Elementi da valutare in relazione ai bisogni dell utente Presentazione scheda ausili Ausili e soluzioni per ciascun ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Elementi da valutare in relazione ai bisogni dell utente Presentazione scheda ausili Ausili e soluzioni per ciascun ambiente"

Transcript

1 Scheda CORSO TEORICO ausili PRATICO SULLA VALUTAZIONE DEGLI AUSILI PER IL MIGLIORAMENTO DELL APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA Elementi da valutare in relazione ai bisogni dell utente Presentazione scheda ausili Ausili e soluzioni per ciascun ambiente Elena Petozzi

2 Valutazione ambientale OBIETTIVO Consentire a una persona con ridotta efficienza funzionale, ed eventualmente ai familiari e ai caregivers, di utilizzare pienamente gli ambienti di vita che le sono propri

3 Ambito tecnico-progettuale riabilitativo

4 NON ESISTE UNA SOLUZIONE UNIVERSALE 1989 Porte largh cm 80 ICF (classificazione della funzionalità) Barriera/facilitatore DEFINIZIONE DELL OBIETTIVO

5 Barriere 1. Barriera da superare 2. Condizioni/difficoltàdell utente 3. Grado di autonomia che si vuole/deve garantire all utente 4. Tipo di tecnologia che si vuole/deve (può) utilizzare 5. Quanto dovrà/potràintervenire un possibile assistente

6 Richiesta contributi Domanda di concessione di contributo per il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi della Legge 9 gennaio 1989 n. 13. Allegati 1. certificato medico in carta libera attestante l handicap; 2. autocertificazione; 3. certificato Azienda USL (o fotocopia dello stesso) attestante l invalidità totale

7 Richiesta contributi Contributo IRPEF del 36% per la ristrutturazione Contributo IRPEF del 19% sulle spese sanitarie per disabili Iva agevolata al 4%

8 Accessibilitàalla casa????? Scale? Ascensore? Accessibilitàalla casa anche dai e dei mezzi di trasporto

9 RAMPE semplici o componibili 8% max spazio disponibile necessitàdi zona di sosta per riposare cambio di direzione aprire la porta

10 DISLIVELLI Montascale fissi o servoscala - piattaforma - a seggiolino - a soffitto Montascale mobili assistente - a cingoli - a ruote

11 DISLIVELLI Piattaforma elevatrice Da pochi gradini fino a 3 livelli fuori terra Ascensore (minimo 1.20x0.80) misure della porta e del vano tipo di apertura e i suoi gradi Installazione non semplice

12 BAGNO Disposizione sanitari e arredamento Spazio rimanente Altezza sanitari e tipologia

13 Maniglioni

14 Lavabo

15 2 problemi: altezza un trasferimento in più Bidet

16 Bidet integrato

17 Wc Rialzo stabilizzante per wc Caratteristiche. Piano di appoggio sul wc; struttura metallica; braccioli;regolazione in altezza

18 Asse di trasferimento per wc Creatività

19 Domanda fatta al pz: ha la vasca o la doccia? Vasca = nessuna prescrizione Doccia = prescrizione sedia doccia

20 VASCA O DOCCIA Ideale DOCCIA A PAVIMENTO DOCCIA Erogatore su asta regolabile in h Pareti mobili Sedia doccia o seggiolino a parete? o semplicemente sedia da giardino?

21 Doccia sedia per wc e doccia Schienale e sedile rigidi e/o imbottiti,idrorepellenti; 4 ruote piroettanti di cui 2 col freno; wc; pedane reg. in h e ribaltabili; braccioli estraibili o ribaltabili Basculante

22 VASCA Asse Seggiolino basso o con rotazione Riconducibile per omogeneità funzionale

23 Vasca Sollevatore per vasca Sollevatore a bandiera Sollevatore a binario Vasca sospesa

24 Sollevatore senza imbrago

25 Alternative

26 CUCINA

27 Pensili in cucina

28 CAMERA Spazi di cm 90 Letto h adeguata -elettrico trasferimenti spazio al di sotto di esso Teli grandi per pz domiciliari

29 CAMERA Supporto anche con base a terra Sponde per sicurezza? Armadi Ante scorrevoli Cestelli estraibili Letto attrezzato

30 Domotica

31 Proposta Struttura Complessa RRF Responsabile Dott.sa L.Rivella Sede di Castellamonte Tel Fax Data, Terapia Occupazionale Scheda di valutazione ambientale Nome e Cognome Indirizzo tel. Diagnosi Possibilitàmotorie età Persona di riferimento

32 Collocazione della casa centro Accessibilità alla casa periferia Tipo di abitazione e piano Barriere architettoniche Ascensore scale esterne: N rampe di scale e n scalini per rampa Scalino: Altezza Profondità Presenza di mancorrente scale interne: N rampe di scale e n scalini per rampa Scalino: Altezza Profondità Presenza di mancorrente Raggio minimo di rotazione inferiore a cm 100x cm 100 Porte: largh. tipo di apertura

33 Bagno Situazione attuale Osservazioni Proposta Camera da letto Osservazioni Cucina Osservazioni Altri ambienti Osservazioni CONCLUSIONE PROPOSTE Firma operatore Firma

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma Fidenza, 21 Febbraio 2013 Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche BARRIERE SOCIALI

Dettagli

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO L edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità Geom. Silvia Trolli CAAD di Reggio Emilia Bologna, 18 maggio 2012 CAAD - Centri per l Adattamento

Dettagli

Realizzare l adattabilità

Realizzare l adattabilità PROGETTARE UNA CITTA OSPITALE Ciclo di incontri sulla progettazione accessibile Realizzare l adattabilità Bergamo, 24 settembre 2015 ADATTABILITA 1. Definizioni, riferimenti normativi 2. Come si progetta

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO ARGENTO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE DEVE ESSERE UN PARCHEGGIO PRIVATO.

Dettagli

SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTOL DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTOL DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTOL DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Vimec s.r.l. Via Parri, 7 42045 Luzzara (RE) Tel. +39 0522 970666 Fax +39 0522 970677 www.vimec.biz comm@vimec.biz 1 Dislivelli in genere BARRIERE:

Dettagli

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato Studio Tecnico Ing. MASSIMO CECCARINI Cod. Fisc. CCC MSM 56H14 G999V Part. I.V.A. 00036530970 Viale V. Veneto, 13 59100 PRATO Tel. e Fax 0574 29062 / 607600 Prato, li 27/12/10. e-mail: studiomcmp@conmet.it

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO BRONZO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: CRITERIO DA RISPETTARE STRUTTURA ESTERNA DEVE ESSERE PRESENTE UN PARCHEGGIO PRIVATO.

Dettagli

Ausili per il superamento delle barriere architettoniche

Ausili per il superamento delle barriere architettoniche Ausili per il superamento delle barriere architettoniche Spesso le abitazioni private non sono completamente accessibili per coloro che si spostano con una carrozzina o che comunque hanno difficoltà nella

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO ORO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE DEVE ESSERE PRESENTE UN POSTO MACCHINA

Dettagli

Letti e Materassi antidecubito

Letti e Materassi antidecubito Letti e Materassi antidecubito Allegato alla Delib.G.R. n. 51/16 del 28.12.2012 Codifica CND Y18.12 18.12 Letti 18.12.07 Letti e reti smontabili a regolazione manuale Y181207 18.12.07.006 (1) 501.01.03

Dettagli

Quadro normativo. Art. 9 L.13/89. Finanziamenti e contributi

Quadro normativo. Art. 9 L.13/89. Finanziamenti e contributi Finanziamenti e contributi I contributi per abbattimento barriere architettoniche e acquisto di presidi e ausili Silvia Pellegrini (Comune di Parma) Rappresentano un opportunità per i cittadini che devono

Dettagli

LABORATORIO DELL ACQUA A CAMUGNANO

LABORATORIO DELL ACQUA A CAMUGNANO Parco Laghi di Suviana e Brasimone INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ MUSEO DEL BOSCO DI PORANCETO Il Museo è situato in località Poranceto nel comune di Cumugnano ed è ospitato all interno di un unico edificio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA BARRIERE ARCHITETTONICHE ai sensi della L.13 e DM 236/89; DPR 380/01 e Allegato I del R.E.

RELAZIONE TECNICA BARRIERE ARCHITETTONICHE ai sensi della L.13 e DM 236/89; DPR 380/01 e Allegato I del R.E. RELAZIONE TECNICA BARRIERE ARCHITETTONICHE ai sensi della L.13 e DM 236/89; DPR 380/01 e Allegato I del R.E. RIFERIMENTO: Richiesta di integrazione P.G. n 119428 del 29/09/2009 OGGETTO: Piano Attuativo

Dettagli

LA CASA PER LA TERZA ETÀ

LA CASA PER LA TERZA ETÀ LA CASA PER LA TERZA ETÀ C O M FORT D E S I GN P E R L E D I SABILITÀ M OTORIE LA CURA DELLA PROPRIETA EDILIZIA NELLA DIFESA DAL DISSESTO IDROGEOLOGICO Dott. Ing. Enrico Sterpi Ph.D. Dottore di Ricerca

Dettagli

www.siva.it Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service AUSILI PER IL BAGNO

www.siva.it Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service AUSILI PER IL BAGNO SIVA Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service www.siva.it AUSILI PER IL BAGNO Antonio Caracciolo Terapista della Riabilitazione SIVA (Servizio Informazione

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO TAVOLA: 9 COMUNE DI SANSEPOLCRO OGGETTO: PIANO DI RECUPERO Edificio Via N. Aggiunti n. 90 TITOLO TAVOLA: ASSEVERAZIONE L. 13/89 COMMITTENTE: FINTRUCKS S.p.a Ing. Bacchi Camillo PROGETTISTA: Dott. ENRICO

Dettagli

1) E previsto un trasferimento adattato per il trasporto dei clienti con mobilità ridotta? SI NO A richiesta a

1) E previsto un trasferimento adattato per il trasporto dei clienti con mobilità ridotta? SI NO A richiesta a NOME STRUTTURA Hotel Domina Cassia LOCALITA Roma TELEFONO 0039 063035931 E-MAIL romacassia@domina.it DATA 11/02/2006 RESPONSABILE STRUTTURA SITO WEB www.dominaromacassia.com RILEVATORE Passetto L. LA STRUTTURA

Dettagli

Contributi a disabili gravi per favorire la permanenza nella loro abitazione (art. 10 LR 29/97)

Contributi a disabili gravi per favorire la permanenza nella loro abitazione (art. 10 LR 29/97) Contributi a disabili gravi per favorire la permanenza nella loro abitazione (art. 10 LR 29/97) 1. Finalità La Legge regionale n.29/97, al fine di limitare le situazioni di dipendenza assistenziale e per

Dettagli

GLI IMPIANTI PER ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

GLI IMPIANTI PER ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova CONSULTA COMUNALE E PROVINCIALE PER I PROBLEMI DEGLI HANDICAPPATI - GENOVA PROGETTARE PER TUTTI Corso di Formazione Professionale per una Progettazione

Dettagli

INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE

INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE BIGLIETTERIA DELLA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE NOTE RIASSUNTIVE MEZZI DI COLLEGAMENTO Mezzi di

Dettagli

Requisiti essenziali per il bagno a norma ed esempi progettuali

Requisiti essenziali per il bagno a norma ed esempi progettuali Requisiti essenziali per il bagno a norma ed esempi progettuali REQUISITI BASE Gli obblighi di norma si riducono a poche prescrizioni che sinteticamente sono: C D A Il lavabo deve essere di tipo a mensola,

Dettagli

RIABILITARE (L)A CASA

RIABILITARE (L)A CASA CORSO NAZIONALE DI AGGIORNAMENTO SIMFER RIABILITARE (L)A CASA Accessibilità e Domotica: quali le norme e gli strumenti? Disability Manager 21-22-23 NOVEMBRE 2013 Centro Servizi Villa delle Magnolie e Park

Dettagli

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione)

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso

Dettagli

CHECK LIST - SICUREZZA AMBIENTE E PRESIDI

CHECK LIST - SICUREZZA AMBIENTE E PRESIDI CHECK LIST - SICUREZZA AMBIENTE E PRESIDI Unità Operativa e Servizio Valutatori : Data Reparto con Accesso libero. Pavimenti interni al reparto: Scivolosi Dislivelli o Buchi Cartello di pericolo durante

Dettagli

Accoglienza del turista disabile: atteggiamenti e relazioni

Accoglienza del turista disabile: atteggiamenti e relazioni Accoglienza del turista disabile: atteggiamenti e relazioni Fisioterapista Glenda Rigoni Il vero fare per gli altri è mettere gli altri in condizione di fare da soli EQUAZIONE DELLE 4 A Ambiente accessibile

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA AL SERVIZIO DELLA NEURO-RIABILITAZIONE SPINALE

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA AL SERVIZIO DELLA NEURO-RIABILITAZIONE SPINALE Corso di Formazione teorico-pratico 8 febbraio 2013 L INNOVAZIONE TECNOLOGICA AL SERVIZIO DELLA NEURO-RIABILITAZIONE SPINALE SAV e CTVAI DUE PROGETTI PER L AUTONOMIA arch. Tiziana Cretti 1 il Il Servizio

Dettagli

Timbro e firma della ditta offerente

Timbro e firma della ditta offerente DITTA: SEDE IN: CODICE FISCALE PARTITA IVA a b c a x c b x c A AUSILI PER EVACUAZIONE A.1 B 09.1.03.003 09.1..3 1.03.06.003 SEDIA PER WC E DOCCIA A.1.1 09.1.03.3 RUOTE ALMENO DA CM 60 A. A..1 A.. B.1 B.

Dettagli

Scheda di Rilevamento Delle Strutture Ricettive

Scheda di Rilevamento Delle Strutture Ricettive PROVINCIA DI SAVONA Scheda di Rilevamento Delle Strutture Ricettive La scheda è realizzata e gentilmente concessa da: Cooperativa Jonathan Livingston c/o Unità Spinale Unipolare - Ospedale Santa Corona

Dettagli

La normativa sulle Barriere Architettoniche. La normativa sulle Barriere Architettoniche. Barriere Architettoniche - Barriere Culturali

La normativa sulle Barriere Architettoniche. La normativa sulle Barriere Architettoniche. Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche - Barriere Culturali PROGETTARE, COSTRUIRE, ABITARE CON QUALITÀ COLLEGAMENTI ORIZZONTALI COLLEGAMENTI VERTICALI Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma 30 Gennaio 2008 Parma Seminario

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Elaborato E2 COMUNE DI SESTRI LEVANTE Località San Bartolomeo della Ginestra Zona di P.U.C.: AC(B3) E1 (TPA) territorio di presidio ambientale agricolo Istanza Permesso di Costruire in variante al P.U.C.

Dettagli

L Edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità. Dott.ssa Lucia Sciuto Terapista Occupazionale -Bologna www.abilitare.

L Edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità. Dott.ssa Lucia Sciuto Terapista Occupazionale -Bologna www.abilitare. L Edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità Dott.ssa Lucia Sciuto Terapista Occupazionale -Bologna www.abilitare.org CONCETTI GENERALI I principali riferimenti teorico-culturali:

Dettagli

(ai sensi della legge 9/1/1989, n. 13) Il/la sottoscritto/a C.F. nato/a a il abitante (1) in qualità di proprietario affittuario altro (2)

(ai sensi della legge 9/1/1989, n. 13) Il/la sottoscritto/a C.F. nato/a a il abitante (1) in qualità di proprietario affittuario altro (2) DOMANDA DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI ESISTENTI ALLA DATA DELL 11 AGOSTO 1989 (ai sensi della legge 9/1/1989, n.

Dettagli

Accessibilità esterna e delle parti comuni interne all edificio Accessibilità interna della singola unità immobiliare ad uso abitativo

Accessibilità esterna e delle parti comuni interne all edificio Accessibilità interna della singola unità immobiliare ad uso abitativo AL COMUNE DI GRADO SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE Viale Papa Giovanni XXIII, 40 34073 GRADO (GO) Bollo 16,00 In caso di mancata apposizione della marca da bollo o in caso di marca da bollo insufficiente,

Dettagli

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE I tecnici: Ing. Marco Galperti Geom. Fabio Drufovka PREMESSE Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni

Dettagli

Congresso regionale SIGG 2012

Congresso regionale SIGG 2012 Congresso regionale SIGG 2012 15 dicembre 2012, Brescia Università degli Studi di Brescia - Facoltà di Medicina e Chirurgia LE CURE DOMICILIARI ALL ANZIANO NON AUTOSUFFICIENTE Servizio di Adattamento degli

Dettagli

tcs sportello del cittadino DISABILE "Sergio Pescio" - Savona CITTÀ DI SAVONA PROVINCIA DI SAVONA NO B A R RI E R E SI TURISMO Piccola Guida per l'abbattimento delle barriere architettoniche SIB SINDACATO

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE PUBBLICI ESERCIZI E RISTORANTI LIVELLO ARGENTO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA BAR E RISTORANTE CRITERIO DA RISPETTARE

Dettagli

Criteri di accessibilità

Criteri di accessibilità Persona allergica All interno della camera assenza di: moquette, tappeti, arredi in tessuto Menù personalizzabili previa richiesta Quando si verifica solo una delle due ipotesi elencate nel grado buono

Dettagli

Protocollo C H I E D E

Protocollo C H I E D E Protocollo Marca da Bollo. 16,00 Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino DOMANDA DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale...

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di Oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... il... residente a... in via/piazza... n....

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE PUBBLICI ESERCIZI E RISTORANTI LIVELLO BRONZO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: CRITERIO DA RISPETTARE STRUTTURA ESTERNA BAR E RISTORANTI

Dettagli

Sommario. Informazioni aziendali Pag 01 Aeroporto di partenza Pag 01 Aeroporto di arrivo Pag 01 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 01

Sommario. Informazioni aziendali Pag 01 Aeroporto di partenza Pag 01 Aeroporto di arrivo Pag 01 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 01 Sommario Informazioni aziendali Pag 01 Aeroporto di partenza Pag 01 Aeroporto di arrivo Pag 01 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 01 Ingresso principale Pag 02 Aree comuni ed altri servizi Pag

Dettagli

CORSO ESPERTO DI BARRIERE ARCHITTETTONICHE, PROGETTISTA PER L ACCESSIBILITÀ E L UTENZA AMPLIATA DAL 02.03.2011 AL 04.05.2011

CORSO ESPERTO DI BARRIERE ARCHITTETTONICHE, PROGETTISTA PER L ACCESSIBILITÀ E L UTENZA AMPLIATA DAL 02.03.2011 AL 04.05.2011 COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA CORSO ESPERTO DI BARRIERE ARCHITTETTONICHE, PROGETTISTA PER L ACCESSIBILITÀ E L UTENZA AMPLIATA ORGANIZZATO DAL COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI

Dettagli

Relazione di aacessibilità. Sommario

Relazione di aacessibilità. Sommario Relazione di aacessibilità Sommario Informazioni aziendali Pag 02 Aeroporto di partenza Pag 02 Aeroporto di arrivo Pag 02 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 03 Ingresso principale Pag 03 Aree

Dettagli

Associazione Crescere

Associazione Crescere Associazione Crescere Gli Incontri del Sabato: AGEVOLAZIONI FISCALI PER L ADATTAMENTO DELLA CASA Bologna 29 gennaio 2011 Relazione della dr. Giulia Dolcetta 1 QUALI INTERVENTI? STRUTTURALI AUTOMAZIONI

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22

ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22 TESTO COMPARATO Prescrizioni Tecniche atte a garantire la fruizione degli edifici residenziali privati, degli

Dettagli

Una casa su misura. Domande e risposte per migliorare l accessibilità domestica. A cura di Devis Trioschi

Una casa su misura. Domande e risposte per migliorare l accessibilità domestica. A cura di Devis Trioschi Una casa su misura Domande e risposte per migliorare l accessibilità domestica A cura di Devis Trioschi Fisioterapista Centro Regionale Ausili di Bologna È un iniziativa Regione Emilia Romagna Programma

Dettagli

Criteri di valutazione completi utilizzati per la valutazione delle strutture presenti sul sito di "Alto Adige per tutti" - www.altoadigepertutti.

Criteri di valutazione completi utilizzati per la valutazione delle strutture presenti sul sito di Alto Adige per tutti - www.altoadigepertutti. Criteri di valutazione completi utilizzati per la valutazione delle strutture presenti sul sito di "Alto Adige per tutti" - www.altoadigepertutti.it eccellente asfalto, cemento distanza dall'ingresso

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CENTRO DI SOGGIORNO DI PRA CATINAT (EDIFICIO E. AGNELLI)

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CENTRO DI SOGGIORNO DI PRA CATINAT (EDIFICIO E. AGNELLI) Parco Orsiera Rocciavrè e riserve di Chianocco e Foresto INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CENTRO DI SOGGIORNO DI PRA CATINAT (EDIFICIO E. AGNELLI) La struttura, immersa in boschi

Dettagli

Ausili e nuove tecnologie per il superamento delle barriere verticali

Ausili e nuove tecnologie per il superamento delle barriere verticali Ausili e nuove tecnologie per il superamento delle barriere verticali Lucia Sciuto Terapista Occupazionale (Bologna) Barriere Verticali Il superamento delle barriere verticali per accedere alle abitazioni

Dettagli

ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI. 1 di 8

ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI. 1 di 8 ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui 1 di 8 LOTTO DESCRIZIONE

Dettagli

Legislazione ed informazioni per la progettazione dei servizi igienici destinati a disabili ed anziani

Legislazione ed informazioni per la progettazione dei servizi igienici destinati a disabili ed anziani Legislazione ed informazioni per la progettazione dei servizi igienici destinati a disabili ed anziani HOSPITALITY Documento n. 9 12/2008 Giovanni del Zanna nel suo studio Uomo, disabilità, ambiente, affronta

Dettagli

DESCRIZIONE DELL ACCESSIBILITA DELLA STRUTTURA

DESCRIZIONE DELL ACCESSIBILITA DELLA STRUTTURA DESCRIZIONE DELL ACCESSIBILITA DELLA STRUTTURA La casa albergo Liberty è composta da 15 appartamenti bilocali (camera doppia, soggiorno-cucina con divano letto matrimoniale, bagno) dotati di tutti i comfort,

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA Parco Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA Le attività del Centro sono distribuite in due edifici diversi, distanti

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97 MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97 Al Dirigente dell Unione Terre d Argine Ufficio di La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza...

Dettagli

Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi n. 70 Tel. 0522/585540 Fax 0522/585582

Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi n. 70 Tel. 0522/585540 Fax 0522/585582 Assessorato alle Politiche Sociali. Immigrazione. Progetto giovani.cooperazione internazionale Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi

Dettagli

EX-DIREZIONE DELLE SALINE NEL CENTRO STORICO DI CERVIA

EX-DIREZIONE DELLE SALINE NEL CENTRO STORICO DI CERVIA EX-DIREZIONE DELLE SALINE NEL CENTRO STORICO DI CERVIA Complesso di proprietà di Pentagramma Romagna Spa in via XX Settembre n.38 e Corso Mazzini n.41, sito nel Comune di Cervia (RA). OPERE DI RESTAURO

Dettagli

DGA-0108 Sedia 3 in 1

DGA-0108 Sedia 3 in 1 DGA-0108 Sedia 3 in 1 Dispositivo estremamente versatile che svolge le funzioni di sedia comoda, rialzo per water e sedile per doccia Dimensioni espresse in cm, con tolleranza +/- 1,5 cm. L azienda si

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ Parco della Maremma CENTRO VISITE ALBERESE Il Centro ubicato in frazione Alberese a Grosseto, si articola su due piani e dispone di due ingressi. Dall ingresso principale è possibile

Dettagli

Il Centro Provinciale per l Adattamento dell Ambiente Domestico

Il Centro Provinciale per l Adattamento dell Ambiente Domestico Il Centro Provinciale per l Adattamento dell Ambiente Domestico Un abitare di qualità, per tutti A.S. Annalisa Rolli Come nasce il Centro Delibera Consiglio Regionale n.514/2003 I Centri di informazione

Dettagli

Relazione di aacessibilità. Sommario

Relazione di aacessibilità. Sommario Relazione di aacessibilità Sommario Informazioni aziendali Pag 02 Aeroporto di partenza Pag 02 Aeroporto di arrivo Pag 02 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 03 Ingresso principale Pag 03 Aree

Dettagli

Per un discreto inserimento o reinserimento sociale occorrono:

Per un discreto inserimento o reinserimento sociale occorrono: PROGETTARE L ACCESSIBILITA BERGAMO FEBBRAIO-MARZO 2003 CORSO SUL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE E LA PROGETTAZIONE ACCESSIBILE 11 APRILE 2003 - SOLUZIONI PER L ACCESSIBILITA AUSILI E ATTREZZATURE

Dettagli

ELEMENTI PER L ORGANIZZAZIONE DELLE AREE E DELLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA A BENEFICIO DELLA POPOLAZIONE CON DISABILITA

ELEMENTI PER L ORGANIZZAZIONE DELLE AREE E DELLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA A BENEFICIO DELLA POPOLAZIONE CON DISABILITA ELEMENTI PER L ORGANIZZAZIONE DELLE AREE E DELLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA A BENEFICIO DELLA POPOLAZIONE CON DISABILITA PREMESSA * Ogni evento catastrofico compromette gli elementi identificativi più importanti

Dettagli

ALCUNE INDICAZIONI DIMENSIONALI

ALCUNE INDICAZIONI DIMENSIONALI ALCUNE INDICAZIONI DIMENSIONALI SCHEMI E POSSIBILI SOLUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DELLO SPAZIO COMMERCIALE SCHEMA FUNZIONALE INDICATIVO E DIMENSIONAMENTO ARREDI PER LA ZONA RECEPTION DIMENSIONAMENTO DI

Dettagli

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. PREMESSA L edificio in esame è soggetto alle prescrizioni tecniche di cui alla Legge 9 gennaio 1989, n 13 e relativo regolamento d attuazione D.M. LL.PP., 14 giugno 1989, n 236. Nel caso specifico è

Dettagli

ESEMPIO PER LA RESIDENZA

ESEMPIO PER LA RESIDENZA COMUNE DI BOLZANO GEMEINDE BOZEN ESEMPIO PER LA RESIDENZA PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE PER IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI E PUBBLICI A COMPLETAMENTO

Dettagli

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 AL G. NDACO DEL COMUNE DI SABBIO CHIESE (BS) D.P.R. 380/01 art. 77 e succ. VERIFICA DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 Allegata al progetto di Sportello Unico Attività Produttive da realizzarsi nel Comune

Dettagli

Ostacoli senza barriere

Ostacoli senza barriere Ostacoli senza barriere Le barriere architettoniche dovrebbero essere scomparse o quanto meno diminuite notevolmente grazie a normative specifiche e al, pur lento, diffondersi di una cultura dell'accessibilità.

Dettagli

Tel. 0541.817311 Fax 0541.948866 - e-mail: scuola@comune.sogliano.fc.it

Tel. 0541.817311 Fax 0541.948866 - e-mail: scuola@comune.sogliano.fc.it COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì Cesena AREA SERVIZI ALLA PERSONA-SVILUPPO ECONOMICO Piazza della Repubblica n. 35-47030 Sogliano al Rubicone (FC) Tel. 0541.817311 Fax 0541.948866 - e-mail:

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA

COMUNE DI SENIGALLIA COMUNE DI SENIGALLIA PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI EDIFICI RESIDENZIALI NEL COMPARTO 17R DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE SITO IN CESANO DI SENIGALLIA DITTA: EDRA IMMOBILIARE S.r.l. Via Cimabue, n 7 - SENIGALLIA

Dettagli

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA -

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA - ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA - ai sensi del comma 4 dell art. 77 del D.P.R. 380/01 come modificato dal D.lgs 301/02, L. 13/1989 e D.M.

Dettagli

PER LA PRESCRIZIONE DI

PER LA PRESCRIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DI AUSILI LE FOTO CONTENUTE SONO ESEMPLIFICATIVE DEL PRODOTTO 1 PRESCRIVIBILITA AUSILI: AVENTI DIRITTO: soggetti con invalidita riconosciuta (diagnosi compatibile con ausilio

Dettagli

Scheda di sintesi delle indicazioni della normativa tecnica per l accessibilità

Scheda di sintesi delle indicazioni della normativa tecnica per l accessibilità Universal Design: Progettazione inclusiva e sostenibile Corso di Perfezionamento Politecnico di Torino a.a. 2012-2013 18 marzo 2013 - IL QUADRO NORMATIVO ITALIANO NEL PANORAMA INTERNAZIONALE: COMFORT E

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per la Fornitura e affidamento del servizio di gestione manutentiva e di logistica distributiva di montascale di proprietà delle AA.SS.LL. della Regione Liguria

Dettagli

Montascale universale

Montascale universale Montascale universale Sicuro e confortevole sulle scale www.aat-online.de La mobilità è un aspetto molto importante della qualità della vita. Per questo motivo la sua libertà di movimento non deve essere

Dettagli

MOBILITY - HOME - OUTDOOR

MOBILITY - HOME - OUTDOOR MOBILITY - HOME - OUTDOOR con NOI P.2 che operiamo in tutta Italia da oltre 10 anni con più di 5.000 impianti installati. puoi MUOVERTI P.4 CON NOI PUOI MUOVERTI A CASA E FUORI attraverso sistemi innovativi

Dettagli

Impianti elettrici e abbattimento delle barriere architettoniche (seconda parte)

Impianti elettrici e abbattimento delle barriere architettoniche (seconda parte) Pubblicato il: 04/01/2005 Aggiornato al: 18/01/2005 (seconda parte) di Gianluigi Saveri Relativamente all impianto elettrico devono essere rimosse tutte quelle barriere che non permettono o che in qualunque

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.10 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale...

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ESERCIZI COMMERCIALI Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE IN PRESENZA DI PARCHEGGIO PRIVATO, E PRESENTE

Dettagli

Prot. n. (SOC/04/25420)

Prot. n. (SOC/04/25420) REGIONE EMILIA ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE SANITA' E POLITICHE SOCIALI DETERMINAZIONE N.009026 BOLOGNA 05/07/2004 OGGETTO: INDICAZIONI SU INTERVENTI AMMISSIBILI E MODULISTICA PER L'ACCESSO

Dettagli

Capri. La poltroncina elegante, comoda e sicura. www.vimec.biz

Capri. La poltroncina elegante, comoda e sicura. www.vimec.biz Capri La poltroncina elegante, comoda e sicura www.vimec.biz Capri Il servoscala con poltroncina ideale per il comfort della persona e l eleganza della scala Facilità di utilizzo Salita e discesa: una

Dettagli

Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private

Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private Lista di controllo Accertamento degli spazi abitativi Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private 1. Aspetti generali Gli aspetti generali vanno verificati in ogni locale utilizzato

Dettagli

COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO APPALTI Unità Operativa Amministrativa 4

COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO APPALTI Unità Operativa Amministrativa 4 Allegato D (riferito all articolo 7, comma 5) Elenco delle domande di contributo per il superamento delle barriere architettoniche pervenute al 31.12.1012. Aggiornamento. COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Bagno soluzioni per la vasca

Bagno soluzioni per la vasca Accesso in vasca Sollevatore da vasca elettrico Sollevatore da vasca più leggero esistente sul mercato, il suo peso è di soli 9,3 kg ma l ausilio è allo stesso tempo resistente e compatto, inoltre può

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA Progetto di trasformazione ex Cinema Fox in Centro Culturale Comunale CENTRO CIVICO CINE FOX RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE

Dettagli

Gli ausili a noleggio

Gli ausili a noleggio Via G. Balla, 4 42124 Reggio Emilia (RE) tel 0522.941078 fax 0522.946625 e-mail info@allmobility.org Mobilità Gli ausili a noleggio DEAMBULATORE CARROZZINA AIRGO DUO Airgo è un comodo e pratico deambulatore

Dettagli

N. 181 DEL 28.03.2007

N. 181 DEL 28.03.2007 N. 181 DEL 28.03.2007 U.T. - LEGGE 09.01.1989 N. 13 RICHIESTA DI CONTRIBUTI STATALI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI ANNO 2007 Premesso: LA GIUNTA COMUNALE che l

Dettagli

Handy Superabile ASSOCIAZIONE ONLUS

Handy Superabile ASSOCIAZIONE ONLUS TOSCANA HOTEL REGINA Via Torino, 6 - Forte dei Marmi (Lu) Tel. +39 0584.787.451 - info@hotelreginaforte.it - www.hotelreginaforte.it TESTATO PER TE DA: Con l obiettivo di mettere a tua disposizione tutte

Dettagli

BAGNO. Sollevatore da vasca elettrico

BAGNO. Sollevatore da vasca elettrico Sollevatori Sollevatore da vasca elettrico Sollevatore da vasca più leggero esistente sul mercato, il suo peso è di soli 9,3 kg ma l ausilio è allo stesso tempo resistente e compatto, inoltre può essere

Dettagli