dislivelli Per superare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "dislivelli Per superare"

Transcript

1 Per superare dislivelli Soluzioni ad hoc per ogni necessità con costi, vincoli installativi e di portata diversi. Ideali per l eliminazione delle barriere architettoniche Antonella Pirovano

2 Le diverse tipologie dei meccanismi per la mobilità verticale presentano caratteristiche molto diverse tra loro: gli ascensori consentono a tutte le persone, anche disabili, di superare dislivelli molto impegnativi; le scale e marciapiedi mobili non rispondono pienamente alla richiesta di eliminazione delle barriere architettoniche ma consentono di soddisfare notevoli portate; mentre le piattaforme elevatrici e i montascale sono soluzioni adatte a risolvere il problema delle barriere architettoniche nel caso di dislivelli limitati. Gli ascensori Per ascensore si intende un apparecchio elevatore con installazione fissa che serve piani definiti mediante una cabina che si sposta lungo guide rigide e la cui inclinazione sull orizzontale è superiore a 15 gradi. Gli ascensori o meglio elevatori (definizione della direttiva comunitaria 95/16/CE del 29 Giugno 1995) possono essere elettrici (a fune) o oleodinamici. Gli ascensori a fune o elettrici, definiti anche tradizionali, costituiscono la categoria più importante della produzione del settore e la soluzione più diffusa. Essi impiegano sistemi di trazione diversi (motore in corrente alternata a 1 o 2 velocità, motore in corrente alternata e regolazione della velocità tramite variazione della tensione applicata, motore in corrente alternata e regolazione della velocità mediante l impiego di tensione e frequenza variabile, motore in corrente continua). Possono funzionare per trazione diretta o indiretta. Gli ascensori idraulici (dizione adottata dall UNI nella formulazione in lingua italiana della norma EN 81) o ascensori oleodinamici sono, invece, gli impianti le cui cabine vengono sollevate mediante pistoni mossi da olio di speciali caratteristiche, che è portato a determinati valori di pressione mediante apposite pompe azionate da motori elettrici. L ascensore idraulico può funzionare tramite azione diretta o indiretta. Ascensori 1. Superdomus è un ascensore che richiede una fossa di soli 20 cm rispetto ai 150 degli ascensori tradizionali, ma può essere installato soltanto in edifici esistenti. Anche la testata è ridotta a un minimo di 260 cm. La corsa va da 2,55 a 18 metri con possibilità di servire da 2 a 7 piani. La portata va da 200 a 630 kg (da due a otto persone) e la velocità nominale da 0,15 a 0,63 m/sec, (IGV). 2. GeN2TM Comfort system utilizza il sistema brevettato Gen2 con le cinghie d acciaio rivestite, più leggere del 20% rispetto alle normali funi, che permette di ridurre di circa il 70% la macchina convenzionale; questa si può installare facilmente nel vano dell ascensore, eliminando la necessità di un costoso locale macchine, (Otis). 3. Supermec è l ascensore provvisto di dispositivo 2 anti black-out a trazione elettromeccanica con alimentazione a batteria (220 V), con funzionamento garantito per circa 200 corse continuative in assenza di alimentazione di rete. La potenza di installazione di solo 0,5 Kw a 220 V è 3 equivalente a quella di un elettrodomestico. Il sistema prevede assenza di locale macchina e fossa ridotta (250 mm per gli edifici preesistenti 1100 mm per le nuove edificazioni). L extra corsa in alto (testata) è ridotto fino ad un minimo di 2650 mm nel caso di edifici preesistenti, (EP elevatori). 4. Gli ascensori inclinati consentono di affrontate le più difficili situazioni ambientali, quali pendii montani, scogliere, centri storici situati su livelli differenti, ecc. con particolare riguardo all utenza diversamente abile. Questi impianti infatti offrono importanti soluzioni all eliminazione delle barriere architettoniche, poiché ad esempio, affiancandoli alle scale mobili, consentono a tutta la popolazione in transito (abili e disabili) di seguire un unico flusso, senza essere dirottati in altre aree più o meno lontane, con ascensori verticali spesso sottoposti a vandalismi e quindi non funzionanti, (Maspero). Nonostante i limiti di corsa (25-30 m) e di velocità (generalmente 0,63 m/s-1,00 m/s), gli elevatori idraulici hanno registrato, ormai da parecchi anni, un notevole e continuo sviluppo, in particolare nel nostro paese, per una serie di vantaggi rispetto agli impianti elettrici tradizionali. Questo tipo di ascensore evita la necessità di costruire, sopra il vano di corsa, il locale che negli impianti tradizionali va riservato normalmente al macchinario o alle pulegge di rinvio. Il gruppo motore di un impianto idraulico può essere installato alla base del vano di corsa, ma anche a parecchi metri di distanza. Si possono, inoltre, avere economie nella costruzione delle pareti del vano di corsa, dimensionandole più leggere in quanto le pareti stesse non devono sopportare il peso di un locale sovrastante per il macchinario, né, nel caso di elevatori a pistone centrale, la spinta della cabina che è sostenuta unicamente dal pistone stesso. Con gli elevatori idraulici si ottiene, inoltre, parti- 1 4 Progetto&Pubblico 21/2005 Ottobre 63

3 Piattaforme elevatrici Nel restauro della Rocca Farnese di Valentano, in provincia di Viterbo, la richiesta dell installazione di un sistema di trasporto verticale all interno del volume della torre ottagonale, nel rispetto delle norme sull eliminazione delle barriere architettoniche, ha portato alla scelta di una piattaforma elevatrice, appositamente progettata e realizzata. Le limitate dimensioni della piattaforma (m 1,20x1,40) hanno consentito di mantenere la piena fruibilità della Rocca, senza intervenire, se non in misura minima, sull edificio preesistente e lasciando, inoltre, spazio alla contemporanea realizzazione delle rampe di scale. L assenza di cabina interna e il vano corsa quasi totalmente vetrato consentono una ampia visibilità" per l utente, consentendo di poter ammirare l interno dell edificio storico. La realizzazione di un tetto del vano corsa in cristallo ha inoltre permesso un illuminazione naturale dell interno della torre (Ceteco). colare dolcezza e progressione sia nella fase di partenza sia in quella di arrivo e una notevole precisione negli arresti. Oltre alle due principali distinzioni tra ascensori a fune e ascensori idraulici, sul mercato esistono altre tipologie, quali ascensori senza locali macchine, ascensori per grandi portate, ascensori inclinati, ascensori panoramici. Gli impianti privi di locale macchine (Machine room less o Mrl) si dividono in tre diversi tipi: impianti il cui macchinario è contenuto integral- Le scale mobili Scale e marciapiedi mobili sono stati studiati per consentire il trasporto inclinato ed orizzontale delle persone, soprattutto nei casi in cui si verificano forti addensamenti del traffico (temporaneo o permanente). Molte volte, scale e marciapiedi mobili integrano o addirittura sostituiscono il servizio svolto dagli ascensori. Le scale e i marciapiedi mobili sono classificati a seconda della destinazione d uso al servizio privato o pubblico. Ai sensi della norma armonizzata EN 115, la scala mobile è l installazione azionata da motore con gradini in movimento senza fine, per il trasporto di passeggeri in salita ed in discesa; il marciapiede mobile è l installazione azionata da motore, con superficie in movimento senza fine, per il trasporto di passeggeri fra due punti allo stesso o a diverso livello. Sempre secondo la EN 115, i gradini o i segmenti vengono assunti convenzionalmenmente nel vano ascensore; impianti il cui macchinario è parzialmente nel vano e parzialmente nei locali comuni dell edificio; impianti il cui macchinario è posto integralmente nei locali comuni dell'edificio. Gli ascensori speciali soddisfano, invece, esigenze particolari e possono essere di diverso tipo: impianti di dimensioni notevoli e portate elevate, per il trasporto verticale di automezzi in parcheggi, garage e terrazze; impianti con velocità fino a 5 m/s; impianti antideflagranti, per utilizzo in zone protette; impianti stagni, atti ad operare in ambienti esposti alle intemperie; impianti inclinati. Una tipologia spesso usata per le sue caratteristiche estetiche è quella degli ascensori panoramici che sono impianti in cui le pareti della cabina e del vano sono completamente o in parte in cristallo e offrono una vista panoramica sullo spazio, interno o esterno, nel quale sono collocati. Normativa Ascensori - EN 81 Regole di sicurezza per la costruzione e l installazione degli ascensori e montacarichi. Parte 1: Ascensori elettrici (EN81-1) ; - Parte 2: Ascensori idraulici (EN81-2). La norma prevede specifiche prove in laboratorio autorizzato di cinque componenti dell ascensore (dispositivi di blocco delle porte dei piani, porte dei piani per la 64 Progetto&Pubblico 21/2005 Ottobre resistenza al fuoco, paracadute a presa istantanea e progressiva, limitatori di velocità, ammortizzatori idraulici) e la verifica dell'ascensore stesso quando queste prove sono richieste; -Direttiva Ascensori 95/16/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 giugno 1995, Riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative agli ascensori. La direttiva da una serie di definizioni: organismo notificato, installatore, norma armonizzata, procedure di qualità, messa in esercizio. Per mettere in esercizio un impianto conforme alla direttiva 95/16/CE occorre: effettuare l esame finale con esito positivo (a carico di un organismo notificato o dell installatore se certificato), verificare l apposizione della marcatura CE e l ottenimento della dichiarazione CE di conformità, scegliere una ditta autorizzata per la manutenzione, indicare il soggetto incaricato dal proprie-

4 Montascale Sotto, il montascale 320 All Seasons è in grado di resistere agli agenti atmosferici quali pioggia, ghiaccio, umidità, alte e basse temperature; è stato progettato per far fronte alla crescente richiesta di attrezzature per esterno adatte al superamento delle barriere architettoniche (piano rialzato in esterno, scale esterne, vialetti in aree verdi). Il prodotto si presenta come una poltroncina girevole che si muove lungo una rotaia fissata al muro o sui gradini, facilmente azionabile tramite comandi ai piani o direttamente dal bracciolo. È realizzata in alluminio anodizzato ed è dotata di cintura di sicurezza e telo di copertura (Stannah). Sopra, Ceteco. te con profondità media pari a 0,40 m e larghezza secondo la seguente terna di possibilità: 0,60 m per il trasporto di 1 persona, 0,80 m per il trasporto di 1,5 persone, 1,00 m per il trasporto di 2 persone. Per la EN 115, inoltre, l angolo di inclinazione massimo per installazioni in servizio privato deve essere: per le scale: 30, con possibilità di aumento sino a 35 solo nel caso di dislivelli non maggiori di 6 m e velocità non maggiore di 0,50 m/s; per i marciapiedi: non maggiore di 12. Secondo il DM le scale mobili vengono definite in servizio pubblico qualora siano destinate agli utenti di pubblici servizi di trasporti o destinate ad integrare un sistema viario pedonale su suolo pubblico. Le norme tecniche di sicurezza per le scale in servizio pubblico (art ) prescrivono che la scala mobile sia affiancata sempre da una scala fissa o altro idoneo percorso pedonale (rampa). All uscita delle scale mobili occorre prevedere un area rettangolare tale da garantire il regolare svolgimento del traffico; pertanto la distanza tra la fine della balaustra (corrimano) e una eventuale parete di fondo non deve essere inferiore a 2,5 m per scale mobili con gradino da 600 mm (monoposto) (art. 3.8). Le scale mobili per esterni devono essere adeguatamente protette da apposite coperture fisse (plexiglas) contro gli agenti atmosferici e, se necessario, avere un dispositivo atto a evitare la formazione di ghiaccio (art. 3.12). Queste scale devono avere: angolo di inclinazione: 30, velocità nominale: 0,50 m/s, dislivello massimo, limitatamente alle scale funzionanti in discesa: 12 m nel caso di gradini ad un solo posto (ammesse larghezze da 0,55 a 0,65 m) e 8 m nel caso di gradini a due posti (ammesse larghezze da 0,90 m a 1,10 m). Sempre ai fini della sicurezza dei passeggeri, entrambe le normative prevedono una lunga serie di prescrizioni molto dettagliate in merito alla esecuzione dei gradini, delle balaustre, dei corrimano, dei pettini, degli azionamenti e delle apparecchiature elettriche. Le piattaforme elevatrici e i miniascensori La piattaforma elevatrice è una macchina destinata al sollevamento di persone lungo un percorso verticale all interno di un vano chiuso e internamente liscio. Le piattaforme elevatrici sono state definite con la pubblicazione del D.M. 236 del 14 giugno 1989, che fornisce disposizioni riguardo all eliminazione delle barriere architettoniche e all ergonomia di comandi utilizzabili da persone con ridotta o tario per l effettuazione delle visite periodiche biennali (es. organismo notificato, ASL o ARPA), comunicare al Comune di competenza le informazioni necessarie e la richiesta del numero di matricola; -D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162 Regolamento recante norme per l attuazione della direttiva 95/16/CE sugli ascensori e di semplificazione dei procedimenti per la concessione del nulla osta per ascensori e montacarichi, nonché della relativa licenza di esercizio Scale e marciapiedi mobili -Direttiva Europea 89/392/CEE (Direttiva Macchine) recepita in Italia con DPR n. 459/96; -Norma Europea EN 115, armonizzata ai fini della Direttiva Macchine, pubblicata dal CEN a Gennaio 1997 relativa a norme di sicurezza e la installazione di scale mobili e marciapiedi mobili ; -Decreto Ministeriale 18 settembre 1975, relativo a norme tecniche di sicurezza per la costituzione e l esercizio delle scale mobili in servizio pubblico, cioè destinate agli utenti di pubblici servizi di trasporto o destinate ad integrare un sistema viario pedonale su suolo pubblico. Piattaforme elevatrici e miniascensori -D.M. 236 del 14 giugno 1989; -Direttiva Macchine 89/392/CEE e successive modifiche 91/368/CEE, 93/44/CEE, 93/68/CEE. Progetto&Pubblico 21/2005 Ottobre 65

