CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI. Amministrazione/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE073005"

Transcript

1

2 CIRCOLO DIDATTICO DON LORENZO MILANI DI Amministrazion/Ufficio RANDAZZO (CT) CTEE Prot. n. 3602/B28 dl 18 ottobr

3 Prsntazion dll Amministrazion La tipologia di amministrazion/sttor Il Circolo Didattico Don Lornzo Milani è costituito da 8 szioni di Scuola dll Infanzia distribuit in tr Plssi (4 szioni nl Plsso Cntral di Via Vittorio Vnto 2 szioni nl Plsso Madr Trsa di Calcutta 2 szioni nl Plsso Santa Giovanna Antida ) 18 classi di Scuola Primaria distribuit in du Plssi (13 nl Plsso Cntral di Via Vittorio Vnto 5 nl Plsso Crocitta). Pr la Scuola Primaria sono attiv du divrs tipologi di tmpo scuola: 14 classi con tmpo scuola di 30 or sttimanali distribuit in 6 si giorni sttimanal; 4 classi con tmpo pino di 40 or sttimanali distribuit in 5 giorni. Si riassum la situazion di vari Plssi nll sgunti tabll: SCUOLA DELL INFANZIA VIA VITTORIO VENETO MADRE TERESA SANTA GIOVANNA ANTIDA Sz. A: 24 alunni Sz. A: 15 alunni Sz. A: 24 alunni Sz: B: 23 alunni Sz. B: 15 alunni Sz. B: 22 alunni Sz. C: 15 alunni Sz. D: 25 alunni SCUOLA PRIMARIA VIA VITTORIO VENETO E CROCITTA I A: 17 alunni I B T.P. : 19 alunni I C: 18 alunni // I CROCITTA: 20 alunni II A: 24 alunni II B: 25 alunni // // II CROCITTA: 25 alunni III A: 25 alunni III B T.P.: 17 alunni // // IIICROCITTA: 25 alunni IV A: 26 alunni IV B T.P. : 15 alunni // // IVCROCITTA: 25alunni V A: 16 alunni V B: 16 alunni VC:T.P. 20alunni V D: 16 alunni V CROCITTA: 23alunni Nll A.S. 2014/15 sono in srvizio 53 insgnanti (17 pr la scuola dll Infanzia 36 pr la Scuola Primaria), 14 collaboratori scolastici, 4 assistnti amministrativi, 1 DSGA 1 DS. Una brv storia in rlazion al contsto in cui opra Il Circolo Don L. Milani ha iniziato la sua attività nll anno scolastico 1959/60. È la scuola più antica dl Pas ha smpr goduto di un ottima fama pr l sprinza dl prsonal l organizzazion dlla didattica. I gnitori sono molto prsnti il Prsonal è abbastanza stabil. La sd cntral di Via Vittorio Vnto è ubicata nl cntro dl Pas d è confinant con un piccolo parco giochi smpr frquntato dall famigli con i bambini. A poca distanza è collocata un altra scuola ch da qualch anno è divntata Istituto Comprnsivo poiché ha aggiunto alla scuola mdia già sistnt alcun szioni di Scuola dll Infanzia una szion di Scuola Primaria prima appartnnti al Circolo Don L. Milani. Tal riorganizzazion, fortmnt voluta dall Amministrazion dl tmpo pr riquilibrar il numro dgli alunni fra l du scuol dl Pas, ha molto dannggiato il Circolo Don L. Milani ch ha subito un vro proprio dimzzamnto, snza guadagnar, in cambio, nppur una szion di scuola mdia. Più quilibrato sarbb stato concdr a ntramb l scuol la possibilità di divntar Istituti Comprnsivi, con l attivazion di tr ordini di scuola (infanzia, primaria scondaria di primo grado) anch pr il Circolo Don L. Milani. La vicinanza di du istituti, in alcuni Plssi (Es. Madr Trsa di Calcutta ), la convivnza con l szioni dll altro istituto crano una comptizion ch non smpr è positiva. Il Circolo Don L. Milani è comunqu rinomato nl contsto di rifrimnto pr il risptto 2

4 rigoroso dll norm pr la corrttzza dll sclt. Gli alunni provngono da famigli prvalntmnt locali, con condizioni socioconomich vari. Sono prsnti nll istituto 12 alunni disabili, di cui 5 gravissimi, 14 alunni straniri. La prsnza dgli alunni straniri è in costant aumnto, oltr a rumni albansi, di rcnt si sono aggiunti anch 2 alunni provninti dallo Sri Lanka. Alcun famigli sono costantmnt aiutat dalla scuola a causa dll loro prcari condizioni conomich. In quasi tutti i Plssi ci sono ampi cortili con ar vrdi. Ni Plssi di Scuola Primaria (Via Vittorio Vnto Crocitta) sono prsnti vari laboratori (multimdial, musical, linguistico, ) acquistati con i fondi uropi. Tutt l aul dlla Scuola Primaria sono dotat di Lavagn Intrattiv Multimdiali. L scars risors conomich dl Comun rndono difficil la gstion dlla scuola ch ncssita di intrvnti di manutnzion di vario tipo (sistmazion di cornicioni, bagni nuovi, sistmazion dlla pavimntazion di cortili, ). I principali srvizi rogati La scuola dll Infanzia funziona, di solito, pr 5 giorni sttimanali (da lundì al vnrdì) dall 8.30 all Il pranzo vin ffttuato a scuola il srvizio di rfzion è pagato mtà dall Ent local mtà dall famigli. L classi di scuola Primaria con trnta or funzionano dall 8.15 all di ogni giorno. L classi con tmpo pino funzionano dall 8.15 all pr 5 giorni sttimanali (da lundì a vnrdì). Il srvizio di rfzion è pagato a mtà dal Comun dall famigli. L famigli possono usufruir dl srvizio di vigilanza dgli alunni pr post scuola (mzz ora prima mzz ora dopo l lzioni) In orario xtracurricular sono organizzat divrs attività di ampliamnto dll offrta formativa, ad smpio la pratica musical, la coral dll istituto, la pratica sportiva. Durant l anno sono organizzat divrs uscit didattich viaggi di istruzion. La scuola si pon com cntro di formazion diffusion dlla cultura tramit iniziativ rivolt all famigli alla comunità local (sminari, corsi di formazion, rapprsntazioni tatrali, ) I principali stakholdr (intrni d strni) di rifrimnto Studnti, Famigli, Prsonal scolastico, Comun, Altr istituzioni scolastich locali, Associazioni locali, soggtti pubblici privati L organigramma Lo staff dl Dirignt Scolastico è composto da du collaboratori (uno pr la scuola dll infanzia uno pr la scuola primaria) da 3 funzioni strumntali. Pr ogni Plsso è stata nominata una Rsponsabil dlgata a svolgr i compiti ch garantiscano la funzionalità dlla sd, anch in assnza dl Dirignt Scolastico. Pr ogni laboratorio (musical, linguistico, scintifico, aula multimdial, palstra, bibliotca ) è stato nominato un insgnat rsponsabil. Sono stati anch nominati altri rfrnti pr spcifich tmatich: rfrnt pr il sostgno; rfrnt DSA/BES, rfrnt pr i bni culturali, rfrnt pr la pratica musical, rfrnt pr la valutazion. Rapporto con la comunità di rifrimnto La scuola ha attivato numros convnzioni con l Associazioni sportiv, musicali culturali locali. Costanti positivi sono i rapporti con l Amministrazion local, con l famigli, con gli artigiani i libri profssionisti locali 3

