I numeri della nuova città della Medicina

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I numeri della nuova città della Medicina"

Transcript

1 PERIODICO DELL ATENEO DI PERUGIA Anno XXVIII - n. 3 Giugno/Agosto 2010 Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abb. post. 70% legge 662/96 DCB Centro 1 Va di moda l University Store Il punto informativo e di distribuzione dell oggettistica e abbigliamento con il marchio dell Ateneo pagine 2-4 L Università si mette in vetrina Nella centralissima via Ulisse Rocchi I numeri della nuova città della Medicina pagine 5-8 Anno Accademico 2010/2011 Aperte le immatricolazioni e iscrizioni ai corsi di studio pagine 9 Medici del futuro Inaugurato il Centro di Simulazione Medica Avanzata MeSit pagine 11 Start Cup Umbria Marche Al via il concorso

2 PRIMO PIANO L Università diventa una griffe e si mette in vetrina Inaugurato in via Ulisse Rocchi l University store, il punto informativo e di distribuzione dell oggettistica e abbigliamento con il marchio dell Ateneo, creato dall A.Di.S.U. in collaborazione con lo Studium. Ospiti dello spazio polivalente anche la Fabriano Boutique e il tour operator UVET-UGS. L University Store vuole unire le eccellenze nel campo dell Università, dell economia e delle arti visive per creare un punto di aggregazione all interno dell Accademia Non un posto dove semplicemente fare shopping, piuttosto un luogo dove sperimentare il mondo dell Università degli Studi di : è finalmente diventato realtà l University Store, nella centralissima via Ulisse Rocchi ai civici 18 e 20, lo spazio polifunzionale dove è possibile avere informazioni sullo Studium e i suoi corsi, sull A.Di.S.U. l Ente regionale per il diritto allo studio universitario e i suoi servizi, ma anche poter progettare il proprio viaggio ideale dalla summer school all estero al viaggio in un paese lontano grazie ai servizi del tour operator UVET-UGS e, infine, acquistare gli eleganti oggetti di cancelleria della Fabriano Boutique. Tutto ciò è già molto, ma ancora non è tutto: l University store costituisce anche il punto di distribuzione del merchandising Unipg.it: ovvero magliette, cappellini, mug, matite e penne, ecc. ecc. ovvero tutta l oggettistica e l abbigliamento griffato dall Ateneo, tanto ambito dagli studenti e richiesto dai turisti e dagli ospiti che transitano per l Università di. L inaugurazione ufficiale di questo innovativo spazio ha visto la presenza delle massime autorità, a cominciare dalla presidente della Regione Catiuscia Marini e dal sindaco di Wladimiro Boccali, che sono intervenuti a fianco del Rettore professore Francesco Bistoni e dell Amministratore unico A.Di.S.U. il professore Maurizio Oliviero, che ha guidato la cerimonia. Presenti, inoltre, il professore Paolo Belardi che ha coordinato il gruppo di progettazione dell allestimento dello store, Silvio Barbetta e Andrea Blais, rappresentanti, rispettivamente, dell Alessandro Rosso 2 l Università n

3 PRIMO PIANO Nella foto: Da sinsitra Paolo Belardi, il Sindaco Wladimiro Boccali, La Governatrice Catiuscia Marini, il Professore Maurizio Oliviero, il Rettore Francesco Bistoni, Silvio Barbetta e Andrea Blais. group (UVET-UGS e della Fabriano Boutique. Un punto di incontro per la comunità universitaria e per gli studenti, un altro tassello al loro servizio secondo una volontà che stiamo perseguendo con determinazione da tempo ha detto il Rettore Bistoni -. Un modo concreto e significativo, insomma, per restituire questa città ai ragazzi che studiano e lavorano qui, provenendo da molte parti d Italia e del mondo. In questo periodo di crisi, infatti, l Ateneo vuole proporsi irrinunciabilmente come protagonista fra tutti i soggetti istituzionali: lo testimoniano le realizzazioni che sono giunte a compimento in questo ultimo periodo - dalla Facoltà di Medicina a Sant Andrea delle Fratte alla Biblioteca Umanistica in piazza Morlacchi -, e altre che sono in fase di completamento. E essenziale ha concluso Bistoni riscoprire l immagine positiva di e della nostra regione, frutto di scelte e realizzazioni concrete e di qualità, per continuare ad esercitare un potente richiamo sugli studenti provenienti tradizionalmente da fuori regione, così da evitare che all Umbria preferiscano altre sedi di studio. L University Store vuole unire le eccellenze nel campo dell Università, dell economia e delle arti visive per creare un punto di aggregazione all interno dell Accademia ha rimarcato il professor Oliviero, il quale ha guidato la realizzazione dell iniziativa. L Università, insomma, qui si propone e mostra come una comunità, come laboratorio di viaggio, come strumento d appartenenza al territorio. Questo è l obiettivo di University Store ha proseguito Oliviero -, un obiettivo che è stato condiviso anche dagli altri attori istituzionali, primo fra tutti il Comune di, che ha collaborato con entusiasmo affinché questo progetto vedesse la luce con grande rapidità. La nuova realizzazione, ospitata nello storico Palazzo Coppoli, ha rappresentato anche un affascinante opportunità di recupero e valorizzazione di un antico edificio del centro storico di ed in particolare in un area - ha spiegato il professore Paolo Belardi - in cui città di e Ateneo si fondono mirabilmente. Il Rettore e il professore Oliviero hanno ringraziato tutti quelli che a diverso titolo hanno creduto nel progetto e hanno deciso di contribuire alla sua realizzazione: così concepita, infatti hanno sottolineato i partner commerciali dell Alessandro Rosso group e della Fabriano Boutique, l esperienza perugina è unica ed inedita. Si tratta, infatti, di un vero e proprio laboratorio dove potranno essere sperimentati nuovi prodotti e misurate le vere esigenze vive degli studenti universitari, per poi inventare per loro le soluzioni davvero su misura. La nuova realizzazione, ospitata nello storico Palazzo Coppoli, rappresenta anche un affascinante opportunità di recupero e valorizzazione di un antico edificio del centro storico di l Università n

4 PRIMO PIANO Un affascinante caso di recupero storico Articolo di: Luca Martini L University Store è allestito all interno dell antico Palazzo Coppoli (una delle più importanti famiglie perugine del XIII secolo) e insiste a livello stradale su un arteria viaria che collega Piazza Danti con Piazza Fortebraccio. Tale via, che dopo avere incrociato Piazza Baldeschi si allarga a formare Piazza Ansidei, è stata a lungo nota come Via Vecchia ed è attualmente intitolata a Ulisse Rocchi ( ): medico e sindaco della città tra Otto e Novecento nonché promotore di opere fondamentali per la modernizzazione del capoluogo umbro. Il tracciato della via ricalca quello dell antico cardo, ovvero dell asse viario nord-sud che un tempo, dall Arco di Augusto, ascendeva sino alla Platea Magna, dove a differenza di oggi la prima cattedrale non sbarrava il percorso, proseguiva poi lungo la direttrice Corso Vannucci-Via del Forte-Via Bagliona, oggi inglobata nella Rocca Paolina, e, quindi, fuoriusciva all esterno della cinta muraria in corrispondenza della Porta Marzia. I locali, che durante la Resistenza hanno assicurato un rifugio ai partigiani perugini e che fino ai primi anni Settanta del Novecento sono stati utilizzati come deposito di legnami, costituiscono un vero e proprio palinsesto storico, che riassume la storia millenaria di, in quanto inglobano e accomunano reperti archeologici riferibili al periodo etrusco, volte a crociera medievali, rifacimenti murari ottocenteschi e consolidamenti statici novecenteschi. L idea che alimenta il progetto è la volontà di riproporre il carattere pittoresco dei tanti piccoli mercati cittadini che animano le vie e le piazze dei nostri centri storici, ampliando non solo percettivamente, ma anche fisicamente, il carattere altrimenti angusto di Via Ulisse Rocchi in una sorta di galleria pubblica, ovvero in uno spazio pedonale protetto dalle intemperie quanto fruibile liberamente. L allestimento ideato non vuole entrare in competizione con l eccezionalità spaziale dell antico Palazzo Coppoli: gli arredi interni sono programmaticamente essenziali, sia dal punto di vista formale sia dal punto di vista cromatico. Così come è essenziale l organizzazione distributiva, che è organizzata in modo che i diversi soggetti presenti, pur rimanendo fisicamente distinti, convivano integrandosi sinergicamente. I flussi pedonali sono orientati da grandi composizioni grafiche che, come veri e propri gonfaloni-pop, individuano le singole attività sottolineando le qualità ambientali occasionali, mentre l accessibilità è garantita da un montascale. Nel locale ammezzato sono presenti gli uffici e gli archivi, raggiungibili mediante un apposita scala a chiocciola. Il marchio-logotipo è determinante nella comunicazione dell University Store. L idea che ha ispirato la sua progettazione grafica affonda le radici nell architettura del luogo e, in particolare, nella configurazione geometrica delle volte a botte dell'ingresso che caratterizzano il climax spaziale. Il segno che si è venuto a creare sintetizza il logo University Store attraverso la U e la S, rappresentate attraverso la stessa forma ad arco ribaltata di 180. Può essere recepito come US (University Store), come S (Store/Studente/Student) o come puro segno astratto. Il marchio è stato poi ruotato rispetto al disegno costruttivo iniziale di 30, in modo da trasmettere sensazioni dinamiche ricche di energia, aspetti sottolineati anche dalla scelta cromatica che lo contraddistingue. 4 l Università n

5 MANIFESTO DEGLI STUDI A. A. 2010/2011 Dal 2 Agosto 2010 al 20 Ottobre 2010 sono aperte le immatricolazioni e le iscrizioni ai Corsi di Studio dell Università degli Studi di FACOLTÀ DI AGRARIA gestione tecnica del paesaggio scienze agrarie e ambientali scienze e tecnologie agro-alimentari economia e cultura dell alimentazione (Corso Interfacoltà con Medicina e Chirurgia e Lettere e Filosofia) L-25 L-25 L-26 L-26 biotecnologie agrarie e ambientali agricoltura sostenibile sviluppo rurale sostenibile tecnologie e biotecnologie degli alimenti scienze zootecniche (Corso Interfacoltà con Medicina Veterinaria) LM-7 LM-69 LM-69 LM-70 LM-86 FACOLTÀ DI ECONOMIA economia aziendale economia aziendale economia e legislazione d impresa economia dei mercati e degli intermediari finanziari L-18 L-18 L-18 L-18 consulenza aziendale e giuridica economia e management aziendale economia, finanza e controllo aziendale finanza e statistica LM-77 LM-77 LM-77 LM-16 ; LM-83 FACOLTÀ DI FARMACIA Corsi di laurea magistrale a ciclo unico ex D.M. 270/04 - Durata 5 anni farmacia chimica e tecnologia farmaceutiche biotecnologie farmaceutiche FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA scienze dei servizi giuridici funzionario giudiziario e amministrativo Telematico Corsi di laurea magistrale a ciclo unico ex D.M. 270/04 - Durata 5 anni giurisprudenza l Università n LM-13 LM-13 LM-9 L-14 L-14 LMG/ IL MANIFESTO DEGLI STUDI IN VERSIONE INTEGRALE É DISPONIBILE ON-LINE ALL INDIRIZZO

6 FACOLTÀ DI INGEGNERIA ingegneria civile ingegneria informatica ed elettronica ingegneria gestionale e dell informazione ingegneria meccanica ingegneria industriale L-7 L-8 L-8 L-9 L-9 ingegneria civile ingegneria meccanica ingegneria industriale ingegneria informatica e dell automazione ingegneria per l ambiente e il territorio ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni LM-23 LM-33 LM-33 LM-32 LM-35 LM-29 ; LM-27 1 Corsi di laurea magistrale a ciclo unico ex D.M. 270/04 - Durata 5 anni ingegneria edile-architettura LM-4 C.U. 4 5 FACOLTÀ DI MEDICINA CHIRURGIA Scienze motorie e sportive (Corso interfacoltà con Scienze della Formazione) L-22 scienze biotecnologiche mediche, veterinarie e forensi scienze e tecniche delle attivita motorie preventive e adattate scienze e tecniche dell attivita sportiva scienze dell alimentazione e della nutrizione umana (Corso interfacoltà con Agraria e Farmacia) LM-9 LM-67 LM-68 LM-61 Corsi di laurea magistrale a ciclo unico ex D.M. 270/04 - Durata 6 anni medicina e chirurgia odontoiatria e protesi dentaria LM-41 LM-46 e Corsi di laurea triennali ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni infermieristica infermieristica infermieristica ostetricia fisioterapia logopedia tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro dietistica tecniche di laboratorio biomedico SNT/1 SNT/1 SNT/1 SNT/1 SNT/2 SNT/2 SNT/3 SNT/4 SNT/3 SNT/3 1 1 e C. Castello Foligno/ Foligno/ C. Castello/ IL MANIFESTO DEGLI STUDI IN VERSIONE INTEGRALE É DISPONIBILE ON-LINE ALL INDIRIZZO FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE scienze politiche e relazioni internazionali servizio sociale scienze sociali per lo sviluppo e la cooperazione relazioni internazionali scienze della politica e del governo sociologia e politiche sociali comunicazione istituzionale e d impresa (Corso Interfacoltà con Lettere e Filosofia e Economia) L-36 & L-16 L-39 L-37 LM-52 LM-62 ; LM-63 LM-87 LM-59 e l Università n

7 FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA filosofia lettere beni e attivita culturali lingue e culture straniere e mediazione linguistica scienze della comunicazione (Corso interfacoltà con Scienze Politiche e Economia) L-5 L-10 L-1 L-11 ; L-12 L-20 antropologia culturale ed etnologia archeologia e civilta classiche italianistica lingue e letterature moderne e lingue straniere per la comunicazione internazionale filosofia ed etica delle relazioni storia europea storia dell arte LM-1 LM-2 ; LM-15 LM-14 LM-37 ; LM-38 LM-78 LM-84 LM FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN chimica fisica informatica matematica scienze biologiche scienze naturali geologia attivita di protezione civile biotecnologie L-27 L-30 L-31 L-35 L-13 L-32 L-34 L-32 L-2 (Corso interfacoltà con Agraria, Farmacia, Medicina e Chirurgia e Medicina Veterinaria) Foligno scienze biomolecolari applicate biotecnologie molecolari e industriali fisica informatica matematica scienze chimiche scienze e tecnologie naturalistiche e ambientali scienze e tecnologie geologiche geologia degli idrocarburi LM-6 LM-8 LM-17 LM-18 LM-40 LM-54 LM-60 LM-74 LM-74 1 FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE scienze dell educazione scienze per l investigazione e la sicurezza scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali Corso interfacoltà con Medicina e Chirurgia consulenza pedagogica e coordinamento di interventi formativi ricerca sociale per la sicurezza interna ed esterna Corsi di laurea previgente ordinamento - Durata 4 anni scienze della formazione primaria l Università n L-19 L-40 L-24 LM-85 LM-88 L.P.O. 4 Narni IL MANIFESTO DEGLI STUDI IN VERSIONE INTEGRALE É DISPONIBILE ON-LINE ALL INDIRIZZO

8 FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA produzioni animali (Corso interfacoltà con Agraria) L-38 Corsi di laurea magistrale a ciclo unico ex D.M. 270/04 - Durata 5 anni medicina veterinaria LM-42 IL MANIFESTO DEGLI STUDI IN VERSIONE INTEGRALE É DISPONIBILE ON-LINE ALL INDIRIZZO CORSI AD ESAURIMENTO A.A. 2010/2011 FACOLTÀ DI AGRARIA Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni gestione tecnica del paesaggio scienze agrarie ed ambientali scienze e tecnologie agroalimentari viticoltura ed enologia scienze e tecnologie delle produzioni animali economia e cultura dell alimentazione (Corso Interfacoltà con Medicina e Chirurgia e Lettere e Filosofia) FACOLTÀ DI ECONOMIA economia del turismo Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni economia e amministrazione delle imprese economia aziendale economia e gestione dei servizi turistici economia e legislazione d impresa economia dei mercati e degli intermediari finanziari statistica e informatica per la gestione delle imprese economia e management del turismo FACOLTÀ DI FARMACIA Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni controllo di qualita nel settore industriale farmaceutico ed alimentare informazione scientifica sul farmaco tecniche erboristiche (Corso interfacoltà con Agraria) Corsi di laurea specialistica a ciclo unico ex D.M. 509/99 Durata 5 anni farmacia chimica e tecnologia farmaceutiche FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni scienze dei servizi giuridici funzionario giudiziario e amministrativo (Telematico) FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni ingegneria civile ingegneria per l ambiente e il territorio ingegneria informatica ed elettronica ingegneria energetica ingegneria meccanica ingegneria gestionale Corsi di laurea specialistica ex D.M. 509/99 - Durata 2 anni ingegneria dei materiali Corsi di laurea specialistica a ciclo unico ex D.M. 509/99 Durata 5 anni ingegneria edile-architettura L LM /S 14/S /S 4/S anni attivati AS AS AS accesso al corso Lib./Prog. loc. Prog. loc. Prog. naz. FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA lingue e culture straniere mediazione linguistica applicata Corsi di laurea magistrale ex D.M.270/04 Durata 2 anni archeologia lingue e letterature moderne lingue straniere per la comunicazione internazionale letteratura italiana e linguistica storia e scienze della documentazione civilta classiche FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA biotecnologie orientate alla creazione d impresa (Corso internazionale interateneo) Corsi di laurea ex D.M.509/99 Durata 3 anni podologia scienze motorie e sportive (Corso interfacolta con scienze della formazione) Corsi di laurea specialistica a ciclo unico ex D.M.509/99 Durata 5-6 anni corso di laurea a ciclo unico in medicina e chirurgia corso di laurea a ciclo unico in odontoiatria e protesi dentaria FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA Corsi di laurea triennali ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni igiene e qualita delle produzioni animali Corsi di laurea specialistica a ciclo unico ex D.M.509/99 Durata 5 anni medicina veterinaria FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE Corsi di laurea ai sensi del D.M. 270/99 - Durata 3 anni discipline delle arti teatrali e dei linguaggi creativi Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 - Durata 3 anni scienze e tecnologie della produzione artistica scienze per l investigazione e la sicurezza L11 L12 LM2 LM37 LM38 LM14;LM39 LM84; LM5 LM15;LM39 L-2 SNT/ /S 52/S 40 47/s L FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN Corsi di laurea specialistica ex D.M. 509/99 Durata 2 anni scienze molecolari biomediche 6/S scienze e tecnologie per la conservazione e il restauro del patrimonio storico-artistico 12/S (Corso interfacolta ingegneria e lettere e filosofia) FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE Corsi di laurea triennale ex D.M. 509/99 Durata 3 anni cooperazione internazionale per lo sviluppo e la pace relazioni internazionali scienze politiche scienze sociali e del servizio sociale scienze sociali della comunicazione interculturale anni attivati l Università n / NA accesso al corso Prog. loc. Prog. loc. Prog. loc. Prog. naz. Prog. loc. Prog. naz. Prog. naz. Prog. naz.

9 EVENTI La palestra per i medici del futuro Inaugurato nella nuova della Facoltà di Medicina e Chirurgia il Centro di Simulazione Medica Avanzata MeSit, destinato a diventare un luogo di alta formazione sia per studenti e specializzandi che per docenti e ricercatori. La simulazione, inventata cent anni fa e praticata con profitto soprattutto in aeronautica, oggi viene applicata anche in ambito medico: a questo è destinato il Centro di Simulazione Medica Avanzata e Hub per la Ricerca e l innovazione Applicata alla Formazione Medica, recentemente inaugurato alla presenza delle Autorità accademiche e dei rappresentanti delle Istituzioni, presso la nuova Facoltà di Medicina e Chirurgia di Sant Andrea delle Fratte. Si tratta di un approccio moderno ed avanzato alla formazione medica - ha sottolineato il Magnifico Rettore Francesco Bistoni oggi indispensabile per allargare le conoscenze dei nostri studenti. Mediante l esperienza diretta con simulatori, sia in forma di software sia di manichini, i discenti possono mettere alla prova la propria capacità diagnostica e operativa, individuando i percorsi più adatti in ogni circostanza. La tecnica e la tecnologia della simulazione come metodica per l educazione ed il training in medicina offre, infatti, l opportunità di esercitarsi su procedure ad alto rischio in una ambientazione realistica, senza pericoli e senza coinvolgere i pazienti. La modernissima struttura ha aggiunto Bistoni collocata all interno della Facoltà Medica e realizzata grazie alla collaborazione con la ditta Accurate S.r.l., rappresenta un traguardo frutto della sinergia di più soggetti, una collaborazione cui ha lavorato in particolare il vice preside professor Le caratteristiche del MeSit Il Centro di alta formazione medica MeSit formerà in oltre 16 aree terapeutiche: anestesia e rianimazione, cardiologia interventistica, emergenza urgenza, malattie cardiovascolari, neurologia, ortopedia, pneumologia, pediatria, neonatologia, traumatologia, chirurgia laparoscopica, antibioticoterapia, ematologia, scienze infermieristiche, ostetricia ginecologia, Chirurgia. La metodologia didattica della macrosimulazione prevede l utilizzo di simulatori grazie ai quali gli specialisti trattano le condizioni patologiche oggetto del teorico dal punto di vista diagnostico e terapeutico e coordinano le diverse figure professionali presenti sulla scena. I simulatori, inoltre, consentono la realizzazione di esercitazioni mirate su materiali e tecniche procedurali come manovre di rianimazione cardio Vincenzo Talesa, responsabile d Ateneo per l accordo stipulato con la Accurate al fine della realizzazione del Centro. Fino ad oggi ha sottolineato Bistoni - l intesa con le Istituzioni territoriali e con la Regione in particolare, mediante la convenzione che aveva l obiettivo di portare alla realizzazione del Polo Unico, ha funzionato in maniera soddisfacente. Ora ha concluso il Rettore è il momento di mettere mano ad una nuova convenzione, che abbia come obiettivo la migliore gestione delle strutture sanitarie e universitarie finalmente riunite. Alla cerimonia di inaugurazione, coordinata dal professor Antonio Pieretti, Pro Rettore dell Ateneo, sono intervenuti Vincenzo Riommi, neoassessore regionale alla Sanità, Walter Orlandi, direttore generale dell Azienda Ospedaliera di e il Preside di Medicina Adolfo Puxeddu. Era prevista la partecipazione del Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e del Sindaco di Wladimiro Boccali: entrambi trattenuti da improrogabili impegni istituzionali, hanno inviato cordiali messaggi di saluto. A illustrare le caratteristiche tecniche e funzionali del nuovo Centro sono intervenuti il professore Talesa, Patrizia Angelotti di Accurate e il dottor Maurizio Del Pinto, medico cardiologo con vasta esperienza nel campo delle simulazioni. Al termine della cerimonia il pubblico e le autorità hanno visitato la del Centro, collocato al primo piano dell Edificio B della Facoltà. polmonare, intubazione fino ad arrivare a procedure interventistiche complesse. Completa il MeSit, infine, la piattaforma informatica DrSim, che consente la fruizione di casi clinici in ambiente virtuale ad elevato realismo: per cui il discente assiste alla risposta fisiopatologica derivante dalle sue scelte diagnostiche-terpeutiche. Nella foto a sinistra: La cerimonia di presentazione del Centro, da sinistra il Preside Adolfo Puxeddu, il Pro Rettore Antonio Pieretti, il Rettore Francesco Bistoni, L Assessore Regionale alla Sanità Vincenzo Riommi. Nella foto a destra: Il Professor Vincenzo Talesa simula una esercitazione insieme al Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera di Walter Orlandi. Nella foto: La sala operatoria viene controllata dalla sala regia. l Università n

10 IN ATENEO CUS capitale del Karate Splendida iniziativa del Cus che, per la prima volta nella storia delle arti marziali regionali, è riuscito a portare in Umbria la manifestazione più importante delle stagione sportiva Federale Fijlkam i 25 Campionati Assoluti a Squadre di Karate specialità Kata e Kumite. La gara ha visto scendere sulle tappetine allestite sul parquet del PalaEvangelisti oltre cinquanta formazioni e quattrocento atleti provenienti da tutta Italia, frutto di una selezione avvenuta in ogni regione: in un momento in cui Università, Centri Universitari Sportivi e sponsors sono particolarmente attenti alla quadratura dei conti si è trattato di una vera scommessa. La mission di dare una veste particolare all evento e fornire ai partecipanti un immagine unica di, delle sue Università e del Cus, è stata comunque centrata, tanto da meritare i complimenti ufficiali della Federazione nella persona del Presidente Professore Giuseppe Pellicone presente nel capoluogo umbro e da ottenere il prestigioso premio QKMI-Premio Qualità Magazine Italia assegnato alle migliori organizzazioni di eventi di Karate. L Adisu, attraverso la struttura di Radiophonica, ha permesso la pubblicità dell evento realizzando anche due mini-video promozionali diretti dal regista Francesco Ciminelli e coordinati da Maurizio Tomarelli. Per l occasione la sezione delle Arti Marziali, Judo Karate e Pesistica del Cus nello stesso periodo ha anche promosso un Corso di Difesa personale femminile, aperto gratuitamente a tutte le studentesse universitarie e in programma anche nella prossima stagione sportiva. Il commento di Andrea Arena, Consigliere del Cus nonché Responsabile della Sezione Arti Marziali e Pesistica: Come Maestro sono rimasto soddisfatto dal risultato delle nostre atlete, da anni sempre tra le migliori di Italia, superlative per quello che hanno dimostrato in gara ma anche per i grandi sacrifici affrontati durante la programmazione fisica e tecnica dei mesi precedenti (ad esempio i doppi allenamenti con adattamento mattutino nell'ultimo periodo). Anche se la medaglia non è arrivata posso solo ringraziarle. Sono state bravissime! Le parole di Marco Moretti maestro e dirigente della Sezione La forza del nostro gruppo é aver mantenuto il sorriso e la cordialità dal primo minuto, dalle sei del mattino fino all'ultimo istante in cui abbiamo lasciato il Palazzetto, con tutti, e per tutti pur avendo corso e sgobbato ininterrottamente per l intera giornata. Sono rimasto veramente soddisfatto per i complimenti ricevuti dai tecnici della nazionale federale che hanno apprezzato il valore delle nostre atlete. Un nome per tutti la matricola di Scienze della Comunicazione Monica Cavallerin selezionata per la nazionale maggiore. Una gran soddisfazione per uno sport povero dove l unica moneta che paga sono i risultati raggiunti. In occasione dell evento, inoltre, è stata messa nero su bianco la ricostruzione storica: Il Karate a, la Storia della Polisportiva del Cus, la storia della Sezione Karate del Cus, fino a ieri tutto tramandato attraverso ricordi o aneddoti, mai erano stati raccolti ed organizzati. La Fisica delle Interazioni Fondamentali a convegno. Il Dipartimento di Fisica dell Università di, diretto dalla professoressa Caterina Petrillo, con il supporto della sezione locale dell INFN diretta dal dottore Pasquale Lubrano, ha ospitato dal 24 al 26 giugno una conferenza dedicata alla Fisica Teorica delle Interazioni Fondamentali (http://www.pg.infn.it/tfi2010). La conferenza è stata organizzata dal professore Gianluca Grignani dell Università di, coadiuvato da colleghi di altre sedi e da due giovani collaboratori, il dottore Davide Astolfi ed il ottore Andrea Marini. L obiettivo è stato fornire un occasione di confronto tra prestigiose personalità accademiche e giovani ricercatori che operano all estero in settori di punta della ricerca in Fisica Teorica. Hanno partecipato infatti alla conferenza anche la dottoressa Marta Orselli del Niels Bohr Institute di Copenhagen e la dottoressa Valentina Forini del Max Planck Institute di Potsdam, che in passato hanno fatto parte del gruppo di ricerca del professore Grignani. Tra gli ospiti il professore Sergio Ferrara, tra i padri della Supersimmetria, principio formulato negli anni 70 che risolverebbe molti puzzle insoluti della Fisica delle Particelle Elementari, la cui esistenza verrà presto investigata tramite la ricerca di nuove particelle presso l acceleratore LHC a Ginevra. Ha presenziato il professore Paolo Di Vecchia, pioniere della Teoria delle Stringhe, candidata a fornire una descrizione unificata delle forze fondamentali, riguardo la quale a si è sviluppata una fruttuosa attività di ricerca nel gruppo guidato dal Prof. Grignani. Il convegno è stato occasione per celebrare la carriera del professore Giorgio Immirzi dell Università di. Alla celebrazione ha partecipato, con una memoria sulla sua attività di ricerca nel campo della Gravità Quantistica, il professore Y. N. Srivastava. 10 l Università n

11 IN ATENEO Al via la Start Cup Umbria/Marche Al via l edizione 2010 della Start Cup Umbria Marche, la business plan competition che favorisce la nascita di nuove imprese ad alto contenuto tecnologico ed innovativo, di tipo spin off accademico. Il Premio per l'innovazione Start Cup Umbria Marche 2010 è una competizione tra idee imprenditoriali generate dalla ricerca universitaria formalizzate in un business plan, ovvero un documento organico attraverso il quale fornire una descrizione dettagliata ed approfondita del progetto d impresa. Si intende così sostenere la ricerca e l innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo economico e diffondere la cultura d impresa nell accademia e nei territori di riferimento. Le iscrizioni saranno aperte dal 1 Luglio al 15 Settembre, mentre i business plan dei progetti iscritti potranno essere consegnati fino al 30 settembre, per consentire poi alla Commissione valutatrice di esprimere il proprio giudizio entro il mese di Ottobre. Ai primi tre classificati, come di consueto, verranno assegnati premi in denaro del valore minimo di alla migliore idea di impresa e poi e euro alla seconda e terza classificata. I vincitori dei primi tre premi accederanno di diritto alla fase nazionale della business plan competition: il Premio Nazionale all Innovazione, che si terrà a Palermo il 3 Dicembre Ai primi tre classificati in tale competizione saranno assegnati premi da , e Euro. Possono partecipare alla Start Cup idee d'impresa elaborate da una o più persone fisiche o giuridiche. La partecipazione alla competizione è subordinata alla presenza nel Pieretti e Nadotti al Quirinale per la Giornata Nazionale dell Innovazione Martedì 8 giugno è stata celebrata al Quirinale la cerimonia ufficiale dell edizione 2010 della Giornata Nazionale dell Innovazione: il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha premiato le 29 migliori esperienze italiane in questo ambito, conferendo loro il Premio Nazionale per l Innovazione. Istituita nel 2008, la Giornata rappresenta un occasione per la sensibilizzazione dei cittadini sui temi dell innovazione e di coordinamento tra tutti i principali attori pubblici e privati per fare il punto sullo stato dell innovazione nel Paese e condividere gli obiettivi strategici da raggiungere, anche nel quadro europeo e OCSE. L Università degli Studi di è stata rappresentata dai professori Antonio Pieretti, Pro Rettore, e Loris Maria Nadotti, componente della Giunta d Ateneo con competenza per i settori bilancio, trasferimento tecnologico e spin off accademici e anche vicepresidente di PNICube Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition accademiche italiane. La presenza dei due rappresentanti dello Studium, segue la consegna da parte del Presidente Napolitano, lo scorso anno, di una targa all Università di per la sua attività nell innovazione, conferma l apprezzamento, ai massimi livelli, per l attività di ricerca scientifica svolta dall Ateneo perugino: una ulteriore sottolineatura dell intensa azione svolta e in corso al fine di promuovere il trasferimento tecnologico e dei risultati della ricerca al settore produttivo della nazione. team imprenditoriale di almeno una persona fisica, il proponente, che appartenga ad una delle seguenti categorie: docenti e/o ricercatori afferenti presso una delle Università Promotrici; dipendenti appartenenti al ruolo del personale tecnico amministrativo di una delle Università Promotrici; dottorandi, specializzandi, titolari di assegni di studio e di ricerca e titolari di borse di studio di qualsiasi tipo destinate alla permanenza di giovani ricercatori presso le strutture di ricerca delle Università Promotrici; laureati, specializzati, dottori di ricerca e studenti impegnati in un'attività di ricerca, certificata da una delle Università Promotrici. Dal 1 luglio al 15 settembre è possibile presentare i propri progetti e ricevere assistenza contattando l Università di : - tel 075/ Luciano Binaglia eletto Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia. Il professor Luciano Binaglia è il nuovo Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di. Eletto alla prima votazione, subentrerà dal primo novembre 2010 al professor Adolfo Puxeddu, per rimanere in carica fino al È un incarico che mi onora, impegnativo, ma molto stimolante - dice il professor Binaglia -. L Università italiana è infatti prossima ad una svolta segnata da trasformazioni radicali. Per superarla con successo dovremo operare con estrema serietà e concretezza, attuando modelli virtuosi di utilizzazione delle risorse umane e finanziarie. Per la Facoltà di Medicina e Chirurgia, inoltre, è imminente anche una nuova convenzione fra Università e Regione Umbria che darà nuova sostanza al ruolo dei Docenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia nella gestione delle attività sanitarie della Regione. La Facoltà è pronta a collaborare con il Magnifico Rettore e con le Autorità regionali affinché questa qualifichi ulteriormente le attività formative rivolte a Studenti e Specializzandi e le attività assistenziali rivolte alla comunità. Luciano Binaglia, Corciano (Pg) 1944, si è laureato in Chimica nella Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'università di nel luglio Attualmente ricopre la Cattedra di Chimica e Propedeutica Biochimica della Facoltà di Medicina e Chirurgia. Dal 1992 al 1996 è stato coordinatore nazionale del Gruppo Membrane e Bioenergetica della Società Italiana di Biochimica; dal 1993 al 1999 è stato Presidente del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell'università di ; dal 2001 al 2004 e dal 2008 ad oggi ha fatto parte della Giunta di Ateneo. Dal 2004 al 2007 ha coordinato il Nucleo di Valutazione Interna. Autore di numerose pubblicazioni, ha fatto parte dell'editorial board della Rivista Molecular and Cellular Biochemistry. È membro dell'advisory Board della Rivista "European Journal of Lipid Science and Technology". Come membro eletto, ha fatto parte dello Steering Committee della ICBL (International Conferences on the Biochemistry of Lipids) nel quadriennio 1997/2001. l Università n

12 Tutta l Università in una Città! Agraria Economia Farmacia Giurisprudenza Ingegneria Lettere e Filosofia Medicina e Chirurgia Medicina Veterinaria Scienze della Formazione Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Scienze Politiche Periodico d informazione dell Ateneo di Anno XXVIII n.3 Giugno/Agosto 2010 autorizzazione del Tribunale di n.659 del 7/3/1983 Direttore responsabile: Laura Marozzi Redazione: Piazza dell Università, () Tel: Fax: Progetto grafico: Thema Stampa: Italgraf s.n.c. Università degli Studi di

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 Immatricolazione e Iscrizione ai Corsi di studio di cui ai DD.MM. 03.11.1999 n.509 (G.U. 04.01.2000), 04.08.2000 (G.U.

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 Il presente documento riporta l elenco delle iniziative di orientamento dedicate alle future matricole e agli insegnanti delle scuole

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Schema di regolamento recante Disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento,

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

ore 1 biennio DISCIPLINE unitario Lingua inglesee Storia Matematica Diritto ed economia alternative Totale ulteriori lingue

ore 1 biennio DISCIPLINE unitario Lingua inglesee Storia Matematica Diritto ed economia alternative Totale ulteriori lingue ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO Lingua e letteratura italiana 1^ 2^ secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario 3^ 4^ 5^ Lingua

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo Commissione Orientamento Tutorato e Placement di Ateneo Progetto Un ponte tra scuola e università La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Lingue, letterature e studi interculturali [Classe L-11], Lingue e letterature europee e americane [Classe LM-37],

Lingue, letterature e studi interculturali [Classe L-11], Lingue e letterature europee e americane [Classe LM-37], - A pag. 29, sez. 3.5.2.1 Elenco corsi di laurea triennali con rilascio di doppio titolo, per il corso di laurea in Lingue, letterature e studi interculturali [Classe L-11], curriculum Studi bilaterali

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE Il Prof. Antonio Dal Monte si è laureato in Medicina e Chirurgia a Roma ed ha conseguito la docenza in Fisiologia Umana ed in Medicina dello Sport. E specialista

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli