NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale"

Transcript

1 NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Fausto Gueli (referente OMI) data di pubblicazione: 21 giugno 2013 periodo di riferimento: secondo semestre

2 Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Provincia di - Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Catania con la collaborazione dell Ufficio Statistiche e Studi della Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi Estimativi Le informazioni rese nel presente rapporto sono di proprietà esclusiva dell Agenzia delle Entrate. Non è consentito vendere, affittare, trasferire, cedere i dati contenuti o assumere alcune altre obbligazioni verso terzi. Le informazioni possono essere utilizzate, anche ai fini della loro elaborazione, purché, nel caso di pubblicazione, venga citata la relativa fonte.

3 Indice 1 Introduzione Mercato regionale Mercato provinciale Note metodologiche Introduzione La presente Nota Territoriale, relativa al II semestre, è stata realizzata dall Ufficio Provinciale di Catania, in collaborazione con l Ufficio Statistiche e Studi del Mercato Immobiliare della Direzione Centrale OMISE dell Agenzia delle Entrate ed ha lo scopo di illustrare composizione e dinamiche del mercato residenziale della provincia di Catania. Sono stati analizzati i principali dati strutturali del mercato delle abitazioni rilevati dall Osservatorio del mercato immobiliare della regione Sicilia con approfondimenti sulla provincia di Catania ed in particolare sul capoluogo. I dati analizzati e presentati nella nota sono: il numero di transazioni normalizzate () delle abitazioni e relative variazioni di periodi; l intensità del mercato immobiliare (IMI); le quotazioni medie delle abitazioni ed il numero indice quotazioni dal I semestre 2004; lo stock e per dimensione delle abitazioni. 1

4 2 Mercato regionale In linea con il dato nazionale, per il mercato residenziale siciliano nel II semestre si conferma il crollo delle compravendite registrato nel I semestre. Superando di 4 punti percentuali il tasso tendenziale annuo del primo semestre (-25,4%), nel II semestre, rispetto al II semestre 2011, il volume di scambio regionale si riduce del 29,7%. L analisi della distribuzione provinciale delle compravendite evidenzia per tutte le province siciliane una riduzione del numero di compravendite con variazioni percentuali negative inferiori al 25% per le province di Agrigento e Caltanissetta e superiori al 35% per le province di Ragusa (-37%) e Trapani (-35,2%) (Tabella 1). Nel II semestre, il volume di scambio complessivo della regione Sicilia, pari a , è assorbito per il 45,7% dalle province di Palermo e Catania, per il 31% dalle province di Messina, Agrigento e Siracusa e per il 24% dalle altre province tra cui Enna che assorbe solo il 3% (Figura 1). Le province con maggior numero di transazioni si confermano Palermo (3.768 ) e Catania (3.201 ), seguite dalla provincia di Messina (1.934 ), mentre per tutte le altre le quote di mercato non superano I capoluoghi di provincia più significativi per dimensione del mercato residenziale si confermano Palermo, Catania e Messina che assieme assorbono il 72% del mercato residenziale di tutti i capoluoghi delle Sicilia; mentre il rimanente 28% è assorbito dagli altri capoluoghi con quote di mercato comprese tra l 1,3% della città di Enna ed l 8,3% della Città di Siracusa. Come indicato nella tabella 2, le quotazioni immobiliari più elevate si registrano per la province di Palermo e Catania pari rispettivamente a /m 2 e /m 2, mentre per le altre province risultano più basse ed inferiori a /m 2. I tassi tendenziali annui relativi ai capoluoghi ed ai comuni non capoluogo, riportati nella tabella 1, sono in linea con i dati dell intera provincia con variazioni percentuali negative, rispetto al II semestre 2011, superiori al 20%; in particolare tra i capoluoghi le maggiori contrazioni si registrano per le città di Messina (-37,9%) e Ragusa (-29,5%), mentre per i non capoluoghi la flessione più alta si registra per la provincia di Ragusa (-39,2%). Tra i capoluoghi di provincia le quotazioni immobiliari più alte si registrano per i Comuni di Palermo (1.515 /m 2 ) e Catania (1.399 /m 2 ) con valori dell indice delle quotazioni, su base I semestre 2004, pari rispettivamente a 149,7 e 140. Nella Tabella 3, relativa al consuntivo annuo, sono riportate le variazioni percentuali, rispetto al 2011, del numero di compravendite realizzate nell anno per le province, i capoluoghi ed i comuni non capoluogo, oltre all indice IMI. Nel, le province più dinamiche della regione si confermano Catania, Palermo e Siracusa con un indice IMI superiore all 1%, mentre per tutte le altre i valori non scendono al di sotto dello 0,8%. Per i capoluoghi e i non capoluoghi il valore dell indice IMI regionale si attesta rispettivamente all 1,25% ed allo 0,92%. 2

5 Tabella 1: e variazioni % Intera Provincia Capoluoghi Non Capoluoghi Province II sem II sem 11 Quota % Italia II sem II sem 11 Quota % Italia II sem II sem 11 Quota % Italia Agrigento ,3% 0,70% ,1% 0,31% ,6% 0,88% Caltanissetta ,0% 0,42% ,1% 0,35% ,0% 0,46% Catania ,7% 1,49% ,7% 1,35% ,8% 1,56% Enna ,6% 0,26% 65-24,0% 0,10% ,4% 0,33% Messina ,6% 0,90% ,9% 1,07% ,7% 0,83% Palermo ,8% 1,76% ,4% 2,88% ,0% 1,24% Ragusa ,0% 0,45% ,5% 0,37% ,2% 0,48% Siracusa ,6% 0,58% ,7% 0,61% ,5% 0,56% Trapani ,2% 0,56% ,8% 0,35% ,8% 0,65% Totale Sicilia ,7% 7,12% ,5% 7,38% ,2% 7,00% Totale Italia ,9% 100% ,7% 100% ,4% 100% Tabella 2: Quotazioni medie e variazioni % Province Quotazione II sem /m 2 Intera Provincia Capoluoghi Non Capoluoghi quotazione I sem 12 N. indice quotazioni II sem (base = I sem 04) Quotazione II sem /m 2 quotazione I sem 12 N. indice quotazioni II sem (base = I sem 04) Quotazione II sem /m 2 quotazione I sem 12 N. indice quotazioni II sem (base = I sem 04) Agrigento 745-1,3% 113, ,6% 135, ,2% 109,2 Caltanissetta 603-5,7% 125, ,9% 123, ,3% 126,5 Catania ,9% 139, ,1% 140, ,7% 139,3 Enna 747 0,1% 130, ,0% 138, ,1% 128,2 Messina 968 0,5% 139, ,3% 127, ,1% 146,7 Palermo ,7% 138, ,4% 149, ,6% 124,8 Ragusa 859-1,8% 137, ,3% 133, ,5% 139,3 Siracusa 774 0,0% 140, ,2% 142, ,0% 140,2 Trapani 872 1,0% 147, ,1% 147, ,3% 146,9 Totale Sicilia 944-1,9% 136, ,7% 141, ,4% 133,4 3

6 Tabella 3:, variazioni % e IMI - consuntivo annuo Intera Provincia Capoluoghi Non Capoluoghi Province / 2011 IMI / 2011 IMI / 2011 IMI Agrigento ,1% 0,88% ,2% 0,97% ,8% 0,86% Caltanissetta ,4% 0,97% ,8% 1,16% ,2% 0,91% Catania ,6% 1,11% ,6% 1,18% ,0% 1,08% Enna ,9% 0,83% ,9% 0,71% ,5% 0,85% Messina ,5% 0,91% ,0% 1,22% ,0% 0,78% Palermo ,1% 1,07% ,4% 1,25% ,7% 0,92% Ragusa ,3% 0,99% ,3% 1,18% ,4% 0,92% Siracusa ,8% 1,05% ,2% 1,22% ,7% 0,99% Trapani ,8% 0,91% ,6% 1,21% ,8% 0,86% Totale Sicilia ,4% 1,00% ,9% 1,20% ,7% 0,92% Totale Italia ,8% 1,32% ,1% 1,56% ,1% 1,23% Figura 1: Distribuzione II semestre per provincia 4

7 I grafici polari nelle figure che seguono consentono, leggendo i valori su ogni raggio, il confronto tra l IMI nazionale e regionale e l IMI delle singole province della Sicilia per i soli capoluoghi (Figura 2) e per i comuni non capoluoghi (Figura 3). Ad eccezione dei capoluoghi di Enna ed Agrigento il valore dell Indice IMI dei capoluoghi di provincia risulta compreso tra il valore regionale pari a 1,00% ed il valore nazionale pari a 1,32%; mentre per i comuni non capoluoghi varia tra 0,78% della provincia di Messina e 1,08% della provincia di Catania. Figura 2: IMI capoluoghi Figura 3: IMI - non capoluoghi 5

8 Figura 4: Numero indice dal I semestre capoluoghi e non capoluoghi ,8 105,7 103,6 101,9 100,0 93,4 117,8 100,1 112,8 109,9 107,4 114,0 104,9 107,3 100,8 104,2 102,1 102,7 96,3 95,8 97,4 92,5 88,5 86,7 Italia Sicilia Capoluoghi Non capoluoghi 95,8 75,7 87,2 86,6 84,8 82,6 78,9 81,8 82,2 72,8 80,9 76,6 75,3 75,1 75,9 77,6 72,4 72,4 70,8 75,2 67,2 67,2 58,1 56,3 56,4 I_04 II_04 I_05 II_05 I_06 II_06 I_07 II_07 I_08 II_08 I_09 II_09 I_10 II_10 I_11 II_11 I_12 II_12 L andamento storico dell indice nel periodo compreso tra il I semestre 2004 ed il II semestre evidenzia per i capoluoghi e per i non capoluoghi un trend tendenzialmente negativo che dal I semestre 2004 ha fatto diminuire il numero di compravendite rispettivamente del 52% e del 44%; l indice della Regione Sicilia nello stesso periodo di riferimento segue lo stesso andamento con valori dell indice superiori ai capoluoghi ed inferiori ai non capoluoghi (Figura 4). 53,1 48,0 53,4 6

9 Figura 5: IMI capoluoghi e non capoluoghi 2,80% 2,30% 1,80% 1,30% 0,80% 2,43% 2,05% 1,89% 2,55% 2,18% 2,03% 2,45% 2,12% 1,99% Capoluoghi Non Capoluoghi Sicilia Italia 2,28% 1,80% 1,94% 1,57% 1,97% 1,69% 1,41% 1,75% 1,74% 1,51% 1,44% 1,38% 1,32% 1,27% 1,69% 0,92% ,20% 1,00% L andamento dell indice IMI, nel periodo 2004-, relativo ai capoluoghi ed ai comuni non capoluoghi evidenzia, a partire dal 2006, un trend negativo con valori percentuali inferiori al 2,5%; in particolare i capoluoghi, più attivi dei comuni non capoluoghi, fanno registrare nel, un valore dell indice IMI pari a 0,92% (Figura 5). 7

10 3 Mercato provinciale Nel II semestre il mercato residenziale della provincia di Catania fa registrare, rispetto al II semestre 2011, una consistente riduzione delle transazioni con una variazione percentuale negativa pari a -30,7%, in controtendenza con l ultima rilevazione del II semestre 2011 sul I semestre 2010 (+0,5%). Il numero delle transazioni realizzate nel II semestre, pari a 3.201, è assorbito per il 29% dal capoluogo di provincia (915 ) e per il restante 71% dal resto della provincia (2.286 ). Come nelle precedenti Note Territoriali per un analisi più dettagliata del mercato immobiliare provinciale, i comuni della Provincia di Catania sono stati raggruppati, in base alla loro posizione geografica, in sei macroaree: Hinterland Catanese, Acese e Versante Sud-Orientale Etna, Versante Sud-Occidentale Etna, Versante Nord Etna, Ionica, Piana di Catania e Calatino (Figura 6). Figura 6: Macroaree provinciali Catania Nel II semestre, il volume di scambio complessivo della Provincia di Catania, è stato assorbito per il 42% dalla macroarea Hinterland Catanese, che include il Comune di Catania, per il 32%, dalle macroaree Acese e Versante Sud-Orientale Etna e Versante Sud-Occidentale Etna e per il 26% dalle altre macroaree tra le quali il Versante Nord Etna che assorbe solo il 4,8%. Per tutte le macroaree provinciali si registra un decremento del mercato residenziale con variazioni percentuali negative, rispetto al II semestre 2011, comprese tra il -24,4% della macroarea Ionica ed il -32,7% delle macroaree Acese e Versante Sud Orientale Etna e Versante Nord Etna. Le quotazioni medie più alte si registrano per le macroaree Hinterland catanese (1.411 /m 2 ) e Acese e Versante Sud Orientale Etna (1.185 /m 2 ), mentre per le altre macroaree non superano il valore di 850 8

11 /m 2. Per tutte le macroaree provinciali le quotazioni immobiliari sono in ribasso, con variazioni percentuali negative superiori al 3%, ad eccezione della macroarea Ionica (-1,8%). L aumento delle quotazioni immobiliari, rispetto al I semestre 2004, per tutte le macroaree provinciali non supera il 50%. Come indicato nella tabella 5 relativa al consuntivo annuo dell e dell IMI, rispetto al 2011, la contrazione del mercato residenziale per tutte le macroaree supera il 20%. Nel, la macroarea Ionica, con un indice IMI pari all 1,31%, risulta la più attiva della provincia, mentre la meno dinamica è la macroarea Piana di Catania e Calatino con 0,87%. Tabella 4:, quotazioni medie e variazioni % - macroaree provinciali Macroaree provinciali II sem II sem 11 Quota % Provincia Quotazione II sem / m 2 quotazione II sem 12/ I sem 12 N. indice quotazioni II sem (base = I sem 2004) Acese e Versante Sud Orientale Etna ,7% 16,83% ,0% 145,8 Hinterland Catanese ,4% 42,15% ,2% 140,1 Versante Sud Occidentale Etna ,3% 14,86% 842-3,0% 146,6 Versante Nord Etna ,7% 4,82% 658-4,2% 132,9 Ionica ,4% 9,41% 848-1,8% 144,8 Piana di Catania e Calatino ,4% 11,94% 555-4,5% 115,4 Catania ,7% 100,00% ,9% 139,6 Tabella 5:, variazioni % e IMI - consuntivo annuo macroaree provinciali Macroaree provinciali / 2011 IMI Acese e Versante Sud Orientale Etna ,1% 1,22% Hinterland Catanese ,6% 1,23% Versante Sud Occidentale Etna ,1% 0,89% Versante Nord Etna ,5% 0,96% Ionica ,6% 1,31% Piana di Catania e Calatino ,7% 0,87% Catania ,6% 1,11% 9

12 Figura 7: Numero indice dal I semestre 2004 e quotazioni medie capoluogo e resto provincia ,4 152,8 154,8 153,7 150,7 152,4 152,4151,0 149,7 148,1 146,0 144,0 140,0 131,8 144,3147,7 149,9 148,3 147,8 147,9 146,9 145,8 146,8 144,8 139,3 138,4 114,3 132,6 102,9 109,0 118,6 106, ,0 110,4 98,8 104,2 102,9 97,7 101,8 99,1 84,7 93,6100,8 96,990,7 87,6 93,0 75,6 77,6 88,2 86,9 74,7 71,1 79,7 71,0 71,3 64,9 73,5 Quotazioni Catania 66,7 63,2 Quotazioni Resto provincia 61,5 62,6 52,7 58,4 Resto provincia 54,5 50,1 Catania 45,9 39,4 I_04 II_04 I_05 II_05 I_06 II_06 I_07 II_07 I_08 II_08 I_09 II_09 I_10 II_10 I_11 II_11 I_12 II_12 L andamento semestrale dell indice delle quotazioni del capoluogo e del resto della provincia, registrato a partire dal I semestre 2004, evidenzia un aumento delle quotazioni fino al I semestre 2008, seguito da una fase di stazionarietà e da una diminuzione dei prezzi a partire dal II semestre L analisi dell andamento dell indice, nello stesso periodo di riferimento, evidenzia un trend tendenzialmente negativo con valori più alti per l indice del resto della provincia. La riduzione delle compravendite rispetto al I semestre 2004, supera il 50% per il resto della provincia ed il 60% per il capoluogo. L andamento dell indice IMI, nel periodo 2004-, relativo al capoluogo ed al resto della provincia evidenzia, a partire dal 2006, un trend negativo con valori percentuali inferiori al 2%; in particolare nel per i capoluoghi e per il resto della provincia l indice IMI risulta rispettivamente pari a 1,18% e 1,08%. 10

13 Figura 8: IMI capoluogo e resto provincia 2,90% 2,68% 2,76% 2,64% 2,40% 2,33% 2,43% 2,31% 2,52% 2,07% 2,04% 1,90% 1,80% 1,72% 1,71% 1,62% 1,40% Capoluogo 1,61% 1,60% 1,53% 1,18% 0,90% Resto provincia 1,08% Figura 9: Distribuzione II semestre per macroaree provinciali 11

14 Figura 10: IMI per macroaree provinciali Come evidenziato nella figura 11 i comuni della provincia con maggior numero di transazioni, nel II semestre, sono Catania (915 ), Acireale (166), Caltagirone (125) e Paternò (119) che assieme assorbono più del 41% del volume di scambio dell intera provincia. 12

15 Figura 11: Mappa della distribuzione comunale II semestre I differenziali delle quotazioni medie comunali più alti si registrano per i Comuni di San Gregorio di Catania ed Aci Castello, mentre per tutti gli altri comuni sono distribuiti nelle classi con valori inferiori a 1,2. 13

16 Figura 12: Mappa dei differenziali delle quotazioni medie comunali rispetto alla quotazione media provinciale La distribuzione provinciale dell indice d intensità del mercato immobiliare, riportata nella figura 13, evidenzia, per l anno una maggiore dinamicità per i Comuni di Pedara (1,7%), Valverde (1,7%) e Acibonaccorsi (2,6%), il più attivo della provincia di Catania. 14

17 Figura 13: Mappa della distribuzione dell IMI comunale 15

18 Tabella 6:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Hinterland catanese Differenziale Comune quotazione Quota % Quotazione IMI quotazione II sem II sem II sem Provincia / m 2 rispetto alla II sem 11 I sem 12 media di provincia Catania ,7% 33,76% 1,18% ,1% 1,06 Aci Castello 59-27,2% 2,18% 1,23% ,9% 1,46 Gravina di Catania 62-38,3% 2,29% 1,16% ,8% 0,96 Mascalucia 98-33,2% 3,61% 1,65% ,3% 0,91 San Giovanni La Punta 63-44,1% 2,33% 1,23% ,6% 1,06 San Gregorio di Catania 43-8,8% 1,59% 1,55% ,3% 1,33 San Pietro di Clarenza 18-22,7% 0,67% 1,46% ,0% 0,86 Sant'Agata Li Battiati 18-44,5% 0,67% 1,06% ,5% 1,22 Tremestieri Etneo 46-27,6% 1,70% 1,26% ,7% 1,04 Valverde 27-29,9% 1,00% 1,66% ,7% 0,91 Hinterland Catanese ,4% 49,80% 0,56% ,2% 1,07 Per i comuni della macroarea Hinterland catanese nel II semestre, rispetto al II semestre 2011, si registra una forte contrazione delle compravendite, con variazioni percentuali superiore al 40% per i comuni di San Giovanni La Punta e Sant Agata Li Battiati. Se si considera l intera macroarea la riduzione del mercato supera il 29%. Il 79% del mercato residenziale della macroarea è assorbito dai comuni di Catania, Mascalucia e San Giovanni La Punta che, nel II semestre, fanno registrare un volume di scambio pari a I valori di riferimento più alti si riscontrano per i comuni di Acicastello, San Gregorio di Catania e Sant Agata li Battiati con quotazioni immobiliari superiori a /m 2. Nell anno il comune di Valverde risulta il più attivo della macroarea con valore dell indice IMI superiore all 1,6%. Tabella 7:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Acese e Versante Sud Orientale Etna Differenziale Comune quotazione Quota % Quotazione IMI quotazione II sem II sem II sem Provincia / m 2 rispetto alla II sem 11 I sem 12 media di provincia Aci Bonaccorsi 26 28,1% 0,95% 2,62% ,6% 0,92 Aci Catena 85-23,5% 3,14% 1,33% ,8% 0,91 Acireale ,1% 6,11% 1,14% ,2% 1,04 Aci Sant'Antonio 49-49,4% 1,82% 1,36% ,6% 0,93 Milo 3 38,2% 0,11% 0,53% 900-6,1% 0,68 Nicolosi 19-63,8% 0,70% 0,83% ,2% 0,77 Pedara 68-13,2% 2,50% 1,68% ,8% 0,85 Sant'Alfio 5-53,6% 0,18% 0,89% 700-5,6% 0,53 Santa Venerina 21-26,5% 0,77% 0,86% 806-5,2% 0,61 Trecastagni 30-45,6% 1,10% 1,24% ,3% 0,86 Viagrande 33-23,6% 1,20% 1,37% ,9% 0,90 Zafferana Etnea 35-18,1% 1,29% 0,98% 876-5,3% 0,67 Acese e Versante Sud Orientale Etna ,7% 19,88% 0,61% ,0% 0,90 Ad eccezione dei comuni di Acibonaccorsi e Milo, nel II semestre, tutti i comuni della macroarea Acese e Versante Sud Orientale Etna, registrano forti contrazioni del mercato residenziale con variazioni percentuali negative, rispetto al II semestre 2011, comprese tra il -13,2% del comune di Pedara e il -63,8% del comune di Nicolosi. Tra i comuni più rilevanti per dimensione del mercato residenziale, oltre il comune 16

19 di Acireale, che assorbe più del 31% del mercato residenziale della macroarea, si distinguono i comuni di Acicatena e Pedara. L intensità del mercato immobiliare si attesta a un valore medio di macroarea pari a 0,61%; il comune più attivo della macroarea, con valori dell indice IMI superiore a 2,5% è Acibonaccorsi. Come indicato nella Tabella precedente, per tutti i comuni della macroarea i differenziali delle quotazioni medie non superano 1,04 volte la quotazione media provinciale. Tabella 8:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Versante Sud Occidentale Etna Differenziale Comune quotazione Quota % Quotazione IMI quotazione II sem II sem II sem Provincia / m 2 rispetto alla II sem 11 I sem 12 media di provincia Adrano 64-27,3% 2,36% 0,71% 777-3,3% 0,59 Belpasso 89-26,1% 3,29% 1,24% 884-3,7% 0,67 Biancavilla 55-3,3% 2,03% 0,66% 746-4,1% 0,57 Camporotondo Etneo 14-53,4% 0,50% 1,42% 969-3,6% 0,74 Misterbianco 93-31,7% 3,44% 0,91% ,8% 0,76 Motta Sant'Anastasia 14-69,2% 0,51% 0,79% 889-4,1% 0,68 Paternò ,1% 4,40% 0,90% 786-0,2% 0,60 Santa Maria di Licodia 11-47,5% 0,42% 0,73% 694-3,1% 0,53 Ragalna 16 33,3% 0,59% 1,40% 835-4,0% 0,63 Versante Sud Occidentale Etna ,3% 17,56% 0,45% 842-3,0% 0,64 All interno della macroarea Versante Sud Occidentale Etna, nel II semestre, rispetto al II semestre 2011, si registrano forti contrazioni delle transazioni per i comuni di Motta Sant Anastasia (-69,2%) e Camporotondo Etneo (-53,4%), mentre una variazione percentuale positiva si registra per il comune di Ragalna con incremento superiore al 33%. Il comune più rilevante per dimensione del mercato residenziale è Paternò che, con 119, assorbe più del 25% del mercato residenziale della macroarea. I valori di riferimento, relativi al II semestre, oscillano tra il valore minimo provinciale del comune di Santa Maria di Licodia pari a 694 /m 2 ed il valore massimo del comune di Misterbianco pari a /m 2. Tabella 9:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Versante Nord Etna Differenziale Comune quotazione Quota % Quotazione IMI quotazione II sem II sem II sem Provincia / m 2 rispetto alla II sem 11 I sem 12 media di provincia Bronte 53-28,1% 1,95% 1,08% 695-5,4% 0,53 Castiglione di Sicilia 24 5,2% 0,87% 1,08% 568-4,2% 0,43 Linguaglossa 17-42,0% 0,64% 0,90% 741-4,4% 0,56 Maletto 8-48,9% 0,30% 0,73% 593 0,0% 0,45 Piedimonte Etneo 18-49,4% 0,65% 1,19% 782-4,1% 0,59 Randazzo 33-31,3% 1,23% 0,78% 580-3,9% 0,44 Maniace 2-63,3% 0,06% 0,36% 544 0,0% 0,41 Versante Nord Etna ,7% 5,69% 0,45% 658-4,2% 0,50 Anche per la macroarea Versante Nord Etna si registra una generale contrazione del mercato residenziale. Fa eccezione il comune di Castiglione di Sicilia che fa registrare un incremento delle compravendite superiore al 5%. I comuni più significativi per dimensione del mercato residenziale sono Bronte e Randazzo che con 86 assorbono il 56% del mercato residenziale della macroarea. Nel, il comune di Piedimonte Etneo si conferma il più attivo della macroarea con un valore dell indice IMI pari a 17

20 1,19%, seguito dal comune di Bronte con 1,08%. Le quotazioni di riferimento di tutti i comuni della macroarea, nel II semestre, si mantengono sotto gli 800 /m 2. Tabella 10:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Ionica Differenziale Comune quotazione Quota % Quotazione IMI quotazione II sem II sem II sem Provincia / m 2 rispetto alla II sem 11 I sem 12 media di provincia Calatabiano 16-66,8% 0,61% 0,93% 708-1,4% 0,54 Fiumefreddo di Sicilia 35-12,3% 1,29% 1,23% 795-2,2% 0,60 Giarre ,6% 3,95% 1,30% 796-2,5% 0,60 Mascali 86-28,1% 3,16% 1,48% 937 0,0% 0,71 Riposto 57-11,4% 2,10% 1,36% 923-3,2% 0,70 Ionica ,4% 11,11% 0,66% 848-1,8% 0,64 Nel II semestre, la macroarea Ionica subisce una flessione del numero delle transazioni pari al - 24,4%. Consistenti variazioni percentuali negative, rispetto al II semestre 2011, si registrano per i comuni di Calatabiano (-66,8%) e Mascali (-28,1%). I comuni più attivi della macroarea sono Mascali e Riposto con valori dell indice IMI pari rispettivamente a 1,48% e 1,36%. Il differenziale dei valori di riferimento per tutti i comuni della macroarea si mantiene al di sotto di 0,8, mentre i valori di riferimento oscillano tra 708 /m 2 del comune di Calatabiano e 937 /m 2 del comune di Mascali. Tabella 11:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - Piana di Catania e Calatino Comune II sem II sem 11 Quota % Provincia IMI Quotazione II sem / m 2 quotazione I sem 12 Differenziale quotazione II sem rispetto alla media di provincia Caltagirone ,9% 4,63% 1,03% 640-5,7% 0,49 Castel di Iudica 10-4,8% 0,37% 0,70% 470-4,4% 0,36 Grammichele 23-52,7% 0,84% 0,57% 568-3,9% 0,43 Licodia Eubea 14-19,5% 0,50% 1,12% 471-3,7% 0,36 Militello in Val di Catania 27-6,8% 0,99% 0,89% 511-3,8% 0,39 Mineo 27 3,1% 0,99% 1,22% 570-4,1% 0,43 Mirabella Imbaccari 18-25,7% 0,66% 0,89% 466-5,2% 0,35 Palagonia 31-22,4% 1,14% 0,76% 555-4,3% 0,42 Raddusa 7-41,2% 0,27% 0,79% 394-4,0% 0,30 Ramacca 22-23,6% 0,82% 0,66% 566-2,5% 0,43 San Cono 3-64,7% 0,11% 0,69% 466-5,3% 0,35 San Michele di Ganzaria 12-11,9% 0,43% 1,12% 498-3,7% 0,38 Scordia 30-38,5% 1,11% 0,73% 508-3,9% 0,39 Vizzini 26 2,6% 0,96% 0,88% 531-3,8% 0,40 Mazzarrone 8 33,5% 0,28% 0,67% 514-3,6% 0,39 Piana di Catania e Calatino ,4% 14,10% 0,43% 555-4,5% 0,42 Ad eccezione dei comuni di Mineo, Vizzini e Mazzarrone, anche per i comuni della macroarea Piana di Catania e Calatino si registrano contrazioni del mercato residenziale con lievi riduzioni delle compravendite per Castel di Iudica e Militello in Val di Catania e maggiori perdite di quote di mercato per Caltagirone (-42,9%), Grammichele (-52,7%) e San Cono (-64,7%). I comuni più significativi per dimensione del mercato residenziale sono Caltagirone, Palagonia e Scordia che con 674 assorbono il 49% del mercato residenziale della macroarea. 18

21 Il Comune di Mineo risulta il pù attivo della macroarea con un valore dell indice IMI pari a 1,22%, seguito dal comune di San Michele di Ganzaria (1,12%). I valori di riferimento di tutti i comuni della macroarea, nel II semestre, si mantengono sotto il valore di 650 /m 2. 19

22 Mercato del comune di Catania In linea con il dato provinciale, nel II semestre, la Città di Catania, suddivisa in 30 zone omogenee, oltre una zona rurale R, fa registrare, rispetto al II semestre 2011, un calo delle compravendite pari al -27,7%. Con 915 il volume di scambio del capoluogo di provincia scende sotto le 950 unità riducendosi negli ultimi 7 anni del 60%. Nel II semestre, il volume di scambio della Città di Catania è assorbito principalmente dalla fascia semicentrale e dalla fascia periferica che assieme coprono il 68% del mercato residenziale comunale, seguite dalla fascia centrale, con una percentuale pari al 20 %, e dalla fascia suburbana con il 12%. Le zone omogenee del Comune di Catania che registrano in valore assoluto il maggior numero di compravendite, in linea con il numero di u.i.u. in esse ricadenti, sono le zone C5 (99 ) e C6 (84 ) della fascia semicentrale e la zona D3 (88 ) della fascia periferica (Figura 14). Figura 14: Mappa della distribuzione del nelle zone OMI II semestre 20

23 Come evidenziato nella figura 15, nel, ad esclusione della zona rurale poco rilevante per il mercato residenziale, la zona più attiva della Città di Catania è la zona E1 dove l indice d intensità del mercato immobiliare raggiunge un valore pari a 1,80%, seguita dalla zona B5 con 1,79%, mentre per tutte le altre zone i valori scendono sotto l 1,7% fino al valore minimo della zona suburbana E3 pari a 0,53%. Figura 15: Mappa della distribuzione dell IMI nelle zone OMI anno Le quotazioni medie più alte del territorio comunale si hanno per le zone C1 (C.Italia, V.le V.Veneto- G.D Annunzio) e C4 (De Gasperi-V.le A.Alagona,Ognina) della fascia semicentrale e la zona B6 (C.Sicilia- Stesicoro-M.Libertà) della fascia centrale con valori di riferimento superiori a 1,5 volte la quotazione media comunale pari a /m 2 ; seguono le zone centrali, B2 (Via Etnea, Viale XX Settembre) B5 (V. Africa- Raffineria-Mascagni)e B4 (Roccaromana-Androne-R.Margherita) con quotazioni medie superiori a 1,3 volte il valore medio comunale (Figura 16). 21

24 Figura 16: Mappa dei differenziali delle quotazioni nelle zone OMI II semestre 22

25 Tabella 12:, IMI quotazioni medie e variazioni % - Comune di Catania Zona OMI Denominazione II sem II sem 11 Quota % comune IMI Quotazione II sem / m 2 quotazione I sem 12 Differenziale quotazione II sem rispetto alla media comunale B1 Duomo-T.Massimo-Civita-V.Emanuele 36-36,9% 3,91% 1,35% ,2% 1,03 B2 Etnea-XX Settembre 8-10,5% 0,88% 1,09% ,2% 1,43 B3 C.Alberto-V.Umberto-F.Crispi 38-31,5% 4,11% 1,26% ,5% 1,02 B4 Roccaromana-Androne-R.Margherita 20 9,4% 2,15% 1,32% ,0% 1,34 B5 Africa-Raffineria-Mascagni 15-15,5% 1,66% 1,79% ,0% 1,41 B6 C.Sicilia-Stesicoro-M.Libertà 3-62,7% 0,29% 1,34% ,2% 1,53 B7 San Berillo 10-47,9% 1,08% 1,18% ,8% 1,00 B8 Garibaldi-Plebiscito-Ursino 51-24,4% 5,58% 1,37% ,0% 0,75 C1 C.Italia- V.Veneto-D Annunzio 47-26,8% 5,19% 1,12% ,8% 1,67 C2 Fava-Spedini-Forlanini-Ala 29-22,4% 3,13% 1,59% ,7% 0,95 C3 Picanello 60-35,3% 6,56% 1,00% ,0% 0,89 C4 De Gasperi-Alagona-Ognina 28-22,9% 3,03% 1,28% ,0% 1,54 C5 Etnea-V.Giuffrida-O.Pordenone 99-22,8% 10,86% 1,33% ,4% 1,31 C6 Palestro-A.Greco-Concordia 84-18,0% 9,20% 1,21% ,8% 0,72 C7 Consolazione-Abate-S.N.Borgo 14-33,7% 1,57% 1,64% ,3% 0,96 D1 S.G.La Rena-Plaia 12-55,4% 1,27% 1,30% ,0% 0,71 D2 S.Sofia-A.Doria-Fleming-Milo 27-37,9% 2,94% 1,12% ,9% 1,15 D3 Palermo-Indipendenza-Caracciolo 88-15,3% 9,59% 1,47% ,5% 0,92 D4 Diaz-Ballo-Rapisardi-L.Bolano 71-18,2% 7,73% 1,23% ,0% 1,07 D5 Barriera-Del Bosco 22-39,4% 2,45% 0,87% ,5% 0,97 D6 Nuovalucello-Lainò-Messina 13-22,7% 1,37% 1,00% ,0% 1,22 D7 S.Catania-V.Galermo-C.Passero 15-26,5% 1,66% 1,05% ,0% 0,95 D8 Cibali 13-48,6% 1,47% 1,21% ,7% 0,80 E1 Monte Po 5-50,3% 0,59% 1,80% 975 0,0% 0,69 E2 San Giorgio 15-39,6% 1,66% 0,59% 975 0,0% 0,69 E3 S.Teodoro-Pigno-Librino 31-50,3% 3,42% 0,53% 942 0,0% 0,66 E4 Vaccarizzo-Primosole 20-27,1% 2,15% 1,04% 850 0,0% 0,60 E5 Zona industriale 1-66,9% 0,10% 1,31% nd nd nd E6 Piana di Catania 0-100,0% 0,00% 0,00% 460 0,0% 0,32 E7 San Giovanni Galermo 40-4,8% 4,40% 1,56% ,1% 0,81 Totale Catania ,7% 100% 1,18% 1.419* -4,5% 1,0 * La quotazione comunale qui presentata differisce da quella della Tabella 2, in quanto calcolata pesando le quotazioni comunali con lo stock abitativo presente in ogni zona, depurando lo stock totale della quota dello stesso non associabile (ND). 23

26 Nel II semestre la distribuzione percentuale del della Città di Catania, riportata nella figura 17, evidenzia un maggior volume di scambio per la tipologia dimensionale media, che assorbe una quota di mercato superiore al 30%, seguita dalla classe dimensionale piccola (21,4%) e medio-piccola (20,9%); per le altre due classi dimensionali le percentuali scendono al di sotto del 20% fino al valore minimo della tipologia grande che assorbe solo il 9,6%. Raffrontando la distribuzione del con la distribuzione percentuale dello stock residenziale non si osservano grandi scostamenti percentuali; in particolare per le tipologie dimensionali media e grande la preferenza degli acquirenti è inferiore alla percentuale di unità abitative presenti nel territorio comunale per queste tipologie, mentre per le altre tipologie la quota di mercato compravenduta supera la percentuale dello stock residenziale. Figura 17: Distribuzione e Stock per classi dimensionali Comune di Catania 24

27 4 Note metodologiche Le fonti utilizzate I dati elaborati sono contenuti negli archivi delle banche dati catastali, di pubblicità immobiliare e dell Osservatorio Mercato Immobiliare (OMI) dell Agenzia delle Entrate. Dalle Banche Dati Catastali sono desunte le informazioni relative alla consistenza degli stock esistenti delle unità immobiliari censite come abitazioni. Dalle Banche Dati della Pubblicità immobiliare (ex Conservatorie) sono desunte le informazioni relative alle unità immobiliari (esclusi i terreni) compravendute. I dati relativi al sono estratti con cadenza trimestrale e, a causa di possibili registrazioni avvenute oltre i termini di legge, per il consolidamento finale i dati sono estratti nuovamente nei due trimestri successivi. Per tale ragione i dati del relativi ad un semestre possono variare in questa Nota territoriale rispetto a quanto pubblicato nelle precedenti Note. Dalle Banche dati delle Quotazioni OMI sono desunte le informazioni relative ai valori immobiliari delle tipologie residenziali (abitazioni di tipo economico, abitazioni civili, abitazioni signorili, ville e villini). I criteri metodologici utilizzati L elaborazione dei dati, con particolare riferimento alla natura tipologica e alla dimensione degli immobili, impone l adozione di alcuni criteri convenzionali basati sulle categorie catastali in uso e sulla consistenza delle unità immobiliari. Di seguito sono riportate le tabelle delle aggregazioni delle categorie catastali e delle classi dimensionali delle abitazioni. Tabella delle aggregazioni delle categorie catastali SETTORE RESIDENZIALE (Categoria catastale) A1 A2 A3 A4 A5 A6 A7 A8 A9 A11 (Descrizione) Abitazione di tipo signorile Abitazioni di tipo civile Abitazioni di tipo economico Abitazioni di tipo popolare Abitazioni di tipo ultrapopolare Abitazioni di tipo rurale Abitazione in villino Abitazione in villa Castelli, palazzi di pregio artistici o storici. Abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi. Tabella delle classi dimensionali delle unità a destinazione residenziale Monolocali Piccola Medio piccola Media Grande fino a 2,5 vani catastali da 3 e fino a 4 vani catastali da 4,5 e fino a 5 vani catastali da 5,5 e fino a 7 vani catastali maggiore di 7 vani catastali Esistono unità, sia per lo stock sia per il, per le quali non è disponibile l informazione sulla consistenza in vani catastali e pertanto non classificabili per dimensione. 25

28 Glossario STOCK DI UNITÀ IMMOBILIARI IMI (INTENSITÀ DEL MERCATO IMMOBILIARE) QUOTAZIONE MEDIA COMUNALE QUOTAZIONE MEDIA PESATA QUOTAZIONE MEDIA DI ZONA OMI DIFFERENZIALE VALORE MEDIO Numero di transazioni di unità immobiliari normalizzate (Le compravendite dei diritti di proprietà sono contate relativamente a ciascuna unità immobiliare tenendo conto della quota di proprietà oggetto di transazione; ciò significa che se di una unità immobiliare è compravenduta una frazione di quota di proprietà, per esempio il 50%, essa non è contata come una transazione, ma come 0,5 transazioni). I dati del sono riportati nelle tabelle approssimati all unità (omettendo i decimali) per semplificarne la lettura. Per tale ragione potrebbe verificarsi, in alcuni casi, che la somma dei valori arrotondati non corrisponda al totale di colonna della tabella, che è la somma approssimata all unità dei valori non arrotondati. Numero di unità immobiliari censite negli archivi catastali relativamente ad un determinato ambito territoriale. Rapporto percentuale tra e stock di unità immobiliari, indica la quota percentuale di stock compravenduto in un determinato periodo.. La banca dati delle quotazioni OMI fornisce per tutti i comuni italiani (8.096), a loro volta suddivisi in circa zone omogenee, un intervallo dei valori di mercato e di locazione sia delle tipologie residenziali (abitazioni signorili, civili, economiche, ville e villini), sia delle principali altre tipologie di fabbricati: uffici, negozi, laboratori, capannoni, magazzini, box e posti auto. L aggiornamento delle quotazioni avviene con cadenza semestrale. La quotazione in /m 2 a livello comunale è calcolata come media dei valori centrali degli intervalli di tutte le tipologie residenziali presenti in ogni zona OMI appartenente al comune. La quotazione media comunale può subire modifiche rispetto quanto già pubblicato nei precedenti rapporti e note per effetto della ricostruzione della serie storica nei comuni per i quali, nel semestre in esame, è stato variato il dettaglio delle quotazioni delle tipologie residenziali (ad esempio in una zona OMI sono stati introdotti nuovi intervalli di valore riferiti a ulteriori tipologie o nuovi stati di conservazione e manutenzione degli immobili). Quando si esaminano raggruppamenti territoriali (Italia, macroarea geografica, regione, provincia, macroarea provinciale) le quotazioni di riferimento relative, sono calcolate pesando le quotazioni comunali con lo stock abitativo presente in ogni comune, rapportato allo stock totale dell aggregazione considerata. Inoltre, per il comune capoluogo oggetto di analisi nella presente nota, il valore medio viene calcolato pesando le quotazioni di zona con lo stock abitativo presente in ogni zona, rapportato allo stock comunale. La quotazione media di zona delle abitazioni è la media aritmetica dei valori centrali degli intervalli di quotazioni OMI riferiti alle tipologie edilizie residenziali (Abitazioni signorili, Abitazioni civili, Abitazioni di tipo economico e Ville e villini) valorizzate in quella zona. Rapporto tra il valore medio di un ambito territoriale (comune, macroarea urbana, zona OMI) rispetto al valore medio pesato dell aggregazione di livello superiore. ZONA OMI La zona OMI è una porzione continua del territorio comunale che riflette un comparto omogeneo del mercato immobiliare locale, nel quale si registra uniformità di apprezzamento per condizioni economiche e socio-ambientali. Tale uniformità viene tradotta in omogeneità nei caratteri posizionali, urbanistici, storico-ambientali, socioeconomici degli insediamenti, nonché nella dotazione dei servizi e delle infrastrutture urbane. Nella zona omogenea individuata i valori di mercato unitari delle unità immobiliari, in stato di conservazione e manutenzione ordinario, hanno uno scostamento, tra valore minimo e valore massimo, non superiore al 50%, riscontrabile per la tipologia edilizia prevalente, nell ambito della destinazione residenziale. 26

29 Indice delle figure Figura 1: Distribuzione II semestre per provincia...4 Figura 2: IMI - capoluoghi...5 Figura 3: IMI - non capoluoghi...5 Figura 4: Numero indice dal I semestre capoluoghi e non capoluoghi...6 Figura 5: IMI capoluoghi e non capoluoghi...7 Figura 6: Macroaree provinciali Catania...8 Figura 7: Numero indice dal I semestre 2004 e quotazioni medie capoluogo e resto provincia...10 Figura 8: IMI capoluogo e resto provincia...11 Figura 9: Distribuzione II semestre per macroaree provinciali...11 Figura 10: IMI per macroaree provinciali...12 Figura 11: Mappa della distribuzione comunale II semestre...13 Figura 12: Mappa dei differenziali delle quotazioni medie comunali rispetto alla quotazione media provinciale...14 Figura 13: Mappa della distribuzione dell IMI comunale...15 Figura 14: Mappa della distribuzione del nelle zone OMI II semestre...20 Figura 15: Mappa della distribuzione dell IMI nelle zone OMI anno...21 Figura 16: Mappa dei differenziali delle quotazioni nelle zone OMI II semestre...22 Figura 17: Distribuzione e Stock per classi dimensionali Comune di Catania...24 Indice delle tabelle Tabella 1: e variazioni %...3 Tabella 2: Quotazioni medie e variazioni %...3 Tabella 3:, variazioni % e IMI - consuntivo annuo...4 Tabella 4:, quotazioni medie e variazioni % - macroaree provinciali...9 Tabella 5:, variazioni % e IMI - consuntivo annuo macroaree provinciali...9 Tabella 6:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Hinterland catanese...16 Tabella 7:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Acese e Versante Sud Orientale Etna...16 Tabella 8:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Versante Sud Occidentale Etna...17 Tabella 9:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Versante Nord Etna...17 Tabella 10:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - macroarea Ionica...18 Tabella 11:, IMI, quotazioni medie e variazioni % - Piana di Catania e Calatino...18 Tabella 12:, IMI quotazioni medie e variazioni % - Comune di Catania

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Fausto Gueli (referente OMI) data di pubblicazione: 20 giugno 2014 periodo di

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2014 Settore residenziale. CROTONE a cura dell Ufficio Provinciale di CROTONE

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2014 Settore residenziale. CROTONE a cura dell Ufficio Provinciale di CROTONE NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel estre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di data di pubblicazione: 26 giugno 2015 periodo di riferimento: secondo semestre Andamento

Dettagli

RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 Il settore residenziale FONTI E CRITERI METODOLOGICI

RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 Il settore residenziale FONTI E CRITERI METODOLOGICI RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 data di pubblicazione: 14 maggio 2013 periodo di riferimento: anno 2012 Le informazioni rese nel presente rapporto sono di proprietà esclusiva dell Agenzia delle Entrate. Non

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2015 Settore residenziale. CATANIA a cura dell Ufficio Provinciale di Catania

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2015 Settore residenziale. CATANIA a cura dell Ufficio Provinciale di Catania NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Catania data di pubblicazione: 27 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. FIRENZE a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. FIRENZE a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Fausto Gueli (referente OMI) data di pubblicazione: 29 novembre 2013 periodo

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2012

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2012 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 VERSANTE OCCIDENTALE ETNA Comuni di: ADRANO, BIANCAVILLA, BRONTE, MALETTO, RANDAZZO, MANIACE VERSANTE LITORANEO ETNA Comuni di: CASTIGLIONE DI SICILIA, LINGUAGLOSSA,

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. GENOVA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. GENOVA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Pasquale Guerra (referente OMI) Dario Agosti (collaboratore) data di pubblicazione:

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Pasquale Guerra (referente OMI) data di pubblicazione: 29 novembre periodo di

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Pasquale Guerra (referente OMI) Marco Benvenuti Lucchetta (collaboratore) data

Dettagli

LE UVM/UVP DEI DISTRETTI SANITARI DELL ASP DI CATANIA

LE UVM/UVP DEI DISTRETTI SANITARI DELL ASP DI CATANIA LE UVM/UVP DEI DISTRETTI SANITARI DELL ASP DI CATANIA AMBITO TERRITORIALE DI COMPETENZA DELL ASP CATANIA Il Servizio di è rivolto agli utenti residenti o domiciliati nei Comuni di seguito elencati ricadenti

Dettagli

Il mercato immobiliare a Bologna nel 2012. Luglio 2013

Il mercato immobiliare a Bologna nel 2012. Luglio 2013 Il mercato immobiliare a Bologna nel 2012 Luglio 2013 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Marisa Corazza Mappe a cura di:

Dettagli

Vincenzo Chiorazzo Ufficio Analisi Economiche (responsabile) Carola Achermann Vincenzo D Apice Pierluigi Morelli (collaboratori) a cura dell ufficio

Vincenzo Chiorazzo Ufficio Analisi Economiche (responsabile) Carola Achermann Vincenzo D Apice Pierluigi Morelli (collaboratori) a cura dell ufficio RAPPORTO IMMOBILIARE 2011 Il settore residenziale Con la collaborazione di a cura dell ufficio Statistiche e studi sul mercato immobiliare Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi

Dettagli

PROVINCIA DI CATANIA INCIDENTI STRADALI - ANNO 2009

PROVINCIA DI CATANIA INCIDENTI STRADALI - ANNO 2009 PROVINCIA DI CATANIA INCIDENTI STRADALI - ANNO 2009 Incidenti, morti e feriti per comune - Provincia di Catania - Anno 2009 COMUNE POPOLAZIONE** CIRCOLANTE* Incidenti Morti Feriti ACI BONACCORSI 3.099

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Ufficio VII - Ambito territoriale di Catania

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Ufficio VII - Ambito territoriale di Catania Unità Operativa n.4 Area IV Ufficio V Ufficio RECLUTAMENTO I E II GRADO Catania, 03/09/2015 A seguito dell assegnazione di sede provvisoria conferita in data 31/08/2015 ai docenti di I grado neo immessi

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 30 Ottobre 2013 I e II trimestre 2013 MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel corso del primo semestre del 2013 rallenta il calo delle convenzioni notarili rogate per trasferimenti

Dettagli

COMUNE TELEFONO RESPONSABILE APERTURE

COMUNE TELEFONO RESPONSABILE APERTURE DISTRETTO ADRANO ADRANO P.zza S. Agostino BIANCAVILLA Via C. Colombo 77 S.M.DI LICODIA Via Verdi 25 095/7716304 095/7716339 095/7716801 810 812 CASTROVINCI RUSSO 095/629076 SEVERINO 8.30/12.00 Martedì

Dettagli

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva con la collaborazione di Indice Presentazione 1 Introduzione 3 Le Fonti ed i Criteri Metodologici adottati 4 1. QUADRO

Dettagli

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA OSSERVATORIO SUL MERCATO IMMOBILIARE Comunicato stampa LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2012 Trimestre Bologna Numero di compravendite

Dettagli

NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel II trimestre 2015

NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel II trimestre 2015 Andamento del mercato immobiliare nel data di pubblicazione: 24 settembre 2015 periodo di riferimento: secondo trimestre 2015 a cura dell Ufficio Statistiche e Studi della Direzione Centrale Osservatorio

Dettagli

Osservatorio del Mercato Immobiliare

Osservatorio del Mercato Immobiliare Osservatorio del Mercato Immobiliare (Presentazione curata da Luigi del Monaco* sulla base di documenti redatti dalla Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare) * Direttore Ufficio Provinciale

Dettagli

GILDA DEGLI INSEGNANTI DI CATANIA

GILDA DEGLI INSEGNANTI DI CATANIA A043 GILDA DEGLI INSEGNANTI DI CATANIA ORGANICO DI DIRITTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO AL 25 Giugno 2009 ACIREALE ARISTA 1 ACIREALE FUCCIO LA SPINA 1 ADRANO GUZZARDI 3 ADRANO MAZZINI 1 BIANCAVILLA

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 SALERNO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

6. IL MERCATO IMMOBILIARE. 6.1. Lo scenario residenziale e non residenziale

6. IL MERCATO IMMOBILIARE. 6.1. Lo scenario residenziale e non residenziale 6. IL MERCATO IMMOBILIARE 6.1. Lo scenario residenziale e non residenziale Nel 211 lo stock edilizio provinciale ammonta a 165.4 unità immobiliari, di cui 99.9 ad uso residenziale, 41.3 per box e posti

Dettagli

ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Disposizioni in materia di individuazione dei criteri utili per la determinazione del valore normale dei fabbricati di cui all articolo

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Verona Indicatori socio-economici -20,6% -0,29% -27,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Verona Indicatori socio-economici -20,6% -0,29% -27,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 VERONA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Luigi Allegretta (referente OMI) data di pubblicazione: 29 novembre periodo di

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE 27 LUGLIO 2007 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI UTILI PER LA DETERMINA- ZIONE DEL VALORE NORMALE DEI FABBRICATI, DI CUI ALL ART. 1, COMMA 307, DELLA

Dettagli

SELEZIONE DI PROPOSTE DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PRIVATI NELL AREA URBANA DI L AQUILA

SELEZIONE DI PROPOSTE DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PRIVATI NELL AREA URBANA DI L AQUILA SELEZIONE DI PROPOSTE DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PRIVATI NELL AREA URBANA DI L AQUILA CHIARIMENTI E RISPOSTE AI QUESITI Aggiornamento al 23.07.2013 Quesito N. 1 A pag. 19 del Disciplinare è scritto max.

Dettagli

GILDA DEGLI INSEGNANTI DI CATANIA

GILDA DEGLI INSEGNANTI DI CATANIA CLASSE DI CONCORSO SCUOLA ORE RESIDUE MATEMATICA PLUCHINOTTA 6 ACI S. ANTONIO 6 CASTEL DI JUDICA 6 MANIACE 6 MIRABELLA IMBACCARI 6 MINEO 9 MALETTO 9 VITTORINO DA FELTRE CALT. 6 MILO 6 PIEDIMONTE ETNEO

Dettagli

Il mercato immobiliare in Lombardia. Rapporto finale

Il mercato immobiliare in Lombardia. Rapporto finale Il mercato immobiliare in Lombardia Rapporto finale Marzo 2013 Pubblicazione non in vendita Nessuna riproduzione, traduzione o adattamento può essere pubblicata senza citarne la fonte Éupolis Lombardia

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2015 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2015 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale Territorio della Direzione Provinciale Catania Fausto Gueli (referente OMI) data

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009

Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009 8 giugno 2010 Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009 L Istat diffonde i dati, relativi al quarto trimestre 2009, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

Direzione Centrale. Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi Estimativi

Direzione Centrale. Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi Estimativi Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi Estimativi NOTA TERRITORIALE Venezia I semestre 2009 a cura dell Ufficio Provinciale di Venezia Pasquale Guerra (referente OMISE) Dario Agosti

Dettagli

CENSIMENTO DEI PIANI COMUNALI DI PROTEZIONE CIVILE

CENSIMENTO DEI PIANI COMUNALI DI PROTEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Presidenza Dipartimento della Protezione Civile CENSIMENTO DEI PIANI COMUNALI DI PROTEZIONE CIVILE (Aggiornamento settembre 03) ELENCO DEI COMUNI (PER PROVINCIA)

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2015 Provincia di Bologna - Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2015 Provincia di Bologna - Settore residenziale Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Bologna data di pubblicazione: 27 novembre periodo di riferimento: primo semestre Andamento del

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui II trimestre 2010

Compravendite immobiliari e mutui II trimestre 2010 16 novembre 2010 Compravendite immobiliari e mutui II trimestre 2010 L Istat diffonde i dati, relativi al secondo trimestre 2010, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 24 Luglio 2015 I trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel I trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari tornano a registrare variazioni

Dettagli

DISTRETTO ACIREALE AMBULATORI VACCINAZIONE

DISTRETTO ACIREALE AMBULATORI VACCINAZIONE DISTRETTO ACIREALE ACIREALE Via P. Vasta 189 S. VENERINA Via Umberto 89 ZAFFERANA V.le dei Giardini 21 ACICATENA Via V.T. D Agostino 35 ACI S. ANTONIO Via Umberto 89 ACIBONACCORSI Via Garibaldi 92 095/7677343

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Nerina Reggiani (referente OMI) data di pubblicazione: 21 giugno 2013 periodo di riferimento: secondo

Dettagli

ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Disposizioni in materia di individuazione dei criteri utili per la determinazione del valore normale dei fabbricati di cui all articolo

Dettagli

Gli immobili in Italia - 2015

Gli immobili in Italia - 2015 LO STOCK IMMOBILIARE IN ITALIA: ANALISI DEGLI UTILIZZI Gli immobili in Italia - 2015 LO STOCK IMMOBILIARE IN ITALIA: ANALISI DEGLI UTILIZZI Il primo capitolo è dedicato alla presentazione dei risultati

Dettagli

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi Un 2012 all insegna della timida ripresa per il mercato immobiliare residenziale. I primi due mesi dell anno

Dettagli

ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA SARDEGNA. La crisi come opportunità di acquisto

ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA SARDEGNA. La crisi come opportunità di acquisto ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA SARDEGNA La crisi come opportunità di acquisto Report 2013 Settore residenziale Lo studio fornisce una sintesi sull andamento dei volumi delle compravendite effettuate

Dettagli

RAPPORTO IMMOBILIARE 2015 Immobili a destinazione terziaria, commerciale e produttiva. con la collaborazione di

RAPPORTO IMMOBILIARE 2015 Immobili a destinazione terziaria, commerciale e produttiva. con la collaborazione di RAPPORTO IMMOBILIARE 2015 con la collaborazione di data di pubblicazione: 28 maggio 2015 periodo di riferimento: anno 2014 a cura dell Ufficio Statistiche e Studi della Direzione Centrale Osservatorio

Dettagli

VALORE UNITARO PROPOSTO PER LA MONETIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO E STIMA DEL VALORE DEL VERDE PUBBLICO

VALORE UNITARO PROPOSTO PER LA MONETIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO E STIMA DEL VALORE DEL VERDE PUBBLICO VALORE UNITARO PROPOSTO PER LA MONETIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO E STIMA DEL VALORE DEL VERDE PUBBLICO IL sottoscritto Architetto Fabio Alderotti, nato ad EMPOLI, il 26/03/1060 con studio ad EMPOLI

Dettagli

Piano Territoriale Provinciale di Catania (ex art.12 L.R.9/86) RELAZIONE GENERALE DELLO SCHEMA DI MASSIMA.

Piano Territoriale Provinciale di Catania (ex art.12 L.R.9/86) RELAZIONE GENERALE DELLO SCHEMA DI MASSIMA. 9.6.5. I SERVIZI A RETE. La Provincia Regionale di Catania, in base a quanto previsto dagli artt. 19, 20 e 21 della L.R. 9/86 attuate con Decreto del Presidente della Regione in data 10 agosto 1995, ha

Dettagli

Anno 2006 a cura dell Ufficio Provinciale di Venezia Pasquale Guerra (referente OMI) Davide Varponi (collaboratore)

Anno 2006 a cura dell Ufficio Provinciale di Venezia Pasquale Guerra (referente OMI) Davide Varponi (collaboratore) NOTA TERRITORIALE Venezia Anno a cura dell Ufficio Provinciale di Venezia Pasquale Guerra (referente OMI) Davide Varponi (collaboratore) in collaborazione con la Direzione Centrale Osservatorio Mercato

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010

Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010 9 marzo 2011 Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010 L Istat diffonde i dati, relativi al terzo trimestre 2010, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

BARI NOTA TERRITORIALE. a cura dell Ufficio Provinciale di BARI Luigi Allegretta (referente OMI)

BARI NOTA TERRITORIALE. a cura dell Ufficio Provinciale di BARI Luigi Allegretta (referente OMI) BARI NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di BARI Luigi Allegretta (referente OMI) Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale con la collaborazione della Direzione

Dettagli

FIRENZE NOTA TERRITORIALE. a cura dell Ufficio Provinciale di FIRENZE Sergio Mongelli (referente OMI)

FIRENZE NOTA TERRITORIALE. a cura dell Ufficio Provinciale di FIRENZE Sergio Mongelli (referente OMI) FIRENZE NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di FIRENZE Sergio Mongelli (referente OMI) Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale con la collaborazione della Direzione

Dettagli

2. RIEPILOGO NAZIONALE

2. RIEPILOGO NAZIONALE 2. Nel 2005, come già anticipato nella nota semestrale concernente l andamento delle compravendite nel II semestre 2005 pubblicata nel mese di marzo 2006, continua l incremento del volume di compravendite,

Dettagli

NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel I trimestre 2015

NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel I trimestre 2015 NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel data di pubblicazione: 4 giugno 2015 periodo di riferimento: primo trimestre 2015 a cura dell Ufficio Statistiche e Studi della Direzione Centrale

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Sergio Mongelli (referente OMI) data di pubblicazione: 21 giugno 2013 periodo

Dettagli

Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania soprict@certmail.regione.sicilia.it. Comune di Aci Castello (CT) comune.acicastello@pec.it

Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania soprict@certmail.regione.sicilia.it. Comune di Aci Castello (CT) comune.acicastello@pec.it REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato del Territorio e dell Ambiente Dipartimento dell Ambiente Servizio 3 Assetto del territorio e difesa del suolo U.O. 3.1: Pianificazione e Programmazione

Dettagli

RAPPORTO IMMOBILIARE 2015 Il settore residenziale. con la collaborazione di

RAPPORTO IMMOBILIARE 2015 Il settore residenziale. con la collaborazione di RAPPORTO IMMOBILIARE 2015 con la collaborazione di data di pubblicazione: 21 maggio 2015 periodo di riferimento: anno a cura dell Ufficio Statistiche e Studi sul mercato immobiliare della Direzione Centrale

Dettagli

FIRENZE. NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di FIRENZE Sergio Mongelli (referente OMI)

FIRENZE. NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di FIRENZE Sergio Mongelli (referente OMI) FIRENZE NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di FIRENZE Sergio Mongelli (referente OMI) Andamento del mercato immobiliare nel estre Settore residenziale con la collaborazione della Direzione

Dettagli

COMPRAVENDITE IMMOBILIARI E MUTUI

COMPRAVENDITE IMMOBILIARI E MUTUI 2 dicembre 2011 II trimestre 2011 COMPRAVENDITE IMMOBILIARI E MUTUI Nel secondo trimestre 2011 le compravendite di unità immobiliari (219.905 in totale) sono diminuite del 3,2% rispetto allo stesso periodo

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. 2007/120811 Disposizioni in materia di individuazione dei criteri utili per la determinazione del valore normale dei fabbricati di cui all articolo 1, comma 307 della legge 27 dicembre 2006, n. 296

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 215 Venezia VENEZIA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 215 1 Venezia Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore

Dettagli

GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012

GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012 2012 1. GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012 1. LO STOCK IMMOBILIARE IN ITALIA: ANALISI DEGLI UTILIZZI Il primo capitolo è dedicato alla presentazione dei risultati dell operazione di incrocio massivo e completo

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE. II trimestre 2015

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE. II trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE II trimestre 2015 Nel II trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari complessivamente considerate (161.357)

Dettagli

Rapporto Economia Provinciale 2011. Edilizia

Rapporto Economia Provinciale 2011. Edilizia Rapporto Economia Provinciale 2011 129 Edilizia Edilizia 131 Dati di stock Al 31 dicembre 2011 le imprese attive iscritte al Registro Imprese alla Sezione Ateco 2007 F- Costruzioni sono 3.498, con un

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Torino Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Torino Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 215 Torino TORINO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 215 1 Torino Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore non

Dettagli

Ufficio Provinciale di Milano

Ufficio Provinciale di Milano Il sistema di calcolo del valore normale e sue applicazioni Martino Brambilla Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Milano Valore normale Valore normale Calcolo delle consistenze Calcolo delle

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2014 1. Genova Evoluzione delle compravendite

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2014 1. Genova Evoluzione delle compravendite Numero di compravendite Numero di compravendite Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 1 G E N O V A NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 1 1.. Evoluzione delle compravendite Settore

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1 11. La dotazione immobiliare della provincia di Verona

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1 11. La dotazione immobiliare della provincia di Verona VERONA La dotazione immobiliare della provincia di 13 città intermedie Nord Est Tavola 1 Italia Stock abitazioni 2009 (n.) 456.881 4.794.134 5.607.108 32.484.071 Var. % stock abitazioni 2008/09 1,6 1,6

Dettagli

GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012

GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012 2012 7. GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012 7. NOTA METODOLOGICA: LA COSTITUZIONE DELLA BANCA DATI INTEGRATA DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE Fase propedeutica all analisi del patrimonio immobiliare è la ricostruzione

Dettagli

Elaborazione flash. Peso delle MPI e dell artigianato della Sicilia L incidenza sociale dell artigianato nelle Province e nei principali Comuni

Elaborazione flash. Peso delle MPI e dell artigianato della Sicilia L incidenza sociale dell artigianato nelle Province e nei principali Comuni Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia Elaborazione flash L incidenza sociale dell artigianato nelle Province e nei principali Comuni Le micro e piccole imprese. In Sicilia, secondo gli ultimi dati Istat

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Novara Indicatori socio-economici -0,77% -46,1%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Novara Indicatori socio-economici -0,77% -46,1% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 NOVARA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 Il settore residenziale. con la collaborazione di

RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 Il settore residenziale. con la collaborazione di RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 con la collaborazione di data di pubblicazione: 14 maggio 2013 periodo di riferimento: anno a cura dell Ufficio Statistiche e Studi della Direzione Centrale Osservatorio Mercato

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Parma Indicatori socio-economici -41,7% Parma Indicatori immobiliari

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Parma Indicatori socio-economici -41,7% Parma Indicatori immobiliari Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 PARMA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione è

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

ANNA VERDI. analisi del patrimonio immobiliare al 08 maggio 2015. Agenzia: prometeia Report nr. 3 ANNA VERDI

ANNA VERDI. analisi del patrimonio immobiliare al 08 maggio 2015. Agenzia: prometeia Report nr. 3 ANNA VERDI Analisi immobiliare analisi del patrimonio immobiliare al 08 maggio 2015 Agenzia: prometeia Report nr. 3 Analisi del patrimonio immobiliare al 08 maggio 2015 pag. 2 IL SERVIZIO Gentile cliente, siamo lieti

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Firenze Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Firenze Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2 Firenze FIRENZE NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2 1 Firenze Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore non

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1 Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1-1 NOVARA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 1 1 Tavola 1 Numero di compravendite di immobili residenziali e non residenziali nel periodo -11:

Dettagli

SERVIZI DI TRASPORTO. Un esempio: fino a 1.000 69. Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto.

SERVIZI DI TRASPORTO. Un esempio: fino a 1.000 69. Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto. SERVIZI DI TRASPORTO Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto. 59 Un esempio: fino a 1.000 69 Per ulteriori informazioni rivolgiti a qualsiasi Banco Informazioni in ESPOSIZIONE MOBILI, al Servizio

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA PERIODO DI RIFERIMENTO NOVEMBRE 2007 - MARZO 2008 - 2 - SOMMARIO Premessa L indagine ha l obiettivo di valutare l andamento del mercato

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. BOLOGNA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. BOLOGNA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre 2014 periodo di riferimento: primo

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel estre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Maurizio Tesini (referente OMI) Luca Panzacchi (collaboratore) data di pubblicazione:

Dettagli

Scopo e struttura della comunicazione

Scopo e struttura della comunicazione Approfondimento # 2 Analisi di mercato e web Lezione di approfondimento individuale # 2 Valore di mercato A cura arch. Mirko Bisulli Scopo e struttura della comunicazione La comunicazione ha un duplice

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993

Dettagli

MODENA. NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di MODENA Nerina Reggiani (referente OMI)

MODENA. NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di MODENA Nerina Reggiani (referente OMI) MODENA NOTA TERRITORIALE a cura dell Ufficio Provinciale di MODENA Nerina Reggiani (referente OMI) Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2012 Settore residenziale con la collaborazione della

Dettagli

ELENCO STRUTTURE ALBERGHIERE CON STANZE PER DISABILI Elenco aggiornato al 10 giugno 2013. tipologia Classe Esercizio Comune

ELENCO STRUTTURE ALBERGHIERE CON STANZE PER DISABILI Elenco aggiornato al 10 giugno 2013. tipologia Classe Esercizio Comune ELENCO STRUTTURE ALBERGHIERE CON STANZE PER DISABILI Elenco aggiornato al 10 giugno 2013 tipologia Classe Esercizio Comune Stanze disabili Cala dei Normanni Sicilia Calatabiano 12 Excelsior Palace Terme

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2013 Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Francesco Guzzo (Referente regionale OMI) data di pubblicazione: 26 novembre

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Giovanna Marcato (referente OMI) data di pubblicazione: 21 giugno 2013 periodo

Dettagli

Disponibilità scuola dell'infanzia

Disponibilità scuola dell'infanzia scuola dell'infanzia CTAA00800R CD DE AMICIS CATIA 0 CTAA019007 CD SAURO CATIA 0 0 2 0 0 CTAA04500Q CD S.G. BOSCO BICAVILLA 0 CTAA06100N C.D. "G.FAVA" MASCALUCIA 0 CTAA08300E CD ZAFFERA ETNEA 0 CTAA806004

Dettagli

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE SUNIA Ufficio Studi L'indagine effettuata fa parte di un monitoraggio

Dettagli

Rif. Prot. n. Oggetto: Progetto VALORE PAESE DIMORE. Invito a manifestare interesse per la partecipazione al progetto

Rif. Prot. n. Oggetto: Progetto VALORE PAESE DIMORE. Invito a manifestare interesse per la partecipazione al progetto Direzione Regionale Sicilia Trasmessa via e-mail Non segue originale Palermo, Prot. n. 2013/ /DRSI/POTS Agli Enti di cui all allegato elenco E p.c. All ANCI Sicilia ancisicilia@pec.it Rif. Prot. n. Oggetto:

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1/F ORGANICO DI FATTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1/F ORGANICO DI FATTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2013/14 PAG. 1 -------------------------! CODICE: CTMM001006 DENOMIN.: GIOVANNI XXIII - CATANIA INDIRIZZO: VIA TORQUATO TASSO 2!! COMUNE: CATANIA DISTR: 012 CAP 95123 TEL. 095 /475037!

Dettagli

Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate

Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate Roma, 26 giugno 2015 Il ciclo immobiliare in corso e previsioni al 2017 2 Evoluzione dei prezzi reali delle abitazioni

Dettagli

Le assenze dei dipendenti pubblici. Aprile Regione Sicilia

Le assenze dei dipendenti pubblici. Aprile Regione Sicilia Le assenze dei dipendenti pubblici Aprile 2012 Regione Sicilia (Aprile 2012/Aprile 2011) (1/7) COMUNE DI CAMPOBELLO DI LICATA -81,63 0,16 COMUNE DI LETOJANNI -79,85 0,44 COMUNE DI ZAFFERANA ETNEA -79,69

Dettagli

INFORMATIVA ALLA CLIENTELA RAPPORTI DORMIENTI ESTINTI

INFORMATIVA ALLA CLIENTELA RAPPORTI DORMIENTI ESTINTI INFORMATIVA ALLA CLIENTELA RAPPORTI DORMIENTI ESTINTI Gentile Cliente, di seguito si riporta l elenco dei Rapporti risultati dormienti (DPR. 22 giugno 2007 n. 116) dal 18 agosto 2007 al 31 dicembre 2007

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL PERIODO 2014-2015 - 2016 Modello n. 2 per Comuni e Unione di Comuni COMUNE DI ACICATENA 1 RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2014-2015 - 2016 SEZIONE 1

Dettagli

Osservatorio Mercato Immobiliare

Osservatorio Mercato Immobiliare agenzia del Territorio direzione centrale Osservatorio Mercato Immobiliare direttore Gianni Guerrieri IL MERCATO IMMOBILIARE NEL PRIMO SEMESTRE 2007 a cura dell ufficio studi dc_omi@agenziaterritorio.it

Dettagli

Valutazione immobiliare.

Valutazione immobiliare. VALUTAZIONE IMMOBILIARE Valutazione immobiliare. Valutazione del 03.04.2014 DATI IMMOBILE Tipologia immobile A/2 Indirizzo immobile Superficie Via XXXXXXXXX n. 12 - Torino 125 mq. appartamento 15 mq. box

Dettagli