Rientro dei capitali Convegno con gli esperti di telefisco. Milano, 24 febbraio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rientro dei capitali Convegno con gli esperti di telefisco. Milano, 24 febbraio 2014"

Transcript

1 Rientro dei capitali Convegno con gli esperti di telefisco Milano, 24 febbraio 2014

2 Le criticità della voluntary disclosure tra fiscalità internazionale e aspetti operativi il contesto fiscale internazionale l impatto della voluntary disclosure su esterovestizione e sulle attività d impresa complessità di alcuni aspetti operativi 1

3 Il contesto internazionale di riferimento In seguito alla crisi finanziaria del 2008, il contesto internazionale si è presentato in rapidissimo mutamento relativamente alla necessità di rimpatrio di attività illecitamente detenute all estero e di scambio di informazioni tra Paesi. UE ha emanato la direttiva 2011/16/UE - in materia di cooperazione amministrativa in ambito fiscale. Governo è delegato all attuazione dalla Legge 96\2013 L OCSE ha riconosciuto positivamente e incoraggiato gli Stati a introdurre politiche di voluntary disclosure come strumento per raccogliere capitali e ridurre le spese di verifica e contrasto dell evasione fiscale. Accordo di cooperazione Svizzera - USA: il segreto bancario svizzero sui conti di cittadini USA è di fatto stato abolito nei confronti dell amministrazione americana Raccomandazione GAFI (Gruppo Azione Finanziaria Internazionale) di qualificare reati tributari come prodromici al riciclaggio Proposta IV Direttiva antiriciclaggio con inclusione dei reati tributari come reato presupposto, in linea con GAFI 2

4 Focus sullo studio dell OCSE Nel settembre 2010, l OCSE ha pubblicato uno studio, l Offshore Voluntary Disclosure Comparative Analysis, guidance and policy advice. I punti essenziali delineati in tale studio sono stati i seguenti: Necessità di chiarezza nel delineare le fattispecie in esame, i periodi di imposta e i soggetti interessati, gli aspetti di premialità; Impossibilità di derogare alle misure antiriciclaggio già in essere. Il che porta spontaneamente a far sì che si attui una naturale collaborazione tra intermediari finanziari, professionisti e relativi clienti; Necessità di far comprendere ai contribuenti evasori che decidono di non partecipare ai programmi di voluntary disclosure che le attività finanziarie non debitamente dichiarate in precedenza saranno inevitabilmente svelate; Necessità di misure atte ad individuare gli evasori; Necessità di sviluppare nei vari Paesi approcci e misure a favore dei contribuenti che decidono di aderire ai programmi di voluntary disclosure. 3

5 OCSE Standard for Automatic Exchange of Financial Information 13 febbraio l OCSE ha emesso il nuovo Single global standard for the automatic exchange of information tra Autorità fiscali. OCSE agisce su mandato del G20 con lo scopo di rinforzare le azioni contro l elusione ed evasione fiscale e di incrementare la fiducia e la trasparenza nei sistemi fiscali internazionali Il nuovo standard, presentato al G20 di Sydney il febbraio 2014 Prevede che un paese ottenga informazioni dalle istituzioni finanziarie del proprio paese e automaticamente scambi queste informazioni con quelle di altri paesi, con decorrenza annuale. Definisce: le informazioni finanziarie che devono essere scambiate, quali istituzioni finanziarie devono adempiere all obbligo di reporting, quali categorie di contribuenti sono interessati procedure comuni di due diligence che devono essere seguite dalle istituzioni finanziarie Model Competent Authority Agreement (CAA) Common Reporting and Due Diligence Standard (CRS) 4

6 OCSE Standard for Automatic Exchange of Financial Information OCSE ha dichiarato che il nuovo standard per lo scambio automatico di informazioni darà un accelerazione alla cooperazione fiscale internazionale dando impulso alle azione di lotta all evasione fiscale Il nuovo standard tiene anche conto dei progressi realizzati dall Unione Europea e dai continui sforzi di rafforzare anche gli standard di contrasto al riciclaggio E stato peraltro riconosciuto il ruolo determinante esercitato nel G20 per approvare il nuovo standard, dall implementazione del Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) negli USA, Il Global Forum on Trasparency and Exchange of Information for Tax Purposes, gestito dall OCSE, dove sono rappresentati 121 paesi è stato incaricato dal G20 di monitorare e controllare l implementazione dello standard L OCSE prevede di pubblicare sia il Commentario sul nuovo standard sia delle soluzioni tecniche per implementare lo scambio di informazioni entro settembre

7 Multilateral Convention on Mutual Administrative Assistance in Tax Matters 15 ottobre La Svizzera ha firmato con l OCSE il Multilateral Convention on Mutual Administrative Assistance in Tax Matters La firma è stata posta dopo che il Consiglio Federale Svizzero aveva approvato la Convenzione il 9 ottobre 2013 Prevede procedure di mutua assistenza: exchange on request, tax examination abroad, controlli fiscali simultanei nel rispetto dei diritti del contribuente, opzione per lo scambio automatico di informazioni L OCSE ha dichiarato che l adesione della Svizzera alla Convenzione rappresenta un forte segnale della volontà della Svizzera di far parte di quegli stati che considerano la cooperazione fiscale internazionale come una necessità Per la Svizzera la firma rappresenta un importante progresso nel processo di risoluzione delle criticità identificate nella peer review eseguita nel 2011 dal Global Forum on Transparency and Exchange of Information La Svizzera ha confermato il proprio impegno alla lotta globale contro le frodi e l evasione fiscale e dovrebbe aderire allo scambio automatico di informazione anche per evitare che sia qualificata dall OCSE come black list 6

8 Voluntary disclosure operative In diversi Stati la voluntary disclosure è già operativa: USA UK Germania Francia Spagna Belgio Il funzionamento è abbastanza simile nei diversi Paesi: Disclosure completa delle attività estere Riduzione sanzioni Pagamento imposte dovute Eliminazione conseguenze penali 7

