SOMMARIO BUSTA PAGA IN PRATICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO BUSTA PAGA IN PRATICA"

Transcript

1 SOMMARIO 1. Rapporto di lavoro subordinato pag. 1 Definizione» 1 Elementi del lavoro subordinato» 2 Periodo di prova» 2 Cessazione del rapporto di lavoro» 3 Dimissioni» 3 Licenziamento» 4 Risoluzione consensuale» 6 Impossibilità sopravvenuta della prestazione e morte del lavoratore» 6 Periodo di preavviso» 7 Comunicazioni obbligatorie di assunzione» 7 Modulistica» 7 Tempi e scadenze» 7 Tipologie di rapporti di lavoro in obbligo di comunicazione» 8 Tipologie di rapporti di lavoro escluse dall obbligo di comunicazione» 8 Tipologie di eventi relativi ai rapporti di lavoro in obbligo di comunicazione» 8 Tipologie di eventi relativi a rapporti di lavoro da non comunicare» 9 2. Rapporti di lavoro speciali» 11 Definizione» 11 Lavoro a tempo determinato» 11 Limiti quantitativi alla stipula dei contratti a termine» 12 Scadenza del termine e prosecuzione del rapporto di lavoro» 13 Prosecuzione di fatto del rapporto oltre il termine previsto» 14 Proroghe del termine» 14 Successione dei contratti a termine» 15 Durata massima del contratto a termine» 16 Lavoro a tempo parziale» 16 Forma del contratto individuale» 16 Limitazioni» 17 Lavoro supplementare e straordinario» 17 Clausole flessibili ed elastiche» 17 Criteri di computo» 18 Trasformazione del contratto» 18 Contratto di apprendistato» 18 Lavoro intermittente» 19 Somministrazione di lavoro» Classificazione del lavoratore: categorie, livelli e mansioni» 23 Inquadramento: categorie e qualifiche» 23 Dirigenti» 24 Quadri» 24 Impiegati» 24 Operai» 24 VII

2 Inquadramento: classificazione contrattuale pag. 24 Mansioni promiscue» 25 Variazione delle mansioni» 25 Classificazione UniEMens - INPS» Libro unico del lavoro (LUL)» 27 Definizione» 27 Soggetti obbligati alla tenuta del LUL» 28 Costituzione e tenuta» 28 Contenuti delle registrazioni» 29 Scadenziario delle registrazioni» 30 Calendario delle presenze» 30 Retribuzione sfasata» 31 Consegna della copia della busta paga al lavoratore» 31 Sezione retributiva» 32 Regime sanzionatorio» 33 Obbligo di istituzione e tenuta» 33 Obblighi di registrazioni» 33 Scadenze delle registrazioni» 34 Obbligo di esibizione» Inquadramento contrattuale» 35 Definizione» 35 Datori di lavoro iscritti alle associazioni di categoria» 36 Datori di lavoro non iscritti ad alcuna associazione sindacale» 36 Scelta del contratto nazionale di categoria» 36 Funzione del contratto collettivo» 37 Livelli di contrattazione collettiva» 37 Durata dei contratti collettivi» Inquadramento assicurativo - INAIL» 39 Definizione» 39 Classificazione dei datori di lavoro» 39 Obblighi dichiarativi» 39 Denuncia di esercizio» 40 Denuncia di variazione» 41 Tasso di premio» 41 Tasso applicato e oscillazione del tasso» 41 Oscillazione del tasso nei primi due anni di attività» 41 Oscillazione del tasso dopo il primo biennio di attività» 42 Pagamento del premio in autoliquidazione» Inquadramento previdenziale - INPS» 45 Definizione» 45 Matricola aziendale» 46 Procedura» 47 Procedura automatizzata di inquadramento» 47 Variazioni» 48 Ricorsi» 48 VIII

3 8. Forme di retribuzione pag. 49 Voci di origine contrattuale» 50 Aggregati di voci» 50 Forme di retribuzione» 50 Retribuzione a tempo» 51 Retribuzione a cottimo» 51 Retribuzione a provvigione» 51 Retribuzione con partecipazione agli utili o ai prodotti» 51 Retribuzione in natura» Voci ordinarie mensili» 53 Classificazione delle voci retributive» 53 Minimo contrattuale» 53 Superminimo collettivo» 54 Superminimo individuale o assegno ad personam» 54 Indennità di funzione» 54 Scatti o aumenti periodici di anzianità» 55 Premi e gratifiche» Voci aggiuntive mensili» 57 Premi e gratifiche - Premi di risultato» 57 Decontribuzione» 58 Detassazione» 58 Utile di cottimo» 59 Indennità di cassa o maneggio denaro» 59 Trasferta e trasferimento» 59 Mensa e indennità di mensa» 60 Premi e gratifiche di tipo individuale» 60 Piani di azionariato e stock option» 60 Provvigioni» Voci annuali» 63 Premi e gratifiche - Premi di risultato» 63 Premi ultra annuali» Determinazione della retribuzione individuale» 67 Criteri di calcolo» 67 Trattenute per assenze» Mensilità aggiuntive» 73 Tredicesima mensilità» 73 Calcolo della tredicesima durante le assenze» 76 Malattia» 76 Infortunio» 77 Congedo di maternità» 77 Congedo parentale» 78 Cassa integrazione guadagni» 78 Quattordicesima mensilità» 80 Trattamento previdenziale e fiscale» 80 IX

4 14. Rimborsi spese e trasferte pag. 81 Spese sostenute dal lavoratore per produrre il reddito» 81 Rimborsi spese e indennità di trasferta» 81 Indennità di trasferta dal punto di vista fiscale» 82 Spese di viaggio e di trasporto» 82 Modulistica e autorizzazioni» Orario di lavoro» 87 Definizione» 87 Orario di lavoro settimanale» 87 Campo di applicazione - Esclusioni» 88 Variazioni temporanee dell orario normale» 89 Ripartizione giornaliera dell orario settimanale» 89 Riposo settimanale» 89 Lavoro notturno» 90 Regime sanzionatorio» Lavoro straordinario» 93 Definizione» 93 Trattamento previdenziale e fiscale» 94 TFR e compensi per lavoro straordinario» Lavoro supplementare» 95 Durata della prestazione» 95 Lavoro supplementare e straordinario» 96 Clausole flessibili ed elastiche» 96 Trattamento previdenziale e fiscale» 97 TFR e compensi per lavoro straordinario» Lavoro notturno» 101 Durata del lavoro notturno» 101 Procedure di consultazione sindacale» 102 Limitazioni» 102 Trattamento economico» 102 Trattamento previdenziale e fiscale» 103 TFR e compensi per lavoro notturno» Festività e lavoro festivo» 105 Definizione» 105 Trattamento economico» 106 Mensilizzati» 106 Retribuiti ad ore» 106 Prestazione di lavoro nelle giornate festive» 106 Festività per il personale dirigente» 106 Rapporti con altre assenze/istituti» 107 Trattamento previdenziale e fiscale» 108 TFR e compensi per lavoro notturno» 108 X

5 20. Ferie pag. 113 Diritto alle ferie» 113 Misura» 114 Maturazione» 114 Fruizione» 115 Unità di misura delle ferie» 116 Ccnl che prevedono il computo delle ferie ad ore» 116 Gestione contratti che non prevedono un numero di ore specifiche» 117 Computo delle ferie a giornate» 117 Come gestire la fruizione in caso di settimana corta» 118 Trattamento previdenziale e fiscale» 119 Indennità per ferie e permessi non goduti» 120 TFR e compensi per periodi feriali» Permessi per riduzioni orario: ROL, PAR e ex festività» 125 Riduzioni orario di lavoro» 125 Permessi ROL» 125 Permessi per ex festività» 127 LUL e permessi» 127 Contribuzione obbligatoria su permessi non goduti» 127 Trattamento previdenziale e fiscale» 128 TFR e indennità per ferie e permessi non goduti» 129 TFR e compensi per periodi di fruizione dei permessi» Imponibile previdenziale» 137 Retribuzione imponibile ex D.Lgs. n. 314/1997» 137 Tipologie di redditi di lavoro dipendente assoggettabili a contribuzione» 138 Esclusioni dai redditi di lavoro dipendente» 139 Esclusione dall imponibile a solo titolo contributivo» 139 Indennità risarcitorie» 140 Imponibilità contributiva delle somme corrisposte al lavoratore dipendente a seguito sentenze» 141 Conguaglio contributivo di fine anno» 142 INPS - Massimali di retribuzione imponibile» 143 Versamento dell aliquota aggiuntiva a carico del dipendente dell 1%» 144 INPS - Importi della prima fascia di retribuzione pensionabile» 144 Contributo aggiuntivo I.V.S.» 144 Minimale di legge» 145 Minimo contrattuale» 145 Minimale di retribuzione giornaliera stabilito dalla legge» 145 Minimali di retribuzione 2015» 146 Minimale ai fini contributivi per i rapporti di lavoro subordinato a tempo parziale» Imponibile fiscale» 149 Determinazione imponibile fiscale» 149 Determinazione del reddito da lavoro dipendente» 151 Particolarità relative ai compensi in natura» 153 Buoni pasto e servizio mensa» 154 Mezzi di trasporto» 156 Fabbricati» 157 XI

6 Prestiti pag. 157 Cessione di personal computer» 158 Piani di azionariato diffuso e stock option» 158 Piani di stock option» 160 Piani di stock grant» 161 Piani di phantom stock option» 161 Particolarità di alcuni elementi retributivi» 161 Compensi legati alle trasferte» 161 Trasferte o missioni nell ambito del territorio comunale» 162 Compensi per trasfertisti» 163 Compensi legati ai trasferimenti» 163 Assegno di sede» 163 Contributi previdenziali e assistenziali» 164 Contributi assistenziali» 164 Polizze assicurative» 165 Previdenza complementare» 167 Indennità di preavviso» 168 Detassazione» 168 Calcolo dell imposta agevolata» 172 Pagamento delle imposte» 173 Addizionali all IRPEF: regionali e comunali» Dal lordo al netto» 181 Definizione» 181 Sviluppo del calcolo del netto» Malattia» 187 Definizione» 187 Conservazione del posto» 188 Obbligo di certificazione» 188 Trattamento economico: indennità di malattia INPS» 190 Ritardato invio della certificazione» 192 Calcolo della retribuzione media giornaliera (RMG)» 192 Operai» 192 Impiegati» 196 Integrazione della malattia a carico del datore di lavoro» 198 Lordizzazione» 198 Casi particolari» 199 Festività soppresse» 199 Rapporto con altri istituti retributivi» 199 Libro unico del lavoro (LUL)» Congedo di maternità» 203 Esami prenatali» 203 Congedo di maternità» 204 Astensione anticipata e/o posticipata» 205 Fruizione flessibile del congedo di maternità» 205 Integrazione della maternità a carico dell INPS» 205 Calcolo della retribuzione media giornaliera INPS» 206 Integrazioni da parte del datore di lavoro» 206 XII

7 Rapporto con altri istituti pag. 206 Congedo del padre» 208 Novità introdotte dal Jobs act» Congedo parentale» 211 Definizione» 211 Procedure» 213 Fruizione frazionata» 216 Rapporto con altri istituti retributivi» 217 Congedo parentale ad ore» Permessi giornalieri» 221 Definizione» 221 Computo dell indennità» 222 Procedure» 222 Rapporto con altri istituti retributivi» 223 Diritto ai riposi e banca ore» 223 Riposi giornalieri e part-time» 223 Diritto del padre ai riposi in caso di parto plurimo» Permessi Legge n. 104/1992» 227 Definizione» 227 Lavoratori disabili» 227 Familiari di soggetti disabili» 229 Congedo straordinario per assistenza a portatori di handicap grave» Infortunio sul lavoro e malattie professionali» 235 Definizione» 235 Obblighi di comunicazione» 236 Obblighi di registrazione» 236 Modalità di invio della denuncia» 236 Malattia professionale» 244 Obblighi di comunicazione» 244 Indennità per inabilità temporanea a carico INAIL» 244 Indennità di infortunio a carico del datore di lavoro» Congedo matrimoniale» 253 Definizione» 253 Soggetti interessati» 253 Impiegati» 253 Operai» 254 Procedure» 255 Casi particolari» 255 Rapporto con altri istituti» Cassa integrazione ordinaria» 259 Definizione» 259 Cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO)» 259 Procedura di richiesta» 261 Modalità di calcolo della prestazione» 261 XIII

8 Retribuzione mensile lorda (RM) presa a base per la determinazione del massimale pag. 262 Ore integrabili» 263 Integrazione del rateo delle mensilità aggiuntive» 264 Maturazione del rateo delle mensilità aggiuntive» 264 Maturazione del rateo del trattamento di fine rapporto» 264 Contributo addizionale» 264 Durata dell integrazione in caso di CIGO» 265 Rapporto con altri istituti» Cassa integrazione straordinaria» 269 Definizione» 269 Computo dei dipendenti» 270 Dipendenti beneficiari» 271 Procedura di richiesta» 271 Modalità di calcolo della prestazione» 272 Ore integrabili» 273 Integrazione del rateo delle mensilità aggiuntive» 274 Maturazione del rateo delle mensilità aggiuntive» 274 Maturazione del rateo del trattamento di fine rapporto» 274 Contributo addizionale» 275 Durata dell integrazione in caso di CIGS» 276 Rapporto con altri istituti» 276 CIGS con sospensione a zero ore senza ripresa dell attività fino alla cessazione» 276 CIGS con sospensione a zero ore con ripresa dell attività prima della cessazione» 278 CIGS con riduzione dell orario di lavoro con ripresa dell attività» Cassa integrazione edilizia» 281 Definizione» 281 Modalità di calcolo della prestazione» 282 Ore integrabili» 283 Maturazione del rateo del trattamento di fine rapporto» 283 Contributo addizionale» 283 Durata dell integrazione in caso di CIG - Edilizia» 284 Rapporto con altri istituti» Permessi elettorali» 287 Definizione» 287 Soggetti beneficiari» Assegno al nucleo familiare» 291 Definizione» 291 Composizione del nucleo familiare» 292 Determinazione del reddito del nucleo familiare» 293 Determinazione dell importo dell assegno al nucleo familiare» 294 Presentazione del modello» Cessione del quinto» 297 Definizione» 297 XIV

9 38. Pignoramento pag. 299 Definizione» Operai agricoli» 301 Definizione di lavoratore agricolo» 301 Contratto a tempo determinato per gli operai agricoli» 302 Disciplina dell apprendistato professionalizzante in agricoltura» 303 Forma e contenuto del contratto di apprendistato» 303 Durata» 304 Periodo di prova» 304 Inquadramento e retribuzione» 304 Formazione» 304 Tutor» 304 Apprendistato a tempo determinato» 304 Estinzione del rapporto di lavoro di apprendistato» 305 Il terzo elemento per gli operai agricoli a tempo determinato» 305 TFR - Operai agricoli» 306 Mensilità aggiuntive» 307 Festività ed ex festività» 308 Retribuzione imponibile ai fini contributivi» 308 Casse extra-legem» 310 Ente bilaterale agricolo nazionale (EBAN) e enti bilaterali agricoli territoriali (EBAT)» 311 Retribuzione e minimi retributivi» Contribuzione previdenziale operai agricoli» 319 Definizione» 319 Termini di presentazione» 320 Compilazione del mod. Dmag» 321 Sezione I - Quadro A» 321 Sezione I - Quadro B - Adesione» 323 Sezione I - Quadro C - Importi a contribuzione differenziata» 323 Sezione I - Quadro D - Dichiarazione di responsabilità» 324 Sezione II - Quadro E - Dati azienda» 326 Sezione II - Quadro F - Dati anagrafici e retributivi del lavoratore» 326 Dati anagrafici del lavoratore» 326 Dati contrattuali del lavoratore» 327 Dati mensili del lavoratore» 328 Tipo retribuzione» 329 Rapporti di lavoro speciali» 333 Esposizione dei lavoratori assunti dalle liste di mobilità» 333 Assunzione di lavoratori disoccupati e cassintegrati da almeno 24 mesi» 334 Assunzione di lavoratori con contratto d inserimento» 335 Assunzioni in sostituzione di lavoratori in maternità» 337 Apprendisti» 337 Apprendisti qualificati» 340 Contratto di reinserimento ex art. 20, comma 1, Legge n. 223/1991» 340 Assunzione di lavoratori disabili» 341 Assunzioni agevolate di lavoratori con almeno cinquant anni e di donne di qualunque età» 342 Assunzione a tempo indeterminato di giovani under 30» 344 XV

