Professione esercitata ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n. 22 del )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Professione esercitata ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n. 22 del 26.01.2013)"

Transcript

1 FIGAROLI & BENZONI S.N.C. Viale G. Gusmini Clusne (Bg) Tel e Fax: PEC: Cd. Fisc. - P.IVA - Registr delle Imprese di Bergam: R.E.A Prfessine esercitata ai sensi della legge 14 gennai 2013, n. 4 (G.U. n. 22 del ) Settre: Amministrazini Cndminiali Settre: Cnsulenza Sicurezza del Lavr LE AZIENDE SOGGETTE AGLI ADEMPIMENTI SULLA SICUREZZA DEL LAVORO HANNO L OBBLIGO DI ADDESTRARE TUTTE LE FIGURE PRESENTI IN AZIENDA, DAI LAVORATORI A TUTTI GLI ADDETTI FACENTI PARTE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (SPP) (il SSP è quella squadra, rganizzata dal Datre di Lavr per bblig nrmativ, incaricata alla gestine delle emergenze aziendali ed all applicazine delle nrme sulla sicurezza del lavr all intern dell azienda) I CORSI PRINCIPALI SONO: PER RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP): DI FORMAZIONE PER TUTTI I LAVORATORI PER PREPOSTI PER DIRIGENTI PER RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) PER ADDETTO ANTINCENDIO PER ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO Ricrdiam che questi sn i principali crsi che impne il Test Unic D.Lgs. 81/08, ciò nn tglie che esistn anche altri crsi che pssn diventare bbligatri a secnda della tiplgia e della realtà aziendale (crs per mntaggi/smntaggi pnteggi, crs per alimentaristi in sstituzine dei libretti sanitari, crs per l utilizz di dispsitivi di prtezine anticaduta, ecc) I crsi spra indicati risultan diversi per prgramma e durata a secnda della realtà aziendale. Cn la presente infrmativa, pertant, si vule dare un aiut alle aziende per aiutarle ad identificare il prpri grupp di appartenenza in relazine al crs prescelt in md schematic e semplice. I NOSTRI CONSULENTI SONO COMUNQUE SEMPRE A DISPOSIZIONE PER ASSISTERVI E PRIMA DELL ACCETTAZIONE DEI SERVIZI ATTUERANNO UN CONTROLLO PER GARANTIRVI LA CLASSIFICAZIONE CORRETTA DELLA VS AZIENDA. I CORSI RIMARRANNO SEMPRE VALIDI ANCHE IN CASO DI CAMBIO AZIENDA (SE APPARTENENTE ALLO STESSO GRUPPO DI APPARTENENZA) CORSO PER RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) SVOLTO DIRETTAMENTE DAL DATORE DI LAVORO Attività BASSO RISCHIO 16 ORE 5 ANNI 6 ORE MEDIO RISCHIO 32 ORE 5 ANNI 10 ORE ALTO RISCHIO 48 ORE 5 ANNI 14 ORE Crsi di 16 re attuati ai sensi del DM : entr il I clienti che hann attuat il crs cn il nstr studi da marz 2007 risultan già in nta nei nstri scadenziari per ricrdar lr l in prssimità della scadenza. Esnerati ai sensi dell art. 95 del D.Lgs. 626/94 (cmunicazine dell assunzine di incaric di RSPP da parte del Datre di Lavr ad Asl ed Ispettrat del Lavr entr il ): entr il Per l identificazine del livell di rischi della prpria azienda cnsultare le pagine 4, 5, 6 della presente infrmativa. Pagina 1 di 15

2 CORSO PER RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) DIVERSO DAL DATORE DI LAVORO Il crs viene divis su 3 mduli che varian di prgramma e durata a secnda della tiplgia di azienda. Per valutare a quale crs bisgna partecipare è necessari verificare il prpri settre ATECO di appartenenza. Attività Mdul A Mdul B Mdul C Ttale re crs ATECO 1 28 ORE 36 ORE 24 ORE 88 ORE 5 ANNI 40 ORE ATECO 2 28 ORE 36 ORE 24 ORE 88 ORE 5 ANNI 40 ORE ATECO 3 28 ORE 60 ORE 24 ORE 112 ORE 5 ANNI 60 ORE ATECO 4 28 ORE 48 ORE 24 ORE 100 ORE 5 ANNI 60 ORE ATECO 5 28 ORE 68 ORE 24 ORE 120 ORE 5 ANNI 60 ORE ATECO 6 28 ORE 24 ORE 24 ORE 76 ORE 5 ANNI 40 ORE ATECO 7 28 ORE 60 ORE 24 ORE 112 ORE 5 ANNI 60 ORE ATECO 8 28 ORE 24 ORE 24 ORE 76 ORE 5 ANNI 40 ORE ATECO 9 28 ORE 12 ORE 24 ORE 64 ORE 5 ANNI 40 ORE La frmazine dell può essere anche distribuita sui 5 anni I gruppi ATECO vengn csi suddivisi: La tabella tiene presente la classificazine ATECO 2002 Pagina 2 di 15

3 CORSO DI FORMAZIONE PER TUTTI I LAVORATORI Attività BASSO RISCHIO MEDIO RISCHIO ALTO RISCHIO 8 ORE (4 generali + 4 specifiche) + eventuali attività di addestrament 12 ORE (4 generali + 8 specifiche) + eventuali attività di addestrament 16 ORE (4 generali + 12 specifiche) + eventuali attività di addestrament 5 ANNI 6 ORE 5 ANNI 6 ORE 5 ANNI 6 ORE Risulta valida la frmazine pregressa a cndizine che sia attuata in accrd cn gli rganismi paritetici e cmpleta di tutti i rischi aziendali (bisgna valutare cas per cas). Gli stessi dvrann attuare l dp 5 anni dall ultima frmazine. Chi l ha effettuata prima del ha temp fin al per fare l. I clienti che hann attuat il crs cn il nstr studi da marz 2007 risultan già in nta nei nstri scadenziari per ricrdar lr l in prssimità della scadenza. Per l identificazine del livell di rischi della prpria azienda cnsultare le pagine 4, 5, 6 della presente infrmativa. I lavratri che nn svlgan mansini che cmprtin la lr presenza, anche saltuaria, nei reparti prduttivi, pssn frequentare i crsi individuati per il crs bass, a prescindere dal settre di appartenenza. (Impiegate, ecc) CORSO DI FORMAZIONE PER PREPOSTI Attività BASSO RISCHIO MEDIO RISCHIO ALTO RISCHIO 16 ORE (8 re frmazine lavratri + 8 re frmazine particlare di prepst) 20 ORE (12 re frmazine lavratri + 8 re frmazine particlare di prepst) 24 ORE (16 re frmazine lavratri + 8 re frmazine particlare di prepst) 5 ANNI 6 ORE 5 ANNI 6 ORE 5 ANNI 6 ORE Risulta valida la frmazine pregressa attuata in accrd cn gli rganismi paritetici. Gli stessi dvrann attuare l dp 5 anni dall ultima frmazine. Chi l ha effettuata prima del ha temp fin al per fare l. I clienti che hann attuat il crs cn il nstr studi da marz 2007 risultan già in nta nei nstri scadenziari per ricrdar lr l in prssimità della scadenza. Per l identificazine del livell di rischi della prpria azienda cnsultare le pagine 4, 5, 6 della presente infrmativa. CORSO DI FORMAZIONE PER DIRIGENTI Attività TUTTE MINIMO 16 ORE 5 ANNI 6 ORE Pagina 3 di 15

4 TABELLE PER L IDENTIFICAZIONE DEL LIVELLO DI RISCHIO DELLA PROPRIA AZIENDA IN RIFERIMENTO AL PROPRIO CODICE ATECO: Cntrllate il prpri cdice ATECO 2007, acquisite le prime 2 cifre e verificate in quale tabella sn riprtate le stesse. RISCHIO BASSO Pagina 4 di 15

5 RISCHIO MEDIO RISCHIO ALTO 33 - RIPARAZIONE, MANUTENZIONE, E INSTALLAZIONE DI MACCHINE ED APPARECCHIATURE Pagina 5 di 15

6 CORSO PER RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) Il D.Lgs. 81/08 stabilisce che la durata minima dei crsi è di 32 re iniziali, di cui 12 sui rischi specifici presenti in azienda e le cnseguenti misure di prevenzine e prtezine adttate, cn verifica di apprendiment. La cntrattazine cllettiva nazinale disciplina le mdalità dell'bblig di peridic, la cui durata nn può essere inferire a 4 re annue per le imprese che ccupan da i 15 ai 50 lavratri e a 8 re annue per le imprese che ccupan più di 50 lavratri. Attività FINO A 50 LAV. MINIMO 32 ORE 1 ANNO 4 ORE OLTRE I 50 LAV. MINIMO 32 ORE 1 ANNO 8 ORE CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO Attività BASSO RISCHIO DI INCENDIO MEDIO RISCHIO DI INCENDIO ALTO RISCHIO DI INCENDIO 4 ORE 8 ORE + in pchi casi attestazine di idneità tecnica da parte dei VV.F. 16 ORE + Attestazine di idneità tecnica da parte dei VV.F. Da prgrammare all emanazine delle dispsizini di cui al cmma 3 dell articl 46 del D.Lgs. 81/08 Il numer di addetti necessari dipende dalla dimensine e dalle caratteristiche rganizzative dell azienda (un auttrasprtatre un azienda che lavra a turni è diversa da un uffici). Slitamente si cnsiglia di nminare un minim di 2 persne e si cnta circa 1-2 addetti gni 10 lavratri. Indicativamente risultan a MEDIO rischi le attività sggette a SCIA (Segnalazine Certificata di Inizi Attività - ex Certificat di Prevenzine Incendi (CPI)) vver sggette al sprallug dei Vigili del Fuc, le restanti sn a BASSO rischi. Ad ALTO rischi sn sl alcune attività particlari. Nell specific la nrmativa classifica: BASSO RISCHIO: Allegat I DM A) LUOGHI DI LAVORO A RISCHIO DI INCENDIO BASSO Si intendn a rischi di incendi bass i lughi di lavr parte di essi, in cui sn presenti sstanze a bass tass di infiammabilità e le cndizini lcali e di esercizi ffrn scarse pssibilità di svilupp di principi di incendi ed in cui, in cas di incendi, la prbabilità di prpagazine dell stess è da ritenersi limitata. Allegat IX DM ATTIVITA' A RISCHIO DI INCENDIO BASSO Rientran in tale categria di attività quelle nn classificabili a medi ed elevat rischi e dve, in generale, sn presenti sstanze scarsamente infiammabili, dve le cndizini di esercizi ffrn scarsa pssibilità di svilupp di fclai e ve nn sussistn prbabilità di prpagazine delle fiamme. La frmazine dei lavratri addetti in tali attività deve essere basata sui cntenuti del crs A. Pagina 6 di 15

7 MEDIO RISCHIO: Allegat I DM B) LUOGHI DI LAVORO A RISCHIO DI INCENDIO MEDIO Si intendn a rischi di incendi medi i lughi di lavr parte di essi, in cui sn presenti sstanze infiammabili c/ cndizini lcali e/ di esercizi che pssn favrire l svilupp di incendi, ma nei quali, in cas di incendi, la prbabilità di prpagazine dell stess è da ritenersi limitata. Si riprtan in allegat IX, esempi di lughi di lavr a rischi di incendi medi. Allegat IX DM ATTIVITA' A RISCHIO DI INCENDIO MEDIO A titl esemplificativ e nn esaustiv rientran in tale categria di attività: a) i lughi di lavr cmpresi nell'allegat al D.M. 16 febbrai 1982 e nelle tabelle A e B annesse al D.P.R. n. 689 del 1959, cn esclusine delle attività cnsiderate a rischi elevat; b) i cantieri tempranei e mbili ve si detengn ed impiegan sstanze infiammabili e si fa us di fiamme libere, esclusi quelli interamente all'apert. La frmazine dei lavratri addetti in tali attività deve essere basata sui cntenuti del crs B. ALTO RISCHIO: Allegat I DM C) LUOGHI DI LAVORO A RISCHIO DI INCENDIO ELEVATO Si intendn a rischi di incendi elevat i lughi di lavr parte di essi, in cui: - per presenza di sstanze altamente infiammabili e/ per le cndizini lcali e/ di esercizi sussistn ntevli prbabilità di svilupp di incendi e nella fase iniziale sussistn frti prbabilità di prpagazine delle fiamme, vver nn è pssibile la classificazine cme lug a rischi di incendi bass medi. Tali lughi cmprendn: - aree dve i prcessi lavrativi cmprtan l'utilizz di sstanze altamente infiammabili (p.e. impianti di verniciatura), di fiamme libere, la prduzine di ntevle calre in presenza di materiali cmbustibili; - aree dve c'è depsit maniplazine di sstanze chimiche che pssn, in determinate circstanze, prdurre reazini estermiche, emanare gas vapri infiammabili, reagire cn altre sstanze cmbustibili; aree dve vengn depsitate maniplate sstanze esplsive altamente infiammabili; - aree dve c'è una ntevle quantità di materiali cmbustibili che sn facilmente incendiabili; - edifici interamente realizzati cn strutture in legn. Allegat IX DM ATTIVITA' A RISCHIO DI INCENDIO ELEVATO La classificazine di tali lughi avviene secnd i criteri di cui all'allegat I al presente decret. A titl esemplificativ e nn esaustiv si riprta un elenc di attività da cnsiderare ad elevat rischi di incendi: a) industrie e depsiti di cui agli articli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive mdifiche ed integrazini; b) fabbriche e depsiti di esplsivi; c) centrali termelettriche; d) impianti di estrazine di li minerali e gas cmbustibili; e) impianti e labratri nucleari; f) depsiti al chius di materiali cmbustibili aventi superficie superire a m 2 g) attività cmmerciali ed espsitive cn superficie aperta al pubblic superire a m 2 ; h) scali aerprtuali, stazini ferrviarie cn superficie, al chius, aperta al pubblic, superire a 5000 m 2 e metrplitane; i) alberghi cn ltre 200 psti lett; l) spedali, case di cura e case di ricver per anziani; m) scule di gni rdine e grad cn ltre 1000 persne presenti; n) uffici cn ltre 1000 dipendenti; ) cantieri tempranei mbili in stterrane per la cstruzine, manutenzine e ripara ine di gallerie, caverne, pzzi ed pere simili di lunghezza superire a 50 m; p) cantieri tempranei mbili ve si impiegan esplsivi. I crsi di frmazine per gli addetti nelle svra riprtate attività devn essere basati sui cntenuti e durate riprtate nel crs C. D.M (G.U. n. 86 del ) La presente nrma ha impst il crs ad Elevat Rischi + Abilitazine idneità tecnica press i Vigili del fuc (L. 609/96) per gli alberghi cn ltre i 100 psti lett. Pagina 7 di 15

8 LE ATTIVITA SOGGETTE ALLA SCIA SONO QUELLE AZIENDE CHE RIENTRANO IN UNA O PIU CATEGORIE DEL DPR 151/11 (CHE HA ABROGATO E SOSTITUITO IL DM CITATO NEL DM ) E CIOE : Attività 1 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn e/ impiegan gas infiammabili e/ cmburenti cn quantità glbali in cicl superiri a 25 Nm3/h Attività 2 : Impianti di cmpressine di decmpressine dei gas infiammabili e/ cmburenti cn ptenzialità superire a 50 Nm 3 /h, cn esclusine dei sistemi di riduzine del gas naturale inseriti nelle reti di distribuzine cn pressine di esercizi nn superire a 0,5 MPa Attività 3 : Impianti di riempiment, depsiti, rivendite di gas infiammabili in recipienti mbili: cmpressi cn capacità gemetrica cmplessiva superire uguale a 0,75 m 3 ; discilti liquefatti per quantitativi in massa cmplessivi superiri uguali a 75 kg. Attività 4 : Depsiti di gas infiammabili in serbati fissi: cmpressi per capacità gemetrica cmplessiva superire uguale a 0, 75 m 3 ; discilti liquefatti per capacità gemetrica cmplessiva superire uguale a 0,3 m 3 ; Attività 5 : Depsiti di gas cmburenti cmpressi e/ liquefatti in serbati fissi e/ recipienti mbili per capacità gemetrica cmplessiva superire uguale a 3 m 3 Attività 6 : Reti di trasprt e di distribuzine di gas infiammabili, cmpresi quelli di rigine petrlifera chimica, cn esclusine delle reti di distribuzine e dei relativi impianti cn pressine di esercizi nn superire a 0,5 MPa Attività 7 : Centrali di prduzine di idrcarburi liquidi e gasssi e di stccaggi stterrane di gas naturale, piattafrme fisse e strutture fisse assimilabili, di perfrazine e/ prduzine di idrcarburi di cui al decret del Presidente della Repubblica 24 maggi 1979, n. 886 ed al decret legislativ 25 nvembre 1996, n. 624 Attività 8 : Oledtti cn diametr superire a 100 mm Attività 9 : Officine e labratri cn saldatura e tagli dei metalli utilizzanti gas infiammabili e/ cmburenti, cn ltre 5 addetti alla mansine specifica di saldatura tagli Attività 10 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn e/ impiegan, liquidi infiammabili e/ cmbustibili cn punt di infiammabilità fin a 125 C, cn quantitativi glbali in cicl e/ in depsit superiri a 1 m 3 Attività 11 : Stabilimenti ed impianti per la preparazine di li lubrificanti, li diatermici e simili, cn punt di infiammabilità superire a 125 C, cn quantitativi glbali in cicl e/ in depsit superiri a 5 m 3 Attività 12 : Depsiti e/ rivendite di liquidi infiammabili e/ cmbustibili e/ li lubrificanti, diatermici, di qualsiasi derivazine, di capacità gemetrica cmplessiva superire a 1 m 3 Attività 13 : Impianti fissi di distribuzine carburanti per l'auttrazine, la nautica e l'aernautica; cntenitri - distributri rimvibili di carburanti liquidi: Impianti di distribuzine carburanti liquidi; Impianti fissi di distribuzine carburanti gasssi e di tip mist (liquidi e gasssi). Attività 14 : Officine labratri per la verniciatura cn vernici infiammabili e/ cmbustibili cn ltre 5 addetti. Attività 15 : Depsiti e/ rivendite di alcli cn cncentrazine superire al 60% in vlume di capacità gemetrica superire a 1 m 3 Attività 16 : Stabilimenti di estrazine cn slventi infiammabili e raffinazine di li e grassi vegetali ed animali, cn quantitativi glbali di slventi in cicl e/ in depsit superiri a 0,5 m 3 Attività 17 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn, impiegan detengn sstanze espldenti classificate cme tali dal reglament di esecuzine del test unic delle leggi di pubblica sicurezza apprvat cn regi decret 6 maggi 1940, n. 635, e successive mdificazini ed integrazini Attività 18 : Esercizi di minuta vendita e/ depsiti di sstanze espldenti classificate cme tali dal reglament di esecuzine del test unic delle leggi di pubblica sicurezza apprvat cn regi decret 6 maggi 1940, n. 635, e successive mdificazini ed integrazini. Esercizi di vendita di artifici pirtecnici declassificati in "libera vendita" cn quantitativi cmplessivi in vendita e/ depsit superiri a 500 kg, cmprensivi degli imballaggi; Attività 19 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn, impiegan detengn sstanze instabili che pssn dar lug da sle a reazini periclse in presenza nn di catalizzatri ivi cmpresi i perssidi rganici Attività 20 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn, impiegan detengn nitrati di ammni, di metalli alcalini e alclin-terrsi, nitrat di pimb e perssidi inrganici Pagina 8 di 15

9 Attività 21 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn, impiegan detengn sstanze sggette all'accensine spntanea e/ sstanze che a cntatt cn l'acqua sviluppan gas infiammabili Attività 22 : Stabilimenti ed impianti ve si prduce acqua ssigenata cn cncentrazine superire al 60% di perssid di idrgen Attività 23 : Stabilimenti ed impianti ve si prduce, impiega e/ detiene fsfr e/ sesquislfur di fsfr Attività 24 : Stabilimenti ed impianti per la macinazine e la raffinazine dell zlf; depsiti di zlf cn ptenzialità superire a kg Attività 25 : Fabbriche di fiammiferi; depsiti di fiammiferi cn quantitativi in massa superiri a 500 kg Attività 26 : Stabilimenti ed impianti ve si prduce, impiega detiene magnesi, elektrn e altre leghe ad alt tenre di magnesi Attività 27 : Mulini per cereali ed altre macinazini cn ptenzialità girnaliera superire a kg; Depsiti di cereali e di altre macinazini cn quantitativi in massa superiri a kg Attività 28 : Impianti per l'essiccazine di cereali e di vegetali in genere cn depsiti di prdtt essiccat cn quantitativi in massa superiri a kg Attività 29 : Stabilimenti ve si prducn surrgati del caffè Attività 30 : Zuccherifici e raffinerie dell zuccher Attività 31 : Pastifici e/ riserie cn prduzine girnaliera superire a kg Attività 32 : Stabilimenti ed impianti ve si lavra e/ detiene fglia di tabacc cn prcessi di essiccazine cn ltre 100 addetti cn quantitativi glbali in cicl e/ in depsit superiri a kg Attività 33 : Stabilimenti ed impianti per la prduzine della carta e dei cartni e di allestiment di prdtti carttecnici in genere cn ltre 25 addetti cn materiale in lavrazine e/ in depsit superire a kg Attività 34 : Depsiti di carta, cartni e prdtti carttecnici, archivi di materiale cartace, bibliteche, depsiti per la cernita della carta usata, di stracci di cascami e di fibre tessili per l'industria della carta, cn quantitativi in massa superiri a kg Attività 35 : Stabilimenti, impianti, depsiti ve si prducn, impiegan e/ detengn carte ftgrafiche, calcgrafiche, eligrafiche e ciangrafiche, pellicle cinematgrafiche, radigrafiche e ftgrafiche cn materiale in lavrazine e/ in depsit superire a kg Attività 36 : Depsiti di legnami da cstruzine e da lavrazine, di legna da ardere, di paglia, di fien, di canne, di fascine, di carbne vegetale e minerale, di carbnella, di sugher e di altri prdtti affini cn quantitativi in massa superiri a kg cn esclusine dei depsiti all'apert cn distanze di sicurezza esterne superiri a 100 m Attività 37 : Stabilimenti e labratri per la lavrazine del legn cn materiale in lavrazine e/ in depsit superire a kg Attività 38 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn, lavran e/ detengn fibre tessili e tessuti naturali e artificiali, tele cerate, linleum e altri prdtti affini, cn quantitativi in massa superiri a kg Attività 39 : Stabilimenti per la prduzine di arredi, di abbigliament, della lavrazine della pelle e calzaturifici, cn ltre 25 addetti Attività 40 : Stabilimenti ed impianti per la preparazine del crine vegetale, della trebbia e simili, lavrazine della paglia, dell spart e simili, lavrazine del sugher, cn quantitativi in massa in lavrazine in depsit superiri a kg Attività 41 : Teatri e studi per le riprese cinematgrafiche e televisive Attività 42 : Labratri per la realizzazine di attrezzerie e scengrafie, cmpresi i relativi depsiti, di superficie cmplessiva superire a 200 m 2 Attività 43 : Stabilimenti ed impianti per la prduzine, lavrazine e rigenerazine della gmma e/ labratri di vulcanizzazine di ggetti di gmma, cn quantitativi in massa superiri a kg; Depsiti di prdtti della gmma, pneumatici e simili, cn quantitativi in massa superiri a kg; Attività 44 : Stabilimenti, impianti, depsiti ve si prducn, lavran e/ detengn materie plastiche, cn quantitativi in massa superiri a kg Attività 45 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn e lavran resine sintetiche e naturali, fitfarmaci, clranti rganici e intermedi e prdtti farmaceutici cn l'impieg di slventi ed altri prdtti infiammabili Attività 46 : Depsiti di fitfarmaci e/ di cncimi chimici a base di nitrati e/ fsfati cn quantitativi in massa superiri a kg Pagina 9 di 15

10 Attività 47 : Stabilimenti ed impianti per la fabbricazine di cavi e cnduttri elettrici islati, cn quantitativi in lavrazine e/ in depsit superiri a kg; Depsiti e/ rivendite di cavi elettrici islati cn quantitativi superiri a kg. Attività 48 : Centrali termelettriche, macchine elettriche fisse cn presenza di liquidi islanti cmbustibili in quantitativi superiri a 1 m 3 Attività 49 : Gruppi per la prduzine di energia elettrica sussidiaria cn mtri endtermici ed impianti di cgenerazine di ptenza cmplessiva superire a 25 kw Attività 50 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn lampade elettriche e simili, pile ed accumulatri elettrici e simili, cn ltre 5 addetti Attività 51 : Stabilimenti siderurgici e per la prduzine di altri metalli cn ltre 5 addetti; attività cmprtanti lavrazini a cald di metalli cn ltre 5 addetti ad esclusine dei labratri artigiani di reficeria ed argenteria fin a 25 addetti. Attività 52 : Stabilimenti, cn ltre 5 addetti, per la cstruzine di aermbili, veicli a mtre, materiale rtabile ferrviari e tramviari, carrzzerie e rimrchi per autveicli; cantieri navali cn ltre 5 addetti Attività 53 : Officine per la riparazine di: veicli a mtre, rimrchi per autveicli e carrzzerie, di superficie cperta superire a 300 m 2 ; materiale rtabile tramviari e di aermbili, di superficie cperta superire a 1000 m 2 ; Attività 54 : Officine meccaniche per lavrazini a fredd cn ltre 25 addetti Attività 55 : Attività di demlizini di veicli e simili cn relativi depsiti, di superficie superire a 3000 m 2 Attività 56 : Stabilimenti ed impianti ve si prducn laterizi, mailiche, prcellane e simili cn ltre 25 addetti Attività 57 : Cementifici cn ltre 25 addetti Attività 58 : Pratiche di cui al D.Lgs. 230/95 s.m.i. sggette a prvvedimenti autrizzativi (art. 27 del D.Lgs.230/95 ed art. 13 legge 31 dicembre 1962, n. 1860) Attività 59 : Autrimesse adibite al ricver di mezzi utilizzati per il trasprt di materie fissili speciali e di materie radiattive (art. 5 della legge 31 dicembre 1962, n. 1860, sstituit dall'art. 2 del decret del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1965, n. 1704; art. 21 del D.Lgs. 230/95) Attività 60 : Impianti di depsit delle materie nucleari ed attività assggettate agli artt. 33 e 52 del decret legislativ 17 marz 1995, n. 230 e s.m.i., cn esclusine dei depsiti in crs di spedizine Attività 61 : Impianti nei quali sian detenuti cmbustibili nucleari prdtti residui radiattivi [art. 1, lettera b) della legge 31 dicembre 1962, n. 1860] Attività 62 : Impianti relativi all'impieg pacific dell'energia nucleare ed attività che cmprtan pericli di radiazini inizzanti derivanti dal predett impieg: impianti nucleari; reattri nucleari, eccettuati quelli che faccian parte di un mezz di trasprt; impianti per la preparazine fabbricazine delle materie nucleari; impianti per la separazine degli istpi; impianti per il trattament dei cmbustibili nucleari irradianti; attività di cui agli artt. 36 e 51 del decret legislativ 17 marz 1995, n. 230 e s.m.i. Attività 63 : Stabilimenti per la prduzine, depsiti di sapne, di candele e di altri ggetti di cera e di paraffina, di acidi grassi, di glicerina grezza quand nn sia prdtta per idrlisi, di glicerina raffinata e distillata ed altri prdtti affini, cn ltre 500 kg di prdtt in lavrazine e/ depsit Attività 64 : Centri infrmatici di elabrazine e/ archiviazine dati cn ltre 25 addetti Attività 65 : Lcali di spettacl e di tratteniment in genere, impianti e centri sprtivi, palestre, sia a carattere pubblic che privat, cn capienza superire a 100 persne, vver di superficie lrda in pianta al chius superire a 200 m 2. Sn escluse le manifestazini tempranee, di qualsiasi genere, che si effettuan in lcali lughi aperti al pubblic. Attività 66 : Alberghi, pensini, mtel, villaggi alberg, residenze turistic - alberghiere, studentati, villaggi turistici, allggi agrituristici, stelli per la giventù, rifugi alpini, bed & breakfast, drmitri, case per ferie, cn ltre 25 pstilett; Strutture turistic-ricettive nell'aria aperta (campeggi, villaggi-turistici, ecc.) cn capacità ricettiva superire a 400 persne. Attività 67 : Scule di gni rdine, grad e tip, cllegi, accademie cn ltre 100 persne presenti; asili nid cn ltre 30 persne presenti Pagina 10 di 15

11 Attività 68 : Strutture sanitarie che ergan prestazini in regime di ricver spedalier e/ residenziale a cicl cntinuativ e/ diurn, case di rips per anziani cn ltre 25 psti lett; Strutture sanitarie che ergan prestazini di assistenza specialistica in regime ambulatriale, ivi cmprese quelle riabilitative, di diagnstica strumentale e di labratri, di superficie cmplessiva superire a 500 m 2 Attività 69 : Lcali adibiti ad espsizine e/ vendita all'ingrss al dettagli, fiere e quartieri fieristici, cn superficie lrda superire a 400 m 2 cmprensiva dei servizi e depsiti. Sn escluse le manifestazini tempranee, di qualsiasi genere, che si effettuan in lcali lughi aperti al pubblic. Attività 70 : Lcali adibiti a depsiti di superficie lrda superire a 1000 m 2 cn quantitativi di merci e materiali cmbustibili superiri cmplessivamente a 5000 kg Attività 71 : Aziende ed uffici cn ltre 300 persne presenti Attività 72 : Edifici sttpsti a tutela ai sensi del D.Lgs. 22 gennai 2004, n. 42 destinati a cntenere bibliteche ed archivi, musei, gallerie, espsizini e mstre, nnché qualsiasi altra attività cntenuta nel presente Allegat. Attività 73 : Edifici e/ cmplessi edilizi a us terziari e/ industriale caratterizzati da prmiscuità strutturale e/ dei sistemi delle vie di esd e/ impiantistica cn presenza di persne superire a 300 unità, vver di superficie cmplessiva superire a 5000 m 2, indipendentemente dal numer di attività cstituenti e dalla relativa diversa titlarità Attività 74 : Impianti per la prduzine di calre alimentati a cmbustibile slid, liquid gasss cn ptenzialità superire a 116 kw Attività 75 : Autrimesse pubbliche e private, parcheggi pluriplan e meccanizzati di superficie cmplessiva superire a 300 m 2 ; lcali adibiti al ricver di natanti ed aermbili di superficie superire a 500 m 2 ; depsiti di mezzi rtabili al chius (treni, tram ecc.) di superficie superire a 1000 m 2 Attività 76 : Tipgrafie, litgrafie, stampa in ffset ed attività similari cn ltre cinque addetti Attività 77 : Edifici destinati ad us civile, cn altezza antincendi superire a 24 m Attività 78 : Aerstazini, stazini ferrviarie, stazini marittime, cn superficie cperta accessibile al pubblic superire a 5000 m 2 ; metrplitane in tutt in parte stterranee Attività 79 : Interprti cn superficie superire a m 2 Attività 80 : Gallerie stradali di lunghezza superire a 500 m e ferrviarie superiri a 2000 m ELENCO DELLE ATTIVITÀ CHE DEVONO ANCHE OTTENERE UN ATTESTATO DI IDONEITÀ TECNICA PRESSO I VIGILI DEL FUOCO. ALLEGATO X - D.M LUOGHI DI LAVORO OVE SI SVOLGONO ATTIVITA' PREVISTE DALL'ARTICOLO 6, COMMA 3 Si riprta l'elenc dei lughi di lavr ve si svlgn attività per le quali, ai sensi dell'articl 6, cmma 3, è previst che i lavratri incaricati dell'attuazine delle misure di prevenzine incendi, ltta antincendi e gestine delle emergenze, cnseguan l'attestat di idneità tecnica di cui all'articl 3 della legge 28 nvembre 1996, n. 609: a) industrie e depsiti di cui agli articli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive mdifiche ed integrazini; b) fabbriche e depsiti di esplsivi; c) centrali termelettriche; d) impianti di estrazine di li minerali e gas cmbustibili; e) impianti e labratri nucleari; f) depsiti al chius di materiali cmbustibili aventi superficie superire a m2; g) attività cmmerciali e/ espsitive cn superficie aperta al pubblic superire a m2 ; h) aerprti, stazini ferrviarie cn superficie, al chius, aperta al pubblic, superire a m2 e metrplitane: i) alberghi cn ltre 100 psti lett; 1) spedali, case di cura e case di ricver per anziani; m) scule di gni rdine e grad cn ltre 300 persne presenti; n) uffici cn ltre 500 dipendenti; ) lcali di spettacl e tratteniment cn capienza superire a 100 psti; p) edifici pregevli per arte e stria, sttpsti alla vigilanza dell Stat ai sensi del R.D. 7 nvembre 1942 n. 1564, adibiti a musei, gallerie, cllezini, bibliteche, archivi, cn superficie aperta a pubblic superire a 1000 m2; q) cantieri tempranei mbili in stterrane per la cstruzine, manutenzine e riparazine di gallerie, caverne, pzzi ed pere simili di lunghezza superire a 50 m; r) cantieri tempranei mbili ve si impiegan esplsivi. Pagina 11 di 15

12 CORSO PER ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO Attività GRUPPO A 16 ORE 3 ANNI 6 ORE GRUPPO B 12 ORE 3 ANNI 4 ORE GRUPPO C 12 ORE 3 ANNI 4 ORE Il numer di addetti necessari dipende dalla dimensine e dalle caratteristiche rganizzative dell azienda (un auttrasprtatre un azienda che lavra a turni è diversa da un uffici). Slitamente si cnsiglia di nminare un minim di 2 persne e si cnta circa 1-2 addetti gni 10 lavratri. I Gruppi vengn csì classificati: n lavratri ttali 1-2 GRUPPO C 3-5 GRUPPO B 6 e ltre Quanti cn indice di inabilità permanente superire a 4? 1-5 GRUPPO B 6 e ltre GRUPPO A II Se l azienda fa parte del cmpart AGRICOLTURA si valuta il n lavratri ccupati a temp indeterminat e se sn: 1-2 GRUPPO C 3-5 GRUPPO B 6 e ltre GRUPPO A III Si classifica direttamente cme Grupp A I le aziende che rientran a MAGGIO RISCHIO e ciè: aziende sggette all'bblig di dichiarazine ntifica, di cui all'articl 2, del decret legislativ 17 agst 1999, n. 334 centrali termelettriche, impianti e labratri nucleari di cui agli articli 7, 28 e 33 del decret legislativ 17 marz 1995, n. 230 aziende estrattive ed altre attivita' minerarie definite dal D.Lgs. 25/11/96, n. 624 lavri in stterrane di cui al D.P.R. 20 marz 1956, n. 320 aziende per la fabbricazine di esplsivi, plveri e munizini Cme tteng l indice di inabilità permanente? È necessari reperire la vce/grupp di tariffa INAIL (che è un cdice di 4 cifre) dei singli lavratri. In azienda ci pssn essere più cdici di tariffa a secnda delle mansini svlte dai lavratri (impiegat, muratre, idraulic, ecc) e può essere persin divis in percentuali su gni addett (esempi: 80% muratre 20% impiegat). La vce di tariffa è quella indicata nel mdul per la dichiarazine delle retribuzini inviat dall Inail ad gni azienda per l autliquidazine dei premi (nella figura di esempi, il numer di quattr cifre da cmunicare è all intern del camp 9 cerchiat in verde). Pagina 12 di 15

13 Ottenut i cdici è necessari verificare l indice di inabilità permanente visinand la tabella frnita da Minister del Lavr (riprtata qui di seguit) e classificare l azienda seguend la prcedura precedentemente descritta. Indici di frequenza d'infrtuni in Italia per grupp di tariffa INAIL(*) tip di cnseguenza: inabilità permanente Cdici di Tariffa INAIL Indice Cdici di Tariffa INAIL Indice 1100 Lavrazini meccanic-agricle 10, Metalmeccanica 4, Mattazine e macellazine - Pesca 6, Macchine 3, Prduzine di alimenti 3, Mezzi di trasprt 3, Chimica, plastica e gmma 2, Strumenti e apparecchi 1, Carta e pligrafia 2, Gelgia e mineraria 8, Pelli e cui 2, Lavrazine delle rcce 6, Cstruzini edili 8, Lavrazine del vetr 4, Cstruzini idrauliche 9, Lavrazini tessili 2, Strade e ferrvie 7, Cnfezini 1, Linee e cndtte urbane 9, Trasprti 4, Fndazini speciali 12, Facchinaggi 15, Impianti 5, Magazzini 3, Energia elettrica 2, Attività cmmerciali 2, Cmunicazini 2, Turism e ristrazine 2, Gasdtti e ledtti 2, Sanità e servizi sciali 1, Impianti acqua e vapre 4, Pulizie e nettezza urbana 5, Prima lavrazine legname 7, Cinema e spettacli 2, Falegnameria e restaur 7, Istruzine e ricerca 1, Materiali affini al legn 5, Uffici e altre attività 0, Metallurgia 5,74 (*) Per 1000 addetti. - Media ultim trienni dispnibile Pagina 13 di 15

14 CORSI DI ABILITAZIONE PER L USO DI ATTREZZATURE DI LAVORO Attrezzatura PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI che peran su stabilizzatri PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI che peran senza stabilizzatri TUTTI E DUE I TIPI DI PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI GRU PER AUTOCARRO GRU A TORRE cn rtazine in bass GRU A TORRE cn rtazine in alt TUTTI I DUE TIPI DI GRU A TORRE CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI CARRELLI SEMOVENTI A BRACCIO TELESCOPICO CARRELLI/SOLLEVATORI/ELEVATORI SEMOVENTI TELESCOPICI ROTATIVI TUTTI I TRE TIPI DI CARRELLI GRU MOBILI AUTOCARRATE E SEMOVENTI CON BRACCIO TELESCOPICO O TRALICCIATO ED EVENTUALE FALCONE FISSO GRU MOBILI SU RUOTE CON FALCONE TELESCOPICO E BRANDEGGIANTE TRATTORI A RUOTE TRATTORI A CINGOLO ESCAVATORI IDRAULICI ESCAVATORI A FUNE CARICATORI FRONTALI TERNE AUTORIBALTABILI A CINGOLI ESCAVATORI IDRAULICI + CARICATORI FRONTALI + TERNE POMPE PER CALCESTRUZZO 8 ORE (4 teria + 4 pratica) 8 ORE (4 teria + 4 pratica) 10 ORE (4 teria + 6 pratica) 12 ORE (4 teria + 8 pratica) 12 ORE (8 teria + 4 pratica) 12 ORE (8 teria + 4 pratica) 14 ORE (8 teria + 6 pratica) 12 ORE (8 teria + 4 pratica) 12 ORE (8 teria + 4 pratica) 12 ORE (8 teria + 4 pratica) 16 ORE (8 teria + 8 pratica) 14 ORE (7 teria + 7 pratica) 22 ORE (di cui 14 re spra + 8 re (4 teria + 4 pratica)) 7 ORE (3 teria + 5 pratica) 7 ORE (3 teria + 5 pratica) 10 ORE (4 teria + 6 pratica) 10 ORE (4 teria + 6 pratica) 10 ORE (4 teria + 6 pratica) 10 ORE (4 teria + 6 pratica) 10 ORE (4 teria + 6 pratica) 16 ORE (4 teria + 12 pratica) 14 ORE (7 teria + 7 pratica) 5 ANNI 4 ORE I crsi entran in vigre il 12 marz 2013 ed i lavratri, che a tale data sn incaricati all us di tali apparecchiature, avrann l bblig di attuare la frmazine entr il 12 marz Ricrdiam che già ggi, anche se nn risulta bbligatria l abilitazine di cui spra, il datre di lavr ha l bblig di infrmare frmare ed addestrare i lavratri sull impieg in sicurezza delle attrezzature in us. Risulta valida la frmazine pregressa: Crsi cn durata nn inferire a quella prevista cn mdul teric, mdul pratic e verifica finale di apprendiment: dvrann attuare l dp 5 anni dalla verifica finale di apprendiment Crsi cn durata inferire a quella prevista cn mdul teric, mdul pratic e verifica finale di apprendiment: dvrann attuare l di 4 re entr il 12 marz 2015 ed i successivi aggirnamenti quinquennali verrann calclati dalla data della frmazine di integrazine. Crsi di qualsiasi durata senza verifica di apprendiment: dvrann attuare l di 4 re cn una verifica di apprendiment entr il 12 marz 2015 ed i successivi aggirnamenti quinquennali verrann calclati dalla data della verifica di apprendiment. I lavratri nel settre agricl che al 12 marz 2013 sn in pssess di esperienza dcumentata almen pari a 2 anni, ptrann attuare l entr il 12 marz Aggirnament: Il termine per l entrata in vigre dell bblig dell abilitazine all us delle macchine agricle è differit al 22 marz (Legge n. 98 del 9 agst 2013, S.O. 63/L G.U. 194 del ). Pagina 14 di 15

15 CORSI POSA SEGNALETICA STRADALE E DELIMITAZIONE CANTIERI STRADALI IN PRESENZA DI TRAFFICO VEICOLARE Incaricat ADDETTO 8 ORE 4 ANNI MINIMO 3 ORE GRUPPO B 12 ORE 3 ANNI MINIMO 3 ORE GRUPPO C 12 ORE 3 ANNI MINIMO 3 ORE I lavratri che al 20 aprile 2013 peran già nel settre da almen 12 mesi, ptrann attuare l entr il 20 aprile 2015 restand esnerati dal crs di frmazine cmplet. Pagina 15 di 15

Professione esercitata ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n. 22 del 26.01.2013)

Professione esercitata ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n. 22 del 26.01.2013) FIGAROLI & BENZONI S.N.C. Viale G. Gusmini 29 24023 Clusne (Bg) Tel e Fax: 0346.25311 PEC: certificata@pec.fbclusne.it Cd. Fisc. - P.IVA - Registr delle Imprese di Bergam: 02287910166 R.E.A. 277756 Prfessine

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

ALLEGATO I (di cui all articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITA SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI CATEGORIA N.

ALLEGATO I (di cui all articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITA SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI CATEGORIA N. ALLEGATO I (di cui all articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITA SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI N. ATTIVITA CATEGORIA A B C 1 2 Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o

Dettagli

27 48124 0544-465336 0544-501496 - WEB:

27 48124 0544-465336 0544-501496 - WEB: CATALOGO FORMAZIONE 2013 Via Murri, 27 48124 Ravenna Tel. 0544-465336 Fax 0544-501496 - WEB: www.tea.ra.it - E-mail: inf@tea.ra.it SEDI DEI CORSI DI FORMAZIONE RAVENNA SALA CORSI C/O T&A GROUP SRL - VIA

Dettagli

della Mappa Censuaria del Comune di Salo/Campoverde. Pratica Edilizia n.. all Ordine/Albo de della provincia di al n,

della Mappa Censuaria del Comune di Salo/Campoverde. Pratica Edilizia n.. all Ordine/Albo de della provincia di al n, Spett.le Amministrazine Cmunale di Salò Oggett: Dichiarazine attestante la tiplgia di intervent in relazine a quant dispst dal punt 9.2 delle Dispsizini inerenti all efficienza energetica allegate alla

Dettagli

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT Allegat B AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT SCHEDA INFORMATIVA PER LA NOTIFICA RELATIVA A COSTRUZIONE, AMPLIAMENTO O RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI O LOCALI DA ADIBIRE AD

Dettagli

Falegnameria (Scheda)

Falegnameria (Scheda) Ultim aggirnament: 1 feb. 2007 Falegnameria Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire a 1000 V in crrente alternata

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio)

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio) Distributre benzina gasli Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 Distributri di carburanti liquidi per auttrazine (benzina, gasli) Sistema di alimentazine: TT, TN-S, Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione Panramica sulla Direttiva attrezzature in pressine La Direttiva Attrezzature in pressine, cmunemente detta PED dalla denminazine inglese Pressure Equipment Directive, è una direttiva di prdtt (rif. 97/23/CE)

Dettagli

Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impianto elettrico (prima parte)

Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impianto elettrico (prima parte) Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impiant elettric (prima parte) Pubblicat il 21/01/2008 Aggirnat al: 21/01/2008 di Gianluigi Saveri 1 Generalità Le strutture

Dettagli

ALLEGATO I al D.P.R. n. 151/2011 (di cui all'articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI

ALLEGATO I al D.P.R. n. 151/2011 (di cui all'articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI ALLEGATO I al D.P.R. n. 151/2011 (di cui all'articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI N. [*] ATTIVITÀ 1 1 9 10 11 2 2 3 3 4 4 5 5 6 6 Stabilimenti

Dettagli

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a Md. DNO 4443 AL COMUNE di BUCINE Impsta di bll OGGETTO: TRASPORTI Dmanda autrizzazine per il servizi di nleggi da rimessa cn cnducente. Il sttscritt nat a il residente a Via/P.zza/Fraz. n. Cdice fisc.

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Illuminazine e sicurezza gallerie Ultim aggirnament: 1 nv. 2006 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Illuminazine stradale Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine

Dettagli

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com Criteri di qualificazine dei frmatri di salute e sicurezza Decret iintermiiniisteriialle 6 marz 2013 E.mail: inf@dadacnsulting.cm www.dadacnsulting.cm e VISTO il decret legislativ 9 aprile 2008, n. 81,

Dettagli

11) Aziende per la seconda lavorazione del vetro con l'impiego di oltre 15 becchi a gas.

11) Aziende per la seconda lavorazione del vetro con l'impiego di oltre 15 becchi a gas. Allegato al D.M. 16/2/1982 1) Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano gas combustibili, gas comburenti (compressi, disciolti, liquefatti) con quantità globali in ciclo o in deposito superiori

Dettagli

Tariffario di Prevenzione Incendi (agg. D.M. 03/02/2006) TIPO ATTIVITA

Tariffario di Prevenzione Incendi (agg. D.M. 03/02/2006) TIPO ATTIVITA 1 2 3 4 5 6 Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano gas combustibili, gas comburenti (compressi, disciolti, liquefatti) con quantità globali in ciclo o in deposito superiori a 50 Nm 3 /h.

Dettagli

MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Cmune di Terruggia Servizi Tecnic Via Marcni, 9 15030 Terruggia (AL) Tel.0142.401400 Fax 0142.401471 e-mail: tecnic@cmune.terruggia.al.it C.F. 00458160066 MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Elenc nn esaustiv

Dettagli

Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053

Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 www.scuoladiformazione.com info@scuoladiformazione.com La Scuola di Formazione è una società di consulenza e di formazione che assiste i suoi clienti privati

Dettagli

TABELLA COMPLETA TARIFFE PER ATTIVITA SOGGETTE

TABELLA COMPLETA TARIFFE PER ATTIVITA SOGGETTE TABELLA COMPLETA TARIFFE PER ATTIVITA SOGGETTE N. ATTIVITÀ 1 Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano gas combustibili, gas comburenti (compressi, disciolti, liquefatti) con 246,00 360,00

Dettagli

SICUREZZA safety sicurezza

SICUREZZA safety sicurezza is SICUREZZA safety sicurezza sicurezza Safety SICUREZZA sicurezza SAFETY sicurezza Safety SICUREZZA sicurezza tusl TUSL D.LGS.81 E S.M.I. D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. sicurezza nei lughi di lavr SAFETY IN

Dettagli

Elenco Corsi Sicurezza obbligatori comuni a tutti i settori integrato con parte dei contenuti

Elenco Corsi Sicurezza obbligatori comuni a tutti i settori integrato con parte dei contenuti Elenco Corsi Sicurezza obbligatori comuni a tutti i settori integrato con parte dei contenuti dell accordo Rep. 221 del 21/12/2011 e 223 del 21/12/2011 Stato/Regione Sono obbligate a possedere tutte le

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizi : Nn Specificat Termine : Nn Specificat Grupp : Cst : 3000 EUR Lcatin : Viterb, Rma, Latina Livell : Crs ASPP-RSPP mdul Atec B (dal B1 al B9) Crs prfessinalizzante per la figura esterna di Respnsabili

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14 REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO Vecchi Ordinament A.A. 2013/14 Le ATTIVITÀ DEL TIROCINIO sn suddivise in: - TIROCINIO INDIRETTO: re di preparazine al tircini dirett e di supervisine dell

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

TABELLA DI EQUIPARAZIONE RELATIVA ALLA DURATA DEL SERVIZIO DELLE ATTIVITÁ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI

TABELLA DI EQUIPARAZIONE RELATIVA ALLA DURATA DEL SERVIZIO DELLE ATTIVITÁ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI ALLEGATO II (di cui all'articolo 11, comma 3) TABELLA DI EQUIPARAZIONE RELATIVA ALLA DURATA DEL SERVIZIO DELLE ATTIVITÁ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI N. 1 2 3 4 5 6 Attività

Dettagli

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari:

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari: Prescrizini Particlari e Verifiche Ultim aggirnament: dicembre 2008 Prescrizini particlari: Nelle cabine elettriche d'utente MT/BT ccrre installare il cmand di emergenza se l'attività alimentata dalla

Dettagli

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti)

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti) Reglament per la sicurezza e la salute dei lavratri sul lug di lavr della Scula Nrmale Superire emanat cn D.D. n.168 del 29 marz 2006 e affiss all Alb Ufficiale in data 29 marz 2006 Titl I Definizini ART.

