Piano delle Regole. Norme Tecniche di Attuazione. Allegato A. Ambiti di completamento a SLP definita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano delle Regole. Norme Tecniche di Attuazione. Allegato A. Ambiti di completamento a SLP definita"

Transcript

1 Comune di Serle Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Norme Tecniche di Attuazione Allegato A Ambiti di completamento a SLP definita Approvato con delibera C.C. n.15 del 25 Giugno 2009 Modificato a seguito dell accoglimento delle osservazioni e del recepimento del Parere Provinciale di compatibilità al PTCP Novembre 2008 / Giugno 2009 Arch. Marco Garau Arch. Dario Grazioli

2 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A Gruppo di Progettazione del Piano di Governo del Territorio per il Comune di Serle Analisi, Progettazione Urbanistica e Coordinamento Studio di Architettura DGGM : Arch. Marco Garau Arch. Dario Grazioli Collaboratori Arch. Nicola Cabras Arch. Elisa Gabrieli Arch. Alessandro Ferriani Consulenze Analisi Socio-Economica Istituto Policleto: Dott. Angelo Straolzini Analisi Geologica Studio Associato di Geologia Applicata ed Ambientale Dott. Geol. Giovanni Bembo Dott. Geol. Loredana Zecchini Analisi Ambientale e V.A.S. Dott. Davide Gerevini

3 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A VALORE NORMATIVO DELL ALLEGATO A Il presente Allegato A ha il medesimo valore prescrittivo delle N.T.A. del P.d.R. Esso definisce le destinazioni d uso ammissibili, i parametri urbanistico-edilizi e le quantità edificabili in ciascuno degli Ambiti di completamento a SLP definita, in conformità alle definizioni degli stessi, riportate nelle N.T.A. del P.d.R NORME GENERALI a) Come definito dall art. 11 delle N.T.A. del P.d.R. gli interventi edilizi sugli Ambiti di cui al presente allegato sono soggetti a Permesso di costruire convenzionato ed alla cessione delle aree standard nella quantità specificata all Art. 17.1, Quantificazione dei servizi quale standard minimo comunale per la residenza, delle N.T.A. del Piano dei Servizi. b) La superficie territoriale (ST) è stata misurata sulle planimetrie aereofotogrammetriche e può quindi essere passibile di alcune incertezze metriche. A seguito a rilievi topografici accurati, nella fase di redazione degli Strumenti Attuativi, si può procedere a rettifiche dei dati dimensionali e planimetrici relativi alla ST degli ambiti oggetto di intervento. Anche a fronte di rettifiche della ST, la Superficie fondiaria (SF) non è passibile di modifiche o cambiamenti essendo per norma definita. c) Il perimetro che interclude l area definita come Superficie territoriale (ST) costituisce il massimo sedime edificabile entro cui può essere disposta la massima Superficie fondiaria (SF) attribuita a ciascun ambito di completamento a SLP definita. d) La superficie fondiaria o lotto edificabile (SF) viene fissata in due diverse estensioni massime: e 1.. e) La forma delle aree destinate a SF indicata nelle tavole di Uso del Suolo del P.d.R. e nelle schede di seguito riportate è puramente indicativa. Ferma restando la massima SF di cui al punto precedente, la forma del lotto edificabile può venir ridisegnata nella maniera più consona a risolvere sia particolari esigenze progettuali che problematiche legate alla natura geo-morfologica dei suoli interessati dall intervento o al corretto inserimento paesaggistico dello stesso. f) L indice di edificabilità è identico per tutti gli ambiti di completamento, al fine di stabilire una disciplina perequativa dell uso del suolo. Esso viene fissato in di SLP, calcolata sulla SF definita. La massima SLP può venir dislocata in maniera libera all interno del perimetro del lotto edificabile o SF. g) Le eventuali porzioni di area eccedenti le dimensioni della SF definita non contengono alcuna possibilità edificatoria residua e devono essere in parte cedute gratuitamente all Amministrazione come Standard, in parte destinate a a spazio aperto verde privato.

4 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 2 h) Negli Ambiti di completamento a SLP definita non viene richiesto alcun contributo per Standard di qualità quale onere secondario. 3 - INDICI E PARAMETRI URBANISTICO-EDILIZI Per gli Ambiti di completamento a SLP definita vengono fissati i seguenti indici e parametri urbanistici: UF: 0,25mq/mq calcolata sulla SF definita nella scheda specifica di ciascun ambito. H - Altezza: massimo mt. 7,50. DS - Distanza dalle strade: arretramento minimo uguale a H/2 e mai inferiore a mt. 5,00. DC - Distanza dai confini: 1/2 H del fronte più alto prospiciente e mai inferiore a mt. 5,00. DF - Distanza fra gli edifici: fra le pareti finestrate pari ad H e mai inferiore a mt. 10,00. RP - Rapporto di permeabilità: minimo 35% della ST massima. 4 - QUADRO RIASSUNTIVO DIMENSIONALE DEGLI AMBITI Tale quadro riassuntivo ha come principale fine quello di stabilire il consumo di suolo indotto dagli Ambiti ed il numero di abitanti in essi insediabile. Tali dati vengono riportati all interno dello Scenario del D.d.P. ST - Superficie Territoriale ,37 mq SF - Superficie Fondiaria ,00 mq SLP - Superficie lorda di pavimento 6.100,00 mq V - Volume mc Superficie per Standard 4.849,50 mq Stanze di progetto 183 insediabili 102

5 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 3 AMBITO DI COMPLETAMENTO 1 Località Castello - via Fontana (accesso da nord) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 3.351,12 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) : 1stanza = 33,33 mq di SLP

6 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 4 AMBITO DI COMPLETAMENTO 2 Località Castello - via Case Rossi (accesso da sud e est) SLP massima edificabile ( x 1.) : Volume massimo di progetto ( 300,00 mq x ) : 4.584,24 mq ,00 mq 900,00 mc Superficie Standard da cedere e/o monetizzare (26,5 mq/ab.) : 238,50 mq Stanze di progetto ( 300,00 mq / 33,33 mq ) : insediabili ( 9 stanze / 1,8 ) : 9 stanze 5 abitanti

7 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 5 AMBITO DI COMPLETAMENTO 3 Località Villa - via Tesio Sopra (accesso da sud-ovest e sud-est) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 2.517,00 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

8 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 6 AMBITO DI COMPLETAMENTO 4 Ambito di Completamento a SLP definita stralciato in sede di Approvazione del P.G.T. - Delibera del C.C. n 15 del 25/06/ a seguito della presa d atto e dell accoglimento della prescrizione della Provincia di Brescia contenuta nel Parere di Compatibilità prot. n /09AG del 15/06/ paragrafo 3.3 Ambiti a rischio Idrogeologico.

9 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 7 AMBITO DI COMPLETAMENTO 5 Località Tesio di Sotto - via Tesio di Sotto (accesso da nord) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 2.040,30 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

10 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 8 AMBITO DI COMPLETAMENTO 6 Località Ronco - via Lazzaretto (accesso da sud) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.618,60 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

11 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 9 AMBITO DI COMPLETAMENTO 7 Località Cocca - via Bredetta (accesso da sud) SLP massima edificabile ( x 1.) : Volume massimo di progetto ( 300,00 mq x ) : 4.231,40 mq ,00 mq 900,00 mc Superficie Standard da cedere e/o monetizzare (26,5 mq/ab.) : 238,50 mq Stanze di progetto ( 300,00 mq / 33,33 mq ) : insediabili ( 9 stanze / 1,8 ) : 9 stanze 5 abitanti

12 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 10 AMBITO DI COMPLETAMENTO 8 Località Gazzolo - via Gazzolo (accesso da est) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 4.515,30 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

13 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 11 AMBITO DI COMPLETAMENTO 9 Località Salvadine - vicolo Castagneto (accesso da ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.720,90 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

14 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 12 AMBITO DI COMPLETAMENTO 10 Località Salvadine - via Marconi (accesso da nord) SLP massima edificabile ( x 1.) : Volume massimo di progetto ( 300,00 mq x ) : ,00 mq 900,00 mc Superficie Standard da cedere e/o monetizzare (26,5 mq/ab.) : 238,50 mq Stanze di progetto ( 300,00 mq / 33,33 mq ) : insediabili ( 9 stanze / 1,8 ) : 9 stanze 5 abitanti

15 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 13 AMBITO DI COMPLETAMENTO 11 Località Magrena - via Po (accesso da est) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.465,75 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

16 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 14 AMBITO DI COMPLETAMENTO 12 Località Magrena - via Po (accesso da est) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.692,02 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

17 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 15 AMBITO DI COMPLETAMENTO 13 Località Chiesa - via Padova (accesso da nord-ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.943,65 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

18 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 16 AMBITO DI COMPLETAMENTO 14 Ambito di Completamento a SLP definita stralciato in sede di Approvazione del P.G.T. - Delibera del C.C. n 15 del 25/06/ a seguito dell accoglimento dell osservazione n 64, punto 21.

19 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 17 AMBITO DI COMPLETAMENTO 15 Località Berana - via Cava Boline (accesso da nord) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 850,80 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

20 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 18 AMBITO DI COMPLETAMENTO 16 Località Breda - via Breda (accesso da sud) SLP massima edificabile ( x 1.) : Volume massimo di progetto ( 300,00 mq x ) : 2.355,87 mq ,00 mq 900,00 mc Superficie Standard da cedere e/o monetizzare (26,5 mq/ab.) : 238,50 mq Stanze di progetto ( 300,00 mq / 33,33 mq ) : insediabili ( 9 stanze / 1,8 ) : 9 stanze 5 abitanti

21 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 19 AMBITO DI COMPLETAMENTO 17 Località Tesio di Sotto - via Muradelli (accesso da nord) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 2.766,27 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

22 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 20 AMBITO DI COMPLETAMENTO 18 Località Gazzolo - via I Maggio-via Gazzolo SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.875,15 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

23 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 21 AMBITO DI COMPLETAMENTO 19 Località Cocca - via Cocca di Sotto-Via Panoramica (accesso da Ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.884,35 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

24 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 22 AMBITO DI COMPLETAMENTO 20 Località Ronco - via Lazzaretto (accesso da Sud) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.583,55 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

25 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 23 AMBITO DI COMPLETAMENTO 21 Località Castello - via Castello(accesso da Ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 3.837,60 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

26 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 24 AMBITO DI COMPLETAMENTO 22 Località Tesio di Sotto - via Tesio di Sotto (accesso da nord) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.357,15 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) : PRESCRIZIONI PARTICOLARI Si prescrive che l ingombro in pianta massimo del nuovo edificio sia quello indicato nelle Tavole Grafiche del PdR, con colore rosso e perimetro nero, che è analogo a quello indicato negli elaborati grafici allegati all osservazione n.17 accolta a seguito dell approvazione definitiva del PGT.

27 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 25 AMBITO DI COMPLETAMENTO 23 Località Chiesa - via X Giornate (accesso da Est) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 4.919,75 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

28 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 26 AMBITO DI COMPLETAMENTO 24 Località Salvadine - via Rio Spinera (accesso da Sud) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 2.004,50 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

29 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 27 AMBITO DI COMPLETAMENTO 25 Località Magrena - via Po (accesso da Est) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 5.786,40 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

30 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 28 AMBITO DI COMPLETAMENTO 26 Località Manzaniga - via XX Settembre (accesso da Ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.556,70 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

31 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 29 AMBITO DI COMPLETAMENTO 27 Località Magrena - vicolo Tevere (accesso da Nord) SLP massima edificabile ( x 1.) : Volume massimo di progetto ( 300,00 mq x ) : 1.774,95 mq ,00 mq 900,00 mc Superficie Standard da cedere e/o monetizzare (26,5 mq/ab.) : 238,50 mq Stanze di progetto ( 300,00 mq / 33,33 mq ) : insediabili ( 9 stanze / 1,8 ) : 9 stanze 5 abitanti

32 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 30 AMBITO DI COMPLETAMENTO 28 Località Sorsolo - via X Giornate (accesso da Nord-Ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 3.397,15 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

33 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 31 AMBITO DI COMPLETAMENTO 29 Località Cocca - via Bredetta (accesso da Nord) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : 1.925,80 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) :

34 Comune di Serle - Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio - Piano delle Regole - Norme Tecniche di Attuazione - Allegato A - 32 AMBITO DI COMPLETAMENTO 30 Località Berana - via Berana (accesso da Sud-Ovest) SLP massima edificabile ( x ) : Volume massimo di progetto ( x ) : Superficie Standard da cedere e/o monetizzare (26,5 mq/ab.) : 3.529,10 mq 1.065,00 mq Stanze di progetto ( / 33,33 mq ) : insediabili ( / 1,8 ) : PRESCRIZIONI PARTICOLARI Si prescrive che alla stipula della convenzione per il rilascio del permesso di costruire vengano cedute al Comune le aree standard come indicate nell elaborato grafico di cui alla presente scheda. L area individuata come b avrà accesso indipendente e verrà comunque riservato il diritto di passaggio carraio e pedonale, nonchè per i sottoservizi tecnologici, per la proprietà Bresciani. d c b a a : area standard a parcheggio su strada b : area standard con accesso indipendente c : area di proprietà d : area da cedere con mantenimento del diritto di passaggio

Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D. Piani di Recupero in Ambito N

Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D. Piani di Recupero in Ambito N Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D Piani di Recupero in Ambito N Approvato con delibera C.C. n.59

Dettagli

Modificato a seguito delle prescrizioni contenute nel parere di compatibilità con il P.T.C.P. e dell'accoglimento delle osservazioni

Modificato a seguito delle prescrizioni contenute nel parere di compatibilità con il P.T.C.P. e dell'accoglimento delle osservazioni Comune di Ghedi Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Norme Tecniche di Attuazione ALLEGATO A Piani di recupero del centro antico Approvato con delibera C.C. n.17 del

Dettagli

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono:

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono: allegato A Relazione tecnica SUAP1 In data 18/06/2011, prot 6146, è stata presentata da parte di Terruzzi Fercalx spa, istanza volta all ottenimento del permesso di costruire per la realizzazione di un

Dettagli

INDICATORI URBANISTICO EDILIZI

INDICATORI URBANISTICO EDILIZI INDICATORI URBANISTICO EDILIZI 1. Superficie territoriale (ST): Superficie totale di una porzione di territorio, la cui trasformazione è generalmente sottoposta a strumentazione urbanistica operativa e

Dettagli

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via Mascagni

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via Mascagni COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via Mascagni Allegato F Relazione Tecnica aggiornamento Giugno 2015 Pietro Giulio Malvezzi Architetto Paola Cambiaghi Architetto 20900 Monza MB

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO MODIFICA AL PROGRAMMA DI EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE AI SENSI ART. 51 L. 865/71 AREA EX-CASERMETTE APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 94 DEL 18/12/2009 RELAZIONE

Dettagli

- Disciplina dei rapporti tra lottizzanti-

- Disciplina dei rapporti tra lottizzanti- - Disciplina dei rapporti tra lottizzanti- Il P.A.r.17a come si evince dalla relativa scheda allegata è derivante dalla suddivisione del P.A.r.17 in due lottizzazioni separate approvate in variante al

Dettagli

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA NTA di SUA di iniziativa privata SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA.. INDICE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... pag. 2 ART. 2 ELABORATI DEL PIANO...» 2 ART. 3 DATI COMPLESSIVI DEL PIANO...» 2 ART.

Dettagli

AREA VERDE TRA VIA BARGAGNA E VIA CISANELLO VARIANTE ALLA SCHEDA 7.5 DEL REGOLAMENTO URBANISTICO

AREA VERDE TRA VIA BARGAGNA E VIA CISANELLO VARIANTE ALLA SCHEDA 7.5 DEL REGOLAMENTO URBANISTICO AREA VERDE TRA VIA BARGAGNA E VIA CISANELLO VARIANTE ALLA SCHEDA 7.5 DEL REGOLAMENTO URBANISTICO Adottata dal Consiglio Comunale il 8 Novembre 2012 COMUNE DI PISA DIREZIONE URBANISTICA REGOLAMENTO URBANISTICO

Dettagli

ambito A Villa Don Bosco Mq. superficie volumetria Superficie territoriale e in cessione al Comune Mq. 69.760,00

ambito A Villa Don Bosco Mq. superficie volumetria Superficie territoriale e in cessione al Comune Mq. 69.760,00 RELAZIONE ECONOMICA 1) Ambito e contenuti dell intervento L intervento proposto riguarda un programma integrato di intervento che prevede la cessione al Comune di Triuggio della villa Don Bosco e del relativo

Dettagli

COMUNE DI MONTEGIORGIO

COMUNE DI MONTEGIORGIO COMUNE DI MONTEGIORGIO (Provincia di ASCOLI PICENO) STUDIO PRELIMINARE DI FATTIBILITA FINALIZZATO ALL AMPLIAMENTO DEL CENTRO COMMERCIALE ROSSETTI Località: Via Faleriense Est, 81 63025 Montegiorgio (AP)

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMUNE DI CRESPELLANO (Provincia di Bologna) VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA IN LOCALITÀ CAPOLUOGO COMPARTO EDIFICATORIO N. 11 (C2) RELAZIONE ILLUSTRATIVA LA PROPRIETÀ: Soc. L.

Dettagli

Il presente Piano di Urbanizzazione preventivo interessa un area sita a Torrenieri, località Pian

Il presente Piano di Urbanizzazione preventivo interessa un area sita a Torrenieri, località Pian ARTICOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI Il presente Piano di Urbanizzazione preventivo interessa un area sita a Torrenieri, località Pian dell Asso, nel comune di Montalcino, delimitata a nord e ad est da aree

Dettagli

Schede delle aree di trasformazione MODIFICATA A SEGUITO DELLE CONTRODEDUZIONI

Schede delle aree di trasformazione MODIFICATA A SEGUITO DELLE CONTRODEDUZIONI Schede delle aree di trasformazione MODIFICATA A SEGUITO DELLE CONTRODEDUZIONI Novembre 2012 INDICE Nuove aree di trasformazione... 3 Ambito A - Residenziale e Commerciale... 4 Ambito B - Residenziale

Dettagli

DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI Comune di Cisano B.sco Piano dei Servizi Disciplina degli interventi COMUNE DI CISANO BERGAMASCO DISCIPLINA DEL PIANO DEI SERVIZI DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi Allegato F Relazione Tecnica Novembre 2014_Gennaio 2015_Luglio 2015 Pietro Giulio Malvezzi Architetto Paola Cambiaghi

Dettagli

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA Committente: Ferrari Vittorio e Rebellato Maria Bertilla Via

Dettagli

PIANO ATTUATIVO : intervento di edilizia residenziale da attuarsi in via Amilcare Ponchielli ALLEGATI 01: RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA ECONOMICA

PIANO ATTUATIVO : intervento di edilizia residenziale da attuarsi in via Amilcare Ponchielli ALLEGATI 01: RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA ECONOMICA PIANO ATTUATIVO : intervento di edilizia residenziale da attuarsi in via Amilcare Ponchielli Lottizzanti: Proprieta': Caprotti Emilia Procuratori Marina Strazzeri, Franco Flavio Strazzeri, ALLEGATI 01:

Dettagli

COMUNE DI CASALE SUL SILE

COMUNE DI CASALE SUL SILE COMUNE DI CASALE SUL SILE Provincia di Treviso PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DELLA ZTO C2/020 DI VIA BONISIOLO ATTUAZIONE DELLA ZTO C2/020 MEDIANTE P.U.A. Articolo 21 NTO P.I. Articoli 19 e 20 Legge Regionale

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE STIMA DEGLI EDIFICI E DELLE AREE PERTINENZIALI DELLA SCUOLA PRIMARIA DEL CAPOLUOGO Pagina 1 di 32 INDICE 1 - PREMESSA... 3 2 - DESCRIZIONE DEI BENI OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO (Provincia di Pavia)

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO (Provincia di Pavia) COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO (Provincia di Pavia) PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO RELATIVO ALL AREA RICOMPRESA TRA LE VIE GRAMSCI, MAZZINI, BANFI, ED IL CONFINE COL TERRITORIO COMUNALE DI CAVA MANARA

Dettagli

COMUNE DI MONTESCUDAIO REGOLAMENTO URBANISTICO

COMUNE DI MONTESCUDAIO REGOLAMENTO URBANISTICO COMUNE DI MONTESCUDAIO REGOLAMENTO URBANISTICO Variante di manutenzione con procedura semplificata ai sensi art. 30 L.R. 65/14 Responsabile del procedimento: Arch. Paola Pollina Responsabile Area Tecnica

Dettagli

PREZZO DI VENDITA 1.400.000,00 (eurounmilionequattrocentomila/00).

PREZZO DI VENDITA 1.400.000,00 (eurounmilionequattrocentomila/00). Complesso in vendita nel Comune di Assago MQ L area ricopre una superficie di Mq 4.125. L edificio esistente ricopre una superficie lorda complessiva (SLP) di Mq 802,00; di cui Mq 436,00 per il piano primo

Dettagli

Città di Biella. Provincia di Biella. Regione Piemonte. RELAZIONE ILLUSTRATIVA del progetto di massima e delle opere di urbanizzazione primaria

Città di Biella. Provincia di Biella. Regione Piemonte. RELAZIONE ILLUSTRATIVA del progetto di massima e delle opere di urbanizzazione primaria Città di Biella Provincia di Biella Regione Piemonte PIANO PARTICOLAREGGIATO DI COMPLETAMENTO DEL COMPARTO ZONA SUD COMPRESO TRA VIA PER CANDELO E LA STRADA TROSSI U.I.2 GARDENVILLE - STRADA TROSSI 27/A,

Dettagli

SCHEMA DELIBERA ADOZIONE

SCHEMA DELIBERA ADOZIONE SCHEMA DELIBERA ADOZIONE AREA: Politiche del Territorio DIREZIONE: Pianificazione Urbanistica, E.R.P. e Mobilità Alla Giunta Comunale Sede N Prop. Del. N Prop. Dir. OGGETTO: Adozione del Piano Attuativo

Dettagli

PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE

PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE 2 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE VARIANTE N.3 AI SENSI ART.17 COMMA 8 LETTERA C L.R. N.56/77 e s.m.i. RELAZIONE ILLUSTRATIVA PROGETTO CAPO SEZIONE TECNICO ING.

Dettagli

INDICE. VERNIANA Tav. 5 Bc vrn 01 pag. 04. PALAZZUOLO Tav. 6 Bc pal 01 pag. 01

INDICE. VERNIANA Tav. 5 Bc vrn 01 pag. 04. PALAZZUOLO Tav. 6 Bc pal 01 pag. 01 INDICE MONTE SAN SAVINO Tav. 1a e 1b Ap mss 02 pag. 01 Ap mss 03 pag. 04 Ap mss 04 pag. 07 Bc mss 01 pag. 10 Bc mss 02 pag. 13 Bc mss 03 pag. 16 Bc mss 04 pag. 19 Bc mss 05 pag. 22 Bc mss 06 pag. 25 Bc

Dettagli

FOGLIO PARTICELLA SUP. CATASTALE (mq) 18 410 3.080,00 18 434 45.083,00 18 436 21.370,00

FOGLIO PARTICELLA SUP. CATASTALE (mq) 18 410 3.080,00 18 434 45.083,00 18 436 21.370,00 AREA ASSOGGETTATA A PEC L area interessata dall intervento è posta nel Comune di Quattordio, in provincia di Alessandria, fuori dal centro storico principale. Attualmente la zona interessata dall intervento

Dettagli

COMUNE DI BERGAMO ALLEGATO 5 - PROPOSTA TECNICA DI CONTRODEDUZIONE AREA POLITICHE DEL TERRITORIO DIREZIONE PIANIFICAZIONE URBANISTICA

COMUNE DI BERGAMO ALLEGATO 5 - PROPOSTA TECNICA DI CONTRODEDUZIONE AREA POLITICHE DEL TERRITORIO DIREZIONE PIANIFICAZIONE URBANISTICA COMUNE DI BERGAMO BE RGAMO AREA POLITICHE DEL TERRITORIO DIREZIONE PIANIFICAZIONE URBANISTICA CI E TT A DEI MILL DIRIGENTE RESPONSABILE DI DIREZIONE ARCH. DARIO TADE GRUPPO DI LAVORO ARCH. DARIO TADE ARCH.

Dettagli

159 - Zenit S.r.l. Treviso Piano di Lottizzazione C2/32 _ VARIANTE Località Marocco Mogliano Veneto (TV) NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

159 - Zenit S.r.l. Treviso Piano di Lottizzazione C2/32 _ VARIANTE Località Marocco Mogliano Veneto (TV) NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ART. 1 - Oltre ai contenuti prescrittivi delle Tavv. 3 e 4 tutti gli interventi compresi nel perimetro del Piano di Lottizzazione sono soggetti alle norme di cui ai successivi articoli. ART. 2 - Ai fini

Dettagli

PROPOSTA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO DENOMINATO PE N. 1, IN VARIANTE AL PGT. Il Sindaco

PROPOSTA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO DENOMINATO PE N. 1, IN VARIANTE AL PGT. Il Sindaco PROPOSTA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO DENOMINATO PE N. 1, IN VARIANTE AL PGT Il Sindaco Sottopone al Consiglio Comunale la seguente proposta di deliberazione: IL

Dettagli

COMUNE DI TROVO Provincia di Pavia P.G.T. PIANO DEL GOVERNO DEL TERRITORIO

COMUNE DI TROVO Provincia di Pavia P.G.T. PIANO DEL GOVERNO DEL TERRITORIO COMUNE DI TROVO Provincia di Pavia P.G.T. PIANO DEL GOVERNO DEL TERRITORIO RECEPIMENTO DELLE PRESCRIZIONI PREVALENTI DELLA PROVINCIA IN MERITO ALLA VERIFICA DI COMPATIBILITA CON IL P.T.C.P. ART.13 commi

Dettagli

COMUNE DI AIRUNO Provincia di Lecco PIANO GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DEI SERVIZI -

COMUNE DI AIRUNO Provincia di Lecco PIANO GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DEI SERVIZI - COMUNE DI AIRUNO Provincia di Lecco PIANO GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DEI SERVIZI - REGOLAMENTO DI CALCOLO E GESTIONE DEGLI STANDARDS QUALITATIVI PER ATTI DI PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA E ATTUAZIONE DEL

Dettagli

Aree di delocalizzazione - Scheda d Ambito

Aree di delocalizzazione - Scheda d Ambito Ottobre 1 Aree di delocalizzazione - Scheda d Ambito 1. Descrizione dell Ambito L area individuata nella presente scheda d ambito e negli allegati grafici (vedi fig.1) è stata oggetto negli ultimi quindici

Dettagli

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa 3 SETTORE Ufficio Urbanistica RELAZIONE TECNICA-URBANISTICA ISTRUTTORIA PRATICA EDILIZIA: n 04/2010 Intestatario:Taliani Luigi ed altri Oggetto Intervento: Lottizzazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DEI VALORI VENALI MINIMI DELLE AREE FABBRICABILI NONCHÉ STIMA DEI VALORI PER LE AREE DA CEDERE E/O MONETIZZARE PER STANDARD

DETERMINAZIONE DEI VALORI VENALI MINIMI DELLE AREE FABBRICABILI NONCHÉ STIMA DEI VALORI PER LE AREE DA CEDERE E/O MONETIZZARE PER STANDARD Comune di Montorfano (CO) RELAZIONE PER LA DETERMINAZIONE DEI VALORI VENALI MINIMI DELLE AREE FABBRICABILI NONCHÉ STIMA DEI VALORI PER LE AREE DA CEDERE E/O MONETIZZARE PER STANDARD A DECORRERE DALL ANNO

Dettagli

Art. 1 Ambito di applicazione ed Obbiettivi. Piano regolatore generale; 3. L UT è suddivisa in due parti: la 7.9a è la zona di

Art. 1 Ambito di applicazione ed Obbiettivi. Piano regolatore generale; 3. L UT è suddivisa in due parti: la 7.9a è la zona di Corsivo Blu = Aggiunte Barrato Rosso = Eliminazioni Art. 1 Ambito di applicazione ed Obbiettivi 1. La variante generale ha come ambito di intervento il Piano Attuativo Unitario approvato con deliberazione

Dettagli

Committente: - TALME s.n.c. - AMPLIAMENTO CAPANNONE ARTIGIANALE

Committente: - TALME s.n.c. - AMPLIAMENTO CAPANNONE ARTIGIANALE Committente: - TALME s.n.c. - AMPLIAMENTO CAPANNONE ARTIGIANALE Relazione illustrativa Verifica indici e parametri urbanistici Determinazione contributo di costruzione Estratto NTA PGT vigente Estratto

Dettagli

QUERCE" IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE.

QUERCE IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE. Oggetto: VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE "DUE QUERCE" IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE. LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: - con delibera della Giunta Comunale

Dettagli

Comune di Castiglione Olona PGT 2013 3

Comune di Castiglione Olona PGT 2013 3 INDICE Ambito di Trasformazione AT1 Residenziale via Petrarca, via Montello... 4 Ambito di Trasformazione AT2 Residenziale via Boccaccio - via Monte Cengio... 10 Ambito di Trasformazione AT3 Residenziale

Dettagli

Il sottoscritto residente in Via.. n..c.a.p..codice Fiscale in qualità di per il % CHIED

Il sottoscritto residente in Via.. n..c.a.p..codice Fiscale in qualità di per il % CHIED marca da bollo AL COMUNE DI CANDELO SETTORE TECNICO DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE Ai sensi degli articoli dal 10 al 20 del DPR 06/06/2001 N 380 e ss. mm.e ii Il sottoscritto residente in Via.. n..c.a.p..codice

Dettagli

PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE A1

PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE A1 COMUNE DI VEDANO OLONA PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE A1 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA INQUADRAMENTO URBANISTICO GENERALE Il PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE

Dettagli

SCHEDA DI VERIFICA E VALUTAZIONE DELL AMBITO DI POSSIBILE TRASFORMAZIONE: AR 15

SCHEDA DI VERIFICA E VALUTAZIONE DELL AMBITO DI POSSIBILE TRASFORMAZIONE: AR 15 SCHEDA DI VERIFICA E VALUTAZIONE DELL AMBITO DI POSSIBILE TRASFORMAZIONE: AR 15 VERIFICA DI COERENZA ESTERNA: Compatibilità dell intervento con le previsioni del PTCP VERIFICA DELLA VINCOLISTICA E DEGLI

Dettagli

P.I.I. VIA FRIGIA, 19 E VIA RUCELLAI, 34

P.I.I. VIA FRIGIA, 19 E VIA RUCELLAI, 34 P.I.I. VIA FRIGIA, 19 E VIA RUCELLAI, 34 Ricostruzione dell'isolato di via Frigia - via Capelli attraverso la realizzazione di nuova residenza, attività commerciali e un parcheggio pubblico; creazione

Dettagli

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale IRIDE 1142964 Delib. n. OGGETTO: Adozione piano attuativo per la valorizzazione di due cave poste a sud-est del centro abitato di Brescia (Ateg 20 e Ateg 23) in variante al P.G.T. vigente aree site in

Dettagli

Fondamenti di diritto urbanistico L'attuazione delle previsioni di PRG : Contenuti specifici degli strumenti urbanistici Il Piano di Lottizzazione

Fondamenti di diritto urbanistico L'attuazione delle previsioni di PRG : Contenuti specifici degli strumenti urbanistici Il Piano di Lottizzazione Università di Pisa Facoltà di Ingegneria AA 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Luisa Santini TECNICA URBANISTICA I Fondamenti di diritto urbanistico L'attuazione delle previsioni

Dettagli

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI VARIANTE PARZIALE AL REGOLAMENTO URBANISTICO PER MODIFICA SCHEDA NORMA 2-T2 NELLA FRAZIONE DI VADA E VARIANTE CARTOGRAFICA PER PRESA D ATTO DEL NUOVO TRACCIATO AUTOSTRADALE E DELLA VIABILITÀ SECONDARIA.

Dettagli

N.B. Le opere di urbanizzazione primaria riferite a strade, piazze e piste ciclabili rientrano nelle sottoindicate AV.

N.B. Le opere di urbanizzazione primaria riferite a strade, piazze e piste ciclabili rientrano nelle sottoindicate AV. COMUNE DI CARINARO (CE) Piano Urbanistico Comunale Principali modalità d intervento nelle Zone C (C1, C2, C3, C4) P.U.A. Comparti Residenziali (Richiami dalle N.T.A. Art. 81 riferimento normativo base

Dettagli

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento Indice 1. Inquadramento...2 2. Consistenza degli edifici esistenti...4 3. Regole urbanistiche e ambientali...4 4. Assetto planivolumetrico...6 5. Ubicazione e descrizione dell'area...6 6. Opere di urbanizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS DETERMINAZIONE

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS DETERMINAZIONE REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS DETERMINAZIONE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. del REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE

Dettagli

Comune di Forlì PRESENTAZIONE E RICHIESTA APPROVAZIONE DI:

Comune di Forlì PRESENTAZIONE E RICHIESTA APPROVAZIONE DI: Tutela da D. Lgs 42/04 (art. 3 PSC) Sede : P.zza A. Saffi n. 8, 4700 Forlì Tel. : 0543/72353-72828-72858 Comune di Forlì AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO SERVIZIO SPORTELLI DELL EDILIZIA E

Dettagli

PEC Via Omegna_Relazione Tecnico-Illustrativa

PEC Via Omegna_Relazione Tecnico-Illustrativa A PREMESSA L area delimitata da Via Omegna, Via Cumiana, Via Parma presenta attualmente una destinazione d uso artigianale (sono presenti capannoni e bassi fabbricati adibiti a differenti lavorazioni ed

Dettagli

1 Premessa. 1.1 Incarico. 1.2 Oggetto della variante

1 Premessa. 1.1 Incarico. 1.2 Oggetto della variante 1 Premessa 1.1 Incarico Con Deliberazione della Giunta Comunale del Comune di San Vito di Leguzzano N. Reg. 75 del 30/07/2012 si è deliberato di avviare la procedura per una variante al Piano Particolareggiato

Dettagli

Art. 1 - Area disciplinata dal Piano attuativo

Art. 1 - Area disciplinata dal Piano attuativo Art. 1 - Area disciplinata dal Piano attuativo 1. L area disciplinata dal presente Piano Particolareggiato è quella perimetrata nella cartografia del R.U. vigente nel Comune di Colle VE ed identificata

Dettagli

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail. Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

CITTÁ DI ALTAMURA PROVINCIA DI BARI III^ SETTORE SERVIZIO URBANISTICA

CITTÁ DI ALTAMURA PROVINCIA DI BARI III^ SETTORE SERVIZIO URBANISTICA CITTÁ DI ALTAMURA PROVINCIA DI BARI III^ SETTORE SERVIZIO URBANISTICA OGGETTO PRORIETA : TECNICI: PIANO LOTTIZZAZIONE in contrada Le Fogge, su aree comprese tra via Bari e strada vicinale Le Fogge, catastalmente

Dettagli

C O M U N E D I D E R U T A

C O M U N E D I D E R U T A C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA OGGETTO: Piano Attuativo di iniziativa privata in Variante al PRG Parte Operativa, sensi e per gli effetti della L.R. 11/2005, riguardante l ambito urbano

Dettagli

COMUNE DI LECCO VARIANTE PIANO ATTUATIVO. Via BELFIORE, Via LAMARMORA e Via MONTELUNGO RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI LECCO VARIANTE PIANO ATTUATIVO. Via BELFIORE, Via LAMARMORA e Via MONTELUNGO RELAZIONE TECNICA COMUNE DI LECCO VARIANTE PIANO ATTUATIVO Via BELFIORE, Via LAMARMORA e Via MONTELUNGO RELAZIONE TECNICA All. A QUESTO DOCUMENTO NON PUO' ESSERE COPIATO, RIPRODOTTO O ALTRIMENTI PUBBLICATO IN TUTTO O IN

Dettagli

Cap. 3 - Parametri urbanistici

Cap. 3 - Parametri urbanistici Prof. Paolo Fusero corso di Fondamenti di urbanistica Facoltà di Architettura Università degli Studi G. D Annunzio - Pescara Cap. 3 - Parametri urbanistici In questa lezione vengono descritti alcuni tra

Dettagli

Comune di Caldogno (VI) Piano degli Interventi L.R. 23 aprile 2004 n 11, art.18

Comune di Caldogno (VI) Piano degli Interventi L.R. 23 aprile 2004 n 11, art.18 Comune di Caldogno (VI) Piano degli Interventi L.R. 23 aprile 2004 n 11, art.18 Bando di raccolta delle proposte di Accordi Pubblico-Privato COMUNE DI CALDOGNO (VI) REDAZIONE DEL PIANO DEGLI INTERVENTI

Dettagli

COMUNE DI SEGRATE M ILANO YO U

COMUNE DI SEGRATE M ILANO YO U COMUNE DI SEGRATE MILANO YOU una città di persone Programma Integrato di Intervento (PII) Milano 4 you in modifica al vigente PII Cascina Boffalora di cui alla convenzione urbanistica del 27/07/2005 (Rep.

Dettagli

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO REGIONE VENETO PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI CITTADELLA PIANO URBANISTICO ATTUATIVO PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI N. 6 LOTTI EDIFICABILI RESIDENZIALI Spazio riservato all Ufficio Protocollo Spazio riservato

Dettagli

FDA INTERNATIONAL Urbanistica, Architettura Marco Facchinetti, Marco Dellavalle. Via G. Ripamonti 44 20141 Milano 02 36520482 Luglio 2013

FDA INTERNATIONAL Urbanistica, Architettura Marco Facchinetti, Marco Dellavalle. Via G. Ripamonti 44 20141 Milano 02 36520482 Luglio 2013 FDA INTERNATIONAL Urbanistica, Architettura Marco Facchinetti, Marco Dellavalle Via G. Ripamonti 44 20141 Milano 02 36520482 Luglio 2013 Proponente: AREA MELZO SERVIZI IMMOBILIARI S.R.L. ALHAFIN SPA COGESER

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA SERVIZIO URBANSITICA - EDILIZIA PRIVATA PROGETTO SCHEDA TECNICA. PRATICA EDILIZIA N. / Data: IL PROGETTISTA

PROVINCIA DI GORIZIA SERVIZIO URBANSITICA - EDILIZIA PRIVATA PROGETTO SCHEDA TECNICA. PRATICA EDILIZIA N. / Data: IL PROGETTISTA COMUNE DI CORMÄNS PROVINCIA DI GORIZIA SERVIZIO URBANSITICA - EDILIZIA PRIVATA PROGETTO SCHEDA TECNICA PRATICA EDILIZIA N. / Data: IL PROGETTISTA DATI GENERALI : Intestatari C.F. P.IVA residente a in via

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE CONCESSIONE DELLA DEROGA AI SENSI DELLA L. 106/2011, DELLA CIRCOLARE REGIONE PIEMONTE 7/UOL E DELL ART. 72 DELLE N.T.A. DEL P.R.G.C. A ESACASE S.R.L. PER AMPLIAMENTO DELLA VOLUMETRIA, NUMERO DEI PIANI,

Dettagli

STIMA SINTETICA E DEFINIZIONE DELLA RESIDUA CAPACITA EDIFICATORIA TERRENO OSTRA

STIMA SINTETICA E DEFINIZIONE DELLA RESIDUA CAPACITA EDIFICATORIA TERRENO OSTRA STIMA SINTETICA E DEFINIZIONE DELLA RESIDUA CAPACITA EDIFICATORIA TERRENO OSTRA 1 Superficie Fondiaria relativa al lotto 2: mq. 1584,00 composto da Foglio 16 particella 925 di mq. 650 Foglio 16 particella

Dettagli

PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA

PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA COMUNE DI ROVIGO PROVINCIA DI ROVIGO PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA in attuazione dell art. 2 e 3 c. 1 e 2 della L. R. 13/2011 Piano Casa, in variante a Piano Attuativo Particolareggiato "Corte

Dettagli

L accesso al terreno attualmente avviene da Via F.lli Kennedy, sul lato posto a sud, e dalla strada agricola di Via Valle, sul lato a est.

L accesso al terreno attualmente avviene da Via F.lli Kennedy, sul lato posto a sud, e dalla strada agricola di Via Valle, sul lato a est. Rellaziione Tecniico IIllllusttrattiiva IInnt I t eeggrraazz iioonnee i aa lllaa rri iicchhi eesst taa ddi ii PPeerrmeessssoo ddi ii CCoosst trruui iirr ee ddeel ll 0055/ //0022/ 220011 33 pprroot t...00772233

Dettagli

ESERCITAZIONE SU PIANO DI LOTTIZZAZIONE

ESERCITAZIONE SU PIANO DI LOTTIZZAZIONE Università di Pisa Facoltà di Ingegneria AA 2011/2012 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Luisa Santini TECNICA URBANISTICA I ESERCITAZIONE SU PIANO DI LOTTIZZAZIONE 30 aprile e 7 maggio 10,30-13,30

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA RELAZIONE SUL TRAFFICO PIANO ATTUATIVO PER INSEDIAMENTO DI ATTIVITÀ INDUSTRIALE IN ZONA PRODUTTIVA ESISTENTE

COMUNE DI BRESCIA RELAZIONE SUL TRAFFICO PIANO ATTUATIVO PER INSEDIAMENTO DI ATTIVITÀ INDUSTRIALE IN ZONA PRODUTTIVA ESISTENTE COMUNE DI BRESCIA PIANO ATTUATIVO PER INSEDIAMENTO DI ATTIVITÀ INDUSTRIALE IN ZONA PRODUTTIVA ESISTENTE RELAZIONE SUL TRAFFICO CONSULENZA SPECIALISTICA RELATIVA A: Studio mobilità e traffico BRESCIA MOBILITÀ

Dettagli

Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s)

Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s) Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s) Tema N.1 Il candidato imposti il progetto di un complesso

Dettagli

Comune di Basiglio. 04.07.12 Piano di Governo del Territorio Presentazione per l adozione

Comune di Basiglio. 04.07.12 Piano di Governo del Territorio Presentazione per l adozione 04.07.12 Presentazione per l adozione Gruppo di lavoro International Arch. Marco Facchinetti Arch. Marco Dellavalle FDA international partner Arch. Roberto Pozzoli STID Dott. Geol. Efrem Ghezzi Dott. Geol.

Dettagli

COMUNE DI CREMA Provincia di Cremona

COMUNE DI CREMA Provincia di Cremona Spett.le: Alla c. a.: Comune di CREMA Piazza Duomo, 25 26013 - Crema (CR) Ufficio Tecnico Servizio Edilizia Privata Piano di Recupero Comune: CREMA Provincia: CREMONA Richiedente: Progettista: ZAMBELLI

Dettagli

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs)

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs) TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE Concordato Preventivo Story Loris spa in liquidazione - n 4 / 2010 Giudice Delegato: Dott. Carlo Bianchetti Commissario Giudiziale: Adelmo Predari Commissario

Dettagli

SP- 06 SCHEDA PROGETTO S. BARTOLOMEO. Analisi, Obiettivi e Strategie. Progetto. Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni)

SP- 06 SCHEDA PROGETTO S. BARTOLOMEO. Analisi, Obiettivi e Strategie. Progetto. Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni) S. BARTOLOMEO SP- 06 Progetto Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni) All interno del perimetro del PAC devono essere realizzati/ceduti i seguenti servizi: a) S5g - Servizi per la balneazione

Dettagli

COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO PROGETTO PIANO ATTUATIVO IN LOCALITA FOPPA

COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO PROGETTO PIANO ATTUATIVO IN LOCALITA FOPPA COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO PROGETTO PIANO ATTUATIVO IN LOCALITA FOPPA -B.1) RELAZIONE ILLUSTRATIVA -B.2) MATERIALI-TIPOLOGIE-COLORITURE ESTERNE EDIFICI -B.3) COPIA ATTI DI PROPRIETA

Dettagli

OGGETTO: PIANO PIANO DI RECUPERO PR3D3 IN LOC. CASAMICCIOLA: ADOZIONE IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: PIANO PIANO DI RECUPERO PR3D3 IN LOC. CASAMICCIOLA: ADOZIONE IL CONSIGLIO COMUNALE Enunciato l argomento iscritto al n. dell o.d.g., il Presidente mette in approvazione la seguente proposta di deliberazione: OGGETTO: PIANO PIANO DI RECUPERO PR3D3 IN LOC. CASAMICCIOLA: ADOZIONE IL CONSIGLIO

Dettagli

Provincia di Pesaro e Urbino

Provincia di Pesaro e Urbino Comune di Gradara Provincia di Pesaro e Urbino OGGETTO: VENDITA DI LOTTI EDIFICABILI UBICATI NELL AREA DI PROPRIETÀ COMUNALE DESTINATA DALLO STRUMENTO URBANISTICO VIGENTE AD UN AREA PROGETTO PREVALENTEMENTE

Dettagli

Piano di Governo del Territorio Ai sensi della L.R. n. 12/2005 e s.m.i. PIANO DELLE REGOLE. Città di Tradate Provincia di Varese

Piano di Governo del Territorio Ai sensi della L.R. n. 12/2005 e s.m.i. PIANO DELLE REGOLE. Città di Tradate Provincia di Varese Città di Tradate Provincia di Varese Piano di Governo del Territorio Ai sensi della L.R. n. 12/2005 e s.m.i. PIANO DELLE REGOLE NORME DI ATTUAZIONE Allegato A - SCHEDE DEGLI AMBITI DI TRASFORMAZIONE L

Dettagli

PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA COMPARTO IN STRADA DEL CERQUETO - TERNI.

PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA COMPARTO IN STRADA DEL CERQUETO - TERNI. \\PC\Domus_p2\CIACCOLINI\PA_CERQUETO\P_ATT\DOCUM\RELAZ_URBAN.docx Piano Attuativo COMUNE DI TERNI PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA COMPARTO IN STRADA DEL CERQUETO - TERNI. Proprietà Leonori Mauro

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE. DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE. DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS Ufficio Tecnico Settore Urbanistica DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 21.01.2010 1 DEI PARCHEGGI PRIVATI

Dettagli

Scheda norma. 06. Fattibilità geologica e idraulica. 01. Obiettivi

Scheda norma. 06. Fattibilità geologica e idraulica. 01. Obiettivi ACT 13 Ville Sbertoli. Scheda norma 01. Obiettivi a)tutela e valorizzazione del luogo attraverso il recupero degli edifici di valore storico architettonico e del parco, inseriti in un contesto paesaggistico

Dettagli

../../2013 Tra PREMESSO

../../2013 Tra PREMESSO CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI MONTE SAN PIETRO E LA PROPRIETA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL COMPARTO URBANISTICO AD USO RESIDENZIALE DENOMINATO CUT 11 VIA BEGHELLI, LOCALITA BADIA Il

Dettagli

Sirmione. Criteri di intervento negli ambiti di trasformazione DP 05 DOCUMENTO DI PIANO. Regione Lombardia. 21 dicembre 2009

Sirmione. Criteri di intervento negli ambiti di trasformazione DP 05 DOCUMENTO DI PIANO. Regione Lombardia. 21 dicembre 2009 A11 A11 A17 A14 A16 A12 A14 A15 Criteri di intervento negli ambiti di trasformazione DP 05 21 dicembre 2009 DOCUMENTO DI PIANO Sirmione p.g.t. Piano di Governo del Territorio A15 Provincia di Brescia Regione

Dettagli

COMUNE DI MODENA PIANO DI RECUPERO

COMUNE DI MODENA PIANO DI RECUPERO COMUNE DI MODENA 2005 PIANO DI RECUPERO Piano di Recupero di iniziativa pubblica -VARIANTE -"EX CINEMA ODEON Tav. L Adottato con Del. Di C.C. N.48 del 04-07-2005 NORME URBANISTICHE ED EDILIZIE VARIANTE

Dettagli

Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore)

Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore) Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Novembre 2009 Laurea Specialistica Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore) Tema N.1. Complesso residenziale

Dettagli

Cassa depositi e prestiti. Residenziale Immobiliare 2004 SpA

Cassa depositi e prestiti. Residenziale Immobiliare 2004 SpA Residenziale Immobiliare 2004 SpA Residenziale Immobiliare 2004 S.p.A. Ex Uffici delle Dogane Roma, Via dello Scalo di San Lorenzo, 10 Veicolo societario Residenziale Immobiliare 2004 SpA: (75% CDP Immobiliare

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D Ai sensi art. 65 L.R. 1/2005 s.m.i. Corte Malgiacca COMUNE DI CAPANNORI Provincia di Lucca FRAZIONE DI GRAGNANO LOC. DETTA CORTE MALGIACCA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D INTERVENTO DI

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO LODIGIANO Provincia di Lodi RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI SANTO STEFANO LODIGIANO Provincia di Lodi RELAZIONE TECNICA COMUNE DI SANTO STEFANO LODIGIANO Provincia di Lodi RELAZIONE TECNICA D AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI D URBANIZZAZIONE, VALORI MINIMI E CRITERI PER LA MONETIZZAZIONE DEGLI STANDARD IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

Variante al P.R.G. ed al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata Nel Comune di Rottofreno San Nicolò Denominazione : Viale dei tigli COMPARTO 15

Variante al P.R.G. ed al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata Nel Comune di Rottofreno San Nicolò Denominazione : Viale dei tigli COMPARTO 15 PROVINCIA di PIACENZA COMUNE di ROTTOFRENO- SAN NICOLO Variante al P.R.G. ed al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata Nel Comune di Rottofreno San Nicolò Denominazione : Viale dei tigli COMPARTO

Dettagli

" Osservazioni Alla Terza Variante al Programma Integrato di Intervento relativo a "Quartiere Storico Fiera Milano ed aree adiacenti "

 Osservazioni Alla Terza Variante al Programma Integrato di Intervento relativo a Quartiere Storico Fiera Milano ed aree adiacenti Spett. DIREZIONE CENTRALE SVILUPPO DEL TERRITORIO settore PIANIFICAZIONE URBANISTICA E STRATEGICA via Pirelli 39 20100 Milano e per conoscenza : - al presidente della zona 8 sig. Simone Zambelli - al presidente

Dettagli

COMUNE DI UDINE. OGGETTO: Approvazione P.A.C. di iniziativa privata in via Cotonificio scheda norma C.21. IL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI UDINE. OGGETTO: Approvazione P.A.C. di iniziativa privata in via Cotonificio scheda norma C.21. IL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI UDINE C.C. 28/09/2015 2 OGGETTO: Approvazione P.A.C. di iniziativa privata in via Cotonificio scheda norma C.21. IL CONSIGLIO COMUNALE Visto il vigente Piano Regolatore Generale Comunale approvato

Dettagli

Vecchio Ordinamento 15 giugno 2011 Busta 1

Vecchio Ordinamento 15 giugno 2011 Busta 1 Tema 1 ESAMI DI STATO DI ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO Vecchio Ordinamento 15 giugno 2011 Busta 1 Su un promontorio roccioso a 80 m. sul mare, piano in sommità orientato NS,

Dettagli

STUDIO TECNICO ASSOCIATO BELVEDERESI

STUDIO TECNICO ASSOCIATO BELVEDERESI COMUNE DI ANCONA Provincia di Ancona Regione Marche Piano di Recupero tav. scala: C 5 data: Luglio 2011 agg.: NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE APPROVAZIONE PROPRIETA' : Sig.ra Maria Lodovica Cesaroni, Ancona

Dettagli

Sub ambito di Trasformazione 02 SN1

Sub ambito di Trasformazione 02 SN1 Var. 24 Var. 58 Var.168 D.D. 53 Scheda norma D/1 Ex scalo merci V.le Fratti (Tav. P.R.G.23) Sub ambito di Trasformazione 02 SN1 PARTE I STATO DI FATTO 1. DESCRIZIONI DELLE CONDIZIONI ATTUALI DELL AREA

Dettagli

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 545_Parcheggio Marco Polo Viale Marco Polo DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 545_Parcheggio Marco Polo Viale Marco Polo DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Provincia di Venezia Comune di Chioggia 545_Parcheggio Marco Polo Viale Marco Polo DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Anagrafica COMPLESSO Codice bene Denominazione bene Comune Provincia Indirizzo Quartiere

Dettagli

AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo e aree adiacenti) AREA 2 (parcheggio tra la S.S.16 e la Via Ravenna) AREA 3 (parcheggio di Via Properzio)

AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo e aree adiacenti) AREA 2 (parcheggio tra la S.S.16 e la Via Ravenna) AREA 3 (parcheggio di Via Properzio) 1 AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo e aree adiacenti) AREA 2 (parcheggio tra la S.S.16 e la Via Ravenna) AREA 3 (parcheggio di Via Properzio) - - - - - - - 2 3 AREA 1 (parcheggio di Piazza del Popolo

Dettagli

Documento di Piano. Norme Tecniche di Attuazione. Comune di Ghedi Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio

Documento di Piano. Norme Tecniche di Attuazione. Comune di Ghedi Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio Comune di Ghedi Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Norme Tecniche di Attuazione Approvato con delibera C.C. n.17 del 06 Aprile 2009 Modificato a seguito delle prescrizioni

Dettagli

BONETTI COSTRUZIONI SPA

BONETTI COSTRUZIONI SPA Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 176 30 settembre 2015 Oggetto : Approvazione della Bozza di Convenzione relativa al Permesso di Costruire Convenzionato

Dettagli

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 --------------------------------------

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- Prot. N COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA DEL LOTTO N 1 NELL AMBITO DEL PIANO

Dettagli