RELAZIONE ILLUSTRATIVA - CAVOUR

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE ILLUSTRATIVA - CAVOUR"

Transcript

1

2 RELAZIONE ILLUSTRATIVA - CAVOUR 1. INTERVENTO RESIDENZA UNIVERSITARIA CAVOUR L intervento ha lo scopo di riqualificare gli spazi interni e le facciate di una delle principali residenze universitarie storiche, sita in un edificio ottocentesco (ex Convento delle Sacramentine) nel centro della città di Torino. Il collegio universitario di via Cavour, dotato di 184 posti letto (92 camere), necessita infatti di un completo restyling architettonico, volto ad assicurare un ammodernamento architettonico e d immagine complessivo degli spazi interni, con particolare attenzione ai servizi igienici, l adeguamento degli impianti elettrici e delle dotazione relative alla sicurezza ed igiene, la riduzione delle barriere architettoniche. All esterno è invece necessario provvedere al rifacimento delle facciate. La precedente ristrutturazione curata dagli architetti Gambino, Mandracci, Stanchi, risale al Il progetto ha seguito le indicazioni proposte dalla LG.338/2000 con particolare riferimento al D.M. 22 Maggio 2007 n 43 Allegati A e B. Tuttavia trattandosi di opere di Manutenzione Straordinaria secondo l art. 2 comma 2 del D.M. 22 Maggio 2007 n 43 rientrando in un intervento in categoria A3 ( immobili già esistenti adibiti a residenza per studenti universitari) non è stata analizzata la verifica di congruità di rispetto agli standard minimi riportati nell Allegato A. 2. DESCRIZIONE STORICO MORFOLOGICA del Cavour La residenza di via Cavour è inserita in un contesto urbano che trova radici a partire dal I cosiddetti Baluardi di Mezzogiorno, che rappresentavano una zona originariamente marginale, erano le mura fortificate dell antica città settecentesca. Dopo lo smantellamento dei bastioni effettuato nel periodo napoleonico per esigenze di espansione naturale della città, la zona viene, a partire dal 1835, utilizzata a giardino pubblico ( Giardini dei Ripari di Mezzogiorno ) e poi, nel 1872, parzialmente destinata all edificazione. Le terre e macerie derivanti dalle demolizioni delle fortificazioni servirono per creare terre di riporto che permisero di alzare parte dei giardini e formare nuove aiuole. L attuale piazza Cavour, era un tempo nominata piazza dell Esagono per via della forma poliedrica marcata da un doppio filare di alberi. Per quanto riguarda la storia dell edificio nello specifico, nel (anno in cui in seguito alla vendita da parte del Comune di alcuni terreni, ha inizio un importante processo di trasformazione ed espansione urbanistica) il canonico Chiaffredo Rondo acquista in questo lotto due case dove fa costruire al piano terreno un oratorio e una chiesa. La sua idea era quella di organizzare una Società di gentildonne terziarie di San Francesco da Paola affinché potessero dedicarsi all adorazione del Santissimo Sacramento. Verso il 1840 l edificio viene quindi trasformato in vero e proprio Convento di clausura al quale verranno aggiunte altre proprietà. Il Convento successivamente viene occupato dalle truppe dell esercito durante la prima Guerra mondiale e subisce numerose traversie, sempre mantenendo una propria impostazione che persiste nei successivi cambiamenti d uso. Al termine del conflitto bellico l edificio torna ad essere occupato dalle suore Sacramentine che vi risiedono fino al

3 Il complesso è stato acquistato dalla Regione Piemonte nel 1982 che lo ha subito destinato a residenza per studenti. Il progetto di riconversione è stato redatto dagli architetti Gambino-Stanchi-Mandracci a partire dal 1982 e ristrutturato negli anni In alcune sue parti si possono tuttora osservare affreschi databili alla seconda metà dell DATI DIMENSIONALI E CAPACITA RICETTIVA Superficie lorda: 7070 mq Superficie cortile interno: 776,74 mq Altezza massima: 19,05 m N piani: 4 piani f.t., 1 piano interrato Posti letto 192 Stato di fatto In progetto N camere: 92 N camere: 92 N servizi igienici: 106 N servizi igienici: 107 N cucine: 2 N cucine: 2 4. DESCRIZIONE SOMMARIA DEGLI INTERVENTI Opere architettoniche previste Facciate esterne Nuova decorazione delle parti intonacate e in c.a.; Revisione di tutti gli infissi esterni; Decorazione delle parti lignee (gelosie e infissi esterni); Decorazione delle parti in ferro (ballatoi e balconi in ferro); Ripassamento del tetto; Opere edili e connesse Sostituzione di tutti i pavimenti e sottofondi con materiale ad alta resistenza considerando le prescrizione definite dall All. B del D.M. 22 Maggio 2007 n 43; Rifacimento di tutti i servizi igienici presenti in tutte le camere-studio e nei locali di uso collettivo comprese le opere idrico-saniarie; Nuova distribuzione zona reception e uffici amministrativi Abbattimento delle barriere architettoniche Formazione di rampe per consentire l accessibilità all interno dei locali comuni; Formazione di nuove camere per disabile dotate di servizi igienici indipendenti e angolo cottura/lavatrice; Realizzazione di nuove piattaforme elevatrici per consentire l accesso alle zone comuni (palestra, lavanderia, emeroteca, cucine comuni ecc,); 2

4 Opere impiantistiche previste Riqualificazione di centrale termica: conversione da gasolio a metano con adeguamento. Impianti elettrico: Verifica e coordinamento con le protezioni di piano e generale; Revisione e nuova formazione impianto forza motrice; Ristrutturazione impianto illuminazione corridoi e parti comuni con corpi illuminanti di caratteristiche illuminotecniche atte a migliorare la resa attualmente esistente e a basso consumo. Rifacimento distribuzione impianti elettrico all interno delle camere e degli spazi collettivi comuni con e distribuzione sottotraccia; Formazione quadretto di locale con relativa protezione, contabilizzazione dei consumi, lettura da remoto e abilitazione con badge all interno di tutte le camere; Formazione impianto illuminazione con caratteristiche estetiche ed illuminotecniche dei corpi illuminanti di caratteristiche illuminotecniche atte a migliorare la resa attualmente esistente e a basso consumo; Revisione generale dell impianto di trasmissione dati e fonico: Rifacimento impianto forza motrice, illuminazione, trasmissione dati per i locali soggetti a ristrutturazione completa, quali cucine comuni, reception e nuovi bagni. Formazione impianto alimentazione piattaforma elevatrice per disabili; Impianti di riscaldamento: Formazione nuovo impianto di riscaldamento nelle aree soggette a nuova distribuzione architettonica e nelle aree mantenute secondo la distribuzione originaria; Fonti rinnovabili e risparmio energetico: Studio per l introduzione di impianto solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria. Studio delle soluzioni di risparmio energetico ipotizzate nella Diagnosi Energetica, riferite alle componenti impiantistiche. Prevenzione incendi: Esecuzione degli interventi di completamento necessari per l adeguamento alla prevenzioni antincendio secondo le prescrizioni indicate dai VV.F. Impianto idrico: Esecuzione di impianti idrici adduzione e di scarico all interno dei locali oggetto di ristrutturazione con sostituzione di tutti gli apparecchi sanitari e rubinetterie a basso consumo idrico; Verifica funzionalità delle autoclavi e rifacimento centrale idrica, compreso il trattamento acque. Impianti di ventilazione: Verifica e adeguamento degli impianti di estrazione aria nei bagni e nei locali destinati a cucine comuni. Varie: Spostamento centralini di servizio dalla vecchia alla nuova reception. Formazione allarmi bagni in ogni camera con segnalazione da riportare nel corridoio. 3

5 5. CRONOPROGRAMMA TECNICO/AMMINISTRATIVO Il cronoprogramma riportato viene redatto considerando i tempi definibili e dai tempi non definibili a priori dovuti alle fasi successive all approvazione del Progetto esecutivo ipotizzando comunque i margini minimi/massimi definiti dalla Legge vigente. Pubblicazione/Scadenza: 45 gg Aggiudicazione: 45 gg Firma contratto: 60 gg Consegna Lavori: 45 gg Inizio Lavori: 7 gg Fine Lavori: 365 gg Collaudo Lavori: 180 gg Piena Funzionalità: 10 gg Totale 757 gg 6. AMMONTARE DELL APPALTO L importo definitivo contrattuale sarà quello risultante dal Contratto. Esso sarà il risultato dell applicazione del ribasso offerto sull importo a base di gara per lavori sommato all importo per la sicurezza speciale non soggetto a ribasso. Tali importi a base di gara sono così definiti, oltre IVA di legge: a) Euro ,00 per lavori, soggetti a ribasso; b) Euro ,00 per la sicurezza speciale non soggetti a ribasso. Euro ,00 TOTALE INTERVENTO 4

6 7. ELENCO ELABORATI DI PROGETTO L elenco degli elaborati (testuali e grafici) costituenti il presente progetto esecutivo (ai sensi dell art. 35 del DPR 554/99 e s.m. e i. sono: (contrassegnati con simbolo: = documenti contrattuali ai sensi dell art. 110 del DPR 554/99 e s.m. e i. ) Relazione Illustrativa Generale; (All.1) Capitolato Speciale di Appalto Parte Amministrativa (schema di contratto); (All.2) Quadro incidenza della manodopera delle categorie di cui si compone l opera; (All.3) Cronoprogramma; (All.4) Piano di Sicurezza e di coordinamento e Cronoprogramma (Vol. 1 e 2); (All.5) Quadro Economico; (All.6) Disciplinare di Gara Bando di gara ARCHITETTONICO / STRUTTURE/ IDRICO-SANITARIO Computo Metrico Estimativo;(All.7) Computo metrico; (All.8) Analisi Nuovi Prezzi; (All.9) Elenco Prezzi Unitari; (All.10) Capitolato Speciale di Appalto Specifiche Tecniche Opere Architettoniche/Strutturali/Idrico-sanitarie; (All.11) Elaborati Grafici: (All.da 12 a 60 ) Tav. SdF 01 pianta stato di fatto piano interrato -2 scala 1:100; Tav. SdF 02 pianta stato di fatto piano interrato -1 scala 1:100; Tav. SdF 03 pianta stato di fatto piano terra scala 1:100; Tav. SdF 04 pianta stato di fatto piano rialzato scala 1:100; Tav. SdF 05 pianta stato di fatto piano primo scala 1:100; Tav. SdF 06 prospetti su strada - scala 1:100; Tav. SdF 07 prospetti su cortile - scala 1:100; Tav. SdF 08 prospetto su cortile aula di lezione- scala 1:100; Tav. cd. 01 pianta costruzioni-demolizioni piano interrato -2 scala 1:100; Tav. cd. 02 pianta costruzioni-demolizioni piano interrato -1 scala 1:100; Tav. cd. 03 pianta costruzioni-demolizioni piano terra scala 1:100; Tav. cd. 04 pianta costruzioni-demolizioni piano rialzato scala 1:100; Tav. cd 05 pianta costruzioni-demolizioni piano primo scala 1:100; Tav. P 01 pianta stato di progetto piano interrato -2 scala 1:100; Tav. P 02 pianta stato di progetto piano interrato -1 scala 1:100; Tav. P03 pianta stato di progetto piano terra scala 1:100; Tav.P 04 pianta stato di progetto piano rialzato scala 1:100; Tav. P 05 pianta stato di progetto piano primo scala 1:100; Tav. P 06 pianta stato di progetto piano secondo scala 1:100; Tav. P07 pianta stato di progetto piano terzo scala 1:100; Tav. P08 prospetti su strada - scala 1:100 Tav. P09 prospetti su cortile - scala 1:100 Tav. P10 prospetti su cortile con aula di lezione - scala 1:100 5

7 TAVOLE DI DETTAGLIO ARCHITETONICO/STRUTTURE Tav. PC 01 zona Reception: stato di fatto sc. 1:50; Tav. PC 02 zona Reception: progetto sc. 1:50; Tav. PC 03 ascensore A: stato di fatto sc. 1:50 Tav. PC 04 ascensore A: progetto sc. 1:50 Tav. PC 05 ascensore B: stato di fatto sc. 1:50 Tav. PC 06 ascensore B: progetto sc. 1:50 Tav. PC 07 rampa zona Bar: stato di fatto e progetto sc. 1:50 e 1:20 Tav. PC 08 cucina Comune: stato di fatto e progetto sc. 1:50 e 1:20 Tav. PC 09 camere disabili lato B e C: progetto sc. 1:50 e 1:20 Tav. PC 10 bagno tipo 1 : progetto sc. 1:50 e 1:5 Tav. PC 11 bagno tipo 2 : progetto sc. 1:50 Tav. PC 12 camera tipo con soppalco: stato di fatto e progetto sc. 1:50 e 1:20 e 1:10 Tav. PC 13 bancone reception sc. 1:20 e 1:10 Tav. PC 14 Lavorazioni su pensilina esterna sc. 1:100 e 1:50 Tav. PC 15 lavorazioni esterne su prospetti sc. 1:20 e 1:10 TAVOLE STRUTTURALI RIC Relazione Illustrativa e di Calcolo Tav. SP 01 Estratti piano interrato,terra,primo sc. 1:100; Tav. SP 02 Particolari Costruttivi sc. 1:10 1:20 TAVOLE PROGETTO IMPIANTO IDRICO-SANITARIO rifacimento gruppi servizi igienici e zone comuni: Tav. IDR 01 pianta progetto piano interrato -2 scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 02 pianta progetto piano interrato -1 scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 03 pianta progetto piano terra scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 04 pianta progetto piano rialzato scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 05 pianta progetto piano ammezzato scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 06 pianta primo scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 07 pianta secondo scala 1:200 e 1:50; Tav. IDR 08 pianta terzo scala 1:200 e 1:50. IMPIANTI TERMOMECCANICO THE 1.31 Relazione Generale; (All.61) THE 1.29 Computo metrico Estimativo; (All.62) THE Elenco Prezzi Unitari; (All.63) THE 1.30 Disciplinare descrittivo e prestazionale degli elementi; (All.64) THE 1.32 Capitolato Speciale di Appalto Specifiche Tecniche Opere Impianto Termico; (All.65) THE 1.33 Piano di Manutenzione; (All.66) THE 1.28 Raccolta calcolo impianti; (All.67) Elaborati Grafici Termico (da All.68 a.69) THE schema funzionale Centrale Termica; THE tabelle, simboli e legenda; Elaborati Grafici Termo-Meccanici (da All.70 a.77) THE 1.41 pianta piano int. 2 THE 1.42 pianta piano int. 1 THE 1.43 pianta piano terra THE 1.44 pianta piano rialzato 6

8 THE 1.45 THE 1.46 THE 1.47 THE E.3 pianta piano primo pianta piano secondo pianta piano terzo Schemi elettrici a servizio impianti termomeccanici Elaborati Grafici Impianto Antincendio (attività 83/84) (da All.78 a.85) VV schema altimetrico rete antincendio VV schema orizzontale rete antincendio piano interrato VV interventi adeguamento antincendio piano seminterrato VV interventi adeguamento antincendio piano terra VV interventi adeguamento antincendio piano rialzato VV interventi adeguamento antincendio piano primo VV interventi adeguamento antincendio piano secondo VV interventi adeguamento antincendio piano terzo Elaborati Grafici Impianto Antincendio (attività 91) (da All.86 a.91) THE 1.19 Relazione Tecnica; THE 1.20 planimetria di inquadramento territoriale; THE 1.21 pianta Centrale Termica; THE 1.22 sezione BB; THE 1.23 prospetto CT - sezione AA THE 1.24 tabella dati di progetto e legenda IMPIANTI ELETTRICI E RTS Relazione Tecnica Specialistica; (All.92) E CME Computo Metrico Estimativo; (All.93) E EPU Elenco Prezzi Unitari; (All.94) E DT Disciplinare descrittivo e Prestazionale degli elementi (All.95) E PM Piano di Manutenzione; (All.96) E CP Calcoli esecutivi delle strutture e degli impianti; (All.97) E PSC Piano di Sicurezza e di Coordinamento Impianto elettrico (All.98) Elaborati Grafici Impianto Elettrico (da All.99 a.107) E01 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano 2 interrato; E02 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano 1 interrato; E03 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano terra; E04 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano rialzato; E05 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano ammezzato; E06 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano primo; E07 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano secondo; E08 Distribuzione impianti luce, FM e speciali planimetria piano terzo. E09 Schemi Unifilari 7

9 PROGETTO ESECUTIVO DI RISTRUTTURAZIONE COLLEGIO UNIVERSITARIO VIA CAVOUR,32 -TORINO SUDDIVISIONE IN % DELLE CATEGORIE DELLE LAVORAZIONI OMOGENEE Ai sensi dell art. 45 comma 6 del DPR 554/99 e s. m. e i. risultano (sull ammontare complessivo dell intervento dei lavori soggetti a ribasso) le seguenti aliquote finalizzate al pagamento degli Stati Avanzamento Lavori in corso d opera CATEGORIE OMOGENEE TOTALE % delle categorie omogenee % incidenza della M.O. EURO CAPO 1 COSTI DELLA SICUREZZA (cfr. cme costi sicurezza nel PDS) ,00 OPERE ARCHITETTONICHE CAPO 2 FACCIATE ESTERNE OPERE SU INTONACI ,63 5,38% CAPO 3 FACCIATE ESTERNE OPERE SU LEGNO ,58 1,61% CAPO 4 FACCIATE ESTERNE OPERE SU FERRO ,82 1,34% CAPO 5 FACCIATE ESTERNE OPERE SU PIETRA ,63 0,87% CAPO 6 FACCIATE ESTERNE OPERE IN C.A ,94 0,13% CAPO 7 RIPASSAMENTO TETTO 2.746,41 0,16% CAPO 8 FACCIATE ESTERNE OPERE VARIE ,40 1,74% CAPO 9 RIMOZIONI E DEMOLIZIONI ,36 1,57% CAPO 10 SOTTOFONDI PAVIMENTI E RIVESTIMENTI ,39 14,44% CAPO 11 MUTATURE INTONACI ,40 1,77% CAPO 12 OPERE DA DECORATORE ,64 3,39% CAPO 13 SERRAMENTI INTERNI ED ESTERNI ,73 1,37% CAPO 14 OPERE DA FABBRO/VETRIAO ,15 1,47% CAPO 15 OPERE IN PIETRA E VARIE 1.210,15 0,07% CAPO 16 PIATTAFORMA ELEVATRICE E MONTASCALE ,00 1,77% CAPO 17 SISTEMAZIONI ESTERNE ,28 0,61% CAPO 18 OPERE PARTICOLARI 8.700,00 0,51% CAPO 19 OPERE STRUTTURALI ,10 2,20% CAPO 20 IMPIANTO IDRICO-SANITARIO ,39 7,15% TOTALE OPERE ARCHITETTONICHE/STRUTT/IMP-IDICO- SANIT ,00 61,00% OPERE IMPIANTI ELETTRICI Impianto di illuminazione ,98 6,08% Impianto forza motrice ,50 3,89% Impianto trasmissione dati ,02 4,12% Impianto Building Automation ,80 10,43% Impianto antibagno e bagno ,60 2,03% Quadri distribuzioni camere ,10 3,38% Rimozione impianti e assistenza opere edili ,00 0,66% Interventi generali ,00 1,94% Illuminazione di emergenza ,00 1,46% TOTALE IMPIANTI ELETTRICI ,00 60,00% OPERE IMPIANTI TERMOMECCANICI Opere termiche in C.T ,23 8,60% Opere edili e ripristini in C.T. e sanitario ,89 0,64% Opere elettriche ,07 1,56% Impianto radiatori ,03 1,01% cucine estrazioni e montanti ,11 1,00% bagni estraziuoni e montanti ,06 2,02% UTA termoventilazioni ,25 2,24% Opere antincendio ,72 1,38% TOTALE IMPIANTI TERMOMECCANICI ,00 45,00% TOTALE intervento (iva esclusa) ,00 TOTALE intervento (costi sicurezza e iva esclusi) ,00 100,00%

SAPIENZA UNIVERISTÀ DI ROMA

SAPIENZA UNIVERISTÀ DI ROMA SAPIENZA UNIVERISTÀ DI ROMA Realizzazione di residenze e servizi correlati per gli studenti della Sapienza Programma unitario: edificio di Via Palestro n. 63 ed ex Dopolavoro presso la Città Universitaria

Dettagli

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA STUDIO DI FATTIBILITA PER LA RISTRUTTURAZIONE E RIFUNZIONALIZZAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA AZZARITA RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA L immobile oggetto dello studio di fattibilità è ubicato in Via Barisano

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI GUAGNANO (LE) ADEGUAMENTO DI UN IMMOBILE DI VIA BIRAGO NELLA FRAZIONE DI VILLA BALDASSARRI PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SOCIO- EDUCATIVO E RIABILITATIVO PER DIVERSAMENTE ABILI RELAZIONE

Dettagli

C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico. Allegato 2

C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico. Allegato 2 C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico Allegato 2 PROGETTO PRELIMINARE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA SEDE DI P.LE ACCURSIO, 7 - PALAZZINA A OPERE DI STRAODINARIA MANUTENZIONE,

Dettagli

Nuova Scuola Italo Calvino - Progetto Esecutivo

Nuova Scuola Italo Calvino - Progetto Esecutivo Elenco elaborati di progetto: 00 Verifica del Progetto 01 Validazione del progetto ARC-RT Relazione Generale, Relazione Tecnico Descrittiva-Finanziaria ARC-LLF Lista delle lavorazioni e forniture ARC-CME

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DELL'EDIFICIO DEL PALAZZO DEL PODESTA' DI MONTEVARCHI APPROVATO CON DEL.G.C. N.182/2008 7 STRALCIO DI ULTIMAZIONE

Dettagli

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO 01 Maggio 23 Ottobre 20 Pagina 1 di 21 S O M M A R I O 0. IDENTIFICAZIONE DEGLI ELABORATI PROGETTUALI... 2 1. ELENCO ELABORATI... 3 1.1. ELABORATI DESCRITTIVI GENERALI... 3 1.2. OPERE EDILI... 4 1.2.1.

Dettagli

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO Premessa Il progetto è stato redatto seguendo le esigenze della

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA Allegato 2 PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO

FONDO DI ASSISTENZA Allegato 2 PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO N.559/C/D/F/6/10.11.2.10 Roma, Allegato al Bando di locazione per la locazione dell immobile adibito ad uso uffici nel Comune di Roma tipologia edificio Piano interrato: Cantine - Piano terra: Negozi attività

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA COMUNE DI MONTIGLIO MONFERRATO Provincia di ASTI- OGGETTO : Progetto per la manutenzione straordinaria di edificio scolastico con interventi di adeguamento a normative vigenti PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag.

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag. 1.0.0. PREMESSA pag. 2 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5 5.0.0. ALLEGATI pag. 6 1 di 6 1.0.0. PREMESSA L'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano

Dettagli

ELENCO ELABORATI DI PROGETTO COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROGETTO DEFINITIVO PROVINCIA DI TREVISO

ELENCO ELABORATI DI PROGETTO COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROGETTO DEFINITIVO PROVINCIA DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO PROGETTO DEFINITIVO REALIZZAZIONE NUOVA SCUOLA ELEMENTARE 2 STRALCIO DEL PLESSO UNICO SCOLASTICO CUP (OPERA): B17B14000110005 CIG (INCARICO): 60100935A3 ELENCO ELABORATI DI PROGETTO

Dettagli

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO A) OPERE EDILI E STRUTTURALI DESCRIZIONE INTERVENTO COSTO PREVISTO ( ) A.1. Autorimessa interrata Demolizione basso fabbricato lato via Moretta e fabbricato d'angolo fra via

Dettagli

LA GIUNTA. con propria Deliberazione n. 311 del 23.12.2003 è stato approvato il progetto preliminare dell intervento, ammontante a. 1.090.

LA GIUNTA. con propria Deliberazione n. 311 del 23.12.2003 è stato approvato il progetto preliminare dell intervento, ammontante a. 1.090. LA GIUNTA Premesso che: l Amministrazione Comunale intende provvedere alla ristrutturazione del fabbricato adiacente Via Gobetti della ex caserma Piglione (ex distretto militare) per ospitare il centro

Dettagli

Elenco degli elaborati

Elenco degli elaborati Ex Vasca Navale Ristrutturazione ed ampliamento Progetto definitivo Elenco degli elaborati DOCUMENTI GENERALI CSA Capitolato speciale d appalto CPA Capitolato tecnico prestazionale di appalto EP Elenco

Dettagli

ELENCO ELABORATI PROGETTO ESECUTIVO

ELENCO ELABORATI PROGETTO ESECUTIVO ELENCO ELABORATI PROGETTO ESECUTIVO INQUADRAMENTO 1) - ES AR - dis - 01 - Inquadramento generale 2) - ES AR - dis - 02 - Planimetria generale di rilievo 3) - ES AR - dis - 03 - Documentazione fotografica

Dettagli

COMUNE DI SUMIRAGO AMPLIAMENTO LOCULI CIMITERIALI CIMITERO DI MENZAGO PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI SUMIRAGO AMPLIAMENTO LOCULI CIMITERIALI CIMITERO DI MENZAGO PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA COMUNE DI SUMIRAGO PROVINCIA DI VARESE AMPLIAMENTO LOCULI CIMITERIALI CIMITERO DI MENZAGO PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA Progettisti: Geom. Giuseppe Pugliese Geom. Fabio Reho INTRODUZIONE Il progetto

Dettagli

ELENCO ELABORATI DI PROGETTO

ELENCO ELABORATI DI PROGETTO ELENCO ELABORATI DI PROGETTO Oggetto: Progetto Esecutivo opere di ristrutturazione e completamento dell'edificio residenziale A (Ex Iside), B (casa Bertolla) e parti comuni, ad uso di edilizia residenziale

Dettagli

ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO

ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO PROGETTO DI NUOVA COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO PER COMPLESSIVI N. 10 ALLOGGI SITI IN SAN LAZZARO DI SAVENA VIA DEL SEMINARIO Lotto 1334/I ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO A PROGETTO ARCHITETTONICO

Dettagli

CONTROLLO DELLA PROGETTAZIONE

CONTROLLO DELLA PROGETTAZIONE 6STUDIO DI RIF.ARCH: 014.06 OGGETTO: Comune di Casale Monferrato Immobile denominato Piccolo Seminario di proprietà comunale Opere di restauro, risanamento conservativo, adeguamento funzionale, ampliamento

Dettagli

PREMESSA 1.1 1.2 1.3 1.4

PREMESSA 1.1 1.2 1.3 1.4 1. PREMESSA 1.1 - Facendo seguito all Avviso congiunto MIUR-MATTM prot. A00DGAI/7667 del 15.06.2010 l Istituto d Arte di Comiso, di concerto con la Provincia regionale di Ragusa, si è proposto per il finanziamento

Dettagli

ELENCO ELABORATI PADIGLIONE DI INGRESSO - CAMPUS UNIVERSITARIO DI FORLI

ELENCO ELABORATI PADIGLIONE DI INGRESSO - CAMPUS UNIVERSITARIO DI FORLI ELENCO ELABORATI PADIGLIONE DI - CAMPUS UNIVERSITARIO DI FORLI A1 - PROGETTO ESECUTIVO ARCHITETTONICO RELAZIONE TECNICA GENERALE PIANO DI MANUTENZIONE PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO CRONOPROGRAMMA

Dettagli

CITTA DI BENE VAGIENNA P R O V I N C I A D I C U N E O

CITTA DI BENE VAGIENNA P R O V I N C I A D I C U N E O O r i g i n a l e CITTA DI BENE VAGIENNA P R O V I N C I A D I C U N E O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE N.90 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE SCUOLA MEDIA COMUNALE

Dettagli

Nuova sede della Facoltà di Scienze della Formazione nel Campus Universitario del Centro Murattiano di Bari

Nuova sede della Facoltà di Scienze della Formazione nel Campus Universitario del Centro Murattiano di Bari GENERALI 001 G 01 ELENCO ELABORATI 002 G 02 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DELL'INTERVENTO 003 G 03 QUADRO ECONOMICO 004 G 04 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO - PARTE I: NORME GENERALI 005 G 05 CAPITOLATO

Dettagli

NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO

NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO Comune di Trento Provincia di Trento ELENCO ELABORATI Oggetto: NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO Progetto architettonico a cura di Fraier

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Premessa

RELAZIONE GENERALE. Premessa RELAZIONE GENERALE Premessa La scuola dell infanzia con il Nido Integrato persegue la formazione integrale di bambini dai 12 ai 36 mesi offrendo opportunità per il raggiungimento di capacità e competenze

Dettagli

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica.

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica. RELAZIONE TECNICA Nel corso dei diversi sopralluoghi tecnici effettuati si sono riscontrate innumerevoli problematiche legate allo stato di conservazione degli edifici nel loro complesso e in particolar

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 46 DATA 8.4.2015 ***********************************************************************************************

Dettagli

CITTA' DI GALATINA. Provincia di Lecce. Regione Puglia

CITTA' DI GALATINA. Provincia di Lecce. Regione Puglia CITTA' DI GALATINA Provincia di Lecce Regione Puglia PROGETTO DI INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE, ADEGUAMENTO A NORMA IGIENICO- SANITARIO, VV.F. E M E S S A I N S IC U R E Z Z A I S T ITUTO C OM P R E N

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI MONTERIGGIONI PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N. 177 DEL 22/12/2015 OGGETTO: REALIZZAZIONE CENTRO CIVICO LOC. SAN MARTINO APPROVAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Lo scrivente Ufficio Lavori Pubblici è stato incaricato dall Amministrazione Comunale della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dei lavori di ristrutturazione

Dettagli

Introduzione e riferimenti normativi

Introduzione e riferimenti normativi Relazione Generale 2 Introduzione e riferimenti normativi Ai fini della compilazione dei piani di manutenzione, si deve fare riferimento alla UNI 7867, 9910, 10147, 10604 e 10874, nonché alla legge 11

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA E PUNTO RISTORO ROSELLINI PISA

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA E PUNTO RISTORO ROSELLINI PISA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA E PUNTO RISTORO

Dettagli

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE La scelta della tipologia impiantistica varia a seconda della destinazione d uso: EDILIZIA CIVILE: Classe Esempi 1 Locali per la residenza Alloggi ad uso privato 2 Locali per il

Dettagli

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA Piazza Matteotti, 12-20875 - PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Tel. 039-699031 - Fax: 039-6080329

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA Piazza Matteotti, 12-20875 - PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Tel. 039-699031 - Fax: 039-6080329 COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA Piazza Matteotti, 12-20875 - PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Tel. 039-699031 - Fax: 039-6080329 *** ORIGINALE *** N. 91 del 12/12/2011 Codice Comune 10925 VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA (Provincia di Novara) Elaborato A - RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Cascina Trolliet - Opere di sistemazione esterna PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO * * * * * * * La presente relazione è

Dettagli

ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI ARBUS

ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI ARBUS ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI ARBUS PROGETTO ESECUTIVO TITOLO Relazione tecnica Genio Civile Settore edilizia

Dettagli

Comitato locale di Monza

Comitato locale di Monza Una CASA per la CROCE ROSSA Comitato locale di Monza Progetto di Massima e stima per la manutenzione straordinaria di parte dell immobile sito in Via Pacinotti, 2 a MONZA (MB) Una CASA per la CROCE ROSSA

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA UFFICIO TECNICO. codice amministrazione n. A0508E160060003

COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA UFFICIO TECNICO. codice amministrazione n. A0508E160060003 COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA UFFICIO TECNICO codice amministrazione n. A0508E160060003 PROGETTO - DEFINITIVO manutenzione straordinaria edifici scolastici SCUOLA PRIMARIA VIA CLAVELLI

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA architetto Bruno Nessi COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA La palestra oggetto di intervento è stata realizzata

Dettagli

Comune di Limbiate Provincia di Milano

Comune di Limbiate Provincia di Milano Comune di Limbiate Provincia di Milano Prot.n Limbiate 29 ottobre 2009 Oggetto: accordo quadro di sviluppo territoriale per la casa per la Provincia di Milano ristrutturazione immobile comunale di via

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI MURO LECCESE (Provincia di LECCE) Lavori di COMPLETAMENTO E MIGLIORAMENTO INFRASTRUTTURALE DELLA ZONA PIP CUP: CIG: RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSA Premesso che: con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PRELIMINARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE O IN PROPRIETA DI UN IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI ORISTANO, DESTINATO AD ACCOGLIERE UFFICI E LABORATORI

Dettagli

ELENCO ELABORATI Rev. 1

ELENCO ELABORATI Rev. 1 ELENCO ELABORATI Rev. 1 FIRMA APPROVAZIONE RIPS/PM: ING. NICOLA FREDDI Codice 03.06 Argomento Codice Tipo elab. Codice e Descrizione Commessa Livello progettuale Argomento Descrizione Servizi Tecnologie

Dettagli

N. 66 del 28.06.2010 LA GIUNTA COMUNALE. Premesso:

N. 66 del 28.06.2010 LA GIUNTA COMUNALE. Premesso: Premesso: OGGETTO: CONCESSIONE DI COSTRUZIONE E GESTIONE PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, AMPLIAMENTO E RECUPERO FUNZIONALE DELLA CASA DI RIPOSO DI PONTE DI PIAVE

Dettagli

1992 DM 26/08/92 Norme di prevenzione incendi per l edilizia scolastica Legge 11/01/96 n. 23 Norme per l edilizia scolastica

1992 DM 26/08/92 Norme di prevenzione incendi per l edilizia scolastica Legge 11/01/96 n. 23 Norme per l edilizia scolastica 1. Premessa La presente relazione è parte integrante del progetto preliminare dei Lavori di adeguamento per la divisione del plesso scolastico di via Segni in due parti: scuola per l'infanzia al piano

Dettagli

COMUNE di FRANCOLISE

COMUNE di FRANCOLISE Casa COMUNE di FRANCOLISE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 65 del 12/05/2015 OGGETTO: Riqualificazione ed incremento dell efficienza energetica nonché realizzazione di impianti

Dettagli

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari.

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari. UNITÀ IMMOBILIARE: Sita in Roma via Giacomo Venezian, 22, piano primo interno 1 con asservito posto auto via Gaetano Sacchi,19 - DESTINAZIONE D USO: abitazione Prezzo Appartamento più Garage: 870.000 Euro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Comprensorio ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano. Laboratori C/O ex lavanderie Caratteristiche generali dell intervento Dimensioni degli spazi Normative - Tipi di opere - Materiali RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

- Tavola A Planimetria catastale; planimetria del contesto; pianta dello stato attuale e interventi; pianta del soppalco;

- Tavola A Planimetria catastale; planimetria del contesto; pianta dello stato attuale e interventi; pianta del soppalco; Richiamata la deliberazione della Giunta Comunale n. 105 del 30.10.2006 avente ad oggetto Adozione del programma triennale dei Lavori Pubblici anni 2007 2009 ; Richiamata la determina n. 448 del 01.12.2006

Dettagli

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno)

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 74 Del 10-10-2012 Oggetto: Approvazione progetto esecutivo lavori di "Recupero di un Palazzo da adibire a centro

Dettagli

ELENCO ELABORATI. PROGETTO ARCHITETTONICO Stato di fatto Piano rialzato e planimetria generale

ELENCO ELABORATI. PROGETTO ARCHITETTONICO Stato di fatto Piano rialzato e planimetria generale ELENCO ELABORATI 14131SDAA01-0 Capitolato Speciale Prestazionale 14131SDC-04-0 Quadro Tecnico Economico 14131SDRP01-0 Piano di Sicurezza e Coordinamento 14131SDTP01-0 Piano di Sicurezza e Coordinamento:

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO Legenda. Elenco tavole. Tavole R: Elaborati grafici Rilievo architettonico. Tavole P: Elaborati grafici Progetto architettonico

PROGETTO ESECUTIVO Legenda. Elenco tavole. Tavole R: Elaborati grafici Rilievo architettonico. Tavole P: Elaborati grafici Progetto architettonico PROGETTO ESECUTIVO Legenda Tavole R: Elaborati grafici Rilievo architettonico Tavole P: Elaborati grafici Progetto architettonico Tavole S: Elaborati grafici Strutture Tavole ELE: Elaborati grafici Impianto

Dettagli

C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli)

C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) ORIGINALE C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) SETTORE : XII SERVIZIO : Tecnico DETERMINAZIONE adottata il 15.10.2012 e registrata al n. 713 in data 15.10.2012 OGGETTO :Appalto integrato adeguamento

Dettagli

PARTI COMUNI INTERNO UNITA IMMOBILIARE

PARTI COMUNI INTERNO UNITA IMMOBILIARE PARTI COMUNI INGRESSO VIA DONATELLO CORTE INTERNA INGRESSO /SCALA CONDOMINIALE SCALA CONDOMINIALE INTERNO UNITA IMMOBILIARE FOTO 1 -CORRIDOIO-INGRESSO FOTO 2 CUCINA FOTO 3 -BAGNO 1 FOTO 4 CAMERA 1 FOTO

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE E RELATIVA STIMA ECONOMICA

LAVORI DI MANUTENZIONE E RELATIVA STIMA ECONOMICA LAVORI DI MANUTENZIONE E RELATIVA ECONOMICA Palazzina ingresso lato ponente Superficie commerciale coperta mq 204 circa Superficie commerciale esterna: mq 85 circa, non accessibile veicolarmente Piani:

Dettagli

Realizzare l adattabilità

Realizzare l adattabilità PROGETTARE UNA CITTA OSPITALE Ciclo di incontri sulla progettazione accessibile Realizzare l adattabilità Bergamo, 24 settembre 2015 ADATTABILITA 1. Definizioni, riferimenti normativi 2. Come si progetta

Dettagli

Procedimento sintetico di costo

Procedimento sintetico di costo Procedimento sintetico di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del più probabile costo di costruzione di un opera fondata sul confronto dell opera da

Dettagli

LA CONTABILITA' LAVORI

LA CONTABILITA' LAVORI LA CONTABILITA' LAVORI Prof. Domenico Natale 1 Finalità Scopo della contabilità lavori è quello di definire: nel momento del progetto l importo preventivo dell opera fase progettuale preventiva a lavoro

Dettagli

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno)

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 63 Del 05-09-2012 Oggetto: Approvazione progetto esecutivo per il recupero di un Palazzo da adibire a centro

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. L'intervento di manutenzione straordinaria in progetto è funzionale al recupero degli spazi ai fini sociali e/o culturali.

RELAZIONE TECNICA. L'intervento di manutenzione straordinaria in progetto è funzionale al recupero degli spazi ai fini sociali e/o culturali. RELAZIONE TECNICA 1. PREMESSA L obbiettivo generale del progetto è la completa rifunzionalizzazione dell'edificio Ex Poste posto in via Nicolò dell'abate civ 66, collocato immediatamente sul fronte sud

Dettagli

COMUNE DI TORRE DEL GRECO (NA)

COMUNE DI TORRE DEL GRECO (NA) COMUNE DI TORRE DEL GRECO (NA) PROGETTAZIONE ESECUTIVA PER RIUTILIZZO DELL EX MERCATO ORTOFRUTTICOLO COMUNALE Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giovanni Passaro ing. Alfredo Frojo elaborato

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze Progetto Definitivo Esecutivo Sistemazione degli uffici ex IRRE Campania in

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Estratto CENTRO SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI E SANITARI VIGONE (TO) VERBALE DI DELIBERAZIONE del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 12 OGGETTO: Struttura Canonico Ribero - progetto degli impianti elettrici

Dettagli

? S. P. Q. R. C O M U N E D I R O M A

? S. P. Q. R. C O M U N E D I R O M A Prot. Serv. Deliberazioni n. 1521/03? S. P. Q. R. C O M U N E D I R O M A ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 25 NOVEMBRE 2003) L anno duemilatre, il giorno di martedì

Dettagli

1) RELAZIONE DI PROGETTO

1) RELAZIONE DI PROGETTO 1) RELAZIONE DI PROGETTO Il progetto prevede la realizzazione di una biblioteca di area delle arti, commissionata dall Università degli studi di Roma Tre, da realizzarsi nel quartiere Testaccio di Roma,

Dettagli

Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili

Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili della Provincia di Modena Ing. Annalisa Vita Funzionario presso

Dettagli

PIATTAFORMA TECNOLOGICA EUROPEA P.T.E. CENTRO MULTIFUNZIONALE A SERVIZIO DEL DISTRETTO NAUTICO - NORD EST SARDEGNA

PIATTAFORMA TECNOLOGICA EUROPEA P.T.E. CENTRO MULTIFUNZIONALE A SERVIZIO DEL DISTRETTO NAUTICO - NORD EST SARDEGNA CONSORZIO INDUSTRIALE PROVINCIALE NORD EST SARDEGNA - GALLURA ENTE PUBBLICO (ART.3., L.R. N.10 DEL 25072008) SETTORE PROGETTAZIONE E DIREZIONE DEI LAVORI PIATTAFORMA TECNOLOGICA EUROPEA P.T.E. CENTRO MULTIFUNZIONALE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Progetto di demolizione e ricostruzione di immobile da adibire ad uffici comunali in via Solferino.

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Progetto di demolizione e ricostruzione di immobile da adibire ad uffici comunali in via Solferino. RELAZIONE TECNICA Oggetto: Progetto di demolizione e ricostruzione di immobile da adibire ad uffici comunali in via Solferino. PREMESSA L Amministrazione Comunale di Peschici, nell intento di procedere

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Premessa

RELAZIONE GENERALE. Premessa RELAZIONE GENERALE Premessa L Istituzione Scolastica Gennaro Pardo e per essa il Dirigente Scolastico nella qualità di Responsabile Unico del Procedimento, con Decreto di affidamento di incarico n. 1242/C5C

Dettagli

gozzi 1 RELAZIONE elaborato n. Visto: Il Direttore generale dell Ardiss - dott.ssa Cinzia Cuscela - Il progettista dott. arch.

gozzi 1 RELAZIONE elaborato n. Visto: Il Direttore generale dell Ardiss - dott.ssa Cinzia Cuscela - Il progettista dott. arch. Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori c.f./p.iva 01241240322 www.ardiss.fvg.it direzione@ardiss.fvg.it ardiss@certregione.fvg.it gozzi Procedura aperta per la fornitura, il trasporto, l

Dettagli

Fondazione Eugenio Piazza- Verrua Celeberrima Onlus. VERBALE N. 2 del Consiglio Direttivo del 21 febbraio 2011

Fondazione Eugenio Piazza- Verrua Celeberrima Onlus. VERBALE N. 2 del Consiglio Direttivo del 21 febbraio 2011 Fondazione Eugenio Piazza- Verrua Celeberrima Onlus VERBALE N. 2 del Consiglio Direttivo del 21 febbraio 2011 In data 28 febbraio 2011, alle ore 18, si riunisce in Trino Vercellese, via Monte Santo n.

Dettagli

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00 SP1-2/1 Abb. barriere architettoniche installazione montascale 5.000,00 realizzazione bagni disabili al p. terra e p. primo 10.000,00 Altro trasformazione e attrezzatura di palestra per le attività 20.000,00

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN LOCALE DI BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO DEFINITIVO

REALIZZAZIONE DI UN LOCALE DI BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO DEFINITIVO UFFICIO SPECIALE PER L EDILIZIA COMUNE DI VARESE UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA VARESE COMO REALIZZAZIONE DI UN LOCALE DI BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE

Dettagli

LAVORI PER L INSTALLAZIONE DI UN NUOVO ASCENSORE SCUOLA PRIMARIA E DELL INFANZIA BAODO

LAVORI PER L INSTALLAZIONE DI UN NUOVO ASCENSORE SCUOLA PRIMARIA E DELL INFANZIA BAODO progetto committente LAVORI PER L INSTALLAZIONE DI UN NUOVO ASCENSORE SCUOLA PRIMARIA E DELL INFANZIA BAODO COMUNE DI CELLE LIGURE Via Boagno 11-17015 Celle Ligure (SV) TEL. +39 019 826985 FAX +39 SAVONA

Dettagli

Procedura aperta n. 27/2012

Procedura aperta n. 27/2012 DIREZIONE SERVIZI TECNICI PER L EDILIZIA PUBBLICA SERVIZIO EDILIZIA PER LA CULTURA Procedura aperta n. 27/2012 APPALTO INTEGRATO PER IL RESTAURO ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE DI PARTE DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 27 Adunanza 16 giugno 2009 OGGETTO: INTESA TRA LA CROCE ROSSA - COMITATO LOCALE DI NICHELINO E LA PROVINCIA DI TORINO PER LA COSTRUZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE. Il Responsabile del Servizio con Determina n.188 del 31/12/2009 incaricava il sottoscritto ingegnere per :

RELAZIONE TECNICA GENERALE. Il Responsabile del Servizio con Determina n.188 del 31/12/2009 incaricava il sottoscritto ingegnere per : RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSE Il Responsabile del Servizio con Determina n.188 del 31/12/2009 incaricava il sottoscritto ingegnere per : a) Redazione del progetto esecutivo ed il coordinamento della

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA, DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA, DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA, DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Il sottoscritto.progettista delle opere suddette, nato

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 1. Premessa I locali situati al piano terreno del fabbricato di via Giulio, attualmente utilizzati dalla mensa, sono stati individuati dall Amministrazione per localizzare

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Nello specifico si procede alla descrizione, per ognuno dei quattro edifici scolastici, dei lavori previsti.

RELAZIONE TECNICA. Nello specifico si procede alla descrizione, per ognuno dei quattro edifici scolastici, dei lavori previsti. RELAZIONE TECNICA PREMESSA L Amministrazione Comunale, al fine di provvedere ad un decoroso mantenimento del proprio patrimonio immobiliare ad uso scolastico, ha previsto nel POP 2015/2017 identificato

Dettagli

DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA LA SPEZIA RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI CHIAVARI (GE)

DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA LA SPEZIA RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI CHIAVARI (GE) DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA LA SPEZIA RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI CHIAVARI (GE) Via Parma, 14 ALLOGGIO ASI MGE0071 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE

Dettagli

Data 21.7. 11. il Dirigente del settore Patrimonio, Ambiente Valorizzazione Risorse Culturali Arch. Marco Terenghi

Data 21.7. 11. il Dirigente del settore Patrimonio, Ambiente Valorizzazione Risorse Culturali Arch. Marco Terenghi Relazione di stima del valore del complesso immobiliare sito in fregio alle vie G. Matteotti, N. Sauro, Como, in Lissone distinto al catasto al Fg. 15 Mapp. 23 Data 21.7. 11 il Dirigente del settore Patrimonio,

Dettagli

C O M U N E D I S A L T A R A (Provincia di Pesaro e Urbino) UFFICIO TECNICO COMUNALE

C O M U N E D I S A L T A R A (Provincia di Pesaro e Urbino) UFFICIO TECNICO COMUNALE C O M U N E D I S A L T A R A (Provincia di Pesaro e Urbino) UFFICIO TECNICO COMUNALE INTERVENTI DI POTENZIAMENTO, MESSA IN SICUREZZA ADEGUAMENTO ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO RETE DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

Dettagli

I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA

I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA Enrico Firpo I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA IMMOBILI IN PERIZIA: RESIDENZA TURISTICA ALBERGHIERA

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

Immobile sito in Milano, via Battista De Rolandi 8 INDICAZIONI URBANISTICHE

Immobile sito in Milano, via Battista De Rolandi 8 INDICAZIONI URBANISTICHE Immobile sito in Milano, via Battista De Rolandi 8 INDICAZIONI URBANISTICHE 1 PREMESSA. Il sottoscritto arch. Luca Oppio su incarico della Proprietà del compendio immobiliare in Milano, via Battista De

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA E PUNTO RISTORO ROSELLINI

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA E PUNTO RISTORO ROSELLINI Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA E PUNTO RISTORO ROSELLINI PISA 1 STRUTTURA SEDE RESIDENZA ROSELLINI Via Rosellini,

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 174 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 174 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 174 in data 17/10/2011 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: INTERVENTO DI RECUPERO PIAZZALE ARTIGIANI - APPROVAZIONE

Dettagli

Progetto Definitivo/Esecutivo. Relazione Tecnica Generale

Progetto Definitivo/Esecutivo. Relazione Tecnica Generale Progetto Definitivo/Esecutivo FONDI STRUTTURALI EUROPEI - PON 2007-2013- ASSE II Qualità degli ambienti scolastici Bando 7667 del 15/06/2010 Lavori di ristrutturazione edilizia finalizzati al risparmio

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

- ing. o arch. Capo gruppo del gruppo di progettazione e incaricato all integrazione delle varie figure specialistiche;

- ing. o arch. Capo gruppo del gruppo di progettazione e incaricato all integrazione delle varie figure specialistiche; DOMANDA N. 19 Il disciplinare di gara a pag. 11 cita I concorrenti che non possiedono adeguata qualificazione per prestazione di progettazione e costruzione devono incaricare o associare per la redazione

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 UFFICIO TECNICO SETTORE DELL EDILIZIA Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 4061 - fax n 0372/406474 e-mail: edilizia@provincia.cremona.it ITIS G. GALILEI CREMA.

Dettagli

Studio Tecnico Barbero Associati

Studio Tecnico Barbero Associati Dott. Arch. Luigi Barbero Dott. Ing. Arch. Giuseppe Barbero Spett.le Comune di Valenza OGGETTO: Relazione tecnico-illustrativa dell area a Valenza, SUE C25 del PRGC. L area SUE C25, oggetto del presente

Dettagli

Sommario. Pagina 1 di 12. 1. Premessa 2. 2. Incidenza dei lavori 2. 3. Attrezzature 3. 4. Spese tecniche 3. 5. Quadro economico generale 5

Sommario. Pagina 1 di 12. 1. Premessa 2. 2. Incidenza dei lavori 2. 3. Attrezzature 3. 4. Spese tecniche 3. 5. Quadro economico generale 5 Sommario 1. Premessa 2 2. Incidenza dei lavori 2 3. Attrezzature 3 4. Spese tecniche 3 5. Quadro economico generale 5 Pagina 1 di 12 1-Premessa Il calcolo sommario di spesa, così come disposto dall art.

Dettagli

rifacimento del tetto, realizzazione di un dormitorio, ampliamento aula con espansione verso l'esterno, ampliamento del porticato Arcobaleno

rifacimento del tetto, realizzazione di un dormitorio, ampliamento aula con espansione verso l'esterno, ampliamento del porticato Arcobaleno Interventi manutentivi a strutture scolastiche comunali e statali ultimati od in fase di ultimazione nell estate 2005/Dicembre 2005 Importo complessivo 2.250.000,00 ORDINE DI SCUOLA Nidi d Infanzia Santelli

Dettagli

Ufficio: P.zza S. Ambrogio, 25 20123 Milano. tel +39 02 72 008 288 fax +39 02 89 014 000. Sede legale:

Ufficio: P.zza S. Ambrogio, 25 20123 Milano. tel +39 02 72 008 288 fax +39 02 89 014 000. Sede legale: Sulle orme di una trentennale esperienza maturata nel settore dell edilizia nasce la nuova realtà imprenditoriale 1980 Consulenze Immobiliari ed Edilizie SrL. Negli ultimi anni la nostra presenza si è

Dettagli

Dato Immobiliare (direzionale e terziario)

Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente e caratteristiche

Dettagli

Edilizia Scolastica. Interventi finanziati dalla Regione Piemonte in Provincia di Novara

Edilizia Scolastica. Interventi finanziati dalla Regione Piemonte in Provincia di Novara Edilizia Scolastica Interventi finanziati dalla Regione Piemonte in Provincia di Novara I Comuni Agrate Conturbia Borgo Ticino Borgolavezzaro Dormelletto Carpignano Sesia Casalino Fara N.se Grignasco Lesa

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI SEULO PROGETTO ESECUTIVO TITOLO Relazione

Dettagli