VALUTAZIONE E PROMOZIONE DI ASSET IMMOBILIARI. NON RESIDENZIALE Presentazione del progetto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VALUTAZIONE E PROMOZIONE DI ASSET IMMOBILIARI. NON RESIDENZIALE Presentazione del progetto"

Transcript

1 VALUTAZIONE E PROMOZIONE DI ASSET IMMOBILIARI PER L ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI NEL COMPARTO NON RESIDENZIALE Presentazione del progetto

2 INDICE 1. Contesto di riferimento 2. Obiettivi del progetto 3. Gli asset immobiliari oggetto di valutazione e promozione 4. Metodologia generale del progetto 5. Prossimi passi e principali risultati attesi 6. I referenti territoriali di Toscana Promozione 7. Il gruppo di lavoro 8. Timing di progetto 2

3 1. Contesto di riferimento (1) Come mostrano gli ultimi Rapporti sul Mercato Immobiliare (ANCE, SCENARI IMM.) la Toscana ha, nel quadro italiano, buone potenzialità del mercato non residenziale, da valorizzare e trasformare in opportunità di attrazione d investimenti nei settori maggiormente promettenti e verso i mercati a maggiore potenziale. Nel 2007, l assenza di eventi di particolare attrattiva riguardanti il principale mercato italiano, quello residenziale, ha permesso in Toscana di focalizzare l attenzione sui settori minori (industriale, terziario, turistico). Quest ultimo rappresenta il mercato di nicchia che più dovrebbe essere utile alla Regione, data la sua conformazione e la sua storia: quello degli immobili legati al turismo. Presenza di asset ad alto potenziale, diffusa Su quasi tutto il territorio regionale Il mercato degli asset Legati alla ricettvità alberghiera è dinamico Infatti, se l edilizia non residenziale ad uso uffici mostra segni contrastanti continua il trend molto buono del mercato degli immobili turistici, legato al potenziamento dell afflusso degli stranieri in Toscana e alla differenziazione crescente dell offerta. In particolare, la specializzazione degli operatori stranieri che si sta concretizzando attraverso politiche di brand specifiche per prodotti quali il termale, il congressuale, il golf, l incentive, spinge verso processi di acquisizione e gestione di strutture con le quali storicamente gli operatori si sono limitati alla sola collaborazione. La Toscana (Tuscany) è, insieme alla Sicilia, alla Sardegna, Venezia e Roma, uno dei brand territoriali più riconosciuti all estero, elemento di vantaggio competitivo che gli operatori internazionali del settore sono interessati a cavalcare. La domanda per il sistema immobiliare legato al turismo è varia e può assorbire diverse tipologie di immobili 3

4 1. Contesto di riferimento (2) Invest in Tuscany, il servizio per l attrazione di investimenti esteri di Toscana Promozione, ha negli ultimi due anni intensificato gli sforzi sul comparto immobiliare. Sebbene si tratti per l Agenzia di un impegno recente, sono state già condotte importanti attività di promozione ed animazione territoriale (presenza al MIPIM 2007, assistenza alla promozione di numerosi asset diffusi su tutto il territorio regionale, gestione del contatto con investitori esteri, etc...) La attività di promozione svolte, soprattutto sul comparto turistico-ricettivo, hanno riscontrato valutazioni positive da parte degli investitori. Si è trattata di una conferma che il Prodotto Toscana, inteso come insieme di caratteristiche della location e dell immagine della destinazione, desta oggi un interesse concreto nel mercato degli investitori internazionali. Questo interesse deve essere canalizzato ed assistito di modo che non si tratti di semplici contatti ma che si possa giungere alla concretizzazione delle opportunità, individuando a priori i principali ostacoli alla realizzazione degli investimenti in questo comparto e riuscendo a promuovere il reale vantaggio competitivo dell investire in Toscana. In questo contesto, il presente progetto si propone di sistematizzare gli interventi e le procedure fino adesso utilizzate, potenziare la capacità dell Agenzia di valutare le proposte immobiliari considerate come di maggiore potenziale, promuovere tali opportunità verso i mercati con maggiore potenziale. 4

5 2. Obiettivi del progetto Il progetto si propone di attrarre in Toscana investimenti volti a valorizzare immobili che siano in futuro destinati ad attività di interesse pubblico: progetti di valorizzazione che siano in grado quindi di contribuire all economia toscana, alla creazione di indotto e nuova occupazione, al rafforzamento del brand regionale. Il progetto si pone quindi tre principali obiettivi e nell ordine: 1. Stimolare il sistema dell offerta di immobili del territorio toscano ed identificare asset di interesse Il progetto intende animare e stimolare gli attori pubblici e privati del territorio toscano in grado di mettere in gioco asset immobiliari (con specifiche caratteristiche dimensionali, di localizzazione, di destinazione d uso) che potranno essere oggetto di progetti di valorizzazione per iniziative di interesse pubblico. Gli immobili così individuati saranno censiti e selezionati affinchè si giunga ad un portfolio che abbia lo spessore richiesto dai mercati internazionali. 2. Promuovere gli asset individuati e valutare l interesse degli operatori nazionali ed internazionali Il portfolio di immobili selezionato sarà promosso in Italia ed all estero. Gli interventi di promozione saranno basati su studi che definiscano i mercati più attrattivi e gli elementi del vantaggio competitivo (location, disponibilità di volumi, prezzi al mq, brand turistico, etc...). I contatti con gli operatori nazionali ed internazionali saranno sfruttati per valutare il vero appeal dei progetti (immobili e relative ipotesi di destinazione) e per determinare un ordine di priorità nel portfolio. 3. Realizzare approfondimenti per determinare il valore e le potenzialità degli asset ritenuti di maggiore interesse ed assistere gli operatori nella fase di valutazione dell investimento I progetti di maggiore interesse saranno oggetto di studi di valorizzazione e di approfondimenti utili agli investitori per giungere a specifiche valutazioni di opportunità e per individuare l iter di conclusione più opportuno per ciascun deal. 5

6 3. Gli asset immobiliari oggetto di valutazione e promozione L ambito di intervento del progetto è quello del settore immobiliare non residenziale di cui si propone un quadro sinottico: Settore non residenziale Industriale Direzionale Turistico ricettivo Parchi tecnologici ed aree industriali vocate e/o specializzate Aree industriali ad ampio spettro settoriale e di destinazione d uso Parchi fotovoltaici ed eolici Uffici Zone direzionali Uffici terziario Centri direzionali anche di multinazionali Alberghiero Termale Benessere Turismo nautico Congressuale MICE Etc Il focus di progetto è sul settore turistico - ricettivo, in tutte le possibili sottocategorie declinate nello schema. Allo stesso tempo però saranno valutate con interesse anche le opportunità appartenenti ai settori direzionale e industriale, che dimostrino di soddisfare i criteri di valutazione definiti. 6

7 4. Metodologia generale 1/2 Il progetto sarà articolato nei seguenti principali filoni progettuali: 1. Analisi del mercato immobiliare non residenziale in Toscana 2. Analisi del mercato immobiliare turistico e ricettivo toscano 3. Realizzazione di una Long List di opportunità di caratura internazionale 4. Promozione del portfolio immobiliare in Italia ed all estero 5. Realizzazione di attività di approfondimento (due diligence e business plan) per alcuni asset di interesse Le attività di analisi di mercato saranno condotte anche attraverso interviste ad esperti di settore e opinion leader pubblici e privati, oltre alla consultazione di banche dati. L individuazione (e sistematizzazione) delle opportunità di investimento sarà svolta attraverso il coinvolgimento di reti territoriali, per diverse categorie di soggetti Operatori immobiliari (agenti, esperti, architetti, etc...) Enti territoriali (provincie, comuni) Soggetti di rappresentanza, istituti di ricerca (ANCE, Scenari Immobiliari, etc...) La promozione del portfolio di immobili a maggiore potenziale avverrà attraverso: Campagne informative sui media nazionali e locali Vetrina Invest in Tuscany Fiere di settore 7

8 4. Metodologia generale (2/2) - Il ruolo degli enti territoriali Le attività di animazione e soprattutto di relazione continua con il territorio sono fondamentali per la buona riuscita del progetto, andando a sviluppare relazioni collaborative, non solo direttamente con i soggetti proprietari o gestori degli asset immobiliari ma anche con quelli vicini alle progettualità ed agli investimenti sviluppati dal (es. per motivi istituzionali e professionali) Per questo motivo, è fondamentale il coinvolgimento delle Amministrazioni Provinciali e, con diversa metodologia, quelle Comunali, al fine di poter scandagliare i territori e riuscire nel delicato e complesso compito di individuare il meglio delle opportunità immobiliari oggi sul campo Il rapporto con le AALL sarà sviluppato anche al fine di individuare proprio quelle opportunità la cui promozione e valorizzazione rientra in una logica pubblica di interesse generale del territorio e con rilevante impatto economico ed occupazionale 8

9 5. Prossimi passi e principali risultati attesi Nei primi 3 mesi dall avvio del progetto sono stati attivati i primi 3 filoni progettuali: 1. Analisi del mercato immobiliare non residenziale in Toscana 2. Analisi del mercato immobiliare turistico e ricettivo toscano 3. Realizzazione di una Long List di opportunità di caratura internazionale Molta importanza ad avvio del progetto è stata data alla creazione di una reference list di contatti (esperti di settore, opinion leader pubblici e privati, stakeholders locali, soggetti promotori di iniziative immobiliari, agenti/intermediari locali ), al fine di costituire uno strumento strutturato per il reperimento di informazioni finalizzate alla scrittura delle analisi di mercato e all individuazione di opportunità sul territorio Le attività di animazione territoriale e promozione dell iniziativa saranno inoltre attivate sin dagli inizi per assicurarsi un consistente afflusso di offerte nel database delle proposte immobiliari In questi primi step del progetto è fondamentale il supporto delle Amministrazioni Locali al fine di un adeguato indirizzo delle fasi di ricerca e censimento 9

10 6. I referenti territoriali di TP Fino ad oggi, i referenti della rete Invest in Tuscany sono le amministrazioni Provinciali, quali enti di coordinamento a livello territoriale. Tali referenti sono stati individuati dal docup azione Tuttavia, per poter rispondere alle richieste di assistenza da parte di investitori esteri, sono stati contattati anche i Comuni, agenzie e centri servizio territoriali Per individuare le opportunità di caratura internazionale, è indispensabile la collaborazione del vari attori territoriali, ad iniziare dall ente Regione e a seguire con gli enti locali, quanto meno per la segnalazione delle principali opportunità presenti nel loro territorio. Il progetto è già stato presentato agli uffici competenti della Regione Toscana.- 10

11 7. Il gruppo di lavoro Il progetto è realizzato con il supporto del RTI aggiudicatario, composto dalle società KPMG Advisory, Europroject Consulting, Local-Global. Di seguito si riporta il modello organizzativo proposto per la gestione del progetto. Cooordinatore di Progetto Coordinamento generale attività e risorse di progetto Project Management Segreteria Organizzativa Controllo avanzamento progetto Gestione segreteria organizzativa Realizzazione report di progetto Gestione segreteria telefonica con stakeholder di progetto Team Due Diligence e Business Planning Realizzazione studi di fattibilità e due diligence Redazione Business Plan Team Analisi settoriali e Benchmarking Realizzazione analisi mercato immobiliare e offerta turistico-ricettiva toscana Identificazione opportunità di investimento Team Animazione e Promozione Animazione territoriale Stimolo per la ricezione delle opportunità commerciali dal territorio Promozione delle opportunità all estero Web Design e comunicazione 11

12 8. Timing del progetto 12

VALUTAZIONE E PROMOZIONE DI ASSET IMMOBILIARI PER L ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI NEL COMPARTO NON

VALUTAZIONE E PROMOZIONE DI ASSET IMMOBILIARI PER L ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI NEL COMPARTO NON VALUTAZIONE E PROMOZIONE DI ASSET IMMOBILIARI PER L ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI NEL COMPARTO NON RESIDENZIALE Guida all individuazione di opportunità di investimento Criteri di selezione 1/2 Nell ambito

Dettagli

Quale futuro per le PMI di Spedizioni Internazionali del Lazio

Quale futuro per le PMI di Spedizioni Internazionali del Lazio CENTRO STUDI Logistica, Trasporto Merci e Spedizioni Progetto Confetra Lazio: Quale futuro per le PMI di Spedizioni Internazionali del Lazio Roma, maggio 2011 PROGETTO REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DELLA

Dettagli

Create new Connections, Improve, Grow

Create new Connections, Improve, Grow Consulting Strategy Business Requirement Investment MILANO VENTURE COMPANY Group Create new Connections, Improve, Grow We are Milano Venture Company Agenda Chi siamo I nostri servizi Servizio di Funding

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE NAZIONALE E COMUNITARIA

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE NAZIONALE E COMUNITARIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE NAZIONALE E COMUNITARIA PROGRAMMAZIONE REGIONALE UNITARIA 2007 2013 PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE E PROGETTAZIONE

Dettagli

Borghi srl Sede Legale Via Piave, 10-71100 Foggia Sede Operativa Viale Tiziano, 80-00196 Roma

Borghi srl Sede Legale Via Piave, 10-71100 Foggia Sede Operativa Viale Tiziano, 80-00196 Roma PERCHÉ IL RATING? Il modello di Rating per i Borghi italiani è uno strumento di analisi e di valutazione delle potenzialità e delle criticità attinenti iniziative di sviluppo turistico ed immobiliare che

Dettagli

Linea A- SCHEDA DI PROGETTO. (DELIBERA n.309 del 16/04/2012)

Linea A- SCHEDA DI PROGETTO. (DELIBERA n.309 del 16/04/2012) Linea di intervento 5.3 Attivazione di iniziative mirate di marketing finalizzate a promuovere le risorse endogene e ad attrarre investimenti esterni nei settori avanzati c (DELIBERA n.309 del 16/04/2012)

Dettagli

FONDO IMMOBILIARE PER LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DI BENI PATRIMONIALI DEI BORGHI PIÙ BELLI D ITALIA

FONDO IMMOBILIARE PER LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DI BENI PATRIMONIALI DEI BORGHI PIÙ BELLI D ITALIA FONDO IMMOBILIARE PER LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DI BENI PATRIMONIALI DEI BORGHI PIÙ BELLI D ITALIA OBIETTIVI GENERALI L obiettivo dell iniziativa è l avvio e la realizzazione di un programma di valorizzazione

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Linea A. DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE Linee di indirizzo del Comune di.

REGIONE TOSCANA. Linea A. DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE Linee di indirizzo del Comune di. REGIONE TOSCANA PRSE 2007 2010 Linea di intervento 5.3 Attivazione di iniziative mirate di marketing finalizzate a promuovere le risorse endogene e ad attrarre investimenti esterni nei settori avanzati

Dettagli

LA NATURA, LA NOSTRA ENERGIA

LA NATURA, LA NOSTRA ENERGIA LA NATURA, LA NOSTRA ENERGIA OPERA ENERGIA Opera Energia è una società che fa parte di Opera Group e che agisce nell ambito delle energie rinnovabili, con precise specializzazioni inerenti lo sviluppo

Dettagli

I Distretti turistici per una Sicilia attraente e competitiva

I Distretti turistici per una Sicilia attraente e competitiva Ricerca di marketing-performance di sviluppo turistico, attuali e potenziali, del territorio siciliano, con particolare riferimento ai singoli ambiti geoturistici I Distretti turistici per una Sicilia

Dettagli

MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE

MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE La proposta del Gruppo Prelios per la rifunzionalizzazione del Padiglione 1 e 2 del Portello Milano PREMESSA (1/2) Prelios S.p.A. è

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

Un riferimento sicuro verso la meta

Un riferimento sicuro verso la meta Un riferimento sicuro verso la meta Siamo una guida sicura verso la meta, che vi accompagna nel lungo e complesso viaggio da intraprendere nel mare della finanza e dell iter autorizzativo, il tutto per

Dettagli

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO del LINEA D AZIONE 6 SCHEDA PROGETTO n. 6.3 PROGRAMMA DI SVILUPPO del TITOLO DEL PROGETTO PROGRAMMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO. Pagina 1 di 7 del

Dettagli

PROPOSTA di SCHEDA PROGETTUALE: PROMOZIONE TERRITORIALE IMMOBILIARE 2011

PROPOSTA di SCHEDA PROGETTUALE: PROMOZIONE TERRITORIALE IMMOBILIARE 2011 PROPOSTA di SCHEDA PROGETTUALE: PROMOZIONE TERRITORIALE IMMOBILIARE 2011 PROMOZIONE SUI MERCATI INTERNAZIONALI DEL PROGETTO DI TRASFORMAZIONE URBANA DENOMINATO VARIANTE 200. RICERCA E COINVOLGIMENTO DI

Dettagli

TURISMO & FINANCE Formula

TURISMO & FINANCE Formula Consulenza integrata per il settore immobiliare turistico-alberghiero TURISMO & FINANCE Formula Un unico interlocutore dalla progettazione alla gestione Turismo & Finance è un marchio della società Turism

Dettagli

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Fiera del Levante La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 L agenzia E tra le prime 10 del mercato secondo la classifica Assorel, la seconda

Dettagli

Oggetto: Progetto integrato sul contract

Oggetto: Progetto integrato sul contract Firenze, Sportelli provinciali per l internazionalizzazione Camere di Commercio in Toscana Aziende Speciali delle Camere di Commercio in Toscana Aziende interessate Prot. N. Oggetto: Progetto integrato

Dettagli

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE MADEEXPO - MILANO 5-8 OTTOBRE 2011 PRESENTAZIONE EVENTO BORGHI&CENTRISTORICI OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DEI BORGHI E CENTRI STORICI ITALIANI Intervento dell Ing. Francesco

Dettagli

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Competitività, sistema produttivo e infrastrutture. Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Gabriele Ghetti, Presidente Piacenza, 27 ottobre 2005 Profilo Soci SIPRO è una Società per Azioni, con

Dettagli

LA RETE NAZIONALE DI CONFINDUSTRIA TRA GIOVANI, SCUOLA E IMPRENDITORI

LA RETE NAZIONALE DI CONFINDUSTRIA TRA GIOVANI, SCUOLA E IMPRENDITORI LA RETE NAZIONALE DI CONFINDUSTRIA TRA GIOVANI, SCUOLA E IMPRENDITORI IDEE DI IMPRESA IN GARA UN RACCONTO DI COSA SIGNIFICA FARE IMPRESA ATTRAVERSO UNA PIATTAFORMA WEB DEDICATA E UN VERO E PROPRIO CONTEST

Dettagli

Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti

Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti Osservatorio Assolombarda e Camera di commercio - Osmi Borsa Immobiliare Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti Grazie ai prezzi più bassi e a una maggiore presenza di immobili di pregio

Dettagli

Innovazione di Prodotto e Processo. Progetto PROMETEO

Innovazione di Prodotto e Processo. Progetto PROMETEO Innovazione di Prodotto e Processo Contesto È sempre più condiviso il concetto che l innovazione è uno degli strumenti chiave per il mantenimento e la crescita della competitività delle imprese, ma poche

Dettagli

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013 CARTELLA STAMPA di CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE Turismo integrato, motore di Expo 2015 Milano, 10 Dicembre 2013 INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

Venezia alla 3^ EXPO ITALIA REAL ESTATE

Venezia alla 3^ EXPO ITALIA REAL ESTATE Venezia alla 3^ EXPO ITALIA REAL ESTATE Milano 22 25 maggio 2007 Presentazione PROGETTO DI COMUNICAZIONE Premesse Azione di marketing urbano promossa da: -Comune di Venezia -CCIAA di Venezia VENEZIA CITTA

Dettagli

BORGHI SRL Iniziative Sviluppo Locale. Company Profile

BORGHI SRL Iniziative Sviluppo Locale. Company Profile BORGHI SRL Iniziative Sviluppo Locale Company Profile Il profilo Societario Costituita a luglio del 2008, BORGHI Srl ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo di progetti di valorizzazione turistico

Dettagli

Attrazione investimenti Life Science in Toscana Presentazione progetto

Attrazione investimenti Life Science in Toscana Presentazione progetto Attrazione investimenti Life Science in Toscana Presentazione progetto Toscana Promozione ha lanciato un iniziativa specifica per attrarre investimenti nel Life Science in Toscana Obiettivi Individuazione

Dettagli

Road show imprese per crescere

Road show imprese per crescere Road show imprese per crescere Il nuovo rapporto tra banca e cliente per evolvere Napoli, 27 aprile 2016 Finanza d Impresa e M&A Indice 1 Finanza d Impresa e cliente corporate: una collaborazione win-win

Dettagli

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE un team di professionisti al servizio della tua banca La definizione degli obiettivi strategici e di sviluppo è da sempre un esigenza connaturata nella realtà di Cassa

Dettagli

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE ADVASORY La SEGI REAL ESTATE AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI GRAZIE AD UNA RETE CAPILLARE DI CONSULENTI ACCREDITATI IN EUROPA E NEL MONDO PUO ESSERE PATNER NELLA VENDITA E CARTOLARIZZAZIONE

Dettagli

PIANO DEGLI INTERVENTI

PIANO DEGLI INTERVENTI DEL. CIPE N. 7/2006 PROGRAMMI OPERATIVI DI SUPPORTO ALLO SVILUPPO 2007-2009 ADVISORING PER LO SVILUPPO DEGLI STUDI DI FATTIBILITA E SUPPORTO ALLA COMMITTENZA PUBBLICA PIANO DEGLI INTERVENTI ALLEGATO 1

Dettagli

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata REGIONE BASILICATA AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata Cagliari, 7-11 maggio 2007 Gianluca Cadeddu Regione Autonoma della Sardegna Presidenza del Consiglio

Dettagli

AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005

AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005 ALLEGATO 2 AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005 Beneficiari Enti locali, soggetti pubblici, società o fondazioni immobiliari a prevalente capitale pubblico che

Dettagli

Invimit SGR S.p.A. presentazione Società e principali linee di attività

Invimit SGR S.p.A. presentazione Società e principali linee di attività Invimit SGR S.p.A. presentazione Società e principali linee di attività Roma, 18 settembre 2014 Invimit SGR è operativa dalla fine di maggio 2013 ed è stata autorizzata a fornire il servizio di gestione

Dettagli

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali www.itinerari.conform.it Il corso Gli obiettivi Il percorso formativo Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni

Dettagli

Fase 2 - Interazione e attivazione

Fase 2 - Interazione e attivazione Call for ICE Ideas Il progetto Fase 1 - Individuazione Sviluppare, condividere e scambiare buone pratiche e know-how per formulare approcci e strumenti che contribuiscano alla progettazione di una nuova

Dettagli

SINLOC DIMENSIONI DEL DISAGIO ABITATIVO E STRATEGIE DI INTERVENTO. Sistema Iniziative Locali S.p.A. IRES Piemonte Torino, 4 febbraio 2010

SINLOC DIMENSIONI DEL DISAGIO ABITATIVO E STRATEGIE DI INTERVENTO. Sistema Iniziative Locali S.p.A. IRES Piemonte Torino, 4 febbraio 2010 SINLOC Sistema Iniziative Locali S.p.A DIMENSIONI DEL DISAGIO ABITATIVO E STRATEGIE DI INTERVENTO IRES Piemonte Torino, 4 febbraio 2010 1 INDICE PRESENTAZIONE SINLOC SpA IL PROGETTO DI HOUSING SOCIALE

Dettagli

Una condivisione di intenti come fondamento del successo

Una condivisione di intenti come fondamento del successo 2 Una condivisione di intenti come fondamento del successo Chi Siamo Edrasis Group è una realtà che nasce da un esperienza ventennale nel settore dell intermediazione immobiliare, della mediazione creditizia

Dettagli

PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ E TRASPARENZA NEL REAL ESTATE

PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ E TRASPARENZA NEL REAL ESTATE PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ E TRASPARENZA NEL REAL ESTATE SINTEGRA Real Estate è una società che offre un ampia gamma di Servizi Integrati necessari all Acquisizione, Valorizzazione e Dismissione d immobili

Dettagli

La Chiave per il Successo del Tuo Business

La Chiave per il Successo del Tuo Business Finanza d Impresa Finanza Immobiliare Finanza Agevolata La Chiave per il Successo del Tuo Business Studi e Analisi Company Profile Gemino Global Advisor è una società di consulenza direzionale che eroga

Dettagli

Piani integrati per lo sviluppo locale. Progetti di marketing territoriale. Progettazione e start-up di Sistemi Turistici Locali

Piani integrati per lo sviluppo locale. Progetti di marketing territoriale. Progettazione e start-up di Sistemi Turistici Locali Piani integrati per lo sviluppo locale Progetti di marketing territoriale Progettazione e start-up di Sistemi Turistici Locali Sviluppo di prodotti turistici Strategie e piani di comunicazione Percorsi

Dettagli

Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE

Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE Giuseppe Arcucci Torino, 24 Febbraio 2011 Il quadro

Dettagli

Progetto Governance delle Risorse Umane-Modelli Innovativi

Progetto Governance delle Risorse Umane-Modelli Innovativi Progetto Governance delle Risorse Umane-Modelli Innovativi Attività dirette al rafforzamento degli Uffici addetti alle politiche e alla gestione del personale delle Amministrazioni degli Enti Locali delle

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

3ERVIZI ADVISORY per il settore travel, leisure TOURISM

3ERVIZI ADVISORY per il settore travel, leisure TOURISM T R AV E L, L E I S U R E & TOURISM 3ERVIZI ADVISORY per il settore travel, leisure TOURISM A D V I S O RY La rete di relazioni Il team europeo del TLT opera con uffici collegati in rete e sviluppa progetti

Dettagli

Mercoledì degli Associati. Opportunità di business per le Aziende UCIF. Milano, 20 novembre 2013. Federata

Mercoledì degli Associati. Opportunità di business per le Aziende UCIF. Milano, 20 novembre 2013. Federata Mercoledì degli Associati Opportunità di business per le Aziende UCIF Milano, 20 novembre 2013 Federata Nascita del progetto UCIF rappresenta da 40 anni il settore italiano della Finitura, tramite i relativi

Dettagli

S T R A T E G A Pianificare Comunicare Vendere

S T R A T E G A Pianificare Comunicare Vendere S T R A T E G A Pianificare Comunicare Vendere Profilo STRATEGA si occupa dello sviluppo d impresa, seguendola passo a passo nella pianificazione marketing, studio della comunicazione e affiancamento vendita.

Dettagli

LO SVILUPPO DI UNA DESTINAZIONE TURISTICA

LO SVILUPPO DI UNA DESTINAZIONE TURISTICA LO SVILUPPO DI UNA DESTINAZIONE TURISTICA 15 marzo 2008 1. ANALISI DELLE DESTINAZIONI TURISTICHE 2. TIPOLOGIE DI DESTINAZIONI TURISTICHE 3. IL CICLO DI VITA DI UNA DESTINAZIONE TURISTICA 4. LO SVILUPPO

Dettagli

PATTO TERRITORIALE DELLA VALLE DEL CHIESE

PATTO TERRITORIALE DELLA VALLE DEL CHIESE Allegato parte integrante Criteri di coerenza per la selezione della progettualità privata ALLEGATO B) PATTO TERRITORIALE DELLA VALLE DEL CHIESE CRITERI DI COERENZA PER LA SELEZIONE DELLA PROGETTUALITA

Dettagli

Club di prodotto Parteolla e Basso Campidano

Club di prodotto Parteolla e Basso Campidano Club di prodotto Parteolla e Basso Campidano Piano di attività Premessa Il territorio del Parteolla e Basso Campidano, puntando sulla qualificazione e promozione unitaria delle eccellenze locali, ha identificato

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA Puglia Promozione con sede legale in Piazza Moro 33/A 70121 Bari, C.F. 93402500727 e Consorzio Teatro Pubblico Pugliese (di seguito denominato TPP) con sede legale in via Imbriani,

Dettagli

L attività congressuale del 2010

L attività congressuale del 2010 1 L attività congressuale del 2010 Per la città e la provincia di Firenze il turismo congressuale rappresenta uno dei segmenti di maggiore interesse, sia per la spesa media del turista congressuale che

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

L ITALIA DEI BORGHI. Francesco Quagliuolo Amministratore Delegato Borghi Srl UN PROGETTO PER LE AREE INTERNE DELL ITALIA.

L ITALIA DEI BORGHI. Francesco Quagliuolo Amministratore Delegato Borghi Srl UN PROGETTO PER LE AREE INTERNE DELL ITALIA. L ITALIA DEI BORGHI 15 Dicembre 2012 Francesco Quagliuolo Amministratore Delegato Borghi Srl quagliuolo@iborghisrl.it LA VALORIZZAZIONE DI BORGHI E CENTRI STORICI Valorizzazione e riqualificazione dei

Dettagli

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la REGIONE PIEMONTE BOLLETTINO UFFICALE N. 40 DEL 8/10/2009 Finpiemonte S.p.A. - Torino Avviso ad evidenza pubblica - Progetto Sovvenzione Globale "Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative

Dettagli

Proposta tecnico commerciale per scouting di progetti di investimento nelle fonti rinnovabili. Un nuovo strumento a supporto degli investitori

Proposta tecnico commerciale per scouting di progetti di investimento nelle fonti rinnovabili. Un nuovo strumento a supporto degli investitori Project Finder Un nuovo strumento a supporto degli investitori Proposta tecnico commerciale per scouting di progetti di investimento nelle fonti rinnovabili Montana e le energie rinnovabili Partendo da

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Osservatorio Regionale sui Trasporti, la logistica e le infrastrutture in Molise Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Rapporto finale Gennaio 2008

Dettagli

TurismoRE - società del gruppo Antoitalia - primario interlocutore nell hospitality real estate advisory

TurismoRE - società del gruppo Antoitalia - primario interlocutore nell hospitality real estate advisory TURISMORE CARTELLA STAMPA QUESTA CARTELLA STAMPA CONTIENE: TurismoRE - società del gruppo Antoitalia - primario interlocutore nell hospitality real estate advisory PROFILO DELLA SOCIETÀ p. 2 HOSPITALITY

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 La Strategia di comunicazione e gli obblighi di pubblicità 2 L attività

Dettagli

IL WORK-LIFE BALANCE E LE INIZIATIVE INNOVATIVE DI CONCILIAZIONE

IL WORK-LIFE BALANCE E LE INIZIATIVE INNOVATIVE DI CONCILIAZIONE IL WORK-LIFE BALANCE E LE INIZIATIVE INNOVATIVE DI CONCILIAZIONE Il progetto In Pratica Idee alla pari e alcuni esempi di pratiche realizzate e di esperienze regionali di successo IRS Istituto per la Ricerca

Dettagli

Progetto di ricerca: La balanced scorecard nelle aziende di trasporto pubblico locale

Progetto di ricerca: La balanced scorecard nelle aziende di trasporto pubblico locale Richiesta di assegno di ricerca cofinanziato Responsabile: prof. Giovanni Liberatore Progetto di ricerca: La balanced scorecard nelle aziende di trasporto pubblico locale 1. Premessa...2 2. Oggetto della

Dettagli

Innovations for a MAde Green IN Europe

Innovations for a MAde Green IN Europe PROGETTO IMAGINE Innovations for a MAde Green IN Europe SOGGETTO FINANZIATORE: Unione Europea Linea di finanziamento bandi CIP - EcoInnovation BENEFICIARIO: ASEV - AGENZIA PER LO SVILUPPO EMPOLESE VALDELSA

Dettagli

ADVISORY AND CONSULTING SOLUTIONS IL TUO CONSULENTE, LE TUE SOLUZIONI

ADVISORY AND CONSULTING SOLUTIONS IL TUO CONSULENTE, LE TUE SOLUZIONI ALWAYS WITHIN REACH SEMPRE INTORNO A TE ADVISORY AND CONSULTING SOLUTIONS IL TUO CONSULENTE, LE TUE SOLUZIONI ADVISORY DEVELOPMENT FINANCING M&A LBO - MBO ACQUISITION FINANCING VALUATION COMPANIES REAL

Dettagli

II tavolo di redazione del 23 aprile 2013 Programma Strategico Turismo 2014-2016 Destination Management Organisation

II tavolo di redazione del 23 aprile 2013 Programma Strategico Turismo 2014-2016 Destination Management Organisation II tavolo di redazione del 23 aprile 2013 Programma Strategico Turismo 2014-2016 Destination Management Organisation Cos è una Destination Management Organisation DMO? Il Destination Management è l insieme

Dettagli

Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti

Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti competenze integrazione competitività Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti Il futuro è una invenzione del presente. Facendo sempre le stesse cose ottieni gli stessi

Dettagli

Attrazione Investimenti: Protocollo di Intesa Regione Toscana UPI ANCI. e/o direzionali

Attrazione Investimenti: Protocollo di Intesa Regione Toscana UPI ANCI. e/o direzionali Attrazione Investimenti: Protocollo di Intesa Regione Toscana UPI ANCI Avviso finalizzato alla rilevazione della aree produttive e/o direzionali Protocollo di Intesa Regione Toscana UPI - ANCI Toscana

Dettagli

AVVISO PUBBLICO AI COMUNI RICADENTI NELL AREA DEL G.A.L

AVVISO PUBBLICO AI COMUNI RICADENTI NELL AREA DEL G.A.L AVVISO PUBBLICO AI COMUNI RICADENTI NELL AREA DEL G.A.L. MAIELLA VERDE PER LA PARTECIPAZIONE AD UN PROGETTO FINALIZZATO ALLA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE SOTTOUTILIZZATE PREMESSA Da molti anni il patrimonio

Dettagli

Sezione Industria del Turismo e del Tempo Libero

Sezione Industria del Turismo e del Tempo Libero Sezione Industria del Turismo e del Tempo Libero Programma di Attività 2011-2015 2015 ROBERTO N. RAJATA 12 maggio 2011 Introduzione Il turismo nella Regione Lazio è profondamente mutato nel corso degli

Dettagli

IL PIANO DI VALUTAZIONE DEL POR FESR MARCHE 2014-2020. (Giugno 2015)

IL PIANO DI VALUTAZIONE DEL POR FESR MARCHE 2014-2020. (Giugno 2015) IL PIANO DI VALUTAZIONE DEL POR FESR MARCHE 2014-2020 (Giugno 2015) Premessa Il nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali per il periodo 2014-2020 rappresenta un importante occasione per le Amministrazioni

Dettagli

FONDAZIONE PATRIMONIO COMUNE. ROMA maggio 2012

FONDAZIONE PATRIMONIO COMUNE. ROMA maggio 2012 FONDAZIONE PATRIMONIO COMUNE ROMA maggio 2012 mercoledì 30 maggio 2012 COS E Soggetto giuridico -ENTE- con Fondatore unico(anci), costituito con atto del 17 aprile scorso, il cui statuto prevede all art.

Dettagli

CDP Investimenti Sgr Società per azioni AVVISO PER LA SELEZIONE DI UN PARTNER CON CUI SOTTOSCRIVERE

CDP Investimenti Sgr Società per azioni AVVISO PER LA SELEZIONE DI UN PARTNER CON CUI SOTTOSCRIVERE CDP Investimenti Sgr Società per azioni AVVISO PER LA SELEZIONE DI UN PARTNER CON CUI SOTTOSCRIVERE UN ACCORDO DI COLLABORAZIONE FINALIZZATO ALLO SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DELL OSPEDALE A MARE DEL LIDO

Dettagli

Trader e reti di rifornimento del gas metano fossile (CNG e GNL)

Trader e reti di rifornimento del gas metano fossile (CNG e GNL) Trader e reti di rifornimento del gas metano fossile (CNG e GNL) Ing. Giovanni Papagni Gestione e sviluppo servizi energetici Gas Natural Vendita Italia Spa Il Gruppo Gas Natural Fenosa nel mondo Presente

Dettagli

www.blitzcomunicazione.it

www.blitzcomunicazione.it www.blitzcomunicazione.it SERVIZI Quotidianamente siamo sottoposti a dinamiche di comunicazione pubblicitaria in continuo fermento e rapida mutazione. Nasce in noi l esigenza d interpretare il messaggio

Dettagli

INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE

INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE L unione di più esperienze e una struttura di vendita competente e dinamica consentono ad IMPRESA di offrire una forte operatività, mirata alla soluzione delle esigenze del

Dettagli

OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA

OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA PROGETTARE IN EUROPA Risultati attesi La partecipazione ad un bando europeo presuppone, prima di tutto, lo sviluppo di un idea progettuale contenutisticamente

Dettagli

Imprenditori innovativi incontrano menti creative di giovani universitari

Imprenditori innovativi incontrano menti creative di giovani universitari Imprenditori innovativi incontrano menti creative di giovani universitari Finalità dell iniziativa MImprendoItalia propone una competizione nazionale tra team multidisciplinari di studenti impegnati a

Dettagli

La qualitàdel accoglienza turistica

La qualitàdel accoglienza turistica La qualitàdel accoglienza turistica Turismopertutti: l accoglienzadiqualitàel eccelenzadeiservizi Ciclodiseminariinfo-formativi Roma Febbraio-Luglio2014 Laqualitàpercepitadaicitadininelvivereilteritorio

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile 21 Ottobre 2015 Efficienza energetica degli edifici: il valore della casa, il valore dell ambiente con

Dettagli

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Ruolo, servizi

Dettagli

FOCUS TURISMO TRENTINO. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A.

FOCUS TURISMO TRENTINO. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL S.P.A. IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento UNIONE ALBERGATORI del TREND CRESCENTE

Dettagli

Piano per l integrazione nella sicurezza: Identità e incontro

Piano per l integrazione nella sicurezza: Identità e incontro Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale dell Immigrazione Piano per l integrazione nella sicurezza: Identità e incontro Programmi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Dettagli

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Gianfranco Castelli COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Linee di indirizzo 8 febbraio 2013 «Nutrire il pianeta. Energia per la vita» è il tema dell Esposizione Universale - Expo 2015 che sarà inaugurata

Dettagli

Ideaturismo è una rete di esperti e specialisti, con lunghi anni di esperienza nel settore management e consulenza del turismo privato e pubblico,

Ideaturismo è una rete di esperti e specialisti, con lunghi anni di esperienza nel settore management e consulenza del turismo privato e pubblico, Ideaturismo è una rete di esperti e specialisti, con lunghi anni di esperienza nel settore management e consulenza del turismo privato e pubblico, nel commercio e nella consulenza strategica per enti pubblici.

Dettagli

CORSO PER CONSULENTI TURISTICI PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI VIAGGI

CORSO PER CONSULENTI TURISTICI PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI VIAGGI CORSO PER CONSULENTI TURISTICI PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI VIAGGI Il corso per Consulenti Turistici mira a formare una figura professionale con competenze polivalenti per rispondere a tutte le esigenze

Dettagli

Provincia Regionale di Trapani

Provincia Regionale di Trapani Intervento di saluto del Commissario Straordinario dott. Salvatore Rocca al seminario Esperienze di qualità per lo sviluppo del turismo culturale nei centri storici della Provincia di Trapani. Aula del

Dettagli

Analisi delle forme di incentivi corrisposti alle donne nella fase di start-up e/o per lo sviluppo di attività imprenditoriali nella Regione Calabria

Analisi delle forme di incentivi corrisposti alle donne nella fase di start-up e/o per lo sviluppo di attività imprenditoriali nella Regione Calabria Analisi delle forme di incentivi corrisposti alle donne nella fase di start-up e/o per lo sviluppo di attività imprenditoriali nella Report di ricerca Rapporto realizzato da Viale della Resistenza 23 87036

Dettagli

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI OPEN YOUR MIND 2.0 Programma di formazione per lo sviluppo delle capacità manageriali e della competitività aziendale delle Piccole e Medie Imprese della Regione Autonoma della Sardegna PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

master mi Sistemi gestionali avanzati per territori complessi Presentazione del Master di I e II livello in Management del governo locale

master mi Sistemi gestionali avanzati per territori complessi Presentazione del Master di I e II livello in Management del governo locale Sistemi gestionali avanzati per territori complessi Presentazione del Master di I e II livello in Management del governo locale Milano 25 febbraio 2011 Finalità del Master Affrontare in modo multidisciplinare

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato

SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato Firenze, 22 Febbraio 2008 Massimo Maraziti presentiamoci Process Factory

Dettagli

Per un edilizia. Media partner. Project management

Per un edilizia. Media partner. Project management Innovazioni Soluzioni Per un edilizia sostenibile e di qualità Progetto promosso da Ance Veneto, Ance Friuli Venezia Giulia, con gli Ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti del Veneto e del

Dettagli

opportunità di investimento turistico alberghiero, e da un qualificato ed esperto team di

opportunità di investimento turistico alberghiero, e da un qualificato ed esperto team di FREESTYLE idea L idea innovativa nasce da R&D hospitality, società specializzata nella ricerca e sviluppo di opportunità di investimento turistico alberghiero, e da un qualificato ed esperto team di professionisti

Dettagli

PROGETTO JESSICA. Lo scopo del progetto è quello di offrire metodi innovativi per attuare analisi strategiche e stabilire progetti integrati.

PROGETTO JESSICA. Lo scopo del progetto è quello di offrire metodi innovativi per attuare analisi strategiche e stabilire progetti integrati. PROGETTO JESSICA FINALITA Il Progetto Jessica intende unire esperienze di alta qualità, competenze istituzionali e risorse finanziarie pubbliche e private per aiutare a creare e organizzare dei nuovi strumenti

Dettagli

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale AFFIDARSI AI NUMERI UNO Da sempre al servizio dell efficienza per il risparmio energetico

Dettagli

Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione. In testa.

Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione. In testa. Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione. In testa. Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione Operiamo a sostegno delle piccole e medie imprese, degli enti pubblici e delle associazioni nella

Dettagli