9 Voluntary disclosure operative Negli USA il programma di voluntary disclosure definito firm but fair E indirizzato unicamente ai contribuenti che hanno evaso le imposte e non ad una moltitudine indistinta di contribuenti che, per le più svariate ragioni, hanno omesso di compilare il modulo relativo alle attività finanziarie estere E di fonte amministrativa Si fonda sul presupposto di una comunicazione veritiera, tempestiva e completa, che dimostri la volontà del contribuente di collaborare e pagare quanto dovuto Tiene conto in maniera favorevole dell autodenuncia nel raccomandare al Dipartimento della Giustizia che l evasore in questione non venga perseguito penalmente 8

10 Procedura Voluntary disclosure FASE PRELIMINARE DOMANDA VOLUNTARY DISCLOSURE UCIFI VERIFICA RISPETTO CONDIZIONI OGGETTIVE E SOGGETTIVE AMMISSIONE Presidio Antiriciclaggio: Adempimenti a carico del Professionista PAGAMENTO IMPOSTE (tutte) INTERESSI (tutti) SANZIONI CON RIDUZIONI AGENZIA DELLE ENTRATE EMISSIONE Atti di accertamento Atti di contestazione Determinazione imposte evase Determinazione capitali illecitamente detenuti all estero Valutazione di fatti e circostanze 9

11 Impatto della voluntary disclosure su esterovestizione e attività impresa Voluntary disclosure - Collaborazione volontaria - DL 28\1\2014 n. 4 Requisito soggettivo: violazione obblighi monitoraggio fiscale (RW) da parte di persone fisiche residenti in Italia, enti non commerciali, trust, società semplici Escluse società di capitali Tuttavia si rende necessario analizzare gli effetti della adesione alla voluntary disclosure in presenza di situazioni dove siano riconducibili al soggetto interessato partecipazioni in società estere controllanti società italiane Casi di esterovestizione nei quali sia configurabile in Italia la sede effettiva dell amministrazione Benché la voluntary disclosure sia accessibile solo alle persone fisiche si ritiene, stante anche la prassi amministrativa, che i benefici premiali in tema di riduzione delle sanzioni, dovrebbero essere riconosciuti anche nel caso di collaborazione volontaria finalizzata al rimpatrio in Italia della sede fiscale di società estere Profili penali in questi casi non sarebbero coperti dalle esimenti previste dal DL 4\

12 Complessità di alcuni aspetti operativi Difficoltà di tipo legale per le banche svizzere di trasmettere alle autorità finanziarie italiane richiedenti tutti i dati concernenti le attività oggetto di collaborazione volontaria (Art 5 quinquies, comma 3) Le banche svizzere potrebbero trasmettere questi dati all AFC (Amministrazione Federale delle Contribuzioni) la quale dovrà poi trasmetterli alle Autorità italiane. Necessità di chiarimenti e\o precisazioni su questo punto Voluntary disclosure copre fino al 31 dicembre Violazione monitoraggio fiscale commesse entro 31 dicembre 2013 Scadenza voluntary disclosure 30 settembre 2015 Esigenza di coordinamento procedurale per le voluntary disclosure presentate dopo il 30 settembre 2014, quindi dopo la scadenza del termine di presentazione dichiarazione dei redditi del

13 Complessità di alcuni aspetti operativi Possibili difficoltà o eccessiva onerosità in sede di ricostruzione dei redditi conseguiti in ogni periodo di imposta, soprattutto nei casi di voluntary disclosure di importi non rilevanti ovvero nei casi con numerose movimentazioni titoli Condizioni per l applicabilità della tassazione presuntiva ( art 6 DL 167\90) pari al tasso ufficiale di riferimento della BCE Eccessiva onerosità della voluntary disclosure in situazioni dove si renda applicabile la presunzione di reddito art 12, comma 2 DL 78\2009 Gli investimenti e attività di natura finanziaria detenuti in black list, in violazione obblighi monitoraggio fiscale, si presumono costituite salvo prova contraria, ai soli fini fiscali, mediante redditi sottratti a tassazione 12

14 Grazie Antonio Deidda Partner, KStudio Associato (KPMG) Via Vittor Pisani, Milano (Italy) Tel: Cell:

15 Tutte le informazioni qui fornite sono di carattere generale e non intendono prendere in considerazione fatti riguardanti persone o entità particolari. Nonostante tutti i nostri sforzi, non siamo in grado di garantire che le informazioni qui fornite siano precise ed accurate al momento in cui vengono ricevute o che continueranno ad esserlo anche in futuro. Non è consigliabile agire sulla base delle informazioni qui fornite senza prima aver ottenuto un parere professionale ed aver accuratamente controllato tutti i fatti relativi ad una particolare situazione Studio Associato Consulenza legale e tributaria è un associazione professionale di diritto italiano e fa parte del network KPMG di entità indipendenti affiliate a KPMG International Cooperative ( KPMG International ), entità di diritto svizzero. Tutti i diritti riservati. Denominazione e logo KPMG e cutting through complexity sono marchi e segni distintivi di KPMG International.

Effetti della procedura di collaborazione volontaria

Effetti della procedura di collaborazione volontaria Effetti della procedura di collaborazione volontaria Sommario: 4.1 Contrasto ai paradisi fiscali 4.2 Effetti della procedura di collaborazione volontaria: definitività della determinazione dei redditi,

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. Roma, 19/10/2015 CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 8/2015 ARGOMENTO: VOLUNTARY DISCLOSURE - RIENTRO DEI CAPITALI DALL ESTERO - PROROGATI I Gentile Cliente, a ridosso della scadenza del termine ultimo per l invio

Dettagli

Dicembre 2015. Lo scambio automatico di informazioni: profili applicativi della normativa FATCA

Dicembre 2015. Lo scambio automatico di informazioni: profili applicativi della normativa FATCA Dicembre 2015 Lo scambio automatico di informazioni: profili applicativi della normativa FATCA Piero Bonarelli, Head of International Tax Affairs, Enrico Gaiani, Head of Tax Compliance, UniCredit SpA 1.

Dettagli

Studio Manara Matarese & Associati. Voluntary Disclosure - Riflessioni

Studio Manara Matarese & Associati. Voluntary Disclosure - Riflessioni Studio Manara Matarese & Associati Voluntary Disclosure - Riflessioni Sulla spinta dell accordo FACTA (Foreign Account Tax Compliance Act firmato a Roma il 10 gennaio 2014), è stato sviluppato in sede

Dettagli

Voluntary disclosure e la copertura penale per le persone fisiche e le persone giuridiche. Focus sul reato di riciclaggio e autoriciclaggio

Voluntary disclosure e la copertura penale per le persone fisiche e le persone giuridiche. Focus sul reato di riciclaggio e autoriciclaggio Voluntary disclosure e la copertura penale per le persone fisiche e le persone giuridiche. Focus sul reato di riciclaggio e autoriciclaggio IL PERIMETRO DELLA QUESTIONE L Agenzia delle Entrate, stima in

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5/2014 VOLUNTARY DISCLOSURE

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5/2014 VOLUNTARY DISCLOSURE ENRICO MARIA BIGNAMI ANDREA BIGNAMI GAETANO PIGNATTI MORANO CESARE BEOLCHI ROGER OLIVIERI FEDERICO GENTILE CARLO GIROTTI DOMENICO BIANCHI dottore in economia e commercio ARIANNA VITALI dottoressa in economia

Dettagli

Lo scambio automatico di informazioni tra Stati

Lo scambio automatico di informazioni tra Stati Lo scambio automatico di informazioni tra Stati L Unione Europea ha deciso di adottare i nuovi standard globali nel settore dello scambio di informazioni automatico, al fine di contrastare il fenomeno

Dettagli

EVOLUZIONE DEL CONTESTO FISCALE INTERNAZIONALE

EVOLUZIONE DEL CONTESTO FISCALE INTERNAZIONALE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Voluntary disclosure EVOLUZIONE DEL CONTESTO FISCALE INTERNAZIONALE CARLO GALLI CLIFFORD CHANCE 13 FEBBRAIO 2015 MILANO Il segreto bancario è morto Algirdas

Dettagli

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati Nel 2003 Tizio apre un conto corrente, cointestato con la moglie Caia, in Svizzera, con il conferimento di una provvista iniziale

Dettagli

Come aderire alla voluntary disclosure

Come aderire alla voluntary disclosure Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 56 21.02.2014 Come aderire alla voluntary disclosure La regolarizzazione spontanea di attività e investimenti all estero può essere richiesta

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE

VOLUNTARY DISCLOSURE VOLUNTARY DISCLOSURE I CAMBIAMENTI, NEL CONTESTO MONDIALE, IN MATERIA DI SCAMBIO DI INFORMAZIONI HOTEL AC FIRENZE 11 FEBBRAIO 2014 AVV. SALVATORE PARATORE OBIETTIVO DELL INTERVENTO ILLUSTRARE IN VENTI

Dettagli

Febbraio 2014. Francesco Bonichi e Giulia Abruzzese, Allen & Overy

Febbraio 2014. Francesco Bonichi e Giulia Abruzzese, Allen & Overy Febbraio 2014 L ultima (?) chiamata per i capitali all estero: linee guida, opportunità e aspetti critici della recente normativa italiana in tema di voluntary disclosure Francesco Bonichi e Giulia Abruzzese,

Dettagli

Voluntary disclosure Contenuti e opportunità

Voluntary disclosure Contenuti e opportunità Voluntary disclosure Contenuti e opportunità BERGAMO, 23 marzo 2015 PREMESSA Scudo fiscale: sanatoria per omessa indicazione nel quadro RW delle attività detenute all estero (da ultimo D.L. 1 luglio 2009

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE

VOLUNTARY DISCLOSURE SCHEDA MONOGRAFICA TMG VOLUNTARY DISCLOSURE Data aggiornamento scheda 6 ottobre 2015 Redattore Davide David Ultimi interventi normativi D.L. n. 153 del 30.09.2015 Ultimi interventi di prassi Circ. n. 31/E

Dettagli

IL VOLUNTARY DISCLOSURE un opportunità di regolarizzazione delle attività estere. Weissgeld Strategie DOTT. ALFREDO SERICA

IL VOLUNTARY DISCLOSURE un opportunità di regolarizzazione delle attività estere. Weissgeld Strategie DOTT. ALFREDO SERICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL VOLUNTARY DISCLOSURE un opportunità di regolarizzazione delle attività estere Weissgeld Strategie DOTT. ALFREDO SERICA Consigliere Camera di Commercio

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA Parte I. Aspetti tecnico-normativi di diritto interno 1) Obiettivi e necessità dell intervento normativo. Coerenza con il programma di governo. Il presente Accordo costituisce

Dettagli

Voluntary disclosure. Il ruolo della fiduciaria italiana

Voluntary disclosure. Il ruolo della fiduciaria italiana Voluntary disclosure. Il ruolo della fiduciaria italiana Avv. Fabrizio Vedana Attività estere: dove tenerle Le attività oggetto di voluntary disclosure di cui alla legge 186/2014, in aderenza con quanto

Dettagli

La cooperazione amministrativa e giudiziaria e lo scambio di informazioni tra i paesi UE ed extra UE stato dell arte e sviluppi futuri.

La cooperazione amministrativa e giudiziaria e lo scambio di informazioni tra i paesi UE ed extra UE stato dell arte e sviluppi futuri. La cooperazione amministrativa e giudiziaria e lo scambio di informazioni tra i paesi UE ed extra UE stato dell arte e sviluppi futuri. Gianluigi D Alfonso 11 ottobre 2013 1 Premessa CENTRALITA /IMPORTANZA

Dettagli

Aprile 2014. FATCA: primi passi verso il recepimento della normativa in Italia

Aprile 2014. FATCA: primi passi verso il recepimento della normativa in Italia Aprile 2014 FATCA: primi passi verso il recepimento della normativa in Italia Dott. Silvio Genito e Dott. Domenico Dell Orletta, Zulli Tabanelli e Associati Premessa Il Dipartimento delle finanze ha avviato

Dettagli

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. n. 2015/13193 Approvazione del modello per la richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria per l emersione ed il rientro di capitali detenuti all estero e per l emersione nazionale.

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI EMERSIONE CAPITALI ESTERI, ULTIMA OCCASIONE PER REGOLARIZZARE LE PROPRIE POSIZIONI ESTERE La disciplina cosiddetta della Voluntary disclosure (Emersione e rientro di capitali dall'estero) è stata approvata

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana

VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana Avv. Fabrizio Vedana MEDIA PARTNER 1 Attività estere: dove tenerle Le attività oggetto di voluntary disclosure, in aderenza con quanto prevede il

Dettagli

QUADRO RW Un cenno sulle novità del 2014, una riflessione su ritardata presentazione, ravvedimento e sanzioni.

QUADRO RW Un cenno sulle novità del 2014, una riflessione su ritardata presentazione, ravvedimento e sanzioni. QUADRO RW Un cenno sulle novità del 2014, una riflessione su ritardata presentazione, ravvedimento e sanzioni. L art. 9 della L. 6.8.2013 n. 97 prevede: l eliminazione della sezione I (trasferimenti attuati

Dettagli

Rientro dei capitali dall estero Voluntary disclosure

Rientro dei capitali dall estero Voluntary disclosure Rientro dei capitali dall estero Voluntary disclosure CONVERSAZIONE DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE Londra Venerdì 3Ottobre 2014 Paolo Battaglia Dottore Commercialista in Ragusa p.battaglia@crescitapmi.it

Dettagli

La Voluntary Disclosure in Italia

La Voluntary Disclosure in Italia La Voluntary Disclosure in Italia Verso la regolarizzazione dei capitali illecitamente detenuti all estero Aggiornamento del 7 novembre 2013 LO SCENARIO Stando a stime ufficiali almeno 200 miliardi di

Dettagli

Lo Scambio di Informazioni ad Hong Kong

Lo Scambio di Informazioni ad Hong Kong Hong Kong, 29 marzo 2016 Newsletter Hong Kong Lo Scambio di Informazioni ad Hong Kong 1. Cos è lo Scambio di Informazioni? Lo scambio di informazioni ( Scambio di Informazioni ) è la trasmissione da parte

Dettagli

OGGETTO: Circolare 8.2015 Seregno, 16 marzo 2015

OGGETTO: Circolare 8.2015 Seregno, 16 marzo 2015 OGGETTO: Circolare 8.2015 Seregno, 16 marzo 2015 VOLUNTARY DISCLOSURE La collaborazione volontaria (detta anche voluntary disclosure, in seguito "VD") consente entro la data del 30 settembre 2015 la regolarizzazione:

Dettagli

CIRCOLARE N. 38/E. Roma, 23 dicembre 2013

CIRCOLARE N. 38/E. Roma, 23 dicembre 2013 CIRCOLARE N. 38/E Direzione Centrale Normativa Settore Imposte sui Redditi e sulle Attività Produttive Roma, 23 dicembre 2013 OGGETTO: Le nuove disposizioni in materia di monitoraggio fiscale. Adempimenti

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE ANDREA BALLANCIN

VOLUNTARY DISCLOSURE ANDREA BALLANCIN VOLUNTARY DISCLOSURE ANDREA BALLANCIN a legge La legge 15 dicembre 2014, n. 186 introduce nell ordinamento italiano la disciplina della collaborazione volontaria (c.d. voluntary disclosure) in materia

Dettagli

Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure

Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure Roma Prof. Avv. Elio Blasio Largo Messico, 3 Tel. 06.8551827/ 06.8551828 Fax. 068551829 Padova Dott.ssa Cristina

Dettagli

Lo scambio di informazioni in materia fiscale tra Monaco e l Italia

Lo scambio di informazioni in materia fiscale tra Monaco e l Italia Lo scambio di informazioni in materia fiscale tra Monaco e l Italia Il 02/03/2015, il Principato di Monaco ha firmatodd con l Italia un Accordo relativo allo scambio di informazioni in materia fiscale

Dettagli

Avv. Prof. Maurizio Leo. Avv. Prof. Maurizio Leo -Studio Legale e Tributario Leo -Libroia e Associati www.leolibroia.com

Avv. Prof. Maurizio Leo. Avv. Prof. Maurizio Leo -Studio Legale e Tributario Leo -Libroia e Associati www.leolibroia.com Avv. Prof. Maurizio Leo VD INTERNAZIONALE I SOGGETTI SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche (anche se titolari di reddito di impresa o di lavoro autonomo o collaboratori dell impresa familiare); Titolari

Dettagli

Voluntary disclosure: nuovi chiarimenti del Fisco

Voluntary disclosure: nuovi chiarimenti del Fisco Fiscal Flash La notizia in breve N. 171 31.082015 Voluntary disclosure: nuovi chiarimenti del Fisco A cura di Marco Brugnolo Categoria: Irpef Sottocategoria: Redditi esteri Si avvicina il termine ultimo

Dettagli

LA COMPLIANCE FISCALE NELLE BANCHE: IMPATTO SUI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

LA COMPLIANCE FISCALE NELLE BANCHE: IMPATTO SUI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Focus on LA COMPLIANCE FISCALE NELLE BANCHE: IMPATTO SUI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Aprile 2016 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza

Dettagli

RISOLUZIONE N.15/E QUESITO

RISOLUZIONE N.15/E QUESITO RISOLUZIONE N.15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 18 febbraio 2011 OGGETTO: Consulenza giuridica - polizze estere offerte in regime di libera prestazione dei servizi in Italia. Obblighi di monitoraggio

Dettagli

L opzione può essere esercitata solo nel caso in cui la media delle consistenze delle attività finanziarie, al termine di

L opzione può essere esercitata solo nel caso in cui la media delle consistenze delle attività finanziarie, al termine di Il frontespizio Nel frontespizio dovrà essere indicata la tipologia di collaborazione richiesta (nazionale o internazionale) dando atto, eventualmente, anche della valore integrativo dell istanza. Nel

Dettagli

Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali.

Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali. Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali. 1 Attività estere: dove tenerle Le attività finanziarie o patrimoniali oggetto di voluntary disclosure, potranno: A) essere

Dettagli

Workshop Voluntary Disclosure

Workshop Voluntary Disclosure Workshop Voluntary Disclosure L intesa Italia-Svizzera sulla lotta all evasione La circolare N. 10/E dell La determinazione dei costi e i calcoli di convenienza Il reato di autoriciclaggio Milano, 20 aprile

Dettagli

Esame dei casi particolari: trust, polizze assicurative, società, fondazioni, immobili e altri beni.

Esame dei casi particolari: trust, polizze assicurative, società, fondazioni, immobili e altri beni. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Voluntary disclosure Esame dei casi particolari: trust, polizze assicurative, società, fondazioni, immobili e altri beni. CARLO GALLI CLIFFORD CHANCE Milano,

Dettagli

Voluntary Disclosure. Casi pratici e aspetti critici

Voluntary Disclosure. Casi pratici e aspetti critici Voluntary Disclosure Casi pratici e aspetti critici AIGA Genova 30 marzo 2015 Andrea Frassinetti Dottore Commercialista Componente della Commissione di Studio Fiscale Comunitario e Internazionale Attività

Dettagli

Blasio&Partners- Avvocati: i tuoi consulenti nel processo divoluntarydisclosure

Blasio&Partners- Avvocati: i tuoi consulenti nel processo divoluntarydisclosure : i tuoi consulenti nel processo divoluntarydisclosure Roma Largo Messico, 3 Tel. 06.8551827/ 06.8551828 Fax. 068551829 Ginevra PlaceNeuve, 4 Tel. +410223216233 E-mail: avvocati@studioblasio.it 1 Lo studio

Dettagli

L opzione per la trasparenza entro il 2.1.2012

L opzione per la trasparenza entro il 2.1.2012 Numero 228/2011 Pagina 1 di 8 L opzione per la trasparenza entro il 2.1.2012 Numero : 228/2011 Gruppo : ADEMPIMENTI Oggetto : OPZIONE TRASPARENZA FISCALE Norme e prassi : ARTT. 115 E 116 DEL TUIR ; DM

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE

VOLUNTARY DISCLOSURE VOLUNTARY DISCLOSURE Rimini 14 marzo 2015 Dr. Guido Feller Head of Wealth Planning Azimut WM Dottore commercialista Milano Dr. Pietro Coluzzi Dottore commercialista - studio legale di Consulenza Tributaria

Dettagli

I controlli dell'agenzia delle Entrate sui conti esteri sono possibili e la voluntary disclosure è l'ultima chance

I controlli dell'agenzia delle Entrate sui conti esteri sono possibili e la voluntary disclosure è l'ultima chance Stampa I controlli dell'agenzia delle Entrate sui conti esteri sono possibili e la voluntary disclosure è l'ultima chance admin in Modello UNICO Abbiamo a disposizione un ebook sulla voluntary per chi

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE. Il ruolo della fiduciaria italiana

VOLUNTARY DISCLOSURE. Il ruolo della fiduciaria italiana VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana Attività estere: dove tenerle Le attività oggetto di voluntary disclosure, in aderenza con quanto previsto dalle raccomandazioni GAFI dell ottobre

Dettagli

Sanzioni ed effetti penali della Voluntary disclosure. di Antonio Iorio

Sanzioni ed effetti penali della Voluntary disclosure. di Antonio Iorio Sanzioni ed effetti penali della Voluntary disclosure di Antonio Iorio Benefici: Riduzione delle sanzioni amministrative relative all omessa compilazione del quadro RW (art. 5-quinquies, comma 2 del D.L.

Dettagli

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio Preambolo Le linee guida che seguono sono intese come applicabili alle relazioni di private banking. Altri settori del mercato possono

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 18 DEL 11.12.2009 IL QUESITO

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 18 DEL 11.12.2009 IL QUESITO FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 18 DEL 11.12.2009 SCUDO FISCALE E ATTIVITÀ ALL ESTERO DA PARTE DEI LAVORATORI DIPENDENTI IL QUESITO Nella circolare n. 48 del 2009 l Agenzia delle entrate

Dettagli

La voluntarydisclosure : i soggetti e le fattispecie interessate, le modalità di. dott. Valerio Stroppa

La voluntarydisclosure : i soggetti e le fattispecie interessate, le modalità di. dott. Valerio Stroppa La voluntarydisclosure : i soggetti e le fattispecie interessate, le modalità di adesione, gli effetti economici e penali dott. Valerio Stroppa 1 Il quadro normativo Legge n. 186/2014 (e di conseguenza

Dettagli

Voluntary disclosure: criticità ancora aperte e possibili soluzioni. Valerio Stroppa

Voluntary disclosure: criticità ancora aperte e possibili soluzioni. Valerio Stroppa Voluntary disclosure: criticità ancora aperte e possibili soluzioni Valerio Stroppa Il quadro normativo Legge n. 186/2014 (e di conseguenza ) D.L. 167/1990 (art. da 5-quater a 5-septies) Provvedimento

Dettagli

L indipendenza del revisore Le novità in merito agli EIP Il controllo qualità

L indipendenza del revisore Le novità in merito agli EIP Il controllo qualità L indipendenza del revisore Le novità in merito agli EIP Il controllo qualità Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della circoscrizione del Tribunale di Bergamo Stefano Azzolari

Dettagli

Lo SCUDO FISCALE (C.M. 43/E del 10/10/09)

Lo SCUDO FISCALE (C.M. 43/E del 10/10/09) Professionisti Associati per l Impresa Genova - Milano Lo SCUDO FISCALE (C.M. 43/E del 10/10/09) Avv. Gian Enrico Barone PAI Sede di Genova Via XX Settembre 1/5 tel.: (+39) 010 56 47 12 fax: (+39) 010

Dettagli

di Federica Perli - Dottore commercialista - BC&, Studio Professionale di Consulenza Societaria Tributaria Legale

di Federica Perli - Dottore commercialista - BC&, Studio Professionale di Consulenza Societaria Tributaria Legale Pagina 1 di 13 Pubblicato su Fiscopiù (http://fiscopiu.it) Home > Bussola > V > Voluntary disclosure di Federica Perli - Dottore commercialista - BC&, Studio Professionale di Consulenza Societaria Tributaria

Dettagli

Soldi all estero non dichiarati? Torna a casa, nero!

Soldi all estero non dichiarati? Torna a casa, nero! Soldi all estero non dichiarati? Torna a casa, nero! (5 novembre 2013) Di Salvatore Gaziano (s.gaziano@borsaexpert.it) Con la volontary disclosure (letteralmente volontaria rivelazione) europea si riapre

Dettagli

MODELLO O QUADRO RW E VOLUNTARY DISCLOSURE: PUNTI SALIENTI E SANZIONI

MODELLO O QUADRO RW E VOLUNTARY DISCLOSURE: PUNTI SALIENTI E SANZIONI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO RAVVEDIMENTO OPEROSO E QUADRO RW MODELLO O QUADRO RW E VOLUNTARY DISCLOSURE: PUNTI SALIENTI E SANZIONI Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Prot.2013/151663 Modalità di attuazione delle disposizioni relative al monitoraggio fiscale contenute nell articolo 4 del decreto legge 28 giugno 1990, n. 167, convertito, con modificazioni, dalla legge

Dettagli

La via italiana all emersione dei capitali

La via italiana all emersione dei capitali La via italiana all emersione dei capitali Marco Causi La Commissione finanze di Montecitorio ha approvato il testo di una legge che introduce una procedura per regolarizzare i capitali nascosti detenuti

Dettagli

Lotta ai paradisi fiscali: il nuovo obbligo di comunicazione telematica dei dati degli scambi economici effettuati con Paesi cosiddetti black-list

Lotta ai paradisi fiscali: il nuovo obbligo di comunicazione telematica dei dati degli scambi economici effettuati con Paesi cosiddetti black-list 8/05/2010 n. 19/2010 Pag. 1439 Lotta ai paradisi fiscali: il nuovo obbligo di comunicazione telematica dei dati degli scambi economici effettuati con Paesi cosiddetti black-list di Fabrizio Dominici SOMMARIO

Dettagli

Perché la voluntary disclosure

Perché la voluntary disclosure Perché la voluntary disclosure Raffaele Rizzardi Bologna 5 giugno 2015 Scambio di informazioni > Voluntary Disclosure Lo scambio di informazioni fiscali tra gli Stati è l antecedente logico della voluntary

Dettagli

ITALIA 2015: VOLUNTARY DISCLOSURE

ITALIA 2015: VOLUNTARY DISCLOSURE ITALIA 2015: VOLUNTARY DISCLOSURE Dott. Leo De Rosa Dottore commercialista Pubblicista leo.derosa@rdra.it Avv. Fabrizio Cavallaro Avvocato fabrizio.cavallaro@rdra.it Partner di: Associato a: Rimini, 21

Dettagli

Il ruolo dell intermediario fiduciario: - vantaggi ed aspetti operativi - soluzioni post voluntary disclosure

Il ruolo dell intermediario fiduciario: - vantaggi ed aspetti operativi - soluzioni post voluntary disclosure Il ruolo dell intermediario fiduciario: - vantaggi ed aspetti operativi - soluzioni post voluntary disclosure Olivio Rotili Pesaro, 12 maggio 2015 Le particolarità della procedura di Voluntary Disclosure

Dettagli

Partecipazioni in società estere a scudo variabile

Partecipazioni in società estere a scudo variabile Focus di pratica professionale di Luca Miele Partecipazioni in società estere a scudo variabile Premessa Una delle fattispecie più frequenti di adesione allo Scudo fiscale riguarda l emersione di partecipazioni

Dettagli

Il regime applicabile e le implicazioni sulla normativa antiriciclaggio

Il regime applicabile e le implicazioni sulla normativa antiriciclaggio LA "DISCLOSURE" DEI CONTI NON SCUDATI Il regime applicabile e le implicazioni sulla normativa antiriciclaggio Lugano Fund Forum 25 e 26 novembre 2013 Studio Legale e Tributario Monti Studio Legale e Tributario

Dettagli

Paola Monica Giachetto Ufficio tributario bilancio e vigilanza Direzione Norme e Tributi - ABI

Paola Monica Giachetto Ufficio tributario bilancio e vigilanza Direzione Norme e Tributi - ABI Il peso del Fisco nel processo di digitalizzazione del Paese con il sostegno degli intermediari: l esperienza delle indagini finanziarie (Archivio dei rapporti) e dello scambio automatico di informazioni

Dettagli

NORMA DI COMPORTAMENTO N. 185

NORMA DI COMPORTAMENTO N. 185 ASSOCIAZIONE ITALIANA DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI SEZIONE DI MILANO COMMISSIONE NORME DI COMPORTAMENTO E DI COMUNE INTERPRETAZIONE IN MATERIA TRIBUTARIA *** *** *** NORMA DI COMPORTAMENTO

Dettagli

3.3 Il provvedimento del direttore dell Agenzia delle Entrate. Istruzioni per la compilazione del modello di accesso alla procedura

3.3 Il provvedimento del direttore dell Agenzia delle Entrate. Istruzioni per la compilazione del modello di accesso alla procedura 132 riamente presentato dal de cuius» 13. Questi chiarimenti dell Agenzia possono considerarsi tutt ora applicabili, nonostante i cambiamenti intervenuti nella tempistica degli adempimenti e le incertezze

Dettagli

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Dott.ssa Concetta Granata, Area Private Banking - Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Emersione dei capitali nazionali ed esteri Premessa Il contribuente che ha omesso la segnalazione nel quadro RW di Unico, ai fini del monitoraggio fiscale, di attività finanziarie o patrimoniali,

Dettagli

dottori commercialisti

dottori commercialisti dottori commercialisti Renato Meneghini Enrico Povolo Marco Giaretta Dott Giacomo Prandina www.dottcomm.net Vicenza, 9 Febbraio 2015 INFORMATIVA N. 4 2015: I CITTADINI AMERICANI RESIDENTI IN ITALIA: SCELTE

Dettagli

Trust e titolare effettivo: compilazione quadro RW. Le indicazioni dell Amministrazione Finanziaria

Trust e titolare effettivo: compilazione quadro RW. Le indicazioni dell Amministrazione Finanziaria Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 73 11.03.2014 Trust e titolare effettivo: compilazione quadro RW Le indicazioni dell Amministrazione Finanziaria Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

Voluntary disclosure Casi risolti circolari n. 27/E/2015, 30/E/2015, 31/E/2015

Voluntary disclosure Casi risolti circolari n. 27/E/2015, 30/E/2015, 31/E/2015 Voluntary disclosure Casi risolti circolari n. 27/E/2015, 30/E/2015, 31/E/2015 Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 11/09/2015 1 Circolare 16/07/2015,

Dettagli

PARTE PRIMA. Spett. (1)

PARTE PRIMA. Spett. (1) Fac-simile dell autorizzazione da rilasciare agli intermediari finanziari esteri a trasmettere all Agenzia delle Entrate italiana richiedente tutti i dati e le informazioni concernenti le attività oggetto

Dettagli

Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri

Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo, intendiamo metterla a conoscenza del fatto che se in passato

Dettagli

Le novità del quadro RW

Le novità del quadro RW Dott. Alessandro Terzuolo (Dottore Commercialista e Revisore Contabile Professore a contratto in Diritto Tributario Internazionale e Comunitario, Università di Management di Torino) Le novità del quadro

Dettagli

Questo testo è una versione prestampata. Fa stato la versione pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali (www.admin.ch/ch/i/as/).

Questo testo è una versione prestampata. Fa stato la versione pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali (www.admin.ch/ch/i/as/). Questo testo è una versione prestampata. Fa stato la versione pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali (www.admin.ch/ch/i/as/). Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la

Dettagli

Sommario. I. Il reato di riciclaggio e le misure antiriciclaggio pag. 9

Sommario. I. Il reato di riciclaggio e le misure antiriciclaggio pag. 9 I. Il reato di riciclaggio e le misure antiriciclaggio pag. 9 1. Le norme antiriciclaggio previste dal decreto legislativo n. 231 del 21 novembre 2007: applicabilità al nuovo reato di autoriciclaggio pag.

Dettagli

IL QUADRO RW NEL MODELLO UNICO 2010. Dott. Duilio LIBURDI

IL QUADRO RW NEL MODELLO UNICO 2010. Dott. Duilio LIBURDI IL QUADRO RW NEL MODELLO UNICO 2010 Dott. Duilio LIBURDI Diretta 17 maggio 2010 I SOGGETTI OBBLIGATI ALLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RW Sono principalmente le persone fisiche residenti ai sensi dell articolo

Dettagli

Voluntary disclosure : il ruolo del professionista nell accesso alla procedura

Voluntary disclosure : il ruolo del professionista nell accesso alla procedura Voluntary disclosure : il ruolo del professionista nell accesso alla procedura di Massimo Gabelli e Davide Attilio Rossetti La collaborazione volontaria consente di regolarizzare la posizione fiscale del

Dettagli

Serata di formazione e aggiornamento AIO Torino

Serata di formazione e aggiornamento AIO Torino Torino, 16.12.2014 Serata di formazione e aggiornamento AIO Torino Le novità fiscali per il 2015 Dott. Giorgio Brunero Dott. Umberto Terzuolo Dott. Alessandro Terzuolo Le novità fiscali più importanti

Dettagli

GESTIONE E CONTROLLO DEL RISCHIO FISCALE L architettura formativa di ABIFormazione

GESTIONE E CONTROLLO DEL RISCHIO FISCALE L architettura formativa di ABIFormazione PERCORSO FORMATIVO Modulo 1 12-14 maggio 2014 Modulo 2 3-5 giugno 2014 PERCORSO DI APPROFONDIMENTO 12-13 giugno 2014 23-24 giugno 2014 GESTIONE E CONTROLLO DEL RISCHIO FISCALE L architettura formativa

Dettagli

QUADRO RW E DICHIARAZIONE INTEGRATIVA

QUADRO RW E DICHIARAZIONE INTEGRATIVA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO RAVVEDIMENTO OPEROSO E QUADRO RW QUADRO RW E DICHIARAZIONE INTEGRATIVA SANDRO BOTTICELLI Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano Milano, Corso

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (BONINO) DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL INTERNO (ALFANO)

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (BONINO) DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL INTERNO (ALFANO) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 2087 DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (BONINO) DI CONCERTO

Dettagli

Il Foreign Account Tax compliance Act (FATCA) Cosa e cambiato dal 1 luglio 2014?

Il Foreign Account Tax compliance Act (FATCA) Cosa e cambiato dal 1 luglio 2014? Il Foreign Account Tax compliance Act (FATCA) Cosa e cambiato dal 1 luglio 2014? Indice Cos è FATCA? Quando e entrato in vigore? Quali tipologie di rapporti sono in perimetro FATCA? Cosa richiederà la

Dettagli

Voluntary Disclosure le prime istruzioni ufficiali dell'agenzia delle Entrate

Voluntary Disclosure le prime istruzioni ufficiali dell'agenzia delle Entrate Voluntary Disclosure le prime istruzioni ufficiali dell'agenzia delle Entrate DISPONIBILI ONLINE IL MODELLO DEFINITIVO PER LA RICHIESTA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA, LE ISTRUZIONI

Dettagli

Studio Legale Associato Martinez & Novebaci. Voluntary Disclosure

Studio Legale Associato Martinez & Novebaci. Voluntary Disclosure S V Studio Legale Associato Martinez & Novebaci Voluntary Disclosure Voluntary disclosure In virtù dell approvazione, il 01 gennaio 2015, di una nuova legge italiana a favore dell emersione dei capitali

Dettagli

1 - LA MANCATA ISCRIZIONE AL VIES NON CONSENTE DI EFFETTUARE OPERAZIONI IN AMBITO UE

1 - LA MANCATA ISCRIZIONE AL VIES NON CONSENTE DI EFFETTUARE OPERAZIONI IN AMBITO UE Pesaro, lì 05 novembre 2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE n. 15/2012 1 IL MODELLO VIES - LA MANCATA ISCRIZIONE AL VIES NON CONSENTE DI EFFETTUARE OPERAZIONI IN AMBITO UE 1 - LA MANCATA ISCRIZIONE

Dettagli

Voluntary disclosure la normativa e gli impatti operativi

Voluntary disclosure la normativa e gli impatti operativi Voluntary disclosure la normativa e gli impatti operativi Lugano, 21 aprile 2015 A cura di Avv. Angela Monti Studio Tributario Avv. Angela Monti Presidente della Camera degli Avvocati Tributaristi di Milano

Dettagli

Passione per ciò che conta kpmg.com/it

Passione per ciò che conta kpmg.com/it HEALTHCARE Passione per ciò che conta kpmg.com/it Chi siamo Global Reach, Local Knowledge KPMG è uno dei principali Network di servizi professionali alle imprese, leader nella revisione e organizzazione

Dettagli

«LA REGOLARIZZAZIONE DEI PATRIMONI DETENUTI ALL ESTERO» Voluntary Disclosure

«LA REGOLARIZZAZIONE DEI PATRIMONI DETENUTI ALL ESTERO» Voluntary Disclosure «LA REGOLARIZZAZIONE DEI PATRIMONI DETENUTI ALL ESTERO» Voluntary Disclosure La possibilità di usufruire di una sanzione premiale Studio Legale Contabile e Tributario Mifsud Imbimbo Palazzo Via Plutarco

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA Con questo modello i contribuenti destinatari degli obblighi di monitoraggio fiscale, ossia le persone

Dettagli

La voluntary disclosure

La voluntary disclosure News per i Clienti dello studio N. 61 del 23 Aprile 2014 Ai gentili clienti Loro sedi La voluntary disclosure Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l Agenzia delle Entrate, con la

Dettagli

L identificazione può essere effettuata in forma indiretta, anche senza la presenza fisica del cliente, nei casi seguenti:

L identificazione può essere effettuata in forma indiretta, anche senza la presenza fisica del cliente, nei casi seguenti: Normativa Antiricilaggio: guida pratica UMCI Esaminiamo i vari adempimenti a seconda degli obblighi: a) Identificazione del cliente L identificazione consiste nella verifica dell identità del cliente e

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE POLITICHE ADOTTATE DALLA BANCA IN MATERIA DI CONFLITTI DI INTERESSE

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE POLITICHE ADOTTATE DALLA BANCA IN MATERIA DI CONFLITTI DI INTERESSE DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE POLITICHE ADOTTATE DALLA BANCA IN MATERIA DI CONFLITTI DI INTERESSE In conformità alle disposizioni di cui all art. 25 del Regolamento congiunto Banca d Italia e Consob del

Dettagli

2010 Strategia della piazza finanziaria 2015

2010 Strategia della piazza finanziaria 2015 2010 Strategia della piazza finanziaria 2015 La piazza finanziaria è il settore più importante per il benessere in Svizzera, in quanto genera un buon 12% del prodotto interno lordo, contribuisce nella

Dettagli

Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la Svizzera e gli Stati Uniti (Legge FATCA)

Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la Svizzera e gli Stati Uniti (Legge FATCA) Proposta della Commissione del Consiglio degli Stati del 27.8.2013: adesione Decisioni del Consiglio nazionale del 9.9.2013 Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la Svizzera e gli Stati

Dettagli

REGISTRO DELLE FATTISPECIE DI CONFLITTO DI INTERESSE

REGISTRO DELLE FATTISPECIE DI CONFLITTO DI INTERESSE REGISTRO DELLE FATTISPECIE DI CONFLITTO DI INTERESSE PROCESSO FINANZA BANCA DELL ALTA MURGIA CREDITO COOPERATIVO REGISTRO DELLE FATTISPECIE DI CONFLITTI DI INTERESSE L art. 26 del Regolamento congiunto

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE. San Marino, 27 Marzo 2015. Daniele Majorana Dottore Commercialista - Revisore Legale

VOLUNTARY DISCLOSURE. San Marino, 27 Marzo 2015. Daniele Majorana Dottore Commercialista - Revisore Legale VOLUNTARY DISCLOSURE San Marino, 27 Marzo 2015 Daniele Majorana Dottore Commercialista - Revisore Legale 1 Monitoraggio fiscale (D.L. 167/1990) Il sistema tributario italiano è fondato sul principio della

Dettagli

. Comunicazione Avv. Olivieri...p.2. .Circolare dell Agenzia delle Entrate N.10/E...p.3

. Comunicazione Avv. Olivieri...p.2. .Circolare dell Agenzia delle Entrate N.10/E...p.3 Lorem Ipsum INDICE. Comunicazione Avv. Olivieri...p.2.Circolare dell Agenzia delle Entrate N.10/E...p.3.La regolarizzazione delle holding lussemburghesi del 29...p.4.Benefici connessi alla Collaborazione

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO E VOLUNTARY DISCLOSURE

ANTIRICICLAGGIO E VOLUNTARY DISCLOSURE edizioni e formazione srl ANTIRICICLAGGIO E VOLUNTARY DISCLOSURE ADEGUATA VERIFICA E RESPONSABILITÀ DELLE BANCHE E DELLA FUNZIONE ANTIRICICLAGGIO. RIENTRO DI CAPITALI E INTRODUZIONE DEL REATO DI AUTORICICLAGGIO

Dettagli

Il Modulo RW: casi particolari di compilazione

Il Modulo RW: casi particolari di compilazione Speciale quesiti di Ennio Vial e Vita Pozzi Il Modulo RW: casi particolari di compilazione Nel presente intervento analizzeremo alcuni casi particolari di compilazione del Modulo RW quali l ipotesi di

Dettagli