Alcune indicazioni per agevolare l accesso e la partecipazione al mercato elettrico del GME (Aggiornato al 01 gennaio 2010)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alcune indicazioni per agevolare l accesso e la partecipazione al mercato elettrico del GME (Aggiornato al 01 gennaio 2010)"

Transcript

1 Alcune indicazioni per agevolare l accesso e la partecipazione al mercato elettrico del GME (Aggiornato al 01 gennaio 2010) 1. Cos è il mercato elettrico Il mercato elettrico nasce per effetto del decreto legislativo 16 marzo 1999, n.79 (d.lgs. n. 79/99), nell ambito del processo di recepimento della direttiva comunitaria sulla creazione di un mercato interno dell energia (96/92/CE). Il mercato elettrico è composta da: un Mercato elettrico a pronti MPE articolato in: Mercato del giorno prima MGP (mercato dell energia) Mercato Infragiornaliero MI (mercato dell energia) Mercato del servizio di dispacciamento MSD, articolato in MSD ex-ante e MB mercato del bilanciamento. un mercato elettrico a termine con obbligo di consegna/ritiro MTE (mercato dell energia) la piattaforma per la consegna fisica dei contratti finanziari conclusi sull IDEX CDE (mercato dell energia) 2. Chi può accedere al mercato elettrico del GME? Se sei in possesso dei requisiti di capacità e di onorabilità indicati nella Disciplina del mercato elettrico (art. 11) e hai interesse ad essere ammesso al mercato elettrico del GME, puoi presentare una domanda di ammissione al mercato, unitamente ad un contratto di adesione, corredati di alcuni documenti (cfr. punto 3). I requisiti di capacità consistono nell essere dotati di adeguata professionalità e competenza

2 nell'utilizzo di sistemi telematici e dei relativi sistemi di sicurezza, oppure nell avere a disposizione dipendenti o ausiliari dotati di tale professionalità e competenza (art. 11, comma 11.1). I requisiti di onorabilità, individuati con riferimento alla persona fisica ovvero al titolare/legale rappresentante della persona giuridica richiedente l ammissione, consistono nell assenza di condanne, per alcuni reati: aggiotaggio, delitti contro l inviolabilità della segretezza delle comunicazioni informatiche o telematiche, ovvero frode informatica (art. 11, comma 11.2 lettera a) Ulteriore requisito di ammissione al mercato è l assenza, in capo al soggetto richiedente, di un precedente provvedimento di esclusione a carattere sanzionatorio ai sensi degli art 113 e 114 della Disciplina (art. 11, comma 11.2 lettera b). Nessuna preclusione è prevista, al contrario, nel caso in cui la precedente esclusione sia stata disposta su richiesta del soggetto stesso ai sensi dell art.20 (art. 11, comma 11.3). 3. Come compilare la domanda di ammissione ed il contratto di adesione? I modelli della domanda di ammissione e del contratto di adesione, disponibili, nel formato Word, sul sito internet del GME - nella sezione I Mercati del GME/Mercato elettrico/come partecipare/modulistica - devono essere compilati nelle parti in bianco riservate all operatore e sottoscritti dalla persona fisica ovvero dal legale rappresentante/soggetto munito dei necessari poteri della persona giuridica richiedente l ammissione.. Oltre alla compilazione dei campi dedicati ai dati dell operatore presenti in epigrafe di entrambi i documenti, non devi dimenticare di: relativamente alla domanda di ammissione, indicare: - per quale dei mercati (elettrico o dei certificati verdi) chiedi l ammissione (barrando l apposita casella od entrambe); - nome, cognome e recapito (sia numero di telefono che indirizzo ) del soggetto cui possiamo fare riferimento per eventuali comunicazioni; - nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo e recapito (sia numero di telefono che indirizzo ) del/i soggetto/i che vuoi deputare ad accedere al sistema informatico del GME per Tuo conto (titolari di smart card, cfr punto 8) relativamente ad ogni singola piattaforma di mercato (MPE/MTE/MCV) oggetto della domanda di ammissione presentata. - il codice identificativo assegnato da Terna, qualora Tu ne sia in possesso (qualora tu voglia partecipare al ME).

3 - il codice identificativo assegnato dal GSE, qualora Tu ne sia in possesso (qualora tu voglia partecipare al MCV). relativamente al contratto di adesione: - deve essere compilato e sottoscritto in due originali; - ogni pagina di entrambi gli originali deve essere da Te siglata; - devi approvare specificamente le clausole ex artt e 1342 del codice civile, apponendo una seconda firma dopo la loro elencazione. RicordaTi di compilare i commi 9.6 e 9.7 del contratto di adesione, relativi ai tuoi indirizzi. Potrai presentare la domanda di ammissione ed il contratto di adesione, debitamente compilati e sottoscritti, unitamente alla documentazione richiesta (cfr. punto 4), mediante consegna brevi manu, mediante corriere, ovvero attraverso invio di raccomandata A.R, presso la sede del GME, in Roma, Viale Maresciallo Pilsudski, 124, Quali sono i documenti da allegare? Se la domanda e il contratto sono sottoscritti da Te, quale persona fisica: e sei un cittadino italiano, dell Unione Europea (UE) o un cittadino extraue residente in Italia: una dichiarazione sostitutiva di certificazione (modello disponibile sul sito internet del GME nella sezione I Mercati dal GME/Mercato elettrico/come partecipare/modulistica), ovvero altra documentazione equivalente, che attesti i requisiti di onorabilità richiesti e cioè di non essere stato destinatario: - in Italia: di provvedimenti di condanna (con sentenza irrevocabile ovvero con sentenza che applica la pena su richiesta delle parti, salvo il caso di estinzione del reato e fatti salvi gli effetti della riabilitazione) alla reclusione per il delitto di aggiotaggio o contro l inviolabilità della segretezza delle comunicazioni informatiche o telematiche ovvero per frode informatica; - all estero: di provvedimenti corrispondenti a quelli che comporterebbero, secondo l ordinamento italiano, la perdita dei medesimi requisiti; oppure sei un cittadino extraue non residente in Italia: la documentazione rilasciata dall Autorità competente del Tuo Stato di appartenenza, ovvero altra documentazione equivalente, che attesti i requisiti di onorabilità. Sulla base di tale documentazione il GME procederà ad una valutazione di equivalenza sostanziale. Se la domanda e il contratto sono sottoscritti da Te, quale legale rappresentante, o altro soggetto munito dei necessari poteri, di una persona giuridica:

4 e sei un cittadino italiano, dell Unione Europea (UE) o un cittadino extraue residente in Italia: una dichiarazione sostitutiva di certificazione (modello disponibile sul sito internet del GME nella sezione Mercato elettrico/come partecipare/modulistica) ovvero altra documentazione equivalente che attesti i requisiti di onorabilità richiesti e cioè di non essere stato destinatario: - in Italia: di provvedimenti di condanna (con sentenza irrevocabile ovvero con sentenza che applica la pena su richiesta delle parti, salvo il caso di estinzione del reato e fatti salvi gli effetti della riabilitazione) alla reclusione per il delitto di aggiotaggio o contro l inviolabilità della segretezza delle comunicazioni informatiche o telematiche ovvero per frode informatica; - all estero: di provvedimenti corrispondenti a quelli che comporterebbero, secondo l ordinamento italiano, la perdita dei medesimi requisiti; oppure sei un cittadino extraue non residente in Italia: la documentazione rilasciata dall Autorità competente del Tuo Stato di appartenenza, ovvero altra documentazione equivalente, che attesti i requisiti di onorabilità. Sulla base di tale documentazione il GME procederà ad una valutazione di equivalenza sostanziale. se sei un cittadino italiano, dell Unione Europea (UE) o un cittadino extraue residente in Italia, una dichiarazione sostitutiva di certificazione ovvero altra documentazione equivalente che attesti i poteri di rappresentanza oppure se sei un cittadino extraue non residente in Italia: una certificazione rilasciato dall Autorità competente del Tuo Stato, ovvero altra documentazione equivalente, che attesti i poteri di rappresentanza. Sulla base di tale documentazione il GME procederà ad una valutazione di equivalenza sostanziale. Nel caso il GME sia altrimenti già in possesso di questi documenti, non dovrai ripresentarli ma soltanto indicare tale circostanza e la data del precedente invio. 5. Quando si assume la qualifica di operatore? Entro 15 giorni dalla ricezione della domanda, il GME, effettuate le opportune verifiche su documentazione e requisiti, Ti comunicherà l ammissione o il rigetto della domanda tramite raccomandata A.R., anticipata via telefax.

5 Il termine dei 15 giorni potrebbe essere sospeso sino all effettuazione degli ulteriori adempimenti che il GME Ti dovesse richiedere per regolarizzare o completare la documentazione da Te presentata. Con il provvedimento di ammissione assumi la qualifica di operatore per il/i mercato/i (mercato elettrico / mercato dei certificati verdi) di cui hai richiesto l ammissione. Come tale, sei inserito nell Elenco degli operatori ammessi al mercato pubblicato sul sito internet del GME nella sezione Mercato elettrico. 6. Cosa non si deve dimenticare? In quanto operatore sei tenuto a comunicare al GME, entro e non oltre i 3 giorni lavorativi successivi al suo verificarsi, ogni variazione circa fatti, stati e qualità tali da comportare la perdita o la modifica dei requisiti per l ammissione al mercato, ovvero tali da modificare i dati e le informazioni inseriti nell Elenco degli operatori ammessi al mercato. 7. L accesso al mercato elettrico del GME è gratuito? No. Entro cinque giorni dalla comunicazione della Tua ammissione al mercato, il GME emette, nei Tuoi confronti, una fattura comprensiva degli importi relativi ad un corrispettivo d accesso e ad un corrispettivo fisso annuo (quest ultimo sarà riferito ai servizi forniti dal GME sul mercato elettrico per il periodo di dodici mesi decorrente dalla data di ammissione al mercato). Nel testo della fattura troverai i termini e gli estremi per effettuare il relativo pagamento. Sul mercato elettrico (MPE/MTE/MSD/CDE) si applica inoltre un corrispettivo variabile sulle negoziazioni/registrazioni effettuate dagli operatori. Per ogni periodo di fatturazione (mese di calendario) il GME provvede ad effettuare ed inviare a ciascun operatore fattura separata dell importo totale derivante dall applicazione dei corrispettivi variabili. La misura dei corrispettivi è definita annualmente dal GME al fine di assicurare il proprio equilibrio economico e finanziario, ed è pubblicata sul sito internet del GME congiuntamente ai parametri per la determinazione della stessa. 8. Come accedere al sistema informatico del mercato elettrico del GME? Una volta ammesso, puoi accedere al sistema informatico del mercato elettrico del GME esclusivamente attraverso la rete internet, collegandoti al sito del GME.

6 Potrai accedere direttamente Tu, oppure potrai indicare nella domanda di ammissione (cfr. punto 3) il nominativo di uno o più soggetti da Te incaricati a presentare le offerte, in nome e per conto Tuo, su ogni singola piattaforma di mercato a cui hai richiesto l ammissione. RICORDA: Qualora Tu voglia modificare,nell ambito degli utenti da Te indicati nella domanda di ammissione, quelli da abilitare per operare sulle singole piattaforme di mercato (MPE / MTE / MCV) dovrai presentare la richiesta di gestione abilitazioni utenti disponibile nella Modulistica pubblicata sul sito internet del GME. Potrai utilizzare il medesimo modello anche per disabilitare gli utenti precedentemente indicati. Nel caso in cui volessi abilitare nuovi utenti rispetto a quelli già indicati nella domanda di ammissione, con la possibilità, peraltro, di differenziare le nuove abilitazioni per ognuna delle singole piattaforme di mercato,,allora dovrai presentare la richiesta di abilitazioni utenti, disponibile nella Modulistica pubblicata sul sito internet del GME. Al fine di garantire il riconoscimento degli operatori e l autenticità delle transazioni, l accesso è nominativo ed è soggetto a procedura di autenticazione della firma elettronica, che avviene mediante certificato digitale (smart card personale rilasciata da una società abilitata al rilascio di certificati digitali secondo lo standard CNIPA e compatibile con il sistema informatico del mercato elettrico). 9. Quali garanzie si devono presentare per partecipare al mercato elettrico del GME? Ai fini della presentazione di offerte congrue su tutti i mercati dell energia gli operatori possono presentare garanzie finanziarie nella forma di fideiussione a prima richiesta ovvero di deposito infruttifero in contanti. Per le garanzie finanziarie presentate nella forma di fideiussioni a prima richiesta, le stessedevono soddisfare i requisiti indicati nella Disciplina (art. 79 della Disciplina) ed essere conformi al modello allegato alla Disciplina (Allegato 3). In particolare: L operatore che intende partecipare solo al MPE, può presentare, in via alternativa o cumulativa, le garanzie fideiussorie conformi all Allegato 3 ovvero all Allegato 5 alla Disciplina; L operatore che intende partecipare congiuntamente all MPE ed alla PCE - nel caso di

7 operatore del mercato elettrico attivo anche sulla PCE - può presentare in via alternativa o cumulativa le garanzie fideiussorie conformi all Allegato 3 ovvero all Allegato 7 alla Disciplina; L operatore che intende partecipare solo al MTE/CDE, può presentare unicamente la garanzia fideiussoria conforme all Allegato 3 alla Disciplina. (Con particolare riferimento all operatività per la copertura delle partite economiche debitorie derivanti dall esercizio dell opzione di consegna fisica sulla piattaforma CDE, la stessa è garantita dalla quota parte delle garanzie complessivamente destinate dall operatore per la partecipazione al MTE). Tali garanzie, inoltre, possono essere aggiornate in ogni momento (art. 80 della Disciplina) presentando una lettera di aggiornamento conforme al corrispondente modello allegato alla Disciplina. Per le garanzie finanziarie presentate nella forma di deposito infruttifero in contanti sul c/c bancario tenuto dal GME presso l istituto affidatario del servizio di tesoreria (art. 78 della Disciplina), gli operatori possono in ogni momento modificare in aumento o diminuzione l ammontare garantito. Il GME predispone la modifica in aumento dell ammontare garantito a valere dal secondo giorno lavorativo successivo a quello in cui tale versamento dell operatore risulta accreditato sul proprio c/c bancario attivo presso l istituto affidatario del servizio di tesoreria. Gli operatori possono inoltre richiedere la restituzione, anche parziale, della somma precedentemente depositata, qualora tale operazione non determini una posizione di esposizione dell operatore non interamente coperta dal restante ammontare complessivo delle garanzie (ammontare della fideiussione + deposito in contanti) dallo stesso presentate. Le modalità per ripartire l importo totale delle garanzie finanziarie complessivamente presentate sui singoli mercati (MGP / MI / MTE / PCE) sono definite nelle DTF. In caso di mancata indicazione relativa alla ripartizione delle garanzie finanziarie da parte degli operatori, il GME riferirà tutto l ammontare delle garanzie presentate all operatività su MPE nel rispetto delle disposizioni previste al Titolo V della Disciplina del mercato elettrico. Per la partecipazione al MSD non devono essere presentate garanzie al GME, poiché su tale mercato il ruolo di controparte è svolto da Terna. 10. A chi devono essere presentate le fideiussioni?

8 Le fideiussioni ovvero gli eventuali aggiornamenti, dovranno essere presentate/i ovvero spedite/i a mezzo Raccomandata A.R. dall operatore al Banca Popolare di Sondrio Società Cooperativa per Azioni Viale Cesare Pavese, Roma c.a.: Ufficio Crediti, che apporrà un timbro datario con l ora di ricezione che assumerà valore di data presentazione. 11. Chi può presentare offerte sul MGP? Gli operatori possono riferire offerte di vendita solo ai punti di offerta in immissione o misti e offerte di acquisto solo ai punti di offerta in prelievo o misti, nella loro titolarità. 12. Chi può presentare offerte sul MI? Gli operatori possono riferire offerte di vendita e di acquisto sia a punti di offerta in immissione sia a punti di offerta in prelievo che a punti di offerta misti nella loro titolarità. 13. Chi può presentare offerte sul MSD? Sul MSD possono presentare offerte gli utenti del dispacciamento, per punti di offerta abilitati al servizio di dispacciamento dei quali sono titolari. 14. Chi può presentare offerte sul MTE? Tutti gli operatori ammessi al mercato elettrico e che hanno titolo a registrare transazioni sui conti energia della PCE nella propria disponibilità. 15. Chi può richiedere l esecuzione dei contratti finanziari derivati sulla CDE? Sulla CDE sono automaticamente ammessi tutti gli operatori del mercato elettrico; tuttavia possono richiedere l effettiva consegna fisica dei contratti finanziari derivati conclusi sull IDEX solo gli operatori che dispongano di un conto energia sulla PCE. 16. Cosa fare per essere abilitato a presentare offerte su MPE riferite ad un punto di offerta del quale si è utente del dispacciamento? Ogni operatore ammesso al mercato elettrico è abilitato a presentare offerte riferite ai punti di offerta dei quali è utente del dispacciamento.

9 17. Cosa fare per essere abilitato a presentare offerte su MPE riferite ad un punto di offerta del quale non si è utente del dispacciamento? Un operatore che intende presentare offerte riferite ad un punto di offerta del quale non è utente del dispacciamento può presentare una dichiarazione ai sensi dell art.17, comma 17.3 della Disciplina, resa dall utente del dispacciamento del punto di offerta, attestante che l operatore ha titolo a presentare offerte relativamente a detto punto di offerta ovvero una dichiarazione rilasciata ai sensi dell art. 17, comma 17.4 resa da un operatore che sia stato a sua volta delegato ed autorizzato dal relativo utente del dispacciamento. In tal caso la dichiarazione presentata deve essere corredata dalla copia della prima delega originaria. Tale dichiarazione riporta, almeno, l indicazione di: a) codice di identificazione del punto di offerta oggetto della richiesta; b) data a partire dalla quale l operatore richiedente ha titolo a presentare offerte relative a tale punto di offerta; c) data fino alla quale l operatore richiedente ha titolo a presentare offerte relative a tale punto di offerta. In qualsiasi momento tale dichiarazione può essere modificata oppure revocata. 18. Cos altro è necessario ai fini della presentazione di offerte sul mercato elettrico? Comunicare al GME le Tue (ovvero della persona giuridica che rappresenti) coordinate bancarie; Presentare al GME una dichiarazione attestante il regime IVA applicabile. 19. Quali sono gli orari di apertura e chiusura delle sedute di mercato? Gli orari di apertura e chiusura delle sessioni di mercato sono definiti dal GME e indicati nelle DTF pubblicate sul sito del GME stesso. 20. Quali sono le modalità per inviare un offerta su MPE? Per l invio di un offerta sui mercati MGP/MI l operatore può: compilare l apposito modulo (WEB form) disponibile sul sistema informatico del MPE, selezionabile dal menù Invio Offerte sotto la voce Mercati, che permette l inserimento delle offerte solo per singole unità, per singoli mercati e per singole sessioni;

10 oppure sottomettere (Upload) un file, nel formato XML, analogo a quello riportato nel documento XML implementation guide for market partecipant, pubblicato sul sito internet del GME nella sezione GME-info societarie/ Biblioteca/Software. Con riferimento alla presentazione delle offerte per il mercato dei servizi di dispacciamento (MSD), l operatore può procedere unicamente sottomettendo (Upload) un file, nel formato XML, analogo a quello riportato nel documento XML implementation guide for market partecipant, pubblicato sul sito internet del GME nella sezione GME-info societarie/ Biblioteca/Software. 21. Come è comunicato l esito del controllo di validità di un offerta su MPE? Il GME, attraverso Il sistema informatico del mercato elettrico, dopo aver ricevuto un offerta, comunica all operatore, mettendo a disposizione dello stesso nell apposita sezione download un file chiamato Functional Acknowledgment, l esito della verifica di validità dell offerta. Nel caso in cui l offerta non superi con esito positivo tale controllo, nella comunicazione all operatore è indicato il motivo di invalidità dell offerta stessa. 22. Come è comunicato l esito del controllo di congruità e l eventuale accettazione di un offerta su MPE? Il GME, attraverso il sistema informatico del MPE, al termine della sessione di mercato, comunica all operatore, mettendo a disposizione dello stesso nell apposita sezione download un file chiamato Bid Notification, l esito dell offerta. Se l offerta è stata accettata, nella comunicazione sono indicati sia la quantità accettata che il relativo prezzo di valorizzazione. Se l offerta non è stata accettata nella comunicazione viene specificato se la non accettazione è dovuta ad incongruità dell offerta (art.29 della Disciplina) o al fatto che il prezzo in essa specificato è maggiore (per le offerte di vendita) o minore (per le offerte di acquisto) rispetto a quello determinato dall algoritmo di mercato. 23. Come è comunicato il programma per ogni punto di offerta in esito al MGP e MI?

11 Il GME, attraverso il sistema informatico del mercato elettrico, al termine della sessione di mercato, comunica all operatore, mettendo a disposizione dello stesso nell apposita sezione download un file chiamato Unit Schedule, il programma di immissione o prelievo di ogni punto di offerta. All operatore che non sia utente del dispacciamento viene comunicato, per ciascun punto di offerta nella sua disponibilità, il programma derivante dall accettazione delle offerte presentate dall operatore stesso. All operatore che sia anche utente del dispacciamento di un punto di offerta viene comunicato il programma cumulato ottenuto combinando gli eventuali programmi derivanti dall esecuzione dei contratti di compravendita conclusi al di fuori del sistema delle offerte (i c.d. contratti bilaterali fisici) con i programmi determinati dall accettazione delle offerte presentate su quello stesso punto di offerta da tutti gli Operatori abilitati a presentare offerte ad esso riferite. 24. Quali sono le modalità per inviare un offerta su MTE? Per l invio di un offerta l operatore deve compilare l apposito modulo (WEB form) disponibile sul sistema informatico del MTE, selezionabile dal menù Invio Offerte sotto la voce Mercati, che permette l inserimento delle offerte per singoli prodotti. 25. Quali sono le modalità per l esercizio dell opzione di consegna fisica dei contratti finanziari derivati conclusi sull IDEX? La richiesta di esercizio dell opzione di consegna fisica per i contratti finanziari derivati mensili viene esercitata dall operatore unicamente sul sistema informatico di BIt/CC&G, secondo le modalità e i termini definiti nei rispettivi Regolamenti. La stessa viene notificata automaticamente al GME, via CC&G. Al momento della ricezione della richiesta, il GME verifica, ai fini dell accettazione della medesima, che: l operatore richiedente disponga di necessarie ed adeguate garanzie finanziarie: - con riferimento agli operatori richiedenti una consegna fisica in acquisto, viene verificato che la capienza delle garanzie finanziarie destinate dall operatore al MTE/CDE sia almeno uguale al controvalore dell energia consegnata; - con riferimento agli operatori richiedenti una consegna fisica in vendita, qualora tale consegna venga registrata su un conto PCE in immissione, viene verificato che la capienza delle garanzie finanziarie destinate dall operatore alla PCE sia sufficiente a coprire i potenziali oneri per CCT derivanti da tale consegna e che l utente del dispacciamento del conto PCE su cui avviene tale registrazione abbia le sufficienti garanzie finanziarie nei confronti di Terna;

12 l operatore richiedente la consegna fisica in vendita disponga sulla PCE dei necessari margini fisici (disponibilità di energia) funzionali al superamento delle verifiche tecniche ivi applicate per la registrazione delle relative posizioni. la singola richiesta inoltrata soddisfi il controllo previsto dall articolo 70quinquies, comma 4, della Disciplina del mercato elettrico. Il GME si riserva infatti la facoltà di limitare l accettazione delle richieste di esercizio qualora le medesime non risultino compatibili con le risorse finanziarie destinate dal GME a tale scopo. A tal fine il GME definisce mensilmente, secondo le modalità stabilite nelle DTF, un limite massimo al saldo netto delle richieste di consegna in acquisto e in vendita che possono essere registrate. A seguito dell esito positivo (ovvero negativo) delle verifiche sopra indicate, il GME comunica a CC&G l accettazione (ovvero il rifiuto) delle richiesta di consegna. In tal di accettazione della richiesta di consegna, l operatore richiedente concluderà automaticamente sulla piattaforma CDE una transazione di acquisto/vendita, avente come controparte il GME, per la quantità di energia oggetto della sua richiesta di consegna. Contestualmente il GME provvederà a registrare le medesime transazioni di acquisto/vendita sui conti energia PCE nella disponibilità dell operatore esercitante. Per ulteriori informazioni o chiarimenti non esitare a contattarci attraverso la casella diposta elettronica

Guida per l accesso e la partecipazione al mercato dei titoli di efficienza energetica del GME

Guida per l accesso e la partecipazione al mercato dei titoli di efficienza energetica del GME Guida per l accesso e la partecipazione al mercato dei titoli di efficienza energetica del GME (aggiornata al 30 settembre 2015) 1 1. Come scambiare i titoli di efficienza energetica del GME? Per l acquisto

Dettagli

Guida per l accesso e la partecipazione al mercato dei titoli di efficienza energetica del GME

Guida per l accesso e la partecipazione al mercato dei titoli di efficienza energetica del GME Guida per l accesso e la partecipazione al mercato dei titoli di efficienza energetica del GME (aggiornata al 23 dicembre 2014) 1 1. Come scambiare i titoli di efficienza energetica del GME? Per l acquisto

Dettagli

CONSEGNA FISICA. Milano, 24 Novembre 2009

CONSEGNA FISICA. Milano, 24 Novembre 2009 CONSEGNA FISICA DA IDEX A IPEX Milano, 24 Novembre 2009 L introduzione della consegna fisica L esercizio dell opzione di consegna su Idex è stato inserito nel Testo integrato della Disciplina del Mercato

Dettagli

LA PIATTAFORMA DEI CONTI ENERGIA A TERMINE: Sistema di garanzia e Regolazione dei pagamenti

LA PIATTAFORMA DEI CONTI ENERGIA A TERMINE: Sistema di garanzia e Regolazione dei pagamenti LA PIATTAFORMA DEI CONTI ENERGIA A TERMINE: Sistema di garanzia e Regolazione dei pagamenti Roma, 26 luglio 2006 Direzione Mercati 2 Indice Sistema di Garanzie Controlli di congruità finanziaria verso

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009 Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. (di seguito: GSE)

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 4 ARTICOLO 1 OGGETTO E ALLEGATI... 4 ARTICOLO 2 DEFINIZIONI... 4 ARTICOLO 3 PRINCIPI GENERALI E MODIFICHE DEL

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 4 ARTICOLO 1 OGGETTO E ALLEGATI... 4 ARTICOLO 2 DEFINIZIONI... 4 ARTICOLO 3 PRINCIPI GENERALI E MODIFICHE DEL REGOLAMENTO DELLA PIATTAFORMA DEI CONTI ENERGIA A TERMINE DI CUI ALL ARTICOLO 17 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA 111/06 DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 Rev. 3 P-GO

Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 Rev. 3 P-GO Pagina 1 di 6 Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 (ai sensi dell articolo 4 del Regolamento di funzionamento del mercato organizzato e della piattaforma di registrazione degli scambi bilaterali

Dettagli

Dalla Piattaforma dei Bilaterali alla Piattaforma dei Conti Energia: cosa cambia per gli operatori. Roma 20-22 marzo 2007

Dalla Piattaforma dei Bilaterali alla Piattaforma dei Conti Energia: cosa cambia per gli operatori. Roma 20-22 marzo 2007 Dalla Piattaforma dei Bilaterali alla Piattaforma dei Conti Energia: cosa cambia per gli operatori Roma 20-22 marzo 2007 2 Agenda L operatività sulla Piattaforma dei bilaterali L operatività sulla Piattaforma

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO

LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO Roma, 6 Ottobre 2009 Fabrizio Carboni Direzione Mercati 2 Agenda La riforma del mercato elettrico Il mercato infragiornaliero Il nuovo MTE Adempimenti La fase di test -

Dettagli

Allegato 3. Modello di fideiussione. Mercato elettrico

Allegato 3. Modello di fideiussione. Mercato elettrico Allegato 3 Modello di fideiussione Mercato elettrico Modello di fideiussione bancaria, di cui all articolo 79, comma 79.1, della Disciplina del mercato elettrico.., lì. Spett. le Gestore dei Mercati Energetici

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 01 rev. 02 MTEE

Disposizione tecnica di funzionamento n. 01 rev. 02 MTEE Pagina 1 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell Articolo 4 delle regole di funzionamento del mercato dei titoli di efficienza energetica) Titolo Modalità di accesso al sistema informatico

Dettagli

DISCIPLINA DEL MERCATO DEL GAS NATURALE

DISCIPLINA DEL MERCATO DEL GAS NATURALE DISCIPLINA DEL MERCATO DEL GAS NATURALE Approvata con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 6 marzo 2013, come successivamente modificata e integrata. INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI...

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 03 Rev1 P-GO

Disposizione tecnica di funzionamento n. 03 Rev1 P-GO Pagina 1 di 11 Disposizione tecnica di funzionamento n. 03 Rev1 (ai sensi dell articolo 4 del Regolamento di funzionamento del mercato organizzato e della piattaforma di registrazione degli scambi bilaterali

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

PREMESSA 1. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE

PREMESSA 1. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ASTE DI IMPORTAZIONE VIRTUALE PER L ANNO 2012 DI CUI ALLA DELIBERA DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS ARG/ELT 179/09 COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATA PREMESSA

Dettagli

Allegato 7. Modello di fideiussione integrata. Mercato elettrico a pronti e Piattaforma dei Conti Energia

Allegato 7. Modello di fideiussione integrata. Mercato elettrico a pronti e Piattaforma dei Conti Energia Allegato 7 Modello di fideiussione integrata Mercato elettrico a pronti e Piattaforma dei Conti Energia Modello di fideiussione bancaria, di cui all articolo 79, comma 79.1, della Disciplina del mercato

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 04 rev.5 MTEE

Disposizione tecnica di funzionamento n. 04 rev.5 MTEE Pagina 1 di 16 Disposizione tecnica di funzionamento n. 04 rev.5 MTEE (ai sensi dell articolo 4 delle regole di funzionamento del mercato dei titoli di efficienza energetica) Titolo Fatturazione delle

Dettagli

Il calcolo della capienza della garanzia finanziaria

Il calcolo della capienza della garanzia finanziaria Il calcolo della capienza della garanzia finanziaria Roma, 6 aprile 2006 2 Introduzione: la garanzia finanziaria (Articolo 70 del Testo integrato) - 2 - 3 La garanzia finanziaria (Articolo 70 del Testo

Dettagli

Modalità di accesso al sistema informatico e di immissione delle proposte di negoziazione

Modalità di accesso al sistema informatico e di immissione delle proposte di negoziazione Pagina 1 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell Articolo 4 delle regole di funzionamento del mercato dei titoli di efficienza energetica) Titolo Modalità di accesso al sistema informatico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Approvato dall Autorità per l energia elettrica e il gas, con deliberazione 14 febbraio

Dettagli

ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013

ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013 ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013 La presente Procedura disciplina i criteri e le modalità

Dettagli

La Piattaforma Dati Esterna (PDE) Adempimenti degli articoli 8.4-8.6 della delibera 115/08

La Piattaforma Dati Esterna (PDE) Adempimenti degli articoli 8.4-8.6 della delibera 115/08 La Piattaforma Dati Esterna (PDE) Adempimenti degli articoli 8.4-8.6 della delibera 115/08 dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Monitoraggio del mercato Milano, 30 Giugno 2009 2 Indice Gli adempimenti regolatori

Dettagli

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1 Documento di consultazione 02/2015 PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Documento di consultazione 02/2015 1 1. Introduzione Il meccanismo dei titoli di efficienza

Dettagli

Allegato 5. Modello di fideiussione. Mercato elettrico a pronti

Allegato 5. Modello di fideiussione. Mercato elettrico a pronti Allegato 5 Modello di fideiussione Mercato elettrico a pronti Modello di fideiussione bancaria, di cui all articolo 79, comma 79.1, della Disciplina del mercato elettrico.., lì. Spett. le Gestore dei Mercati

Dettagli

P-COFER: tempistiche e modalità di fatturazione e pagamenti. Marco Temerario Unità Amministrazione, Finanza e Controllo. Roma, 22 maggio 2012

P-COFER: tempistiche e modalità di fatturazione e pagamenti. Marco Temerario Unità Amministrazione, Finanza e Controllo. Roma, 22 maggio 2012 P-COFER: tempistiche e modalità di fatturazione e pagamenti Marco Temerario Roma, 22 maggio 2012 Sintesi dei contenuti Deposito a garanzia degli acquisti Corrispettivi Fatturazione: sessioni di mercato

Dettagli

Andamento del mercato dal 1 gennaio 2005 ad oggi: - risultati - problematiche emerse - modifiche urgenti

Andamento del mercato dal 1 gennaio 2005 ad oggi: - risultati - problematiche emerse - modifiche urgenti Andamento del mercato dal 1 gennaio 2005 ad oggi: - risultati - problematiche emerse - modifiche urgenti Roma, 24 febbraio 2005 2 Il mercato dal 1 gennaio ad oggi: risultati - 2 - 3 MGP dal 1 gennaio ad

Dettagli

Regolamento del sistema di garanzie di cui all articolo 49 dell allegato A alla delibera 111/06 dell Autorità per l energia elettrica ed il gas

Regolamento del sistema di garanzie di cui all articolo 49 dell allegato A alla delibera 111/06 dell Autorità per l energia elettrica ed il gas Regolamento del sistema di garanzie di cui all articolo 49 dell allegato A alla delibera 111/06 dell Autorità per l energia elettrica ed il gas 1 Articolo 1. Oggetto e definizioni...3 Articolo 2. Garanzia

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 10 MGAS

Disposizione tecnica di funzionamento n. 10 MGAS Pagina 1 di 16 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell articolo 4 della Disciplina del mercato del gas naturale, approvato con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 6 marzo 2013,

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA DISCIPLINA DEL MERCATO ELETTRICO

TESTO INTEGRATO DELLA DISCIPLINA DEL MERCATO ELETTRICO TESTO INTEGRATO DELLA DISCIPLINA DEL MERCATO ELETTRICO approvato con D.M. del 19 dicembre 2003 come successivamente modificato e integrato 3 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto e allegati

Dettagli

Impatto della delibera AEEG 111/06 sulle Regole di dispacciamento

Impatto della delibera AEEG 111/06 sulle Regole di dispacciamento Impatto della delibera AEEG 111/06 sulle Regole di dispacciamento Luigi de Francisci Direzione Affari Regolatori Roma 26 luglio 2006 Nuove regole per il dispacciamento: principali adempimenti per Terna

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PIATTAFORMA PER IL BILANCIAMENTO DEL GAS (PB-GAS)

REGOLAMENTO DELLA PIATTAFORMA PER IL BILANCIAMENTO DEL GAS (PB-GAS) REGOLAMENTO DELLA PIATTAFORMA PER IL BILANCIAMENTO DEL GAS (PB-GAS) Approvato dall Autorità per l energia elettrica e il gas con Deliberazione ARG/gas 145/11 del 28 ottobre 2011, come successivamente modificato

Dettagli

Allegato C Domanda congiunta di finanziamento del percorso di rientro. da svolgersi presso ORGANISMI DI RICERCA

Allegato C Domanda congiunta di finanziamento del percorso di rientro. da svolgersi presso ORGANISMI DI RICERCA Allegato C Domanda congiunta di finanziamento del percorso di rientro da svolgersi presso ORGANISMI DI RICERCA Programma Master and Back Percorsi di Rientro 2013 SEZIONE A All Agenzia regionale per il

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO ORGANIZZATO E DELLA PIATTAFORMA DI REGISTRAZIONE DEGLI SCAMBI BILATERALI DELLE GARANZIE DI ORIGINE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO ORGANIZZATO E DELLA PIATTAFORMA DI REGISTRAZIONE DEGLI SCAMBI BILATERALI DELLE GARANZIE DI ORIGINE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO ORGANIZZATO E DELLA PIATTAFORMA DI REGISTRAZIONE DEGLI SCAMBI BILATERALI DELLE GARANZIE DI ORIGINE Positivamente verificato dalla Direzione Mercati dell Autorità

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEL BLOCCO/SBLOCCO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (TEE)

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEL BLOCCO/SBLOCCO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (TEE) PROCEDURA PER LA GESTIONE DEL BLOCCO/SBLOCCO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (TEE) INDICE 1. PARTE GENERALE... 3 1.1 Riferimenti normativi e di organizzazione... 3 1.2 Oggetto e finalità... 3 1.3 Definizioni

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione Promozione dell efficienza energetica e della produzione di energie rinnovabili (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione

Dettagli

REGOLE DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

REGOLE DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA REGOLE DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (d intesa con l Autorità per l energia elettrica e il gas, ai sensi dell'articolo 10, comma 3, del decreto del Ministro delle attività

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA NAUTICA (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione INDICE PREMESSA...

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE... 2

INDICE INTRODUZIONE... 2 GUIDA ALLA PIATTAFORMA DEI CONTI ENERGIA (PCE) (Documento aggiornato al 1 novembre 2009) INDICE INDICE... 1 INTRODUZIONE... 2 1. MODALITA E REQUISITI DI AMMISSIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA INFORMATICO...

Dettagli

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME Incontro tecnico con gli operatori Roma, 13 febbraio 2006 Milano, 16 febbraio 2006 2 INDICE Le Regole del Mercato dei TEE Iscrizione al

Dettagli

Luogo e data PREMESSO CHE

Luogo e data PREMESSO CHE FIDEIUSSIONE A GARANZIA DEGLI OBBLIGHI DI CUI ALL ART. 4 DELLA LEGGE 28 GIUGNO 2012, N. 92 Spett.le Istituto Nazionale della Previdenza Sociale INPS.. Luogo e data PREMESSO CHE a) L art. 4, comma 1, della

Dettagli

MODALITA PER LA RICHIESTA DI ANTICIPAZIONI

MODALITA PER LA RICHIESTA DI ANTICIPAZIONI MODALITA PER LA RICHIESTA DI ANTICIPAZIONI L iscritto può conseguire anticipazioni sulla posizione individuale maturata, che il Fondo provvederà ad erogare ai sensi della normativa vigente e a quanto di

Dettagli

TESTO COORDINATO. Indice

TESTO COORDINATO. Indice TESTO COORDINATO DIRETTIVE TECNICHE PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI FORMATORI CHE GESTISCONO I CORSI DI FORMAZIONE PER LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno P O R F E S R L A Z I O 2 0 0 7-2013 A V V I S O P U B B L I C O I N S I E M E X V I N C E R E Guida alla compilazione dell Atto d Impegno (Art. 15, co. 1 dell Avviso Pubblico Insieme per Vincere approvato

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

TITOLO II REGOLAZIONE DEI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO E DI TRASPORTO NEI CASI DI MOROSITA DEI CLIENTI FINALI DISALIMENTABILI...

TITOLO II REGOLAZIONE DEI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO E DI TRASPORTO NEI CASI DI MOROSITA DEI CLIENTI FINALI DISALIMENTABILI... REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO E DEL SERVIZIO DI TRASPORTO (TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE E MISURA) DELL ENERGIA ELETTRICA NEI CASI DI MOROSITÀ DEI CLIENTI FINALI O DI INADEMPIMENTO DA PARTE

Dettagli

Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41

Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41 REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41 www.granterre.it Art. 1 Il presente Regolamento

Dettagli

tempistiche e modalità di fatturazione e pagamenti Marco Temerario Roma, 14 Ottobre 2011

tempistiche e modalità di fatturazione e pagamenti Marco Temerario Roma, 14 Ottobre 2011 Il Mercato COFER: tempistiche e modalità di fatturazione e pagamenti Marco Temerario Roma, 14 Ottobre 2011 Sintesi dei contenuti Fatturazione: sessioni di mercato e corrispettivi La regolazione dei pagamenti

Dettagli

REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA DI ENERGIA ELETTRICA ED ESECUZIONE DI TALI CONTRATTI NELL AMBITO DEL SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO

REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA DI ENERGIA ELETTRICA ED ESECUZIONE DI TALI CONTRATTI NELL AMBITO DEL SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA DI ENERGIA ELETTRICA ED ESECUZIONE DI TALI CONTRATTI NELL AMBITO DEL SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO Autorità per l energia elettrica e il gas DIREZIONE ENERGIA

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 3 rev3 PB-GAS

Disposizione tecnica di funzionamento n. 3 rev3 PB-GAS Pagina 1 di 5 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell articolo 4 del Regolamento della Piattaforma per il bilanciamento del gas approvato dall Autorità per l energia elettrica e il gas con

Dettagli

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008 CIRCOLARE N. 58/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma 17 ottobre 2008 Oggetto: Trasferimento di quote di S.r.l. Art. 36 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA CERAMICA IDENTITA, INNOVAZIONE, AMBIENTE (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo

Dettagli

Situazione attuale e prospettive future del mercato dei Certificati Verdi

Situazione attuale e prospettive future del mercato dei Certificati Verdi Situazione attuale e prospettive future del mercato dei Certificati Verdi Stefano Alaimo TIS Innovation Park Centro per le energie rinnovabili Bolzano, 13 giugno 2008 2 Mercato dei certificati verdi 1.

Dettagli

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare)

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) SOMMARIO 1 Generalità... 2 2 Requisiti per l accesso... 2 3 Modalità di applicazione... 2

Dettagli

MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012

MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012 MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012 ELENCO DEGLI ENTI DEL VOLONTARIATO [ART. 1, COMMA1, LETTERA A)] ED ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE [ART. 1, COMMA 1, LETTERA

Dettagli

Copia per l Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni

Copia per l Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni SCHEDA DI ADESIONE Copia per l Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni SCHEDA N. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA TOTALITARIA ai sensi degli articoli 102, 106,

Dettagli

REGIONE TOSCANA Regolamento FONDO SPECIALE RISCHI PER LA PRESTAZIONE DI GARANZIE PER LAVORATORI NON IN POSSESSO DI CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO

REGIONE TOSCANA Regolamento FONDO SPECIALE RISCHI PER LA PRESTAZIONE DI GARANZIE PER LAVORATORI NON IN POSSESSO DI CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO ALLEGATO A REGIONE TOSCANA Regolamento FONDO SPECIALE RISCHI PER LA PRESTAZIONE DI GARANZIE PER LAVORATORI NON IN POSSESSO DI CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO Art. 1 (Definizioni) 1. Nel presente regolamento

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni

Cassa depositi e prestiti società per azioni Roma, 5 maggio 2006 Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1265 Oggetto: Conversione, ai sensi dell articolo 41, comma 2, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, dei prestiti concessi

Dettagli

lì (luogo) (data) (il richiedente) (timbro e firma del soggetto incaricato del collocamento)

lì (luogo) (data) (il richiedente) (timbro e firma del soggetto incaricato del collocamento) SCHEDA DI ADESIONE N. OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO Banca IMI Tasso Fisso 3,32% p.a. 2009/2012 (le Obbligazioni ) - Codice ISIN: IT0004456031 EMESSE A VALERE SUL PROGRAMMA

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. n. 2012/95598 Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Procedura selettiva, ai sensi degli artt. 9 e 11 della Legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione a tempo indeterminato

Dettagli

Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE

Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE di cui all articolo 6, comma 1, lettera b) - deliberazione ARG/elt 104/11 1 Indice Premessa... 3 Definizioni

Dettagli

Archivio documenti CDP S.p. A.: CIR125920050606.doc. Provvedimento pubblicato in G.U. n. 138 Parte Seconda del 16 giugno 2005 1 / 5

Archivio documenti CDP S.p. A.: CIR125920050606.doc. Provvedimento pubblicato in G.U. n. 138 Parte Seconda del 16 giugno 2005 1 / 5 Circolare CDP S.p.A. 6 giugno 2005, n. 1259 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP) da parte delle università, relative

Dettagli

Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST DM 23 settembre 2011 e successive modifiche e integrazioni DM 21 dicembre 2012, artt.

Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST DM 23 settembre 2011 e successive modifiche e integrazioni DM 21 dicembre 2012, artt. Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST DM 23 settembre 2011 e successive modifiche e integrazioni DM 21 dicembre 2012, artt. 12 e 13 CIRCOLARE n. 7/2013 approvata con delibera del 2 dicembre

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE FINCANTIERI S.P.A. (L "OFFERTA")

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE FINCANTIERI S.P.A. (L OFFERTA) Modulo B (Scheda riservata ai Dipendenti Fincantieri Residenti in Italia) Scheda N. OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE FINCANTIERI S.P.A. (L "OFFERTA") Il/la sottoscritto/a

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE ACQUE POTABILI S.p.A.

OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE ACQUE POTABILI S.p.A. Modulo B (Scheda riservata agli Azionisti dell Emittente) OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE ACQUE POTABILI S.p.A. Il/La sottoscritto/a Codice Fiscale/P.IVA _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

ISIN: IT0004532195 EMESSE A VALERE SUL PROGRAMMA DI SOLLECITAZIONE E QUOTAZIONE BANCA IMI OBBLIGAZIONI CON OPZIONE CALL EUROPEA O ASIATICA

ISIN: IT0004532195 EMESSE A VALERE SUL PROGRAMMA DI SOLLECITAZIONE E QUOTAZIONE BANCA IMI OBBLIGAZIONI CON OPZIONE CALL EUROPEA O ASIATICA SCHEDA DI ADESIONE N. OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO Banca IMI Call Spread 2009-2016 serie Banca Mediolanum Codice ISIN: IT0004532195 EMESSE A VALERE SUL PROGRAMMA DI

Dettagli

Ragione Sociale: Nome e Cognome (referente): Partita Iva: Indirizzo sede legale: Città: Provincia: Cap: Telefono: Email: (registrazione):

Ragione Sociale: Nome e Cognome (referente): Partita Iva: Indirizzo sede legale: Città: Provincia: Cap: Telefono: Email: (registrazione): ID AZIENDA # Da Rispedire tramite mail / FAX: commerciale@preventivami.it Fax +39 080.9692345 oppure raccomandata A/R: Spett.le Preventivami.it GIDA Srl Via Fratelli Philips, 9 70132 Bari DATI DELL'AZIENDA:

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l articolo 87, quinto

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA.

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. Allegato alla Delibera di Consiglio

Dettagli

Incontro informativo. Il mercato delle quote di emissione del GME

Incontro informativo. Il mercato delle quote di emissione del GME ISO 9001 : 2000 Certificato n. 97039 Settore Territorio Area Ambiente e Sicurezza Incontro informativo Il mercato delle quote di emissione del GME Stefano Alaimo Milano, 16 marzo 2007 Il mercato delle

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

Se sei in possesso dei requisiti di capacità e di onorabilità indicati nella Disciplina del mercato

Se sei in possesso dei requisiti di capacità e di onorabilità indicati nella Disciplina del mercato Alcune indicazioni per agevolare l accesso e la partecipazione al mercato elettrico del GME (Aggiornato a 1 dicembre 2016) 1. Cos è il mercato elettrico Il mercato elettrico nasce per effetto del decreto

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 1.0 del 31 maggio 2013 Sommario PREMESSA... 4 LA PROCEDURA

Dettagli

REPLY S.p.A. Sede legale in Torino, Corso Francia n. 110. Capitale Sociale versato di 4.863.485,64. Registro delle Imprese di Torino n.

REPLY S.p.A. Sede legale in Torino, Corso Francia n. 110. Capitale Sociale versato di 4.863.485,64. Registro delle Imprese di Torino n. REPLY S.p.A. Sede legale in Torino, Corso Francia n. 110 Capitale Sociale versato di 4.863.485,64 Registro delle Imprese di Torino n. 97579210010 Codice fiscale n. 97579210010 Partita IVA n. 08013390011

Dettagli

13 maggio 2015 REGOLAMENTO DELL ELENCO SPECIALE PER LA LEGITTIMAZIONE AL BENEFICIO DEL VOTO MAGGIORATO DI HERA S.P.A.

13 maggio 2015 REGOLAMENTO DELL ELENCO SPECIALE PER LA LEGITTIMAZIONE AL BENEFICIO DEL VOTO MAGGIORATO DI HERA S.P.A. 13 maggio 2015 REGOLAMENTO DELL ELENCO SPECIALE PER LA LEGITTIMAZIONE AL BENEFICIO DEL VOTO MAGGIORATO DI HERA S.P.A. 1. PREMESSA 1.1 Il presente regolamento (il Regolamento ) disciplina, in attuazione

Dettagli

Nuovo regime di ritiro dedicato. Delibera AEEG n. 280/07. Roma, 29 novembre 2007

Nuovo regime di ritiro dedicato. Delibera AEEG n. 280/07. Roma, 29 novembre 2007 Nuovo regime di ritiro dedicato Delibera AEEG n. 280/07 Roma, 29 novembre 2007 Nuovo regime di ritiro dedicato: Deliberazione AEEG n. 280/07 Contenuti: 1. Aspetti normativi della Deliberazione AEEG n.

Dettagli

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA Erogazione di contributi in conto capitale alle P.M.I. del settore turistico e del settore agricolo localizzati nel territorio provinciale

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa REGOLAMENTO DEI PRESTITI SOCIALI Art. 1 - Definizione dei prestiti sociali 1. I depositi in denaro effettuati da soci esclusivamente per il conseguimento dell oggetto sociale con obbligo di rimborso per

Dettagli

Scheda di adesione SCHEDA N.

Scheda di adesione SCHEDA N. Scheda di adesione SCHEDA N. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA ai sensi dell articolo 102 e 106, comma 1 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 avente ad oggetto n. 43.604.610 azioni ordinarie A.S.

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro Spa, tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Sito web

Dettagli

L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI BENEFICIARI DEL 5 PER IL 2013

L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI BENEFICIARI DEL 5 PER IL 2013 INFORMATIVA N. 087 29 MARZO 2013 ADEMPIMENTI L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI BENEFICIARI DEL 5 PER IL 2013 Art. 2, commi da 4-novies a 4-undecies, DL n. 40/2010 DPCM 23.4.2010 Art. 23, comma 2, DL n. 95/2012

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. (l Offerta Pubblica )

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. (l Offerta Pubblica ) OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. (l Offerta Pubblica ) Modulo di adesione B (Scheda riservata ai dipendenti del Gruppo) Scheda

Dettagli

MODULO DI SOTTOSCRIZIONE: Unica Soluzione - Pac. Luogo. GENERALITà PARTECIPANTI

MODULO DI SOTTOSCRIZIONE: Unica Soluzione - Pac. Luogo. GENERALITà PARTECIPANTI DENOMINAZIONE DEL FONDO MODULO DI SOTTOSCRIZIONE: Unica Soluzione - Pac Spett. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Piazzetta Giordano Dell Amore, 3 20121 Milano Codice Fondo: (indicare il nome del Fondo sottoscritto)

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONI DELLE OPERAZIONI SOSPETTE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONI DELLE OPERAZIONI SOSPETTE UNITA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA PER L ITALIA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONI DELLE OPERAZIONI SOSPETTE 1.

Dettagli

MinisterodelloSviluppoEconomico

MinisterodelloSviluppoEconomico MinisterodelloSviluppoEconomico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 24 settembre 2014, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Anno 2014 N.RF091. La Nuova Redazione Fiscale ISCRIZIONI AL 5 PER MILLE 2014 - INDICAZIONI DELLE ENTRATE

Anno 2014 N.RF091. La Nuova Redazione Fiscale ISCRIZIONI AL 5 PER MILLE 2014 - INDICAZIONI DELLE ENTRATE Anno 2014 N.RF091 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO ISCRIZIONI AL 5 PER MILLE 2014 - INDICAZIONI DELLE ENTRATE RIFERIMENTI CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 7 DEL

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DI EDIZIONE S.R.L. Treviso 26 aprile 2012. Si trasmette per conto di Edizione S.R.L. l allegato comunicato stampa. Cordiali saluti.

COMUNICATO STAMPA DI EDIZIONE S.R.L. Treviso 26 aprile 2012. Si trasmette per conto di Edizione S.R.L. l allegato comunicato stampa. Cordiali saluti. EMITTENTE: OGGETTO: BENETTON GROUP S.P.A. COMUNICATO STAMPA DI EDIZIONE S.R.L. Treviso 26 aprile 2012 Si trasmette per conto di Edizione S.R.L. l allegato comunicato stampa. Cordiali saluti. Comunicato

Dettagli

CONVENZIONE N. 1013020

CONVENZIONE N. 1013020 CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER LA GARANZIA CONTRO IL RISCHIO DI MORTE PER ISCRITTI AL FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DEL GRUPPO BANCARIO INTESA Il FONDO PENSIONI PER IL PERSONALE

Dettagli

SCHEMA DI GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE FINLOMBARDA PREMESSO

SCHEMA DI GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE FINLOMBARDA PREMESSO SCHEMA DI GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE FINLOMBARDA PREMESSO 1 Che con deliberazione della Giunta Regionale n. VIII del 18/07/2007 è stato istituito il Fondo di Rotazione per l Internazionalizzazione

Dettagli

RICHIESTA ABI CAB SPORTELLO. In relazione alla polizza sopra indicata, vogliate provvedere per mio conto ad effettuare un versamento di: Euro

RICHIESTA ABI CAB SPORTELLO. In relazione alla polizza sopra indicata, vogliate provvedere per mio conto ad effettuare un versamento di: Euro POLIZZA N. RICHIESTA ABI CAB SPORTELLO CONTRAENTE (Cognome e Nome) Sez. I - VERSAMENTO STRAORDINARIO In relazione alla polizza sopra indicata, vogliate provvedere per mio conto ad effettuare un versamento

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE POSTE ITALIANE S.P.A. (L OFFERTA PUBBLICA )

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE POSTE ITALIANE S.P.A. (L OFFERTA PUBBLICA ) Il/La sottoscritto/a DICHIARA Modulo di adesione C (Scheda di adesione riservata ai Dipendenti presso Poste Italiane) Scheda N. OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE POSTE ITALIANE S.P.A. (L

Dettagli

TESTO STANDARD COSTITUZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.)

TESTO STANDARD COSTITUZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) TESTO STANDARD COSTITUZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) 1 RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE CON CONFERIMENTO DI MANDATO COLLETTIVO SPECIALE CON RAPPRESENTANZA Tra :...(1)... (di

Dettagli

L andamento del valore dei titoli

L andamento del valore dei titoli L andamento del valore dei titoli Anna Autore Gestione Mercati per l Ambiente FIRE Roma, 10 aprile 2014 Dal progetto ai TEE Definizione del progetto 0 1 2 3 4 5 Approvazione del progetto da parte di GSE*

Dettagli

Spett. Intermediario Incaricato

Spett. Intermediario Incaricato Scheda di Adesione n. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA ai sensi degli articoli 102, 106 e 109 del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 ( Offerta ) promossa da LEM S.P.A. ( Offerente ) su massime n.

Dettagli