5 La scuola partcipa attivamnt a tutt l iniziativ dll Amministrazion local, in vari occasioni, coinvolg la comunità di rifrimnto (principalmnt l famigli l Amministrazion) nll propri iniziativ. 4

6 Stp 5 Condurr l autovalutazion PRESENTAZIONE DEL PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE SVOLTO Stp 1 - Dcidr com organizzar pianificar l autovalutazion Dscrizion Il Dirignt Scolastico ha illustrato agli Organi Collgiali la circolar MIUR con la qual vniva offrta la possibilità all scuol di partcipar al Progtto CAF. I docnti i gnitori hanno accolto positivamnt l di una autovalutazion finalizzata al miglioramnto. Il Dirignt è riuscito a motivar il prsonal ha avuto un important ruolo di coordinator, partcipando a tutt l fasi dl lavoro. Il Collgio di Docnti ha individuato gli insgnanti pr il GAV, tnndo conto dll spcifich comptnz dlla disponibilità manifstata. Sono stat fissat vari riunioni con i mmbri dl GAV pr capir l carattristich dl modllo CAF. Il Gruppo ha laborato il Piano dll attività ch, nlla tmpistica, dll vari fasi, è stato abbastanza rispttato. Stp 2 Comunicar il progtto di autovalutazion Dscrizion Nl ms di marzo 2013 il GAV ha laborato il Piano di Comunicazion ch è stato approvato dagli Organi Collgiali. La comunicazion è stata capillar tramit divrsi mzzi: - Prsntazion dl Progtto alla comunità scolastica tramit circolari - Prsntazion dl Progtto dll vari fasi agli Organi Collgiali tramit la proizion di adguato matrial - Prsntazion all famigli tramit avvisi scritti - Avviso all Ent local tramit raccomandata a mano - Avviso all associazioni tramit mail - Avviso sul sito dlla scuola - Locandin affiss ni vari Plssi Il Dirignt ha coordinato la comunicazion, garantndo il massimo coinvolgimnto dlla comunità di rifrimnto Stp 3 Costituir uno o più gruppi di autovalutazion Dscrizion Il Collgio ha individuato il mmbri dl GAV tnndo conto di sgunti critri: - comptnz spcifich dl Prsonal (capacità di comunicazion, conoscnza di softwar principali Offic, capacità di analisi d laborazion di dati) - Partcipazion dgli insgnanti a sminari sull autovalutazion nll scuol - Esprinza prgrssa dgli insgnanti - Disponibilità dgli insgnanti a ricoprir l incarico. Stp 4 Organizzar la formazion Dscrizion Il Piano dlla formazion è stato strutturato dal GAV approvato dal Dirignt. In sso sono stat insrit ralizzat l sgunti attività: - Partcipazion dlla rfrnt pr la valutazion insim al Dirignt Scolastico all incontro ch si è tnuto a Catania - Incontri pomridiani dl GAV pr la lttura di documnti - Approfondimnti individuali - Confronto con scuol con maggior sprinza - Partcipazion dl GAV all attività on lin (wbinar aul virtuali) 5 Documnti / Vrbali dgli Organi Collgiali Nomina GAV dl Piano dll attività CAF Documnti / Vrbali dgli Organo Collgiali Piano di comunicazion Locandin Circolari intrn Comunicazioni all Ent local Avvisi sul sito wb dlla scuola Documnti / Vrbali Organi Collgiali Dcrto dl Dirignt Scolastico di nomina dl Gruppo di Autovalutazion Documnti / Vrbali dgli Organi Collgiali Comunicazioni dl Dirignt agli intrssati

7 Stp 5 Condurr l autovalutazion Dscrizion La raccolta dll è stata ralizza dal GAV tramit l analisi dttagliata di documnti ritnuti significativi Sono stat ffttuat l valutazioni individuali da part di ogni componnt dl GAV tramit l apposito rgistro. Il rsponsabil dl GAV ha pianificato la riunion di consnso. Non è stato ffttuato un vrbal. Il rsponsabil ha insrito in una propria rlazion l modalità dl consnso, l valutazioni, l diffrnz più importanti dll valutazioni individuali Documnti / Rgistri valutazion di Rlazion dl rfrnt pr l autovalutazion Stp 6 Stndr un rport dscrittivo di risultati dll autovalutazion Dscrizion È stata stsa una rlazion conclusiva, contnnt i sgunti lmnti pr ciascun sottocritrio: - punti di forza - ar da migliorar - puntggio più importanti sono stati comunicati ai principali portatori di intrss. Nl priodo succssivo sarà compltata la diffusion di risultati. Documnti / Vrbali dgli Organi Collgiali Incontri con l famigli Pubblicazioni sul sito wb dlla scuola. 6

8 Critrio 1: Ladrship 1.1. Orintar l istituzion attravrso lo sviluppo di una mission, una vision di valori Sintsi complssiva dl sottocritrio La scuola dfinisc chiaramnt nl POF la mission la vision laborat nl risptto dll Indicazioni nazionali con il coinvolgimnto attivo dgli Stakholdr. Gli Organi Collgiali partcipano attivamnt alla progttazion, al monitoraggio alla valutazion dll attività. Numrosi gli incontri con il Prsonal con i gnitori pr ralizzar una offrta formativa fondata sulla collaborazion sulla condivision dll sclt. Dalla valutazion priodica mrg l opportunità di rafforzar il collgamnto dlla scuola con la comunità di rifrimnto. A tal fin è stato incrmntato il numro dll convnzioni con l Associazioni culturali, sportiv musicali locali. La comunicazion risulta abbastanza ampia d fficac, sia all intrno ch all strno dll istituzion. Risulta opportuno incrmntar l uso dl sito intrnt dll comunicazioni on lin. Nll anno scolastico 2013/14 il sito è stato rso conform alla normativa, in particolar al D. Lgs. 33/2013. SUL CAD (Codic dll Amministrazion Digital) il Dirignt Scolastico il DSGA hanno iniziato un prcorso di formazion in modalità blndd (sminari a Catania attività tramit spcifica piattaforma. Mission vision sono soggtt a valutazion priodica, in rlazion anch all signz dlla comunità di rifrimnto Risulta opportuno crar maggiori occasioni di confronto con alcuni stakholdr, soprattutto con l Amministrazion local ch, a causa di grandi problmi conomici, non risc a fornir il supporto dovuto alla scuola. Il prsonal ritin adguat l informazioni ricvut dalla dirignza. Il procsso di comunicazion risulta abbastanza dfinito d fficac. Lo scambio la condivision dll informazioni vngono favoriti tramit l uso di strumnti tradizionali (circolari, riunioni, ) tcnologici (mail sito dlla scuola) Nll ultimo anno è stato particolarmnt favorito l uso dll tcnologi informatich sia nlla comunicazion intrna ch strna. Qualch difficoltà è stata rilvata pr i Plssi staccati con i quali, a volt, risulta più difficil comunicar in modo clr d fficac. Chiaramnt dfinito il codic di valori pr vivr lavorar all intrno dlla scuola. Divrsamnt, non è invc stato dfinito un sistma di gstion dgli vntuali conflitti valoriali all intrno dll istituzion. L aspttativ di studnti, famigli, stakholdr risultano oggtto di notvol considrazion La dirignza ha prstato attnzion all richist di cambiamnto sia provninti dall intrno ch dall strno. Apprzzato risulta il lavoro dlla dirignza pr consolidar una positiva rputazion dlla scuola nl contsto di rifrimnto. Durant l anno, sono stat ralizzat numros attività oltr i limiti dll dificio scolastico si è crata una vra collaborazion con la comunità di rifrimnto. 7

9 documntali a supporto dlla sintsi POF Rgolamnto d Istituto sito wb Codic tico disciplinar - Documnto trinnal sulla trasparnza - Vrbali dgli Organi Collgiali Vrbali dll riunioni con il Prsonal ATA Vrbali incontri con RSU - Rndicontazion dl Dirignt Scolastico Piano di lavoro ATA Piano dll attività di docnti - Piano di formazion dlibrato dal Collgio di docnti - Dcrti di nomina - Contrattazion d Istituto - Convnzioni Programma Annual - Patto di corrsponsabilità ducativa - Rlazioni dl Dirignt Scolastico - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza Mission vision chiaramnt dfinit nl POF pubblicato sul sito dlla scuola I principali stakholdr vngono attivamnt coinvolti (riunioni priodich, convnzioni, accordi, Organi Collgiali, ) La scuola ha avviato un prsorso di positiva collaborazion con la comunità di rifrimnto tramit accordi convnzioni Introduzion di un sistma di comunicazion intrna d strna tramit l nuov tcnologi Punti di dbolzza La fas dl monitoraggio, spsso, è poco rigorosa Si rilvano difficoltà di comunicazion con i Plssi staccati Mancanza di uniformità tra i vari Plssi Id pr il miglioramnto Rafforzar l unità dlla scuola tramit sclt comuni tra i vari Plssi Incrmntar i rapporti con gli Stakholdr Aumntar la collaborazion con la comunità di rifrimnto Incrmntar l uso dl sito intrnt dlla scuola Incrmntar l uso di mail comunicazioni digitali Dotar i Plssi staccati di fax, computr collgamnto intrnt Introdurr gradualmnt sistmi rigorosi di monitoraggio 8

10 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

11 Critrio 1: Ladrship 1.2 Gstir l istituzion, la sua prformanc il suo miglioramnto continuo Sintsi complssiva dl sottocritrio Gli obittivi sono chiaramnt splicitati nl POF. Maggior attnzion prcision bisogna prstar pr dfinir i modi pr misurarli L attività risultano organizzat in pina cornza con gli obittivi stabiliti, nl risptto dll signz formativ dgli studnti. Dall rlazioni dai vrbali mrg il contributo dl Prsonal alla ralizzazion dl POF. In raltà, comunqu, non sistono sistmi rigorosi di misurazion dl contributo individual. La dl Prsonal ritin ch rsponsabilità, compiti comptnz siano chiaramnt dfiniti. I compiti vngono affidati tnndo smpr prsnti gli obittivi stratgici. L rsponsabilità risultano chiaramnt dfinit. L tcnologi disponibili vngono fficacmnt utilizzat pr gstir l informazion dgli stakholdr la formazion dgli alunni. La scuola dispon di un numro limitato di prson capaci di utilizzar fficacmnt l tcnologi disponibili. Pr tal motivo, sono stati ffttuati spcifici intrvnti di formazion ch hanno migliorato la situazion, ma non hanno ancora risolto il problma. Considrat l limitat risors conomich, particolar attnzion vin prstata all uso di difici, attrzzatur infrastruttur. L accssibilità fisica agli difici ai srvizi richid intrvnti strutturali finalizzati all abbattimnto di alcun barrir architttonich (accsso agli uffici ai srvizi iginici dl Plsso di Via Vittorio Vnto). L risors conomich sono limitat, ma smpr gstit in funzion dgli obittivi dl POF. In particolar, nll ultimo anno, la gstion dll risors ha avuto l sclusiva finalità di migliorar la qualità di srvizi offrti (s. sicurzza vigilanza dgli studnti durant tutto il priodo dlla loro prmannza a scuola). documntali a supporto dlla sintsi POF Piani di lavoro - Vrbali dgli Organi Collgiali Vrbali dll riunioni con il Prsonal ATA Rndicontazion dl Dirignt Scolastico Rgolamnto d Istituto sito wb Programma Annual Conto Consuntivo - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza Rsponsabilità chiaramnt dfinit Coinvolgimnto, nll vari fasi, sia dl prsonal intrno ch dgli Stakholdr Gstion trasparnt (rlazioni dl Dirignt agli Organi Collgiali ai Portatori di intrss) Funzionamnto abbastanza fficac dl sistma informativo sia intrno ch strno. 10

12 ACT CHECK DO PLAN Punti di dbolzza Mancanza di sistmi di misurazion dl contributo individual dl Prsonal Mancanza di sistmi di monitoraggio rigorosi Difficoltà nl lavoro di gruppo fra insgnanti di Plssi divrsi Id pr il miglioramnto Avviar prcorsi di formazion pr incrmntar il numro dll prson capac di usar l nuov tcnologi Aumntar gli incontri tra il Prsonal in srvizio in Plssi divrsi Monitorar i risultati dgli alunni nll classi dlla scuola scondaria di primo grado confrontarli con l valutazioni dlla class quinta primaria Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

13 Critrio 1: Ladrship 1.3 Motivar supportar il prsonal dll Istituzion agir com modllo di ruolo Sintsi complssiva dl sottocritrio Adguato il supporto dlla dirignza al prsonal pr lo svolgimnto di compiti finalizzati al raggiungimnto dgli obittivi stabiliti. Il prsonal riconosc l impgno dl Dirignt Scolastico. Emrg, comunqu, la ncssità di rsponsabilizzar maggiormnt il prsonal. Adguata attnzion all signz dl prsonal. Ncssità di coinvolgr maggiormnt il prsonal nlla pianificazion dgli intrvnti di formazion. La formazion dl prsonal è smpr finalizzata al miglioramnto dlla qualità di srvizi offrti. Dv ssr migliorata la collaborazion con gli sprti strni soprattutto pr laborar insim stratgi utili a favorir la motivazion dgli alunni vrso la scuola il risptto dll rgol di convivnza civil. Il prsonal è soddisfatto dl coinvolgimnto ni procssi di miglioramnto di srvizi offrti. L ragioni dll iniziativ di cambiamnto / trasformazion sono smpr illustrat condivis con il Prsonal. La Dirignza mira a formar rsponsabilizzar maggiormnt il prsonal pr procdr adguatamnt con la distribuzion dll dlgh. documntali a supporto dlla sintsi Piano di formazion dlibrato dal Collgio di docnti - Vrbali dgli Organi Collgiali - Dcrti di nomina - Contrattazion d Istituto - Rgolamnto d Istituto sito wb Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Impgno attivo dl Dirignt Scolastico (vrbali incontri rsu, vrbali Organi Collgiali, vrbali incontri Prsonal, vrbali gruppi di lavoro) - Coinvolgimnto dl Prsonal nl miglioramnto di srvizi (Riunioni con il Prsonal ATA - Riunioni dgli Organi Collgiali Riunioni dllo Staff dirignzial) - Riconoscimnto dgli sforzi individuali /o di gruppo dl Prsonal (ringraziamnti, mnzioni in incontri ufficiali) Punti di dbolzza - Limitata attnzion all signz prsonali di Docnti - Risors conomich poco adguat pr ricompnsar l impgno dl Prsonal - Poch dlgh 12

14 ACT CHECK DO PLAN Id pr il miglioramnto - Rsponsabilizzar il prsonal pr incrmntar il numro dll dlgh. - Prstar maggior attnzion all signz prsonali, organizzando un sistma di banca or (dbito/crdito or di srvizio). - Maggior attnzion all problmatich individuali dl Prsonal. - Introdurr sistmi di misurazion rigorosi. Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

15 Critrio 1: Ladrship 1.4 Gstir rlazioni fficaci con l autorità politich gli altri portatori d intrss Sintsi complssiva dl sottocritrio Il prsonal vin smpr coinvolto tramit riunioni formali /o informali. Adguata attnzion vin risrvata all propost all richist dll famigli. L informazion all famigli è smpr puntual chiara. Adguati il supporto l assistnza forniti all famigli sia nll organizzazion didattica ch nll pratich amministrativ. Bisogni aspttativ dgli stakholdr sono smpr tnuti in grand considrazion Tutti gli stakholdr vngono coinvolti nll vari fasi (dalla progttazion alla valutazion dll attività). documntali a supporto dlla sintsi POF Vrbali dgli Organi Collgiali Convnzioni Programma Annual - Patto di corrsponsabilità ducativa - Rlazioni dl Dirignt Scolastico - Rgolamnto d Istituto sito wb Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Incontri priodici con i Portatori di intrss; numros convnzioni collaborazioni con l Associazioni Locali - Rapporti costanti con l autorità politich - Coinvolgimnto dgli Stakholdr in tutt l fasi (dalla progttazion alla valutazion) Punti di dbolzza - Poch iniziativ pr i gnitori pr la comunità local - Mancanza di sistmi rigorosi di misurazion Id pr il miglioramnto - Organizzar prcorsi formativi pr i gnitori - Introdurr sistmi di monitoraggio rigorosi - Favorir la partcipazion dgli alunni a gar /o concorsi 14

16 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

17 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.1. Raccoglir informazioni sui bisogni prsnti futuri di portatori di intrss sugli asptti rilvanti di gstion. Sintsi complssiva dl sottocritrio Emrg una positiva collaborazion con alunni famigli ch vngono invitati ad sprimr bisogni ncssità tramit incontri rgolari. Aldilà dgli incontri programmati, i rapporti dl Dirignt dl Prsonal con la comunità di rifrimnto sono costanti (comunicazioni tramit tlfono /o mail, incontri). Adguata risulta la considrazion di id, suggrimnti rclami dgli alunni dll famigli. Buono il coinvolgimnto di principali stakholdr. Il prsonal vin smpr coinvolto nll laborazion di intrvnti mirati a migliorar la qualità di srvizi offrti. documntali a supporto dlla sintsi POF Vrbali dgli Organi Collgiali Vrbali dgli incontri con l Amministrazion local Elnco di portatori di intrss individuati - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Ralizzazion dll lnco di portatori di intrss - Incontri pridici con gnitori - Analisi puntual di bisogni dll aspttativ di portatori di intrss - Rapporti costanti con gli Enti locali, in gnral, con gli Stakholdr Punti di dbolzza - Mancanza di sistmi rigorosi di analisi di dati di contsto - Mancanza di sistmi pr rilvar il grado di intrss dgli Stakholdr Id pr il miglioramnto - Ralizzar incontri rgolari con l Associazioni culturali, sportiv, musicali - Introdurr sistmi di misurazion dl grado di soddisfazion dgli Stakholdr 16

