSO DI FORMAZIONE INIZIALE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO Ai sensi dell art.71 bis, lettera g, Disp. Att. c.c. e del decreto del Ministro della Giustizia n. 140 del 13/8/2014 attuativo della legge

Dettagli

RATEIZZAZIONI CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE. www.comune.torino.it/vigiliurbani/rateizzazioni

RATEIZZAZIONI CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE. www.comune.torino.it/vigiliurbani/rateizzazioni DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI www.comune.torino.it/vigiliurbani/rateizzazioni MAGGIO 2015 www.comune.torino.it/cartaqualita CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO Imposta di bollo assolta in maniera virtuale. Aut. n. 123039 del 13/10/2011 Agenzia Entrate Direzione Provinciale di Verona AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO

Dettagli

facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O.

facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O. facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O. i t INTRODUzione Facile Condominio racchiude una suite di applicazioni web-based

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA REGIONE UMBRIA

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA REGIONE UMBRIA AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA REGIONE UMBRIA REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE (Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 19-09-2012) TITOLO I -

Dettagli

SISTEMI INFORMATICI E MODELLI ORGANIZZATIVI AZIENDALI

SISTEMI INFORMATICI E MODELLI ORGANIZZATIVI AZIENDALI SISTEMI INFORMATICI E MODELLI ORGANIZZATIVI AZIENDALI SISTEMI INFORMATICI NELL OTTICA DI RAZIONALIZZARE IL PIU POSSIBILE L ATTIVITA GESTIONALE DELL AZIENDA, NEL CORSO SOPRATTUTTO DELL ULTIMO ANNO, SI E

Dettagli