ALLEGATO A LA PROVINCIA DI PISA SERVIZIO FORMAZIONE E LAVORO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO A LA PROVINCIA DI PISA SERVIZIO FORMAZIONE E LAVORO"

Transcript

1 ALLEGATO A LA PROVINCIA DI PISA SERVIZIO FORMAZIONE E LAVORO In esecuzione della determinazione dirigenziale n. del emana il seguente AVVISO PUBBLICO PER RICONOSCIMENTO Procedura semplificata di prototipi di corso a validità pluriennale. (art.17 comma 1 lett. b, LR 32/02) PER FORMAZIONE OBBLIGATORIA RESPONSABILE SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) E ADDETTO SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (ASPP) Accordo Stato e Regioni/Province attuazione D.lg 195/03 E FORMAZIONE OBBLIGATORIA TEORICO-PRATICA PER LAVORATORI ADDETTI AI SISTEMI DI ACCESSO E LAVORO IN SOSPENSIONE IN SITI NATURALI O ARTIFICIALI Accordo Stato e Regioni/Province attuazione D.lg.235/03 Art.1 Finalità Il presente avviso definisce le modalità per la presentazione delle domande per il riconoscimento di corsi di formazione professionale ai sensi dell art. 17, comma 1 lett b), della LR. 32/02 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro. Art. 2 Scadenze Il presente avviso ha validità fino al 31 dicembre 2013, è soggetto ad integrazioni ed aggiornamenti qualora si dimostrino necessari per la migliore attuazione dello stesso e/o per rispondere a nuovi e diversi obiettivi e finalità. Le scadenze programmate per la presentazione delle proposte sono le seguenti: - 15 Gennaio 30 Aprile 30 Settembre di ogni anno, qualora le date indicate cadano in giorno festivo o di sabato, la data di scadenza è fissata per il primo giorno lavorativo successivo alle date indicate. 1

2 2 PROVINCIA DI PISA Art. 3 Soggetti ammessi alla richiesta di riconoscimento dei percorsi di formazione per RSPP e ASPP; per lavoratori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi e per lavoratori e preposti addetti all uso di attrezzature di lavoro in quota Fermo restando che sulla specifica tipologia di soggetti ammessi alla realizzazione dei progetti formativi per RSPP e ASPP, per lavoratori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi e per lavoratori e preposti addetti all uso di attrezzature di lavoro in quota occorra rispettare quanto stabilito agli art. 2 del Dlgs. 195/2003 modifiche ed integrazioni al Dlgs 626/94.) e all art.5 del Dlgs 235 del 2003 Attuazione della direttiva 2001/45/CE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e salute. si forniscono nel presente articolo disposizioni generali e vincolanti per l ammissibilità dei soggetti attuatori abilitati a presentare la domanda di riconoscimento Per la realizzazione di percorsi di formazione per responsabili e addetti dei servizi di prevenzione e protezione dei lavoratori (d.lgs. 195/03)sono stati individuati dall Accordo Stato-Regioni/Province 4 gruppi di soggetti destinati alla realizzazione di corsi per RSPP e ASPP. 1. Il primo gruppo comprende i seguenti soggetti: - Università - ISPESL - INAIL - Istituto italiano medicina sociale - Dipartimento vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile - Amministrazione della Difesa - Scuola superiore Pubblica Amministrazione - Associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori - Organismi paritetici Tali soggetti realizzano direttamente i corsi, oppure possono avvalersi delle proprie strutture formative (ovvero strutture di diretta ed esclusiva emanazione dei soggetti legittimati ope legis, totalmente o prevalentemente partecipate) o di strutture formative che siano in possesso dei medesimi requisiti di cui al terzo gruppo di soggetti. 2. Il secondo gruppo di soggetti, è dato da Amministrazioni pubbliche che possono erogare formazione al proprio personale, anche tramite le proprie strutture periferiche: - Ministero del lavoro - Ministero della salute - Ministero attività produttive - Ministero Interno: Dipartimento affari interni e territoriali e Dipartimento Pubblica sicurezza - Formez. - Istituti tecnici industriali - Istituti tecnici aeronautici - Istituti professionali per industria e artigianato

3 3 PROVINCIA DI PISA - Istituti tecnici agrari - Istituti professionali per agricoltura - Istituti tecnici nautici - Istituti professionali per attività marinare. - Ordini e collegi professionali. Tali soggetti o possono realizzare direttamente i corsi oppure avvalersi di strutture formative in possesso degli stessi requisiti di cui al terzo gruppo di soggetti. 3. Il terzo gruppo di soggetti, è dato da: - soggetti accreditati dalla Regione Toscana ai sensi della DGR 436/03 e sue modifiche nell'ambito di servizi formativi per la macrotipologia C - che dimostrino di possedere esperienza almeno biennale maturata in ambito di prevenzione e sicurezza sul lavoro o della formazione in materia; - che dimostrino di disporre di docenti con esperienza almeno biennale nell'ambito della prevenzione e sicurezza sul lavoro o della formazione in materia. Tali soggetti nell ambito della procedura prevista per il riconoscimento dei corsi dovranno autocertificare il possesso dei requisiti di cui sopra. Le autocertificazioni saranno sottoposte a verifica dalla Provincia. 4. Il quarto gruppo di soggetti è costituito da: - Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende USL toscane. A. Per la realizzazione di: percorsi di formazione per lavoratori e preposti addetti all uso di attrezzature di lavoro in quota (d.lgs. 235/2003) sono stati individuati dall Accordo Stato-Regioni/Province 3 gruppi di soggetti destinati alla realizzazione di corsi di Formazione per lavoratori e preposti addetti all uso di attrezzature di lavoro in quota. 1. Il primo gruppo di soggetti è costituito da: - Ministero del lavoro e delle politiche sociali, mediante il personale tecnico impegnato in attività del settore della sicurezza sul lavoro; - ISPESL - Associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori nel settore dei lavori edili e di ingegneria civile; - Organismi paritetici istituiti nel settore dell edilizia; - Scuole edili. Tali soggetti realizzano direttamente i corsi, oppure possono avvalersi delle proprie strutture formative (ovvero strutture di diretta ed esclusiva emanazione dei soggetti legittimati ope legis, totalmente o prevalentemente partecipate) o di strutture formative che siano in possesso dei medesimi requisiti di cui al successivo gruppo 2. In ogni caso, la piena titolarità e responsabilità sulle attività formative rimane in capo ai soggetti legittimati ope legis. 2. Il secondo gruppo di soggetti è costitutito da: - Strutture formative accreditate dalla Regione Toscana ai sensi della DGR 436/03 e sue modifiche nell ambito dei servizi formativi per la macrotipologia

4 4 PROVINCIA DI PISA C; - che dimostrino di disporre di docenti con esperienza almeno biennale nell ambito della prevenzione e sicurezza sul lavoro o della formazione in materia ed in possesso di esperienza professionale pratica, documentata, almeno biennale nelle tecniche per il montaggio/smontaggio ponteggi. Nell'ambito della procedura prevista per il riconoscimento dei corsi i soggetti richiedenti dovranno autocertificare il possesso della condizione di cui sopra Le autocertificazioni saranno sottoposte a verifica dalla Amministrazione pubblica competente almeno a campione. 3. Il terzo gruppo di soggetti è costituito da: - le strutture regionali di prevenzione e sicurezza, ossia i Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende USL della Regione Toscana. B. Per la realizzazione di: percorsi di formazione per lavoratori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi ed aggiornamento (d.lgs. 235/2003) sono stati individuati dall Accordo Stato-Regioni/Province 3 gruppi di soggetti destinati alla realizzazione di corsi di Formazione per lavoratori e addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi ed aggiornamento 1. Il primo gruppo di soggetti è costituito da: a) Ministero del lavoro e delle politiche sociali, mediante il personale tecnico impegnato in attività del settore della sicurezza sul lavoro; b) ISPESL c) Associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori nel settore dei lavori edili e di ingegneria civile; d) Organismi paritetici istituiti nel settore dell edilizia; e) Scuole edili. f) Ministero dell Interno Corpo dei VV.F. g) Collegio Nazionale delle guide alpine di cui alla legge 02/01/1989 n. 6 Ordinamento della professione della guida alpina. Tali soggetti realizzano direttamente i corsi, oppure possono avvalersi delle proprie strutture formative o di strutture formative che siano in possesso dei medesimi requisiti di cui al successivo gruppo Il secondo gruppo di soggetti è costituito da: - Strutture formative accreditate dalla Regione Toscana ai sensi della DGR 436/03 e sue modifiche nell ambito dei servizi formativi per la macrotipologia C; - che dimostrino di disporre di docenti con esperienza almeno biennale nell ambito della procedura prevista per il riconoscimento dei corsi della prevenzione e sicurezza sul lavoro o della formazione in materia ed in possesso di esperienza professionale pratica, documentata, almeno biennale nelle tecniche per l impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi ed il loro utilizzo in ambito lavorativo.

5 Nell'ambito della procedura prevista per il riconoscimento dei corsi i soggetti richiedenti dovranno autocertificare il possesso della condizione di cui sopra. Le autocertificazioni saranno sottoposte a verifica dalla Amministrazione pubblica competente almeno a campione. 3. Il terzo gruppo è costituito da: - le strutture regionali di prevenzione e sicurezza, ossia i Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende USL della Regione Toscana Art. 4 Attività di formazione a procedura semplificata Le attività formative di RSSP e ASSP realizzate dai soggetti di cui al terzo gruppo sono riconosciute, realizzate, controllate e certificate ai sensi della vigente normativa in materia di attività formative (LR 32/02 e modifiche, Regolamento di attuazione 47/R del 2003 e sue modifiche, DGR 569/06, DGR 903/05). Per la realizzazione delle attività formative per RSSP e ASSP a cura dei soggetti di cui al primo, secondo e quarto gruppo non è richiesta l'acquisizione del riconoscimento del corso di cui alla LR 32/02 art. 17 lettera b). Tali soggetti hanno tuttavia facoltà di richiedere il riconoscimento ed in tal caso le attività sono riconosciute, realizzate, controllate e certificate ai sensi della vigente normativa in materia di attività formative (LR 32/02 e modifiche, Regolamento di attuazione 47/R del 2003 e sue modifiche, DGR 569/06, DGR 903/05). Le attività formative per Lavoratori e preposti addetti al montaggio/smontaggio/trasformazione di ponteggi e le attività formative per lavoratori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi realizzate dai soggetti formatori accreditati (di cui ai gruppi 2 di A e B) sono riconosciute, realizzate, controllate e certificate ai sensi della vigente normativa in materia di attività formative (LR 32/02 e modifiche, Regolamento di attuazione 47/R del 2003 e sue modifiche, DGR 569/06, DGR 903/05). Per la realizzazione delle attività formative a cura dei soggetti di cui ai gruppi 1 e 3(di A) e ai gruppi 1 e 3 (di B), non è richiesta l'acquisizione del riconoscimento del corso di cui alla LR 32/02 art. 17 lettera b). Tali soggetti hanno tuttavia facoltà di richiedere il riconoscimento ed in tal caso le attività sono riconosciute, realizzate, controllate e certificate ai sensi della vigente normativa in materia di attività formative (LR 32/02 e modifiche, Regolamento di attuazione 47/R del 2003 e sue modifiche, DGR 569/06, DGR 903/05). Art. 5 Tipologia corsi riconoscibili Ai sensi dei D.lg 195/03 e D.lg.235/03 attuazione dell Accordo Stato e Regioni/Province per la realizzazione di corsi di formazione degli occupati Formazione continua per Responsabili e Addetti dei servizi di prevenzione e protezione dei lavoratori di seguito riportati: 5

6 Denominazione ore Unità Tipolog Note Formative ia ASPP Modulo Base A 28 7 UF A Obbligatorio per RSPP e ASPP (B) macrosettore ATECO A:agricoltura (B) macrosettore ATECO B: pesca (B) macrosettore ATECO CA,CB,F (B)macrosettoreATECO DA,DB,DC,DD,DE,DI.DJ.DK,DL, DM,DN,E,O. (B)macrosettoreATECO DF,DG,DH. (B)macrosettoreATECO G e I. (B)macrosettoreATECO N Sanità e Servizi sociali. (B)macrosettoreATECO L e M Pubblica Amministrazione e Istruzione UF A Specializzazione per il settore agricoltura. 7 UF A Specializzazione per il settore pesca 60 7 UF A Specializzazione per il settore estrazione minerali, altre industrie estrattive, costruzioni UF A Specializzazione per il settore:industria alimentare,tessile,abbigliamento,conciaria, cuoio,legno, carta, editoria, stampa,metalli,fabbric. macchine,appr. e Specializzazione per il settore lettrici ecc UF A Specializzazione per il settore: raffinerie trattamento combustibili nucleari, industria chimica, fibre,gomma, plastica UF A Specializzazione per il settore: commercio ingrosso e dettaglio, attività artigianali(carrozzerieriparazioniveicoli-lavanderieparrucchieri-panificatoripasticceri,ecc)trasporti, magazzinaggi,comunicazioni UF A Specializzazione per il settore: Sanità e servizi sociali UF A Specializzazione per il settore: Pubblica Amministrazione e Istruzione. 6

7 (B)macrosettoreATECO H,J,K,O,P,Q. Formazione obbligatoria RSPP Modulo di specializzazione (C) 24 PROVINCIA DI PISA 12 4 UF A Specializzazione per il settore: alberghi, ristoranti,assicurazioni,immobil iari,informatica, associazioni ricreative,culturali,sportive,servi zi domestici, organizzazioni extraterritoriali. 4 UF A Aggiornamento per RSPP anche di natura ergonomia e psicosociale, di organizzazione e gestione delle atività tecnicoamministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali. e per Lavoratori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi di seguito riportati: Denominazione ore Unità Tipolog Note Formative ia Formazione obbligatoria teoricopratica per lavoratori addetti ai sistemi di accesso e lavoro in sospens.in siti naturali o artificiali UF A Percorso formativo finalizzato all apprendimento di tecniche per eseguire in sicurezza attività che richiedono l impiego di funi per l accesso e il lavoro in sospensione. Formazione obbligatoria teoricopratica per addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi (su alberi) Formazione obbligatoria per preposti con funzione di sorveglianza dei lavori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi. Formazione obbligatoria per addetti ale operazioni di montaggio, smontaggio o trasformazione di ponteggi UF A Percorso formativo finalizzato all apprendimento di tecniche per eseguire in sicurezza attività che richiedono l impiego di funi su alberi. 1 UF A Percorso formativo per preposti con funzione di sorveglianza dei lavori UF A Specializzazione per tutti quei lavoratori adibiti alle operazioni di smontaggio e trasformazione di ponteggi.. Art. 5 Soggetti destinatari Sono soggetti destinatari degli interventi sono i Responsabili e Addetti ai servizi di prevenzione e protezione e Preposti con funzione di sorveglianza dei lavoratori e Addetti all uso di attrezzature di lavoro in quota. 7

8 Art. 6 Vincoli progettuali e obblighi L attività formativa deve essere: a) specifica:attinente alla tipologia di attività svolta; b) permanente: deve prevedere un aggiornamento periodico nel tempo; c) documentata: il suo svolgimento e i successivi aggiornamenti devono risultare da attestati o libretti formativi e costituire parte integrante del curriculum del soggetto. I corsi devono essere organizzati per target omogenei di operatori riferiti ai diversi Moduli: Per Responsabile Servizio Di Prevenzione E Protezione (RSPP) e Addetto Servizi D Prevenzione E Protezione (ASPP): Il Modulo A - è propedeutico agli altri moduli e la sua idoneità, una volta conseguita, resta valida per tutti i percorsi formativi successivi. Il Modulo B - non è propedeutico al Modulo C. Ha validità quinquennale. Alla scadenza dei 5 anni scatta l obbligo di aggiornamento. Il Modulo B va effettuato per ogni macrosettore per il quale si assume (o si intende assumere) la nomina di RSPP o ASPP. Il Modulo C - ha validità per qualsiasi macrosettore in modo permanente e deve essere frequentato dai Responsabili Servizi di Prevenzione e Protezione (art. 2 comma 4 D.lgs 195/03), anche in possesso di lauree triennali: in Ingegneria della sicurezza e protezione o di Scienze della sicurezza e protezione o di Tecnico della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro. I soggetti in possesso delle lauree di cui sopra sono esonerati dalle frequenze dei corsi di cui al Modulo A e B (art. 2 comma 6 del d.lgs. 195/03) Le verifiche intermedie di apprendimento rientrano nell orario complessivo di ciascun modulo, mentre le verifiche finali di apprendimento del modulo sono da intendersi al di fuori del monte ore complessivo. Per Responsabili e Addetti al montaggio/smontaggio trasformazione dei ponteggi e lavoratori addetti all uso di attrezzature di lavoro in quota: 4 Moduli di cui: - Formazione obbligatoria teorico-pratica per lavoratori addetti ai sistemi di accesso e lavoro in sospens.in siti naturali o artificiali. - Formazione obbligatoria teorico-pratica per addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi (su alberi) - Formazione obbligatoria per preposti con funzione di sorveglianza dei lavori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi. - Formazione obbligatoria per addetti ale operazioni di montaggio, smontaggio o trasformazione di ponteggi. Tutti i corsi per Responsabili/Addetti dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP/ASPP) sia per Addetti all uso di attrezzature di lavoro in 8

9 quota/montaggio/smontaggio trasformazione dei ponteggi devono prevedere la presenza di un numero di persone non superiore a 25. La durata del percorso ed il programma formativo devono essere articolati secondo quanto disposto dalla Regione Toscana nel repertorio dei Profili sezione B/Patentini/Brevetti. Art. 7 Presentazione domanda Le domande dovranno pervenire, pena la non ricevibilità, presso la Provincia Servizio Formazione e Lavoro Via Nenni 24, Pisa 7 piano - dal 1 Gennaio al 15 Gennaio - dal 12 Aprile al 30 Aprile - dal 15 Settembre al 30 Settembre di ogni anno fino alla scadenza del Bando prevista al 31 Dicembre Le domande devono essere prodotte in bollo da Euro 14,62 salvo casi in cui l organismo richiedente sia esentato, sull apposita domanda redatta come da facsimile allegato 1 al presente avviso. Le domande possono essere consegnate a mano nell orario ,00, nei giorni dal lunedì al venerdì, oppure inviate per raccomandata A.R. presso: Provincia di Pisa Servizio Formazione e Lavoro Via Nenni 24, Pisa 7 piano. Il soggetto presentatore che invii la domanda per posta è responsabile del suo arrivo o meno presso l ufficio competente, entro la scadenza indicata all art. 2. La Provincia non assume responsabilità per eventuali ritardi o disguidi del servizio postale. Non fa fede il timbro postale. Sul plico dovrà sempre essere riportata la dicitura Avviso Pubblico Percorsi di formazione per Responsabili e Addetti dei Servizi di Prevenzione e Protezione dei Lavoratori 2007/20013, la data di scadenza per la presentazione della domanda e l indicazione obbligatoria del mittente. Ogni busta dovrà contenere: Domanda di riconoscimento (firmata dal legale rappresentante del soggetto richiedente con copia documento identità), le dichiarazioni allegate Formulario contenente la descrizione del progetto Curricula delle professionalità impiegate sottoscritte. E sufficiente allegare la fotocopia del documento di identità una sola volta per ogni firmatario. La domanda che giunga oltre la data di scadenza prevista, sarà considerata non ammissibile e non sarà sottoposta a valutazione. Art. 8 Valutazione domande Le domande saranno esaminate da apposito nucleo istituito dal Dirigente del Servizio Formazione e Lavoro che esprimerà, per ogni intervento formativo richiesto, un giudizio di ammissibilità o meno per la coerenza con gli obiettivi programmatici previsti dall attuazione dei D.lg 195/03 e D.lg.235/03. Le indicazioni riportate nel formulario integrano il presente avviso e sono pertanto vincolanti ai fini dell ammissibilità. 9

10 I corsi ritenuti ammissibili saranno "riconosciuti", con apposito atto, entro 60 giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle domande indicata nel presente avviso (art. 7). Il riconoscimento ha validità pluriennale. Art. 9 Tutela privacy I dati dei quali la Provincia entra in possesso a seguito del presente bando verranno trattati nel rispetto del D.L.G.S. 196/2003 e successive modificazioni. Art. 10 Responsabile del procedimento Ai sensi della L. 241/90 la struttura amministrativa responsabile dell adozione del presente avviso è il Servizio Formazione e Lavoro (Dirigente responsabile Dott.ssa Anna Maria Rossi). Art. 11 Informazioni sul presente avviso. Il presente bando è reperibile in internet nel sito della Provincia www. provincia.pisa.it / formazione e lavoro / Avvisi e Bandi di Gara. Informazioni possono inoltre essere richieste: al Servizio Formazione e Lavoro rivolgendosi a: Danila Cavanna 050/929532, Cinzia Giacona 050/929535, Anna Lipari Il Dirigente Dott.ssa Anna Maria Rossi Si allegano: 1) Schema domanda per riconoscimento 2) Formulario per richieste riconoscimento prototipo di corso 3) Dichiarazione sostitutiva di affidabilità giuridico-economica (DPR 445/2000) contenente anche il rispetto delle normative relative all inserimento dei disabili (L.68/99) 4) Modello per dichiarazione locali non registrati 5) Modello curriculum vitae formatori 10

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 37 DEL 2 LUGLIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 37 DEL 2 LUGLIO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 18 maggio 2007 - Deliberazione N. 853 - Area Generale di Coordinamento N. 17 - Istruzione - Educazione - Formazione Professionale - Politica Giovanile e

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 30/ 35 del 2.8.2007 Disposizioni per la formazione dei responsabili e addetti del servizio di prevenzione e protezione (RSPPe ASPP), di cui all Accordo Stato - Regioni su D.Lgs.

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio REGIONE LIGURIA Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell Occupazione Ufficio Sicurezza e Qualità del lavoro Prime disposizioni in materia di formazione delle figure professionali di Responsabile

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE RSPP E ASPP

CORSI DI FORMAZIONE RSPP E ASPP CORSI DI FORMAZIONE RSPP E ASPP Ultimo accordo raggiunto nell incontro tecnico del 29/9/2005 tra i rappresentanti delle Amministrazioni centrali interessate e delle Regioni e Province autonome per l attuazione

Dettagli

REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA

REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA 1 Premessa. L Ente Formazione Sicurezza E.F.S. Cantiere Scuola Nazionale in riferimento alle progettazioni

Dettagli

Repubblica Italiana. Regione Siciliana

Repubblica Italiana. Regione Siciliana OGGETTO: Formazione degli addetti e dei responsabili SPP di cui al D. Lgs. 195/03 (Gazzetta Ufficiale Serie Generale numero 37 del 14 febbraio 2006) Indice 1.Premessa 2.Soggetti Formatori 3.Procedure 4.Certificazione

Dettagli

Seminario tecnico Quale formazione per la sicurezza. Perugia, 28 settembre 2012. Hotel Giò Jazz Via Ruggero D'Andreotto, 19 (PG)

Seminario tecnico Quale formazione per la sicurezza. Perugia, 28 settembre 2012. Hotel Giò Jazz Via Ruggero D'Andreotto, 19 (PG) Seminario tecnico Quale formazione per la sicurezza Perugia, 28 settembre 2012 Hotel Giò Jazz Via Ruggero D'Andreotto, 19 (PG) La formazione per il Datore di Lavoro Responsabile del Servizio Prevenzione

Dettagli

PROVINCIA DI PISA Servizio Politiche del lavoro. AVVISO PUBBLICO PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI L. 68/99 - Fondo Regionale

PROVINCIA DI PISA Servizio Politiche del lavoro. AVVISO PUBBLICO PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI L. 68/99 - Fondo Regionale PROVINCIA DI PISA Servizio Politiche del lavoro Allegato A AVVISO PUBBLICO PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI L. 68/99 - Fondo Regionale Premessa La Provincia di PISA adotta il presente

Dettagli

Corsi di formazione per addetti e responsabili SPP D. Lgs 195/03 (G. U. 14 febbraio 2006)

Corsi di formazione per addetti e responsabili SPP D. Lgs 195/03 (G. U. 14 febbraio 2006) Corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell art. 34, commi 2 e 3 del d.lgs. 81/08 e per la formazione dei

Dettagli

Nomina a RSPP e ASPP e obblighi di Formazione dopo il 14 febbraio 2008

Nomina a RSPP e ASPP e obblighi di Formazione dopo il 14 febbraio 2008 ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO Soggetto accreditato per la Formazione dalla Regione Lombardia Associazione di Protezione Ambientale di interesse nazionale (D.M. 1/3/88 - G.U. 19/5/88) Nomina a RSPP e ASPP

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE Direttiva sulle procedure di attuazione ed approvazione della modulistica per i percorsi di formazione dei Responsabili ed Addetti dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP e ASPP) di cui all Accordo

Dettagli

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana. SERVIZIO SOCIALE E SANITA Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it SELEZIONE PUBBLICA PER FORMAZIONE GRADUATORIA

Dettagli

REGIONE LAZIO. ASSESSORATO ISTRUZIONE, FORMAZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO e ASSESSORATO ALLA SANITA

REGIONE LAZIO. ASSESSORATO ISTRUZIONE, FORMAZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO e ASSESSORATO ALLA SANITA ALLEGATO 2 REGIONE LAZIO ASSESSORATO ISTRUZIONE, FORMAZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO e ASSESSORATO ALLA SANITA DIRETTIVE PER L ATTUAZIONE DELL ACCORDO CONFERENZA STATO-REGIONI ART. 36-QUATER, COMMA 8 E 36-

Dettagli

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 4 Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi

Dettagli

ALLEGATO XXI. Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota

ALLEGATO XXI. Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota ALLEGATO XXI Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota Soggetti formatori, durata, indirizzi e requisiti minimi di validità dei corsi per

Dettagli

La bozza di Accordo Stato- Regioni sui nuovi criteri di formazione degli RSPP ANDREA GIACOMINELLI

La bozza di Accordo Stato- Regioni sui nuovi criteri di formazione degli RSPP ANDREA GIACOMINELLI 1 La bozza di Accordo Stato- Regioni sui nuovi criteri di formazione degli RSPP ANDREA GIACOMINELLI La bozza di Accordo Stato-Regioni sui nuovi criteri di formazione degli RSPP Il nuovo Accordo Stato-Regioni

Dettagli

INTRODUZIONE. Si riporta di seguito una proposta di regolamento sui corsi di formazione per lavoratori/preposti addetti a lavori in quota.

INTRODUZIONE. Si riporta di seguito una proposta di regolamento sui corsi di formazione per lavoratori/preposti addetti a lavori in quota. REGOLAMENTO SUI CORSI DI FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI A LAVORI IN QUOTA. Schema di Regolamento su soggetti formatori, durata, indirizzi e requisiti minimi di validità dei corsi per lavoratori e preposti

Dettagli

CORSO PER RSPP E ASPP

CORSO PER RSPP E ASPP Area tematica Sicurezza sul lavoro CORSO PER RSPP E ASPP Il D.Lgs. 195/2003 ha riformato il D.Lgs. 626/94 e stabilito le capacità e i requisiti professionali richiesti ai Responsabili (RSPP) e agli Addetti

Dettagli

Corso di Formazione obbligatorio per RSPP/ASPP Modulo specialistico B e Modulo di Aggiornameto

Corso di Formazione obbligatorio per RSPP/ASPP Modulo specialistico B e Modulo di Aggiornameto Promimpresa srl Corso di formazione per ASPP e RSPP modulo specialistico B Macrosettori Ateco B3- Edilizia.. B4- Produzioni.. B7- Sanità.. B8- Istruzione & Pubblica Amministrazione.. B9- Alberghi, Ristoranti

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO)

COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO) COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO) BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER SOLI TITOLI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA AI FINI DELL ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE DI CAT. C INSEGNANTE SCUOLA

Dettagli

PROT. N. 4590 B/15 ROMA, 09.12.2013

PROT. N. 4590 B/15 ROMA, 09.12.2013 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO "RAFFAELLO" Via Giuseppe Capograssi, 23 00173 ROMA - Tel. 0672633026 Fax 0672633380

Dettagli

Servizio Lavoro e Sociale

Servizio Lavoro e Sociale Servizio Lavoro e Sociale Avviso pubblico per gli esami di abilitazione per guida turistica e guida ambientale e verifiche per l estensione territoriale o linguistica delle guide turistiche già abilitate.

Dettagli

La Formazione Del Certificatore

La Formazione Del Certificatore La Formazione Del Certificatore SICUREZZA NELL IMPRESA Formazione per RSPP e ASPP Certificatore Energetico In Edilizia Energetico In Edilizia MODULO A:corso Base per RSPP e ASPP Acquisire elementi di conoscenza

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 Formazione per operai/ primo ingresso in edilizia 16 2 SI2 RSPP/ASPP - Responsabili del

Dettagli

Doc. 407X0024.0LO di Origine Regionale emanato/a da: Regione Lombardia e pubblicato/a su: Bollettino. Uff. Regione n 31 del 30/07/2007

Doc. 407X0024.0LO di Origine Regionale emanato/a da: Regione Lombardia e pubblicato/a su: Bollettino. Uff. Regione n 31 del 30/07/2007 Circolare reg. n 24 del 11/07/2007 Attuazione dell'accordo per la formazione degli addetti al montaggio, allo smontaggio e alla trasformazione dei ponteggi e degli addetti e preposti all'impiego di sistemi

Dettagli

Bando reclutamento formatori esterni

Bando reclutamento formatori esterni Programma Garanzia Giovani Misura 2A Formazione mirata all inserimento lavorativo Bando reclutamento formatori esterni Vista la deliberazione di Giunta Regionale n.106 del 13/05/2014 del Regione Sicilia

Dettagli

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza La normativa italiana in materia di salute e sicurezza sul lavoro è il risultato di una serie di interventi, succedutisi in

Dettagli

RUOLI per la SSL SOGGETTI A FORMAZIONE SPECIFICA

RUOLI per la SSL SOGGETTI A FORMAZIONE SPECIFICA Dipartimento Prevenzione Medica di Como 22100 Como via Castelnuovo, 1 Tel. 031/370.863 Fax 031/370.425 E-mail progetti.spsal@asl.como.it Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro RUOLI

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ FORMATIVA RICONOSCIUTA

PROVINCIA DI FIRENZE AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ FORMATIVA RICONOSCIUTA PROVINCIA DI FIRENZE DIREZIONE FORMAZIONE AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ FORMATIVA RICONOSCIUTA corsi non finanziati art. 17 comma 1 (b) L.R. 32/2002 e s.m.i. Premessa La Provincia di Firenze adotta il presente

Dettagli

Premesso. convengono quanto segue

Premesso. convengono quanto segue Le Regioni e Province Autonome Premesso a) che in data 14 febbraio 2006 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 l Accordo, siglato in Conferenza Stato-Regioni, attuativo dell art.2, commi 2 e

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1 Ufficio Attività Produttive AVVISO PUBBLICO per il conseguimento delle abilitazioni all esercizio delle professioni di Guida turistica e Accompagnatore turistico da parte dei soggetti in possesso dei requisiti

Dettagli

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Il DATORE di lavoro DESIGNA (oppure) INCARICA NOMINA Servizio INTERNO di prevenzione e protezione Servizio ESTERNO di consulenza alla sicurezza MEDICO competente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CORSI

PROGRAMMAZIONE CORSI PROGRAMMAZIONE CORSI PRESENTAZIONE Il Dipartimento sui Rapporti di Lavoro sulle Relazioni Industriali della dell Università degli Studi di Bari organizza corsi per Responsabili e Addetti al Servizio di

Dettagli

Corso di formazione per ASPP - RSPP (MOD. B) - Corso abilitante alla funzione -

Corso di formazione per ASPP - RSPP (MOD. B) - Corso abilitante alla funzione - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Cell. 393.943.81.57 Centro di formazione Riferimenti legislativi D.Lgs. 09 Aprile 2008 n. 81 art. 32 comma 2 Per

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE Interno - 269 Mod. 3 PC Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO FORLI -CESENA AVVISO PUBBLICO Procedura

Dettagli

Docenti: Esperti in legislazione sul lavoro, sicurezza sul lavoro, tecniche di comunicazione.

Docenti: Esperti in legislazione sul lavoro, sicurezza sul lavoro, tecniche di comunicazione. Corso di formazione per R.S.P.P. e A.S.P.P. in materia di Prevenzione e Protezione D.Lgs 81/2008 Art. 32 Comma 2 Conferenza Stato-Regione 26 Gennaio 2006 La frequenza del corso è obbligatoria per i soggetti

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Avviso pubblico per il conferimento dell incarico di Direttore Sanitario dell Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo di Potenza In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 267 del 19 luglio

Dettagli

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione della deliberazione n. 265 del 09.09.2015 è indetto ai sensi dell art. 30 comma 2-bis del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. avviso

Dettagli

Catalogo Corsi Formativi

Catalogo Corsi Formativi Catalogo Corsi Formativi Salute e sicurezza sul lavoro Tutti i corsi erogati dalla nostra scuola sono realizzati conformemente ai requisiti richiesti dalla normativa vigente in materia di formazione per

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROGRAMMAZIONE Avviso pubblico per la selezione di 21 esperti a supporto di politiche ambientali Nell ambito del Programma Operativo Nazionale

Dettagli

Comune di Capannori. Il Dirigente del Servizio Servizi Istituzionali e alle Imprese. Rende noto

Comune di Capannori. Il Dirigente del Servizio Servizi Istituzionali e alle Imprese. Rende noto Approvato con Determinazione Dirigenziale n. 210 del 03/03/2015 Comune di Capannori Oggetto: Bando per la selezione di un soggetto organizzatore e gestore di una fiera sperimentale nel settore dell antiquariato

Dettagli

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Emilia Romagna n. 316 del 9/12/2015

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Emilia Romagna n. 316 del 9/12/2015 AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI INDIVIDUALI IN REGIME DI LAVORO AUTONOMO, PER PRESTAZIONI DI GUARDIA NOTTURNA E FESTIVA PRESSO VARIE UNITA OPERATIVE OSPEDALIERE PER LE

Dettagli

Art. 2 - Soggetti ammissibili e svolgimento prove Possono presentare domanda:

Art. 2 - Soggetti ammissibili e svolgimento prove Possono presentare domanda: AVVISO PUBBLICO PER LO SVOLGIMENTO DELL ESAME DI ABILITAZIONE PER GUIDA TURISTICA DELLA PROVINCIA DI LIVORNO E PER L ESTENSIONE TERRITORIALE E/O LINGUISTICA PER GUIDE GIA ABILITATE Premessa La Provincia

Dettagli

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale.

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale. Bando provinciale per l assegnazione di buoni studio a favore degli studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio mis. C.2 POR Ob.3 2000-06 anno scolastico 2007/08 Premessa La Provincia di Grosseto

Dettagli

MODULO B Macro Settori di attività (ATECO) CORSO per RSPP e ASPP

MODULO B Macro Settori di attività (ATECO) CORSO per RSPP e ASPP MODULO B Macro Settori di attività (ATECO) CORSO per RSPP e ASPP (ex Art. 32 comma 2 D.Lgs. n. 81/08 e smi) Responsabile del corso e docente: Per. Ind. Mario Passarelli Requisiti Docenti: Esperienza almeno

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera Vista la determinazione dirigenziale n. 381 del 14/10/2014; visto l art.7 comma 6 del D.Lgs.165/01; visto il regolamento aziendale per il conferimento

Dettagli

CORSO di FORMAZIONE per DATORE di LAVORO 2

CORSO di FORMAZIONE per DATORE di LAVORO 2 CORSO di FORMAZIONE per DATORE di LAVORO 2 per lo svolgimento diretto dei compiti del Responsabile del Servizio di Prevenzione e protezione dei rischi (Art. 4 1 del D. Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 integrato

Dettagli

AVVISO INTERNO per la selezione di un formatore docente in materia di salute e sicurezza

AVVISO INTERNO per la selezione di un formatore docente in materia di salute e sicurezza ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MONS. ANTONIO BELLO Viale 25 Aprile 70056 Molfetta (BA) C.F. 80023190723 - Cod. meccanografico:bais041006!080.3341724 080.3351619 Ê080.3341716 www.iissmonsbello.it

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili Data di Pubblicazione: 29/12/2014 Data Scadenza : 20/02/2015 PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili AVVISO PUBBLICO ATTIVITÀ RIVOLTE AL SOSTEGNO

Dettagli

BANDO RECLUTAMENTO DEL PERSONALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FORMATIVI DEL CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI SICILIA

BANDO RECLUTAMENTO DEL PERSONALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FORMATIVI DEL CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI SICILIA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Famiglia Delle Politiche Sociali e del Lavoro Associazione I.D.E.A. Via Resuttana n. 360 90146 Palermo BANDO RECLUTAMENTO DEL PERSONALE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO SOGGETTI PER ORGANIZZAZIONE CORSI di diretta emanazione O.NA.P.S. O.NA.P.S. Territoriali

REGOLAMENTO SOGGETTI PER ORGANIZZAZIONE CORSI di diretta emanazione O.NA.P.S. O.NA.P.S. Territoriali REGOLAMENTO SOGGETTI PER ORGANIZZAZIONE CORSI di diretta emanazione O.NA.P.S. O.NA.P.S. Territoriali ENTI FORMAZIONE E PROFESSIONISTI (ISCRITTI O.NA.P.S.) Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria

Dettagli

Prot. n. 1035/B15 Taranto, 31.10.2012

Prot. n. 1035/B15 Taranto, 31.10.2012 Prot ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. GALILEI Vico Carducci, 9 74123 TARANTO - tel. 099.4706866 tel. e fax 0994707447 Codice Fiscale 80010490730 Codice meccanografico: taic802004 www. scuolagalilei.it e-mail:

Dettagli

Tabella aggiornamento corsi sicurezza

Tabella aggiornamento corsi sicurezza Tabella aggiornamento corsi sicurezza CORSO AGGIORNAMENTO RIFERIMENTO NORMATIVO DURATA ore Formazione Preposti 8 SI Art.37, c. 1 e 12, D.Lgs. 81/08 Aggiornamento Preposti 8 Ogni 5 anni (7) Art.37, c. 1

Dettagli

Piano straordinario per la formazione alla salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro

Piano straordinario per la formazione alla salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro Autonome Provinz Bozen-Südtirol Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige Piano straordinario per la formazione alla salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro Accordo Conferenza Stato Regioni/Prov.

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO ALL ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORMATORI E TUTORS INTERNI ED ESTERNI PER L EVENTUALE AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI DOCENZA E TUTORAGGIO NELL AMBITO DELLA FORMAZIONE GENERALE DESTINATA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INSERIMENTO NEL DATABASE REGIONALE DEGLI OPERATORI DEL SISTEMA FORMATIVO TOSCANO.

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INSERIMENTO NEL DATABASE REGIONALE DEGLI OPERATORI DEL SISTEMA FORMATIVO TOSCANO. ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INSERIMENTO NEL DATABASE REGIONALE DEGLI OPERATORI DEL SISTEMA FORMATIVO TOSCANO. Premessa La Regione Toscana adotta il presente avviso

Dettagli

Centri per l impiego della Provincia di Terni

Centri per l impiego della Provincia di Terni Centri per l impiego della Provincia di Terni AVVISO PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER FAVORIRE IL POSSESSO DA PARTE DI DONNE IMMIGRATE DI PATENTI IN REGOLA CON

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Pubblicato sul BUR n.40 dell 1.9.2009 scadenza 11.9.2009 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Visto il D.lgs 30 marzo 2001, n.165, art. 7, comma 6 ove si prevede che per esigenze cui non possono far fronte con

Dettagli

DIPARTIMENTO III ISTRUZIONE, CULTURA E LAVORO

DIPARTIMENTO III ISTRUZIONE, CULTURA E LAVORO PROVINCIA DI FIRENZE DIPARTIMENTO III ISTRUZIONE, CULTURA E LAVORO AVVISO PUBBLICO PER L ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA PROFESSIONALE DI GUIDA TURISTICA E PER L ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA PROFESSIONALE DI

Dettagli

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati

Dettagli

Il ruolo e le funzioni del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)

Il ruolo e le funzioni del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) Il ruolo e le funzioni del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) Ing. Marcello Rotundo Coordinatore sede provinciale di Cosenza dell AIAS Associazione professionale Italiana Ambiente

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EX INPDAP BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Prot. n. 32122-I/7 Rep.

Dettagli

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO Prot. n. 4789/C17 Trieste, 24 novembre 2014 CIG: ZF011DE020 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA G. PEGREFFI SASSARI AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER CURRICULA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA G. PEGREFFI SASSARI AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER CURRICULA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA G. PEGREFFI SASSARI AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER CURRICULA finalizzata al conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e

Dettagli

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 5 ottobre 2006 Accordo ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

CORSO RSPP + AGGIORNAMENTO

CORSO RSPP + AGGIORNAMENTO CORSO di FORMAZIONE per DATORE di LAVORO 2 per lo svolgimento diretto dei compiti del Responsabile del Servizio di Prevenzione e protezione dei rischi (Art. 34 1 del D. Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 integrato

Dettagli

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 COMUNE DI FORLÌ AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 Prot. N. 0008412 AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTO RIVOLTO A FAMIGLIE CON 4 O PIU FIGLI MINORI (COMPRESI

Dettagli

Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), IL RUP

Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), IL RUP REGIONE SICILIANA COMUNE DI MARINEO Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), AI SENSI DEL D.LGS. 81/2008 - Cantiere di Servizi

Dettagli

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Il 21 dicembre 2011, la Conferenza Stato Regioni ha approvato gli accordi per la formazione

Dettagli

Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro

Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro Decreto Interministeriale 6 marzo 2013 Consulenza organizzativa e formazione 1 Sommario Sintesi dei requisiti per

Dettagli

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012 Entrata

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLITICHE TERRITORIALI E LAVORI PUBBLICI AVVISA

IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLITICHE TERRITORIALI E LAVORI PUBBLICI AVVISA AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI PER LA REALIZZAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI RETRIBUITI PRESSO IL COMUNE DI SANTA MARIA A MONTE PRESSO IL SETTORE POLITICHE TERRITORIALI E LAVORI PUBBLICI IL

Dettagli

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Emilia Romagna n. 182 del 22/07/2015

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Emilia Romagna n. 182 del 22/07/2015 AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI DUE BORSE DI STUDIO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI LOGOPEDISTA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA REGIONALE DSA DISTURBI SPECIFICI APPRENDIMENTO Pubblicato sul Bollettino Ufficiale

Dettagli

SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO

SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. SCADENZA

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO. AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art.17 comma 1 lett. b, LR 32/02 e s.m.i.) Art.1 - Finalità

PROVINCIA DI PRATO. AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art.17 comma 1 lett. b, LR 32/02 e s.m.i.) Art.1 - Finalità PROVINCIA DI PRATO AVVISO PUBBLICO PER ATTIVITÀ RICONOSCIUTA (ex art.17 comma 1 lett. b, LR 32/02 e s.m.i.) Premessa: La Provincia di Prato adotta il presente avviso in coerenza ed attuazione della: LR

Dettagli

Avviso 01/2010 PIANI AZIENDALI/INTERAZIENDALI DI FORMAZIONE CONTINUA

Avviso 01/2010 PIANI AZIENDALI/INTERAZIENDALI DI FORMAZIONE CONTINUA Avviso 01/2010 PIANI AZIENDALI/INTERAZIENDALI DI FORMAZIONE CONTINUA 1. Premessa Fondazienda è un Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua dei quadri e dei dipendenti dei

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Giovanni Rizzo. Prot. n. 1800 A/2 Cittadella del Capo, 12/09/2015

Istituto Comprensivo Statale Giovanni Rizzo. Prot. n. 1800 A/2 Cittadella del Capo, 12/09/2015 Istituto Comprensivo Statale Giovanni Rizzo Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di Primo Grado Via Mazzini, n. 28-87020 BONIFATI (CS) Tel: 0982/95440 Fax: 0982974178 - C.F. 82000770782 - C.M. CSIC83300D

Dettagli

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N.

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI ANANTOMIA PATOLOGICA In esecuzione della deliberazione

Dettagli

VICENZA, 6 APRILE 2006

VICENZA, 6 APRILE 2006 I SEMINARI DEL GIOVEDÌ: REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI E PERCORSI DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI ED ADDETTI AI SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE AZIENDALE VICENZA, 6 APRILE 2006 REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Consorzio di Ricerca Applicata All Agricoltura - Via G. Porzio 80143 - -Centro Direzionale Isola A/6- NAPOLI.

Consorzio di Ricerca Applicata All Agricoltura - Via G. Porzio 80143 - -Centro Direzionale Isola A/6- NAPOLI. Consorzio di Ricerca Applicata All Agricoltura - Via G. Porzio 80143 - -Centro Direzionale Isola A/6- NAPOLI. BANDO DI GARA È indetta una procedura di gara informale per l affidamento dell attività di

Dettagli

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Cagliari Via Ospedale 72, 09124 Cagliari tel. 070 675 8506, Fax 070 675 8504 E-mail: segmat@unica.it Viale Merello 92, 09123 Cagliari

Dettagli

Avviso di procedura comparativa

Avviso di procedura comparativa Avviso di procedura comparativa AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA CON VALUTAZIONE DI CURRICULA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE POLIENNALE PER L AFFIDAMENTO DEL RUOLO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

Avviso pubblico di chiamata ARTICOLO 1 OGGETTO DELL AVVISO

Avviso pubblico di chiamata ARTICOLO 1 OGGETTO DELL AVVISO Catalogo delle Agenzie formative per la gestione dei corsi per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (OSS) con un percorso formativo di 1000 ore in autofinanziamento Avviso pubblico

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA EX ART. 12 D.P.R. N. 70/2001

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA EX ART. 12 D.P.R. N. 70/2001 ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA EX ART. 12 D.P.R. N. 70/2001 I) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Amministrazione aggiudicatrice: Istituto Superiore di Sanità Indirizzo

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA PROCEDURA PUBBLICA ORDINARIA DI SELEZIONE, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO PER LA REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEL GRUPPO DI RICERCA SULL IMMAGINARIO CONTEMPORANEO OT-ORBIS TERTIUS, PER

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Cagliari, 24 Marzo 2016 All Albo Pretorio dell Istituto Agli Atti Alle scuole di ogni ordine e grado Al sito Web www.17circolo.gov.it BANDO DI GARA PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO MUSICABILMENTE DA SVOLGERE

Dettagli

BANDO. POR OB 3 MISURA C3: VOUCHER PER MASTER POST LAUREA E DOTTORATI DI RICERCA a.a. 2005/2006

BANDO. POR OB 3 MISURA C3: VOUCHER PER MASTER POST LAUREA E DOTTORATI DI RICERCA a.a. 2005/2006 Allegato A) Premessa BANDO POR OB 3 MISURA C3: VOUCHER PER MASTER POST LAUREA E DOTTORATI DI RICERCA a.a. 2005/2006 La Regione Toscana adotta il presente avviso in coerenza ed attuazione: - del Regolamento

Dettagli

Dlgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) formale

Dlgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) formale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Ufficio Centrale per l Orientamento e la Formazione Professionale dei Lavoratori REGIONE ABRUZZO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Sistema

Dettagli

PROVINCIA DI LUCCA Dipartimento Servizi ai Cittadini Servizio Politiche Educative

PROVINCIA DI LUCCA Dipartimento Servizi ai Cittadini Servizio Politiche Educative All. 1) PROVINCIA DI LUCCA Dipartimento Servizi ai Cittadini Servizio Politiche Educative BANDO PROVINCIALE POR OB.3 MISURA C2 Borse di studio per lingua inglese all estero Anno 2006 Premessa La Provincia

Dettagli

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016 Istituto Comprensivo Pascoli-Aldisio Codice fiscale 97061380792 codice meccanografico CZIC85300E tel. Fax 0961/722323 Via Mario Greco,31 www.icpascolialdisio.gov.it e mail czic85300e@istruzione.it 88100

Dettagli

Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale

Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale D.D.G. N 5166/III DEL 22/11/2012 Repubblica Italiana REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DELL ISTRUZIONE E DELLE FORMAZIONE PROFESSIONALE Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA PROVINCIA DI RAVENNA AVVISO PUBBLICO PER L AUTORIZZAZIONE IN AUTOFINANZIAMENTO DI ATTIVITÀ FORMATIVE AFFERENTI I PROFILI DI FORMAZIONE REGOLAMENTATA E DI ATTIVITÀ FORMATIVE FINALIZZATE AL CONSEGUIMENTO

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE PER LA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I.

INDICAZIONI OPERATIVE PER LA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I. INDICAZIONI OPERATIVE PER LA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I. SECONDA EDIZIONE MARZO 2014 Indice Indice Premessa Pag. 2 Campo di applicazione Pag. 2

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PUBBLICATO ALL ALBO DELL AZIENDA ULSS N 19 DI ADRIA IN DATA 07 APRILE 2009 SCADE ALLE ORE 12,00 DEL GIORNO: 14 APRILE 2009. Prot. n 12210 REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA PROCEDURA PUBBLICA DI SELEZIONE, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO NELL AMBITO

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Avviso pubblico relativo all inserimento lavorativo di persone disabili all interno di cooperative sociali di tipo B e loro Consorzi ed interventi di accompagnamento

Dettagli