Ipotesi di evoluzione dell'indice DAX al raggiungimento dei massimi del 2000 e del 2007

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ipotesi di evoluzione dell'indice DAX al raggiungimento dei massimi del 2000 e del 2007"

Transcript

1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Ricerca dei segnali di direzionalità, individuazione obiettivi di prezzo e conseguenti interventi operativi. Addendum al TK s Sentiment Outlook 24 del 15 Giugno 2013 Di Corrado M. Cantore Fondatore e Managing Director di TK Trading Knowledge s.r.l. Indice DAX Ipotesi di evoluzione dell'indice DAX sui livelli attuali del 2000 e del 2007 Nel corso dell'ultimo mese circa, grosso modo da metà Maggio a metà Giugno, i mercati azionari internazionali hanno visto da un lato un esaurimento e della forte azione di crescita sulla mercato azionario giapponese con conseguente rilevante correzione e al contempo i mercati azionari occidentali stanno tentando si stabilizzarsi su dei valori rispondenti ai massimi registrati sia nel 2000 e sia nel Più in particolare sia l'indice SP 500 sia l'indice DAX hanno leggermente superato questi massimi del 2000 e del 2007 e stanno ora verificando l'azione di supporto che questi massimi sanno esercitare mentre il mercato inglese rappresentato dall Indice FT 100 al raggiungimento di suoi massimi del 2000 e del 2007 ha dimostrato segnali di una certa debolezza con una sua leggera flessione (interpretabile anche come effetto di una Bull Trap). In questo contesto intermarket si ritiene interessante sviluppare qui una analisi articolata sul mercato azionario tedesco proprio per via degli elevati contenuti informativi che l'avvio di una presumibile rilevante direzionalità che il DAX vorrà prendere, in funzione del riconoscimento o meno di questi livelli, potrà trasferire su altri mercati azionari europei e certamente sul nostro mercato italiano. Nel presente lavoro si vuole quindi compiere una ricognizione piuttosto articolata della situazione dell'indice DAX con lo scopo di individuare degli elementi segnaletici il cui rispetto o mancato rispetto potrà favorire delle escursioni che come annotato in figura, potrebbero essere: In caso di pronto rimbalzo sui livelli attuali si aprono prospettive di raggiungimento del livello di Punti (circa un 11% sopra i livelli attuali) In caso di cedimento sotto il livello di 7950 punti diverrebbe ragionevole un obiettivo posto a 7550 punti (circa un 7% sotto i livelli attuali e rispondente a circa un -11% dai massimi di 8500 e in questa circostanza raggiungerebbe il massimo del 2011) 1

2 Il lavoro è articolato sui seguenti sei temi e molte riflessioni qui richiamate e presentate sono esposte in maniera sistematica nell aggiornamento sistematico del nostro composito sistema previsionale chiamato "TK s Tableau de Bord" e qui richiamato ai punti 5 e 6.: 1) Il quadro di riferimento intermarket: SP 500, FT 100, Topix e DAX 2) Una prima lettura di massima dell Indice DAX 3) Elevata risposta dell Indice DAX a livelli di Impulsione di Ritracciamento di Fibonacci 4) Conclusione segnali di direzionalità, individuazione obiettivi di prezzo e conseguenti interventi operativi 5) Richiamo delle schede del TK s Tableau de Bord dell Indice DAX Francoforte 6) Esempio di Indicazioni operative del Tableau de Bord su Indice DAX fornire in data 22 Marzo NB1) Al fine di agevolare la lettura dei 6 temi, tendo a presentare un commento narrativo in apertura di ciascun singolo tema e ridurre al minimo indispensabile ulteriori commenti di natura tecnica relativi alle singole figure. La riproposizione delle annotazioni riportate sulle figure sono sostanzialmente quasi sempre sufficienti per facilmente percepire i contenuti informativi e segnaletici che ciascuna figura propone. NB2) Salvo impedimenti si vorrebbe pubblicare fino a fine anno analisi del tipo di quella qui proposta su base quindicinale, ad eccezione per il Mese di Agosto, e ciascuna scheda prenderà in analisi nel dettaglio uno dei 110 diversi mercati del TK s Tableau de Bord) 1) Il quadro di riferimento intermarket: SP 500, FT 100, Topix e DAX Figura 1/1) Indice SP 500 del mercato azionario americano Annotazione: L'Indice SP 500 ha registrato uno strappo rialzista esattamente all'abbandono del Canale Parabolico Acuto formato dalle due Evolventi Paraboliche e contestuale superamento del massimo del 2000 e del 2007 in zona punti. Ora queste configurazioni grafiche dovrebbero proteggere il mercato americano contro flessioni sotto 1570 punti oppure segnalare l avvio di forti flessioni in casi di loro violazione. Prescindendo dai cosiddetti Mercati Emergenti i quali sono comunque fortemente dipendenti dall'andamento delle commodity e che in questo momento non è certamente positivo, si ritiene utile tentare di individuare una situazione di fondo dei mercati azionari ponendo attenzione principalmente a quattro indici e rispettivamente: lo SP 500 per il mercato azionario americano, l'indice FT 100 per il mercato azionario inglese, l'indice DAX per quello tedesco e infine l'indice Topix per quello giapponese. In merito al ricorso a questi indici può essere utile prendere atto del fatto che ad esempio 1) per il mercato americano di norma privilegio il ricorso all'indice NYSE 3000 rispetto l'indice SP 500, in quanto il NYSE 3000 in qualche misura costituisce il "fratello maggiore" dello SP 500, 2

3 2) Per il mercato giapponese ritrovo più efficaci le indicazioni che fornisce l'indice Topix rispetto quelle fornite dall'indice Nikkei 3) da ultimo all'indice FT 100 attribuisco una sorta di sintesi delle tendenze di fondo del mercato azionario americano da un lato e del mercato europeo dall'altro. Non a caso frequentemente definisco l'indice FT 100 quale indice del mercato azionario nord atlantico. In questo lavoro volutamente non prendo in esame il mercato azionario italiano il quale certamente non si può sottrarre alle indicazioni dalla evoluzione dei questi quattro indici e in particolar modo dal DAX e dall'ft 100 mentre da parte sua non è certamente in grado di influenzare il corso degli indici qui richiamati. Detto questo nelle seguenti quattro figure si osserva la situazione tecnica di estrema sintesi di questi indici e le annotazioni poste alla fine di ciascuna figura dovrebbero essere sufficienti per focalizzare l'aspetto più rilevante che le figure via via propongono. Fatta questa breve rilettura delle prime quattro figure credo si è interessante leggere la situazione di breve periodo piuttosto diversa tra il mercato azionario americano e quello europeo con il ricorso ai rispettivi indici M.S.C.I. Nord America e M.S.C.I. Europa esposte nelle figure 1/5 e 1/6. Figura 1/2) Indice FT 100 del mercato azionario Inglese Annotazione: Per questa efficace interpretazione dei movimenti di lungo periodo saranno ora della massima importanza le indicazioni che lo FT 100 ci darà in relazione ai massimi del 200 e del (al momento sono di rifiuto al suo superamento e dobbiamo prenderne atto... ma in caso di suo superamento non potremo non confermare un orientamento assai positivo...) 3

4 Figura 1/3) Indice Topix del mercato azionario giapponese Figura 1/4) Indice DAX del mercato azionario tedesco Annotazione: L'Indice DAX ha registrato uno strappo rialzista esattamente al superamento del massimo del 2000 e del 2007 in zona punti permanendo all'interno del Canale Parabolico formato dalle due Evolventi Paraboliche senza dare alcun segno di debolezza né di nervosismo. Ora queste configurazioni grafiche dovrebbero proteggere il mercato tedesco contro flessioni sotto 7550 punti oppure segnalare l avvio di forti flessioni in caso di loro violazione. 4

5 Figura 1/5) Indice M.S.C.I. Nord America L'indice M.S.C.I. Nord America sta sviluppandosi una vera e propria fase di consolidamento sui livelli attuali mentre da parte sua non si può affermare lo stesso in merito all'indice M.S.C.I. Europa il quale pur tendendo a formare pure esso una fase di consolidamento non di meno essa si pone all'interno di un trend correttivo piuttosto marcato. Proprio questa situazione difforme di una tendenza al consolidamento vero e proprio del mercato americano e di una tendenza comunque correttiva del mercato azionario europeo si pone come punto focale del presente lavoro volto quindi a verificare l'effettiva capacità di supporto che diversi livelli tecnici possono esercitare sull'indice DAX primo tra tutti i massimi della posti in zona punti ma non solo questi livelli. In figura 1/7 si osserva una situazione di lieve incremento della volatilità sull indice DAX e interpretabile graficamente con una evolvente parabolica di supporto e con una Trend Line azzurra orizzontale. In base al lato di fuoriuscita dell'indicatore VIX della volatilità dell'indice si potranno cogliere elementi di analisi aggiuntivi a quelli che andiamo qui esponendo oggi sulla base della situazione ad oggi riscontrabile. Figura 1/6) Indice M.S.C.I. Europa 5

6 Figura 1/7) Volatilità VIX dell Indice DAX 2) Una prima lettura di massima dell Indice DAX Figura 2/1) Indice DAX Annotazione: Flessione conseguente all'annuncio di interruzione delle Politiche di Quantitative Easing da parte della FED Pull Back sui massimi del e del 2007 Pull Back sui massimi del 2011 Sebbene la lieve azione correttiva delle ultime due settimane possa correttamente segnalare una tendenza di debolezza dell'indice DAX, nondimeno una lettura su un orizzonte temporale più esteso tende a connotare questa fase correttiva come un assestamento del tutto fisiologico. L'indice DAX, come si legge in figura 2/1 è infatti da considerarsi inserito l'interno ha di un canale lineare molto regolare all'interno del quale tende ad andare a riconoscere dei livelli di supporto particolarmente rilevanti e indicati in azzurro sui quali rimbalzare. L'indice DAX ha infatti effettuato dapprima un Pull Back sui massimi del 2011 e al momento in cui scriviamo possiamo interpretare l'azione correttiva in esame come formazione di un nuovo possibile Pull Back sui massimi del Così come avvenuto nell'estate del 2011 in termini di rilevante azione correttiva conseguente all'annuncio di interruzione delle politiche monetarie di Quantitative Easing da parte della FED, dobbiamo essere pronti a valutare possibili azioni correttive rilevanti in caso di abbandono del canale lineare di destra ma allo stato delle cose siamo piuttosto lontani da questa ipotesi di evoluzione. 6

7 Sebbene il rispetto di precedenti massimi costituisca l'indicazione più efficace in termini di possibile sviluppo di un Pull Back rialzista, nondimeno si deve pur sempre mettere in conto la possibile manifestazione di un segnale cosiddetto di Bear Trap fatto cioè di leggero abbandono di questi livelli di supporto basati su precedenti minimi salvo poi assistere ad un rimbalzo sul livelli di alcuni punti percentuali sottostanti. Questo episodio si è recentemente manifestate sull'indice DAX ed anche sull'indice Eurostoxx 50 come illustrato nelle figure che seguono e conseguentemente occorre mettere in conto la possibilità di dover nuovamente vivere una situazione di potenziale Bear Trap fatta cioè della abbandono delle livello di importante supporto posto in zona punti formatosi sui massimi del 2000 e del 2007 e in questo contesto può venire di aiuto quanto descritto con debito dettaglio in figura 2/3 e 2/3 BIS che andiamo ora a ripercorrere. Figura 2/2) Indice DAX Annotazione: Il DAX presenta la possibilità di non riconoscere il supporto statico posto a 8000 punti sui massimi del 2007 ma effettuare una lieve azione correttiva che potrebbe tuttavia successivamente interpretarsi come una Bear Trap così come avvenne a metà Aprile al livello di 7500 punti. Figura 2/3) Indice DAX Annotazione: 1-Verde) "Movimento Fisiologico" in direzione delle Evolventi Paraboliche 7

8 2-Blu) "Segnale di Allerta" dalla violazione della Evolvente Parabolica alla Trend Line 3-Rosso) "Segnale ribassista" alla violazione della Trend Line ("affine " alla Evolvente) Figura 2/3) Indice DAX BIS (Zoom della figura 2/3) Pur considerando ovviamente in tutta la sua rilevanza il supporto di lunghissimo periodo esercitato dai massimi visti nel 2000 e nel 2007 nella più volte citata zona posta tra o 8080 e 8100 punti, nondimeno qualora si dovesse leggere la struttura del mercato su un orizzonte temporale più breve e fatto di pochi mesi, si potrebbe confidare sulla prosecuzione del movimento correttivo in atto del DAX fino al raggiungimento delle evolvente parabolica blu sulla quale è legittimo attendersi un rimbalzo. 1) Per questa ragione il movimento in questione è definito come un "Movimento Fisiologico" e quindi ancora facente parte di una azione correttiva e posta all'interno del canale rialzista di lungo periodo disegnato e descritto in figura e 2.1. Qualora il mercato azionario tedesco dovesse procedere in questo " Movimento Fisiologico" e qualora esso fosse piuttosto blando, si potrebbe confidare su un movimento che potremmo definire di "Assestamento Fisiologico" e disegnato in verde nella figura 2/3 e 2/3 BIS. Questo movimento potrebbe esaurirsi al transito congiunto sia della citata evolvente parabolica blu sia anche di una non certo meno importante evolvente parabolica concava di lungo periodo rossa. In base a questa descrizione si può pertanto attendere un movimento lievemente correttivo senza alcuna particolare preoccupazione di interruzione del trend positivo di fondo. 2) Qualora questo movimento correttivo dovesse procedere in modo tale da portare il DAX alla violazione della confluenza di queste due evolventi paraboliche, ma soprattutto di quella concava rossa, allora in quella a circa l'istanza si riceverebbe un importante "Segnali di Allerta" si un possibile incipiente movimento correttivo 3) L avvio di questo movimento correttivo tuttavia dovrebbe essere confermato dalla successiva violazione della trend line verde che consideriamo " affine " alla evolvente parabolica rossa. In base a questa descrizione fatta della figura 2/3 e 2/3 bis, emerge quindi come la analisi chartistica non lineare ci permette anche in questa circostanza di leggere due Livelli Tecnici" che il DAX potrebbe raggiungere prima di fornire una indicazione direzionale ribassista che avverrebbe solo in presenza del terzo segnale ovvero di al violazione della trend line verde. In quella circostanza si potrà confidare su una visitazione dell'altra evolvente parabolica rossa delle figura ovvero quella posta in alto e che si trova ora in una fase quasi orizzontale. Prendiamone atto ma i termini di individuazione degli obiettivi del DAX si tornerà più avanti. E quanto andiamo descrivendo in merito all'indice DAX ha sostanzialmente trovato già riscontro in situazioni simili presentatesi sull'indice Eurostoxx 50 illustrato nelle figure 2/4 e 2/5. 8

9 Figura 2/4) Indice Eurostoxx 50 Annotazione: Il comportamento dell Indice Eurostoxx 50 nel recente passato può anticipare quello che potrebbe essere il comportamento del DAX nelle prossime sessioni: l Indice Eurostoxx ha effettuato una Bear Trap ed ora potrebbe giungere a conclusione una seconda Bear Trap più rilevante della precedente. Un movimento negativo ad inizio settimana capace di portare l Indice Eurostoxx 50 a violare le due Evolventi Paraboliche di supporto annullerebbe l interpretazione del movimento in corso come Bear Trap con conseguenti implicazioni ribassiste. Figura 2/5) Indice Eurostoxx 50 Annotazione: La situazione del momento dell Indice Eurostoxx 50 è molto importante in quanto poggia su due Evolventi Paraboliche di Supporto ed anche l Indicatore RSI poggia su una Evolvente Parabolica di supporto. Il cedimento di queste Evolventi Paraboliche aprirebbe uno scenario correttivo importante. 9

10 3) Elevata risposta dell Indice DAX a livelli di Impulsione di Ritracciamento di Fibonacci Figura 3/1) Indice DAX Avendo bene in evidenza la situazione di fondo dell'indice DAX descritte in figura 3/1, laddove si vede come l'indice sia ben inserito all'interno di un trend lineare rivolto al rialzo e in questo momento stia verificando il supporto posto in zona punti circa, è da considerarsi molto importante il fatto che nel 2007 il proprio su questo livello il DAX effettuò un triplo massimo che favorì la successiva azione correttiva terminata a marzo del In questa sezione si vanno a leggere i livelli di prezzo che si potranno incontrare nel prossimo futuro in funzione dell avvio di un movimento positivo o non piuttosto di un movimento correttivo. (Pur avendo una attesa positiva di fondo, al momento la cosa più opportuna da fare è costruire strutture di opzioni straddle su questi prezzi poiché le attese di movimento percentualmente rilevanti i sono piuttosto elevate, meno certa la direzione - ) Per questo scopo si provvede ad applicare una serie di strutture di livelli di Fibonacci sia in termini di onde volte ad individuare obiettivi di prezzo al rialzo sia onde di ritracciamento per individuare all'opposto possibili obiettivi correttivi. In figura 3/1 si osserva una primo soddisfacente riscontro su questo fronte da parte dell'indice DAX il quale ha riconosciuto più volte un ritracciamento del 38,2% dell'onda correttiva ; i riquadri in azzurro indicano semplicemente una tendenza di massima al riconoscimento di questo livello. Dato tuttavia che questo livello è assai lontano dai nostri interessi di oggi lo proponiamo solo come elemento che in qualche misura testimonia la tendenza al rispetto di questi principi e di evoluzione basate sulla Sequenza Numerica di Fibonacci. Figura 3/2) Indice DAX 10

11 Molto più importante è la lettura delle evoluzione dell indice DAX in relazione alla onda di forte crescita prodottasi dal 2009 al 2011 prima della azione correttiva già richiamata dell'estate del 2011 conseguente alla indicazione di cessazione delle politiche monetarie di Quantitative Easing dalla parte della Banca Centrale Americana. Ritengo molto importante il segnale che l indice DAX ci darà in termini di inversione di trend prodottosi rispettivamente sul ritracciamenti del 38,2 del 61,8% dell'onda indicata. A questo buon riconoscimento di questi livelli di ritracciamento di Fibonacci si aggiunge anche il riconoscimento proprio nelle ultime due settimane di un primo obiettivo di impulsione al rialzo posto su un livello pari a 1,236 volte l'onda di Riferimento A-B. Questo lettura della tendenza storica dell'indice DAX a riconoscere livelli di Fibonacci i rende ragionevole configurare un obiettivo rialzista e, qualora ne ricorrano tutti i parametri più avanti esposti, in zona punti pari ad una impulsione rialzista rispondente 1, 382 volte la citata Onda di Riferimento A-B Figura 3/3) Indice DAX Il movimento correttivo dell estate del 2011, per il suo posizionamento pressoché perfetto in termini di ritracciamento del 61, 8% dell'onda di Riferimento A-B della figura 3/2 può ora essere validamente considerato quale nuova Onda di Riferimento di più breve periodo utile per esaminare più nel dettaglio l'effettivo comportamento dell'indice DAX in relazione ai livelli di prezzo individuabili con questi principi. Si potranno altresì individuare possibili obiettivi di prezzo più elevati ancora delle livello di punti ma al momento non è di nostro interesse immaginare obiettivi più elevati di punti ma auspichiamo che in futuro le cose possano evolvere in questo modo virtuoso e che si possa tornare ad esaminare il contenuto segnaletico dato in figura 3/3 in questa direzione. 11

12 Figura 3/4) Indice DAX Quanto abbiamo fin qui osservato in termini di una tendenza al buono riscontro delle diverse Onde di Riferimento via via proposte trova una sintesi in figura 3/4 laddove si evidenziano con un maggior dettaglio i livelli conseguenti alla applicazione dei livelli di impulsione al rialzo basate ancora sull'onda correttiva prodottasi nell'estate del 2011 e già visto in figura 3/3. In questa figura 3/4 è interessante prendere atto del fatto che non solo nell estate del 2012 l'indice abbia riconosciuto nuovamente un ritracciamento del 61,8% di questa onda quanto piuttosto il fatto che la massima estensione registrata nelle ultime due settimane in zona 8500 punti sia nuovamente rispondente ad una impulsione rialzista pari a 1,382 volte l'onda di Riferimento qui esaminata. Questo insieme di elementi ci mette quindi nelle condizioni di considerare a buon titolo una tendenza di fondo molto elevata da parte delle indice DAX nel rispettare livelli di ritracciamento e di impulsione rialzista commisurati su particolari Onde di Riferimento. Questa tendenza ci aiuta pertanto nella individuazione di obiettivi sia correttivi sia rialzisti nell'assunto che anche i nuovi movimenti continuino a rispettare come avvenuto nel passato con questo rigore i principi basati sui livelli standard riconducibili alla Sequenza Numerica di Fibonacci. 4) Conclusione, segnali di direzionalità, individuazione obiettivi di prezzo e conseguenti interventi operativi 12

13 Figura 4/1) Indice DAX Annotazione: I 4 livelli segnaletici del DAX per inizio della settimana entrante sono: 1) 8150 = Livello di transito della Evolvente Parabolica di Resistenza 2) 8250 = Livello di transito della Trend Line "affine" alla Evolvente 3) = Massimo registrati nel ) = Minimo registrato in intraday in settimana La ricerca dei segnali di direzionalità, l individuazione obiettivi di prezzo e conseguenti interventi operativi trova una sintesi in quanto espresso in figura 4/1 laddove sono indicati i segnali di brevissimo termine in funzione dei quali si potranno verosimilmente conseguire gli obiettivi di prezzo riportati nelle successive figure. In figura si descrive la fase di rilevante crescita prodottasi dal 22 di Aprile fin verso il 22 di Maggio e che ha portato l'indice DAX grosso modo da a punti con rilevante crescita dell'ordine di un 15%. 1) Condizioni segnaletiche di una possibile fase correttiva. A seguito del raggiungimento di questo livello il DAX sì è mosso in una fase correttiva interpretabili dal canale lineare rosso e questa fase ha avuto (al momento in cui scriviamo) un esaurimento in zona punti circa ovvero esattamente sul ritracciamento della 50% della precedente fase di crescita 22 Aprile 22 Maggio Occorre tuttavia osservare come alcuni giorni prima del raggiungimento di questo livello di punti il DAX ricoceva il massimo del 2000 e del 2007 arrestando la sua fase correttiva in zona 7968 punti intraday, e quindi solo lievemente sotto il range di prezzo registrato nel 2007 posto tra 8080 e 8100 punti (stiamo parlando di fatti di 6 e 12 anni prima e quindi una tolleranza è richiesta - ). In virtù di quanto qui segnalato percepiamo pertanto due livelli di prezzo non molto distanti l'uno dall'altro e posti rispettivamente in zona 8080 e 8000 punti che dovrebbero nuovamente arrestare possibili fasi correttive del mercato e in base a quanto qui illustrato solo in caso di cedimenti sotto punti potremo percepire un segnale ribassista che in tal caso ci porterebbe a dover rivedere il quadro di insieme nei termini illustrati nella precedente figura 2/3 e 2/3 bis. 2) Condizioni segnaletiche di una possibile fase di crescita. Nel caso viceversa di avvio di un movimento di recupero sono anche in questo caso indicati in figura 2 livelli di prezzo molto importanti posti rispettivamente a 8150 e punti. Sul primo livello transita una evolvente parabolica di resistenza molto regolare che, avviatosi proprio verso il 22 di Aprile ovvero esattamente all'avvio della fase di forte crescita precedentemente descritta e misurabile in un 15%, e conseguentemente il superamento di questa evolvente parabolica non potrà non leggersi come un forte segnale di discontinuità e come tale da leggersi come un segnale da forti contenuti rialzisti. 13

14 Seguendo tuttavia il consueto metodo di analisi grafica non lineare leggeremo il superamento delle evolvente parabolica come un importante segnale di allerta di possibile avvio di un movimento positivo ma attenderemo il superamento della trend line rossa superiore transitante in zona punti per l'apertura di posizioni long. (NB: Il superamento della evolvente parabolica in zona punti è l valore ad oggi e che per via della sua pendenza diminuisce ogni giorno che passa a, sarà tuttavia da leggersi come un segnale idoneo per la chiusura di eventuali posizioni short.) Figura 4/2) Indice DAX Quanto alla individuazione degli obiettivi rialzisti non abbiamo altro da fare che ricondurci a quanto espresso in figura 4/2, già precedentemente commentata e vede ragionevole la prosecuzione del movimento di crescita fin verso il livello di punti rispondente sia a livelli di impulsione rialzista pari a 1, 382 volte l'onda di Riferimento di figura 3/2 sia ad un obiettivo di impulsione rialzista pari 1,5 volte l'onda di Riferimento di figura 4/2. In caso viceversa di avvio di un movimento correttivo si ritiene che ancora una volta il ricorso ai livelli di ritracciamento di Fibonacci permetta di individuare in zona 7550 un importante livello che potrebbe arrestare la fase correttiva poiché si pone da un lato in termini di ritracciamento dell'onda di crescita di figura 4/3 e al contempo andrebbe a verificare i massimi assoluti registrati nel corso del 2011 dall'indice DAX Credo si possa quindi dire che se da un lato l'applicazione di livelli di impulsione rialzista di Fibonacci possa creare con un certo livello di affidabilità l'individuazione di un obiettivo posto a punti, rispondenti a un + 11% dal livello attuale, non solo l'applicazione della sequenza numerica di Fibonacci ma anche della avvenuta manifestazione di precedenti massimi nel 2011 conferiscono una elevata efficacia all'obiettivo di prezzo raggiungibile in presenza di una azione correttiva e posta in zona 7550 pari a un - 11% dal massimo assoluto del 22 Maggio. Flessioni di un 11% sono rilevanti ma comunque non tali da annullare scenari rialzisti di più lungo periodo che allo stato delle cose ancora guidano la mia attesa di evoluzione di fondo per il mercato azionario tedesco così come per quello americano. Queste sono le conclusioni che si possono leggere ponendo attenzione quasi esclusivamente all'indice DAX come se si trattasse di un mercato non condizionato dalla evoluzione di altri indici internazionali. In apertura ho presentato la situazione anche del mercato azionario americano espresso dall'indice SP 500 e di quello giapponese ma soprattutto ho voluto evidenziare la situazione decisamente meno positiva fornita dall'indice FT100 il quale si trova in una situazione di avere per così dire riconosciuto negativamente l'effetto di una Bull Trap prodottasi al leggero superamento dei massimi dallo stesso raggiunti nel 2000 e del Chiaramente solo l analisi dettagliata dei singoli mercati quali questo sul mercato tedesco oppure quella fatta in un altro lavoro affine al presente in merito al mercato azionario giapponese ma più ancora la sola analisi intermarket dei diversi mercati può portare alla individuazione di ragionevoli trend di fondo dei diversi mercati in funzione dei quali porre in atto le dovute gestioni operative. (Poi chiaramente ci si imbatte nella situazione del mercato azionario italiano 14

15 e descritto nella sua mestizia nelle figura 4/5, 4/6 e 4/7 ma questa e una storia diversa sulla quale torneremo in altra occasione). Figura 4/3) Indice DAX Annotazione: In caso di cedimento sotto il livello di 7950 punti diverrebbe ragionevole individuare un obiettivo posto a 7550 punti pari al 38,2% della Onda di Riferimento A-B e rispondente ad un importante "Livello Tecnico" riconosciuto in passato con formazione di una base di accumulazione (circa un -11% dai massimi di 8500 e raggiungerebbe il massimo del 2011) Figura 4/4) Indice DAX Annotazione: In caso di cedimento sotto il livello di 7950 punti diverrebbe ragionevole individuare un obiettivo posto a 7550 punti pari al 38,2% della Onda di Riferimento A-B e rispondente ad un importante "Livello Tecnico" riconosciuto in passato con formazione di una base di accumulazione (circa un -11% dai massimi di 8500 e raggiungerebbe il massimo del 2011) 15

16 Figura 4/5) Indice M.S.C.I. Italy Figura 4/6) Indice FTSE MIB Annotazione: Spazio di teorico ulteriore assestamento dell'indice FTSE MIB prima del raggiungimento di una situazione di equilibrio in termini di Analisi Chartistica Algoritmica 16

17 Figura 4/7) Indice FTSE MIB 5) Richiamo delle schede del TK s Tableau de Bord dell Indice DAX Francoforte L ampia riflessione fin qui presentata sulle possibili evoluzioni dell'indice DAX trae spunto da quanto contenuto nella scheda del TK s Tableau del Bord relativa all'indice DAX come si può prendere visione accedendo a questo link, il composito e articolato sistema previsionale del TK s Tableau de Bord compendia ben 110 diversi mercati finanziari ciascuno dei quali è corredato di una serie dei grafici simili a quelli qui di seguito presentati. Accedendo quindi al link indicato e successivamente cliccando sul mercato finanziario indicato con la sigla DAX Francoforte si può prendere atto dei grafici così come si presentavano alla data del 22 luglio 2011, data alla quale sono stati prodotti i grafici riportati sul sito nella versione dimostrativa. Per quanto evidente l'accesso a questo servizio professionale consente ai fruitori del TK s Tableau de Bord di avere puntualmente aggiornati tutti questi grafici e, a altresì poter leggere i commenti del tipo di quelli riprodotti nella successiva sezione (qui sono riproposti quelli che erano presenti, a titolo di esempio alla data del 22 maggio 2013). Accedendo alla consultazione del richiamato pannello gestionale del tavolo da Bord si trovano anche i documenti descrittivi del sistema previsionale. In caso di maggiore interesse si può scrivere al seguente indirizzo per ogni spiegazione possa rendersi utile. Come già detto, salvo impedimenti si vorrebbe pubblicare su su fino a fine anno analisi del tipo di quella qui proposta su base quindicinale, ad eccezione per il Mese di Agosto, e ciascuna scheda prenderà in analisi nel dettaglio uno dei 110 diversi mercati del TK s Tableau de Bord) Grazie della attenzione riposta la lettura della prese sente e arrivederci al prossimo articolo Dr. Corrado M. Cantore Roma 16 Giugno

18 Elaborato 1 Evoluzione dell Indice nel lungo periodo esaminata con il ricorso alla Analisi Chartistica non Lineare condotta con le Evolventi Paraboliche Elaborato 2 Ricerca e interpretazione con il ricorso alla Analisi Chartistico Algoritmica della situazioni di saturazione dell Indice (raggiungimento di Evolventi Paraboliche di Supporto e di Resistenza da parte dell Indicatore RSI) 18

19 Elaborato 3 Individuazione di obiettivi nello Spazio Prezzo - Tempo con il ricorso a comportamenti ciclici e al rispetto di velli di Impulsione /Ritracciamenti di Fibonacci Elaborato 4 Individuazione di segnali di Trading di Breve periodo con le TK s Curve Elaborato 5 19

20 Valori numerici assunti dai diversi Strumenti Grafici presentati nelle diverse figure 20

21 Elaborato 6 Grafico Point Figure Elaborato 7 Grafico di Breve Termine 1 21

22 Elaborato 8 Grafico di Breve Termine 2 6) Esempio di Indicazioni operative del Tableau de Bord su Indice DAX fornire in data 22 Marzo 2013 Indicazioni di Trading di Breve Termine: Obiettivo: 7560 Punti/Euro Trigger Level: 8100 Punti/Euro Stop Loss : 8180 Punti/Euro S-PB: In presenza di visitazione del livello di 8100 Punti e di pronto Pull Back ribassista si può mettere in atto una operazione al ribasso in direzione del livello obiettivo posto a 7560 Punti e l operazione può essere difesa da uno Stop Loss posto al livello di 8180 Punti A) Impostazione grafica di Lungo Periodo: Rilettura del 22 Marzo 2013 L indice DAX del mercato azionario tedesco riveste un ruolo assai importante nel decretare la ragionevole evoluzione non solo del mercato azionario europeo oltre che ovviamente tedesco ma anche del mercato azionario nord atlantico costituito cioè dal mercato americano e da quello europeo. L'indice DAX sta in fanti muovendosi al rialzo in una maniera molto ordinata così come leggibile in figura 1 e in questo suo incedere è diretto a verificare il livello obiettivo posto a punti laddove nel 2007 effettuò un triplo massimo grosso modo sugli stessi livelli già visti nel Questo movimento di verifica del massimo in zona punti è da considerarsi molto ordinato e ben descrivibile come il ricorso alla Analisi Chartistico Algoritmica di figura 2 laddove si osserva il perfetto rispetto da parte dell'indice della evolvente parabolica rossa di supporto ed altresì si osserva un comportamento molto ordinato del suo indicatore R.S.I. all'interno delle evolventi paraboliche che delimitano il range di oscillazione. L'ultima considerazione meritevole di attenzione a riguardo dell'indice DAX attiene al rispetto di un comportamento ciclico molto regolare di figura 3 il quale, con la manifestazione di una fase di assestamento nei giorni scorsi in prossimità di un cluster temporale, può ora favorire nei prossimi giorni l'effettiva visitazione del massimo di punti laddove questo movimento positivo avviatosi ormai dall'estate del 2011 potrebbe giungere a conclusione. Importante sarà in quella circostanza leggere contestualmente il posizionamento dell'indice DAX in relazione all'obiettivo di punti con il posizionamento del suo indicatore R.S.I. in relazione alla evolvente parabolica di resistenza di figura 2. 22

23 B) Orientamenti di Breve Periodo: Rivisitazione del 22 Marzo 2013 In relazione alle indicazioni di breve periodo è interessante osservare in figura 8 la formazione di una zona di consolidamento avviatasi ormai già da dicembre dello scorso anno tra e punti circa. Questi livelli sono meglio percepibili sul grafico Point Figure ed ora le attese sono di prosecuzione del movimento positivo in atto in direzione appunto del livello di punti che oltre a rispondere massimi realizzati nel 2007 risponde anche alla riproiezione al rialzo della fase di consolidamento in esame ben leggibile sul grafico Point Figure. Il raggiungimento di punti potrebbe tuttavia essere proprio il segnale di esaurimento di questa fase positiva che sta registrando ormai da luglio della 2011 periodo durante il quale ha registrato una crescita di oltre il 60%. Quanto contenuto nel presente documento ha valore meramente illustrativo della efficacia previsionale e segnaletica delle Evolventi Paraboliche applicate ai Mercati Finanziari e né l Autore né la Società TK Trading Knowledge si assumono alcuna responsabilità su eventuali danni in cui i Lettori possano incorrere seguendo quanto qui indicato, così come in altri elaborati previsionali della Società TK Trading Knowledge quali TK s Sentiment Outlook, TK s Update e TK s Tableau de Bord o nell utilizzo dei Prodotti Software OR-Parvol, ParVol-32, ParVol-Suite, ParVolTS, e PoiFig. Il presente documento è coperto dalla legge sulla tutela della proprietà intellettuale ed è distribuito a livello nominativo dalla Società TK Trading Knowledge e ai destinatari viene fatto espresso divieto di trasferirlo nella sua interezza o in parte sotto ogni forma ad altri soggetti senza il preventivo consenso scritto della Società TK Trading Knowledge. Il mancato rispetto di questo principio potrà essere considerato violazione alla legge del Copyright e del diritto d autore e la Società TK Trading Knowledge si riserva di fare valere i propri diritti nelle opportune sedi. 23

La delicata situazione tecnica del mercato azionario americano

La delicata situazione tecnica del mercato azionario americano From Technical Analysis To Technical Forecasting Segnali che potrebbero portare alla chiusura di posizioni su Fondi di Investimento USA Al 27 Gennaio 2014 Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it

Dettagli

Cambio Euro - Dollaro e Indice Assoluto del Dollaro. Ricerca delle sinergie utili alla formulazione di previsioni sul mercato valutario

Cambio Euro - Dollaro e Indice Assoluto del Dollaro. Ricerca delle sinergie utili alla formulazione di previsioni sul mercato valutario 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Ricerca delle sinergie utili alla formulazione di previsioni sul mercato valutario Di Corrado M. Cantore Fondatore e Managing Director di TK Trading Knowledge

Dettagli

Prospettive dei Titoli Bancari e Assicurativi in Italia e In Europa

Prospettive dei Titoli Bancari e Assicurativi in Italia e In Europa 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Prospettive dei Titoli Bancari e Assicurativi in Italia e In Europa E preferibile investire sui singoli titoli Italiani o su ETF degli Indici Europei?

Dettagli

Mercato Azionario Giapponese - Correzione elevata ma puntuale

Mercato Azionario Giapponese - Correzione elevata ma puntuale 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Mercato Azionario Giapponese - Correzione elevata ma puntuale La analisi della flessione di Maggio Giugno 2013 fornisce interessanti spunti per nuovi

Dettagli

Gli indici generali del mercato azionario Italiano

Gli indici generali del mercato azionario Italiano 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Contenuti segnaletici dei diversi indici generali; FTSE MIB, Comit, Il Sole 24 Ore, M.S.C.I. Italy, Mediobanca Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it

Dettagli

Previsioni formulate nel TK s Sentiment Outlook numero 2 del 11 Gennaio 2014

Previsioni formulate nel TK s Sentiment Outlook numero 2 del 11 Gennaio 2014 From Technical Analysis To Technical Forecasting Previsioni formulate nel numero 2 del 11 Gennaio 2014 Segnali di Analisi Chartistico Algoritmica di saturazione del movimento positivo del mercato italiano

Dettagli

Per non sbagliare compra Fiat e Generali Parte 2

Per non sbagliare compra Fiat e Generali Parte 2 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Per non sbagliare compra Fiat e Generali Parte 2 E ancora valido oggi il proverbio degli anni 80 che nelle fasi di crescita suggeriva l acquisto di Fiat

Dettagli

Investimento su Titolo Telecom Italia Cosa fare ora?

Investimento su Titolo Telecom Italia Cosa fare ora? 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Dopo il perfetto raggiungimento dell obiettivo di due settimane fa posto a 0.75 Euro cosa attenderci ora? Alla data del 21 Ottobre 2013 Di Corrado M.

Dettagli

TK's Articoli pubblicati nel 2013 su Finanza e Diritto On Line e sulle sue Newsletter (alla data del 17 Dicembre 2013)

TK's Articoli pubblicati nel 2013 su Finanza e Diritto On Line e sulle sue Newsletter (alla data del 17 Dicembre 2013) 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting TK's Articoli pubblicati nel 2013 su Finanza e Diritto On Line e sulle sue Newsletter (alla data del 17 Dicembre 2013) Dal 2010 il sottoscritto Corrado

Dettagli

Con lo SP 500 e il DAX sui massimi assoluti, cosa può succedere ora?

Con lo SP 500 e il DAX sui massimi assoluti, cosa può succedere ora? 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Doverosa ricerca di doverosi segnali a protezione di posizioni doverosamente long - Al Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it Fondatore e Managing

Dettagli

Attese sulla evoluzione dell Oro e di altri Metalli Preziosi. L Oro a 1200 Dollari l Oncia è da vendere o da comprare? Di Corrado M.

Attese sulla evoluzione dell Oro e di altri Metalli Preziosi. L Oro a 1200 Dollari l Oncia è da vendere o da comprare? Di Corrado M. 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting e di altri Metalli Preziosi L Oro a 1200 Dollari l Oncia è da vendere o da comprare? Di Corrado M. Cantore Fondatore e Managing Director di TK Trading

Dettagli

Analisi settimanale N10 Settimana 26-30 Novembre

Analisi settimanale N10 Settimana 26-30 Novembre Analisi settimanale N10 Settimana 26-30 Novembre MERCATO AZIONARIO- SP500 Il rimbalzo che potrebbe riportare il prezzo in area 1445 per la fine dell anno sembra essere iniziato nella settimana appena trascorsa.

Dettagli

Per non sbagliare compra Fiat e Generali.

Per non sbagliare compra Fiat e Generali. 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Per non sbagliare compra Fiat e Generali. E ancora valido oggi il proverbio degli anni 80 che nelle fasi di crescita suggeriva l acquisto di Fiat e Generali?

Dettagli

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale TK s Velum From Technical Analysis To Technical Forecasting TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale PRESENTAZIONE DI VELUM, Cosa è, cosa fa e come si presenta Velum. Primi Passi:

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 13 novembre 2011 Trimestrale Vedi aggiornamenti precedenti Mensile Nel corso della settimana è stato testato il supporto in area 2200 ed il buon rimbalzo ha fatto

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è rafforzato ulteriormente ed ha chiuso intorno a 1,373 - l Oro è salito ulteriormente ed ha chiuso intorno a 1326 dollari - l Indice delle

Dettagli

Figura 1) petrolio Brent in Dollari al barile dal 1998: Evoluzione all intermo di un canale parabolico formato da due evolventi paraboliche.

Figura 1) petrolio Brent in Dollari al barile dal 1998: Evoluzione all intermo di un canale parabolico formato da due evolventi paraboliche. 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting LA ANALISI CHARTISTICA NON LINEARE CONDOTTA CON LE EVOLVENTI PARABOLICHE ATTRAVERSO 30 PRINCIPI DI TRADING APPLICATI AI MERCATI AZIONARI e 10 Bonus di

Dettagli

Analisi redatta dall'analista Finanziario FILIPPO RAMIGNI, 15/06/2016

Analisi redatta dall'analista Finanziario FILIPPO RAMIGNI, 15/06/2016 FTSE MIB ANALYSIS Analisi redatta dall'analista Finanziario FILIPPO RAMIGNI, 15/06/2016 La paura della Brexit ha fatto precipitare le quotazione del Ftse mib che in cinque sedute è passato da 18.000 a

Dettagli

Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda. Email: info@uptrend.it

Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda. Email: info@uptrend.it Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio 2012 Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Giuseppe Di Vittorio Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio

Dettagli

Prospettive di evoluzione delle commodity a fine 2013

Prospettive di evoluzione delle commodity a fine 2013 10 Settembre 2013 1 From Technical Analysis To Technical Forecasting Considerazione preparatorie e metodologiche per operazioni di Asset Allocation su E.T.C. Di Corrado M. Cantore corrado.cantore@tk-it.it

Dettagli

Relatore: Pietro Paciello. Email: info@uptrend.it. Rimini, 17 Maggio 2012

Relatore: Pietro Paciello. Email: info@uptrend.it. Rimini, 17 Maggio 2012 Relatore: Pietro Paciello Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio 2012 Supertrend Il concetto di supporto e resistenza costituisce uno dei principi più importanti in assoluto per l'analisi tecnica e

Dettagli

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale

TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale From Technical Analysis To Technical Forecasting Modalità di Installazione di: TK s Software Velum Software di Analisi Tecnica Discrezionale Premessa sulle modalità di Installazione di Velum 1) Installazione

Dettagli

Vediamo ora i 4 future su Indici Azionari che seguo (dati ad 1 ora a partire da inizio febbraioaggiornati alle ore 09:10 del 4 aprile):

Vediamo ora i 4 future su Indici Azionari che seguo (dati ad 1 ora a partire da inizio febbraioaggiornati alle ore 09:10 del 4 aprile): Chiusura Borse Asia/Pacifico - Australia (Asx All Ordinaries): -0,95% - Giappone (Nikkei225): +2,20% - Hong Kong (Hang Seng): -0,14% - Cina (Shangai): -0,11% - Korea (Kospi):-1,20% - India (Bse Sensex):

Dettagli

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234 DJ EuroStoxx Future Scad. dicembre 2014 F- EUROSTOXX DIC 2014 (3,174.00, 3,188.00, 3,087.00, 3,102.00, -85.0000), Parabolic SAR (3,249.32), PS Adaptive Moving Average 3300 32 3200 31 H: 10.32 Nota giornaliera

Dettagli

Dott. Francesco Caruso. www.francescocaruso.ch. Copyright 2010- All Rights Reserved

Dott. Francesco Caruso. www.francescocaruso.ch. Copyright 2010- All Rights Reserved Francesco Caruso Individuazione del trend e dei punti di intervento: utilizzo combinato di RSI, medie e tecniche di stop TOL Expo Milano, 30 Ottobre 2009 Copyright 2010- All Rights Reserved PROGRAMMA DELLA

Dettagli

COMMENTO per il: 02/genn/2008 (analisi e previsione)

COMMENTO per il: 02/genn/2008 (analisi e previsione) COMMENTO per il: 02/genn/2008 (analisi e previsione) Ben ritrovati in questo avvio del 2008 con i miei migliori auguri. Venerdi 28/dic/07 ultimo giorno operativo del 2007: giornata che si apriva al ribasso

Dettagli

Dimensione Trading (www.dimensionetrading.com) Weekly: analisi statica

Dimensione Trading (www.dimensionetrading.com) Weekly: analisi statica Dimensione Trading (www.dimensionetrading.com) Eur/Usd: analisi valida per la settimana dal giorno 24/08 al giorno 28/08 Weekly: analisi statica Condizione generale di periodo. Come atteso, il mercato

Dettagli

Analisi settimanale N7 Settimana 12-16 Novembre

Analisi settimanale N7 Settimana 12-16 Novembre Analisi settimanale N7 Settimana 12-16 Novembre MERCATO AZIONARIO- SP500 Come ci aspettavamo il mercato americano è sceso anche la scorsa settimana, tuttavia lo ha fatto in un modo più significativo del

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in rialzo dai minimi del 13 aprile- ha chiuso a 1,1447 - Il cambio Usd/Yen resta elevato, ma

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è indebolito ed ha chiuso sotto l importante soglia psicologica di 1,35 - l Oro ha arrestato il recupero dopo i minimi del 31 dicembre

Dettagli

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen.

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen. Data :26/11/2008 Buongiorno a tutti. COMMENTO AI MERCATI Dalle indicazioni del commento di preapertura ai mercati di oggi : Fitch abbassa il rating di Toyota. Di conseguenza il Nikkei storna con maggiore

Dettagli

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD dopo i nuovi minimi in area 1.28 ¼ il mercato ha messo a segno dei rimbalzi correttivi durante la notte, giunti ora ad un ritracciamento pari al 38.2%

Dettagli

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008 Analisi dell oro Dal 1980 al 2008 La fase discendente dei prezzi dell oro iniziata nel 1979 si conclude nell agosto del 1999, dopo 20 anni quando tocca il suo minimo ventennale a quota 252. Dopo un tentativo

Dettagli

La giornata di oggi sarà incentrata su un assestamento dopo le decisioni della Fed di ieri sera.

La giornata di oggi sarà incentrata su un assestamento dopo le decisioni della Fed di ieri sera. 18-sett-2015 Ricordo che oggi per gli Indici Azionari si passa dal Future scadenza settembre a quello scadenza dicembre. Ricordo anche che i differenziali (di cui tengo conto nelle analisi) tra i 2 contratti

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è ripreso chiudendo poco sotto quota 1,35 - l Oro resta mediamente debole e sotto 1300 dollari (ha chiuso come venerdì scorso a 1289) -

Dettagli

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo:

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: ore 10:00: IFO (Fiducia Imprenditori) Germania per dicembre ore 14:30: Permessi Edilizi Usa a novembre Fornisco questi orari poiché nelle loro vicinanze

Dettagli

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio)

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Prima un breve cenno alla situazione Macroeconomica che interessa questi 2 mercati- Anche qui ha pesato

Dettagli

Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre

Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre Analisi settimanale N4 Settimana 16-20 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 Il minimo della settimana del 14 settembre ( quella del top) è stato violato nella settimana appena trascorsa. Ovviamente NON leggiamo

Dettagli

TK s Software Velum-Express e TK s Software Velum-Pro Software di Analisi Tecnica Discrezionale (su grafici acquisiti da altre applicazioni)

TK s Software Velum-Express e TK s Software Velum-Pro Software di Analisi Tecnica Discrezionale (su grafici acquisiti da altre applicazioni) From Technical Analysis To Technical Forecasting TK s Software Velum-Express e TK s Software Velum-Pro Software di Analisi Tecnica Discrezionale (su grafici acquisiti da altre applicazioni) PRESENTAZIONE

Dettagli

Aggiornamento al TK s Sentiment Outlook 26 del 8 Luglio TK s Update di Venerdì 14 Luglio mattino

Aggiornamento al TK s Sentiment Outlook 26 del 8 Luglio TK s Update di Venerdì 14 Luglio mattino From Technical Analysis To Technical Forecasting Aggiornamento al TK s Sentiment Outlook 26 del 8 Luglio 2017 di Venerdì 14 Luglio mattino Tabella 1) Variazioni odierne di alcuni indici di mercato azionario

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in tendenza ribassista ed ha fatto nuovi minimi annuali- ha chiuso a 1,223 - Il cambio Usd/Yen

Dettagli

ANALISI CICLICA DI MEDIO PERIODO CON LE TECNICHE DI R.MINER:

ANALISI CICLICA DI MEDIO PERIODO CON LE TECNICHE DI R.MINER: ANALISI CICLICA DI MEDIO PERIODO CON LE TECNICHE DI R.MINER: L analisi si basa su dati statistici che calcolano la distanza tra i minimi, tra i minimi e massimi, tra massimi e minimi e tra massimi e massimi

Dettagli

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO Questi sono i prezzi più importanti elaborati quotidianamente dal sistema. Ho fatto in modo di "isolarli", dividendoli in 3 settori. Si accede

Dettagli

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 MERCATO AZIONARIO- SP500 La scorsa settimana è stata caratterizzata da un forte rialzo che ci attendevamo come culmine del Ciclo iniziato nella seconda

Dettagli

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY INFORMAZIONI Strategia basata sul semplice utilizzo di due medie mobili esponenziali che useremo solamente per entrare in direzione del trend. Utilizzeremo due grafici

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

18-gen-2016 Ricordo che oggi i mercati Usa saranno chiusi per festività) i Future sul Cme (minis&p500) saranno aperti ma con orari ridotti.

18-gen-2016 Ricordo che oggi i mercati Usa saranno chiusi per festività) i Future sul Cme (minis&p500) saranno aperti ma con orari ridotti. 18-gen-2016 Ricordo che oggi i mercati Usa saranno chiusi per festività) i Future sul Cme (minis&p500) saranno aperti ma con orari ridotti. Voglio solo fare un breve commento su alcuni organi di stampa:

Dettagli

Cup&Handle, istruzioni per l uso

Cup&Handle, istruzioni per l uso Cup&Handle, istruzioni per l uso STRATEGIE SULL FTSE-MIB FUTURE (VERS. OPENING E INTRADAY) Il grafico e il commento operativo aprono sia la versione Opening sia quella Intraday della newsletter, visto

Dettagli

CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e

CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e Prima di cominciare a spiegare un paio di figure grafiche vorrei porre l attenzione su un concetto che, almeno personalmente, non ho mai trovato scritto da nessuna

Dettagli

22-ott-2015 Poiché sono impegnato al Tol Expo presso Borsa Italiana, faccio dei report più sintetici per oggi e domani.

22-ott-2015 Poiché sono impegnato al Tol Expo presso Borsa Italiana, faccio dei report più sintetici per oggi e domani. 22-ott-2015 Poiché sono impegnato al Tol Expo presso Borsa Italiana, faccio dei report più sintetici per oggi e domani. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -0,66% Australia

Dettagli

Iniziamo con l Analisi Ciclica sull S&P500 future (dati a 1 ora):

Iniziamo con l Analisi Ciclica sull S&P500 future (dati a 1 ora): Iniziamo con l Analisi Ciclica sull S&P500 future (dati a 1 ora): Ricordo che non sempre i cicli sull S&P500 coincidono con quelli dei mercati Europei- attualmente i cicli sono in fase, anche se con forze

Dettagli

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un rally che una volta raggiunta la circonferenza tracciata sul grafico weekly

Dettagli

Borse Asia/Pacifico (ore 09:00)

Borse Asia/Pacifico (ore 09:00) Borse Asia/Pacifico (ore 09:00) Giappone (Nikkei225): -0,36% Australia (Asx All Ordinaries): -1,29% Hong Kong (Hang Seng): +0,06% Cina (Shangai) -0,04% Singapore (Straits Times) +0,51% Korea (Kospi) -0,02%

Dettagli

Partiamo dall Eurostoxx future e vediamo il Ciclo Trimestrale partito il 24 giugno (dati ad 1 ora):

Partiamo dall Eurostoxx future e vediamo il Ciclo Trimestrale partito il 24 giugno (dati ad 1 ora): Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro resta forte ed ha chiuso come la scorsa settimana intorno a 1,352 - l Oro ha leggermente recuperato chiudendo a 1338 dollari, resta comunque

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 27 novembre 2011 Trimestrale Considerata l elevata escursione settimanale del prezzo diamo uno sguardo ai percorsi trimestrali. 10 8 6 L aspetto è veramente preoccupante,

Dettagli

REPORT SETTIMANALE 01/02/2010 ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.

REPORT SETTIMANALE 01/02/2010 ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA. 01/02/2010 REPORT SETTIMANALE ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT Continua la discesa per i classici mesi da minimi. ELLIOTT

Dettagli

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14 Paniere FTSE Mib Livelli tecnici e operatività H: 08.14 Nota giornaliera Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Analisi Tecnica Corrado Binda Analista Tecnico Sergio Mingolla Analista Tecnico Fonte:

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli Report settimanale 3-7 marzo 2014 by David Carli Faccio una breve introduzione a quello che potrebbe accadere nel mercato forex e, purtroppo, non solo. I venti di guerra di Crimea (mi sembra di essere

Dettagli

REPORT SETTIMANALE 02/11/2009 MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT

REPORT SETTIMANALE 02/11/2009 MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT 02/11/2009 REPORT SETTIMANALE MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. Rotte a ribasso le trend-lines di sostegno di medio periodo. Vediamo le possibili evoluzioni. ELLIOTT THEORY : situazione ancora incerta anche

Dettagli

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo:

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: ore 10:00: PMI (Indice dei Direttori agli Acquisti) Europa per novembre ore 11:00: Vendite al dettaglio Europa per ottobre ore 14:15: Nuovi Occupati Provati

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Commerzbank, leader europeo dei prodotti di borsa, propone da oggi i suoi certificati a Leva Fissa sul mercato italiano! Messaggio pubblicitario La banca al tuo fianco 2 I Certificati

Dettagli

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo:

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: Vediamo di essere più precisi a livello di Trading Intraday rispetto a quanto scritto nei Report di ieri sera, alla luce dei movimenti delle prime ore di questa mattinata. Come orari con Eventi importanti

Dettagli

- La Volatilità Implicita in Usa (Vix) è anch essa scesa- valore 15%.

- La Volatilità Implicita in Usa (Vix) è anch essa scesa- valore 15%. Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale VALUTE: - L Euro/Dollaro ha corretto con decisione- ha chiuso a 1,3794 - Il cambio Usd/Yen è in fase di incertezza- ha chiuso a 102,264 COMMODITIES: - l Indice

Dettagli

Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 9)

Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 9) Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 9) Australia (Asx All Ordinaries): -1,03% Giappone (Nikkei225): -1,51% Hong Kong (Hang Seng): -1,57% Cina (Shangai) -0,11% Korea (Kospi) -0,07% India (Bse Sensex): -1,05%

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta debole, anche se dai minimi del 3 ottobre sta tentando un recupero- ha chiuso a 1,2623 - Il

Dettagli

(I GRAFICI sono mancanti per problemi tecnici del sito e verranno aggiunti successivamente)

(I GRAFICI sono mancanti per problemi tecnici del sito e verranno aggiunti successivamente) (I GRAFICI sono mancanti per problemi tecnici del sito e verranno aggiunti successivamente) Aggiornamento Operativo successivo (ore 12:40) Aggiorno le tabelle operative sui vari mercati che restano in

Dettagli

Financial Trend Analysis

Financial Trend Analysis Financial Trend Analysis Analisi relativa a S&P 500 INDEX Elaborata il giorno 22/02/2013 L'autorizzazione all'accesso alle presenti informazioni è strettamente riservata ad uso personale con il tassativo

Dettagli

Analisi e Previsioni 2010

Analisi e Previsioni 2010 Analisi e Previsioni 2010 Scritto da Staff Venerdì 08 Gennaio 2010 12:01 OUTLOOK 2010: HURST ELLIOTT GANN ANALISI E PREVISIONI DELL ANNO ZERO Analisi e previsioni 2010.. In questo report analizziamo i

Dettagli

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 29-giu-2015 Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei 225): -2,88% Australia (Asx All Ordinaries): -2,16% Hong Kong (Hang Seng): -2,94% Cina (Shangai) -3,44 Singapore (Straits Times) -1,35%

Dettagli

Capitolo 20: Scelta Intertemporale

Capitolo 20: Scelta Intertemporale Capitolo 20: Scelta Intertemporale 20.1: Introduzione Gli elementi di teoria economica trattati finora possono essere applicati a vari contesti. Tra questi, due rivestono particolare importanza: la scelta

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

www.moneyriskanalysis.com

www.moneyriskanalysis.com Questa settimana mi limito a riepilogare l analisi quantitativa e a commentare alcuni grafici. Del resto la trimestrali pubblicata la scorsa settimana è ricca di considerazioni e analisi utili a pianificare

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Importante supporto a 1.0796 EUR/USD sta scendendo verso il supporto 1.0796

Dettagli

Tesoreria, Finanza e Risk Management per gli Enti Locali. Derivati: Gestione del Rischio e Valore di Mercato

Tesoreria, Finanza e Risk Management per gli Enti Locali. Derivati: Gestione del Rischio e Valore di Mercato Tesoreria, Finanza e Risk Management per gli Enti Locali Derivati: Gestione del Rischio e Valore di Mercato COMUNE DI MONTECATINI TERME 16 marzo 2009 1. Introduzione La valutazione del derivato del Comune

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

Volumi e Prezzi 23800 23600. Ftse-Mib 23400 23200 23000 22800 22600 22400 22200

Volumi e Prezzi 23800 23600. Ftse-Mib 23400 23200 23000 22800 22600 22400 22200 Aggiorniamo l Analisi Volumetrica alla luce dei recenti movimenti di mercato. Ricordo che questo tipo di analisi (che ho personalmente messo a punto), presuppone che i Volumi abbiano maggior rilevanza

Dettagli

Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre

Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre MERCATO AZIONARIO Il mercato azionario sta sperimentando un forte trend al rialzo, che tuttavia potrebbe subire una pausa di qualche settimana. Il grafico

Dettagli

19-mar-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

19-mar-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 19-mar-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -0,35% Australia (Asx All Ordinaries): +1,80% Hong Kong (Hang Seng): +1,24% Cina (Shangai) +0,14% Singapore (Straits Times) +0,48%

Dettagli

Il Calendar diventa Super!

Il Calendar diventa Super! Pubblicazioni PlayOptions Il Calendar diventa Super! Strategist Cagalli Tiziano Disclaimer I pensieri e le analisi qui esposte non sono un servizio di consulenza o sollecitazione al pubblico risparmio.

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Estoxx50. 4-May-11 8-May-11

Estoxx50. 4-May-11 8-May-11 Iniziamo con l aggiornamento del ciclo mensile sull Eurostoxx che come tempi è esemplificativo di tutti gli altri mercati (indici azionari), visto che tutti i mercati sono in fase fra di loro (ovvero hanno

Dettagli

2-feb-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

2-feb-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 2-feb-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -0,66% Australia (Asx All Ordinaries): +0,63% Hong Kong (Hang Seng): -0,19% Cina (Shangai) -2,56% Singapore (Straits Times) +0,62%

Dettagli

Passaggio a Nord-Ovest

Passaggio a Nord-Ovest Passaggio a Nord-Ovest di Edoardo E. Macallè 16 settembre 2013 NIKKAIA Strategie 1 Breve, Brevissimo, Medio, Lungo: parole che un tempo qualificavano anche coloro che giusto su tali basi operative lavoravano

Dettagli

Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora):

Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora): Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora): Questa settimana l Eurostoxx ha avuto un ulteriore rialzo con nuovi massimi annuali a 2787 e chiusura in forza

Dettagli

LA STRATEGIA SWING CON FIBONACCI

LA STRATEGIA SWING CON FIBONACCI Come si determinano target di prezzo reali. LA STRATEGIA SWING CON FIBONACCI Ovunque, nella vita quotidiana, ci imbattiamo nel lavoro del più grande matematico del medioevo, Leonardo da Pisa consciamente

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro dopo i massimi annuali (1,3995) ha corretto con decisione- ha chiuso a 1,3762 - Il cambio Usd/Yen è in

Dettagli

2.5 I diversi tipi di grafici ed il loro ordine di studio

2.5 I diversi tipi di grafici ed il loro ordine di studio 69 2.5 I diversi tipi di grafici ed il loro ordine di studio In questo paragrafo sono presentati i principali tipi di grafici che si possono utilizzare per descrivere l andamento dei prezzi e per compiere

Dettagli

Pagina n. 1. Introduzione e Istruzioni al Sito. www.pd90trading.com. Ci trovi anche su: E-Book Introduttivo all utilizzo del sito

Pagina n. 1. Introduzione e Istruzioni al Sito. www.pd90trading.com. Ci trovi anche su: E-Book Introduttivo all utilizzo del sito Pagina n. 1 Introduzione e Istruzioni al Sito Ci trovi anche su: Pagina n. 2 A coloro che vogliono avere Risultati costanti nel tempo A coloro che vogliono fare della Borsa la fonte di denaro principale

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Analisi Tecnica Indici

Analisi Tecnica Indici Analisi Tecnica Indici FTSEMIB.In settimana l indice (21515) si muove in maniera confusa rimanendo sempre all interno del range 22450-21350. I livelli tecnici non cambiano rispetto il report della scorsa

Dettagli

Analisi settimanale N2 Settimana 1-6 Settembre

Analisi settimanale N2 Settimana 1-6 Settembre Analisi settimanale N2 Settimana 1-6 Settembre MERCATO AZIONARIO In linea con le considerazioni svolte nell analisi della settimana scorsa confermo la visione laterale sul mercato azionario. Come si vede

Dettagli

SHEEP ONE ANALYSIS. Là dove volano le pecore. 28 Ottobre 2010

SHEEP ONE ANALYSIS. Là dove volano le pecore. 28 Ottobre 2010 SHEEP ONE ANALYSIS Là dove volano le pecore 28 Ottobre 2010 CFO Solutions S.r.l. Sede Operativa: Via A. Diaz, 18 37121 VR Sede Legale: Via Dominutti, 20 37135 VR www.cieffeo.com - info@cieffeo.com Tel

Dettagli