Advances in. Electrophysiology. Heart Exhibition. Roma I Palazzo Colonna I 21/22 novembre 2013 I 5a edizione PROGRAMMA AVANZATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Advances in. Electrophysiology. Heart Exhibition. Roma I Palazzo Colonna I 21/22 novembre 2013 I 5a edizione PROGRAMMA AVANZATO"

Transcript

1 PROGRAMMA AVANZATO

2 Comitati Patrocini Hanno concesso il Patrocinio: PRESIDENTE DEL CONGRESSO E SEGRETERIA SCIENTIFICA Presidente Leonardo Calò Policlinico Casilino - Roma Team Scientifico Policlinico Casilino - Roma A. Borrelli L. De Luca E. de Ruvo A. Fagagnini E. Guerra C. Lanzillo A. Martino M. Minati F. Nuccio M. Rebecchi A. Scarà L. Sciarra A. Sette F. Sperandii C. Tota Provincia di Roma ACSA Associazione Interregionale cardiologi e specialisti medici ambulatoriali AIAC Associazione Italiana Aritmologia e Cardiostimolazione ANCE Cardiologia Italiana del Territorio ANMCO Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri ARCA Associazioni Regionali Cardiologi Ambulatoriali CONI Comitato Olimpico Nazionale Italiano E stata inoltrata la richiesta di Patrocinio a: Senato della Repubblica FADOI Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti GIEC Gruppo Intervento Emergenze Cardiologiche Fondazione Giorgio Castelli O.N.L.U.S. GREAT Global Research on Acute Conditions Team GIMSI Gruppo Italiano Multidisciplinare per lo Studio della Sincope Insieme per un cuore più sano O.N.L.U.S. IUSM Istituto Universitario di Scienze Motorie SIC SPORT Società Italiana di Cardiologia dello Sport Eurosanità SIC Società Italiana di Cardiologia SICOA Società Italiana Cardiologia Ospedalità Accreditata SIGG Società Italiana di Gerontologia e Geriatria SIGOS Società Italiana di Geriatria Ospedaliera SIMEU Società Italiana di Medicina d Emergenza - Urgenza SIMI Società Italiana di Medicina Interna SIS 118 SIT Società Italiana Telemedicina WSA World Society of Arrhythmias SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Via Sassonia, Rimini Tel Fax MailTo: Sito Web: Camera dei Deputati Ministero della Salute Regione Lazio Comune di Roma ASL Roma B Ordine Provinciale di Roma dei Medici e dei Chirurghi Odontoiatri ECAS European Arrhythmia Society EHRA European Heart Rhythm Association ASPAM Associazione Scientifica Promozione Aggiornamento Medico SIEC Società Italiana di Ecografia Cardiovascolare SIMG Società Italiana di Medicina Generale

3 Lettera di Invito Carissimi, con grande piacere vi invito a questa V edizione del Congresso Advances in che si svolgerà a Roma nella sede di Palazzo Colonna. La bussola scientifica che già in questi anni ha orientato il Programma dei nostri lavori, rimarcherà con ancora più determinazione e spessore professionale tanto la verticalità degli argomenti cardio-aritmologici, quanto la trasversalità multidisciplinare in cui la nostra specialità si interfaccia normalmente. Stratificazione e prevenzione del rischio di morte improvvisa; trattamento farmacologico ed ablativo delle aritmie; sincope; ruolo dell imaging in aritmologia e nella cardiopatie; terapia farmacologica e non farmacologica dello scompenso cardiaco; cardiologia interventistica; telemedicina; genetica; cardiochirurgia; cardiologia dello sport; emergenze cardiovascolari. Questi territori della nostra esplorazione scientifica verranno indagati anche attraverso alcune presentazioni di casi clinici interattivi, che, a loro volta, saranno approfondite tramite discussioni guidate da Esperti del settore. L autorevolezza del Faculty selezionato tra Medici specialisti Cardiologi, Internisti, Geriatri, Medici Sportivi, Medici d Urgenza e Medici di Medicina Generale, garantirà quello sguardo trasversale che ci interessa salvaguardare con riguardo ai più recenti sviluppi nella diagnosi e nel trattamento delle aritmie cardiache, dello scompenso cardiaco, della cardiopatia ischemica e delle varie cardiopatie più o meno rare. Altresì verrà confermato, all interno del Congresso, il IV Corso per Infermieri che approfondirà la diagnosi ed il trattamento delle più comuni aritmie cardiache, il controllo dei pacemaker e dei defibrillatori, nonché il ruolo dell infermiere nella diagnostica cardiologica ambulatoriale, durante le procedure di elettrofisiologia ed elettrostimolazione. La presenza, infine, dei Minicorsi rivolti a medici e infermieri interessati a specifiche tematiche come l elettrofisiologia, le urgenze cardiologiche, l imaging in cardiologia, la gestione dei device, etc., completerà la ricca proposta di lavoro delle nostre giornate congressuali. Con l augurio, e la certezza, che questo Congresso sia per tutti quanti noi un momento di arricchimento professionale, d incontro e scambio culturale, Vi aspetto a Roma Leonardo Calò 2 3

