MINI Future Certificates ABN AMRO.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINI Future Certificates ABN AMRO."

Transcript

1 MINI Future Certificates ABN AMRO.

2

3 MINI Future Certificates. 4 MINI Future Certificates su indici. 6 MINI Future Long Certificates su indici. 6 MINI Future Short Certificates su indici. 7 Il current strike. 8 La leva finanziaria. 9 Esempi. 10 MINI Future Certificates su Futures. 12 MINI Future Long Certificates su Futures. 12 MINI Future Short Certificates su Futures. 13 Esempi. 14 Il current strike. 16 Stop-loss. 17 I vantaggi dell investimento. 18 I rischi dell investimento. 19 Sottostanti. 19 L esercizio a scadenza e la tassazione. 20 Informazioni operative. 20 Avvertenze. 21

4 MINI Future Certificates. I MINI Future Certificates rappresentano un evoluzione dei Turbo e degli Short, che sicuramente costituiscono la più importante innovazione sul mercato italiano dei prodotti strutturati quotati, sin dall avvento dei covered warrants. In un mercato connotato dalla crescente domanda di prodotti semplici e trasparenti, la capacità di ABN AMRO di rispondere efficientemente a questi bisogni con prodotti innovativi e servizi fortemente orientati ai clienti ha determinato il successo dei Certificates, creando di fatto il mercato dei Futures cartolarizzati in Italia. I MINI Future Certificates presentano evidenti benefici in termini di trasparenza e effetto leva. Grazie al meccanismo di aggiustamento dello strike su base giornaliera, il calcolo del valore dei MINI Future Cer tificates risulta ancora più semplice. Il prezzo, infatti, è sempre uguale al valore intrinseco, cioè la differenza tra il sottostante e lo strike per i MINI Long e tra lo strike e il sottostante per i MINI Shor t, senza essere influenzato dalle variazioni della volatilità e dal time decay. Con i MINI Future Certificates le greche (delta, gamma, theta e vega) non sono più una preoccupazione; l unica variabile da considerare è la corretta previsione del futuro trend di mercato. I MINI Future Certificates permettono inoltre di beneficiare di un marcato effetto leva senza dover pagare anticipatamente un premio addizionale. 4

5 I MINI Future Cer tificates sono titoli derivati che, riproducendo l andamento del sottostante (indici azionari, tassi di cambio, tassi di interesse, materie prime e azioni), permettono di avvantaggiarsi della crescita (MINI Long) o della discesa (MINI Short) del mercato sfruttando l effetto della leva finanziaria. Un MINI Long replica infatti una posizione di acquisto, mentre un MINI Short di vendita di un contratto Futures con l aggiunta di un meccanismo che fa estinguere anticipatamente il titolo, se un predeterminato livello del sottostante viene raggiunto o oltrepassato (stop-loss). La leva finanziaria associata ai MINI Future Certificates, in particolari condizioni di mercato, può anche superare quella del relativo contratto Futures, ma grazie allo stop-loss non sarà mai necessario integrare il capitale investito. Inoltre, a differenza dei Futures, le modalità di negoziazione non richiedono l accensione di un conto derivati e il versamento dei margini di garanzia. Grazie al meccanismo di stop-loss incorporato nei MINI Future Certificates, la negoziazione è semplice come quella di un azione quotata in Borsa.

6 MINI Future Certificates su indici. MINI Future Long Certificates su indici. Per mettere in risalto la trasparenza e l effetto leva dei MINI Long, conviene osservarne la formazione del prezzo e le oscillazioni al variare del sottostante. Come nell acquisto di contratti Futures, esiste un costo (funding) del finanziamento di tale posizione. Tale costo viene calcolato e sommato al current strike su base giornaliera, facendo sì che all investitore venga addebitata una quota di interessi soltanto per il periodo di effettivo possesso del titolo. Come si può notare, l elemento determinante che caratterizza i MINI Long è che il loro prezzo è uguale al valore intrinseco più il differenziale denaro-lettera. Durante la vita del Certificate, ii prezzo di un MINI Long è estremamente semplice da calcolare essendo determinato sulla base della seguente formula (non viene considerato il differenziale denaro-lettera): Prezzo = (sottostante current strike price) X parità (eventualmente convertito in Euro al tasso di cambio corrente) Prendendo ad esempio il MINI Long su S&PMIB, current strike , stop-loss e parità 0,0001, con un livello dell indice pari a , il prezzo sarebbe uguale a 0,40 Euro: Prezzo = ( ) X 0,0001 = 0,40 Euro Assumendo una variazione istantanea del sottostante, il prezzo dei MINI Long subirebbe le seguenti modifiche: Livello del sottostante Variazione del sottostante Prezzo MINI Long Variazione prezzo MINI Long ,40 0% % 0,52 +30% % 0,28-30% A fronte di una variazione dell indice del 5%, il prezzo del MINI Long sarebbe quindi variato del 30% circa. Assumendo invece un orizzonte temporale di 30 giorni, un tasso di interesse del 2% e uno spread dell 1%, il current strike sarebbe pari a Al variare del sottostante si avrebbe: Livello del sottostante Variazione del sottostante Prezzo MINI Long Variazione prezzo MINI Long ,39 0% % 0,51 +30% % 0,27-31% 6

7 MINI Future Short Certificates su indici. Per meglio comprendere la trasparenza e l effetto leva dei MINI Short, anche in questo caso conviene osservarne la formazione del prezzo e le oscillazioni al variare del sottostante. Come nella vendita di contratti Futures, esiste un ricavo (funding) dal mantenere tale posizione. Tale ricavo viene calcolato e sommato al current strike su base giornaliera, facendo sì che all investitore venga accreditata una quota di interessi soltanto per il periodo di effettivo possesso del titolo. Come si può notare, l elemento determinante che caratterizza i MINI Short è che il loro prezzo è uguale al valore intrinseco più il differenziale denaro-lettera. Durante la vita del Certificate, il prezzo di un MINI Short è estremamente semplice da calcolare essendo determinato sulla base della seguente formula (non viene considerato il differenziale denaro-lettera): Prezzo = (current strike price - sottostante) X parità (eventualmente convertito in Euro al tasso di cambio corrente) Prendendo ad esempio il MINI Short su S&PMIB, current strike , stop-loss e parità 0,0001, con un livello dell indice pari a , il prezzo sarebbe uguale a 0,6 Euro: Prezzo = ( ) X 0,0001 = 0,60 Euro Assumendo una variazione istantanea del sottostante, il prezzo dei MINI Short subirebbe le seguenti modifiche: Livello del sottostante Variazione del sottostante Prezzo MINI Short Variazione prezzo MINI Short ,60 0% % 0,72 +20% % 0,48-20% A fronte di una variazione dell indice del 5%, il prezzo del MINI Short sarebbe quindi variato del 20% circa. Assumendo invece un orizzonte temporale di 30 giorni, un tasso di interesse del 2% e uno spread dell 1%, il current strike sarebbe pari a Al variare del sottostante si avrebbe: Livello del sottostante Variazione del sottostante Prezzo MINI Short Variazione prezzo MINI Short ,6025 0% % 0, % % 0, % 7

8 Il current strike. Il current strike rappresenta la parte di capitale risparmiato rispetto ad un investimento diretto nel sottostante. Tale valore non è costante nel tempo, ma viene ricalcolato su base giornaliera, tenendo conto del tasso di interesse e dei dividendi. Ogni giorno, per finanziare la posizione da parte dell investitore, la quota di funding è sommata al current strike del giorno precedente, aumentandolo quanto più a lungo si mantenga il titolo in portafoglio. Pertanto, rimanendo invariato il sottostante, il prezzo del MINI Long tenderà a ridursi giornalmente per un importo pari alla porzione di funding mentre quello del MINI Short aumenterà, ma in una diversa proporzione a causa del funding spread. Il funding spread è costante per tutta la vita del titolo. Current strike = current strike i-1 + F - D F = funding D = dividendi Il funding (F) rappresenta il costo finanziario associato con la porzione non sostenuta dell investimento (lo strike) e su questa parte è applicato un tasso di interesse. Il funding è calcolato su base giornaliera, utilizzando il tasso di interesse risk free maggiorato dello spread per i MINI Long e diminuito per i MINI Short, come riportato nella formula seguente: F = K i-1 X Ni / 360 X (r(i-1) ± s) K = current strike level r(t,t) = tasso di interesse risk free a capitalizzazione composta s = funding spread N = numero di giorni di calendario tra una data di calcolo e quella precedente Per i MINI Long su S&PMIB con current strike pari a , la quota di funding giornaliera, con un tasso di interesse pari al 2% e uno Spread dell 1%, sarebbe uguale a: C = X (0, ,01) = 1,67 Punti Per i MINI Short su S&PMIB con current strike pari a , la quota di funding giornaliera, con un tasso di interesse pari al 2% e uno spread dell 1%, sarebbe pari a: C = X (0,020-0,01) = 0,83 Punti È possibile che lo spread possa essere maggiore del tasso di interesse, con la conseguenza che il funding dei MINI Short, solo in relazione a tali giorni, sarà negativo e, pertanto, il current strike diminuirà anziché aumentare. 8

9 Gli eventuali dividendi vengono invece sottratti al current strike per intero, nel giorno in cui vengono pagati. Ciò si rifletterà in una diminuzione del current strike, per un minore ammontare nei MINI Long rispetto ai MINI Short, a causa della differenza tra i fattori fiscali. Lo stacco dei dividendi lascia comunque immutato il prezzo dei MINI Future Certificates, nell ipotesi in cui in quella data il sottostante subisca soltanto l effetto dello stacco e non considerando il diverso trattamento fiscale dei dividendi. La leva finanziaria. L effetto leva indica quante volte il rendimento potenziale di uno strumento derivato è superiore a quello di un investimento diretto nel sottostante, operando simmetricamente sia al rialzo che al ribasso. Se il sottostante sale (o scende) di 100 punti, il valore dei MINI Long sale (o scende) anch esso di 100 punti mentre se il sottostante scende (o sale) di 100 punti, il valore del MINI Short sale (o scende) anch esso di 100 punti. Tuttavia, l investimento necessario per ottenere la stessa partecipazione nella performance del sottostante è più contenuto rispetto al valore di quest ultimo. Di conseguenza, il minore investimento rispetto al nominale genera leva finanziaria e minore è l investimento, maggiore sarà la leva associata. In particolare, la leva si ottiene dividendo il sottostante del Certificate per il prezzo e moltiplicandolo per la parità: Leva = ((sottostante / tasso di cambio) X parità) / prezzo Ciascun titolo nella gamma dei MINI Future Certificates ha un differente effetto leva a seconda del current strike e della scadenza. Pertanto, più il current strike sarà vicino al livello del sottostante, maggiore sarà l effetto leva dei MINI Future Certificates. Per investire nei MINI Future Certificates più speculativi è quindi necessaria un aspettativa di un deciso movimento al rialzo per i MINI Long e al ribasso per i MINI Short, poiché ci si espone ad un maggiore rischio a parità di investimento effettuato. 9

10 Esempi. Ipotizzando gli stessi livelli dei precedenti due esempi e ignorando il differenziale denarolettera, si avrebbero i seguenti diversi valori di leva finanziaria: MINI Long Sottostante Livello Strike Stop-loss Variazione giornaliera strike Prezzo MINI Long Effetto leva S&PMIB ,5 0,60 4 S&PMIB ,7 0,40 6 S&PMIB ,8 0,20 12 Il S&PMIB aumenta da a (variazione istantanea +5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Variazione giornaliera strike Prezzo MINI Long Performance S&PMIB ,5 0,72 +20% S&PMIB ,7 0,5 +30% S&PMIB ,8 0,32 +60% Il S&PMIB diminuisce da a (variazione istantanea -5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Variazione giornaliera strike Prezzo MINI Long Performance S&PMIB ,5 0,48-20% S&PMIB ,7 0,28-30% S&PMIB ,8 0,08-60% 10

11 MINI Short Sottostante Livello Strike Stop-loss Variazione giornaliera strike Prezzo MINI Short Effetto leva S&PMIB ,60 4 S&PMIB ,40 6 S&PMIB ,20 12 Il S&PMIB diminuisce da a (variazione istantanea -5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Variazione giornaliera strike Prezzo MINI Short Performance S&PMIB ,72 +20% S&PMIB ,52 +30% S&PMIB ,32 +60% Il S&PMIB aumenta da a (variazione istantanea +5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Variazione giornaliera strike Prezzo MINI Short Performance S&PMIB ,48-20% S&PMIB ,28-30% S&PMIB ,08-60% 11

12 MINI Future Certificates su Futures. MINI Future Long Certificates su Futures. I MINI Future Certificates sono i nuovi strumenti strutturati ABN AMRO per i risparmiatori evoluti che vogliono diversificare il proprio portafoglio e investire in mercati a cui sarebbe altrimenti complesso e oneroso accedere. I MINI Future Certificates (MINI Futures su Commodities, su tassi di cambio e su titoli di stato) prevedono un Rollover (sostituzione del Future corrente con il Future successivo) automatico del Future sottostante al contratto. Per capire meglio la trasparenza e l effetto leva dei MINI Long, conviene osservarne la formazione del prezzo e le oscillazioni al variare del sottostante contratto Futures. Come si può notare, l elemento determinante che caratterizza i MINI Long è che il loro prezzo è uguale al valore intrinseco, più il differenziale denaro-lettera. Anche in questo caso, durante la vita del Certificate, il prezzo di un MINI Long è estremamente semplice da calcolare essendo determinato sulla base della seguente formula (viene escluso il differenziale denaro-lettera): Prezzo = (Sottostante contratto Future - current strike price) X parità (eventualmente convertito in Euro al tasso di cambio corrente) Prendiamo ad esempio un MINI Long sul Bund (MINI Future sui titoli di stato) che abbia le seguenti caratteristiche: Initial current strike level pari a 105, stop-loss pari a 107,1, parità di 0,01, livello del sottostante pari a 112,75; in tale caso il prezzo sarà uguale a 0,077 Euro. Prezzo = (112,75 105) X 0,01= 0,077 Euro Assumendo una variazione istantanea del sottostante contratto Future, il prezzo dei MINI Long subirà le seguenti modifiche: Livello del sottostante Variazione del sottostante Prezzo MINI Long Variazione prezzo MINI Long 112,75 0 0,077 0% 118,38 +5% 0, ,7% 107,11-5% 0,021-72,7% A fronte di una variazione del contratto Future del 5%, il prezzo dei MINI Long sarà quindi variato del 72,7%. 12

13 MINI Future Short Certificates su Futures. Vediamo ora invece la formazione del prezzo dei MINI Short e le oscillazioni al variare del sottostante Futures. Come si può notare, l elemento determinante che caratterizza i MINI Short è che il loro prezzo è uguale al valore intrinseco, più il differenziale denaro-lettera. Nuovamente, durante la vita del Certificate, il prezzo di un MINI Short è estremamente semplice da calcolare essendo determinato sulla base della seguente formula (viene escluso il differenziale denaro-lettera): Prezzo = (current strike price sottostante) X parità (eventualmente convertito in Euro al tasso di cambio corrente) Prendiamo ad esempio il MINI Short su Bund (MINI Short su titoli di stato) che abbia le seguenti caratteristiche: initial current strike level pari a 120, stop-loss pari a 117,6, parità di 0.01, livello del sottostante è pari a 112,5; in tale caso il prezzo sarà uguale a 0,072 Euro: Prezzo = ( ,75) X 0,01 = 0,072 Euro Assumendo una variazione istantanea del sottostante contratto Future, il prezzo dei MINI Short subirà le seguenti modifiche: Livello del sottostante Variazione del sottostante Prezzo MINI Short Variazione prezzo MINI Short 112,75 0 0,072 0% 118,38 +5% 0, % 107,11-5% 0,128-77% A fronte di una variazione del contratto Future del 5%, il prezzo dei MINI Short sarà quindi variato del 77%. 13

14 Esempi. Esempi a fronte di una variazione del contratto futures del 5%: MINI Long Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Long Leva BUND 112, ,1 0,077 14,65 BUND 112, ,127 8,87 BUND 112, ,9 0,177 6,37 Se il BUND aumenta da 112,75 a 118,38 (incremento del 5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Long Leva BUND 118, ,1 0,133 8,90 BUND 118, ,183 6,46 BUND 118, ,9 0,233 5,08 Se il BUND diminuisce da 112,75 a 107,11 (decremento del 5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Long Leva BUND 107, ,1 0, BUND 107, , BUND 107, ,9 0,121 8,8 MINI Short Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Short Leva BUND 112, ,6 0,072 15,65 BUND 112, ,5 0,122 9,24 BUND 112, ,4 0,172 6,55 Se il BUND diminuisce da 112,75 a 107,11 (decremento del 5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Short Leva BUND 107, ,6 0,128 8,36 BUND 107, ,5 0,178 6,01 BUND 107, ,4 0,228 4,69 Se il BUND aumenta da 112,75 a 118,38 (incremento del 5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Short Leva BUND 118, ,6 0,016 73,98 BUND 118, ,5 0,066 17,93 BUND 118, ,4 0,116 10,20 14

15 MINI Long Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Long Leva BRENT CRUDE OIL ,0 1,7 3,6 BRENT CRUDE OIL ,2 1,5 4,0 BRENT CRUDE OIL ,4 1,3 4,5 Il Petrolio aumenta da 60 a 63 (variazione istantanea + 5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Long Leva BRENT CRUDE OIL ,0 1,9 3,3 BRENT CRUDE OIL ,2 1,8 3,6 BRENT CRUDE OIL ,4 1,6 4,0 Il Petrolio diminuisce da 60 a 57 (variazione istantanea -5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Long Leva BRENT CRUDE OIL ,0 1,4 4,0 BRENT CRUDE OIL ,2 1,3 4,6 BRENT CRUDE OIL ,4 1,1 5,3 MINI Short Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Short Leva BRENT CRUDE OIL ,4 1,3 4,5 BRENT CRUDE OIL ,2 1,5 4,0 BRENT CRUDE OIL ,0 1,7 3,6 Il Petrolio diminuisce da 60 a 57 (variazione istantanea -5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Short Leva BRENT CRUDE OIL ,4 1,6 3,6 BRENT CRUDE OIL ,2 1,8 3,3 BRENT CRUDE OIL ,0 1,9 3,0 Il Petrolio aumenta da 60 a 63 (variazione istantanea + 5%) Sottostante Livello Strike Stop-loss Prezzo MINI Short Leva BRENT CRUDE OIL ,4 1,1 5,8 BRENT CRUDE OIL ,2 1,3 5,0 BRENT CRUDE OIL ,0 1,4 4,4 15

16 Il current strike. Il current strike è un valore che varia nel tempo e viene ricalcolato su base giornaliera tenendo conto dello spread applicato dall emittente. Ogni giorno, al current strike viene sommato per i MINI Long o sottratto per i MINI Short un handling cost. Tale handling cost rappresenta lo spread applicato dall emittente ed è costante per tutta la vita del titolo. Avremo quindi: Current strike MINI Long = current strike + handling cost Per i MINI Long su Bund (MINI Long su titoli di stato) con current strike pari a 105, la quota di handling cost giornaliera sarebbe pari: H = 105 X 2% / 360 = 0,00583 punti Current strike MINI Short = current strike - handling cost Per i Mini Short su Bund con current strike pari a 120, la quota di handling cost giornaliera sarebbe pari a: H = 120 X 2% / 360 = 0,00666 punti A ciascuna data di rollover, il sottostante verrà sostituito con la successiva scadenza del contratto Futures e sarà calcolato il rollover spread, un valore pari alla differenza tra il livello del sottostante corrente e il livello del nuovo sottostante (che potrebbe essere anche negativa). Il current strike level sarà quindi determinato alla data di rollover dal current strike level del giorno precedente più o meno l handling cost meno il rollover spread. L inserimento del rollover spread nella formula di calcolo del current strike level deriva dalla necessità di neutralizzare l impatto della sostituzione del sottostante sul prezzo dei Certificates. 16

17 Stop-loss. Il livello di stop-loss evita che il valore dei MINI Future Certificates possa assumere segno negativo. Il quindicesimo giorno del mese è infatti calcolato un nuovo livello di stop-loss, sulla base del current strike level e buffer. Il buffer è la distanza, in percentuale, tra il current strike e il livello di stop-loss ed è uguale sia per i MINI Long che per i MINI Short sullo stesso sottostante. Nei MINI Long il buffer è aggiunto al current strike, mentre nei MINI Short è sottratto. In entrambi i casi, il livello di stop-loss è arrotondato alla decina successiva. Lo stop-loss può essere raggiunto in qualsiasi momento durante la vita del Certificate, dalla data di inizio quotazione fino al giorno prima della scadenza, con riferimento al mercato del sottostante. Se il sottostante dovesse raggiungere il livello di stop-loss o uno inferiore per i MINI Long, oppure uguale o superiore per i MINI Short, i Certificates si estinguerebbero anticipatamente impedendo di beneficiare di un eventuale andamento favorevole del mercato successivo allo stop-loss. I MINI Future Certificates saranno dunque rimborsati al loro valore residuale. A seconda dei movimenti del sottostante successivamente all attivazione del livello di stop-loss, il valore residuale dei MINI Future Certificates potrebbe quindi risultare diverso e inferiore rispetto alla semplice differenza tra il livello di stop-loss e il current strike per i MINI Long e tra il current strike e il livello di stop-loss per i MINI Short. In condizioni di mercato particolarmente sfavorevoli, il valore residuale potrebbe essere anche pari a zero, ma la massima perdita non potrà mai superare il capitale investito. I MINI Future Certificates non prevedono infatti un obbligo di versare capitale addizionale e l eventuale valore residuale negativo sarà sostenuto da ABN AMRO. In caso di rimborso conseguente a stop-loss, per i MINI Short, l investitore riceve la differenza tra lo strike ed il prezzo di stop-loss moltiplicata per la parità ed eventualmente convertita in Euro, qualora il sottostante sia denominato in una valuta diversa dall Euro. In caso di rimborso conseguente a stop-loss, per i MINI Long, l investitore riceve la differenza tra il prezzo di stop-loss e lo strike moltiplicata per la parità ed eventualmente convertita in Euro, qualora il sottostante sia denominato in una valuta diversa dall Euro. Il prezzo di stop-loss dei MINI Long è determinato come il valore minimo raggiunto dal sottostante nella data di stop-loss. Per i MINI Short, il prezzo di stop-loss è determinato come il valore massimo raggiunto dal sottostante nella data di stop-loss. Il rimborso dei MINI Future Certificates in seguito ad un evento di stop-loss è automatico tramite liquidazione in contanti. Tale rimborso avverrà il sesto giorno lavorativo successivo alla data di stop-loss con pari valuta. Attualmente, in caso di stop-loss, i MINI Futures Certificates sono sospesi dalla Borsa Italiana ed eventuali ordini di negoziazione successivi allo stop-loss sono cancellati. 17

18 I vantaggi dell'investimento. > Prezzo trasparente: dipende solamente dall andamento del sottostante. > Effetto leva: elevate potenzialità di profitto in relazione al capitale investito. > Investimento iniziale ridotto: il controvalore minimo è nella maggior parte dei casi inferiore a 100 Euro. > Elevata flessibilità: semplici modalità di negoziazione, come un azione o un warrant. > Ampia gamma d offerta: numerose possibilità di scelta di sottostanti, strike e scadenze. > Liquidità: ABN AMRO garantisce continuamente un mercato secondario con elevate quantità sia in acquisto che in vendita in Borsa Italiana. > Spread denaro-lettera contenuto: ABN AMRO si impegna a mantenere uno spread minimo. 18

19 I rischi dell'investimento. I MINI Future Certificates permettono di amplificare le performance di un portafoglio. Tuttavia, occorre essere consapevoli che l effetto leva moltiplica sia i guadagni sia le perdite rispetto ad un investimento diretto nel sottostante. Nel caso di sottostanti denominati in valute diverse dall Euro occorre considerare, oltre al rischio di mercato, anche il relativo rischio valutario. Una delle caratteristiche dei MINI Future Certificates è il livello di stop-loss che, se raggiunto, provoca l estinzione anticipata. Lo stop-loss, comunque, non garantisce il livello al quale avverrà il rimborso. In momenti di mercato contrassegnati da elevata volatilità del sottostante, il rimborso potrebbe essere anche distante dal livello di stop loss. I MINI Future Certificates espongono l investitore al rischio di perdere l intero capitale investito. ABN AMRO offre un ampia gamma di MINI Future Certificates con diversi profili di rischiorendimento per rispondere alle differenti esigenze degli investitori. Nel selezionare i MINI Future Certificates occorre considerare i propri investimenti, le aspettative di mercato e il profilo di rischio. È comunque opportuno essere sempre consigliati dal proprio consulente finanziario sulla scelta del prodotto più appropriato. Sottostanti. argento brent crude oil cacao caffé combustibile da riscaldamento cotone frumento gas naturale oro granoturco soia succo d arancia zucchero benzina verde wti petrolio RAME dax dj eurostoxx 50 dow jones mib30 nasdaq nikkei s&p 500 s&p/mib EUR/USD - EUR/YEN EUR/CHF - EUR/GBP bund future t-bond t-note 19

20 L'esercizio a scadenza e la tassazione. L esercizio dei MINI Future Certificates alla data di scadenza è automatico tramite liquidazione in contanti. All investitore è rimborsata, per i MINI Long, la differenza tra il valore del sottostante e il current strike e, per i MINI Short, la differenza tra il valore del current strike e il sottostante (moltiplicata per la parità ed eventualmente convertita in Euro al tasso di cambio). Il rimborso automatico avverrà con valuta pari a tre giorni lavorativi dalla data di scadenza, quindi dopo sette giorni lavorativi dall ultimo giorno di negoziazione. Il trattamento fiscale dei proventi e delle plusvalenze derivanti dall esercizio o dalla cessione corrisponde a quello di un titolo azionario. Gli oneri e le minusvalenze originate dall esercizio o dalla cessione sono deducibili secondo le modalità previste dalla Legge. Informazioni operative. > > > > Passare a uno strike meno speculativo nel caso in cui le proprie aspettative non siano cambiate, ma il sottostante si sia avvicinato al livello di stop-loss. I MINI Future Certificates in cui il current strike è più vicino al prezzo di mercato del sottostante sono infatti quelli con più effetto leva per i quali si è quindi esposti ad un rischio maggiore. Trasmettere sempre ordini con un limite di prezzo, mai inserire ordini al meglio. Cercare di fissare sempre i propri livelli di stop-loss e take profit al cui raggiungimento, sia in guadagno che in perdita, occorre smobilizzare l investimento. Controllare frequentemente il prezzo di mercato del sottostante e dei MINI Future Certificates su Internet (www.abnamromarkets.it), telefonando al Numero Verde oppure scrivendo una a 20

21 Avvertenze. Gli strumenti finanziari descritti in questa brochure sono strumenti di investimento che a scadenza rimborsano un ammontare che riflette le variazioni del sottostante con un effetto leva e, qualora applicabile, del tasso di cambio. Ove gli strumenti finanziari descritti in questa brochure vengano negoziati sul mercato prima della scadenza occorre, altresì, considerare le commissioni di negoziazione e lo spread denaro-lettera. L importo delle commissioni di negoziazione, determinate dall intermediario finanziario utilizzato, incide sul ritorno totale dell investimento; anche in caso di performance positive del sottostante la performance degli strumenti finanziari potrebbe essere negativa. Se il sottostante degli strumenti finanziari descritti in questa brochure dovesse raggiungere il livello di stop-loss ovvero uno inferiore, per i MINI Future Long Certificates, o superiore, per i MINI Future Short Certificates, gli strumenti finanziari descritti in questa brochure si estinguerebbero anticipatamente impedendo di beneficiare di un andamento favorevole del mercato successivo allo stop-loss. Tali strumenti finanziari incorporano un livello di rischio assimilabile a quello di un investimento in materie prime ovvero, a seconda dei casi, in indici Il valore dell investimento durante la vita degli strumenti finanziari descritti in questa brochure può fluttuare come qualsiasi altro strumento finanziario. I risultati conseguiti nel passato non sono garantiti e non sono indicativi per la futura performance. Gli strumenti finanziari descritti in questa brochure espongono l investitore al rischio di perdere l intero capitale investito. Per una completa descrizione delle carat teristiche e dei rischi si rinvia alla Sezione 2 del Prospetto di Base dei Certificates dove sono riprodotti i rischi generali connessi ai Certificates ed i rischi specifici degli strumenti finanziari oggetto di questa brochure. Copia del Prospetto di Base di Certificates è disponibile sul sito e richiedibile, gratuitamente, in Via Meravigli 7 a Milano, oppure chiamando il Numero Verde , inviando un fax al , scrivendo una a o per posta a ABN AMRO Markets - Casella Postale MILANO. PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO DI BASE DI CERTIFICATES E LE PERTINENTI CONDIZIONI DEFINITIVE. La distribuzione di questo documento può essere soggetta a limitazioni in alcune giurisdizioni e/o con riferimento ad alcune tipologie di investitori. Al riguardo, occorre consultare il Prospetto di Base di Certificates relativo agli strumenti finanziari oggetto di questo documento. Le informazioni contenute in questo documento sono state redatte da ABN AMRO BANK N.V. e, nonostante ottenute da fonti ritenute attendibili, ABN AMRO BANK N.V. non può essere ritenuta responsabile circa la loro accuratezza e completezza e non può essere ritenuta responsabile né può assumersi responsabilità alcuna sulle conseguenze finanziarie, fiscali o di altra natura che potrebbero derivare dall utilizzazione di tali informazioni. Le opinioni, i commenti e i giudizi di ABN AMRO BANK N.V. contenuti in questo documento hanno solamente natura informativa. Nulla di quanto contenuto in questo documento deve intendersi come sollecitazione o offerta, consulenza legale, fiscale e di altra natura, raccomandazione ad intraprendere qualsiasi operazione in relazione agli strumenti finanziari oggetto di questo documento, pubblicità in relazione ai medesimi. ABN AMRO BANK N.V. e le società ad essa collegate potrebbero avere posizioni in conflitto di interessi rispetto alla posizione assunta dall investitore: potrebbero detenere, comprare o vendere (anche allo scoperto) titoli, warrants, certificates, futures, opzioni, derivati, titoli di debito o altri strumenti attinenti agli strumenti finanziari oggetto di questo documento e/o ai sottostanti di tali strumenti finanziari; potrebbero essere market-maker o intraprendere altre operazioni che coinvolgono i medesimi. Le chiamate al Numero Verde possono essere registrate. Prima di qualsiasi investimento, si consiglia di consultare un proprio esperto di fiducia che possa fornire informazioni indipendenti rispetto alle strategie che si intendono mettere in atto e alle conseguenze che esse potrebbero avere rispetto al proprio equilibrio patrimoniale. 21

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

guida giocare in borsa

guida giocare in borsa guida giocare in borsa Dedicato a chi vuole imparare a giocare in borsa da casa e guadagnare soldi velocemente. Consigli per sfruttare l'andamento dei mercati finanziari investendo tramite internet. Guida

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

! " " # # # " " " $ % # & #

!   # # #    $ % # & # ! " " " " " $ % & '( Cocoa Futures COCOA Future Cacao Valore 10 $ Coffee Futures 10 ton metriche (22.046 libbre) 1$ per ton metrica Dollari per ton metriche Marzo, Maggio, Luglio, Settembre, Dicembre Il

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

10 ESEMPIO DI VALUTAZIONE IN BILANCIO DI UN OPZIONE

10 ESEMPIO DI VALUTAZIONE IN BILANCIO DI UN OPZIONE SOMMARIO 1 INTRODUZIONE ALLE OPZIONI 1.1 Teoria delle opzioni 1.2 Specifiche contrattuali delle opzioni su azioni 2 FORMALIZZAZIONI 3 PROPRIETA FONDAMENTALI DELLE OPZIONI SU AZIONI 3.1 Put-Call Parity

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli