Dal Patto dei Sindaci agli investimenti nel settore energetico. Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal Patto dei Sindaci agli investimenti nel settore energetico. Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A."

Transcript

1 Dal Patto dei Sindaci agli investimenti nel settore energetico Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A. 1

2 Presentazione di Sinloc Sinloc è una società di riferimento nel mercato delle iniziative di sviluppo locale e dell advisory strategico-operativa a supporto di Enti e Istituzioni Locali Sinloc interviene attraverso servizi di advisory mirati a: realizzare progetti di sviluppo e infrastrutturazione locale che creano valore per le comunità di riferimento sviluppare soluzioni strategico-operative che agevolino processi gestionali e decisionali di Enti, Istituzioni Locali e imprese Sinloc interviene anche come società di equity investment, in particolare per le iniziative di sviluppo locale in Partenariato Pubblico Privato (PPP) Fondazione CARIGO; 5% Fondazione Cariforlì; 5% Fondazione CRUP; 10% COMPAGINE AZIONARIA Fondazione Tercas; 5% Fondazione CRC; 5% Fondazione Cariplo; 10% Fondazione Lucca; 5% Cassa Depositi e Prestiti; 11% Compagnia di San Paolo; 19% Fondazione CARIPARO; 13% Fondazione CARISBO; 13% Nella compagine azionaria di Sinloc sono presenti dieci Fondazioni di Origine Bancaria e Cassa Depositi e Prestiti La collaborazione con i nostri azionisti permette di far convergere obiettivi e risorse necessarie al fine di concretizzare le iniziative di carattere locale che valorizzano e danno competitività al territorio Sinloc ha un patrimonio netto pari a 52 milioni di euro Nella società operano direttamente oltre 25 professionisti di elevate competenze oltre che ad un numero significativo di collaboratori esterni professionali ed accademici. Copyright 2014 Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A 2

3 Sinloc nel settore dell efficienza energetica Riconoscendo il dinamismo e le opportunità di sviluppo del settore, nel corso degli ultimi anni, Sinloc ha avviato attività di investimento e di consulenza nel settore dell efficienza energetica e delle energie rinnovabili 1. SUPPORTO ALLE SOCIETÀ VEICOLO 2. FUND MANAGEMENT 3. ASSISTENZA TECNICA PER GLI ENTI LOCALI Copyright 2014 Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A Ancona, 24 febbraio

4 Iniziative Jessica JESSICA è attiva in Italia nelle regioni Sicilia, Campania e Sardegna con una dotazione complessiva di oltre 300 milioni di Euro di risorse POR FESR, sono stati costituiti 3 Fondi di Partecipazione Regionali (FP) che investono in progetti di trasformazione urbana e/o in progetti energetici (produzione ed efficienza) attraverso sei Fondi di Sviluppo Urbano (FSU) di cui su tre Sinloc è attiva come advisor tecnico FP JESSICA CAMPANIA Dotazione FP (100 mln) FP JESSICA SARDEGNA Dotazione FP (70 mln) FSU per lo sviluppo urbano [SINLOC] (33 mln POR + 99 mln cofinanziamento) FSU per lo sviluppo urbano/energie [SINLOC] (31,75 mln POR + 31,75 mln cofinanziamento + eventuale 40 mln dalle BCC) FSU per lo sviluppo urbano/energie (63,5 mln POR + 50% co-finanziamento) FSU per le energie (33 mln POR + 66 mln cofinanziamento) FP JESSICA SICILIA Dotazione FP(150 mln) FSU per lo sviluppo urbano (90 mln POR + co-finanziamento) FSU per le energie [SINLOC] (53 mln POR + 55 mln cofinanziamento) Sinloc è attiva nella gestione di oltre 120 mln di risorse POR Regione Marche Riservato e Confidenziale 4

5 Iniziative Elena Lo strumento ELENA-BEI finanzia a fondo perduto il 90% delle spese di assistenza tecnica necessarie alla realizzazione di un progetto di rilevanza locale realizzato nell'ambito dell efficienza energetica, delle energie rinnovabili e del trasporto sostenibile PROVINCIA DI MILANO Elena Milano Milano Covenant of Mayors: Efficientamento di 300 edifici pubblici, prevalentemente scuole, inv.to circa 30 mln euro Elena Padova Progetto 3L: efficientamento di 650 edifici pubblici e luce, inv.to circa 60 mln euro Elena Chieti Chieti Towards 2020: efficientamento di circa 150 edifici pubblici e punti luce 5

6 Supporto di Elena per lo sviluppo del progetto Nel percorso di sviluppo di un progetto, il Fondo ELENA contribuisce allo sviluppo a partire dalla fase di strutturazione per arrivare fino alla realizzazione e gestione delle iniziative IDEAZIONE STRUTTURAZIONE REALIZZAZIONE GESTIONE Ideazione del progetto Scouting e strutturazione progettuale Candidatura e negoziazione per l assistenza tecnica Strutturazione del progetto assistenza tecnica Pubblicazione Bandi e selezione ESCo Finanziamento e realizzazione degli interventi Gestione e monitoraggio degli interventi IDEAZIONE:RISORSE EELL/TERZI (FONDAZIONI) RISORSE DELL EELL O TERZI (FONDAZIONI): COFINANZIAMENTO FONDI ASSISTENZA TECNICA BEI FINANZIAMENTO BANCARIO/ISTITUZIONALE EQUITY E RISORSE ESCO Nel concreto il fondo ELENA finanzia: gli studi di fattibilità e gli audit energetici da porre a base di gara, il personale interno alle AAPP dedicato ai progetti, gli advisor esterni dedicati al progetto, i consulenti dedicati al monitoraggio degli interventi 6

7 Modello di intervento L Ente Locale di coordinamento assume il ruolo centrale per lo sviluppo del progetto DG-Tren BEI Accordo quadro come struttura di supporto per il Patto dei Sindaci Concessione e rimborso finanziamento agevolato ENTE LOCALE DI COORDINAMENTO Redazione Bandi di Gara INTERMEDIARIO FINANZIARIO Convenzione quadro per la suddivisione e l'affidamento delle attività Erogazione e rimborso finanziamento agevolato COMUNI Realizzazione interventi sugli edifici ESCo Contratti di Prestazione per il Risparmio Energetico con Garanzia di Risultato 7

8 Linee di intervento Il Fondo ELENA è solo un esempio pratico di alcuni principi guida dell intervento comunitario sul proprio territorio: 1_PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZIONE 2_PARTNERSHIP E INTERVENTO SU SCALA VASTA 3_COFINANZIAMENTO 4_ATTIVAZIONE DI RISORSE PRIVATE 5_DIFFUSIONE DELLE COMPETENZE 8

9 1_Programmazione e pianificazione L intervento comunitario richiede la strutturazione del progetto e la collocazione in un orizzonte temporale pluriennale attraverso: 1. Pianificazione e individuazione dei bisogni dell area di riferimento (Stato, Regione o Comune) da inserire nella programmazione dell Ente; 2. Programmazione delle attività da svolgere e della strategia per attuarle tramite l elaborazione di piani di intervento specifici in riferimento agli strumenti di finanziamento che si intende utilizzare (POR FESR, ecc.); 3. Attuazione degli interventi; 4. Attenzione alle fasi di sorveglianza, valutazione e controllo dell attuazione tanto dei singoli progetti quanto dei programmi complessivi 1. Inserimento delle politiche ambientali tra le priorità di intervento 2. Partecipazione diffusa all iniziativa del Patto dei Sindaci e redazione dei PAES 3. Realizzazione degli interventi tramite Fondi ELENA e Fondi BEI 4. Implementazione del monitoraggio degli interventi con il supporto del Fondo ELENA 9

10 2_Partnership e intervento su scala vasta Per l attivazione degli interventi è richiesta una stretta collaborazione tanto verticale quanto orizzontale COMMISSIONE EUROPEA BEI ENTE LOCALE COORDINAMENTO Stretta cooperazione e collaborazione tra la Commissione, la BEI e gli Enti coordinatori del progetto (di solito le Province) per assicurare il coinvolgimento nell azione comunitaria di tutti gli operatori interessati in tutti gli stadi dell elaborazione e realizzazione del progetto così da garantire unitarietà e coerenza agli interventi e cercare di massimizzare l impatto socioeconomico delle azioni comunitarie ENTI LOCALI PARTECIPANTI 10

11 2_Partnership e intervento su scala vasta A livello orizzontale: strutturazione del progetto coinvolgendo Enti Locali di diverso livello in modo da creare un volume di investimento consistente (30-60 milioni di euro) Nel Progetto 3L sono coinvolte: 1 Fondazione di origine bancaria 2 Province (Padova, ruolo di coordinamento) 2 Comuni capoluogo (Padova e Rovigo) 38 Comuni non capoluogo 650 edifici pubblici (1,3 mln metri quadri) e punti luce 29 mln euro spesa pubblica Per un totale di: abitanti (51% della popolazione della PV di Padova e 35% della PV Rovigo) km quadrati (40% del territorio della PV di Padova e 16% della PV di Rovigo) 11

12 3_Cofinanziamento L intervento comunitario è complementare e non sostitutivo a quello locale ed è volto ad evitare che le risorse vengano semplicemente a sostituirsi agli aiuti nazionali; esse devono invece avere carattere aggiuntivo rispetto alle risorse pubbliche nazionali destinate agli stessi obiettivi Ideazione Strutturazione Realizzazione L incremento delle risorse progressivamente investite su un progetto di larga scala è esponenziale (indicatore «leva») Leva = investimento attivato/ risorse di assistenza tecnica L indicatore della leva è oggetto di valutazione in fase di candidatura per l ottenimento dei Fondi (con un minimo di 20) All Ente Locale è richiesta la restituzione dei fondi nel caso in cui non si raggiunga la leva prevista 12

13 4_Attivazione di risorse private Obiettivo del Fondo Elena è supportare gli Enti Locali nell attivazione di finanziamenti privati per la realizzazione di interventi con utilità pubblica mediante interventi di Partenariato Pubblico Privato È quindi necessario: 1. Creare dei progetti di efficienza energetica sostenibili e bancabili 2. Fornire degli strumenti contrattuali aggiornati e allineati al mercato 3. Predisporre dei progetti in cui i rischi siano ripartiti tra Ente Locale e concessionario 4. Individuare dimensioni di intervento (lotti) di interesse per il mercato 5. Offrire se possibile finanza agevolata 6. Individuare un intermediario finanziario già in fase di pubblicazione della gara Nel concreto: 1. I progetti devono essere verificati e validati tanto da funzionari pubblici quanto da consulenti privati (due diligence tecnica, audit integrativi, ecc.) 2. Strutturazione di Bandi e contratti Energy Performance Contract (EPC) 3. Creazione di lotti di intervento di circa 5 mln euro (circa 100 edifici o punti luce) 4. Individuazione di risorse agevolate BEI per lo sviluppo dei progetti e ricerca di intermediari finanziari (provvista BEI per il 75% dell investimento previsto) 13

14 4_Attivazione di risorse private Focus EPC Una possibile risposta ai vincoli del patto di stabilità: tramite un contratto di Finanziamento Tramite Terzi, è possibile affidare ad un soggetto terzo, una ESCo- Energy Saving Company, la progettazione, il finanziamento, la realizzazione e la gestione dell'intervento ESEMPLIFICATIVO MODALITÀ DI INTERVENTO Leva finanziaria: 75% Fondi BEI agevolati, 25% Equity Durata: 15 anni comprensivo di preammortamento (max 5 anni) Rimborso debito: da negoziare con intermediario finanziario Remunerazione della ESCo in base al risparmio energetico effettivamente conseguito Allocazione in capo alla ESCo principalmente del rischio: - closing finanziario -tecnologico - rischio controparte con EELL e gestione liquidità - (rischio climatico escluso) 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 100% 5% 15% 20% 80% 80% Situazione iniziale Periodo di gestione ESCo Periodo successivo alla gestione ESCo Beneficio per l'ente Locale Canone Esco per il rimborso dell'investimento Importo bolletta 14

15 5_Diffusione delle competenze Nello schema di intervento strutturato per questo tipo di progetti, il management board costituito dall Ente Locale, BEI e dall'intermediario finanziario è supportato da due team, uno interno (i Project assistants) e uno esterno (gli advisor esterni), finanziati attraverso ELENA COMITATO DI CONTROLLO Rappresentanti BEI Rappresentanti Ente Locale coordinatore Team Comunicazione e Marketing Attività finanziate da ELENA Team di supporto Project Assistants MANAGEMENT BOARD Rappresentanti dei settori dell'amm.ne Provinciale Rilevanti Responsabili tecnici BEI Intermediario Finanziario Comitato dei Comuni Rappresentanti dei Comuni Advisor tecnico Consulente esterno per l'aggiornamento degli audit Advisor Legale Consulente esterno per il supporto alle procedure di gara Advisor economico finanziario Consulente esterno per monitoraggio e gli audit 15

16 Match funding Per la realizzazione di un intervento di efficienza energetica su un edificio storico è necessario identificare gli strumenti di finanziamento adeguati rispetto alla tipologia di intervento Regolazione automatica temperatura interna Sostituzione di serramenti Regolatori di flusso per l illuminazione Sostituzione lampade con lampade LED Poiché le possibilità di efficienza energetica sono dettate dai consumi energetici iniziali, il portafoglio di interventi realizzabili sarà allocato su un mix di interventi con tempo di ritorno breve, medio e lungo BREVI: - Controllo dell illuminazione - Sostituzione dell illuminazione - Regolamentazione del riscaldamento - Regolamentazione del raffrescamento (se esistente) MEDI: - Sostituzione della caldaie e dei generatori di calore Space Management Teleriscaldamento Contabilizzazione individuale energia termica Scalda-acqua a gas efficienti Cogenerazione LUNGHI - Cappotti e coibentazioni - Sostituzione infissi Copyright 2014 Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A Ancona, 24 febbraio

17 Sostenibilità del Progetto basso medio breve Durata del Progetto medio alto lungo Strumenti per il finanziamento dell efficienza energetica Tipologie di finanziamento attivabili per l efficienza energetica Le opere di riqualificazione energetica possono essere realizzate utilizzando diversi approcci: ciò che rileva è la scelta dello strumento più efficace, valutando la complessità dell intervento, la sua intrinseca sostenibilità e i tempi di realizzazione Finanziamenti Tradizionali Fondi di terzi in regime di FTT Project Bond Finanziamenti agevolati Fondi strutturali (es. Jessica) Fondi di assistenza tecnica (es. ELENA) Fondo Perduto basso medio alto Tempi di avvio del Progetto basso medio alto Livello di Complessità del Progetto Copyright 2014 Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A Ancona, 24 febbraio

18 Problemi e open points PROBLEMATICHE NON ANCORA RISOLTE E SFIDE PER IL FUTURO Elevata MORTALITÀ DEI PROGETTI, ancora penalizzati da una fase di strutturazione gestita dagli Enti Locali in modo incompleto/discontinuo/poco approfondito COORDINAMENTO tra gli attori presenti sul territorio TEMPISTICHE molto lunghe per la realizzazione dei progetti (tra 4 e 7 anni tra la fase di ideazione e la cantierizzazione degli interventi CAPITALIZZAZIONE delle esperienze acquisite e migliore diffusione best practice e attività già svolte INCISIVITÀ DEGLI INTERVENTI: data la struttura attuale dei finanziamenti, non è sostenibile realizzare investimenti strutturali con tempi di ritorno lunghi (es. caldaie VS cappotti) ESISTENZA DI CONTRATTI PRE-ESISTENTI, ad esempio per la fornitura di energia elettrica o termica ACCESSO AL CREDITO e incremento dell EFFETTO LEVA attraverso: - L utilizzo di risorse a fondo perduto (es. fondi specifici per l efficientamento degli edifici pubblici) - La disponibilità di risorse a tasso agevolato (es. provvista BEI) Copyright 2014 Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A Ancona, 24 febbraio

19 Dott.ssa Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A. Via Gozzi 2G Padova Phone Fax

IL PROGETTO 3L NELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO

IL PROGETTO 3L NELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO IL PROGETTO 3L NELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO Dott. Cristina Boaretto Responsabile team Energia, Sinloc S.p.A. Rubano, 29 ottobre 2013 1 Presentazione di Sinloc Sinloc è una società di riferimento

Dettagli

GLI INVESTIMENTI IN ILLUMINAZIONE PUBBLICA: UNO STRUMENTO

GLI INVESTIMENTI IN ILLUMINAZIONE PUBBLICA: UNO STRUMENTO GLI INVESTIMENTI IN ILLUMINAZIONE PUBBLICA: UNO STRUMENTO PER LIBERARE FINANZA NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Modalità di finanziamento degli investimenti nell Illuminazione Pubblica Giuseppe Maronna

Dettagli

Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie, risorse e strumenti per la pianificazione finanziaria integrata degli interventi

Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie, risorse e strumenti per la pianificazione finanziaria integrata degli interventi Empowerment delle Pubbliche Amministrazioni nella gestione e nell utilizzo di Strumenti innovativi e di ingegneria finanziaria per lo sviluppo economico locale Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie,

Dettagli

Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari da attivare nell ambito del POR FESR Regione Marche 2014-2020 Obiettivo Tematico n.

Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari da attivare nell ambito del POR FESR Regione Marche 2014-2020 Obiettivo Tematico n. Servizio «Procedura aperta di affidamento del servizio valutazione tematica di cui art. 47-48 REG. 1083/06, Rapporto Finale di Valutazione POR FESR 2007 13 e servizio valutazione ex-ante compresa Vas e

Dettagli

Gli strumenti di finanza. Piero Atella SINLOC SpA Sistema Iniziative Locali

Gli strumenti di finanza. Piero Atella SINLOC SpA Sistema Iniziative Locali 1 Gli strumenti di finanza Piero Atella SINLOC SpA Sistema Iniziative Locali 2 CHI E SINLOC Sinloc è una società di riferimento nel mercato delle iniziative di sviluppo locale e della realizzazione di

Dettagli

PAES: Il finanziamento delle azioni.

PAES: Il finanziamento delle azioni. Paving the way for self sufficient regional Energy supply based on sustainable concepts and renewable energy sources PAES: Il finanziamento delle azioni. Marcello ANTINUCCI,, Ecuba Srl, LOCAL OPEN DAY

Dettagli

Il ruolo di Equiter Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitali di rischio per sviluppare le infrastrutture, valorizzare il

Il ruolo di Equiter Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitali di rischio per sviluppare le infrastrutture, valorizzare il Il ruolo di Equiter Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitali di rischio per sviluppare le infrastrutture, valorizzare il territorio e promuovere il partenariato pubblico privato in

Dettagli

Una società al servizio del territorio

Una società al servizio del territorio SINLOC Sistema Iniziative Locali Una società al servizio del territorio Modena, 11 Dicembre 2015 SINLOC RIQUALIFICAZIONE URBANA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 2 investiamo, forniamo servizi di consulenza

Dettagli

PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi

PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi A21 -- Ambiente nel 21 secolo Tel. 030 7995986 - Cell. 335 8130355 mail: info@a21.it - www.a21.it

Dettagli

La Sostenibilità Finanziaria dei progetti per una Amministrazione Virtuosa

La Sostenibilità Finanziaria dei progetti per una Amministrazione Virtuosa иoiros La Sostenibilità Finanziaria dei progetti per una Amministrazione Virtuosa Risorse Comuni 24 Novembre 2011 Obiettivo Diventare Amministrazioni Virtuose sempre più al servizio del cittadino, nel

Dettagli

INDIRIZZI, CRITICITÀ ED ESPERIENZE NELLA STRUTTURAZIONE DEI FONDI DI HOUSING SOCIALE

INDIRIZZI, CRITICITÀ ED ESPERIENZE NELLA STRUTTURAZIONE DEI FONDI DI HOUSING SOCIALE INDIRIZZI, CRITICITÀ ED ESPERIENZE NELLA STRUTTURAZIONE DEI FONDI DI HOUSING SOCIALE Convegno I fondi di investimento immobiliare Strumenti per promuovere interventi di edilizia privata sociale e per valorizzare

Dettagli

L applicazione della Direttiva 2012/27/UE. Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Verona, 09 Ottobre 2012

L applicazione della Direttiva 2012/27/UE. Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Verona, 09 Ottobre 2012 L applicazione della Direttiva 2012/27/UE Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Verona, 09 Ottobre 2012 Indice Il contesto La normativa di riferimento Programmi Europei Programmi Nazionali

Dettagli

ELENA e l attuazione dei PAES della Provincia di Chieti

ELENA e l attuazione dei PAES della Provincia di Chieti ELENA e l attuazione dei PAES della Provincia di Chieti NAPOLI 12 settembre 2014 Antonio Di Nunzio Direttore Generale A.L.E.S.A. Srl antoniodinunzio@virgilio.it BACKGROUND IL CASO ABRUZZO POR FESR 2007-2013

Dettagli

Incentivi e strumenti di finanziamento Quadro riassuntivo delle principali iniziative europee, nazionali e regionali

Incentivi e strumenti di finanziamento Quadro riassuntivo delle principali iniziative europee, nazionali e regionali ALLEGATO INCENTIVI E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO Incentivi e strumenti di finanziamento Quadro riassuntivo delle principali iniziative europee, nazionali e regionali Programmi UE: ELENA (European Local

Dettagli

Promuovere gli investimenti locali in efficienza energetica ed energie rinnovabili. Milano 30 gennaio 2013 Federico Beffa / Area Ambiente

Promuovere gli investimenti locali in efficienza energetica ed energie rinnovabili. Milano 30 gennaio 2013 Federico Beffa / Area Ambiente Promuovere gli investimenti locali in efficienza energetica ed energie rinnovabili Milano 30 gennaio 2013 Federico Beffa / Area Ambiente INDICE Risultati del bando Sostenibilità Energetica 2010-2012 Il

Dettagli

Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità

Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità Alberto Eichholzer Presentazione dell iniziativa Jessica 10 ottobre 2012 1 Il ruolo di Equiter Chi è? Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe

Dettagli

Fermo 25 gennaio 2013 Fabio Travagliati Regione Marche Funzionario P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE

Fermo 25 gennaio 2013 Fabio Travagliati Regione Marche Funzionario P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fermo 25 gennaio 2013 Fabio Travagliati Regione Marche Funzionario P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE MARCHE IL CENTRO STORICO - Verso un nuovo modello di sviluppo integrato del

Dettagli

L analisi dei dati energetici come nuova declinazione dell approccio BigData. Piergabriele Andreoli, Modena 24/03/2015

L analisi dei dati energetici come nuova declinazione dell approccio BigData. Piergabriele Andreoli, Modena 24/03/2015 L analisi dei dati energetici come nuova declinazione dell approccio BigData. Piergabriele Andreoli, Modena 24/03/2015 31/03/2015 è una associazione no profit per lo sviluppo energetico sostenibile del

Dettagli

Progetto MARTE/IEE/13/465 Trieste 29 Aprile 2015 Workshop EMILIE

Progetto MARTE/IEE/13/465 Trieste 29 Aprile 2015 Workshop EMILIE Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica nelle strutture sanitarie Claudia Carani AGENZIA PER L ENERGIA E LO SVILUPPO SOSTENIBILE di Modena Progetto MARTE/IEE/13/465

Dettagli

Le politiche della Commissione per l Energia. Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Bergamo, 03 Ottobre 2014

Le politiche della Commissione per l Energia. Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Bergamo, 03 Ottobre 2014 Le politiche della Commissione per l Energia Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Bergamo, 03 Ottobre 2014 Indice Il contesto Gli obiettivi Art. 194 TFUE Quadro generale Obiettivo EE Le

Dettagli

ManagEnergy Workshop

ManagEnergy Workshop ManagEnergy Workshop Alberto Eichholzer Il Programma Jessica a supporto della programmazione integrata 10 maggio 2013 1 Il ruolo di Equiter Chi è? Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitali

Dettagli

Strumenti e politiche finanziarie a sostegno dell efficienza energetica

Strumenti e politiche finanziarie a sostegno dell efficienza energetica Strumenti e politiche finanziarie a sostegno dell efficienza energetica Milano, 20 marzo 2014 Mauro Conti BIT Servizi per l investimento sul territorio, chi è? Società di servizi tecnico-finanziari per

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Supporto di AESS per lo sviluppo dei SEAP (PIANI D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE)

Supporto di AESS per lo sviluppo dei SEAP (PIANI D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE) I CONTRATTI DI RENDIMENTO ENERGETICO MEDIANTE IL FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI PROGETTO ELENA - MODENA ing. Piergabriele Andreoli Bologna, 13 Novembre 2014 1 Supporto di AESS per lo sviluppo dei SEAP (PIANI

Dettagli

JESSICA. Guida per l attuazione dei progetti finanziati da JESSICA Sardegna a valere sul POR FESR 2007-2013 Sintesi del Vademecum

JESSICA. Guida per l attuazione dei progetti finanziati da JESSICA Sardegna a valere sul POR FESR 2007-2013 Sintesi del Vademecum JESSICA Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas Guida per l attuazione dei progetti finanziati da JESSICA Sardegna a valere sul POR FESR 2007-2013 Sintesi del Vademecum Che cos

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI G. Ramazio Responsabile enti locali Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 30.04.2010 03/05/2010 1 ENTI LOCALI: COSA FINANZIA LA BEI Programmi

Dettagli

La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio: qualità degli interventi, equità dei costi, sostenibilità ambientale

La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio: qualità degli interventi, equità dei costi, sostenibilità ambientale Progetti di efficienza energetica nella Pubblica Amministrazione: azioni e strategie per superare gli ostacoli La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio: qualità degli

Dettagli

Politiche e strumenti finanziari per il recupero energetico del patrimonio edilizio pubblico IL PUNTO DI VISTA DELLE ESCO

Politiche e strumenti finanziari per il recupero energetico del patrimonio edilizio pubblico IL PUNTO DI VISTA DELLE ESCO Politiche e strumenti finanziari per il recupero energetico del patrimonio edilizio pubblico IL PUNTO DI VISTA DELLE ESCO 2 Il Gruppo Sernet Il Gruppo Sernet nasce come evoluzione di Sernet SpA Management

Dettagli

Nuovi requisiti della direttiva sull efficienza energetica. Esempi di applicazione di PPP in Italia.

Nuovi requisiti della direttiva sull efficienza energetica. Esempi di applicazione di PPP in Italia. Nuovi requisiti della direttiva sull efficienza energetica. Esempi di applicazione di PPP in Italia. Marcello Antinucci, ECUBA srl, Bologna 20/11/2013 Art. 4 Direttiva EED (27-2012-UE) Questo articolo

Dettagli

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Valle d Aosta verso il 2020, una Regione sostenibile Aosta, 31 marzo 2010 Marcello Antinucci, AESS Modena Perchè le città Le aree

Dettagli

L EPC PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Il modello di Habitech. Thomas Miorin Direttore Habitech thomas.miorin@dttn.

L EPC PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Il modello di Habitech. Thomas Miorin Direttore Habitech thomas.miorin@dttn. L EPC PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Il modello di Habitech Thomas Miorin Direttore Habitech thomas.miorin@dttn.it Chi siamo Habitech, il Distretto Tecnologico Trentino, è il polo di

Dettagli

SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE. Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica

SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE. Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica Torino, 20 Gennaio 2015 OPEN INCET Gruppo IREN al vertice del settore

Dettagli

Gli investimenti in efficienza energetica ed energie rinnovabili: i bandi di Fondazione Cariplo

Gli investimenti in efficienza energetica ed energie rinnovabili: i bandi di Fondazione Cariplo Gli investimenti in efficienza energetica ed energie rinnovabili: i bandi di Fondazione Cariplo Federico Beffa - Area Ambiente Convegno Riqualificazione energetica degli edifici pubblici: verso il target

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Incontro formativo sugli strumenti di sostegno all attuazione del PAES

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Incontro formativo sugli strumenti di sostegno all attuazione del PAES PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEI COMUNI PICCOLI E MEDI Fondazione Cariplo Area Ambiente bando 2012 Piano d Azione per l Energia Sostenibile Incontro formativo sugli strumenti di sostegno all

Dettagli

PAES: Il finanziamento delle azioni.

PAES: Il finanziamento delle azioni. PAES: Il finanziamento delle azioni. Marcello ANTINUCCI, Ecuba Srl, WORKSHOP ManagEnergy Napoli 4-5 Dicembre 2013 + Che fare dopo l approvazione del PAES? 1. Il Comune dovrebbe dare il buon esempio. 2.

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA

PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA Allegato alla Delib.G.R. n. 63/7 del 15.12.2015 PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA

Dettagli

CONVENZIONE EX ART. 30 DEL D. LGS. 18 AGOSTO 2000, N. 267

CONVENZIONE EX ART. 30 DEL D. LGS. 18 AGOSTO 2000, N. 267 CONVENZIONE EX ART. 30 DEL D. LGS. 18 AGOSTO 2000, N. 267 L'anno 2014, il giorno [ ] del mese di [ ] Tra La Provincia di Padova, C.F. [ ], con sede in Padova, Via., n, rappresentata da [ ], nato il [ ],

Dettagli

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Relazione illustrativa sul SEAP (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Il Parlamento Europeo nel dicembre 2008 ha approvato il pacchetto clima-energia volto a conseguire

Dettagli

L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari

L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari Edo Ronchi Presidente della

Dettagli

La politica regionale a sostegno dell energia energia sostenibile

La politica regionale a sostegno dell energia energia sostenibile La politica regionale a sostegno dell energia energia sostenibile giuliano vendrame sezione energia regione del veneto Padova, 17 novembre 2014 Piano Energetico Regionale Fonti Rinnovabili - Risparmio

Dettagli

Strumento Finanziario per il sostegno a progetti urbani (SFU) Jessica Marche. Lo sviluppo urbano nel Programma operativo FESR Marche 2007-2013

Strumento Finanziario per il sostegno a progetti urbani (SFU) Jessica Marche. Lo sviluppo urbano nel Programma operativo FESR Marche 2007-2013 Strumento Finanziario per il sostegno a progetti urbani (SFU) Jessica Marche Lo sviluppo urbano nel Programma operativo FESR Marche 2007-2013 Le fasi del processo regionale FASE 1 SELEZIONE DEI PROGETTI

Dettagli

SINLOC DIMENSIONI DEL DISAGIO ABITATIVO E STRATEGIE DI INTERVENTO. Sistema Iniziative Locali S.p.A. IRES Piemonte Torino, 4 febbraio 2010

SINLOC DIMENSIONI DEL DISAGIO ABITATIVO E STRATEGIE DI INTERVENTO. Sistema Iniziative Locali S.p.A. IRES Piemonte Torino, 4 febbraio 2010 SINLOC Sistema Iniziative Locali S.p.A DIMENSIONI DEL DISAGIO ABITATIVO E STRATEGIE DI INTERVENTO IRES Piemonte Torino, 4 febbraio 2010 1 INDICE PRESENTAZIONE SINLOC SpA IL PROGETTO DI HOUSING SOCIALE

Dettagli

Il PEAR di Regione Lombardia: priorità efficienza e risparmio energetico in edilizia

Il PEAR di Regione Lombardia: priorità efficienza e risparmio energetico in edilizia Il PEAR di Regione Lombardia: priorità efficienza e risparmio energetico in edilizia Mauro Brolis Divisione Energia INFRASTRUTTURE LOMBARDE SPA Green house ed altri esempi virtuosi per lo sviluppo della

Dettagli

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 ALLEGATO B SCHEDA DESCRITTIVA DELL INTERVENTO PROGETTUALE RELATIVO ALLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AD ACCEDERE AI

Dettagli

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Sviluppo di capacità di gestione integrata per un azione locale efficace nella lotta ai cambiamenti climatici SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Il piano di azione

Dettagli

JESSICA- Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas

JESSICA- Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas www.pwc.com JESSICA- Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas Cagliari 13 Giugno 2011 Contenuti Il Contesto Come funziona JESSICA FSU Efficienza Energetica /Energia Rinnovabile Progetti

Dettagli

Mauro Fasano Dirigente Energia e Sviluppo Sostenibile, DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Regione Lombardia

Mauro Fasano Dirigente Energia e Sviluppo Sostenibile, DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Regione Lombardia Mauro Fasano Dirigente Energia e Sviluppo Sostenibile, DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Regione Lombardia IL PEAR VERSO L APPROVAZIONE FINALE 2012 2013 Avvio del procedimento di Valutazione

Dettagli

Il Partenariato Pubblico Privato e il ruolo delle ESCo per lo sviluppo degli investimenti per l efficienza energetica degli EELL.

Il Partenariato Pubblico Privato e il ruolo delle ESCo per lo sviluppo degli investimenti per l efficienza energetica degli EELL. + Il Partenariato Pubblico Privato e il ruolo delle ESCo per lo sviluppo degli investimenti per l efficienza energetica degli EELL Roberto Valcanover e Nicola Fruet Maurizio Roat Esperto in Diritto dell'energia

Dettagli

COME INTERVENIRE SUGLI IMPIANTI IN UNA VISIONE GLOBALE DELLA CITTÀ:

COME INTERVENIRE SUGLI IMPIANTI IN UNA VISIONE GLOBALE DELLA CITTÀ: COME INTERVENIRE SUGLI IMPIANTI IN UNA VISIONE GLOBALE DELLA CITTÀ: DAL DESIGN AL RISPARMIO ENERGETICO, DALLA DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA DI GARA ALLA GESTIONE DELLA PROCEDURA Filippo Corradini SCS Consulting

Dettagli

Smart Cities: Le città del futuro La nuova sfida delle pubbliche amministrazioni

Smart Cities: Le città del futuro La nuova sfida delle pubbliche amministrazioni La nuova sfida delle pubbliche amministrazioni Intervento di: Massimo Leone Amministratore delegato Promem e dottore commercialista Premessa Con il termine Smart City si intende un insieme coordinato di

Dettagli

Emanuele Scarnati. Responsabile Direzione Corporate Finance. Piano di Sviluppo delle città e Project Financing. Palermo, 19 aprile 2013

Emanuele Scarnati. Responsabile Direzione Corporate Finance. Piano di Sviluppo delle città e Project Financing. Palermo, 19 aprile 2013 Emanuele Scarnati Responsabile Direzione Corporate Finance Piano di Sviluppo delle città e Project Financing Palermo, 19 aprile 2013 Generalità sul Project Financing Punti di attenzione e opportunità 2

Dettagli

FINANZIARE LA SOSTENIBILITÀ ENERGETICA l esperienza di Fondazione Cariplo

FINANZIARE LA SOSTENIBILITÀ ENERGETICA l esperienza di Fondazione Cariplo FINANZIARE LA SOSTENIBILITÀ ENERGETICA l esperienza di Fondazione Cariplo Federico Beffa Firenze, Auditorium di Sant Apollonia 14 settembre 2015 4 BANDI SULL ENERGIA SOSTENIBILE a supporto dei Comuni Bando

Dettagli

RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA

RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA Il finanziamento degli investimenti degli Enti locali e territoriali: gli strumenti ed il loro utilizzo Alessandro Panaro Milano, 23 gennaio 2015 Le fonti

Dettagli

La politica regionale a sostegno dei processi di riqualificazione degli edifici pubblici

La politica regionale a sostegno dei processi di riqualificazione degli edifici pubblici La politica regionale a sostegno dei processi di riqualificazione degli edifici pubblici giuliano vendrame sezione energia regione del veneto Venezia, 10 dicembre 2014 Piano Energetico Regionale Fonti

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

Un nuovo strumento per promuovere crescita e investimenti sostenibili nelle aree urbane con i finanziamenti dell UE. Che cos è JESSICA?

Un nuovo strumento per promuovere crescita e investimenti sostenibili nelle aree urbane con i finanziamenti dell UE. Che cos è JESSICA? JESSICA Un nuovo strumento per promuovere crescita e investimenti sostenibili nelle aree urbane con i finanziamenti dell UE Che cos è JESSICA? JESSICA (Joint European Support for Sustainable Investment

Dettagli

Patto dei sindaci: Il PAES congiunto, CTC e strumenti finanziari

Patto dei sindaci: Il PAES congiunto, CTC e strumenti finanziari Covenant of Mayors Bologna, 29 Novembre 2013 Patto dei sindaci: Il PAES congiunto, CTC e strumenti finanziari Albana Kona European Commission Joint Research Centre www.jrc.ec.europa.eu Serving society

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

Ruolo e impegno dei player finanziari nello sviluppo degli investimenti. Bologna, 14 Ottobre 2015 Mauro Conti

Ruolo e impegno dei player finanziari nello sviluppo degli investimenti. Bologna, 14 Ottobre 2015 Mauro Conti Ruolo e impegno dei player finanziari nello sviluppo degli investimenti Bologna, 14 Ottobre 2015 Mauro Conti Chi è il Kyoto Club Kyoto Club è un'organizzazione non profit costituita da imprese, enti, associazioni

Dettagli

PROGETTI PER L EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE STRADALE PROVINCIALE. Mestre, Auditorium del Centro Servizi 1 della Provincia di Venezia

PROGETTI PER L EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE STRADALE PROVINCIALE. Mestre, Auditorium del Centro Servizi 1 della Provincia di Venezia PROGETTI PER L EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE STRADALE PROVINCIALE 29 giugno 2012 29 giugno 2012 Mestre, Auditorium del Centro Servizi 1 della Provincia di Venezia INDICE DELLA PRESENTAZIONE La Provincia

Dettagli

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica Percorsi e strumenti finanziari per lo sviluppo degli investimenti in ambito ambientale e dell efficienza energetica per le Imprese Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Dettagli

L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari

L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio pubblico L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari Edo Ronchi Presidente

Dettagli

7. Stato di attuazione degli Strumenti finanziari del POR FESR Marche 14 20. Senigallia 24 Maggio 2016

7. Stato di attuazione degli Strumenti finanziari del POR FESR Marche 14 20. Senigallia 24 Maggio 2016 7. Stato di attuazione degli Strumenti finanziari del POR FESR Marche 14 20 Senigallia 24 Maggio 2016 Strumenti Finanziari a sostegno delle imprese nel POR FESR Marche (OT1 e OT3) Quanto «indicativamente»

Dettagli

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno La programmazione europea 2014 2020 per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno POIn (FESR) 2007-2013 - Attrattori culturali, naturali e turismo Asse II - Linea di intervento II.2.1 Intervento:

Dettagli

Strumenti Finanziari: VEXA ex art. 37 Reg. 1303/2013

Strumenti Finanziari: VEXA ex art. 37 Reg. 1303/2013 Strumenti Finanziari: VEXA ex art. 37 Reg. 1303/2013 Comitato di Sorveglianza - 12 maggio 2015 Gli Strumenti Finanziari nella Programmazione 2014-2020 (1/2) Il Contesto Europeo La Programmazione 2014-2020

Dettagli

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY COVENANT CAPACITY Capacity building of local governments to advance Local Climate and Energy Action from planning to action to monitoring GIORNATE DI FORMAZIONE Il Patto dei Sindaci: opportunità di crescita

Dettagli

Marco Corradi Presidente Acer Reggio Emilia, Presidente gruppo di lavoro energia Cecodhas Houising Europe

Marco Corradi Presidente Acer Reggio Emilia, Presidente gruppo di lavoro energia Cecodhas Houising Europe Efficienza Energetica: la Direttiva Europea EPBD2 per edifici a consumo quasi zero Un progetto pilota, a sostegno Regionale,per l apertura di cantieri di efficientamento energetico a pieno edificio Marco

Dettagli

Le opportunità dei fondi europei per l efficienza energetica

Le opportunità dei fondi europei per l efficienza energetica LA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 Le opportunità dei fondi europei per l efficienza energetica ing. Piergabriele Andreoli Alessandria, 25 Maggio 2015 1 AESS è una associazione no profit per lo sviluppo

Dettagli

IL SUPPORTO FINANZIARIO AGLI INTERVENTI IN EFFICIENZA ENERGETICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

IL SUPPORTO FINANZIARIO AGLI INTERVENTI IN EFFICIENZA ENERGETICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE IL SUPPORTO FINANZIARIO AGLI INTERVENTI IN EFFICIENZA ENERGETICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Giuseppe Dasti Coordinatore Desk Energia Mediocredito Italiano - Gruppo Intesa Sanpaolo Forum Banche e PA

Dettagli

BANDO AMBIENTENERGIA 2015

BANDO AMBIENTENERGIA 2015 BANDO AMBIENTENERGIA 2015 Misura Formazione di Energy Manager Livello II Bando per la selezione dei Comuni interessati a beneficiare del servizio Pagina 1 di 8 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 OGGETTO... 5 SOGGETTI

Dettagli

Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche

Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche Il nuovo POR FESR a sostegno delle politiche energetiche degli attori regionali Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche 1 Il ciclo di

Dettagli

www.energystrategy.it

www.energystrategy.it www.energystrategy.it Gli operatori dell efficienza energetica Energy Efficiency Finance Energy Efficiency Value Chain www.energystrategy.it Energy & Strategy Group - 05 Gli operatori dell efficienza energetica

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

ENERGY EFFICIENCY ENERGY SERVICE COMPANY ENERGY EFFICIENCY ENERGY SERVICE COMPANY ENERGY + EFFICIENCY

ENERGY EFFICIENCY ENERGY SERVICE COMPANY ENERGY EFFICIENCY ENERGY SERVICE COMPANY ENERGY + EFFICIENCY ENERGY + EFFICIENCY 1 2esco.it Il punto di riferimento per le imprese che puntano ad ottimizzare i propri consumi, attraverso il risparmio energetico. 2E Energy Efficiency è nata con lo scopo di assistere

Dettagli

Info day Le Province italiane incontrano la BEI Roma, venerdì 30 aprile 2010

Info day Le Province italiane incontrano la BEI Roma, venerdì 30 aprile 2010 Info day Le Province italiane incontrano la BEI Cinzia Secchi Direttore Centrale Risorse Ambientali Provincia di Milano Roma, venerdì 30 aprile 2010 Gli Obiettivi Il Programma Provinciale di Efficienza

Dettagli

30.12.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 346/5

30.12.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 346/5 30.12.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 346/5 REGOLAMENTO (UE) N. 1233/2010 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 dicembre 2010 che modifica il regolamento (CE) n. 663/2009 che istituisce

Dettagli

La riqualificazione energetica delle città: l esperienza in corso dei Condomini Intelligenti a Genova. 27 giugno 2012 - Prato

La riqualificazione energetica delle città: l esperienza in corso dei Condomini Intelligenti a Genova. 27 giugno 2012 - Prato La riqualificazione energetica delle città: l esperienza in corso dei Condomini Intelligenti a Genova 27 giugno 2012 - Prato 1 L AMBITO I paesi industrializzati hanno l obiettivo di ridurre dell 80% entro

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI DELLA POLITICA DI COESIONE PER IL PERIODO 2014-2020 POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 Dott.ssa Maria Pia Redaelli Direttore Funzione Specialistica Autorità di Gestione FSE E FESR 2014-2020, Programmazione Europea e Politiche Di Coesione

Dettagli

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Fabio Travagliati Regione Marche Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fondi Strutturali

Dettagli

Fondazione per il Merito (art. 9, co. 3-16 decreto legge sviluppo n. 70/2011)

Fondazione per il Merito (art. 9, co. 3-16 decreto legge sviluppo n. 70/2011) Fondazione per il Merito (art. 9, co. 3-16 decreto legge sviluppo n. 70/2011) Panel di discussione - Roma, 26 luglio 2011 Sala della Maggioranza, Ministero dell economia e delle finanze Il percorso La

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI:

IL PATTO DEI SINDACI: IL PATTO DEI SINDACI: LE CITTÀ E I TERRITORI COME PROTAGONISTI DELLA GREEN ECONOMY E DELLA POLITICA ENERGETICA NAZIONALE 06 novembre 2013 KeyEnergy - Sala Mimosa 1 - Padiglione B6 - Rimini Opportunità

Dettagli

MAYORS ADAPT. Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici

MAYORS ADAPT. Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici MAYORS ADAPT Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici Webinar, Pratiche di sostenibilità, 30 Aprile 2014 Karl-Ludwig Schibel, Alleanza per il Clima Italia Indice presentazione

Dettagli

La Provincia promuove il Patto dei sindaci Stato dell arte e Prospettive dei PAES nei comuni del territorio provinciale

La Provincia promuove il Patto dei sindaci Stato dell arte e Prospettive dei PAES nei comuni del territorio provinciale La Provincia promuove il Patto dei sindaci Stato dell arte e Prospettive dei PAES nei comuni del territorio provinciale L esperienza del PAES congiunto dell Isola d Elba 11 febbraio 2014 Roberto Bianco

Dettagli

100 COMUNI EFFICIENTI E SOSTENIBILI

100 COMUNI EFFICIENTI E SOSTENIBILI 100 COMUNI EFFICIENTI E SOSTENIBILI PIANIFICAZIONE STRATEGICA CRISI ECONOMICA IL CONTESTO Bando Audit 2006-2008 Bando «PAES» 2010-2012 + Riduzione delle risorse a disposizione degli enti pubblici Difficoltà

Dettagli

JESSICA. Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas

JESSICA. Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas JESSICA Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas SOMMARIO 1. Cos é Jessica 2. Obiettivo 3. Criteri di ammissibilità 4. Progetti finanziabili 5. Vantaggi di Jessica 6. Contatti 1

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

BACHECA DELLE OPPORTUNITA RENAEL. Proposte AESS Modena

BACHECA DELLE OPPORTUNITA RENAEL. Proposte AESS Modena BACHECA DELLE OPPORTUNITA RENAEL Proposte AESS Modena Gare d appalto per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici (FTT) Attività proposta Esecuzione di analisi energetiche sugli edifici, rilievi

Dettagli

IL PROGRAMMA ELENA. Ralf Goldmann / Angela Mancinelli Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 30.04.2010

IL PROGRAMMA ELENA. Ralf Goldmann / Angela Mancinelli Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 30.04.2010 IL PROGRAMMA ELENA Ralf Goldmann / Angela Mancinelli Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 30.04.2010 03/05/2010 Banca europea per gli investimenti / Programma ELENA 1 Indice 1. Introduzione 2.

Dettagli

I contratti di rendimento. Marcello Antinucci ECUBA srl CBW Bologna 19-20 marzo 2013

I contratti di rendimento. Marcello Antinucci ECUBA srl CBW Bologna 19-20 marzo 2013 I contratti di rendimento energetico Marcello Antinucci ECUBA srl CBW Bologna 19-20 marzo 2013 Fonte normativa: Dlgs 115/2008 Art. 2. Definizioni l) «contratto di rendimento energetico»: accordo contrattuale

Dettagli

Marcello Antinucci ECUBA srl. Capacity Building Workshop MANAGENERGY Bologna, 19-20 Marzo 2013

Marcello Antinucci ECUBA srl. Capacity Building Workshop MANAGENERGY Bologna, 19-20 Marzo 2013 Marcello Antinucci ECUBA srl Capacity Building Workshop MANAGENERGY Bologna, 19-20 Marzo 2013 ELENA -SCHEMA SINTETICO ELENA (Servizi per lo sviluppo di progetti) Supporto ai Beneficiari Finali mediante:

Dettagli

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY Pisa, 26 maggio 2011 LE CITTA PROTAGONISTE NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI Le città sono responsabili di oltre il 50% delle emissioni di gas

Dettagli

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici. Ing. G. Andreoli Torino, 07/11/2012

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici. Ing. G. Andreoli Torino, 07/11/2012 Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Ing. G. Andreoli Torino, 07/11/2012 1 INDICE: 1. Progetto europeo ELENA-Modena ad ambiti di intervento: - Global Service negli edifici

Dettagli

I bandi nel settore dell edilizia POR FESR 2014-2020

I bandi nel settore dell edilizia POR FESR 2014-2020 Efficienza energetica in edilizia: le opportunità economiche per gli Enti Locali I bandi nel settore dell edilizia POR FESR 2014-2020 Silvia Galante, Valentina Sachero Unità Organizzativa Energia e Reti

Dettagli

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012 FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI 14 marzo 2012 I settori d azione previsti dal Patto dei Sindaci Le Linee Guida del Joint

Dettagli

Lo strumento «ELENA» per l assistenza tecnica agli investimenti energetici della Pubblica Amministrazione

Lo strumento «ELENA» per l assistenza tecnica agli investimenti energetici della Pubblica Amministrazione Lo strumento «ELENA» per l assistenza tecnica agli investimenti energetici della Pubblica Amministrazione Ing. Piergabriele Andreoli Trieste, 14 febbraio 2014 1 INDICE Introduzione al risparmio nella Pubblica

Dettagli

Il nuovo meccanismo ELENA

Il nuovo meccanismo ELENA Il nuovo meccanismo ELENA (European Local Energy Assistance) Sintesi Power house Italy - Toolkit (European Local Energy Assistance) La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI)

Dettagli

I CONTRATTI A PRESTAZIONE ENERGETICA GARANTITA L ESPERIENZA DEL COMUNE DI VIMERCATE

I CONTRATTI A PRESTAZIONE ENERGETICA GARANTITA L ESPERIENZA DEL COMUNE DI VIMERCATE I CONTRATTI A PRESTAZIONE ENERGETICA GARANTITA L ESPERIENZA DEL COMUNE DI VIMERCATE Palermo 21 luglio 2015 Messina 22 luglio 2015 IL COMUNE DI VIMERCATE Provincia: Abitanti: Supeficie: Suolo consumato:

Dettagli

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014- Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 IL POR FESR 2007-2013 Fondi strutturali 2007-2013 Sviluppo innovativo delle

Dettagli