5 impedita capacità motoria. Le caratteristiche immediatamente riconoscibili, che differenziano una piattaforma da un comune ascensore idraulico, sono la velocità limitata a 0,1 m/s e i comandi a uomo presente, che rendono la piattaforme elevatrice adatta a superare dislivelli contenuti e ad essere utilizzata da persone con problemi di mobilità. Le piattaforme, se di adeguate dimensioni, possono servire anche per il trasporto verticale di tutte le persone e non solo di quelle diversamente abili. La piattaforma elevatrice, pur in presenza di una ridotta capacità e velocità di trasporto, presenta alcune caratteristiche estremamente favorevoli. Hanno una struttura poco ingombrante grazie alle limitate dimensioni (m.1,20x1,50 circa) e consentono di attuare interventi di costo notevolmente ridotto rispetto agli ascensori, pur sempre risolvendo il problema del superamento delle barriere architettoniche con la massima sicurezza. L installazione può 3 avvenire all interno o all esterno di qualsiasi tipologia di edificio. Il mini ascensore non necessita di scavi e opere murarie. Per l installazione è sufficiente l apertura di un vano nel solaio, nonché la realizzazione di un extra-corsa ridotto di profondità (circa 10 cm contro oltre 1 m per gli ascensori). L assenza di cabina interna e la possibilità di realizzare vani-corsa quasi totalmente vetrati consentono una ampia visibilità per l utente evitando nel contempo la sensazione di chiuso. Un altra caratteristica delle piattaforme elevatrici è quella della minima manutenzione che le rende interessanti dal punto di vista economico. 66 Progetto&Pubblico 21/2005 Ottobre Scale mobili 1. Il tappeto mobile nella tipica utilizzazione negli aeroporti (Kone). 2. Dimensioni tipiche (Otis). 3. Dimensioni tipiche di un tappeto mobile (Kone). 4. Le varie tipologie di utilizzo: singola, affiancata, a forbice, a doppia forbice affiancata, intrecciato (Otis). I montascale o servoscale Una soluzione per il superamento delle barriere architettoniche, destinata esclusivamente all utilizzo di persone con limitate capacità motorie, è il montascale. I montascale, grazie al loro ridotto ingombro, possono essere montati su quasi tutte le scale, indipendentemente dalla lunghezza delle rampe, anche sulle scale più strette (fino al limite di circa 70 cm di larghezza del vano scala) e possono superare con facilità tutti i tipi di curva. L installazione di un montascale, che si fissa facilmente ai gradini senza demolizioni, non modifica né la volumetria né la struttura delle scale, non è quindi considerato un opera edilizia; può essere facilmente rimosso ripristinando perfettamente la situazione precedente. I montascale possono essere a poltroncina (per stare seduti) o a piattaforma (per stare in piedi o sulla sedia a rotelle); la poltroncina o la piattaforma vengono sempre ripiegate se non utilizzate e parcheggiate o in alto o in basso (occupando circa 30 cm); la rotaia di scorrimento dell apparecchio è di dimensioni tali (15-20 cm) che non impedisce assolutamente di salire e scendere le scale a piedi. Grazie ai motori alimentato a batteria, i montascale sono molto silenziosi e di funzionamento semplice. I montascale rappresentano una soluzione economica e di facile realizzazione per consentire il trasporto di persone con problemi motori ma non risolvono il problema della mobilità verticale per il resto dell utenza. Inoltre, presentano lo svantaggio di non potere essere liberamente fruibili dalla persona disabile, ma necessitano, nella quasi totalità dei casi, l esigenza della presenza di un servizio di accoglienza ed accompagnamento. Per le foto in apertura si ringraziano Ceteco, EP elevatori, Maspero, Stannah.

PROGETTARE PER TUTTI SENZA BARRIERE - 10 CORSO DI FORMAZIONE POST LAUREAM A.A. 2001 2002

PROGETTARE PER TUTTI SENZA BARRIERE - 10 CORSO DI FORMAZIONE POST LAUREAM A.A. 2001 2002 Titolo: Elevatori per il superamento di barriere architettoniche Ing. David Rossi, Ceteco Elevatori per il superamento di barriere architettoniche Possibili soluzioni Ascensori Apparecchio che collega

Dettagli

DOMUSTAIR LINEA DOMUS DOMUSLIFT DOMUSPLAT. Soluzioni per l abbattimento delle barriere architettoniche

DOMUSTAIR LINEA DOMUS DOMUSLIFT DOMUSPLAT. Soluzioni per l abbattimento delle barriere architettoniche LINEA DOMUS Soluzioni per l abbattimento delle barriere architettoniche DOMUSLIFT DOMUSPLAT DOMUSTAIR DOMUSLIFT L elevatore personale! DOMUSLIFT è l elevatore pensato per risolvere le esigenze di mobilità

Dettagli

ASCENSORI E MONTACARICHI

ASCENSORI E MONTACARICHI ASCENSORI E MONTACARICHI Sistema di alimentazione: TT, TN Norme di riferimento: o Norma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500

Dettagli

La normativa sulle Barriere Architettoniche. La normativa sulle Barriere Architettoniche. Barriere Architettoniche - Barriere Culturali

La normativa sulle Barriere Architettoniche. La normativa sulle Barriere Architettoniche. Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche - Barriere Culturali PROGETTARE, COSTRUIRE, ABITARE CON QUALITÀ COLLEGAMENTI ORIZZONTALI COLLEGAMENTI VERTICALI Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma 30 Gennaio 2008 Parma Seminario

Dettagli

ASCENSORI ELETTRICI E IDRAULICI

ASCENSORI ELETTRICI E IDRAULICI P E R L A P R O G E T T A Z I O N E ASCENSORI ELETTRICI E IDRAULICI Progettazione installazione, collaudo e manutenzione II edizione di GIACOMO GUERRIERO INDICE GENERALE Presentazione...11 CAPITOLO 1 PRINCIPALI

Dettagli

UNI 9801 Il 23/07/91 è stata ratificata la normativa UNI 9801, che stabilisce i REQUISITI DI SICUREZZA per i montascale.

UNI 9801 Il 23/07/91 è stata ratificata la normativa UNI 9801, che stabilisce i REQUISITI DI SICUREZZA per i montascale. Riiepiillogo delllla normatiiva speciifiica per ii Montascalle e lle Piiattaforme ellevatriicii LEGGE 13/89 La prima legge italiana emessa riguardante specificatamente l abbattimento delle barriere architettoniche

Dettagli

Le Piattaforme elevatrici!

Le Piattaforme elevatrici! Le Piattaforme elevatrici Milo Patruno Ascensori www.miloascensori.it info@miloascensori.it INDICE Prefazione 4 La piattaforma elevatrice 4 Introduzione 4 La legislazione 4 Le caratteristiche del prodotto

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE BOLOGNA CAPITOLO 16

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE BOLOGNA CAPITOLO 16 ANA REPV BBLICA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE BOLOGNA ITALI CAPITOLO 16 IMPIANTI ASCENSORI MONTACARICHI MONTALETTIGHE

Dettagli

Verifiche Periodiche di Ascensori e Montacarichi D.P.R. 162/99 Linee Guida per gli adempimenti di Legge

Verifiche Periodiche di Ascensori e Montacarichi D.P.R. 162/99 Linee Guida per gli adempimenti di Legge SERVIZIO PREVENZIONE E RISCHIO TECNOLOGICO Verifiche Periodiche di Ascensori e Montacarichi D.P.R. 162/99 Linee Guida per gli adempimenti di Legge a cura del Servizio Prevenzione e Rischio Tecnologico

Dettagli

LINEA DOMUS. Liberi dalle scale. DomusLift DomuStair DomusPlat

LINEA DOMUS. Liberi dalle scale. DomusLift DomuStair DomusPlat LINEA DOMUS Liberi dalle scale DomusLift DomuStair DomusPlat DOMUSLIFT L elevatore personale DomusLift è l elevatore pensato per risolvere le esigenze di mobilità verticale negli edifici pubblici e privati.

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI INTRODUZIONE Le dimensioni delle cabine degli ascensori devono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti, dipendenti dalla particolare

Dettagli

Più sicuri. www.allegraimpianti.it. Decreto 23 luglio 2009. In ascensore. con la nuova normativa nazionale per la sicurezza

Più sicuri. www.allegraimpianti.it. Decreto 23 luglio 2009. In ascensore. con la nuova normativa nazionale per la sicurezza Più sicuri Via C. Perazzi, 54-28100 Novara Tel. 0321 467313 Fax 0321 491434 Mail: info@allegraimpianti.it www.allegraimpianti.it In ascensore con la nuova normativa nazionale per la sicurezza Decreto 23

Dettagli

E.P. Elevatori Premontati srl. Stepper. montascale con pedana. Tecnologie in Elevazione

E.P. Elevatori Premontati srl. Stepper. montascale con pedana. Tecnologie in Elevazione E.P. Elevatori Premontati srl montascale con pedana Tecnologie in Elevazione Il montascale o servoscala è una macchina per il trasporto di persone lungo scale o percorsi inclinati, rivolto ad anziani o

Dettagli

Ambienti in elevazione Normativa, certificazioni e soluzioni progettuali

Ambienti in elevazione Normativa, certificazioni e soluzioni progettuali Ordine degli Architetti P.P.C di Milano Contenuti Piattaforme elevatrici Riferimenti normativi e sgravi fiscali Caratteristiche peculiari e certificazioni Soluzioni progettuali 2 Piattaforme elevatrici

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA del / / Periodica Straordinaria (DPR 162/99, Artt. 13-14)

VERBALE DI VERIFICA del / / Periodica Straordinaria (DPR 162/99, Artt. 13-14) ON n. 1791 VERBALE DI VERIFICA del / / Periodica Straordinaria (DPR 162/99, Artt. 13-14) 99999 precedente verifica con esito negativo a seguito di incidente modifiche costruttive PRD n 0138B Membro degli

Dettagli

NEL MONDO EVOLUTO DEGLI ELEVATORI...

NEL MONDO EVOLUTO DEGLI ELEVATORI... NEL MONDO EVOLUTO DEGLI ELEVATORI... ASCENSORI I nostri ascensori utilizzano le tecnologie più avanzate e innovative per conseguire elevati standard di affidabilità, sicurezza, comfort di marcia e rispetto

Dettagli

DomuStair. Montascale a poltroncina

DomuStair. Montascale a poltroncina DomuStair DomuStair Montascale a poltroncina 1966 1972 IGV nasce a Milano, fondata dall Ingegnere Giuseppe Volpe Pubblica il primo numero di Elevatori, ancora oggi rivista di riferimento nel settore della

Dettagli

Gruppo Stevan Elevatori Via Enrico Fermi 9, 37026 Settimo di Pescantina (VR)

Gruppo Stevan Elevatori Via Enrico Fermi 9, 37026 Settimo di Pescantina (VR) ADEGUAMENTO IMPIANTI ALLA NORMATIVA VIGENTE La Direttiva UNI EN 81-80 È ormai imminente il completo recepimento in Italia della Direttiva UNI EN 81-80 che indica in oltre 70 punti tutti i pericoli significativi

Dettagli

Ceteco ti migliora la vita

Ceteco ti migliora la vita Ceteco ti migliora la vita A ThyssenKrupp Elevator company ThyssenKrupp Ceteco L Azienda Il Gruppo Le Specifiche I Prodotti Lavoriamo da oltre trenta anni per migliorare la possibilità di movimento e di

Dettagli

ASCENSORE ELETTROMECCANICO

ASCENSORE ELETTROMECCANICO ASCENSORE ELETTROMECCANICO Supermec è l ascensore rivoluzionario anti black-out a trazione elettromeccanica con alimentazione a batteria - 230 V. Molteplici vantaggi fra i quali: Dispositivo anti black-out

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 2774 del 22/09/09 pag. 1/10

ALLEGATO A Dgr n. 2774 del 22/09/09 pag. 1/10 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 2774 del 22/09/09 pag. 1/10 ISTRUZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA PREDISPORRE NEGLI EDIFICI PER L ACCESSO, IL TRANSITO E

Dettagli

catalogo ascensori La Qualità 10 e lode.

catalogo ascensori La Qualità 10 e lode. T e c n o l o g i e i n e l e v a z i o n e catalogo ascensori La Qualità 10 e lode. catalogo ascensori SUPERMEC Ascensore Elettromeccanico ATLANTIS Ascensore Oleodinamico La E.P. Elevatori Premontati

Dettagli

ALLEGATO B Dgr n. 97 del 31.01.2012 pag. 1/7

ALLEGATO B Dgr n. 97 del 31.01.2012 pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO B Dgr n. 97 del 31.01.2012 pag. 1/7 ISTRUZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA PREDISPORRE NEGLI EDIFICI PER L ACCESSO, IL TRANSITO E L

Dettagli

Sicurezza degli ascensori e impianti di sollevamento: punto su interventi e adempimenti insieme ad ISPESL

Sicurezza degli ascensori e impianti di sollevamento: punto su interventi e adempimenti insieme ad ISPESL ISO 9001 : 2000 Certificato n. 97039 Area Ambiente e Sicurezza Sicurezza degli ascensori e impianti di sollevamento: punto su interventi e adempimenti insieme ad ISPESL La normativa tecnica di sicurezza

Dettagli

Per vivere meglio. Mod. CURVILINEO

Per vivere meglio. Mod. CURVILINEO Mod. CURVILINEO Poltroncina e schienale imbottiti. Comandi di facile utilizzo. Cintura di sicurezza. Braccioli, poggiapiedi e poltroncina pieghevoli, per facilitare l accesso alle scale. Poltroncina girevole

Dettagli

OTIS Homelift, la piattaforma elevatrice che migliora la qualità della tua vita!

OTIS Homelift, la piattaforma elevatrice che migliora la qualità della tua vita! Homelift Superare le barriere architettoniche e i vincoli d installazione di un ascensore tradizionale è possibile, grazie a Otis Homelift, la piattaforma elevatrice che si distingue per sicurezza, flessibilità,

Dettagli

Sistemi di controllo idraulici ed elettronici garantiscono un maggior comfort di marcia ed un preciso livellamento ai piani della cabina.

Sistemi di controllo idraulici ed elettronici garantiscono un maggior comfort di marcia ed un preciso livellamento ai piani della cabina. MINIASCENSORE DE 07 ACCESSIBILITÀ E SOLUZIONI Quando i vincoli di un edifi cio non consentono l installazione di un tradizionale ascensore e quando la necessità di abbattere le barriere architettoniche

Dettagli

IMPIANTI ASCENSORI PAG. 1

IMPIANTI ASCENSORI PAG. 1 Cap. XII IMPIANTI ASCENSORI PAG. 1 12.2 OPERE COMPIUTE I prezzi comprendono fornitura dei materiali, trasporto in cantiere, prestazioni di tecnico specializzato montatore; gli accessori ed il fissaggio

Dettagli

GLI IMPIANTI PER ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

GLI IMPIANTI PER ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova CONSULTA COMUNALE E PROVINCIALE PER I PROBLEMI DEGLI HANDICAPPATI - GENOVA PROGETTARE PER TUTTI Corso di Formazione Professionale per una Progettazione

Dettagli

SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTOL DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTOL DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTOL DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Vimec s.r.l. Via Parri, 7 42045 Luzzara (RE) Tel. +39 0522 970666 Fax +39 0522 970677 www.vimec.biz comm@vimec.biz 1 Dislivelli in genere BARRIERE:

Dettagli

Come funziona un ascensore: guida pratica!

Come funziona un ascensore: guida pratica! Come funziona un ascensore: guida pratica Milo Patruno Ascensori www.miloascensori.it info@miloascensori.it INDICE Prefazione 3 L ascensore 3 Introduzione 3 Tipologie di ascensori 3 L ascensore elettrico

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI

ORDINE DEGLI ARCHITETTI Provincia di Genova ORDINE DEGLI ARCHITETTI CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PREVENZIONE INCENDI Ai fini dell iscrizione dei Professionisti Negli elenchi del Ministero dell Interno Di cui all art. 1 della Legge

Dettagli

montascale e scale mobili. un'assistenza costante e qualificata.

montascale e scale mobili. un'assistenza costante e qualificata. La Brognoli Ascensori è un azienda specializzata in progettazione,vendita, montaggio, manutenzione, riparazione ed ammodernamento di ascensori, montacarichi, piattaforme elevatrici, montascale e scale

Dettagli

Principali Controlli nel Settore Impiantistico delle Strutture Socio Sanitarie

Principali Controlli nel Settore Impiantistico delle Strutture Socio Sanitarie SISTEMI DI PREVENZIONE E DI CONTROLLO NEL SETTORE RSA: UN PROGETTO INNOVATIVO IN PROVINCIA DI VARESE Principali Controlli nel Settore Impiantistico delle Strutture Socio Sanitarie Barza d Ispra, 18 maggio

Dettagli

GESTIONE DELL IMPIANTO ASCENSORE

GESTIONE DELL IMPIANTO ASCENSORE Installazione e messa in esercizio GESTIONE DELL IMPIANTO ASCENSORE Un ascensore deve essere progettato ed installato conformemente alle disposizioni della Direttiva ascensori 95/16/CE e del DPR 162/99,

Dettagli

Acessibilità Una soluzione per ogni barriera. Le piattaforme elevatrici Silver Steppy

Acessibilità Una soluzione per ogni barriera. Le piattaforme elevatrici Silver Steppy Acessibilità Una soluzione per ogni barriera Le piattaforme elevatrici Silver Steppy Silver Accessibilità senza problemi, con i migliori standard di sicurezza e flessibilità La piattaforma elevatrice Silver

Dettagli

La sicurezza antincendio negli uffici

La sicurezza antincendio negli uffici G. Varisco C.T. ANIE AssoAscensori giovanni.varisco@kone.com Convegno La sicurezza antincendio negli uffici 13 marzo 2008 Istituto Superiore Antincendio Roma Le varie tipologie di ascensori previste dal

Dettagli

Programma Save. Programma SAVE. Ascensori senza locale macchina

Programma Save. Programma SAVE. Ascensori senza locale macchina Programma Save Programma SAVE Ascensori senza locale macchina IGV progetta e produce ascensori e componenti dal 1966 mettendo il cliente al centro della propria missione. Passione e competenza degli uomini

Dettagli

Giuda ITALIANO 21-07-2006 12:24 Pagina 1 INDICE

Giuda ITALIANO 21-07-2006 12:24 Pagina 1 INDICE Giuda ITALIANO 21-07-2006 12:24 Pagina 1 INDICE 2 INTRODUZIONE pag. 2 3 PERCHE INSTALLARE Denis Lift pag. 2 4 RIFERIMENTI LEGISLATIVI pag. 2 5 NOTE IMPORTANTI pag. 2 6 CARATTERISTICHE IMPIANTO pag. 3 7

Dettagli

Silver-Steppy. piattaforme elevatrici

Silver-Steppy. piattaforme elevatrici Silver-Steppy piattaforme elevatrici SEMPLICI DA USARE VERSATILI SICURE SILVER La piattaforma elevatrice Silver rappresenta la soluzione ideale per assicurare l ACCESSIBILITÀ a: Strutture private (banche,

Dettagli

A c c e s s i b i l i t à U n a s o l u z i o n e p e r o g n i b a r r i e r a. Le piattaforme elevatrici Silver Steppy

A c c e s s i b i l i t à U n a s o l u z i o n e p e r o g n i b a r r i e r a. Le piattaforme elevatrici Silver Steppy A c c e s s i b i l i t à U n a s o l u z i o n e p e r o g n i b a r r i e r a Le piattaforme elevatrici Silver Steppy Silver Accessibilità senza problemi, con i migliori standard di sicurezza e flessibilità

Dettagli

CERTIFICAZIONE SISTEMI QUALITÁ AZIENDALI MINIASCENSORE* Mod. OPLÁ PIATTAFORMA ELEVATRICE CON DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

CERTIFICAZIONE SISTEMI QUALITÁ AZIENDALI MINIASCENSORE* Mod. OPLÁ PIATTAFORMA ELEVATRICE CON DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE SISTEMI QUALITÁ AZIENDALI MINIASCENSORE* Mod. OPLÁ PIATTAFORMA ELEVATRICE CON DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ MINIASCENSORE* OPLÁ sistema di sollevamento verticale senza vano per persone sistema

Dettagli

Apparecchi di sollevamento - Ascensori

Apparecchi di sollevamento - Ascensori Apparecchi di sollevamento - Ascensori APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO Definizioni e classificazioni Per apparecchio di sollevamento si intende un apparecchio destinato ad effettuare un ciclo di sollevamento

Dettagli

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi Edificio 03 Scuola elementare Barbusi Quadro sinottico delle attività Mese di Giugno Anno 2015

Dettagli

CATALOGO TECNICO ASCENSORI ELETTRICI MRL GEARLESS VIMA ASCENSORI WWW.ASCENSORIVIMA.IT

CATALOGO TECNICO ASCENSORI ELETTRICI MRL GEARLESS VIMA ASCENSORI WWW.ASCENSORIVIMA.IT CATALOGO TECNICO ASCENSORI ELETTRICI MRL GEARLESS VIMA ASCENSORI WWW.ASCENSORIVIMA.IT INDICE Caratteristiche principali pag. 3 Riferimenti normativi abbattimento delle barriere architettoniche pag. 4 Riferimenti

Dettagli

DomuStair. Il montascale

DomuStair. Il montascale DomuStair Il montascale Dal 1966 l'impegno di un'azienda al servizio della mobilità Era il 1966 quando nacque IGV, con una piccola sede di 100 metri quadrati a Milano. Nei primi anni 70 quei 100 metri

Dettagli

GLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO. a cura di Pasquale Petrella

GLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO. a cura di Pasquale Petrella GLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO a cura di Pasquale Petrella Giannini Napoli 2012 GLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO a cura di Pasquale Petrella Giannini Napoli ISBN: 978-88-7431-620-5 2012 a cura di Pasquale Petrella

Dettagli

Tecnologie in elevazione. Linea ascensori idraulici ASCENSORE OLEODINAMICO

Tecnologie in elevazione. Linea ascensori idraulici ASCENSORE OLEODINAMICO Atlantis è un ascensore oleodinamico conforme alla normativa in vigore per il trasporto di persone e cose. Un ascensore versatile e personalizzabile a seconda delle esigenze sia estetiche che strutturali.

Dettagli

Scheda tecnica Sofia per scale dritte. Misure.

Scheda tecnica Sofia per scale dritte. Misure. Scheda tecnica Sofia per scale dritte. Misure. 621 493 38 24-52 19 L altezza del poggiapiedi dipende dall angolo. Min. 79 - Max 100 Min. 390 Max 460 (Girevole motorizzata aggiungere 55 mm) 145 Larghezza

Dettagli

Cervino. Linea DomuStair. Cervino è un prodotto Bison. Montascale a poltroncina

Cervino. Linea DomuStair. Cervino è un prodotto Bison. Montascale a poltroncina Cervino Cervino Linea DomuStair Cervino è un prodotto Bison Montascale a poltroncina 1966 1972 IGV nasce a Milano per volontà dell Ingegnere Giuseppe Volpe Pubblica il primo numero di Elevatori, ancora

Dettagli

DOMUSLIFT XL IGV. Piattaforma elevatrice Dotata di supporto del carico aperto ISTRUZIONI PER L USO F17PA07 01/04/2010

DOMUSLIFT XL IGV. Piattaforma elevatrice Dotata di supporto del carico aperto ISTRUZIONI PER L USO F17PA07 01/04/2010 DOMUSLIFT XL Piattaforma elevatrice Dotata di supporto del carico aperto F17PA07 01/04/2010 Via Di Vittorio, 21 20060 Vignate Milano Italy Tel 0295127.1 Fax 029560423 IGV www.igvlift.com www.domuslift.com

Dettagli

VANI ASCENSORI E MONTACARICHI

VANI ASCENSORI E MONTACARICHI VANI ASCENSORI E MONTACARICHI 2015 ilario.mammone@ordineingegneripisa.it ing. ilario mammone 1 NORMATIVA DPR 1497 DEL 29/05/63 APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER ASCENSORI E MONTACARICHI D.M. 246 DEL 16/05/87

Dettagli

PANORAMICA IMPIANTI TRAPORTI «IN SEDE FISSA»

PANORAMICA IMPIANTI TRAPORTI «IN SEDE FISSA» PANORAMICA IMPIANTI TRAPORTI «IN SEDE FISSA» ASCENSORE «QUEZZI» L opera in oggetto consiste nella realizzazione di un ascensore inclinato per il trasporto pubblico di persone da Via Pinetti a Via Fontanarossa

Dettagli

Servoscala a poltroncina

Servoscala a poltroncina Servoscala a poltroncina per muoversi da un piano all altro in tutta libertà e sicurezza. L esperienza insegna. Garaventa Lift Leader nell accessibilità. La leadership tecnologica Garaventa arriva dall

Dettagli

catalogo montascale La Qualità 10 e lode.

catalogo montascale La Qualità 10 e lode. T e c n o l o g i e i n e l e v a z i o n e catalogo montascale La Qualità 10 e lode. catalogo montascale STEPPER Montascale a pedana CHART Montascale a poltroncina La E.P. Elevatori Premontati s.r.l.

Dettagli

Scheda tecnica Sofia e Sirus per scale curve. Misure (montaggio lato interno: corrimano).

Scheda tecnica Sofia e Sirus per scale curve. Misure (montaggio lato interno: corrimano). Scheda tecnica Sofia e Sirus per scale curve. Misure (montaggio lato interno: corrimano). 621 493 621 493 500 420 73 0-52 Altezza della pedana Min. 94 Min. 470 Girevole motorizzata 525 Min 130 Max 250

Dettagli

Indice GUIDA ALLA PROGETTAZIONE Scopo della ''Guida Alla Progettazione...2 Organizzazione della Guida...2 Campo di Applicazione della Guida...3 Riferimenti Legislativi...3 Elenco Schede Tecniche...4 Sezione

Dettagli

Mobilità Muoversi in piena indipendenza. Ischia. La poltroncina confortevole e semplice da usare V53. La poltroncina robusta, pratica e sicura

Mobilità Muoversi in piena indipendenza. Ischia. La poltroncina confortevole e semplice da usare V53. La poltroncina robusta, pratica e sicura Mobilità Muoversi in piena indipendenza Ischia La poltroncina confortevole e semplice da usare V53 La poltroncina robusta, pratica e sicura Ischia La poltroncina confortevole e semplice da usare ISCHIA

Dettagli

Da un piano all altro con un dito. Piattaforma Elevatrice Oleodinamica

Da un piano all altro con un dito. Piattaforma Elevatrice Oleodinamica Da un piano all altro con un dito Piattaforma Elevatrice Oleodinamica HELEVA Liberi di muoversi PRATICA Basta premere un pulsante. La piattaforma elevatrice HELEVA, è la soluzione ideale per il superamento

Dettagli

V53 La poltroncina robusta, pratica e sicura. Ischia La poltroncina dal design unico 800-204042

V53 La poltroncina robusta, pratica e sicura. Ischia La poltroncina dal design unico 800-204042 Vimec s.r.l. - Via Parri, 7-42045 Luzzara - Reggio Emilia - Italy Tel. + 39 0522 970 666 Fax +39 0522 970677 www.vimec.biz comm@vimec.biz M o b i l i t à M u o v e r s i i n p i e n a i n d i p e n d e

Dettagli

Nuovo Regolamento Edilizio

Nuovo Regolamento Edilizio CITTA DI CESANO MADERNO PROVINCIA DI MILANO Nuovo Regolamento Edilizio Allegato tecnico LINEE GUIDA PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE modificato a seguito delle controdeduzioni alle osservazioni

Dettagli

LA NUOVA LINEA DI MINILIFT VILLA DI MAGIONE CATALOGO PIATTAFORME ELEVATRICI

LA NUOVA LINEA DI MINILIFT VILLA DI MAGIONE CATALOGO PIATTAFORME ELEVATRICI LA NUOVA LINEA DI MINILIFT VILLA DI MAGIONE CATALOGO PIATTAFORME ELEVATRICI PAG.2 Affidabilità Tecnologia Qualità Tutta italiana Esserci da molto tempo, esserci sempre: questo è il significato che diamo

Dettagli

Miglioramento della sicurezza per gli ascensori esistenti

Miglioramento della sicurezza per gli ascensori esistenti Miglioramento della sicurezza per gli ascensori esistenti Ascensoristi 1INDICE DELLE SCHEDE 1 2 3 4 5 6 7 8 Possibile apertura porta, con cabina non al piano Assenza del dispositivo contro la velocità

Dettagli

La piattaforma elevatrice residenziale

La piattaforma elevatrice residenziale La piattaforma elevatrice residenziale La piattaforma elevatrice residenziale Pensiamo per un momento allo spazio che ci circonda come se per descriverlo bastassero i tre assi cartesiani. Ora lasciamo

Dettagli

Flow Introduzione al prodotto

Flow Introduzione al prodotto Flow Introduzione al prodotto Flow/Presentation/IT/V2007.02.13 A ThyssenKrupp Elevator company ThyssenKrupp Accessibility ThyssenKrupp Flow Introduzione al prodotto Il montascale Flow porta l utente in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO IN SICUREZZA DI ASCENSORI, MONTACARICHI E PIATTAFORME ELEVATRICI Emanato con D.R. Rep. n. 16022/2010 prot. n. 7682 del 26/05/2010. Entrato in vigore l'11/06/2010. Regolamento

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.Lgs.81/08 Tiitolo II Capo I art. 62 67 Allegato IV Linee Guida Regione Piemonte per la notifica relativa alla costruzione ampliamento o adattamento di locali e ambienti di lavoro.

Dettagli

Reset. Piattaforma elevatrice

Reset. Piattaforma elevatrice Reset Reset Piattaforma elevatrice Reset Liberi dalle scale La piattaforma elevatrice RESET nasce per soddisfare le esigenze di mobilità e di abbattimento delle barriere architettoniche nelle case, nei

Dettagli

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE:

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Pag. 1 Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Alla semplicità strutturale si accompagnano soluzioni avanzate che fanno una macchina molto versatile utilizzabile in tutte

Dettagli

EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE

EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE Attività n. 95 di cui alla tabella allegata al D.M. 16 febbraio 1982 A questo punto, con l entrata in vigore del DPR 151/2011, bisogna precisare: ALLEGATO II DPR 151/2011 (di

Dettagli

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 AL G. NDACO DEL COMUNE DI SABBIO CHIESE (BS) D.P.R. 380/01 art. 77 e succ. VERIFICA DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 Allegata al progetto di Sportello Unico Attività Produttive da realizzarsi nel Comune

Dettagli

S I N T E S I. L ascensore amico del sole

S I N T E S I. L ascensore amico del sole S I N T E S I L ascensore amico del sole Da oltre 60 anni il Gruppo Ceam si evolve ricercando la migliore tecnologia al vostro servizio, per garantire efficienza ed affidabilità. Una storia segnata dal

Dettagli

Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi

Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi Martedì 22 luglio2014, dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso la sede CPT, Viale Milano 56/60 Lodi Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi ing. Massimiliano Colletta I LAVORI

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Per l utilizzo corretto della Piattaforma di Lavoro Elevabile sono stati considerati i seguenti riferimenti normativi:

Per l utilizzo corretto della Piattaforma di Lavoro Elevabile sono stati considerati i seguenti riferimenti normativi: Nel lavoro temporaneo in quota il datore di lavoro deve scegliere l attrezzatura in funzione delle caratteristiche del luogo, dell ambiente, della tipologia di attività da svolgere, della durata, della

Dettagli

Convegno ASSOLOMBARDA. Atti dell intervento su: come gestire gli Ascensori, i Montacarichi e gli apparecchi di sollevamento presenti nelle aziende

Convegno ASSOLOMBARDA. Atti dell intervento su: come gestire gli Ascensori, i Montacarichi e gli apparecchi di sollevamento presenti nelle aziende ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO Dipartimento Territoriale di Milano Convegno ASSOLOMBARDA Atti dell intervento su: come gestire gli Ascensori, i Montacarichi e gli apparecchi

Dettagli

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.004 INDICE - PREMESSA - TIPOLOGIA DELL INTERVENTO - RIFERIMENTI NORMATIVI -

Dettagli

Conquistate i vostri spazi con i nostri mini elevatori.

Conquistate i vostri spazi con i nostri mini elevatori. Conquistate i vostri spazi con i nostri mini elevatori. L esperienza insegna. Garaventa Lift Leader nell accessibilità. La leadership tecnologica Garaventa arriva dall alto. Dalle vette più impegnative

Dettagli

Energy è un prodotto progettato, sviluppato e costruito interamente in Italia presso gli stabilimenti EP di Vecchiano (PI)

Energy è un prodotto progettato, sviluppato e costruito interamente in Italia presso gli stabilimenti EP di Vecchiano (PI) Introduzione Energy nasce dalla continua ricerca dell ingegneria EP, il risultato è un impianto versatile, di facile installazione e a basso consumo, caratteristiche che si traducono in vantaggi per l

Dettagli

Incastellature metalliche Arcate

Incastellature metalliche Arcate GRUPPO Incastellature metalliche rcate abine La piattaforma elevatrice è un prodotto mirato a soddisfare le molteplici richieste di mercato grazie alla progettazione e alla realizzazione di una meccanica

Dettagli

Guida Alla Progettazione

Guida Alla Progettazione Guida Alla Progettazione GUIDA ALLA PROGETTAZIONE Indice SCOPO DELLA GUIDA ALLA PROGETTAZIONE...2 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA...2 CAMPO DI APPLICAZIONE DELLA GUIDA...3 RIFERIMENTI LEGISLATIVI...3 ELENCO

Dettagli

Regolamento tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall alto nei lavori di manutenzione ordinaria sulle coperture

Regolamento tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall alto nei lavori di manutenzione ordinaria sulle coperture Regolamento tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall alto nei lavori di manutenzione ordinaria sulle coperture per l espressione del parere di competenza della terza

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 febbraio 2008, n. 7-114/Leg

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 febbraio 2008, n. 7-114/Leg DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 febbraio 2008, n. 7-114/Leg Regolamento tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall'alto nei lavori di manutenzione ordinaria

Dettagli

AGENZIA PER LA MOBILITA METROPOLITANA DI TORINO

AGENZIA PER LA MOBILITA METROPOLITANA DI TORINO Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale di lavoro autonomo per l espletamento promemoria VERBALE PROVE SCALE MOBILI IDENTIFICAZIONE Scala Mobile situata presso N matricola

Dettagli

INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE DI PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI

INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE DI PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI 5 INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE ALLE MISURE DI PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI PREMESSA Il presente paragrafo è stato elaborato a partire dalle situazioni di pericolo individuate dall

Dettagli

AL SERVIZIO DEL TUO ASCENSORE

AL SERVIZIO DEL TUO ASCENSORE AL SERVIZIO DEL TUO ASCENSORE AV ascensori è una dinamica realtà imprenditoriale, centrata sulla progettazione, installazione, manutenzione e riparazione di impianti di elevazione. Nata dall esperienza

Dettagli

D.M. 9 dicembre 1987, n. 587.

D.M. 9 dicembre 1987, n. 587. D.M. 9 dicembre 1987, n. 587. Attuazione delle direttive n. 84/529/CEE e n. 86/312/CEE relative agli ascensori elettrici. Pubblicato nella Gazz.Uff. 25 marzo 1988, n. 71, S.O. IL MINISTRO PER IL COORDINAMENTO

Dettagli

Il D.M. 16 maggio 1987, n 246. Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione.

Il D.M. 16 maggio 1987, n 246. Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. Il D.M. 16 maggio 1987, n 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. 1 1.0. Scopo Le presenti norme hanno per oggetto i criteri di sicurezza antincendi da applicare agli edifici

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per la Fornitura e affidamento del servizio di gestione manutentiva e di logistica distributiva di montascale di proprietà delle AA.SS.LL. della Regione Liguria

Dettagli

INDICE. Pag. 3. Certificazioni di qualità. Pag. 7. Presentazione. Pag. 9. Legge 13 / DPR 384. Pag. 10. Ascensori per edifici preesistenti

INDICE. Pag. 3. Certificazioni di qualità. Pag. 7. Presentazione. Pag. 9. Legge 13 / DPR 384. Pag. 10. Ascensori per edifici preesistenti INDICE Certificazioni di qualità Presentazione Legge 13 / DPR 384 Ascensori per edifici preesistenti Ascensori per nuova edificazione residenziale Ascensori per nuova edificazione non residenziale Ascensori

Dettagli

Stairiser BC. piattaforma automatica

Stairiser BC. piattaforma automatica Stairiser BC piattaforma automatica Stairiser BC. L esperienza e l innovazione del numero 1 nel mondo. Stairiser BC è una piattaforma montascale per rampe diritte completamente automatica. E innovativa

Dettagli

Programma Save. Programma SAVE. Ascensori senza locale macchina

Programma Save. Programma SAVE. Ascensori senza locale macchina Programma Save Programma SAVE Ascensori senza locale macchina IGV progetta e produce ascensori e componenti dal 1966 mettendo il cliente al centro della propria missione. Passione e competenza degli uomini

Dettagli

NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE

NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE Decreto Ministero dell interno 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 148 del 27 giugno 1987) Il testo del presente

Dettagli

Impianti elettrici e abbattimento delle barriere architettoniche (seconda parte)

Impianti elettrici e abbattimento delle barriere architettoniche (seconda parte) Pubblicato il: 04/01/2005 Aggiornato al: 18/01/2005 (seconda parte) di Gianluigi Saveri Relativamente all impianto elettrico devono essere rimosse tutte quelle barriere che non permettono o che in qualunque

Dettagli