REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO Via degli Imbimbo 10/ Avellino Gara mediante PROCEDURA APERTA per l affidamento, nell ambito delle prestazioni di assistenza protesica di cui al D.M. 27/08/1999 n. 332, della fornitura di: AUSILI TECNICI PER PERSONE DISABILI occorrenti per la A.S.L. Avellino

2 Articolo 1- OGGETTO DELLA FORNITURA... 3 Articolo 2 DURATA DEL CONTRATTO... 3 Articolo 3 IMPORTO DEL CONTRATTO... 3 Articolo 4 VARIAZIONI, INTEGRAZIONI, PROROGA... 4/4 Articolo 5 CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA... 4/19 Articolo 6 LOCALITA DELLA FORNITURA Articolo 7 MODALITA DI ESPLETAMENTO DELLA FORNITURA... 20/21 Articolo 8 MODALITA DI ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI RICONDIZIONAMENTO... 21/22 Articolo 9 - CONTROLLI Articolo 10 OBBLIGHI DEL PERSONALE DELL APPALTATORE Articolo 11 RAPPRESENTANTE DELL APPALTATORE Articolo 12- GESTIONE DEL CONTRATTO... 22/23 Articolo 13 RESPONSABILITA DERIVANTI DALL ESECUZIONE DELLA FORNITURA Articolo 14 SUBAPPALTO-CESSIONE DEL CONTRATTO E DEL CREDITO Articolo 15- INFORMATIVA EX ART. 13 D.LGS 196/ /25 Articolo 16 OBBLIGHI DELL AGGIUDICATRAIO IN MATERIA DI PRIVACY Articolo 17- CONTESTAZIONI DISSERVIZI E PROCEDURE DI ADDEBITO... 25/26 Pag. 2 di 26

3 Articolo 1 - OGGETTO DELLA GARA La procedura di gara ha per oggetto l affidamento della fornitura, in comodato d uso, in favore degli utenti aventi diritto residenti nell ambito territoriale della ASL Avellino, di ausili per la mobilità personale, carrozzine, materassi, cuscini, attrezzature antidecubito, letti, protesi mammarie, montascale, solleva persone, ausili per la misurazione della temperatura corporea, ausili ottici elettronici, periferiche di imput e output ausili per la comunicazione e l informazione, attrezzature per iniezioni e apparecchi alimentatori. Al fine della razionalizzazione della spesa è previsto anche il ritiro a domicilio degli utenti e ricondizionamento e successiva consegna degli ausili non personalizzati. Per la ASL Avellino costituiscono obiettivi primari dell appalto: - il vantaggio di prestazioni maggiormente efficaci per i propri pazienti; - l ottimizzazione del controllo di gestione; - il contenimento dei costi e la pianificazione della spesa; - il monitoraggio del territorio e la gestione delle relative informazioni; - il massimo confort degli assistiti attraverso un puntuale e pianificato servizio di consegna domiciliare. Articolo 2 DURATA DEL CONTRATTO La durata della fornitura è fissata in MESI VENTIQUATTRO, a decorrere dalla data di stipula del contratto o dalla comunicazione di affidamento della fornitura, fatta salva la possibilità di differire il termine di scadenza contrattuale, così come previsto dal successivo articolo 4. Articolo 3 IMPORTO DEL CONTRATTO L importo complessivo a è pari ad ,04, oltre IVA, suddiviso in n. 12 lotti indivisibili di cui al successivo articolo 5. Non risultano sussistere oneri per la sicurezza, di tipo interferenziale. Articolo 4 - VARIAZIONI, INTEGRAZIONI, PROROGA Durante l esecuzione dell appalto avvalendosi di quanto disposto dagli artt. 11 R.D. n. 2440/23 e 120 del R.D. n. 827\24, l Amministrazione potrà espressamente chiedere di integrare il servizio, pertanto l aggiudicatario accetta fin d ora di fornire il servizio alle stesse condizioni dell offerta economica e tecnica entro il quinto dell importo aggiudicato. La ASL, per esigenze di continuità del servizio, in attesa di eventuale nuova gara e accertata la sussistenza delle condizioni di convenienza, rispetto alla scadenza del rapporto definita nel contratto, potrà decidere espressamente di prorogare lo stesso e dunque di spostare il termine finale di efficacia del contratto di ulteriori mesi due. La ASL si riserva dunque e comunque la facoltà di apportare agli interventi o nelle modalità del servizio quelle variazioni in aumento o diminuzione, che riterrà opportune nell interesse della ASL, della buona riuscita e dell economia del servizio, nonché derivanti dall adeguamento a nuove disposizioni di legge, di regolamenti o direttamente emanate dagli enti competenti, che dovessero intervenire durante la durata del contratto, senza che ciò comporti nessuna altra pretesa di carattere risarcitoria. Pag. 3 di 26