4 Palazzo Colonna Palazzo Colonna è uno dei più grandi e antichi palazzi privati di Roma. La sua costruzione inizia nel XIV secolo per volere della famiglia Colonna, che vi risiede stabilmente da otto secoli. La famiglia Colonna risale al XII secolo e proviene dal paese di Colonna, nei pressi di Roma, da cui prende il nome. L edificazione delle varie ali di Palazzo Colonna si è protratta per cinque secoli e ciò ha comportato la sovrapposizione di diversi stili architettonici, esterni ed interni, che lo caratterizzano e rispecchiano le diverse epoche di appartenenza. Dal 1300 al 1500 si presentava come una vera e propria fortezza di famiglia. Oddone Colonna, eletto papa l 11 novembre 1417 e assunto il nome di Martino V, destina il Palazzo a Sede Pontificia e vi abita dal 1420 al 1431, anno della morte. Nelle Sale austere di Palazzo Colonna, Papa Martino V pianifica e realizza in dieci anni un grande piano di rinascita culturale, urbana e amministrativa della città di Roma, che giaceva in condizioni rovinose dopo il tormentato periodo della cattività avignonese e dello scisma d occidente. Nel 1527, durante il sacco di Roma ad opera delle truppe dell Imperatore Carlo V, Palazzo Colonna è tra i pochi edifici che non vengono dati alle fiamme grazie ai buoni rapporti della famiglia con l Impero, ma offre un rifugio sicuro ad oltre tremila cittadini romani. Nel corso del 1600, il Palazzo assume la veste di un grande palazzo barocco per volere di tre generazioni di famiglia, i cui principali esponenti sono Filippo I, il Cardinale Girolamo I e Lorenzo Onofrio, che si affidano ad architetti e artisti di grande competenza e notorietà. Prestano infatti la loro consulenza Gian Lorenzo Bernini, Antonio del Grande, Carlo Fontana, Paolo Schor e molti altri. Di quest epoca è anche la costruzione della splendida e maestosa Galleria Colonna, che si affaccia per 76 metri su Via IV novembre; autentico gioiello del barocco romano, è oggi visitabile al pubblico, con gli appartamenti più rappresentativi e di maggior pregio artistico del Palazzo, che ospitano le Collezioni Artistiche di famiglia, notificate e vincolate dal fidecommisso del 1800, ove si possono ammirare capolavori di eccellenza assoluta ad opera dei maggiori artisti italiani e stranieri tra il XV e il XVI secolo. Tra i tanti, Pinturicchio, Cosmè Tura, Carracci, Guido Reni, Tintoretto, Salvator Rosa, Bronzino, Guercino, Veronese, Vanvitelli e molti altri ancora. Oltre alla Galleria Colonna che non ha nulla da invidiare ai grandiosi saloni di Versailles, i Principi Colonna conservano l appartamento della Principessa Isabelle esattamente com era quando lei era ancora in vita. Giovane figlia di banchieri maroniti, Isabelle si innamorò del Principe Marcantonio, che la portò in Italia, dove seppe inserirsi con successo nella società romana, all epoca alle prese con l ascesa di Mussolini. Gran dama di corte, intelligente, colta, conservatrice nel senso più puro e coerente, dopo la caduta della monarchia si era trovata a sostituire Maria Josè come regina supplente, offrendo ricevimenti regali, cui erano ammesse unicamente teste coronate e fra i borghesi soltanto finanzieri e banchieri. Negli ultimi anni di vita il suo appartamento si era trasformato in uno scrigno di tesori, che amava mostrare soltanto agli amici più intimi. Uno dei pezzi più rari è l orologio notturno dipinto, custodito tra due bauli all antica nella Sala della Fontana: all interno un meccanismo silenzioso muove i numeri retroilluminati da una candela. In questi salotti aleggia ancora la presenza di altre due celebri donne di famiglia: Maria Mancini, di cui è conservato il ritratto ad opera di Simon Vouet, pittore alla corte di Luigi XIV di Francia, e Olimpia Pamphilj, evocata dalle colombe col ramo d ulivo dipinte sui soffitti dei primi saloni dell appartamento. La prima, nipote del potente Cardinale Mazzarino, raccontò nei suoi diari le disavventure della sua infelice relazione con Lorenzo Onofrio Colonna, da cui era fuggita. Per ottenere il suo rientro a Roma, lui le chiuse le porte di tutti i salotti d Europa. Eppure per un certo periodo Lorenzo Onofrio e Maria devono essere stati felici: Maratta e Dughet li hanno addirittura ritratti nelle vesti di Venere e Paride, come forse spesso si erano mostrati nei famosi balli in costume che amavano organizzare. Nella parete accanto al loro doppio ritratto in costume, Jan Brueghel il Vecchio ha lasciato nove piccoli paesaggi fantastici,dipinti su rame per far risaltare il calore dei rossi e il nitore cristallino degli azzurri. Solo un altro dei tanti tesori nascosti in questa dimora, che rivela come spesso si possa convivere tranquillamente a contatto con assoluti capolavori. 4 5

