Sommario Rassegna Stampa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario Rassegna Stampa"

Transcript

1 Sommario Rassegna Stampa Testata Titolo Pag. Rubrica Adnkronos.com/IGN 16/01/2015 AGRICOLTURA, UTILIZZATI APPIENO I FINANZIAMENTI EUROPEI Bresciaoggi 16/01/2015 GIANNI FAVA: "POLITICHE AGRICOLE ALLA REGIONE" 4 17 Corriere di Siena e della Provincia 16/01/2015 PREDATORI E UNGULATI PROBLEMA FUORI CONTROLLO GLI AGRICOLTORI SENESI SARANNO RICEVUTI DAL PREFETTO 20 Gazzetta del Sud 16/01/2015 CHIUSE IN UN ANNO 540 AZIENDE SI INVESTE IN "SOPRAVVIVENZA" 6 9 Gazzetta di Mantova 16/01/2015 FAVA AGLI STUDENTI: LAVORATE IN AGRICOLTURA 8 9 Gazzetta di Mantova 16/01/2015 POLITICA E AGRICOLTURA, GIORNATA DI INCONTRI 9 9 Gazzetta di Modena Nuova 16/01/2015 "SALVIAMO IL MADE IN ITALY DALLE AGROMAFIE E DAI FALSI" il Giornale di Brescia 16/01/2015 DELEGA AGRICOLTURA ALLA REGIONE: "STRUTTURA PIU' SOLIDA" 12 6 Il Giorno - Ed. Sondrio 16/01/2015 "TROPPI CERVI MA LA RISERVA NON CI SENTE" 13 8 Il Quotidiano di Sicilia 16/01/2015 GREEN IN AGRICOLTURA NON E' ABBASTANZA Il Quotidiano di Sicilia 16/01/2015 AGRICOLTURA APPETIBILE, MAFIA IN AGGUATO Il Resto del Carlino - Ed. Modena 16/01/2015 CILIEGIA, UN FRONTE COMUNE PER PRESSARE 1'UE SULL'IGP Il Resto del Carlino - Ed. Rovigo 16/01/2015 AGRICOLTORI A SECCO PER COLPA DEI PREDONI 17 Ilnazionale.it 16/01/2015 BORDIGHERA A FEBBRAIO APPUNTAMENTO CON L'AGRICOLTURA 'DAGLI OGM ALLA BIODIVERSITA'' 12 La Nazione - Ed. Livorno 16/01/2015 IMU, LA MAZZATA FINALE PER GLI AGRICOLTORI La Nuova Sardegna - Ed. Nuoro/Provincia/Bosa 16/01/2015 AGRICOLTORI IN CRISI PER LA LUNGA SICCITA': L'ENAS NON RISPONDE 28 la Provincia Pavese 16/01/2015 VINO, COLDIRETTI PLAUDE ALLA LEGGE OLIVIERO "PIU' PESO AGLI AGRICOLTORI NEI CONSORZI" 6 LA SICILIA 16/01/2015 LA SICILIA OSTAGGIO DELLE AGROMAFIE IN ITALIA E' UN BUSINESS DA 15,4 MLD 18 La Voce di Romagna Forli' Cesena 16/01/2015 LE TASSE IN AGRICOLTURA L'Unione Sarda 16/01/2015 QUARANTA GIORNI SENZ'ACQUA LA RABBIA DEGLI AGRICOLTORI 26 SardegnaReporter.it 16/01/2015 PESTE SUINA, LA COMMISSIONE EUROPEA HA FIDUCIA NELLAZIONE DELLA SARDEGNA Economiasicilia.com 15/01/2015 AGRICOLTURA, PROPOSTA ALIQUOTA 4% PER ORIGANO 29 Info-salento.it 15/01/2015 ORA LA XYLELLA FASTIDIOSA E' TRA LE PRIORITA' DELL EUROPA La Provincia Frosinone 15/01/2015 "METTIAMO GLI AGRICOLTORI IN GRADO DI TUTELARSI IMPORTANTE L'IMPEGNO DELLA REGIONE LAZIO" 6 La Cittadella 19/12/2014 AGRICOLTURA SOCIALE OPPORTUNITA DA COGLIERE Rubrica Giustizia 19 Avvenire 16/01/2015 BOOM AGROMAFIE CRESCONO FILIERA E CAPITALI SPORCHI (A.Guerrieri) 35 Rubrica Unione Europea XVI il Gazzettino 16/01/2015 VONGOLARI A VENEZIA CONTRO I VINCOLI UE 37

2 ADNKRONOS.COM/IGN (WEB2) 1 / sfoglia le notizie ACCEDI REGISTRATI METEO SEGUI IL TUO OROSCOPO Milano Ariete Fatti Soldi Salute Cultura Intrattenimento Magazine Sostenibilità Immediapress Multimedia AKI Cronaca Politica Esteri Sport Regioni e Province PA Informa Istituzioni Video News Tg AdnKronos Fatti. PA Informa. Economia, affari e finanza. AGRICOLTURA, UTILIZZATI APPIENO I FINANZIAMENTI EUROPEI. ECONOMIA, AFFARI E FINANZA Fonte: regione marche AGRICOLTURA, UTILIZZATI APPIENO I FINANZIAMENTI EUROPEI. 33 % 33 % 33 % Cerca in PA We're Sorry :( This device does not support HTML5 Video playback. Annunci Google Pannelli Solari - Prezzi Oggi costano oltre il 70% in meno. Scopri perchè! preventivi.it Mi piace Mi piace Condividi 0 Tweet 0 Consiglia Video Articolo pubblicato il: 15/01/2015 L agricoltura delle Marche ha utilizzato al massimo i finanziamenti europei riuscendo a spendere tutte le risorse assegnate. Lo comunica con soddisfazione l assessore Maura Malaspina che specifica: Nonostante il periodo difficile, le nostre aziende hanno continuato ad investire sulle produzioni agricole e per questo voglio ringraziare gli imprenditori agricoli che sono la speranza economica per il rafforzamento della qualità paesaggistica e turistica di questa regione. Un plauso va anche ai dirigenti e funzionari regionali dell agricoltura che hanno lavorato per non far tornare indietro nemmeno un centesimo a Bruxelles. Ringrazio il mondo delle associazioni di categoria agricole che hanno supportato gli imprenditori e collaborato con la Regione. Il PSR Marche ha avuto una dotazione di circa 480 milioni di Euro. Nel corso dell ultimo Consiglio regionale è stato deliberato lo spostamento di risorse tra Assi di 13 milioni che rappresenta quindi solo il 1,3% dell intero Programma. Come lo scorso anno, pertanto, anche nel 2014 sono stati proposti adeguamenti minimali al piano finanziario e piccoli adeguamenti ad alcune schede di misura. In particolare le modifiche hanno riguardato: Aumento di dotazione per la misura 125 (infrastrutture irrigue) pari a Aumento di dotazione per la misura 211 (Indennità aree montane) pari a Aumento di dotazione per la misura 212 (indennità aree svantaggiate) pari a Aumento di dotazione per la misura 221 (rimboschimenti) pari a Aumento di dotazione per i GAL (Aree Leader) pari a I fondi sono prelevati da misure che hanno registrato economie di spesa per mancato interesse da parte dei beneficiari o per ritardi attuativi (come avvenuto da parte delle Province) con la riattribuzione agli stessi territori ma con il coinvolgimento dei GAL. Se consideriamo - aggiunge l assessore - che la programmazione è stata effettuata nel 2007, lontano più di sette anni in termini di tempo, ma che rappresenta addirittura un altra era storica in termini socio-economici a causa dalla crisi che ci perseguita dal 2009, questa variazione finanziaria è assolutamente insignificante. Peraltro destinare risorse aggiuntive alle misure ambientali, alle aree interne, all ambiente e ai rimboschimenti e al potenziamento delle infrastrutture irrigue che riducono lo spreco della risorsa idrica, ci è sembrata una scelta estremamente positiva per la nostra regione. Per ciò che riguarda la nuova programmazione sono arrivate in questi giorni le osservazioni della Per non pagare le tasse 'regalava' tutto al genero, denunciata odontoiatra Usa, poliziotto si sente male: detenuto gli salva la vita Forestale, 70mila controlli Cites nel Uccelli e rettili in testa ai sequestri Pag. 2