10 Assunzioni agevolate di giovani lavoratori in agricoltura pag. 346 Assunzioni agevolate di lavoratori privi di occupazione e beneficiari dell ASpI (ora NASpI)» 347 Fondi interprofessionali per la formazione continua» 348 Sgravio contributivo sulle erogazioni previste dai contratti di ii livello» 348 Denuncia relativa ai minimali e massimali imponibili ai fini contributivi» 349 Fondo di tesoreria INPS» 350 Versamento mensile al fondo di tesoreria» 350 Conguaglio trattamento di fine rapporto» 351 Versamento mensile a FONDINPS» 351 Esposizioni figurative dei dati di trattamento fine rapporto» 351 Esposizioni relative alla rivalutazione del trattamento fine rapporto» 352 Misure compensative» 352 Agevolazioni per zone tariffarie» Assenze operai agricoli e cassa integrazione guadagni» 355 Prestazioni temporanee agli operai del settore agricolo» 355 Cassa integrazione guadagni agricola» 359 Cause di intervento» 360 Procedura d intervento» 360 Misura dell indennità» 360 Misura delle integrazioni a carico del datore di lavoro» Infortunio sul lavoro operai agricoli» 365 Soggetti assicurati» 365 Pagamento dei premi INAIL tramite DMAG-UNICO» 366 Riduzione agricoli ex lege n. 244 del 2007» 366 Infortunio sul lavoro» 368 Obblighi di comunicazione» 368 Obblighi di registrazione» 368 Modalità di invio della denuncia» 369 Malattia professionale» 369 Obblighi di comunicazione» 370 Indennità per inabilità temporanea a carico INAIL» 370 Indennità di infortunio a carico del datore di lavoro» Impiegati agricoli» 379 Definizione» 379 INPS» 379 Contributo NASpI in caso di cessazione del rapporto di lavoro per causa diversa dalle dimissioni» 380 Enpaia» 381 Soggetti assicurati» 381 Contributo al fondo di previdenza» 381 Contributo per l assicurazione infortuni» 382 Denuncia di infortunio» 383 Contributo al fondo di accantonamento del TFR» 383 Denuncia di iscrizione azienda» 384 Denuncia di assunzione» 384 Denuncia di sospensione del rapporto di lavoro» 385 Denuncia di cessazione» 385 XVI

11 Denuncia mensile pag. 385 Dipendenti consorziali» 386 Fondo FIA» Settore edile» 389 Campo di applicazione» 389 Classificazione ai fini contrattuali» 390 Classificazione ai fini previdenziali» 391 Retribuzione dell operaio in edilizia» 391 Misura della retribuzione» 391 Materie delegate alla contrattazione locale» 392 Maggiorazione del 18,50%» 394 Imponibile previdenziale» 396 Imponibile somme versate alle Casse edili» 398 Riduzione contributiva settore edile» 398 Contribuzione alla Cassa edile» 399 Trasferta e contribuzione alla Cassa edile» 403 Lavoro straordinario» 408 Congedo matrimoniale» 408 E.V.R. - Elemento Variabile della Retribuzione» 409 Fondo Prevedi contribuzione da gennaio 2015» Malattia operaio edile» 417 Campo di applicazione» 417 Conservazione del posto» 418 Trattamento retributivo» 418 Maggiorazione del 18,50%» Infortunio operaio edile» 427 Definizione» 427 Infortunio dell operaio edile - Conservazione del posto» 428 Infortunio dell operaio edile - Trattamento retributivo» 428 Maggiorazione del 18,50%» Dirigenti» 437 Definizione» 437 Primo orientamento giurisprudenziale: il dirigente quale alter ego» 441 Secondo orientamento giurisprudenziale: il dirigente quale manager di alto livello» 442 Struttura della retribuzione» 444 Minimo collettivo» 444 Superminimo collettivo» 448 Costituzione del rapporto di lavoro» 449 Periodo di prova» 450 Rapporto di lavoro a tempo indeterminato» 453 Patto di non concorrenza» 456 Clausola di stabilità» 458 Rapporto di lavoro a tempo determinato» 459 Contribuzione aggiuntiva applicabile al lavoro a tempo determinato per la categoria dei dirigenti» 461 Contratto a tempo parziale» 462 XVII

12 Orario di lavoro, ferie e riposi pag. 463 Festività» 465 Ferie e indennità sostitutiva» 466 LUL sezione presenze» 467 Consegna della copia della busta paga al dirigente» 467 Fondi dei dirigenti» Dirigente industria» 469 Retribuzione: trattamento minimo complessivo di garanzia» 469 Verifica del TMCG al 31 dicembre» 469 Verifica del TMCG entro il 31 gennaio» 470 Trasferta del dirigente industria» 472 Previdenza complementare: Previndai» 473 Classe 1 - Vecchio iscritto» 475 Classe 2 - Nuovo iscritto ante» 475 Classe 3 - Nuovo iscritto post» 475 Classe 4 - Nuovissimo iscritto post» 476 Contribuzione» 476 Composizione e aliquote» 477 Contributo aziendale minimo» 479 Trattamento previdenziale» 479 Trattamento fiscale» 480 Assistenza sanitaria: FASI - Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa per i Dirigenti di Aziende Industriali» 480 Trattamento previdenziale» 481 Trattamento fiscale» 482 FASI - Gestione separata per il sostegno al reddito (GSR)» 482 Trattamento previdenziale e fiscale» Dirigente commercio - Cedolino paga» 487 Dirigenti commercio: retribuzione minima» 487 Quattordicesima mensilità» 487 Previdenza complementare: Fondo Mario Negri» 489 Contribuzione dirigenti prima nomina (DPN)» 491 Conferimento TFR» 492 Denuncia trimestrale e versamento della contribuzione» 492 Trattamento fiscale e previdenziale» 492 Assistenza sanitaria FASDAC - Mario Besusso» 493 Trattamento previdenziale» 495 Trattamento fiscale» 495 Associazione Antonio Pastore» 496 Fondo per la formazione - CFMT» 501 Trattamento previdenziale e fiscale della contribuzione» Congedi di maternità - Dirigenti» 509 Contrattazione collettiva» 509 Integrazione della maternità a carico dell INPS» 512 Calcolo della retribuzione media giornaliera INPS» 512 Integrazione della maternità a carico del datore di lavoro» 514 XVIII

13 Congedo parentale pag. 518 Astensione del padre dirigente» 520 Riposi giornalieri» Infortunio sul lavoro - Dirigenti» 525 Soggetti assicurati» 525 Infortunio sul lavoro» 527 Obblighi di comunicazione» 527 Obblighi di registrazione» 527 Modalità di invio della denuncia» 528 Malattia professionale» 528 Obblighi di comunicazione» 528 Indennità per inabilità temporanea a carico INAIL» 529 Indennità di infortunio a carico del datore di lavoro» Indennità di mancato preavviso» 537 Definizione» 537 Decorrenza e durata» Trattamento di fine rapporto» 545 Definizione» 545 Indennità di anzianità» 545 Disciplina» 546 Beneficiari» 546 Anticipazioni del TFR» 546 Limiti numerici al numero dei richiedenti» 546 Limitazioni relative ai soggetti richiedenti» 547 Requisiti oggettivi» 548 Acconti» 549 Qu.I.R.» 549 Fondo di garanzia» 550 Accantonamento alla previdenza complementare» 550 Indennità in caso di morte» 551 Calcolo del TFR» 551 Retribuzione utile al TFR ex art del c.c.» 551 Mesi utili alla maturazione» 552 Nozione di dipendenza del rapporto di lavoro (art c.c.)» 554 Nozione di continuatività o non occasionalità (art c.c.)» 555 Nozione di retribuzione virtuale/teorica durante le sospensioni (art c.c.)» 555 Eventi di sospensione della retribuzione utili alla maturazione del TFR» 555 Minimi e voci di retribuzione ordinaria» 556 Computabilità: casistica» 556 Rimborsi spese» 556 Indennità di trasferta» 556 Trasfertisti fissi» 558 Indennità varie» 559 Compensi per lavoro straordinario» 559 Compensi per lavoro supplementare» 560 Premi e gratifiche» 560 Indennità di cassa e maneggio denaro» 560 XIX

14 Indennità di mensa ed erogazioni sostitutive pag. 561 Provvigioni» 562 Compensi in natura» 562 Contribuzione ai Fondi di previdenza complementare» 563 Contribuzione a Casse ed Enti» 563 Indennità sostitutiva del preavviso» 563 Indennità per ferie e permessi non goduti» 564 Indennità per festività non godute» 564 Una tantum» 565 Retribuzione utile al TFR nei CCNL» 565 Contributo addizionale dello 0,50%» 568 Sgravi sulla retribuzione di secondo livello e accantonamento del TFR - Restituzione del contributo aggiuntivo» 570 Maturazione del TFR: calcolo nel primo anno di lavoro» 571 Rivalutazione del TFR» 572 Rivalutazione in caso di anticipo del TFR» 573 Rivalutazione in caso di indice negativo dei prezzi al consumo» 573 Imposta sostitutiva» 574 Determinazione dell importo totale spettante al lavoratore» Tassazione del TFR» 577 Tassazione separata» 577 Reddito di riferimento e aliquote contributive» 578 Determinazione del reddito di riferimento» 578 Determinazione del reddito di riferimento per rapporti di lavoro di durata inferiore all anno» 580 Determinazione aliquota media» 581 Determinazione imponibile» 583 Determinazione imponibile TFR maturato prima del 31 dicembre 2000» 583 Determinazione imponibile TFR maturato dopo il 1 gennaio 2001» 584 Tassazione delle rivalutazioni» 585 Tassazione delle somme eccedenti il milione di euro» 585 Detrazioni di imposta» 587 Determinazione imposta» 588 Determinazione imposta lorda sul TFR maturato prima del 31 dicembre 2000» 588 Determinazione imposta lorda sul TFR maturato dopo il 1 gennaio 2001» 589 Determinazione dell imposta netta» 589 Determinazione del TFR netto» Incentivo all esodo» 593 Definizione» Transazioni» 595 Nozione» TFR e Fondo di Tesoreria» 597 Istituzione» 597 Datori di lavoro obbligati» 597 Computo del limite dimensionale» 598 Casi di esclusione relativi ai lavoratori» 600 Operazioni societarie ordinarie e straordinarie» 600 XX

15 Lavoratori all estero pag. 601 Calcolo della quota mensile da versare al Fondo di Tesoreria» 601 Modalità di versamento» 601 Lavoratori che non destinano il TFR a forme pensionistiche complementari» 601 Lavoratori che destinano il TFR a forme pensionistiche complementari» 603 Misure compensative per il datore di lavoro per il versamento del TFR al Fondo Tesoreria» 607 Riduzione contributiva n. 1» 607 Riduzione contributiva n. 2» 607 Riduzione fiscale» 608 Modalità di recupero delle somme versate al Fondo di Tesoreria» 608 Conguaglio anticipazioni sul TFR» 610 Rivalutazione del TFR versato al Fondo di Tesoreria» 610 Casistiche di pagamento diretto da parte del Fondo di Tesoreria» 611 Ulteriori esempi di compilazione mensile della denuncia UniEMens» TFR e previdenza complementare» 613 Definizione» 613 Forme di previdenza complementare» 614 Fondi negoziali (o chiusi)» 614 Fondi pensione aperti» 615 Piani individuali di tipo pensionistico» 615 Fondo pensione INPS - FONDINPS» 615 Finanziamento della previdenza complementare» 616 Contribuzione ordinaria alla previdenza complementare» 617 TFR alla previdenza complementare» 617 Conferimento esplicito e conferimento tacito del TFR» 618 Obbligo d informativa all atto dell assunzione» 619 Obbligo d informativa al quinto mese» 619 Definizione e inquadramento delle tipologie di lavoratori» 619 Destinazione del TFR mediante i modelli TFR1 e TFR2» 620 Destinazione del TFR per i lavoratori che attivano un nuovo rapporto di lavoro» 623 Obblighi informativi alla cessazione del rapporto di lavoro» 625 Tassazione» 625 Trasferimento della posizione individuale» 626 Misure compensative per il datore di lavoro» 626 Riduzione contributiva n. 1» 626 Riduzione contributiva n. 2» 627 Riduzione fiscale» Corresponsione mensile del TFR - Qu.I.R.» 629 TFR in busta paga» 629 Soggetti destinatari» 629 Aziende destinatarie» 631 Requisiti soggettivi di accesso alla Qu.I.R.» 631 Determinazione della quota di TFR» 632 Misura della Qu.I.R.» 632 Procedura di richiesta» 632 Procedura di liquidazione della Qu.I.R.» 633 Aspetti previdenziali e fiscali» 634 XXI

16 Assoggettamento a tassazione ordinaria pag. 634 Applicazione della tassazione separata» 635 Qu.I.R. e Bonus Renzi (Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014)» 635 Procedura di richiesta e liquidazione della Qu.I.R. Con risorse proprie del datore di lavoro» 637 Liquidazione della Qu.I.R. attraverso l accesso al finanziamento assistito da garanzia» 638 Rapporto con altri istituti» 641 Cessione del quinto» 641 Pignoramento» 642 Assenze, sospensioni del rapporto di lavoro e Qu.I.R.» 642 Fondi di previdenza complementare» 642 Fondo di Tesoreria» 643 Qu.I.R. e TFR richiesto in anticipazione» 643 Procedura di richiesta del finanziamento» 643 Rimborso del finanziamento assistito da garanzia» 644 Interruzione anticipata dell erogazione del finanziamento assistito da garanzia» 644 Contribuzione al Fondo di garanzia ex art. 1, comma 32, Legge n. 190/2014» 646 Misure compensative» 646 Modalità di esposizione dell erogazione della Qu.I.R. in UniEMens» 646 Modalità di esposizione delle misure compensative e della contribuzione relative all erogazione della Qu.I.R. in UniEMens» Elaborazioni post paga» 649 Nozione» 649 Contabilizzazione costo del lavoro» Oneri» Stampe statistiche» Denunce mensili UniEMens» 655 Denuncia dei dati individuali UniEMens» 655 Soggetti tenuti all invio dei dati mensilizzati» 657 Termini di presentazione» Modello F24» 659 Definizione» 660 Quali tributi e contributi si possono pagare» 660 Come effettuare i versamenti» 661 Modalità di presentazione dell F24 a decorrere dal 1 ottobre 2014» Autoliquidazione INAIL» 665 Definizione» 665 Soggetti tenuti all autoliquidazione» 666 Retribuzione imponibile» 666 Riduzioni del premio assicurativo» 667 Riduzioni del premio per il settore edile» 668 Riduzioni del premio per le imprese artigiane» 668 Riduzione ex Legge n. 147/2013» Certificazioni annuali: C.U. e Modello 770 semplificato» 669 Certificazione unica (C.U.)» 669 Modello 770/semplificato» 670 XXII

17 65. Assunzioni agevolate pag. 673 Definizione» 673 Agevolazioni contributive per assunzioni a tempo determinato» Assunzione lavoratori in mobilità» Sostituzione maternità» Sgravi assunzioni detenuti» Garanzia giovani» Incentivi Riforma Fornero» 678 Agevolazioni per assunzioni a tempo indeterminato» Assunzione lavoratori in mobilità» Lavoratori in CIGS da almeno tre mesi» Giovani genitori» Lavoratori che fruiscono dell ASpI - NASpI» Under 30 - D.L. n. 76/2013» Garanzia giovani» Esonero contributivo ex Legge n. 190/2015» Agevolazioni Legge Fornero» 687 Appendice Anno Aliquote e detrazioni IRPEF» 691 Anno Addizionali regionali» 695 XXIII

18

SOMMARIO PRESENTAZIONE GLI AUTORI

SOMMARIO PRESENTAZIONE GLI AUTORI PRESENTAZIONE SOMMARIO GLI AUTORI Capitolo 1 - IL TFR DEFINIZIONE DI TFR Indennità di anzianità Trattamento di Fine Rapporto BENEFICIARI ANTICIPAZIONI 1. Limiti numerici al numero dei richiedenti 2. Limitazioni

Dettagli

PROGRAMMA. CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria. CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro

PROGRAMMA. CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria. CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro PROGRAMMA CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro 1. Collocamento ordinario 2. Collocamento obbligatorio 3. Adempimenti collegati

Dettagli

ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale

ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale Durata: 60 ore Inizio corso: da definire Sede: Corso Raffaello 17/D - Torino Docente: dottore consulente del lavoro con esperienza consolidata

Dettagli

Paghe e Contributi. Corsi. Padova. Corso Base. Corso Avanzato. Paghe e Contributi. Paghe e Contributi

Paghe e Contributi. Corsi. Padova. Corso Base. Corso Avanzato. Paghe e Contributi. Paghe e Contributi Corsi Centro Paghe...al Servizio del Professionista Corso Base Corso Avanzato Corso Base Paghe e contributi >> Costituzione del rapporto di lavoro e retribuzione Malattia, maternità, infortunio e adempimenti

Dettagli

Addetto alle Paghe e contributi

Addetto alle Paghe e contributi Addetto alle Paghe e contributi (livello base) Presentazione e obiettivi In un contesto economico sempre più dinamico e competitivo le aziende hanno sempre più bisogno di flessibilità e di una gestione

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI INDICE Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI Definizione di TFR... pag. 10 Fonti normative...» 10 Soggetti beneficiari... pag. 12 Decesso del dipendente...» 12 Cessione e pignoramento del TFR...» 13 Calcolo

Dettagli

INDICE. Prefazione... pag. 9 CAPITOLO PRIMO ASPETTI STORICI E DEFINIZIONE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

INDICE. Prefazione... pag. 9 CAPITOLO PRIMO ASPETTI STORICI E DEFINIZIONE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO INDICE Prefazione... pag. 9 CAPITOLO PRIMO ASPETTI STORICI E DEFINIZIONE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO 1.1 Indennità di licenziamento, indennità di anzianità e trattamento di fine rapporto... pag. 11 1.1.1

Dettagli

Corsi, convegni, seminari

Corsi, convegni, seminari Corsi, convegni, seminari Paghe e contributi Corso intensivo Salerno, dal 14 marzo al 22 maggio 2012 (6 pomeriggi) Struttura del Corso Corso intensivo Paghe e contributi Salerno, dal 14 marzo al 22 maggio

Dettagli

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Obiettivi Obiettivo principale del corso è creare un operatore autonomo nella scelta e nella gestione delle varie tipologie di contratti e soprattutto con una

Dettagli

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO Come leggere la Busta Paga ANNO 2016 Le GUIDE della Fondazione Studi A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei

Dettagli

FORMAZIONE PER DIPENDENTI

FORMAZIONE PER DIPENDENTI APRILE - GIUGNO 2014 FORMAZIONE PER DIPENDENTI Soluzioni formative specifiche per collaboratori e dipendenti di studio finanziabili da FondoProfessioni 2 Formazione blended-learning 4 giornate intere +

Dettagli

Calcolo della tredicesima Vediamo come si calcola la tredicesima in busta paga.

Calcolo della tredicesima Vediamo come si calcola la tredicesima in busta paga. Calcolo della tredicesima Vediamo come si calcola la tredicesima in busta paga. Obbligo della retribuzione globale di fatto. Come abbiamo detto, la tredicesima si calcola sulla base della retribuzione

Dettagli

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro * aggiornato al 19.05.2011 CHE COS È è un documento obbligatorio che

Dettagli

CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A

CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A CGIL CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A cura di: Staff Formazione Ufficio Vertenze Confederale CGIL LIGURIA Versione integrale 1 2 LE LEGGI DELLO STATO ED I CONTRATTI DI LAVORO DETTANO LE NORME CHE DISCIPLINANO

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 - Le fonti del diritto del lavoro. Capitolo 2 - I contratti di lavoro subordinato

SOMMARIO. Capitolo 1 - Le fonti del diritto del lavoro. Capitolo 2 - I contratti di lavoro subordinato Sommario SOMMARIO Premessa... V Capitolo 1 - Le fonti del diritto del lavoro 1.1. La specialità del diritto del lavoro... 1 1.2. Le origini del diritto del lavoro... 3 1.3. Il diritto internazionale...

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE Introduzione... pag. 14 Lo schema del CUD 2014 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione.

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. INCENTIVO DESTINATARI Giovani (l.99/2013) L incentivo è pari: -ad 1/3 della retribuzione

Dettagli

FORMAZIONE - week end CORSO BASE PAGHE E CONTRIBUTI

FORMAZIONE - week end CORSO BASE PAGHE E CONTRIBUTI FORMAZIONE - week end ROMA 2011 Calendario didattico: sabato 05/marzo - domenica 06/marzo sabato 12/marzo - domenica 13/marzo sabato 19/marzo - domenica 20/marzo sabato 26/marzo - domenica 27/marzo Docenti:

Dettagli

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA Suggerimento n. 202/29 del 19 aprile 2013 AZ/GA INPS - MINIMALI DI RETRIBUZIONE E ALTRI ELEMENTI UTILI PER CALCOLO DEI CONTRIBUTI PER L ANNO 2013 - NUOVA CONTRIBUZIONE

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 6 II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 14 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 E. Scritture relative

Dettagli

Vademecum. Guida alla lettura della busta paga PRATICA LAVORO 2/2011 - INSERTO. Riferimenti normativi e nozione. Soggetti interessati.

Vademecum. Guida alla lettura della busta paga PRATICA LAVORO 2/2011 - INSERTO. Riferimenti normativi e nozione. Soggetti interessati. Guida alla lettura della busta paga Riferimenti normativi e nozione R.D.L. 10 settembre 1923, n. 1955 R.D.L. 28 agosto 1924, n. 1422 (*) L. 5 gennaio 1953, n. 4, art. 1 D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797, artt.

Dettagli

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione...

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione... SOMMARIO Nota sull Autore... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 Il rapporto di lavoro domestico 1.1 Fonti normative... 3 1.2 Nozione e caratteristiche... 5 1.3 Ambito della prestazione lavorativa... 7

Dettagli

Indice. 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3

Indice. 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3 LEZIONE ANALISI DELLA RETRIBUZIONE DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3 1 Definizione di cedolino paga

Dettagli

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione...

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione... Sommario SOMMARIO Nota sull Autore... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 Rapporto di lavoro domestico 1.1 Fonti normative... 3 1.2 Nozione e caratteristiche... 5 1.3 Ambito della prestazione lavorativa...

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. G.I. G.I. Formazione

Come leggere la Busta Paga. G.I. G.I. Formazione Come leggere la Busta Paga G.I. G.I. Formazione Formazione La Busta Paga Cos è A Cosa Serve Come è Composta COS E La Busta Paga è il prospetto che indica la retribuzione che il lavoratore percepisce per

Dettagli

6. CONTABILITA GENERALE

6. CONTABILITA GENERALE 6. CONTABILITA GENERALE SCRITTURE DI GESTIONE SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 1 E. Scritture relative al lavoro dipendente Definizione Il lavoro rappresenta un fattore della produzione che contabilmente

Dettagli

www.asarva.org guida pratica alle agevolazioni alle assunzioni In vigore al gennaio 2015 CONFARTIGIANATO IMPRESE VARESE

www.asarva.org guida pratica alle agevolazioni alle assunzioni In vigore al gennaio 2015 CONFARTIGIANATO IMPRESE VARESE www.asarva.org guida pratica alle agevolazioni alle assunzioni In vigore al gennaio 2015 In appendice al Convegno: Jobs Act del 4 marzo 2015 Gli incentivi alle assunzioni» INCENTIVO: Esonero Triennale

Dettagli

LEGGE 92 DEL 28/6/2012 ART. 2. Nuove indennità di disoccupazione: ASPI e mini-aspi

LEGGE 92 DEL 28/6/2012 ART. 2. Nuove indennità di disoccupazione: ASPI e mini-aspi ASPI e MINI ASPI LEGGE 92 DEL 28/6/2012 ART. 2 Cessazioni dal 1/1/2013 Nuove indennità di disoccupazione: ASPI e mini-aspi sostituiscono disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti normali disoccupazione

Dettagli

Sommario. PRESENTAZIONE... pag. III. CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NELL EDILIZIA... pag. 3 CLASSIFICAZIONE IMPRESA EDILE AI FINI PREVIDENZIALI... pag.

Sommario. PRESENTAZIONE... pag. III. CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NELL EDILIZIA... pag. 3 CLASSIFICAZIONE IMPRESA EDILE AI FINI PREVIDENZIALI... pag. Sommario PRESENTAZIONE... pag. III CAPITOLO 1 - L IMPRESA EDILE CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NELL EDILIZIA... pag. 3 CLASSIFICAZIONE IMPRESA EDILE AI FINI PREVIDENZIALI... pag. 6 1. C.S.C. dell edilizia...

Dettagli

Come leggere la busta paga

Come leggere la busta paga Come leggere la busta paga Indice Che cosa è pag. 3 A cosa serve pag. 4 La struttura della busta paga pag. 5 Intestazione (dati ditta dati anagrafici e contrattuali lavoratore) pag. 6 Corpo della Busta

Dettagli

Qui di seguito in estrema sintesi i punti salienti dell intervento che verranno. L argomento assegnato, funzionale al prossimo rinnovo contrattuale, è

Qui di seguito in estrema sintesi i punti salienti dell intervento che verranno. L argomento assegnato, funzionale al prossimo rinnovo contrattuale, è BREVE SINTESI DELL INTERVENTO PROGRAMMATO PER IL CONVEGNO DEL 16.03.13 Qui di seguito in estrema sintesi i punti salienti dell intervento che verranno in quella sede espressi in modo organico. L argomento

Dettagli

Il Trattamento di Fine Rapporto

Il Trattamento di Fine Rapporto Il Trattamento di Fine Rapporto Principi generali La Tassazione 1 Nozione di T.f.r. Riferimenti normativi Soggetti beneficiari Base imponibile Retribuzione Utile Periodi Utili Accantonamento Rivalutazione

Dettagli

JOBS ACT. 9 febbraio 2015, Ancona. Dott. Stefano Carotti Consulente del Lavoro I PRIMI DECRETI. LE NOVITA PRINCIPALI. www.an.camcom.gov.

JOBS ACT. 9 febbraio 2015, Ancona. Dott. Stefano Carotti Consulente del Lavoro I PRIMI DECRETI. LE NOVITA PRINCIPALI. www.an.camcom.gov. JOBS ACT I PRIMI DECRETI. LE NOVITA PRINCIPALI 9 febbraio 2015, Ancona Dott. Stefano Carotti Consulente del Lavoro www.an.camcom.gov.it 1 IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI Nonostante

Dettagli

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale IL METODO DEL COSTO STANDARD di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale Il datore di lavoro ha necessità di conoscere in via preventiva quale sarà il costo del personale che occupa

Dettagli

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E L UTILIZZO DEL TFR

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E L UTILIZZO DEL TFR LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E L UTILIZZO DEL TFR 1 SISTEMA PENSIONISTICO ATTUALE 1^ PILASTRO: previdenza obbligatoria (Inps,Inpdap,Casse professionali ecc ) ASSICURA LA PENSIONE BASE 2^ PILASTRO

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE INDICE INTRODUZIONE IL TFR LA PREVVIDENZA COMPLEMENTARE IL FINANZIAMENTO DELLE FORME PENSIONISTICHE FORME DI ADESIONE AGEVOLAZIONI FISCALI TASSAZIONE DELLE PRESTAZIONI TRASFERIMENTO

Dettagli

Sommario. PRESENTAZIONE... pag. III. CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NELL EDILIZIA... pag. 3 CLASSIFICAZIONE IMPRESA EDILE AI FINI PREVIDENZIALI... pag.

Sommario. PRESENTAZIONE... pag. III. CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NELL EDILIZIA... pag. 3 CLASSIFICAZIONE IMPRESA EDILE AI FINI PREVIDENZIALI... pag. Sommario PRESENTAZIONE... pag. III CAPITOLO 1 L'IMPRESA EDILE CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NELL EDILIZIA... pag. 3 CLASSIFICAZIONE IMPRESA EDILE AI FINI PREVIDENZIALI... pag. 6 1. C.S.C. dell edilizia...

Dettagli

ASPI assicurazione sociale per impiego

ASPI assicurazione sociale per impiego ASPI assicurazione sociale per impiego Riforma del mercato del lavoro Legge 92/2012 Enzo Mologni 01-10-2013 ASPI Assicurazione sociale per impiego dal 01-01-2013 In vigore dal 1/1/2013 è un indennità mensile

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE

II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE CONTABILITA GENERALE 19 II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 29 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 E. Scritture relative

Dettagli

Incentivi alle assunzioni

Incentivi alle assunzioni Incentivi alle assunzioni Principali incentivi alle assunzioni Esonero contributivo Legge Stabilità 2015 Bonus Garanzia Giovani Incentivo donne e over 50 Incentivo iscritti liste mobilità indennizzata

Dettagli

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga * aggiornato al 20 luglio 2009 CHE COS È è un documento obbligatorio

Dettagli

Fatti i conti in... BUSTA PAGA

Fatti i conti in... BUSTA PAGA DIRITTO LAVORO Fatti i conti in... BUSTA PAGA I risultati dell indagine condotta da Jobadvisor qualche mese fa e pubblicati nell edizione di ottobre indicano che per la grande maggioranza dei neolaureati

Dettagli

PAGHE E CONTRIBUTI Corso IPSOA - BASE Perugia, dal 5 maggio al 9 giugno 2011

PAGHE E CONTRIBUTI Corso IPSOA - BASE Perugia, dal 5 maggio al 9 giugno 2011 PAGHE E CONTRIBUTI Corso IPSOA - BASE Perugia, dal 5 maggio al 9 giugno 2011 Programma I LEZIONE - 5 maggio IL RAPPORTO DI LAVORO: TIPOLOGIE CONTRATTUALI VIGENTI Le tipologie contrattuali: principali forme

Dettagli

AGENTI E RAPPRESENTANTI

AGENTI E RAPPRESENTANTI SOMMARIO Presentazione... V Nota sugli autori... VI ACCESSO AGLI ATTI Accesso agli atti Punti di attenzione... 3 Gestione in sintesi... 3 [F00101a] - Richiesta di accesso agli atti... 5 AGENTI E RAPPRESENTANTI

Dettagli

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E L UTILIZZO DEL TFR

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E L UTILIZZO DEL TFR LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E L UTILIZZO DEL TFR A cura di Maria Rosa Gheido 1 LEGGE DELEGA n. 243/2004 (luglio 2004) AVVISO COMUNE DELLE PARTI SOCIALI (febbraio e luglio 2005) DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

LE TREDICESIME DEL 2009 * * * effetto degli ammortizzatori sociali attivati dalle aziende a seguito della crisi mondiale.

LE TREDICESIME DEL 2009 * * * effetto degli ammortizzatori sociali attivati dalle aziende a seguito della crisi mondiale. Roma, 21 dicembre 2009 LE TREDICESIME DEL 2009 * * * Nelle famiglie stanno per arrivare le tredicesime, un flusso di danaro che sempre di più verrà utilizzato per soddisfare bisogni primari a discapito

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO SOMMARIO Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO 1. Premessa... 3 2. La riforma del mercato del lavoro... 5 3. Qualificazione dei redditi di lavoro dipendente ed equiparati... 10 4. Quantificazione dei redditi

Dettagli

ASpI Assicurazione Sociale per l Impiego

ASpI Assicurazione Sociale per l Impiego 11. ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO di Barbara Buzzi Dal 1 gennaio 2013 è istituita una nuova prestazione di sostegno al reddito (Assicurazione Sociale per l Impiego ASpI) che sostituisce le attuali

Dettagli

decorrenze Scadenze 1/10/84 30/09/87 1/04/88 31/03/91 15/07/92 15/07/95 16/07/96 15/07/2000 8/03/2001 7/3/2005 1/03/2007 28/02/2011

decorrenze Scadenze 1/10/84 30/09/87 1/04/88 31/03/91 15/07/92 15/07/95 16/07/96 15/07/2000 8/03/2001 7/3/2005 1/03/2007 28/02/2011 SINTESI CCNL LAVORO DOMESTICO decorrenze Scadenze 1/10/84 30/09/87 1/04/88 31/03/91 15/07/92 15/07/95 16/07/96 15/07/2000 8/03/2001 7/3/2005 1/03/2007 28/02/2011 Indice della Sintesi Contrattuale Artt.

Dettagli

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE A cura del GRUPPO SULLE PROBLEMATICHE DEL LAVORO dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino, Ivrea e Pinerolo Relatore dottoressa Luisella

Dettagli

A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA?

A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA? A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA? A C U R A D I F R A N C E S C O G E R I A C O N S U L E N T E D E L L A V O RO W W W. L A B O R T R E. W O R D P RE S S. C O M In queste pagine potete trovare una breve sintesi

Dettagli

Renzo Pravisano La retribuzione del lavoratore

Renzo Pravisano La retribuzione del lavoratore in pra ca LAVORO Renzo Pravisano La retribuzione del lavoratore I edizione Definizione e classificazione giuridica Elemen cos tu vi Determinazione, contabilizzazione e pagamento Prescrizione del diri o

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO Settore Avvocatura-Organizzazione del Personale e Politiche del Lavoro

PROVINCIA DI BENEVENTO Settore Avvocatura-Organizzazione del Personale e Politiche del Lavoro ASPI (Assicurazione Sociale per l Impiego) COSA E E una prestazione economica istituita per gli eventi di disoccupazione che si verificano a partire dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Indennità di disoccupazione Mini-ASpI Indennità di disoccupazione Mini-ASpI COSA E E una prestazione economica istituita dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti ridotti. E una

Dettagli

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007.

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007. Presidio Unificato Previdenza Agricola Roma, 6 Marzo 2007 Circolare n. 52 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

SPAZIO AZIENDE NOVEMBRE 2015

SPAZIO AZIENDE NOVEMBRE 2015 Studio di Consulenza del Lavoro Paola dott.ssa Biondi Via Madonna della Neve 1 42026 Canossa RE SPAZIO AZIENDE NOVEMBRE 2015 LE ULTIME NOVITÀ Stabilità 2016: prime anticipazioni DDL di Stabilità 2016 del

Dettagli

Gestione del rapporto di lavoro Jobs Act

Gestione del rapporto di lavoro Jobs Act 10 giugno 2015 11:30 13:00 Auditorium Incubatore Gestione del rapporto di lavoro Jobs Act Il Nuovo contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti Gli altri contratti di lavoro. Incentivi, agevolazioni

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata Normal 0 14 CCNL 02.05.2006 Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata Epigrafe Scadenze contrattuali Verbale di stipula Testo del C.C.N.L. - Premessa Art.

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

L INDENNITA DI MOBILITA. Patronato INCA 1 05/02/09

L INDENNITA DI MOBILITA. Patronato INCA 1 05/02/09 L INDENNITA DI MOBILITA Patronato INCA 1 AMBITO DI APPLICAZIONE I lavoratori licenziati da imprese, con più di 15 dipendenti nel semestre precedente l avvio della procedura di mobilità, che rientrano nel

Dettagli

SPAZIO AZIENDE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

SPAZIO AZIENDE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Commercialisti Associati Bellttramii Pellllegriinii Ciimarollllii Veronesii Zorzii - Basiille 25124 Brescia 38100 Trento 38080 Darzo 20144 Milano 5, Via Aldo Moro 5, Via S. Vigilio 1, Zona Artigianale

Dettagli

newsletter GIUGNO 2015

newsletter GIUGNO 2015 newsletter GIUGNO 2015 4. Scadenziario luglio 2015 4. SCADENZIARIO LUGLIO 2015 Scadenze contrattuali Assicurazioni Agenzie in gestione libera UNAPASS: Una tantum L accordo 20 novembre 2014, tra ANAPA,

Dettagli

Il personale dipendente

Il personale dipendente Il personale dipendente Tra i fattori della produzione di una azienda vanno ricompresi i costi sostenuti per le prestazioni lavorative di soggetti dipendenti e di lavoratori autonomi. Il costo del lavoro

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 INCENTIVI PER I LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE Percentuali contributive - Percentuali accantonamento Coefficienti malattia e infortunio IN VIGORE DAL MESE DI DICEMBRE 2012 2 TABELLE

Dettagli

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE E il momento di scegliere A cura della Struttura di Comparto Scuola non statale DESTINARE IL TFR COS E IL TFR? Il trattamento di fine rapporto (anche conosciuto come liquidazione

Dettagli

CIRCOLARE L.114 ISTRUZIONI OPERATIVE DELLA NUOVA NASPI.

CIRCOLARE L.114 ISTRUZIONI OPERATIVE DELLA NUOVA NASPI. CIRCOLARE L.114 ISTRUZIONI OPERATIVE DELLA NUOVA NASPI. Con la Circolare 94/2015, pubblicata lo scorso 12 Maggio 2015, l INPS, dopo una lunga attesa ha reso note le istruzioni definitive per la presentazione

Dettagli

IL LAVORO SUBORDINATO

IL LAVORO SUBORDINATO Sommario SOMMARIO Presentazione... XI Introduzione... XV Nota sugli autori... XIX Parte Prima IL LAVORO SUBORDINATO Titolo I Gli aspetti dinamici Capitolo 1 - La continuazione dell attività aziendale 1.

Dettagli

La riforma degli ammortizzatori sociali. Legge n. 92 del 28 giugno 2012

La riforma degli ammortizzatori sociali. Legge n. 92 del 28 giugno 2012 La riforma degli ammortizzatori sociali Legge n. 92 del 28 giugno 2012 1 Il nuovo sistema degli ammortizzatori sociali si fonda su 3 pilastri: O Istituzione dell ASPI (Assicurazione Sociale per l Impiego)

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

ALLEGATO 1 IPOST PARTE C

ALLEGATO 1 IPOST PARTE C ALLEGATO 1 PARTE C Dati previdenziali IPOST I dati previdenziali devono essere certificati dalla Società Poste Italiane S.p.A., dalle società ad essa collegate e dall IPOST per il personale iscritto al

Dettagli

Testata cedolino -Anagrafica azienda -Anagrafica dipendente -Qualifica e livello. Corpo cedolino(parte1) -Assenza, Malattia -Assegni nucleo familiare

Testata cedolino -Anagrafica azienda -Anagrafica dipendente -Qualifica e livello. Corpo cedolino(parte1) -Assenza, Malattia -Assegni nucleo familiare Testata cedolino -Anagrafica azienda -Anagrafica dipendente -Qualifica e livello Corpo cedolino(parte1) -Assenza, Malattia -Assegni nucleo familiare -TFR Corpo cedolino(parte2) -Area previdenziale -Ferie

Dettagli

Sommario. PRESENTAZIONE... pag. V. AUTORI... pag. VI CAPITOLO 1 - IL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO DIRIGENZIALE

Sommario. PRESENTAZIONE... pag. V. AUTORI... pag. VI CAPITOLO 1 - IL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO DIRIGENZIALE Sommario PRESENTAZIONE... pag. V AUTORI... pag. VI CAPITOLO 1 - IL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO DIRIGENZIALE DEFINIZIONE DELLA FIGURA DEL DIRIGENTE... pag. 3 1. Premessa... pag. 3 2. Definizione contrattuale...

Dettagli

LA BUSTA PAGA. ODPF Istituto Santachiara Centro di Formazione Professionale Stradella

LA BUSTA PAGA. ODPF Istituto Santachiara Centro di Formazione Professionale Stradella ODPF Istituto Santachiara Centro di Formazione Professionale Stradella Corso: 2^ Operatore dei servizi all impresa Materia: Tecnica ed Economia Aziendale LA BUSTA PAGA ANNO FORMATIVO 2012/2013 La busta

Dettagli

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole Clicca sull incentivo di tuo interesse: Giovani 18-29 anni; Apprendistato; Fruitori di ASPI; Lavoratori disoccupati o sospesi da almeno 24 mesi; Donne e over 50; Ricercatori

Dettagli

Centro Studi Castelli. VideoLavoro. 25 marzo 2010

Centro Studi Castelli. VideoLavoro. 25 marzo 2010 Centro Studi Castelli VideoLavoro 25 marzo 2010 1 NOVITÀ DEL PERIODO 20.02.2010-19.03.2010 A cura di Laurenzia Binda NOVITÀ DEL PERIODO INTEGRAZIONE CONTRIBUTIVA AI LAVORATORI EMERSI D.M. Economia 12.11.2009

Dettagli

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 04 di SPAZIO AZIENDE APRILE 2015 Rinnovato il CCNL Terziario Ipotesi

Dettagli

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE 2 a Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza CIRCOLARE Febbraio 2014 Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Gentili clienti! Con la presente circolare vorremmo portarla a conoscenza delle

Dettagli

INDICE. Capitolo primo LA GESTIONE DELLA ASSENZA PER MALATTIA pag. 9. Capitolo secondo IL CALCOLO DEL TRATTAMENTO DI MALATTIA pag.

INDICE. Capitolo primo LA GESTIONE DELLA ASSENZA PER MALATTIA pag. 9. Capitolo secondo IL CALCOLO DEL TRATTAMENTO DI MALATTIA pag. INDICE Capitolo primo LA GESTIONE DELLA ASSENZA PER MALATTIA pag. 9 1. La tutela del lavoratore in malattia... pag. 9 2. Decorrenza del diritto... pag. 10 3. Certificazione... pag. 10 4. Periodo massimo

Dettagli

DETASSAZIONE E INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITA DEL LAVORO

DETASSAZIONE E INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITA DEL LAVORO DETASSAZIONE E INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITA DEL LAVORO 1. QUADRO RMATIVO...2 1.1 Contenuti del D.L. n. 93/08...2 1.2 Contenuti del D.L. n. 185/08... 2 1.3 Contenuti della L. n. 191/09...3 1.4 Contenuti

Dettagli

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro LINEA DI PRODOTTO PREVIDENZA PA OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro Nei giorni scorsi è stato varato dal Governo il disegno di legge recante disposizioni in materia di

Dettagli

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012

Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO. Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 Incontro informativo LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Area Sindacale e Lavoro-Previdenza Confindustria Monza e Brianza Monza, 24 settembre 2012 La riforma del lavoro Legge 28 giugno 2012, n. 92 Maurizio

Dettagli

ISTITUTO GAMMA FORM. IMPRESE 2015

ISTITUTO GAMMA FORM. IMPRESE 2015 PROPOSTA FORMATIVA PER FONDI INTERPROFESSIONALI 2015 Elenco corsi: - JOBS ACT : TIPOLOGIE CONTRATTUALI PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITÀ LAVORATIVA - IL WELFARE AZIENDALE - LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI

Dettagli

Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori del settore privato potranno chiedere l erogazione del Tfr in busta paga.

Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori del settore privato potranno chiedere l erogazione del Tfr in busta paga. Lavorofisco.it Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori del settore privato potranno chiedere l erogazione del Tfr in busta paga. La legge di Stabilità 2015 prevede, infatti, in via sperimentale

Dettagli

a cura del Rag. Vassilli TIENGO

a cura del Rag. Vassilli TIENGO Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA Corsi

Dettagli

Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI

Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI Torino 18 aprile 2013 Beniamino Gallo Contribuzione finanziamento ASPI L introduzione dell ASPI, a decorrere dal 1 gennaio 2013,

Dettagli

PRIMO CORSO FINANZIATO IL RAPPORTO DI LAVORO NELLE COOPERATIVE (3gg.) e IL RAPPORTO DI LAVORO GIORNALISTICO (3gg.)

PRIMO CORSO FINANZIATO IL RAPPORTO DI LAVORO NELLE COOPERATIVE (3gg.) e IL RAPPORTO DI LAVORO GIORNALISTICO (3gg.) PRIMO CORSO FINANZIATO IL RAPPORTO DI LAVORO NELLE COOPERATIVE (3gg.) e IL RAPPORTO DI LAVORO GIORNALISTICO (3gg.) Durata: 6 gg. (1 incontro a settimana) Calendario: 3/10/17 luglio 4/11/18 settembre 2012

Dettagli

Oggetto: ISTRUZIONI QUIR

Oggetto: ISTRUZIONI QUIR A TUTTE LE AZIENDE INTERESSATE Conegliano, lì 04 Maggio 2015 Circolare 22/2015 Oggetto: ISTRUZIONI QUIR Con la circolare n.82/15 l Inps ha diffuso le istruzioni operative per la liquidazione della quota

Dettagli

SPAZIO AZIENDE LUGLIO 2015

SPAZIO AZIENDE LUGLIO 2015 Ai Nostri Clienti Loro indirizzi Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 07 di SPAZIO AZIENDE LUGLIO 2015 LE ULTIME NOVITÀ Nuovo indirizzo PEC per l invio del modello

Dettagli

Mini-A S P I. la prestazione che ha sostituito l indennità di disoccupazione a requisiti ridotti

Mini-A S P I. la prestazione che ha sostituito l indennità di disoccupazione a requisiti ridotti Mini-A S P I la prestazione che ha sostituito l indennità di disoccupazione a requisiti ridotti Vediamo come funziona la nuova prestazione sociale a favore dei disoccupati Sommario Lavoratori interessati

Dettagli

Gestione del Personale e Organizzazione

Gestione del Personale e Organizzazione e Organizzazione Denominazione procedimento e breve descrizione Riferimento normativo Ufficio titolare del procedimento (sede - recapito telefonico - orari - mail istituzionale) Responsabile del procedimento

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Speed Date Previdenziale ASPI MINI ASPI

Speed Date Previdenziale ASPI MINI ASPI Speed Date Previdenziale ASPI MINI ASPI I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione

Dettagli

Studio di Consulenza del Lavoro Potito di Nunzio

Studio di Consulenza del Lavoro Potito di Nunzio Studio di Consulenza del Lavoro Potito di Nunzio ANCL 1.12.2009 IL RINNOVO DEL CCNL DIRIGENTI INDUSTRIA Decorrenza: Il CCNL decorre dal 25.11.2009, salve le particolari decorrenze specificate nei singoli

Dettagli