MammoSite. Limiti alla 3DCRT-IMRT. Controllo loco-regionale PREMESSA PREMESSA. Programma attuale. Programma attuale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MammoSite. Limiti alla 3DCRT-IMRT. Controllo loco-regionale PREMESSA PREMESSA. Programma attuale. Programma attuale"

Transcript

1 C.R.O. Aviano Dalla radioterapia del passato alla radioterapia del futuro: dalle metodiche IORT alla TOMOTHERAPY. Brusadin Gianfranco DIPARTIMENTO DI TERAPIA RADIANTE, MEDICO NUCLEARE E FISICA MEDICA C.R.O. I.R.C.C.S. Aviano (PN) Belluno 9-16 dicembre 2005 Controllo loco-regionale Deceduti Fallimento Morte per per anno controllo insuccesso loc. contr. loc (%) CNS ORL Prostata Cervice Esofago Vescica Sarcomi Mammella Polmone IORT PRIMA ESPERIENZA 1905 METODICHE IORT Comas, Prio, Congres International Electrologie PREMESSA PREMESSA Acceleratore dedicato Modello Novac 7 (Elettroni) Il controllo locoregionale rimane il maggior problema per l oncologia radioterapica Vi è corrispondenza tra dose erogata e risposta Modalità operative della I.O.R.T. con trasporto del paziente (Acceleratore non dedicato) GLIASITE MammoSite IMRT: È UNA TECNICA AVANZATA DI IRRADIAZIONE CHE MODULA LA FLUENZA DEI FASCI, SAGOMANDOLI IN 3D+ Limiti alla 3DCRT-IMRT Radiodiagnostica e Medicina Nucleare Gap fra possibilità di effettuare RT ad alta precisione e capacità di accuratezza geometrica Radiazioni in applicazioni scientifiche Radioprotezione Programma attuale DMLC image produced with the KFJ's Color Photons. Treatment area: 40*32cm (Kodak XOmat-Color radiographic film required). Percent Response Tumour Control Dose Normal Tissue Damage +/- 5% Fondata nel 1925 dal International Congress of Radiology Scopi: Sviluppo di raccomandazioni internazionalmente condivise 1)quantità ed unità di misura per radiazioni e radioattività 2)procedure adeguate di misurazione ed applicazione delle stesse in radiodiagnostica, radioterapia, radiobiologia e per scopi industriali 3) dati fisici necessari nella applicazione delle procedure il cui uso permette uniformità di registrazione. Programma attuale Radiodiagnostica e Medicina Nucleare Rapporti riguardo la qualità del imaging (massima informazione diagnostica con minimo rischi potenziale): Modulation Transfer Function of screen-films systems (report 41, 1986) Medical Imaging Assessment of image quality (report 54, 1995) Nuovi rapporti sulla valutazione della qualità dell immagine in medicina nucleare, densitometria ossea, qualità dell immagine in radiografie del torace, mammografia, procedure dosimetriche in radiodiagnostica, e determinazione della dose in medicina nucleare.

2 AP LAT VERT AP LAT VERT Radioterapia Diversi report relativi ai protocolli dosimetrici per fotoni ed elettroni (17, 23 e 24), nonché per nuovi tipi di particelle (report 45 per dosimetria di neutroni; report 59 per dosimetria di protoni) Report 50, 1993, contiene le lineeguida per definire il tumore ed i target nonché definisce delle raccomandazioni per la completa registrazione del trattamento con fotoni. Report 62, 1999, aggiorna il report 50 con lo stato dell arte GTV: Gross Tumor Volume L estensione visibile, evidente o dimostrabile dell accrescimento maligno. CTV: Clinical Target Volume Contiene il GTV e la malattia subclinica microscopica. E il volume che deve essere trattato per raggiungere gli scopi della terapia TV: Treated Volume Volume delimitato da una area di isodose ritenuta appropriata per raggiungere gli scopi del trattamento. IV: Irradiated Volume Volume che riceve una dose significativa rispetto la tolleranza dei tessuto sano. ICRU Report Aggiorna ed integra ICRU report 50, 1993 Altri report per radioterapia endocavitaria (38) ed interstiziale (58) ICRU Report Aggiorna-sostituisce ICRU report 29, 1978 PTV: Planning Target Volume Concetto geometrico che considera l effetto di tutte le possibili variazioni geometriche ed inaccuratezze per garantire che la dose prescritta sia assorbita dal CTV. Dalla pubblicazione dell notevole evoluzione tecnologica: Nuove modalità di irradiazione Nuove modalità di imaging con notevole miglioramento nella possibilità di definizione di volumi ed organi. Nuove potenziate possibilità di TP Reference Points: Internal reference points: strutture ossee, o altre inequivocabilmente riconoscibili External reference points: esterni sul paziente o sui sistemi di immobilizzazione o contenimento Finalità: stabilire sistema di coordinate per la riproducibilità in acquisizione e terapia IM + SM = Margini che considerano le variazioni geometriche e le incertezze sia intrafrazione che interfrazione sia da errori nella acquisizione o trasferimento dei dati nelle varie fasi del trattamento. Distribuzione di dose sullo studio dosimetrico statica, non rappresenta la realtà della geometria reale della irradiazione. SM (Set up margin) Considera le incertezze nella riproducibilità del trattamento e gli altri errori introdotti nel processo radioterapico: posizionamento del paziente, incertezze meccaniche, incertezze dosimetriche, errori nel traseferimento dei dati, fattori umani Varia per ogni centro ed in ogni centro Deve essere misurato W W W. I C R U.O R G Coordinate systems Relativo al paziente Relativo alle unità di acquisizione dati Relativo alle unità di terapia (richiamo a ICRU 42, 1987) Volumi: GTV CTV PTV IM+SM IM (Internal Margin) Considera possibili movimenti fisiologici e variazioni in forma dimensioni e posizione del CTV. Respirazione, battito cardiaco, riempimento rettale e vescicale ecc. CTV+IM= ITV (internal target volume) CTV+IM+SM=PTV Spesso eccessivo per la radiotolleranza dei tessuti sani circostanti. Il rischio di < TCP deve essere bilanciato con il rischio di > NTCP DISTRETTO CERVICO CEFALICO SISTEMI DI IMMOBILIZZAZIONE RIPRODUCIBILITA CRITICITA Stiramento del sistema ORFIT numero di riutilizzi presenza e lunghezza dei capelli punti di fissaggio condizioni cliniche del paziente comfort del paziente esperienza dell operatore RADIOCHIRURGIA STEREOTASSICA : E una tecnica a fasci esterni che permette grazie ad un sistema di localizzazione Di ottenere dalle coordinate cartesiane i riferimenti stereotassici del Volume bersaglio da trattare ed assicurare in una sola seduta una distribuzione di dose di tipo chirurgico * RADIOTERAPIA STEREOTASSICA : E una tecnica a fasci esterni che permette grazie ad un sistema di localizzazione Di ottenere dalle coordinate cartesiane i riferimenti stereotassici del Volume bersaglio da trattare ed assicurare in un trattamento ipofrazionamento 3-5 sedute una distribuzione di dose di tipo mirata Mussen (1918): primo sistema stereotassico progettato per l uso sull uomo SISTEMI DI IMMOBILIZZAZIONE CRUCIALE PER L ACCURATEZZA DELTRATTAMENTO: Bentel e al., (comparison of two head and neck immobilsation system, int. J. Rad. Onc. Biol. Phys. 1997) orfit: 5-10 mm. Come usare i dati nella pratica clinica? Misurare il proprio errore di set up e tenerne conto nella definizione dei volumi Validare Confrontare Nuovi Sistemi e tecnologie Azioni correttive(?): Media di 5 nelle prime 7 sedute di terapia se < 2 mm = proseguire il trattamento se > 5 mm = revisione del set up CENNI STORICI Primo sistema Horsley e Clarke (solo studi su animali) Basato su traslazioni lineari rapporti spaziali tra strutture anatomiche esterne ed interne Ipotizzato impiego per impianto di radium in tumori cerebrali Textbook of Stereotactic and Functional Neurosurgery, Philip L.Gildenberg and Ronald R.Tasker, McGraw-Hill, primo esempio di uso dell imaging in una procedura stereotassica grazie a immagini di dettagli intracranici, alla ventricolografia e alla pneumoencefalografia stereoencefalotomo di Spiegel e Wyzics (1946) IMMAGINE RM IMMAGINE SPECT IMMAGINE TC GTV TC BTV SPECT GTV RM Will breakdown for

3 201 Sorgenti Co- ConcepitadaLars Leksell nel 1951 Prima terapia 1968, Stoccolma La Gamma Knife Distretto toracico: limiti alla radioterapia 1) OR: importanti sia seriali che paralleli midollo spinale, esofago, polmone, cuore 2) Internal Margin: movimenti fisiologici battito cardiaco, atti respiratori 3) Set up margin: difficile riproducibilità complessità morfologica 4) GTV-CTV-OR: imaging insufficiente definizione dei target Incertezza geometrica da movimento: Polmone Ohara et al. 25mm Seppenwolde 12 mm Davies 12 +/- 7 mm Kuhn 8+/- 10 mm Chen et al 0 50 mm Ross et al 10 mm (CT) ABC:active breathing control Wong, Sharpe et al., William Beaumont Hospital, Detroit Questo sistema è composto da 2 camera unit entrambe collegate PC. Interrompe la respirazione a predeterminate fasi del ciclo respratorio PPM: patient positioning monitoring HARDWARE Controllo del posizionamento Informazioni per radioterapia respirocorrelata Ogni camera unit è composta da 2 telecamere digitali per l acquisizione 3D delle immagini, e da un proiettore per le acquisizioni fotografiche. Obiettivo: Radioterapia Funzionale Radioterapia 4D Collimatore multilamellare dinamico che segue il ciclo respiratorio del paziente. Impiego di metodiche funzionali in radioterapia: Diagnostica per immagini funzionale Metodiche biologico molecolari per migliorare la definizione del volume bersaglio e la valutazione della risposta BTV Biological Target Volume Gating respiratorio Limiti alla 3DCRT-IMRT Metodiche funzionali: MRI MRS PET CT-PET Gap fra possibilità di effettuare RT ad alta precisione e capacità dell imaging SPECT Ecografia ad alta frequenza IMRT con PTV mobile DVH funzionale Fusione di immagini Integrata in tutti i sitemi di TPS DVH funzionale Ottimizzazione del piano di cura La tecnologia fa di tutto perché si perda di vista la catena delle cause e degli effetti Umberto Eco Posizionamento ed uso di eventuali dispositivi di immobilizzazione e contenimento. Verifica e validazione della riproducibilità del trattamento Acquisizione dei dati per l impostazione del trattamento. Esecuzione di CT nelle medesime condizioni di terapia, preferibilmente con apparecchiatura dedicata, comunque realizzata tenendo conto delle specifiche esigenze radioterapiche. Trasferimento dati imaging al TPS, controllo della correttezza del trasferimento. Predisposizione dell imaging per il disegno dei target e degli OAR, Disegno del target e degli OAR Definizione dei vincoli (constraints) e degli obiettivi di dose che si vogliono ottenere (Inverse Planning) Simulazione dosimetrica e verifica della dose (film dosimetrici, EPID, gel dosimetrici) Valutazione iniziale delle caratteristiche del paziente: tipo di malattia, sede, livello di collaborazione del paziente (compliance). Valutazione applicabilità protocolli per controllo organ motion (RT respiro correlata, controllo riempimento rettale e vescicale). Trasferimento dei dati alla stazione per l elaborazione del piano di cura. (Protocolli di controllo della qualità del trasferimento dati) Acquisizione di ulteriori dati tramite l importazione di imaging RM, Pet, ecografico ecc. (Ideali se acquisiti nelle medesime condizioni di terapia o comunque tenendo conto delle specifiche esigenze radioterapiche) Calcolo della dose (Inverse Planning) Valutazione output del sistema, scelta del piano di trattamento da erogare (confronto piani rivali) Verifica della fattibilità del trattamento (Protocolli standard) Modulazione dei fasci tramite MLC (SMLC, DMLC) Posizionamento del paziente e verifica della coerenza dei dati di planning con i dati acquisiti (Simulazione) Trasferimento dei dati alla unità di terapia e verifica degli stessi (Networked Record & Verify System)

4 Posizionamento del paziente alla macchina di Accidents in external Perce beam therapy ntage of cases Equipment design 6.5% Calibration of the beams 30% Maintenance 6.5% Treatment planning and dose calculation 28% Simulation 9% Treatment set-up and delivery 20% Total 100% terapia, verifica di tutti i parametri, verifica della posizione mediante l acquisizione di dati (EPID, CT) e confronto con l output del sistema di planning (DRR matching con slice TPS) Eventuale applicazione protocolli di correzione (manuali od automatizzati) 4D IMRT - IGRT Permette monitorare il movimento di PTV ed OR durante una seduta di RT (intrafraction motion) e tra sedute successive (interfraction motion) Eroga la dose solo durante una fase, intrafraction motion, permettendo di ridurre i margini di sicurezza (Polmone) Corregge automaticamente per variazione di posizione dovute all interfraction motion Verifica della dose erogata e della copertura del target mediante la revisione e valutazione dei dati acquisiti (Sistema registrazione e verifica, EPID, dosimetria in vivo) Al termine di tutte le sedute validazione della dose effettivamente erogata. Predisposizione dispositivi per la dosimetria in vivo (TLD, diodi, mosfets, epid) DGRT!!! Cyberknife Integrazione imaging trattamento TomoCT Scan/IMRT Delivery Note: Animation does not represent actual treatment Integrazione imaging trattamento TomoCT Scan/IMRT Delivery Registrazione automatica Reference CT Image to VRCT image X-offset= 4.2 cm Y-offset= 4.2 cm Z-offset= 2.6 cm (Adjustment of patient table) Note: Animation does not represent actual treatment Legal Issues and Risk Management in a Radiotherapy Department Siobhán Ní Chuinneagáin Submitted in part fulfilment of BSc (Hons) Degree in Therapeutic Radiography, University of Dublin, Trinity College; E.S.T.R.O. European Society for Therapeutic Radiology and Oncology Promuovere l Oncologia Radioterapica in tutti i suoi ambiti Sviluppare standard negli aspetti fisici, tecnici e radiobiologici Migliorare l integrazione con le altre modalità di trattamento del cancro Incentivare lo scambio internazionale di informazioni scientifiche Creare standard formativi e di pratica clinica anche nelle professioni correlate Stabilire relazioni e cooperazioni con Società ed Associazioni internazionali e non ERRORS IN ERRORS OUT Clinical Peer Review Primary Check Secondary Check Weekly Overview Record and Verify In Vivo Dosimetry Portal Imaging Clinical Review E.S.T.R.O. European Society for Therapeutic Radiology and Oncology RADIOTHERAPY TECHNOLOGIST COMMITTEE RTT COMMITTEE OBBIETTIVI PROMUOVERE IL PROFILO PROFESSIONALE DEI TECNICI RADIOTERAPISTI IN EUROPA PROMUOVERE L AGGIORNAMENTO PROMUOVERE LO SCAMBIO SCIENTIFICO TRA I TECNICI EUROPEI

5 E.O.R.T.C. European Organization for Research and Treatment of Cancer Obbiettivi Migliorare lo standard del trattamento del cancro attraverso lo sviluppo di nuovi farmaci ed altri approcci innovativi e tramite la validazione scientifica di strategie terapeutiche più efficaci, da nuove modulazioni dei farmaci già disponibili, della chirurgia e della radioterapia. Condurre, sviluppare, coordinare, incentivare progetti di ricerca, in Europa, sulle basi cliniche e sperimentali del trattamento del cancro e dei problemi correlati. E.S.T.R.O. : E.O.R.T.C. : A.I.T.R.O. : INFO Nuove metodiche: I.M.R.T. RT 4D IGRT TOMOTHERAPY DGRT E.O.R.T.C. R.T.S.G. Radiotherapy Technologists Study Group Obbiettivi Consapevolizzare i RTs del proprio ruolo negli studi clinici e dell importanza di raggiungere e mantenere elevati standard professionali Incoraggiare l intercomunicazione con altri centri per assicurare la piena comprensione degli studi clinici in atto Creare un network per lo scambio di conoscenza ed esperienza Aumentare il livello di conoscenza sulla metodologia e sulla gestione degli studi clinici Incoraggiare la ricerca dei RTs nelle aree di specifica pratica professionale tramite standard di validazione internazionale Migliore imaging ed integrazione dello stesso nella pratica clinica CT-PET, MRS Radioterapia Funzionale BTV Maggiore integrazione del TEAM EVIDENCE BASED MEDICINE (conoscenza della letteratura nazionale ed internazionale -propria esperienza clinica) scambio esperienze Grazie per L attenzione!!!

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO IL SISTEMA DOVRÀ COMPRENDERE: UNITÀ RADIANTE NUMERO 1

Dettagli

La radioterapia. Come assicurare la qualità: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia

La radioterapia. Come assicurare la qualità: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia Direttore Prof.M.Krengli Come assicurare la qualità: La radioterapia G ius eppina G ambaro S S R adioterapia AOU Novara

Dettagli

Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi

Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi Viviana Manazzale Incontro AIRO AIFM Lombardia 21 Maggio 2011 Il tecnico 0. Relazione con il paziente

Dettagli

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA FINALITA DELL IMAGING IN RADIOTERAPIA VISUALIZZAZIONE DELLA NEOPLASIA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL VOLUME BERSAGLIO VALUTAZIONE

Dettagli

Struttura Complessa Fisica Sanitaria

Struttura Complessa Fisica Sanitaria Struttura Complessa Fisica Sanitaria DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Direttore: prof.ssa Maria Assunta Cova STRUTTURA COMPLESSA DI FISICA SANITARIA Direttore: dott. Mario

Dettagli

Problematiche tecniche nel planning del carcinoma polmonare non microcitoma

Problematiche tecniche nel planning del carcinoma polmonare non microcitoma Problematiche tecniche nel planning del carcinoma polmonare non microcitoma I Volumi nella Stereotassi F.Casamassima U.O.Radiobiologia Clinica Università Firenze Taranto Gennaio 2006 L ICRU 50 e ICRU 62

Dettagli

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

L innovazione tecnologica in radioterapia: nuovi standard clinici e problematiche gestionali

L innovazione tecnologica in radioterapia: nuovi standard clinici e problematiche gestionali Congresso Inter-regionale A.I.R.O. Lombardia, Piemonte, Liguria, Valle d Aosta L innovazione tecnologica in radioterapia: nuovi standard clinici e problematiche gestionali TAVOLA ROTONDA Le nuove tecnologie

Dettagli

IGRT. .. with Tomotherapy Hi-Art. TSRM D. Bertoni U.O. Radioterapia Oncologica ASMN Reggio Emilia. Image Guided RadioTherapy

IGRT. .. with Tomotherapy Hi-Art. TSRM D. Bertoni U.O. Radioterapia Oncologica ASMN Reggio Emilia. Image Guided RadioTherapy TSRM D. Bertoni U.O. Radioterapia Oncologica ASMN Reggio Emilia IGRT Image Guided RadioTherapy.. with Tomotherapy Hi-Art Glossario GLOSSARIO IGRT Ricerca Scientifica Tomotherapy Hi-Art Il concetto IGRT

Dettagli

IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015

IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015 IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015 TSRM P. IRGOLINI V. PAPURELLO P. TREVISIOL S.C. RADIOTERAPIA U S.S.C.V.D ALTA TECNOLOGIA IN RADIOTERAPIA Prof.

Dettagli

RADIOTERAPIA STEREOTASSICA

RADIOTERAPIA STEREOTASSICA RADIOTERAPIA STEREOTASSICA Dr. MARIO DE LIGUORO Centro Oncologico Fiorentino Sesto Fiorentino 10 marzo 2012 RADIOTERAPIA Trattamento locale Volume di trattamento Dose totale erogata Dose per frazione Numero

Dettagli

La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow

La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow U.O. Radioterapia Rimini Direttore Dr. F.Perini La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow Francesco Perini Cagliari, 20-21 Giugno 2008 Filosofia Simulazione da SIMŬLARE: Fingere, Imitare in Figura,

Dettagli

Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione

Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione Emanuele Pignoli S. C. Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori

Dettagli

Radiotherapy: from the beginning until today

Radiotherapy: from the beginning until today IL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO-ASSISTENZIALE DI ONCOLOGIA TORACICA DELL AOU DI PARMA NUOVE TECNICHE DI RADIOTERAPIA Dr.ssa N. D Abbiero, Dr.ssa C.Dell Anna U.O.C. Radioterapia Azienda-Ospedaliero

Dettagli

IGRT Radioterapia Guidata dalle Immagini. Mauro Palazzi SC Radioterapia Ospedale Niguarda, Milano

IGRT Radioterapia Guidata dalle Immagini. Mauro Palazzi SC Radioterapia Ospedale Niguarda, Milano IGRT Radioterapia Guidata dalle Immagini Mauro Palazzi SC Radioterapia Ospedale Niguarda, Milano 3 rivoluzioni tecnologiche recenti in Radioterapia 1. inizio anni 90- pianificazione ( RT 3D ) 2. fine

Dettagli

Radioterapia del distretto toracico: Cyberknife

Radioterapia del distretto toracico: Cyberknife Radioterapia del distretto toracico: Cyberknife C Cavedon U.O. di Fisica Medica Ospedale S. Bortolo ULSS 6 Vicenza AIFM Gruppo Regionale Lombardo IRCCS San Raffaele Milano, 10 Dicembre 2008 IL SISTEMA

Dettagli

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica L evoluzione tecnologica ha reso disponibili numerose

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

Avanzamento tecnologico della moderna radioterapia

Avanzamento tecnologico della moderna radioterapia Avanzamento tecnologico della moderna radioterapia cosa è cambiato e quali i vantaggi Luca Cionini Avanzamenti in Oncologia Corso di aggiornamento per i medici di famiglia 10 marzo 2012 Avanzamento tecnologico

Dettagli

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Università G. D AnnunzioD Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Apparecchiature di Radioterapia: IL SIMULATORE Dr. Domenico Genovesi Chieti, 14 Marzo 2006 Simulatore Apparecchio radiologico dotato di:

Dettagli

Radioterapia Stereotasica: DEFINIZIONE

Radioterapia Stereotasica: DEFINIZIONE Radioterapia Stereotasica: DEFINIZIONE La Radioterapia Stereotassica è una tecnica utilizzata per il trattamento di lesioni individuate attraverso metodi stereotassici accurati che, avvalendosi delle tre

Dettagli

Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT

Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT L. Longoni IRCCS San Raffaele - Milano Trento, 17 Giugno 2010 Integrazione metodiche di avanguardia basate sulle immagini per definire il tumore

Dettagli

PET e Radioterapia. Diana Salvo. Cagliari 21-06-08

PET e Radioterapia. Diana Salvo. Cagliari 21-06-08 PET e Radioterapia Diana Salvo Cagliari 21-06-08 Nuove tecnologie in radioterapia clinica 2D planning 3D conformal IMRT IMRT (Intensity Modulated Radiation Therapy) IMRT è una tecnica di elevata precisione

Dettagli

Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Fisica Sanitaria

Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Fisica Sanitaria 8.25 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Fisica Sanitaria 1 Premessa Nell ambito dell Azienda Sanitaria il Servizio di Fisica Sanitaria è una struttura che svolge attività specialistiche

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA Verso l integrazione delle immagini e i CAD Giovanna Rizzo IBFM-CNR, Milano Milano, 18 gennaio 2007 WORKSTATION DI REFERTAZIONE EVOLUZIONI Elaborazione Integrazione

Dettagli

FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO

FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO SEGRETERIA ORGANIZZATIVA AIM Group International Via Flaminia 1068-00189 Roma T. +39 06 330531 F.

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di isocentro del trattamento con fasci 3D-CRT statici di raggi x erogati dai linac

Dettagli

Schema generale del documento:

Schema generale del documento: Schema generale del documento: Incidenza e mortalità Stadiazione e risk-assessment Trattamento stati iniziali (DCIS; DIN; LCIS; LIN; T1mic; Ca infiltrante operabile). Trattamento sistemico stadi iniziali

Dettagli

Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision

Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision TSRM A.Burrini le risorse informatiche sono ormai indispensabili per l attività di un centro radioterapico,

Dettagli

Fusione delle Immagini in Radioterapia Riccardo Ragona Università di Torino

Fusione delle Immagini in Radioterapia Riccardo Ragona Università di Torino Fusione delle Immagini in Radioterapia Riccardo Ragona Università di Torino Introduzione Transformazioni Algoritmi Visualizzazione Validazione Applicazioni Conclusioni Perche la Fusione delle Immagini?

Dettagli

Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori. Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori. Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Torino, 5 Febbraio 2014 Sommario La fisica in medicina Le differenti radiazioni

Dettagli

L ELABORAZIONE DEL TREATMENT PLANNING NELLA RADIOTERAPIA CONFORMAZIONALE, NELL IMRT E NELL IGRT

L ELABORAZIONE DEL TREATMENT PLANNING NELLA RADIOTERAPIA CONFORMAZIONALE, NELL IMRT E NELL IGRT L ELABORAZIONE DEL TREATMENT PLANNING NELLA RADIOTERAPIA CONFORMAZIONALE, NELL IMRT E NELL IGRT Michele Stasi, Barbara Baiotto S.C. Fisica Sanitaria A.O. Ordine Mauriziano & IRCC Candiolo -Torino Workshop

Dettagli

TRATTAMENTI RADIOTERAPICI AD INTENSITA MODULATA

TRATTAMENTI RADIOTERAPICI AD INTENSITA MODULATA Alma Mater Studiorum-Università di Bologna DOTTORATO DI RICERCA IN ONCOLOGIA E PATOLOGIA SPERIMENTALE Ciclo XXII Settore scientifico-disciplinare di afferenza: MED/36 TRATTAMENTI RADIOTERAPICI AD INTENSITA

Dettagli

Le tecnologie: schede tecniche

Le tecnologie: schede tecniche Le tecnologie: schede tecniche Il nuovo reparto di Radioterapia del Polo Oncologico Businco e Microcitemico di Cagliari si configura come un sistema altamente integrato per l implementazione di tecniche

Dettagli

Curriculum vitae. Informazioni personali. Istruzione e formazione. Titoli di studio. Piazzale D Errico n 92,Palazzo S.

Curriculum vitae. Informazioni personali. Istruzione e formazione. Titoli di studio. Piazzale D Errico n 92,Palazzo S. Curriculum vitae Informazioni personali Nome Cognome Indirizzo Luciana Rago Piazzale D Errico n 92,Palazzo S.Gervasio (PZ) Telefono ufficio 0972-726480 E-mail Cittadinanza ragoluy@gmail.com Italiana Data

Dettagli

micro: un software per il calcolo della dose equivalente in radioterapia

micro: un software per il calcolo della dose equivalente in radioterapia CRO AVIANO Michele Avanzo micro: un software per il calcolo della dose equivalente in radioterapia SOC Fisica Medica, Centro di Riferimento Oncologico, Aviano, PN Venezia, 19/11/2010 Game of life - J.H.

Dettagli

Rettore Università degli Studi di Milano-Bicocca. Professore Ordinario di Medicina Nucleare Università degli Studi di Milano - Bicocca

Rettore Università degli Studi di Milano-Bicocca. Professore Ordinario di Medicina Nucleare Università degli Studi di Milano - Bicocca F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MESSA, MARIA CRISTINA Lavoro: Università degli Studi di Milano-Bicocca Piazza dell'ateneo Nuovo

Dettagli

E evidente che il sistema di protezione sarà diverso a seconda del tipo di esposizione. Non vi è alcun beneficio diretto dell individuo

E evidente che il sistema di protezione sarà diverso a seconda del tipo di esposizione. Non vi è alcun beneficio diretto dell individuo RISCHIO DA ESPOSIZIONE L attenzione, la valutazione e la conseguente gestione del rischio va posta con la moderna pratica clinica anche al di fuori dei reparti solitamente ritenuti a rischio di Radiazioni

Dettagli

Le prossime tappe del Centro

Le prossime tappe del Centro Brochure Radioterapia Cop rossa:layout 1 1-04-2008 8:26 Pagina 1 Le prossime tappe del Centro 28 marzo 2008 Consegna del lavori 4 aprile 2008 Inaugurazione del Centro 7 aprile - 30 maggio 2008 Training

Dettagli

Dott. Alessandro Gava

Dott. Alessandro Gava Dott. Alessandro Gava Radioterapia Oncologica Treviso 1 STEP: Accoglienza e identificazione del paziente segreteria. - Omonimie nelle cartelle - Errori di trascrizione - Tessere sanitarie o altri codici

Dettagli

ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2013

ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2013 ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2013 Nel corso del 2013 è stato inviato il secondo set di materiale consumabile per rendere più funzionali le attività correlate ai prelievi bioptici e ai piccoli interventi (cosiddetta

Dettagli

Innovazioni tecnologiche ed applicazioni nel trattamento radioterapico dei tumori mammari: CASO CLINICO

Innovazioni tecnologiche ed applicazioni nel trattamento radioterapico dei tumori mammari: CASO CLINICO Innovazioni tecnologiche ed applicazioni nel trattamento radioterapico dei tumori mammari: CASO CLINICO O. Lora, F. Gregucci, A. Negri* U.O. di Radioterapia e Medicina Nucleare *U.O. Di Fisica Sanitaria

Dettagli

La radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) nel trattamento dei tumori

La radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) nel trattamento dei tumori La radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) nel trattamento dei tumori Firenze, 13 maggio 2006 Indice 1. Comunicato Stampa 2. Che cos'è la radioterapia 3. Il sottile confine tra il bene e il male nella

Dettagli

RUOLO DEL RADIOTERAPISTA NELLA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO

RUOLO DEL RADIOTERAPISTA NELLA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO RUOLO DEL RADIOTERAPISTA NELLA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO 1 3 rivoluzioni tecnologiche in Radioterapia 1. Inizio anni 90 PIANIFICAZIONE3D-CRT 2. Fine anni 90 EROGAZIONEIMRT 3. > 2000 VERIFICAIGRT PRECISIONE

Dettagli

Realizzazione di una radioterapia

Realizzazione di una radioterapia 1 Realizzazione di una radioterapia localizzazione del Tumore Immobilizzazione del paziente posizionamento del paziente Quality assurancê & Verifica Imaging Calcolo del piano di trattamento Trattamento

Dettagli

Flat Panel CT in applicazioni radioterapiche Aspetti fisici

Flat Panel CT in applicazioni radioterapiche Aspetti fisici Flat Panel CT in applicazioni radioterapiche Aspetti fisici Stefania Maggi SOD Fisica Sanitaria AOU Ospedali Riuniti Ancona s.maggi@ospedaliriuniti.marche.it Digital Flat Panel Detector asi-csi X-ray Tube

Dettagli

L IPERTERMIA (HT) NEL TRATTAMENTO DEI TUMORI MALIGNI S. Maluta Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale-Università di Verona, Italia

L IPERTERMIA (HT) NEL TRATTAMENTO DEI TUMORI MALIGNI S. Maluta Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale-Università di Verona, Italia L IPERTERMIA (HT) NEL TRATTAMENTO DEI TUMORI MALIGNI S. Maluta Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale-Università di Verona, Italia INTRODUZIONE Che cos è l ipertermia? Ipertermia significa

Dettagli

DANIELE FANTINATO Responsabile Servizio di Fisica Sanitaria Tel: 0382 592360 E-mail: daniele.fantinato@fsm.it

DANIELE FANTINATO Responsabile Servizio di Fisica Sanitaria Tel: 0382 592360 E-mail: daniele.fantinato@fsm.it DANIELE FANTINATO Responsabile Servizio di Fisica Sanitaria Tel: 0382 592360 E-mail: daniele.fantinato@fsm.it Laureato in Fisica, indirizzo applicativo fisica sanitaria, nel 1979 presso l Università di

Dettagli

Unità Operativa di Fisica Sanitaria (già Radioprotezione Fisica)

Unità Operativa di Fisica Sanitaria (già Radioprotezione Fisica) Azienda Ospedaliero - Universitaria Consorziale Policlinico di Bari Unità Operativa di Fisica Sanitaria (già Radioprotezione Fisica) J Presentazione L Unità Operativa di Fisica Sanitaria svolge nell ambito

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome EMANUELA PARIETTI Indirizzo VIA PIETRO GIORDANI 15G Telefono 0523337304 Fax E-mail emanuelaparietti@libero.it Nazionalità Italiana Data

Dettagli

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Prof. Paolo Randaccio Dott.ssa Antonella Fais Dott. Giovanni Angelo Porcu Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica,

Dettagli

Gruppo di Fisica Medica

Gruppo di Fisica Medica Gruppo di Fisica Medica Prof. Mauro Gambaccini (stanza 307, gambaccini@fe.infn.it) Dott. Giovanni Di Domenico Dott. Michele Marziani Dott. Angelo Taibi Dott. Francesco Sisini Dott. Paolo Cardarelli Gaia

Dettagli

Dal 16 novembre 2005 a tutt oggi Dirigente Fisico disciplina Fisica Sanitaria area di Fisica Sanitaria, a tempo indeterminato e a tempo pieno.

Dal 16 novembre 2005 a tutt oggi Dirigente Fisico disciplina Fisica Sanitaria area di Fisica Sanitaria, a tempo indeterminato e a tempo pieno. Curriculum Vitae Informazioni personali Nome e cognome Data di nascita Nazionalità Codice fiscale Indirizzo Cellulare E-mail Occupazione Alberto Panese Italiana alberto.panese@aovv.it Dirigente Fisico

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Scarzello Giovanni Telefono 0498212960 Fax 0498212958 E-mail Nazionalità giovanni.scarzello@ioveneto.it g.scarzello@unipd.it Italiana

Dettagli

Fegato. Caso clinico. Dott.ssa M.S.Favretto Radioterapia - Vicenza

Fegato. Caso clinico. Dott.ssa M.S.Favretto Radioterapia - Vicenza Fegato Caso clinico Dott.ssa M.S.Favretto Radioterapia - Vicenza Caso Clinico I Paziente di 37 anni che in settembre 2012 presenta diarrea importante e dolore pelvico. Vengono proposti accertamenti da

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento delle Strutture di Radioterapia

Requisiti specifici per l accreditamento delle Strutture di Radioterapia 8.23 Requisiti specifici per l accreditamento delle Strutture di Radioterapia N.B. E auspicabile una revisione dei requisiti contenuti nel presente documento entro due anni Per quel che riguarda la dotazione

Dettagli

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni ionizzanti

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni ionizzanti Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni ionizzanti Per questo corso non si consiglia nessun libro di testo t pertanto t il file contiene sia pagine didattiche sia pagine di approfondimento messe a punto

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015

RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015 RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015 Dire ore GiulioRocco 26maggio2015 Roma,25mag.(ANSA)-InItalia,ogniannovengonodiagnos ca circa366.000nuovicasiditumore maligno(circa1.000algiorno),dicuicirca196.000(54%)negliuominiecirca169.000(46%)nele

Dettagli

HOT TOPICS IN CHIRURGIA

HOT TOPICS IN CHIRURGIA HOT TOPICS IN CHIRURGIA PANCREATICA CARCINOMI LOCALMENTE AVANZATI CYBERKNIFE? Dott.ssa Cristina Baiocchi Radioterapia Ospedale San Bortolo Vicenza Padova 15 Maggio 2010 NEOPLASIA PANCREATICA 5 25% dei

Dettagli

LA RADIOTERAPIA GUIDATA DALLE BIOIMMAGINI DI RISONANZA MAGNETICA

LA RADIOTERAPIA GUIDATA DALLE BIOIMMAGINI DI RISONANZA MAGNETICA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CAMPUS DI CESENA SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA BIOMEDICA LA RADIOTERAPIA GUIDATA DALLE BIOIMMAGINI DI RISONANZA MAGNETICA

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento. delle Strutture di Radioterapia

Requisiti specifici per l accreditamento. delle Strutture di Radioterapia ALLEGATO N. 2 Requisiti specifici per l accreditamento delle Strutture di Radioterapia N.B. E auspicabile una revisione dei requisiti contenuti nel presente documento entro due anni Per quel che riguarda

Dettagli

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1st page Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1 2nd page Le tecniche di produzione di immagini aiutano i medici a vedere

Dettagli

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore SEZIONE RADIODIAGNOSTICA casa di cura san rossore casa di cura san rossore apparecchiature: - ECOGRAFIA, ECOCOLORDOPPLER - RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE - RISON MAGN ARTICOLARE - TAC MULTISLIDE 64 - DIAGNOSTICA

Dettagli

Applicazioni in Italia della realtà Virtuale e della Robotica in Medicina e Chirurgia Applicazioni Diagnostiche della Realtà Virtuale

Applicazioni in Italia della realtà Virtuale e della Robotica in Medicina e Chirurgia Applicazioni Diagnostiche della Realtà Virtuale Department of Diagnostic and Molecular Imaging, Interventional Radiology, Nuclear Medicine and Radiotherapy University "Tor Vergata Rome Italy Applicazioni in Italia della realtà Virtuale e della Robotica

Dettagli

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica Milano, 20 novembre 2015 Dott. Massimo Castoldi Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Medicina di precisione La transizione verso l'era della

Dettagli

FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO

FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO SEGRETERIA ORGANIZZATIVA AIM Group International Via Flaminia 1068-00189 Roma T. +39 06 330531 F.

Dettagli

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini 1 Apparecchiature radiologiche medicali In medicina le apparecchiature radiografiche vengono utilizzate per: diagnosi dentale

Dettagli

Organizzazione del corso

Organizzazione del corso Bioimmagini Organizzazione del corso Orari delle lezioni Lezione il martedì ore 14.30 16.30, aula 1B ed il venerdì 8.30-10.30, aula 1D Esercitazioni al posto delle lezioni al LADISPE di via Boggio quando

Dettagli

La radioterapia intraoperatoria (IORT) nel cancro del pancreas

La radioterapia intraoperatoria (IORT) nel cancro del pancreas La radioterapia intraoperatoria (IORT) nel cancro del pancreas IORT : Definizione Erogazione di una dose singola elevata di radiazioni in zone anatomiche ad alto rischio di recidiva o sede di residuo micro

Dettagli

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica RADIAZIONI PERICOLOSE PER LA SALUTE: VERO O FALSO? 1. Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare l organismo dell uomo. Vero. Il danno provocato dalle radiazioni ionizzanti dipende da molti fattori,

Dettagli

Tecniche innovative modulate con LINAC

Tecniche innovative modulate con LINAC XVII Convegno Regionale AIRO Piemonte Valle D Aosta Asti 18-Ott- 2008 Tecniche innovative modulate con LINAC Riccardo Ragona Radioterapia - Università di Torino Collimatori Multileaf (1995) Collimatori

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. OZZELLO FRANCA Data di nascita 23/03/1950. Amministrazione ASL TO 4. Dirigente ASL II fascia - RADIOTERAPIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. OZZELLO FRANCA Data di nascita 23/03/1950. Amministrazione ASL TO 4. Dirigente ASL II fascia - RADIOTERAPIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome OZZELLO FRANCA Data di nascita 23/03/1950 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL TO 4 Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente ASL II fascia - RADIOTERAPIA

Dettagli

Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche. Tesi di laurea

Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche. Tesi di laurea Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche Tesi di laurea Studio dell effetto del rumore della TC nella pianificazione dei trattamenti adroterapici in un caso di tumore cerebrale pediatrico.

Dettagli

Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET

Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET Introdotta circa tre decadi fa da Phelps e Hoffman la Tomografia ad Emissione di Positroni (PET) solo recentemente è divenuta lo strumento

Dettagli

Si manifestano nel 30% dei pazienti oncologici. metodiche di diagnostica per immagini più sensibili e accurate

Si manifestano nel 30% dei pazienti oncologici. metodiche di diagnostica per immagini più sensibili e accurate METASTASI CEREBRALI Si manifestano nel 30% dei pazienti oncologici L incidenza è in aumento per: metodiche di diagnostica per immagini più sensibili e accurate migliorata sopravvivenza malattia metastatica

Dettagli

Tipologie e componenti strutturali dell acceleratore lineare

Tipologie e componenti strutturali dell acceleratore lineare Contenuti Pag Introduzione.. 2 Tipologie e componenti strutturali dell'acceleratore lineare. 3 Appropriatezza allocativa.. 8 Appropriatezza clinica 10 Inventario delle macchine presenti in Regione Liguria.

Dettagli

PERCORSO UNITA PROSTATA. POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma

PERCORSO UNITA PROSTATA. POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma PERCORSO UNITA PROSTATA POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma COORDINAMENTO DIAGNOSTICO: Dott.ssa Valeria Panebianco, UOC Radiologia Centrale (Dir.Prof.C.Catalano) Dipartimento di Scienze Radiologiche,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI FI FIRENZE SCUOLA DI SCIENZE DELLA SALUTE UMANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISICA MEDICA REGOLAMENTO DIDATTICO

UNIVERSITA DEGLI STUDI FI FIRENZE SCUOLA DI SCIENZE DELLA SALUTE UMANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISICA MEDICA REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITA DEGLI STUDI FI FIRENZE SCUOLA DI SCIENZE DELLA SALUTE UMANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISICA MEDICA REGOLAMENTO DIDATTICO 1 DEFINIZIONE La scuola di specializzazione in Fisica Medica, Area

Dettagli

tecniche di radioterapia A.CAVALLI 2005 CURIETERAPIA LDR-HDR TECNICHE DI TRATTAMENTO

tecniche di radioterapia A.CAVALLI 2005 CURIETERAPIA LDR-HDR TECNICHE DI TRATTAMENTO CURIETERAPIA LDR-HDR TECNICHE DI TRATTAMENTO CURIETERAPIA Curieterapia detta Brachiterapia(dal greco=brachys cioè piccolo presidio terapeutico vicino alla neoplasia) Utilizzo di sorgenti radioattive sigillate,naturali

Dettagli

CyberKnife a Milano. La radiochirurgia stereotassica. Radioterapia del distretto testa collo con Cyberknife e valutazione della dose periferica

CyberKnife a Milano. La radiochirurgia stereotassica. Radioterapia del distretto testa collo con Cyberknife e valutazione della dose periferica Esperienze degli ospedali lombardi a confronto nella radioterapia del distretto testa collo IRCCS San Raffaele, Milano 26 Giugno 2008 Radioterapia del distretto testa collo con Cyberknife e valutazione

Dettagli

SICUREZZA DEL PAZIENTE E RISCHIO CLINICO IN RADIOTERAPIA

SICUREZZA DEL PAZIENTE E RISCHIO CLINICO IN RADIOTERAPIA SICUREZZA DEL PAZIENTE E RISCHIO CLINICO IN RADIOTERAPIA Treviso, 10 dicembre 2014 Appunti tratti da: 1 Rischio per il paziente in radioterapia sottodosaggio del PTV sovradosaggio di organi sani rischi

Dettagli

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio.

Dettagli

Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo

Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo Elena Bellan SOC Fisica Sanitaria, Ospedale S. Maria Misericordia, Rovigo contatto e-mail: bellan.elena@azisanrovigo.it

Dettagli

OBIETTIVO del CORSO IL TSRM E LE NUOVE FRONTIERE DELL IMAGING DALLA RADIOTERAPIA DEL PASSATO ALLA RADIOTERAPIA DEL FUTURO

OBIETTIVO del CORSO IL TSRM E LE NUOVE FRONTIERE DELL IMAGING DALLA RADIOTERAPIA DEL PASSATO ALLA RADIOTERAPIA DEL FUTURO BENVENUTI AL CORSO DI AGGIORNAMENTO IL TSRM E LE NUOVE FRONTIERE DELL IMAGING DALLA RADIOTERAPIA DEL PASSATO ALLA RADIOTERAPIA DEL FUTURO CTSRM ELISEO FANT BELLUNO, 16-17 dicembre 2005 OBIETTIVO del CORSO

Dettagli

Ruolo del TSRM nei trattamenti ad intensità modulata (IMRT) Radioterapia

Ruolo del TSRM nei trattamenti ad intensità modulata (IMRT) Radioterapia Ruolo del TSRM nei trattamenti ad intensità modulata (IMRT) Radioterapia Ospedale S. Maria Nuova di R.E. 26-27 Novembre 10-11 dicembre 2004 R. Saccani- coordinatore TSRM R. Raffaelli, C. Daolio, N. Moretti

Dettagli

E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore, L.E. Trodella, L. Poggesi, R.M. D Angelillo, E. Iannacone, L.Trodella!

E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore, L.E. Trodella, L. Poggesi, R.M. D Angelillo, E. Iannacone, L.Trodella! Il trattamento stereotassico delle lesioni surrenaliche in pazienti oligometastatici affetti da NSCLC: una promettente arma per il controllo locale di malattia?! E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore,

Dettagli

Dipartimento Salute e Servizi Sociali Settore Comunicazione, Ricerca, Sistema Informativo e Coordinamento Progetti in Sanità

Dipartimento Salute e Servizi Sociali Settore Comunicazione, Ricerca, Sistema Informativo e Coordinamento Progetti in Sanità Dipartimento Salute e Servizi Sociali Settore Comunicazione, Ricerca, Sistema Informativo e Coordinamento Progetti in Sanità 24 Maggio 2013 Corso regionale di aggiornamento sezione SIFO Liguria - IL FARMACISTA

Dettagli

Curriculum vitae di Barbara Alicja Jereczek

Curriculum vitae di Barbara Alicja Jereczek Curriculum vitae di Barbara Alicja Jereczek Dati Anagrafici Luogo di Danzica (Polonia) Nascita: Data di Nascita: 07/02/1966 Cittadinanza: Italiana, Polacca Lingue parlate: Italiano, Inglese (Cambridge

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PIRAS SARA Indirizzo Via Fonseca 58, 09134, Cagliari Telefono (+39) 0706095458-0706095458 Fax 0706092003

Dettagli

dal 2004 COVER STORY: AL COMANDO, CON GRAZIA BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3

dal 2004 COVER STORY: AL COMANDO, CON GRAZIA BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3 dal 2004 BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3 Spedizione in a. p. D.L 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n.46) art.1, comma 1, DCB Bergamo In caso di mancato recapito restituire

Dettagli

Il Tumore della mammella a Ferrara:stato dell'arte e innovazione

Il Tumore della mammella a Ferrara:stato dell'arte e innovazione Il Tumore della mammella a Ferrara:stato dell'arte e innovazione La radioterapia intra-operatoria nel carcinoma mammario: presente e futuro Dr. Antonio Stefanelli U.O. Radioterapia Oncologica Az. Osp.

Dettagli

APPARECCHIATURE IN RADIOTERAPIA

APPARECCHIATURE IN RADIOTERAPIA APPARECCHIATURE IN RADIOTERAPIA TERMINOLOGIA Definizione di Radioterapia: branca medico-terapeutica che utilizza le radiazioni ionizzanti a fini terapeutici: tumori maligni, tumori benigni (angiomi e adenomi

Dettagli

Conoscere la Radioterapia. per meglio affrontare il trattamento. Unità Operativa di Radioterapia. Ospedale Sacro Cuore Don Calabria

Conoscere la Radioterapia. per meglio affrontare il trattamento. Unità Operativa di Radioterapia. Ospedale Sacro Cuore Don Calabria Ospedale Sacro Cuore Don Calabria Unità Operativa di Radioterapia Primario: Dott. Giuseppe Sanguineti Conoscere la Radioterapia per meglio affrontare il trattamento Rev. 0 del 21/02/2012 Staff dell U.O.

Dettagli

Il mondo della diagnostica per immagini ha visto il concludersi del

Il mondo della diagnostica per immagini ha visto il concludersi del DIAGNOSTICA PER IMMAGINI I controlli di qualità sui sistemi per la visualizzazione di immagini mediche: il nuovo protocollo dell Associazione Italiana di Fisica Medica Giacomo Belli U.O.C. Fisica Sanitaria,

Dettagli

Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT

Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT A. Ianiro a, M. Nuzzo b, F. Deodato b, G. Macchia b, S. Cammelli c, R.

Dettagli

AREA VETERINARIA Competenze avanzate da possedere e/o acquisire Scopo della Posizione Competenze Tecnico- Professionali Formazione TSRM SPECIALISTA IN RADIOLOGIA VETERINARIA organizzazione, monitoraggio

Dettagli

IRCCS INT Fondazione Pascale - Napoli

IRCCS INT Fondazione Pascale - Napoli Amato D. M. TSRM U.O.C. DI RADIODIAGNOSTICA1 Dipartimento di Diagnostica per Immagini Terapia Radiante e Metabolica IRCCS INT Fondazione Pascale - Napoli La RMN mammaria e l impatto sul ca eredo familiare:

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DI RADIOTERAPIA ONCOLOGICA Ospedale San Martino di Belluno

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DI RADIOTERAPIA ONCOLOGICA Ospedale San Martino di Belluno CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI RADIOTERAPIA ONCOLOGICA Ospedale San Martino di Belluno Struttura Unità operativa Direttore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Ospedale San Martino

Dettagli

TERAPIA ORMONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: STATO DELL ARTE 28 APRILE 2009 SEDE

TERAPIA ORMONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: STATO DELL ARTE 28 APRILE 2009 SEDE 28 APRILE 2009 SEDE Hotel Palazzo Carpegna Via Aurelia 481 - Roma Direzione e Segreteria Scientifica Prof. Giuseppe Naso Professore Associato in Oncologia Medica, Università La Sapienza, Policlinico Umberto

Dettagli

CENTRO GAMMA KNIFE TRATTAMENTO DI RADIOCHIRURGIA STEREOTASSICA CON GAMMA KNIFE

CENTRO GAMMA KNIFE TRATTAMENTO DI RADIOCHIRURGIA STEREOTASSICA CON GAMMA KNIFE CENTRO GAMMA KNIFE TRATTAMENTO DI RADIOCHIRURGIA STEREOTASSICA CON GAMMA KNIFE Gamma Knife Tutto il personale è sempre a Sua disposizione per informazioni e chiarimenti che possano aiutarla ad affrontare

Dettagli