4 A tal proposito il Soggetto aggiudicatario : - si impegna ad assicurare il mantenimento degli standard di qualità ed economici previsti nel capitolato e nella offerta; - si impegna ad assicurare le medesime condizioni di offerta tecnica ed economica, così come previsti dall offerta presentata per l aggiudicazione; - accetta, qualora la ASL con propri provvedimenti necessitati da esigenze assistenziali o in cogenza di leggi o norme regolanti il SSR sopprima il servizio aggiudicato a seguito della presente gara, nel corso della validità contrattuale, che il contratto s intenda automaticamente risolto per il venir meno dell oggetto stesso e che pertanto tale eventualità non comporti alcuna reciproca pendenza di carattere giuridico ed economico fra le parti; - accetta qualora, successivamente all aggiudicazione ovvero in corso di validità del contratto, la società SO. RE. SA. S.p.A. dovesse stipulare, contratti o convenzioni quadro finalizzate all acquisizione centralizzata del bene e/o servizio di cui al presente capitolato. Articolo 5 CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA La ditta partecipante alla procedura di gara dovrà presentare offerta per gli ausili di seguito indicati: ELENCO ALLEGATO II - NOMENCLATORE TARIFFARIO LOTTO n. 1 LETTI CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,60 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.:. 35,00 IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%: ,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: E Letto a manovella regolabile manualmente: struttura in acciaio con parti verniciate e cromate, inclinazione della testiera a mezzo manovella manuale. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova Letto a due manovelle regolabili manualmente: struttura in acciaio con parti verniciate e ,00 Pag. 4 di 26

5 cromate, inclinazione della testiera e del pedinare a mezzo manovelle manuali. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova Letto articolato elettrico: struttura in acciaio con parti veniciate e cromate, fondo articolato in tre posizioni trasversali. Movimentazione tramite dispositivi elettrici con comando utilizzabile dal paziente o dall assistente. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova Aggiuntivi a letti Supporto per alzarsi dal letto: struttura in acciaio cromato o verniciato con maniglia regolabile. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova Aggiuntivi a letti Base elettrica per letto regolabile in altezza Struttura in acciaio con parti veniciate e cromate, regolazione in altezza a mezzo dispositivi elettrici con comando utilizzabile da paziente o dall assistente. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova Aggiuntivi a letti Set ruote (4 pezzi) per movimentazione letti e/o basi ad altezza variabile e per letti Ruote del diametro di 125 mm. Piroettanti complete di freno di stazionamento sial sulle ruote che sull asse di rotazione. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova Aggiuntivi a letti Sponde per letto. Struttura in acciaio cromato o verniciato del tipo abbassabile pieghevole o asportabile con sistema di ancoraggio. Conforme al progetto pr-en 1970 letti regolabili per disabili Requisiti e metodi di prova , , , , , ,00 Pag. 5 di 26