3 ADNKRONOS.COM/IGN (WEB2) 2 / 2 Commissione Europea e l assessorato all Agricoltura si prepara ad avviare i tavoli con il mondo agricolo per la condivisione del successivo percorso di negoziato con l UE. Tutte le Regioni hanno avuto centinaia di osservazioni dalla UE e a chi legge nelle scelte regionali la mancanza di precisione non ha capito che l orientamento che abbiamo voluto imprimere al nuovo PSR è stato quello di una programmazione il più possibile snella, che lasciasse ampio spazio di manovra per i prossimi 8 anni, evitando di ricorrere alle continue micro modifiche del programma e cercando di evitare il più possibile lacciuoli burocratici comunitari. Il PSR Marche analogamente a tutti gli altri programmi di sviluppo italiani (con poche eccezioni) sarà approvato a partire dagli inizi del mese di maggio 2015, subito dopo l adozione delle modifiche del bilancio pluriennale previste dalla Commissione Europea. TEMI CALDI DELLA GIORNATA GRETA E VANESSA PAPA FRANCESCO NAPOLITANO CHARLIE HEBDO Comunicato stampa Mi piace Mi piace Condividi 0 Tweet 0 Consiglia ARTICOLI CORRELATI: IdNews=24588 In Evidenza TAG: agricoltura, dotazione, finanziamento Speciale oroscopo 2015, tutte le previsioni segno per segno Annunci Google Ristrutturazione Bagno Confronta 5 Preventivi Gratuiti e Scegli il Migliore della Tua zona preventivi.it Prestiti a Pensionati Agevolazioni Inps fino a Richiedi Preventivo Online! Ora anche in versione App e ebook il Libro dei fatti 2014, il bestseller che da 24 anni racconta l'italia e il mondo Lavora con Adnkronos, invia la tua candidatura Novità Fotovoltaico 2015 Il Fotovoltaico a casa conviene? Le 3 novità che cambiano il mercato Impara l Inglese Online Corso Inglese con 144 Videolezioni. Impara l'inglese Gratis. Iscriviti! Commenti Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI PA Informa, la più grande banca dati italiana sulla comunicazione della pubblica amministrazione L Italia che non ti aspetti. La cultura come motore di sviluppo Arte Fiera, Campagnoli: è piattaforma di riferimento sistema e cresce ancora Energia, on line nuova newsletter Gme Pag. 3

4 14 1 Pag. 4

5 17 1 Pag. 5

6 20 1 / 2 Pag. 6

7 20 2 / 2 Pag. 7

8 9 1 Pag. 8

9 9 1 Pag. 9

10 9 1 / 2 Pag. 10

11 9 2 / 2 Pag. 11

12 12 1 Pag. 12

13 6 1 Pag. 13

14 8 1 Pag. 14

15 18 1 Pag. 15

16 15 1 Pag. 16

17 15 1 / 2 Pag. 17

18 15 2 / 2 Pag. 18

19 ILNAZIONALE.IT (WEB2) 1 / 2 Aprire Circolo Privato Ecco la Guida Completa! Come Fare Passo-Passo. Scopri ora Facebook Twitter RSS Direttore Meteo EDIZIONI LOCALI: IMPERIA CUNEO SAVONA COSTA AZZURRA VALLE D'AOSTA BIELLA VERONA Prima Cronaca Politica Eventi e Turismo Sport Tutte le notizie EVENTI E TURISMO venerdì 16 gennaio 2015, 08:01 Bordighera a febbraio appuntamento con l'agricoltura 'Dagli Ogm alla Biodiversità' 0 Consiglia Condividi 0 IN BREVE venerdì 16 gennaio Biella, un weekend da passare "Magicamente" (h. 08:01) Dal domenica prossima al 25 gennaio a Sanremo la settimana di preghiera 'Dammi un po' d'acqua da bere' (Giovanni 4,7) (h. 07:51) Tutti gli appuntamenti di oggi a Biella e nel biellese (h. 07:46) San Lorenzo al Mare: domani sera con il Teatro dell'albero va in scena 'Fiore di Cactus' (h. 07:44) Oggi al cinema (h. 07:40) Pag. 19

20 ILNAZIONALE.IT (WEB2) 2 / 2 Dissodare i numerosi luoghi comuni: ricordare quali danni abbia prodotto l'agricoltura 'moderna', dalla 'Rivoluzione Verde' ai semi ibridi per spiegare le ragioni profonde dell'agricoltura contadina, l'unica davvero innovativa e in grado di garantire il cibo per tutti. Manifesto per l'agricoltura contadina racconta i valori di cui sono custodi oggi i contadini: la terra fertile, la diversità agricola, le nuove relazioni solidali con i consumatori tramite la vendita diretta e i gruppi d'acquisto. Una semente fertile, quella del 'movimento contadino' In Italia e nel mondo, e anche nella nostra provincia, un numero sempre maggiore di contadini e piccoli agricoltori si organizzano in reti per difendere l agricoltura contadina e i suoi attori, uomini e donne che in tutto il mondo, da sempre coltivano la terra prima di tutto per vivere dei suoi frutti e solo poi per farne commercio. Sono loro che possono davvero garantire la sicurezza alimentare nel mondo, al contrario delle monocolture dell industria agro-alimentare. Saluzzo: al via la stagione 2015 del teatro civico Politeama (h. 07:15) giovedì 15 gennaio Mondovì: il "Baretti" torna a essere, anche nel 2015, luogo di cultura e divertimento (h. 19:35) Settimana Bianca in movimento (h. 19:15) In chamin al suono della ghironda: sabato 24 gennaio alla Bocciofila cuneese (h. 19:08) Savona: Domani presentazione dei lavori di restauro del tetto del Duomo (h. 18:42) Leggi le ultime di: Eventi e Turismo Una fotografia inedita del 'movimento contadino' spiegata da Davide Ciccarese: un intreccio che va da 'Rete Semi Rurali' a 'Civiltà Contadina', da 'Genuino Clandestino', 'Via Campesina', 'R&B Agricoltura' e che impugna falce e rastrello contro leggi e burocrazia infestanti, brevetti sulle sementi, Pac iniqua. Sabato 7 febbraio alle 18, alla Libreria Mondadori di Bordighera 'R&B Agricoltura' presenta 'Brevettare la vita? Dagli OGM, alla biodiversità; dall'autoproduzione all'apicoltura urbana' con Fiorenzo Gimelli, Davide Ciccarese, Antonio Barletta e Marco Damele. Leggi l articolo completo: Articoli sullo stesso argomento: Sponsor (4WNet) Bordighera: alla Libreria Mondadori un nuovo incontro organizzato dalla 'R&B Agricolt... AGRICOLTURA: Valle d'aosta prima regione senza Ogm 'al cento per cento' Normalità e dintorni. Uno sguardo all'anno appena trascorso sui mercati finanziari Bordighera: il 7 febbraio prossimo alla libreria Mondadori "Brevettare la vita? Dagli... Titolo: Imprenditore agricolo professionale (iap) società agricola e agriturismo "L'agricoltura veronese tra competitività, innovazione e sostenibilità". Ti potrebbero interessare anche: Bordighera: il 7 febbraio prossimo alla libreria Mondadori "Brevettare la vita? Dagli OGM, alla biod... AAA Cercasi passaggi auto. Offri un passaggio: risparmi e viaggi in compagnia. (blablacar.it) Bordighera: alla Libreria Mondadori un nuovo incontro organizzato dalla 'R&B Agricoltura' Taggia: domenica 8 febbraio appuntamento con la gara podistica amatoriale 'Corsa Storica' SCI: Dal 2 febbraio Campionati Truppe alpine 'Seminare cultura&con R&B Agricoltura'. Grande soddisfazione per lo scambio di semi e varietà antich... Prima Redazione Invia un Comunicato Stampa Pubblicità Link Utili Scrivi al Direttore Pag. 20

21 12 1 Pag. 21

22 27 1 Pag. 22

23 28 1 Pag. 23

24 6 1 Pag. 24

25 18 1. Pag. 25

26 33 1. Pag. 26

27 SARDEGNAREPORTER.IT (WEB) 1 / 2 Home La testata Redazione Archivio Accedi Informativa Contattaci Cerca nel sito ATTUALITA SPORT RUBRICHE POLITICA LE PROVINCE EDITORIALI IL MIS FATTO QUOTIDIANO FESTE DI SARDEGNA FISCO E TRIBUTI SALUTE E BENESSERE ANNUNCI Riforma degli NEWS Enti locali. DEL Erriu: GIORNO nessuna visione Cagliaricentrica Peste suina, la Commissione europea ha fiducia nell azione della Sardegna A Cardedu la 4 edizione del Sardinia Trail Ti trovi in: Home / Attualita'» Peste suina, la Commissione europea ha fiducia nell azione della Sardegna Peste suina, la Commissione europea ha fiducia nell azione della Sardegna Inserito in Attualita', POLITICA il 16 gennaio 2015 Bandiere Acquista bandiere on line Bandiere per Enti ed Alberghi stampa o scarica Arrivano in Sardegna dall Europa un milione e 80mila euro per cofinanziare il Piano d azione straordinario per l eradicazione della peste suina africana. L ha deciso ieri la Commissione Europea, aprendo così grande credito al Piano approvato in Giunta a novembre scorso con l obiettivo di azzerare definitivamente l epidemia nel giro di pochi anni. Si tratta della prima tranche di un finanziamento che sarà incrementato a novembre prossimo. Il Piano sarà messo in atto da un Comitato ristretto d indirizzo che opererà attraverso una Unità di progetto. Gli interventi costeranno circa 4 milioni di euro all anno e, oltre all eradicazione dell epidemia, hanno come obiettivo il rilancio della produzione agroalimentare sarda garantendone qualità e sicurezza. L annuncio è stato dato oggi dagli assessori della Sanità e dell Agricoltura Luigi Arru ed Elisabetta Falchi che hanno ufficialmente presentato alle due Commissioni competenti del Consiglio regionale, in seduta congiunta, i due esperti che collaboreranno con la Regione: Josè Manuel Sanchez- Vizcaino del Centro de Investigacion Visavet di Madrid, considerato il massimo esperto di peste suina africana e di piani per eradicarla e ingaggiato attraverso una convenzione triennale da 100mila euro con l Universita di Madrid, e Alberto Laddomada, vice capo unità della direzione generale Salute e tutela dei consumatori ed esperto riconosciuto in materia di peste suina africana, che dalla Direzione Generale della Sanità della Commissione europea sarà distaccato in Sardegna per sei mesi, con costi a carico della stessa Ue. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i presidenti delle commissioni Sanità, Mondo Perra, e Agricoltura, Luigi Lotto. Prezzi di un montascale? offertarapida.it/montascale Entro 1 ora 3 preventivi. Solo marchi leader. Risparmio del 30%! Google Plus Sardegna Reporter Facebook Trovaci su Facebook Segui sardegnareporter.it Mi piace sardegnareporter.it piace a persone. Pag. 27

28 SARDEGNAREPORTER.IT (WEB) 2 / 2 LDO Regulators Laurea On Line Incontrare con Meetic Guadagna da Oro&Petrolio Inglese - Test e Verifica Impara l Inglese Online Twitter Sardegna su Twitter Sardegna dispone di 10 seguaci Vuoi aprire una attività? lali SitoIdea.it tonio rosso RITA SANNA Cerca Single In Zona Trova casa su Casa.it Opzioni Binarie Marzia Blog AmorosoTeleOK.it Giulia Satta DIECI MILIONI PER I RECINTI Ci sono 10 milioni di fondi messi a disposizione dall Agricoltura, al momento in capo ad Argea, che saranno utilizzati per dare i mezzi agli allevatori virtuosi per proseguire con la loro attività, cominciando a costruire i recinti per evitare il pascolo brado, chi alleva in sicurezza potrà inoltre beneficiare del benessere animale, allargato in questo caso al settore suino dice l assessore dell Agricoltura Falchi. E poi è fondamentale il gruppo di lavoro, il fatto che ci sia una catena di comando, un gruppo che sa cosa fare e agisce immediatamente, cosa che finora non era affatto così scontata. Stereorama Plugin by MatiasMX MENTALITÀ DA CAMBIARE L assessore della Sanità è convinto che si tratti prima di tutto di una battaglia culturale. Andremo a parlare con gli allevatori, spiegheremo loro che allevare seguendo le regole è un opportunità e non un limite, e allo stesso tempo eviteremo l eccesso di controllo sugli allevatori professionisti che già lavorano molto bene. Di sicuro, non sarà un Far West con abbattimento selvaggio dei suini. Questa Giunta, con in testa il presidente Pigliaru, vuole affrontare e soprattutto risolvere questo problema storico per la Sardegna, siamo consapevoli del peso di una battaglia così importante, ma anche assolutamente decisi a portare a casa il risultato. IL CONTRIBUTO DEI SUPER ESPERTI Vizcaino, che con il suo Piano in Spagna ha di fatto azzerato la peste suina africana, assicura: Per la Sardegna un azione rapida. Possiamo farcela, l Isola ha le carte in regola per riuscirci, per riuscire a combattere questa terribile epidemia e far capire al mondo intero che i prodotti di questo territorio sono sicuri. Il danno economico provocato dalla peste suina nell Isola, ma in generale in Italia e in tutta l Europa, che è il primo esportatore di suini, è enorme: La Commissione Europea segue con molta attenzione la vicenda sarda assicura Laddomada C è preoccupazione ma anche la consapevolezza che finalmente ci si sta impegnando per risolvere questo problema, tanto che al di là del valore economico pur importante è significativa la decisione di finanziare il Piano, perché significa che lo considerano valido. IL PIANO IN CONSIGLIO Vizcaino e Laddomada, il cui incarico per conto della Regione è stato ufficializzato oggi, insieme agli assessori Arru e Falchi, hanno presentato nel pomeriggio il Piano alle Commissioni consiliari. L ha detto chiaramente il presidente Pigliaru e io sono assolutamente d accordo sottolinea Lotto Il risultato di questa battaglia vale una legislatura. Secondo Perra l allevamento dei suini alimenta una grande, importante economia che la peste suina rischia di far perdere alla Sardegna. Seguici Mi piace 0 Tweet 0 0 Condividi 0 Cagliari Expo, cinque mila imprese per venti milioni di visitatori. Riforma degli Enti locali. Erriu: nessuna visione Cagliaricentrica Pag. 28

29 ECONOMIASICILIA.COM (WEB) / 2 Home News La Sicilia verso Expo 2015 News Province News Sicilia Focus Editoriale Home News Agricoltura, proposta aliquota 4% per origano Agricoltura, proposta aliquota 4% per origano Postato da Economia Sicilia il 15/01/15 Nella legge di Stabilita 2015 ho presentato un emendamento per portare l aliquota fiscale per l origano a rametti o sgranato al 4%, equiparandola, cosi, alla percentuale gia in vigore per rosmarino, salvia e basilico. Tuttavia alcune agenzie di stampa hanno riportato erroneamente che la proposta mirava a prevedere un aliquota del 6%. Notizia ripresa successivamente da alcuni quotidiani nazionali e locali che ci hanno addirittura accusato di aver proposto un aliquota inesistente. Cosi la senatrice del Pd, Venera Padua, interviene per fare chiarezza su un suo emendamento alla Legge di Stabilita 2015 presentato insieme alla collega di partito Leana Pignedoli, della Commissione Agricoltura e riguardante l aliquota fiscale sull origano. In realta aggiunge Padua la questione e tutt altro che marginale nel settore dell agricoltura, solo per fare un esempio, in Sicilia ci sono, ad oggi, circa 200 ettari di superficie coltivati ad origano che interessano 50 produttori, oltre a diversi piccoli appezzamenti (inferiori ad un ettaro). In media, ogni ettaro di origano produce circa 10 quintali di prodotto secco che viene venduto a circa 8 euro/kg per una produzione vendibile di circa 1,6 milioni di euro, solo in Sicilia, dove incide al 22% un volume di Iva pari a euro. Con un aliquota al 4% si otterrebbe un risparmio di ben euro. E quindi evidente quanto sia importate per la produzione dell origano siciliano abbassare l aliquota. La proposta, di cui mi faro ancora portavoce con la senatrice Pignedoli anche in altri provvedimenti utili al riguardo, puntava solo ad inserire in Pag. 29

30 ECONOMIASICILIA.COM (WEB) questa lista di prodotti anche l origano. Tutto qui, non abbiamo mai ipotizzato aliquote fuorilegge!, conclude la senatrice Padua. (ITALPRESS) Potrebbero interessarti anche: / 2 Ragusa. Lo chef Accursio Capraro rileva La locanda del colonnello a Modica Regione: Crocetta crisi politica è manovra precongressuale Pd Legalita': Ars boccia norma su incarichi e consulenze a condannati Recenti da Video Gallery Regione: Crocetta Pd non ha condiviso nulla del mio percorso Lavoro: Arancio e Alloro servono 2 mln per reddito minimo inserimento Nasce il circuito scritto, nuova frontiera della tecnologia 11/10/14 Autore: Economia Sicilia Condividi questo articolo su Maltempo in Sicilia, allagamenti e strade interrotte 6/10/14 Ospire su TGR il Direttore dell USR Sicilia Altomonte, tema La Buona Scuola 6/10/14 Recenti Popolari Casuali Katainen appoggia riforme governo. Jobs act aiuterà i giovani 15/01/15 Germania, a sorpresa a fine 2014 il Pil accelera a +1,5% 15/01/15 Lavoro: sondaggio, giovani campani, siciliani e pugliesi i più flessibili 15/01/15 Pag. 30

31 INFO-SALENTO.IT (WEB) FUTURA INTERNATIONAL Home Chi Siamo Dove Siamo I nostri Servizi I Sondaggi di Info-Salento Adesione / Info Contattaci Assicurazioni & Pratiche automobilistiche Assicurazioni & Pratiche Automobilistiche Immobili in Affitto/Vendita Strutture ricettive e Ristoranti nel Salento Hotels Agriturismo/B&B Ristoranti Eventi nel Salento Feste Sagre Concerti Mostre Altri Newsletter Iscrizione Cancellazione Link utili Link utili Dalla rubrica: Cronaca XYLELLA, NUOVI FONDI DALL'EUROPA Ora la Xylella fastidiosa è tra le priorità dell Europa. Ora la Xylella fastidiosa è tra le priorità dell Europa. Due giorni fa, la Commissione Europea ha risposto alla sollecitazione degli europarlamentari del Pd, Elena Gentile, Massimo Paolucci e Paolo De Castro, che nel mese di novembre avevano chiesto più attenzione verso l emergenza scatenata dal batterio che ha distrutto migliaia di ulivi nel Sud Salento. Nella lettera di risposta, la Commissione rassicura gli europarlamentari, sottolineano come l Ue, nel definire le linee di ricerca per il programma Horizon 2020, abbia previsto di inserire la questione Xylella fastidiosa. «Una buona notizia - commenta Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale - perché attraverso quel programma si potranno avere dei cospicui finanziamenti destinati alla ricerca. Il commissario nella sua lettera ci ha dato un articolata spiegazione sull attività avviata per contrastare il batterio». L elemento più importante resta però il fatto che l Unione Europea voglia potenziare al massimo il programma di ricerca, prevedendo un capitolo specifico proprio sul batterio che, per la prima volta, ha colpito gli ulivi della Puglia. A tal proposito, è bene sottolineare che si tratta di un batterio che attacca solo l ulivo e non la vite e gli agrumi, come si era paventato in questi giorni, dopo l allarme lanciato dall Autorità europea sulla sicurezza alimentare, che ha detto solo che la movimentazione delle piante potrebbe acuire il rischio di nuove subspecie del batterio capaci di attaccare anche la vite, gli agrumi, i mandorli e quant altro». L Europa ha promesso di dedicare al problema massima attenzione e finanziamenti, ma ci vorrà del tempo, minimo cinque-sei mesi. «In attesa che l Europa completi questo percorso, è fondamentale che l Italia metta in moto degli iter per avviare dei programmi di ricerca specifici, sia attraverso i Piani di sviluppo rurale regionali, si attraverso il Cra nazionale - aggiunge De Castro -. Per questo, bisogna subito cercare di attivare i canali per ottenere risorse nazionali e regionali per avviare robustamente un programma di ricerca per combattere il batterio». Sulla questione Xylella resta aperta anche la partita della nomina del commissario straordinario. «Su quello già l estate scorsa ho detto che è necessario avere una figura che possa riunire insieme la responsabilità di una gestione degli impegni che Bruxelles ci chiede - conclude il presidente De Castro -. Però è importante che il commissario abbia i poteri, sia cioè nominato dal presidente del consiglio. Non servono coordinatori, ma una persona che agisca». Sull emergenza Xylella torna ancora una volta il parlamentare Pd Salvatore Capone, che ieri ha scritto al ministro Maurizio Martina sollecitando la nomina del commissario straordinario, «o altro soggetto equivalente, in modo tale da poter ragionevolmente immaginare di poter attuare tutto quanto necessario a tutela del territorio, delle imprese, delle produzioni d eccellenza, dei consumatori. Mi associo a quanti in questi giorni, giustamente allarmati, hanno sottolineato come non sia possibile affrontare una questione straordinaria con mezzi ordinari». Anche il consigliere regionale del Pd, Sergio Blasi, ha sottolineato come «il ministero dell Agricoltura non può non raccogliere l invito, che viene dalla Confederazione degli Agricoltori, di nominare un commissario per l emergenza Xyella. È evidente come ci sia bisogno di intervenire con più decisione rispetto a quanto è stato fatto finora». Parla invece di «vergognosi ritardi» l onorevole di Forza Italia, Rocco Palese: «Ormai è un anno che si parla della nomina del Commissario e della creazione di una struttura emergenziale con poteri straordinari come unica soluzione, condivisa da tutti, per gestire il disastro, ma del commissario ancora non c è neanche l ombra. Ci chiediamo chi ostacola questa nomina e perche?». Intanto, domani si torna a parlare di Xyella, in un convegno intitolato Le grandi fitopatie - Una minaccia da risolvere per il territorio e la società, organizzato dalla Cia, nel Castello di Gallipoli. : 15/01/2015. Fonte Notizia: Maria Claudia Minerva, Nuovo Quotidiano di Puglia Comuni della provincia di Lecce Acquarica del C. Alessano Alezio Alliste Andrano Aradeo Viaggi culturali in Puglia Partners Commerciali Shuttle/Navetta nei comuni di... SALENTO da scoprire... Quotidiani Visitatori Disclaimer Disclaimer << Home Page Pag. 31

32 Pag. 32

33 Settimanale / 2 Pag. 33

34 Settimanale / 2 Pag. 34

35 / 2 Giustizia Pag. 35

36 / 2 Giustizia Pag. 36

37 XVI 1 Unione Europea Pag. 37

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Pagina 1 di 5 Giovedì, 8 Maggio 2008 Notizie Web Politica NOTIZIE Cronaca Economia Esteri Politica Scienze e Tech Spettacoli Sport Top New MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Presentata

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura ABBONATI RIVISTE ONLINE! TROVA AZIENDE EDILBOX CONTATTI HOME NEWS! AZIENDE ECONOMIA EDILIZIA IMMOBILI APPUNTAMENTI! LEGGI & NORME Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura CERCA

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 A S S E 2 : M I G L I O R A M E N T O D E L L A M B I E N T E E D E L L O S P A

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.7.2005 COM(2005) 304 definitivo 2005/0129 (CNS) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

DECRETO N. 20 del 09.07.2013

DECRETO N. 20 del 09.07.2013 L Assessore DECRETO N. 20 del 09.07.2013 Oggetto: Modifiche al Decreto attuativo del Piano straordinario di eradicazione della Peste Suina Africana. Anni 2012 e 2013. VISTO lo Statuto Speciale della Regione

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA

DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA OGGETTO DELIBERA N. 4 DEL 09/01/06 REG. CE N 1257/99 PIANO DI SVILUPPO RURALE - ANNUALITÀ 2006 - PRESA D`ATTO DELLE PREVISIONI FINANZIARIE DI PROVINCE E COMUNITÀ MONTANE

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 ASSESSORADU DE S AGRICULTURA E REFORMA AGROPASTORALE PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 MISURA 214 - PAGAMENTI AGROAMBIENTALI AZIONE 3 - TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

COORDINAMENTO Regione VENETO. LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto

COORDINAMENTO Regione VENETO. LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto COORDINAMENTO Regione VENETO LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto 1 1) CONTESTO ISTITUZIONALE, RIFORME E ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA La governabilità del sistema Paese, la sua

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese PRIMA GIORNATA CIA IN EXPO Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese 5 maggio 2015 AUDITORIUM DI PALAZZO ITALIA PADIGLIONE ITALIA EXPO MILANO 2015 Cia è main partner del parco della biodiversità

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

FAQ: Condizionalità. Cosa si intende per condizionalità?

FAQ: Condizionalità. Cosa si intende per condizionalità? FAQ: Condizionalità Cosa si intende per condizionalità? La condizionalità è una delle maggiori novità introdotte dalla Politica Agricola Comune (PAC) approvata nel 2003. Rappresenta l insieme delle norme

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

PER UN PUGNO DI SEMI

PER UN PUGNO DI SEMI GREEN CROSS ITALIA Tel. 06.36004300-06.45597291 SEGRETERIA PERMANENTE DEL CONCORSO Immagini per la Terra Sito web www.immaginiperlaterra.i 00192 Roma Via dei Gracchi, 187 e-mail concorso@immaginiperlaterra.it

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20%

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20% Allegato A PARTE I Determinazione delle ore lavoro per realizzare la condizione di principalità di cui all'articolo 6, comma 3, lettera a) della l.r.30/2003. (42) 1. PREMESSA L imprenditore agricolo che

Dettagli

Che cosa ne pensano le rappresentanze del mondo agricolo

Che cosa ne pensano le rappresentanze del mondo agricolo 30 AGRICOLTURA LA RIFORMA DELLA PAC Che cosa ne pensano le rappresentanze del mondo agricolo Un rilevante progresso comunitario Giorgio Ferrero Presidente Coldiretti Piemonte Il provvedimento, frutto della

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli