Lista di controllo Elementi prefabbricati in legno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lista di controllo Elementi prefabbricati in legno"

Transcript

1 Sicurezza realizzabile Lista di controllo Elementi prefabbricati in legno Imbracatura, stoccaggio e trasporto Nella vostra azienda si lavora in condizioni di sicurezza con gli elementi prefabbricati in legno per pareti, pavimenti o soffittature? In questo tipo di attività i rischi maggiori sono legati: alla caduta dei prefabbricati depositati verticalmente (pericolo di schiacciare le persone, oppure pericolo per le persone), alla caduta di elementi sospesi, alla caduta in piano o dall alto di persone. La sicurezza deve essere garantita in tutte le fasi di realizzazione dei prefabbricati in legno, a partire dalla produzione fino al montaggio, passando per lo stoccaggio intermedio e il trasporto. In particolar modo sono importanti i seguenti fattori: conformità delle norme di costruzione dei prefabbricati, organizzazione dei processi di lavoro, utilizzo di attrezzature e apparecchi sicuri e idonei, formazione del personale. La presente lista di controllo vi consente di individuare le principali situazioni di pericolo e può essere utilizzata nella fase di pianificazione e produzione dei prefabbricati in legno. Codice: i

2 Qui di seguito troverete una serie di domande importanti sul tema della presente lista di controllo. Tralasciate le domande che non interessano la vostra azienda. Se rispondete a una domanda con «no» o «in parte», occorre adottare una contromisura che poi annoterete sull ultima pagina. Pianificazione e costruzione 1 Già nella fase di pianificazione si provvede affinché gli elementi possano essere imbracati e trasportati in condizioni di sicurezza? Durante la pianificazione è importante Chiarire quale sistema di sollevamento e trasporto sarà impiegato: dispositivi di sollevamento e trasporto interni all azienda veicoli per il trasporto sul cantiere dispositivi di sollevamento presenti sul cantiere Calcolare il peso dei singoli elementi. Stabilire il baricentro dei singoli elementi (considerare eventuali cavità). Stabilire i punti di fissaggio (numero e posizione) tenendo conto del peso e del baricentro. Attenzione: se ci sono più di due punti di fissaggio, il carico non è ripartito uniformemente. (ig. 1) Se gli accessori di imbracatura (imbracature a catena, brache di fune, cinghie) vengono fissati all elemento con un angolo d inclinazione la portata degli stessi si ridurrà drasticamente (fig. 2). In fase di progettazione bisogna fare in modo che non ci sia alcun sovraccarico a causa dell inclinazione. Suggerimento: si può ovviare a questo problema con le traverse. In questo modo è possibile sfruttare al meglio la portata delle cinghie di sollevamento o degli ancoranti, riducendo l altezza di sollevamento e compensando un eventuale sbilanciamento. (ig. 3) are in modo che in azienda e sul luogo di montaggio si utilizzino gli stessi accessori di imbracatura. ig. 1: se ci sono più di due punti di fissaggio, non è garantita un equa ripartizione del carico. ig. 2: l angolo di inclinazione influisce in modo determinante sulla capacità portante dell accessorio di sollevamento. 2 Nel realizzare i punti di fissaggio si tiene conto degli effetti dell angolo di inclinazione e si rispettano determinati requisiti delle cinghie di sollevamento o ancoranti impiegati? ig. 3: l uso di una traversa è molto utile. cinghia di sollevamento ancorante Nel realizzare i punti di fissaggio è importante: Considerare gli effetti dell accessorio di imbracatura e dell angolo di inclinazione sulla portata delle cinghie di sollevamento o degli ancoranti. Inserire le cinghie di sollevamento o gli ancoranti sempre nella direzione di sollevamento. Ancorare saldamente i punti di fissaggio nell elemento da trasportare. (ig. 4) Impiegare sistemi certificati. Questi devono essere utilizzati secondo le indicazioni del fabbricante. Le cinghie monouso o multiuso non devono essere danneggiate o indebolite dai bordi taglienti dell elemento. I bordi devono essere smussati secondo le indicazioni del fabbricante. (igg. 4 e 5) bordi smussati superficie abbassata ig. 4: i nastri di sollevamento e gli ancoranti devono essere fissati saldamente all elemento da sollevare.

3 Informazioni importanti: Se anziché di un sistema certificato l azienda usa cinghie di sollevamento o ancoranti di provenienza propria, è necessario che tenga conto delle norme e delle direttive vigenti e che calcoli la portata degli stessi. I calcoli devono essere documentati. Inoltre, bisogna creare un regolamento scritto per l uso delle cinghie di sollevamento o degli ancoranti. I fissaggi ad accoppiamento di forza (ad es. ganasce di presa, espansori) e le viti sollecitate per trazione non sono indicati per la movimentazione di carichi, a meno che non si tratti di sistemi certificati. legno legno 3 Se si impiegano cinghie monouso o multiuso si provvede a: sostituire le cinghie danneggiate? usare le cinghie monouso solo per un elemento e solo per un tragitto? non indebolire le cinghie di sollevamento con nodi o simili? legno Produzione e movimentazione 4 Disponete di attrezzature che consentono di movimentare i pezzi senza affaticare eccessivamente il personale? Ad es. gru, tavolo ribaltatore. bordi smussati superficie abbassata ig. 5: i nastri di sollevamento e gli ancoranti devono essere impiegati solo nella direzione del carico. 5 Vi siete assicurati che i pezzi non possano scivolare lateralmente durante le fasi di carico e scarico? Ad es. utilizzare una barra come fermo. (ig. 6) 6 Quando si lavora con la gru (operazioni di sollevamento, deposizione e traslazione di carichi, ecc.) vi accertate che il cavo della gru sia sempre verticale? I tiri obliqui fanno rovesciare lateralmente il carico, con il rischio di schiacciare l operatore. (ig. 6) 7 Vi siete assicurati che non ci sia nessuno nella zona di pericolo attorno al girapannelli automatico e che quindi nessuno possa essere investito da un eventuale caduta di oggetti? ig. 6: la barra impedisce lo scivolamento laterale del carico. Il cavo della gru deve essere sempre in posizione verticale. 8 Si provvede ad eliminare tutti gli ostacoli che potrebbero far inciampare o cadere le persone? Mantenere il luogo di lavoro in ordine, fare in mdo che gli accessi ai pezzi e ai tavoli di lavoro siano sicuri, coprire o chiudere le cavità di porte e finestre, ecc. 9 Il fattore ergonomico viene tenuto in giusta considerazione? Postura corretta, libertà di movimento, buona visibilità, protezione dalle intemperie, ecc. ig. 7: grazie ad appositi sostegni questi elementi non possono ribaltarsi.

4 Trasporto interno 10 I pezzi vengono trasportati in modo sicuro? In altre parole, vi siete assicurati che gli elementi non possano ribaltarsi intrappolando le persone? 11 I pezzi vengono agganciati e sganciati dalla gru da una posizione sicura? Ad es. servirsi di una scala o di una pedana. 12 Gli elementi sono vincolati contro la caduta indipendentemente dalle cinghie di sollevamento e dagli ancoranti? In questo modo gli elementi vengono agganciati e sganciati solo in condizioni di sicurezza. ig. 8: anche nei depositi temporanei gli elementi prefabbricati devono essere sostenuti singolarmente per evitarne il ribaltamento. 13 Gli elementi trasportati con un veicolo all interno del perimetro aziendale sono assicurati adeguatamente? Stoccaggio permanente e provvisorio dei prefabbricati 14 Gli elementi vegnono deposti solo negli spazi appositamente assegnati e sono assicurati da eventuali cadute? Su scaffali o tra sostegni: sistema singolo come da fig. 7. Provvisoriamente, ad esempio alle pareti; sistema singolo come da fig Gli elementi sono assicurati correttamente quando si lavora su di essi (ad es. messa in posa di porte e finestre)? Gli elementi sospesi non devono oscillare. ig. 9: sul mezzo di trasporto ogni elemento prefabbricato è assicurato con adeguati sostegni. 16 Scaffalature, superfici di stoccaggio e sostegni dispongono di ancoraggi tali da sopportare efficacemente le sollecitazioni laterali e da evitare il pericolo di ribaltamento? 17 Vengono messi a disposizione mezzi ausiliari come ponti mobili su ruote, piattaforme elevatrici o fosse per lavorare con gli elementi posti in verticale? 18 I lavori sono coordinati in modo da non costituire un pericolo per le persone impegnate nel trasporto di altri elementi? ig. 10: ogni elemento prefabbricato è assicurato singolarmente. In questo modo si evita che gli elementi possano ribaltarsi durante le fasi di carico e scarico.

5 Carico e trasporto sul cantiere 19 Nella zona interessata dai lavori le operazioni di carico e trasporto sono coordinate e ci si assicura che non ci sia nessuno nella zona di pericolo? 20 Ogni elemento prefabbricato è assicurato singolarmente contro il ribaltamento durante le opera - zioni di carico e scarico e nelle fasi di trasporto in generale? (igg. 9 e 10) 21 Vi siete assicurati che le operazioni di aggancio e sgancio dei pezzi con la gru avvengano da una posizione sicura? Ad es. utilizzare una scala. 22 Quando si caricano i vari pezzi, viene rispettato un determinato ordine di importanza, ovvero si tiene conto di quali pezzi sono prioritari sul cantiere rispetto ad altri? 23 L autista sa dove e in che direzione posizionare il proprio veicolo sul cantiere, in modo da garantire la sicurezza durante la fase di scarico dei pezzi? Organizzazione, formazione, comportamento sul lavoro 24 Con il personale di servizio sono state definite istruzioni di lavoro precise in merito alle modalità di fabbricazione, trasporto e montaggio degli elementi prefabbricati? Vedere riquadro a lato. 25 Vi siete accertati che tutte le persone coinvolte nella realizzazione di prefabbricati siano a conoscenza di tali istruzioni e che anche i nuovi assunti siano adeguatamente istruiti? Regole di sicurezza (esempi) 1. Aggancio: per prima cosa agganciare il pezzo sulla gru e solo dopo togliere il dispositivo di sicurezza antiribaltamento. 2. Sgancio: per prima cosa inserire il dispositivo antiribaltamento e poi sganciare il pezzo dalla gru. 3. Non sostare mai sotto i carichi sospesi. 4. Prima di caricare, girare, scaricare e trasportare i pezzi evacuare la zona di pericolo. 5. Depositare i prefabbricati solo nelle aree previste. 6. Utilizzare esclusivamente accessori di imbracatura conformi al peso e alle dimensioni dei pezzi. Non usare accessori di imbracatura difettosi! 7. Utilizzare gli accessori di imbracatura e i mezzi di fissaggio secondo le istruzioni d uso o le istruzioni del datore di lavoro. Bisogna rispettare i campi di tolleranza indicati. Questi accessori vengono di regola utilizzati nella direzione del carico. 8. issare delle regole, ad esempio quando e dove indossare i DPI (casco, protettori auricolari, ecc.). 26 I lavoratori sono in possesso di un adeguata formazione per lo svolgimento dei lavori e di certificati che attestino tale formazione? Questo vale soprattutto per i carrellisti, i gruisti e gli addetti all aggancio/sgancio dei carichi. 27 Il superiore verifica periodicamente che tutti i lavoratori seguano le istruzioni di lavoro e che le norme di sicurezza siano rispettate? 28 Gli impianti, i macchinari e le apparecchiature (ad es. gru, impianti di produzione) sono sottoposti a manutenzione periodica, come disposto dalla ditta costruttrice e gli interventi di manutenzione sono documentati? È possibile che nella vostra azienda esistano altre fonti di pericolo sul tema della presente lista di controllo. In tal caso, occorre adottare le necessarie misure di sicurezza (vedi ultima pagina). Ulteriori pubblicazioni su questo argomento Lista di controllo «Accessori di imbracatura», codice i Lista di controllo «Carico e scarico di veicoli con apparecchi di sollevamento», codice i Lista di controllo «Gru a ponte e a portale», codice i Opuscolo «Gru impiegate nei settori industria e artigianato», codice i Unità didattica «Imbracatura di carichi», codice i

6 Lista di controllo compilata da: Data: irma: Pianificazione delle misure: Elementi prefabbricati in legno N. Misure da adottare Termine Incaricato Liquidato Osservazione Controllato Data Visto Data Visto Data del prossimo controllo: (Raccomandazione: ogni 6 mesi) Avete domande? Contattateci; per informazioni: tel per ordinazioni: fax , tel Suva, Tutela della salute, casella postale, 6002 Lucerna Edizione rielaborata: maggio 2012 Codice: i

Lista di controllo Gru a ponte e a portale

Lista di controllo Gru a ponte e a portale Sicurezza realizzabile Lista di controllo Gru a ponte e a portale Potete affermare di lavorare in condizioni di sicurezza con le gru a ponte e a portale? Nell industria e nell artigianato le gru sono il

Dettagli

Lista di controllo Lavori di manutenzione su veicoli ferroviari

Lista di controllo Lavori di manutenzione su veicoli ferroviari Sicurezza realizzabile Lista di controllo Lavori di manutenzione su veicoli ferroviari Gli interventi di manutenzione sui veicoli ferroviari vengono svolti in condizioni di sicurezza? La manutenzione dei

Dettagli

Lista di controllo Carico e scarico di container e cassoni

Lista di controllo Carico e scarico di container e cassoni Sicurezza realizzabile Lista di controllo Carico e scarico di container e cassoni Conoscete i pericoli collegati alle attività di carico e scarico di cassoni, container per rifiuti e press container? Questa

Dettagli

Lista di controllo Piattaforme di lavoro elevabili

Lista di controllo Piattaforme di lavoro elevabili Sicurezza realizzabile Lista di controllo Piattaforme di lavoro elevabili Nella vostra azienda le piattaforme di lavoro elevabili vengono usate in condizioni di sicurezza? Le piattaforme di lavoro elevabili

Dettagli

Lista di controllo Dispositivi di protezione individuale (DPI)

Lista di controllo Dispositivi di protezione individuale (DPI) Sicurezza realizzabile Lista di controllo Dispositivi di protezione individuale (DPI) I DPI vengono usati regolarmente nella vostra azienda? In qualità di datori di lavoro siete obbligati per legge a mettere

Dettagli

Unità didattica Imbracatura di carichi

Unità didattica Imbracatura di carichi La sicurezza s impara Unità didattica Imbracatura di carichi Istruzione Industrie dell edilizia e del genio civile e delle imprese affini Obiettivo didattico I collaboratori sono in grado di imbracare

Dettagli

Manutenzione di macchine e impianti Lista di controllo

Manutenzione di macchine e impianti Lista di controllo Manutenzione di macchine e impianti Lista di controllo Nella vostra azienda si garantisce la sicurezza durante gli interventi di manutenzione? Le persone più a rischio sono i manutentori e gli operatori

Dettagli

Lista di controllo Dispositivi di protezione individuale (DPI)

Lista di controllo Dispositivi di protezione individuale (DPI) Sicurezza realizzabile Lista di controllo Dispositivi di protezione individuale (DPI) I DPI vengono usati regolarmente nella vostra azienda? In qualità di datori di lavoro siete obbligati per legge a mettere

Dettagli

Ente Scuola Edile Taranto MOVIMENTAZIONE MECCANICA DEI CARICHI

Ente Scuola Edile Taranto MOVIMENTAZIONE MECCANICA DEI CARICHI Ente Scuola Edile Taranto MOVIMENTAZIONE MECCANICA DEI CARICHI Introduzione Nelle varie fasi lavorative, si è visto come ricorra spesso l utilizzo di ausili per la movimentazione meccanica dei carichi,

Dettagli

Lista controllo Gru di cantiere

Lista controllo Gru di cantiere Lista controllo Gru di cantiere Potete affermare di lavorare in condizioni di sicurezza con le gru di cantiere? Trasportare carichi con una gru può essere molto pericoloso per le persone che si trovano

Dettagli

Operaio edile travolto da un elemento di calcestruzzo. Pubblicazione 13044.i

Operaio edile travolto da un elemento di calcestruzzo. Pubblicazione 13044.i Operaio edile travolto da un elemento di calcestruzzo Pubblicazione 13044.i Operaio edile travolto da un elemento di calcestruzzo Choc sul cantiere di una casa plurifamiliare: Cédric P. (23)* perde la

Dettagli

Lista di controllo Veicoli battipista

Lista di controllo Veicoli battipista Sicurezza realizzabile Lista di controllo Veicoli battipista Qual è il livello di sicurezza durante la guida e la manutenzione dei veicoli battipista nel servizio piste? L uso e la manutenzione dei veicoli

Dettagli

Gru a torre: installazione, montaggio e smontaggio

Gru a torre: installazione, montaggio e smontaggio Gru a torre: installazione, montaggio e smontaggio Introduzione Principio Di norma, quando si sceglie l ubicazione di una gru a torre bisogna fare in modo che la movimentazione dei carichi sul cantiere

Dettagli

Parapetti. come protezione di accessi fissi ad impianti e macchinari

Parapetti. come protezione di accessi fissi ad impianti e macchinari Parapetti come protezione di accessi fissi ad impianti e macchinari Questo opuscolo descrive le regole tecniche da osservare nella costruzione di parapetti posti a protezione di macchinari e impianti.

Dettagli

Lista di controllo Protezione degli occhi nell industria del metallo

Lista di controllo Protezione degli occhi nell industria del metallo Sicurezza realizzabile Lista di controllo Protezione degli occhi nell industria del metallo Nella vostra azienda i lavoratori usano gli occhiali protettivi? In molti ambienti di lavoro e in diverse attività

Dettagli

I principali rischi di utilizzo di una piattaforma aerea e il Rapporto IPAF sul monitoraggio degli incidenti

I principali rischi di utilizzo di una piattaforma aerea e il Rapporto IPAF sul monitoraggio degli incidenti AMBIENTE LAVORO 15 Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO 22-24 ottobre 2014 I principali rischi di utilizzo di una piattaforma aerea e il Rapporto IPAF sul

Dettagli

Avviamento inatteso di macchine e impianti Lista di controllo

Avviamento inatteso di macchine e impianti Lista di controllo Avviamento inatteso di macchine e impianti Lista di controllo La vostra azienda ha adottato misure adeguate per evitare l avviamento inatteso di macchine e impianti? Ecco i pericoli principali: rimessa

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Prevenzione e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro La progettazione degli edifici e della sicurezza integrazione del regolamento locale di igiene OBIETTIVO: introdurre

Dettagli

Scale a pioli. Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio. Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso

Scale a pioli. Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio. Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso Sistema di qualità aziendale certificato in accordo alla norma UNI EN ISO 9001:2000 dal TÜV-CERT Scale a pioli Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio.

Dettagli

Piano di Coordinamento per interferenza tra gru a torre Cantiere sito in

Piano di Coordinamento per interferenza tra gru a torre Cantiere sito in lì Piano di Coordinamento per interferenza tra gru a torre Cantiere sito in Impresa.. Impresa.. In sede di predisposizione e organizzazione del cantiere in oggetto la relativa vicinanza dei fabbricati

Dettagli

Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi

Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi Martedì 22 luglio2014, dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso la sede CPT, Viale Milano 56/60 Lodi Parapetti provvisori quali sistemi collettivi di protezione dei bordi ing. Massimiliano Colletta I LAVORI

Dettagli

Movimentazione in sicurezza delle GRU. Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE

Movimentazione in sicurezza delle GRU. Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE kiker Movimentazione in sicurezza delle GRU Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE LE REGOLE DEL BUON GRUISTA La gestione dell operatività dell apparecchio di sollevamento è

Dettagli

Sollevare e trasportare correttamente i carichi

Sollevare e trasportare correttamente i carichi Sollevare e trasportare correttamente i carichi Indice In questo opuscolo vi mostreremo come sollevare e trasportare correttamente i carichi evitando lesioni e infortuni. Le parti del corpo maggiormente

Dettagli

Mezzo utilizzato: autogrù

Mezzo utilizzato: autogrù Procedure per la movimentazione delle billette nelle fasi di scarico dai mezzi di trasporto e per l alimentazione delle linee di forgiatura/stampaggio. La lavorazione riferita alla movimentazione dei fasci

Dettagli

Regione Toscana AZIENDA SANITARIA LOCALE. N. 12 VERSILIA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

Regione Toscana AZIENDA SANITARIA LOCALE. N. 12 VERSILIA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Regione Toscana AZIENDA SANITARIA LOCALE. N. 12 VERSILIA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE A cura di: Mario Gragnani; Ugo Pera; Lido Moriconi; Andrea Pieroni; Andrea Vecci. Regione Toscana AZIENDA SANITARIA

Dettagli

Sollevare e trasportare correttamente i carichi Informazioni per il settore edile

Sollevare e trasportare correttamente i carichi Informazioni per il settore edile Sollevare e trasportare correttamente i carichi Informazioni per il settore edile Indice In questo opuscolo vi mostreremo come sollevare e trasportare correttamente i carichi evitando lesioni e infortuni.

Dettagli

UTILIZZO DI BRACHE IN FIBRE SINTETICHE PER SOLLEVAMENTO CARICHI

UTILIZZO DI BRACHE IN FIBRE SINTETICHE PER SOLLEVAMENTO CARICHI UTILIZZO DI BRACHE IN FIBRE SINTETICHE PER SOLLEVAMENTO CARICHI Nel settore lapideo vengono utilizzate brache in fibre sintetiche per sollevamento e movimentazione di lastre lucidate e manufatti quando

Dettagli

!!!!!!! "# "#$ % # $$%!!!!!!

!!!!!!! # #$ % # $$%!!!!!! ! "#!!!!!! "#$% #$$%!!!!!! $#!!''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''( & )!*) )+!,$#!!!)#!''''''''''''''''''''- ( $!.! */* *!#!*) #!11 +/)! * *)!#!! 2!)/*!!!!!#2!*1!'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''3

Dettagli

Lavori in quota. Lavori in quota. frareg.com 1/22

Lavori in quota. Lavori in quota. frareg.com 1/22 Lavori in quota 1/22 D.Lgs 81/08 e s.m.i., art. 111 1. Il datore di lavoro, nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza e in condizioni ergonomiche

Dettagli

Dieci regole vitali per i costruttori in legno Vademecum

Dieci regole vitali per i costruttori in legno Vademecum Dieci regole vitali per i costruttori in legno Vademecum Obiettivo I lavoratori e i superiori conoscono e rispettano le dieci regole vitali per i costruttori in legno. Formatori Capi squadra, capi gruppo,

Dettagli

A) DOCUMENTAZIONE SPECIFICA DELL IMPRESA

A) DOCUMENTAZIONE SPECIFICA DELL IMPRESA I CONTENUTI DELLA VIGILANZA NEI CANTIERE A) DOCUMENTAZIONE SPECIFICA DELL IMPRESA B) DOCUMENTAZIONE DEL CANTIERE C) CONTROLLO ADOZIONE MISURE DI SICUREZZA PER LE LAVORAZIONI CORSO D) LA GESTIONE DEL CANTIERE

Dettagli

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione. Foto di Charles Ebbets

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione. Foto di Charles Ebbets IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione Foto di Charles Ebbets Tutte le attività svolte su coperture in funzione dell altezza, della tipologia

Dettagli

Dieci regole vitali per i costruttori in legno Vademecum

Dieci regole vitali per i costruttori in legno Vademecum Dieci regole vitali per i costruttori in legno Vademecum Obiettivo I lavoratori e i superiori conoscono e rispettano le dieci regole vitali per i costruttori in legno. Formatori Capi squadra, capi gruppo,

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE MANUALE USO E MANUTENZIONE Argano manuale con cavo Art. 0070/C ISTRUZIONI ORIGINALI PREMESSA Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione ISTRUZIONI ORIGINALI Prima di iniziare qualsiasi azione

Dettagli

NEAR MISS. Condizione sbagliata Comportamento sbagliato Near miss

NEAR MISS. Condizione sbagliata Comportamento sbagliato Near miss NEAR MISS Si definisce near miss o quasi infortunio qualsiasi evento, correlato al lavoro, che avrebbe potuto causare un infortunio o danno alla salute (malattia) o morte ma, solo per puro caso, non lo

Dettagli

Autocarri con allestimento intercambiabile. Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile PGRT

Autocarri con allestimento intercambiabile. Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile PGRT Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile I veicoli con allestimento intercambiabile sono considerati

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

RISCHIO CADUTA DALL ALTO. Ing. Caterina Lapietra

RISCHIO CADUTA DALL ALTO. Ing. Caterina Lapietra RISCHIO CADUTA DALL ALTO Ing. Caterina Lapietra il rischio insito nel ponteggio, la sua percezione e gli accessori che producono sicurezza passiva La percezione del rischio è un fattore soggettivo, legato

Dettagli

L organizzazione della sicurezza un compito di primaria importanza per ogni azienda

L organizzazione della sicurezza un compito di primaria importanza per ogni azienda L organizzazione della sicurezza un compito di primaria importanza per ogni azienda Compito del superiore è quello di organizzare l azienda in modo da garantire la sicurezza e la tutela della salute. In

Dettagli

Come evitare danni a edifici e persone. Installazioni per la pulizia e la manutenzione di finestre, facciate e tetti

Come evitare danni a edifici e persone. Installazioni per la pulizia e la manutenzione di finestre, facciate e tetti Come evitare danni a edifici e persone Installazioni per la pulizia e la manutenzione di finestre, facciate e tetti Sommario 1 Introduzione 3 2 Provvedimenti architettonici 4 3 Installazioni permanenti

Dettagli

Come evitare danni a edifici e persone. Installazioni per la pulizia e la manutenzione di finestre, facciate e tetti

Come evitare danni a edifici e persone. Installazioni per la pulizia e la manutenzione di finestre, facciate e tetti Come evitare danni a edifici e persone Installazioni per la pulizia e la manutenzione di finestre, facciate e tetti Sommario 1 Introduzione 3 2 Provvedimenti architettonici 4 3 Installazioni permanenti

Dettagli

Mezzi ed apparecchi di sollevamento di trasporto e di immagazzinamento

Mezzi ed apparecchi di sollevamento di trasporto e di immagazzinamento Mezzi ed apparecchi di sollevamento di trasporto e di immagazzinamento Una realizzazione - 1 Disposizioni di carattere generale I mezzi di sollevamento e di trasporto devono risultare appropriati per quanto

Dettagli

Nove regole vitali per il montaggio di elementi in calcestruzzo Vademecum

Nove regole vitali per il montaggio di elementi in calcestruzzo Vademecum Nove regole vitali per il montaggio di elementi in calcestruzzo Vademecum Obiettivo I lavoratori conoscono e rispettano le nove regole vitali per il montaggio di elementi in calcestruzzo. Formatori Responsabili

Dettagli

SCALE. SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08)

SCALE. SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08) SCALE SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08) E riconosciuta la conformità delle scale portatili, alle seguenti condizioni: a) le scale portatili siano costruite conformemente alla norma tecnica UNI EN 131

Dettagli

Pianificare e controllare la manutenzione La premessa per lavorare con efficienza e in piena sicurezza

Pianificare e controllare la manutenzione La premessa per lavorare con efficienza e in piena sicurezza Pianificare e controllare la manutenzione La premessa per lavorare con efficienza e in piena sicurezza Per lavorare con efficienza e in piena sicurezza le attrezzature di lavoro e gli impianti devono sempre

Dettagli

MANUALE D USO, MANUTENZIONE E CONTROLLO BRACHE IN CATENA Normativa di Rif. D.Lgs 17/2010, D.M. 2006/42/CE

MANUALE D USO, MANUTENZIONE E CONTROLLO BRACHE IN CATENA Normativa di Rif. D.Lgs 17/2010, D.M. 2006/42/CE REQUISITI DI SICUREZZA Generalità Le istruzioni d uso e manutenzione devono essere fornite dal fabbricante/fornitore per un uso corretto dell attrezzatura in termini di sicurezza e durata dello stesso.

Dettagli

S.P.Q.R. COMUNE DI ROMA SOVRAINTENTENZA BB.CC. I PONTEGGI. Servizio Prevenzione e Protezione. Corso di formazione Quaderno N

S.P.Q.R. COMUNE DI ROMA SOVRAINTENTENZA BB.CC. I PONTEGGI. Servizio Prevenzione e Protezione. Corso di formazione Quaderno N S.P.Q.R. COMUNE DI ROMA SOVRAINTENTENZA BB.CC. Corso di formazione Quaderno N I PONTEGGI Servizio Prevenzione e Protezione I ponteggi sono opere provvisionali che si usano nei lavori di ingegneria civile,di

Dettagli

La sicurezza nella realizzazione di costruzioni in legno. Arch. Ferdinando Izzo

La sicurezza nella realizzazione di costruzioni in legno. Arch. Ferdinando Izzo La sicurezza nella realizzazione di costruzioni in legno La sicurezza nella realizzazione di costruzioni in legno Arch. Ferdinando Izzo Caratteristiche delle costruzioni prefabbricate in legno In merito

Dettagli

PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO. Consulta di Mantova - Relatore Pier Luigi Ghisi

PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO. Consulta di Mantova - Relatore Pier Luigi Ghisi PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO OBBIETTIVI PRINCIPALI Sviluppare nei progettisti la cultura della sicurezza Formarli alla previsione progettuale di attrezzature di

Dettagli

POLISTUDIO. Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1

POLISTUDIO. Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1 Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1 Gru a ponte e gru a bandiera: indice Riferimenti normativi Elementi dell apparecchio Dispositivi di sicurezza Installazione Segnaletica Utilizzo dell apparecchio

Dettagli

LAVORI SPECIALI. (Articolo 148 D.Lgs 81/08)

LAVORI SPECIALI. (Articolo 148 D.Lgs 81/08) 146 LAVORI SPECIALI (Articolo 148 D.Lgs 81/08) Prima di procedere alla esecuzione di lavori su lucernari, tetti, coperture e simili, fermo restando l obbligo di predisporre misure di protezione collettiva,

Dettagli

Cassaforma ad elementi per solai Dokadek 30. Il sistema manuale senza travi che si monta e si smonta velocemente.

Cassaforma ad elementi per solai Dokadek 30. Il sistema manuale senza travi che si monta e si smonta velocemente. www.doka.com Cassaforma ad elementi per solai. Il sistema manuale senza travi che si monta e si smonta velocemente. Cassaforma ad elementi per solai Sicuramente più veloce: con o senza testa a caduta.

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Legge Regionale 3 gennaio 2005, n. 1 - articolo 82, comma 16 Decreto del Presidente della Giunta Regionale 18 dicembre 2013, n. 75/R Regolamento di attuazione dell articolo

Dettagli

Ricevimento, movimentazione e stoccaggio

Ricevimento, movimentazione e stoccaggio Istruzioni Centro controllo motori CENTERLINE 2500 - Ricevimento, movimentazione e stoccaggio Ricevimento IMPORTANTE Quando Rockwell Automation consegna al corriere l'apparecchiatura, questa viene considerata

Dettagli

Convegno : Caricare, trasportare e scaricare in sicurezza i mezzi di sollevamento aereo

Convegno : Caricare, trasportare e scaricare in sicurezza i mezzi di sollevamento aereo Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali Piacenza, 26-28 settembre 2013 Convegno : Caricare, trasportare e scaricare in sicurezza i mezzi di sollevamento aereo Giornate Italiane del

Dettagli

Prevenzione delle cadute dall alto INCONTRI DI IN FORMAZIONE 28 Settembre 2012 _MANTOVA_ LAVORI IN QUOTA. A cura di Pier Luigi Ghisi

Prevenzione delle cadute dall alto INCONTRI DI IN FORMAZIONE 28 Settembre 2012 _MANTOVA_ LAVORI IN QUOTA. A cura di Pier Luigi Ghisi Prevenzione delle cadute dall alto INCONTRI DI IN FORMAZIONE 28 Settembre 2012 _MANTOVA_ LAVORI IN QUOTA A cura di Pier Luigi Ghisi OBIETTIVO PRINCIPALE Descrivere l approccio che è stato utilizzato nella

Dettagli

Lista controllo macchine edili

Lista controllo macchine edili Lista controllo macchine edili L uso di macchinario azionabile da «chiunque» è spesso la causa di infortuni. Questi infortuni accadono perché: gli operatori non sono sufficientemente qualificati; il macchinario

Dettagli

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO l dilucarossi, Ricercatore, Dipartimento Tecnologie di Sicurezza, ex-ispesl Osservatorio a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dettagli

Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering

Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering Sicurezza realizzabile Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering Potete affermare che nella vostra azienda si presta sufficiente

Dettagli

CHECK LIST PER LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE

CHECK LIST PER LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE IMPRESA: CHECK LIST PER LA CUREZZA NEL CANTIERE EDILE Visita al cantiere sito in. Via. Committente:.. Coordinatore per la sicurezza: Responsabile di cantiere: DATA VERIFICA: / / Soggetto verificatore:..

Dettagli

PREVENIRE LE CADUTE DALL ALTO

PREVENIRE LE CADUTE DALL ALTO PREVENIRE LE CADUTE DALL ALTO Gemona del Friuli, 23 maggio 2012 Dott.ssa Francesca Piva Tecnico della Prevenzione A.S.S. n. 3 Alto Friuli CLASSIFICAZIONE COPERTURE CLASSIFICAZIONE COPERTURE TIPOLOGIA Fortemente

Dettagli

FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91 e Allegato XVI)

FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91 e Allegato XVI) Comune di TORINO Provincia di TO FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91 e Allegato XVI) OGGETTO: AREA OVEST COMMITTENTE:

Dettagli

Pianificare e controllare la manutenzione La premessa per lavorare con efficienza e in piena sicurezza

Pianificare e controllare la manutenzione La premessa per lavorare con efficienza e in piena sicurezza Pianificare e controllare la manutenzione La premessa per lavorare con efficienza e in piena sicurezza Il modello Suva I quattro pilastri della Suva La Suva è più che un assicurazione perché coniuga prevenzione,

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI NEI LAVORI IN ALTEZZA INDIVIDUAZIONE DELLE PROCEDURE GENERALI PER LAVORARE IN SICUREZZA IN TALI ATTIVITA

ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI NEI LAVORI IN ALTEZZA INDIVIDUAZIONE DELLE PROCEDURE GENERALI PER LAVORARE IN SICUREZZA IN TALI ATTIVITA ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI NEGLI INTERVENTI DI: ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI NEI LAVORI IN ALTEZZA RISCHI CADUTE DALL ALTO NEI LAVORI DI COSTRUZIONE, MANUTENZIONE, MODIFICA STRUTTURE TRADIZIONALI

Dettagli

Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED

Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED O ABUNIALURED TELESCOPICA 4+4 CONFORME A: D.LGS. 81/08 ART. 113 EDIZIONE SETTEMBRE 2014 R1 1 MANUALE D USO E MANUTENZIONE Il presente

Dettagli

SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI.

SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI. SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI. 1. RETE ANTICADUTA CERTIFICATA EN 1263-1, PER APPLICAZIONI

Dettagli

7.2 Controlli e prove

7.2 Controlli e prove 7.2 Controlli e prove Lo scopo dei controlli e delle verifiche è quello di: assicurare che l ascensore sia stato installato in modo corretto e che il suo utilizzo avvenga in modo sicuro; tenere sotto controllo

Dettagli

LA SICUREZZA in COPERTURA

LA SICUREZZA in COPERTURA INCONTRI TECNICI Progettazione, tecniche e materiali 08 giugno 2011 LA SICUREZZA in COPERTURA INQUADRAMENTO NORMATIVO Relatori: Ing. Cosimo Chines Ing. Stefano Camoni In collaborazione con Studio Tecnico

Dettagli

LA MOVIMENTAZIONE E LO STOCCAGGIO DEI MATERIALI

LA MOVIMENTAZIONE E LO STOCCAGGIO DEI MATERIALI LA MOVIMENTAZIONE E LO STOCCAGGIO DEI MATERIALI a cura di Marialuisa Diodato SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V IA A LBERTONI, 15-40138 BOLOGNA! 051.63.61.371-FAX 051.63.61.358 E-mail: spp@aosp.bo.it

Dettagli

Linee Vita. Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010. M.EN.S. Engineering. Dott. Ing. Corrado Giromini

Linee Vita. Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010. M.EN.S. Engineering. Dott. Ing. Corrado Giromini M.EN.S. Engineering Dott. Ing. Corrado Giromini Sistemi Anticaduta dall Alto Linee Vita Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010 M.EN.S. Engineering Sommario Normativa D.Lgs.81/08

Dettagli

Lavori sui tetti Come non cadere nel vuoto

Lavori sui tetti Come non cadere nel vuoto Lavori sui tetti Come non cadere nel vuoto Priorità assoluta alla sicurezza Le cadute dall alto hanno conseguenze gravi. Pertanto è importante adottare sempre le misure di sicurezza richieste, anche quando

Dettagli

Il carrello saliscale per i professionisti. I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente. www.aat-online.de

Il carrello saliscale per i professionisti. I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente. www.aat-online.de Il carrello saliscale per i professionisti C I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente www.aat-online.de Il superamento delle scale è cosa difficile e faticosa quando si tratta di movimentare

Dettagli

Sollevare e trasportare correttamente i carichi

Sollevare e trasportare correttamente i carichi Sollevare e trasportare correttamente i carichi Indice In questo opuscolo vi mostreremo come sollevare e trasportare correttamente i carichi evitando lesioni e infortuni. Le parti del corpo maggiormente

Dettagli

Nove regole vitali per chi lavora su tetti e facciate

Nove regole vitali per chi lavora su tetti e facciate Nove regole vitali per chi lavora su tetti e facciate La vita e la salute delle persone hanno la massima priorità. Per noi lavoratori e superiori questo significa che: Rispettiamo sempre le regole di sicurezza.

Dettagli

CAPO I - SPETTACOLI MUSICALI, CINEMATOGRAFICI E TEATRALI. Articolo 1 Campo di applicazione

CAPO I - SPETTACOLI MUSICALI, CINEMATOGRAFICI E TEATRALI. Articolo 1 Campo di applicazione CAPO I - SPETTACOLI MUSICALI, CINEMATOGRAFICI E TEATRALI Articolo 1 Campo di applicazione 1. Le disposizioni del Titolo IV del d.lgs. n. 81/2008 si applicano alle attività di cui al comma 2 secondo le

Dettagli

VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO. Quante mani servono per aprire e chiudere la persiana? FERMAPERSIANE E FERMAPORTE

VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO. Quante mani servono per aprire e chiudere la persiana? FERMAPERSIANE E FERMAPORTE VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO Quante mani servono per aprire e chiudere la persiana? FERMAPERSIANE E FERMAPORTE Una. Fissare la persiana quando è aperta e sbloccarla quando è il momento di richiuderla è diventato

Dettagli

Linee guida per la stesura del PIMUS (Piano di montaggio, uso e smontaggio) dei ponteggi metallici fissi ai sensi del D. Lgs.

Linee guida per la stesura del PIMUS (Piano di montaggio, uso e smontaggio) dei ponteggi metallici fissi ai sensi del D. Lgs. Linee guida per la stesura del PIMUS (Piano di montaggio, uso e smontaggio) dei ponteggi metallici fissi ai sensi del D. Lgs. 235/2003 A) PARTE GENERALE (Anagrafica) Premesso che il PIMUS deve essere specifico

Dettagli

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI NORME GENERALI L imballaggio deve essere sufficientemente ROBUSTO. Il materiale utilizzato per l imballaggio deve essere scelto in base al tipo di merce che deve

Dettagli

Lista di controllo Filtri antiparticolato per motori diesel impiegati nei lavori in sotterraneo

Lista di controllo Filtri antiparticolato per motori diesel impiegati nei lavori in sotterraneo Sicurezza realizzabile Lista di controllo Filtri antiparticolato per motori diesel impiegati nei lavori in sotterraneo Potete affermare di conoscere perfettamente i problemi derivanti dall uso di motori

Dettagli

ISTRUZIONE PER L ESECUZIONE IN SICUREZZA DI SPOSTAMENTI PARTICOLARI CON CARROPONTE (GROSSE LAMIERE)

ISTRUZIONE PER L ESECUZIONE IN SICUREZZA DI SPOSTAMENTI PARTICOLARI CON CARROPONTE (GROSSE LAMIERE) RISCHI SPECIFICI DELLA LAVORAZIONE Talvolta è necessario spostare GROSSE LAMIERE con il carroponte. I principali rischi durante queste operazioni sono: Possibile caduta dei carichi pesanti (lamiere) durante

Dettagli

CONDUZIONE DI POMPE PER CALCESTRUZZO

CONDUZIONE DI POMPE PER CALCESTRUZZO CONDUZIONE DI POMPE PER CALCESTRUZZO DURATA IL CORSO SPECIFICO PER L UTILIZZO DI POMPE PER CALCESTRUZZO HA UNA DURATA COMPLESSIVA DI 16 ORE ORGANIZZATE IN TRE MODULI: MODULO DI BASE (4 ORE) E MODULO TECNICO

Dettagli

OPERATORI TECNOLOGIE FERROVIARIE

OPERATORI TECNOLOGIE FERROVIARIE ATTRAVERSAMENTO AUTOSTRADALE Fasi di lavoro: - realizzazione penisola in autostrada con le procedure stabilite in accordo con l ente gestore; - realizzazione sedi per alloggiamenti tralicci; Realizzazione

Dettagli

SCHEDA di RILEVAZIONE per il RISCHIO di CADUTA DALL ALTO

SCHEDA di RILEVAZIONE per il RISCHIO di CADUTA DALL ALTO SCHEDA di RILEVAZIONE per il RISCHIO di CADUTA DALL ALTO La scheda di rilevazione dei rischi di caduta dall alto è stata pensata come strumento di analisi sia per gli addetti del settore che per i funzionari

Dettagli

Le problematiche di sicurezza per l allestimento del cantiere per l installazione degli impianti fotovoltaici

Le problematiche di sicurezza per l allestimento del cantiere per l installazione degli impianti fotovoltaici Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aggiornamenti legislativi, Problematiche tecniche, Problematiche di installazione, Rapporti con gli enti Le problematiche di sicurezza per l allestimento del

Dettagli

Argomenti. Verbali di consegna e verifiche periodiche e straordinarie. Uso dei sistemi anticaduta durante il montaggio/trasformazione/smontaggio

Argomenti. Verbali di consegna e verifiche periodiche e straordinarie. Uso dei sistemi anticaduta durante il montaggio/trasformazione/smontaggio Argomenti verbale di consegna I CRITERI DI GESTIONE DEL PONTEGGIO Lodi, 28 Ottobre 2014 ing. Marco Antonio Fusco Verbali di consegna e verifiche periodiche e straordinarie Uso dei sistemi anticaduta durante

Dettagli

LAVORO SULLE COPERTURE

LAVORO SULLE COPERTURE 1 LAVORO SULLE COPERTURE UNI EN 8088 2 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati (definizioni) [UNI 8088] Tipi di coperture [UNI 8088] MANTO DI COPERTURA Per manto di copertura si intende l insieme degli

Dettagli

Il rischio infortuni nelle attività d ufficio

Il rischio infortuni nelle attività d ufficio Il rischio infortuni nelle attività d ufficio Movimentazione dei materiali Prendere posizione vicino al carico, di fronte alla direzione di spostamento, con i piedi su una base stabile e leggermente divaricati

Dettagli

Sicurezza e protezione della salute nei lavori in sotterraneo. Sicurezza sul lavoro

Sicurezza e protezione della salute nei lavori in sotterraneo. Sicurezza sul lavoro Sicurezza e protezione della salute nei lavori in sotterraneo Sicurezza e protezione della salute nei lavori in sotterraneo Non possiamo sempre affidarci a Santa Barbara, la patrona dei minatori. Per ottenere

Dettagli

Nove regole vitali per l utilizzo di carrelli elevatori

Nove regole vitali per l utilizzo di carrelli elevatori Nove regole vitali per l utilizzo di carrelli elevatori La vita e la salute delle persone hanno la massima priorità! Per noi lavoratori questo significa che: Rispettiamo sempre le regole di sicurezza.

Dettagli

Pi.M.U.S. Piano montaggio Uso smontaggio Ponteggi

Pi.M.U.S. Piano montaggio Uso smontaggio Ponteggi D.Lgs.81/08 - TITOLO IV - SEZIONE V - PONTEGGI FISSI Pi.M.U.S. Piano montaggio Uso smontaggio Ponteggi Art. 136 (ex art. 36 quater D.Lgs 626/94) in vigore dal 19/07/2005 "Il datore di lavoro provvede a

Dettagli

L USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO IN QUOTA OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO

L USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO IN QUOTA OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO L USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO IN QUOTA OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO COSA PREVEDE LA NORMATIVA SUI D.P.R. 164/1956 Art. 16 Ponteggi e opere provvisionali Nei lavori che sono eseguiti ad un altezza

Dettagli

RETE SICURA RETE SICURA

RETE SICURA RETE SICURA Manuale di montaggio RETE SICURA RETE SICURA Larghezza della maglia Larghezza della maglia A) Sicura 1. Luogo e scopi d impiego La rete Sicura ferma persone o oggetti che precipitano. Viene utilizzata

Dettagli

suva Campo di attività: Principi generali S CE S SCES 008

suva Campo di attività: Principi generali S CE S SCES 008 S CE S SCHWEIZERISCHER ZERTIFIZIERUNGSDIENST SERVICE SUISSE DE CERTIFICATION SERVIZIO SVIZZERO DI CERTIFICAZIONE SWISS CERTIFICATION SERVICE suva SCES 008 Campo di attività: Principi generali Requisiti

Dettagli

IDENTIFICAZIONE E SCOPO PRODOTTO

IDENTIFICAZIONE E SCOPO PRODOTTO CFTF 250 E un cala feretri manuale per tombe di famiglia pensato per operatori professionali ed addetti alla tumulazione. Consente la tumulazione di feretri fino a 250 Kg di peso nelle tombe di famiglia

Dettagli

Il programma. I lavori in quota

Il programma. I lavori in quota Il programma I lavori in quota Definizioni Obblighi del datore di lavoro Scale a pioli Scale fisse a gradini Scale fisse a pioli Scale semplici portatili Definizione D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 Titolo IV,

Dettagli

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello) PERCORSI VERTICALI Scheda: P005 Rev: 06/06/2009 10.48.00 Pagina 1/5 PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA PARAPETTO PERMANENTE MH CERTIFICATO Modello ELITE Parapetto modulare permanente per la messa in sicurezza di macchinari in quota contro la caduta dall alto secondo la normativa EN 14122-3 MANUALE D USO

Dettagli

Istruzioni di servizio per quadri di esposizioni filateliche compreso imballaggi

Istruzioni di servizio per quadri di esposizioni filateliche compreso imballaggi Istruzioni di servizio per quadri di esposizioni filateliche compreso imballaggi Valide per la serie da 012005 a 032005 Istruzione_Rahmen_I.doc/18.03.2014/ml 1/13 Indice INDICE 2 MISURE DI SICUREZZA /

Dettagli

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta RACCOLTA NORME UNI su sistemi e dispositivi anticaduta UNI 8088 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati: Criteri di sicurezza Nella norma sono stabilite le caratteristiche essenziali degli apprestamenti

Dettagli

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta RACCOLTA NORME UNI su sistemi e dispositivi anticaduta UNI 8088 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati: Criteri di sicurezza Nella norma sono stabilite le caratteristiche essenziali degli apprestamenti

Dettagli