Dettagli

Proposta d Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti

Proposta d Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti Prpsta d Accrd Lavratri, Prepsti e Dirigenti Accrd in Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat le Regini e le Prvince Autnme per la Frmazine dei Lavratri ai sensi dell articl 37, cmma 2 del D.Lgs.

Dettagli

DECRETO DEL MINISTERO DELL INTERNO 16 febbraio 1982

DECRETO DEL MINISTERO DELL INTERNO 16 febbraio 1982 DECRETO DEL MINISTERO DELL INTERNO 16 febbraio 1982 MODIFICAZIONI DEL DECRETO MINISTERIALE 27 SETTEMBRE 1965, CONCERNENTE LA DETERMINAZIONE DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE DI PREVENZIONE INCENDI. (G.U.

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

RIPARTO 5 PER MILLE 2015

RIPARTO 5 PER MILLE 2015 Direzine Reginale del Piemnte Settre Servizi e Cnsulenza Uffici Gestine Tributi RIPARTO 5 PER MILLE 2015 SEGNA LE SCADENZE 7 MAGGIO 2015 14 MAGGIO 2015 20 MAGGIO 2015 25 MAGGIO 2015 30 GIUGNO 2015 30 SETTEMBRE

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 21 aprile 2015 Prt. N. 68/U/2015 Alla Presidenza del Cnsigli dei Ministri Alla c. a. Dtt.ssa Elisa Grande Via Mercede, 9 00187 - Rma AI Cmmissari

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

IL MINISTRO DELL'INTERNO di concerto con IL MINISTRO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO

IL MINISTRO DELL'INTERNO di concerto con IL MINISTRO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO Ministero dell'interno: Decreto ministeriale 1/02/1982 Gazzetta Ufficiale N. 98 del 09/04/1982 Modificazioni del D.M. 27 settembre 195, concernente la determinazione delle attività soggette alle visite

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI

ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI ALLEGATO I ( cui all'articolo 2, comma 2) ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI N. ATTIVITÀ CATEGORIA 1 2 3 4 Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI

DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI Bll (nn dvut dalle ONLUS) Al Cmune di Mntecchi Emilia DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI Il sttscritt Cgnme Nme Cdice

Dettagli

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo AL RESPONSABILE DEL SETTORE III Gestine del territri DEL COMUNE DI BRUSAPORTO Cmunicazine di inizi lavri attività edilizia libera che nn necessita di titl abilitativ ai sensi dell art. 6 cmma 2 del D.P.R.

Dettagli

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia DOMANDA N. PRESENTATA IL AL COMUNE DI FOLLONICA Larg Cavalltti 1 58022 FOLLONICA (GR) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBIO DI ALLOGGI ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE

Dettagli

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA FUNZIONE DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), PER IL PERIODO 11.04.2011-31.12.2013, ai sensi del D.Lgs. n. 81 del 09/04/2008 e ss.mm.ii.

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricltura - DT Impegn n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 Oggett: ATTIVITÀ DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI di cui all art.

Dettagli

ACCESSO STABILIMENTO VISITATORI ESTERNI

ACCESSO STABILIMENTO VISITATORI ESTERNI 30/11/2015 Pagina 1 di 7 INDICE REVISIONI REV DATA MODIFICA REDATTA: VERIFICATA: EMESSA: DATORE DI LAVORO: 00 01.12.2014 Prima emissine Cialdni Maletta Ilaria RSPP Alè Giuseppe Cialdni Sante Zandò 01 12.11.2015

Dettagli

1. AI FINI DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DICHIARA

1. AI FINI DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DICHIARA Da far pervenire 30 GIORNI prima della manifestazine MODELLO 6 A.P. Al COMUNE DI TORINO DI SANGRO Piazza Dnat Iezzi 15 66020 TORINO DI SANGRO (CH) Pec: prtcll@cmunetrindisangr.legalmail.it Fax 0873.913175

Dettagli

Sicurezza sul Lavoro I semestre 2016. Terni

Sicurezza sul Lavoro I semestre 2016. Terni Calendari dei crsi per la Sicurezza sul Lavr I semestre 2016 Terni Frmazine per Rappresentante dei Lavratri per la Sicurezza (RLS) (Cd. 02/a) sede di Terni 02/05/2016 9.00-13.00 02/05/2016 14.30-18.30

Dettagli

del 12/02/2014 LMS SRL Sede: Lonigo (VI) Ambito: ambiente ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA

del 12/02/2014 LMS SRL Sede: Lonigo (VI) Ambito: ambiente ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA EMISSIONI IN ATMOSFERA: relativamente alle emissini in atmsfera nn è stat pssibile visinare la dcumentazine in quant nn ancra reperibile in azienda; sn state tuttavia

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE)

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) ANAGRAFICA (cme da art. 5, c. 1, lett. a), del D.P.R.

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c.

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. REGIONE MARCHE ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. 3) SCIA L. 82/94 Segnalazine certificata di inizi

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Istitut d Istruzine Superire MARCO POLO Lcalità Bscne - Via La Madneta, 3-23823 COLICO Tel. 0341/940413 - FAX 0341/940448 - Cdice Fiscale: 92038240138

Dettagli

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto A VV. M AURIZIO I ORIO 20122 Milan, Crs di Prta Vittria, 17 Tel. +39. 335.13.21.041 ; +39. 348.25.19.305 ; +39.02 36593383 ; Fax +39.02 36594845 : +30.0373 779119 Indirizzi e-mail : avv.maurizi.iri@fastpiu.it

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

inquinamento acustico inquinamento elettromagnetico o o o o o

inquinamento acustico inquinamento elettromagnetico o o o o o 1 TUTELA DELL ARIA impianti industriali inquinament atmsferic (cause antrpiche) veicli a mtre impianti termici inquinament acustic Inquinament dell aria inquinament elettrmagnetic Elettrdtti Impianti radielettrici

Dettagli

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO CONVENZIONE PER ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER LE FIGURE PROFESSIONALI NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO D.LGS. N. 81/08 E SMI TESTO UNICO E ALTRI SERVIZI

Dettagli

Oggetto: Estensione del reverse charge - Legge di stabilità 2015

Oggetto: Estensione del reverse charge - Legge di stabilità 2015 Oggett: Estensine del reverse charge - Legge di stabilità 2015 L art.1, cmma 629, lett. a), della Finanziaria 2015 mdificand l art. 17, cmma 6, DPR n. 633/72 ha estes il reverse charge anche a: prestazini

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI FORNITORI

DISCIPLINARE PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI FORNITORI DISCIPLINARE PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI FORNITORI DESCRIZIONE DELL ELENCO L Elenc dei frnitri individua l elenc delle categrie mercelgiche alle quale si iscrivn le ditte frnitrici dell Istitut di

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Uffici Edilizia Privata (spazi riservat all uffici Prtcll) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI di attività libera PER ISTALLAZIONE DI IMPIANTI ENERGIE

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

ALLEGATO A2 Raggruppamento Temporaneo di concorrenti (già costituito)

ALLEGATO A2 Raggruppamento Temporaneo di concorrenti (già costituito) Raggruppament Temprane di cncrrenti (già cstituit) Spett.le PCC Gichi e Servizi S.p.A. Viale del Camp Bari, 56/d 00154 Rma SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Il/la sttscritt/a, nat/a a il e dmiciliat/a

Dettagli

PREVENZIONE INCENDI: DM 16.2.1982 U.O. Igiene e Salute nei Luoghi di Lavoro. INFORMAZIONI TECNICHE: Elementi di prevenzione incendi

PREVENZIONE INCENDI: DM 16.2.1982 U.O. Igiene e Salute nei Luoghi di Lavoro. INFORMAZIONI TECNICHE: Elementi di prevenzione incendi PREVENZIONE INCENDI: DM 16.2.1982 U.O. Igiene e Salute nei Luoghi di Lavoro INFORMAZIONI TECNICHE: Elementi di prevenzione incendi Decreto Ministeriale 16 febbraio 1982 Modificazioni del D.M. 27 settembre

Dettagli

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n.

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n. All Sprtell Unic attività Prduttive Della Cmunità Mntana Valli del Mnvis Per il Cmune di Impresa Funebre - Segnalazine Certificata di Inizi Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 cmma 4

Dettagli

STUDIO TECNICO A. BORGOGNI & A. PISPICO I N G E G N E R I A S S O C I A T I

STUDIO TECNICO A. BORGOGNI & A. PISPICO I N G E G N E R I A S S O C I A T I Cmmessa: ASPSIENA090915AI\PROGETTO File: RAI011015_0 Data: 27/10/2015 ASP AZIENDA PUBBLICA SERVIZI ALLA PERSONA CITTA DI SIENA STRUTTURA CAMPANSI VIA CAMPANSI N 18 - SIENA (SI) RELAZIONE TECNICA LAVORI

Dettagli

Mod. SAB/6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (art. 64 L.R. 27/09 Regolamento Regionale n.

Mod. SAB/6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (art. 64 L.R. 27/09 Regolamento Regionale n. COMUNE/UNIONE DEI COMUNI DI SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI Md. SAB/6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (art. 64 L.R. 27/09 Reglament

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DEFINIZIONE NORMATIVA OBIETTIVO STRUMENTI VALUTAZIONE ITER ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE disturbi relativi alle abilità dell apprendiment

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni Chiunque alla data di entrata in vigore dell Accordo Stato-Regioni (12/03/2013) utilizzi una delle attrezzature di seguito riportate, dovrà effettuare appositi corsi abilitativi aventi durata e contenuti

Dettagli

I servizi IMQ per la prevenzione incendi

I servizi IMQ per la prevenzione incendi I servizi IMQ per la prevenzione incendi I servizi IMQ per la prevenzione incendi Quello della prevenzione incendi è un settore regolamentato da precise normative che prevede, per gli ambienti e le attività

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3500 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3500 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizi : Nn Specificat Termine : Nn Specificat Grupp : Cst : 3500 EUR Lcatin : Viterb, Rma, Latina Livell : Crs RSPP estern Mdul A + B cmplet + C (D.Lgs 81/08 e successivi D.Lgs. 195/03) Crs di base

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE LEGISLATIVI I corsi di formazione risultano conformi (per contenuti e durata) a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 (e s.m.i.)

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici

La certificazione energetica degli edifici La certificazine energetica degli edifici Che cs è la certificazine energetica? si definisce certificazine energetica il cmpless delle perazini svlte da un tecnic abilitat per il rilasci dell attestat

Dettagli

Catalogo Corsi ADIFER PUGLIA CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

Catalogo Corsi ADIFER PUGLIA CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO 1 INDICE Formazione del datore di lavoro RSPP Pagina Durata in ore Costo Datore di lavoro RSPP (rischio B-M-A) 4 16-32-48 180-350-450

Dettagli

SCHEDA «E»: SINTESI NON TECNICA 1

SCHEDA «E»: SINTESI NON TECNICA 1 1 La Scietà IM.EC TECNOLOGIE ECOLOGICHE s.r.l. perante nel settre della gestine dei rifiuti, cn sede perativa e legale in Via dell Arte, 85 00144 ROMA, ha sviluppat un prgett per la realizzazine di una

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE ---------------------------------------------------------------------

DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE --------------------------------------------------------------------- ALLEGATO I DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE --------------------------------------------------------------------- Mlte aziende inserisc la valutazine dei rischi dell studente in alternanza scula-lavr

Dettagli

Recupero dati da hard disk formattati o danneggiati; Assistenza sulla gestione della rete e delle sue periferiche

Recupero dati da hard disk formattati o danneggiati; Assistenza sulla gestione della rete e delle sue periferiche Prt. n. 5040 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Istitut Cmprensiv Carl Albert dalla Chiesa Sede Legale: Via Mari Rigamnti 10 00142 Rma (Rm) Tel. e Fax. 06/5036231 Sede Uffici Amministrativi:

Dettagli

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso Descrizione corso Durata corso (h) Durata esame (h) Durata complessiva del corso (h) AULA FAD Corso per lavoratori (formazione base + specialistica) ai sensi del ASR 21/12/2011 formazione generale 4 4

Dettagli

giusta procura speciale conferita per atto a rogito del Notaio

giusta procura speciale conferita per atto a rogito del Notaio Cnsrzi stabile Spett.le PCC Gichi e Servizi S.p.A. Viale del Camp Bari, 56/d 00154 Rma SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Il/la sttscritt/a, nat/a a il e dmiciliat/a agli effetti del presente att in Via

Dettagli

art. 46 D.Lgs 81/2008 e s.m.i. (D.M. 10 MARZO 1988)

art. 46 D.Lgs 81/2008 e s.m.i. (D.M. 10 MARZO 1988) art. 46 D.Lgs 81/2008 e s.m.i. (D.M. 10 MARZO 1988) CORSO DI FORMAZIONE per ADDETTI alla prevenzine INCENDI, ltta antincendi e gestine delle emergenze CORSO DI TIPO C : rischi di incendi elevat Durata

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

ATTIVITA IN DICHIARAZIONE AUTOCERTIFICATIVA ATTIVITA IN CONFERENZA DI SERVIZI

ATTIVITA IN DICHIARAZIONE AUTOCERTIFICATIVA ATTIVITA IN CONFERENZA DI SERVIZI TTIVIT IN DIHIRZIONE UTOERTIFITIV TTIVIT IN ONFERENZ DI SERVIZI Elenco delle attività soggette ai pareri preventivi ed al rilascio del PI ai sensi del DPR 37/98 Legenda = possibile procedere con autocertificazione

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 531 del 13/08/2015 Registr del Settre N. 69 del 07/08/2015 Oggett: Acquist del servizi di assistenza e manutenzine

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI PULIZIA E GIARDINAGGIO, MANUTENZIONE DI EDIFICI, STRADE, PARCHI E MONUMENTI

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

Fondo di previdenza generale (Quota A e Quota B)

Fondo di previdenza generale (Quota A e Quota B) Fnd di previdenza generale (Quta A e Quta B) PRESTAZIONI Istruzini per la dmanda di pensine di vecchiaia 1. Chi può chiedere la pensine? Il medic/dntiatra che pssiede tutti i requisiti seguenti: a) è iscritt/a

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI GESTIONE TEMPORANEA DEL CENTRO DI PRESTITO LIBRI ANNESSO AL SERVIZIO

Dettagli

DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4

DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4 DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4 C3 - REDDITI DA LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE E DA IMPRESA INDIVIDUALE Va espst il reddit calclat sulla base dei parametri e degli studi di settre (valre puntuale) se

Dettagli

TEATRO LIRICO DI CAGLIARI

TEATRO LIRICO DI CAGLIARI (in carta libera) Cttim fiduciari per servizi di manvalanza - CIG 3469513CB0 Il sttscritt nat a Prv cittadin italian vver cittadin dell Stat (appartenente all Unine Eurpea) vver cittadin dell Stat e residente

Dettagli

Le prestazioni veterinarie sono erogate presso strutture veterinarie che si distinguono in:

Le prestazioni veterinarie sono erogate presso strutture veterinarie che si distinguono in: ALLEGATO A STRUTTURE VETERINARIE LINEE GUIDA VINCOLANTI RELATIVE AI REQUISITI STRUTTURALI, TECNOLOGICI ED ORGANIZZATIVI MINIMI RICHIESTI PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI VETERINARIE RESE DALLE STRUTTURE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Indirizz Alessandr Tredici V.le Prim Maggi, 29-50031 Barberin di Mugell Telefn 055/8416595 Fax 055/8416861

Dettagli