minimum fax tutti i diritti riservati MATTEO CARNEVALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "minimum fax tutti i diritti riservati MATTEO CARNEVALE"

Transcript

1 MATTEO CARNEVALE C è un senso di malattia negli sguardi della gente che m incontra per strada, perché non avviene mai un vero e proprio riconoscimento. Sanno di avermi già visto, sanno di aver condiviso qualcosa con me, sanno che siamo stati uniti in un giorno importante della loro vita, eppure non ricordano quando. Io non abbasso mai gli occhi, perché i loro pensieri ritornino timidi, perché quello sforzo di memoria rifluisca soltanto in un sottile imbarazzo. Mi guardano, rispondo allo sguardo, non tradisco espressioni che possano restituire una condizione particolare, o un umore qualsiasi al nostro passato incontro. Alcuni restano a fissarmi più a lungo, strizzano gli occhietti per focalizzare un immagine, hanno l espressione concentrata di chi sta per raccontarti un sogno e vuole informarti di ogni dettaglio, ma poi il sogno, a tradimento, non affiora. È solo allora che distolgono l attenzione, come se l amnesia non fosse già una forma di memoria; [ 9 ]

2 non importa se ricordino o meno, tutto quello che sanno è che ero in una posizione di vantaggio nel passato, e lo sono ancora, nel momento presente. Riconoscono il distacco, è quello che crea la familiarità, ma allo stesso tempo il paradosso. Perché mai sentirsi vicini a qualcuno che sembra così distante? Amo il disagio della gente, la nevrosi che diventa alterazione corporea, l odore acido della bocca, la salivazione abbondante, il sudore che ammuffisce la pelle. Conosco a memoria tutti i tic più comuni, potrei stilare una classifica. Ce ne sono alcuni che preferisco, quelli che funzionano a rilancio, l improvviso bisogno di toccare un oggetto che si trasforma nella smania compulsiva di toccare qualunque superficie in evidenza, la passione smodata per gli angoli, i bordi delle pagine, le punte dei capelli, oppure la tribolazione di quelle piccole vesciche sul polpastrello del mignolo, scarnificate a intervalli regolari dall unghia del pollice, che tornano a sanguinare fino a ritrovare la dignità di ferite inguaribili. Amo il disagio degli altri perché non sono capace di provarlo. La mia crescita si è bloccata molto prima che potessi imparare nuove forme di conoscenza attraverso l umiliazione. Non so imbarazzarmi, non so arrossire, non so cambiare il tono della voce concedendomi un inflessione più timorosa, o un lieve tremolio delle corde vocali. Il mio battito cardiaco è costante, se non sollecitato da uno sforzo di tipo fisico. Se salgo le scale di corsa posso essere soggetto a una blanda forma di dispnea, a volte è anche possibile che i muscoli delle mie gambe tendano a cedere, a causa di un operazione mai fatta ai legamenti. Amo vedere gli altri soffrire, è una forma di dipendenza che quasi mai diventa desiderio. L unico modo in cui potrei provare dolore io stesso è la privazione del dolore altrui. Se mi mettessero in una cella d isola- mento, assistito solo da un branco di volontari entusiasti, o d infermiere zelanti, forse proverei dolore. Potrei sforzarmi di indurre in loro un male sottilissimo, qualcosa che scavi le loro facce fino a rivelare un insospettabile nervatura piegata al disamore per il prossimo. Ma il vero peccato è che non sono un sadico, non godo nel provocare dolore. Il sadismo è una pratica complessa che richiede un impegno costante e uno sforzo calcolatissimo di cui non sono capace. Più in generale, il sadismo al giorno d oggi puzza sempre di falso. Probabilmente puzzava di falso anche in passato, ma almeno godeva di un privilegio intellettuale diventato un po stantio col passare dei secoli. Mi chiamo Matteo Carnevale, da quasi otto anni mi occupo di pompe funebri. Di solito le imprese di pompe funebri passano di padre in figlio, e hanno una gestione familiare come molte attività alberghiere o di ristorazione. Io sono un semplice impiegato, un corpo estraneo assunto con regolare contratto da questa vecchia famiglia di Napoli che porta avanti da anni la sua tradizione di organizzazione mortuaria. [ 10 ] [ 11 ]

3 FILIPPO Filippo, il più giovane della famiglia, mi ha conosciuto sul treno Lecce-Roma, io avevo appena finito scienze politiche e stavo provando a inserirmi in qualche programma di cooperazione europea. Lui allora aveva ventitré anni, sembrava un eroe della rivoluzione russa, scampato al pericolo e risvegliatosi di colpo nel posto sbagliato. Abbiamo cominciato a parlare dopo che lui aveva paragonato le mie rughe facciali ai segni lasciati dalla frusta sulla schiena di Cristo. Si era meravigliato che la mia unica reazione fosse stata un vago assenso con la testa, come se fossi del tutto abituato a quel genere di commenti. In realtà il vago assenso con la testa aveva come unico scopo quello di non ritrovarmi invischiato in una conversazione da treno, cosa che invece, contro le mie aspettative, ebbe luogo pochi istanti più tardi; quanto alla similitudine elaborata da Filippo, le rughe che mi partono dall estremità delle narici per arrivare in linea retta fino al men- to, hanno una geometria così precisa che sfiderei qualunque centurione romano a compiere un simile capolavoro. Filippo fa il truccatore di cadaveri ed è omosessuale. Se i suoi non avessero avuto questa ditta di pompe funebri mi ha spiegato avrebbe voluto fare il truccatore di moda. Suo padre, però, non vedeva di buon grado l inserimento in un ambiente di lavoro così promiscuo e così lontano dalle proprie origini. La promiscuità con la morte aveva un carattere diverso, una forma di sterilità che garantiva un certo rigore morale. A Filippo l idea di lottare contro la sua famiglia per diventare un truccatore di moda lo aveva fatto sentire un po ridicolo, non aveva nessuna voglia di passare per una di quelle checche che fanno di tutto quanto una questione di principio, così aveva accontentato suo padre e aveva iniziato a truccare cadaveri senza troppi rimpianti. Adesso è contento di averlo fatto perché truccare morti gli dà un senso di potere sconfinato. La docilità di un volto immobile innesta nella sua immaginazione una sorta di incubo creativo. Con una modella non sarebbe mai stato possibile, al massimo avrebbe potuto aspirare a essere riconosciuto come artista una cosa che capita a certi fotografi di moda o a qualche stilista ma lui è convinto di essere un creatore. Sono portato a condividere le sue convinzioni: la docilità di un oggetto non va confusa con l arrendevolezza, quella condizione di stasi espressiva di un volto ancora in vita che di solito è provocato da un processo macchinoso di alienazione. Quando si trucca una persona è come chiederle per un attimo di rinunciare alla sua anima, diventare pura materia. Ma si tratta comunque di una specie di contratto sociale cercava di chiarirmi Filippo. O meglio, una persona non sarà mai pura materia, al massimo potrà accettare di diventarlo a determinate condizioni. La stessa differenza che corre fra schiavitù e [ 12 ] [ 13 ]

4 lavoro salariale. Con un cadavere la situazione è diversa, non gli viene chiesto un tacito assenso. Eppure, con tutti quei discorsi sull anima, ti ritrovi comunque su un altro livello. Non si parla di tessuti connettivi ma di ricordi, di memoria, di una vita che resiste contro il tempo, dentro il tempo. Per questo Filippo si sente un creatore, è lui che disegna per l ultima volta il passaggio dell anima sul volto di un uomo, dopodiché quell uomo non più uomo sarà consegnato alla decomposizione organica, ma non ci sarà più un pubblico, e senza un pubblico un creatore vale quasi nulla. ASCESSO Di solito, nelle biografie, per descrivere la transizione tra un evento e l altro, o tra una fase e l altra della vita, si tira in ballo un incontro provvidenziale o un trauma di qualche tipo. In generale s investe un determinato fatto di una risonanza che non gli appartiene per assicurargli una funzione di spartiacque: e da quel giorno in poi la sua vita cambiò... da quel momento non fu più lo stesso... fu allora che capì che direzione prendere. Un mio eventuale biografo troverebbe servito su un piatto d argento l evento che cercava: il viaggio in treno Lecce-Roma. Tutte le persone degne di una biografia sembrano vivere esistenze tranciate in blocchi compatti, come se la continuità dei giorni o la fluidità delle ore appartenessero ai mediocri. Il blocco in cui mi trovo attualmente è cominciato otto anni fa. Filippo su quel treno ha trovato l amore senza dispersione di seme, quello che ho trovato io non è ancora chiaro, ma l eventuale biografo non ho dubbi saprebbe dargli un nome. [ 14 ] [ 15 ]

5 Finita l università la cosa più significativa che mi fosse capitata era la comparsa di un ascesso gigantesco in bocca. L evoluzione di questo ascesso condizionava quotidianamente i miei rapporti con il mondo. Mia madre trovava repellente stare a tavola con me, perché non riuscendo io a chiudere bene la bocca, chi mi stava di fronte era costretto a vedere le parti di cibo che si mescolavano al muco giallognolo fuoriuscito dall infezione. Avevo fatto varie sedute dal dentista, lui ogni volta medicava la parte infetta e si limitava a dirmi di fare attenzione. Il concetto di fare attenzione mi creava qualche dubbio. In che modo si può fare davvero attenzione con la propria bocca? Ragionavo tutte le mattine su questa cosa, facevo gli sciacqui col bicarbonato, mi stuzzicavo la ferita ancora aperta, sputavo sangue nel lavandino e mi sentivo felice perché nessuno poteva avvicinarsi troppo alla mia faccia senza essere obbligato a prendere una posizione a riguardo. La mia bocca era il banco di prova della gente che mi stava intorno. Non avevo una fidanzata al tempo, ma frequentavo abbastanza assiduamente la segretaria di un master in comunicazione. Lei cercava a ogni costo di farmi entrare nel master, un modo per potermi vedere tutti i giorni, ma soprattutto per rivestire una posizione strategica nel mio eventuale avvio di carriera. Le piaceva un rapporto con suddivisione di ruoli, la eccitava, nel vero senso della parola. L idea di vedermi arrivare la mattina costretto a salutarla in maniera formale le solleticava uno strano senso di dominio e di contenimento. Il suo ideale era una frequentazione erotica gestita secondo normative strettissime. Adorava mettere clausole su tutto, stabilire le regole. Lo faceva per potersi godere la caduta nel peccato nel momento in cui si veniva meno all accordo preso. Mi piaceva molto questo suo metodo dida- scalico d intraprendere le relazioni, la continua richiesta di formalizzare le proprie aspettative, di trasformare il desiderio in mozioni di fiducia. Quando un pomeriggio mi presentai all ufficio del master col mio ascesso in bocca, lei restò paralizzata. «Ti fa schifo?», le chiesi. «No, no, ma è terribile». Ero contento, avevo trovato qualcosa che la mandasse nel panico, mi guardava nervosa con gli occhi appesi in cerca di una soluzione rapida e definitiva. «Dovresti disinfettarti», fu la cosa più originale che riuscì a dire. «Sono molto disinfettato». E poi provai a baciarla. Sentivo il suo senso di repulsione che si scontrava con l incapacità di trovare la giustificazione adatta per potermi respingere. Non poteva appellarsi a sguardi indiscreti, al lavoro da sbrigare, all imminente visita del direttore del master. Stava lì, con la mia lingua infilata nella sua bocca e dei residui di croste e pus che le stavano lentamente scivolando dentro. «Mi soffochi». Se la cavò così. Mi rimasero impressi a lungo gli occhi di questa segretaria che imploravano non pietà, ma un moto di comprensione. Non era lo sguardo di una vittima, l immagine di una bionda minacciata dalla lama di un killer violento e psicotico, ma uno sguardo adulto che diceva: caro, vediamo di risolvere il problema insieme. I suoi occhi cercavano complicità, anzi, più esattamente i suoi occhi erano convinti che la complicità fosse un valore assoluto, la regola base di ogni sano rapporto. Io non mi ero sentito complice, non ci tenevo a esserlo. Sentire i pezzettini molli che si staccavano dalla parete della mia bocca e che entravano nella bocca di lei [ 16 ] [ 17 ]

6 poteva essere benissimo un calcolato atto di sopraffazione quanto un semplice gesto gratuito, e tra le due cose, in fin dei conti, non ci vedevo nessuna differenza. Allora dove stava il posto per la complicità? L unica reazione sensata sarebbe stata un altro gesto, dico uno qualsiasi, uno sbadiglio, uno schiaffo, un invito al cinema. Lei invece aveva bisogno di parlare, aveva detto che stava soffocando, una cosa con cui cercava di riportare la comunicazione a un livello verbale. Il mio ascesso guarì nel corso di un paio di mesi. Quando la flora batterica della mia bocca ritornò accettabile, cominciai a rendermi conto che una momentanea deformazione fisica spesso ti aiuta a capire molte cose. Mi spiego meglio. Una deformazione fisica crea un alterazione rispetto al tuo cammino nel mondo, perché ti fa scivolare un gradino al disotto della norma sociale. Allora si pongono due alternative, una è annaspare tentando di colmare questa piccola voragine, la seconda è costringere gli altri ad abbassarsi al tuo livello. Il loro abbassamento di grado ovviamente non potrà mai essere autentico, i loro sforzi appariranno grotteschi e sublimi. Mia madre dopo l iniziale disgusto iniziò a masticare a bocca aperta per non farmi sentire a disagio. Non del tutto consapevolmente, credo, cominciò a fare un casino tremendo a tavola, biascicava, faceva schizzare il condimento dappertutto, parlava a voce alta. La segretaria del master dopo quel famoso pomeriggio iniziò a ciancicare il suo chewing-gum in maniera così violenta che, a intervalli regolari, gli angoli della bocca le si lubrificavano con delle piccole risacche di saliva. A un colloquio di lavoro, il dirigente di un fondo di cooperazione europea commentava il mio curriculum sputacchiandoci sopra, e scusandosi, mentre con il gomito spandeva le goccioline di sputo lungo tut- to il foglio. Ero estasiato, la gente doveva amarmi parecchio per arrivare a tanto. Il mio senso di gratitudine si risolse nella guarigione dall ascesso. Mia madre continua ancora oggi a mangiare come un maiale, in compenso non ho più notizie della segretaria del master. [ 18 ] [ 19 ]

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Tutto ciò che sappiamo di noi due

Tutto ciò che sappiamo di noi due Colleen Hoover Tutto ciò che sappiamo di noi due Traduzione di Giulia De Biase Proprietà letteraria riservata Copyright 2012 by Colleen Hoover Italian language rights handled by Agenzia Letteraria Italiana,

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Vediamo dei piccoli passi da fare:

Vediamo dei piccoli passi da fare: L assertività L assertività è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro e valido le proprie emozioni e opinioni senza offendere né aggredire l interlocutore.

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

SHY-SR Ultimo Mese VERSIONE 25 LUGLIO, 2001. Studio Iniziali/codice pz Data Medico _ / _/ / Istruzioni

SHY-SR Ultimo Mese VERSIONE 25 LUGLIO, 2001. Studio Iniziali/codice pz Data Medico _ / _/ / Istruzioni SHY-SR Ultimo Mese VERSIONE 25 LUGLIO, 2001 Studio Iniziali/codice pz Data Medico _ / _/ / Istruzioni Le domande che seguono si riferiscono a situazioni che possono essersi verificate nel corso dell ultimo

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

!"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente

!#$%&%'()*#$*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente !"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente Il Terzo Pilastro del Biker Vincente La Mountain Bike e la Vita Ciao e ben ritrovato! Abbiamo visto nelle ultime due lezioni, come i dettagli siano fondamentali

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Traduzione di Maria Pia Secciani

Traduzione di Maria Pia Secciani Julie Sternberg si è specializzata in letteratura per l infanzia alla scuola di scrittura di New York. Per questo suo primo romanzo ha ricevuto recensioni entusiastiche per la scrittura fresca e immediata.

Dettagli

Ristorante "Il Rusticone, Bienne

Ristorante Il Rusticone, Bienne Ristorante "Il Rusticone, Bienne Il datore di lavoro Salvatore Trovato È stata una coincidenza felice: quando M. mi ha proposto di lavorare da me al ristorante "Rusticone", stavo giusto cercando un nuovo

Dettagli

Seconda parte Trovami

Seconda parte Trovami Seconda parte Trovami Dal diario di Mose Astori, pagina 1 Dovrei iniziare questo diario inserendo la data in cui sto scrivendo, e poi fare lo stesso per ogni capitolo successivo, in modo da annotare il

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Tensioni Max Pedretti NEL NOME DEL MALE copyright 2010, caosfera www.caosfera.it soluzioni grafiche e realizzazione Max Pedretti NEL NOME DEL MALE PROLOGO

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Sento le voci Ricerca e Studio sulle allucinazioni uditive Cristina Contini Enrico Molinari Maria Quarato Alessandro Salvini

Sento le voci Ricerca e Studio sulle allucinazioni uditive Cristina Contini Enrico Molinari Maria Quarato Alessandro Salvini Sento le voci Ricerca e Studio sulle allucinazioni uditive Cristina Contini Enrico Molinari Maria Quarato Alessandro Salvini QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL FENOMENO DELL UDIRE VOCI Se lei ha, o ha avuto,

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

Renato Carcatella AVEVO ALTRO A CUI PENSARE. renatocarcatella@sangiorgioweb.it

Renato Carcatella AVEVO ALTRO A CUI PENSARE. renatocarcatella@sangiorgioweb.it Renato Carcatella AVEVO ALTRO A CUI PENSARE renatocarcatella@sangiorgioweb.it 2 I proventi della vendita destinati all'autore saranno interamente devoluti all ABA (Associazione senza fini di lucro impegnata

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood

Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood Giornata Mondiale per l Eliminazione delle Violenza sulle Donne Le vie della dipendenza relazionale sono spesso tracciate da un trauma infantile

Dettagli

giornodi ordinaria nail art

giornodi ordinaria nail art U&B Story / lettrici doc di Marco Pirani foto Max Salani un giornodi ordinaria nail art» Paolo Caprioni, affermato hair stylist e make up artist, vanta nel suo curriculum la cura del look di numerose star

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE?

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE? SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 PROGETTO SCIENTIFICO di Marica Loppo Gruppo anni 5 LA MEMORIA è una GRANDE CASA in cui si depositano le informazioni recuperate con l aiuto dei sensi (LE FINESTRE)

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA C A N I D A S S I S T E N Z A F I D E S LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA r Mirjam Spinnler e Bayou Caro Bayou, che cosa farei senza di te? Con te la mia vita è più semplice, allegra e colorata.

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO "MA COME TI TRUCCHI?!" PER PERSONE CON DISABILITÀ.

UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO MA COME TI TRUCCHI?! PER PERSONE CON DISABILITÀ. UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO "MA COME TI TRUCCHI?!" PER PERSONE CON DISABILITÀ. Relatore: Martina Tarlazzi Make your smile up LA NASCITA DEL

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose Sean e le Una Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose da Drynites Sean e le Scarpe Luccicose Sean era così timido che quando arrivava il postino a consegnargli una lettera, era troppo timido per salutare.

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

Traduzione di. Claudia Manzolelli

Traduzione di. Claudia Manzolelli Traduzione di Claudia Manzolelli Ai miei genitori, George e Elizabeth Introduzione...1 1. L inizio della fine...9 2. Ritorno all ovile...21 3. Il consulente geriatrico...37 4. Galapagos...43 5. La caduta...51

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata ISIS F.S. NITTI Palomba Chiara 2D Alice si è ora svegliata La mia storia ha inizio sei anni fa,quando ho conosciuto quello che pensavo fosse l amore della mia vita. All inizio era tutto perfetto: c era

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli