La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA"

Transcript

1 La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012

2 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte le ecnmie ccidentali e il nstr Paese è stat tra quelli più clpiti. All stess temp, l svilupp senza precedenti di mlte regini del mnd sta esercitand una pressine sempre più frte sugli equilibri ambientali e sui prezzi delle materie prime, tra cui quelle energetiche. Per l Italia è priritari trnare a crescere in maniera sstenibile dal punt di vista ecnmic e ambientale. Sl csì avrem svilupp, ccupazine e risrse per garantire maggire equità e ridurre il nstr ingente debit pubblic. E per crescere è fndamentale aumentare la cmpetitività delle imprese e del nstr sistema ecnmic. Il settre energetic ha un rul fndamentale nella crescita dell ecnmia del Paese, sia cme fattre abilitante (avere energia a bass cst, cn limitat impatt ambientale e cn elevat livell di servizi è una cndizine fndamentale per l svilupp delle imprese e per le famiglie), sia cme fattre di crescita in sé (pensiam ad esempi al ptenziale della Green ecnmy). Assicurare un energia più cmpetitiva e sstenibile è dunque una delle sfide più rilevanti per il futur del nstr Paese. Ecc perché ci è sembrat indispensabile lavrare alla definizine di una Strategia Energetica Nazinale che espliciti in maniera chiara gli biettivi principali da perseguire nei prssimi anni, tracci le scelte di fnd e definisca le prirità d azine pur essend cnsci di agire in un cntest di liber mercat e cn lgiche di svilupp nn cntrllabili centralmente. Il presente dcument cstituisce dunque la base per l ampia cnsultazine pubblica che intendiam avviare nelle prssime settimane cn i principali attri cinvlti, direttamente e indirettamente, nel settre energetic e che sfcerà in una nuva Strategia Energetica per il Paese. 1

3 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Cntenuti Sintesi dei messaggi chiave 1. Il cntest internazinale e italian 1.1. Due vincitri nell scenari glbale 1.2. Il percrs eurpe vers la decarbnizzazine ed il mercat unic 1.3. Il punt di partenza per l Italia: sfide e pprtunità 2. Gli biettivi della nuva Strategia Energetica Nazinale 2.1. Il rul dell energia per la crescita e il valre di una Strategia Energetica 2.2. Quattr biettivi chiave per il settre 3. Le prirità d azine e i risultati attesi 3.1. Sette prirità per i prssimi anni 3.2. Risultati attesi al Un apprcci flessibile al percrs di decarbnizzazine di lung termine 4. Apprfndiment delle prirità d azine 4.1. Efficienza energetica 4.2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe 4.3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili 4.4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric 4.5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine carburanti 4.6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali 4.7. Mdernizzazine del sistema di gvernance 5. Il settre dell energia mtre per la crescita ecnmica 5.1. Ricerca e svilupp nel settre dell energia 5.2. Green-white ecnmy e settri tradizinali: impatt attes sulla crescita 1

4 La Nuva Strategia Energetica Nazinale 2

5 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave Sintesi dei messaggi chiave Cntest e biettivi In un cntest macrecnmic difficile e incert, tutti gli sfrzi del Paese devn essere rientati vers la ripresa di una crescita sstenibile. Questa nn può che avvenire attravers un miglirament sstanziale della cmpetitività del sistema ecnmic italian. In quest cntest, il nstr sistema energetic può e deve gicare un rul chiave per miglirare la cmpetitività italiana. Per farl è essenziale che affrnti alcune imprtanti sfide: Prezzi dell energia per imprese e famiglie superiri rispett a quelli degli altri Paesi eurpei (un altr spread che ci penalizza frtemente). Sicurezza di apprvviginament nn ttimale nei mmenti di punta, in particlare per il gas, ed elevata dipendenza da fnti fssili di imprtazine. Alcuni peratri del settre in difficltà ecnmic-finanziarie. Rilanciare la cmpetitività nn implica tuttavia un cmprmess cn le scelte di sstenibilità ambientale che sn state fatte cn l adesine agli biettivi eurpei per il 2020 e cn la definizine del percrs di decarbnizzazine vers il Al cntrari, è necessari che cmpetitività e sstenibilità ambientale vadan a braccett. Cerentemente cn queste necessità, la nuva Strategia Energetica Nazinale si incentra su quattr biettivi principali: 1. Ridurre significativamente il gap di cst dell energia per i cnsumatri e le imprese, cn un allineament ai prezzi e csti dell energia eurpei. E questa l area in cui si parte da una situazine di maggir criticità e per la quale sn necessari i maggiri sfrzi: differenziali di prezz di ltre il 25% ad esempi per l energia elettrica hann un impatt decisiv sulla cmpetitività delle imprese e sul bilanci delle famiglie. 2. Raggiungere e superare gli biettivi ambientali definiti dal Pacchett eurpe Clima-Energia 2020 (csiddett ). Tutte le scelte di plitica energetica quindi mirerann a miglirare gli standard ambientali e di decarbnizzazine, già ggi tra i più elevati al mnd, e a far assumere al Paese un rul esemplare a livell glbale. 3. Cntinuare a miglirare la nstra sicurezza di apprvviginament, sprattutt nel settre gas, e ridurre la dipendenza dall ester. E necessari miglirare sprattutt la capacità di rispsta ad eventi critici (cme la crisi del gas del febbrai 2012 ci ha dimstrat) e ridurre il nstr livell di imprtazini, che ggi cstan al Paese circa 62 miliardi di eur l ann. 4. Favrire la crescita ecnmica sstenibile attravers l svilupp del settre energetic. L svilupp della filiera industriale dell energia può e deve essere un biettiv in sé della strategia energetica, cnsiderand le pprtunità, anche internazinali, che si presenterann in un settre in cntinua 3

6 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave crescita (stimati 38 mila miliardi di investimenti mndiali al 2035) e la tradizine e cmpetenza del nstr sistema industriale in mlti segmenti rilevanti. Prirità d azine e risultati attesi Nel medi-lung perid, vver per il 2020 (principale rizznte di riferiment di quest dcument), per il raggiungiment degli biettivi citati la strategia si articla in sette prirità cn specifiche misure a supprt avviate in crs di definizine: 1. La prmzine dell Efficienza Energetica, strument ideale per perseguire tutti gli biettivi spra menzinati, per la quale si prevede il superament degli biettivi eurpei. 2. La prmzine di un mercat del gas cmpetitiv, integrat cn l Eurpa e cn prezzi ad essa allineati, e cn l pprtunità di diventare il principale Hub sud-eurpe. 3. L svilupp sstenibile delle energie rinnvabili, per le quali intendiam superare gli biettivi eurpei ( ), cntenend al cntemp l nere in blletta. 4. L svilupp di un mercat elettric pienamente integrat cn quell eurpe, efficiente (cn prezzi cmpetitivi cn l Eurpa) e cn la graduale integrazine della prduzine rinnvabile. 5. La ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti, vers un assett più sstenibile e cn livelli eurpei di cmpetitività e qualità del servizi. 6. L svilupp sstenibile della prduzine nazinale di idrcarburi, cn imprtanti benefici ecnmici e di ccupazine e nel rispett dei più elevati standard internazinali in termini di sicurezza e tutela ambientale. 7. La mdernizzazine del sistema di gvernance, cn l biettiv di rendere più efficaci e più efficienti i nstr prcessi decisinali. La realizzazine di questa strategia cnsentirà un evluzine del sistema graduale ma significativa ed il superament degli biettivi eurpei , cn i seguenti risultati attesi al 2020: Allineament dei prezzi all ingrss ai livelli eurpei per tutte le fnti energetiche: elettricità, gas e carburanti miliardi di eur/ann di fattura energetica estera (rispett ai 62 miliardi attuali), cn la riduzine dall 84 al 67% della dipendenza dall ester, grazie a efficienza energetica, aument prduzine rinnvabili, minre imprtazine di elettricità e maggire prduzine di risrse nazinali. 180 miliardi di eur di investimenti da qui al 2020, sia nella green e white ecnmy (rinnvabili e efficienza energetica), sia nei settri tradizinali (reti elettriche e gas, rigassificatri, stccaggi, svilupp idrcarburi). - 19% di emissini di gas serra, superand gli biettivi eurpei per l Italia pari al 18% di riduzine rispett alle emissini del

7 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave 23% di incidenza dell energia rinnvabile sui cnsumi primari (rispett all 11% del 2010) cn una riduzine dall 86 al 76% dei cmbustibili fssili. In particlare, ci si attende che le rinnvabili diventin la prima fnte nel settre elettric, superand il gas, cn ltre il 38% dei cnsumi (rispett al 23% del 2010). - 24% dei cnsumi primari rispett all andament inerziale al 2020 (vver, -4% rispett al 2010), superand gli biettivi eurpei di -20%, principalmente grazie alle azini di efficienza energetica. Per quant riguarda l rizznte di lung e lunghissim perid (2030 e 2050), l Italia cndivide l spirit della Radmap eurpea 2050 di sstanziale decarbnizzazine dell ecnmia, che punta ad un abbattiment fin all 80% delle emissini. Gli ultimi decenni ci hann tuttavia mstrat cme sia difficile prevedere l evluzine tecnlgica e dei mercati, sprattutt su rizznti di lunghissim perid. L Italia si prpne quindi una strategia di lung perid flessibile ed efficiente per perseguire la scelta di fnd di decarbnizzazine, prestand attenzine e facend leva sprattutt tramite la ricerca e l svilupp tecnlgici sui pssibili elementi di discntinuità (quali, tra gli altri, una più rapida riduzine dei csti nelle tecnlgie rinnvabili e di accumul, nei bicarburanti, nella cattura e stccaggi della CO 2 ). Apprfndiment delle prirità d azine Per ciascuna di queste prirità spra descritte sn stati definiti gli biettivi e le iniziative cncrete da prtare avanti per il lr raggiungiment. Eccne una breve sintesi: 1. Efficienza energetica L efficienza energetica rappresenta la prima prirità della nuva strategia energetica. Al centr delle plitiche vi è quindi il lanci di un grande prgramma che cnsenta il superament degli biettivi eurpei al 2020 e il perseguiment di una leadership industriale per catturare la frte crescita internazinale attesa nel settre. In particlare, ci si prpne di risparmiare ulteriri 20 Mtep di energia primaria al 2020, equivalente ad un risparmi di quasi il 25% rispett all scenari di riferiment eurpe (superand csì l biettiv del 20%), evitand l emissine di circa 55 milini di tnnellate di CO2 l ann e l imprtazine di circa 8 miliardi di eur l ann di cmbustibili fssili. Le ptenzialità degli interventi di efficientament in Italia, mlte dei quali cn ritrn ecnmic psitiv, sn imprtanti, ma numerse barriere all adzine specifiche nei diversi settri di applicazine ne impediscn la piena realizzazine. Gli sfrzi per il raggiungiment degli biettivi di risparmi energetic sarann quindi rientati al superament delle barriere all adzine di tecnlgie per l efficientament, razinalizzand e rinfrzand strumenti ed azini dedicate a ciascun segment e settre. In particlare si prevede: Il raffrzament di standard minimi e nrmative, in particlare per quant riguarda l edilizia ed il settre dei trasprti. L estensine nel temp delle detrazini fiscali, prevalentemente dedicate al settre delle ristrutturazini civili, che andrann crrette per renderle più efficaci ed efficienti in termini di cstbenefici. 5

8 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave L intrduzine di incentivazine diretta per gli interventi della Pubblica Amministrazine, impssibilitata ad accedere al meccanism delle detrazini e che intendiam svlga un rul di esempi e guida per il rest dell ecnmia. Il raffrzament degli biettivi e dei meccanismi dei Certificati Bianchi, prevalentemente dedicati al settre industriale, che avrann un rul fndamentale data la rilevanza del settre e l efficienza di cst che un strument di mercat cme quest dvrebbe garantire. Oltre agli strumenti citati spra, sarann inltre determinanti alcuni fattri abilitanti quali il raffrzament del mdell ESCO, l azine di cntrll e enfrcement delle misure, le azini di cmunicazine e sensibilizzazine, il miglirament del sistema di mnitraggi e cntabilizzazine dei risultati e il supprt alla ricerca e all innvazine. L insieme delle misure citate vengn stimate in circa miliardi di eur di supprt pubblic cumulat al 2020, in grad di stimlare miliardi di eur di investimenti cmplessivi, cn imprtanti ricadute su un settre industriale in cui si vule puntare alla leadership internazinale e cn un impatt di circa 8 miliardi di eur l ann di risparmi di cmbustibile imprtat. 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe L svilupp di un mercat cmpetitiv ed efficiente del gas e l pprtunità di diventare il principale hub sud eurpe sn elementi chiave per cnsentire al Paese di recuperare cmpetitività e miglirare il su prfil di sicurezza. Le scelte di fnd sn msse dall esigenza di allineare i prezzi nazinali a quelli dei principali Paesi eurpei, garantire la sicurezza e la diversificazine delle fnti di apprvviginament e creare un mercat liquid e cmpetitiv, pienamente integrat cn il mercat e la rete eurpea, cnsentend all Italia di diventare un paese di interscambi cn l Eurpa (ffrend anche servizi a valre aggiunt) e di transit dalle fnti di apprvviginament del Sud/Sud-Est. Gli biettivi principali sn quindi: la riduzine del differenziale di prezz nel 2011 pari a 5,7 eur/mwh (25%) cn i mercati nrd eurpei, e l increment del margine di sicurezza del sistema in situazini di emergenza. Per raggiungere tali biettivi, il quadr nrmativ, reglatri e infrastrutturale nazinale dvrà evlvere significativamente. In particlare, gli interventi prpsti includn: La prmzine del pien utilizz dell esistente capacità di trasprt dall Eurpa vers l Italia, attravers un applicazine rapida e rigrsa delle regle definite a livell eurpe per la gestine delle cngestini e di allcazine della capacità transfrntaliera. In particlare, si intende prmuvere il pien utilizz della capacità del gasdtt Transitgas. La realizzazine delle Infrastrutture Essenziali (Essential Facilities, realizzabili cn csti di investiment a caric del sistema) per garantire nel medi perid sufficiente capacità di imprt e di stccaggi, anche per perazini spt. Queste beneficerann di garanzia di ricavi, iter autrizzativi accelerati e prirità reglatria, e verrann selezinate attravers prcedure pubbliche basate su criteri trasparenti di cst-benefici per il sistema. 6

9 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave Il supprt alla realizzazine di altre infrastrutture di imprtazine (gasdtti e terminali GNL), anche in regime di esenzine dall access dei terzi, nn cnsiderate Essential Facilities. Queste infrastrutture ptrann avere un rul chiave nella diversificazine delle fnti e delle rtte di apprvviginament. La prmzine della dispnibilità di capacità di cntr-fluss virtuale e fisica vers i mercati del Nrd e Centr Eurpa, per sfruttare a pien la nstra psizine gegrafica di cllegament dell Eurpa cn il Mediterrane. La prmzine dell svilupp di nuva capacità di stccaggi, in particlare per le esigenze di punta in ergazine, cn l biettiv di raggiungere il valre di 400 milini di smc/girn dagli attuali 275. La definizine del reglament per il mercat a termine, al fine di sviluppare efficacemente la brsa italiana del gas, presuppst essenziale per un mercat efficiente e liquid. La revisine della mdalità di allcazine e access alla capacità di stccaggi in maniera nn discriminatria per tutti gli peratri. Il rapid cmpletament del prcess di separazine prprietaria di SNAM, al fine di creare un sggett frte, indipendente e stabile, in grad di sviluppare nuvi investimenti sia in Italia che all ester e garantire la piena terzietà di access. La prmzine dell effettuazine delle gare per la cncessine del servizi di distribuzine del gas, in md da avere un sistema più efficiente e cn minri csti. 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Le energie rinnvabili sn un element centrale della Strategia Energetica. In quest ambit, le scelte di fnd sn: il superament dei target di prduzine rinnvabile eurpei 2020, cn un più equilibrat bilanciament tra le diverse fnti; la sstenibilità ecnmica dell svilupp del settre cn un allineament dei csti di incentivazine ai livelli eurpei; una preferenza per le tecnlgie cn maggiri ricadute sulla filiera ecnmica nazinale. In termini di biettivi quantitativi ci si prpne di raggiungere il 20% dei cnsumi finali lrdi al 2020 (rispett all biettiv eurpe del 17%), pari a circa 24 Mtep di energia finale l ann, in particlare cn un biettiv pari al 38% dei cnsumi finali nel settre elettric, al 20% nel settre termic, e al 10% nei trasprti. In termini di interventi per raggiungere questi biettivi, ci si prpne: Per il settre elettric, che ha quasi già raggiunt gli biettivi fissati per il 2020, cntinuare a sstenere l svilupp, cntenend gli neri per il sistema ed incrementand la capacità di gvern del vlume e del mix. In quest ambit il Gvern ha varat recentemente due decreti ministeriali allcand ulteriri 3,5 miliardi di eur l ann di incentivi, cn un impegn cmplessiv nei 20 anni di ulteriri 70 miliardi di eur che si aggiungerann ai 170 già impegnati. Gli incentivi unitari vengn ridtti avvicinandsi ai livelli eurpei, pur rimanend al di spra degli altri Paesi, e si spsta il mix vers tecnlgie a maggir ricaduta sulla filiera ecnmica del Paese e a maggire innvazine. Nel medi-lung perid, si prevede la graduale riduzine 7

10 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave degli incentivi (cn un previst annullament, in particlare nel cas del ftvltaic) e la cmpleta integrazine cn il mercat elettric e cn la rete. Grazie al supprt incentivante mess a dispsizine e all attes raggiungiment della grid parity del ftvltaic, sn previsti per le rinnvabili elettriche inclusi i rifacimenti circa miliardi di eur di investimenti cumulati al Per il settre termic la strategia di svilupp si basa su una serie di meccanismi specifici dedicati alle diverse categrie d us. Per l stiml delle rinnvabili di piccla taglia si punta all intrduzine di un Cnt Termic che incentivi le tecnlgie più virtuse, cprend una quta dei csti di investiment iniziale. L nere attes a regime per il sistema è di circa 900 milini di eur l ann cn cpertura sulle tariffe di gas. Per gli interventi di maggire dimensine rimane il meccanism di supprt dei Certificati Bianchi, che dvrebbe indirizzare vers la massimizzazine dell efficacia ed efficienza degli interventi. Particlare attenzine verrà inltre riservata alle ptenzialità del teleriscaldament e teleraffrescament, attravers l attivazine di un fnd di garanzia. A frnte del sistema di incentivi mess a dispsizine sn attesi miliardi di eur di investimenti cumulati al 2020, in un settre industriale in cui l Italia vanta già un imprtante presenza. Per quant riguarda il settre dei trasprti l svilupp dei bicarburanti è ggett di ampia discussine a livell internazinale, dati i dubbi sulla effettiva sstenibilità dei bicarburanti tradizinali, e per quest mtiv la Direttiva Eurpea in materia sarà rivista nel La scelta di fnd è quella di una transizine vers la secnda e terza generazine, al mment tuttavia ancra nn in grad di sstituire cmpletamente le fnti tradizinali. L Italia cnferma l biettiv al 2020 del 10% di bicarburanti, che in termini di csti per il sistema ptrebbe avere un nere di circa 1 miliard di eur l ann (stima extra-csti rispett all us di carburanti da cmbustibili fssili). Al cntemp, ci si prpne di partecipare attivamente alla revisine della Direttiva Eurpea, in ttica di prmzine della secnda e terza generazine di bicarburanti, lasciand aperta la pssibilità di valutazine in ambit eurpe di una psticipazine dell biettiv nel cas in cui sia necessari più temp per un adeguat svilupp di queste tecnlgie. Nel breve termine, il Gvern ha già adttat alcuni prvvedimenti tattici per rientare il settre vers la prduzine di bicarburanti di secnda generazine (dve vantiam eccellenze) e per favrire l svilupp del sistema nazinale e cmunitari lung la filiera di prduzine. 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Il mercat elettric italian sta attraversand una fase di prfnda trasfrmazine. La strategia in quest settre punta a tre biettivi principali: allineare prezzi e csti dell elettricità ai valri eurpei; assicurare la piena integrazine nel mercat eurpe; mantenere e sviluppare un mercat liber e pienamente integrat cn la prduzine da fnti rinnvabili, eliminand prgressivamente tutti gli elementi di distrsine e assrbend gradualmente la svraccapacità prduttiva attuale. Per eliminare il differenziale di cst ltre alle azini descritte per l allineament dei prezzi del gas e degli incentivi per le rinnvabili ai livelli eurpei si prvvederà a: Il cnteniment delle inefficienze e distrsini di mercat. In particlare si attiverà un attenta revisine delle vci in blletta negli altri neri di sistema (diversi dalla cmpnente A3, che 8

11 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave pesan per circa il 4% sul cst dell energia elettrica), già cminciata cn quella sugli incentivi Cip6 e cn le azini di accelerazine del decmmissining nucleare. L svilupp della rete elettrica, per ridurre le cngestini e i clli di bttiglia tra zne di mercat ed i vincli al pien sfruttament della capacità prduttiva più efficiente. Una revisine delle agevlazini a specifici segmenti di clientela. Diverse categrie, in particlare le piccle-medie imprese ad elevata incidenza di cnsumi energetici, risultan infatti svantaggiate dall attuale sistema. Per cgliere le pprtunità derivanti dall integrazine eurpea, sarà necessari armnizzare il nstr sistema attuale ed assicurarsi che tutte le scelte future cnvergan al cntest di regle eurpe. In particlare richiederann un attenzine strategica: La definizine dei cdici di rete eurpei e della gvernance del mercat, e in particlare le nuve linee guida per l allcazine della capacità di trasprt e la gestine delle cngestini trans-frntaliere, anche cn la Svizzera. L armnizzazine delle prcedure perative al fine di favrire un efficiente accppiament dei mercati ( market cupling ). Tra questi assume particlare riliev la riflessine sul manteniment men del prezz unic nazinale (PUN), che cstituisce un element di diffrmità rispett agli altri mercati eurpei. L increment della capacità di intercnnessine trans-frntaliera. Ci aspettiam che l integrazine cn il mercat unic pssa rappresentare un pprtunità imprtante per il parc di generazine italian sprattutt se le azini di allineament dei csti del gas avrann pien effett per pter esprtare energia ( imprtarne men) e servizi di dispacciament vers i mercati eurpei, alleviand il prblema di svraccapacità prduttiva del sistema. Per integrare al megli la crescente capacità rinnvabile sarà necessari affrntare sia le prblematiche dvute all eccess di prduzine, sia quelle di sicurezza del sistema in un mercat in cui il parc termelettric viene prgressivamente spiazzat. In particlare, la ptenziale svra-prduzine a livell lcale nazinale sarà gestita: In maniera preventiva, cn effett sui nuvi impianti, identificand le aree critiche, limitand la ptenza incentivabile in quelle aree, e adttand specifiche prescrizini in termini di prestazine. Nel breve, tramite una pianificazine di distacchi di imprtazini e/ di prduzine rinnvabile in cas di verflw. Nel medi perid, raffrzand le linee di trasprt e distribuzine tra le diverse aree. Nel lung perid, rinfrzand l svilupp di sistemi di cntrll evluti della distribuzine (smart grid) e la capacità di accumul, anche tramite l adzine diffusa di sistemi a batterie. Per quant riguarda la garanzia dell adeguatezza e sicurezza del servizi in presenza di scarsa prgrammabilità e rapidi cambiamenti della prduzine: 9

12 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave Nell attuale cntest di svraccapacità, l peratre di rete sarà in grad di assicurare la cntinuità cn gli esistenti meccanismi di remunerazine dei servizi (in particlare, il Mercat dei Servizi di Dispacciament). In quest ambit, cme dett, appare anche cme un pprtunità quella di esprtare servizi di dispacciament per i sistemi elettrici eurpei intercnnessi. Nel medi-lung perid, un meccanism di remunerazine della capacità ben calibrat e stabile si ptrebbe rendere pprtun per assicurare i margini di riserva necessari. Il meccanism, laddve la situazine di svraccapacità dvesse rientrare, sarà basat su aste che avrann l biettiv di minimizzare i csti ttali del sistema. E auspicabile che venga sviluppata una reglamentazine armnizzata a livell eurpe in quest camp. 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti La raffinazine e la distribuzine di carburanti sn settri di grande rilevanza per il Paese, che attraversan un perid di frti cambiamenti e di difficltà. Gli biettivi della SEN in queste aree si prpngn di accmpagnare il settre della raffinazine vers una prgressiva ristrutturazine e ammdernament, e di cntenere i prezzi dei prdtti petrliferi e miglirare la qualità del servizi della distribuzine per i cnsumatri. Per quant riguarda la ristrutturazine del settre della raffinazine, si è già intrdtt si prevede di intrdurre: Il ricnsciment della strategicità delle raffinerie e l intrduzine di prcedure semplificate per la lr ricnversine. La prmzine di un pian di ristrutturazine del settre, cn la pssibilità di nuvi investimenti miranti a razinalizzare e ammdernare i cicli prduttivi, rientand il settre vers prdtti di miglire qualità. L intrduzine di una green label in ambit cmunitari per allineare gli standard ambientali e le cndizini cmpetitive delle prduzini extra-ue. Per quant riguarda il settre della distribuzine carburanti, si prevedn interventi per: Incrementare il livell di liberalizzazine del settre. Quest tramite, ad esempi, l increment della mdalità self-service, la rimzine di vincli sulle attività nn il, il miglirament della cmunicazine e della trasparenza dei prezzi e la prgressiva intrduzine di nuve frme di gestine degli impianti di distribuzine e di mdalità di frnitura. Razinalizzare la rete carburanti e la cntrattualistica. Quest tramite, ad esempi, l implementazine di misure per la chiusura di impianti incmpatibili, l intrduzine di nuve tiplgie cntrattuali, la pssibilità per i gestri di riscattare l impiant, e l incentivazine alla diffusine del metan per auttrazine. Sarà inltre emanat, in recepiment della relativa Direttiva, il decret relativ alle scrte bbligatrie di prdtti petrliferi, cstituend l Organism centrale di stccaggi. Si prevede 10

13 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave inltre di cstituire una piattafrma della lgistica, csì da far nascere un mercat della capacità di stccaggi dei prdtti petrliferi, ed un mercat all ingrss dei carburanti. 6. Prduzine nazinale di idrcarburi L Italia è altamente dipendente dall imprtazine di cmbustibili fssili, cn una bilancia cmmerciale energetica negativa per ben 62 Miliardi di Eur. All stess temp, il Paese ha a dispsizine significative riserve di gas e petrli, le più imprtanti in Eurpa dp i paesi nrdici. In quest cntest è dvers fare leva anche su queste risrse, dati i benefici in termini ccupazinali e di crescita ecnmica. D altra parte, ci si rende cnt dei ptenziali rischi ambientali ed è quindi fndamentale la massima attenzine per prevenire tali rischi (peraltr il settre in Italia ha una stria di incidentalità tra le migliri al mnd). In termini di biettivi, ci si prpne al 2020 di sviluppare l attuale prduzine di circa 24 milini di be/ann (barili di li equivalente) di gas e 57 di li, prtand dal ~7 al ~14% il cntribut al fabbisgn energetic ttale. Quest cnsentirà di mbilitare investimenti per circa 15 miliardi di eur, nuvi psti di lavr, ed un risparmi sulla fattura energetica di circa 5 miliardi di eur l ann. Per il raggiungiment degli biettivi descritti sn necessari sia prvvedimenti di tip nrmativ, che garantiscan il rispett dei più elevati standard internazinali in termini di sicurezza e tutela ambientale e semplifichin gli iter autrizzativi, sia iniziative di supprt al settre industriale, per favrire l ulterire svilupp di pli tecnlgici. In particlare gli interventi di carattere nrmativ si prpngn di: Semplificare gli iter autrizzativi, ggi particlarmente lunghi e cmplessi, ad esempi adttand un mdell, largamente diffus in Eurpa e nel mnd, di cnferiment di un titl abilitativ unic per esplrazine e prduzine e prevedend un termine ultim per l espressine di intese e pareri da parte degli enti lcali (si veda il prssim capitl relativ alla Gvernance). Rimdulare i limiti di tutela ffshre impsti dal Dlgs. 128, cnservand margini di sicurezza uguali superiri a quelli degli altri Paesi UE. Agli interventi di natura nrmativa, sarà imprtante accmpagnare iniziative di supprt al raffrzament dei pli tecnlgici/industriali in Emilia Rmagna, Lmbardia, Abruzz, Basilicata, Sicilia. Tra i fattri abilitanti, viene infine cnsiderat imprtante il miglirament delle attività di supprt del MiSE, che ha avviat una revisine delle attività interne di Prject Management. 7. Mdernizzazine del sistema di gvernance Per realizzare la strategia energetica definita sarà indispensabile raffrzare e crdinare la partecipazine italiana alla csiddetta fase ascendente dei prcessi decisinali internazinali (sprattutt eurpei), miglirare e semplificare il crdinament rizzntale a livell nazinale, e miglirare il crdinament dell azine tra Stat, Regini e Enti lcali. In particlare: Per quant riguarda le attività di frmazine della legislazine eurpea si intende raffrzare la qualità e incisività della partecipazine delle Amministrazini nazinali al prcess di 11

14 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave elabrazine delle nrme cmunitarie, raffrzare la cnsultazine cn stakehlder nazinali in md da avere psizini cnslidate nazinali sui temi in discussine, e intrdurre un maggir crdinament cn i rappresentanti in eurparlament. Per quant riguarda il livell nazinale, si ritiene imprtante rinfrzare le frme di cnsultazine e cndivisine preventive su biettivi e strumenti, riducend ve pssibile la cncertazine delle nrme secndarie. Per quant riguarda il rapprt tra Stat, Regini e Enti lcali, si ritiene imprtante: affrntare il tema della mdifica della Cstituzine, invcata da più parti, per riprtare in cap all Stat le cmpetenze in materia di energia per quant riguarda le infrastrutture di rilevanza nazinale; raffrzare il cinvlgiment dei territri nelle scelte che riguardan gli insediamenti energetici, cn l istitut del dibattit pubblic infrmativ, e l intrduzine di frme di crdinament preventiv cn le Regini, in md da ridurre incertezze e cntenzis. La frmulazine, cndivisine e apprvazine della Strategia Energetica Nazinale rappresenta un prim pass vers una maggire trasparenza ed efficacia dei meccanismi di gvernance. 12

15 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian 1. Il cntest internazinale e italian 1.1 Due vincitri nell scenari glbale Il cntest internazinale è attualmente difficile e incert. L ecnmia glbale è in fase di rallentament e prevedere l evluzine dell scenari energetic futur è un esercizi cmpless. Vi sn tuttavia alcuni trend glbali che è altamente prbabile che segnerann l svilupp del settre energetic nel lung termine. Nell analizzare il cntest internazinale, quest dcument fa leva sulle analisi di alcune delle più affermate istituzini internazinali di ricerca e analisi nel settre dell energia (ad es. IEA, EIA, BP). Cn queste premesse, si prevede che l scenari glbale nei prssimi anni sia caratterizzat dalle seguenti tendenze: La dmanda di energia nel mnd è prevista in crescita (+50% al 2035), ma cn un andament frtemente differenziat tra diverse aree gegrafiche: quasi piatta nei Paesi industrializzati; in frte aument in quelli in via di svilupp (+85%), i quali rappresenterann ltre il 60% della dmanda glbale tra vent anni. D altra parte, il mnd sta diventand sempre più efficiente: l intensità energetica (energia cnsumata per unità di PIL) è prevista diminuire del 2% l ann nei prssimi 20 anni, in accelerazine rispett al tass dell 1-1,5% registrat negli ultimi decenni. Tra le fnti di energia, il gas e le rinnvabili sn sempre più in espansine, a scapit sprattutt del petrli, che perderà qute imprtanti, mentre carbne e nucleare manterrann sstanzialmente la lr quta di mercat attuale: Il petrli sta prgressivamente perdend imprtanza relativa (da quasi il 50% dell energia primaria degli anni 70 a pc più del 30% attuale e tra il 25 e il 30% al 2030), ma il su cnsum in termini assluti è cmunque attes in crescita e, sprattutt, l evluzine prevista appare alquant preccupante: i nuvi giacimenti sn sempre più cstsi da sfruttare, mentre è previst un aument del pes della prduzine dei Paesi OPEC e delle cmpagnie nazinali dei paesi prduttri (Natinal Oil Cmpanies) ed una evluzine del bilanci dmanda-fferta vers scenari di prezz difficili. Alcuni sviluppi tecnlgici ptrebber miglirare quest scenari ad esempi, l svilupp di fnti nn cnvenzinali (tight il/shale il, il sands), la riduzine della dmanda di petrli nei trasprti (bicarburanti, veicli elettrici) ma è imprbabile che tali tecnlgie abbian un impatt stravlgente entr i prssimi 20 anni. Il carbne è previst in frte cal nei Paesi OCSE, cmpensat dalla crescita sprattutt in Cina e India in particlare nei prssimi 10 anni. Grazie alle ampie riserve dispnibili, il bilanci dmanda-fferta risulterà più equilibrat di quell del petrli. 13

16 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian TAVOLA 1 Tra le fnti di energia il gas e le rinnvabili sn sempre più in espansine, mentre il petrli perderà qute di mercat Percent del ttale energia primaria mndiale Carbne Petrli Gas Rinnvabili Nucleare Fnte: BP Energy Outlk 2011 Il nucleare è previst in crescita sl nei Paesi nn-ocse (in particlare Cina, Crea, India, Russia), mentre in Occidente nn si prevedn sviluppi significativi (in particlare in Eurpa), sia a causa di un prfil ecnmic di csti/ rischi elevati, sia per i timri sulla sicurezza dell attuale tecnlgia, che prterann ad una rivalutazine dei margini di sicurezza degli impianti in esercizi in cstruzine e ad un rinnvat impegn dei Paesi ccidentali sui temi della ricerca, della riduzine e messa in sicurezza dei rifiuti, e della cperazine internazinale per l impieg sicur del nucleare negli usi civili. Le rinnvabili sn la fnte che si prevede crescerà maggirmente, sia in valre relativ che asslut. Tale crescita sarà guidata da un prevedibile aument della sensibilità ambientale, ma sprattutt dall attesa riduzine dei csti delle tecnlgie nei prssimi 20 anni, che cnsentirann di mettere in cmpetizine alla pari mlte delle fnti rinnvabili cn le tecnlgie fssili tradizinali, cnsiderand anche gli effetti della tassazine (diretta indiretta) delle emissini di CO 2. Quest svilupp rappresenterà anche un imprtante pprtunità industriale: gli investimenti nel mnd sn attesi passare da miliardi di dllari cumulati nel perid , a nel decenni successiv, in cui rappresenterann circa l 80% degli investimenti in generazine elettrica. Nnstante questa crescita, il cntribut delle fnti rinnvabili all energia primaria ttale resterà relativamente limitat (tra 15 e 18% al 2035) rispett alle fnti fssili tradizinali (petrli, gas e carbne avrann una quta cmplessiva del 75%). 14

17 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian TAVOLA 2 Nei prssimi 20 anni è attesa una frte riduzine dei csti delle tecnlgie rinnvabili Csti di investiment, $2010 per kw, valri medi eurpei % Slare termdinamic Ftvltaic su edifici Elic ffshre Elic nshre Fnte: Wrld Energy Outlk 2011 TAVOLA 3 Le prspettive di svilupp delle rinnvabili determinerann un mercat glbale di dimensini cnsiderevli Investimenti cumulati in energie rinnvabili, Miliardi di dllari, Pari a circa l 80% degli investimenti in generazine elettrica 55% NON-OCSE 48% 45% OCSE 52% Fnte: Wrld Energy Outlk

18 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian Per quant riguarda il gas, la dmanda glbale è prevista in significativ aument, dai miliardi di metri cubi attuali agli ltre previsti nel 2035 ( l età dell r per il gas menzinata dalla IEA), trainata dal cnsum in Asia, sprattutt per la generazine elettrica, ma anche per usi industriali e civili. L fferta crescerà parimenti, cn una sempre maggire diversificazine gegrafica ed una maggir imprtanza del mercat GNL (gas naturale liquefatt). Un rul trainante avrà il csiddett gas nn cnvenzinale (shale gas, tight gas e calbed methane), che tra vent anni è previst che rappresenti tra il 25 e il 30% della prduzine mndiale (e tra il 50 e il 65% della crescita assluta di vlumi da qui al 2035), anche se l svilupp di questa tecnlgia in mlti Paesi dipenderà dall effettiva sfruttabilità delle riserve gelgiche identificate e dalla sluzine delle prblematiche ambientali. Finra la rivluzine del gas nn cnvenzinale ha dispiegat i prpri effetti sprattutt negli Stati Uniti, che sn rapidamente diventati autsufficienti e dve i prezzi sn crllati: nel 2011 il prezz medi sul mercat statunitense (Henry Hub) è stat pari a 7-8 /MWh, rispett ai /MWh eurpei e ai 28 del mercat spt italian (PSV). La situazine del gas in Eurpa è peculiare. E l unica grande regine mndiale in cui è previst un cal di prduzine (anche cn iptesi ttimistiche riguard l svilupp di gas nn cnvenzinale) ed è quella in cui è previst l aument più bass dei cnsumi, a causa della limitata crescita ecnmica, delle plitiche di efficienza energetica e dell effett di sstituzine delle rinnvabili. Ciò determinerà cmunque la necessità di un aument delle imprtazini tra 100 e 150 miliardi di metri cubi nei prssimi anni. TAVOLA 4 L impatt della capacità di shale gas sui prezzi USA è già stat imprtante, cntribuend a disaccppiare il gas dalle qutazini del petrli /MW/h 70 Oil (Eur/bbl) 25 +3% Italia (PSV) Spt Eur (TTF) -48% USA (HH) Fnte: GME 16

19 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian 1.2 Il percrs eurpe vers la decarbnizzazine ed il mercat unic Le plitiche eurpee in materia di energia persegun due principali biettivi: quell della prgressiva decarbnizzazine dell ecnmia e quell della piena realizzazine di un mercat unic. Il percrs vers la decarbnizzazine Negli ultimi anni l Unine Eurpea ha decis di assumere un rul di leadership mndiale nella riduzine delle emissini di gas serra. Il prim fndamentale pass in tale direzine è stat la definizine di biettivi ambizisi già al 2020: Nel 2008, l Unine Eurpea ha varat il Pacchett Clima-Energia (csiddett Pacchett ), cn i seguenti biettivi energetici e climatici al 2020: Un impegn unilaterale dell UE a ridurre di almen il 20% entr il 2020 le emissini di gas serra rispett ai livelli del Gli interventi necessari per raggiungere gli biettivi al 2020 cntinuerann a dare risultati ltre questa data, cntribuend a ridurre le emissini del 40% circa entr il Un biettiv vinclante per l UE di cntribut del 20% di energia da fnti rinnvabili entr il 2020, cmpres un biettiv del 10% per i bicarburanti. Una riduzine del 20% nel cnsum di energia primaria rispett ai livelli previsti al 2020, da ttenere tramite misure di efficienza energetica. Tale biettiv, sl enunciat nel pacchett, è stat in seguit declinat, seppur in maniera nn vinclante, nella direttiva efficienza energetica apprvata in via definitiva nel giugn L Italia ha pienamente aderit all spirit del Pacchett Clima-Energia e ha recepit il quadr nrmativ eurpe, cn una declinazine degli biettivi che prevede al 2020: Un impegn vinclante di riduzine delle emissini pari al 18% cmplessivamente, ripartite cme segue: 21% per i settri ETS (Emissin Trading System, in particlare la generazine elettrica) e 13% rispett al 2005 nei settri nn cperti da sistema ETS. Un impegn vinclante del 17% di energia da fnti rinnvabili, cmpres un biettiv del 10% per i bicarburanti. Un impegn di riduzine del 20% nel cnsum di energia primaria al 2020 rispett ai livelli previsti. Nella nuva direttiva sull efficienza energetica apprvata nel giugn 2012 sn state individuate varie misure a dispsizine degli Stati membri per cnseguire tale biettiv. Inltre, in ambit Unine Eurpea si è iniziat a discutere gli scenari e gli biettivi per rizznti temprali di lung e lunghissim termine, ltre il 2020: 17

20 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian Nell studi denminat Energy Radmap 2050 si prevede infatti una riduzine delle emissini di gas serra del 80-95% entr il 2050 rispett ai livelli del 1990, cn un abbattiment per il settre elettric di ltre il 95%. I diversi scenari esaminati dalla Cmmissine per quest percrs assegnan grande imprtanza all efficienza energetica e alla prduzine da fnti rinnvabili, guardand anche cn attenzine all utilizz di energia nucleare e all svilupp della tecnlgia CCS, e prevedend un rul fndamentale per il gas durante la fase di transizine, che cnsentirà di ridurre le emissini sstituend carbne e petrli nella fase intermedia, almen fin al In particlare, i principali cambiamenti strutturali identificati includn: Un aument della spesa per investimenti e una cntempranea riduzine di quella per il cmbustibile. Un increment dell imprtanza dell energia elettrica, che dvrà quasi raddppiare la quta sui cnsumi finali (fin al 36-39%) e cntribuire alla decarbnizzazine dei settri dei trasprti e del riscaldament. Un rul cruciale affidat all efficienza energetica, che ptrà raggiungere riduzini fin al 40% dei cnsumi rispett al Un increment sstanziale delle fnti rinnvabili, che ptrann rappresentare il 55% dei cnsumi finali di energia (e dal 60 al 90% dei cnsumi elettrici). Un increment delle interazini tra sistemi centralizzati e distribuiti. In ambit Cmmissine Eurpea, inltre, è già cminciata una riflessine per individuare le azini ulteriri rispett al Pacchett che sarann necessarie per la realizzazine degli biettivi di lung-lunghissim perid della Radmap: Circa le fnti rinnvabili la Cmmissine suggerisce l adzine di milestnes al 2030 e ha annunciat la presentazine di prpste cncrete per le plitiche da adttare dp il Anche sull efficienza energetica la Cmmissine valuterà entr il 30 giugn 2014 i prgressi cmpiuti vers l biettiv cmplessiv eurpe e cnsidererà la pssibilità di intrdurre eventuali biettivi vinclanti. Particlare attenzine sarà inltre rivlta agli strumenti dedicati alla realizzazine degli biettivi di cnteniment delle emissini. Per quant riguarda i settri cperti da direttiva ETS, i prezzi della CO 2 finra nn si sn dimstrati in grad di frnire un adeguat segnale agli peratri. In tale ambit la Cmmissine sta valutand la pssibilità di ridurre il vlume di permessi da mettere all asta nel perid in quantità sufficiente a stabilizzare e sstenere i prezzi della CO 2 (meccanism del Set Aside ). Per quant riguarda tutti gli altri settri, è in crs di valutazine un prgett di mdifica della fiscalità energetica che punta ad unifrmare l impsizine fiscale minima per i prdtti energetici sulla base del cntenut energetic e di CO 2 emessa, eliminand distrsini di mercat cme regimi di esenzine previsti dal sistema attuale. 18

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Ottbre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e internazinale

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per. un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per. un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Agst 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Premessa Il cntest nazinale

Dettagli

27-3-2013. Approvazione del documento contenente la Strategia energetica nazionale.

27-3-2013. Approvazione del documento contenente la Strategia energetica nazionale. 27-3-2013 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 73 Apprvazine del dcument cntenente la Strategia energetica nazinale. Si rende nt che in data 8 marz 2013 è stat adttat il decret

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Scheda tecnica sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Valle d'aosta

Scheda tecnica sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Valle d'aosta Scheda tecnica sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 della Regine Valle d'asta Il prgramma di svilupp rurale della Regine Valle d'asta è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea l 11 nvembre 2015,

Dettagli

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Prvincia di Blzan Il prgramma di svilupp rurale (PSR) della Prvincia autnma di Blzan è stat ufficialmente adttat dalla Cmmissine eurpea

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Lmbardia Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Lmbardia, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 15 lugli

Dettagli

Scheda informativa sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per l Emilia Romagna

Scheda informativa sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per l Emilia Romagna Scheda infrmativa sul Prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per l Emilia Rmagna Il Prgramma di svilupp rurale (PSR) dell Emilia Rmagna, che delinea le prirità della Regine per l utilizz di circa 1,19 miliardi

Dettagli

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO Infrmativa relativa all attuazine attuazine del Prgramma Patt per l Svilupp Milan, 27 ttbre 2008 Stat attuazine del POR Cmpetitività 2007-2013 2013 Sistema Gestine e Cntrll Allegat XII POR Cmpetitività

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Tscana Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Tscana che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 26 maggi 2015, delinea

Dettagli

LE PREVISIONI MACROECONOMICHE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA

LE PREVISIONI MACROECONOMICHE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA Rapprti e Sintesi rilascia delle sintesi relative ai temi presidiati dal Centr Studi nella sua attività di mnitraggi dell andament ecnmic LE PREVISIONI MACROECONOMICHE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA Rma,

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Piemonte

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Piemonte Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Piemnte Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Piemnte, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 28 ttbre

Dettagli

Efficienza energetica: consumare meno, consumare meglio

Efficienza energetica: consumare meno, consumare meglio Inln Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322 Efficienza energetica: cnsumare men, cnsumare megli L esigenza La razinalizzazine e il miglirament dell

Dettagli

I nuovi incentivi per l energia termica da biomasse legnose: opportunità per gli investitori pubblici e privati Marino Berton - Aiel

I nuovi incentivi per l energia termica da biomasse legnose: opportunità per gli investitori pubblici e privati Marino Berton - Aiel I nuvi incentivi per l energia termica da bimasse legnse: pprtunità per gli investitri pubblici e privati Marin Bertn - Aiel Quant cntan le bienergie IN ITALIA nel quadr cmplessiv delle FER secnd le previsini

Dettagli

Scheda tecnica sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Calabria

Scheda tecnica sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Calabria Scheda tecnica sul Prgramma di svilupp rurale 2014-2020 della Regine Calabria Il prgramma di svilupp rurale (PSR) della Calabria, frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 20 nvembre 2015, delinea le

Dettagli

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere ITS S. Bandini Siena Indirizz Turism pag. 1/5 Turism Chi è? Eredita il vecchi crs per Perit Turistic Il Diplmat nel Turism ha cmpetenze specifiche nel cmpart delle imprese del settre turistic e cmpetenze

Dettagli

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE GLI STRUMENTI DELL'OPERATORE SANITARIO PER LA TUTELA DELLA SALUTE, DI TUTTI Nel 2008 l OMS ha presentat i lavri cnclusivi della Cmmissine sui Determinanti Sciali di

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

EWS - Energy Weather Solutions

EWS - Energy Weather Solutions EWS - Energy Weather Slutins Nat nel 1995, il Centr Epsn Mete (CEM) è una delle strutture private di ricerca applicata e di previsine in ambit meterlgic e climatlgic più accreditate. Nel crs degli ultimi

Dettagli

Dal 2013 sono Presidente di ADACI, Emilia Romagna e Marche. Associazione nazionale di Manager Uffici Acquisti e Supply Chain. PROGRAMMA DI PRESIDENZA

Dal 2013 sono Presidente di ADACI, Emilia Romagna e Marche. Associazione nazionale di Manager Uffici Acquisti e Supply Chain. PROGRAMMA DI PRESIDENZA Carpi, nvembre 2014 Cari Amici, Sn Marc Arletti, nat il 18 nvembre 1977, spsat cn Teresa e abbiam 2 figli Francesc di 8 anni e Maria Vittria di 4. Sn Amministratre Delegat di CHIMAR SPA, azienda che pera

Dettagli

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Rma, 22 Nvembre 2012 Vers la Strategia Nazinale di Adattament. Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri. Vers la Strategia Nazinale di Adattament Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri.

Dettagli

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa Secnd Rapprt annuale al Parlament Cnferenza stampa 15 lugli 2015 IL NUOVO QUADRO DELLA REGOLAZIONE Efficienza ecnmica delle gestini, cnteniment dei csti per gli utenti/cntribuenti e nuve cndizini di access

Dettagli

Fondo di investimento nel capitale di rischio

Fondo di investimento nel capitale di rischio Fnd di investiment nel capitale di rischi Finalità e Obiettivi Supprtare gli investimenti delle Piccle e Medie Imprese (PMI), peranti nel settre agricl, agralimentare di prima trasfrmazine, della pesca

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

GLI AIUTI DI STATO DESTINATI A PROMUOVERE GLI

GLI AIUTI DI STATO DESTINATI A PROMUOVERE GLI GLI AIUTI DI STATO DESTINATI A PROMUOVERE GLI INVESTIMENTI PER IL FINANZIAMENTO DEL RISCHIO Milan, 31 Marz 2015 Vanessa Bruynghe COMP H2, Aiuti di Stat per R&S&I and risk capital 1 Disclaimer Le pinini

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera 2007-2013 Prgramma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cperazine transfrntaliera Base giuridica La Cmmissine eurpea ha apprvat il 18 settembre 2007 il prgramma eurpe di cperazine territriale per la

Dettagli

Corso E.G.E. Finalità del corso. Destinatari. Location e Svolgimento. Esperto in Gestione dell Energia Settore Civile e Industriale.

Corso E.G.E. Finalità del corso. Destinatari. Location e Svolgimento. Esperto in Gestione dell Energia Settore Civile e Industriale. Cn la cllabrazine di: Crs 001-2015-1 Crs E.G.E. Espert in Gestine dell Energia Settre Civile e Industriale secnd la nrma UNI CEI 11339:2009 Durata: 35 re Crs Patrcinat da: SACERT e Cllegi dei PERITI INDUSTRIALI

Dettagli

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese Allegat A Tecnic superire per il marketing, l internazinalizzazine delle imprese 2011 Prgett didattic frmativ Nuve Tecnlgie per il Made in Italy nel settre dei servizi alle imprese ITS SERVIZI ALLE IMPRESE

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale Scheda 1. Band per la cncessine di agevlazini alle imprese per favrire la registrazine di marchi cmunitari e internazinali Nazinale Tempistiche e scadenze del band Le dmande ptrann essere presentate dal

Dettagli

16 Aprile 2013. www.energystrategy.it

16 Aprile 2013. www.energystrategy.it 16 Aprile 2013 www.energystrategy.it Energy & Strategy Grup - 2013 www.energystrategy.it Energy & Strategy Grup - 2013 2 Il cntest internazinale Il cntest italian Il quadr nrmativ e la fine del Quint Cnt

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012 Grundbreaking Innvative Financing f Training in a Eurpean Dimensin D2.1 MODELLO GIFTED Nvembre 2012 N di riferiment del 517624-LLP-1-2011-1-AT-GRUNDTVIG-GMP prgett N del pian WP 2 Mdelling retributiv Deliverable

Dettagli

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future Plitiche Cmunitarie Sintesi dell esistente e prgettualità future 1. La Cmmissine Eurpa: analisi e prpste di lavr Nel mandat 2005 2009 la Cmmissine UPI Eurpa e Plitiche Internazinali ha raggiunt i seguenti

Dettagli

PERCORSO ISO 9001:2015

PERCORSO ISO 9001:2015 PERCORSO ISO 9001:2015 In cllabrazine cn Intrduzine: Per la fine del 2015 è prevista l entrata in vigre della nuva versine della ISO (Internatinal Organizatin fr Standardizatin) 9001:2015, l standard internazinale

Dettagli

SCHEDA DI ISCRIZIONE da compilare e restituire via e-mail all indirizzo g.vero@idramanagement.com oppure via fax allo 049.8591204

SCHEDA DI ISCRIZIONE da compilare e restituire via e-mail all indirizzo g.vero@idramanagement.com oppure via fax allo 049.8591204 Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm SCHEDA DI ISCRIZIONE da cmpilare e restituire via e-mail all indirizz g.ver@idramanagement.cm ppure via fax all 049.8591204

Dettagli

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Lgistica, Trasprti, Cmmerci Internazinale La frmazine rganizzata dal nstr netwrk mira a sddisfare la necessità d apprfndiment dei temi relativi ai temi di Acquisti,Lgistica

Dettagli

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki Prtcll per la Respnsabilità Sciale Centrale del Latte di Firenze, Pistia e Livrn S.p.A Mukki Firenze, 8 Aprile 2015 1. SCOPO Il Prtcll per la Respnsabilità Sciale (Prtcll) e la Carta degli Impegni (Carta)

Dettagli

IL POSITION PAPER AIGET

IL POSITION PAPER AIGET IL POSITION PAPER AIGET 2014 Agenda Struttura del Psitin Paper Liberiam il mercat dell energia Quant resta del mercat? Una reglamentazine gestibile e prevedibile? Distributri - venditri I desiderata AIGET

Dettagli

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Pratica di Certificazine energetica e Acustica in edilizia Cncetti e spunti applicativi Relatre: Davide Stefan Guerra La Gestine Energetica cme mderna risrsa ambientale, ecnmica e lavrativa Gestine dell

Dettagli

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero...

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero... Sistema di Gestine Offerte e Organizzazine dell Attività Cmmerciale Perché e per chi. Il prcess di interazine cliente azienda che prta alla predispsizine dell fferta di un mezz di prduzine è mlt cmplicat

Dettagli

Forum Internazionale. Nuove energie per lo sviluppo competitivo e sostenibile della città. CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione

Forum Internazionale. Nuove energie per lo sviluppo competitivo e sostenibile della città. CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione Frum Internazinale Nuve energie per l svilupp cmpetitiv e sstenibile della città CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazine Pisa Palazz dei Cngressi 1,2 e 3 Lugli 2010 Green City Energy è prmss da: Cmune

Dettagli

Corso E.G.E. Finalità del corso. Destinatari. Location e Svolgimento. Esperto in Gestione dell Energia Settore Civile e Industriale.

Corso E.G.E. Finalità del corso. Destinatari. Location e Svolgimento. Esperto in Gestione dell Energia Settore Civile e Industriale. Cn la cllabrazine di: Crs 001-2016-1 Crs E.G.E. Espert in Gestine dell Energia Settre Civile e Industriale secnd la nrma UNI CEI 11339:2009 Durata: 35 re Crs Patrcinat da:sacert Organizzat da: Ordine degli

Dettagli

Sfide e soluzioni per il GPP

Sfide e soluzioni per il GPP Event di Netwrking Nazinale GPP2020 Sfide e sluzini per il GPP 1 ttbre 2014, Rma L 1 ttbre 2014 press l Acquari Rman-Casa dell Architettura, nell ambit del Frum Internazinale degli acquisti verdi, CmpraVerde-BuyGreen,

Dettagli

Le proposte delle PMI per il Piemonte. Torino, maggio 2014

Le proposte delle PMI per il Piemonte. Torino, maggio 2014 Le prpste delle PMI per il Piemnte Trin, maggi 2014 Indice Il cntest Gli ambiti di intervent Le prpste Il cntest - 1/5 In questi anni attraversati da prfndi mutamenti nell scenari cmpetitiv glbale, il

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA Scpi, biettivi ed rganizzazine Premessa: L'art. 23 del D. Lgs. 114/98 ha previst la cstituzine dei C.A.T. (Centri di Assistenza Tecnica) per accmpagnare

Dettagli

SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE

SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE Stt la supervisine scientifica del Prf. Agstin Cappelli e del Prf. Cesare Pzzi (Grupp di Ricerche Industriali e Finanziarie

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

Curriculum dell Ente al 27-10-2010

Curriculum dell Ente al 27-10-2010 Via Dum 214, 80138 Napli, Piazza Filibert 39, 80049 Smma Vesuviana E-mail inf@finetica.net, Web www.finetica.net, CF 94183600637 Curriculum dell Ente al 27-10-2010 FINETICA viene cstituita da un grupp

Dettagli

Corrado Passera Ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti

Corrado Passera Ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti Intervent di Crrad Passera Ministr dell Svilupp Ecnmic, delle Infrastrutture e dei Trasprti Presentazine Pian Exprt Rma, 16 gennai 2013 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

Esempio di Business Plan

Esempio di Business Plan Esempi di Business Plan Presentiam un esempi di business plan relativ ad un pian industriale nel settre della plastica. Stria dell azienda E stata da pc cstituita la scietà PLASTICA spa. Il settre nel

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA ALLEGATO A) SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA [ ] C.F. 80017210727, cn sede in [ ], Via [ ], in persna del legale rappresentante pr tempre dtt. [ ] (di seguit, anche sl Operatre) E L Istitut di Servizi

Dettagli

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare LaReS Labratri Relazini Sindacali Il sistema pensinistic e la previdenza cmplementare a cura di Matte Zendrn, Pensplan Centrum spa A partire dagli anni 90, gverni e maggiranze di divers rientament plitic

Dettagli

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi Amministrazine e Bilanci Dcente di riferiment: Patrizia Tettamanzi Il prim macr-mdul ha l biettiv di permettere ai partecipanti di apprfndire la cnscenza degli strumenti fndamentali per una crretta applicazine

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

P7_TA-PROV(2011)0511 Apertura e neutralità della rete Internet in Europa

P7_TA-PROV(2011)0511 Apertura e neutralità della rete Internet in Europa P7_TA-PROV(2011)0511 Apertura e neutralità della rete Internet in Eurpa Risluzine del Parlament eurpe del 17 nvembre 2011 sull'apertura e la neutralità della rete Internet in Eurpa Il Parlament eurpe,

Dettagli

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989 Nme e Cgnme: Lides Canaia Data di nascita: 5 Marz 1961 Funzine attuale: Direttre Area Gestinale Istruzine: * Laurea in Architettura cnseguita press l Istitut Universitari di Architettura di Venezia nel

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA BENEFICIARI SCADENZA RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI BANDO SCHEDA SINTESI BANDO MIUR PER CLUSTER CENTRO NORD 2012 AVVISO PER LO SVILUPPO E POTENZIAMENTO DI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Fndi FAR cmplessivi

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Marc GARGIULO Data di nascita 20 ttbre 1962 Qualifica Categria D Amministrazine Giunta Reginale della Campania - AGC Turism e Beni Culturali Settre

Dettagli

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 Misura INTERNAZIONALIZZAZIONE Finalità della Misura Incentivare gli investimenti diretti ad accrescere l espansine gegrafica dei prdtti campani e la penetrazine

Dettagli

Progetto di Istituto LEGALITA

Progetto di Istituto LEGALITA Prgett di Istitut LEGALITA Il seguente prgett investe tutti e tre gli rdini sclastici (infanzia, primaria e secndaria di I grad),in quant l Istitut, pne al centr del Pian dell Offerta Frmativa l educazine

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla rifrma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegn dell studente (frequenza dei crsi e studi individuale)

Dettagli

Sodastream al Festival dell Acqua. L Aquila 6-11 Ottobre 2013

Sodastream al Festival dell Acqua. L Aquila 6-11 Ottobre 2013 Sdastream al Festival dell Acqua L Aquila 6-11 Ottbre 2013 Chi è Sdastream Sdastream è la scietà leader nel mercat mndiale degli strumenti per la preparazine dmestica di acqua frizzante e di bevande gasate.

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro Carta dei Servizi al Lavr della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl INDICE 1. Cs è la Carta dei Servizi al Lavr 2. Presentazine della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl Missine e Finalità Attività

Dettagli

Chi è AIGET Benvenuto ddl concorrenza Elementi di distorsione della concorrenza nell energia e idee per superarli

Chi è AIGET Benvenuto ddl concorrenza Elementi di distorsione della concorrenza nell energia e idee per superarli Agenda Chi è AIGET Benvenut ddl cncrrenza Elementi di distrsine della cncrrenza nell energia e idee per superarli Agenda Chi è AIGET Benvenut ddl cncrrenza Elementi di distrsine della cncrrenza nell energia

Dettagli

IL MODELLO DI RIFERIMENTO

IL MODELLO DI RIFERIMENTO allegat 1 Alternanza Scula Lavr Il Prgett Rete telematica delle Imprese Frmative Simulate-IFSper la diffusine dell innvazine metdlgica ed rganizzativa IL MODELLO DI RIFERIMENTO Sit Web: www.ifsitalia.net

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI FAUGLIA Prvincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.41 31.03.2012 OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO LA SCUOLA MEDIA DI FAUGLIA IN CORSO

Dettagli

Allegato E RELAZIONE TECNICA

Allegato E RELAZIONE TECNICA Allegat E Cmune di Pzzuli Cmune di Quart RELAZIONE TECNICA PROGRAMMA OPERATIVO FESR Campania 2007/2013 Asse n. 3 EnergiaObiettiv Operativ 3.3 Cnteniment ed efficienza della dmanda Prgramma ENERGIA EFFICIENTEPian

Dettagli

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO L articl 11.1 del Band di invit a presentare Prgetti di Ricerca Industriale e Svilupp Sperimentale nei settri strategici di Regine Lmbardia

Dettagli

Corso di Project Management

Corso di Project Management Crs di Prject Management I edizine L prpne un percrs frmativ sul prject management. La cmplessità rmai raggiunta dai vari prgrammi di ricerca e di cperazine internazinale e l estrema cmpetitività in ambit

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

Scuola C.A.S.T. Trani, 18 marzo 2010 Ragionamenti a più voci sul Centro del Futuro1

Scuola C.A.S.T. Trani, 18 marzo 2010 Ragionamenti a più voci sul Centro del Futuro1 Scula C.A.S.T. Trani, 18 marz 2010 Raginamenti a più vci sul Centr del Futur1 I partecipanti alla Scula C.A.S.T. hann sviluppat due METAPLAN2 cntempranei in due tempi: Prim Metaplan: Esigenze dal territri

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli

LO SCENARIO DEL DOPO-CONSOLIDAMENTO NEL SETTORE FINANZIARIO. Ricerca sulle aree di criticità evidenziate dal Rapporto Ferguson

LO SCENARIO DEL DOPO-CONSOLIDAMENTO NEL SETTORE FINANZIARIO. Ricerca sulle aree di criticità evidenziate dal Rapporto Ferguson LO SCENARIO DEL DOPO-CONSOLIDAMENTO NEL SETTORE FINANZIARIO Ricerca sulle aree di criticità evidenziate dal Rapprt Fergusn 2004-2005 Indice Frum scientific Il prtcll della ricerca q q q q Intrduzine Luci

Dettagli

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI INFORMAZIONE FISCALE OTTOBRE 2012 Ai Sig.ri Clienti Lr Sedi OGGETTO: In vigre le nuve regle sulle cessini di prdtti agralimentari Il 24 ttbre 2012 sn entrate in vigre le nuve regle sulla cmmercializzazine

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

La gestione e l uso razionale dell energia

La gestione e l uso razionale dell energia La gestine e l us razinale dell energia Da: www.electrprtal.net Quadr sintetic iniziale L'us razinale dell'energia può essere definit cme quella perazine tecnlgica cn la quale si intende cnseguire l biettiv

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

Indice. Via Campo d Arrigo 40-42/r - 50131 Firenze Tel. 055 4089304 fax. 055 4089942 www.multiverso.biz info@multiverso.biz

Indice. Via Campo d Arrigo 40-42/r - 50131 Firenze Tel. 055 4089304 fax. 055 4089942 www.multiverso.biz info@multiverso.biz Indice 1. intrduzine 2. analisi del cntest territriale e del mercat 3. scuting 4. netwrking 5. learning 6. Avvi e accmpagnament 7. iniziative cmplementari Via Camp d Arrig 40-42/r - 50131 Firenze www.multivers.biz

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

SETTORE PRIVATI. Analisi & Mercati fee only dispone di sistemi informatici e tecnologici che consentono di monitorare e analizzare l intera offerta.

SETTORE PRIVATI. Analisi & Mercati fee only dispone di sistemi informatici e tecnologici che consentono di monitorare e analizzare l intera offerta. SETTORE PRIVATI Analisi & Mercati fee nly è leader a Rma nella cnsulenza finanziaria senza cnflitti di interesse ed pera cn ricnsciuta prfessinalità. Analisi & Mercati fee nly aderisce all unic cdice etic

Dettagli

Indice. 1. Comunicato stampa. 2. Documentazione aggiuntiva

Indice. 1. Comunicato stampa. 2. Documentazione aggiuntiva Indice 1. Cmunicat stampa NTN e SNR uniscn le lr frze per assumere un leadership mndiale nella prduzine di cuscinetti 2. Dcumentazine aggiuntiva - La cmplementarietà di NTN e di SNR per le gamme di prdtti

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi La valutazine dei rischi per la sicurezza e per la salute degli peratri di un servizi veterinari: l esperienza della ASL RM B * e della ASL RM C #. Relatri: * Dr. Rme Di Giuseppe - # Dr. Palmerin Mascitta

Dettagli

La gestione informatizzata del farmaco

La gestione informatizzata del farmaco Azienda Ospedaliera di Verna Dipartiment di Medicina Clinica e Sperimentale Medicina Interna B - Reumatlgia La gestine infrmatizzata del farmac Crdinatre Stefania Discnzi Reggi Emilia 11-12 XII 2008 CRITICITA

Dettagli