Presidente Filetti, dal suo osservatorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presidente Filetti, dal suo osservatorio"

Transcript

1 Buone Notizie Sostenibilità e Trasparenza con Cooperativa Edificatrice Ansaloni Il Nome della Casa Mensile gratuito di informazione e approfondimento sociale N. 4 Anno I - 1 Aprile 2010 resistenza un vento di libertà Tra pochi giorni sarà il 25 aprile, festa della Liberazione, il giorno che ricorda la resistenza di molti italiani contro l occupazione nazi-fascista. Nessuno costrinse questi padri dell Italia repubblicana, ad assumere tale gravoso impegno, che in alcuni casi fu pagato con la vita stessa. Si, sicuramente ci sarà stato chi ha pensato ad un qualche tornaconto personale, magari da riscuotere a guerra finita. Ci sarà stato anche chi, mentre combatteva, si arricchiva col mercato nero. Altri erano dei veri e propri delinquenti, che si mimetizzavano tra le truppe partigiane. Sicuramente saranno stati compiuti degli errori tattici e strategici nella conduzione delle varie azioni. Alcuni, la maggioranza, lottavano per cacciare i padroni in nome degli ideali socialisti e comunisti, per creare una società di eguali, altri cercavano semplicemente di ripristinare un minimo di democrazia. In ogni caso, complessivamente, possiamo parlare di un grande gesto di generosità e di coraggio, come adesso difficilmente riusciamo neanche ad immaginare, presi come siamo dei nostri stupidissimi impegni quotidiani e terrorizzati dalla paura che qualcuno ci porti via le quattro carabattole che abbiamo per casa. Ma a che cosa è servita veramente la resistenza? In fondo, si poteva benissimo aspettare che gli alleati venissero a liberare il nostro Paese senza alzare un dito. Può effettivamente sembrare poco, di fronte a tanti morti e sofferenze, ottenere soltanto un po più di dignità per il nostro Paese. Ma per noi, la generazione nata nell immediato dopoguerra, ha significato poter andare a testa alta in mezzo agli altri paesi e per la nostra economia poter accedere anticipatamente allo sviluppo e al benessere degli anni successivi. Sicuramente possiamo dire che chi fece quella scelta e si schierò con la resistenza, era nel giusto. Gli altri no. La scelta che fecero gli altri può trovare delle giustificazioni, anche ampie e circostanziate, sul piano personale: la difficoltà che esisteva nel capire da che parte stare, la fedeltà e coerenza rispetto ai tanti voltagabbana dell ultima ora e chi sa quante altre; ma ciò non toglie che di fronte alla storia si è trattato di un errore fatale e di una gravità innegabile. Il tanto revisionismo che abbiamo sentito attorno a questo periodo storico, non appare quindi giustificato se si guardano le scelte di fondo e risultati a cui hanno portato. Meglio sarebbe un sincero riconoscimento degli errori commessi, rispetto ai quali possono essere accettate innumerevoli circostanze attenuanti, ma non la cancellazione di quanto è avvenuto. Forse è un po esagerato dire che attualmente nel nostro paese la libertà è in pericolo, ma quando quotidianamente si lavora ad appannare e a confondere la verità, che sia essa storica o di attualità, anche la libertà può ammalarsi e ripiegarsi su se stessa, portandoci a confondere la libertà di comperare un Nokia o un Siemens, rispetto a quella di poter scegliere il nostro futuro. In questo senso la resistenza, i suoi valori, il rigore morale della sua classe dirigente, il rispetto reciproco tra le varie componenti, la capacità di unire un popolo disgregato e affranto, rappresentano per noi ora un punto di riferimento fondamentale per superare la crisi in cui ci siamo cacciati. Certo, ci manca quel vento che spazzò via tanta schifezza. Maurizio Cocchi Bologna economia: Il Coraggio Contro La Crisi intervista del direttore di bnb a bruno filetti presidente della camera di commercio di bologna Bruno Filetti è stato eletto Presidente della Camera di Commercio di Bologna il 20 marzo 2008 rimarrà in carica per i prossimi tre anni. Per Legge (la n. 580 del 1993) il Presidente della Camera di Commercio «rappresenta l Ente nei confronti di ogni altro soggetto pubblico o privato, promuovendo e tutelando l immagine e l attività del sistema delle imprese e dell economia del territorio, convoca e presiede Consiglio e Giunta, indirizza e promuove l attività camerale nell ambito degli indirizzi deliberati dal Consiglio e dalla Giunta». Presidente Filetti, dal suo osservatorio privilegiato, la Camera di Commercio di Bologna, come sta andando la crisi sul nostro territorio, riusciremo ad uscirne meglio di altre realtà? I numeri di oggi sono molto critici, ma sono il confronto con i dati di un passato che aveva avuto uno sviluppo straordinario. Dobbiamo guardare al consolidato che già si era formato e alle capacità che avevano prodotto tanta crescita e quindi agli investimenti e al nuovo che c è e che necessariamente deve essere difeso e rilanciato. Il potenziale, quindi, esiste e mentre è vero che aziende silenziosamente chiudono e famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese, è altrettanto vero che silenzioso è il coraggio e la determinazione dei tanti che si stanno difendendo e innovano per superare la crisi. La nostra imprenditoria non è piantata sulle palafitte. È quindi in grado di giocarsi una partita certamente difficile ma con i presupposti per superare questo vero e proprio stravolgimento che sta interessando tutto il mondo. Nel corso degli ultimi 20 anni abbiamo visto molte fabbriche chiudere nella nostra provincia e molti c a p a n n o n i sono dismessi o diroccati. Continueremo ad avere una significativa presenza industriale oppure saremo costretti a rinunciarci definitivamente? Le grandi fabbriche hanno dimostrato oggi di essere la fortuna ma anche la criticità di certi territori. I fattori positivi del nostro sistema si sono realizzati proprio perché l economia bolognese non è fondata su singoli segmenti. La nostra presenza industriale è molto diversificata e composita, fatta da un vasto sistema composto da tanti tipi di industrie e con alcuni settori specifici di eccellenza e leadership mondiale. Si devono consolidare le dimensioni che erano già in evoluzione prima di questa grande paralisi. La Fiera di Bologna è da sempre un importante realtà per il nostro territorio, attualmente subisce la concorrenza della nuova Fiera di Milano e più in generale soffre della crisi dei sistemi fieristici, secondo lei il nostro quartiere espositivo potrà continuare ad essere un volano economico per la realtà bolognese? Ho sempre detto che la Fiera di Bologna è il motore economico più importante della città. Sono tali e Bologna - Bruno Filetti, Presidente della Camera di Commercio di Bologna, fotografato per Econerre Andrea Samaritani tante le implicazioni che la Fiera genera, che senza di essa Bologna non sarebbe la stessa. La Camera di commercio ha fatto per la Fiera tutto quello che gli è stato chiesto. La Fiera deve impegnarsi e vincere una sfida non facile tenuto però conto che nel frattempo la centralità di Bologna - fattore fortemente strategico - si è ulteriormente arricchita con l alta velocità, lo sviluppo autostradale e i moltiplicati collegamenti dall aeroporto. Come vede lo sviluppo economico del nostro territorio nei prossimi 10 o 20 anni? Quali politiche ed iniziative di sistema dovrebbero essere adottate per favorire la nostra crescita? Formazione, internazionalizzazione, collegamenti e attenzione a tutti i servizi che migliorano la qualità della vita e dell ambiente. Tut- (segue a pagina 2)

2 2 Primo Piano to questo assieme collegato dalle capacità di attrazione che Bologna ha per la sua storia culturale e il patrimonio artistico di cui dispone sono leve sulle quali agire. Sono punti fermi attorno ai quali Bologna deve esprimere l orgoglio di fare. Tempo ne abbiamo perso molto. Dieci o vent anni sono davvero tanti, ma negli scenari di oggi bastano pochi anni per finire nel dimenticatoio o direttamente in cima alle classifiche come esempi da imitare. Guai se questi pochi anni vanno ad addizionarsi ad altri perché allora diventerebbero un eternità e quindi una fortissima pregiudiziale. Come Camera di Commercio stiamo mettendo a disposizione del mondo economico risorse a beneficio del credito, facilitazioni, consistenze finanziarie, informazione, formazione e collegamenti internazionali. La redazione giuliano, Storia di un partigiano da disertore della r.s.i. a combattente per la libertà Quest anno sono 65 gli anni passati da quel 25 aprile 1945 che vide la Liberazione del nostro paese dai nazisti e dai fascisti. Con una politica italiana che tende sempre più a perdere la memoria storica, il rispetto dei principi della propria Costituzione, scritta dai partiti della Resistenza, e dove il personalismo e l interesse di pochi confonde i ruoli e sfuma le differenze ideologiche;, dalla sua modesta nicchia informativa, intende celebrare a modo suo questa giornata. In particolare dando voce ad un bolognese, che recentemente ha dato alle stampe un volumetto dal titolo: Da disertore della R.S.I. a partigiano combattente, un racconto-testimonianza di un ragazzo del 25 che fugge dal fronte di Pescara, torna a casa a piedi, raggiunge i partigiani a Monte Cavallo, torna in pianura e finisce nel carcere nazifascista di Imola dal quale esce vivo per caso il 14 aprile 45. Sto parlando di Giuliano Vincenti, per tanti anni corrispondente stampa e direttore di Radio Budrio, soprattutto un c o m p a g n o ed un amico, ecco una sua NUMERO VERDE SULLE malattie DEL SANGUE Dalla Società Italiana di Ematologia un numero telefonico gratuito dedicato ai pazienti affetti da leucemie e da tutte le altre patologie ematologiche Uno sportello telefonico dedicato ai pazienti affetti da leucemie e da altre malattie ematologiche: è il Numero Verde , promosso dalla SIE Società Italiana di Ematologia. Un servizio di consulenza gratuita dedicato alle malattie del sangue già attivo in tutta Italia e realizzato con il supporto di Novartis. Per avere informazioni e assistenza in campo ematologico, basta chiamare il Numero Verde, da telefono fisso o cellulare, per ottenere spiegazioni su sintomi, esami e terapie e sapere a chi rivolgersi, se non si è già seguiti presso una struttura ematologica. Specialisti ematologi rispondono alle chiamate e forniscono informazioni generali sulle malattie ematologiche, un primo orientamento sulle strutture e sugli esami di laboratorio, e un supporto psicologico. Il Numero Verde non sostituisce l attività delle strutture sanitarie che hanno in cura il paziente, ma rappresenta un vero e proprio sportello informativo telefonico. Attivo dal febbraio dello scorso anno, il Numero Verde ha risposto a centinaia di chiamate di pazienti e familiari di tutta Italia - afferma il Professor Fabrizio Pane, Presidente della SIE - offrendo un servizio fondamentale a tutte le persone coinvolte nella gestione delle malattie ematologiche, direttamente (i pazienti), o indirettamente (i familiari, gli operatori sanitari). Oggi le terapie disponibili consentono di intervenire con successo sulle malattie ematologiche ma è essenziale orientare il paziente verso l appropriato percorso di diagnosi e cura, oltre che supportarlo psicologicamente. Il Numero Verde della SIE è attivo tutti i martedì ed i giovedì dalle ore alle breve biografia: Giuliano Vincenti, nato a Molinella nel 1925, iscritto al Partito Socialista, disertò la chiamata alle armi nel 1943; arrestato, disertò nuovamente nel Nel giugno dello stesso anno raggiunse la brigata Matteotti di montagna Toni sull Appennino tosco-emiliano, combattendo per la Resistenza con il nome di battaglia Saetta. Nell inverno operò nel battaglione Bevilacqua della 5ª brigata Matteotti Bonvicini. Arrestato dai tedeschi nel febbraio 1945 e detenuto a Medicina e a Imola, venne liberato nell aprile dello stesso anno. Giuliano, come mai l idea di fare globalizzazione e stato sociale Parte 3 - I vari punti di vista sulla globalizzazione Le opinioni sulla globalizzazione non sono uniformi, gli studiosi guardano il fenomeno da diversi lati, che spesso divergono. Sono due le linee di pensiero e di analisi: una che la considera un fatto del tutto positivo per la maggioranza degli Stati e dei popoli e che ne definisce gli effetti sgraditi come marginali e contenuti. Questa opinione è fondata sull avvenuto cambiamento qualitativo da un vecchio modo di gestire l ordine internazionale fondato sui rapporti fra Stati-nazione ad uno nuovo caratterizzato da un economia globale unificata. Un altra che invece pensa che sia un fatto negativo per le persone e le comunità locali che ne vengono travolte senza avere più alcuna possibilità di intervenire, specialmente per le fasce più deboli. Questo innanzitutto nell ambito della protezione dei cittadini e quindi nell area del welfare, che è quella più colpita dalla globalizzazione e dal mercato a livello planetario. Non si tratta di un analisi puramente accademica, perché le risultanze della globalizzazione sulla vita reale delle persone sono profonde e, a volte, dirompenti. Perseguire una visione più oltranzista della globalizzazione da parte di uno Stato può portare ad una volontaria riduzione della sua possibilità di intervento a sostegno questo libercolo? A 84 anni ho deciso di soddisfare un mio vecchio desiderio: unirmi a quanti, in maniera più o meno veritiera e documentata, hanno descritto fatti ben conosciuti perché vissuti personalmente nei drammatici tempi del secondo conflitto mondiale. A chi hai dedicato questa tua testimonianza? Alle famiglie Marcello Magrin e Renato Giorgi di Selva Malvezzi che, in tempi assai pericolosi, mi ospitarono ignorando i gravi pericoli che correvano. Un grato pensiero anche a Giulio che mi mise in guardia dall ignobile Rino, subdolo delatore che faceva la spia dei tedeschi durante la mia permanenza come prigioniero alla Rocca di Imola. Infine un sofferto pensiero a Pietro Galiani, amico e degli individui che da tale globalizzazione risultano colpiti; la scelta di perseguire invece una visione più morbida di globalizzazione può far sì che uno Stato metta comunque in atto provvedimenti a difesa degli interessi dei più deboli e delle categorie o comunità colpite dai processi planetari, incidendo così in maniera più efficace contro gli effetti peggiori e mantenendo il proprio welfare a livelli accettabili. I cosiddetti globalisti partono dal presupposto che lo Stato rappresenti una specie di intralcio allo sviluppo economico mondiale. Considerando il mercato come punto di riferimento, pensano che il singolo Stato rappresenti un punto di vista troppo angusto e limitato rispetto alle esigenze di grandi aziende transnazionali che investono con un aspettativa maggiore. Gli studiosi più moderati che, compagno di una breve e drammatica stagione giovanile, caduto combattendo i tedeschi a fianco di Toni Giuriolo il 12 dicembre Un episodio, un ricordo particolare? Te ne segnalo due, citati con altri nel mio scritto: il primo riguarda il periodo di detenzione alla Rocca di Imola. Quasi ogni notte, aerei e cannoni erano in azione dal vicino fronte. Bombe e granate cadevano in abbondanza anche sul carcere. Rari i silenzi concessi dai torturatori e carcerieri, al lavoro soprattutto di notte. Rarissimi i momenti di assoluto silenzio. Allora dalle alte ed ampie finestre giungeva un fruscio di ali ed anche il sinistro verso di civette e di altri uccelli notturni: almeno loro liberi volontari ospiti della vetusta rocca. Il secondo, ovviamente, quando il partigiano Vincenti, Saetta il suo nome di battaglia, può riabbracciare i genitori ed i vecchi amici sopravvissuti alla guerra ed alla guerriglia. Forse è il 21 od il 22 aprile 45. Forse qualche giorno dopo. Ma che importa! L importante è stato ritrovarmi vivo! Intervista di Marco Negri invece, vedono sì l avvento della globalizzazione come evento epocale ma non con la visione supernazionalista, ritengono che le regole interne agli Stati siano ancora valide ed essenziali per gestire la governance dell economia globale. Senza un controllo locale dei flussi planetari, il sistema imploderebbe su sé stesso portando alla dissoluzione del sistema economico mondiale. Quindi essi ritengono che vi debba essere, ed in realtà vi sia, un interazione continua fra leggi e regolamenti promossi dagli Stati nazionali e controlli e regole fissate dagli organismi internazionali che realizzino una governance globale più efficace di quella ottenibile lasciando mano libera ai mercati ed alle imprese transnazionali. Gianni Cacchiani

3 3 Buone Pratiche Wwf a San Lazzaro il comune affida ai volontari il bel poggio Da quest anno il WWF gestirà 3 ettari del Parco del Bel Poggio, sito nella frazione di Ponticella. La convenzione stipulata dall Amministrazione comunale di San Lazzaro con WWF rientra nella strategia adottata da tempo dal Comune di avvalersi del supporto di associazioni presenti sul territorio per realizzare finalità di pubblica utilità. «Si tratta, ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Qualità Ambientale Giorgio Archetti, di una sperimentazione innovativa che se avrà, come auspico, esito positivo potrà essere estesa ad altre aree verdi e contribuire a consolidare il rapporto proficuo sui temi dell educazione ambientale già in atto con le scuole». Soddisfatto anche Angelo Michelucci, vice presidente del WWF Bologna Area metropolitana, che ha dichiarato. «Il Parco pubblico del Bel Poggio si trova a Ponticella, immediatamente a ridosso dei confini del Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell Abbadessa ed è stato segnato da una storia lunga e tormentata: ha subito atti di vandalismo, soprattutto sradicamento ed abbattimento di alberi, ed attualmente versa in una situazione di degrado. L Amministrazione comunale ha pensato di affidare direttamente ad un associazione presente da anni sul territorio la gestione dell area con un azione di cura che vada oltre la normale manutenzione effettuata fino ad ora. Una gestione più attenta dell area potrà contribuire ad un miglioramento complessivo, trasformandola da Parco Pubblico a Parco Pubblico Naturale. Il Parco Bel Poggio presenta caratteristiche del tutto particolari in quanto confina da una parte con il centro urbano di Ponticella e dall altra con una vasta area boschiva, ricca di grande varietà di flora e fauna. Una nuova gestione più attenta e sensibile potrebbe da un lato rispettare la necessità urbana lasciando aree significative alla fruizione dei cittadini, e al contempo sviluppare un percorso naturalistico che potrebbe destare interesse anche per un utilizzo didattico. Per raggiungere questi obiettivi, gli interventi più significativi che verranno effettuati dall Associazione sono: - sostituzione delle piante che si sono seccate o che sono state estirpate e/o tagliate; - migliorare la presenza di siepi a confine del Parco Pubblico Naturale; - realizzare una zona di sosta pedonale dove sia possibile svolgere le normali attività (relax, passeggio cani al guinzaglio con raccolta degli escrementi, prendere il sole ecc); - predisporre un percorso circolare dall ingresso del parco mantenendo la passeggiata a destra; - lasciare, a protezione delle piante nei terreni scoscesi, l erba durante tutto il periodo estivo per poi tagliarla in settembre - ottobre; - mantenere una decorosa attenzione alla pulizia dell area con sopraluoghi periodicamente cadenzati; - realizzare, nel tempo, micro interventi per facilitare l accesso alla naturalità del luogo in particolare creando un angolo per il birdgarden, un muretto a secco; - mantenere e realizzare fossi per scolo acque meteoriche per evitare scoscendimenti del terreno. La fase preparatoria prevede anche un incontro con i cittadini residenti nei pressi dell area per informarli del progetto, per accettare consigli e suggerimenti». G.C. Abbiamo a cuore la tua salute Campagna donazione sangue lasciando a casa l auto Parte la campagna di Avis e Regione per invitare a donare il sangue lasciando l auto in garage. Diecimila campanelli da bicicletta per premiare tutti i donatori di sangue che sceglieranno di donare lasciando l auto in garage. Si tratta della nuova campagna di Avis e Regione Abbiamo a cuore la tua salute che si rivolge a chi è già donatore, ma anche a chi potrebbe diventarlo in futuro e che affianca la campagna regionale contro lo smog Liberiamo l aria. Il campanello, che viene consegnato a tutti coloro che si recano a donare a piedi, in bici o con un mezzo pubblico, è decorato proprio con il logo di quest ultima e cioè un fumetto che richiama l immagine di una nuvola bianca con la scritta Liberiamo l aria. Oltre al campanello la campagna, che interessa tutti i comuni dell Emilia-Romagna, prevede l affissione di 3 mila manifesti, oltre a locandine e folder informativi che sono distribuiti presso le sedi Avis, gli Urp pubblici e le Aziende sanitarie. È una delle iniziative con cui questa Regione cerca di promuovere una maggiore consapevolezza nei cittadini, ha spiegato l assessore regionale all ambiente Lino Zanichelli, Regole e incentivi economici sono importanti per l ambiente, ma il comportamento dei cittadini, le scelte quotidiane di ciascuno di noi lo sono altrettanto. Per questo crediamo in questa collaborazione con l Avis, che tra l altro ha il pregio di rivolgersi a una parte dell opinione pubblica già sensibilizzata sui temi della salute pubblica. Per noi, ha aggiunto Andrea Tieghi presidente regionale Avis, si tratta di raggiungere un duplice obiettivo: aumentare i donatori per continuare ad essere autosufficienti e promuovere tra i nostri iscritti una maggiore consapevolezza ambientale. Nel 2009 l Avis ha raccolto oltre 268 mila unità di sangue e plasma. Un dato che contribuisce a garantire l autosufficienza regionale, ma anche ad aiutare le Regioni Lazio, Sicilia e Sardegna. Tuttavia le richieste di sangue crescono (tra il 3 e il 6% l anno) più delle donazioni (tra l 1,5 e il 2,5% l anno). Inoltre l età media dei donatori è abbastanza alta (tra i 43 e i 46 anni). Per questi motivi secondo Tieghi è importante continuare a lavorare sulla cultura delle donazioni. Bonus gas per sgonfiare la bolletta Il grande freddo di questo inverno di certo ha fatto lievitare le bollette energetiche, è possibile richiedere il bonus gas, un agevolazione per le famiglie bisognose o numerose introdotta dal Ministero dello Sviluppo Economico e resa operativo dall Autorità per l energia, con la collaborazione dei Comuni. Il bonus può essere richiesto presentando domanda al proprio Comune di residenza; per le domande presentate entro il 30 aprile 2010 ha valore retroattivo al 1 gennaio Dopo il 30 aprile si potrà comunque richiedere il beneficio per i dodici mesi successivi, ma non si avrà diritto al bonus retroattvo. A chi è riservato Il Bonus, che consente un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale, può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas metano distribuito a rete (non per il gas in bombola o per il GPL), con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza dell ISEE (l Indicatore di Situazione Economica Equivalente) non superiore a euro (fino a 3 figli a carico), non superiore a euro per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico). Possono accedere al bonus per la fornitura nell abitazione di residenza i clienti domestici con indicatore ISEE non superiore a euro, nonché le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a euro. Per richiedere il bonus è prevista un apposita modulistica, da consegnarsi al proprio Comune di residenza. La modulistica è disponibile anche sui siti internet www. autorita.energia.it e oppure sono reperibili presso lo Sportello del Quartiere o Comune di residenza. Per Bologna città: Quartiere Borgo Panigale, Navile, Porto, Reno, San Donato, San Vitale, Santo Stefano, Saragozza e Savena. Il diritto ha una validità di 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere l eventuale rinnovo, il consumatore dovrà presentare una domanda accompagnata da una certificazione ISEE aggiornata, che attesti il permanere delle condizioni di disagio economico. Il bonus è riconosciuto indipendentemente dal venditore con cui è attivo un contratto di fornitura, perciò continua ad essere valido anche in presenza di un cambio di fornitore, così come di un cambio della residenza del cliente che ha presentato la richiesta. Per venire incontro alle richieste di informazioni, l Autorità per l energia ha attivato un call center al numero verde (ore 8-18, lunedì-venerdì). A.S.

4 4 Teatro & Spettacoli Alberto Manzi e la televisione buona maestra I sussidiari e i sillabari per combattere l analfabetismo nel dopoguerra in mostra alla Biblioteca Marucelliana di Firenze fino al 30 aprile Sillabari, sussidiari e manuali su cui gli italiani impararono a leggere e scrivere nel dopoguerra. Ma anche estratti della televisione buona maestra come il celebre programma del maestro Alberto Manzi Non è mai troppo tardi che contribuì ad affrontare efficacemente l analfabetismo in quegli anni. Sono i protagonisti cartacei e non della mostra dal titolo Imparare a leggere e scrivere nell Italia del dopoguerra: sillabari, sussidiari e televisione, organizzata dal Centro Alberto Manzi della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con la Biblioteca Marucelliana e il Lions Club Firenze, nei locali della Biblioteca Marucelliana di Firenze e che resterà aperta fino al 30 aprile. Una delle priorità della giovane Repubblica Italiana fu quella di affrontare il problema del secolare analfabetismo, sopratutto nelle zone rurali e nel meridione con la scuola dell obbligo, ma anche con le scuole popolari e con Telescuola: nel giro di venti anni, anche grazie ai programmi televisivi, fu possibile dimezzare il numero degli analfabeti in Italia, che passarono dal 12,90% del 1951 al 5,22% del I libri di testo di quell epoca di rapido sviluppo economico, proponevano un progetto di società costituita da cittadini istruiti, laboriosi, solidali ed educati, rispettosi della patria. La televisione buona maestra con il programma Non è mai troppo tardi, condotto dal Maestro Alberto Manzi, contribuì alla costruzione di quella nuova società, permettendo di far conseguire dal 1960 al 1968 più di un milione di diplomi di scuola elementare. La mostra presenta agli studenti di ieri e di oggi i sillabari, i sussidiari, i libri di lettura e il programma televisivo grazie a cui gli italiani nel dopoguerra impararono a leggere e a scrivere: pagine scelte da libri talvolta anche riccamente illustrate da artisti di fama ed estratti dal programma Non è mai troppo tardi con approfondimenti sulla vita del Maestro Manzi e la sua attività di studioso e pedagogo. La mostra, organizzata in due sezioni, ne dedica una ai sillabari e sussidiari per la scuola elementare del dopoguerra e un altra ai programmi televisivi rivolti agli adulti analfabeti. Esposte anche alcune rarità dell editoria scolastica del periodo, conservate alla Biblioteca Marucelliana: testi per la scuola popolare, diari scolastici, sillabari per i bambini delle colonie italiane in Africa, sussidiari per le regioni autonome d Italia. Per info: Centro Manzi Via Aldo Moro, 68 Bologna Tel NUOVO estragon BOLOGNA Il programma di Aprile Giovedì 8 Aprile h Open h Salento Festival: Ms Triniti & The Burnin Band (Usa/ Jam/I), Boo Boo Vibration (Ita) Madkid (Ita), Dj Afghan (I), General Levy (Uk).5,00 Venerdì 9 Aprile h Open h Moltheni (Indie Rock - Ita) Guest Pan Del Diavolo h Indie Night Con Cecca Dj Free Entry Sabato 10 Aprile h Open h Motel Connection (Elettronica - Ita) h Fujiko Night Con Mingo Dj.10,00 Lunedì 12 Aprile h Open h Haggard (Synphonic Metal - Ger) A Cura Di Herd Cash Management.22,00 Sabato 17 Aprile h Open h Paolo Benvegnu (Rock D autore - Ita) h Fujiko Night Con Mingo Dj.10,00 Mercoledì 21 Aprile h Open h Thrash And Burn Europe Tour 2010 Dying Fetus, Beneath The Massacre (Rotating Slot), Origin (Rotating Slot) Revocation, Man Must Die A Cura Di Romagna Concerti.20,00 Venerdì 23 Aprile h Open h Africa Unite (Reggae - Ita) h Reggae Night Con Pier Tosi Dj E Vittorio Dj.10,00 Sabato 24 Aprile h Open h A Night To Remember Freddy A Cura Di Machada Promotion h Fujiko Night Con Mingo Dj.10,00 Venerdì 30 Aprile h Open h I Tre Allegri Ragazzi Morti (Rock - Ita) h Anni 80 Night Con Poppen Dj s Nuovo Estragon Via Stalingrado, 83 Bologna Per info: Tel Primavera Lirica al Consorziale di Budrio Sabato 24 aprile alle ore 21 e domenica 25 alle ore La Traviata di Giuseppe Verdi Interpreti: Fernanda Costa, Roberto Servile, Antonio Corianó, Sara Cervasio, Sun Hyung Cho, Alessandro Fantoni, Antonio Marani, Luca Gallo, Alex Righi. Coro Vincenzo Bellini, direttore M Roberto Bonato - Maestro collaboratore Paolo Potì - Assistente alla regia Clara Dutto - Luci Gianfranco Ferrari - Con la partecipazione della Società di Danza Bolognese Orchestra, M Direttore e Concertatore Aldo Salvagno. Regia di Edoardo Stravo. I biglietti sono in vendita presso la biglietteria del Teatro, Via Garibaldi, 35 - Budrio (Bologna) tel e fax La Stagione di Prosa 2009/10 del Teatro Testoni di Casalecchio di Reno giunge alla conclusione con un aprile ricco di appuntamenti interessanti. La programmazione del mese si apre il 10 aprile alle ore 21 con La notte poco prima della foresta, di Bernard-Marie Koltés, per la regia di Juan Diego Puerta Lopez, interpretato da Claudio Santamaria. Messo in scena in occasione del ventennale della morte di Koltés, lo spettacolo è un modo per ricordare anche in Italia uno degli autori teatrali più innovativi della seconda metà del Novecento. Il testo, nella traduzione italiana di Luca Scarlini, è il monologo di uno straniero alla ricerca di sé stesso in un mondo che non gli appartiene. Il 14 aprile alle 21 il Piccolo Teatro di Milano presenta Darwin tra le nuvole, un omaggio a Charles Darwin in occasione del bicentenario della nascita, celebrato nel L originalissima opera è frutto di una sinergia tra Luca Boschi, Giulio Giorello e Stefano de Luca che ne cura anche la regia. In scena tutto nasce dall idea di alcune ragazze di oggi di intervistare il oppure presso il circuito (Costa da.6,00 ad.26,00). Maggiori informazioni al sito sezione lirica, La Traviata. Il cantante Roberto Servile Aprile al Testoni grande scienziato. Si sviluppa così, con l aiuto di immagini animate al computer sullo sfondo, l intera vicenda del grande biologo: dalla vivace curiosità dell infanzia, fino alla vocazione per la scienza e al suo viaggio intorno al mondo sul vascello Beagle, alla volta dei misteri del mondo e dell evoluzione. La Stagione si conclude il 28 e 29 aprile alle 21 con Copenhagen una riflessione sempre attuale sulla scienza e il suo rapporto con l etica che viene riproposta da dieci anni, con la stessa forza e attualità, sulle scene nazionali. Per info: Tel sito: Buone Notizie Bologna Cerchiamo venditori di spazi pubblicitari Tel / Fax

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante Le nuove etichette sui cibi e sulle bevande Sui cibi e sulle bevande

Dettagli

Buone Notizie Bologna

Buone Notizie Bologna Buone Notizie Bologna Mensile gratuito di informazione e approfondimento sociale N. 4 Anno I - 1 Aprile 2010 un vento di libertà Tra pochi giorni sarà il 25 aprile, festa della Liberazione, il giorno che

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

TURISMO SOCIALE E FAMIGLIE. 3 Workshop preparatorio al Congresso BITES Rimini 31 luglio 2010

TURISMO SOCIALE E FAMIGLIE. 3 Workshop preparatorio al Congresso BITES Rimini 31 luglio 2010 TURISMO SOCIALE E FAMIGLIE 3 Workshop preparatorio al Congresso BITES Rimini 31 luglio 2010 Chi siamo? Nuova Planetario Viaggi spa, è un azienda autonoma, che opera nel settore del turismo, ma è anche

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

VOLONTARIATO & SERVIZIO

VOLONTARIATO & SERVIZIO www.tolentini.it GRUPPO VOLONTARIATO & SERVIZIO Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. (Matteo 10, 8) Il Gruppo Volontariato e Servizio della Pastorale Universitaria è formato da studenti di

Dettagli

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Intervento di Fabio Beltram, Direttore eletto Scuola Normale Superiore (in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Signor Presidente della Repubblica mi permetta di unire la mia personale gratitudine

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI Comune di Montefiore Conca Provincia di Rimini Certificazione del 14/09/2002 COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI S e r v i z i o C i v i l e P e r g l i a l t r i. P e r t e. HAI L'ETÀ GIUSTA PER

Dettagli

Attività didattica per le scuole primarie GUIDA PER LA FAMIGLIA

Attività didattica per le scuole primarie GUIDA PER LA FAMIGLIA Attività didattica per le scuole primarie GUIDA PER LA FAMIGLIA CHI È BAMA? Siamo un azienda tutta italiana che da oltre tre decenni rende la vostra quotidianità più comoda e più allegra, grazie a prodotti

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda 21 Scuola Un percorso didattico su Agenda 21 e idee per la progettazione partecipata A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18 SOMMARIO LETTERA DEL PRESIDENTE 4 NOTA INTRODUTTIVA E METODOLOGICA 6 IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER 7 PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO 9

Dettagli

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai:

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai: Unità 13 Festa multiculturale CHIAVI In questa unità imparerai: come si compila un modulo di adesione a una festa multiculturale le parole utilizzate in testi informativi sulle feste multiculturali a scegliere

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per L e-book a scuola Arriviamo così a un ultimo tema su cui vorrei spendere qualche parola. Un tema che richiederebbe peraltro, per essere trattato con l attenzione e il rigore che sarebbero necessari, ben

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni culturali e delle attività culturali. Noi Dottori Commercialisti

Dettagli

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania 8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania Catania corre per Catania Corri Catania è una corsa-camminata non competitiva di solidarietà aperta a tutti che dal 2009 coniuga sport, emozioni, divertimento

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia)

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Classe 5^A a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Autori: Bagni Heloà Cadeddu Federico Caramaschi Marco Carretti Elisa Cella Samuele Collaku Selmir De Luca Annapia

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di gennaio 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di gennaio 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di gennaio 2015 Una notizia importante Il nuovo presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella è il

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 24124 Bergamo C.F. 95118530161 Tel 035243373 Fax: 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI

CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI 22 25 MILIONI DI EURO PER AIUTARE LE FAMIGLIE E I LAVORATORI IN DIFFICOLTà PERCHÉ L INTERVENTO Le difficoltà di cittadini e famiglie a stare al passo con

Dettagli

Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008

Essere con - Essere per Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Bellissima la coincidenza odierna, qui al Suffragio, che celebra insieme la festa

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante L Istat dice che in Italia le cose vanno meglio Si fanno più coltivazioni

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo

Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo RACCONTO PER LE SCUOLE 28 febbraio 2013 Malattie Rare senza Frontiere Dedicato a Luigi Pio Memeo Siamo Piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo a cura dell

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARCONI SCUOLA MEDIA E. FERMI. Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore

ISTITUTO COMPRENSIVO MARCONI SCUOLA MEDIA E. FERMI. Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore ISTITUTO COMPRENSIVO MARCONI SCUOLA MEDIA E. FERMI Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore INTRODUZIONE Il lavoro svolto nel corso dell anno scolastico 2011/2012 da parte del Consiglio Comunale

Dettagli

INTRODUZIONE. Perché abbiamo stilato questo Codice?

INTRODUZIONE. Perché abbiamo stilato questo Codice? INTRODUZIONE Perché abbiamo stilato questo Codice? Con questo insieme di regole la società GSD MontecatiniMurialdo vuole avvicinarsi ai propri giovani calciatori, cercando di insegnare loro le fondamentali

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Tutto ciò che sappiamo di noi due

Tutto ciò che sappiamo di noi due Colleen Hoover Tutto ciò che sappiamo di noi due Traduzione di Giulia De Biase Proprietà letteraria riservata Copyright 2012 by Colleen Hoover Italian language rights handled by Agenzia Letteraria Italiana,

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 8 e 13 aprile 2010 CANNOCCHIALE... 1 CANNOCCHIALE... 2 CANNOCCHIALE... 3 CANNOCCHIALE... 4 PANORAMA...

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 8 e 13 aprile 2010 CANNOCCHIALE... 1 CANNOCCHIALE... 2 CANNOCCHIALE... 3 CANNOCCHIALE... 4 PANORAMA... CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 8 e 13 aprile 2010 CANNOCCHIALE... 1 Bonus gas... 1 CANNOCCHIALE... 2 Nasce "Alia", il notaio solidale... 2 CANNOCCHIALE... 3 Arriva la card delle farmacie... 3 CANNOCCHIALE...

Dettagli

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PREMESSA L Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA) nasce a livello nazionale nel 1985 con l obiettivo di dare voce alle necessità delle famiglie colpite

Dettagli

INTERNET E SCUOLA PRIMAVERA MULTIMEDIALE

INTERNET E SCUOLA PRIMAVERA MULTIMEDIALE INTERNET E SCUOLA PRIMAVERA MULTIMEDIALE INTERNET NELLE SCUOLE GUARDIAMOCI ATTORNO PRIMAVERA MULTIMEDIALE A ciascuno il suo punto di vista Alla scuola nel suo complesso con la varietà di ruoli Alla società

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Centenario Bologna in GOL con il Gozzadini. Parte la raccolta fondi per donare all ospedale una sala operatoria intelligente

COMUNICATO STAMPA. Il Centenario Bologna in GOL con il Gozzadini. Parte la raccolta fondi per donare all ospedale una sala operatoria intelligente COMUNICATO STAMPA Il Centenario Bologna in GOL con il Gozzadini Parte la raccolta fondi per donare all ospedale una sala operatoria intelligente Bologna Football Club 1909 e il Policlinico S.Orsola Malpighi,

Dettagli

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità di Rossella Sobrero presidente di Koinètica Come cambia la comunicazione in tempo di crisi Le imprese socialmente responsabili sanno affrontare

Dettagli

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio Test A2 Carta CE Prove di comprensione del testo: LETTURA Primo esempio 1 Secondo esempio 2 Terzo esempio Leggi attentamente il testo, poi rispondi scegliendo una delle tre proposte. Segna la risposta

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA. Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin

IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA. Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin Le donne occuparono un ruolo molto importante durante la seconda guerra mondiale. Prima

Dettagli

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI PERCORSO INTERDISCIPLINARE DI MUSICA TECNOLOGIA IMMAGINE ITALIANO STORIA Classi 4 C e 5 B a.s. 2013 /2014 Il 10 ottobre 2013 noi alunni di tutta la Scuola

Dettagli

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro Le riflessioni del Gruppo Geode Anna Porta Psicologa Hospice l Orsa Maggiore Biella HOSPICE EQUIPE Psicologo Medici Infermieri OSS Volontari

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

Raffaele Marino SUONANDO LA TRADIZIONE PETINESE

Raffaele Marino SUONANDO LA TRADIZIONE PETINESE Raffaele Marino SUONANDO LA TRADIZIONE PETINESE A una persona speciale che mi ha dato lo sprint e la fantasia di scrivere. E a mia nonna che mi ha concesso di visionare le sue ricette. Prefazione Vita

Dettagli

VI edizione 14-18 marzo 2016

VI edizione 14-18 marzo 2016 VI edizione 14-18 marzo 2016 2016 cos è Siamo nati per camminare è un grande progetto-gioco sul tema della mobilità sostenibile rivolto alle scuole primarie di Milano. Scuole, bambini, insegnanti, famiglie,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI Questionario studenti L'offerta formativa della scuola è tanto più efficace quanto più

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli