La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA"

Transcript

1 La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012

2 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte le ecnmie ccidentali e il nstr Paese è stat tra quelli più clpiti. All stess temp, l svilupp senza precedenti di mlte regini del mnd sta esercitand una pressine sempre più frte sugli equilibri ambientali e sui prezzi delle materie prime, tra cui quelle energetiche. Per l Italia è priritari trnare a crescere in maniera sstenibile dal punt di vista ecnmic e ambientale. Sl csì avrem svilupp, ccupazine e risrse per garantire maggire equità e ridurre il nstr ingente debit pubblic. E per crescere è fndamentale aumentare la cmpetitività delle imprese e del nstr sistema ecnmic. Il settre energetic ha un rul fndamentale nella crescita dell ecnmia del Paese, sia cme fattre abilitante (avere energia a bass cst, cn limitat impatt ambientale e cn elevat livell di servizi è una cndizine fndamentale per l svilupp delle imprese e per le famiglie), sia cme fattre di crescita in sé (pensiam ad esempi al ptenziale della Green ecnmy). Assicurare un energia più cmpetitiva e sstenibile è dunque una delle sfide più rilevanti per il futur del nstr Paese. Ecc perché ci è sembrat indispensabile lavrare alla definizine di una Strategia Energetica Nazinale che espliciti in maniera chiara gli biettivi principali da perseguire nei prssimi anni, tracci le scelte di fnd e definisca le prirità d azine pur essend cnsci di agire in un cntest di liber mercat e cn lgiche di svilupp nn cntrllabili centralmente. Il presente dcument cstituisce dunque la base per l ampia cnsultazine pubblica che intendiam avviare nelle prssime settimane cn i principali attri cinvlti, direttamente e indirettamente, nel settre energetic e che sfcerà in una nuva Strategia Energetica per il Paese. 1

3 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Cntenuti Sintesi dei messaggi chiave 1. Il cntest internazinale e italian 1.1. Due vincitri nell scenari glbale 1.2. Il percrs eurpe vers la decarbnizzazine ed il mercat unic 1.3. Il punt di partenza per l Italia: sfide e pprtunità 2. Gli biettivi della nuva Strategia Energetica Nazinale 2.1. Il rul dell energia per la crescita e il valre di una Strategia Energetica 2.2. Quattr biettivi chiave per il settre 3. Le prirità d azine e i risultati attesi 3.1. Sette prirità per i prssimi anni 3.2. Risultati attesi al Un apprcci flessibile al percrs di decarbnizzazine di lung termine 4. Apprfndiment delle prirità d azine 4.1. Efficienza energetica 4.2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe 4.3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili 4.4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric 4.5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine carburanti 4.6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali 4.7. Mdernizzazine del sistema di gvernance 5. Il settre dell energia mtre per la crescita ecnmica 5.1. Ricerca e svilupp nel settre dell energia 5.2. Green-white ecnmy e settri tradizinali: impatt attes sulla crescita 1

4 La Nuva Strategia Energetica Nazinale 2

5 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave Sintesi dei messaggi chiave Cntest e biettivi In un cntest macrecnmic difficile e incert, tutti gli sfrzi del Paese devn essere rientati vers la ripresa di una crescita sstenibile. Questa nn può che avvenire attravers un miglirament sstanziale della cmpetitività del sistema ecnmic italian. In quest cntest, il nstr sistema energetic può e deve gicare un rul chiave per miglirare la cmpetitività italiana. Per farl è essenziale che affrnti alcune imprtanti sfide: Prezzi dell energia per imprese e famiglie superiri rispett a quelli degli altri Paesi eurpei (un altr spread che ci penalizza frtemente). Sicurezza di apprvviginament nn ttimale nei mmenti di punta, in particlare per il gas, ed elevata dipendenza da fnti fssili di imprtazine. Alcuni peratri del settre in difficltà ecnmic-finanziarie. Rilanciare la cmpetitività nn implica tuttavia un cmprmess cn le scelte di sstenibilità ambientale che sn state fatte cn l adesine agli biettivi eurpei per il 2020 e cn la definizine del percrs di decarbnizzazine vers il Al cntrari, è necessari che cmpetitività e sstenibilità ambientale vadan a braccett. Cerentemente cn queste necessità, la nuva Strategia Energetica Nazinale si incentra su quattr biettivi principali: 1. Ridurre significativamente il gap di cst dell energia per i cnsumatri e le imprese, cn un allineament ai prezzi e csti dell energia eurpei. E questa l area in cui si parte da una situazine di maggir criticità e per la quale sn necessari i maggiri sfrzi: differenziali di prezz di ltre il 25% ad esempi per l energia elettrica hann un impatt decisiv sulla cmpetitività delle imprese e sul bilanci delle famiglie. 2. Raggiungere e superare gli biettivi ambientali definiti dal Pacchett eurpe Clima-Energia 2020 (csiddett ). Tutte le scelte di plitica energetica quindi mirerann a miglirare gli standard ambientali e di decarbnizzazine, già ggi tra i più elevati al mnd, e a far assumere al Paese un rul esemplare a livell glbale. 3. Cntinuare a miglirare la nstra sicurezza di apprvviginament, sprattutt nel settre gas, e ridurre la dipendenza dall ester. E necessari miglirare sprattutt la capacità di rispsta ad eventi critici (cme la crisi del gas del febbrai 2012 ci ha dimstrat) e ridurre il nstr livell di imprtazini, che ggi cstan al Paese circa 62 miliardi di eur l ann. 4. Favrire la crescita ecnmica sstenibile attravers l svilupp del settre energetic. L svilupp della filiera industriale dell energia può e deve essere un biettiv in sé della strategia energetica, cnsiderand le pprtunità, anche internazinali, che si presenterann in un settre in cntinua 3

6 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave crescita (stimati 38 mila miliardi di investimenti mndiali al 2035) e la tradizine e cmpetenza del nstr sistema industriale in mlti segmenti rilevanti. Prirità d azine e risultati attesi Nel medi-lung perid, vver per il 2020 (principale rizznte di riferiment di quest dcument), per il raggiungiment degli biettivi citati la strategia si articla in sette prirità cn specifiche misure a supprt avviate in crs di definizine: 1. La prmzine dell Efficienza Energetica, strument ideale per perseguire tutti gli biettivi spra menzinati, per la quale si prevede il superament degli biettivi eurpei. 2. La prmzine di un mercat del gas cmpetitiv, integrat cn l Eurpa e cn prezzi ad essa allineati, e cn l pprtunità di diventare il principale Hub sud-eurpe. 3. L svilupp sstenibile delle energie rinnvabili, per le quali intendiam superare gli biettivi eurpei ( ), cntenend al cntemp l nere in blletta. 4. L svilupp di un mercat elettric pienamente integrat cn quell eurpe, efficiente (cn prezzi cmpetitivi cn l Eurpa) e cn la graduale integrazine della prduzine rinnvabile. 5. La ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti, vers un assett più sstenibile e cn livelli eurpei di cmpetitività e qualità del servizi. 6. L svilupp sstenibile della prduzine nazinale di idrcarburi, cn imprtanti benefici ecnmici e di ccupazine e nel rispett dei più elevati standard internazinali in termini di sicurezza e tutela ambientale. 7. La mdernizzazine del sistema di gvernance, cn l biettiv di rendere più efficaci e più efficienti i nstr prcessi decisinali. La realizzazine di questa strategia cnsentirà un evluzine del sistema graduale ma significativa ed il superament degli biettivi eurpei , cn i seguenti risultati attesi al 2020: Allineament dei prezzi all ingrss ai livelli eurpei per tutte le fnti energetiche: elettricità, gas e carburanti miliardi di eur/ann di fattura energetica estera (rispett ai 62 miliardi attuali), cn la riduzine dall 84 al 67% della dipendenza dall ester, grazie a efficienza energetica, aument prduzine rinnvabili, minre imprtazine di elettricità e maggire prduzine di risrse nazinali. 180 miliardi di eur di investimenti da qui al 2020, sia nella green e white ecnmy (rinnvabili e efficienza energetica), sia nei settri tradizinali (reti elettriche e gas, rigassificatri, stccaggi, svilupp idrcarburi). - 19% di emissini di gas serra, superand gli biettivi eurpei per l Italia pari al 18% di riduzine rispett alle emissini del

7 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave 23% di incidenza dell energia rinnvabile sui cnsumi primari (rispett all 11% del 2010) cn una riduzine dall 86 al 76% dei cmbustibili fssili. In particlare, ci si attende che le rinnvabili diventin la prima fnte nel settre elettric, superand il gas, cn ltre il 38% dei cnsumi (rispett al 23% del 2010). - 24% dei cnsumi primari rispett all andament inerziale al 2020 (vver, -4% rispett al 2010), superand gli biettivi eurpei di -20%, principalmente grazie alle azini di efficienza energetica. Per quant riguarda l rizznte di lung e lunghissim perid (2030 e 2050), l Italia cndivide l spirit della Radmap eurpea 2050 di sstanziale decarbnizzazine dell ecnmia, che punta ad un abbattiment fin all 80% delle emissini. Gli ultimi decenni ci hann tuttavia mstrat cme sia difficile prevedere l evluzine tecnlgica e dei mercati, sprattutt su rizznti di lunghissim perid. L Italia si prpne quindi una strategia di lung perid flessibile ed efficiente per perseguire la scelta di fnd di decarbnizzazine, prestand attenzine e facend leva sprattutt tramite la ricerca e l svilupp tecnlgici sui pssibili elementi di discntinuità (quali, tra gli altri, una più rapida riduzine dei csti nelle tecnlgie rinnvabili e di accumul, nei bicarburanti, nella cattura e stccaggi della CO 2 ). Apprfndiment delle prirità d azine Per ciascuna di queste prirità spra descritte sn stati definiti gli biettivi e le iniziative cncrete da prtare avanti per il lr raggiungiment. Eccne una breve sintesi: 1. Efficienza energetica L efficienza energetica rappresenta la prima prirità della nuva strategia energetica. Al centr delle plitiche vi è quindi il lanci di un grande prgramma che cnsenta il superament degli biettivi eurpei al 2020 e il perseguiment di una leadership industriale per catturare la frte crescita internazinale attesa nel settre. In particlare, ci si prpne di risparmiare ulteriri 20 Mtep di energia primaria al 2020, equivalente ad un risparmi di quasi il 25% rispett all scenari di riferiment eurpe (superand csì l biettiv del 20%), evitand l emissine di circa 55 milini di tnnellate di CO2 l ann e l imprtazine di circa 8 miliardi di eur l ann di cmbustibili fssili. Le ptenzialità degli interventi di efficientament in Italia, mlte dei quali cn ritrn ecnmic psitiv, sn imprtanti, ma numerse barriere all adzine specifiche nei diversi settri di applicazine ne impediscn la piena realizzazine. Gli sfrzi per il raggiungiment degli biettivi di risparmi energetic sarann quindi rientati al superament delle barriere all adzine di tecnlgie per l efficientament, razinalizzand e rinfrzand strumenti ed azini dedicate a ciascun segment e settre. In particlare si prevede: Il raffrzament di standard minimi e nrmative, in particlare per quant riguarda l edilizia ed il settre dei trasprti. L estensine nel temp delle detrazini fiscali, prevalentemente dedicate al settre delle ristrutturazini civili, che andrann crrette per renderle più efficaci ed efficienti in termini di cstbenefici. 5

8 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave L intrduzine di incentivazine diretta per gli interventi della Pubblica Amministrazine, impssibilitata ad accedere al meccanism delle detrazini e che intendiam svlga un rul di esempi e guida per il rest dell ecnmia. Il raffrzament degli biettivi e dei meccanismi dei Certificati Bianchi, prevalentemente dedicati al settre industriale, che avrann un rul fndamentale data la rilevanza del settre e l efficienza di cst che un strument di mercat cme quest dvrebbe garantire. Oltre agli strumenti citati spra, sarann inltre determinanti alcuni fattri abilitanti quali il raffrzament del mdell ESCO, l azine di cntrll e enfrcement delle misure, le azini di cmunicazine e sensibilizzazine, il miglirament del sistema di mnitraggi e cntabilizzazine dei risultati e il supprt alla ricerca e all innvazine. L insieme delle misure citate vengn stimate in circa miliardi di eur di supprt pubblic cumulat al 2020, in grad di stimlare miliardi di eur di investimenti cmplessivi, cn imprtanti ricadute su un settre industriale in cui si vule puntare alla leadership internazinale e cn un impatt di circa 8 miliardi di eur l ann di risparmi di cmbustibile imprtat. 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe L svilupp di un mercat cmpetitiv ed efficiente del gas e l pprtunità di diventare il principale hub sud eurpe sn elementi chiave per cnsentire al Paese di recuperare cmpetitività e miglirare il su prfil di sicurezza. Le scelte di fnd sn msse dall esigenza di allineare i prezzi nazinali a quelli dei principali Paesi eurpei, garantire la sicurezza e la diversificazine delle fnti di apprvviginament e creare un mercat liquid e cmpetitiv, pienamente integrat cn il mercat e la rete eurpea, cnsentend all Italia di diventare un paese di interscambi cn l Eurpa (ffrend anche servizi a valre aggiunt) e di transit dalle fnti di apprvviginament del Sud/Sud-Est. Gli biettivi principali sn quindi: la riduzine del differenziale di prezz nel 2011 pari a 5,7 eur/mwh (25%) cn i mercati nrd eurpei, e l increment del margine di sicurezza del sistema in situazini di emergenza. Per raggiungere tali biettivi, il quadr nrmativ, reglatri e infrastrutturale nazinale dvrà evlvere significativamente. In particlare, gli interventi prpsti includn: La prmzine del pien utilizz dell esistente capacità di trasprt dall Eurpa vers l Italia, attravers un applicazine rapida e rigrsa delle regle definite a livell eurpe per la gestine delle cngestini e di allcazine della capacità transfrntaliera. In particlare, si intende prmuvere il pien utilizz della capacità del gasdtt Transitgas. La realizzazine delle Infrastrutture Essenziali (Essential Facilities, realizzabili cn csti di investiment a caric del sistema) per garantire nel medi perid sufficiente capacità di imprt e di stccaggi, anche per perazini spt. Queste beneficerann di garanzia di ricavi, iter autrizzativi accelerati e prirità reglatria, e verrann selezinate attravers prcedure pubbliche basate su criteri trasparenti di cst-benefici per il sistema. 6

9 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave Il supprt alla realizzazine di altre infrastrutture di imprtazine (gasdtti e terminali GNL), anche in regime di esenzine dall access dei terzi, nn cnsiderate Essential Facilities. Queste infrastrutture ptrann avere un rul chiave nella diversificazine delle fnti e delle rtte di apprvviginament. La prmzine della dispnibilità di capacità di cntr-fluss virtuale e fisica vers i mercati del Nrd e Centr Eurpa, per sfruttare a pien la nstra psizine gegrafica di cllegament dell Eurpa cn il Mediterrane. La prmzine dell svilupp di nuva capacità di stccaggi, in particlare per le esigenze di punta in ergazine, cn l biettiv di raggiungere il valre di 400 milini di smc/girn dagli attuali 275. La definizine del reglament per il mercat a termine, al fine di sviluppare efficacemente la brsa italiana del gas, presuppst essenziale per un mercat efficiente e liquid. La revisine della mdalità di allcazine e access alla capacità di stccaggi in maniera nn discriminatria per tutti gli peratri. Il rapid cmpletament del prcess di separazine prprietaria di SNAM, al fine di creare un sggett frte, indipendente e stabile, in grad di sviluppare nuvi investimenti sia in Italia che all ester e garantire la piena terzietà di access. La prmzine dell effettuazine delle gare per la cncessine del servizi di distribuzine del gas, in md da avere un sistema più efficiente e cn minri csti. 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Le energie rinnvabili sn un element centrale della Strategia Energetica. In quest ambit, le scelte di fnd sn: il superament dei target di prduzine rinnvabile eurpei 2020, cn un più equilibrat bilanciament tra le diverse fnti; la sstenibilità ecnmica dell svilupp del settre cn un allineament dei csti di incentivazine ai livelli eurpei; una preferenza per le tecnlgie cn maggiri ricadute sulla filiera ecnmica nazinale. In termini di biettivi quantitativi ci si prpne di raggiungere il 20% dei cnsumi finali lrdi al 2020 (rispett all biettiv eurpe del 17%), pari a circa 24 Mtep di energia finale l ann, in particlare cn un biettiv pari al 38% dei cnsumi finali nel settre elettric, al 20% nel settre termic, e al 10% nei trasprti. In termini di interventi per raggiungere questi biettivi, ci si prpne: Per il settre elettric, che ha quasi già raggiunt gli biettivi fissati per il 2020, cntinuare a sstenere l svilupp, cntenend gli neri per il sistema ed incrementand la capacità di gvern del vlume e del mix. In quest ambit il Gvern ha varat recentemente due decreti ministeriali allcand ulteriri 3,5 miliardi di eur l ann di incentivi, cn un impegn cmplessiv nei 20 anni di ulteriri 70 miliardi di eur che si aggiungerann ai 170 già impegnati. Gli incentivi unitari vengn ridtti avvicinandsi ai livelli eurpei, pur rimanend al di spra degli altri Paesi, e si spsta il mix vers tecnlgie a maggir ricaduta sulla filiera ecnmica del Paese e a maggire innvazine. Nel medi-lung perid, si prevede la graduale riduzine 7

10 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave degli incentivi (cn un previst annullament, in particlare nel cas del ftvltaic) e la cmpleta integrazine cn il mercat elettric e cn la rete. Grazie al supprt incentivante mess a dispsizine e all attes raggiungiment della grid parity del ftvltaic, sn previsti per le rinnvabili elettriche inclusi i rifacimenti circa miliardi di eur di investimenti cumulati al Per il settre termic la strategia di svilupp si basa su una serie di meccanismi specifici dedicati alle diverse categrie d us. Per l stiml delle rinnvabili di piccla taglia si punta all intrduzine di un Cnt Termic che incentivi le tecnlgie più virtuse, cprend una quta dei csti di investiment iniziale. L nere attes a regime per il sistema è di circa 900 milini di eur l ann cn cpertura sulle tariffe di gas. Per gli interventi di maggire dimensine rimane il meccanism di supprt dei Certificati Bianchi, che dvrebbe indirizzare vers la massimizzazine dell efficacia ed efficienza degli interventi. Particlare attenzine verrà inltre riservata alle ptenzialità del teleriscaldament e teleraffrescament, attravers l attivazine di un fnd di garanzia. A frnte del sistema di incentivi mess a dispsizine sn attesi miliardi di eur di investimenti cumulati al 2020, in un settre industriale in cui l Italia vanta già un imprtante presenza. Per quant riguarda il settre dei trasprti l svilupp dei bicarburanti è ggett di ampia discussine a livell internazinale, dati i dubbi sulla effettiva sstenibilità dei bicarburanti tradizinali, e per quest mtiv la Direttiva Eurpea in materia sarà rivista nel La scelta di fnd è quella di una transizine vers la secnda e terza generazine, al mment tuttavia ancra nn in grad di sstituire cmpletamente le fnti tradizinali. L Italia cnferma l biettiv al 2020 del 10% di bicarburanti, che in termini di csti per il sistema ptrebbe avere un nere di circa 1 miliard di eur l ann (stima extra-csti rispett all us di carburanti da cmbustibili fssili). Al cntemp, ci si prpne di partecipare attivamente alla revisine della Direttiva Eurpea, in ttica di prmzine della secnda e terza generazine di bicarburanti, lasciand aperta la pssibilità di valutazine in ambit eurpe di una psticipazine dell biettiv nel cas in cui sia necessari più temp per un adeguat svilupp di queste tecnlgie. Nel breve termine, il Gvern ha già adttat alcuni prvvedimenti tattici per rientare il settre vers la prduzine di bicarburanti di secnda generazine (dve vantiam eccellenze) e per favrire l svilupp del sistema nazinale e cmunitari lung la filiera di prduzine. 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Il mercat elettric italian sta attraversand una fase di prfnda trasfrmazine. La strategia in quest settre punta a tre biettivi principali: allineare prezzi e csti dell elettricità ai valri eurpei; assicurare la piena integrazine nel mercat eurpe; mantenere e sviluppare un mercat liber e pienamente integrat cn la prduzine da fnti rinnvabili, eliminand prgressivamente tutti gli elementi di distrsine e assrbend gradualmente la svraccapacità prduttiva attuale. Per eliminare il differenziale di cst ltre alle azini descritte per l allineament dei prezzi del gas e degli incentivi per le rinnvabili ai livelli eurpei si prvvederà a: Il cnteniment delle inefficienze e distrsini di mercat. In particlare si attiverà un attenta revisine delle vci in blletta negli altri neri di sistema (diversi dalla cmpnente A3, che 8

11 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave pesan per circa il 4% sul cst dell energia elettrica), già cminciata cn quella sugli incentivi Cip6 e cn le azini di accelerazine del decmmissining nucleare. L svilupp della rete elettrica, per ridurre le cngestini e i clli di bttiglia tra zne di mercat ed i vincli al pien sfruttament della capacità prduttiva più efficiente. Una revisine delle agevlazini a specifici segmenti di clientela. Diverse categrie, in particlare le piccle-medie imprese ad elevata incidenza di cnsumi energetici, risultan infatti svantaggiate dall attuale sistema. Per cgliere le pprtunità derivanti dall integrazine eurpea, sarà necessari armnizzare il nstr sistema attuale ed assicurarsi che tutte le scelte future cnvergan al cntest di regle eurpe. In particlare richiederann un attenzine strategica: La definizine dei cdici di rete eurpei e della gvernance del mercat, e in particlare le nuve linee guida per l allcazine della capacità di trasprt e la gestine delle cngestini trans-frntaliere, anche cn la Svizzera. L armnizzazine delle prcedure perative al fine di favrire un efficiente accppiament dei mercati ( market cupling ). Tra questi assume particlare riliev la riflessine sul manteniment men del prezz unic nazinale (PUN), che cstituisce un element di diffrmità rispett agli altri mercati eurpei. L increment della capacità di intercnnessine trans-frntaliera. Ci aspettiam che l integrazine cn il mercat unic pssa rappresentare un pprtunità imprtante per il parc di generazine italian sprattutt se le azini di allineament dei csti del gas avrann pien effett per pter esprtare energia ( imprtarne men) e servizi di dispacciament vers i mercati eurpei, alleviand il prblema di svraccapacità prduttiva del sistema. Per integrare al megli la crescente capacità rinnvabile sarà necessari affrntare sia le prblematiche dvute all eccess di prduzine, sia quelle di sicurezza del sistema in un mercat in cui il parc termelettric viene prgressivamente spiazzat. In particlare, la ptenziale svra-prduzine a livell lcale nazinale sarà gestita: In maniera preventiva, cn effett sui nuvi impianti, identificand le aree critiche, limitand la ptenza incentivabile in quelle aree, e adttand specifiche prescrizini in termini di prestazine. Nel breve, tramite una pianificazine di distacchi di imprtazini e/ di prduzine rinnvabile in cas di verflw. Nel medi perid, raffrzand le linee di trasprt e distribuzine tra le diverse aree. Nel lung perid, rinfrzand l svilupp di sistemi di cntrll evluti della distribuzine (smart grid) e la capacità di accumul, anche tramite l adzine diffusa di sistemi a batterie. Per quant riguarda la garanzia dell adeguatezza e sicurezza del servizi in presenza di scarsa prgrammabilità e rapidi cambiamenti della prduzine: 9

12 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave Nell attuale cntest di svraccapacità, l peratre di rete sarà in grad di assicurare la cntinuità cn gli esistenti meccanismi di remunerazine dei servizi (in particlare, il Mercat dei Servizi di Dispacciament). In quest ambit, cme dett, appare anche cme un pprtunità quella di esprtare servizi di dispacciament per i sistemi elettrici eurpei intercnnessi. Nel medi-lung perid, un meccanism di remunerazine della capacità ben calibrat e stabile si ptrebbe rendere pprtun per assicurare i margini di riserva necessari. Il meccanism, laddve la situazine di svraccapacità dvesse rientrare, sarà basat su aste che avrann l biettiv di minimizzare i csti ttali del sistema. E auspicabile che venga sviluppata una reglamentazine armnizzata a livell eurpe in quest camp. 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti La raffinazine e la distribuzine di carburanti sn settri di grande rilevanza per il Paese, che attraversan un perid di frti cambiamenti e di difficltà. Gli biettivi della SEN in queste aree si prpngn di accmpagnare il settre della raffinazine vers una prgressiva ristrutturazine e ammdernament, e di cntenere i prezzi dei prdtti petrliferi e miglirare la qualità del servizi della distribuzine per i cnsumatri. Per quant riguarda la ristrutturazine del settre della raffinazine, si è già intrdtt si prevede di intrdurre: Il ricnsciment della strategicità delle raffinerie e l intrduzine di prcedure semplificate per la lr ricnversine. La prmzine di un pian di ristrutturazine del settre, cn la pssibilità di nuvi investimenti miranti a razinalizzare e ammdernare i cicli prduttivi, rientand il settre vers prdtti di miglire qualità. L intrduzine di una green label in ambit cmunitari per allineare gli standard ambientali e le cndizini cmpetitive delle prduzini extra-ue. Per quant riguarda il settre della distribuzine carburanti, si prevedn interventi per: Incrementare il livell di liberalizzazine del settre. Quest tramite, ad esempi, l increment della mdalità self-service, la rimzine di vincli sulle attività nn il, il miglirament della cmunicazine e della trasparenza dei prezzi e la prgressiva intrduzine di nuve frme di gestine degli impianti di distribuzine e di mdalità di frnitura. Razinalizzare la rete carburanti e la cntrattualistica. Quest tramite, ad esempi, l implementazine di misure per la chiusura di impianti incmpatibili, l intrduzine di nuve tiplgie cntrattuali, la pssibilità per i gestri di riscattare l impiant, e l incentivazine alla diffusine del metan per auttrazine. Sarà inltre emanat, in recepiment della relativa Direttiva, il decret relativ alle scrte bbligatrie di prdtti petrliferi, cstituend l Organism centrale di stccaggi. Si prevede 10

13 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave inltre di cstituire una piattafrma della lgistica, csì da far nascere un mercat della capacità di stccaggi dei prdtti petrliferi, ed un mercat all ingrss dei carburanti. 6. Prduzine nazinale di idrcarburi L Italia è altamente dipendente dall imprtazine di cmbustibili fssili, cn una bilancia cmmerciale energetica negativa per ben 62 Miliardi di Eur. All stess temp, il Paese ha a dispsizine significative riserve di gas e petrli, le più imprtanti in Eurpa dp i paesi nrdici. In quest cntest è dvers fare leva anche su queste risrse, dati i benefici in termini ccupazinali e di crescita ecnmica. D altra parte, ci si rende cnt dei ptenziali rischi ambientali ed è quindi fndamentale la massima attenzine per prevenire tali rischi (peraltr il settre in Italia ha una stria di incidentalità tra le migliri al mnd). In termini di biettivi, ci si prpne al 2020 di sviluppare l attuale prduzine di circa 24 milini di be/ann (barili di li equivalente) di gas e 57 di li, prtand dal ~7 al ~14% il cntribut al fabbisgn energetic ttale. Quest cnsentirà di mbilitare investimenti per circa 15 miliardi di eur, nuvi psti di lavr, ed un risparmi sulla fattura energetica di circa 5 miliardi di eur l ann. Per il raggiungiment degli biettivi descritti sn necessari sia prvvedimenti di tip nrmativ, che garantiscan il rispett dei più elevati standard internazinali in termini di sicurezza e tutela ambientale e semplifichin gli iter autrizzativi, sia iniziative di supprt al settre industriale, per favrire l ulterire svilupp di pli tecnlgici. In particlare gli interventi di carattere nrmativ si prpngn di: Semplificare gli iter autrizzativi, ggi particlarmente lunghi e cmplessi, ad esempi adttand un mdell, largamente diffus in Eurpa e nel mnd, di cnferiment di un titl abilitativ unic per esplrazine e prduzine e prevedend un termine ultim per l espressine di intese e pareri da parte degli enti lcali (si veda il prssim capitl relativ alla Gvernance). Rimdulare i limiti di tutela ffshre impsti dal Dlgs. 128, cnservand margini di sicurezza uguali superiri a quelli degli altri Paesi UE. Agli interventi di natura nrmativa, sarà imprtante accmpagnare iniziative di supprt al raffrzament dei pli tecnlgici/industriali in Emilia Rmagna, Lmbardia, Abruzz, Basilicata, Sicilia. Tra i fattri abilitanti, viene infine cnsiderat imprtante il miglirament delle attività di supprt del MiSE, che ha avviat una revisine delle attività interne di Prject Management. 7. Mdernizzazine del sistema di gvernance Per realizzare la strategia energetica definita sarà indispensabile raffrzare e crdinare la partecipazine italiana alla csiddetta fase ascendente dei prcessi decisinali internazinali (sprattutt eurpei), miglirare e semplificare il crdinament rizzntale a livell nazinale, e miglirare il crdinament dell azine tra Stat, Regini e Enti lcali. In particlare: Per quant riguarda le attività di frmazine della legislazine eurpea si intende raffrzare la qualità e incisività della partecipazine delle Amministrazini nazinali al prcess di 11

14 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Sintesi dei messaggi chiave elabrazine delle nrme cmunitarie, raffrzare la cnsultazine cn stakehlder nazinali in md da avere psizini cnslidate nazinali sui temi in discussine, e intrdurre un maggir crdinament cn i rappresentanti in eurparlament. Per quant riguarda il livell nazinale, si ritiene imprtante rinfrzare le frme di cnsultazine e cndivisine preventive su biettivi e strumenti, riducend ve pssibile la cncertazine delle nrme secndarie. Per quant riguarda il rapprt tra Stat, Regini e Enti lcali, si ritiene imprtante: affrntare il tema della mdifica della Cstituzine, invcata da più parti, per riprtare in cap all Stat le cmpetenze in materia di energia per quant riguarda le infrastrutture di rilevanza nazinale; raffrzare il cinvlgiment dei territri nelle scelte che riguardan gli insediamenti energetici, cn l istitut del dibattit pubblic infrmativ, e l intrduzine di frme di crdinament preventiv cn le Regini, in md da ridurre incertezze e cntenzis. La frmulazine, cndivisine e apprvazine della Strategia Energetica Nazinale rappresenta un prim pass vers una maggire trasparenza ed efficacia dei meccanismi di gvernance. 12

15 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian 1. Il cntest internazinale e italian 1.1 Due vincitri nell scenari glbale Il cntest internazinale è attualmente difficile e incert. L ecnmia glbale è in fase di rallentament e prevedere l evluzine dell scenari energetic futur è un esercizi cmpless. Vi sn tuttavia alcuni trend glbali che è altamente prbabile che segnerann l svilupp del settre energetic nel lung termine. Nell analizzare il cntest internazinale, quest dcument fa leva sulle analisi di alcune delle più affermate istituzini internazinali di ricerca e analisi nel settre dell energia (ad es. IEA, EIA, BP). Cn queste premesse, si prevede che l scenari glbale nei prssimi anni sia caratterizzat dalle seguenti tendenze: La dmanda di energia nel mnd è prevista in crescita (+50% al 2035), ma cn un andament frtemente differenziat tra diverse aree gegrafiche: quasi piatta nei Paesi industrializzati; in frte aument in quelli in via di svilupp (+85%), i quali rappresenterann ltre il 60% della dmanda glbale tra vent anni. D altra parte, il mnd sta diventand sempre più efficiente: l intensità energetica (energia cnsumata per unità di PIL) è prevista diminuire del 2% l ann nei prssimi 20 anni, in accelerazine rispett al tass dell 1-1,5% registrat negli ultimi decenni. Tra le fnti di energia, il gas e le rinnvabili sn sempre più in espansine, a scapit sprattutt del petrli, che perderà qute imprtanti, mentre carbne e nucleare manterrann sstanzialmente la lr quta di mercat attuale: Il petrli sta prgressivamente perdend imprtanza relativa (da quasi il 50% dell energia primaria degli anni 70 a pc più del 30% attuale e tra il 25 e il 30% al 2030), ma il su cnsum in termini assluti è cmunque attes in crescita e, sprattutt, l evluzine prevista appare alquant preccupante: i nuvi giacimenti sn sempre più cstsi da sfruttare, mentre è previst un aument del pes della prduzine dei Paesi OPEC e delle cmpagnie nazinali dei paesi prduttri (Natinal Oil Cmpanies) ed una evluzine del bilanci dmanda-fferta vers scenari di prezz difficili. Alcuni sviluppi tecnlgici ptrebber miglirare quest scenari ad esempi, l svilupp di fnti nn cnvenzinali (tight il/shale il, il sands), la riduzine della dmanda di petrli nei trasprti (bicarburanti, veicli elettrici) ma è imprbabile che tali tecnlgie abbian un impatt stravlgente entr i prssimi 20 anni. Il carbne è previst in frte cal nei Paesi OCSE, cmpensat dalla crescita sprattutt in Cina e India in particlare nei prssimi 10 anni. Grazie alle ampie riserve dispnibili, il bilanci dmanda-fferta risulterà più equilibrat di quell del petrli. 13

16 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian TAVOLA 1 Tra le fnti di energia il gas e le rinnvabili sn sempre più in espansine, mentre il petrli perderà qute di mercat Percent del ttale energia primaria mndiale Carbne Petrli Gas Rinnvabili Nucleare Fnte: BP Energy Outlk 2011 Il nucleare è previst in crescita sl nei Paesi nn-ocse (in particlare Cina, Crea, India, Russia), mentre in Occidente nn si prevedn sviluppi significativi (in particlare in Eurpa), sia a causa di un prfil ecnmic di csti/ rischi elevati, sia per i timri sulla sicurezza dell attuale tecnlgia, che prterann ad una rivalutazine dei margini di sicurezza degli impianti in esercizi in cstruzine e ad un rinnvat impegn dei Paesi ccidentali sui temi della ricerca, della riduzine e messa in sicurezza dei rifiuti, e della cperazine internazinale per l impieg sicur del nucleare negli usi civili. Le rinnvabili sn la fnte che si prevede crescerà maggirmente, sia in valre relativ che asslut. Tale crescita sarà guidata da un prevedibile aument della sensibilità ambientale, ma sprattutt dall attesa riduzine dei csti delle tecnlgie nei prssimi 20 anni, che cnsentirann di mettere in cmpetizine alla pari mlte delle fnti rinnvabili cn le tecnlgie fssili tradizinali, cnsiderand anche gli effetti della tassazine (diretta indiretta) delle emissini di CO 2. Quest svilupp rappresenterà anche un imprtante pprtunità industriale: gli investimenti nel mnd sn attesi passare da miliardi di dllari cumulati nel perid , a nel decenni successiv, in cui rappresenterann circa l 80% degli investimenti in generazine elettrica. Nnstante questa crescita, il cntribut delle fnti rinnvabili all energia primaria ttale resterà relativamente limitat (tra 15 e 18% al 2035) rispett alle fnti fssili tradizinali (petrli, gas e carbne avrann una quta cmplessiva del 75%). 14

17 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian TAVOLA 2 Nei prssimi 20 anni è attesa una frte riduzine dei csti delle tecnlgie rinnvabili Csti di investiment, $2010 per kw, valri medi eurpei % Slare termdinamic Ftvltaic su edifici Elic ffshre Elic nshre Fnte: Wrld Energy Outlk 2011 TAVOLA 3 Le prspettive di svilupp delle rinnvabili determinerann un mercat glbale di dimensini cnsiderevli Investimenti cumulati in energie rinnvabili, Miliardi di dllari, Pari a circa l 80% degli investimenti in generazine elettrica 55% NON-OCSE 48% 45% OCSE 52% Fnte: Wrld Energy Outlk

18 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian Per quant riguarda il gas, la dmanda glbale è prevista in significativ aument, dai miliardi di metri cubi attuali agli ltre previsti nel 2035 ( l età dell r per il gas menzinata dalla IEA), trainata dal cnsum in Asia, sprattutt per la generazine elettrica, ma anche per usi industriali e civili. L fferta crescerà parimenti, cn una sempre maggire diversificazine gegrafica ed una maggir imprtanza del mercat GNL (gas naturale liquefatt). Un rul trainante avrà il csiddett gas nn cnvenzinale (shale gas, tight gas e calbed methane), che tra vent anni è previst che rappresenti tra il 25 e il 30% della prduzine mndiale (e tra il 50 e il 65% della crescita assluta di vlumi da qui al 2035), anche se l svilupp di questa tecnlgia in mlti Paesi dipenderà dall effettiva sfruttabilità delle riserve gelgiche identificate e dalla sluzine delle prblematiche ambientali. Finra la rivluzine del gas nn cnvenzinale ha dispiegat i prpri effetti sprattutt negli Stati Uniti, che sn rapidamente diventati autsufficienti e dve i prezzi sn crllati: nel 2011 il prezz medi sul mercat statunitense (Henry Hub) è stat pari a 7-8 /MWh, rispett ai /MWh eurpei e ai 28 del mercat spt italian (PSV). La situazine del gas in Eurpa è peculiare. E l unica grande regine mndiale in cui è previst un cal di prduzine (anche cn iptesi ttimistiche riguard l svilupp di gas nn cnvenzinale) ed è quella in cui è previst l aument più bass dei cnsumi, a causa della limitata crescita ecnmica, delle plitiche di efficienza energetica e dell effett di sstituzine delle rinnvabili. Ciò determinerà cmunque la necessità di un aument delle imprtazini tra 100 e 150 miliardi di metri cubi nei prssimi anni. TAVOLA 4 L impatt della capacità di shale gas sui prezzi USA è già stat imprtante, cntribuend a disaccppiare il gas dalle qutazini del petrli /MW/h 70 Oil (Eur/bbl) 25 +3% Italia (PSV) Spt Eur (TTF) -48% USA (HH) Fnte: GME 16

19 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian 1.2 Il percrs eurpe vers la decarbnizzazine ed il mercat unic Le plitiche eurpee in materia di energia persegun due principali biettivi: quell della prgressiva decarbnizzazine dell ecnmia e quell della piena realizzazine di un mercat unic. Il percrs vers la decarbnizzazine Negli ultimi anni l Unine Eurpea ha decis di assumere un rul di leadership mndiale nella riduzine delle emissini di gas serra. Il prim fndamentale pass in tale direzine è stat la definizine di biettivi ambizisi già al 2020: Nel 2008, l Unine Eurpea ha varat il Pacchett Clima-Energia (csiddett Pacchett ), cn i seguenti biettivi energetici e climatici al 2020: Un impegn unilaterale dell UE a ridurre di almen il 20% entr il 2020 le emissini di gas serra rispett ai livelli del Gli interventi necessari per raggiungere gli biettivi al 2020 cntinuerann a dare risultati ltre questa data, cntribuend a ridurre le emissini del 40% circa entr il Un biettiv vinclante per l UE di cntribut del 20% di energia da fnti rinnvabili entr il 2020, cmpres un biettiv del 10% per i bicarburanti. Una riduzine del 20% nel cnsum di energia primaria rispett ai livelli previsti al 2020, da ttenere tramite misure di efficienza energetica. Tale biettiv, sl enunciat nel pacchett, è stat in seguit declinat, seppur in maniera nn vinclante, nella direttiva efficienza energetica apprvata in via definitiva nel giugn L Italia ha pienamente aderit all spirit del Pacchett Clima-Energia e ha recepit il quadr nrmativ eurpe, cn una declinazine degli biettivi che prevede al 2020: Un impegn vinclante di riduzine delle emissini pari al 18% cmplessivamente, ripartite cme segue: 21% per i settri ETS (Emissin Trading System, in particlare la generazine elettrica) e 13% rispett al 2005 nei settri nn cperti da sistema ETS. Un impegn vinclante del 17% di energia da fnti rinnvabili, cmpres un biettiv del 10% per i bicarburanti. Un impegn di riduzine del 20% nel cnsum di energia primaria al 2020 rispett ai livelli previsti. Nella nuva direttiva sull efficienza energetica apprvata nel giugn 2012 sn state individuate varie misure a dispsizine degli Stati membri per cnseguire tale biettiv. Inltre, in ambit Unine Eurpea si è iniziat a discutere gli scenari e gli biettivi per rizznti temprali di lung e lunghissim termine, ltre il 2020: 17

20 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Il cntest internazinale e italian Nell studi denminat Energy Radmap 2050 si prevede infatti una riduzine delle emissini di gas serra del 80-95% entr il 2050 rispett ai livelli del 1990, cn un abbattiment per il settre elettric di ltre il 95%. I diversi scenari esaminati dalla Cmmissine per quest percrs assegnan grande imprtanza all efficienza energetica e alla prduzine da fnti rinnvabili, guardand anche cn attenzine all utilizz di energia nucleare e all svilupp della tecnlgia CCS, e prevedend un rul fndamentale per il gas durante la fase di transizine, che cnsentirà di ridurre le emissini sstituend carbne e petrli nella fase intermedia, almen fin al In particlare, i principali cambiamenti strutturali identificati includn: Un aument della spesa per investimenti e una cntempranea riduzine di quella per il cmbustibile. Un increment dell imprtanza dell energia elettrica, che dvrà quasi raddppiare la quta sui cnsumi finali (fin al 36-39%) e cntribuire alla decarbnizzazine dei settri dei trasprti e del riscaldament. Un rul cruciale affidat all efficienza energetica, che ptrà raggiungere riduzini fin al 40% dei cnsumi rispett al Un increment sstanziale delle fnti rinnvabili, che ptrann rappresentare il 55% dei cnsumi finali di energia (e dal 60 al 90% dei cnsumi elettrici). Un increment delle interazini tra sistemi centralizzati e distribuiti. In ambit Cmmissine Eurpea, inltre, è già cminciata una riflessine per individuare le azini ulteriri rispett al Pacchett che sarann necessarie per la realizzazine degli biettivi di lung-lunghissim perid della Radmap: Circa le fnti rinnvabili la Cmmissine suggerisce l adzine di milestnes al 2030 e ha annunciat la presentazine di prpste cncrete per le plitiche da adttare dp il Anche sull efficienza energetica la Cmmissine valuterà entr il 30 giugn 2014 i prgressi cmpiuti vers l biettiv cmplessiv eurpe e cnsidererà la pssibilità di intrdurre eventuali biettivi vinclanti. Particlare attenzine sarà inltre rivlta agli strumenti dedicati alla realizzazine degli biettivi di cnteniment delle emissini. Per quant riguarda i settri cperti da direttiva ETS, i prezzi della CO 2 finra nn si sn dimstrati in grad di frnire un adeguat segnale agli peratri. In tale ambit la Cmmissine sta valutand la pssibilità di ridurre il vlume di permessi da mettere all asta nel perid in quantità sufficiente a stabilizzare e sstenere i prezzi della CO 2 (meccanism del Set Aside ). Per quant riguarda tutti gli altri settri, è in crs di valutazine un prgett di mdifica della fiscalità energetica che punta ad unifrmare l impsizine fiscale minima per i prdtti energetici sulla base del cntenut energetic e di CO 2 emessa, eliminand distrsini di mercat cme regimi di esenzine previsti dal sistema attuale. 18

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

La ricetta italiana. Le proposte degli Amici della Terra in occasione dell iniziativa del Governo:

La ricetta italiana. Le proposte degli Amici della Terra in occasione dell iniziativa del Governo: AMICI DELLA TERRA ITALIA www.amicidellaterra.it La ricetta italiana Le proposte degli Amici della Terra in occasione dell iniziativa del Governo: Verso Parigi 2015. Gli Stati generali dei cambiamenti climatici

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI Italian translation SINTESI WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 Il World Energy Outlook (WEO) 2012 è uno strumento indispensabile per i decision maker della politica e dell industria

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale. Qualche commento

Strategia Energetica Nazionale. Qualche commento Strategia Energetica Nazionale. Qualche commento Alessandro Clerici Chairman Study Group World Energy Resources and Technologies del WEC Internazionale Il documento MISE, emesso a fine ottobre 2012 per

Dettagli

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture Cassa depositi e prestiti Gas naturale Marzo 2013 Il mercato del gas naturale in Italia: lo sviluppo delle infrastrutture nel contesto europeo Studio di settore 03 Cassa depositi e prestiti Gas naturale

Dettagli

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa ALTHESYS Presentazione IREX Annual Report 2013 GSE Roma, 18 aprile 2013 Non solo energia elettrica INDICE

Dettagli

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER 15 giugno 2015 Il Decreto di incentivazione delle FER non fotovoltaiche in via di emanazione dal Ministero dello Sviluppo Economico dovrebbe

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio.

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Un complesso avvio delle policy di sostegno alle rinnovabili La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Inefficace

Dettagli

INTERVENTI A SUPPORTO DELLE POLITICHE EUROPEE

INTERVENTI A SUPPORTO DELLE POLITICHE EUROPEE Programma Operativo Nazionale Governance e Assistenza Tecnica (FESR 2007 2013) - Asse II Obiettivo Operativo II.4 INTERVENTI A SUPPORTO DELLE POLITICHE EUROPEE Ricognizione preliminare delle principali

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO. La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO. La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 14.11.2012 COM(2012) 652 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012 (Testo rilevante ai

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli