Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 21

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida ai servizi Zanica 18-06-2007 12:07 Pagina 21"

Transcript

1 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 21 21

2 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 22 Uffici Comunali Zanica (buono sociale per anziani non autosufficienti ultrasettantacinquenni dell'ambito) bando integrativo per l'assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica e procedure relative all'assegnazione degli stessi e gestione della graduatoria in collaborazione con ALER attivazione e monitoraggio servizio di assistenza domiciliare per anziani e disabili attraverso personale qualificato, secondo il piano individualizzato e in collegamento con gli altri servizi territoriali valutazione di eventuali integrazioni economiche per frequenza Centri Diurni Integrati (attraverso il buono di Ambito) e di integrazione al costo retta casa di riposo attivazione di ricoveri di sollievo per anziani presso strutture convenzionate con l'ambito interventi di socializzazione per giovani ed adolescenti attraverso le iniziative dell'ambito 285 e secondo il progetto giovani integrato di Zanica e Comun Nuovo segnalazioni per accesso ad inserimenti lavorativi protetti per persone svantaggiate, attraverso l'equipe di Inserimento Lavorativo dell'ambito di Dalmine; interventi di sostegno al disagio e emarginazione grave attraverso l'equipe relazione, case e lavoro dell'ambito di Dalmine Sportello Affitti: erogazione agli aventi diritto secondo la normativa regionale Competenze Servizio Istruzione: Svolge funzioni d'indirizzo e di programmazione nell'ambito della scuola gestendo i servizi e gli interventi destinati a garantire la frequenza di tutti i bambini alla scuola dell'obbligo, facilitando in tal modo l'integrazione dei bambini in età scolastica anche alla vita sociale indispensabile per una crescita armoniosa e sana. La Pubblica Istruzione si preoccupa per i soggetti particolarmente svantaggiati e disagiati, cercando di soddisfare i loro bisogni. Per mezzo del Piano per il Diritto allo Studio l'ufficio coordina e gestisce gli interventi mirati a favorire tutte le attività che riguardano la scuola e la vita sociale. In particolare, l'ufficio Pubblica Istruzione si occupa di: organizzazione e gestione del trasporto scolastico organizzazione e gestione della Mensa scolastica assistenza psicopedagogica e sostegno ai ragazzi in situazione di handicap inseriti nelle scuole di ogni ordine e grado sostegno alla programmazione educativa e didattica nelle scuole sostegno a progetti di integrazione degli alunni stranieri sostegno alle scuole materne autonome convenzionate e alle famiglie con bambini iscritti in scuole materne statali o paritarie fuori Zanica organizzazione e gestione del servizio pre-scuola 22

3 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 23 Uffici Comunali Zanica sportello informativo e gestione contributi regionali relativi alla fornitura semigratuita dei libri di testo per gli alunni delle scuole secondarie e primo e secondo grado scuole statali e paritarie sportello informativo e gestione contributi regionali relativi alle borse di studio non legate al merito per scuole primarie e secondarie gestione contributo comunale servizio trasporto scuole superiori fornitura libri di testo per gli alunni delle scuole primarie gestione servizio spazio famiglia "Bubu...settete!" Scuola elementare anni attuale centro Socio-Culturale indicatore della situazione economica equivalente, utilizzato per la determinazione delle rette per molti servizi (sociali, scolastici,.) contributi,. L'ISEE, tiene conto non solo del reddito ma anche del patrimonio e di particolari situazioni familiari. Invece delle vecchie fasce di reddito si utilizza ora l'indice ISEE. La dichiarazione ISEE non è obbligatoria, serve solo per pagare rette agevolate, inferiori a quella massima. Così chi non desidera dichiarare la propria situazione economica paga la retta intera, senza agevolazioni. L'ISEE si calcola tenendo conto dei seguenti dati: COSA E L ISEE COME SI CALCOLA Numero componenti del nucleo familiare Presenza nel nucleo familiare di persone con handicap o invalidità superiore al 66% Presenza di un solo genitore con figli minori Entrambi i genitori lavorano e vi sono figli minori Reddito complessivo dei componenti del nucleo familiare Patrimonio immobiliare (case, terreni) al netto dell'eventuale mutuo ancora da pagare. Patrimonio mobiliare (depositi bancari, BOT, azioni, ecc...) posseduto al 31/12 dell'anno precedente al netto di una franchigia di 30 milioni Il patrimonio (mobiliare più immobiliare) entra nel conteggio solo nella misura del 20% Affitto per la casa di abitazione fino a un massimo di lire 10 milioni, purché regolarmente registrato. Non è necessario produrre certificazioni ma solo una dichiarazione personale. L'Amministrazione potrà disporre accertamenti attraverso la Guardia di Finanza. La certificazione ha validità di un anno e può essere modificata se vi sono rilevanti cambiamenti nella situazione familiare. I cittadini, in alternativa al servizio gratuito garantito dai sindacati in convenzione con il Comune, possono avvalersi anche dei centri di assistenza fiscale (CAAF). 23

4 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 24 Uffici Comunali Zanica UFFICIO POLIZIA LOCALE Responsabile del settore: Gianpaolo Bettani Commissari aggiunti: Lucio Rampinelli, Stefania Bolis Agenti: Lidia Grossi, Calogero Calandra Impiegata amministrativa: Sabrina Corna Indirizzo: Villa Comunale - via Roma, 35 - piano secondo Tel: /861/862 Orario di apertura al pubblico: Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore alle Competenze: Il Servizio Polizia Locale, nell'ambito territoriale di appartenenza, ha funzioni di: Polizia Locale (controllo del territorio, del rispetto dei regolamenti e delle ordinanze comunali, controllo dell'attività edilizia, commercio, ambiente e quant'altro relativo alle competenze trasferite dallo Stato) Polizia Stradale (controllo, prevenzione/ repressione delle violazioni alle norme contenute nel "codice della strada") Polizia Giudiziaria (attività relativa a violazioni penali, referente la Procura della Repubblica) Agenti ausiliari di Pubblica Sicurezza, attività svolta in ausilio alle forze dell'ordine (Polizia,Carabinieri,Guardia di Finanza,ecc.) La Polizia Locale inoltre rilascia: le autorizzazioni per il transito e la sosta nelle zone a traffico limitato le autorizzazioni per l'esercizio delle attività di commercio su area privata e pubblica le autorizzazioni per l'esercizio di attività di somministrazioni alimenti e bevande al pubblico, circoli privati, attività di bed and breakfast le autorizzazioni per l'esercizio di attività di parrucchiere ed estetista le autorizzazioni per l'esercizio dell' attività di agriturismo le autorizzazioni per l'esercizio di alcuni tipi di agenzie d'affari (per il disbrigo di pratiche amministrative, di intermediazione nella vendita di veicoli, di onoranze funebri, ecc.) le autorizzazioni per le feste all'aperto, tombole, lotterie, trattenimenti musicali e danzanti, apparecchi da trattenimento, ecc. a richiesta delle parti interessate, copia dei rilievi planimetrici, fotografici e relazioni relative a incidenti stradali il nulla-osta per svolgimento competizioni sportive su strada il nulla-osta per transito sul territorio di veicoli e trasporti eccezionali certificazioni per iscrizione o modifica all'albo Artigiani autorizzazioni occupazione suolo pubblico (gru, ponteggi, traslochi, banchi per raccolta offerte, raccolta firme ecc.) i numeri di matricola di ascensori e montacarichi i contrassegni per i veicoli dei disabili (rilascio e rinnovo) certificati esistenza in vita dei bovini certificati centro abitato ai sensi del Codice della Strada. Inoltre alla Polizia Locale competono: sopralluoghi in merito ad attività edilizia vigilanza sugli esercizi commerciali in sede fissa, sulle attività di vendita su area pubblica, sugli esercizi pubblici rilievi in caso di infortunistica stradale sopralluoghi per adottare le misure idonee per una migliore viabilità in collaborazione con l'ufficio Tecnico ordinanze relative alla circolazione stradale gestione del recupero dei cani in stato di Via Stezzano 24

5 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 25 Uffici Comunali Zanica abbandono gestione del recupero dei veicoli in stato di abbandono ricezione delle denunce di cessione fabbricato ricezione delle denunce di ospitalità o di assunzione dei cittadini stranieri che sono presenti sul territorio ricezione delle denunce relative agli infortuni sul lavoro avvenuti sul territorio accertamenti relativi all'assegnazione della residenza anagrafica ai nuclei familiari UFFICIO BIBLIOTECA Responsabile del settore: Sergio Cazzaniga Personale: Daniela Mistrini Indirizzo: Biblioteca Comunale - Via Serio, 1 Tel: Orario di apertura al pubblico: Martedì e Mercoledì dalle ore alle / Giovedì e Venerdì dalle ore alle e dalle alle / Sabato dalle ore alle e dalle alle Competenze: Promuove le attività culturali sul territorio comunale, anche in collaborazione con le associazioni locali. Organizza le manifestazioni culturali e del tempo libero: spettacoli teatrali concerti musicali mostre Inoltre: predispone annualmente il piano di erogazione dei contributi il calendario delle attività culturali e delle manifestazioni organizzate e/o patrocinate dal Comune predispone richieste di contributi a Enti diversi (Provincia, Regione, Fondazioni) e gestisce la biblioteca comunale. l'iscrizione deve essere autorizzata dai genitori. La navigazione è gratuita e garantita su banda larga. Ogni utente può connettersi fino a un'ora al giorno per un massimo di tre ore la settimana. E' possibile prenotare la postazione telefonando in biblioteca. Per chi fosse interessato i bibliotecari hanno selezionato una serie di siti sui più svariati argomenti tra cui il mondo dei libri, attualità e informazione, tempo libero, opac per le ricerche bibliografiche. PRESTITO DVD : in biblioteca sono disponibili c.a. 600 titoli tra film e opere varie su DVD, sia per bambini che per adulti, prestabili gratuitamente per una settimana. La lista dei DVD posseduti dalla biblioteca di Zanica si può visionare sul sito del Sistema Bibliotecario di Dalmine alla voce Catalogo DVD. L'indirizzo del sito è: I DVD non posseduti dalla biblioteca di Zanica ma presenti in altre biblioteche del Sistema possono essere richiesti tramite il servizio di interprestito bibliotecario. Sede Biblioteca e scuola media Dal mese di Gennaio 2007 la biblioteca di Zanica ha attivato nuovi servizi per i cittadini: CONNESSIONE INTERNET : è possibile navigare in rete previa iscrizione in biblioteca. Per i minorenni Passaggio pedonale scuole elementari 25

6 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 26 Servizi Comunali Zanica CONTRIBUTI COMUNALI SERVIZIO TRASPORTO Scadenza domanda Il Comune di Zanica intende contribuire alla spesa sostenuta dalle famiglie zanichesi per il servizio trasporto destinato agli studenti di Scuole Secondarie di II grado (ex superiori) che usano mezzi pubblici. Ecco le condizioni: A - La domanda va presentata entro il 31 luglio 2007 presso l'ufficio Istruzione del Comune di Zanica (orari dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 tel 035/ ) su apposito modulo disponibile in Comune oppure nel sito internet: B - Per avere diritto ad accedere al beneficio la famiglia deve avere un ISEE non superiore a euro L'importo dell'isee non corrisponde al reddito: si tratta di un indicatore della situazione economica della famiglia e si calcola tenendo conto di tutti i redditi, del patrimonio immobiliare e mobiliare, della composizione della famiglia, delle eventuali spese di affitto, di situazioni particolari come la presenza di un solo genitore o di un invalido. Per ottenere gratuitamente l'attestazione ISEE, grazie ad una convenzione che il Comune di Zanica ha stipulato con i Sindacati, ci si può rivolgere ad una delle seguenti sedi: CISL c/o Centro Socio Culturale Piazza Repubblica a Zanica - Giovedì dalle 9.00 alle o c/o SEDE via Carnovali, 88/a a Bergamo - tel. 035/ da Lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle e dalle alle UIL c/o Centro Socio Culturale Piazza Repubblica a Zanica Giovedì dalle alle o c/o SEDE via S.Bernardino, 72 a Bergamo - tel 035/ da Lunedì a Venerdì dalle 9.00 alle e dalle alle CGIL c/o SEDE vicolo Livorno n. 19 a Urgnano - tel 035/ previo appuntamento telefonico da Lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle o c/o SEDE via Garibaldi, 3 a Bergamo tel. 035/ da Lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle e dalle alle e Sabato dalle 9.00 alle previo appuntamento C - L'importo del contributo è calcolato nel seguente modo: Valore ISEE del nucleo familiare Da 0 a 5000 Euro Da 5001 a Euro Da a Euro Oltre i Euro Contributo del Comune Pari al 50% della spesa sostenuta Pari al 30% della spesa sostenuta Pari al 20% della spesa sostenuta Nessun Contributo D - Alla domanda vanno allegate: a) tutte le pezze giustificative della spesa, in fotocopia; b) l'attestazione ISEE non superiore a Euro. E - Per la liquidazione del contributo, secondo i criteri di cui sopra, si procederà in ordine di ISEE fino ad esaurimento dell'importo stanziato (pari a Euro 5.000,00). Per qualsiasi informazione e per il ritiro dei moduli da compilare rivolgersi all'ufficio Istruzione del Comune di Zanica (tel. 035/ ) negli orari sopracitati. Tutta la documentazione è disponibile anche su internet al sito: SERVIZIO TRASPORTO LINEA ATB - FRAZIONE CAPANNELLE Scadenza domanda Il Comune di Zanica intende contribuire alla spesa sostenuta dalle famiglie zanichesi per il servizio trasporto destinato agli studenti di Scuole Secondarie di II grado (ex superiori) che utilizzano la linea ATB della Frazione Capannelle. Ecco le condizioni: A - La domanda va presentata entro il 31 luglio 2007 presso l'ufficio Istruzione del Comune di Zanica su apposito modulo disponibile in Comune oppure nel sito internet: B - L'importo del contributo corrisponderà alla differenza tra la spesa per l'abbonamento annuale ordinario studenti e quella sostenuta dalle famiglie 26

7 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 27 Servizi Comunali Zanica residenti in Comuni con la convenzione (tenendo in considerazione il numero di zone che ogni studente deve attraversare per raggiungere il plesso scolastico). C - Alla domanda vanno allegate tutte le pezze giustificative della spesa sostenuta, in fotocopia. Precisasi inoltre che la partecipazione al presente bando non preclude la presentazione della domanda di contributo comunale di cui alla G.C. n. 146/06 (Servizio Trasporto Scuole Superiori) soggetto ad ISEE; in tal caso nella spesa sostenuta dalle famiglie verrà considerato l'eventuale contributo ricevuto in relazione a questo bando. Per informazioni rivolgersi all'ufficio Istruzione (tel. 035/ ). Tutta la documentazione è disponibile anche su internet al sito: Padergnone dall alto 27

8 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 28 Servizi Comunali Zanica porre attenzione sia ai bisogni del bambino che a quelli dell'adulto di riferimento, secondo un'impostazione di lavoro che tiene insieme sia gli aspetti educativi che quelli sociali. La frequenza allo spazio-famiglia offre occasioni di crescita sia sul piano relazionale, quanto su quello cognitivo, in un contesto che garantisce, attraverso la presenza della mamma o di un altro adulto significativo, la continuità con l'esperienza familiare ma che al contempo, consente di sperimentare forme di autonomia e di distanza reciproca. BUBU...SETTETE è Un luogo pensato per i bambini da 0 a 3 anni Lo spazio-famiglia Bubu-settete si configura come un luogo progettato a misura di bambino, uno spazio attrezzato con la presenza di educatrici qualificate. In un ambiente protetto, sicuro, morbido e colorato i bambini possono giocare, disegnare, costruire, manipolare, imparare. Lo spazio-famiglia accoglie bambini e genitori insieme avendo come obiettivo principale il sostegno della relazione genitore-figlio; nel perseguire ciò, il progetto educativo si propone di Uno spazio per i genitori Per i genitori lo spazio-gioco è anche un occasione per attivare nuove relazioni che favoriscano la costruzione di rapporti significativi tra gli adulti, rapporti che dallo spazio famiglia dove essi nascono, possano trasferirsi ai luoghi della quotidianità familiare diventando così una barriera contro l'isolamento e la solitudine. Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì dalle ore 9,30 alle ore 11,30 - Martedì dalle ore alle Dove: c/o ex-palestra Scuole Elementari Via Padergnone n Zanica Per informazioni telefonare all ufficio Servizi Sociali/Istruzione Tel: 035/

9 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 29 Servizi Comunali Zanica SERVIZI FUNERARI Convenzione tra il comune di Zanica e l Impresa Bergamo Onoranze Funebri S.r.l. per l espletamento di servizi funebri Il Comune di Zanica ha stipulato una convenzione con l Impresa Bergamo Onoranze Funebri S.r.l. per servizi completi di onoranze e trasporti funebri a tariffe agevolate. Informazioni sulla Società Bergamo Onoranze Funebri S.r.l. ha sede in Viale Pirovano, 17, nei pressi del Comitero di Bergamo. La Società è interamente partecipata dal Comune di Bergamo, il quale in ottemperanza alla Legge Regionale n.22 del 2003 e relativo Regolamento ha provveduto alla separazione della gestione dei cimiteri cittadini dall attività dei trasporti funebri. Il Comune di Bergamo ha conferito nella Società il ramo d azienda della struttura organizzativa precedentemente operante, denominata Divisione Servizi Funebri e Cimiteriali. Con tale soluzione si è inteso attribuire a questo particolare servizio anche una funzione sociale: ovvero mantenere, in un mercato in cui le imprese private sono già presenti, una funzione calmieratrice dei prezzi, soprattutto per aiutare gli strati più deboli dei cittadini in momenti particolarmente dolorosi e naturalmente assicurando il rispetto dei principi della libera concorrenza nel settore. La presenza della nuova Società pubblica si propone anche di migliorare la qualità del servizio, completandolo in ogni suo aspetto. La dignità ed il rispetto dovuto in questi particolari delicati momenti sono garantiti dalla professionalità e dall esperienza del personale comunale confluito nella Società. Informazioni sui servizi La convenzione ha per oggetto la gestione dei servizi funebri, di seguito riportati, che dovranno essere assolti ai seguenti prezzi: FUNERALE a) ad inumazione (cassa liscia senza zinco) per spazio campo comune b) a tumulazione (cassa liscia con zinco) per loculo o tomba di famiglia Euro 1.300,00 Euro 1.400,00 I servizi comprendono: Camera Ardente: tappeto, reggibara, candelabri, croce, pannelli interni-esterni, registro firme, vaso fiori, apparecchio refrigerante Disbrigo pratiche amministrative e chiusura feretro: (denuncia di morte, ASL, Comune) ad esclusione dei diritti comunali Trasporto: carro funebre con quattro necrofori, sosta in Chiesa, trasporto al luogo di sepoltura all interno del territorio Comunale e ove richiesto carro porta corone Cofano: realizzato secondo le disposizioni dell allegato 3 del Regolamento Regionale 9/11/2004 n. 6 a) per inumazione (in larice, imbottitura per inumazione, velo coprisalma e piastrina) b) per tumulazione (in larice con valvola di decompressione, imbottitura per tumulazione, velo coprisalma e piastrina) Servizi facoltativi aggiuntivi Vestizione salma - Euro 110,00 Trasporto da struttura pubblica sanitaria all abitazione - Euro 55,00 Furgone per trasporto cofano presso il luogo del decesso - Euro 70,00 Annunci necrologici (pubblicazione su quotidiano fino a 100 parole) - Euro 200,00 Fiori (cofano 3/4 sopra la cassa e n.1 vaso) - Euro 250,00 Fiori (cofano intero sopra la cassa e n.1 vaso) - Euro 300,00 Altri servizi Cremazione (trasporto salma al forno crematorio entro un raggio di Km. 50, ritiro urna cineraria, disbrigo pratiche amministrative escluso la tariffa per la cremazione e i diritti comunali) - Euro 250,00 Recupero salma (da obitorio o da incidente entro un raggio di Km. 30) - Euro 122,00 I prezzi proposti si intendono fissi ed invariabili per tutta la durata della convenzione che ha validità dal 12/12/2006 al 31/12/2007. E utile segnalare che i servizi funebri sono esenti da IVA. I servizi sono richiesti direttamente dai cittadini all Impresa Bergamo Onoranze Funebri S.r.l. per le sepolture delle persone ammesse ai cimiteri di Zanica (Capoluogo e Frazione Capannelle) a norma del regolamento comunale di polizia mortuaria (Art. 29

10 Guida ai servizi Zanica :07 Pagina 30 Servizi Comunali Zanica 2.2 della Convenzione). I pagamenti dei corrispettivi dovuti per i servizi funebri e gli accessori saranno effettuati direttamente dai dolenti all Impresa Bergamo Onoranze Funebri S.r.l. (Art. 9.1 della Convenzione) L Impresa, incaricata dei servizi, è direttamente responsabile di fronte a terzi, nonchè di fronte all Amministrazione Comunale, dei danni di qualsiasi natura causati a persone ed a cose durante l espletamento dei servizi, nonchè delle conseguenze per erroneo adempimento dei servizi ad essa imputabili (Art e segg. della Convenzione). Come si attiva il servizio Telefonare a: Bergamo Onoranze Funebri S.r.l. di Bergamo - Tel (Attivo 24 ore su 24) Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi all Ufficio Servizi Cimiteriali - Tributi Tel: /851 CONFERIMENTO DEI RIFIUTI ALLA PIATTAFORMA ECOLOGICA L accesso alla piazzola è consentito ai soli privati cittadini residenti nel Comune di Zanica ed è vietato agli esercenti di attività industriali, artigianali e di servizio. ORARIO Martedì, Giovedì e Sabato Orario Invernale (Ottobre - Marzo) Orario Estivo (Aprile - Settembre) Dalle ore 8.00 alle ore e dalle ore alle ore Dalle ore 8.00 alle ore e dalle ore alle ore Cosa conferire Ingombranti Carta e cartone Vetro Contenitori in plastica per liquidi e altri imballaggi in plastica Latte e lattine in banda stagnata ed alluminio Ferro e materiale ferroso Cassette in plastica Scarti vegetali Legno Inerti da lavori di piccola manutenzione ordinaria Polistirolo Pneumatici Rifiuti pericolosi (farmaci scaduti, siringhe, etichettati T e/o F, olii da cucina, vernici, toner, neon, pile, accumulatori al piombo esausti, olii minerali esausti, stracci, frigoriferi, lavatrici, televisori e componenti elettronici) 30

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE TRA IL COMUNE E L IMPRESA DI ONORANZE FUNEBRI PER PRESTAZIONI DI SERVIZI FUNEBRI ANNO 2012 Approvato con determinazione n. 427 del 20/12/2011

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE PER FUNERALI A PREZZI CALMIERATI Approvato con Deliberazione Consiliare n. 30 del 28/04/2011 INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura 2 Art.

Dettagli

Oggetto: TRASPORTI FUNEBRI DEL COMUNE DI MANTOVA - CRITERI DI ESECUZIONE IL DIRIGENTE

Oggetto: TRASPORTI FUNEBRI DEL COMUNE DI MANTOVA - CRITERI DI ESECUZIONE IL DIRIGENTE P07.72 M1 00 Settore: Servizi Educativi e Sociali Protocollo: 2383/2013 Determinazione n. 110 del 17 gennaio 2013 Oggetto: TRASPORTI FUNEBRI DEL COMUNE DI MANTOVA - CRITERI DI ESECUZIONE IL DIRIGENTE -

Dettagli

Comune 06/9703364 solo attività Polizia Locale 06/32090569 comune@gavigano.rm.gov.it comunegavigano@interfreepec.it

Comune 06/9703364 solo attività Polizia Locale 06/32090569 comune@gavigano.rm.gov.it comunegavigano@interfreepec.it Uffici Comunali Polizia Locale Area: Polizia Locale Responsabile U.O. Ten Campana Alessandro Sede Via Padre Angelo Cerbara,80 06/069703033 dal Lunedi al Venerdi 08,00-12,00 Comune 06/9703364 solo attività

Dettagli

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro.

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. Poste Italiane - tassa pagata - invii senza indirizzo auto./dc/er/bo/isi/3627/2003 del 20/06/2003. Alla

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

CONVENZIONE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA

CONVENZIONE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Allegato A alla delibera di G.C. n. 127 del 30.11.2009 IL SEGRETARIO COMUNALE Dott. Salvatore Velardi CONVENZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE E LE IMPRESE ESERCENTI ATTIVITA FUNEBRI PER I SERVIZI DI CUI

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Pagina 1 di 10 REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 130 DEL 20 DICEMBRE 2011 ART. 1 DEFINIZIONI Ai fini della Legge Regionale 3 agosto 2011 n. 15 costituisce trasporto

Dettagli

COMUNE DI ZANICA Cap. 24050 (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ZANICA Cap. 24050 (Provincia di Bergamo) Il modulo non va restituito nel caso di non iscrizione al servizio. COD. ISEE E 1 2 (riservato all ente) a.s. 2014/15 COMUNE DI ZANICA Cap. 24050 (Provincia di Bergamo) Ufficio Servizi Sociali e Istruzione

Dettagli

Provincia di Bergamo

Provincia di Bergamo COMUNE DI MORENGO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Compiti del Comune Art. 3 Compiti del gestore Art. 4 Compiti degli

Dettagli

cartadei servizi CittàdiGambolò Adottata con Delibera di Giunta Comunale nr. 135 del 20/10/2005 Rev. 01 del 13/11/2007 (GC 112/2007)

cartadei servizi CittàdiGambolò Adottata con Delibera di Giunta Comunale nr. 135 del 20/10/2005 Rev. 01 del 13/11/2007 (GC 112/2007) cartadei servizi Adottata con Delibera di Giunta Comunale nr. 135 del 20/10/2005 Rev. 01 del 13/11/2007 (GC 112/2007) 1. INTRODUZIONE La carta dei servizi della Città di Gambolò fa parte del Sistema di

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Regione Lazio Provincia di Rieti COMUNE di BORGOROSE REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Realizzazione con il sistema del promotore art. 153 e seguenti del

Dettagli

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine)

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) AREA ECONOMICO FINANZIARIA Ufficio Economato TARIFFE, CONTRIBUZIONI E COSTI DEI SERVIZI ANNO 2014 Approvate con deliberazione di Giunta Comunale n 60 del

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA NON PIU ATTIVI IN SEGUITO A GESTIONE DA PARTE DI SOCIETA ESTERNE CONFERITA CON APPALTO PUBBLICO

SERVIZI A DOMANDA NON PIU ATTIVI IN SEGUITO A GESTIONE DA PARTE DI SOCIETA ESTERNE CONFERITA CON APPALTO PUBBLICO SERVIZI A DOMANDA NON PIU ATTIVI IN SEGUITO A GESTIONE DA PARTE DI SOCIETA ESTERNE CONFERITA CON APPALTO PUBBLICO Tariffe determinate comunque dall Ente Conferma tariffe atto G.C. 07 del 14.01.2010: 1)MENSE

Dettagli

COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE

COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento, adottato ai sensi del D.Lgs. 3 Aprile 2006 n 152 e successive

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI. Comune di Caronno Pertusella P.zza Aldo Moro n 1-21042 Caronno Pertusella (VA) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

*Uso gratuito per scuole, oratori, comitato feste patronali, associazioni di volontariato riconosciute e operanti sul territorio comunale

*Uso gratuito per scuole, oratori, comitato feste patronali, associazioni di volontariato riconosciute e operanti sul territorio comunale Manovra tariffaria anno 2014 AREA AFFARI GENERALI TARIFFA PER UTILIZZO STRUTTURA FESTE C/O CENTRO SPORTIVO 113,00 a giornata RIMBORSO SPESE PER UTILIZZO STRUTTURA CENTRO SPORTIVO 27,00 a giornata TARIFFA

Dettagli

AREA SERVIZI ALLE PERSONE E ALLE FAMIGLIE TARIFFE SERVIZI ANNO 2014

AREA SERVIZI ALLE PERSONE E ALLE FAMIGLIE TARIFFE SERVIZI ANNO 2014 COMUNE DI BERNAREGGIO Provincia di Monza e della Brianza AREA SERVIZI ALLE PERSONE E ALLE FAMIGLIE TARIFFE SERVIZI ANNO 2014 Servizio Demografico Rimborsi Diritti Segreteria semplice in bollo Certificati

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento sala del commiato

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento sala del commiato CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento sala del commiato Approvato con D.C.C. n. 82 del 29/12/2011 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto Il presente Regolamento ha per oggetto il complesso delle norme

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI.

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. La presente convenzione è composta da 17 articoli: 1. Oggetto e durata della convenzione 2. Servizi funebri a prezzi

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Comune di Budrio Settore Affari Generali Servizio Comunicazione e Certificazione GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Abbiamo predisposto questa guida nell intento di facilitare i contatti

Dettagli

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO ALLEGATO O PROGETTO Piano Regolatore Cimiteriale Settembre 2012 COMMITTENTE: Comune di Castano Primo presso Villa Rusconi Corso Roma 20022

Dettagli

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE Ordinanza n. 755 del 12 novembre 2013 Oggetto: DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI E MATERIALI IL SINDACO VISTO D.Lgs 03/04/06 n. 152 e s.m.i. Norme in materia ambientale ed in particolare: - l articolo 178 ove

Dettagli

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI ART. 1 ACCORDO ED OGGETTO DELLA CONVENZIONE DA UNA PARTE: L impresa, Nome commerciale: Serena Onoranze Funebri Nome legale: Domenico Della Malva

Dettagli

GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Montemarciano GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA 2015 Valido dal 01.02.2015 al 31.05.2015 LE MODALITÀ DI RACCOLTA LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO Frazione organica Da

Dettagli

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino)

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) DOCUMENTO SPECIFICAZIONE DEL SERVIZIO E DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO CREMATORIO Contratto di concessione per la progettazione, realizzazione e gestione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI Premesso che: la Legge Regionale n. 33 del 30 dicembre

Dettagli

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA Pag. 1 di 11 PROCEDURE DELL UFFICIO AFFARI GENERALI SCADENZA TEMPO MAX Esecuzione deliberazioni 45 Designazione Rappresentanti del Comune

Dettagli

Comune di Azzano San Paolo

Comune di Azzano San Paolo Comune di Azzano San Paolo Provincia di Bergamo Piazza IV novembre Tel. 035/532230 Fax 035/530073 C.F./IVA n. 00681530168 Email: servizio.istruzione@comuneazzanosanpaolo.gov.it ATTESTAZIONE ISEE Normativa:

Dettagli

Isola Ecologica FILICHITO

Isola Ecologica FILICHITO COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI - Provincia di Napoli - Isola Ecologica FILICHITO - Regolamento di Gestione - 1 ART. 1) - OGGETTO Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e la gestione dell Isola

Dettagli

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE E un servizio professionale volto ad offrire consulenza sociale in situazioni di bisogno, costruendo un percorso di aiuto individualizzato a favore di singoli e famiglie.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELL ISOLA ECOLOGICA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELL ISOLA ECOLOGICA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELL ISOLA ECOLOGICA Art. 1 - Oggetto del regolamento 1.1 Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina della gestione e dell'utilizzo dell'area opportunamente

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO DOMANDA DI ISCRIZIONE Anno Educativo 2014 2015 BAMBINO/A * TEMPO PIENO PART TIME MATTINO (dalle ore 7.30 alle ore 13.30 pranzo compreso) PART TIME POMERIGGIO (dalle ore 12.00 alle ore 18.00 pranzo escluso)

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Art. 1 (Oggetto e finalità) 1. Il presente titolo disciplina la cremazione,

Dettagli

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Il Centro di Raccolta Differenziata dei rifiuti è un area presidiata ove si svolge l attività di raccolta

Dettagli

Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001

Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001 Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001 1 CAPO l CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE Art. I Definizione di trasporto funebre 1. Costituisce trasporto

Dettagli

"Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali".

Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali. LEGGE REGIONALE 18 novembre 2003, N. 22 "Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali". (BURL n. 47, 1º suppl. ord. del 21 Novembre 2003 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2003-11-18;22

Dettagli

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino 2 CAPITOLO I: Organizzazione del cimitero Art. 1 Autorità competente Art. 2 Registrazione Art.

Dettagli

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 \ PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13.03.2003 con deliberazione n 9 2 CAPITOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Obiettivi

Dettagli

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFARIO DELLE OPERAZIONI CIMITERIALI TARIFFA IN EURO Inumazioni meccaniche di salme non residenti 104,00 Inumazioni manuali di salme

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

Carta. Servizi. dei. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi

Carta. Servizi. dei. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi Carta dei Servizi L Azienda Principi fondamentali Standard qualitativi PERCHÉ UNA CARTA DEI SERVIZI AMSEF s.r.l. onoranze funebri è Azienda multiservizi leader a livello nazionale nel settore con una

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Comune di Quinto di Treviso CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI La Carta dei servizi è lo strumento che permette agli utenti il controllo sull erogazione dei servizi anche in termini

Dettagli

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni. L'importo massimo dell'assegno

Dettagli

CENTRO COMUNALE DI RACCOLTA DI OMEGNA

CENTRO COMUNALE DI RACCOLTA DI OMEGNA Pagina 1 di 7 CENTRO COMUNALE DI RACCOLTA DI OMEGNA impianto di stoccaggio provvisorio e messa in riserva di rifiuti urbani e assimilati operante ai sensi del D.M. 08/04/2008, D.M. 13/05/2009, DL 205/2010

Dettagli

PRINCIPI FONDAMENTALI

PRINCIPI FONDAMENTALI Carta dei Servizi PRINCIPI FONDAMENTALI EGUAGLIANZA I cittadini accedono ai servizi in condizioni di uguaglianza. Il Comune garantisce loro parità e uniformità di trattamento. Nessuna discriminazione può

Dettagli

COMUNE DI CALVENZANO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLA PIAZZOLA ECOLOGICA

COMUNE DI CALVENZANO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLA PIAZZOLA ECOLOGICA COMUNE DI CALVENZANO (Provincia di Bergamo) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLA PIAZZOLA ECOLOGICA Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n 27 del 29/06/2005 1 INDICE Art. 1 PIATTAFORMA

Dettagli

I SERVIZI FUNERARI. Uffi ci di Onoranze Funebri di Verona dalle alle Da lunedì a venerdì 8.30 17.00 Sabato 8.30 13.00 Domenica 9.00 12.

I SERVIZI FUNERARI. Uffi ci di Onoranze Funebri di Verona dalle alle Da lunedì a venerdì 8.30 17.00 Sabato 8.30 13.00 Domenica 9.00 12. I SERVIZI FUNERARI Tutti i servizi funerari Agec sono certifi cati ISO 9001. I servizi funerari sono costantemente monitorati attraverso indicatori di effi cacia e rilevazioni del grado di soddisfazione

Dettagli

COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI

COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI Convenzione tra il Comune di Sesto San Giovanni e le Imprese esercenti l attività funebre per l esecuzione di servizi funebri a prezzi concordati per il quadriennio 2014 2017

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE UN.DUE..TRE STELLA! VIA EINAUDI 5 Approvata con Deliberazione C.C. n. 8 del 27.02.2006 ANNO EDUCATIVO 2013/2014 ART. 1 - FINALITA Il Comune di Casorezzo, a conferma

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Settore Politiche della Casa

COMUNE DI SASSARI. Settore Politiche della Casa COMUNE DI SASSARI Settore Politiche della Casa BANDO DI CONCORSO per l assegnazione del contributo comunale integrativo per il pagamento dei canoni di locazione a favore di cittadini con particolare disagio

Dettagli

COMUNE DI MERLINO Provincia di Lodi

COMUNE DI MERLINO Provincia di Lodi REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PRESSO LA PIAZZOLA ECOLOGICA COMUNALE Il presente regolamento determina i criteri per un ordinato e corretto utilizzo della piazzola ecologica

Dettagli

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI C O M U N E di A S S E M I N I Provincia di Cagliari AREA AMMINISTRAZIONE E FINANZE SERVIZIO ISTRUZIONE Ufficio Istruzione - Via Cagliari snc (ex Scuole Pintus) - tel. e fax 070\949476-070\949458 e-mail

Dettagli

IL SERVIZIO DOMICILIARE

IL SERVIZIO DOMICILIARE CASA ALBERGO PER ANZIANI Sistema qualità certificato COMUNE DI LENDINARA IL SERVIZIO DOMICILIARE Questo opuscolo riporta brevemente le principali informazioni per aiutarvi a capire meglio il servizio domiciliare,

Dettagli

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI CIMITERI Gli uffici amministrativi si trovano presso il Cimitero S. Michele, in Piazza dei Castellani. Orari di apertura al pubblico uffici amministrativi: Mattino: dal lunedì al venerdì: 08:00-11:30 Pomeriggio:

Dettagli

CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO

CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO Comune di Toscolano-Maderno CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO CHE COS È Il CENTRO DI RACCOLTA comunale o intercomunale (o isola ecologica ) è un area presidiata ed allestita ove si svolge

Dettagli

COMUNE DI S. STINO DI LIVENZA

COMUNE DI S. STINO DI LIVENZA COMUNE DI S. STINO DI LIVENZA Allegato A) alla deliberazione di C.C. n.11 del 25.05.2015 REGOLAMENTO PER LA CONDUZIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE DEL CAPOLUOGO ART. 1 FINALITA Il Comune di Santo Stino

Dettagli

Ambito Territoriale Ottimale per la gestione dei rifiuti (Art. 8 L.R. 11 del 13 maggio 2009)

Ambito Territoriale Ottimale per la gestione dei rifiuti (Art. 8 L.R. 11 del 13 maggio 2009) Ambito Territoriale Ottimale per la gestione dei rifiuti (Art. 8 L.R. 11 del 13 maggio 2009) PIANO D AMBITO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILATI (LINEE GUIDA D.G.R.n. 1229 DEL 7 settembre 2009

Dettagli

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali Il settore dei servizi sociali comprende varie aree: anziani, handicap, minori, disagio. AREA ANZIANI L'assistenza alle persone

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI CAPO I CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE ART. 1 (Definizione di trasporto funebre) Per trasporto funebre si intende il

Dettagli

UTENZE NON DOMESTICHE

UTENZE NON DOMESTICHE Comune di San Cesareo UTENZE NON DOMESTICHE per informazioni numero verde 800.180.330 www.comune.sancesareo.rm.it www.aimeriambiente.it Massimilian Massimiliano Rosolino, testimonial per l Ambiente FRAZIONE

Dettagli

Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012

Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012 Scheda progetto Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Regolamento recante disciplina sulla conservazione, l affidamento e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto

Dettagli

UFFICIO SOCIALE Area Minori

UFFICIO SOCIALE Area Minori Responsabile: Molinelli Mariagrazia Assistente Sociale: Buscarini Giorgia Orario: mercoledì dalle 8,30 alle 11,00 Linea telefonica: 0523 887617 Linea telematica: ufficiosociale@comune.sarmato.pc.it ufficiotributi@comune.sarmato.pc.it

Dettagli

NUOVO I.S.E.E. DAL 1^ GENNAIO 2015

NUOVO I.S.E.E. DAL 1^ GENNAIO 2015 COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano NUOVO I.S.E.E. DAL 1^ GENNAIO 2015 Si informa che a seguito del Dpr 5 dicembre 2013, n.159 e del DM 7 novembre 2014 a partire dal 1^ gennaio 2015 entra in vigore

Dettagli

Carta dei servizi 2015 Revisione 27.07.2015 Perché tutto sia semplice, nel momento più difficile

Carta dei servizi 2015 Revisione 27.07.2015 Perché tutto sia semplice, nel momento più difficile Carta dei servizi 2015 Revisione 27.07.2015 Perché tutto sia semplice, nel momento più difficile Esposizione e ufficio: Via Tirino, 344 65129 Pescara (PE) http://oflarinascente.com Sommario L'Azienda...3

Dettagli

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente regolamento approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

Come fare la denuncia di morte decesso a casa decesso in ospedale o istituto privato Dove fare la denuncia di morte Morte avvenuta in casa

Come fare la denuncia di morte decesso a casa decesso in ospedale o istituto privato Dove fare la denuncia di morte Morte avvenuta in casa Come fare la denuncia di morte La denuncia di morte deve essere fatta da un familiare o da una persona incaricata, entro 24 ore, all'ufficio di Stato Civile. Le pubbliche assistenze e le agenzie di pompe

Dettagli

Sostegno Progetti di Vita Indipendente (L. 162/98) lia persone disabili e al nucleo familiare che li assiste

Sostegno Progetti di Vita Indipendente (L. 162/98) lia persone disabili e al nucleo familiare che li assiste famiglia Assegno di Maternità e Assegno per il Nucleo Famigliare 01 Tali sostegni economici sono volti a favorire il benessere di nuclei familiari con figli. L assegno di maternità è un contributo economico

Dettagli

UTENZE DOMESTICHE COMUNE DI PETTINEO SERVIZIO IGIENE URBANA GENNAIO 2015

UTENZE DOMESTICHE COMUNE DI PETTINEO SERVIZIO IGIENE URBANA GENNAIO 2015 GENNAIO 2015 1 giovedì 2 venerdì secco non riciclabile - umido ed organico 3 sabato vetro e lattine - umido ed organico 4 domenica 5 lunedì umido ed organico -secco non riciclabile 6 martedì 7 mercoledì

Dettagli

COMUNI DI FARA OLIVANA CON SOLA ed ISSO

COMUNI DI FARA OLIVANA CON SOLA ed ISSO Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n.16 del 26 Giugno 2008 IL SEGRETARIO COMUNALE DIRETTORE GENERALE Brando dr. Giuseppe COMUNI DI FARA OLIVANA CON SOLA ed ISSO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

COMUNE DI OSTRA ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI OSTRA ASSESSORATO ALL AMBIENTE COMUNE DI OSTRA ASSESSORATO ALL AMBIENTE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 7 del 27/04/2012. INDICE Art. 1 Riferimenti Normativi Art. 2 Principi e finalità Art. 3 Campi di applicazione

Dettagli

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO Legge regionale 26 aprile 1985, n. 30 NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità La Regione, al fine di concorrere alla realizzazione del diritto allo studio,

Dettagli

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza.

Dettagli

COMUNE DI MONZA - SERVIZI SCOLASTICI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONZA - SERVIZI SCOLASTICI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONZA - SERVIZI SCOLASTICI Il Comune di Monza mette a disposizione degli alunni delle scuole monzesi e dei residenti alcuni servizi:» Mense» Pre e post scuola» Scuola bus» Centri estivi» Autodeterminazione

Dettagli

Regolamento comunale per la gestione del Centro di raccolta rifiuti

Regolamento comunale per la gestione del Centro di raccolta rifiuti Comune di Osio Sotto (Provincia di Bergamo) Regolamento comunale per la gestione del Centro di raccolta rifiuti Novembre 2011 Art. 1 Istituzione del servizio Il Comune di Osio Sotto istituisce il servizio

Dettagli

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO Approvato con atto C.C. n. 28/2000 - Modificato con atto C.C. n. 23 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DELLA PIATTAFORMA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DELLA PIATTAFORMA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO Piazza San Rocco 9/a 20186 MOTTA VISCONTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DELLA PIATTAFORMA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI (PIATTAFORMA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione

Dettagli

ISOLA ECOLOGICA ARECHI Regolamento di gestione

ISOLA ECOLOGICA ARECHI Regolamento di gestione ISOLA ECOLOGICA ARECHI Regolamento di gestione 1 ART. 1) OGGETTO Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e la gestione dell Isola ecologica comunale denominata Arechi. In particolare il presente

Dettagli

GUIDA ALLE POLITICHE ABITATIVE SERVIZI SOCIALI COMUNE DI TRADATE

GUIDA ALLE POLITICHE ABITATIVE SERVIZI SOCIALI COMUNE DI TRADATE GUIDA ALLE POLITICHE ABITATIVE SERVIZI SOCIALI COMUNE DI TRADATE INDICE Premessa Gli alloggi del Comune e di ALER a Tradate Alloggi di edilizia residenziale pubblica A.L.E.R. Azienda Lombarda per l Edilizia

Dettagli

Comune di Spilimbergo ANNO 2008

Comune di Spilimbergo ANNO 2008 Comune di Spilimbergo ANNO 2008 RICICLABILE 39,1% NON RICICLABILE 60,9% SITUAZIONE ATTUALE! "# INDUSTRIALI 13% CARTA 9% PLASTICA 6% VETRO 8% INGOMBRANTI 7% VERDE 11% UMIDO 9% INERTI 10% SECCO 26% OBIETTIVI

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE SOGLIE MASSIME I.S.E.E. PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI GESTITI IN FORMA ASSOCIATA E AL SERVIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE COMUNE DI PATU Provincia di Lecce - Regolamento Comunale REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 12/03/2014

Dettagli

Procedimenti amministrativi Settore: Biblioteca e Cultura - Pubblica Istruzione - Servizi Sociali

Procedimenti amministrativi Settore: Biblioteca e Cultura - Pubblica Istruzione - Servizi Sociali Procedimenti amministrativi Settore: Biblioteca e Cultura - - Servizi Sociali Tipologia di procedimento Unità organizzativa responsabile istruttoria Nome del Responsabile del procedimento Telefono E-mail

Dettagli

CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE PER RENDERE EFFETTIVO IL DIRITTO A STUDIO ED ISTRUZIONE

CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE PER RENDERE EFFETTIVO IL DIRITTO A STUDIO ED ISTRUZIONE COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino Via delle Fornaci n. 4 10092 BEINASCO Tel 011.39.89.215 Fax 011.39.89.373 E-mail: daniela.comba@comune.beinasco.to.it AREA DEISERVIZI UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA

Dettagli

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI In conformità alla L. 328/2000 e al D. Lgs 109/1998, come modificato dal D. Lgs 130/2000, visto il D.P.C.M. 242/2001 ed i principi

Dettagli

ADEMPIMENTI IN CASO DI PERDITA DI UN CONGIUNTO

ADEMPIMENTI IN CASO DI PERDITA DI UN CONGIUNTO COMUNE DI VARENA PROVINCIA DI TRENTO ADEMPIMENTI IN CASO DI PERDITA DI UN CONGIUNTO L'Amministrazione Comunale, nell'intento di essere vicina a coloro che sono colpiti da eventi luttuosi e affiancarli

Dettagli

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 VADEMECUM PER IL SOCIO SOMMARIO SO. CREM Associazione senza scopo di

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n.24 del 15.05.2002 - OMISSIS - Il capo IV viene sostituito interamente dal seguente: Capo IV Trasporti funebri

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Castelnovo nè Mon COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare

Dettagli

consorzio provinciale della brianza milanese per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in liquidazione

consorzio provinciale della brianza milanese per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in liquidazione consorzio provinciale della brianza milanese per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in liquidazione Iscritto R.E.A. di Monza e Brianza: 1540710 - Iscritto Registro Imprese di Monza e Brianza 03997090158

Dettagli