Politiche Sanitarie Comparate Lezione 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Politiche Sanitarie Comparate Lezione 3"

Transcript

1 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 3 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca

2 Modelli di organizzazione di un sistema sanitario (a) Si differenziano sulla base del tipo di finanziamento e di protezione dai rischi relativi alla salute (tipo e grado di copertura) assicurata alla popolazione 1) SISTEMA ASSICURATIVO PRIVATO (SAP) Finanziamento: sottoscrizione privata volontaria di una polizza sanitaria (da parte degli individui, o attraverso i contratti di lavoro, ma non per legge) Protezione dai rischi: differenziata in base alla copertura fornita dalla polizza sottoscritta

3 Modelli di organizzazione di un sistema sanitario (b) 2) ASSICURAZIONE SOCIALE DI MALATTIA (ASM), O SISTEMA MUTUALISTICO O BISMARCKIANO Finanziamento: contributo obbligatorio sul reddito da lavoro (stabilito per legge) Protezione dai rischi: differenziata in base alla categoria occupazionale o al settore produttivo 3) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE (SSN) Finanziamento: tassazione obbligatoria Protezione dei rischi: universale (a tutti i cittadini) e comprensiva (tutte le prestazioni)

4 Nota bene: abbreviazioni D ora in poi Assicurazioni sociali (di malattia) = ASM Servizio sanitario nazionale = SSN Sistema assicurativo privato = SAP Pil (già usato in precedenza ) = Prodotto interno lordo

5 Forme prevalenti di organizzazione dei sistemi sanitari in Europa 1) Assicurazioni sociali = Austria, Belgio, Francia, Germania, Olanda, Svizzera (dalla metà degli anni 90), Italia fino al 1978, Grecia, Portogallo e Spagna fino alla metà degli anni 80 2) Servizio sanitario nazionale = Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia, Grecia, Italia, Portogallo e Spagna 3) Sistema assicurativo privato = USA, Svizzera (fino a metà anni 90)

6 Le tappe dell intervento pubblico in sanità Paesi Legislazione sul mutuo soccorso Assicurazione obbligatoria Servizio sanitario nazionale Tentativi di riforma falliti Gran Bretagna 1793, 1815, 1850, Svezia 1891, 1910, , , 1948 Danimarca Norvegia 1909, Italia , 1946 Spagna 1839, Germania Provvedimenti locali 1883 Austria 1888, 1939 Francia 1834, 1852, , Belgio 1849, Olanda 1929, 1934 Svizzera 1911, , 1920, 1947, 1972, 1986 Fonte: Rielaborazione da Immergut (1992).

7 Evoluzione storica dei sistemi sanitari europei 1) Esiste un gruppo di paesi europei il cui sistema sanitario è sempre stato organizzato secondo il modello delle ASM (Europa continentale = Austria, Belgio, Francia, Germania, Olanda) 2) Vi è poi un secondo gruppo in cui nei primi decenni del secondo dopoguerra è stato creato un SSN (Regno Unito e paesi scandinavi, cioè Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia), in un momento in cui le ASM istituite in precedenza erano sviluppate in modo limitato (N.B. Irlanda associata a questo gruppo di paesi anche se SSN di istituzione recente) 3) Un terzo gruppo di paesi ha prima sviluppato (ampiamente) un sistema di ASM e poi, tra la fine degli anni 70 e gli anni 80, è passato al SSN (Europa mediterranea = Italia, Grecia, Portogallo, Spagna)

8 Estensione della copertura sanitaria nei principali paesi OECD ( ) Paesi 1960 % Germania 85.0 Austria 78.0 Francia 76.3 Belgio 58.0 Olanda 71.0 Svizzera 74.0 Svezia Danimarca 95.0 Norvegia Regno Unito Irlanda 85.0 Italia 87.0 Spagna 54.0 Canada % % % Fonte: rielaborazione da OECD [1995].

9 Il finanziamento del sistema sanitario (a) In generale un sistema sanitario si dice pubblico se la spesa sanitaria pubblica è più elevata di quella privata e si dice privato se la spesa privata è maggiore di quella pubblica Spesa pubblica = è quella spesa finanziata dalla somma delle entrate acquisite mediante tassazione obbligatoria e contributi obbligatori da redditi da lavoro Spesa privata = spesa finanziata dalla somma delle entrate acquisite mediante spesa diretta degli utenti per beni e servizi (out-of-pocket) e polizze assicurative sanitarie private

10 Il finanziamento del sistema sanitario (b) Tutti i sistemi sanitari dei paesi occidentali vedono una prevalenza della spesa pubblica rispetto a quella privata, tranne gli Stati Uniti Tutti i sistemi sanitari usufruiscono di una pluralità di forme di finanziamento (si definiscono quindi sistemi misti sotto questo profilo). Però si differenziano tra loro per la forma prevalente di finanziamento ASM = contributi da reddito da lavoro SSN (eccetto Grecia) = tassazione generale SAP = polizze assicurative private volontarie

11 Il finanziamento del sistema sanitario (c) Nei sistemi ad ASM le assicurazioni sanitarie private hanno una maggiore diffusione rispetto ai paesi con SSN, in funzione integrativa (Francia) o anche sostitutiva rispetto all assistenza pubblica delle casse mutue (Germania, Olanda)

12 Spesa sanitaria totale, pubblica e privata in % sul Pil nei principali paesi OECD Francia Germania Italia Giappone Olanda Spagna Svezia Svizzera Canada Regno Unito Stati Uniti spesa pubblica in % del PIL 2,4 3,2 3,0 1,8 1,3 0,9 3,4 2,0 2,3 3,3 1,3 spesa privata in % del PIL 1,8 1,6 0,6 1,2 2,5 0,6 1,3 1,3 3,1 0,6 4,0 spesa totale in % del PIL 4,2 4,8 3,6 3,0 3,8 1,5 4,7 3,3 5,4 3,9 5,3 spesa pubblica in % del PIL 8,7 8,0 6,7 6,6 * 7,6** 6,1 7,4 6,4 * 7,1 6,9 7,3 spesa privata in % del PIL 2,3 2,4 2,0 1,6 * 1,7** 2,4 1,7 4,4 * 3,0 1,5 8,7 spesa totale in % del PIL 11,0 10,4 8,7 8,1 * 9,8** 8,5 9,1 10,8 * 10,1 8,4 16,0 * = dati ** = stima. Fonte: rielaborazione su OECD Health Database.

13 La spesa sanitaria pubblica e totale (pubblica + privata ) La spesa sanitaria totale è aumentata a ritmi molto elevati fino al 1990 La spesa pubblica per la sanità ha seguito la stessa tendenza: una crescita più rapida fino al 1990 un'evoluzione più moderata dal 1990, in particolare per effetto degli sforzi di contenimento della spesa effettuati in tutti i paesi dal 2000 la spesa pubblica per la sanità sembra aver ritrovato un ritmo di crescita elevato e superiore al Pil in numerosi paesi

14 La spesa sanitaria pubblica e complessiva in alcuni paesi europei in % del Pil Tra parentesi la spesa complessiva - Fonte: rielaborazione su dati Oecd (2009) Francia 5,7 6,6 7,1 8,7 (7,1) (8,6) (9,3) (11,0) Germania 6,8 6,5 8,3 8,0 (8,7) (8,5) (10,6) (10,4) Italia 5,6 6,3 5,9 6,7 (6,9) (7,9) (8,1) (8,7) Regno Unito 5,0 5,0 5,9 7,3 (5,6) (6,0) (7,3) (8,4) Spagna 4,3 5,3 5,3 6,1 (5,4) (6,7) (7,4) (8,5) Svezia 8,4 7,5 7,2 7,4 (9,1) (8,4) (8,4) (9,1)

15 La spesa sanitaria pubblica e complessiva in alcuni paesi europei in % del Pil Tra parentesi la spesa complessiva Fonte: rielaborazione su dati Oecd (2009) Canada 5,3 6,6 6,2 7,1 (7,0) (8,9) (8,8) (10,1) Giappone 4,6 4,6 6,3 6,6* (6,5) (6,0) (7,7) (8,1)* Grecia 3,3 3,5 4,8 5,8 (5,9) (6,6) (7,8) (9,6) Svizzera n.d. 4,3 5,7 6,4** (7,3) (8,2) (10,3) (10,8)** Stati Uniti 3,6 4,7 5,8 7,3 (8,7) (11,9) (13,2) (16,0) *Dato relativo al 2006

16 Percentuale della spesa sanitaria pubblica sul totale della spesa sanitaria Fonte: dati Oecd (2009) Francia 80,1% 76,6% 79,4% 79,0% Germania 78,7 % 76,2% 79,7% 76,9% Italia n.d 79,5% 72,5% 76,5% Regno Unito 89,4% 83,6% 80,9% 81,7% Spagna 79,9% 78,7% 71,6% 71,8% Svezia 92,5% 89,9% 84,9% 81,7%

17 Percentuale della spesa sanitaria pubblica sul totale della spesa sanitaria Fonte: dati Oecd (2009) Canada 75,6% 74,5% 70,4% 70,0% Giappone 71,3% 77,6% 81,3% 81,3%* Grecia 55,6% 53,7% 60,9% 60,3% Svizzera n.d. 52,4% 55,6% 59,3%** Stati Uniti 41,2% 39,4% 43,7% 45,4% *Dato relativo al 2006 **Stima

18 N.B.: paesi inseriti nelle seconde parti delle tabelle sulla spesa Giappone = sistema sanitario organizzato in modo assimilabile alle ASM Canada = SSN Stati Uniti = SAP Grecia e Svizzera = casi atipici, intermedi rispettivamente, il primo tra ASM e SSN, e il secondo tra SAP e ASM

19 I casi atipici 1) Grecia L istituzione del SSN (1983) non ha eliminato ma si è sovrapposta alle ASM. Il SSN ha funzione soprattutto integrativa (fornisce assistenza sanitaria a chi non ha l ASM) Fonti di finanziamento: out-of-pocket = oltre 36% spesa complessiva; contributi obbligatori sul reddito da lavoro = 34%; tassazione generale = solo 27% Percentuale di spesa sanitaria pubblica molto bassa, seppure in crescita (60,3% nel 2007)

20 I casi atipici 2) Svizzera Fino al 1996, sottoscrizione assicurazione sanitaria solo volontaria (quindi: SAP) : approvazione legge per assicurazione sanitaria obbligatoria, che i cittadini possono iscriversi presso una cassa mutua non profit o una compagnia assicurativa privata (passaggio a ASM) Il sistema sanitario svizzero resta tra i più dispendiosi in termini di risorse (spesa sanitaria totale nel 2007 = 10,8% del Pil, era oltre l 11% nel periodo ) La percentuale di spesa sanitaria pubblica resta molto bassa (59,3% del totale)

21 Spesa pubblica, privata e totale nei 3 modelli di sistemi sanitari Sotto il profilo della spesa pubblica, privata e totale possiamo distinguere in Europa tra paesi che adottano il modello delle ASM (Austria, Francia, Germania, Belgio, Olanda, Giappone) il SSN, istituito nei primi decenni del dopoguerra (Regno Unito e paesi scandinavi) Il SSN, istituito in epoca più recente (Italia e paesi mediterranei, Canada)

22 La spesa totale La spesa sanitaria totale è maggiore nei paesi con le ASM rispetto ai paesi dotati di SSN Nel 2006 (dati Toth) media ASM = 9,9% del Pil media SSN di recente istituzione (recenti) = 9,3% del Pil media SSN di vecchia istituzione (consolidati) = 8,7% del Pil N.B. nel 2007 USA = 16,0 % del Pil; Svizzera = 10,8 % del Pil

23 La spesa pubblica La percentuale di spesa pubblica sul totale della spesa sanitaria è maggiore nei paesi dotati di SSN più consolidato, rispetto a quelli con SSN di istituzione più recente e ai paesi con ASM Nel 2007 (dati Oecd) Paesi con SSN più consolidato = spesa pubblica tra 74-75% (Finlandia) e l 81-82% del totale (Regno Unito e Svezia) Paesi con SSN più recente (tranne Grecia) = spesa pubblica tra il 70% (Canada) o il 71-72% (Portogallo e Spagna) e il 76-77% del totale (Italia) Paesi con ASM = spesa pubblica tra 70% (Belgio) e il 79% del totale (Francia), con il Giappone all 81,3%

24 La spesa sanitaria in Italia (a) In Italia la spesa sanitaria totale appare in linea con quella degli altri paesi europei, quella pubblica addirittura assai contenuta Tra il 1990 e il 2000 la spesa totale rimane quasi invariata, ma la spesa pubblica decresce in termini di % del Pil, per effetto delle politiche di contenimento messe in atto dopo il 1992 Tra il 1990 e il 2000 vi è un effetto di sostituzione con la spesa privata Dopo il 2000 si assiste ad un recupero della spesa pubblica, che riprende a crescere considerevolmente

25 La spesa sanitaria in Italia (b) La percentuale di spesa pubblica sulla spesa complessiva è sempre stata inferiore a quella dei SSN più tradizionali (Regno Unito e Nord Europa) Nell ambito della spesa privata, la componente out-ofpocket è predominante rispetto a quella derivante da polizze assicurative private (nel 2006 spesa privata = 22,6%, di cui 20,2% out of pocket e 2,4% da assicurazioni private)

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca Le relazioni tra finanziamento e produzione in un sistema sanitario

Dettagli

Le politiche sanitarie

Le politiche sanitarie Corso di Sociologia generale Parte seconda Le politiche sanitarie 1 Le politiche sanitarie Sottoinsieme delle politiche sociali che hanno l obiettivo di promuovere la salute, la cura dei malati e la ricerca

Dettagli

STATI UNITI IL SISTEMA SANITARIO PIU GRANDE DEL MONDO - LE DIMENSIONI -

STATI UNITI IL SISTEMA SANITARIO PIU GRANDE DEL MONDO - LE DIMENSIONI - STATI UNITI IL SISTEMA SANITARIO PIU GRANDE DEL MONDO - LE DIMENSIONI - 1 Eleonora Corsalini Milano, 23 Novembre 2009 CONTENUTI Comparazione Paesi OCSE Comparazione Paesi G7 Focus sul Sistema Sanitario

Dettagli

Onere fiscale elevato in Svizzera

Onere fiscale elevato in Svizzera SCHEDA D INFORMAZIONE N 4: QUESTIONI SULLA RIDISTRIBUZIONE Onere fiscale elevato in Svizzera Nel confronto internazionale, la Svizzera viene regolarmente considerata un paradiso fiscale. Le cifre dell

Dettagli

Modelli e regimi di welfare. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-12

Modelli e regimi di welfare. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-12 Modelli e regimi di welfare Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-12 Storicamente i sistemi di Welfare State si sono caratterizzati

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissione Igiene e Sanità 27 novembre 2014 Prof. Walter Ricciardi Commissario Istituto Superiore di Sanità Tipologie di sistemi sanitari Tipo Stato Bismarck Assicurativo Sociale

Dettagli

BANCONOTE FUORI CORSO

BANCONOTE FUORI CORSO BANCONOTE FUORI CORSO dicembre 2005 BANCONOTE FUORI CORSO PREMESSA AUSTRALIA AUD AUSTRIA OSH BELGIO FB CANADA CAN DANIMARCA DKR FINLANDIA FIM FRANCIA FF GERMANIA DM GIAPPONE YEN GRAN BRETAGNA REGNO UNITO

Dettagli

Gli andamenti della spesa sanitaria: l Italia in una sintetica comparazione internazionale su dati OCSE. F. Pammolli e N. C.

Gli andamenti della spesa sanitaria: l Italia in una sintetica comparazione internazionale su dati OCSE. F. Pammolli e N. C. Gli andamenti della spesa sanitaria: l Italia in una sintetica comparazione internazionale su dati OCSE F. Pammolli e N. C. Salerno 1/04 Gennaio 2004 INDICE Introduzione 1. Le caratteristiche generali

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca I sistemi sanitari in Europa negli anni 80-90 Il paradiso dei riformatori

Dettagli

Education at a Glance: OECD Indicators - 2005 Edition. Uno sguardo all educazione: Indicatori OCSE Edizione 2005

Education at a Glance: OECD Indicators - 2005 Edition. Uno sguardo all educazione: Indicatori OCSE Edizione 2005 Education at a Glance: OECD Indicators - 2005 Edition Summary in Italian Uno sguardo all educazione: Indicatori OCSE Edizione 2005 Riassunto in italiano L educazione e l apprendimento lungo tutto l arco

Dettagli

1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO

1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO 1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO 2. I MODELLI DI SISTEMI SANITARI IN EUROPA 2.1 IL MODELLO BISMARCK 2.2 IL MODELLO BEVERIDGE 3. ANALISI DEI SISTEMI SANITARI EUROPEI 3.1 UNO SGUARDO

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

La classifica dei sistemi sanitari europei, secondo l EHCI

La classifica dei sistemi sanitari europei, secondo l EHCI Fonte: pubblicato su: La classifica dei sistemi sanitari europei, secondo l EHCI Miriam Levi L Euro Health Consumer Index (EHCI) 2014 mette a confronto le performance dei sistemi sanitari europei, partendo

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA ( O. M. S. ) WORLD HEALTH ORGANIZATION ( W. H. O. ) AGENZIA SPECIALIZZATA DELL O.N.U.

Dettagli

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano SISTEMI SANITARI EUROPEI MODELLI A CONFRONTO Il sistema sanitario italiano Domenico Iscaro Presidente Nazionale Anaao-Assomed Firenze, 13 febbraio 2015 IN ITALIA PRIMA DEL 1978 Sistema mutualistico (modello

Dettagli

LISTINO PREZZI RISPARMIO E INVESTIMENTI

LISTINO PREZZI RISPARMIO E INVESTIMENTI Prodotto mkt DEPOSITO TITOLI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI Diritti di custodia (addebito semestrale) Titoli di Stato e garantiti dallo Stato - PCT : 10,00 Obbligazioni Italia - PCT

Dettagli

La comparazione tra sistemi sanitari

La comparazione tra sistemi sanitari La comparazione tra sistemi sanitari Le diverse risposte possibili 3 diversi modelli Pubblico Privato Misto ELEMENTI DI DISTINZIONE: Strutture di offerta finanziamento Caratteristiche comuni: Aumento vita

Dettagli

REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20%

REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20% REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20% La tassazione degli altri (interessi) AUSTRIA 25,00% BELGIO 15,00% DANIMARCA 39,00% FINLANDIA 29,00% FRANCIA 25,00% GERMANIA (*) 0,00% GRECIA 10,00% IRLANDA

Dettagli

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE PER INVESTIMENTI FISSI: CONFRONTO EUROPEO ESTRATTO DALL OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI GIUGNO

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO L ASSICURAZIONE ITALIANA Continua a crescere ad un tasso elevato la raccolta premi complessiva, in particolare nelle assicurazioni vita. L esercizio si chiude in utile soprattutto grazie alla gestione

Dettagli

Tassazione in ambito UE: Campione e Paesi

Tassazione in ambito UE: Campione e Paesi Tassazione in ambito UE: Campione e Paesi A livello internazionale, l esistenza di legislazioni fiscali differenti ha fatto si che anche all interno dell Unione Europea, si assista con maggior frequenza

Dettagli

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2 Mercato libero dell energia elettrica e del gas: evoluzione dalla liberalizzazione, passaggi dal servizio di Maggior Tutela e confronto con altri Paesi europei. Indice: Indice; p. 1 Introduzione; p. 2

Dettagli

Mutui e credito al consumo: l offerta degli intermediari finanziari e la domanda di credito delle famiglie

Mutui e credito al consumo: l offerta degli intermediari finanziari e la domanda di credito delle famiglie Mutui e credito al consumo: l offerta degli intermediari finanziari e la domanda di credito delle famiglie Roma, 29 ottobre 27 Carlo Milani Centro Studi e Ricerche Ordine della presentazione 1. Prime evidenze

Dettagli

6. ITALIA E INVESTIMENTI INTERNAZIONALI DI PORTAFOGLIO

6. ITALIA E INVESTIMENTI INTERNAZIONALI DI PORTAFOGLIO 92 6. ITALIA E INVESTIMENTI INTERNAZIONALI DI PORTAFOGLIO Nel corso degli anni Ottanta e Novanta si è registrata una crescita rilevante dei flussi internazionali di capitali, sia sotto forma di investimenti

Dettagli

LA SPESA PER L ISTRUZIONE

LA SPESA PER L ISTRUZIONE NTENUTO DELLA LEZIONE LA SPESA PER L ISTRUZIONE Natura del servizio Ragioni dell intervento pubblico nella spesa per istruzione Modelli di organizzazione del servizio L istruzione in Italia L istruzione

Dettagli

L occupabilità dei Dottori in Chimica

L occupabilità dei Dottori in Chimica L occupabilità dei Dottori in Chimica Silvia Ghiselli Responsabile Indagini e Ricerche AlmaLaurea Bologna, 24 Settembre 2014 Tasso di disoccupazione in Italia nella fase di entrata nel mercato del lavoro

Dettagli

Università Commerciale Luigi Bocconi Econpubblica Centre for Research on the Public Sector SHORT NOTES SERIES

Università Commerciale Luigi Bocconi Econpubblica Centre for Research on the Public Sector SHORT NOTES SERIES Università Commerciale Luigi Bocconi Econpubblica Centre for Research on the Public Sector SHORT NOTES SERIES L ltalia è un Paese con alto costo del lavoro? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Short note

Dettagli

La voce amministrativa in periodo di Spending Review. Anna Flavia d Amelio Einaudi 10 giugno 2015

La voce amministrativa in periodo di Spending Review. Anna Flavia d Amelio Einaudi 10 giugno 2015 La voce amministrativa in periodo di Spending Review Anna Flavia d Amelio Einaudi 10 giugno 2015 Welfare state Il Welfare State (o Stato Sociale) è un sistema di norme con il quale lo stato cerca di eliminare

Dettagli

Mercato lavoro, orari, produttività, salari

Mercato lavoro, orari, produttività, salari Mercato lavoro, orari, produttività, salari Roberto Romano 22 marzo 2012 Sommario Premessa... 2 Rigidità della protezione dell'occupazione... 2 Italia, paese dai bassi salari... 4 Ore lavorate... 5 Costo

Dettagli

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002 HW Health World Ocse health data 2002 di Mario Coi e Federico Spandonaro Ceis Sanità, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei

Dettagli

Che cos è l impresa simulata?

Che cos è l impresa simulata? Che cos è l impresa simulata? E una metodologia didattica che intende riprodurre all interno di un corso di studi il concreto modo di operare di un azienda negli aspetti che riguardano: l organizzazione

Dettagli

Efficacia ed equità dei sistemi scolastici in base ai dati di PISA Quali politiche scolastiche?

Efficacia ed equità dei sistemi scolastici in base ai dati di PISA Quali politiche scolastiche? Efficacia ed equità dei sistemi scolastici in base ai dati di PISA Quali politiche scolastiche? Maria Teresa Siniscalco National Project Manager PISA 2003 Roma, 17 aprile 2007 1. La fotografia che PISA

Dettagli

INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA

INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA Contributo di Claudio Garbelli La Commissione Europea ha recentemente proposto il Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla istituzione

Dettagli

ALLEGATO E CORRISPETTIVI E TARIFFE

ALLEGATO E CORRISPETTIVI E TARIFFE ALLEGATO E CORRISPETTIVI E TARIFFE Allegato E Corrispettivi e Tariffe Pag. 1 di 7 I seguenti prezzi, canoni e tariffe sono espressi in Euro al netto di I.V.A., tasse ed imposte (compresa la tassa di concessione

Dettagli

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013 La Sanità Raffaele Lagravinese 18 Novembre 2013 Argomenti della lezione Aspetti demografici e Sanità Le Giustificazioni dell intervento pubblico in Sanità Sistemi Sanitari a confronto La Spesa sanitaria

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi

Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi Tre cifre sintetizzano eloquentemente la situazione delle retribuzioni dei docenti della scuola statale negli ultimi 13 anni

Dettagli

LA SPESA PER L ISTRUZIONE. Scienza delle finanze - Lezione 11

LA SPESA PER L ISTRUZIONE. Scienza delle finanze - Lezione 11 LA SPESA PER L ISTRUZIONE Scienza delle finanze - Lezione 11 CONTENUTO DELLA LEZIONE Natura del servizio Ragioni dell intervento pubblico nella spesa per istruzione Modelli di organizzazione del servizio

Dettagli

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007 IP/07/584 Bruxelles, 27 avril 2007 Sicurezza stradale: il programma d azione europeo continua a registrare buoni risultati l obiettivo di salvare 25 000 vite sulle strade d Europa può essere raggiunto

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS p. 1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) p. 2/10 Lifelong Learning

Dettagli

Education at a Glance: OECD Indicators - 2006 Edition. Uno sguardo sull Educazione: Gli indicatori dell OCSE Edizione 2006

Education at a Glance: OECD Indicators - 2006 Edition. Uno sguardo sull Educazione: Gli indicatori dell OCSE Edizione 2006 Education at a Glance: OECD Indicators - 2006 Edition Summary in Italian Uno sguardo sull Educazione: Gli indicatori dell OCSE Edizione 2006 Riassunto in italiano Uno sguardo sull educazione fornisce agli

Dettagli

UNISCITI ORA AI MIGLIORI PARRUCCHIERI D EUROPA

UNISCITI ORA AI MIGLIORI PARRUCCHIERI D EUROPA UNISCITIORAAIMIGLIORIPARRUCCHIERID EUROPA 10dicembre2012 Gentile, Tuttiipaesieuropeidispongonodiproprisisteminazionaliperlaformazioneelaqualificadiparrucchieri

Dettagli

LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI IN EUROPA

LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI IN EUROPA LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI IN EUROPA Credo che sia molto importante parlare di formazione degli insegnanti in generale ed in particolare credo che sia importante fare un confronto tra la nostra situazione

Dettagli

Quota-parte fiscale della Svizzera: le apparenze ingannano dossierpolitica

Quota-parte fiscale della Svizzera: le apparenze ingannano dossierpolitica Quota-parte fiscale della Svizzera: le apparenze ingannano dossierpolitica 21 febbraio 2011 Numero 2 Quota-parte fiscale Nella statistica annuale dell OCSE, la Svizzera denota una quota-parte fiscale bassa,

Dettagli

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO Roma 30 luglio 2014 INDICE DEI CONTENUTI Il turismo in Italia: gli andamenti recenti. Il turismo in Italia: i primi risultati 2014. Le previsioni

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Nel 212 la ricchezza netta delle famiglie, pari alla somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie, si è attestata

Dettagli

Le conseguenze finanziarie della spesa diretta per long-term care da parte degli anziani: un analisi europea

Le conseguenze finanziarie della spesa diretta per long-term care da parte degli anziani: un analisi europea Forum sulla Non Autosufficienza Bari, 5 giugno 2013 Le conseguenze finanziarie della spesa diretta per long-term care da parte degli anziani: un analisi europea Jacopo Bonan, PhD Dipartimento di Economia

Dettagli

LA TIPOLOGIA DI REGIMI DI WELFARE DI ESPING-ANDERSEN

LA TIPOLOGIA DI REGIMI DI WELFARE DI ESPING-ANDERSEN LA TIPOLOGIA DI REGIMI DI WELFARE DI ESPING-ANDERSEN Definizione di welfare state: welfare state è uno stato nel quale il potere organizzato è deliberatamente utilizzato nello sforzo di modificare il gioco

Dettagli

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Comunità di Sant Egidio Anziani nel Mondo, Europa e Italia Le regioni europee in cui si vive più a lungo L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Secondo le Nazioni Unite nel 2010 la popolazione

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO Meno disoccupati tra i laureati oltre i 35 anni La formazione universitaria resta un buon investimento e riduce il rischio di disoccupazione: la percentuale

Dettagli

Nel ringraziarla per la fiducia accordata alla Compagnia di Assicurazione del Gruppo Bipiemme, porgiamo i nostri più cordiali saluti.

Nel ringraziarla per la fiducia accordata alla Compagnia di Assicurazione del Gruppo Bipiemme, porgiamo i nostri più cordiali saluti. Milano, 1 settembre 2005 Oggetto: Parametro oggettivo di riferimento (benchmark) per contratti unit linked Gentile Cliente, la circolare ISVAP n. 551/D del 1 marzo 2005, nell ambito delle disposizioni

Dettagli

Organizzazione sanitaria e

Organizzazione sanitaria e Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Economia Organizzazione sanitaria e Sistemi sanitari comparati Prof. Gualtiero Ricciardi Direttore, Istituto di Igiene Professore Ordinario di Igiene presso

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA I CONFERENZA NAZIONALE SULL ALCOL Più salute meno rischi Costruire alleanze per il benessere e la sicurezza SCHEDA ALCOL: L ATTIVITA

Dettagli

Corso di Scienza Politica

Corso di Scienza Politica Anno accademico 2009/2010 Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Politiche Corso di Scienza Politica Dott. Matteo Jessoula Dipartimento di Studi Sociali e Politici 2 piano stanza 205 Email:

Dettagli

Estratto dal Capitolo 11 del Rapporto 2007 sul mercato del lavoro nell industria finanziaria

Estratto dal Capitolo 11 del Rapporto 2007 sul mercato del lavoro nell industria finanziaria Estratto dal Capitolo 11 del Rapporto 2007 sul mercato del lavoro nell industria finanziaria LAVORO E COMPETITIVITA ESTERNA: RETRIBUZIONI E COSTO DEL LAVORO PER POSIZIONI LAVORATIVE 11.1 Premessa Facendo

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

La formazione delle competenze per lo sviluppo della Toscana

La formazione delle competenze per lo sviluppo della Toscana La formazione delle competenze per lo sviluppo della Toscana Il confronto nazionale e internazionale Enrico Conti Aula Magna PIN Polo Universitario Città di Prato 12 dicembre 2014 FSE Investiamo nel vostro

Dettagli

Particolarità dell'imposizione dei redditi da capitale

Particolarità dell'imposizione dei redditi da capitale Particolarità dell'imposizione dei redditi da capitale Tendenze internazionali in materia di fiscalità 29 luglio 2005 Numero 14-1 dossier politica economiesuisse Federazione delle imprese svizzere Verband

Dettagli

Prodotti assicurativi innovativi a supporto del risk management Roma, 24 Novembre 2010

Prodotti assicurativi innovativi a supporto del risk management Roma, 24 Novembre 2010 Prodotti assicurativi innovativi a supporto del risk management Roma, 24 Novembre 2010 2010 Genworth Financial, Inc. All rights reserved. 0 Genworth Financial Gruppo Assicurativo indipendente e globale

Dettagli

dossier politica L'imposizione del patrimonio intacca la sostanza Tendenze internazionali in materia di fiscalità

dossier politica L'imposizione del patrimonio intacca la sostanza Tendenze internazionali in materia di fiscalità L'imposizione del patrimonio intacca la sostanza Tendenze internazionali in materia di fiscalità 28 ottobre 2005 Numero 20/2 dossier politica economiesuisse Federazione delle imprese svizzere Verband der

Dettagli

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE D.Lgs. 30/2007 1 PAESI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA 1. Austria 2. Belgio 3. Bulgaria 4. Cipro 5. Danimarca 6. Estonia 7. Finlandia 8. Francia 9. Germania 10. Grecia 11.

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

L assicurazione viaggi complementare per una protezione in tutto il mondo.

L assicurazione viaggi complementare per una protezione in tutto il mondo. VACANZA L assicurazione viaggi complementare per una protezione in tutto il mondo. Sensata e sicura. L assicurazione viaggi di SWICA. Siete presi dall eccitazione per il viaggio e la vostra valigia è già

Dettagli

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO PREMESSE E OBIETTIVI SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Aprile luglio 2014 Campione: 43.902

Dettagli

EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume.

EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume. EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume. Da oltre quarant anni, la domanda e l offerta di questo settore scelgono

Dettagli

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE Dott. Filippo Fornasiero Con il decreto legge 66/2014 dal 1 luglio l aliquota che colpisce le rendite finanziarie sale dal 20% al 26% L aumento riguarderà

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

Cosa è il Volontariato?

Cosa è il Volontariato? VOLONTARIATO Cosa è il Volontariato? Attività all'interno di una organizzazione strutturata Aree di intervento: ambiente, arte, cultura, conservazione del patrimonio culturale, disabilità, disagio sociale,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Conversano società cooperativa Via Mazzini, 52-70014 Conversano (BA) Tel.: 0804093111 - Fax: 0804952233 Email: direzione@bccconversanoweb.it Sito

Dettagli

TOTALE CONTO TELEFONICO 119,09

TOTALE CONTO TELEFONICO 119,09 CONTO TELEFONICO Intestatario Vignaroli Stefano Via Carlo Severini 46 00166 Roma RM C.F. VGNSFN76M05H501Y Cod. Cliente: 1.17288329 Cod. Domiciliazione Bancaria O667917499077 Vignaroli Stefano VIA CARLO

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli

La spesa per la salute in Europa

La spesa per la salute in Europa HW Health World 50 La spesa per la salute in Europa Commento ai dati Ocse 2014 di Elio Borgonovi Presidente Cergas Bocconi, Milano La tutela della salute è uno dei capitoli più significativi del welfare

Dettagli

Seminario. Sovraindebitamento delle famiglie. Cagliari 13 febbraio 2009

Seminario. Sovraindebitamento delle famiglie. Cagliari 13 febbraio 2009 Seminario Sovraindebitamento delle famiglie Cagliari 13 febbraio 2009 1 Un accenno al quadro di riferimento Gli strumenti attuali Quelli che servirebbero 2 Il sovraindebitamento Può riguardare anche le

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Alla fine del 211 la ricchezza netta delle famiglie, ossia la somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie,

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Transizioni scuola lavoro, un passaggio difficile

Transizioni scuola lavoro, un passaggio difficile Transizioni scuola lavoro, un passaggio difficile Marco Leonardi Università di Milano Conferenza annuale Eupolis Lombardia Istruzione, formazione professionale e lavoro. 11 settembre 2014, Milano Outline

Dettagli

PREPARA QUI IL TUO FUTURO

PREPARA QUI IL TUO FUTURO PREPARA QUI IL TUO FUTURO LIUC Università Cattaneo Siete connessi? Allora partiamo! LIUC Campus: Vivere a Castellanza «Vicino a una città europea, ma lontana dal caos» LIUC Campus 3 buone ragioni per scegliere

Dettagli

AZIONE CORRETTIVA URGENTE PER DISPOSITIVI MEDICI AVVISO DI SICUREZZA URGENTE

AZIONE CORRETTIVA URGENTE PER DISPOSITIVI MEDICI AVVISO DI SICUREZZA URGENTE Oggetto: Denominazione commerciale del prodotto interessato: Riferimento/identificativo FSCA: Data della notifica: Tipo di intervento: Possibilità di una saldatura rotta nei tandem in dotazione con il

Dettagli

Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente

Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente Effetto Serra Il fenomeno di riscaldamento dell atmosfera e della superficie terrestre è, in parte, un fenomeno naturale, dato dalle caratteristiche

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Diritti e politiche sociali 10.11.2005

Diritti e politiche sociali 10.11.2005 Diritti e politiche sociali 10.11.2005 il welfare state è un insieme di interventi pubblici connessi al processo di modernizzazione, i quali forniscono protezione sottoforma di assistenza, assicurazione

Dettagli

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia Le dimensioni quantitative del problema In Italia, nel, gli stradali sono stati 230.871. Questi hanno determinato 5.131 e 325.850, con un costo sociale

Dettagli

TABELLA DEI COSTI CONTRATTI PER DIFFERENZA (CFD)

TABELLA DEI COSTI CONTRATTI PER DIFFERENZA (CFD) TABELLA DEI COSTI CONTRATTI PER DIFFERENZA (CFD) Luglio 2014 Contenuti Tabella dei Costi 2 Margini 2 Commissioni 2 Azioni 2 Altri Strumenti 3 Interessi sul Saldo Portafoglio 3 Finanziamento di Posizioni

Dettagli

IL GOVERNO DELLA SPESA SANITARIA RIGORE ED EQUITÀ. pubblicato su Panorama della Sanità, 19 marzo 2012, n. 11

IL GOVERNO DELLA SPESA SANITARIA RIGORE ED EQUITÀ. pubblicato su Panorama della Sanità, 19 marzo 2012, n. 11 COME NASCE L IDEA DELLA MIA PARTECIPAZIONE L INVITO A PARTECIPARE ALLA TAVOLA ROTONDA MI È STATO RIVOLTO DAL PRESIDENTE DELL ASSOCIAZIONE AMBIENTE E SOCIETÀ A SEGUITO DELLA LETTURA DI UN MIO ARTICOLO IL

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE Formazione oltre i confini per crescere insieme SELEZIONE CANDIDATURE PAESE SELEZIONE CANDIDATURE FORMAZIONE FRANCIA 12 3 Formazione Esabac 3 Formazione

Dettagli

Health at a Glance: OECD Indicators 2005 Edition. Uno Sguardo alla Sanità - Indicatori OCSE 2005. Sommario. Summary in Italian. Riassunto in Italiano

Health at a Glance: OECD Indicators 2005 Edition. Uno Sguardo alla Sanità - Indicatori OCSE 2005. Sommario. Summary in Italian. Riassunto in Italiano Health at a Glance: OECD Indicators 2005 Edition Summary in Italian Uno Sguardo alla Sanità - Indicatori OCSE 2005 Riassunto in Italiano Sommario I sistemi sanitari sono in forte crescita in termini di

Dettagli

Il futuro della sanità: nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato

Il futuro della sanità: nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato Consumatori in cifre Il futuro della sanità: nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato Andrea Carobene Il 20% della spesa sanitaria nazionale, oggi, è pagato direttamente dai cittadini. A tale

Dettagli

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05 Tendenze nazionali nel Processo di Bologna Comunicato stampa In occasione della Conferenza dei Ministri dell'istruzione superiore di Bergen

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio II - Protocollo DG RUERI/ 3998 /I.3.b

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked PARTE III (Mod. V70PIII-0415)

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked PARTE III (Mod. V70PIII-0415) Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked PARTE III (Mod. V70PIII-0415) Pagina 1 di 9 PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA ALTRE INFORMAZIONI La Parte III del

Dettagli

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare?

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Documentazione e Glossario - 1 - Livello internazionale: I diversi livelli normativi: internazionale, europeo, italiano

Dettagli

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1 Industria alberghiera e altre infrastrutture. Pernottamenti Fonte TS 2013 2014 Differenza Assoluta Differenza % ET Lago Maggiore 6 593 021 6 1 7 2 6 4,5 Gambarogno Turismo 1 357 144 1 366 558 9 414 0,7

Dettagli

Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia.

Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia. 5. Prezzi dell energia Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia. Osservando i prezzi medi dell ultimo decennio 40 si nota che dei principali prodotti

Dettagli

I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO. Cattedra di Igiene Università di Catanzaro

I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO. Cattedra di Igiene Università di Catanzaro I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO MODELLO BEVERIDGE SSN BASATI SULL UNIVERSALITÀ DI ACCESSO E IL FINANZIAMENTO ATTRAVERSO LA FISCALITÀ GENERALE LIVELLO DI GOVERNO (ACCENTRAMENTI/DECENTRAMENTI) ASSETTO DEL

Dettagli

GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO

GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO Questa guida descrive le prestazioni INAIL dirette al lavoratore che subisce un infortunio o contrae una malattia a causa dell'attività lavorativa. Il

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus+? L'Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall Unione

Dettagli

UN CONFRONTO CON L EUROPA

UN CONFRONTO CON L EUROPA UN CONFRONTO CON L EUROPA Per favorire una critica non inficiata da pregiudizi politico-ideologici proponiamo il confronto con gli organi di governo della scuola degli altri Paesi europei, anche se riteniamo

Dettagli