6 SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE, IGIENIZZAZIONE, MAGAZZINAGGIO E RICONSEGNA DI AUSILI Importo unitario n. LETTI - a 1 Smontaggio e rimontaggio di una o più parti. 12,91 2 Sostituzione manovella - cadauno. 7,75 3 sostituzione parte meccanica di snodo cadauno. 16,78 4 Verniciatura parziale. 30,99 5 Verniciatura totale. 61,97 6 Pistone completo di manopola. 72,30 7 Servizio di ritiro a domicilio del paziente, manutenzione, riparazione, igienizzazione e riconsegna dell ausilio cadauno. 30,00 LOTTO n. 2 AUSILI ANTIDECUBITO I CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.:.35,00 IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.7.286,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: ED Materasso ventilato in espanso (CENT/TC 293 N. 138 liv. 1- standard - 4, 5, 10, 11, 13) , Materasso ad aria con camera di gonfiaggio alternato, con compressore (CEN/TC 293 N. 138 liv. 1 standard 4, 5, 10, 11, 13, 8.1, 8.2) , Cuscino in fibra cava siliconata Pr EN 12182; punti 4,5,10,11, , Cuscino in gel fluido Pr EN 12182; punti 4,5,10,11, , Cuscino in materiale viscoelastico compatto Pr EN 12182; punti 4,5,10,11, , Cuscino composito con base anatomica preformata o base con formazione Pag. 6 di 26

7 personalizzata, integrata con fluidi auto modellante Pr EN 12182, punti 4, 5, 10, 11, , Cuscino a bolle d aria a micro interscambio Pr EN 12182, punti 4, 5, 10, 11, ,00 SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE, IGIENIZZAZIONE, MAGAZZINAGGIO E RICONSEGNA DI AUSILI Importo unitario n. MATERASSI E CUSCINI - a 1 Sostituzione materasso ad aria. 24,79 2 Revisione, sanificazione e riparazione compressore materasso. 39,51 3 sostituzione compressore materasso. 98,13 4 Pompetta cuscino. 12,91 5 Copri cuscino fodera. 28,40 6 Revisione, disinfezione cuscino. 15,49 7 Servizio di ritiro a domicilio del paziente, manutenzione, riparazione, igienizzazione e riconsegna dell ausilio cadauno. 20,00 LOTTO n. 3 - AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE UTILIZZATI CON DUE BRACCIA CODICE ISO AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE UTILIZZATI CON UN BRACCIO CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.1.550,00 CODICE CPV: ausili per la deambulazione CODICE CIG: B quantità Deambulatori: - Struttura in acciaio cromato e/o veniciato a forno o in lega leggera; - rigido od articolato; - con o senza ruote piroettanti, freno azionabile in deambulazione, freno di stazionamento, accessori di sostegno, sedile imbottito e rivestito; - per deambulazione eretta o carponi, con Pag. 7 di 26

8 fascia di appoggio al bacino; E realizzato in tre misure standard adeguate alla corporatura dei soggetti. - rigido con appoggio al terreno , Deambulatore articolato in grado di assecondare meccanicamente la ,00 deambulazione; Deambulatore con due ruote e due puntali di appoggio al terreno; , Deambulatore scorrevole su quattro ruote piroettanti senza freno di stazionamento; , Deambulatore scorrevole su quattro ruote piroettanti con freno di stazionamento su ruote , Deambulatore scorrevole su quattro ruote piroettanti con freno azionabile a mano , Deambulatore scorrevole su quattro ruote piroettanti con sedile avvolgente per bambini , Aggiuntivi: sedile imbottito e rivestito (escluso , Aggiuntivi: regolazione della base in altezza (escluso ) , Aggiuntivi: Telaio pieghevole o smontabile , Aggiuntivi: Manubrio regolabile , stampella con appoggio antibrachiale e puntale di appoggio regolabile nella parte inferiore , stampella con appoggio antibrachiale e puntale di appoggio regolabile nella parte inferiore con ammortizzatori , stampella con appoggio sottoascellare, puntale di appoggio e regolazione , Tripode - Regolabile con appoggio antibrachiale , quatripode regolabile con appoggio antibrachiale ,00 Pag. 8 di 26

9 Bastone bianco rigido UNI EN ISO ,00 SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE, IGIENIZZAZIONE, MAGAZZINAGGIO E RICONSEGNA DI AUSILI Importo unitario n. DEAMBULATORI - a 1 Revisione dispositivo di movimento. 7,75 2 Ruote al paio. 10,33 3 Ruote piroettanti con freno al paio. 18,07 4 Ruote diam. 80/100 al paio. 10,33 5 Ruote diam. 80/100 con freno al paio. 18,07 6 Puntali al paio. 2,58 7 Parte imbottita ascellare al paio. 14,46 8 Sedile imbottito e rivestito. 23,24 9 Freno a pedale. 5,16 10 Cavetto acciaio con guaina per freno. 2,58 11 Freno azionabile a mano cad.. 38,73 12 Gommini per puntali cad.. 1,29 13 Tavolino avvolgente (appoggio antibrachiale). 59,39 14 Servizio di ritiro a domicilio del paziente, manutenzione, riparazione, igienizzazione e riconsegna dell ausilio cadauno. 20,00 LOTTO n. 4 CARROZZINE CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.:. 20,00 IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%: ,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: F Carrozzina a telaio rigido manovrabile dall accompagnatore con telaio in acciaio cromato e/o verniciato; schienale e sedile rigido e/o imbottito; quattro ruote piroettanti diametro minimo mm.100 di cui 2 ruote con freni; dispositivo WC estraibile; Pag. 9 di 26

10 pedane ribaltabili regolabili in altezza; braccioli imbottiti estraibile o ribaltabili , Carrozzina a telaio rigido reclinabile manovrata dall accompagnatore con telaio in acciaio cromato e/o verniciato; schienale reclinabile almeno di 80 e sedile rigido e/o imbottito; quattro ruote piroettanti diametro minimo mm.100 di cui 2 ruote con freni; dispositivo WC estraibile; pedane ad inclinazione regolabile con appoggia polpacci o poggiapiedi regolabili e/o ribaltabili; braccioli imbottiti estraibili o ribaltabili , Carrozzina a telaio rigido ad auto spinta con mani sulle ruote posteriori schienale e sedile rigido e imbottito; braccioli imbottiti estraibili o ribaltabili; schienale a appoggia gambe inclinabili; poggiapiedi regolabili e/o ribaltabili; freni di stazionamento sulle ruote grandi; dure ruote grandi diam. max 650 mm. Con anello corrimano e due ruote piccole piroettanti anteriori diam. Max 200 mm.; Con WC estraibile , Carrozzina a telaio rigido ad auto spinta con mani sulle ruote posteriori schienale e sedile rigido e imbottito; braccioli imbottiti estraibili o ribaltabili; schienale a appoggia gambe inclinabili; poggiapiedi regolabili e/o ribaltabili; freni di stazionamento sulle ruote grandi; dure ruote grandi diam. max 650 mm. Con anello corrimano e due ruote piccole piroettanti anteriori diam. Max 200 mm.; senza WC estraibile , Aggiuntivi. Cinghia pettorale , aggiuntivi schienale prolungato regolabile o poggiatesta , Aggiuntivi Variazione larghezza (inferiore a 40 cm e da 45 a 50 cm) ,00 Pag. 10 di 26

11 Aggiuntivi Tavolino normale ,00 SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE, IGIENIZZAZIONE, MAGAZZINAGGIO E RICONSEGNA DI AUSILI Importo unitario n. CARROZZINE - a 1 Revisione dispositivo di movimento. 10,33 2 Sedile imbottito con fondo rigido, di dimensioni analoghe all ausilio in uso. 36,15 3 Schienale imbottito con fondo rigido, di dimensioni analoghe. 34,70 all ausilio in uso 4 Supporto schienale solo plastica. 7,75 5 Parte imbottita dei braccioli al paio. 10,85 6 Braccioli imbottiti con fiancate estraibili. 18,07 7 Supporto bracciolo in plastica. 2,58 8 Fiancata senza bracciolo. 13,69 9 Rivestimento completo. 81,70 10 Appoggia gambe estraibile completo di pedana appoggiapiedi. 71,12 ritirabile 11 Appoggia polpacci solo imbottitura. 7,23 12 Appoggia polpacci imbottito. 14,46 13 Appoggia piedi con cannuccia. 10,85 14 Pedana appoggia piedi. 6,71 15 Appoggia testa plastica solo retro. 4,65 16 Ruota grande diam. Max 650 mm con anello corrimano,. 43,38 gommata come quella dell ausilio in uso 17 Ruota piccola diam. Max 200 mm con supporto piroettante,. 34,34 gommata come quella dell ausilio in uso 18 Ruota piccola piroettante con freno diam ,07 19 Ruota piccola piroettante senza freno dia ,46 20 Perni ruote grandi. 2,06 21 Bullone con cuscinetto per perni ruote grandi. 7,23 22 Freni al paio. 32,02 23 Copertone a camera d aria - per ruota grande diam max ,27 24 Camera d aria ruote grandi. 5,42 25 Copertone ruota grande. 13,17 26 Copertone e camera d aria per ruota piccola diam.100/ ,27 27 Camera d aria ruota piccola. 5,42 28 Copertone ruota piccola. 13,17 29 Tavolino normale. 27,35 30 Tavolino avvolgente. 54,70 Pag. 11 di 26

12 31 Dispositivo WC estraibile. 6,20 32 Tappo sedile disp. WC. 18,59 33 Vaschetta WC. 7,75 34 Impugnatura accompagnatore. 2,58 35 Servizio di ritiro a domicilio del paziente, manutenzione, riparazione, igienizzazione e riconsegna dell ausilio cadauno. 30,00 LOTTO n. 5 PROTESI MAMMARIE CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.730,00 CODICE CPV: protesi mammarie esterne CODICE CIG: Protesi mammaria esterna provvisoria in schiuma di gomma rivestita di tessuto anallergico - nella misura dall 1 alla 8 ambidestre , Protesi mammaria esterna definitiva a profilo e volume /peso fisio-anatomico (0,96) in tutto silicone a composizione medicale, a riempimento differenziato, anallergica esteticamente naturale, con assorbimento del calore del corpo Nella misura dall 1 alla 13 (da 55 a 115) ,00 LOTTO n. 6 SOLLEVAPERSONE CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%: ,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: D Pag. 12 di 26

13 Sollevatore mobile a imbracatura polifunzionale struttura di sostegno adeguata ai carichi da sostenere; base regolabile in ampiezza con leva manuale; ruote piroettanti diam. Minimo mm. 100; sollevamento realizzato a mezzo di sistema oleo-dinamico o meccanico; imbragatura a due fasce separate o ad amaca senza testiera adeguata a consentire la facile e sicura presa ed il trasporto della person ,00 SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE, IGIENIZZAZIONE, MAGAZZINAGGIO E RICONSEGNA DI AUSILI Importo unitario n. SOLLEVATORE - a 1 Revisione dispositivo di snodo. 10,33 2 Fasce di imbracatura. 7,23 3 Ruote diam. minimo 100 mm al paio. 12,91 4 Servizio di ritiro a domicilio del paziente, manutenzione, riparazione, igienizzazione e riconsegna dell ausilio cadauno. 30,00 LOTTO n. 7 TERMOMETRI CODICE ISO OROLOGI CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,80 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:. 130,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: F Termometro sonoro , Orologio da polso tattile con funzionamento al quarzo , Orologio da tasca tattile con funzionamento al quarzo , Sveglia tattile ,98 Pag. 13 di 26

14 LOTTO n. 8 AUSILI OTTICI ELETTRONICI CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,50 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.1.462,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: D8A Ingranditori per personal computer software di ingrandimento del testo delle immagini dello schermo di un personal computer Sistema I.C.R. sistema di riconoscimento e lettura testi a stampa a mezzo scanner completo di software applicativo per 5.516,00 personale computer , Video ingranditore ottico elettronico BN da tavolo - a circuito chiuso completo di telecamera CCD, monitor di almeno 12 pollici piano lettura scrittura a x-y, capacità ingrandente da 3 a 40 variabile in continuo, illuminazione diretta, inversione immagine positiva negativa ( da collaudare a casa) , Video ingranditore portatile con telecamera a mano e monitor portatile ,39 LOTTO n. 9 PERIFERICHE DI IMPUT E OUTPUT CODICE ISO MACCHINE DA SCRIVERE E SISTEMI ELAB. TESTI CODICE ISO AUSILI PER LA COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE - CODICI ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,14 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%: ,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: Pag. 14 di 26

15 Stampante braille collegata ad un PC, stampa in carattere braille a facciata singola i dati inviati attraverso una porta parallela o seriale, velocità di stampa 20 caratteri al secondo , Sintetizzatore vocale apparecchiatura collegabile al PC capace di riprodurre almeno parole in lingua italiana a vocabolario illimitato e in grado di leggere in voce il contenuto dello schermo in modalità testo , Macchina dattilo braille per pagine con formato non inferiore a cm 22x , Macchina per scrivere elettrica miniaturizzata portatile la tastiera consiste in 26 lettere dell alfabeto disposte in modo da permettere di raggiungere fino a 83 battute al minuto , Tavoletta per scrittura braille, in metallo con punteruolo formato tascabile , Tavoletta per scrittura braille, in metallo con punteruolo formato medio con almeno 22 righe di caselle standard , Display braille (collaudabile a domicilio) apparecchiatura dotata di un minimo di 20 caratteri braille piezoelettrici a 8 punti, collegabile al PC e capace di riprodurre in braille il contenuto dello schermo in modalità di testo a 20 caratteri di braille , Come sopra a 40 caratteri di braille , Comunicatore telefonico apparecchiatura atta a consentire la comunicazione ai sordi utilizzando la rete fissa di telecomunicazione sostituendo il Pag. 15 di 26

16 messaggio verbale in messaggio scritto e visualizzato, nonché l invio di frasi e messaggi di allarme in voce. I protocolli di comunicazione da prevedere sono l EDT (EUROPIAN DEAF TELEPHONE) e, quello descritto dalla raccomandazione ITU T 18 (IEC 63, CENT/TC ) , Sistema di ricetrasmissione a modulazione di frequenza ricevitore 4.489, Sistema di ricetrasmissione a modulazione di frequenza trasmettitore , Sistemi di ricetrasmissione a raggi infrarossi - ricevitore , Sistemi di ricetrasmissione a raggi infrarossi - trasmettitore , Apparecchio fonetico dispositivo atto a riprodurre ed amplificare i fonemi sopperendo alla mancanza di corde vocali , Comunicatori simbolici 16 caselle Sistema di comunicazione per simboli, posti su ogni casella, selezionabili dell utente tramite l accensione della luce corrispondente mediante appositi comandi. Modalità di scansione lineare e modulazione a velocità variabile. Memoria 10 caselle , Comunicatori simbolici 100 caselle Sistema di comunicazione per simboli, posti su ogni casella, selezionabili dell utente tramite l accensione della luce corrispondente mediante appositi comandi. Caratteristiche principali: modalità di scansione lineare e multi direzionale a velocità variabile, area di lavoro programmabile da 2 a 100 caselle, memoria 52 caselle. Possibilità di interfacciarsi con computer e con sistemi di sintesi vocale ,00 Pag. 16 di 26

17 ELENCO ALLEGATO III (NOMENCLATORE TARIFFARIO) LOTTO n. 10 MONTASCALE CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.:. 20,00 IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.4.534,00 CODICE CPV: ausili per disabili CODICE CIG: Montascale mobili a cingoli - struttura in metallo, recante cingoli dentati in gomma; - parte superiore smontabile o riducibile con staffe di appoggio e bloccaggio della carrozzina; - leva di comando avanti e indietro, pulsante stop e chiave di arresto; - motore a corrente continua bassa tensione; - batteria, caricabatteria e indicatori della carica compresi; - possibilità di superare pendenze fino a 35 (indicatore compreso); - autonomia di salita e discesa fino a 10 piani; - carico utile fino a 130 Kg; , Montascale a ruote - struttura icon staffe di appoggio e bloccaggio carrozzina, poggiatesta e cintura di sicurezza o con poltroncina ancorporata all intelaiatura; - movimentazione con ruote gommate munite di dispositivo atto a consentire la salita e la discesa di gradini di altezza fino a 20 cm ( a richiesta fino a 24 cm); - dispositivo di inserimento automatico del freno motore; - motore a bassa tensione; - accumulatore e carica batteria; Pag. 17 di 26

18 - autonomia a moto continuo su scale non inferiore a 10 piani; - comandi elettrici di salita e discesa; - carico utile fino a 120 Kg; ,00 SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE, IGIENIZZAZIONE, MAGAZZINAGGIO E RICONSEGNA DI AUSILI Importo unitario n. MONTASCALE - a 1 Accumulatore. 61,97 2 Carica batterie. 134,27 3 Cavo alimentazione per carica batterie. 2,58 4 Cingoli cadauno. 245,83 5 Istruzione. 154,94 6 Servizio di ritiro a domicilio del paziente, manutenzione, riparazione, igienizzazione e riconsegna dell ausilio cadauno. 30,00 LOTTO n. 11 AUSILI PER INIEZIONE CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.140,00 CODICE CPV: ausili medici CODICE CIG: DB Microinfusore per terapia ferrocherante nelle malattie da accumulo patologico di ferro (talassemia) alimentazione a batteria dispositivi di controllo e sicurezza sulla operatività dei circuiti ,00 Pag. 18 di 26

19 LOTTO n. 12 AUSILI PER MANGIARE E BERE CODICE ISO IMPORTO TOTALE A BASE D ASTA: ,00 IMPORTO DOVUTO ALL A.V.C.P.: esente IMPORTO CAUZIONE PROVVISORIA DEL 2%:.180,00 CODICE CPV: ausili medici CODICE CIG: Apparecchio alimentatore ,00 La ditta dovrà impegnarsi; - a fornire i prodotti riconducibili o ricadenti nella stessa tipologia di codice di cui al Decreto del Ministero della Sanità del 27 agosto 1999 n. 332 Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del S.S.N. - modalità di erogazione e tariffe. - a fornire i prodotti conformi alle vigenti norme in ambito nazionale e comunitario, per quanto attiene alle autorizzazioni, alla produzione ed alla immissione in commercio e, in particolare, rispondenti ai requisiti previsti dalle disposizioni vigenti in materia di Marchio CE e conformità alla 46/97 con la quale è stata recepita la Direttiva Europea 93/42 in materia di dispositivi medici, ove previsto, nonché registrati al repertorio del Ministero della Salute. Tali requisiti si intendono minimi ed obbligatori. Qualora nel corso della validità contrattuale si verificasse l emanazione di direttive nazionali o comunitarie per quanto attiene le autorizzazioni alla produzione, importazione e immissione in commercio di prodotti oggetto di gara, il Fornitore è tenuto a conformare la qualità dei prodotti alla sopravvenuta normativa, senza che ciò comporti aggravio di spesa per la ASL. I quantitativi su indicati fanno riferimento ai volumi storici degli acquisti effettuati per il periodo 2010/2011. Articolo. 6 LOCALITA DELLA FORNITURA La fornitura che si intende affidare con la presente procedura di gara dovrà essere effettuata, franca di ogni spesa (trasporto, imballo, ecc.) a domicilio degli utenti aventi diritto residenti presso i Comuni afferenti all ambito territoriale della ASL Avellino. In casi eccezionali, su richiesta dei medici prescrittori o del responsabile del Centro Informazione Ausili la consegna, sia dei nuovi ausili sia quelli ricondizionati, potrà essere effettuata presso le sedi distrettuale o presso il suddetto Centro. Pag. 19 di 26

20 Articolo 7 MODALITA DI ESPLETAMENTO DELLA FORNITURA A) SERVIZIO DI CONSEGNA A DOMICILIO Il fornitore, dovrà garantire la riservatezza, mediante consegna diretta all'utente o ad un familiare dallo stesso individuato. E fatto espresso divieto alla ditta aggiudicataria di richiedere e/o accettare alcun compenso economico da parte degli assistiti al momento del ritiro, manutenzione e consegna, pena la risoluzione del contratto. Le consegne a domicilio dell'utente dovranno essere effettuate, su richiesta e autorizzazione della ASL, entro 7 giorni lavorativi dalla data di ricezione dell ordine. In casi eccezionali, quando l urgenza del caso lo richiede e sia espressamente indicato nell ordine, i tempi di consegna potranno essere ridotti, comunque non inferiori a 3 giorni lavorativi. Sarà cura del fornitore verificare telefonicamente, prima della consegna, la presenza a domicilio dell'utente e/o di un familiare. La procedura da seguire per la consegna, salvo eventuali variazioni o integrazioni che la ASL riterrà opportune, senza che da ciò derivino, comunque, oneri aggiuntivi a carico della ASL, dovrà prevedere quanto segue: a) - le consegne dovranno essere accompagnate da manuale d uso del prodotto in lingua italiana e da apposito documento di trasporto descrittivo della merce, in quattro copie di cui: - una per il destinatario; - una, da restituire alla ASL firmata per ricevuta dal destinatario; - una per il vettore; - una per la ditta. b) il documento di trasporto deve riportare le seguenti indicazioni - il nome commerciale del prodotto; - il codice di riferimento del Nomenclatore tariffario (DM 332/99); - il numero e la data dell ordine. d) qualora in casi eccezionali l utente rifiuti la consegna a domicilio, la ditta sarà tenuta a garantire forme di consegna alternative (presso la sede del Distretto competente per territorio, deposito ecc., secondo modalità e tempi che saranno precisati dalle competenti Unità Operative di Riabilitazione). e) la ditta aggiudicataria è tenuta a verificare l'esistenza in vita dell'assistito al momento della consegna. Eventuali consegne effettuate in data successiva a quella del decesso dell'assistito non verranno riconosciute dalla ASL anche se la stessa abbia già disposto il pagamento; in tal caso la ditta aggiudicataria e tenuta ad emettere nota di credito a storno totale della fornitura medesima. g) i dati mensili (anche in formato elettronico) relativi alle forniture effettuate unitamente alle bolle di consegna e alla fattura dovranno essere inviati alla ASL entro il 15 del mese successivo a quello di riferimento della consegna. Il pagamento della fattura sarà autorizzato solo dopo aver effettuato il controllo tra quanto fatturato e quanto autorizzato. h) in occasione della consegna, la ditta aggiudicataria, dovrà istruire il paziente o suo familiare sull utilizzo degli ausili consegnati e sulle procedure di pulizia e ordinaria manutenzione. Pag. 20 di 26

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

MANUALE D USO MB3195-IT-B

MANUALE D USO MB3195-IT-B MANUALE D USO IT -B Introduzione Ci congratuliamo con voi per aver acquistato questa nuova sedia a rotelle. La qualità e la funzionalità sono le caratteristiche fondamentali di tutte le sedie a rotelle

Dettagli

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERA CANNIZZARO DI RIFERIMENTO REGIONALE DI 3 LIVELLO PER L EMERGENZA Via Messina 829 95126 Catania SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli