Rom. rtigiana SENZA IMPRESA NON C È ITALIA. RIPRENDIAMOCI IL FUTURO. La rivista dell Artigianato e delle PMI di Roma e Provincia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rom. rtigiana SENZA IMPRESA NON C È ITALIA. RIPRENDIAMOCI IL FUTURO. La rivista dell Artigianato e delle PMI di Roma e Provincia"

Transcript

1 NOI & l Impresa Settimanale della Confartigianato Anno XXIV n. 6 del 9/05/2014 Poste Italiane s.p.a. Sped.abb.post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46), art. 1 comma 1, DCB Po Rom rtigiana La rivista dell Artigianato e delle PMI di Roma e Provincia SENZA IMPRESA NON C È ITALIA. RIPRENDIAMOCI IL FUTURO AREE D IMPRESA due nuove categorie rappresentate da Confartigianato Imprese Roma MERCATI Confartigianato apre le porte alle imprese romene EVENTI & TERRITORIO Le visite guidate per gli Associati

2

3 Rom rtigiana EDITORIALE MAURO MANNOCCHI Presidente di Confartigianato Imprese Roma NOI & l Impresa Settimanale della Confartigianato Anno XXIV n. 6 del 9/05/2014 Poste Italiane s.p.a. Sped.abb.post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46), art. 1 comma 1, DCB Po Autorizzazione del Tribunale di Firenze n 4161 del 12/12/1991 Direttore Responsabile Giorgio Guerrini Coordinamento Editoriale Confartigianato Roma Azzurra Cappelli Progetto Editoriale MG Media Group s.r.l. Via Mario Romagnoli, Roma tel. 06/ Direttore Editoriale Marco Galletti Sub Editor Barbara Mattei Redazione MG Media Group Beatrice Mazzini, Dora Mucchi Lugli, Francesco Ricci Progetto Grafico e Impaginazione Annalisa Marzano Hanno collaborato Sergio Bonetti, Riccardo Bucci, Meryem Zeynep Caytak, Mario De Carolis, Elisabetta Galletti, Daniela Spinosa, Sara Terreni, Mirko Turchetti Stampa Rindi Il nuovo numero del nostro magazine si presenta a tutti i soci ricco come sempre di rubriche e informazioni, spunti e novità: segnaliamo innanzitutto Eventi&Territorio, pensato per tutti gli associati che complice l'imminente bella stagione vogliono vivere in maniera diversa e consapevole il proprio tempo libero e la propria città con le sue infinite risorse... con l'ulteriore soddisfazione di poter accedere alle tante agevolazioni previste dalle nostre convenzioni! Irrinunciabile l'appuntamento con le News, Il Punto e Sviluppo Sostenibile: dedicate alle possibilità di progettualità e start up messe in campo dalla Camera di Commercio di Roma, alle sfide della Green Economy e all'eccellenza del Made in Italy che sempre più trova molteplici sbocchi on line, tutte sembrano pervase da un vento primaverile che invita a fare... impossibile stare fermi ora! Da non perdere poi l'articolo dedicato alla mobilitazione nazionale delle piccole e medie imprese, che analizza i dati sconcertanti relativi alla crisi e al suo impatto su di esse, che da sole valgono più dei due terzi del fatturato italiano e che pure continuano ad essere martoriate da una tassazione che non ha eguali in Europa. Ecco perché le parole riprendiamoci il futuro non devono risuonare solo come uno slogan ma come un vero e proprio imperativo categorico cui la politica non si sottragga più. Infine, da non perdere, il reportage dedicato all'evento La RIeVOLUZIONE DELLE IDEE, una otto giorni tutta dedicata alle nuove tendenze dell'artigianato Made in Italy, e l'intervista a Mirko Coratti, presidente dell'assemblea Capitolina: anche lì le novità in fermento sono molte, e ci auguriamo tutti confluiscano in un maggiore, futuro benessere per i cittadini e le imprese di Roma e del Lazio. con il contributo di SOMMARIO 02. Chi siamo/categorie Associati 03. News 06. L'Intervista 08. Aree d'impresa 10. Tradizione & Innovazione 12. Il Punto 14. PMI - Piccole e Medie Imprese 16. Sviluppo Sostenibile 18. Mercati 22. Giovani Imprenditori 24. Agenda Fiscale 26. Eventi & Territorio 28. Servizi Confartigianato 30. Convenzioni 32. Sedi - Tesseramento 1

4 chi siamo Confartigianato Imprese Roma rappresenta circa imprese su tutto il territorio di Roma e Provincia. È un associazione fondata sulla libera adesione e aperta a tutte le componenti settoriali e culturali dell artigianato e della piccola e media impresa, fornisce non solo risposte, servizi e aggiornamenti di natura giuridico-fiscale e normativa, ma si propone anche come valido punto di riferimento per sviluppare quelle energie positive che meglio rispondono alle sfide che tutti ci troviamo ad affrontare ogni giorno. L Associazione è orgogliosa di rappresentare migliaia di imprese che danno ricchezza e occupazione al nostro Paese. Confartigianato Imprese Roma è al fianco degli artigiani e dei piccoli imprenditori offrendo numerosi servizi: credito agevolato, formazione, iscrizioni ad albi e ruoli, assistenza legale, rappresentanza sindacale e politiche del lavoro, ambiente ed igiene, sicurezza e qualità. In Confartigianato Imprese Roma ogni impresa associata appartiene ad una specifica categoria sulla base dell attività e del mestiere svolto. Ad oggi sono presenti 11 categorie: autoriparazione, alimentazione, artigianato artistico, trasporti, meccanica di produzione, impianti, edilizia, servizi funebri, innovazione, tecnologia, investigazione, vigilanza e sicurezza, legno e arredo. Confartigianato Imprese Roma, da sempre vicina alle esigenze dei cittadini, ha sviluppato al suo interno il Sistema Confartigianato Persone per fornire risposte sempre puntuali e soddisfacenti con il sevizio di Patronato INAPA, il CAF e le Associazioni ANAP (Associazione Nazionale Anziani e Pensionati) ed ANCOS (Associazione Nazionale Comunità Sociali e Sportive). Imprese ROMA categorie e mestieri associati AUTORIPARAZIONE Meccanici, Elettrauto, Gommisti, Carrozzieri, Revisioni COSTRUZIONI ALIMENTAZIONE Panificatori, Pizzaioli ARTIGIANATO ARTISTICO Orafi, Ceramisti TRASPORTI Merci, Taxi, N.C.C IMPIANTISTI INNOVAZIONE, TECNOLOGIA, INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI POLO FUNERARIO MECCANICA DI PRODUZIONE Serramentisti LEGNO E ARREDO Legno INVESTIGAZIONE, VIGILANZA E SICUREZZA AUTORIMESSE E PARCHEGGI TURISMO E TERRITORIO 2

5 news a cura della Redazione Il bando start-up della Camera di Commercio di Roma: incentivi fino a euro La Camera di Commercio di Roma, nell'ambito delle proprie finalità di sostegno allo sviluppo economico e occupazione del territorio, ha adottato la misura "Pacchetto anticrisi - Bando Start Up" per sostenere lo start up aziendale al fine di abbatterne i costi e incentivare la concretizzazione di idee imprenditoriali e la nascita di nuove imprese. L'iniziativa è a supporto dell'avvio di una nuova attività e consiste in un contributo a favore di aspiranti imprenditori: la misura consisterà nell'abbattimento del costo del servizio di accompagnamento da erogarsi a favore dell'aspirante imprenditore, fino ad un massimo di 2.500,00 oltre IVA. Sono ammessi all'iniziativa coloro che intendono avviare una nuova impresa in Roma e Provincia. Confartigianato Imprese Roma sostiene l aspirante imprenditore per presentare la domanda di accesso al servizio. L aspirante imprenditore oltre al supporto per la specifica richiesta di contributo alla CCIAA di Roma, riceverà assistenza sul credito e sulle opportunità di finanziamenti pubblici attualmente attivi. Per maggiori informazioni Area Credito Confartigianato Imprese Roma Largo Carlo Salinari, Roma Tel Fax: AREE D IMPRESA: due nuove categorie rappresentate da Confartigianato Imprese Roma In casa Confartigianato Imprese Roma la primavera fa sbocciare due nuove categorie: Autorimesse & Parcheggi e Turismo & Territorio. Confartigianato Imprese Roma attraverso CO.PA.M. Consorzio Parcheggi e Mobilità, ha attuato un percorso di conoscenza e analisi delle caratteristiche del settore Autorimesse & Parcheggi e ha dato vita ufficialmente al suo gruppo di mestiere. In contemporanea nasce Turismo & Territorio, la nuova rappresentanza delle professionalità della categoria e nuovo punto di riferimento per le imprese ed i professionisti coinvolti in questo importante comparto economico. (continua a pagg ) LE VISITE GUIDATE PER GLI ASSOCIATI In esclusiva per i suoi Associati Confartigianato Imprese Roma attiva una convenzione per le visite guidate. Tra gli eventi organizzati: visita ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina; un interessante percorso a Ostiense, il quartiere più trendy della Capitale con due soste di approfondimento al cimitero acattolico e alla Centrale Montemartini; l esposizione in omaggio all artista messicana Frida Kahlo presso le Scuderie del Quirinale e la mostra dedicata ai Capolavori del Museo D Orsay organizzata presso il Complesso del Vittoriano. (maggiori informazioni a pagg ) 3

6 Confartigianato Imprese Lazio a Bruxelles Con una delegazione di 15 tra artigiani e funzionari, Confartigianato Imprese Lazio ha visitato il Parlamento Europeo a Bruxelles news Gli incontri, che si sono svolti nei giorni 8, 9 e 10 aprile, hanno avuto l intento di analizzare le tematiche connesse all Europa: la programmazione fino al 2020 per le micro e le PMI; la panoramica del programma COSME per la competitività delle imprese; le nuove direttive sugli appalti pubblici; le origini, i meriti e il funzionamento delle istituzioni europee. «Grazie all interessamento dell On.le Marco Scurria, abbiamo avuto modo di approfondire le opportunità offerte dall Europa alle micro e PMI mediante incontri con illustri funzionari del Parlamento Europeo e visite mirate alle Istituzioni ha commentato il Presidente regionale, Zsolt Keszi ora è necessario aprire un coordinamento a livello regionale sulle tematiche affrontate durante la missione e formare funzionari nelle nostre Associazioni per cogliere tutte le opportunità che l Europa ci offre». La Grande Bellezza del "Made in Rome" alla 78 Mostra Internazionale dell Artigianato di Firenze Il Consorzio FaròArte, in quanto espressione dell Artigianato Artistico di Eccellenza aderente a Confartigianato Imprese Roma, ha promosso la presenza del marchio Made in Rome alla Mostra Internazionale dell Artigianato, tenutasi dal 24 al 1 maggio presso la Fortezza da Basso a Firenze. Made in Rome ha proposto una selezione di opere creative scelte tra le eccellenze dei maestri artigiani romani, caratterizzati dall elevato standard di qualità e dalla pregiata raffinatezza estetica. L esposizione ha visto, tra queste, le opere delle botteghe artigiane artistiche di Carlo Meloni, di Giovanni Zanon e dei Fratelli Pascucci; i lavori in ceramica di Creart ; il sapiente filare della sartoria di Rita Zaralli per la stilista Francesca Liberatore; i gioielli in filo d oro al tombolo di Maria Di Benedetto; l opera del giovane scultore Jacopo Mandich; la rievocativa forma di comunicazione di "Insegne Antiche", insieme a quella del piano di comunicazione del patrimonio culturale nazionale Mirabilia concepito dalla Poliedro. FaròArte ha voluto inoltre porgere omaggio al capoluogo toscano mettendo a disposizione della mostra le viste di Roma e di Firenze nel 1500, due tavole inedite dell architetto Giancarlo Micheli: l augurio è quello di realizzare una nuova osmosi artistica e culturale tra le due città. 4

7 news PROGETTO ECOSOSTENIBILITÀ PRIMO SOPRALLUOGO GRATUITO L iniziativa progetto ecosostenibilità promossa da Confartigianato Imprese Roma nasce per promuovere l efficienza energetica dei vostri edifici, residenziali e commerciali. Il progetto si articola nei seguenti passaggi: - Valutazione personalizzata per ciascun intervento, delle opportunità tecniche ed economiche; - Miglioramento delle condizioni di comfort e sicurezza interne; - Riduzione delle spese di gestione. Confartigianato Imprese Roma, grazie al lavoro di tecnici specializzati, si pone come unico interlocutore accompagnando i clienti in tutte le fasi: dalla Diagnosi Energetica iniziale, fino alla realizzazione chiavi in mano degli interventi. Dopo il primo sopralluogo gratuito e senza ulteriori intermediari, vi verranno prospettati costi e risparmi per ogni singolo intervento, che potrà migliorare l efficienza e ridurre i costi di gestione della vostra proprietà. Sceglierete voi dove e con quale cifra intervenire e il risparmio associato. Alcuni degli interventi valutati nella diagnosi energetica: - Isolamento termico, involucro esterno e infissi; - Impiego di sistemi domotici di regolazione e gestione dei consumi; - Installazione di corpi illuminanti ad alta efficienza energetica - Adozione di sistemi di cogenerazione e trigenerazione; - Adozione di sistemi alimentati con fonti rinnovabili. Cosa è una diagnosi energetica? Si tratta di un analisi approfondita attraverso sopralluoghi e documenti per conoscere e quindi intervenire efficacemente sulla situazione energetica dell edificio. La diagnosi energetica si pone l obiettivo di capire quali sono le cause degli eventuali sprechi di energia e valutare quali interventi possono essere suggeriti all utente, sempre in un ottica di costi/benefici per ogni singolo intervento. Un piano energetico che valuti non solo la fattibilità tecnica, ma soprattutto quella economica delle azioni proposte. Per maggiori informazioni inviare un a: 5

8 l intervista MIRKO CORATTI Presidente Assemblea Capitolina di Barbara Mattei L efficientamento della Pubblica Amministrazione è oggi la questione più attuale, fuori e dentro il Campidoglio. Con il cosiddetto Salva Roma, decreto in materia di finanza locale, sono previste riduzioni dei costi sulle aziende municipalizzate: quali sono gli interventi che verranno posti in essere perché tale risparmio non si risolva in una indiscriminata serie di tagli? L efficientamento della Pubblica Amministrazione è un tema nazionale e non solo di Roma. La competitività delle nostre città passa anche per una nuova consapevolezza nel fare sistema. Non si può chiedere alle imprese maggiore responsabilità verso il territorio se poi le stesse si trovano a fare i conti con ritardi e inefficienze. Il cosiddetto Salva Roma è uno stimolo a razionalizzare le spese di Roma Capitale e delle aziende partecipate. Ciò non significa tagli indiscriminati ma verificare piuttosto se all interno di alcuni settori è possibile avviare una stagione virtuosa degli investimenti e della spesa. CHI È MIRKO CORATTI Nato a Roma, inizia la sua carriera politica presso il IV Municipio (attuale III Municipio). Presidente del Consiglio Comunale durante il mandato Veltroni, attualmente riveste l incarico di Presidente dell Assemblea Capitolina. Riduzione degli sprechi e non riduzione dei servizi: un obiettivo possibile, ma è necessario un cambio di mentalità. L assemblea capitolina è pronta ad affrontare questo cambiamento e cogliere l occasione per ridefinire gli obiettivi e le priorità di Roma Capitale? La Pubblica Amministrazione affronta una ristrutturazione per contenere i costi, ridurre gli sprechi, ottimizzare risorse e servizi: urgente è la creazione di un tessuto amministrativo che supporti concretamente la forza produttiva e imprenditoriale del Paese. Una questione che non coinvolge solo Roma, bensì l intero Paese. Con Mirko Coratti, Presidente dell Assemblea Capitolina, ci occupiamo di quanto sta accadendo a Roma La vera questione sulla quale ci dobbiamo cimentare è l enorme debito pregresso accumulato da Roma in oltre mezzo secolo. Si deve far fronte a questo problema razionalizzando la spesa senza ridurre i servizi, proponendo una visione nuova dell offerta dei servizi pubblici locali. L amministrazione deve alzare l offerta e la qualità delle prestazioni ai cittadini sfruttando la capacità e la flessibilità propria di una gestione privata. Roma ha le competenze per modi- 6

9 l intervista Il polo della produzione artigianale - Cittadella dell Artigianato Artistico - potrà diventare anche un luogo di formazione dove si potrebbe consentire ai giovani di conseguire un titolo di studio imparando anche un mestiere ficare la propria azione di governo attraverso una rinnovata collaborazione pubblico-privata. Sono convinto che l Assemblea Capitolina saprà cogliere le nuove opportunità ridefinendo gli obiettivi e le priorità per lo sviluppo futuro della Capitale. Oltre ai tagli si parla anche di investimenti: verso quali obiettivi e in quale entità? La situazione ci pone delle priorità che riguardano innanzitutto la manutenzione della città, il sostegno alle imprese e gli interventi nel sociale. La prima riguarda strade, scuole, verde pubblico Con il sindaco di Roma Ignazio Marino e il regista premio Oscar Paolo Sorrentino e beni culturali; l avvio di una straordinaria stagione di manutenzioni potrà sostenere la ripresa economica e agevolare l attività imprenditoriale; infine gli interventi a sostegno delle periferie dove più alto si manifesta il disagio sociale che è cresciuto con l acuirsi della crisi economica. Sono previsti piani di insediamento produttivi? Pensiamo alla Cittadella dell artigianato artistico, un luogo che riunisca le diverse maestranze artigiane per offrire al turista e al cittadino un contatto facilitato con le diverse espressioni di artigianato locale. Dalla crisi attuale dobbiamo uscire con la forza della tradizione manifatturiera del made in Italy. La cittadella dell artigianato romano è una risposta alle difficoltà degli operatori. La localizzazione in uno spazio fisico di una tradizione antica valorizzerebbe ulteriormente uno dei settori economici trainanti della capitale. L esposizione e la vendita di prodotti di qualità e pregio per i cittadini e per i turisti potrebbe favorire il rilancio del settore. Se a questo progetto aggiungiamo i piani di insediamento produttivo, con la realizzazione di una rete di servizi a supporto delle imprese e sostegni alle start-up, potremmo accelerare anche la ripresa economica e sociale. Infine, il polo della produzione artigianale potrà diventare anche un luogo di formazione dove, attraverso un percorso duale, si potrebbe consentire ai giovani di conseguire un titolo di studio imparando anche un mestiere. Per conservare la grande tradizione del made in Italy serve capacità imprenditoriale e formazione, e gli artigiani di Roma con il sostegno dell amministrazione Capitolina sono certamente in grado di essere ancora protagonisti del futuro di Roma. 7

10 LE NEW ENTRIES DELLE CATEGORIE Costituite due nuove rappresentanze di categoria che rivestono grande importanza a Roma e provincia: AUTORIMESSE & PARCHEGGI e TURISMO & TERRITORIO aree d'impresa a cura della Redazione 8 AUTORIMESSE & PARCHEGGI Confartigianato Imprese Roma attraverso CO.PA.M. ha attuato un percorso di conoscenza e analisi delle caratteristiche del settore Autorimesse & Parcheggi e ha dato vita ufficialmente al suo gruppo di mestiere. La Categoria Autorimesse & Parcheggi assicura un impegno costante nel difendere i diritti e lo sviluppo dell imprese rappresentate. Principali attività della categoria: Gestione e cura dei rapporti con enti istituzionali quali Comuni, Provincia Regione oltre che organi di vigilanza e controllo. Sensibilizzazione delle autorità competenti alla problematica relativa alla raccolta dei rifiuti per le utenze non domestiche. Informazione, aggiornamento e orientamento attraverso newsletter, circolari e pubblicazioni riguardo a tutta la normativa e la regolamentazione di settore. Promozione e valorizzazione dei servizi inerenti alla sosta e alla mobilità. Collaborazione con enti di formazione per la realizzazione di corsi rivolti al settore. All interno della Categoria Autorimessa e Parcheggi è presente il CO.PA.M. Consorzio Parcheggi e Mobilità che favorisce l aggregazione tra le imprese di questo comparto per sviluppare, diversificare e ampliare la propria offerta di servizi.

11 aree d'impresa Palazzo Farnese a Caprarola (VT) TURISMO & TERRITORIO Nuovo punto di riferimento per le imprese e i professionisti del settore, nasce la rappresentanza Turismo & Territorio. Presidente nominato è Stefano Albano, già presidente di Lazio Outdoor, il consorzio che riunisce le aziende del settore vacanze all'aria aperta con una ventennale esperienza nel segmento MICE e marketing turistico. Con la costituzione di questa categoria, Confartigianato Imprese Roma si prefigge di rappresentare gli attori del turismo romano: coloro che svolgono servizio di noleggio con conducente, le guide turistiche e gli interpreti e tutti i protagonisti del segmento turistico. Confartigianato intende realizzare una rete per migliorare i servizi della mobilità all insegna della trasparenza e della legalità. Attraverso un sistema capace di integrare le imprese tra loro e con il territorio, Confartigianato vuole investire nella formazione e nei processi organizzativi e aggregativi delle professionalità coinvolte, anche attraverso l interazione con le altre associazioni di categoria, per partecipare in maniera univoca e collettiva al progetto che pone il turismo al centro della città di Roma. Gli obiettivi sono volti a: Assumere la difesa della categoria sostenendo l'unità degli esercenti delle attività che offrono servizi turistici e svolgendo attività di assistenza sindacale a favore delle imprese associate. Promuovere le iniziative atte a favorire lo sviluppo economico e la formazione culturale e professionale delle imprese associate e dei lavoratori della categoria. Assumere la rappresentanza ufficiale delle categorie di fronte a qualsiasi autorità, ente o persona. Tenere costantemente informati i Soci sulle disposizioni, progetti, provvedimenti e situazioni che interessano le categorie. Concordare e dirigere le iniziative dei vari settori in cui si articoli l'attività turistica nelle forme e nei modi indicati. Stipulare e firmare i contratti e gli accordi locali e nazionali. Svolgere nell'interesse comune di tutti i Soci quegli altri compiti dei quali sia investita per Legge o per disposizioni amministrative. Promuovere accordi di carattere commerciale e di marketing con aziende fornitrici nell'interesse della categoria e dei singoli imprenditori associati. Creare e organizzare eventi, convegni e seminari sulle tematiche relative al turismo. Realizzare progetti e iniziative volte a supportare, migliorare, qualificare le attività degli associati.

12 innovazione & tradizione LA RIeVOLUZIONE DELLE IDEE L Associazione ASSOCAIRO si presenta al territorio del Castelli Romani con un evento eccezionale promosso da Confartigianato Imprese Roma di Barbara Mattei La prestigiosa sede di Villa Augusta sull Appia Antica ha ospitato lo scorso febbraio l evento LA RIeVOLUZIONE DELLE IDEE: otto giorni dedicati alle nuove tendenze dell artigianato Made in Italy. L evento è stato organizzato dall Associazione ASSOCAIRO e promosso da Confartigianato Imprese Roma. Seminari, laboratori, momenti d incontro e l occasione per alcuni artigiani più talentuosi di esporre i loro lavori. Idee d ingegno trasformate dalla sapienza di una manualità che fonde tecniche tradizionali alla sperimentazione più innovativa: una rievoluzione, per citare il titolo dell evento. Relatore d eccezione del workshop Il Design evolve: artigiano, maker e autoproduttore. Analogie e differenze è stato Rodrigo Rodriquez, Presidente di Material Connexion Italia, importante centro di ricerca e consulenza specializzato nell innovazione dei materiali e dei 10 processi produttivi. Un esperto in materia di innovazione, design e impresa. Presidente Rodriquez, che riflessione si sente di fare ad un mese dall evento? È stata, per me un esperienza gradevole e istruttiva: ho conosciuto persone interessanti, ho capito con quanta efficace attenzione Confartigianato svolge il proprio ruolo di promozione del sistema che rappresenta. L avere inserito me e l argomento che avevo proposto sull'evoluzione del designer da artigiano a maker e autoproduttore in un programma che toccava temi di interesse anche immediato del mestiere e dello status sociale di questa figura, mi ha fatto meglio comprendere lo squillante titolo LA RIe- VOLUZIONE DELLE IDEE e dunque la legittima ambizione del convegno a coprire un più ampio orizzonte. Alla sua domanda darei anche una seconda risposta, un po sentimentale, ma i sentimenti sono importanti. Guardando i volti dei presenti e sentendone gli interventi, ho percepito il profumo della bottega artigiana, luogo della perenne innovazione e creatività, sintesi continua tra pensiero e azione.

13 innovazione & tradizione Quali caratteristiche deve presentare oggi un opera d ingegno artigiano per essere realmente contemporanea? «Esisterebbe il Design italiano se non fosse esistito e se non esistesse l artigianato italiano?» è la domanda che mi sono posto all inizio del mio intervento durante LA RIeVOLUZIONE DELLE IDEE. «No» è la risposta che ho dato, e così facendo ho voluto ringraziare l artigianato italiano, a nome del Design che rappresentavo in quell occasione. Ma, lo confesso, era nelle mie intenzioni anche mandare un messaggio di responsabilità agli artigiani, perché in questi difficili momenti diano il proprio meglio. Senza i prototipisti, quelli che Stefano Micelli, nel suo Futuro artigiano, chiama gli artigiani traduttori che, materializzando l idea innovativa del designer, permettono al designer ed all imprenditore di percepirla e di valutarne la fattibilità, il design italiano non sarebbe fiorito. L opera dell artigiano è sempre contemporanea, nel senso che dà una risposta o a una richiesta proveniente in quel momento da un cliente o, per gli artigiani che pongono i propri prodotti sul mercato, in tal caso avvicinandosi alla figura dell autoproduttore, a una sua percezione di domanda potenzialmente esistente. L artigiano non produce per il magazzino, ma per soddisfare un esigenza autentica, al cui servizio egli mette la sua capacità di ascolto e di dialogo con il cliente, talvolta con approccio maieutico. Egli è sempre nell oggi, ed è dunque un attore contemporaneo, che ama il lavoro fatto a regola d arte, essendo pienamente padrone delle tecniche e delle competenze del suo mestiere. Stare al passo con i tempi non significa dimenticare storia e tradizioni: qual è il consiglio che si sente di dare agli artigiani di oggi? Essere curioso ed aperto alle nuove tecnologie e ai materiali innovativi. Per questo, nel mio intervento, ho inserito una presentazione di Material Connexion Italia: oltre a fare pubblicità alla mia azienda, so bene che l artigiano, più di chiunque altro, sa parlare il linguaggio del materiale e ne conosce il potenziale fisico-strutturale e psicosensoriale. Le aziende che offrono beni di consumo durevoli e portatori del bello di qualità hanno artigiani al proprio interno o botteghe artigianali nella rete ristretta dei propri fornitori di semilavorati; penso a fenomeni come la Fabbrica Diffusa di Giulio Iacchetti, o, in altra dimensione, ai calzolai del Brenta che Louis Vuitton ha ingaggiato per fabbricare le scarpe col suo marchio. Ha individuato in occasione dell evento qualche idea, qualche progetto che l ha colpita in particolare? Mi scuso con gli altri che in questo momento non ricordo; cito per tutti i lavori di Diego Marinelli, sapienti esempi di ri-uso, e la piattaforma in legno, tesi di laurea di Giulia De Angelis, per portatori di handicap da collocare nelle spiagge, il cui modellino era stato realizzato da Arredi Group srl. CHI È RODRIGO RODRIQUEZ Nato a Roma nel 1937, sposato con Adele Cassina, quattro figli. Già Vicepresidente e Amministratore Delegato di Cassina S.p.A. oggi Rodriquez è Vice Presidente di Flos S.p.A., Presidente di Forza Projects Ltd, Vice Presidente A.I.P. - Associazione Italiana Politiche Industriali, Membro del Collegio dei Probiviri di Confindustria, Membro del CdA di Fondazione ADI per il Disegno Italiano. Dal Novembre 2011 è Presidente di Material ConneXion Italia. Dal 2013 è Presidente del Consorzio SiExpo2015, Sustainability and Innovation fo Expo Come imprenditore associativo, è stato Presidente di FederlegnoArredo, UEA - Union Eurpéenne del l Ameublement, di FEMB - Fédération Européenne des Meubles Bureaux, ed è ora, dell UEA, Presidente della Commissione Sociale. 11

14 il punto a cura di Sergio Bonetti GOOGLE SCOMMETTE SUL MADE IN ITALY Già nel 2011 il Professor Stefano Micelli, nel suo saggio Futuro Artigiano - L'innovazione nelle mani degli italiani, affermava che il lavoro artigiano è una delle cifre della cultura e dell economia italiana e che se si tornasse a scommettere su di esso, contaminandolo con i nuovi saperi tecnologici e aprendolo alla globalizzazione, l Italia si ritroverebbe tra le mani un formidabile strumento di crescita e innovazione. Oggi, tre anni dopo, quelle parole si sono concretizzate con il debutto della piattaforma google.it/madeinitaly, realizzata dal Google Cultural Institute. Si tratta della prima volta in cui un gigante come Google realizza un progetto di questo tipo, dedicando una piattaforma alle eccellenze produttive, quelle del Made in Italy. Attraverso un centinaio di mostre digitali, fatte di racconti, immagini, video e documenti storici, gli utenti di ogni parte del mondo potranno scoprire le eccellenze del sistema agroalimentare e dell artigianato italiano, la loro storia e il loro legame con il territorio. Il tema centrale non è tanto come utilizzare e/o aggiungere le nuove tecnologie e la potenza del web al lavoro e alla creatività artigiana in forma di trasferimento tecnologico, ma di realizzare una sorta di osmosi tecnica e tecnologica, mettendo in sintonia i due mondi. Il progetto prevede un percorso formativo online per le aziende attraverso un altro sito, così che le imprese, in particolare le piccole e medie, siano in grado di cogliere i benefici economici derivanti da internet e possano portare il Made in Italy online. Google ha così deciso di realizzare, insieme alla Fondazione Symbola e con il coordinamento scientifico di Stefano Micelli dell Università Ca Foscari di Venezia, un percorso formativo online per fornire agli imprenditori idee e riferimenti pratici per utilizzare il web come strumento di sviluppo per il proprio business. Nell impresa artigiana il sostegno del web, si badi bene, non solo per la commercializzazione, può innescare un grande cambiamento, ad esempio, per sfuggire alle logiche impersonali della produzione di massa. Il lavoro artigianale al passo con le trasformazioni dei tempi non restituisce dignità solo alle cose, ma anche alle persone. Variazione media fatturato delle PMI negli ultimi 3 anni (%) -4,5 offline -2,4 online +1,2 online attive 12

15 il punto Confartigianato Roma, già nel 2012 presentò presso Porta Futuro il progetto Le Botteghe Virtuali, in cui si sosteneva la tesi della necessità di realizzare i necessari cambiamenti digitali, anche per favorire l'interesse dei giovani ai nuovi mestieri artigiani, combattendo gli stereotipi negativi che su di essi gravano. In quella occasione fummo tra i primi a sollevare l'urgenza di affrontare il problema dei cosiddetti "neet", (Not in Education, Employment, or Training) l'acronimo inglese che indica la condizione di giovani che non lavorano, non studiano e non seguono corsi di formazione o aggiornamento professionale. In questo quadro ci auguriamo che il Progetto Garanzia Giovani, gestito da Italia Lavoro per conto del Ministero del Lavoro, operi in modo veramente efficace, senza lasciarsi imbrigliare da logiche organizzative burocratiche. Un importante modello è rappresentato dal sito laureatiartigiani.it della giornalista Elisa di Battista, che racconta le storie di chi, dopo aver conseguito una laurea, ha "scelto", un mestiere, dimostrando che un "altro lavoro" è possibile. I casi portati in evidenza Giulia che fa la tessitrice, Piero che fa remi e forcole per le gondole, Stefano che con il bambù entra in tante forme di produzione portano a riflettere su di un modo diverso di intendere il lavoro, soprattutto in Italia dove esistono lavori e professioni la cui richiesta resta inevasa. Le ragioni? Tante. In primis l'assoluta inadeguatezza del sistema formativo nella sua sostanziale estraneità Confartigianato Roma, già nel 2012 presentò presso Porta Futuro il progetto "Le Botteghe Virtuali", in cui si sosteneva la tesi della necessità di realizzare i necessari cambiamenti digitali, anche per favorire l'interesse dei giovani ai nuovi mestieri artigiani al mondo produttivo, nonostante ripetuti tentativi di aggiornare i percorsi dell'apprendistato, così come un uso spesso dissennato della formazione professionale in ingresso e della formazione continua per gli occupati. Ma a questa distanza tra formazione e professione, tra vita e lavoro contribuiscono anche profondi condizionamenti culturali. Dovuti alla riforma Gentile negli anni Venti del secolo scorso? A cause più profonde di una società arretrata in cui il lavoro delle mani era miseria ed esclusione sociale? Al sistema consociativo e di scambio clientelare con il mondo della politica che, per decenni, ha spesso confuso il posto pubblico e garantito come una delle principali forme del Welfare? Come sempre i fenomeni sono complessi e un'unica risposta è impossibile. Eppure da noi la bottega artigiana del Rinascimento rappresentava la conciliazione più alta tra il fare e il sapere e ci proponeva un essere umano intero. Potremmo riavviare quella grande trasformazione rinascimentale proprio grazie al web, ricordando che Lorenzo il Magnifico metteva i mestieri al pari delle arti dandogli pari valore morale ed economico. 13

16 MOBILITAZIONE NAZIONALE: In piazza gli imprenditori italiani «Non siete 40 , ma siete persone in carne e ossa: ci devono tenere in considerazione». Esordisce così il Presidente Nazionale di Confartigianato Giorgio Merletti nel suo discorso tenutosi dal palco di Piazza del Popolo. Anche lui è giunto a Roma lo scorso 18 febbraio per la grande mobilitazione nazionale che ha coinvolto al fianco di Confartigianato e dei suoi rappresentanti locali anche CNA, Casartigiani, Confcommercio e Confesercenti. C è chi dice fossero 40 mila i presenti, chi dice 60 mila, tantissimi, ma non sono queste le cifre davvero PMI piccole & medie imprese ponderanti. I numeri più significativi sono altri: quelli, preoccupanti, che stanno dietro le ragioni di questa grande mobilitazione. Negli ultimi cinque anni abbiamo infatti assistito ad una flessione pari al: 9% della ricchezza prodotta dal nostro Paese; 11,1% della ricchezza pro-capite; 19,5% del valore aggiunto dell industria; 9,4% del potere d acquisto delle famiglie; 7,9% della spesa delle famiglie SENZA IMPRESA NON C È ITALIA. RIPRENDIAMOCI IL FUTURO 14

17 Le micro, piccole e medie imprese in Italia sono oltre 4 milioni e impiegano più di 14 milioni di addetti. L ecosistema delle PMI italiane genera da solo più dei due terzi del fatturato PMI - piccole e medie imprese Testimoni del disagio delle imprese anche i numeri relativi all occupazione: sono un milione i posti di lavoro in meno, mentre il tasso di disoccupazione è passato dal 6,4 al 12,7%, che si traduce in circa 1,2 milioni di disoccupati in più (soprattutto tra i giovani, la cui percentuale di disoccupati ha superato il 40%). Possiamo riassumere l intero quadro con il dato più allarmante: ogni anno sono oltre 1000 al giorno le imprese che chiudono i battenti, schiacciate dalla pressione fiscale (attorno al 54%) e dalle gravosità burocratiche. Doveroso manifestare il 18 febbraio scorso: e sono stati tanti gli imprenditori che sono scesi in piazza per la prima volta nella loro vita, si sono allontanati dall azienda, dalla bottega, ed hanno preso un treno per Roma. Le micro, piccole e medie imprese in Italia presenti nei settori del commercio, del turismo, dei servizi di mercato e delle imprese del manifatturiero e delle costruzioni sono oltre 4 milioni e impiegano più di 14 milioni di addetti, di cui 9 milioni sono lavoratori dipendenti. L ecosistema delle PMI italiane genera da solo più dei due terzi del fatturato, e copre il 10,2% dell intera occupazione europea. Sono numeri che danno forza e voce alle richieste avanzate dalle imprese, vero traino del sistema economico italiano, desiderose che il 2014 sia l anno della svolta, forti dell appoggio di forze politiche e istituzionali che si sono espresse unanimemente nel raccogliere il messaggio lanciato dalla piazza di R.ETE. Imprese Italia. IL CONTESTO DEL DISAGIO «Noi dichiara sempre Merletti sappiamo bene quali sono i problemi». Confartigianato e le altre associazioni presenti hanno enunciato senza mezze misure gli affanni delle loro imprese. Prima su tutte una pressione L incidenza della tassazione sui profitti raggiunge il 66% contro il 44% della media UE fiscale troppo elevata rispetto alla media europea: l incidenza della tassazione sui profitti raggiunge il 66% contro il 44% della media UE. A questo si sommano le spese dovute al farraginoso sistema burocratico, che spinge l Italia tra gli ultimi posti nella classifica della Banca Mondiale sulla facilità di fare impresa. Rispetto a 4 anni fa le PMI hanno inoltre difficoltà crescente nell accedere al credito bancario, vedendosi respingere con frequenza preoccupante le richieste di finanziamento (nel 2013 si attestano al 13% quelle respinte alle medie imprese, contro il 4,6% del 2009), mentre a livello statale l eccessiva spesa nazionale e locale, in continuo aumento così come il peso del debito pubblico, lascia poche risorse da utilizzare per lo sviluppo. LA RICETTA DELLE IMPRESE La ripresa passa anche e soprattutto dalle PMI. Leitmotiv degli interventi dal palco è la richiesta di porre un freno alla politica dell austerity, così da poter rilanciare consumi ed investimenti: una riforma fiscale che non può prescindere dalla riduzione delle aliquote IRPEF e dalla lotta all evasione, oltre alla esenzione dall IMU per gli immobili strumentali all impresa; una riduzione del costo del lavoro, evitando di penalizzare i contratti flessibili e semplificando ulteriormente quelli d apprendistato; maggiore credito alle imprese, anche tramite interventi straordinari della BCE e l incentivazione all utilizzo di crediti alternativi a quelli bancari; un processo di snellimento normativo e amministrativo. Basterebbe attuare i provvedimenti già varati per risparmiare 9 miliardi l anno. 15

18 sviluppo sostenibile a cura di Confartigianato Imprese Roma Litorale Nord e in collaborazione con Associazione Litorale Nord e Associazione RELOADER onlus LE CITTÀ COME VERO MOTORE DELLA GREEN ECONOMY al 60% in più di energia rispetto alla media degli edifici europei. Oltre a ciò, tutti gli interventi di efficientamento finora attuati si devono alla detrazione fiscale del 65%: nel dettaglio solo il 20% del patrimonio edilizio è stato ristrutturato nei 12 anni di attività degli incentivi e di questi ultimi solo il 30% è stato dedicato all'efficienza energetica. Sul fronte rifiuti la situazione non è certamente migliore: le città italiane infatti rappresentano delle vere miniere a cielo aperto di prodotti a fine vita, soprattutto RAEE, che potrebbero I dati sottolineano che gli edifici delle nostre città sono energivori : consumano dal 30 al 60% in più di energia rispetto alla media degli edifici europei Le città italiane, nelle quali vive il 68% della popolazione e si produce in media il 75% dei rifiuti nazionali, potrebbero essere il volano per lo sviluppo sostenibile del nostro Paese. È la principale conclusione che emerge dal Rapporto sulla Green Economy Un Green New Deal per l'italia realizzato dall'enea e dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Il condizionale è d'obbligo perché nei centri urbani nazionali si registrano una serie di criticità, riguardanti tanto la tutela dell'ambiente quanto i settori dell'energia, dei rifiuti e della mobilità, che impediscono alle nostre città di divenire il principale 'motore' per un green new deal italiano. In merito al settore energetico, i dati sottolineano che gli edifici delle nostre città sono energivori. Infatti consumano dal 30 16

19 sviluppo sostenibile essere riciclati per ottenere importanti materie prime seconde. L'esempio più calzante è di Roberto Morabito - Responsabile ENEA UTTAMB e coautore del libro, che spiega come, attraverso il riciclo delle lavatrici, sarebbe possibile recuperare una quantità elevata di rame, utile a soddisfare il fabbisogno nazionale di un anno. Infine sul fronte trasporti qualcosa sta finalmente cominciando a cambiare, grazie anche al supporto del fondo per la mobilità sostenibile gestito dal Ministero dell'ambiente, ma c'è ancora molto da fare. Le principali questioni da risolvere: la scarsità delle metropolitane, meno di 200 km complessivi realizzati in sole 6 città italiane; la bassa densità delle piste ciclabili (6% rispetto alla densità delle strade) e, soprattutto, il record negativo di 61 auto ogni 100 abitanti (con punte di 68/100 nella città di Roma), che ci colloca tra i Paesi meno virtuosi d'europa. Peggio dell'italia fa solo il Lussemburgo. Nonostante tutto ci sono anche delle note positive: i comuni aderenti al Patto dei Sindaci hanno già avviato iniziative per la sostenibilità e il risparmio, quali il rifacimento dell'illuminazione pubblica a Led e le certificazioni energetiche. Secondo il Commissario dell'enea Giovanni Lelli ciò che serve al nostro Paese è "una nuova pianificazione urbana che faccia dell eco-innovazione tecnologica e sistemica il fulcro della trasformazione delle nostre città, per offrire una migliore qualità della vita ai Smart home dotata di diversi device di produzione energetica e storage (impianto fotovoltaico, impianto termico per la produzione di acqua calda, pompa di calore, batteria) cittadini ed un più sostenibile utilizzo delle risorse energetiche e non energetiche. Si tratta di un opportunità per la nostra industria nazionale che porterà vantaggi e competitività quanto più LE PRINCIPALI QUESTIONI DA RISOLVERE: la scarsità delle metropolitane la bassa densità delle piste ciclabili il record negativo di 61 auto ogni 100 abitanti UN GREEN NEW DEAL PER L'ITALIA - RAPPORTO 2013 a cura di Edo Ronchi, Roberto Morabito, Toni Federico, Grazia Barberio introduzione di Tim Jackson sarà in grado di affrontare la sfida tecnologica della trasformazione sostenibile dei propri processi e prodotti. Con l eco-innovazione si possono trasformare le aree urbane rendendole centri di risultati economici sostenibili e, al contempo, luoghi ideali per la crescita civile dei cittadini. Opinione condivisa e rafforzata da Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, che vede nella Green Economy lo strumento per superare la fase di recessione che stiamo vivendo: Investire per innovare, differenziare e convertire prodotti e processi produttivi in chiave sempre più green potrebbe essere una strada per rilanciare il nostro sviluppo. Un forte impulso in questa direzione può venire da concrete iniziative che possono partire o essere rafforzate dalle nostre città. Insomma è dunque necessario un cambiamento di rotta generale, che veda il concreto contributo delle Pubbliche Amministrazioni, delle imprese private e dei cittadini per consentire il passaggio da un'economia consumistica ad una economia del risparmio e dell'uso efficiente delle risorse. Mirko Turchetti 17

20 mercati CONFARTIGIANATO APRE LE PORTE ALLE IMPRESE ROMENE Intesa raggiunta tra Confartigianato Roma e la Camera di Commercio della Romania in Italia Firmato il protocollo d intesa tra Confartigianato Imprese Roma e la Camera di Commercio della Romania in Italia. Una stretta collaborazione che porterà interessanti sviluppi per le molte imprese romene del territorio di Roma e Provincia quella siglata tra Confartigianato Imprese Roma e CCIRO, la Camera di Commercio della Romania in Italia. L accordo, fortemente voluto da ambo le parti, è stato pensato per facilitare e accelerare lo sviluppo economico per i numerosi imprenditori romeni che hanno scelto l Italia come sede delle loro attività. «Un opportunità questa dichiara il presidente di Confartigianato Roma Mauro Mannocchi che rafforzerà i rapporti tra i due paesi, già legati da vicinanze culturali ed economiche. Siamo convinti che questo nuovo percorso intrapreso arricchirà la nostra attività, condividendo esperienze, idee e nuove possibilità al fine di sviluppare nuove modalità di risposta alle comuni esigenze imprenditoriali e sociali». Le imprese romene avranno a disposizione tutti i servizi e le facilitazioni che Confartigianato offre a quelle italiane: consulenze di start-up, crediti agevolati, indicazioni sulle direttive di sicurezza, ambiente e igiene, assistenza legale, formazione, rappresentanza sindacale e politiche del lavoro. Verranno inoltre promosse azioni di internazionalizzazione, importazione ed esportazione, anche tramite la promozione di iniziative dirette dai due paesi. L ufficio per Roma e Provincia della Camera di Commercio della Romania in Italia avrà sede negli uffici centrali di Confartigianato Imprese Roma, presso largo Salinari 19. La rappresentanza - Camera di Commercio romena in Italia ha i seguenti obiettivi: rafforzare gli scambi economici tra i due paesi; promuovere tra i suoi associati opportunità di investimenti in Romania; tutelare gli interessi degli imprenditori romeni in Italia; offrire servizi alle imprese; fornire consulenza di start-up per nuove imprese in Romania e Italia. 18

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

FINANZIAMENTO AGEVOLATO

FINANZIAMENTO AGEVOLATO FINANZIAMENTO AGEVOLATO MICROCREDITO CONTRIBUTO 40 MLN Il Microcredito è un fondo di garanzia istituito dal Ministero dello sviluppo economico ( MISE ), finanziato, per una cifra di 10 milioni di Euro,

Dettagli

IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA

IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA Roma, 12 febbraio 2014 IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA Le imprese, in attesa da troppo tempo di una ripresa che sembra non arrivare mai, chiedono azioni concrete e rapide e non più progetti astratti per la soluzione

Dettagli

COMITATO TECNICO SVILUPPO DEL TERRITORIO

COMITATO TECNICO SVILUPPO DEL TERRITORIO Domenico Merlani COMITATO TECNICO SVILUPPO DEL TERRITORIO Linee di indirizzo Febbraio 2013 «Sviluppo del Territorio» significa lavorare per rendere il Lazio una regione attraente localmente e globalmente

Dettagli

Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud

Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud Avvertenza generale per i lettori: usando i tasti CTRL + CLIC potranno far funzionare i collegamenti ipertestuali (che si riconoscono dal carattere sottolineato,

Dettagli

Profilazione visitatori Smau

Profilazione visitatori Smau Progetto Smau 2015 2015 BERLINO, 12-13 marzo PADOVA, 1-2 aprile TORINO, 29-30 aprile BOLOGNA, 4-5 giugno FIRENZE, 14-15 luglio MILANO, 21-22-23 ottobre NAPOLI, 10-11 dicembre www.smau.it - tel. +39 02

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

Programma degli interventi

Programma degli interventi Allegato 1 alla Delib.G.R. n. 46/8 del 22.9.2015 Programmazione Unitaria 2014-2020. Strategia "Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese". Programma di intervento 3: Competitività

Dettagli

Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani

Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani Il Comune di Bologna promuove l impegno di tutti per la cura e la gestione dei beni

Dettagli

RISPARMIO ED EFFICIENZA: La prima fonte di energia

RISPARMIO ED EFFICIENZA: La prima fonte di energia FEDERAZIONE NAZIONALE LAVORATORI EDILI AFFINI E DEL LEGNO Aderente alla Fédération Européenne des Travailleurs du Batiment et du Bois dans la CEE ( F.E.T.B.B. ) e alla Fédération Internationale des Travailleurs

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO Distretto Culturale Evoluto CreATTIVITA

PROVINCIA DI PESARO E URBINO Distretto Culturale Evoluto CreATTIVITA PROVINCIA DI PESARO E URBINO Distretto Culturale Evoluto CreATTIVITA 1 Introduzione L Amministrazione Provinciale di Pesaro Urbino intende raccogliere la sfida lanciata dalla Regione Marche per lo sviluppo

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO

AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso per l'energia da fonti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI Divisione VIII PMI e Artigianato Indagine

Dettagli

Stefano Barrese Responsabile Area Sales e Marketing Intesa Sanpaolo

Stefano Barrese Responsabile Area Sales e Marketing Intesa Sanpaolo Stefano Barrese Responsabile Area Sales e Marketing Intesa Sanpaolo Agenda Accordo tra ISP e Confindustria Piccola Industria: punti chiave Crescita: nuovo modello di servizio e specializzazione Credito:

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Risoluzione in commissione n. 7/00574 in tema di reti di impresa Roma, 7

Dettagli

MICROCREDITO 5 STELLE. CONTRIBUTO 10 MLN

MICROCREDITO 5 STELLE. CONTRIBUTO 10 MLN MICROCREDITO 5 STELLE. CONTRIBUTO 10 MLN Il Movimento 5 Stelle presenta l innovativo progetto, realizzato con il taglio e la restituzione di parte degli stipendi dei parlamentari pentastellati, rivolto

Dettagli

Forum dell Innovazione di FederlegnoArredo Presentazione del progetto Slow Wood

Forum dell Innovazione di FederlegnoArredo Presentazione del progetto Slow Wood Forum dell Innovazione di FederlegnoArredo Presentazione del progetto Slow Wood Chi siamo Imprenditore del legno con esperienze sia nella produzione che nella commercializzazione, nonchè fondatore dell

Dettagli

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori,

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori, ABITARE IL TEMPO GIORNATE INTERNAZIONALI DI ARREDO INAUGURAZIONE (VERONA, 18 SETTEMBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente

Dettagli

CARIPLO FACTORY: NASCE A MILANO IL PRIMO POLO SULL INNOVAZIONE DIGITALE E PER IL LAVORO DEI GIOVANI

CARIPLO FACTORY: NASCE A MILANO IL PRIMO POLO SULL INNOVAZIONE DIGITALE E PER IL LAVORO DEI GIOVANI COMUNICATO STAMPA CARIPLO FACTORY: NASCE A MILANO IL PRIMO POLO SULL INNOVAZIONE DIGITALE E PER IL LAVORO DEI GIOVANI #CARIPLOFACTORY Milano, 29 aprile 2016. A Milano, in Via Bergognone 34, aprirà a giugno

Dettagli

designer 2-4 marzo 2012 ModenaFiere Modena

designer 2-4 marzo 2012 ModenaFiere Modena designer 2-4 marzo 2012 ModenaFiere Modena COMUNE DI MODENA Giovani d'arte in collaborazione con MODENAFIERE SPAZIO PROGETTO REGIONE EMILIA ROMAGNA Assessorato Progetto Giovani Associazione GA/ER -

Dettagli

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010 Assessorato politiche inerenti lo sviluppo sostenibile, l industria, l artigianato, l innovazione produttiva, l università, la scuola, l istruzione, la formazione professionale, coordinamento politiche

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi

Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi Incontro 29 luglio 2010 - Fiorano Valutazione contesto esistente 1. Quali sono in generale i 3 punti di debolezza attuali del distretto

Dettagli

FORMULARIO DI CANDIDATURA

FORMULARIO DI CANDIDATURA AVVISO PUBBLICO A PRESENTARE PROPOSTE NEL SETTORE DELLE POLITICHE GIOVANILI Azione ProvincEgiovani Anno 2013 FORMULARIO DI CANDIDATURA Parte I Identificazione della proposta Parte II.a Informazioni sul

Dettagli

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Lo scenario: Il punto di partenza L isolamento che Castelfranco Veneto soffre da anni è testimoniato anche dalla mancanza di strategia e di progettualità

Dettagli

DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE. D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale d impresa per Codess Sociale?

DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE. D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale d impresa per Codess Sociale? DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE Intervista a Luca Omodei Direttore Generale di Codess Sociale Intervista e testi a cura di Michela Foschini Giugno 2005 D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale

Dettagli

L etica come investimento:

L etica come investimento: L etica come investimento: il coinvolgimento in cause sociali ragione sociale: Monti Ascensori S.p.a. provincia: Bologna addetti: 140 settore: installazione, manutenzione e riparazione di ascensori sito

Dettagli

Main Partners. Patrocini

Main Partners. Patrocini Main Partners Patrocini Provincia di Firenze Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa European Confederation of Conservator and Restorers Organisations Ufficio Scolastico Regionale per

Dettagli

La Strategia Energetica Nazionale

La Strategia Energetica Nazionale La Strategia Energetica Nazionale La nuova Strategia Energetica Nazionale, diffusa a fini di consultazione pubblica, individua quattro obiettivi principali per il sistema energetico italiano: 1) Ridurre

Dettagli

www.expoveneto.it EXPO 2015

www.expoveneto.it EXPO 2015 www.expoveneto.it La piattaforma web ufficiale della Regione Veneto per l EXPO 2015 L Esposizione Universale sarà un occasione straordinaria di supporto alla crescita e al rilancio economico, confermando

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO

PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2888 del 28 dicembre 2012 pag. 1/11 PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO 2012-2013 ALLEGATOA alla Dgr

Dettagli

Un settore d eccellenza

Un settore d eccellenza Abitare Un settore d eccellenza Il Sistema Abitare Italia rappresenta una sintesi felice di diversi settori merceologici caratterizzati da un elevato contenuto qualitativo sia di prodotto che di processo.

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

Newsletter Progetto Challenge

Newsletter Progetto Challenge Newsletter Progetto Challenge Maggio 2009 IN QUESTO NUMERO: Progetto Challenge: modello veneto, governance distrettuale La mission: intervista all Assessore Elena Donazzan Orientamenti strategici I distretti

Dettagli

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio.

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. Relazione Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. L assemblea odierna non è solo un momento di verifica e di approvazione

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin

Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin Al nostro Paese serve una BUONA SCUOLA Perché è l unica risposta alla nuova

Dettagli

Investire nella crescita. Questa è oggi la priorità di chi governa l Europa, e di chi governa i singoli Stati europei.

Investire nella crescita. Questa è oggi la priorità di chi governa l Europa, e di chi governa i singoli Stati europei. Rome Investment Forum 2015: Financing Long-Term Europe Roma - Centro Congressi Palazzo Rospigliosi, Via XXIV Maggio 43 Antonio Tajani Primo Vicepresidente del Parlamento Europeo ***** (Saluti) Investire

Dettagli

MARKETING TERRITORIALE

MARKETING TERRITORIALE SCENARIO MARKETING TERRITORIALE Il marketing territoriale è lo strumento che analizza,,pianifica e promuove il territorio, attraverso l implementazione di programmi per la valorizzazione delle risorse

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova)

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) La storia Fusina è una piattaforma creativa di servizi di design

Dettagli

Premio per l'innovazione 2013 - CNR idee che ci aiutano a stare meglio

Premio per l'innovazione 2013 - CNR idee che ci aiutano a stare meglio Premio per l'innovazione 2013 - CNR idee che ci aiutano a stare meglio Sezione A proponente Numero univoco progetto: 291729731485 Anagrafica Promotore Codice univoco progetto 291729731485 Componenti totali

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Il Progetto di Confindustria per competere in rete. Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013

Il Progetto di Confindustria per competere in rete. Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013 Il Progetto di Confindustria per competere in rete Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013 Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su programmi/progetti Superamento del localismo distrettuale

Dettagli

QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO

QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO 1. Caratteristiche dell impresa 2. Addetti e Fatturato 3. L impresa e il Territorio 4. L impresa e il Consorzio 1 -QUESTIONARIO

Dettagli

CULTURA, TURISMO E MERCATO Il patrimonio artistico: motore dello sviluppo del sistema Italia

CULTURA, TURISMO E MERCATO Il patrimonio artistico: motore dello sviluppo del sistema Italia CULTURA, TURISMO E MERCATO Il patrimonio artistico: motore dello sviluppo del sistema Italia Roma, 5 novembre 2009 Cnel, Sala del Parlamentino Via David Lubin, 2 Intervento del Cav. Lav. Mario Resca Presidente

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 6ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 17 ottobre / 19 novembre 2011 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo

Dettagli

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione Industria, Commercio e Turismo Senato della Repubblica Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica Roma, 25 settembre 2012 1 STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE Il ruolo del

Dettagli

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM INTERVENTO DELL'ASSESSORE REGIONALE ALLE POLITICHE DEL TURISMO E DELLA MONTAGNA DELLA REGIONE

Dettagli

Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle risorse e nuovi bisogni.

Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle risorse e nuovi bisogni. Assemblea regionale di Legacoopsociali della Sardegna Cagliari, 25 gennaio 2013 Caesar Hotel Via Darwin 2/4 Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle

Dettagli

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio OLTRE LA CRISI MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio Nel nostro mondo sempre più globalizzato viviamo in una condizione di interdipendenza

Dettagli

Analisi delle dinamiche e delle criticità

Analisi delle dinamiche e delle criticità Tabella A. area tematica: INNOVAZIONE E QUALITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO sottotemi Analisi delle dinamiche e delle criticità Consistenti prelievi di risorse idriche a usi industriali nell area della Conca

Dettagli

GABBI Sas. BBIHOMEGABBIdeLUXEGABBIHOMEGABBIdeLUXEGABBIHOMEGABB. www.gabbihome.it

GABBI Sas. BBIHOMEGABBIdeLUXEGABBIHOMEGABBIdeLUXEGABBIHOMEGABB. www.gabbihome.it BBIHOMEGABBIdeLUXEGABBIHOMEGABBIdeLUXEGABBIHOMEGABB GABBI Sas GABBI home - via f.lli Cairoli 60, 23900 Lecco GABBI deluxe - via san Carpoforo 3, 20121 Milano Brera www.gabbihome.it IL GRUPPO La società

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI MODENA

CARTA DEI SERVIZI ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI MODENA CARTA DEI SERVIZI ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI MODENA Sommario Presentazione 1. Che cos è la Carta dei Servizi 2. Come contattare l Ordine 3. Finalità

Dettagli

Si apre un nuovo ciclo nella vita politico-amministrativa di Torino. Alle nostre spalle sta un periodo di trasformazioni della città.

Si apre un nuovo ciclo nella vita politico-amministrativa di Torino. Alle nostre spalle sta un periodo di trasformazioni della città. Desidero innanzitutto ringraziare il Presidente del Tribunale, dottor Luciano Panzani, la dottoressa Giovanna Dominici, Presidente dell Ufficio Centrale Elettorale e tutti i loro collaboratori per lo scrupolo

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI E DELLE OPPORTUNITà PER IL VOLONTARIATO

CARTA DEI SERVIZI E DELLE OPPORTUNITà PER IL VOLONTARIATO CARTA DEI SERVIZI E DELLE OPPORTUNITà PER IL VOLONTARIATO Identità DarVoce è un associazione di volontariato di secondo livello in quanto i suoi soci sono associazioni di volontariato; ha personalità giuridica;

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 9ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 27 ottobre / 6 dicembre 2014 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014

DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014 DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI La Regione Emilia-Romagna giunge all appuntamento con il nuovo periodo di programmazione dei

Dettagli

IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE OINT. Percorsi e servizi per nuove imprese innovative. www.trentinosviluppo.it

IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE OINT. Percorsi e servizi per nuove imprese innovative. www.trentinosviluppo.it IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE i OINT Percorsi e servizi per nuove imprese innovative www.trentinosviluppo.it IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE Trentino Sviluppo è l agenzia creata

Dettagli

Azioni di marketing nel mercato USA per aziende Italiane operanti nei segmenti del Food and Wine, del Turismo, della Moda e del Design

Azioni di marketing nel mercato USA per aziende Italiane operanti nei segmenti del Food and Wine, del Turismo, della Moda e del Design Azioni di marketing nel mercato USA per aziende Italiane operanti nei segmenti del Food and Wine, del Turismo, della Moda e del Design Le Camere di Commercio Italo Americane del Midwest e del Texas: i

Dettagli

Torino Social Innovation.

Torino Social Innovation. Torino Social Innovation. Un programma di lavoro per la città e la giovane imprenditorialità. Le città e le comunità urbane sono al centro di un acceso dibattito politico-istituzionale europeo, che le

Dettagli

L Agorà del Sociale di Torino: stato dell arte e materiali in vista dell incontro con l Arcivescovo

L Agorà del Sociale di Torino: stato dell arte e materiali in vista dell incontro con l Arcivescovo L Agorà del Sociale di Torino: stato dell arte e materiali in vista dell incontro con l Arcivescovo Lancio della proposta dell Agorà: estate 2013 27 settembre 2014: Assemblea dell Agorà: Per un nuovo patto

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

ECOPOLO A Scuola di Energia

ECOPOLO A Scuola di Energia ECOPOLO A Scuola di Energia Istituzione presso l Istituto Rosselli di Aprilia di un polo didatticoinformativo sulle tematiche dell energia sostenibile. (Sintesi) Luglio 2013 Premessa L energia è un tema

Dettagli

De Vinco confermato Gaetano De Vinco

De Vinco confermato Gaetano De Vinco 52notizie Modena Economica Numero 1 gennaio-febbraio 2012 De Vinco confermato alla guida di Confcooperative Gaetano De Vinco è stato riconfermato alla presidenza di Confcooperative Modena nella 19 a Assemblea

Dettagli

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO La flessibilità è entrata a far parte, ormai da molti anni, degli strumenti di gestione delle risorse umane, quale irrinunciabile opportunità per poter rispondere

Dettagli

BERGAMO SMART CITY &COMMUNITY

BERGAMO SMART CITY &COMMUNITY www.bergamosmartcity.com Presentazione Nasce Bergamo Smart City & Community, associazione finalizzata a creare una rete territoriale con uno scopo in comune: migliorare la qualità della vita dei cittadini

Dettagli

Documento di sintesi del programma I-Start 2013... Premessa... Analisi delle attività a totale carico pubblico...

Documento di sintesi del programma I-Start 2013... Premessa... Analisi delle attività a totale carico pubblico... Umbria Innovazione Scarl Documento di sintesi del programma I-Start 2013 Risultati dei progetti a totale carico pubblico e a costi condivisi Sommario Documento di sintesi del programma I-Start 2013...

Dettagli

IDENTIKIT 1FORNITURE 2FASHION. 3FOOD.. MADE IN ITALY

IDENTIKIT 1FORNITURE 2FASHION. 3FOOD.. MADE IN ITALY IDENTIKIT MADE IN ITALY 1FORNITURE Architettura - Design Interni - Allestimento Vetrinistica Arte - Pittura Decorazione - Scultura Fotografia Grafica Talenti Emergenti Eccellenze italiane - Eventi - Concorsi

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2435 Seduta del 26/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2435 Seduta del 26/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2435 Seduta del 26/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

SOMMARIO. IL SISTEMA CNA pag. 2. CARATTERISTICHE DELLA CNA DI ROMA pag. 3

SOMMARIO. IL SISTEMA CNA pag. 2. CARATTERISTICHE DELLA CNA DI ROMA pag. 3 CNA di Roma Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Roma Viale Guglielmo Massaia 31 00154 Roma Tel. +0039 06 570151 Fax. +0039 06 57015222 www.cnapmi.org info@cnapmi.com

Dettagli

Conoscenza e consapevolezza per un migliore vivere sociale I fondi pensione, un salvadanaio per i giovani un valore per il Paese: come svilupparli?

Conoscenza e consapevolezza per un migliore vivere sociale I fondi pensione, un salvadanaio per i giovani un valore per il Paese: come svilupparli? Conoscenza e consapevolezza per un migliore vivere sociale I fondi pensione, un salvadanaio per i giovani un valore Conferenza di Apertura GNP2014 Palazzo Mezzanotte, Milano 14 maggio 2014 I fondi pensione

Dettagli

Il fare impresa dei migranti in Italia

Il fare impresa dei migranti in Italia Il fare impresa dei migranti in Italia Natale Forlani direttore generale immigrazione ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali L Italia è stata per quasi un secolo e mezzo un Paese a forte emigrazione.

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

Materiali didattici «Smart City» FIRENZE SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Smart City» FIRENZE SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento INTRODUZIONE Firenze conquista la terza posizione grazie in particolare all ottima performance in termini di governance e una forte

Dettagli

SCHEDA PROGETTO STRATEGICO

SCHEDA PROGETTO STRATEGICO Comuni di Faenza, Brisighella, RioloTerme, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Solarolo, Conferenza Economica SCHEDA PROGETTO STRATEGICO Tavolo tematico di riferimento: PROMOZIONE DEL TERRITORIO, CULTURA,

Dettagli

CONGRESSO NAZIONALE AICA 2014 Dai Bit agli Atomi: Rilancio della Manifattura e Nuove Competenze Digitali. Milano, 13 Novembre 2014

CONGRESSO NAZIONALE AICA 2014 Dai Bit agli Atomi: Rilancio della Manifattura e Nuove Competenze Digitali. Milano, 13 Novembre 2014 CONGRESSO NAZIONALE AICA 2014 Dai Bit agli Atomi: Rilancio della Manifattura e Nuove Competenze Digitali Milano, 13 Novembre 2014 Gentilissimi tutti e Gentilissimo Dott. Lamborghini, mi spiace molto non

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

Avvocati: Maria Bonfiglio Francesca Cagnoni Patrizia Crema Antonio Giannotti Matteo Fiori. Responsabile: Bruno Crema. Servizi legali in outsourcing

Avvocati: Maria Bonfiglio Francesca Cagnoni Patrizia Crema Antonio Giannotti Matteo Fiori. Responsabile: Bruno Crema. Servizi legali in outsourcing Avvocati: Maria Bonfiglio Francesca Cagnoni Patrizia Crema Antonio Giannotti Matteo Fiori Responsabile: Bruno Crema Servizi legali in outsourcing Gli avvocati e le PMI 1. Le Tecnologie Le professioni 2.

Dettagli

quality fashion shop

quality fashion shop quality fashion shop Introduzione quality fashion shop Il MADE IN ITALY è molto più di un marchio, è passione, lavoro, garanzia. Siamo noi, la nostra identità, la nostra cultura, la nostra storia. È l

Dettagli

Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA?

Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA? Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA? 1 CONOSCERE IL MERCATO ITALIA L Italia ha più opportunità di quello che sembra NOI LE INTERCETTIAMO IN ANTICIPO Conoscere il comparto in cui si opera.

Dettagli

Laboratorio Efficienza Energetica

Laboratorio Efficienza Energetica Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti Presentazione del Progetto 1 Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti La crisi economica e la modifica strutturale

Dettagli

Richiesta di uno studio europeo sulla domanda nell ambito del turismo sostenibile e responsabile

Richiesta di uno studio europeo sulla domanda nell ambito del turismo sostenibile e responsabile Richiesta di uno studio europeo sulla domanda nell ambito del turismo sostenibile e responsabile EARTH e le organizzazioni firmatarie invitano le istituzioni europee a dare avvio a uno studio su scala

Dettagli

Low Cost Design Park Workshop@ Milano

Low Cost Design Park Workshop@ Milano Low Cost Design Park Workshop@ Milano...è un workshop che favorisce la progettazione partecipata applicata allo spazio urbano della Fabbrica del Vapore, con il coinvolgimento di studenti della scuola secondaria

Dettagli

Il sistema turistico dell Emilia-Romagna: evoluzione, margini di sviluppo, obiettivi strategici della Regione

Il sistema turistico dell Emilia-Romagna: evoluzione, margini di sviluppo, obiettivi strategici della Regione Supplemento 1.2007 7 Il sistema turistico dell Emilia-Romagna: evoluzione, margini di sviluppo, obiettivi strategici della Regione Venerio Brenaggi* Sommario 1. Il sistema turistico regionale nella l.r.

Dettagli

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Legge Regione Umbria n. 21 del 20/08/2001 Disposizioni in materia di coltivazione, allevamento, sperimentazione, commercializzazione e consumo di organismi

Dettagli

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 6 Non appena si è avviato il progetto, le prime iniziative che la Spazio - Lavoro ha intrapreso sono state quelle relative alla preparazione del territorio nel

Dettagli