MISURE DI CAMPI ELETTROMAGNETICI A RADIOFREQUENZA. Comune di: Pianoro (BO)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MISURE DI CAMPI ELETTROMAGNETICI A RADIOFREQUENZA. Comune di: Pianoro (BO)"

Transcript

1 Sezione provinciale di Bologna Servizio Sistemi Ambientali Allegato 1: Verbale di Accertamento MISURE DI CAMPI ELETTROMAGNETICI A RADIOFREQUENZA Comune di: Pianoro (BO) Siti di misura: Via Padre Marella, 1 Via Carlo Levi, 8 Via Carlo Levi, 5 Area Verde attrezzata Via Padre Marella Area Verde attrezzata Via Levi Impianti presenti: c/o CENTRALE TELECOM Via Carlo Levi, 5 TELECOM WIND, VODAFONE, Data dell indagine: 27 Giugno 2014 Monitoraggio in Continuo: dal 27 Giugno al 10 Luglio 2014 Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

2 INDICE 1. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 4 2. RIFERIMENTI TECNICI 6 3. STRUMENTAZIONE UTILIZZATA 6 4. CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE SORGENTI INDAGATE 7 5. RESOCONTO DELLE MISURE EFFETTUATE Condizioni ambientali e tempi di misura Misure a radiofrequenza (RF): Area di indagine: Esiti della misure: Monitoraggio in continuo CONCLUSIONI 13 Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

3 Premessa A seguito della richiesta di valutazione tecnica pervenuta dal Comune di Pianoro (BO) in data 21/05/2014 (Prot. Arpa n. 6999), vista la nostra successiva nota del 04/06/2014 (Prot. Arpa n. 7681), e le successive richieste di misura da parte di cittadini raccolte e inviate dal Comune di Pianoro rispettivamente in data 22/05/2014 (Prot. 7402) e 3/06/2014 (Prot.7836) ricevute da ARPA in data 22/05/2014 (Prot. ARPA n. 7111) e 03/06/2014 (Prot. ARPA n. 7637), in data 27/06/2014 sono state effettuate, da parte di questa Agenzia - Sezione Provinciale di Bologna, misure puntuali di campo elettromagnetico presso alcune abitazioni ed aree verdi, in prossimità degli impianti di telefonia cellulare dei gestori presenti e localizzati presso la Centrale Telefonica TELECOM di Via Carlo Levi, 5 a Pianoro (BO). Sulla base delle conoscenze di questa Agenzia e a seguito del sopralluogo effettuato, in prossimità delle abitazioni risultano presenti le seguenti sorgenti a Radio Frequenza (RF): - tre Stazioni Radio Base dei gestori Telecom, Vodafone, e H3G che condividono uno stesso traliccio. L indagine strumentale, è stata effettuata dal Dott. Daniele Bontempelli, dal Dott. Marco Trepiccione e dal P.I. Sandra Baldassini. Le misure sono state svolte, secondo le modalità e nei luoghi di seguito riportati e hanno interessato i seguenti nominativi 1 : - Via Padre Marella, n. 1 [punti di misura A B]; - Via Padre Marella, n. 1 [indagine conoscitiva con acquisizione spot P.to 7]; -, Via Padre Marella, n. 1 [punto di misura C]; - Area verde Attrezzata Via Padre Marella, [indagine conoscitiva con acquisizione spot Pti 1-4]; -, Via Carlo Levi, n. 8 [punto di misura D ]; -, Via Carlo Levi, n. 5 [punto di misura E]; - Area verde Attrezzata e percorso salute, Via Carlo Levi a sud degli impianti, [indagine conoscitiva con acquisizione spot Pti 5-6]; Inoltre, a completamento dell indagine, sul balcone dell abitazione, è stata posizionata una centralina di monitoraggio per l acquisizione in continuo dei livelli di campo elettrico. La campagna è iniziata il giorno 27 giugno 2014 ed è terminata il giorno 10 luglio 2014, per un totale di 13 giorni, pari a 324 ore di acquisizione dati. Sia preliminarmente che successivamente alle specifiche misure a banda larga, eseguite secondo le modalità previste dalla normativa, si sono affiancate ulteriori misure a spot con acquisizioni su tempi brevi, con lo stesso strumento di misura, all altezza di 1.50 m dal piano di calpestio, al fine sia di individuare, nell ambito degli ambienti interni ed esterni di misura, i punti e i luoghi caratterizzati dai valori di campo elettromagnetico più elevati, sia da avere una caratterizzazione più completa degli ambienti in esame. 1 per motivi di privacy le generalità del residente ove sono state eseguite le indagini strumentali sono indicate solo nella premessa; di seguito i punti di misura riporteranno la dicitura generica Abitazione Privata Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

4 1. Riferimenti Legislativi 1.1 Legge 22 febbraio 2001 n. 36 Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici, ed elettromagnetici. 1.2 Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell 8 luglio 2003, Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 khz e 300 GHz pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29/8/2003. Limiti previsti dal DPCM 8 luglio 2003 per le Radio Frequenze (RF) Art. 3 Limiti di esposizione e valori di attenzione Comma 1: Nel caso di esposizione a impianti che generano campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici con frequenza compresa tra 100 khz e 300 GHz, non devono essere superati i limiti di esposizione di cui alla Tabella seguente, intesi come valori efficaci. Frequenza (MHz) Intensità di campo Elettrico E (V/m) Intensità di campo magnetico H (A/m) Densità di potenza dell onda piana equivalente (W/m 2 ) Tabella Limiti di esposizione Comma 2: A titolo di misura di cautela per la protezione da possibili effetti a lungo termine eventualmente connessi con le esposizioni ai campi generati alle suddette frequenze all'interno di edifici adibiti a permanenze non inferiori a quattro ore giornaliere, e loro pertinenze esterne, che siano fruibili come ambienti abitativi quali balconi, terrazzi e cortili esclusi i lastrici solari, si assumono i valori di attenzione indicati nella Tabella seguente. Frequenza Intensità di campo Elettrico E (V/m) Intensità di campo magnetico H (A/m) Densità di potenza D (W/m 2 ) 0.1MHz 300 GHz ( 3 MHz 300 GHz ) Tabella Valori di attenzione Comma 3: I valori di cui ai commi 1 e 2 del presente articolo devono essere mediati su un'area equivalente alla sezione verticale del corpo umano e su qualsiasi intervallo di sei minuti. Art. 4 Obiettivi di qualità Comma 1: Ai fini della progressiva minimizzazione dell esposizione ai campi elettromagnetici, i valori di immissione dei campi oggetto del presente decreto, calcolati o misurati all'aperto nelle aree intensamente frequentate, non devono superare i valori indicati nella Tabella seguente. Detti valori devono essere mediati su un'area equivalente alla sezione verticale del corpo umano e su qualsiasi intervallo di sei minuti. Frequenza Intensità di campo Elettrico E (V/m) Intensità di campo magnetico H (A/m) Densità di potenza D (W/m 2 ) 0.1MHz 300 GHz ( 3 MHz 300 GHz ) Tabella Obiettivi di qualità Comma 2: Per aree intensamente frequentate si intendono anche superfici edificate ovvero attrezzate permanentemente per il soddisfacimento di bisogni sociali, sanitari e ricreativi. Art. 6 Tecniche di misurazione e di rilevamento dei livelli di esposizione Comma 1: Le tecniche di misurazione e di rilevamento da adottare sono quelle indicate nella norma CEI e/o specifiche norme emanate successivamente dal CEI. Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

5 1.3 Decreto Legge 18 Ottobre 2012, n. 179, Ulteriori misure urgenti per la crescita del paese, in particolare: LIMITI PREVISTI NEL DECRETO LEGGE 179/2012 TESTO COORDINATO CON LA LEGGE DI CONVERSIONE 17 DICEMBRE 2012 N. 221 Art. 14 Interventi per la diffusione delle tecnologie digitali Comma 8: Ferme restando, per quanto non espressamente disciplinato dal presente articolo, le vigenti disposizioni contenute nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 8 luglio 2003, recante fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 khz e 300 GHz pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 199 del 28 agosto 2003, si prevede che: a) i valori di attenzione indicati nella tabella 2 all allegato B del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003 si assumono a titolo di misura di cautela per la protezione da possibili effetti anche a lungo termine eventualmente connessi con le esposizioni ai campi generati alle suddette frequenze nei seguenti casi: 1) all interno di edifici utilizzati come ambienti abitativi con permanenze continuative non inferiori a quattro ore giornaliere; 2) solo nel caso di utilizzazione degli edifici come ambienti abitativi per permanenze non inferiori a quattro ore continuative giornaliere, nelle pertinenze esterne, come definite nelle Linee Guida di cui alla successiva lettera d), quali balconi, terrazzi e cortili (esclusi i tetti anche in presenza di lucernai ed i lastrici solari con funzione prevalente di copertura, indipendentemente dalla presenza o meno di balaustre o protezioni anti-caduta e di pavimentazione rifinita, di proprietà comune dei condomini); b) nel caso di esposizione a impianti che generano campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici con frequenza compresa tra 100 khz e 300 GHz, non devono essere superati i limiti di esposizione di cui alla tabella 1 dell allegato B del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003, intesi come valori efficaci. Tali valori devono essere rilevati ad un altezza di m. 1,50 sul piano di calpestio e mediati su qualsiasi intervallo di sei minuti. I valori di cui alla lettera a), (valori di attenzione), invece, devono essere rilevati ad un altezza di m. 1,50 sul piano di calpestio e sono da intendersi come media dei valori nell arco delle 24 ore; c) ai fini della progressiva minimizzazione della esposizione ai campi elettromagnetici, i valori di immissione dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 khz e 300 GHz, calcolati o misurati all aperto nelle aree intensamente frequentate, non devono superare i valori indicati nella tabella 3 dell allegato B del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003, detti valori devono essere determinati ad un altezza di m 1,50 sul piano di calpestio e sono da intendersi come media dei valori nell arco delle 24 ore; d) le tecniche di misurazione da adottare sono quelle indicate nella norma CEI o in specifiche norme emanate successivamente dal CEI. Inoltre, ai fini della verifica del mancato superamento del valore di attenzione e dell obiettivo di qualità, si potrà anche far riferimento a tecniche di estrapolazione che, da misure ottenute ad esempio come media su un periodo di 6 minuti, permettano di ricavare i valori delle grandezze di interesse come media su intervalli di 24 ore. Nota: L entrata in vigore della Legge n. 221/2012, ha comportato alcune modifiche nel DPCM 8 Luglio 2003, sia per quanto riguarda, tra l altro, la definizione delle aree di pertinenza, sia per quanto riguarda le tecniche di misura e la modalità di valutazione del valor medio di campo elettrico sulle 24 ore. Le modifiche apportate, si potranno attuare solo una volta che le Linee Guida predisposte da ISPRA e dal Sistema Agenziale saranno approvate dal Ministero dell Ambiente. Pertanto, allo scopo di riempire il vuoto che si è creato dopo l emanazione del nuovo testo di legge e alla luce delle importanti modifiche introdotte, si ritiene opportuno mantenere un approccio cautelativo per quanto riguarda la valutazione dell esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza. In particolare, per quanto attiene alle misurazioni, Arpa, sulla base delle indicazioni provenienti dal Sistema Agenziale Nazionale e da ISPRA, ha eseguito i rilievi alla sola altezza di 1,50 m dal piano di calpestio, senza alterare le altre procedure in vigore prima della pubblicazione della legge n. 221 del 17 dicembre 2012, e in applicazione della Deliberazione del D.G. Arpa Emilia Romagna, DEL del 08/07/2013. Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

6 2. Riferimenti Tecnici Norma CEI Guida per la misura e la valutazione dei campi elettromagnetici nell intervallo di frequenza 10 khz 300 GHz, con riferimento all esposizione umana e relative Appendici tecniche. 3. Strumentazione utilizzata Per le misurazioni ed i rilievi tecnici di cui alla presente relazione è stata utilizzata la seguente strumentazione tarata: Misure a radiofrequenza: Misuratore di campo elettromagnetico PMM 8053 A Modello 8053 A Numero di matricola: 152WK50927 Sonda isotropa per campo elettrico, con le seguenti caratteristiche: Modello 330 numero di matricola: 101WJ50437 intervallo di frequenza: 100 khz - 3 GHz intervallo di misura: 0.3 V/m V/m isotropia: ± 0.8 db (tipico ± 0.5 db) Cavalletto in materiale isolante Sistema di monitoraggio in continuo di campi elettromagnetici PMM [MODELLO 8057 F]: Per il monitoraggio è stata utilizzata una centralina di monitoraggio in continuo rilocabile PMM 8057F trial band, installata su di un piedistallo e palo di supporto in materiali non interferenti, in grado di misurare il campo elettrico a larga banda (sonda Wide) e contemporaneamente distinguere il contributo dovuto ai soli impianti di telefonia mobile (sonda High) da quello delle emittenti radio-tv (sonda Low). Le principali caratteristiche di tale sistema sono: Matricola centralina: 000WJ50780 Matricola sensore: 000WJ50761 Tipo di sensore: EP 3B 01 Caratteristiche sensori: WIDE BAND LOW BAND HIGH BAND Intervallo di frequenza 100 khz - 3 GHz 100 khz 862 MHz 933 MHz 3 GHz Intervallo di misura: 0.5 V/m 100 V/m 0.5 V/m 100 V/m 0.5 V/m 100 V/m Risoluzione: 0.01 V/m 0.01 V/m 0.01 V/m Sensibilità 0.5 V/m 0.5 V/m 0.5 V/m Errore in Temperatura 0.1 db/ C 0.1 db/ C 0.1 db/ C Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

7 4. Caratteristiche tecniche delle sorgenti indagate Per quanto riguarda le sorgenti ad alta frequenza, sulla base alla documentazione presentata ai fini autorizzatori, di seguito vengono riportate le principali caratteristiche tecniche alla data delle misure, degli impianti di telefonia presenti nelle vicinanze delle abitazioni oggetto di rilievi: SRB TELECOM: risultano autorizzati i sistemi di trasmissione, GSM e UMTS 900, UMTS 2100 MHz e LTE 800 su 3 celle distinte, rispettivamente orientate sulle direttrici 10, 120, 190, mentre il sistema DCS/LTE 1800 solo sulle due celle orientate a 10 e 190 rispetto al Nord geografico. L altezza del centro elettrico da terra di ogni sistema è pari a 22.1 m. SRB VODAFONE: risulta autorizzato il sistema di trasmissione GSM 900 MHz e UMTS 2100 MHZ e composto da 3 celle, rispettivamente orientate sulle direttrici 85, 180 e 350 rispetto al Nord geografico. L altezza del centro elettrico da terra (HCE) di ogni sistema è pari a 26 m. SRB WIND: risultano autorizzati i sistemi di trasmissione GSM 900 MHz, dcs 1800 e UMTS 2100 MHz, su 3 celle, rispettivamente orientate sulle direttrici 90, 190 e 350 rispetto al Nord geografico. L altezza del centro elettrico da terra di ogni sistema è pari a 29 m. 5. Resoconto delle misure effettuate 5.1 Condizioni ambientali e tempi di misura Le misure si sono svolte il giorno 27 giugno 2014, con le seguenti condizioni climatiche: cielo sereno, assenza di precipitazioni. 5.2 Misure a radiofrequenza (RF): Modalità di misura a Banda Larga Come riportato nella nota di pagina 5, questa sezione Arpa, sulla base delle indicazioni provenienti dal Sistema Agenziale Nazionale e da ISPRA, ha eseguito i rilievi all altezza di 1,50 m dal piano di calpestio, senza alterare le altre procedure in vigore prima della pubblicazione della legge n. 221 del 17 dicembre Misura in Banda Larga In tutti i punti di misura lo strumento misuratore di campo elettrico PMM 8053 A equipaggiato con il sensore isotropico tipo 330 a larga banda, è stato impostato nella modalità di acquisizione istantanea e per una durata della misura pari a 6 minuti primi; l insieme strumento-sonda è stato installato sull apposito cavalletto dielettrico. Sia preliminarmente che successivamente alle specifiche misure a banda larga, eseguite secondo le modalità previste dalla normativa, si sono affiancate ulteriori misure a spot con acquisizioni su tempi brevi, con lo stesso strumento di misura, all altezza di 1.50 m dal piano di calpestio, al fine sia di individuare, nell ambito degli ambienti interni ed esterni di misura, i punti e i luoghi caratterizzati dai valori di campo elettromagnetico più elevati, sia da avere una caratterizzazione più completa degli ambienti in esame. 5.3 Area di indagine: In Figura è riportata la mappa della zona oggetto di indagine con indicati i luoghi oggetto di misura sui 6 minuti, acquisizioni spot e gli impianti presenti. Evidenziato in colore verde-azzurro l ubicazioni delle Stazioni Radio Base per la telefonia cellulare con una foto di dettaglio. Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

8 Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

9 5.4 Esiti della misure: Nelle seguenti tabelle sono riassunti i risultati delle misure effettuate: [L incertezza delle misure eseguite, quando il valore è superiore alla sensibilità strumentale, come previsto dalla norma CEI Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettromagnetici nell intervallo di frequenza 10 khz 300 GHz, con riferimento all esposizione umana, è contenuta entro il valore di 3 db]. PUNTO A Via PADRE MARELLA, N. 1 Abitazione privata. DATA e ORA INIZIO MISURE 27 Giugno 2014 ore: FOTO AMBIENTE DI MISURA BALCONE Abitazione 5 piano ALTEZZA DAL SUOLO [m] 1.50 E medio [V/m] 1.4 PUNTO B Via PADRE MARELLA, N. 1 Abitazione privata. DATA e ORA INIZIO MISURE AMBIENTE DI MISURA ALTEZZA DAL SUOLO [m] 27 Giugno 2014 ore: FOTO SOGGIORNO Abitazione 5 piano 1.50 E medio [V/m] 0,7 Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

10 PUNTO C Via PADRE MARELLA, N. 1 Abitazione privata. DATA e ORA INIZIO MISURE 27 Giugno 2014 ore: 11:00 FOTO AMBIENTE DI MISURA Balcone della cucina 5 piano ALTEZZA DAL PIANO DI CALPESTIO [m] 1.50 E medio [V/m] 0,5 IMMAGINE NON DISPONIBILE PUNTO D Via CARLO LEVI, N. 8 Abitazione privata. DATA e ORA INIZIO MISURE 27 Giugno 2014 ore: FOTO AMBIENTE DI MISURA ALTEZZA DAL PIANO DI CALPESTIO [m] BALCONE Abitazione 5 piano 1.50 E medio [V/m] 1,5 PUNTO E Via CARLO LEVI, N. 5 Abitazione privata. DATA e ORA INIZIO MISURE 27 Giugno 2014 ore: FOTO AMBIENTE DI MISURA ALTEZZA DAL PIANO DI CALPESTIO [m] BALCONE Abitazione 2 piano 1.50 E medio [V/m] 0,5 Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

11

12

13 6. Conclusioni Negli ambienti oggetto di indagine, le misure manuali effettuate nell indagine strumentale del 27/06/2014, seguendo le metodologie sopra descritte, hanno evidenziato: nei punti di misura sui 6 minuti, i valori medi di campo elettrico all altezza di 1,50 m dal piano di calpestio sono risultati compresi fra 0,5 V/m e 1,5 V/m. nei punti di misura a spot, effettuati come indagine conoscitiva ambientale, i valori istantanei all altezza di 1,50 m dal piano di calpestio, in particolare, tutti i rilievi effettuati in corrispondenza delle aree verdi attrezzate con giochi, di Via Padre Marella come in quella di Via Levi, hanno evidenziato livelli di campo elettrico con valori inferiori o pari a 1.2 V/m. quindi largamente inferiori al limite di esposizione, fissato in 20 V/m, previsto dalla normativa vigente (DPCM 8 luglio 2003). Inoltre, tutti i valori rilevati sono risultati inferiori al valore di attenzione e obiettivo di qualità fissato in 6 V/m, da perseguirsi all interno di edifici utilizzati come ambienti abitativi con permanenze continuative non inferiori a quattro ore giornaliere e, solo nel caso di utilizzazione degli edifici come ambienti abitativi per permanenze non inferiori a quattro ore continuative giornaliere, nelle pertinenze esterne, quali balconi, terrazzi e cortili (esclusi i tetti anche in presenza di lucernai ed i lastrici solari con funzione prevalente di copertura, indipendentemente dalla presenza o meno di balaustre o protezioni anti-caduta e di pavimentazione rifinita, di proprietà comune dei condomini). Per quanto riguarda la campagna di monitoraggio in continuo, dall analisi dei dati rilevati si evidenzia che sia il valor medio riferito all intero periodo (E = 1,1 V/m), che il valor massimo (E = 1,40 V/m), sono risultati ampiamente inferiori al valore di attenzione e obiettivo di qualità fissato in 6 V/m, Bologna, 11 agosto 2014 Il Tecnico della Prevenzione P.I. Sandra Baldassini Il Tecnico della Prevenzione Dott. Marco Trepiccione Il Fisico di Area Dott. Daniele Bontempelli Documento firmato digitalmente secondo le norme vigenti (D.P.R. 28 Dicembre 2000 n. 445; D.Lgs. 07 marzo 2005 n. 82 s.m.i.; D.P.C.M. 30 marzo 2009). Da sottoscrivere in caso di stampa La presente copia composta di n..pagine, è conforme in tutte le sue componenti all originale informatico firmato digitalmente. Documento assunto agli atti con protocollo n..del.. (luogo) (data)... (nome cognome) (qualifica) (firma) Sede legale: Via Po, Bologna - Tel Fax P.IVA e C.F

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore RETE DI MONITORAGGIO DEI LIVELLI DI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO DEL COMUNE DI JESI RAPPORTO ANNO 2011 Servizio Radiazioni/Rumore Dipartimento Provinciale ARPAM di Ancona La rete di monitoraggio Il Comune

Dettagli

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore RETE DI MONITORAGGIO DEI LIVELLI DI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO DEL COMUNE DI JESI RAPPORTO ANNO 2009 Servizio Radiazioni/Rumore Dipartimento

Dettagli

Spett.li: Istituto Istruzione Superiore S. D Arzo Montecchio Emilia Dirigente Scolastico Rossana Rossi reis00400d@pec.istruzione.

Spett.li: Istituto Istruzione Superiore S. D Arzo Montecchio Emilia Dirigente Scolastico Rossana Rossi reis00400d@pec.istruzione. Sezione Provinciale di Reggio Emilia Via Amendola, 2-42122 Reggio Emilia Tel. 0522/336011 Fax 0522/330546 e-mail: urpre@arpa.emr.it pec: aoore@cert.arpa.emr.it http://www.arpa.emr.it/reggioemilia Pratica

Dettagli

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore Via Cristoforo Colombo, 106 60127 ANCONA Cod. Fisc./P. IVA 01588450427 TEL. 071/28732.720 /29 - FAX 071/28732.721 e-mail: radiazioni.rumorean@ambiente.marche.it RETE DI MONITORAGGIO DEI LIVELLI DI INQUINAMENTO

Dettagli

RETE REGIONALE MONITORAGGIO CAMPI ELETTROMAGNETICI - MODENA

RETE REGIONALE MONITORAGGIO CAMPI ELETTROMAGNETICI - MODENA Report Campagna di misura Abitazione Privata Via Mincio 243/1 Savignano sul Panaro 6 Settembre 16 Ottobre 2013 Le principali sorgenti di campo elettromagnetico ad alta frequenza presenti in questo sito

Dettagli

Analisi campo Elettromagnetico ai sensi del DPCM 8/7/03 Verifica strumentale dell esposizione ai campi elettromagnetici nel Comune di Figino Serenza

Analisi campo Elettromagnetico ai sensi del DPCM 8/7/03 Verifica strumentale dell esposizione ai campi elettromagnetici nel Comune di Figino Serenza Analisi campo Elettromagnetico ai sensi del DPCM 8/7/03 Verifica strumentale dell esposizione ai campi elettromagnetici nel Comune di Figino Serenza Committente Comune di Figino Serenza Data e nome documento

Dettagli

MISURA DEI LIVELLI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI PRODOTTI DA SISTEMI WI-FI

MISURA DEI LIVELLI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI PRODOTTI DA SISTEMI WI-FI Sezione Provinciale di Bologna Servizio Sistemi Ambientali MISURA DEI LIVELLI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI PRODOTTI DA SISTEMI WI-FI PRESSO L ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI MINERBIO (BO) SCUOLA MEDIA CAVOUR

Dettagli

Relazione Tecnica. INDAGINI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO (Wi-Fi) presso SEDE ISPRA di via Vitaliano Brancati 48

Relazione Tecnica. INDAGINI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO (Wi-Fi) presso SEDE ISPRA di via Vitaliano Brancati 48 Relazione Tecnica INDAGINI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO (Wi-Fi) presso SEDE ISPRA di via Vitaliano Brancati 48 ISPRA - Roma, 18 maggio 2010 SOMMARIO: : 1 PREMESSA 3 2 SITO OGGETTO DI INDAGINI 3 3 NORMATIVA

Dettagli

PORTICI (NA) RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA LARGA effettuate IN QUOTA nella città di

PORTICI (NA) RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA LARGA effettuate IN QUOTA nella città di RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA LARGA effettuate IN QUOTA nella città di PORTICI (NA) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 NORMATIVA VIGENTE 4 MISURE IN BANDA LARGA 5 COPIA DEI CERTIFICATI

Dettagli

RILEVAZIONE DI IMPATTO ELETTROMAGNETICO

RILEVAZIONE DI IMPATTO ELETTROMAGNETICO RILEVAZIONE DI IMPATTO ELETTROMAGNETICO Committente: Comune di CASTELLABATE Periodo: 10/12/2009 14/06/2011 Sorgente dell emissione radioelettrica: Sistemi di telecomunicazione a Radio Frequenza per telefonia

Dettagli

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore

Dipartimento Provinciale di Ancona Servizio Radiazioni/Rumore RETE DI MONITORAGGIO DEI LIVELLI DI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO DELLA PROVINCIA DI ANCONA RAPPORTO ANNO 2004 Servizio Radiazioni/Rumore Dipartimento Provinciale ARPAM di Ancona La rete di monitoraggio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA STRETTA E LARGA effettuate nella città di POSITANO (SA)

RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA STRETTA E LARGA effettuate nella città di POSITANO (SA) RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA STRETTA E LARGA effettuate nella città di POSITANO (SA) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 NORMATIVA VIGENTE 4 MISURE IN BANDA STRETTA 5 MISURE

Dettagli

S e r v i z i o T e r r i t o r i a l e U n i t à O p e r a t i v a A g e n t i F i s i c i

S e r v i z i o T e r r i t o r i a l e U n i t à O p e r a t i v a A g e n t i F i s i c i A.R.P.A.V. DI PARE NTO PROVINCIALE DI BELLUNO S e r v i z i o T e r r i t o r i a l e U n i t à O p e r a t i v a A g e n t i F i s i c i Via F.Tomea n.5-32100 Belluno - tel. 0437/935509 - fax 0437/935535

Dettagli

RELAZIONE TECNICA CAMPAGNA DI MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO. Comune di Bassano del Grappa

RELAZIONE TECNICA CAMPAGNA DI MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO. Comune di Bassano del Grappa Ing. Gian Luca Passarini Via Daniele Manin, 20 36061 Bassano del Grappa RELAZIONE TECNICA CAMPAGNA DI MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO Comune di Bassano del Grappa Caratteristiche della campagna di misura

Dettagli

PREMESSA... 3 1.0 SIMBOLI, ABBREVIAZIONI E UNITÀ DI MISURA UTILIZZATE NEL TESTO... 4 2.0 DESCRIZIONE DELLE APPARECCHIATURE DI MISURA...

PREMESSA... 3 1.0 SIMBOLI, ABBREVIAZIONI E UNITÀ DI MISURA UTILIZZATE NEL TESTO... 4 2.0 DESCRIZIONE DELLE APPARECCHIATURE DI MISURA... ECOPROGET s.r.l. Via Carriona 430/a 54031 Avenza (MS) Italy Tel 0585/857397 Fax 0585/505284 Cell. 348/5151878 Cell. 348/5151879 e-mail: ecoproget@ecoproget.com web: www.ecoproget.com SPECIALISTI IN AMBIENTE

Dettagli

Relazione Tecnica Campagna di monitoraggio SRB sul territorio comunale di Monza anno 2013 - Prima fase

Relazione Tecnica Campagna di monitoraggio SRB sul territorio comunale di Monza anno 2013 - Prima fase Relazione Tecnica Campagna di monitoraggio SRB sul territorio comunale di Monza anno 2013 - Prima fase Come previsto dalla convenzione per il monitoraggio dei campi elettromagnetici sottoscritta dall amministrazione

Dettagli

OGGETTO: misure di campo elettromagnetico effettuate presso la palazzina di via Bettolino Secondo,1 Caleppio di Settala (Milano).

OGGETTO: misure di campo elettromagnetico effettuate presso la palazzina di via Bettolino Secondo,1 Caleppio di Settala (Milano). Dipartimento Provinciale di Milano Sede di Milano Via Filippo Juvara, 22 20129 MILANO Tel. 0274872260/61 Fax 0270124857 U.O. Agenti Fisici Milano Prot. N. Da citare nella risposta Class. 3.3.5 Pratica

Dettagli

RELAZIONE TECNICA CAMPAGNA DI MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO. Comune di Bassano del Grappa (VI)

RELAZIONE TECNICA CAMPAGNA DI MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO. Comune di Bassano del Grappa (VI) Ing. Gian Luca Passarini Via Daniele Manin, 20 36061 Bassano del Grappa RELAZIONE TECNICA CAMPAGNA DI MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO Comune di Bassano del Grappa Caratteristiche della campagna di misura

Dettagli

8. QUARTIERE SARAGOZZA

8. QUARTIERE SARAGOZZA ALLEGATO 3 : 8. QUARTIERE SARAGOZZA Nel quartiere SARAGOZZA, sono state effettuate, nel corso dell anno 2006, sei indagini strumentali che hanno interessato 15 abitazioni e/o luoghi di misura, all interno

Dettagli

MISURAZIONE DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI DA STAZIONI RADIO BASE NEL COMUNE DI MONSUMMANO TERME

MISURAZIONE DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI DA STAZIONI RADIO BASE NEL COMUNE DI MONSUMMANO TERME MISURAZIONE DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI DA STAZIONI RADIO BASE NEL COMUNE DI MONSUMMANO TERME Oggetto: SRB c/o stadio Richiedente: Comune di Monsummano Terme (PT) Scandicci, 30 novembre 2012 Il Tecnico

Dettagli

Radioprotezione in siti critici

Radioprotezione in siti critici Radioprotezione in siti critici 1 Valeria Petrini, Ph.D. Student DEIS/ARCES - Fondazione Ugo Bordoni valeria.petrini@unibo.it Legge quadro, 36/2001 2 Il quadro di riferimento italiano in materia di esposizione

Dettagli

2 8 O T T. 2013 Cagliari, 25/10/2013

2 8 O T T. 2013 Cagliari, 25/10/2013 AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA SARDEGNA Dipartimento Provinciale di Cagliari Prot. n. -2 & 8 6+ 2 8 O T T. 2013 Cagliari, 25/10/2013 Sig. Sindaco Comune di Seneghe Via Roma, 10

Dettagli

Relazione tecnica n. 07_187_RF del 20/11/2007

Relazione tecnica n. 07_187_RF del 20/11/2007 CENTRO REGIONALE PER LE RADIAZIONI IONIZZANTI E NON IONIZZANTI Struttura Semplice 21.03 Radiazioni Non Ionizzanti Misura di campi elettrici e magnetici ELF Cabina elettrica di trasformazione MT/BT Via

Dettagli

In tabella 2 si riportano alcuni parametri statistici del campo elettrico (E) misurato, suddivisi per anno. Valore del Campo Elettrico E (V/m)

In tabella 2 si riportano alcuni parametri statistici del campo elettrico (E) misurato, suddivisi per anno. Valore del Campo Elettrico E (V/m) Report campagne di misura CEM per il sito: Hotel Londra Comune: Cervia Località: Milano Marittima - Periodo: 2003 2008 1. PARAMETRI IDENTIFICATIVI DELLA CAMPAGNA DI MISURA - Luogo dei rilievi: Hotel Londra

Dettagli

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO Programma Regionale I.N.F.E.A. Informazione Formazione ed Educazione Ambientale PROGETTO GEO Sensibilizzazione alla sostenibilità ambientale INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO Dott. A.Zari - Dipartimento A.R.P.A.T.

Dettagli

Relazione Tecnica RT_001_14_P. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Oliveto Citra

Relazione Tecnica RT_001_14_P. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Oliveto Citra Relazione Tecnica Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Oliveto Citra CLIENTE: Comune di Oliveto Citra COMMESSA: CO_001_14_P del 13/01/2014

Dettagli

Via Ildebrando Vivanti 148-00144 Roma Tel:0657302234 Fax: 0657289271 Cell:3471207819 E-mail : info@aeroambiente.com Sito: www.aeroambiente.

Via Ildebrando Vivanti 148-00144 Roma Tel:0657302234 Fax: 0657289271 Cell:3471207819 E-mail : info@aeroambiente.com Sito: www.aeroambiente. Via Ildebrando Vivanti 148-00144 Roma Tel:0657302234 Fax: 0657289271 Cell:3471207819 E-mail : info@aeroambiente.com Sito: www.aeroambiente.com Data relazione: 13/11/2007 AUTORE: Ing. Valerio Briotti Firma

Dettagli

Normativa e compiti di ARPA nella valutazione delle SRB

Normativa e compiti di ARPA nella valutazione delle SRB ArpaInforma iniziative di informazione alla popolazione e di supporto tecnico agli Enti locali Comune di Scandiano Normativa e compiti di ARPA nella valutazione delle SRB Maurizio Poli, Paolo Zanichelli

Dettagli

COMUNE DI BREMBATE DI SOPRA (PROVINCIA DI BERGAMO)

COMUNE DI BREMBATE DI SOPRA (PROVINCIA DI BERGAMO) COMUNE DI BREMBATE DI SOPRA (PROVINCIA DI BERGAMO) CAMPAGNA DI RILEVAMENTO DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA SUL TERRITORIO COMUNALE 1 Relazione Tecnica Revisione: Novembre 2009 Via Cavour n.

Dettagli

Il personale ARPA del Dipartimento Provinciale di Monza e Brianza ha effettuato, come da richiesta

Il personale ARPA del Dipartimento Provinciale di Monza e Brianza ha effettuato, come da richiesta Monza, 02 Dicembre 2014 Il personale ARPA del Dipartimento Provinciale di Monza e Brianza ha effettuato, come da richiesta (su segnalazione del 28/05/2014 rif. prot. 3588/Ap13) pervenuta alla scrivente

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA ANCI E MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI

PROTOCOLLO D INTESA ANCI E MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI PROTOCOLLO D INTESA TRA ANCI E MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI Per l installazione, il monitoraggio, il controllo e la razionalizzazione degli impianti di stazioni radio base Vista la legge del 22 febbraio

Dettagli

MONITORAGGIO IN CONTINUO DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI

MONITORAGGIO IN CONTINUO DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI MONITORAGGIO IN CONTINUO DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI Controllo permanente dell esposizione ai Campi Elettromagnetici a radiofrequenza e a microonde per personale e passeggeri Periodo di monitoraggio dal:

Dettagli

MISURA DEI LIVELLI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI PRODOTTI DA SISTEMI Wi-Fi

MISURA DEI LIVELLI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI PRODOTTI DA SISTEMI Wi-Fi MISURA DEI LIVELLI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI PRODOTTI DA SISTEMI Wi-Fi PRESSO L ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI MINERBIO CAVOUR Dott.ssa Cristina Volta Dott. Daniele Bontempelli P.i. Simone Colantonio

Dettagli

3 Gli impianti radiofonici quadro riassuntivo

3 Gli impianti radiofonici quadro riassuntivo 3 Gli impianti radiofonici quadro riassuntivo Di seguito si riporta un quadro riassuntivo riguardante gli obiettivi e lo stato di avanzamento relativo agli impianti delle emittenti radiofoniche: 3.1 Radionorba

Dettagli

Misura dell esposizione ai campi elettromagnetici prodotti da sistemi Wi-Fi

Misura dell esposizione ai campi elettromagnetici prodotti da sistemi Wi-Fi rapporti tecnici 2008 Misura dell esposizione ai campi elettromagnetici prodotti da sistemi Wi-Fi Giuseppe Anania Sezione provinciale Bologna Campi elettromagnetici INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. LO STANDARD

Dettagli

MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO DELLA STAZIONE RADIO BASE PER TELECOMUNICAZIONI CELLULARI GSM DCS UMTS

MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO DELLA STAZIONE RADIO BASE PER TELECOMUNICAZIONI CELLULARI GSM DCS UMTS MISURA DI CAMPO ELETTROMAGNETICO DELLA STAZIONE RADIO BASE PER TELECOMUNICAZIONI CELLULARI GSM DCS UMTS Nome Sito: Codice Sito: Indirizzo: JESOLO PAESE BIS VE236 c/o sede Municipio Via S. Antonio Città

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DI LOCALIZZAZIONE DELL'EMITTENZA RADIO-TELEVISIVA Scheda di identificazione dei siti esistenti

PIANO PROVINCIALE DI LOCALIZZAZIONE DELL'EMITTENZA RADIO-TELEVISIVA Scheda di identificazione dei siti esistenti PIANO PROVINCIALE DI LOCALIZZAZIONE DELL'EMITTENZA RADIO-TELEVISIVA Scheda di identificazione dei siti esistenti Sito n. 007-03 Nome MONTE CAVALLO 1 Comune di Località Indirizzo CESENA MONTE CAVALLO Tipologia

Dettagli

NUMERO DI SITI DI TELEFONIA CELLULARE E RADIOTELEVISIVI PRESENTI NEL LAZIO

NUMERO DI SITI DI TELEFONIA CELLULARE E RADIOTELEVISIVI PRESENTI NEL LAZIO NUMERO DI SITI DI TELEFONIA CELLULARE E RADIOTELEVISIVI PRESENTI NEL LAZIO Anno 2014 Inquadramento del tema L esposizione a campi elettromagnetici (CEM) associata al rischio per la salute rappresenta una

Dettagli

Il ruolo delle Agenzie in Italia

Il ruolo delle Agenzie in Italia Il ruolo delle Agenzie in Italia Salvatore Curcuruto ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) Riferimenti normativi LQ n.36/2001 ( Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA PROVINCIA DI ANCONA

COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA PROVINCIA DI ANCONA REGOLAMENTO COMUNALE PER IL CORRETTO INSEDIAMENTO DEGLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE E PIANO DI LOCALIZZAZIONE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.59 del 05/10/2012 Il Segretario Comunale Il

Dettagli

Piano di settore per la telefonia mobile Aggiornamento del Piano a seguito nuove richieste dei Gestori per l anno 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Piano di settore per la telefonia mobile Aggiornamento del Piano a seguito nuove richieste dei Gestori per l anno 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA Piano di settore per la telefonia mobile Aggiornamento del Piano a seguito nuove richieste dei Gestori per l anno 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA 30/05/2012 Pagina 1 di 11 INDICE RELAZIONE ILLUSTRATIVA Indice

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Valutazione di impatto elettromagnetico generato da sorgenti a radiofrequenza sul territorio comunale di Martinengo ANNO 2007

RELAZIONE TECNICA. Valutazione di impatto elettromagnetico generato da sorgenti a radiofrequenza sul territorio comunale di Martinengo ANNO 2007 Dipartimento Provinciale di Bergamo Direzione RELAZIONE TECNICA Valutazione di impatto elettromagnetico generato da sorgenti a radiofrequenza sul territorio comunale di Martinengo ANNO 2007 Dipartimento

Dettagli

N. del APPROVAZIONE PIANO DI LOCALIZZAZIONE DELLE STAZIONI RADIO BASE PER LA TELEFONIA CELLULARE E DELLE STAZIONI RADIOTELEVISIVE - ANNO 2013.

N. del APPROVAZIONE PIANO DI LOCALIZZAZIONE DELLE STAZIONI RADIO BASE PER LA TELEFONIA CELLULARE E DELLE STAZIONI RADIOTELEVISIVE - ANNO 2013. N. del OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO DI LOCALIZZAZIONE DELLE STAZIONI RADIO BASE PER LA TELEFONIA CELLULARE E DELLE STAZIONI RADIOTELEVISIVE - ANNO 2013. PROPOSTA DI DELIBERA Premesso: - che la Legge 28

Dettagli

Presentazione Regolamento Comunale per l installazione di impianti di telefonia cellulare e radioelettrici

Presentazione Regolamento Comunale per l installazione di impianti di telefonia cellulare e radioelettrici CITTA DI GIAVENO Presentazione Regolamento Comunale per l installazione di impianti di telefonia cellulare e radioelettrici Anno 2006 1 CAPPELLO La Città di Giaveno ha partecipato ad un protocollo d intesa

Dettagli

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE d'intesa con IL MINISTRO DELLA SANITA' e IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE d'intesa con IL MINISTRO DELLA SANITA' e IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI Decreto Ministeriale n. 381 del 10/09/1998 Regolamento recante norme per la determinazione dei tetti di radiofrequenza compatibili con la salute umana. (Gazzetta Ufficiale n. 257 del 3/11/1998) IL MINISTRO

Dettagli

TzxÇé t exz ÉÇtÄx ÑxÜ Ät cüéàxé ÉÇx wxääëtåu xçàx wxä YÜ âä ixçxé t Z âä t

TzxÇé t exz ÉÇtÄx ÑxÜ Ät cüéàxé ÉÇx wxääëtåu xçàx wxä YÜ âä ixçxé t Z âä t TzxÇé t exz ÉÇtÄx ÑxÜ Ät cüéàxé ÉÇx wxääëtåu xçàx wxä YÜ âä ixçxé t Z âä t PROCEDURA PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI LIMITI DI LEGGE DI CUI AL DPCM 08.07.03 A SEGUITO DELL ATTIVAZIONE DI IMPIANTO PER

Dettagli

Esiti Rilevamento campi elettromagnetici ad alta frequenza (L.36/01; DM DPCM 08/07/03 (G.U.R.I. n.199/03))

Esiti Rilevamento campi elettromagnetici ad alta frequenza (L.36/01; DM DPCM 08/07/03 (G.U.R.I. n.199/03)) Lampedusa: inquadramento sorgenti e punti di misura Lampedusa: particolare punti di misura 1 e 2 Lampedusa: particolare punti di misura da 3 a 7 Strumentazione utilizzata: Analizzatore di Spettro Will

Dettagli

Focus su Inquinamento elettromagnetico e ambiente urbano. S. Curcuruto, M. Logorelli Servizio Agenti Fisici - ISPRA

Focus su Inquinamento elettromagnetico e ambiente urbano. S. Curcuruto, M. Logorelli Servizio Agenti Fisici - ISPRA Focus su Inquinamento elettromagnetico e ambiente urbano S. Curcuruto, M. Logorelli Servizio Agenti Fisici - ISPRA Argomento Focus È stata focalizzata l attenzione su un tema molto attuale che riguarda

Dettagli

Relazione Tecnica RT_005_11_P_06. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Montecarlo

Relazione Tecnica RT_005_11_P_06. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Montecarlo Relazione Tecnica Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Montecarlo Comune di Montecarlo CLIENTE: COMMESSA: CO_005_11_P del 17/02/2011 NORME

Dettagli

MONITORAGGIO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ANCONA PER IL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE

MONITORAGGIO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ANCONA PER IL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE MONITORAGGIO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ANCONA PER IL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE RELAZIONE TECNICA SERVIZIO RADIAZIONI/RUMORE DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI ANCONA Dipartimento

Dettagli

L esperienza del Friuli Venezia Giulia

L esperienza del Friuli Venezia Giulia L esperienza del Friuli Venezia Giulia Agenzia Regionale per la Protezione dell'ambiente CATASTO REGIONALE DELLE SORGENTI FISSE DEGLI IMPIANTI RADIOELETTRICI PER TELECOMUNICAZIONI E RADIOTELEVISIVI, CON

Dettagli

EDILIZIA, descrizione del servizio "Verifica obiettivo di qualità di campo magnetico"

EDILIZIA, descrizione del servizio Verifica obiettivo di qualità di campo magnetico EDILIZIA, descrizione del servizio "Verifica obiettivo di qualità di campo magnetico" Il servizio "Verifica obiettivo di qualità di campo magnetico" (detto anche analisi di impatto magnetico o elettromagnetico)

Dettagli

Relazione tecnica n. 07_190_ELF del 21.11.2007

Relazione tecnica n. 07_190_ELF del 21.11.2007 CENTRO REGIONALE PER LE RADIAZIONI IONIZZANTI E NON IONIZZANTI Struttura Semplice 21.03 Radiazioni Non Ionizzanti Misure di campo elettrico e magnetico a frequenze estremamente basse (ELF) Cabina ENEL

Dettagli

COMUNE DI FORMIGINE AMBIENTE. Presentazione del Piano di Localizzazione per gli impianti di telecomunicazione della telefonia mobile

COMUNE DI FORMIGINE AMBIENTE. Presentazione del Piano di Localizzazione per gli impianti di telecomunicazione della telefonia mobile Presentazione del Piano di Localizzazione per gli impianti di telecomunicazione della telefonia mobile Il fenomeno elettromagnetico ad oggi è prodotto dai grandi conduttori di energia elettrica, dai trasmettitori

Dettagli

REPORT ANNUALE - ANNO 2009

REPORT ANNUALE - ANNO 2009 MONITORAGGIO in CONTINUO e MISURE PUNTUALI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA SU IMPIANTI PER TELEFONIA CELLULARE e RADIO TV REPORT ANNUALE - ANNO 2009 Redatto a cura di: Daniele Bontempelli

Dettagli

NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI

NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 05-04-2000 REGIONE BASILICATA NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA N.

Dettagli

Relazione Tecnica RT_003_15_P. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Calcinaia

Relazione Tecnica RT_003_15_P. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Calcinaia Relazione Tecnica Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Calcinaia Comune di Calcinaia CLIENTE: COMMESSA: CO_003_15 del 15/01/2015 NORME DI

Dettagli

(L.36/01; DM DPCM 08/07/03 (G.U.R.I.

(L.36/01; DM DPCM 08/07/03 (G.U.R.I. Rilevamento die campi elettromagnetici presenti nell'isola di Lampedusa. Maggio 2015 Le sorgenti di campo elettromagnetico presenti nell'isola sono sostanzialmente di tre tipologie, sorgenti radio base,

Dettagli

Settore Tecnico (Servizio Pianificazione, Urbanistica ed Edilizia) REGOLAMENTO COMUNALE

Settore Tecnico (Servizio Pianificazione, Urbanistica ed Edilizia) REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI DI TELECOMUNICAZIONE A TECNOLOGIA CELLULARE QUALI STAZIONI RADIO-BASE PER SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE, DIGITALI MOBILI E SIMILARI Approvato

Dettagli

Le attività di Arpa Puglia: controllo, rapporti con le ASL e la P.A., informazione

Le attività di Arpa Puglia: controllo, rapporti con le ASL e la P.A., informazione Le attività di Arpa Puglia: controllo, rapporti con le ASL e la P.A., informazione LEGISLAZIONE Legge Quadro n. 36/01 sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici

Dettagli

Comune di CASORIA Analisi dei dati acquisiti nell ambito del progetto

Comune di CASORIA Analisi dei dati acquisiti nell ambito del progetto Comune di CASORIA Analisi dei dati acquisiti nell ambito del progetto Coordinatore Dott. Carlo Di Giovanni Responsabile Scientifico Prof. Rita Massa Collaboratori Sig. Roberto Cuccaro Ing. Loreto Di Donato

Dettagli

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG)

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) RELAZIONE DI VALUTAZIONE PREVISIONALE CAMPO ELETTRICO E MAGNETICO

Dettagli

Relazione Tecnica RT_014_12_P. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Vicopisano

Relazione Tecnica RT_014_12_P. Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Vicopisano Relazione Tecnica Piano territoriale per l installazione di Stazioni Radio Base per la telefonia mobile nel Comune di Vicopisano Comune di Vicopisano CLIENTE: COMMESSA: CO_014_12 del 14/03/2012 NORME DI

Dettagli

Analisi normativa nazionale vigente: problemi aperti e criticità

Analisi normativa nazionale vigente: problemi aperti e criticità Analisi normativa nazionale vigente: problemi aperti e criticità Salvatore Curcuruto ISPRA Romualdo Amodio ISPRA Problemi aperti Essenzialmente legati all attuazione di alcune disposizioni della legge

Dettagli

AERONAUTICA MILITARE ITALIANA

AERONAUTICA MILITARE ITALIANA AERONAUTICA MILITARE ITALIANA TECHNICAL REPORT SISTEMA DI MONITORAGGIO DELLE EMISSIONI E.M. IN BANDA RADAR E RADIO PRESENTAZIONE ED ANALISI DEI DATI Technical Report 2014-10-09 12:45:45 - Pagina 1/47 CONTESTO

Dettagli

TRIBUNALE DI AVELLINO

TRIBUNALE DI AVELLINO Via Ponte Don Melillo 84084 Fisciano (Salerno) TRIBUNALE DI AVELLINO RELAZIONE TECNICA SULLE MISURE DI CAMPO ELETTRICO E MAGNETICO PRESSO LA SEDE DEL TRIBUNALE DI AVELLINO SITA IN PIAZZA D ARMI, 1 COMMITTENTE:

Dettagli

Modalità di rilevazione ed esecuzione delle misurazioni dei campi EM a radiofrequenze e microonde. Laura Vallone

Modalità di rilevazione ed esecuzione delle misurazioni dei campi EM a radiofrequenze e microonde. Laura Vallone Modalità di rilevazione ed esecuzione delle misurazioni dei campi EM a radiofrequenze e microonde Laura Vallone Frequenze in gioco 2 Come si effettuano le misure? Normative tecniche Tipo di sorgente/i

Dettagli

CRITERI di LOCALIZZAZIONE degli IMPIANTI

CRITERI di LOCALIZZAZIONE degli IMPIANTI COMUNE DI VIAREGGIO Area Assetto e Gestione del Territorio Ufficio Urbanistica - Ambiente Programma Comunale degli impianti (art. 9 della L.R. 49/11) CRITERI di LOCALIZZAZIONE degli IMPIANTI Viareggio,

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO (Prov. di Sondrio) Via S. Pietro, 22-23017 MORBEGNO (SO)

CITTÀ DI MORBEGNO (Prov. di Sondrio) Via S. Pietro, 22-23017 MORBEGNO (SO) CITTÀ DI MORBEGNO (Prov. di Sondrio) Via S. Pietro, 22-23017 MORBEGNO (SO) REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE E LA MINIMIZZAZIONE DELL ESPOSIZIONE AI CAMPI ELETTROMAGNETICI

Dettagli

3.12 Simulazioni di campo elettromagnetico irradiato dalle SRB presso la località Suna

3.12 Simulazioni di campo elettromagnetico irradiato dalle SRB presso la località Suna Pagina 120 di 151 3.12 Simulazioni di campo elettromagnetico irradiato dalle SRB presso la località Suna Le seguenti figure rappresentano la simulazione del campo elettrico irradiato presso la località

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DELLE AREE DEFINITE DALLA DELIBERAZIONE N. 7/7351 DELLA GIUNTA REGIONALE IN ATTUAZIONE DELLA L.R. 11/2001 nel comune di Figino Serenza

IDENTIFICAZIONE DELLE AREE DEFINITE DALLA DELIBERAZIONE N. 7/7351 DELLA GIUNTA REGIONALE IN ATTUAZIONE DELLA L.R. 11/2001 nel comune di Figino Serenza Pag.1 IDENTIFICAZIONE DELLE AREE DEFINITE DALLA DELIBERAZIONE N. 7/7351 DELLA GIUNTA REGIONALE IN ATTUAZIONE DELLA L.R. 11/2001 nel comune di Figino Serenza Committente Comune di Figino Serenza Data e

Dettagli

Regolamento Approvato con delibera C.C. n. 35/91/190 del 29/03/2004

Regolamento Approvato con delibera C.C. n. 35/91/190 del 29/03/2004 Regolamento Comunale per l installazione e l esercizio degli impianti radiobase per telefonia mobile e per teleradiocomunicazioni per la diffusione di segnali radio e televisivi. Regolamento Approvato

Dettagli

D.M. 2 DICEMBRE 2014 entrato in vigore il 06 gennaio 2015

D.M. 2 DICEMBRE 2014 entrato in vigore il 06 gennaio 2015 D.M. 2 DICEMBRE 2014 entrato in vigore il 06 gennaio 2015 (Fonte Ministero Dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) Linee guida, relative alla definizione delle modalità con cui gli operatori

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI VALUTAZIONE. per PIANO GENERALE DI LOCALIZZAZIONE. delle STAZIONI RADIO BASE

RELAZIONE TECNICA DI VALUTAZIONE. per PIANO GENERALE DI LOCALIZZAZIONE. delle STAZIONI RADIO BASE RELAZIONE TECNICA DI VALUTAZIONE per PIANO GENERALE DI LOCALIZZAZIONE delle STAZIONI RADIO BASE Città di MONTECCHIO MAGGIORE Provincia di Vicenza Revisione Data Descrizione - Variazioni R0 BOZZA - 25 mag

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra Comune di Padova e soggetti gestori del servizio di telefonia cellulare "TIM S.p.A." Telecom Italia Mobile, Vodafone Omnitel N.V., H3G S.p.A., Wind Telecomunicazioni S.p.A. Per

Dettagli

capitolo CAMPI ELETTROMAGNETICI E RADON LE CONDIZIONI AMBIENTALI

capitolo CAMPI ELETTROMAGNETICI E RADON LE CONDIZIONI AMBIENTALI capitolo 16 CAMPI ELETTROMAGNETICI E RADON LE CONDIZIONI AMBIENTALI 16. CAMPI ELETTROMAGNETICI E RADON 16.1 Stazioni radiobase (SRB)...250 16.2 Impianti radiotelevisivi (RTV)...251 16.3 Le reti di trasmissione

Dettagli

MONITORAGGIO in CONTINUO e MISURE PUNTUALI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA SU IMPIANTI PER TELEFONIA CELLULARE e RADIO -TV

MONITORAGGIO in CONTINUO e MISURE PUNTUALI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA SU IMPIANTI PER TELEFONIA CELLULARE e RADIO -TV Sezione Provinciale di Bologna MONITORAGGIO in CONTINUO e MISURE PUNTUALI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA SU IMPIANTI PER TELEFONIA CELLULARE e RADIO -TV REPORT ANNUALE - ANNO 2008 INDICE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Valutazione di impatto elettromagnetico generato da sorgenti a radiofrequenza sul territorio comunale di Seriate ANNO 2006

RELAZIONE TECNICA. Valutazione di impatto elettromagnetico generato da sorgenti a radiofrequenza sul territorio comunale di Seriate ANNO 2006 Dipartimento Provinciale di Bergamo Direzione RELAZIONE TECNICA Valutazione di impatto elettromagnetico generato da sorgenti a radiofrequenza sul territorio comunale di Seriate ANNO 2006 Dipartimento Provinciale

Dettagli

1 PREMESSA... 3 3 RIEPILOGO DEI RISULTATI... 8 4 CONCLUSIONI... 10

1 PREMESSA... 3 3 RIEPILOGO DEI RISULTATI... 8 4 CONCLUSIONI... 10 Firmato digitalmente da Hermann Kohlloffel O = non presente C = IT 1 PREMESSA... 3 2 EFFETTI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM) SUGLI ESSERI UMANI... 4 2.1 Riferimenti legislativi... 4 2.2 Metodologia di

Dettagli

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI RADIOCOMUNICAZIONE

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI RADIOCOMUNICAZIONE COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI RADIOCOMUNICAZIONE Premessa Il presente schema di Regolamento verrà sottoposto all approvazione del Consiglio Comunale,

Dettagli

COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Tecnico c.a.p. 31010 Piazza Municipio, 13 tel. 0438/498834 c.f.: 82006050262 fax 0438/492190

COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Tecnico c.a.p. 31010 Piazza Municipio, 13 tel. 0438/498834 c.f.: 82006050262 fax 0438/492190 Allegato sub A alla delibera di C.C. n 64 del 23/12/2008 COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Tecnico c.a.p. 31010 Piazza Municipio, 13 tel. 0438/498834 c.f.: 82006050262 fax 0438/492190

Dettagli

Subject: REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE, LA MODIFICA E L ADEGUAMENTO

Subject: REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE, LA MODIFICA E L ADEGUAMENTO COMITATO TUTELA AMBIENTE C/o Casulli - Via V. De Gama,109/3-24045 Fara Gera D Adda Telefono: 0363 399968 Fax: 035 4542646 Indirizzo e-mail : comitato_ambiente@inwind.it - Sito web: www.ambientefara.it

Dettagli

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO Quando si parla di inquinamento elettromagnetico o più comunemente elettrosmog ci si riferisce alle alterazioni del campo magnetico naturale generate

Dettagli

COMUNE DI ERACLEA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI

COMUNE DI ERACLEA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI SEDE LEGALE: piazza Garibaldi, 54 30020 Eraclea (VE) DOCUMENTO VALUTAZIONE DEI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI Redatto ai sensi: Titolo VIII, Capitolo IV del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i. Prot.

Dettagli

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - www.comune.putignano.ba.it

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - www.comune.putignano.ba.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA LOCALIZZAZIONE E INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER L EMITTENZA RADIO TELEVISIVA E MINIMIZZAZIONE DELL ESPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE AI CAMPI ELETTROMAGNETICI

Dettagli

NUOVO CENTRO SPORTIVO Bologna Football Club 1909 S.p.a Comune di Granarolo Località Quarto Inferiore Via Prati

NUOVO CENTRO SPORTIVO Bologna Football Club 1909 S.p.a Comune di Granarolo Località Quarto Inferiore Via Prati 31 GENNAIO 2013 NUOVO CENTRO SPORTIVO Bologna Football Club 1909 S.p.a Comune di Granarolo Località Quarto Inferiore Via Prati ARPA Sezione Provinciale di Bologna Direttore Sezione - Dott.ssa M.Adelaide

Dettagli

Misurazioni di Campi Elettromagnetici in banda larga presso i siti di emittenza radiotelevisiva nella Provincia di Pescara

Misurazioni di Campi Elettromagnetici in banda larga presso i siti di emittenza radiotelevisiva nella Provincia di Pescara Misurazioni di Campi Elettromagnetici in banda larga presso i siti di emittenza radiotelevisiva nella Provincia di Pescara Distretto Provinciale di Pescara anno 2014 Obiettivo Distrettuale Cod. 3 - Potenziamento

Dettagli

ROMA 29 30 Ottobre 2009

ROMA 29 30 Ottobre 2009 ROMA 29 30 Ottobre 2009 ESPOSIZIONE DA CAMPI ELETTROMAGNETICI DERIVANTI DA SISTEMI IN TECNOLOGIA WI -FI VALUTAZIONE TEORICA E MISURE PRESSO L URP L DEL COMUNE BOLOGNA Dott. Daniele Bontempelli - Ing. Giuseppe

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Pavia

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Pavia DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Pavia Via A. Ferrata, 1 27100 PAVIA Tel. 0382.985.250 0382.985.251 Fax 0382.422.276 E-mail: segret@unipv.it Partita IVA Università 00462870189

Dettagli

C O M U N E DI T I R I O L O Provincia di Catanzaro

C O M U N E DI T I R I O L O Provincia di Catanzaro C O M U N E DI T I R I O L O Provincia di Catanzaro Regolamento per l installazione, la modifica e l adeguamento delle stazioni radio base per la telefonia cellulare e servizi similari. Antenne emittenti

Dettagli

RILEVAZIONE DELL INDUZIONE MAGNETICA AI SENSI DEL DPCM 08.07.03 E DEL RES DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO n 32 del 14.07.2010

RILEVAZIONE DELL INDUZIONE MAGNETICA AI SENSI DEL DPCM 08.07.03 E DEL RES DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO n 32 del 14.07.2010 RILEVAZIONE DELL INDUZIONE MAGNETICA AI SENSI DEL DPCM 08.07.03 E DEL RES DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO n 32 del 14.07.2010 DATA: 07 Febbraio 2014 UBICAZIONE: Piano Lottizzazione Isolato n 3 Castelfranco

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AUTORIZZAZIONE ALL INSTALLAZIONE E ALL ESERCIZIO DI IMPIANTI PER RADIOTELECOMUNICAZIONE CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE ANTENNE E APPARATI ANNESSI PER TELEFONIA

Dettagli

VODAFONE ITALIA S.P.A.

VODAFONE ITALIA S.P.A. VODAFONE ITALIA S.P.A. RELAZIONE TECNICA DI VERIFICA DELL ESPOSIZIONE AI CAMPI ELETTROMAGNETICI Ai sensi della normativa vigente (modello A dell Allegato 13 del D.LGS. 259 del 01/08/03) PD-5133-B VILLA

Dettagli

COMUNE DI VEDELAGO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE URBANISTICA

COMUNE DI VEDELAGO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE URBANISTICA COMUNE DI VEDELAGO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE URBANISTICA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale N 24 in data

Dettagli

Relazione sullo Stato dell Ambiente Comuni di Capurso (capofila), Cellamare e Triggiano Bozza Aprile 2006

Relazione sullo Stato dell Ambiente Comuni di Capurso (capofila), Cellamare e Triggiano Bozza Aprile 2006 11. INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO 11.1. Inquadramento Le radiazioni elettromagnetiche sono presenti in natura sotto forma di emissioni solari, terrestri, delle galassie ed in generale vengono emesse da

Dettagli

Sezione Provinciale di Modena Viale Fontanelli, Modena Tel. 059/ Fax 059/433658

Sezione Provinciale di Modena Viale Fontanelli, Modena Tel. 059/ Fax 059/433658 MISURE DI CAMPO ELETTROMAGNETICO A RADIOFREQUENZA E MICROONDE NEL COMUNE DI MODENA In seguito a richiesta inoltrata dal Settore Ambiente del Comune di Modena, in cui si richiedeva alla scrivente Agenzia

Dettagli

La rete nazionale per il monitoraggio dei campi elettromagnetici. Fondazione Ugo Bordoni

La rete nazionale per il monitoraggio dei campi elettromagnetici. Fondazione Ugo Bordoni La rete nazionale per il monitoraggio dei campi elettromagnetici Fondazione Ugo Bordoni Schema della presentazione Monitoraggio in continuo del Campo Elettromagnetico Motivazioni Rete Nazionale di Monitoraggio

Dettagli

Progetto Riduzione Inquinamento Elettromagnetico (RIE) Comune di Foligno

Progetto Riduzione Inquinamento Elettromagnetico (RIE) Comune di Foligno Progetto Riduzione Inquinamento Elettromagnetico (RIE) Comune di Foligno Rapporto finale Settembre 2006 INDICE INTRODUZIONE 3 1 VALUTAZIONE DELLE SRB ESISTENTI 7 1.1 FASE INIZIALE 7 1.2 ZONA NORD 9 1.2.1

Dettagli

EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI

EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI In questo capitolo analizzeremo le problematiche legate agli effetti che i campi elettromagnetici a radiofrequenza possono avere nei confronti dell uomo. Verranno,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in banda larga effettuate nella città di Portici nel seguente sito:

RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in banda larga effettuate nella città di Portici nel seguente sito: RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in banda larga effettuate nella città di Portici nel seguente sito: Istituto Comprensivo 1 Don Bosco-Melloni - Plesso Don Bosco, Via Roma 32 1 SOMMARIO

Dettagli