18 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

19 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.2 Sviluppar stratgi piani tnndo in considrazion l informazioni raccolt Sintsi complssiva dl sottocritrio Il prsonal vin smpr coinvolto nll laborazion di intrvnti mirati a migliorar la qualità di srvizi offrti. Fdback suggrimnti dl prsonal sono smpr tnuti in grand considrazion nll laborazion dll stratgi di miglioramnto. Il Prsonal vin coinvolto tramit incontri formali /o informali. Risulta opportuno razionalizzar l modalità di raccolta di suggrimnti /o propost. Già dal prcdnt anno scolastico i risultati dll Prov INVALSI (classi scond quint dlla scuola Primaria) vngono sposti con prsntazion PPT agli Organi Collgiali vngono anch pubblicati sul sito dlla scuola documntali a supporto dlla sintsi Vrbali dgli Organi Collgiali Programma annual - POF sito wb Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Coinvolgimnto dl prsonaltramit incontri formali /o informali - Attnta gstion dll risors in rlazion all stratgi dll Istituzion - Introduzion di form di rndicontazion social (rlazion dl Dirignt Scolastico pubblicata sul sito intrnt illustrata agli Organi Collgiali). Punti di dbolzza - Mancanza di un sistma razional di raccolta di suggrimnti /o propost - Limitat risors conomich Id pr il miglioramnto - Razionalizzazion dll modalità di raccolta di suggrimnti /o propost - Introdurr sistmi pr incrmntar l risors conomich (sponsorizzazioni, contributi volontari, donazioni) - Incrmntar l form di rndicontazion social 18

20 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

21 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.3 Comunicar implmntar stratgi piani nll intra istituzion risaminarli rgolarmnt Sintsi complssiva dl sottocritrio L informazioni fornit dalla dirignza risultano adguat. Qualch difficoltà si rilva pr il Prsonal ch prsta srvizio ni Plssi staccati. L stratgi vngono sottopost a rvision in rlazion ai cambiamnti dlla scuola ai bisogni sprssi dagli stakholdr. Dal qustionario dl DS mrg la ncssità di suprar abitudini consolidat ma poco adguat alla nuova raltà di una scuola ch si pon l obittivo di garantir il succsso scolastico a tutti i suoi alunni. documntali a supporto dlla sintsi Circolari Vrbali dgli Organi Collgiali - POF Rlazioni dll funzioni strumntali Rndicontazion dl Dirignt Scolastico - Rgolamnto d Istituto sito wb Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - L informazioni fornit dal Dirignt Scolastico sono adguat - Rvision costant dll stratgi adottat dalla scuola - Comunicazion fficac pr diffondr obittivi, piani compiti (incontri rgolari con il Prsonal; comunicazioni cartc; comunicazioni tramit sito mail) Punti di dbolzza - Difficoltà di comunicazion con i plssi staccati - Mancanza di sistmi di monitoraggio rigorosi - Eccssiva proccupazion dl prsonal nll affrontar situazion nuov - Mancanza di indicatori pr rilvar i cambiamntida ottnr (risultati attsi) Id pr il miglioramnto - Ncssità di suprar abitudini consolidat pr adguar la scuola alla nuova raltà - Supportar incoraggiar il Prsonal nlla gstion dll novità - Introdurr nlla programmazion indicatori pr rilvar i cambiamnti da ottnr (risultati attsi) 20

22 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

23 Critrio 2: Stratgia Pianificazion 2.4 Pianificar, attuar risaminar l innovazion il cambiamnto Sintsi complssiva dl sottocritrio L motivazioni di cambiamnti sono dttagliatamnt illustrat al Prsonal. Dal qustionario dl DS mrg comunqu la difficoltà da part dl Prsonal di suprar l abitudini consolidat. Nlla scuola vngono ralizzat vari iniziativ pr adguar conoscnz comptnz dl Prsonal all signz. Il DS rilva un ccssivo risptto da part dl prsonal dll abitudini consolidat proccupazion nll affrontar l situazioni nuov. documntali a supporto dlla sintsi Vrbali dgli Organi Collgiali dll riunioni di srvizio - Rgolamnto d Istituto sito wb Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Ralizzazion di vari iniziativ formativ pr favorir l acquisizion di conoscnz comptnz da part dl prsonal - Ristrutturazion dl sito scolastico ai snsi dl D. Lgs. 33/ Inslazzazion LIM in tutt l aul - Prcorsi di formazion pr prmttr agli insgnanti di acquisir l comptnz digitali (uso dlla LIM, uso dl rgistro lttronico, ) Punti di dbolzza - Proccupazion nll affrontar situazioni nuov nll accostarsi all uso dll nuov tcnologi - Difficoltà dl Prsonal a suprar l abitudini consolidat Id pr il miglioramnto - Costruir prcorsi formativi smplici d sprinziali al fin di migliorar l comptnz - Incrmntar gli approcci bottom-up ni procssi di cambiamnto (valorizzar il contributo i suggrimnti dl Prsonal) - Incrmntar l uso di canali digitali pr aumntar la trasparnza favorir il rapporto con i portatori di intrss 22

24 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

25 Critrio 3: Prsonal 3.1. Pianificar, gstir potnziar l risors uman in modo trasparnt in lina con l stratgi la pianificazion Sintsi complssiva dl sottocritrio Nlla scuola vngono valorizzat l comptnz dl Prsonal. In alcuni casi, comunqu, risulta ncssario ricorrr all intrvnto strno pr la mancanza di comptnz spcifich. Durant l anno sono stat ralizzat divrs iniziativ pr garantir alla scuola l comptnz ncssari (Progtto di pratica musical DM 8/2011, convnzioni con associazioni sportiv culturali, contratti di prstazion d opra intllttual, ). Contstualmnt, sono stat ralizzat iniziativ di formazion pr prmttr al prsonal di acquisir adguat comptnz (uso dlla LIM, uso dl laboratorio scintifico, ). La gstion dl Prsonal risulta trasparnt cornt con gli obittivi dl POF documntali a supporto dlla sintsi Piano dll attività Contrattazion Intgrativa Rlazioni dll Funzioni Strumntali dl Dirignt - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Analisi di bisogni dl Prsonal, in rifrimnto all sclt ffttuat dalla scuola - Formazion finalizzata allo sviluppo dll spcifich comptnz dl Prsonal - Adozion di modalità trasparnti di rmunrazion - Supporto al Prsonal pr l uso dll nuov tcnologi Punti di dbolzza - Ncssità di ricorrr al supporto di prsonal strno pr la mancanza di comptnz intrn (s. mancanza di comptnz pr l uso di laboratori musicali) - Il Prsonal di Plssi staccati è abituato a gstirsi con troppa autonomia - Difficoltà a rprir risors conomich pr ralizzar la mission dlla scuola Id pr il miglioramnto - Organizzar una banca or pr rispondr all signz sociali dl Prsonal - Introdurr un contributo volontario di gnitori pr rprir risors conomich ncssari - Favorir l acquisizion di comptnz spcifich tramit la formazion 24

26 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

27 Critrio 3: Prsonal 3.2. Idntificar, sviluppar utilizzar l comptnz dl prsonal allinando gli obittivi individuali a qulli dll'istituzion Sintsi complssiva dl sottocritrio Buono il supporto dlla dirignza al prsonal pr il raggiungimnto dgli obittivi dlla scuola. La gstion dl Prsonal risulta trasparnt cornt con gli obittivi dl POF. Tutto il Prsonal è nll condizioni di conoscr smpr gli obittivi dl proprio lavoro. Nll organizzazion dl lavoro si crca di suprar la logica a compartimnti stagni di favorir l dl contributo di ognuno pr la ralizzazion dll idntità dlla scuola. Qualch difficoltà si rilva con il Prsonal in srvizio ni Plssi distaccati troppo abituato a gstirsi in autonomia. Nlla gstion dl Prsonal sono rispttat l pari opportunità l diffrnz. documntali a supporto dlla sintsi Rlazioni dl Dirignt Scolastico Valutazion dl POF Rlazioni dll Funzioni Strumntali Vrbali dgli Organi Collgiali - Piano dll attività Rlazioni dl DS - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Analisi puntual dll comptnz dl Prsonal - Piano di formazion con attività obbligatori facoltativ - Adozion di mtodologi di formazion modrn (vidoconfrnz, modalità blndd, ) Punti di dbolzza - Difficoltà a partcipar all iniziativ di formazion fuori sd - Impossibilità di rimborsar l sps dl Prsonal pr la formazion fuori sd - Manca di sistmi pr monitorar l impatto dlla formazion di docnti sui discnti Id pr il miglioramnto - Trovar di sistmi pr valorizzar l impgno dl Prsonal disponibil a partcipar all inizativ di formazion fuori sd - Introdurr sistmi di monitoraggio pr valutar l impatto dlla formazion dl Prsonal sui discnti 26

28 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

29 Critrio 3: Prsonal 3.3. Coinvolgr il prsonal attravrso lo sviluppo dl dialogo dll mpowrmnt promuovndo il bnssr organizzativo Sintsi complssiva dl sottocritrio Nlla scuola vngono costantmnt promossi il dialogo, la comunicazion il lavoro di gruppo. Il Dirignt è smpr disponibil a fornir chiarimnti supporto al Prsonal. I docnti programmano l attività insim con incontri priodici (sttimanali pr la scuola Primaria, mnsili pr la scuola dll Infanzia). Particolar attnzion è risrvata alla sicurzza nlla scuola. Frqunti i sopralluoghi dgli sprti chiamati dal Dirignt Scolastico. Alcuni intrvnti di manutnzion vngono ffttuati dai collaboratori scolastici pr richista dl Dirignt. Pr i lavori più importanti, vngono costantmnt ffttuat l dovut sgnalazioni all Ent local. Il Dirignt è attnto al riconoscimnto di mriti dll impgno dl prsonal, tramit riconoscimnti ufficiali (s. ringraziamnti pubblici) Non sist la possibilità di riconoscimnti conomici, a causa di risors limitatissim dlla scuola. Il prsonal richid una maggior attnzion all signz prsonali documntali a supporto dlla sintsi POF Piano dll Attività Dcrti di nomina - Richist concssioni di prmssi Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Organizzazion basata sul dialogo, sul confronto sul lavoro di gruppo - Coinvolgimnto attivo dl Prsonal pr dfinir stratgi, piani obittivi - Puntuali riconoscimnti di natura non conomica (riconoscimnti ufficiali supporto a spcifici progtti) Punti di dbolzza - Mancanza di indagini costanti rigoros sul Prsonal - Ncssità di intrvnti pr garantir maggior sicurzzza - Mancanza di un sistma pr la raccolta di suggrimnti dl Prsonal Id pr il miglioramnto - Programmar ralizzar gradualmnt gli intrvnti ncssari pr garantir maggior sicurzza - Crar un sistma pr la raccolta di suggrimnti dl Prsonal 28

30 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

31 Critrio 4: Partnrship risors 4.1. Sviluppar gstir l partnrship con istituzioni Sintsi complssiva dl sottocritrio La scuola ha crcato di costruir collaborazioni con l istituzioni tramit accordi in rt (s. pr la sicurzza la formazion dl Prsonal) confronti costanti pr mglio rispondr all aspttativ dll famigli dgli stakholdr. La scuola idntifica i partnr chiav con cui ralizzar iniziativ finalizzat a migliorar il procsso di insgnamnto - apprndimnto documntali a supporto dlla sintsi POF Accordi in rt Vrbali dgli Organi Collgiali - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Convnzioni con numros associazioni culturali sportiv locali - Collaborazion con Forz dll Ordin, artigiani libri profssionisti locali - Scambio di buon pratich con l scuol di Comuni limitrofi grazi a rgolari incontri confronti - Ralizzazion di attività nll ambito dlla rsponsabilità social (iniziativ vari di volontariato) Punti di dbolzza - Eccssiva comptizion con l altro Istituto dl trritorio - Collaborazioni non tutt formalizzat - Mancanza di form rigoros di monitoraggio dll partnrship Id pr il miglioramnto - Avviar una collaborazion lal con l altro Istituto dl Pas - Rgolarizzar tramit accordi di rt la collaborazion con l scuol locali di Comuni limitrofi - Incrmntar l iniziativ di scambio di buon pratich tramit incontri priodici con l istitutzioni scolastich 30

32 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

33 Critrio 4: Partnrship risors 4.2. Sviluppar gstir l partnrship con i discnti / l famigli Sintsi complssiva dl sottocritrio Il contributo dll famigli è smpr tnuto in grand considrazion documntali a supporto dlla sintsi Vrbali dgli Organi Collgiali Rlazioni dl DS dll Funzioni Strumntali - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist -.. Punti di forza - Informazioni diffus in modo capillar tramit comunicazioni cartac, pubblicazioni sul sito, incontri pridici - Coinvogimnto positivo dll famigli; attnzion all loro richist ai loro suggrimnti - Stsura pubblicazion di rsoconti dl Dirignt Scolastico Punti di dbolzza - Mancanza di un sistma rgolar pr la raccolta di id suggrimnti Id pr il miglioramnto - Introdurr sistmi rgolari di monitoraggio dl grado di soddisfazion dll famigli 32

34 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

35 Critrio 4: Partnrship risors 4.3 Gstir l risors finanziari Sintsi complssiva dl sottocritrio L risors conomich sono limitat, ma smpr gstit in funzion dgli obittivi dl POF. In particolar, nll ultimo anno, la gstion dll risors ha avuto l sclusiva finalità di migliorar la qualità di srvizi offrti (s. sicurzza vigilanza dgli studnti durant tutto il priodo dlla loro prmannza a scuola) documntali a supporto dlla sintsi Programma Annual Conto Consuntivo rlazioni dl Dirignt Scolastico Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Gstion dll risors allinata all stratgi ai piani dlla scuola - Analisi puntual di rischi dll opportunità dll dcisioni finanziar - Puntual rndicontazion agli Organi Collgiali con pubblicazion sul sito dlla rlazion dl Dirignt Scolastico - Introduzion di form di rndicontazion social ch tngono conto di risultati raggiunti, con un linguaggio smplic con grafici illustrativi Punti di dbolzza - Risors conomich limitat - Pochi acquisti tramit CONSIP Id pr il miglioramnto - Coinvolgr gli assistnti amministrati nlla prdisposizion dl Programma Annual dl Conto Consuntivo - Coinvolgr gli assistnti amministrativi nlla gstion dll risors conomich - Introdurr l abitudin di acquistar tramit CONSIP 34

36 ACT CHECK DO PLAN Puntggio - Griglia di valutazion di Fattori Abilitanti ATTRIBUTI La pianificazion è basata sui bisogni sull aspttativ di portatori di intrss. La pianificazion è diffusa rgolarmnt nll parti L scuzion è gstita attravrso procssi rsponsabilità dfinit rlativ Forti ll molto Puntggio PLAN diffusa rgolarmnt nll parti I procssi sono monitorati con indicatori significativi rivisti rgolarmnt nll parti rlativ Forti ll molto Puntggio DO rlativ Forti ll molto Puntggio CHECK Azioni corrttiv di miglioramnto sono assunt a sguito dl controllo di risultati diffusi rgolarmnt nll parti dll organizzazazion rlativ Forti ll molto Puntggio ACT Puntggio Total % (Somma/4)

37 Critrio 4: Partnrship risors 4.4 Gstir l informazion la conoscnza Sintsi complssiva dl sottocritrio La comunicazion da part dlla dirignza risulta adguata Vngono ralizzat divrs iniziativ di formazion pr adguar aggiornar l conoscnz dl Prsonal. Il Prsonal dichiara di ricvr adguat informazioni pr lo svolgimnto dl proprio lavoro. documntali a supporto dlla sintsi POF Rgolamnto d Istituto sito wb Vrbali ai vari livlli Piano di formazion dlibrato dal Collgio di docnti - Aggrgazion analisi dl Fattori Risultati qustionari intrvist Punti di forza - Numros iniziativ di formazion pr aggiornar adguar l conoscnz dl Prsonal - Informazion al Prsonal garantita tramit numrosi strumnti (cartaci, sito, incontri, mail, ) Punti di dbolzza - Mancanza di sistmi di valutazion dll conoscnz Id pr il miglioramnto - Organizzar i documnti dlla scuola pr capitalizzar l informazioni chiav 36

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.

LICEO SCIENTIFICO STATALE E. LICEO SCIENTIFICO STATALE E. Frmi Vial Europa - 97100 Ragusa tl. 0932.251136/fax 0932.252830 -mail: rgps01000r@istruzion.it - cod. mcc. RGPS01000R Amministrazion/Ufficio Lico Scintifico Statal E. Frmi

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV

MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV MODULO DI ACCOMPAGNAMENTO RAV La compilazion dl prsnt modulo è a cura dl Dirignt scolastico. Il modulo dbitamnt compilato è da insrir nlla Piattaforma INDIRE in formato pdf, firmato in original, unitamnt

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE

RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE LICEO SCIENTIFICO STATALE Andra Gnoino Via E. Di Marino 12 ~ 84013 CAVA DE TIRRENI (SA) ~ Tl. / Fax 089 464459 C.F. 80023570650 ~ Cod. Scol. SAPS09000C ~ 52º Distrtto Scolastico RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE

Dettagli

Amministrazione/Ufficio. Prot.2338 a/40 del 22/07/2013. Liceo Scientifico Statale Michele Cipolla"

Amministrazione/Ufficio. Prot.2338 a/40 del 22/07/2013. Liceo Scientifico Statale Michele Cipolla 1 Prot.2338 a/40 dl 22/07/2013 Amministrazion/Ufficio Lico Scintifico Statal Michl Cipolla" Piazzal Placido Rizzotto 91022 Castlvtrano (TP) Tl. 0924/901344 fax. 0924/201493 -mail codic Istituto tpps11000a@istrzuion.it

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

RAV. Rapporto di AUTOVALUTAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E. Amministrazione/Ufficio

RAV. Rapporto di AUTOVALUTAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E. Amministrazione/Ufficio RAV Rapporto di AUTOVALUTAZIONE Amministrazion/Ufficio ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS RANDAZZO (CT) - CTIC84700E 1 Prsntazion dll Amministrazion L Istituto Comprnsivo ED. DE AMICIS (D.A. n 341 dl 30/08/2000),

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE CTRI29 IPSIA ENRICO FERMI CATANIA PREMESSA Nll anno scolastico in corso 212/13, con l arrivo dl nuovo dirignt scolastico rggnt prof.ssa Pinlla Giuffrida, la scuola ha avviato

Dettagli

Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE

Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE 1 Rapporto DI AUTOVALUTAZIONE MIUR ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA DE DONATO GIANNINI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Amministrazion/Ufficio Via Mola n. 2 70010 T U R I (BA)

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE

PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE 2 PRESENTAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE 1. CENNI STORICI DELL ISTITUTO L Istituto porta il nom di Alaimo da Lntini, ro di nobili origini, artfic dll indipndnza dlla Sicilia, alla fin dl 13 scolo, durant i

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA 1. Dati gnrali ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chsotti PIANO DI MATERIA Indirizzo lttronica Matria Rligion Cattolica o att. alt. Class quinta Anno scolastico: 2015/2016 2. : Sulla bas dll Indicazioni

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO

RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO Istituto Comprnsivo Giovanni Calò Ginosa RELAZIONE FINALE E MONITORAGGIO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO LA COMUNICAZIONE SENZA FRONTIERE a.s. 2014-2015 A cura dlla Prof.ssa 1 Maria Rosaria Castria F.S. Coordinamnto

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Le 4 tappe del processo

Le 4 tappe del processo Sistma Rifrimnto Vnto pr la Sicurzza nll Scuol Il Piano vacuazion scolastico CORSO DI FORMAZIONE PER 6.1b DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI L 4 tapp dl procsso

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale Progtto dll Provinc (PSU-00003) maggio 203, abstract Istruzion formazion/ istruzion comptnz TEMA Rl Con il Comptnz + Livllo di comptnza numrica dgli studnti Nom indicator Formula Livllo Trritorial disponibil

Dettagli

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip IMPLEMENTARE IMPLEMENTARE UN UN MODELLO MODELLO DI DI IT IT GOVERNANCE GOVERNANCE SOSTENIBILE SOSTENIBILE PER PER LA LA PROPRIA PROPRIA ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE Giorgio Pagano 1 1. Cos è l IT Govrnanc

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Sn. Anglo Di Rocco Ist. Tcnico Agrario Sn. A. Di Rocco - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr i Srvizi Albrghiri di Ristorazion - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr l

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

2. La Scuola Primaria di Granata Situata a ridosso della SS114 è un edificio scolastico frequentato dagli alunni delle cinque classi della primaria.

2. La Scuola Primaria di Granata Situata a ridosso della SS114 è un edificio scolastico frequentato dagli alunni delle cinque classi della primaria. Prsntazion dll Amministrazion - La tipologia di amministrazion/sttor L Istituto Comprnsivo n 2 Salvo D Acquisto includ 3 ordini di scuola: Scuola dll infanzia Scuola primaria Scuola scondaria di primo

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo.

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo. SUITE B1 - INTECNA B1- INTECNA INTECNA, nl corso dlla sua sprinza con SAP Businss On (dal 2003), ha ralizzato numrosi miglioramnti a compltamnto dl prodotto standard, allo scopo di ottnr un modllo di rifrimnto

Dettagli

Sistema Qualità UNI ENI ISO 90001 ED 2008

Sistema Qualità UNI ENI ISO 90001 ED 2008 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "GINO ZAPPA" cod. mccanografico VATD08000G -codic fiscal 94000170129 Via Achill Grandi - 21047 SARONNO (VA) - Tl. 02/960.31.66 - fax 02/967.01.431 -mail itczappa@itczappa.it

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR) PROTOCOLLO D INTESA fra Il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr l Istruzion (di sguito MIUR) Il Ministro pr i Bni l Attività Culturali Dirzion Gnral pr lo Spttacolo dal Vivo

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Il paziente finalmente garantito.

Il paziente finalmente garantito. Il pazint finalmnt garantito. Dal nonato alla sala opratoria sicurzza in ospdal. Esprinz al Buzzi CTO di Milano. Gianluca Lista Gli Istituti Clinici di Prfzionamnto di Milano Azinda Ospdalira di rilivo

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

"PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2010" MIMUV: Monitoraggio Interventi Manutenzione Urbana Venezia

PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2010 MIMUV: Monitoraggio Interventi Manutenzione Urbana Venezia "PREMIO BEST PRACTICE PATRIMOI PUBBLICI 2010" MIMUV Monitoraggio Intrvnti Manutnzion Urbana Vnzia MIMUV: Monitoraggio Intrvnti Manutnzion Urbana Vnzia Contsto patrimonial quo ant "PREMIO BEST PRACTICE

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DON LORENZO MILANI. Romano di Lombardia. Progetto Generazione Web Lombardia

ISTITUTO SUPERIORE DON LORENZO MILANI. Romano di Lombardia. Progetto Generazione Web Lombardia Romano Lombara Progtto Gnrazion Wb Lombara FINALITA. Espandr al massimo l possibilità sprinz multisnsoriali nll apprnmnto, collgando tal itinrario al paragma l intllignz multipl (Gardnr),-crar un ambint

Dettagli

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO Titolo dl progtto: PROMUOVERE IL BENESSERE PSICO FISICO AREA D INTERVENTO Minori, famiglia, gnitorialità Anziani Disabili Inclusion social LINEE STRATEGICHE NELLE QUALI IL PROGETTO

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 Il Programma di Sviluppo Rural (PSR) 2007-2013 dlla Sardgna prvd ch i Gruppi di Azion

Dettagli

SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE

SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 SANTA LUCIA UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE UNITA DI APPRENDIMENTO Dnominazion Compito-prodotto Comptnz mirat Comuni /cittadinanza LA CIVILTA

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, 10-37134

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO M. ANZI DI BORMIO Scuola Primaria di Cepina Valdisotto PROGETTO IMPARA L ARTE E FAI DA TE

ISTITUTO COMPRENSIVO M. ANZI DI BORMIO Scuola Primaria di Cepina Valdisotto PROGETTO IMPARA L ARTE E FAI DA TE ISTITUTO COMPRENSIVO M. ANZI DI BORMIO Scuola Primaria di Cpina Valdisotto PROGETTO IMPARA L ARTE E FAI DA TE Classi coinvolt: prima A B Tmpi di ffttuazion: 19-20-21 novmbr 2015 Obittivi trasvrsali gnrali:

Dettagli

Titolo del/i progetto/i Occhi per volare, ali per guardare un mondo più pulito

Titolo del/i progetto/i Occhi per volare, ali per guardare un mondo più pulito Indicazioni di progtto Titolo dl/i progtto/i Occhi pr volar, ali pr guardar un mondo più pulito La pianificazion (Plan) Rsponsabil dl progtto Data di inizio fin Pianificazion obittivi oprativi Obittivi

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà.

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà. Corpo di Polizia Provincial 3 Corso di Formazion pr Opratori Volontari pr Cntri di Primo Soccorso Cntri di Rcupro Animali Slvatici Friti o in difficoltà. (Opratori da impigar prsso il Cntro di Rcupro Animali

Dettagli