Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari Protesica (0424/88.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari Protesica (0424/88."

Transcript

1 Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari Protesica (0424/ ) Capitolato speciale per la fornitura di protesi ortopediche e materiale per traumatologia/osteosintesi per le S.C. di Ortopedia e Traumatologia dei P.O. San Bassiano e di Asiago, con utilizzo del conto deposito ART. 1 - OGGETTO E NORME GENERALI... 1 ART. 2 - FABBISOGNO PRESUNTO E CARATTERISTICHE TECNICHE E QUALITATIVE RICHIESTE... 2 ART. 3 - DURATA DELLA FORNITURA ART. 4 - PERIODO DI PROVA ART. 5 - CONSEGNA E RESA DELLA MERCE NON UTILIZZATA ART. 6 - CONTROLLI E VERIFICHE ART. 7 - REVISIONE PREZZI ART. 8 - AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO ART. 9 FATTURAZIONE, PAGAMENTI E TRACCIABILITA ART. 10 PENALITA PER NON CONFORMITÀ IN CORSO DI FORNITURA ART. 11 DEPOSITO CAUZIONALE DEFINITIVO ART. 12 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ART. 13 CONTRATTO ART DIVIETI ART CONTESTAZIONI E CONTROVERSIE ART NORME FINALI PROCEDURA CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE IMPORTO PRESUNTO PER 3 ANNI DURATA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO DI GARA Aperta Offerta economicamente più vantaggiosa ,50.= + IVA (non vi sono oneri per rischi di interferenza) 3 anni più eventuale rinnovo per 24 mesi dott.ssa Chiara Tracanzan RESPONSABILE DELLA PRATICA Mirca Fabris RIFERIMENTI TECNICI S.C. Ortopedia e Traumatologia ART. 1 - OGGETTO E NORME GENERALI II presente Capitolato Speciale d'appalto ha per oggetto la fornitura di protesi ortopediche e materiale per traumatologia/osteosintesi per le S.C. di Ortopedia e Traumatologia dei P.O. San Bassiano e di Asiago, con utilizzo del conto deposito - contratto estimatorio, nelle quantità e con le caratteristiche tecniche e qualitative indicate al seguente art. 2. Il procedimento di gara sarà disciplinato dalle disposizioni previste dal D. Lgs. n.163 del 12 aprile 2006 e successive modifiche ed integrazioni - Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, - 1 -

2 servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE. ART. 2 - FABBISOGNO PRESUNTO E CARATTERISTICHE TECNICHE E QUALITATIVE RICHIESTE I quantitativi di seguito indicati per i vari lotti sono i consumi presunti per 12 mesi, e precisamente : PROTESI D ANCA ANCA - LOTTO 1 CIG E PROTESI D ANCA NON CEMENTATA DA PRIMO IMPIANTO N. 15 Stelo corto non cementato risparmio di bone stock conservazione della geometria del collo lega di titanio 3 differenti raggi di curvatura mediale 4 differenti angoli CCD sezione trapezoidale curva rivestimento plasma spray cono morse 12/14 N. 8 cotile non cementato a press fit a spiccata osteointegrazione lega di Titanio con finitura esterna in metallo trabecolare / tantalio forma ellittica fori per fissaggio viti diametri dal 44 al 70 circa tripla tribologia: polietilene altamente reticolato, metallo-metallo e ceramica-ceramica Delta nei diametri interni mm assemblaggio inserto coppa con meccanismo cono morse per gli inserti metallo-metallo e ceramica-ceramica Delta; con perni equatoriali per gli inserti in polietilene N. 7 Cotile a press fit lega di Titanio forma emisferica con ribassamento polare macrostruttura con fasce equatoriali dentate x favorire la stabilità primaria e l osteointegrazione fori per fissaggio viti diametri dal 46 al 68 tripla tricologia: polietilene altamente reticolato, metallo-metallo e ceramica-ceramica Delta nei diametri interni mm assemblaggio inserto coppa con meccanismo cono morse per gli inserti metallo-metallo e ceramica-ceramica Delta ; con perni equatoriali per gli inserti in polietilene N. 5 inserti metallo metallo N. 5 inserti ceramica-ceramica Delta N. 5 inserti poletilene N. 3 Testa in metasul teste mm N. 2 Testa Cr Co teste mm N. 10 Testa in ceramica Biolox Delta cono 12/14 teste mm Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 2

3 ANCA - LOTTO N. 2 - CIG MATERIALE DA CEMENTAZIONE N. 60 dosi cemento da 40 gr. N. 40 dosi cemento da 20 gr. N. 30 dosi cemento con antibiotico con doppio principio attivo 40 gr. N. 40 miscelatori sottovuoto N. 40 siringhe per iniezione del cemento con pressurizzatore N. 80 tappi endomidollari con inseritori Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 ANCA - LOTTO N. 3 CIG PROTESI ANCA NON CEMENTATA CON FEMORE A TROMBETTA MODULARE N. 40 stelo femorale retto modulare stelo femorale retto modulare interamente in lega di titanio non cementato a sezione trapezoidale con alette pronunciate antero-posteriori nella zona prossimale e apice distale molto rastremato. spalla smussata (in modo tale che l asse della stessa sia parallelo a quello dello stelo per prevenire il posizionamento in varo e per preservare il bone stock osseo). disponibile in 10 taglie circa. disponibilità di versione Plus (10 taglie) con 10 mm di augmentation prossimale. possibilità di utilizzo di colli modulari a sezione ellittica in lega di titanio e/o CrCo di tre diverse lunghezze. Le versioni corta e lunga devono consentire variazioni in anti-retro versione, in varo e valgo di 8 e 15, in funzione combinata (antiver so-retroverso 4 e varo-valgo 6 ). La versione extra-lunga deve prevedere variazioni in anti-retro versione e varo-valgo di 8. Il follow-up clinico dei colli modulari deve essere di almeno 15 anni. N. 20 Cotile in titanio a press-fit a spiccata osteointegrazione realizzato in lega di titanio, disponibile in 14 misure dalla 42 alla 64 mm, con incrementi da 2 mm. rivestimento esterno in titanio poroso ottenuto per trattamento plasma-spray sotto vuoto e/o idrossiapatite per favorire l osteointegrazione. cotile con 12 alette equatoriali antirotazionali prive di rivestimento e di fori per viti di stabilizzazione. componente acetabolare, dotata di tappo polare, provvista di tre fori per viti opportunamente sigillati. inserti polietilene Cross-linked, ceramica-ceramica Biolox Delta teste cono 12/14 per accoppiamento metallo/metallo, ceramica/ceramica Biolox Delta e CrCo/polietilene disponibilità di software per la pianificazione preoperatoria digitale. N 20 Cotile in titanio a press-fit realizzato in lega di titanio con finitura esterna in matrice spugnosa di titanio, disponibile in 16 misure dalla 46 alla 64 mm. e superiori, con incrementi da 2 mm. polietilene altamente reticolato e con diametri interni da 28 a 56 mm. con incrementi da 2 mm. Disponibilità di teste in ceramica Biolox Forte per accoppiamento polietilene reticolato e da 28,32,36,38,40,42,46,50 e 54 mm. 3

4 N. 20 inserto Pe da 28,32,36,38,40,42,46,50,e 54 mm. N. 20 inserto ceramica Biolox Delta da 28, 32,36 mm. N. 10 teste in ceramica teste in ceramica BIOLOX Delta da 28, 32 e 36 mm., per accoppiamenti con inserti in polietilene reticolato e ceramica/ceramica BIOLOX Delta. N. 25 teste teste in Cr.Co.Mo. da 28, 32, 36 mm, per accoppiamenti con inserti in metallo/metallo e polietilene altamente reticolato N. 5 teste in ceramica teste in ceramica BIOLOX Forte da 38, 40, 42, 46 mm. e oltre, per accoppiamenti con inserti in polietilene reticolato. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 ANCA - LOTTO N. 4 CIG ENDO-ARTROPROTESI MODULARE CEMENTATA E NON CEMENTATA CPV N. 40 stelo retto modulare non cementato stelo retto modulare non cementato in lega di titanio, a doppia conicità progressiva della porzione metafisaria, a sezione quadrangolare, con una ridotta spalla laterale. la superficie a contatto con l osso rivestita in titanio poroso nella porzione prossimale con scanalature longitudinali e trasversali atte ad aumentare il press-fit. lo stelo deve essere disponibile in 10 taglie. il sistema deve prevedere a richiesta versione rivestita in HA con o senza colletto. N. 10 stelo retto modulare cementato stelo retto modulare cementato a doppia conicità progressiva della porzione metafisaria, a sezione quadrangolare, con una ridotta spalla laterale. presenza di un collare che ottimizzi la cementazione. disponibile in almeno cinque taglie. strumentario dedicato, unico per l intero sistema protesico N. 50 colli modulari (possibilità di utilizzo) di colli modulari a sezione ellittica in lega di titanio e/o CrCo di tre diverse lunghezze. Le versioni corta e lunga devono consentire variazioni in anti-retro versione, in varo e valgo di 8 e 15, in funzione combinata (antiver so-retroverso 4 e varo-valgo 6 ). La versione extra-lunga deve prevedere variazioni in anti-retro versione e varo-valgo di 8. il follow-up clinico dei colli modulari deve essere di almeno 15 anni. N. 15 cotile a doppia articolarità cotile a doppia articolarità, con una componente acetabolare realizzata in acciaio, con finitura superficiale in titanio poroso e idrossiapatite necessaria per la osteo-integrazione del cotile stesso all osso, disponibile dalla misura 44 alla 64. la parte interna, lucidata a specchio, compatibile con inserti in polietilene con interno da 22 e 28 mm. all interno, nella parte equatoriale, presenza di una parte incava nella quale poter alloggiare l impattatore e garantire una tenuta meccanica. nella parte esterna dell inserto presenza di sfere metalliche di piccolo diametro (2 mm) poste a 120 che possono essere utilizzate come repere radi ografico. 4

5 N. 10 inserti mobili N. 35 cupola biarticolare cupola biarticolare in acciaio e polietilene ad altissimo peso molecolare (UHMWPE). Misure disponibili dalla 40 mm alla 60 mm con incrementi di 1 mm. parte metallica e parte in polietilene devono essere assemblate e fissate tra di loro in modo tale da garantire la stabilità meccanica del pezzo finito. il sistema deve prevedere la fissazione della testina attraverso un apposito anello estraibile. Tale modularità della cupola deve quindi poter consentire delle prove intra-operatorie all operatore. N. 5 coppa da cementare in polietilene coppa da cementare in polietilene cross-lincked di varie misure e diametri il sistema deve poter essere integrato a richiesta di specifico software per la pianificazione preoperatoria digitale. N. 50 teste Cr.Co.Mo da 22 e 28 mm. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 ANCA - LOTTO N. 5 - CIG COTILE DA REVISIONE N. 10 cotile in lega di titanio cotile di forma ovoidale realizzato in lega di titanio Ti6Al4V, con bordo metallico di 20, disponibile in almeno 9 taglie. la finitura superficiale del cotile deve mostrare dei microsolchi concentrici orizzontali e verticali, su tutta la parte a contatto diretto con la superficie ossea ed una rugosità, ottenuta per sabbiatura. una doppia serie di fori disposti cranialmente deve consentire l utilizzo di viti che garantiscano sia la stabilizzazione primaria dell impianto, sia l eventuale mantenimento di graft ossei in situ. N. 8 inserti polietilene N. 1 inserti ceramica N. 1 inserti metallo l impianto deve prevedere l eventuale applicazione di un gancio ischiatico, disponibile in tre lunghezze e di placche iliache destre e sinistre a 4-5 o 6 fori. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 ANCA - LOTTO N. 6 CIG A STELO DA REVISIONE MODULARE N. 10 steli da revisione modulare 5

6 stelo da revisione modulare realizzato interamente in lega di titanio (TiAl6V4) composto di tre componenti: parte distale, parte prossimale e collo modulare; lo stelo distale troncoconico nelle versioni da 135 mm, 175 mm, 215 mm circa, ciascuna con diametri variabili da 10 mm. a 22 mm. con incrementi di 1 mm (almeno 13 taglie). lo stelo corto è retto, mentre quello medio e quello lungo devono essere precurvati, per meglio adattarsi alla forma del femore. alette longitudinali per assicurare un ottimo ancoraggio corticale con effetto antirotatorio. la parte prossimale deve essere disponibile in sette taglie e ciascuna deve essere utilizzabile con qualsiasi stelo. N. 10 colli modulari a sezione ellittica è previsto l utilizzo di colli modulari a sezione ellittica in lega di titanio e/o CrCo di tre diverse lunghezze. Le versioni corta e lunga devono consentire variazioni in anti-retro versione, in varo e valgo di 8 e 15, in funzione combinata (antiver so-retroverso 4 e varo-valgo 6 ). La versione extra-lunga deve prevedere variazioni in anti-retro versione e varo-valgo di 8. Il follow-up clinico dei colli modulari deve essere di almeno 15 anni. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 PROTESI DI GINOCCHIO GINOCCHIO - LOTTO N. 7 CIG E2A SISTEMA PROTESICO TRICOMPARTIMENTALE N. 5 componente femorale cementata anatomica il cui disegno permetta di raggiungere alte flessioni in sicurezza versione standard e con forma esclusiva per meglio adattarsi alle caratteristiche morfofunzionali della donna in lega di Cr Co e in Ti per pazienti allergici al Ni e Cr Co versioni a conservazione o sacrificio del LCP, semivincolata e vincolata N. 5 componente femorale in Titanio per pazienti allergici al Ni e CrCo N. 10 componente femorale non cementata a filamenti di titanio N. 15 componente tibiale cementata a piattaforma fissa o mobile e anatomica a piattaforma mobile in lega di Cr Co e in Ti per pazienti allergici al Ni e Cr Co N. 5 componente tibiale non cementata cementata ad alta integrazione biologica in titanio trabecolare/tantalio N. 10 inserti a conservazione o sacrificio del LCP, semivincolata e vincolata N. 5 inserti versione fissa e mobile N. 5 inserti polietilene altamente reticolato cross-lincked N. 10 fittoni intercambiabili per componenti femorali e tibiali retti e in offset varie lunghezze e diametri N. 10 spessori per componenti femorali e tibiali varie forme e dimensioni 6

7 in lega di Ti e in titanio trabecolare/tantalio N. 10 componente rotulea in polietilene in almeno 5 misure Utilizzo di unico strumentario per tutti i tipi protesici. Possibilità di strumentario Castum Made (su misura del singolo paziente ) per posizionare dei pin guida per le maschere di taglio dello strumentario standard. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 GINOCCHIO - LOTTO 8 CIG A3A PROTESI DI GINOCCHIO PIATTO FISSO A PIVOT MEDIALE N. 85 componente femorale lega cr-co da cementare con spessore metallico ridotto raggio di curvatura condilico costante AP e ML unica versione a sacrificio o conservazione LCP rapporti dimensione APML differenziati versione semivincolata possibile aggiunta di fittoni e spessori posteriori N. 85 componente tibiale cementata / non cementata ambidestra lega cr-co da cementare con chiglia antirotazionale proporzionale alla misura lega titanio cementata / non cementata con fori di fissaggio disponibilità di modelli a osteointegrazione spiccata in spongiosa di titanio con chiglia modulabile disponibilità di almeno 6 taglie standard e 5 taglie plus fittoni tibiali e spessori N. 85 inserti polietilene configurazione anatomica dx e sx unica versione a sacrificio o conservazione LCP superficie mediale concava con bordo rialzato superficie laterale allungata sul piano antero-posteriore sterilizzazione a ossido di etilene versione semivincolata N. 15 fittoni intercambiabili per componenti femorali e tibiali varie lunghezze e diametri N. 15 spessori per componenti femorali e tibiali varie forme e dimensioni N. 20 componente rotulea in polietilene Disponibilità di software per la pianificazione preoperatoria digitale Possibilità di strumentario Castom Made (su misura per singolo paziente) per posizionare dei pin guida per le maschere di taglio dello strumentario standard. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 7

8 GINOCCHIO - LOTTO N. 9 CIG AC PROTESI DI GINOCCHIO PIATTAFORMA MOBILE E FISSA A BILANCIO LEGAMENTOSO CPV N. 10 Componente femorale cementata lega cr-co da cementare componente mobile in VHMWPE rotante e non traslante sperone protesico femorale decrescente alla diminuzione della taglia fittone tibiale modulare disponibilità di posizionamento con navigatore sistema di controllo del bilancio legamentoso con tensionatore N. 10 Componente tibiale cementata N. 10 Inserti polietilene a piatto mobile N. 10 Componente rotulea in polietilene disponibilità di protesi rotulea Disponibilità di versione con identiche caratteristiche per pazienti allergici Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 GINOCCHIO - LOTTO N. 10 CIG D5 PROTESI DI GINOCCHIO MONOCOMPARTIMENTALE A RIVESTIMENTO CPV N. 5 Componente femorale cementata lega cr-co da cementare componente femorale con stabilità a 2 fittoni raggio di curvatura uniforme sui due assi appoggio puntiforme N. 5 Componente tibiale cementata emipiatto tibiale fisso sia in versione All Poly che Metalbek 3 taglie 4 spessori N. 5 Inserti polietilene strumentario per accesso mininvasivo Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 PROTESI SPALLA - GOMITO / CAPITELLO RADIALE SPALLA - LOTTO 11 - CIG B0 PROTESI DI SPALLA ELETTIVA DA RIVESTIMENTO N. 5 protesi spalla cementata Protesi da rivestimento cementata costituita da una sola componente con parte sferica (disponibile in vari diametri da 40 mm a 52 mm) ed una flangia equatoriale cilindrica che 8

9 favorisce la fissazione. Al centro della calotta è presente un perno filettato che facilita il centraggio del dispositivo, evita eventuali fenomeni di tilt. Possibilità di impianto con componente glenoidea, varie misure, cementata, con 4 perni di ancoraggio. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SPALLA - LOTTO 12 CIG BF8 SISTEMI DI PROTESI DI SPALLA: ENDOPROTESI-ARTROPROTESI INVERSA N. 5 steli omerali Protesi gleno-omerale per il trattamento delle fratture 3-4 frammenti composta da stelo e corpo meta-epifisario in lega di titanio Lo stelo omerale, cementato e non cementato, disponibile in vari diametri e lunghezze deve avere la parte prossimale riempitiva con presenza di aculei e relativi fori per suture Possibilità di trattamento anche di fratture a più frammenti Angolo CCD di 135 e possibilità di variare, trami te accoppiamento cono morse, l inclinazione della testa da 113 a 165 ed una retroversione di ± 26. N. 5 teste omerali anatomiche (per endoprotesi) testa omerale anatomica, in lega di Co-Cr-Mo, disponibile in almeno tre diametri (40, 44 e 48) nelle versioni dx e sx. N. 8 steli omerali disponibili in vari diametri e lunghezze, cementato/non cementato, acciaio e titanio. Lo stelo prevede aletta laterale antirotatoria con presenza di 2 fori che, unitamente a quello mediale, devono permettere l ancoraggio delle tuberosità tramite suture. Angolo CCD di 135 e possibilità di variare, trami te accoppiamento cono morse, l inclinazione della testa da 113 a 165 ed una retroversione di ± 26. N. 4 teste omerali eccentriche per artroprotesi eccentriche disponibili in varie misure e diametri N. 4 componente glenoidea per artroprotesi varie misure, cementata, con 4 perni di ancoraggio. N. 4 coppa omerale disponibile in versione standard o con spessore mediale di +9mm, off-set laterale di 6mm, retroversione predefinita di ±10 o ±20 N. 4 inserti polietilene diametro 36 mm e 40 mm con spessore STD, +3 mm o +6 mm N. 4 glenosfera diametri 36mm e 40mm che garantiscono un off-set sottoscapolare di 1 mm e 5 mm al fine di evitare il problema del notching N. 4 metaglena disponibile in 2 versioni, titanio e metallo trasecolare / tantalio a fissazione biologica con presenza di fittone centrale ed alloggiamento per viti Ø 4,5mm autofilettanti titanio che 9

10 permettano di ottenere una stabilità angolare poliassiale in un cono di 26 tramite applicazione di apposito tappo filettato all interno della componente protesica. N. 20 viti di bloccaggio Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SPALLA LOTTO 13 - CIG C PROTESI SPALLA Sistema protesico di spalla in lega di titanio, cementabile e non cementabile, modulare, con possibilità di trasformazione endoprotesi/artroprotesi/artroprotesi inversa. Morfologia dello stelo di tipo convenzionale, dedicata alla patologia degenerativa e morfologia a ridotta sezione metafisaria ed armature asimmetriche (versioni destra e sinistra) di sostegno per la ricostruzione tuberositaria, dedicata alla patologia traumatica, disponibili entrambi in versione normale e lunga. N. 15 steli omerali N. 8 teste omerali biarticolari n. 5 componenti articolari per artroprotersi N. 5 componenti articolari per artroprotersi inversa Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 GOMITO/CAPITELLO RADIALE LOTTO 14 - CIG E9 PROTESI GOMITO CAPITELLO RADIALE Sistema modulare per la riduzione di fratture pluriframmentarie e complesse di capitello radiale, composto da: N. 5 steli in lega di CrCo disponibile in 5 diametri da 5,5 a 9,5, mm. con due opzioni di altezza (std e + 4 mm.), N. 5 teste in lega di CrCo - disponibili in 5 misure da 20 mm a 28 mm con incrementi di 2 mm. e con 3 opzioni di altezza (std + 2 mm. +4 mm) Non ci sono vincoli di accoppiamento tra le misure di steli e teste. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 MATERIALE PER OSTEOSINTESI - TRAUMATOLOGIA TRAUMA - LOTTO 15 CIG B9B SISTEMA DI PLACCHE E VITI IN TITANIO PER TRATTAMENTO DELLE FRATTURE N. 5 Placca per il trattamento di fratture laterali di clavicola e lussazione A/C Fissaggio con viti a stabilità angolare e/o da corticale 10

11 Versione destra e sinistra Gancio acromiale a diversa misura N. 5 Placca per fratture di clavicola Fratture laterali e diafisarie Anatomica Fissazione con viti corticali stabilità angolare N. 10 Placca per fratture di omero prossimale Fissaggio con viti a stabilità angolare e corticale Possibilità di sintesi intermedia con fili di Kirshner Forma anatomica varie lunghezze Fissazione della testa con viti pluriplanari N. 5 Placca anatomica per trattamento di fratture complesse dell omero distale In versione dorso laterale e mediale Bloccaggio con viti a stabilità angolare-corticale Diverse lunghezze n. 10 Placca retta per fratture di omero con viti a stabilità angolare Viti a stabilità angolare e corticale Punta smussa per intervento mini-invasivo Diverse misure n. 10 Placca retta per fratture di avambraccio Viti a stabilità angolare e corticale Punta smussa per intervento min-invasivo Diverse misure n. 10 Placca retta precurvata per fratture del femore Fori sfalsati Viti a stabilità angolare e corticale Viti da spongiosa Ampia gamma di lunghezza n. 10 Placca per fratture del femore distale Anatomica A posizionamento laterale Fori distali per posizionamento viti con diverse inclinazioni Deve disporre dello strumentario con inserimento con tecnica mininvasiva Ampia gamma di lunghezze con diversi numeri di fori n. 10 Placca per fratture prossimali di tibia Anatomica a posizionamento laterale Viti a stabilità angolare e corticale Deve disporre dello strumentario con inserimento con tecnica mininvasiva n. 10 Placca anatomica per fratture articolari piatto tibiale Anatomica A posizionamento mediale Possibilità di sintesi intermedia con fili di K. Viti a stabilità angolare e corticale Fori sotto il piatto tibiale per le fratture articolari prossimali laterali di tibia Ampia gamma di lunghezze a diverso numero di fori n. 10 Placca anatomica per fratture distali di tibia A posizionamento mediale Spessore distale ridotto Viti a stabilità angolare e corticale Ampia gamma di lunghezze a diverso numero di fori n. 5 Placca anatomica per fratture distali di tibia 11

12 Posizionamento antero-laterale Viti a stabilità angolare e corticale Ampia gamma di lunghezze a diverso numero di fori n. 5 Placca per fratture extrarticolari del terzo distale di Omero Posizionamento con appoggio sull epicondilo laterale l omero posteriore Fissaggio con viti a stabilità angolare e/o corticale Versione destra e sinistra di varie lunghezze N. 5 Placca per fratture di Radio distale Posizionamento lato Volare con almeno due dimensioni di lunghezza distale Versione destra e sinistra, disponibili per viti ad angolo variabile. Sagomate anatomicamente. N. 5 Placca per fratture Metacarpali Placche rette ed a T e Y con possibilità di inserire viti bloccate da 2.0 mm circa Profili smussi varie lunghezze N. 5 Placca per fratture Metacarpali Placche rette ed a T e Y con possibilità di inserire viti bloccate da 2.4 mm circa Profili smussi varie lunghezze N. 5 Placche per fratture Falangi Placche rette ed a T e Y con possibilità di inserire viti bloccate da 1.5 mm circa Profili smussi varie lunghezze N. 20 Placche di Perone Placca con posizionamento laterale Sagomata anatomicamente versione destra e sinistra Profili smussati Possibilità di alloggiare nel malleolo peroneale viti da 2,7mm circa SISTEMA CERCHIAGGIO: N. 20 Cavi di cerchiaggio tensionabili Cavi di cerchiaggio diam 1,7 mm in CrCo Strumentazione dedicata per un tensionamento determinato e graduato Strumentazione dedicata per un bloccaggio temporaneo Compatibile con inserimento mininvasivo Compatibile con adattatori applicabili a placche per diversi distretti N. 20 inserti di bloccaggio del cerchiaggio VITI DA CORTICALE: n. 50 Vite da corticale autofilettanti diam. 1,3 mm varie lunghezze n. 65 Vite da corticale autofilettante diam. 1,5 mm varie lunghezze n. 55 Vite da corticale autofilettante diam. 2,00 mm varie lunghezze n. 65 Vite da corticale autofilettante diam. 2,4 mm varie lunghezze n. 300 Vite da corticale autofilettante diam. 3,5 mm varie lunghezze n. 230 Vite da corticale autofilettante diam. 4,5 mm varie lunghezze VITI DA SPONGIOSA: 12

13 n. 120 Vite da spongiosa diam. 4,0, parzialmente filettata, varie lunghezze n. 120 Vite da spongiosa diam. 6,5, parzialmente filettata per 16,32 ed a filetto intero varie lunghezze VITI A STABILITA ANGOLARE: n. 90 Vite a stabilità angolare diam. 1.5 varie lunghezze n. 90 Vite a stabilità angolare diam. 2,0 varie lunghezze n. 320 Vite a stabilità angolare diam. 2,4 varie lunghezze n. 300 Vite a stabilità angolare diam. 2,7 varie lunghezze n. 480 Vite a stabilità angolare diam. 3,5 varie lunghezze n. 320 Vite a stabilità angolare diam. 5,0 varie lunghezze VITI CANNULATE n. 100 viti cannulate diam. 6,5mm e 7,3mm viti autoforanti, autofilettanti disponibili con due diverse lunghezze di filettatura provviste di strumentazione per tecnica mininvasiva lunghezza da 26 mm a 150 mm con filo guida da 2,8 mm n. 100 Vite cannulate diam 4,0 mm. autoforante e autofilettante, disponibile in versione parzialmente e totalmente filettata, varie lunghezza n. 130 Vite cannulata diam. 4,5 mm. autoforante e autofilettante, disponibile in versione parzialmente e totalmente filettata, con filo guida a punta filettata, varie lunghezze la vite deve poter essere introdotta con tecnica mini invasiva percutanea Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 TRAUMA - LOTTO N CIG SISTEMI DI INCHIODAMENTO ENDOMIDOLLARE PER FRATTURE DIAFISARIE FEMORE N. 10 Chiodo endomidollare bloccato in titanio per fratture diafisarie e/o associate al collo del femore: chiodo cannulato in lega di titanio possibilità di accesso laterale al gran trocantere possibilità di fissazione al collo e al 3 superi ore di diafisi con viti dedicate forma anatomica possibilità di fissaggio distale con almeno 2 viti su piani diversi diametri e lunghezze vari versione destra e sinistra con possibilità di bloccaggio prossimale statico e dinamico N. 10 viti di bloccaggio per il collo diam 6.5 circa varie lunghezze N. 20 viti di bloccaggio del chiodo varie lunghezze N. 10 tappi del chiodo Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 13

14 TRAUMA - LOTTO N CIG CAMBRE N. 20 Cambre varie misure: dritta dentata, asimmetrica dentata, obliqua dentata N. 10 Cambre a memoria di forma a caldo a 2 punte e a 4 punte Importo annuo a base d asta, IVA esclusa 5.500,00 TRAUMA - LOTTO N CIG F22 SISTEMA PER CHIRURGIA DEL PIEDE n. 2 sistemi per chirurgia del piede (Bassano ed Asiago) composti ciascuno dal seguente materiale di consumo e strumentario: N. 15 Viti in lega di titanio di diametro 3 mm. Cannulate e con doppio filetto compressivo in lunghezze diverse, autofilettanti. N. 15 Viti in lega di titanio di diametro 2.5 mm. Cannulate e con doppio filetto compressivo in lunghezze diverse, autofilettanti. N. 15 Viti in lega di titanio di diametro 3.7 mm. Cannulate e con doppio filetto compressivo in lunghezze diverse, autofilettanti. N. 15 Viti in lega di titanio a rottura programmata diametro 2 mm, in lunghezze diverse N. 15 Viti in lega di titanio a rottura programmata diametro 2.7 mm in lunghezze diverse N. 10 Cambre statiche in acciaio (inox) per la fissazione delle osteotomie della falange prossimale dell alluce diametro 1 mm di varie lunghezze e interassi. N. 10 Cambre a compressione meccanica in acciaio (inox) lisce e dentellate di varie lunghezze e interassi. N. 15 Viti a espansione tipo Giannini N. 10 Viti Herbert 4,3 mm-7 mm cannulate titanio (filetto doppio passo compressione) varie lunghezze N. 10 placche per osteotomia di varia forma per i diversi segmenti del piede N. 2 set strumentario in uso gratuito dedicato (per P.O. Bassano e P.O. Asiago) Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 x 2 TRAUMA - LOTTO N. 19 CIG AE0 SISTEMA DI OSTEOSINTESI ENDOMIDOLLARE BLOCCATO IN LEGA DI TITANIO PER FRATTURE DI FEMORE, FEMORE PROSSIMALE, TIBIA ED OMERO Tutti i componenti devono essere in Lega di Titanio Anodizzato e distribuiti in confezione sterile. Il sistema deve comprendere i chiodi bloccati "femorali diafisari", "femorali prossimali", "femorali sovracondiloidei", "femorali ricostruttivi", "tibiali diafisari", "omerali prossimali" e "omerali diafisari". 14

15 Devono permettere un bloccaggio Statico/Dinamico e un bloccaggio a seguito della compressione. Possibilità di alesare o meno il canale midollare. Il chiodo femorale ed il chiodo omerale devono consentire sia l'approccio anterogado che quello retrogrado. Preferibilmente strumentario costituito da una piattaforma comune eventualmente integrato da strumenti necessari per le diverse tipologie di impianto. Gli introduttori dei mezzi di sintesi devono essere radiotrasparenti per un esatto controllo, tramite amplificatore di brillanza, dell'impianto. TIPO A) N. 30 Chiodo femorale: introduzione anterograda/retrogada per fratture diafisarie Sezione cilindrica cannulata senza fenditura con scanalature longitudinali esterne, più fori prossimali (almeno due circolari e uno ellittico che consenta una compressione assiale di 10 mm); fori distali in M/L e fori distali in A/P uno dei quali ellittico. vari diametri almeno da 9-15 mm (con incrementi di 1mm), varie lunghezze almeno da 240 a 480 mm. Il sistema sarà completato da tappi e viti di bloccaggio di varie misure. Tutti i fori accettano viti totalmente o parzialmente filettate di diam. 5 mm. N. 120 viti diafisarie N. 20 viti condiliche N. 20 viti da compressione N. 20 tappi di protezione opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm TIPO B) N. 40 Chiodo femorale diafisario per il trattamento delle fratture condiliche complesse Nelle versioni: Short: 170 e 200 mm, Long: mm Diametro 9-14 mm - cannulato, il chiodo deve consentire l'alloggiamento, nei quattro fori distali, di viti condili che cannulate provviste di dado di bloccaggio e due viti totalmente filettate per una fissazione su tre piani diversi. N. 150 viti totalmente filettate N. 80 viti condiliche N. 80 dadi N. 20 tappi di protezione opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm TIPO C) N. 5 Chiodo femorale da ricostruzione: introduzione anterograda per fratture associate Angolo cervico diafisario di di antevers ione, possibilità di usare i 2 fori prossimali per l'inserimento di 2 viti cannulate da 6,5 mm di varie lunghezze nella testa del femore e/o utilizzando una vite totalmente filettata da inserire obliquamente di di retroversione dal femore laterale verso il piccolo trocantere. Diametro dei chiodi cannulati 9-15mm e lunghezze da 340 a 480 mm. Due fori distali in M/L dei quali uno ellittico. Il sistema si completa con Tappi e viti di bloccaggio di varie misure. Impianto tipo per frattura associata: 1 chiodo - 2 viti di Lag - 2 viti distali Impianto tipo per frattura diafisaria: 1 chiodo - 3 viti N. 10 viti totalmente filettate N. 15 viti di Lag N. 5 tappi di protezione opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm TIPO D) N. 15 Chiodo femorale bloccato per fratture prossimali corto cannulato in lega di titanio, diametro non superiore a 15,5 mm con angolo cervico diafisario di , con curvatura di 4 sul piano medio-laterale. Diametro 11mm. Unico foro distale elittico per eventuale dinamizzazione, vite di blocco antirotazione, tappi in tre misure diverse, lunghezza 180mm N. 20 Chiodo femorale bloccato per fratture prossimali standard c.s. varia soltanto la lunghezza che è di 200 mm N. 10 Chiodo femorale bloccato per fratture prossimali lungo cannulato in lega di titanio diametro prossimale 15,5 mm con angolo cervico diafisario di anatomico Dx e 15

16 Sx, curvatura morfologica di 4 sul piano medio-lat erale, angolo di antiversione di 10, diametro distale 11 mm. Il foro più distale è elittico per un'eventuale dinamizzazione. Lunghezze da 280 a 460 mm con incremento di 20 mm N. 45 Vite cefalica diam.10,5 mm autofilettante, cannulata a quattro scanalature longitudinali lungo il corpo cilindrico, lunghezze da 70 a 120 mm N. 40 Vite di bloccaggio unica per il sistema in titanio N. 100 Viti distali totalmente filettate diam.5mm autofilettanti nelle lunghezze da 25 a 95 mm N. 45 Viti condiliche diam. 5 mm lunghezze da 40 a 120 mm N. 45 Tappi di protezione opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm TIPO E) N. 25 Chiodo tibiale standard Sezione cilindrica cannulata con scanalature longitudinali esterne. Angolazione prossimale di 10 (curva di Herzog) su l piano A/P. Fori prossimali circolari e uno ellittico che consente una compressione assiale. Distalmente angolato di 4. Diametro vari (8-15 mm) e lunghezze varie almeno da 240 a 420 mm Tutti i fori accettano viti dello stesso diametro Impianto tipo per frattura diafisaria: 1 chiodo - 3 viti N. 75 Viti distali totalmente filettate N. 20 Viti da compressione N. 15 Tappo di protezione, opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm TIPO F) n. 15 chiodo omerale diafisario con introduzione anterograda e retrogada Sezione cilindrica cannulata con scanalature longitudinali esterne. Presenta due angolazioni una prossimale di 6 e una distale di 4 per facilitarne l'introduzione. Tre fori prossimali dei quali uno ellittico per poter effettuare un'eventuale compressione. Il bloccaggio prossimale con le viti si può effettuare o trasversalmente o in modo obliquo. Tre i fori distali, due sagittali e il più distale trasversale. Diametro almeno da mm. Lunghezze varie (da mm) Impianto tipo: 1 chiodo - 3 viti n. 45 viti totalmente filettate N. 10 tappi di protezione opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm N. 10 rondelle TIPO G) N. 8 chiodo omerale per fratture prossimali dell'omero: Short angolato di 6 non cannulato diam. 8 mm distalmente lungh. 150 mm Dx e Sx N. 8 chiodo omerale per fratture prossimali dell'omero: Long angolato di 6 cannulato diam.8mm distalmente lungh mm Dx e Sx. Prossimalmente presentano 4 fori per un bloccaggio con viti da 5 mm su diversi piani. I fori sono filettati per migliorare la presa tra vite e chiodo e ognuno dei fori ha un sistema per prevenire il pullout delle viti. I fori distali ricevono viti di diam. 4mm. n. 60 viti totalmente filettate N. 10 tappi di protezione opzionale in tre diverse misure standard, +5 mm, +10 mm N. 5 rondelle SI RICHIEDONO n. 2 set Strumentario (per Bassano e per Asiago): unico per tutto il sistema, dispositivo di inserimento e centraggio meccanico in fibra di Carbonio, per consentire un esatto posizionamento sia della vite cefalica, sia delle viti distali nelle tre tipologie di chiodi. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,50 16

17 TRAUMA - LOTTO N CIG CB MATERIALE PER OSTEOSINTESI ENDOMIDOLLARE BLOCCATA n. 10 chiodi femore Chiodo femorale in titanio in diverse lunghezze e diametro 8, ,5 e 13 mm; deve essere precurvato, presentare una curvatura prossimale laterale di 5 (tranne il chiodo da 8,5 mm) ed un antiversione della parte prossimale di 12. Il sistema deve essere disponibile nelle versioni destra e sinistra (con codice colore) con la possibilità di introduzione delle viti prossimali sia nella modalità intertrocanterica (con una vite dedicata inclinata a 126 ) sia per fratture del col lo femore o sottotrocanteriche con doppia vite cefalica dedicata con angolo cervico diafisario di 135 (o singola vite nel caso di chiodo da 8,5 mm) Una delle due viti distali deve presentare la possibilità di inserimento dinamico L applicazione delle viti prossimali deve avvenire tramite apposita guida e sistema di centraggio meccanico. Per il bloccaggio delle viti distali si richiede l adozione di un sistema di centraggio guidato non meccanico tramite campo elettromagnetico ed un sistema di imaging virtuale che rilevi la posizione dei fori per mezzo di una sonda inserita all interno del chiodo senza utilizzo di scopia. n. 10 chiodi tibia Chiodo tibiale in titanio in diverse lunghezze, diametro 8, ,5 mm e 13 mm su richiesta, con curvatura prossimale di 10 e curvat ura distale di 2 e possibilità di introdurre 4 viti prossimali su piani differenti e a diverse angolazioni. Opzione di esercitare la compattazione della frattura fino a 7 mm tramite apposito strumentario. Il chiodo deve permettere la dinamizzazione prossimalmente. Tutti i fori prossimali delle viti devono essere filettati, tranne l asola per la compattazione o dinamizzazione, la vite più distale si deve trovare ad almeno 5 mm dall estremità del chiodo ed il foro corrispondente deve essere filettato. Il chiodo deve presentare la possibilità di applicazione distalmente di una vite nel piano AP. Per il bloccaggio delle viti distali si richiede l adozione di un sistema di centraggio guidato non meccanico tramite campo elettromagnetico ed un sistema di imaging virtuale che rilevi la posizione dei fori per mezzo di una sonda inserita all interno del chiodo senza utilizzo di scopia. n. 5 chiodi femore retrogrado Chiodo retrogrado femorale in titanio in diverse lunghezze, diametro 10 11,5 e 13 mm, con la possibilità di introdurre 3 viti nel condilo femorale sul piano medio-laterale e su piani inclinati di 25 rispetto al piano medio-laterale. Il chiodo dev e essere curvo nel piano AP con raggio di 2 M. Tutti i fori delle viti devono essere filettati con la possibilità di inserire 2 viti prossimalmente nel piano AP. Il sistema deve prevedere una guida meccanica per il bloccaggio delle viti nei condili femorali. Per il bloccaggio delle viti prossimali si richiede l adozione di un sistema di centraggio guidato non meccanico tramite campo elettromagnetico ed un sistema di imaging virtuale che rilevi la posizione dei fori per mezzo di una sonda inserita all interno del chiodo senza utilizzo di scopia. n. 80 viti di bloccaggio n. 5 chiodi omerali per fratture Chiodo in titanio anterogrado per omero corto e lungo Il chiodo corto con lungh. tra i 12 e 27 cm. con bloccaggio prossimale multiplanare. Disponibile in versione lateralizzata e retta; porzione prossimale del chiodo a forma trapezoidale. Bloccaggio prossimale a guida meccanica, distale possibile anche con centraggio non meccanico. Viti di bloccaggio di tipo ritentivo sul cacciavite. n. 20 viti di bloccaggio 17

18 Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 TRAUMA - LOTTO N CIG A6B FISSATORE ESTERNO COMPATIBILE CON DISPOSITIVI PER LA RISONANZA MAGNETICA (MRI) FINO AD UN MASSIMO DI 3,0 TESLA Sistema di fissazione esterna modulare realizzato con l'intento di garantire la protezione da MRI fino ad un massimo di 3,0 Tesla. Tutti i componenti del sistema devono riportare la serigrafia "MRI"; i materiali devono essere non ferromagnetici e non conduttivi per consentire le indagini di RM senza alcun pericolo. Acciaio amagnetico Fibra di Carbonio per le aste di connessione, rivestite di materiale non conduttivo lega leggera di alluminio Il sistema deve disporre della versione per il trattamento delle fratture delle ossa lunghe (tibia, femore, omero) diafisarie e periarticolari, fratture di bacino e artrodesi e di una versione per il trattamento delle fratture dell'avambraccio e del polso. Le due versioni possono essere eventualmente raccordate tra loro in montaggi combinati, mediante l'utilizzo di appositi raccordi snodati. N. 30 morsetti ibridi universali standard N. 15 Morsetti ibridi per fiches a 5 fori, con aste di raccordo rette o curve a 26 e 90 orientabili in 12 posizioni diverse N. 15 Morsetti ibridi per fiches a 10 fori, con aste di raccordo rette o curve a 26 e 90 orientabili in 12 posizioni diverse N. 15 Morsetti per bacino N. 15 Aste di connessione rette in fibra di carbonio rivestite di Vectron di diam. 8 mm e lungh. da 65 a 500 mm; N. 5 Asta di connessione semicircolari di 1 misura per fratture epifisarie. N. 15 Articolazioni con molla di pre-tensione per aste di connessione da 8 mm e per fisches singole da 4/5 mm N. 5 Unità di distrazione/compressione di tipo passivo con possibilità di distrazione fino a 4,5 cm con accoppiatori per tale unità N. 5 Unità di dinamizzazione con escursione controllata da 0 a 3 mm, accoppiatori per tale unità N. 80 fiches in acciaio 316 LVM diam mm autofilettanti/autoperforanti, autofilettanti a punta smussa, autoperforanti/trapassanti con filettatura centrale; N. 60 fiches in lega di titanio diam 5 mm N. 30 fiches in acciaio rivestite di Idrossiapatite diam.4-5-6mm. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 TRAUMA - LOTTO N. 22 CIG CF FISSATORE MONOUSO PER FRATTURE DI POLSO N. 20 Fissatori da polso lega di alluminio 18

19 set monouso sterile snodo sferico che consente il movimento su tutti i piani compressione e distrazione morsetto unico con possibilità di aggancio fiches e fili di Kirshner Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 TRAUMA - LOTTO N CIG E00 SISTEMA DI CERCHIAGGIO PER FRATTURE PERIPROTESICHE DI FEMORE E PER OSTEOTOMIA TROCANTERICA N. 5 placche in titanio versione lunga placche anatomicamente conformate in Titanio (varie lunghezze, partendo da una versione corta e lunga senza utilizzo di viti ad una estesa diafisariamente con possibilità di stabilizzazione anche tramite viti da corticale Ø 4,5 mm e di lunghezza rispettivamente 232 mm e 261 mm) con aggancio trocanterico, compatibili con cavi di cerchiaggio in CoCr da 1,8 mm di diametro, accolti all interno della placca stessa. N. 5 placche in titanio versione corta N. 10 placche rette diafisarie placche rette diafisarie in acciaio 316 L, nelle misure fori, compatibili con cavi di cerchiaggio in acciaio da 1.8 mm di diametro, accolti all interno della placca stessa. N. 20 cavi singoli in CoCr. cavi singoli in CoCr e acciaio 316 L., da 1.8 mm di diametro con dispositivo di bloccaggio (morsetto) solidale al cavo stesso. N. 20 cavi singoli con viti da spongiosa cavi singoli con viti da spongiosa di varie lunghezze solidali al cavo stesso per sintesi fratture olecrano, rotula, malleolo (strumentario con tensionatore dedicato). Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SISTEMI DI OSTEOSINTESI VERTEBRALE E TRATTAMENTO ERNIA DEL DISCO SCHIENA - LOTTO N. 24 CIG SISTEMI DI STABILIZZAZIONE TORACOLOMBARE PER PATOLOGIE TRAUMATICHE E DEGENERATIVE N. 26 Viti monoassiali con sistema di chiusura (diversi diametri e lunghezze); N. 50 Viti poliassiali con sistema di chiusura a testa allungata per riduzione con filetto interno per dado unico di chiusura (diversi diametri e lunghezze); N. 20 Viti poliassiali top loading complete di dado a doppia chiusura che consenta un blocco preventivo della poliassialità della testa della vite al primo serraggio ed uno successivo per il blocco della barra (diversi diametri e lunghezze); N. 10 Uncini a testa allungata completi di sistema di chiusura, per riduzione con filetto interno per avvitamento del dado unico di chiusura che sia senza interruzione (varie fogge e misure); N. 10 Viti cannulate con sistema di chiusura per procedure di stabilizzazione transcutanea e accessi mini-open ; N. 10 Viti cannulate e fenestrate che permettano l inserimento di cemento tramite sistema 19

20 completamente chiuso e sicuro per pazienti affetti da grave osteoporosi. N. 10 Uncini sublaminari, peduncolari, da trasverso (varie fogge e misure); N. 70 Barre con sistema di chiusura, diametri da 5,5 mm circa e 6,35 mm circa disponibili anche pre-curvate e pre-tagliate. Disponibilità di barre a doppio diametro per connessione con altri impianti. Tale sistema in titanio deve prevedere barre in TITANIO ma anche in ACCIAIO, PEEK Dispositivo traverso; Connettori in asse e connettori appaiati per barre dello stesso diametro o diametri diversi; Connettori laterali per la medializzazione della barra utilizzabili con viti a caricamento dall alto della barra; Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SCHIENA - LOTTO N. 25 CIG F N. 5 Gabbie per fusioni intersomatiche per accesso postero-laterale classico dopo intervento di discectomia lombare, N. 5 Gabbie per fusioni intersomatiche per accesso transforaminale dopo intervento di discectomia lombare, gli impianti devono essere in fibra di carbonio rinforzata per l accesso postero-laterale classico; gabbie ad impatto con sagomatura bombata lateralmente e squadrata medialmente per tecnica postero-laterale. Disponibilità di gabbie ad impatto con muso allungato e gabbie con sagomatura a banana per tecnica transforaminale (sia in fibra di carbonio che titanio); Varie larghezze e varie altezze (progressione di mm in mm) e almeno due lunghezze devono essere sia in configurazioni lordotiche che parallele; devono avere dentini anti pull-out; devono avere reperi radiopachi; Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SCHIENA - LOTTO N. 26 CIG D0A SISTEMA INTERSPINOSO SEMIRIGIDO n. 10 Sistemi interspinosi semirigidi in titanio e peek, disponibile in misure da 8 mm a 18 mm dispositivo che sia impiantabile senza dover sacrificare il legamento sovra spinoso strumentario dedicato con pinza di inserimento guidata Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SCHIENA - LOTTO N. 27 CIG C8 SISTEMA di ARTRODESI INTERSPINOSA n. 5 Sistemi di artrodesi interspinosa, (n. 5 doppie placche e n. 5 spaziatori) 20

21 il sistema deve comprendere uno spaziatore interspinoso sovra laminare in peek di diverse misure il sistema deve comprendere anche una doppia placca per bloccare le due spinose adiacenti e permetterne la fusione lo spaziatore e le placche devono essere svincolate tra loro. Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 SCHIENA - LOTTO N. 28 CIG A9D SISTEMA PER DISCECTOMIA PERCUTANEA AUTOMATIZZATA n. 10 Sistemi per discectomia percutanea automatizzata: il sistema deve essere percutaneo monouso indicato nel trattamento delle ernie discali contenute. deve prevedere, in regime di anestesia locale, la rimozione meccanica del tessuto discale attraverso una camera di lavoro di 16 gauge circa di diametro e 18 mm di lunghezza circa, tale rimozione deve essere consentita da un filo espandibile fino a 7 mm circa e lungo almeno 10 mm deve essere dotato esternamente da un meccanismo controllato che permetta l avanzamento graduale del sistema all interno del disco e di contenitore trasparente che consenta la misura reale del materiale rimosso e l eventuale analisi bioptica Importo annuo a base d asta, IVA esclusa ,00 ART. 3 - DURATA DELLA FORNITURA La durata della fornitura si intenderà di 36 (trentasei) mesi a partire dalla data di aggiudicazione con possibilità di rinnovare il contratto per ulteriori 24 mesi. Qualora nel corso del rapporto contrattuale, venisse aggiudicata una gara Regionale o di Area vasta per l affidamento della fornitura oggetto della gara, questa Amministrazione si riserva la facoltà di recedere dal contratto con la ditta aggiudicataria, mediante invio di apposita nota con ricevuta A.R., con preavviso di 30 giorni rispetto alla data di recesso, ai sensi dell art del codice civile e dell art. 21 sexies della legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni con gli effetti dell art.1373 II comma del Codice Civile. L impresa aggiudicataria alla scadenza del contratto avrà l obbligo di continuare la fornitura alle condizioni convenute, per consentire la definizione delle procedure relative all espletamento della nuova gara, qualora non ancora espletata o conclusa, e, comunque per un periodo non superiore a 180 giorni dalla data di scadenza del contratto. ART. 4 - PERIODO DI PROVA I primi sei mesi, a partire dalla data del primo utilizzo, conseguente ad ordine, dei prodotti aggiudicati, saranno considerati quale periodo di prova. Qualora alla scadenza di tale periodo l'u.l.s.s. n. 3 di Bassano non si ritenga soddisfatta dell'esecuzione del contratto, constatando inadempienze tali da creare disservizio e/o ritardo nell'esecuzione delle attività, potrà procedere alla risoluzione del contratto (ex art e.e.) affidando la fornitura alla 2 A impresa classificata, fatto salvo il risarcimento di ogni conseguente spesa o maggior danno, anche con la perdita della garanzia prestata, a beneficio dell'amministrazione. 21

22 ART. 5 - CONSEGNA E RESA DELLA MERCE NON UTILIZZATA La fornitura sarà regolata dalle norme che disciplinano il contratto estimatorio (art e successivi del Codice Civile) con facoltà per l'amministrazione di restituire la merce non utilizzata, con doppi set di strumentario in comodato d'uso (per il P.O. san Bassiano e P.O. Asiago), in via alternativa all'obbligo del pagamento del prezzo, entro 30 giorni dalla data di scadenza del contratto. La ditta aggiudicataria si obbliga, entro e non oltre 5 giorni dalla comunicazione, a consegnare in conto deposito il materiale richiesto nelle quantità concordate con i Direttori delle S.C. di Ortopedia. Per le misure centrali/di ampio utilizzo, o per le necessità evidenziate dal medico utilizzatore, potrà essere richiesto un deposito fino al massimo di 3 unità per singola misura. La quantità in deposito potrà essere modificata in aumento o in diminuzione, a semplice richiesta dell Azienda ULSS. La ditta aggiudicataria si impegna a mantenere invariata la quantità in conto deposito, sia rispetto alle quantità e qualità, sia rispetto alle condizioni di utilizzabilità. Pertanto si impegna, a seguito dell avvenuta utilizzazione del materiale, a reintegrarlo entro il termine di 24 ore dall ordine di reintegro, inviato a mezzo fax o all indirizzo indicato dalla ditta, con possibilità di richiedere fornitura immediata in caso di urgenza, non prevedibile. Le consegne, sia iniziali che integrative, dovranno essere effettuate a cura e spese dell'impresa aggiudicataria, per merce scaricata a terra presso i Magazzini dell U.l.s.s. n. 3. Tutte le consegne dovranno essere accompagnate da regolare bolla in duplice copia, una delle quali verrà resa al fornitore o al vettore debitamente firmata per ricevuta. La merce consegnata dovrà corrispondere per quantità e qualità a quanto concordato e, ordinato dal Servizio Approvvigionamenti che, tramite i propri addetti, potrà respingere la merce non conforme o in eccesso, senza alcuna formalità. A seguito dell avvenuta utilizzazione saranno emessi: richiesta di reintegro, trasmesso a mezzo fax da un operatore del Gruppo Operatorio. Nella richiesta saranno indicati i dati identificativi dei prodotti da reintegrare: qualità (codice e descrizione prodotto, numero lotto ove esistente) quantità misura data dell impianto l ordine di acquisto, trasmesso a mezzo fax o da un operatore del Servizio Approvvigionamenti, nel quale saranno ordinati i prodotti utilizzati e confermati i dati identificativi riportati nella richiesta di reintegro: qualità (codice e descrizione prodotto, numero lotto ove esistente) quantità misura data dell impianto L effetto traslativo della proprietà in capo all U.L.SS. 3 della merce consegnata, non si produce al momento del suo ritiro (presa in consegna della sala operatoria/magazzino Aziendale), bensì all utilizzo del bene. La ditta provvederà quindi a fatturare la merce ordinata. Nella fattura dovrà essere citato il relativo numero di ordine di acquisto. E fatto divieto al fornitore di emettere fattura in assenza dell ordine di acquisto da parte del Servizio Approvvigionamenti o di procedere al reintegro in assenza della richiesta di reintegro. Solo con l emissione di formale ordinativo della merce utilizzata, l Azienda U.L.SS. 3 si obbliga a pagare il prezzo alla ditta. ll materiale ordinato dovrà essere consegnato presso i seguenti Magazzini Aziendali, che saranno comunque precisati all atto dell ordine, in orario di apertura degli stessi: magazzino Bassano - Via dei Lotti, Bassano del Grappa (VI) magazzino Asiago - Via Linta, Asiago (VI) orari: Magazzino Ospedale di Bassano: dal lunedi al venerdi dalle ore 8,00 alle ore 13,00 22

ELENCO PRODOTTI - PROTESI ORTOPEDICHE RETTIFICATO

ELENCO PRODOTTI - PROTESI ORTOPEDICHE RETTIFICATO ASL n 7 Carbonia ELENCO PRODOTTI - PROTESI ORTOPEDICHE RETTIFICATO Lotto 1 - CIG 407631598B Sistema protesico anca con stelo retto Polivalente, polifunzionale, cementato e non cementato, applicabile con

Dettagli

AZIENDA USL VALLE D'AOSTA UNITÉ SANITAIRE LOCALE VALLÉE D'AOSTE CAPITOLATO TECNICO

AZIENDA USL VALLE D'AOSTA UNITÉ SANITAIRE LOCALE VALLÉE D'AOSTE CAPITOLATO TECNICO AZIENDA USL VALLE D'AOSTA UNITÉ SANITAIRE LOCALE VALLÉE D'AOSTE CAPITOLATO TECNICO DELL'APPALTO TRIENNALE EVENTUALMENTE RINNOVABILE PER ULTERIORI ANNI UNO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E PRESIDI

Dettagli

OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA

OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA ALL. A OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA Capitolato protesi ortopediche, cemento chirurgico e sostituti d osso. Lotto 1 PROTESI D ANCA: SISTEMA COMPOSTO

Dettagli

LOTTO N. 1 PROTESI D'ANCA PRIMARIA (Stelo retto non cementato)

LOTTO N. 1 PROTESI D'ANCA PRIMARIA (Stelo retto non cementato) ALL.4 SCHEDA OFFERTA LOTTO 1 LOTTO N. 1 PROTESI D'ANCA PRIMARIA (Stelo retto non cementato) PREVISIONI (n. di impianti annuali): totale n. 335 Ogni dispositivo deve essere in possesso dei requisiti tecnici

Dettagli

LCP per metafisi per tibia distale mediale. Placca metafisaria premodellata all anatomia.

LCP per metafisi per tibia distale mediale. Placca metafisaria premodellata all anatomia. Indicazioni La LCP per metafisi per tibia distale mediale è una placca premodellata che consente un trattamento delle fratture iuxta-articolari che si estendono fino alla zona diafisaria della tibia distale.

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI MEZZI DI SINTESI PER TRAUMATOLOGIA OCCORRENTI ALL U.O.C. ORTOPEDIA DELL AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIUSEPPE MOSCATI

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI MEZZI DI SINTESI PER TRAUMATOLOGIA OCCORRENTI ALL U.O.C. ORTOPEDIA DELL AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIUSEPPE MOSCATI CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI MEZZI DI SINTESI PER TRAUMATOLOGIA OCCORRENTI ALL U.O.C. ORTOPEDIA DELL AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIUSEPPE MOSCATI NUMERO GARA 5190231 INDICE Art. 1: Oggetto della fornitura

Dettagli

Placca per omero prossimale. Per le fratture complesse e pluriframmentarie.

Placca per omero prossimale. Per le fratture complesse e pluriframmentarie. . Per le fratture complesse e pluriframmentarie. Caratteristiche e vantaggi Disegno anatomico della placca e basso profilo (2,2mm) 95 Non richiede un modellamento Minimizza l irritazione dei tessuti molli

Dettagli

DISPOSITIVI PER OSTEOSINTESI, PER ARTROSCOPIA E ALTRI MATERIALI PER ORTOPEDIA

DISPOSITIVI PER OSTEOSINTESI, PER ARTROSCOPIA E ALTRI MATERIALI PER ORTOPEDIA DISPOSITIVI PER OSTEOSINTESI, PER ARTROSCOPIA E ALTRI MATERIALI PER ORTOPEDIA DESCRIZIONE PRODOTTO Valore biennale Cauzione Provvisoria Numero CIG CHIODO ENDOMIDOLLARE PER IL TRATTAMENTO DELLE 26 FRATTURE

Dettagli

Istruzioni per l uso. Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi.

Istruzioni per l uso. Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi. Istruzioni per l uso Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi. Sommario Istruzioni LCP: una combinazione senza compromessi 2 Principi AO di osteosintesi 4 Indicazioni

Dettagli

Tecnica chirurgica. synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto.

Tecnica chirurgica. synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto. Tecnica chirurgica synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto. Sommario Indicazioni e controindicazioni 2 Impianti 3 Tecnica chirurgica 4 Pulizia degli strumenti 10 Strumenti di

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Il Fissatore XCaliber Ibrido. A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca

GUIDA RAPIDA. Il Fissatore XCaliber Ibrido. A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca 19 Il Fissatore XCaliber Ibrido A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca CARATTERISTICHE GENERALI Il fissatore XCaliber è realizzato con materiale radiotrasparente; gli unici

Dettagli

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. VECTRA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Sommario Indicazioni e controindicazioni Impianti Vario Case Strumenti

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO. Procedura aperta per la. Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO. Procedura aperta per la. Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO 1 Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara 4307622

Dettagli

PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7

PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7 PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7 Strumenti e impianti approvati dalla AO Foundation. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Controllo con amplificatore

Dettagli

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi U.O. Ortopedia e Traumatologia Ospedale C. e G. Mazzoni Ascoli Piceno SINTESI PERCUTANEA

Dettagli

Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo.

Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo. Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti

Dettagli

«DITTE» «INDIRIZZO» «FAX»

«DITTE» «INDIRIZZO» «FAX» Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio Approvvigionamenti Data: 24.09.2009 Prot. n.: 33278/NG/cmr da citare nella risposta Vs.rif.: Spettabile Ditta «DITTE» «INDIRIZZO»

Dettagli

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano

Dettagli

E DI GINOCCHIO. oltre 60 anni di esperienza

E DI GINOCCHIO. oltre 60 anni di esperienza PROTESI D ANCA D E DI GINOCCHIO oltre 60 anni di esperienza PROTESI D ANCA 1948: Protesi cefalica in resina acrilica (JUDET) 1952: Endoprotesi metallica non cementata (THOMPSON - MOORE) 1958: Artroprotesi

Dettagli

Tecnica chirurgica. ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori.

Tecnica chirurgica. ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori. Tecnica chirurgica ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori. Sommario Introduzione Sinossi 2 Principi AO / ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7.

Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli

Dettagli

CODICE CND DESCRIZIONE SPECIFICHE TECNICHE

CODICE CND DESCRIZIONE SPECIFICHE TECNICHE Dispositivi medici CODICE CND DESCRIZIONE SPECIFICHE TECNICHE Prezzo riferimento Mediana Note 1 Note 2 A010101 Aghi ipodermici sterili monouso G18 G 25 0,01 0,0109 [1] A010102 Aghi epicranici a farfalla

Dettagli

Mezzi di fissazione per chirurgia pre-protesica e cranio facciale

Mezzi di fissazione per chirurgia pre-protesica e cranio facciale ALLEGATO A Capitolato materiali specialistici occorrenti alle U.U.O.O. MAXILLO FACCIALE ed OTORINO suddiviso in 13 lotti indivisibili LOTTO 1 Mezzi di fissazione per chirurgia pre-protesica e cranio facciale

Dettagli

MAL DI SCHIENA l attività sportiva previene il mal di schiena?

MAL DI SCHIENA l attività sportiva previene il mal di schiena? MAL DI SCHIENA l attività sportiva previene il mal di schiena? Stretching Beneficio attività sportive: Rinforzo muscolare 1. RINFORZO MUSCOLARE (STABILITA ) 2. ALLUNGAMENTO E STRETCHING (FORZA E DISTRIBUZIONE

Dettagli

Articolazione Dell anca

Articolazione Dell anca Articolazione Dell anca Articolazione tra osso iliare a testa del femore DIARTROSI - enartrosi Priva di disco Sostiene il peso corporeo e le forze di compressione durante il movimento delle gambe Ammette

Dettagli

DUOLOX. Protesizzazione con risparmio dell osso e massima ampiezza articolare. BIOLOX DUO Sistema bipolare in ceramica

DUOLOX. Protesizzazione con risparmio dell osso e massima ampiezza articolare. BIOLOX DUO Sistema bipolare in ceramica DUOLOX BIOLOX DUO Sistema bipolare in ceramica Comprende CD-ROM con animazioni 3D Protesizzazione con risparmio dell osso e massima ampiezza articolare DUOLOX Sistema bipolare in ceramica Meno è meglio

Dettagli

Tecnica chirurgica. Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano.

Tecnica chirurgica. Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano. Tecnica chirurgica Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano. Sommario Introduzione Chiodo per osteotomia dell olecrano. 2 Principi AO 4 Indicazioni 5 Tecnica

Dettagli

CAPITOLATO NEUROCHIRURGIA

CAPITOLATO NEUROCHIRURGIA CAPITOLATO NEUROCHIRURGIA DERIVAZIONI LIQUORALI ESTERNE (ONPRA51) Lotto 1 Sistemi di drenaggio ventricolari sterili costituiti da catetere ventricolare, introduttore, trocar e connettore Lotto 2 Sistemi

Dettagli

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara

Dettagli

ANCA Il parere del chirurgo

ANCA Il parere del chirurgo Mettere brocure congresso RITORNO ALL ATTIVITA SPORTIVA DOPO INTERVENTO DI PROTESI ANCA Il parere del chirurgo Dott. Giuseppe Gerbi Dott. Marcello Martore Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia Casa

Dettagli

ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali) Endoprotesi di anca 1.200

ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali) Endoprotesi di anca 1.200 ENDOPROTESI DI ANCA LOTTO 33 CIG: 5973C5 Endoprotesi di anca. Tutti i prodotti appartenenti alla medesima famiglia (di seguito dovranno essere forniti applicando ai prezzi indicati sul listino depositato

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti.

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Tecnica chirurgica Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Sommario Introduzione Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA) 2 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare...

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare... ANTHOGYR Guiding System Lasciatevi guidare... TÀ I V O N 2 L Esperienza anthogyr, fornitore di soluzioni globali per l implantologia, offre un approccio innovativo alla chirurgia guidata. ANTHOGYR Guiding

Dettagli

Fabbisogno annuo 0 10 10 6.000,00 30.000,00 600,00 0,000 6411081F64 0 1 1 2.600,00 13.000,00 260,00 0,000 641108852E

Fabbisogno annuo 0 10 10 6.000,00 30.000,00 600,00 0,000 6411081F64 0 1 1 2.600,00 13.000,00 260,00 0,000 641108852E PRODOTTI PER OSTEOSINTESI ALLEGATO A) AL CSA Lotto note: Descrizione Fabbisogno annuo P.O. ARIANO P.O. SOLOFRA fabbisogno totale annuo IMPORTO ANNUO importo complessivo dell'appalto compreso l'opzione

Dettagli

Spett.le Ditta. via. Fax.:

Spett.le Ditta. via. Fax.: Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: U.O.A. PER GLI APPROVVIGIONAMENTI GENERALI ED ECONOMALI Data: 16.10.2009 Prot. n. 36257/NG/cmr da citare nella risposta

Dettagli

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione.

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. Tecnica chirurgica CMF Matrix La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati dalla

Dettagli

Si utilizza per la componente acetabolare della

Si utilizza per la componente acetabolare della Quali materiali per la protesi? I materiali devono avere devono avere una elevata resistenza all usura devono resistere all azione corrosiva dei liquidi idi dell organismo non devono provocare danni all

Dettagli

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2 DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 24 APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano, formato da circa 206 ossa (circa il 20% del nostro peso corporeo),

Dettagli

LOTTI DI PLACCHE E VITI IN LEGA DI TITANIO

LOTTI DI PLACCHE E VITI IN LEGA DI TITANIO Le ditte aggiudicatarie dovranno fornire in comodato d uso gratuito i sistemi dedicati all inserimento degli impianti nonché la manutenzione e la sostituzione dei materiali deteriorati. Le ditte dovranno

Dettagli

ARCADA PS3000. Tenda cassonata con guide e motoriduttore PS3000. Descrizione

ARCADA PS3000. Tenda cassonata con guide e motoriduttore PS3000. Descrizione PS3000 Descrizione Tenda per giardini d inverno a scorrimento orizzontale e verticale. Azionamento elettrico con motoriduttori a corrente alternata 230V/50HZ con freno a frizione e finecorsa elettronico

Dettagli

CAPITOLATO PROTESI ORTOPEDICHE. E DISPOSITIVI MEDICI ORTOPEDICI VARI AUSL 5^ Spezzino

CAPITOLATO PROTESI ORTOPEDICHE. E DISPOSITIVI MEDICI ORTOPEDICI VARI AUSL 5^ Spezzino CAPITOLATO PROTESI ORTOPEDICHE E DISPOSITIVI MEDICI ORTOPEDICI VARI AUSL 5^ Spezzino 1 CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E DISPOSITIVI MEDICI ORTOPEDICI ART. 1 GENERALITA' I principi

Dettagli

LA CHIRURGIA PROTESICA DELL ANCA DISPLASICA: PROBLEMI DI FEMORE

LA CHIRURGIA PROTESICA DELL ANCA DISPLASICA: PROBLEMI DI FEMORE LA CHIRURGIA PROTESICA DELL ANCA DISPLASICA: PROBLEMI DI FEMORE M. Formica, F. Sanguineti, A. Capuzzo, F. Franchin UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA IRCCS AOU SAN MARTINO IST GENOVA UO CLINICA ORTOPEDICA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI DESENZANO DEL GARDA ACCORDO QUADRO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E CEMENTO 2014 ALLEGATO 3C - Offerta economica

AZIENDA OSPEDALIERA DI DESENZANO DEL GARDA ACCORDO QUADRO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E CEMENTO 2014 ALLEGATO 3C - Offerta economica ol. ol. 2 ol. 3 ol. 4 ol. 5 ol. 6 ol. 7 ol. 8 ol. 9 ol. 0 ol. ol. 2 ol. 3 ol. 4 RTTERISTIHE TENIHE DEL FMIGLIE PRESENTI NEL DESRIZIONE DEL PRODOTTO D PITOLTO TENIO (Tab. 4 - col. 3 dell'llegato 3) (rt.

Dettagli

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Scienze Ortopediche, Traumatologiche, Riabilitative e Plastico-Ricostruttive Fratture diafisarie di femore Centro di Medicina dello Sport Nocera

Dettagli

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610 Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357 Per l'assemblaggio di profilati doppi. Questo sistema permette di assemblare rapidamente in una seconda fase due profilati. Per essere sicuri di ottenere i valori

Dettagli

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore Traumatologia quinta lezione fratture della diafisi e dell estremo distale del femore fratture diafisarie di femore sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture diafisarie di

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN).

Tecnica chirurgica. Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Tecnica chirurgica Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questo manuale d uso non è

Dettagli

ELENCO LOTTI ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali)

ELENCO LOTTI ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali) LOTTO 33 CIG: 68524A9 ENDOPROTESI DI ANCA Endoprotesi di anca 9 Tutti i prodotti appartenenti alla medesima famiglia (di seguito indicata a col. 7) dovranno essere forniti applicando ai prezzi indicati

Dettagli

PARADIGM SPINE. Impianto Interspinoso

PARADIGM SPINE. Impianto Interspinoso PARADIGM SPINE Impianto Interspinoso Stabilizzazi Non Fusion La tendenza che sta prendendo piede nella comunità scientifica di spostarsi dalle tecniche chirurgiche di fusione verso tecniche di non-fusione

Dettagli

LAVORAZIONI INDUSTRIALI

LAVORAZIONI INDUSTRIALI TORNITURA 1 LAVORAZIONI INDUSTRIALI Nelle lavorazioni industriali per asportazione di truciolo sono sempre presenti: Pezzo Grezzo Macchina Utensile Utensile Attrezzatura 2 1 TORNITURA 3 TORNITURA Obiettivo:

Dettagli

GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E MEZZI DI SINTESI. CAPITOLATO TECNICO

GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E MEZZI DI SINTESI. CAPITOLATO TECNICO GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E MEZZI DI SINTESI. CAPITOLATO TECNICO ELENCO LOTTI LOTTO 1 - Impianto cotile e relativi steli non cementati Importo a base di gara IVA esclusa.

Dettagli

L-VARLOCK. Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile. T ecnica O peratoria

L-VARLOCK. Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile. T ecnica O peratoria L-VARLOCK Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile T ecnica O peratoria Introduzione Ideate e fabbricate dalla società KISCO International, le gabbie L-VARLOCK sono in titanio TA6V4 Eli (norma

Dettagli

DIALOGO TECNICO GARA PROTESI ANCA PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO

DIALOGO TECNICO GARA PROTESI ANCA PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO R E G I O N E V E N E T O Area Sanità e Sociale Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità DIALOGO TECNICO GARA PROTESI ANCA PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO 1 Riepilogo Lotti

Dettagli

Allegato 2 al Documento di Consultazione

Allegato 2 al Documento di Consultazione Allegato 2 al Documento di Consultazione Data rispetto al prezzo a base d'asta () Servizi inclusi A01010101 Aghi ipodermici per siringa in acciao inox lubrificato, punta a triplice affilatura, calibro

Dettagli

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sommario Principi AO ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI AL 31 AGOSTO 2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI AL 31 AGOSTO 2015 Prot. n. 6449 Milano, 31 agosto 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI AL 31 AGOSTO 2015 DOMANDE E RISPOSTE AI CHIARIMENTI PERVENUTI Prot. n. 4309 del 9 luglio 2015 1) Tutti gli allegati

Dettagli

NOVEMBRE 2011 INDICE

NOVEMBRE 2011 INDICE NOVEMBRE 2011 INDICE PROFILI IN ALLUMINIO Pag 1 / 1 SC PROFILO MARTINA Pag 2 / 1 SC PROFILI IN PVC - SISTEMA 4 - Pag 3 / 1 SC PROFILI IN PVC - SISTEMA L - Pag 4 / 1 SC PROFILO TOTEM - TM 100 - Pag 5 /

Dettagli

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLOGIA ED ELETTROSTIMOLAZIONE, PER ABLAZIONE TRANSCATETERE A RADIOFREQUENZA

Dettagli

TRY-INN KIT ABUTMENTS

TRY-INN KIT ABUTMENTS TRY-INN KIT ABUTMENTS Try-Inn Kit Abutments aiuta gli odontotecnici a selezionare l abutment in titanio più appropriato, in base all inclinazione e all altezza transmucosale dell impianto che è stato inserito.

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

SEZIONE E CONTRATTO IN CONTO DEPOSITO

SEZIONE E CONTRATTO IN CONTO DEPOSITO SEZIONE E CONTRATTO IN CONTO DEPOSITO Procedura aperta per la fornitura di Dispositivi medici per odontoiatria, odontostomatologia Attrezzature - Impianti osteointegrati Mini impianti monofasici conici

Dettagli

Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile. Informazioni sul prodotto

Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile. Informazioni sul prodotto Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile Informazioni sul prodotto Attenzione Questa descrizione del prodotto non consente di utilizzare immediatamente gli strumenti e gli impianti. Prima di impiegare gli

Dettagli

2) offerta economica, sottoscritta dal titolare o legale rappresentante, dovrà essere formulata secondo l allegata bozza di offerta A).

2) offerta economica, sottoscritta dal titolare o legale rappresentante, dovrà essere formulata secondo l allegata bozza di offerta A). Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: U.O.A. PER GLI APPROVVIGIONAMENTI Spett.le Ditta GENERALI ED ECONOMALI Data: 18.08.2009 Prot. n.: 29066/NG/cmr da citare

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

Corso di Tecnologia degli elementi costruttivi + Organizzazione del cantiere - a.a. 2002/2003 - 9 e 10 gennaio 2003 - il calcestruzzo - Alcuni avvisi

Corso di Tecnologia degli elementi costruttivi + Organizzazione del cantiere - a.a. 2002/2003 - 9 e 10 gennaio 2003 - il calcestruzzo - Alcuni avvisi Corso di Tecnologia degli elementi costruttivi + Organizzazione del cantiere - a.a. 2002/2003 - ghiaia sabbia cemento acqua Il calcestruzzo: casseratura getto e maturazione 1 Alcuni avvisi lezione breve

Dettagli

Sistema di impianti SKY in titanio

Sistema di impianti SKY in titanio Sistema di impianti SKY in titanio Facile & sicuro - grande versatilità protesica Superfici 3D osseo connect (ocs ) In base al posizionamento dell impianto è necessario un idoneo design implantare nell

Dettagli

MEZZI DI SINTESI PER CHIRURGIA VERTEBRALE SPECIFICHE TECHICHE

MEZZI DI SINTESI PER CHIRURGIA VERTEBRALE SPECIFICHE TECHICHE MEZZI DI SINTESI PER CHIRURGIA VERTEBRALE SPECIFICHE TECHICHE Le ditte aggiudicatarie dovranno fornire in comodato d uso gratuito i sistemi dedicati all inserimento degli impianti nonché la manutenzione

Dettagli

Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione

Dettagli

Il primo registro delle artroprotesi in Italia: storia e risultati del RIPO in Emilia Romagna

Il primo registro delle artroprotesi in Italia: storia e risultati del RIPO in Emilia Romagna San Michele in Bosco Area Monumentale I.R.C.C.S. Il primo registro delle artroprotesi in Italia: storia e risultati del RIPO in Emilia Romagna Barbara Bordini, Susanna Stea, Aldo Toni Laboratorio tecnologia

Dettagli

digitals performa Il tuo CAD-CAM

digitals performa Il tuo CAD-CAM digitals performa Il tuo CAD-CAM Vantaggi del CAD-CAM in odontoiatria La tecnologia CAD-CAM è sempre più diffusa e utilizzata per la realizzazione di manufatti protesici in odontoiatria. Nel tempo, il

Dettagli

barriera stradale di sicurezza in acciaio PAB H2 TE classe H2 - bordo laterale ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE SU RILEVATO

barriera stradale di sicurezza in acciaio PAB H2 TE classe H2 - bordo laterale ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE SU RILEVATO barriera stradale di sicurezza in acciaio PAB H2 TE classe H2 - bordo laterale ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE SU RILEVATO A) Operazioni preliminari 1. Lo scarico degli elementi della barriera stradale

Dettagli

COMPONENTI ACETABOLARI Coppe - COTILI CEMENTATI PER IMPIANTO PRIMARIO IN MATERIALE METALLICO - a ritenzione di testina NR ,

COMPONENTI ACETABOLARI Coppe - COTILI CEMENTATI PER IMPIANTO PRIMARIO IN MATERIALE METALLICO - a ritenzione di testina NR , Allegato B.1) al Capitolato Speciale LOTTO CODIFICA DESCRIZIONE 001 P090804050202 TESTE FEMORALI PER PROTESI TOTALI in metallo 22 28 e 32 mm per accoppiamento con polietilene NR 2.541 362,00 919.842,00

Dettagli

DURATA DELLA FORNITURA: MESI 48 NUMERO GARA:

DURATA DELLA FORNITURA: MESI 48 NUMERO GARA: PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 59 D.L.VO 163/2006 FINALIZZATA ALLA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO, PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE OCCORRENTE ALLE AA.SS.LL. BI-NO-VC- VCO

Dettagli

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole Ruote e viti senza fine Ingranaggi Pulegge Pignoni a catena Cremagliere Martinetti a vite Viti a ricircolo di sfere Aste trapezoidali Riduttori di velocità Molle SU MISURA Alberi lineari Ammortizzatori

Dettagli

Dinamometri. Serie FK

Dinamometri. Serie FK Serie FK Dinamometri I dinamometri della serie FK sono caratterizzati dalla grande robustezza relativa alla loro struttura e dalla semplicità di utilizzo. Tutti i modelli possono lavorare, mediante la

Dettagli

Per idraulica 7 5. Per impieghi generici 8 3 Curvatubi a tre matrici 1 1. Per impieghi pesanti 8 3. 8-1 4-16 8.6 Standard 3 3.

Per idraulica 7 5. Per impieghi generici 8 3 Curvatubi a tre matrici 1 1. Per impieghi pesanti 8 3. 8-1 4-16 8.6 Standard 3 3. Curvatura Ampia selezione per esigenze specifiche di curvatura e formatura. Qualità affidabile. Versioni mm Pagina Curvatubi a leva Per idraulica 7 5 8-4 10-18 8.2 Per impieghi generici 8 16-1 2 6-12 8.2

Dettagli

ALLEGATO B. ESEMPIO Modalità di compilazione SCHEMA D'OFFERTA ARTROPROTESI D ANCA IBRIDA. Lotto 1A. Artroprotesi d anca Ibrida

ALLEGATO B. ESEMPIO Modalità di compilazione SCHEMA D'OFFERTA ARTROPROTESI D ANCA IBRIDA. Lotto 1A. Artroprotesi d anca Ibrida ESEMPIO Modalità di compilazione Lotto 1. rtroprotesi d anca Ibrida Stelo Retto Testa Metallo C Testa Ceramica Nome del D Testa Oxinium prodotto E Coppa Metallo F Coppa Polietilene Combinazione G Inserto

Dettagli

SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1

SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1 SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1 IMPIANTI: STERILI STRUMENTARIO: NON STERILE NOME DEL DISPOSITIVO MEDICO: BR1 (SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE) UTILIZZO PREVISTO: procedure

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA ESPLETATA IN UNIONE DI ACQUISTO CON L AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO-FORLANINI (CAPOFILA) E IL POLICLINICO TOR VERGATA (PTV)

GARA A PROCEDURA APERTA ESPLETATA IN UNIONE DI ACQUISTO CON L AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO-FORLANINI (CAPOFILA) E IL POLICLINICO TOR VERGATA (PTV) GARA A PROCEDURA APERTA ESPLETATA IN UNIONE DI ACQUISTO CON L AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO-FORLANINI (CAPOFILA) E IL POLICLINICO TOR VERGATA () DISCIPLINARE TECNICO MAXILLO FACCIALE ALLEGATO A materiali

Dettagli

ANCA. Il protocollo prevede la suddivisione dell anca in 4 compartimenti: anteriore, mediale, laterale e posteriore.

ANCA. Il protocollo prevede la suddivisione dell anca in 4 compartimenti: anteriore, mediale, laterale e posteriore. ANCA Il protocollo prevede la suddivisione dell anca in 4 compartimenti: anteriore, mediale, laterale e posteriore. COMPARTIMENTO ANTERIORE Check list: sartorio e tensore della fascia lata retto femorale

Dettagli

ORTH easy. Il sistema più completo per l ancoraggio corticale. Miniviti OrthoEasy

ORTH easy. Il sistema più completo per l ancoraggio corticale. Miniviti OrthoEasy distributore esclusivo per l italia: OrthoPiù S.r.l. Viale Libertà, 14/e - Pavia Tel 0382.23267 Fax 0382.307188 www.orthopiu.it info@orthopiu.it ORTH easy Il sistema più completo per l ancoraggio corticale

Dettagli

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno Caratteristiche Gli impianti dentali, tutti fabbricati in puro Titanio sono prodotti in diverse tipologie così da soddisfare le diverse esigenze e preferenze del medico dentista. Tutti gli impianti sono

Dettagli

Informazioni per i pazienti per Prodisc -C, protesi di disco intervertebrale per la colonna cervicale.

Informazioni per i pazienti per Prodisc -C, protesi di disco intervertebrale per la colonna cervicale. Informazioni per i pazienti per Prodisc -C, protesi di disco intervertebrale per la colonna cervicale. Funzioni della colonna vertebrale Stabilità La colonna vertebrale umana costituisce l asse mobile

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare A.A. 2014 2015

Dettagli

A.O.U. Sassari. Pagina 1 di 6 CONTO DEPOSITO

A.O.U. Sassari. Pagina 1 di 6 CONTO DEPOSITO CONTO DEPOSITO 1 - Oggetto Consegna, in Conto Deposito, dei beni di cui alla procedura di gara PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA ANNUALE, IN LOTTI DISTINTI DI ENDOPROTESI TORACICHE DA DESTINARE ALL UNITA

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DELLA DOTT. SSA SILVIA FELLONE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DELLA DOTT. SSA SILVIA FELLONE 1 ISTRUZIONE 1994 Consegue il Diploma di Maturità Scientifica (con votazione 56/60) Vincitrice di pubblico concorso, si iscrive alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Roma

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

Fornitura di attrezzature e materiale per il servizio di raccolta differenziata in essere presso il Comune di Fisciano C.I.G.

Fornitura di attrezzature e materiale per il servizio di raccolta differenziata in essere presso il Comune di Fisciano C.I.G. C I T T A D I F I S C I A N O (Provincia di Salerno) SERVIZIO GARE E CONTRATTI Fornitura di attrezzature e materiale per il servizio di raccolta differenziata in essere presso il Comune di Fisciano C.I.G.:4988673F2D

Dettagli

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS SHAPING THE FUTURE Da oltre 20 anni BIKO è sinonimo di qualità. Già subito dopo il suo lancio, la linea di calandre BIKO è diventata la marca preferita di centinaia di produttori di serbatoi, scambiatori

Dettagli

Rapidità e sicurezza

Rapidità e sicurezza [ Gamma-p ] Serie P31 Rapidità e sicurezza Nuovo giunto rapido per canali e passerelle P31 NOVITÀ Il nuovo giunto rapido permette di collegare meccanicamente, in modo rapido e sicuro, gli elementi rettilinei

Dettagli

ALLEGATO D. Importo cauzione 2% Importo Annuale a base di gara. Contributo AVCP CIG. Da acquisire prima della pubblicazione MATERIALE PER ARTROSCOPIA

ALLEGATO D. Importo cauzione 2% Importo Annuale a base di gara. Contributo AVCP CIG. Da acquisire prima della pubblicazione MATERIALE PER ARTROSCOPIA ALLEGATO D LOTTO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 DESCRIZIONE MATERIALE PER Sistema di fissazione femorale trasversale per semitendinoso con pin riassorbibile a) Sistema di fissazione femorale con endobutton bottone

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO CONTRATTO ESTIMATORIO PREMESSO CHE la società con offerta in data accettava le condizioni indicate dall'asl2 Savonese nel Capitolato Speciale/lettera invito in data prot. ; con provvedimento n del alla

Dettagli

NARROW DIAMETER implant

NARROW DIAMETER implant ND NARROW DIAMETER implant TAVOLA DEI CONTENUTI ND - impianto di diametro ridotto Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Transfer per portaimpronte aperto pagina 06 Monconi

Dettagli

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532 TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 15, 155, 1L5 M.I.R.M.U. Via Baldinucci, 4 158 Milano Tel.959 Fax.9954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate alle operazioni di sgrossatura e di finitura di pezzi

Dettagli

STRATOS TM STRASBOURG SISTEMA DI OSTEOSINTESI TORACICA

STRATOS TM STRASBOURG SISTEMA DI OSTEOSINTESI TORACICA STRATOS TM STRASBOURG SISTEMA DI OSTEOSINTESI TORACICA STRATOS STRASBOURG Sistema di osteosintesi toracica* *Sviluppato in collaborazione con: Departimento di Chirurgia Toracica, Ospedale Universitario

Dettagli

SunTop III. Istruzioni per un montaggio professionale

SunTop III. Istruzioni per un montaggio professionale Montaggio sul tetto Moduli con telaio Di taglio Trasversale Zona di carico neve Tegola fiamminga Tegola piatta Ardesia Scandole bituminose Eternit ondulato Garanzia sul materiale SunTop III Istruzioni

Dettagli

Catania Regione Siciliana Azienda Ospedali Vittorio Emanuele, Ferrarotto e S. Bambino

Catania Regione Siciliana Azienda Ospedali Vittorio Emanuele, Ferrarotto e S. Bambino pag.1/13 Catania Regione Siciliana Azienda Ospedali Vittorio Emanuele, Ferrarotto e S. Bambino COSTI UNITARI DEI DISPOSITIVI MEDICI Art. 57 comma 5, Legge 289/2002 Protesi Ortopediche e materiale specialistico

Dettagli

PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA. Steli femorali retti in lega di titanio a sezione conica, non cementati

PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA. Steli femorali retti in lega di titanio a sezione conica, non cementati CND LOTTO RIF LOTTO 1 PROTESI D'ANCA I IMPIANTO E REVISIONE A.O. P090804010201 Rif. 1 Steli femorali retti in lega di titanio, non cementati e non rivestiti 1.548,00 140 80 880 P090804010201 Rif. 2 Steli

Dettagli