5 Moderatori e Relatori A. Adami Verona L. Addonisio Grosseto L. Agati Roma P. G. Agostoni Milano P. Alboni Cento - FE M. Allori Palestrina - RM G. Altamura Roma A. Amodeo Roma F. Ammirati Ostia - RM R. Anastasi Roma M. Annichiarico Roma V. Angeloni Roma G. Ansalone Roma G. Aquaro Pisa G. Appodia Roma L. Arcari Roma G. Arena Massa Carrara N. Aspromonte Roma A. Avella Roma D. Autizi Roma C. Autore Roma M. Azzarito Roma P. Azzolini Roma S. Badolati La Spezia M. Balzanelli Taranto A. Bandini Forlì G. Barbato Bologna F. Barillà Roma R. Baroni Roma M. Bartolo Roma M. Baruscotti Milano C. Basso Padova F. Bellocci Roma G. Bencardino Roma G.M. Benvenuto Vicenza A. Berni Roma U. Berrettini Ancona E. Bertaglia Padova M. Bianco Roma L. Bianconi Roma A. Biffi Roma M. Biffi Bologna I. Bisceglia Roma F. Biscione Roma G. Bisignani Castrovillari - CS R. Bloise Pavia A. Boccanelli Roma M. S. Bocchiardo Pietra Ligure - SA O. Bonaccorso Roma M.G. Bongiorni Pisa A. Bonso Mirano - VE L. Bontempi Brescia C. Borghi Bologna G. Boriani Bologna A. Borrelli Roma G. Botto Como F. Bovenzi Lucca G. Busi Subiaco - RM G. Cacciatore Roma A.L.P. Caforio Padova D. Caglioti Reggio Calabria V. Calabrese Roma G. Calcagni Roma L. Calò Roma P. Calò Roma V. Calvi Catania C. Campanella Roma R. Cappato San Donato Milanese - MI A. Capucci Ancona S. Caputo Roma C. Carbucicchio Milano G. Carreras Terni M. Casella Milano S. Caselli Roma P. Caso Napoli V. Castellano Roma V. Castelli Roma A. Castro Roma G. Casu Nuoro C. Catalano Roma D. Catanzariti Rovereto - TN A. Cavalieri Roma E. Cavarretta Roma P. Celli Roma E. Celentano Bari R. Chiappa Roma G. Chiarandà Augusta - SR L. Chiariello Roma A. Chirico Roma D. Ciafrei Roma C. Cianfrocca Roma O. Ciarla Latina A. Ciccaglioni Roma G. Cice Napoli A. Ciolli Roma F. Cipollone Chieti G. Coccia Roma M.L. Cocozzello Foggia A. Colella Firenze D. Coletta Latina F. Colivicchi Roma P. Colonna Bari C. Commisso Roma D. Corrado Padova F. Crea Roma A. Cuko Cotignola - RA A. Curnis Brescia M. D Alto Napoli G. D Amati Roma A. D Onofrio Napoli L. Daliento Padova A. Danesi Roma W. Davies Londra - GB C. De Angelis Roma L. De Angelis Roma L. De Biase Roma E. De Blasis Roma G.M. De Ferrari Pavia P. De Filippo Bergamo P. De Girolamo Roma L. De Luca Roma L. De Luca Roma G. De Martino Bari R. De Paulis Roma R. De Ponti Varese E. de Ruvo Roma M. Del Greco Trento A. Dello Russo Roma A. Del Pasqua Roma D. Del Sindaco Roma P. Delise Conegliano Veneto - TV P. Della Bella Milano G. Desideri L Aquila N. Di Belardino Velletri - RM M. Di Biase Foggia C.D. Dicandia Bari E. Di Cesare L Aquila P. Di Donna Asti B. Di Giacinto Roma A. Di Girolamo Trapani E. Di Girolamo Chieti A. Di Lenarda Trieste M. Di Luozzo Roma F. Di Paolo Roma G. Di Pasquale Bologna P. Di Renzi Roma M. Di Roma Roma S. Di Somma Roma P. Diotallevi Alessandria A. Dofcaci Valmontone - RM M. Dominici Terni P. Donateo Lavagna - GE R. Donati Ostia - RM F. Drago Roma M. Elia Crotone D. Facchin Udine A. Fagagnini Roma G.M. Fassini Milano F. Fedele Roma G. Ferraiuolo Roma L. Ferrante Roma P. Ferrari Bergamo S. Filippelli Roma A. Filippini Roma P. Fina Roma M. Fioranelli Roma G. B. Forleo Roma V. Forti Roma 6 7

6 Moderatori e Relatori R. Franceschetti Roma P. Franciosa Roma S. Fratini Roma L. Frattini Milano G. Frisso Napoli A. Frustaci Roma A. Fulgenzi Roma R. Gagliardi Roma F. Gaita Torino A. Galante Monte Compatri - RM A. Galati Roma F. Gasbarri Roma A. Gaspardone Roma G. Gensini Firenze G. Germanò Roma S. Ghio Pavia F. Giada Noale - VE L. Gianfranchi Cento - FE P. Giannantoni Roma B. Giannico Roma S. Giannini Roma G. Giannola Cefalù - PA F. Gimigliano Roma F. Girolami Firenze G. Giubila Terni V. Giudici Seriate - BG G. Giunta Roma C. Giustetto Torino P. Golia Forlì G. Gramegna Milano A. Granatelli Tivoli - RM C. Grasso Catania C. Greco Roma E. Greco Roma L. Greco Roma M. Grimaldi Acquaviva delle Fonti - BA S. Grossi Torino F. Guarracini Milano L. Guarracini Tagliacozzo - AQ E. Guerra Roma V. Guido Roma M.M. Gulizia Catania G. Hindricks Lipsia - D S. Iacopino Bari F. Iellamo Roma G. Inama Crema V. Innammorato Albano Laziale - RM A. Iovino Roma R. Iulianella Roma M. Knowles Roma M.T. La Rovere Montescano - PV F. Lamberti Roma M. E. Landolina Pavia C. Lanzillo Roma F. Laurenzi Roma C. Lavalle Roma P. Lentini Roma A.M. Leone Roma M. Liccardo Napoli G. Licciardello Augusta - SR G. Limongelli Roma E. Lioy Roma M. Lo Torto Roma E. Locati Milano V. Loiaconi Roma M.L. Loricchio Roma P. Loschiavo Roma R. Luise L Aquila M. Lunati Milano M. Luzi Ancona G. Maccabelli Milano A. Macera Roma G. Maglia Catanzaro A. Mammucari Velletri R. Mango Roma R. Mantovan Cesena - FC L.G. Mantovani Napoli F. Maramao Roma G. Marazzi Roma A. Marcheselli Tivoli - RM R. Marchioli Firenze L. Maresca Roma N. Marrazzo Benevento A. Martino Roma M. Marziali Roma G. Mascioli Bergamo M. Massetti Roma S. Matera Roma A. Mattaroccia Roma D. Mattioli Roma A. Mazzuca Palmi - RC M. Megali Gioia Tauro - RC D. Mele Ferrara E. Menardi Cuneo M. Menichelli Frosinone M. Mennuni Colleferro - RM R. Mezzanotte Ostia - RM G. Miggiano Roma M. Minati Roma G. Molon Negrar - VR A.S. Montenero Milano G. Morani Verona M. Morè Roma L. Morichelli Roma M. Morosetti Ostia - RM F. Morrone Roma G.F. Mureddu Roma F. Musumeci Roma M. Musto Roma C. Muto Napoli C. Napoletano Teramo S. Nardi Castel Volturno - CE A. Natale Austin - Texas - USA E. Natale Roma V. Natale Vibo Valentia S. Natoli Roma G. Navone Roma B Nguyen Roma P. Notarstefano Arezzo G. Novelli Roma F. Nuccio Roma F. Nudi Roma F. Oliva Milano I. Olivotto Firenze S. Orazi Rieti G. Oreto Messina L. Orlando Settembrini Catanzaro G. Ortali Nemi - RM L. Ottaviano Sesto San Giovanni - MI L. Padeletti Firenze A. Pagnanelli Roma G. Pajes Albano Laziale - RM G. Palozzi Roma L. Pandolfo Roma C. Pandozi Roma C. Pappone Cotignola - RA A. Pappalardo Roma A. Parisi Roma Q. Parisi Campobasso S. Passa Roma G. Pastore Rovigo R. Patrizi Roma G. Patti Roma R. Pedretti Tradate - VA G. Pelargonio Roma R. Pellegrini Roma A. Pelliccia Roma F. Pelliccia Roma M. Penco L Aquila F. Perna Roma G. Perna Ancona G. Perri Roma G. Perriello Perugia V. Piccininno Roma M. Piccoli Roma C.G. Piccolo Roma C. Pignalberi Roma F. Pigozzi Roma P. G. Pino Roma E. Pisanò Lecce V. Polizzi Roma A. Posteraro Tivoli - RM C. Pratola Ferrara P. Preziosi Roma C. Pristipino Roma A. Proclemer Udine I. Proietti Roma C. Proto Brescia 8 9

7 Moderatori e Relatori L. Puccetti Pisa E. Pucci Latina F.R. Pugliese Roma G. Pulignano Roma C. Puntrello Marsala - TP C. Putorti Polistena - RC R. Quaglione Roma F. Quaranta Roma F. Quattrini Roma A. Rapacciuolo Napoli A. Raviele Mestre - VE F. Re Roma M. Rebecchi Roma A. Rebuzzi Roma M.L. Reitano Roma R. Riccardi Torino D. Ricci Roma R. Ricci Roma R.P. Ricci Roma M. Rillo Taranto A.C. Rinaldi Londra - GB G. Rinelli Roma M. Rocchi Roma A. Roghi Milano A. Romagnoli Roma E. Romagnoli Roma S. Romano L Aquila G.M.C. Rosano Roma G. Roscio Roma L. Rossi Piacenza G. Rovaris Monza F. Rulli Roma G.C. Russo Roma M. Russo Roma F. Sabetta Roma G. Sabino Sassari A. Sagone Milano V. Saieva Roma S. Saksena New Brunswick - USA J.A. Salerno Uriarte Varese A. Salvati Roma F. Salvatore Napoli L. Salvatori Roma L. Sangiovanni Roma V. Sanguigni Roma L. Santini Roma M. Santini Roma M. Santomauro Napoli G. Santoro Firenze G. Sardella Roma G. Sarli Frascati - RM B. Sarubbi Napoli A. Scaccia Sora - FR M. Scaglione Asti A. Scarà Roma G. Scarà Crotone R. Sciacca Trapani A. Sciahbasi Roma L. Sciarra Roma R. Scioli Roma S. Sciomer Roma F. Sebastiani Roma G. Sebastiano Roma G. Senatore Ciriè - TO R. Serdoz Roma A. Sette Roma M. Sforza Roma S. Sharma Londra - GB C. Sighieri Roma G. Sinagra Trieste E. Soldati Pisa F. Solimene Mercogliano - AV L. Sommariva Viterbo A. Spataro Roma G. Speca L Aquila G. Speciale Roma F. Sperandii Roma G. Stabile Napoli G. Stazi Aprilia - LT F. Stirpe Roma G. Stix Vienna - A C. Storti Pavia S. Strano Roma M. Strati Roma F. Strollo Roma F. Summaria Roma M. Tarascio Milano S. Themistoclakis Mestre - VE S. Timpone Sora - RM F. Tomai Roma C. Tondo Milano S. Tonioni Roma G. Tonti Roma M. Topai Roma S. Toscano Colleferro - RM C. Tota Roma P. Trambaiolo Roma M. Tritto Castellanza - VA M. Uguccioni Roma T. Usai Civitavecchia - RM N.M. Uthurralt Roma A. Vado Cuneo B. Valente Roma R. Valle Chioggia - VE D. Vanescu Ionela Roma P. Verallo Frascati - RM L. Verdile Roma R. Verlato Camposampiero - PD F. Versaci Roma F. Vetta Roma S.M. Viani Pisa A. Vincenti Monza R. Violini Roma M. Viscusi Caserta P. Vitolo Torino C.D. Vizza Roma T. Voci Torino M. Volpe Roma R. Volpe Roma M. Volterrani Roma E. Zachara Roma F. Zanon Rovigo G. Zanotto Legnago - VR M. Zardini Parma P. Zecchi Roma G. Zingarini Perugia M. Zoni Berisso Genova L. Zuccaro Roma 10 11

8 Aree Disciplinari 12 13

9 Tavole Sinottiche Congresso e Meet the expert: Palazzo Colonna PALAZZO COLONNA ORARIO GALLERIA COLONNA Novità nel trattamento dello scompenso cardiaco SALA DELLE FESTE Ablazione della fibrillazione atriale: Parte I SALA DELLE SCULTURE Gestione multidisciplinare nella prevenzione del danno d organo SALA STUCCHI Genetica clinica SALA MANCINI Stratificazione e prevenzione del rischio di morte improvvisa SALA COFFEE HOUSE Cardiologia dello sport SALA DEI RICAMI Aritmologia clinica - Casi clinici interattivi SALA DEL TRONO Elettrostimolazione: novità in tema di stimolazione cardiaca e vecchi merletti Trattamento ablativo delle aritmie ventricolari Stratificazione del rischio e terapia non farmacologica dello scompenso cardiaco Imaging nella terapia delle aritmie e nel management ottimale dello scompenso cardiaco Cardiopatie Sincope Cardiopatia ischemica ed emodinamica Casi clinici interattivi Meet the expert Circular Technology-Nuove Frontiere nel trattamento della fibrillazione atriale LUNCH LUNCH INAUGURAZIONE DEI LAVORI CONGRESSUALI Terapia della fibrillazione atriale: highlights electrophysiology news Cardiologia interventistica: stato dell arte 2013 Emodinamica: stato dell arte Terapia dello scompenso cardiaco cronico Gestione multidisciplinare del paziente scompensato e prevenzione della morte improvvisa Terapia farmacologica nella prevenzione della morte improvvisa: certezze e prospettive Terapia delle aritmie sopraventricolari Telemedicina e monitoraggio a distanza dei dispositivi impiantabili Elettrostimolazione: update Terapia farmacologica della cardiopatia ischemica: highlights 2013 Cardiologia d urgenza Scompenso cardiaco, cardiopatie ed aritmologia clinica Casi clinici interattivi Elettrostimolazione Casi clinici interattivi Servizio coffee break: open coffee dalle ore alle ore mattino e dalle ore alle ore pomeriggio 14 15

10 PALAZZO COLONNA ORARIO Tavole Sinottiche Congresso e Meet the expert: Palazzo Colonna GALLERIA COLONNA Prevenzione del rischio tromboembolico nella fibrillazione atriale Prevenire la morte cardiaca improvvisa: un impegno costante per un problema poco visibile SALA DELLE FESTE Pacing news: Parte I Razionalizzazione delle risorse ed health technology Tavole Sinottiche SALA DELLE SCULTURE Imaging e biomarkers nello scompenso cardiaco Come ridurre i non responders alla terapia di resincronizzazione cardiaca SALA STUCCHI Pillole di cardiologia: Parte I Aritmie in gravidanza, in pediatria e nelle cardiopatie congenite SALA MANCINI Performance degli elettrocateteri e loro estrazione Pacing news: Parte II LUNCH LUNCH Gli elettrocardiogrammi della mia vita Sport e morte cardiaca improvvisa Un messaggio per non morire Ablazione della fibrillazione atriale: Parte II La riabilitazione cardiologica nello scompenso cardiaco Cardiochirurgia Pacing news: Parte III SALA COFFEE HOUSE Ecocardiografia Multimodality imaging Pillole di aritmologia clinica ed interventistica SALA DEI RICAMI Cardiologia dello sport Casi clinici interattivi Elettrofisiologia Casi clinici interattivi Elettrofisiologia: Tip and tricks Servizio coffee break: open coffee dalle ore alle ore mattino 16 17

11 ROMA EVENTI FONTANA DI TREVI ORARIO SALA LOYOLA SALA MANZONI Tavole sinottiche Sessione infermieristica, Minicorsi e Meet the expert: Roma Eventi Fontana di Trevi SALA VERGA Sessione infermieristica: Minicorso Meet the Aritmologia TC cardio clinica I Sessione infermieristica: Aritmologia clinica II expert Stimolazione del ventricolo sinistro con catetere quadripolare e outcome del paziente Lunch in sala Ariosto Sessione infermieristica: RM cardio Minicorso cardiologia interventistica ed UTIC I Sessione infermieristica: cardiologia interventistica ed UTIC II Servizio coffee break in Sala Ariosto: open coffee dalle ore alle ore mattino e dalle ore alle ore pomeriggio SALA UNGARETTI Minicorso aritmologia in medicina urgenza Aritmologia in medicina urgenza Minicorso ecocardiografia tridimensionale SALA ALFIERI Corso di base urgenze - emergenze cardiorespiratorie Minicorso ecocardiografia: analisi della funzione ventricolare SALA ALIGHIERI Corso emergenze mediche Corso emergenze mediche ROMA EVENTI FONTANA DI TREVI ORARIO SALA FOSCOLO Meet the SALA VERGA expert la cardiologia Minicorso del terzo millennio Elettrofisiologia clinica:...a contatto con gli esperti Lunch in sala Ariosto Minicorso ECG ed ECG holter Minicorso Ecocardiografia pediatrica SALA UNGARETTI Minicorso PMK CORSO BASE Minicorso PMK - ICD corso avanzato e controllo a distanza Servizio coffee break in Sala Ariosto: open coffee dalle ore alle ore Mattino e dalle ore alle ore Pomeriggio SALA ALFIERI Minicorso Aggiornamento interattivo di ecodoppler vascolare arterioso per cardiologi, internisti, diabetologi Minicorso Aggiornamento interattivo di ecodoppler vascolare arterioso per cardiologi, internisti, diabetologi SALA ALIGHIERI Minicorso Il I soccorso nelle urgenzeemergenze traumatiche 18 19

12 Programma Scientifico Congresso Palazzo Colonna 20 21

13 Galleria Colonna Galleria Colonna Novità nel trattamento dello scompenso cardiaco Moderatori: M. Penco - L Aquila, G.F. Mureddu - Roma Vecchi e nuovi farmaci nel trattamento dello scompenso cardiaco acuto F. Barillà - Roma Terapie dello scompenso e complementarietà d azione: un nuovo approccio al trattamento del paziente con insufficienza cardiaca cronica G. Perna - Ancona Insufficienza cardiaca refrattaria: strategie decisionali F. Oliva - Milano Stimolazione nervosa vagale nel trattamento dello scompenso cardiaco G.M. De Ferrari - Pavia Monitoraggio remoto nel paziente scompensato L. Calò - Roma Terapia di resincronizzazione cardiaca: come ridurre il numero dei non responders L. Padeletti - Firenze Lettura Iperuricemia con e senza deposito d urato e rischio cardiovascolare M. Volpe - Roma Elettrostimolazione: novità in tema di stimolazione cardiaca e vecchi merletti Moderatori: L. Padeletti - Firenze, M. Santini - Roma CRT: Hemodinamic optimization and imaging integration: dream or reality? A.C. Rinaldi - Londra, Gran Bretagna Può il follow-up automatico in remoto sostituire quello ambulatoriale? Dai trial all esperienza italiana del progetto Home Guide R.P. Ricci - Roma Elettrocateteri: per tutta la vita? I dati in cronico desunti dalla real life L. Bontempi - Brescia Screening di Sleep Apnea nei portatori di pacemaker TBD RMN conditional e device: perchè è importante farli diventare la prima scelta all impianto S. Badolati - La Spezia Strategie Painless negli ICD: evidenze di efficacia e qualità di vita M. Lunati - Milano La longevità nei dispositivi ICD e CRT-D: impatto economico e sociale G. Boriani - Bologna Prevenzione del danno da paging: programmazione del ritardo AV mirata al contenimento della desincronizzazione ventricolare R. Iulianella - Roma Inaugurazione dei lavori congressuali Saluto del presidente e delle autorità Twenty-five years of interventional cardiac electrophysiology: the past, the present and the future S. Saksena - New Brunswick, USA 22 23

14 Galleria Colonna Galleria Colonna Terapia della fibrillazione atriale: highlights 2013 Moderatori: A. Capucci - Ancona, A. Raviele - Mestre, Venezia Nuovi anticoagulanti orali: quali farmaci per quali pazienti G. Di Pasquale - Bologna Terapia antiaritmica della fibrillazione atriale: certezze e prospettive G. Botto - Como Indicazioni all ablazione della fibrillazione atriale secondo le linee guida: tutto chiaro? R. Cappato - San Donato Milanese, Milano Asti Roma 2013: quali certezze e quali dubbi verso il ventennio di ablazione della fibrillazione atriale? F. Gaita - Torino Crio Ablazione: evidenza clinica di un nuovo standard per l ablazione della fibrillazione atriale C. Tondo - Milano Ablazione della fibrillazione atriale long-lasting persistent : due diversi approcci a confronto A. Natale - Austin, Texas - USA L.Calò - Roma electrophysiology news Moderatori: R. De Ponti - Varese, P. Delise - Conegliano Veneto, Treviso Lettura Le nuove frontiere dello scompenso cardiaco C. Pappone - Cotignola, Ravenna A novel irrigated gold tip catheter for AF ablation G. Stix - Vienna, Austria Quale è il miglior catetere per eseguire l ablazione della fibrillazione atriale? Confronto tra catetere irrigato standard, contact force ed una nuova tecnologia irrigata L. Sciarra - Roma Non fluoroscopic 4D navigation for transcatheter ablation and CRT device implantation G. Hindricks - Lipsia, Germania Il timing dell ablazione nelle tachicardie ventricolari ha effetto sulla prognosi dei pazienti con ICD? Lo studio PARTITA P. Della Bella - Milano Role, current limits and new frontiers of mapping and navigation systems for advanced cardiac ablation. First experiences with the new Rhythmia System W. Davies - Londra, Gran Bretagna 24 25

15 Sala delle Feste Sala delle Feste Ablazione della fibrillazione atriale: parte I Moderatori: A.S. Montenero - Milano, S. Nardi - Castel Volturno, Caserta Efficacia e sicurezza della tecnologia circular: una nuova era per il trattamento della fibrillazione atriale parossistica C. Tondo - Milano Ablazione multipolare circolare: come e quando scegliere tra energia unipolare e bipolare? M. Grimaldi - Acquaviva delle Fonti, Bari Crio ablazione del paziente con anatomia complessa A. Colella - Firenze Il ruolo delle tecnologie One Shot come prima scelta per il paziente con fibrillazione atriale G. Arena - Massa Valutazione dell estensione della lesione da crioablazione nei pazienti con FA G.M. Fassini - Milano Tecnologia Phased RF: quali sono i reali benefici clinici della tecnologia? G. Zanotto - Legnago, Verona Nuova generazione del crio pallone: dati clinici dopo oltre pazienti trattati M. Zardini - Parma La nuova piattaforma della tecnologia Phased RF: dati preliminari G. Rovaris - Monza Trattamento ablativo delle aritmie ventricolari Moderatori: M.L. Loricchio - Roma, L.Ottaviano - Sesto San Giovanni, Milano Approccio integrato al paziente affetto da aritmie ventricolari in un unità di trattamento avanzato P. Della Bella - Milano Extrasistolia ventricolare frequente: quando è indicata l ablazione? A. Scarà - Roma Integrazione di immagini fluoroscopiche nei sistemi di mappaggio 3D: una nuova era nel trattamento delle tachicardie ventricolari G. Maccabelli - Milano Ablazione delle tachicardie ventricolari in assenza di cardiopatia strutturale: indicazioni e risultati F. Lamberti - Roma L importanza dell analisi del substrato e la combinazione dell approccio endo/epi nell ablazione delle tachicardie ventricolari C. Carbucicchio - Milano Come trattare le tachicardie ventricolari e in quali casi considerare l approccio epicardico come primo trattamento? G. Barbato - Bologna Utilità dell ECG nel paziente con aritmie ventricolari: aberranze, ruolo prognostico, localizzazione G. Oreto - Messina 26 27

16 Sala delle Feste Sala delle Feste Cardiologia interventistica: stato dell arte 2013 Moderatori: A. Gaspardone - Roma, A. Rebuzzi - Roma Presente e futuro della TAVI per il trattamento della stenosi della valvola aortica R. Violini - Roma Incidenza e predittori di blocco atrio-ventricolare post-tavi G. Sabino - Sassari Mitral clip: nuove frontiere nel trattamento dell insufficienza mitralica C. Grasso - Catania Quando e perché chiudere l auricola sx A. Vado - Cuneo PFO: chiusura percutanea vs terapia medica nessun beneficio in prevenzione secondaria dell embolia criptogenica? G. Santoro - Firenze Evidenze della denervazione renale nel trattamento dell ipertensione arteriosa resistente M. Volpe - Roma Denervazione renale: metodologia e risultati F. Versaci - Roma Denervazione renale: utile oltre l abbassamento della pressione. Interessanti risultati in pazienti con scompenso cardiaco e fibrillazione atriale G. Speciale - Roma Emodinamica: stato dell arte 2013 Moderatori: F. Crea - Roma, E. Lioy - Roma Lesioni coronariche complesse: meno stent o stent dedicati? M. Di Luozzo - Roma Procedure in emodinamica tra linee guida, appropriatezza e costi R. Patrizi - Roma Diagnostica per immagini nella valutazione funzionale delle stenosi coronariche (OCT, IVUS e FFR) E. Romagnoli - Roma ABC of a bioresorbable polymeric scaffold M. Menichelli - Frosinone Rivascolarizzazione percutanea nel paziente diabetico con vasi piccoli L. Sommariva - Viterbo Trattamento del paziente con concomitante patologia coronarica e carotidea A. Granatelli - Tivoli, Roma Come migliorare i risultati dell angioplastica primaria P. Loschiavo - Roma Quale stent per quale paziente? L. De Luca - Roma Quando e come trattare un occlusione coronarica cronica totale G. Sardella - Roma 28 29

17 Sala delle Sculture Sala delle Sculture Gestione multidisciplinare nella prevenzione del danno d organo Moderatori: A. Boccanelli - Roma, T. Voci - Torino Terapia dell ipertensione arteriosa: quale trattamento ottimale in rapporto alle linee guida? V. Innammorato - Albano Laziale, Roma Modulazione fisiologica della frequenza di stimolazione: c è un impatto sul controllo della pressione arteriosa? R. Quaglione - Roma La gestione condivisa dell iperglicemia in ospedale: i percorsi Trialogue e Trialogue plus S. Caputo - Roma I grandi trials: il punto sullo studio Origin G. Perriello - Perugia I sartani e gli ace-inibitori sono davvero equivalenti? Miti e realtà G. Desideri - L Aquila Un farmaco, più azioni: cosa c è oltre il controllo pressorio F. Cipollone - Chieti La gestione del rischio cardiovascolare nel paziente con malattia renale cronica: lo studio SHARP M. Morosetti - Ostia, Roma Ipertensione polmonare: diagnosi e trattamento M. Azzarito - Roma Stratificazione del rischio e terapia non farmacologica dello scompenso cardiaco Moderatori: F. Bellocci - Roma, O. Bonaccorso - Roma Stratificazione del rischio aritmico nel paziente con disfunzione ventricolare: criteri e tempi per un indicazione appropriata all impianto di un ICD C. Commisso - Roma Stratificazione del rischio: oltre la FE M.T. La Rovere - Montescano, Pavia Quale ruolo per il test cardiopolmonare? P.G. Agostoni - Milano Ruolo dell ultrafiltrazione e del trattamento dialitico nei pazienti con insufficienza cardiaca scompensata A. Filippini - Roma Migliorare l outcome della terapia di resincronizzazione: le possibilità offerte dalla tecnologia quadripolare F. Solimene - Mercogliano, Avellino Diagnostiche e monitoraggio remoto: una combinazione vincente per la gestione dello scompenso cardiaco E. de Ruvo - Roma Insufficienza renale cronica e scompenso cardiaco congestizio G. Cice - Napoli Il grasso viscerale: ruolo sottostimato ma spesso responsabile della morte improvvisa M. Morè - Roma 30 31

18 Sala delle Sculture Sala delle Sculture Terapia dello scompenso cardiaco cronico Moderatori: G. Cacciatore - Roma, C. Catalano - Roma Garantire la sicurezza del paziente con ICD trattando solo quando necessario: risultati dello Studio Advance III M. Lunati - Milano Attualità e controversie nella terapia farmacologica dello scompenso cardiaco D. Del Sindaco - Roma Ipertensione polmonare e scompenso cardiaco destro: recenti sviluppi nella terapia medica C.D. Vizza - Roma Scompenso cardiaco a funzione sistolica conservata A. Di Lenarda - Trieste Terapia medica dell iponatremia nello scompenso cardiaco L. Bianconi - Roma Ruolo dei nitrati nello scompenso M. Tarascio - Milano Ivabradina nei pazienti con device bicamerali e disfunzione ventricolare sinistra: un possibile ruolo nella riduzione del pacing ventricolare destro C. Tota - Roma Scompenso cardiaco e qualità di vita G. Pulignano - Roma Gestione multidisciplinare del paziente scompensato e prevenzione della morte improvvisa Moderatori: D. Autizi - Roma, C. De Angelis - Roma Il continuum cardiometabolico: dove si posiziona la morte improvvisa P. Lentini - Roma Terapia delle comorbidità e loro impatto sulla prognosi del paziente affetto da scompenso cardiaco cronico G. Coccia - Roma Ipertensione arteriosa: dipping notturno, danno d organo e scompenso cardiaco R. Baroni - Roma OSAS, BPCO e scompenso cardiaco S. Matera - Roma La prevenzione del danno renale e della sua progressione nello scompenso cardiaco V. Angeloni - Roma L importanza della terapia ipolipemizzante cronico-continuativa nella prevenzione della morte improvvisa R. Volpe - Roma Il punto di vista metabolico ed endocrinologico F. Strollo - Roma La gestione del paziente con scompenso: come comunicano lo scompensologo e il medico di medicina generale? V. Giudici - Seriate, Bergamo, B. Valente - Roma 32 33

19 Sala Stucchi Sala Stucchi Genetica clinica Moderatori: G. Novelli - Roma, F. Salvatore - Napoli LQTS e sindrome di Brugada: un diverso significato dello studio genetico e le reali implicazioni nella pratica clinica R. Bloise - Pavia Sindrome del QT corto e tachicardia polimorfa catecolaminergica: dal genotipo al fenotipo C. Giustetto - Torino Genetica nella cardiomiopatia ipertrofica: update e sfide future F. Girolami - Firenze Genetica nella cardiomiopatia dilatativa idiopatica R. Mango - Roma Substrato genetico dalle bradicardie familiari ai disturbi della eccito-conduzione fino alla tachicardia sinusale inappropriata M. Baruscotti - Milano Cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro e biventricolare. Ruolo della genetica nella diagnosi e stratificazione del rischio C. Basso - Padova Ruolo della genetica nella fibrillazione atriale G. Frisso - Napoli Imaging nella terapia delle aritmie e nel management ottimale dello scompenso cardiaco Moderatori: E. Soldati - Pisa, S. Themistoclakis - Mestre, Venezia Fibrillazione atriale persistente: integrazione con la CT scan per la localizzazione anatomica di aree critiche ad alta frequenza M. Del Greco - Trento Integrazione ICE per il mappaggio ed ablazione della fibrillazione atriale: sicurezza ed efficacia G. Pelargonio - Roma Utilità dell integrazione sound per la definizione di aree critiche nell ablazione delle aritmie complesse P. Notarstefano - Arezzo Integrazione immagini intracardiache - sistema di mappaggio 3D nell ablazione delle tachicardie ventricolari non idiopatiche: sicurezza ed efficacia A. Dello Russo - Roma Ablazione transcatetere di aritmie sopraventricolari a zero esposizione ionizzante: esperienza pluriennale e multicentrica M. Casella - Milano Tecnologia robotica 3D nel trattamento della Fibrillazione Atriale: quali i reali benefici e vantaggi in un laboratorio EP? S. Grossi - Torino Intracardiac echocardiography and CRT S. Saksena - New Brunswick, USA 34 35

20 Sala Stucchi Sala Stucchi Terapia farmacologica nella prevenzione della morte improvvisa: certezze e prospettive Moderatori: G. Pajes - Albano Laziale, Roma, F. Pelliccia - Roma Betabloccanti: sono tutti uguali? L. Arcari - Roma Statine R. Ricci - Roma Omega-3 R. Marchioli - Firenze Ruolo dei fattori di rischio modificabili con lo stile di vita nella prevenzione della morte improvvisa G. Germanò - Roma Ace-inibitori ed ARB L. De Biase - Roma Antialdosteronici G. Casu - Nuoro Antiaritmici: vecchi e nuovi F. Biscione - Roma Terapia delle aritmie sopraventricolari Moderatori: A. Castro - Roma, C. Pratola - Ferrara Ivabradina: un alternativa farmacologica o prima scelta nella tachicardia sinusale inappropriata A. Martino - Roma Indicazioni all ablazione nel paziente asintomatico con preeccitazione ventricolare A. Borrelli - Roma Flutter atriale: come l integrazione di mappe PPI nei sistemi elettroanatomici 3D può guidarci verso la corretta strategia ablativa? E. Menardi - Cuneo L importanza del controllo della lesione nell ablazione RF: quali i limiti ancora da superare? S. Themistoclakis - Mestre, Venezia I benefici clinici dell utilizzo della crio energia con cateteri focali nel paziente adulto M. Scaglione - Asti L ablazione del flutter atriale in pratica clinica: esperienze di centri italiani a confronto A. Bonso - Mirano, Venezia Risultati ed endpoint nell ablazione della tachicardia atriale post AF E. Celentano - Bari Incidenza delle complicanze in acuto durante l ablazione della fibrillazione atriale: risultati di un esperienza multicentrica italiana E. Bertaglia - Padova I benefici clinici dell utilizzo della crio energia con cateteri focali nel paziente pediatrico F. Drago - Roma 36 37

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Un pacemaker per ogni cuore

Un pacemaker per ogni cuore ABC dell ECG: Elettrocardiografia pratica Verona 13 maggio 2006 Un pacemaker per ogni cuore Eraldo Occhetta NOVARA Ogni cuore ha il suo pacemaker Nodo A-V Branche sx e dx Sistema di conduzione ed ECG di

Dettagli

giac Volume 13 Numero 2 Giugno 2010

giac Volume 13 Numero 2 Giugno 2010 Linee guida AIAC 2010 per la gestione e il trattamento della FIBRILLAZIONE ATRIALE Antonio Raviele (Chairman) 1 Marcello Disertori (Chairman) 2 Paolo Alboni 3 Emanuele Bertaglia 4 Gianluca Botto 5 Michele

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco (G Ital Cardiol 2006; 7 (6): 387-432) 2006 CEPI Srl Per la corrispondenza: Dr. Andrea Di Lenarda S.C. di Cardiologia Università

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale:

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIFETTI SETTALI Classificazione dei difetti settali: I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIA tipo Ostium Secundum, il più comune, con deficit

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Se si ferma il Cuore...

Se si ferma il Cuore... Giuliano Altamura in collaborazione con Alessandro Totteri e Francesco Lo Bianco Se si ferma il Cuore...... defibrillazione precoce e la vita continua La perdita di coscienza L arresto cardiaco Il dolore

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Linee guida per la diagnosi ed il trattamento della sincope

Linee guida per la diagnosi ed il trattamento della sincope Linee guida GIAC per Volume la diagnosi 5 Numero ed il trattamento 1 Marzo della 2002sincope LAVORO ORIGINALE Linee guida per la diagnosi ed il trattamento della sincope Task Force della Sincope, Società

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Lo scompenso cardiaco nel Veneto

Lo scompenso cardiaco nel Veneto Lo scompenso cardiaco nel Veneto A cura del Coordinamento del SER Febbraio 2010 Questo rapporto è stato redatto dal Coordinamento del Sistema Epidemiologico Regionale Hanno contribuito alla sua stesura

Dettagli

Dipartimento di Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche, Anestesiologiche e Geriatriche

Dipartimento di Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche, Anestesiologiche e Geriatriche D.R. n. 3048 Facoltà di Medicina e Odontoiatria Dipartimento di Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche, Anestesiologiche e Geriatriche BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 MASTER DI

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche

Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche difetti del setto interatriale difetti del setto interventricolare pervietà del dotto arterioso stenosi aortica

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli