NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI"

Transcript

1 NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI Per l assicurazione della RESPONSABILITA CIVILE VEICOLI E NATANTI A MOTORE Tariffa in vigore dal 1 Febbraio 2009 Mod. AUTO51003 Ed. 1 Febbraio 2009 GRUPPO REALE MUTUA COMPAGNIA ITALIANA DI PREVIDENZA, ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI S.p.A. Fondata nel Sede Legale e Direzione Generale: Via Traiano, Milano Italia Tel Fax Internet: Capitale Sociale euro ,50 int. vers. Codice Fiscale/Partita IVA e numero di iscrizione al Registro Imprese di Milano Impresa autorizzata all esercizio delle assicurazioni a norma dell art. 65 del R.D.L. 29/4/1923 n. 966 Società con unico socio: Società Reale Mutua di Assicurazioni Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento della Società Reale Mutua di Assicurazioni

2 RESPONSABILITA CIVILE VEICOLI E NATANTI A MOTORE NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI Febbraio 2009 GRUPPO REALE MUTUA COMPAGNIA ITALIANA DI PREVIDENZA, ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI S.p.A. Fondata nel Sede Legale e Direzione Generale: Via Traiano, Milano Italia Tel Fax Internet: Capitale Sociale euro ,50 int. vers. Codice Fiscale/Partita IVA e numero di iscrizione al Registro Imprese di Milano Impresa autorizzata all esercizio delle assicurazioni a norma dell art. 65 del R.D.L. 29/4/1923 n. 966 Società con unico socio: Società Reale Mutua di Assicurazioni Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento della Società Reale Mutua di Assicurazioni

3 VEICOLI A MOTORE NORME COMUNI A TUTTI I SETTORI INDICE 1) Massimali di garanzia pag. 2 2) Durata dei contratti» 2 3) Premio ed eventuali frazionamenti» 2 4) Dichiarazioni e comunicazioni del Contraente» 3 5) Dati relativi al veicolo e all intestatario al P.R.A.» 3 6) Applicazione degli sconti tecnici e delle maggiorazioni» 3 7) Polizze temporanee» 3 8) Veicoli azionati elettricamente (esclusi i filobus ed i veicoli del settore VI)» 3 9) Targhe prova» 3 10) Veicoli circolanti con targa provvisoria e muniti di foglio di via» 4 11) Veicoli usati circolanti per prova, collaudo e dimostrazione» 4 12) Veicoli immatricolati all estero» 4 13) Veicoli targati CRI» 4 14) Autoveicoli e motocicli di interesse storico e collezionistico iscritti nei registri Automotoclub Storico Italiano (ASI), Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo (legge 28 febbraio 1983, n. 53) e del Centro Storico della Direzione Generale della M.C.T.C.» 4 15) Assicurazione di più veicoli con polizza unica amministrata a libro matricola» 4 16) Veicoli a motore soggetti all'obbligo di assicurazione non contemplati in alcun Settore di tariffa. Rischi con carattere di particolarità od eccezionalità» 4 17) Soggetti equiparati al proprietario» 4 18) Veicoli in locazione (senza conducente)» 4 19) Assicurazione di flotte» 4 20) Gare e competizioni sportive» 4 21) Carta verde» 4 21bis) Criteri di individuazione della classe di merito di conversione universale, come da Regolamento ISVAP n. 4 del 9 agosto 2006 e Provvedimento ISVAP n del 8 febbraio 2008, per contratti emessi con formula tariffaria Bonus Malus» 5 21ter) Criteri di assegnazione della classe di merito CU e contrattuale agevolata nucleo familiare» 6 NORME RELATIVE AI SETTORI I E II 22) Forme tariffarie applicabili» 8 23) Applicazione della forma tariffaria Bonus/Malus art delle Condizioni Contrattuali Assegnazione della classe di merito contrattuale utilizzata per il calcolo del premio» 8 23bis) Autovetture ad uso privato assicurate per la prima volta in capo al nuovo acquirente (nuove immatricolazioni o volture al PRA)» 14 24) Personalizzazione sui dati del proprietario del veicolo» 14 24bis) Autovetture ad uso privato Proprietario o locatario in caso di leasing di età compresa fra 24 e 31 anni non compiuti che abbia conseguito il diploma di laurea presso un Istituto Universitario legalmente riconosciuto» ter) Autovetture ad uso privato Anzianità di patente - Proprietario persona fisica» quater) Autovetture ad uso privato Proprietario persona giuridica» 14 25) Dati tecnici del veicolo» 14 26) Marca/Modello Autovetture ad uso privato» 15 27) Veicoli trainanti rimorchi» 15 28) Rimorchi Rischio statico» 15 29) Veicoli adibiti a scuola guida» 15 30) Veicoli per trasporto promiscuo di persone e di cose» 15 31) Autovetture da noleggio con conducente ed autotassametri» 15 32) Limitazioni alla guida» 16 33) Correttivi ai premi di tariffa per i residenti in determinati comuni» 16 33bis) Titolari di patente B speciale o C speciale» 16 33ter) Autovetture ad uso privato con basse percorrenze chilometriche annue» 16 INDICE I

4 NORME RELATIVE AL SETTORE III 34) Forme tariffarie applicabili pag bis) Applicazione della forma tariffaria Bonus/malus art delle Condizioni Contrattuali Assegnazione della classe di merito contrattuale utilizzata per il calcolo del premio» 17 35) Autobus ed autosnodati» 21 36) Veicoli trainanti rimorchi» 21 37) Rimorchi Rischio statico» 21 38) Veicoli adibiti a scuola guida» 21 39) Autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone» 22 40) Autobus e filobus in servizio pubblico urbano» 22 41) Autobus e filobus in servizio di linea extra urbano» 22 42) Autobus adibiti a servizi particolari di alberghi, di istituti religiosi, di case di cura, miniscuolabus, scuolabus (art. 2 D.M. 18 aprile 1977), autobus ed autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone ed esclusivamente destinati a rilevare o restituire al domicilio il personale dipendente da aziende od enti ed autoveicoli speciali per portatori di handicap con più di 9 posti nonchè autovetture con più di 9 posti adibite a scuolabus e miniscuolabus.» 22 43) Treni lillipuziani (su ruote gommate)» 22 NORME RELATIVE AL SETTORE IV 44) Forme tariffarie applicabili» 23 44bis) Applicazione della forma tariffaria Bonus/malus - art delle Condizioni Contrattuali Assegnazione della classe di merito contrattuale utilizzata per il calcolo del premio» 23 45) Dati tecnici» bis) Personalizzazione sui dati del proprietario del veicolo - Proprietario (o locatario in leasing) persona giuridica» 33 46) Veicoli trainanti rimorchi» 33 47) Rimorchi Rischio statico» 33 48) Veicoli adibiti a scuola guida» 33 49) Trasporto anche occasionale di merci pericolose, lubrificanti e sostanze radioattive» 33 50) Estensione dell assicurazione alle operazioni manuali di carico e scarico» 33 51) Autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone» 33 52) Noleggio con conducente» 33 53) Autocarri adibiti esclusivamente al trasporto di marmi in blocco» 33 54) Trattori stradali» 33 55) Veicoli attrezzati ed adibiti ad uso speciale o per trasporti specifici, compresi quelli targati C.R.I» 34 NORME RELATIVE AL SETTORE V 56) Forme tariffarie applicabili» 35 57) Personalizzazione sui dati del proprietario del veicolo Motocicli uso privato» 40 57bis) Personalizzazione sui dati del proprietario del veicolo Ciclomotori e Motocicli ad uso privato di proprietà di assicurati single (celibe, nubile, vedovo, vedova) già proprietari di autovettu ra/e ad uso privato assicurata/e con Italiana Assicurazioni» 40 58) Veicoli adibiti a scuola guida» 40 59) Motocicli e motocarrozzette ad uso privato per i quali la carta di circolazione non consente il trasporto di altre persone oltre il conducente» 40 60) Motocarrozzette da noleggio con conducente o ad uso pubblico» 41 61) Motoslitte» 41 62) Motoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose» 41 63) Quadricicli» 41 63bis)Ciclomotori e quadricicli leggeri con idoneità al trasporto di altra persona, oltre il conducente, quando espressamente indicata nel certificato di circolazione (D.P.R. n. 153 del 6 marzo 2006)» 41 INDICE II

5 NORME RELATIVE AL SETTORE VI 64) Forme tariffarie applicabili pag bis) Applicazione della forma tariffaria Bonus/Malus art delle Condizioni Contrattuali» 42 Assegnazione della classe di merito contrattuale utilizzata per il calcolo del premio 65) Veicoli trainanti rimorchi» 46 66) Rimorchi Rischio statico» 46 67) Macchine operatrici e carrelli» 46 68) Gatto delle nevi» 46 69) Macchine su cingoli» 46 NORME RELATIVE AL SETTORE VII 70) Forme tariffarie applicabili» 47 70bis) Applicazione della forma tariffaria Bonus/Malus art delle Condizioni Contrattuali» 47 Assegnazione della classe di merito contrattuale utilizzata per il calcolo del premio 71) Veicoli trainanti rimorchi» 51 72) Rimorchi Rischio statico» 51 72bis) Macchine su cingoli o su ruote non gommate» 51 NATANTI NORME COMUNI A TUTTI I SETTORI 73) Franchigia» 53 74) Limiti di navigazione» 53 75) Durata dei contratti» 53 76) Premio ed eventuali frazionamenti» 53 77) Sospensione in corso di contratto» 53 78) Applicazione degli sconti tecnici e delle maggiorazioni» 53 79) Dati tecnici dei natanti» 53 80) Natanti soggetti all obbligo di assicurazione non previsti dalle presenti Norme Tariffarie - Rischi con carattere di particolarità od eccezionalità» 53 NORME RELATIVE AL SETTORE I 81) Definizioni» 54 82) Massimali di garanzia» 54 83) Criteri di tariffazione» 54 84) Targhe prova» 54 85) Natanti da noleggio con equipaggio» 55 86) Locazione di natanti senza equipaggio» 55 87) Natanti adibiti a scuola guida» 55 88) Moto d acqua» 55 89) Hovercraft (aeronatante su cuscino d aria mosso a propulsione aerodinamica)» 55 90) Attività idrosciatoria - Traino di paracadute ascensionale o di deltaplano» 55 NORME RELATIVE AL SETTORE II 91) Definizioni» 56 INDICE III

6 NORME TARIFFARIE VEICOLI A MOTORE NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 1

7 NORME COMUNI A TUTTI I SETTORI 1) Massimali di garanzia Il massimale rappresenta il limite fino al quale la Società è obbligata per ogni sinistro, qualunque sia il numero delle persone decedute, ferite o danneggiate in cose o animali di loro proprietà. I massimali attualmente utilizzabili sono di seguito riportati, con la precisazione che il primo valore indicato per ogni settore corrisponde al massimale minimo previsto dalla legge. Contratti in portafoglio al MASSIMALI DI GARANZIA (in euro) COEFFICIENTI DI PREMIO PER SETTORE Autovetture Autocarri Macchine Autobus operatrici e carrelli Macchine Agricole ,04 1,04 Motocarri Motocicli Ciclomotori ,05 1,045 non previsti ,07 1, ,08 1, ,09 1,00 1, ,11 1,02 1, ,14 1,06 1,14 oltre RISERVATO DIREZIONE Nuovi contratti dal MASSIMALI DI GARANZIA (in euro) COEFFICIENTI DI PREMIO PER SETTORE Autovetture Autocarri Macchine operatrici e carrelli Macchine Agricole Autobus Motocarri Motocicli Ciclomotori ,04 non previsto 1, non previsto 1,00 non previsto ,095 1,01 1, ,15 1,09 1, ,19 1,14 1, ,23 1,19 1,31 oltre RISERVATO DIREZIONE Elemento già compreso nel premio conteggiato. Per polizze stipulate con massimali superiori alle competenze agenziali è necessario interpellare i competenti uffici direzionali. 2) Durata dei contratti I contratti hanno durata annuale e sono tacitamente rinnovabili. È prevista la possibilità di emettere contratti di durata annua più rateo iniziale. Per le polizze vincolate per più di un anno la durata del contratto può essere pari a quella del vincolo. 3) Premio ed eventuali frazionamenti I premi indicati si riferiscono ad un periodo annuo e non sono comprensivi degli importi relativi al Servizio Sanitario Nazionale ed alle imposte. Il contributo al Servizio Sanitario Nazionale, pari al 10,50% del premio imponibile RCA, deve essere conteggiato senza l'applicazione delle imposte. NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 2

8 Per alcune tipologie di veicoli il premio annuo può essere frazionato purché il premio imponibile di rata, compreso il sovrappremio per il frazionamento, non sia inferiore a euro 77, con i seguenti criteri: polizze in corso: viene mantenuto il frazionamento in corso. polizze di nuova emissione: sono ammessi i seguenti frazionamenti: a) trimestrale, per i veicoli del settore IV (autocarri ecc.); b) quadrimestrale, per i veicoli del settore III e IV (autobus e autocarri ecc.); c) semestrale, per i veicoli delle lettere a) e b), nonché per i veicoli dei settori I e II (autovetture) e per i motocicli. In base alla tipologia di frazionamento verranno applicati i seguenti aumenti di premio: a) trimestrale : 5%; b) quadrimestrale : 4%; c) semestrale : 3%. Elemento già compreso nel premio conteggiato 4) Dichiarazioni e comunicazioni del Contraente Il premio è determinato in base a tutte le dichiarazioni del Contraente riportate nel modulo di polizza. Per quanto concerne la classificazione territoriale si fa riferimento alla residenza del proprietario o del locatario in caso di locazione finanziaria o dell usufruttuario o dell acquirente con patto di riservato dominio. 5) Dati relativi al veicolo e all intestatario al P.R.A. Dalla carta di circolazione e dal certificato di proprietà (o foglio complementare) si desumono i dati tecnici del veicolo (KW, potenza fiscale in CV, numero di posti, peso complessivo a pieno carico, peso potenziale, cilindrata, uso) e i dati relativi all intestatario al P.R.A. (nominativo, residenza o sede legale). I dati tecnici del veicolo non desumibili dalla carta di circolazione e dal certificato di proprietà si rilevano da altri documenti ufficiali e, quando questi non siano prescritti o non li contengano, dai dati forniti dalle case costruttrici. 6) Applicazione degli sconti tecnici e delle maggiorazioni Nel caso di più sconti tecnici e sovrappremi ciascuno si calcola sull'ammontare risultante dall'applicazione dei precedenti. 7) Polizze temporanee Per le assicurazioni stipulate per un periodo di tempo continuativo inferiore ad un anno è dovuto un rateo di premio corrispondente al periodo di tempo per il quale dovrà valere la garanzia, con una maggiorazione pari al 15% del premio annuo, ad eccezione dei motocicli per i quali è prevista una maggiorazione del 5% del premio annuo. Non sono ammesse polizze temporanee per i ciclomotori. Non sono ammesse assicurazioni temporanee di durata superiore a sei mesi. Relativamente alle macchine agricole la temporaneità non può essere inferiore a due mesi. In caso di variazione del rischio, si provvederà al conguaglio del premio compresa la maggiorazione purché in aumento; in caso di diminuzione del premio detta maggiorazione non verrà rimborsata. 8) Veicoli azionati elettricamente (esclusi i filobus ed i veicoli del Settore VI) I premi indicati nelle successive tabelle premi vanno ridotti del 50%. Per i veicoli appartenenti ai settori I e II il premio è determinato applicando in luogo del coefficiente relativo alla potenza fiscale quello indicato nella tabella per i veicoli azionati elettricamente. 9) Targhe prova (art. 98 del Codice della Strada) relative a: a) Autoveicoli in genere (art. 54 del Codice della Strada) e Macchine operatrici (art. 58 del Codice della Strada) Il premio va conteggiato prendendo come base quello relativo ad un autocarro conto proprio di peso a pieno carico da 220 a 360 q.li con l'applicazione di uno sconto del 40%. Massimale minimo: euro b) Motoveicoli e ciclomotori (artt. 52 e 53 del Codice della Strada) Si applica il premio relativo ai motocarri conto proprio di cilindrata pari a 250 cc, aumentato del 16%. c) Macchine agricole (art. 57 del Codice della Strada) Si applica il premio previsto per tali mezzi usati per conto proprio. d) Rimorchi identificati con targa propria NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 3

9 Si applica un premio fisso di euro 36,58 (al netto del Contributo al Servizio Sanitario Nazionale e delle imposte), anche se il contratto è di durata inferiore ad un anno, per un massimale pari ad euro ed indipendentemente dalla provincia di immatricolazione del mezzo. 10) Veicoli circolanti con targa provvisoria e muniti di foglio di via (art. 10, primo comma, del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008). Si applicano le condizioni dei rispettivi Settori. 11) Veicoli usati circolanti per prova, collaudo e dimostrazione (esclusi quelli muniti di targa prova) (art. 10, secondo e terzo comma del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008) Il rischio è riservato alla Direzione. 12) Veicoli immatricolati all'estero Non è possibile assicurare veicoli immatricolati all estero tranne quelli targati Repubblica di San Marino e Città del Vaticano. 13) Veicoli targati C.R.I. Si applicano i premi della zona territoriale alla quale è assegnata la provincia di Roma. 14) Autoveicoli e motocicli di interesse storico e collezionistico iscritti nei registri Automotoclub Storico Italiano (ASI), Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo (legge 28 febbraio 1983, n. 53) e del Centro Storico della Direzione Generale della M.C.T.C. Il rischio è riservato alla Direzione. 15) Assicurazione di più veicoli con polizza unica amministrata a libro matricola Il rischio è riservato alla Direzione. 16) Veicoli a motore soggetti all'obbligo di assicurazione non contemplati in alcun Settore di tariffa. Rischi con carattere di particolarità od eccezionalità Il rischio è riservato alla Direzione. 17) Soggetti equiparati al proprietario Nel testo che segue nei casi di usufrutto, leasing e acquisto con patto di riservato dominio, ogni riferimento al proprietario si intende operante rispettivamente per l usufruttuario, il locatario e l acquirente con patto di riservato dominio. 18) Veicoli in locazione (senza conducente) Il rischio è riservato alla Direzione. 19) Assicurazione di flotte Il rischio è riservato alla Direzione. 20) Gare e competizioni sportive Il rischio è riservato alla Direzione. 21) Carta verde La carta verde è rilasciata su richiesta, gratuitamente, ed è valida per il periodo in essa indicato. Per i contratti di durata temporanea, per quelli con premio frazionato e per le carte verdi emesse in corso di contratto, la durata di queste dovrà coincidere con quella del periodo di assicurazione in corso con premio pagato. Per i contratti stipulati per periodi di tempo superiori all'anno, con pagamento del premio anticipato in unica soluzione per tutta la durata contrattuale, è ammesso il rilascio della carta verde per durata anche superiore all'anno e con scadenza coincidente con la data finale del periodo di assicurazione in corso con premio pagato. Non è ammesso il rilascio di carte verdi su contratti di durata inferiore a 15 giorni. Nota: i premi vengono arrotondati all euro. NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 4

10 CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO DI CONVERSIONE UNIVERSALE PER CONTRATTI EMESSI CON FORMULA TARIFFARIA BONUS MALUS (Regolamento ISVAP n. 4 del 9 agosto 2006 e Provvedimento ISVAP n del 8 febbraio 2008) 21bis) Criteri di individuazione della classe di merito di conversione universale, come da Regolamento ISVAP n. 4 del 9 agosto 2006 e Provvedimento ISVAP n del 8 febbraio 2008, per contratti emessi con formula tariffaria Bonus Malus. Per i veicoli non forniti della classe di merito di conversione universale (CU) o della classe di merito CIP, l individuazione della classe universale avviene secondo i seguenti criteri: 1) In caso di prima immatricolazione del veicolo o di voltura al PRA (di acquisto per i ciclomotori) o a seguito di cessione del contratto si applica la classe di merito CU 14; 2) per rischi già presenti in portafoglio: a. viene determinata la classe di merito sulla base del numero di annualità tra le ultime 5 complete (ad eccezione, pertanto dell annualità in corso) senza sinistri pagati, anche a titolo parziale, con responsabilità principale 1 ; Anni senza sinistri Classe di merito NOTA: 1) sono considerati anni senza sinistri quelli per i quali non è possibile individuare una responsabilità principale ovvero: quelli valorizzati in base alle indicazioni precedenti all entrata in vigore del Provvedimento ISVAP n del 8 febbraio 2008: sinistri pagati, riservati con danni a cose, riservati con danni a persone; quelli per i quali sono indicati solamente sinistri con responsabilità paritaria; 2) non sono considerati anni senza sinistri quelli per i quali la tabella della sinistrosità pregressa riporta le sigle N.A. (veicolo non assicurato) o N.D. (dato non disponibile). b. si prendono, quindi, in considerazione tutti gli eventuali sinistri pagati, anche a titolo parziale, con responsabilità principale, provocati nell ultimo quinquennio (compresa l annualità in corso); per ogni sinistro viene applicata una maggiorazione di due classi giungendo, così, a determinare la classe di assegnazione. A titolo di esempio: il rischio assicurato da 5 anni senza sinistri con responsabilità principale sarà collocato nella classe 9; il rischio assicurato da 5 anni con un sinistro con responsabilità principale sarà collocato nella classe 12 (10 per 4 anni senza sinistri + 2 classi per la presenza di un sinistro); il rischio assicurato da 3 anni e senza sinistri con responsabilità principale sarà collocato nella classe 11; il rischio assicurato da 4 anni con 2 sinistri con responsabilità principale nello stesso anno sarà collocato in classe 15 (11 per 3 anni senza sinistri + 4 classi per la presenza di 2 sinistri); il rischio assicurato da 4 anni con 2 sinistri con responsabilità principale in anni diversi sarà collocato in classe 16 (12 per 2 anni senza sinistri + 4 classi per la presenza di 2 sinistri). 1 Ai sensi dell art. 1, comma 3 punto b del Provvedimento ISVAP n del 8 febbraio 2008, per responsabilità principale deve intendersi: nel caso in cui il sinistro coinvolga due veicoli, la responsabilità prevalente attribuita ad uno dei conducenti dei veicoli stessi. Per i sinistri con più di due veicoli coinvolti, l ipotesi di responsabilità principale ricorre per il conducente al quale sia attribuito un grado di responsabilità superiore a quello attribuito agli altri conducenti. NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 5

11 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO CU E CONTRATTUALE AGEVOLATA nucleo familiare (Legge n. 40/2007 Conversione in legge del Decreto Bersani ) 21ter) Criteri di assegnazione della classe di merito CU e contrattuale, come da Legge n.40/2007 La legge di conversione del Decreto Bersani permette di beneficiare su un nuovo veicolo della classe di merito già acquisita su altro veicolo qualora siano rispettate contemporaneamente le seguenti condizioni: il nuovo veicolo da assicurare sia della medesima tipologia di quello già assicurato: AUTOVETTURE ed AUTOTASSAMETRI (settori I e II di tariffa) AUTOBUS (settore III di tariffa) AUTOCARRI e tutti i veicoli appartenenti al settore IV di tariffa CICLOMOTORI e MOTOCICLI (settore V di tariffa) MACCHINE OPERATRICI (settore VI di tariffa) MACCHINE AGRICOLE (settore VII di tariffa); il veicolo da assicurare sia di nuova immatricolazione o venga assicurato per la prima volta dopo la voltura al P.R.A. il veicolo da assicurare deve essere di proprietà di una persona fisica; il veicolo da assicurare deve essere stato acquistato dal medesimo proprietario di altro veicolo già assicurato con polizza R.C.Auto (presso Italiana o altra Compagnia) o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare. Regole di attribuzione della classe di merito al nuovo contratto VEICOLO DA ASSICURARE PRIMO VEICOLO ASSICURATO CON ITALIANA CLASSE UNIVERSALE CLASSE CONTRATTUALE (CU) NUOVA IMMATRICOLAZIONE O POST VOLTURA AL PRA Medesima classe CU del contratto in corso sul primo veicolo Medesima classe contrattuale in corso sul veicolo già assicurato (*) (*) In caso di più veicoli assicurati con Italiana, al fine dell assegnazione della classe di merito agevolata, si prende in considerazione quello che presenta condizioni più favorevoli per il Cliente. VEICOLO DA ASSICURARE NUOVA IMMATRICOLAZIONE O POST VOLTURA AL PRA PRIMO VEICOLO ASSICURATO CON ALTRA COMPAGNIA CLASSE UNIVERSALE CLASSE CONTRATTUALE (CU) Medesima classe CU del contratto in corso sul primo veicolo presso altra Compagnia Classe contrattuale attribuita sulla base delle regole previste dalla tariffa R.C.Auto di Italiana (tabelle di corrispondenza) NOTA: Qualora, al momento della stipulazione del nuovo contratto, il periodo di osservazione del contratto relativo al primo veicolo risulti concluso, al nuovo contratto verrà riconosciuta la classe di merito (CU e contrattuale) effettivamente maturata. NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 6

12 Documentazione da richiedere al Cliente Per poter beneficiare della classe di merito già acquisita su un altro veicolo, l Assicurato deve esibire la seguente documentazione: 1) Primo veicolo già assicurato con Italiana: prova di acquisto del nuovo veicolo o documentazione probante la voltura al P.R.A.; certificato di stato di famiglia emesso in carta libera nel caso in cui il proprietario del veicolo da assicurare sia un componente stabilmente convivente del nucleo familiare del proprietario del primo veicolo. 2) Primo veicolo assicurato con altra Compagnia: prova di acquisto del nuovo veicolo o documentazione probante la voltura al P.R.A.; ultima attestazione dello stato del rischio riguardante il veicolo già assicurato con altra Compagnia; carta di circolazione del veicolo già assicurato (per verificare che il nuovo veicolo sia della medesima tipologia e che risulti intestato allo stesso proprietario o ad un familiare convivente); documentazione probante il pagamento del premio presso altra Compagnia (copia della polizza per la prima annualità di vita della polizza stessa e quietanza di pagamento per i periodi successivi); certificato di stato di famiglia emesso in carta libera nel caso in cui il proprietario del veicolo da assicurare sia un componente stabilmente convivente del nucleo familiare del proprietario del primo veicolo. NORME COMUNI VEICOLI A MOTORE 7

13 NORME RELATIVE AI SETTORI I E II (AUTOVETTURE ad uso privato ed AUTOTASSAMETRI) (art. 54 lett. a) e c) del Codice della Strada) 22) Forme tariffarie applicabili La forma tariffaria applicabile è la seguente: Bonus/Malus la tariffa prevede riduzioni o maggiorazioni di premio secondo le regole riportate nelle Condizioni Contrattuali all articolo ) Applicazione della forma tariffaria Bonus/Malus art delle Condizioni Contrattuali Assegnazione della classe di merito contrattuale utilizzata per il calcolo del premio Ai contratti viene assegnata una classe di merito Bonus/Malus in base alla quale sarà calcolato il premio. I coefficienti di determinazione del premio relativi alle classi di merito e le regole di evoluzione variano in funzione dell assenza o presenza di sinistri nel periodo di osservazione come riportato nelle condizioni contrattuali. Si riportano di seguito i coefficienti di premio corrispondenti alle classi di merito contrattuali. Classe di merito Coefficiente di premio Classe di merito Coefficiente di premio Classe di merito Coefficiente di premio Classe di merito Coefficiente di premio 1a 0,300 10f 0,447 17d 0,667 23f 0,945 1b 0,300 11a 0,475 17e 0,667 24a 1,100 2a 0,312 11b 0,475 17f 0,667 24b 1,100 2b 0,312 11c 0,475 18a 0,706 24c 1,100 2c 0,312 11d 0,475 18b 0,706 24d 1,100 3a 0,325 11f 0,475 18c 0,706 24e 1,100 3b 0,325 12a 0,504 18d 0,706 24f 1,100 3c 0,325 12b 0,504 18e 0,706 25a 1,240 4a 0,339 12c 0,504 18f 0,706 25b 1,240 4b 0,339 12d 0,504 19a 0,745 25c 1,240 4c 0,339 12f 0,504 19b 0,745 25d 1,240 5a 0,353 13a 0,533 19c 0,745 25e 1,240 5b 0,353 13b 0,533 19d 0,745 25f 1,240 5c 0,353 13c 0,533 19e 0,745 26a 1,500 5d 0,353 13d 0,533 19f 0,745 26b 1,500 6a 0,368 13e 0,533 20a 0,787 26c 1,500 6b 0,368 13f 0,533 20b 0,787 26d 1,500 6c 0,368 14a 0,564 20c 0,787 26e 1,500 6d 0,368 14b 0,564 20d 0,787 26f 1,500 7a 0,383 14c 0,564 20e 0,787 27a 1,760 7b 0,383 14d 0,564 20f 0,787 27b 1,760 7c 0,383 14e 0,564 21a 0,836 27c 1,760 7d 0,383 14f 0,564 21b 0,836 27d 1,760 7f 0,383 15a 0,595 21c 0,836 27e 1,760 8a 0,398 15b 0,595 21d 0,836 27f 1,760 8b 0,398 15c 0,595 21e 0,836 28a 2,000 8c 0,398 15d 0,595 21f 0,836 28b 2,000 8d 0,398 15e 0,595 22a 0,890 28c 2,000 8f 0,398 15f 0,595 22b 0,890 28d 2,000 9a 0,422 16a 0,629 22c 0,890 28e 2,000 9b 0,422 16b 0,629 22d 0,890 28f 2,000 9c 0,422 16c 0,629 22e 0,890 29b 2,500 9d 0,422 16d 0,629 22f 0,890 29c 2,500 9f 0,422 16e 0,629 23a 0,945 29d 2,500 10a 0,447 16f 0,629 23b 0,945 29e 2,500 10b 0,447 17a 0,667 23c 0,945 30c 3,500 10c 0,447 17b 0,667 23d 0,945 30d 3,500 10d 0,447 17c 0,667 23e 0,945 30e 3,500 SETTORI I e II 8

14 1) Veicoli immatricolati al PRA per la prima volta o assicurati per la prima volta dopo una voltura al PRA o a seguito di cessione del contratto Il contratto viene assegnato alla classe di merito contrattuale 25e ed alla classe universale CU 14. Il Contraente deve esibire la carta di circolazione del veicolo, il certificato di proprietà o il foglio complementare o in caso di cessione del contratto, copia del contratto ceduto o appendice di cessione del contratto. In difetto il contratto è assegnato alla classe di merito contrattuale 30e ed alla classe universale CU 18, con riserva di successiva rettifica della classe e di conguaglio del premio qualora il cliente presenti la documentazione necessaria entro tre mesi dalla stipulazione del contratto. 2) Veicoli precedentemente assicurati con altra Compagnia La classe di merito contrattuale viene assegnata sulla base della classe universale CU indicata sull attestazione dello stato del rischio, così come disposto dal Regolamento ISVAP n. 4 del 9 agosto 2006 e dal Provvedimento ISVAP n del 8 febbraio 2008, secondo le tabelle di corrispondenza di seguito riportate nonché in base al numero di sinistri riportati sull attestazione stessa. Il Contraente deve esibire la carta di circolazione, il certificato di proprietà o il foglio complementare e consegnare l originale dell attestazione dello stato del rischio rilasciata dal precedente assicuratore. In assenza della predetta documentazione il contratto è assegnato alla classe di merito contrattuale 30e ed alla classe universale CU 18, con riserva di successiva rettifica della classe e di conseguente conguaglio del premio qualora l attestazione venga consegnata entro tre mesi dalla stipulazione del contratto. Nei casi di cessazione del rischio, sospensione del contratto o mancato rinnovo del contratto per mancato utilizzo del veicolo, il periodo di validità dell attestazione dello stato del rischio è pari a cinque anni, a decorrere dalla data di scadenza del contratto a cui si riferisce, ed il proprietario ha diritto a mantenere la classe di merito conseguita per il medesimo veicolo o per altro veicolo di sua proprietà. Trascorsi tre mesi dalla scadenza del contratto, l attestazione dello stato del rischio, ai fini dell assegnazione della classe di merito, è valida a condizione che il Contraente dichiari ai sensi e per gli effetti degli artt e 1893 del Codice Civile di non aver circolato nel periodo successivo alla scadenza del precedente contratto. Trascorsi cinque anni dalla scadenza del contratto, in presenza della documentazione richiesta, il contratto verrà assegnato alla classe universale CU 14 e contrattuale 25e. In mancanza della documentazione il contratto verrà assegnato alla CU 18 e alla classe contrattuale 30e. L attestazione deve riferirsi allo stesso veicolo per il quale viene richiesta l assicurazione, e tale veicolo non deve, nel frattempo, avere cambiato proprietario. Fanno eccezione il trasferimento di proprietà tra coniugi in comunione dei beni e il mutamento parziale della titolarità del veicolo che comporti il passaggio di proprietà da una pluralità di soggetti ad uno soltanto di essi: in entrambi i casi il contratto è assegnato alla classe di merito CU riportata sull attestazione ed alla corrispondente classe di merito contrattuale. In caso di vendita, furto, consegna in conto vendita, demolizione, definitiva esportazione all estero o cessazione della circolazione (art. 103 del Codice della Strada) del veicolo indicato sull attestazione, avvenuta contestualmente o dopo la scadenza contrattuale, il Contraente ha diritto a mantenere la classe CU per altro veicolo di sua proprietà. Tale diritto è previsto a condizione che: il mezzo per il quale si chiede l assicurazione sia di proprietà del medesimo proprietario del veicolo riportato sull attestazione o del suo coniuge in regime di comunione dei beni; il veicolo non abbia circolato dopo la scadenza contrattuale; le fattispecie sopraelencate risultino documentabili; l attestazione non sia già stata impiegata per l assicurazione di altro veicolo acquistato in sostituzione del precedente, fatti salvi i casi previsti dalla legge n. 40/2007 (norma 21 ter). Qualora l affidamento in conto vendita non vada a buon fine e il proprietario torni in possesso del veicolo, al veicolo tornato nella disponibilità del proprietario spetta la stessa classe assegnata al mezzo assicurato in sostituzione di quello posto in conto vendita. SETTORI I e II 9

15 TABELLE DI CORRISPONDENZA - SETTORI I E II 2.1) Tabella di corrispondenza in assenza di sinistri (TAB. 1) 2.2) Tabella di corrispondenza in presenza di 1 sinistro (TAB. 1A) 2.3) Tabella di corrispondenza in presenza di annualità N.A. oppure N.D. (TAB. 1B) 2.4) Tabella di corrispondenza in presenza di 2 o più sinistri (TAB. 1C) 2.1) Tabella di corrispondenza in assenza di sinistri (TAB.1) Qualora sull attestazione dello stato del rischio non siano riportati sinistri di qualsiasi tipologia nell anno corrente e nelle 5 annualità precedenti, è prevista l assegnazione alla classe di merito interna in base alle regole indicate nella seguente tabella di corrispondenza. Non vengono considerate ai fini del calcolo delle annualità utili per l inserimento nella scala Bonus/Malus le annualità evidenziate con le sigle N.A. (non assicurato) ed N.D. (non disponibile). classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni 1 7f 2 10f 3 11f 4 12f 5 13f 6 15f 7 16f 8 17f 9 19f 10 20f 11 22f 12 23f 13 24f 2.2) Tabella di corrispondenza in presenza di 1 sinistro (TAB. 1A) Qualora sull attestazione dello stato del rischio sia riportato un sinistro di qualsiasi tipologia è prevista l assegnazione alla classe di merito interna in base alle regole indicate nella seguente tabella di corrispondenza. In presenza di annualità evidenziate con le sigle N.A. (non assicurato) ed N.D. (non disponibile) si applica la tabella 1B (vd. successivo punto 2.3). classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni 1 11f 7 18b 13 25e 2 13e 8 19b 14 26e 3 14b 9 20b 15 27e 4 15b 10 21b 16 28e 5 16b 11 23e 17 29e 6 17b 12 24e 18 30e SETTORI I e II 10

16 2.3) Tabella di corrispondenza in presenza di annualità N.A. oppure N.D. (TAB. 1B) Qualora nell attestazione dello stato del rischio siano riportate annualità evidenziate con le sigle N.A. (non assicurato) oppure N.D. (non disponibile), è prevista l assegnazione alla classe di merito interna in base alla seguente tabella di corrispondenza a seconda che il documento stesso riporti zero sinistri (colonna 1) oppure 1 sinistro (colonna 2), di qualsiasi tipologia. classi di classi di assegnazione Italiana Assicurazioni assegnazione CU 1) con zero sinistri 1) con 1 sinistro 1 12b 13b 2 14b 15b 3 15b 16b 4 16b 17b 5 17b 18b 6 18b 19b 7 19b 20b 8 20b 21b 9 21e 22e 10 22e 23e 11 23e 24e 12 24e 25e 13 25e 26e 14 26e 27e 15 27e 28e 16 28e 29e 17 29e 30e 18 30e 30e 2.4) Tabella di corrispondenza in presenza di 2 o più sinistri (TAB. 1C) Qualora nell attestazione dello stato del rischio documento stesso siano riportati 2 o più sinistri di qualsiasi tipologia, è prevista l assegnazione alla classe di merito interna in base alla seguente tabella di corrispondenza, indipendentemente dalla presenza di annualità evidenziate con le sigle N.A. (non assicurato) oppure N.D. (non disponibile). classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni classi di assegnazione CU classi di assegnazione Italiana Assicurazioni 1 14f 7 21b 13 28e 2 16e 8 22b 14 29e 3 17b 9 23b 15 30e 4 18b 10 24b 16 30e 5 19b 11 26e 17 30e 6 20b 12 27e 18 30e SETTORI I e II 11

17 Se il precedente contratto era stato stipulato presso un impresa alla quale sia stata vietata l assunzione di nuovi affari o che sia stata posta in liquidazione coatta amministrativa, l attestazione dello stato del rischio può essere sostituita dall insieme della seguente documentazione: a) ricevuta della lettera raccomandata con la quale il Contraente ha avanzato richiesta dell attestazione al Commissario liquidatore, oppure, se il contratto si è risolto prima della scadenza annuale, esemplare del contratto medesimo e dell ultima quietanza di pagamento; b) dichiarazione scritta del Contraente, redatta ai sensi e per gli effetti degli articoli 1892 e 1893 del codice civile, con l indicazione degli elementi che avrebbero dovuto essere indicati nell attestazione, o, se il contratto si è risolto prima della scadenza annuale, con l indicazione della classe CU alla quale si trovava assegnato al momento della risoluzione. 3) Veicoli precedentemente assicurati all estero Nel caso di veicolo già assicurato all estero il contratto è assegnato alla classe di merito contrattuale 25e ed alla classe universale CU 14, salvo che il Contraente consegni una dichiarazione rilasciata dal precedente assicuratore estero che consenta la determinazione della classe universale CU in base alle regole disposte dall ISVAP con Regolamento n. 4 del 9 agosto 2006 e con Provvedimento n del 8 febbraio 2008 (vedi norma n. 21bis delle norme comuni). Determinata la classe CU, il contratto verrà assegnato alla corrispondente classe contrattuale come riportato nelle tabelle di corrispondenza al precedente punto 2. La dichiarazione rilasciata dal precedente assicuratore, ai fini dell assegnazione della classe di merito, al pari dell attestazione dello stato del rischio, ha validità cinque anni, a decorrere dalla data di scadenza del periodo a cui si riferisce. Trascorsi tre mesi dalla scadenza del periodo di cui sopra, detta dichiarazione è valida a condizione che il Contraente dichiari ai sensi e per gli effetti degli artt e 1893 del Codice Civile di non aver circolato nel periodo successivo alla scadenza del precedente contratto. Trascorsi cinque anni dalla scadenza del periodo di copertura indicato nella dichiarazione, il contratto verrà assegnato alla classe universale CU 14 e contrattuale 25e. 4) Veicoli precedentemente assicurati con contratto di durata inferiore all anno Per i veicoli precedentemente assicurati con contratto di durata inferiore all anno, con formula Bonus/Malus o con forme tariffarie a questa assimilate, il Contraente deve esibire il precedente contratto temporaneo: al nuovo contratto è assegnata la classe contrattuale in relazione alla classe universale CU cui il contratto temporaneo risultava assegnato in base alla tabella di corrispondenza sopra riportata (TAB. 1A) Il contratto precedente, ai fini dell assegnazione della classe di merito, al pari dell attestazione dello stato del rischio, ha validità cinque anni, a decorrere dalla data di scadenza dello stesso. Trascorsi tre mesi dalla scadenza del contratto, il contratto precedente è valido a condizione che il Contraente dichiari ai sensi e per gli effetti degli artt e 1893 del Codice Civile di non aver circolato nel periodo successivo alla scadenza del precedente contratto. Trascorsi cinque anni dalla scadenza del contratto, se il Contraente presenta la documentazione richiesta, il contratto verrà assegnato alla classe universale CU 14 e contrattuale 25e. In mancanza della predetta documentazione il contratto verrà assegnato alla CU 18 e alla classe contrattuale 30e. Qualora il contratto precedente non riporti l indicazione della classe di merito CU, il contratto è assegnato alla classe CU 14 e alla classe contrattuale 25e. Nel caso di veicolo già assicurato in Italia con contratto concluso a distanza e risolto consensualmente prima della scadenza annuale o annullato a seguito dell esercizio del diritto al ripensamento, il Contraente, per la stipulazione del nuovo contratto, è tenuto ad esibire la dichiarazione di avvenuta risoluzione del rapporto rilasciata dal precedente assicuratore. 5) Veicoli precedentemente assicurati con contratto annuale con forma tariffaria con franchigia Il Contraente deve consegnare l originale dell attestazione dello stato del rischio rilasciata dal precedente assicuratore. Sulla base delle indicazioni riportate sull attestazione di rischio si procederà alla determinazione della classe universale CU come disposto dall ISVAP con Regolamento n. 4 del 9 agosto 2006 e con Provvedimento n del 8 febbraio 2008 (vedi norma n. 21bis delle norme comuni) e conseguentemente alla determinazione della classe di merito contrattuale come indicato nelle tabelle di corrispondenza sopra riportate. SETTORI I e II 12

18 In assenza dell attestazione di rischio, il contratto è assegnato alla classe di merito contrattuale 30e ed alla classe universale CU 18, con riserva di successiva rettifica della classe e di conseguente conguaglio del premio qualora l attestazione venga consegnata entro tre mesi dalla stipulazione del contratto. Nei casi di cessazione del rischio, sospensione del contratto o mancato rinnovo del contratto per mancato utilizzo del veicolo, il periodo di validità dell attestazione dello stato del rischio è pari a cinque anni, a decorrere dalla data di scadenza del contratto a cui si riferisce, ed il proprietario ha diritto a mantenere la classe di merito conseguita per il medesimo veicolo o per altro veicolo di sua proprietà. Trascorsi tre mesi dalla scadenza del contratto, l attestazione dello stato del rischio, ai fini dell assegnazione della classe di merito, è valida a condizione che il Contraente dichiari ai sensi e per gli effetti degli artt e 1893 del Codice Civile di non aver circolato nel periodo successivo alla scadenza del precedente contratto. Trascorsi cinque anni dalla scadenza del contratto, in presenza della documentazione richiesta, il contratto verrà assegnato alla classe universale CU 14 e contrattuale 25e. In mancanza della documentazione il contratto verrà assegnato alla CU 18 e alla classe contrattuale 30e. L attestazione deve riferirsi allo stesso veicolo per il quale viene richiesta l assicurazione, e tale veicolo non deve, nel frattempo, avere cambiato proprietario. Fanno eccezione il trasferimento di proprietà tra coniugi in comunione dei beni e il mutamento parziale della titolarità del veicolo che comporti il passaggio di proprietà da una pluralità di soggetti ad uno soltanto di essi: in entrambi i casi il contratto è assegnato alla classe di merito CU determinata come sopra indicato ed alla corrispondente classe di merito contrattuale. In caso di vendita, furto, consegna in conto vendita, demolizione, definitiva esportazione all estero, o cessazione della circolazione (art. 103 del Codice della Strada) del veicolo indicato sull attestazione, avvenuta contestualmente o dopo la scadenza contrattuale, il Contraente ha diritto a mantenere la classe CU per altro veicolo di sua proprietà. Tale diritto è previsto a condizione che: il mezzo per il quale si chiede l assicurazione sia di proprietà del medesimo proprietario del veicolo riportato sull attestazione o del suo coniuge in regime di comunione dei beni; il veicolo non abbia circolato dopo la scadenza contrattuale; le fattispecie sopraelencate risultino documentabili; l attestazione non sia già stata impiegata per l assicurazione di altro veicolo acquistato in sostituzione del precedente. Qualora l affidamento in conto vendita non vada a buon fine e il proprietario torni in possesso del veicolo, al veicolo tornato nella disponibilità del proprietario spetta la stessa classe assegnata al mezzo assicurato in sostituzione di quello posto in conto vendita. 6) Assegnazione della classe di merito in caso di furto del veicolo 6.1 Veicolo già assicurato con Italiana Assicurazioni Se il veicolo assicurato sostituisce altro veicolo di proprietà dello stesso soggetto o del suo coniuge in regime di comunione dei beni, già assicurato con Italiana Assicurazioni e oggetto di furto, il nuovo contratto è assegnato alla stessa classe di merito contrattuale ed alla classe CU del veicolo rubato. Nel caso in cui al momento del furto risulti concluso il periodo di osservazione, verrà riconosciuta la classe di merito contrattuale effettivamente maturata. Il Contraente è tenuto a presentare copia della denuncia di furto. L ultima attestazione dello stato del rischio conseguita sul veicolo oggetto di furto conserva la propria validità cinque anni, a decorrere dalla data di scadenza del contratto cui si riferisce. Qualora il veicolo oggetto del furto venisse successivamente ritrovato, al veicolo tornato nella disponibilità del proprietario spetta la classe assegnata al veicolo assicurato in sostituzione del veicolo rubato. 6.2 Veicolo già assicurato con altra Compagnia Se il veicolo assicurato sostituisce altro veicolo di proprietà dello stesso soggetto o del suo coniuge in regime di comunione di beni, già assicurato con altra Compagnia e oggetto di furto, il contratto è assegnato alla classe di merito contrattuale corrispondente alla classe universale CU riportata sull attestazione dello stato del rischio relativa al veicolo rubato e riferita all ultima annualità assicurativa effettivamente conclusa, o all annualità in corso, in caso di completamento del periodo di osservazione, a condizione che: il nuovo contratto venga stipulato entro cinque anni dalla scadenza del contratto cui si riferisce l ultima attestazione dello stato del rischio conseguita sul veicolo rubato; il Contraente produca l attestazione dello stato del rischio relativa al veicolo rubato; il Contraente produca una copia della denuncia di furto; SETTORI I e II 13

19 il Contraente esibisca il precedente contratto assicurativo (in caso di mancanza dell attestazione). 7) Veicoli precedentemente assicurati ed oggetto di contratti di leasing o di noleggio a lungo termine Per i veicoli precedentemente assicurati ed oggetto di contratti di leasing o noleggio a lungo termine (di durata non inferiore ai dodici mesi) e successivamente acquisiti in proprietà mediante esercizio del diritto di riscatto, è facoltà dell utilizzatore richiedere il rilascio di un duplicato dell ultima attestazione dello stato del rischio relativo al veicolo stesso. La classe di merito contrattuale verrà assegnata sulla base della classe universale CU indicata nella predetta attestazione, purché relativa al medesimo veicolo, ovvero ad altro veicolo di sua proprietà e previa verifica dell effettiva utilizzazione del veicolo da parte del soggetto richiedente anche mediante idonea dichiarazione rilasciata dal Contraente del precedente contratto assicurativo. 23bis) Autovetture ad uso privato assicurate per la prima volta in capo al nuovo acquirente (nuove immatricolazioni o volture al PRA) Elemento già compreso nel premio conteggiato. 24) Personalizzazione sui dati del proprietario del veicolo Elemento già compreso nel premio conteggiato. 24bis) Autovetture ad uso privato Proprietario di età compresa fra 24 e 31 anni non compiuti che abbia conseguito il diploma di laurea presso un Istituto Universitario legalmente riconosciuto. Elemento già compreso nel premio conteggiato. 24 ter) Autovetture ad uso privato Anzianità di patente - Proprietario persona fisica Elemento già compreso nel premio conteggiato. 24 quater) Autovetture ad uso privato Proprietario persona giuridica Elemento già compreso nel premio conteggiato. 25) Dati tecnici del veicolo Ferma la norma n. 5 comune a tutti i settori, il premio viene stabilito anche in funzione della potenza fiscale del veicolo. Qualora tale dato non sia rilevabile dai documenti ufficiali di cui alla citata norma 5, esso viene definito in base alla cilindrata del motore espressa in centimetri cubi, secondo la seguente tabella di relazione: SETTORI I e II 14

20 POTENZA FISCALE ESPRESSA IN CAVALLI (CV) Cilindrata Cilindrata Cilindrata da a CV da a CV da a CV 19,8 57, , , , , ,2 106, , , , , ,2 164, , , , , ,9 231, , , , , ,9 306, , , , , ,5 387, , , , , ,9 475, , , , , ,7 569, , , , , , , , , , , , , , , ,1 884, , , , , ,2 999, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,10 33 Oltre 7.835, , , , , ) Marca/Modello Autovetture ad uso privato Elemento già compreso nel premio conteggiato. 27) Veicoli trainanti rimorchi Per i veicoli trainanti rimorchi identificati con targa propria si applica una maggiorazione del premio pari al 5%. 28) Rimorchi - Rischio statico Per ogni rimorchio identificato con targa propria deve essere stipulata polizza separata rilasciando certificato e contrassegno, contro il premio di euro 36,58 (al netto del Contributo al Servizio Sanitario Nazionale e delle imposte), anche se il contratto è di durata inferiore ad un anno, per un massimale pari ad euro ed indipendentemente dalla provincia di immatricolazione del mezzo. 29) Veicoli adibiti a scuola guida (art. 335 del Regolamento del Codice della Strada) Per i veicoli adibiti a scuola guida si applica lo stesso premio praticato per le autovetture in servizio privato. 30) Veicoli per trasporto promiscuo di persone e di cose Per autoveicoli destinati a trasporto promiscuo (persone e cose) di peso complessivo a pieno carico sino a 35 q.li e capaci di contenere al massimo 9 posti (compreso quello del conducente), si applica quanto previsto per i settori tariffari I e II. 31) Autovetture da noleggio con conducente ed autotassametri Elemento già compreso nel premio conteggiato. SETTORI I e II 15

NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Ed. 11/2014

NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Ed. 11/2014 NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Ed. 11/2014 Pagina 1 NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Valide dal 01/11/2014 Introduzione INFORMAZIONI GENERALI Il presente documento contiene: Norme Tariffarie Responsabilità

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo CIRCOLARE N. 555/D Oggetto: Disposizioni in materia di assicurazione obbligatoria R.C.Auto disciplina del bonus/malus.

Dettagli

SOMMARIO. Capo III - Norme relative al Settore III Definizioni 17 Autobus con rimorchio 17 Rimorchi - Rischio statico 17

SOMMARIO. Capo III - Norme relative al Settore III Definizioni 17 Autobus con rimorchio 17 Rimorchi - Rischio statico 17 SOMMARIO TITOLO I - VEICOLI A MOTORE Capo I - Norme comuni a tutti i Settori Durata dei contratti 4 Premio 4 Rischi di durata inferiore ad un anno 4 Applicazione degli sconti tecnici e dei soprapremi 5

Dettagli

Per le assicurazioni di Responsabilità Civile Veicoli a motore e Natanti

Per le assicurazioni di Responsabilità Civile Veicoli a motore e Natanti Per le assicurazioni di Responsabilità Civile Veicoli a motore e Natanti - Valide dal 01/01/2012 - Mod. 50662 ed. 01/2012 VEICOLI A MOTORE Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Indice CAPO I: NORME COMUNI

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa, ha determinato un criterio

Dettagli

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI Validità dal 1/07/2013 Condizioni di polizza applicate: Driver Plan - Edizione luglio 2013, Plan Nautica - Edizione aprile

Dettagli

SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE

SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE COSA ASSICURA COSA ASSICURA 2.1 OGGETTO DEL CONTRATTO Reale Mutua tiene indenne l Assicurato, entro i massimali convenuti in polizza, di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa, ha determinato un criterio

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA Area Tecnica RAMI AUTO NORME TARIFFARIE in vigore dal 01/04/2013 NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA ------------------------------ VEICOLI A MOTORE ------------------------------

Dettagli

Condizioni di assicurazione

Condizioni di assicurazione Mod. 5251 RCA - Ed. 08/14 Autovetture Condizioni di assicurazione 1 di 96 2 di 96 1.1 DECORRENZA DELLA GARANZIA E PAGAMENTO DEL PREMIO L assicurazione ha effetto dal giorno e dall ora indicati in polizza

Dettagli

Norme tariffarie. Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti

Norme tariffarie. Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti Norme tariffarie Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Ageas Insurance International

Dettagli

SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO

SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO Definizioni Nel testo che segue si intendono: per Legge : la legge 24 dicembre 1969, n. 990, sull assicurazione

Dettagli

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI Validità dal 1/01/2012 Condizioni di polizza applicate: Driver Plan - Edizione gennaio 2012, Plan Nautica - Edizione gennaio

Dettagli

Norme tariffarie e Tariffa R.C. Auto

Norme tariffarie e Tariffa R.C. Auto TARIFFE per le Assicurazioni di Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti Norme tariffarie e Tariffa R.C. Auto TUTTI I SETTORI escluse le imposte e il contributo per il Servizio Sanitario Nazionale

Dettagli

Art. 21 - FORME DI TARIFFA -

Art. 21 - FORME DI TARIFFA - Art. - FORME DI TARIFFA - Le forme di tariffa sottoindicate sono valide se espressamente richiate in polizza. A ) - FISSA - La presente for di tariffa, che non prevede aumenti e/o diminuzioni di premio

Dettagli

Norme tariffarie. Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti

Norme tariffarie. Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti Norme tariffarie Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti UBI Assicurazioni S.p.A. - Società soggetta alla direzione e coordinamento di F&B Insurance Holdings S.A./N.V. TUTTI

Dettagli

REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 L IVASS

REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 L IVASS REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Condizioni contrattuali Edizione 01/2010. Per la tutela del patrimonio

Condizioni contrattuali Edizione 01/2010. Per la tutela del patrimonio Condizioni contrattuali Edizione 01/2010 Per la tutela del patrimonio IN 1ª CLASSE Condizioni contrattuali Edizione 01/2010 Mod. Auto 51231/2010 INDICE DEFINIZIONI 1) SEZIONE I: - Condizioni generali di

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

Norme tariffarie. Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti

Norme tariffarie. Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti Norme tariffarie Assicurazione della Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Ageas Insurance International

Dettagli

STRALCIO DEI PRINCIPALI ARTICOLI DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INERENTI L RC AUTO APPENDICE NORMATIVA

STRALCIO DEI PRINCIPALI ARTICOLI DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INERENTI L RC AUTO APPENDICE NORMATIVA ART. 129 - SOGGETTI ESCLUSI DALL ASSICURAZIONE 1 Non e considerato terzo e non ha diritto ai benefici derivanti dal contratto di assicurazione obbligatoria il solo conducente del veicolo responsabile del

Dettagli

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI Validità dal 1/01/2011 Condizioni di polizza applicate: Driver Plan - Edizione gennaio 2011, Plan Nautica - Edizione ottobre

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016 NORME TARIFFARIE UNIPOLSAI ASSICURAZIONI (DIVISIONE LA PREVIDENTE, DIVISIONE NUOVA MAA) PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) In vigore

Dettagli

PREMI ANNUI LORDI Sezione I (R.C.A.)del Capitolato d'oneri

PREMI ANNUI LORDI Sezione I (R.C.A.)del Capitolato d'oneri MOD.3.2 Pagina 1 di 6 PREMI ANNUI LORDI Sezione I (R.C.A.)del Capitolato d'oneri Condizioni Speciali A) Bonus/Malus B) Premio Fisso C) Rischio statico D) Sconto in Assenza di Sinistri (No Claims discount)

Dettagli

NORME TARIFFARIE FONDIARIA-SAI PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005)

NORME TARIFFARIE FONDIARIA-SAI PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) NORME TARIFFARIE FONDIARIA-SAI PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) In vigore dall 1/10/2013 al 30/09/2014 Mod. 1.11129.3 Edizione

Dettagli

Norme tariffarie e Tariffa R.C. Auto

Norme tariffarie e Tariffa R.C. Auto TARIFFE per le Assicurazioni di Responsabilità Civile veicoli a motore e natanti UBI Assicurazioni S.p.A. - Società soggetta alla direzione e coordinamento di F&B Insurance Holdings S.A./N.V. Norme tariffarie

Dettagli

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di ATTESTATO DI RISCHIO Che cos è L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di assicurazione rilascia in prossimità della scadenza annuale della polizza RCA, nel quale sono indicate

Dettagli

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016 NORME TARIFFARIE UNIPOLSAI ASSICURAZIONI (DIVISIONE LA PREVIDENTE, DIVISIONE NUOVA MAA) PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) In vigore

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO MOD. 1500N VIAGGIARSICURI PLUS DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurato : la persona fisica

Dettagli

INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI pag.

INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI pag. INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI pag. SEZIONE R.C. AUTO R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI pag. CONDIZIONI SPECIALI

Dettagli

Tariffa R.C. Auto in vigore dal 1 aprile 2009 al 31 dicembre 2009 Parametri e coefficienti per la determinazione del premio

Tariffa R.C. Auto in vigore dal 1 aprile 2009 al 31 dicembre 2009 Parametri e coefficienti per la determinazione del premio Tariffa R.C. Auto in vigore dal 1 aprile 2009 al 31 dicembre 2009 Parametri e coefficienti per la determinazione del premio INDICAZIONI GENERALI La presente tariffa è applicabile ai veicoli e natanti soggetti

Dettagli

COMUNICAZIONE n 8 RCAuto 14.12.2012

COMUNICAZIONE n 8 RCAuto 14.12.2012 COMMISSIONE AUTO COMUNICAZIONE n 8 RCAuto 14.12.2012 c.a. c.a. Spett.le MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Direzione Auto Dr. Davide ZAMBON D.ssa Claudia PRCIC Ufficio Relazioni Agenti D.ssa Antonella BIANCHI

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/10 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD.

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/10 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. NOIAUTO Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione / Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI AUTOVETTURE INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI CONDIZIONI

Dettagli

Mini Guida. Le classi di merito

Mini Guida. Le classi di merito Mini Guida Le classi di merito Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE CLASSI DI MERITO Non sempre chi si accinge a stipulare un contratto assicurativo R.C. Auto conosce

Dettagli

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA Area Tecnica RAMI AUTO NORME TARIFFARIE in vigore dal 01/04/2013 NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA ---------------------------------------- NATANTI, IMBARCAZIONI,

Dettagli

All atto della stipulazione il contratto è assegnato alla classe di merito CU ed Aziendale 14 se relativo a:

All atto della stipulazione il contratto è assegnato alla classe di merito CU ed Aziendale 14 se relativo a: CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO BONUS/MALUS CU ED AZIENDALE Le sotto riportate regole hanno validità dal 01 Ottobre 2010 al 30 Giugno 2011 All atto della stipulazione il contratto è assegnato

Dettagli

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo Disposizioni in materia di assicurazione obbligatoria R.C.Auto disciplina del bonus/malus. Relazione di presentazione

Dettagli

Acquisizione della documentazione per l emissione dei contratti auto. ALL in 1. Giugno 2015

Acquisizione della documentazione per l emissione dei contratti auto. ALL in 1. Giugno 2015 Acquisizione della documentazione per l emissione dei contratti auto ALL in 1 Giugno 2015 DISCLAIMER Il presente documento, considerato nella sua interezza, illustra la documentazione da richiedere al

Dettagli

auto CATTOLICA&AUTO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE DANNI EDIZIONE 04/11

auto CATTOLICA&AUTO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE DANNI EDIZIONE 04/11 CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO 1 EDIZIONE 04/ DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA AUTOVETTURE

Dettagli

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art.

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art. TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art. 5) Formule tariffarie Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina e

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PER VEICOLI A MOTORE. www.ala-assicurazioni.it

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PER VEICOLI A MOTORE. www.ala-assicurazioni.it CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PER VEICOLI A MOTORE www.ala-assicurazioni.it SEZIONE I RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE 1.4 TITOLO TITOLO CAPITOLO TITOLO TITOLO TITOLO CONDIZIONI GENERALI

Dettagli

Oggetto: Articolo 22 del Decreto Legge n 179 del 18 ottobre 2012 impatti sulle polizze in portafoglio

Oggetto: Articolo 22 del Decreto Legge n 179 del 18 ottobre 2012 impatti sulle polizze in portafoglio CIRCOLARE 81/12 Da: DANNI E RETI A: Agenzie in gestione libera e in economia Struttura Commerciale Territoriale Struttura Territoriale Sinistri Ispettori Amministrativi e Tecnici Uffici di Sede Milano,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA ASSICURAZIONE NELLA FORMA LIBRO MATRICOLA 1 SEZ. 1

Dettagli

POLIZZA R.C.A. /C.V.T. DIMENSIONE AUTO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E GARANZIE ACCESSORIE. EDIZIONE agosto 2010

POLIZZA R.C.A. /C.V.T. DIMENSIONE AUTO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E GARANZIE ACCESSORIE. EDIZIONE agosto 2010 POLIZZA R.C.A. /C.V.T. DIMENSIONE AUTO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E GARANZIE ACCESSORIE EDIZIONE agosto 2010 INDICE Pagina DEFINIZIONI 2 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE 3 NORME CHE

Dettagli

RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI

RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO EDIZIONE 0/ DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA VEICOLI

Dettagli

SOCIETA ITALIANA ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI p.a. NORME TARIFFARIE PER L ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA

SOCIETA ITALIANA ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI p.a. NORME TARIFFARIE PER L ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA SOCIETA ITALIANA ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI p.a. NORME TARIFFARIE PER L ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA VEICOLI A MOTORE E NATANTI DURATA DALL 1/12/2012 AL 30/11/2015 (prorogata

Dettagli

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) ISVAP REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 Obblighi informativi a carico delle imprese in occasione di ciascuna scadenza annuale dei contratti R.C. auto, di cui al Titolo XIV (Vigilanza sulle imprese e sugli

Dettagli

MRA Mod. 3001/A. Edizione 06/2008

MRA Mod. 3001/A. Edizione 06/2008 Condizioni di polizza Multirischi MRA Mod. 3001/A Edizione 06/2008 Il presente allegato è parte integrante della polizza COL-MRA Mod. 3000-LS Ed. 06/2002 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI

Dettagli

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 CONTRIBUTI PER LA ROTTAMAZIONE DI VEICOLI INQUINANTI SENZA ACQUISTO DI UN VEICOLO NUOVO. Rottamazione di un autoveicolo per trasporto promiscuo, immatricolato come euro 0

Dettagli

SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione attestato di rischio

SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione attestato di rischio Circolare ai collaboratori di Südtirol Vita & Danni CIRCOLARE N. 046/2015 Alla c.a. di Tutti i collaboratori di Südtirol Vita & Danni Milano, 1 luglio 2015 SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione

Dettagli

AutoMia Reale. 6 a 4 a. 2 a A B C D E F G H I. 26 a 30 a 34 a 36 a. 38 a. Contratto di assicurazione per la tutela nella circolazione e nei viaggi

AutoMia Reale. 6 a 4 a. 2 a A B C D E F G H I. 26 a 30 a 34 a 36 a. 38 a. Contratto di assicurazione per la tutela nella circolazione e nei viaggi a14 a 12 10 a 8 a 6 a 4 a a a18 16 a 20 22 a A UTO M I 24 a 26 a 28 a 30 a 32 a 34 a 36 a 38 a CLASSI DI MERITO 2 a A B C L D E F G H I AUTOVETTURE AutoMia Reale Contratto di assicurazione per la tutela

Dettagli

Tabelle di Assegnazione. (In vigore dal 1 Settembre 2010)

Tabelle di Assegnazione. (In vigore dal 1 Settembre 2010) Tabelle di Assegnazione (In vigore dal 1 Settembre 2010) TABELLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO In vigore dal 1 Settembre 2010 N.B.: nelle sottostanti tabelle per Sinistro pagato si intende: per

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITA CIVILE AUTO ED. 07/2008 MOD.10

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITA CIVILE AUTO ED. 07/2008 MOD.10 RESPONSABILITA CIVILE AUTO ED. 07/2008 MOD.10 NORME GENERALI Articolo 1 - Durata e rinnovo del contratto A condizione che sia stato pagato il premio, la polizza decorre dal giorno e dall'ora indicati sui

Dettagli

Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Sezione I DEFINIZIONI

Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Sezione I DEFINIZIONI Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Nel testo che segue si intendono: Sezione I DEFINIZIONI per "Codice": il Codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n.

Dettagli

Le indicazioni dettagliate nel seguito troveranno recepimento sugli applicativi di emissione con il primo rilascio utile.

Le indicazioni dettagliate nel seguito troveranno recepimento sugli applicativi di emissione con il primo rilascio utile. CIRCOLARE 90/12 Da: DANNI E RETI A: Agenzie in gestione libera e in economia Struttura Commerciale Territoriale Struttura Territoriale Sinistri Ispettori Amministrativi e Tecnici Uffici di Sede Milano,

Dettagli

SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - CICLOMOTORI E MOTOCICLI

SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - CICLOMOTORI E MOTOCICLI Mod. 1222/19/A/M Pagina A 1 di 12 SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - CICLOMOTORI E MOTOCICLI Sommario Condizioni generali Pag. A 2

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie CONDIZIONI GENERALI Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie Dimensione Auto/Mod. X0424.0 edizione maggio 2014 INDICE Pagina DEFINIZIONI 3 NORME

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO, VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI MONTECICCARDO (PU)

CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO, VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI MONTECICCARDO (PU) CAPITOLATO SPECIALE PER POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO, VEICOLI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI MONTECICCARDO (PU) EFFETTO: 31.12.2006 SCADENZA PRIMA RATA: 31.12.2007 SCADENZA CONTRATTO 31.12.2010 POLIZZA

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. R C Natanti

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. R C Natanti CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE R C Natanti Definizioni Termini assicurativi ed espressioni tecniche ai quali le Parti attribuiscono, nell ambito del presente contratto, il significato qui precisato: Assicurato:

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013)

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) BHItalia è il marchio registrato della sede secondaria Italiana di CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTOVETTURE E AUTOTASSAMETRI. Guida Liguria RESPONSABILITÀ CIVILE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 2

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTOVETTURE E AUTOTASSAMETRI. Guida Liguria RESPONSABILITÀ CIVILE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTOVETTURE E AUTOTASSAMETRI Guida Liguria Pag. RESPONSABILITÀ CIVILE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 2 CONDIZIONI AGGIUNTIVE per i rischi non compresi nell Assicurazione

Dettagli

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto Edizione Ottobre 2007 Versione: 01 Data: 01/10/2007 Versione 01 Data: 01/10/2007 Pag. 2 di 47 INDICE GENERALE Polizza Auto (valida per tutti i

Dettagli

SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - AUTOVETTURE

SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - AUTOVETTURE Mod. 1222/18/A/A Pagina A 1 di 16 SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - AUTOVETTURE Sommario Condizioni generali Pag. A 2 Art. A. 1 -

Dettagli

CONDIZIONI DEL CONTRATTO BASE OBBLIGATORIO DI RCA (RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO)

CONDIZIONI DEL CONTRATTO BASE OBBLIGATORIO DI RCA (RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO) Regolamento PROVVISORIO (*) recante la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, di cui

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NORME COMUNI

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NORME COMUNI APPENDICE ALLE CONDIZIONI DI POLIZZA In AUTO ED. SETTEMBRE 25 Con effetto dalle ore 24 del gennaio 26, le Condizioni di Assicurazione e la Nota Informativa In AUTO ed. settembre 25 si intendono modificate

Dettagli

Circolare Informativa. Ciclomotori

Circolare Informativa. Ciclomotori CENTRO STUDI AGENZIA ITALIA Circolare Informativa Ciclomotori Premettiamo che i ciclomotori sono veicoli a motore, aventi velocità non superiore a 45 km/h, distinti in ciclomotori a due, tre ruote o quattro

Dettagli

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione R.C. Auto

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione R.C. Auto Condizioni Generali e Particolari di Edizione 1 Maggio 2005 Versione 06 Data 01/05/2005 Pagina 1 di 52 Versione 06 Data 01/05/2005 Pagina 2 di 52 INDICE GENERALE Polizza Auto (valida per tutti i veicoli

Dettagli

ATAM S.p.A. REGGIO CALABRIA. Capitolato. Polizza di Assicurazione. RCA (RC obbligatoria) Parco Veicoli. Lotto unico

ATAM S.p.A. REGGIO CALABRIA. Capitolato. Polizza di Assicurazione. RCA (RC obbligatoria) Parco Veicoli. Lotto unico ATAM S.p.A. REGGIO CALABRIA Capitolato Polizza di Assicurazione RCA (RC obbligatoria) Parco Veicoli Lotto unico CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono per: Assicurato:

Dettagli

POLIZZA RC AUTO + ARD POLIZZA INFORTUNI SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA SCHEDA OFFERTA ECONOMICA POLIZZA RC AUTO E ARD + POLIZZA INFORTUNI:

POLIZZA RC AUTO + ARD POLIZZA INFORTUNI SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA SCHEDA OFFERTA ECONOMICA POLIZZA RC AUTO E ARD + POLIZZA INFORTUNI: LOTTO 3 POLIZZA RC AUTO + ARD POLIZZA INFORTUNI SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA SCHEDA OFFERTA ECONOMICA POLIZZA RC AUTO E ARD + POLIZZA INFORTUNI: TALE TOTALE DI POLIZZA SARA IL VALORE CONTEGGIATO PER L ATTRIBUZIONE

Dettagli

ALLIANZ RAS CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE R.C.A. EDIZIONE 1.4.2010

ALLIANZ RAS CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE R.C.A. EDIZIONE 1.4.2010 ALLIANZ RAS CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE R.C.A. EDIZIONE 1.4.2010 Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto Edizione APRILE 2010 DP.N.AU04.RC.O08 Versione: 10 Data: 01/04/2010 Polizza Auto

Dettagli

5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti

5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti 5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE NATANTI Sommario Definizioni 1.10 Oggetto dell assicurazione 1.20 Esclusione e rivalsa 1.30 Dichiarazioni e comunicazioni

Dettagli

Contratto di assicurazione di responsabilità civile per le autovetture

Contratto di assicurazione di responsabilità civile per le autovetture linea auto/natanti Contratto di assicurazione di responsabilità civile per le autovetture Edizione 10/2011 1 di 28 AutoPlus SASA Condizioni di Assicurazione di responsabilità civile per la circolazione

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013)

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) BHItalia è il marchio registrato della sede secondaria Italiana di CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

Dettagli

CREDITRAS Condizioni generali e particolari RC Auto

CREDITRAS Condizioni generali e particolari RC Auto CREDITRAS Condizioni generali e particolari RC Auto Edizione agosto 2008 DP.N.AU04.RC.O08 Versione: 06 Data: 01/08/2008 Polizza Auto (valida per tutti i veicoli diversi dai ciclomotori) Definizioni Aggravamento

Dettagli

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 1.01.2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/08/2006 e Legge 40/2007 art.

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 1.01.2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/08/2006 e Legge 40/2007 art. TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 1.01.2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/08/2006 e Legge 40/2007 art. 5) Formule tariffarie Allianz S.p.A. - Divisione Allianz Lloyd Adriatico

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza NOTA INFORMATIVA contratto di assicurazione Novit Auto- motocicli e ciclomotori contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione dei veicoli a motore modello n.1060 del 1 dicembre

Dettagli

GUIDA LIGURIA. Condizioni Generali di Assicurazione Responsabilità civile auto per veicoli a motore e natanti

GUIDA LIGURIA. Condizioni Generali di Assicurazione Responsabilità civile auto per veicoli a motore e natanti GUIDA LIGURIA Condizioni Generali di Assicurazione Responsabilità civile auto per veicoli a motore e natanti Ai sensi del Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 Codice delle Assicurazioni Private

Dettagli

Regione Toscana I veicoli ultraventennali per i quali non sono ancora trascorsi trent'anni dall'anno di fabbricazione, ai sensi della L.R. n.

Regione Toscana I veicoli ultraventennali per i quali non sono ancora trascorsi trent'anni dall'anno di fabbricazione, ai sensi della L.R. n. I veicoli ultraventennali per i quali non sono ancora trascorsi trent'anni dall'anno di fabbricazione, ai sensi della L.R. n. 37 del 27/03/2015, sono assoggettati alla tassa automobilistica ordinaria ridotta

Dettagli

Oggetto: Comunicazione Isvap del 19/4/2012 su alcune disposizioni contenute nella Legge n.27/2012

Oggetto: Comunicazione Isvap del 19/4/2012 su alcune disposizioni contenute nella Legge n.27/2012 CIRCOLARE 43/12 Da: DANNI E RETI A: Agenzie in gestione libera e in economia Struttura Commerciale Territoriale Struttura Territoriale Sinistri Ispettori Amministrativi e Tecnici Uffici di Sede Milano,

Dettagli

PROVINCIA DI TERNI LOTTO N

PROVINCIA DI TERNI LOTTO N PROVINCIA DI TERNI LOTTO N 7 R.C.A. LIBRO MATRICOLA VEICOLI DI PROPRIETA' DELLA PROVINCIA DI TERNI R.C.A. LIBRO MATRICOLA Contraente : PROVINCIA DI TERNI Codice Fiscale: 00179350558 Domicilio : VIALE DELLA

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie CONDIZIONI GENERALI Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie Dimensione Auto/Mod. X0424.0 edizione febbraio 2015 INDICE Pagina DEFINIZIONI 3 NORME

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SISTEMA DI COPERTURE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTOMOBILISTICA

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SISTEMA DI COPERTURE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTOMOBILISTICA POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE AUTOMOBILISTICA CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SISTEMA DI COPERTURE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTOMOBILISTICA Cosa assicura Art. 1 Oggetto dell'assicurazione e forme

Dettagli

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario Il 1 luglio 1996 è entrata in vigore la Direttiva n. 91/439/CEE del 29 luglio 1991, recepita

Dettagli

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C.

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015 Annulla / Sostituisce: Oggetto: Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. Auto Emittente: BROKER Destinatari: A tutti

Dettagli

D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE

D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INDICE Avvertenza... Elenco delle abbreviazioni.... V XVII D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE PARTE PRIMA ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DEI VEICOLI E DEI NATANTI OBBLIGO DI

Dettagli

SEZIONE A - R.C. AUTO - CONDIZIONI PARTICOLARI

SEZIONE A - R.C. AUTO - CONDIZIONI PARTICOLARI - Conuto 0/0 - SEZIONE A - R.C. AUTO - CONDIZIONI PARTICOLARI Art. - OGGETTO DELL'ASSICURAZIONE - La Pana Assicurazioni assicura, in conformità alle norme della Legge e del Regolamento, i rischi della

Dettagli

Copyright 2015 Tutti i diritti sono riservati Vietata la riproduzione anche parziale 17

Copyright 2015 Tutti i diritti sono riservati Vietata la riproduzione anche parziale 17 Un particolare tipo di polizza, infine, è costituito dall assicurazione sulla patente. Con essa il titolare può assicurare sé stesso, a prescindere dai veicoli che effettivamente guiderà, per i rischi

Dettagli

C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia LOTTO E CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RCA

C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia LOTTO E CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RCA C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia LOTTO E CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RCA CONDIZIONI CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE 1.1) OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società tiene indenne l

Dettagli

POLIZZA GLOBALE DELL AUTO E DEL NATANTE

POLIZZA GLOBALE DELL AUTO E DEL NATANTE PAGINA VUOTA POLIZZA GLOBALE DELL AUTO E DEL NATANTE Sommario PARTE I Definizioni pag. 2 Condizioni di assicurazione pag. 3 Garanzia 1 - Responsabilità civile verso terzi pag. 3 PARTE II Definizioni pag.

Dettagli

C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI

C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI A u t o C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI Il presente allegato è parte integrante della polizza COL-MRA Mod. 000 LS Ed. 0/00 E D I Z I O N E 0 / 0 Pagina di INDICE CONDIZIONI

Dettagli

POLIZZA AUTO. Polizza di assicurazione per i veicoli a motore (edizione ottobre 2008)

POLIZZA AUTO. Polizza di assicurazione per i veicoli a motore (edizione ottobre 2008) POLIZZA AUTO Polizza di assicurazione per i veicoli a motore (edizione ottobre 2008) Condizioni Generali di Assicurazione Depositate presso lo studio del Dott. Guido Corradi, notaio in Rubiera in data

Dettagli

RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI

RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO EDIZIONE 0/ DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA VEICOLI

Dettagli