Eventi speciali. considerazioni e adempimenti... Daniela Caretto 17 novembre 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Eventi speciali. considerazioni e adempimenti... Daniela Caretto 17 novembre 2010"

Transcript

1 Eventi speciali considerazioni e adempimenti... Daniela Caretto 17 novembre 2010

2 I sette obiettivi per un evento di successo 1- Raccogliere risorse 2- Far conoscere la mission 3- Motivare volontari e dirigenti alla raccolta di fondi 4- Reclutare nuovi volontari 5- Espandere la rete di relazioni 6 - Fare un'azione di marketing dell'organizzazione 7-Invitare a sostenere l'organizzazione

3 Obiettivo 1- Raccogliere risorse L'evento speciale è un elemento importante del piano di fund raising di un'onp, ma attenzione: non solo è utile per raccogliere denaro nel momento in cui viene realizzato, ma serve anche per gettare il seme di più importanti donazioni.

4 Obiettivo 2- Far conoscere la mission secondo obiettivo è quello di rendere nota la vostra mission. l'evento offrirà l'occasione di dare la possibilità di vedere interpretato e tradotto in testimonianze concrete e in esempi il lavoro svolto dall'organizzazione nella comunità.

5 Obiettivo 3- Motivare volontari e dirigenti alla raccolta di fondi Gli eventi speciali servono a creare il giusto momento, nel clima giusto. Sono momenti amichevoli, non intimidatori...

6 Obiettivo 4- Reclutare nuovi volontari gli eventi speciali possono servire anche ad aumentare il numero dei volontari. Un evento speciale bene organizzato è dunque un'occasione straordinaria per coinvolgere nuove persone nel lavoro della vostra associazione. fate attenzione anche alla minima disponibilità... perché difficilmente chi si è reso disponibile, se non è attentamente valorizzato, ritornerà.

7 Obiettivo 5- Espandere la rete di relazioni Costruire una base di donatori è il compito di qualunque azione di fr e per espandersi le associazioni hanno bisogno di nuovi potenziali donatori. Se per organizzare l'evento si crea un apposito comitato, composto da persone anche non direttamente facenti parte dell odv, e se a ciascuna di loro viene richiesto di fornire almeno dieci nomi di persone che potrebbero essere invitate a partecipare all'evento, tutti questi nomi possono legittimamente essere aggiunti a un elenco già esistente di potenziali donatori..

8 Obiettivo 6 - Fare un'azione di marketing dell'organizzazione L'evento speciale è uno dei principali strumenti di marketing dell'onp. Permette a chi vi partecipa di constatare direttamente il lavoro dell'odv in un momento in cui si mostra nel suo aspetto migliore. Per ogni evento speciale è opportuno predisporre materiali sui programmi, materiale bibliografico e impegnare qualcuno a illustrare la filosofia e la mission dell'organizzazione, è particolarmente importante che all'evento prendano parte i rappresentanti della stampa. Un evento speciale può essere progettato sia per un pubblico generico, ossia per attirare più partecipanti possibili, sia per un pubblico specifico.

9 Obiettivo 7-Invitare a sostenere l'organizzazione Il sostegno pubblico di un cittadino importante della comunità o di un personaggio comunque conosciuto o stimato è uno dei tanti modi per ottenere maggiore coinvolgimento da parte dei partecipanti all'evento

10 Il ciclo dell'organizzazione di un evento 1 Determinare l'obiettivo della raccolta fondi Ogni evento di raccolta fondi deve avere come fine una buona causa e un obiettivo di raccolta preciso e ben definito come ad esempio: - raccolta fondi per le attività istituzionali; - raccolta fondi per l'acquisto beni strumentali e/o immobiliari; - raccolta fondi per realizzare un laboratorio di ricerca; - raccolta fondi per... 2 Definire il target (o pubblico di riferimento) avere le idee ben chiare su chi si desidera invitare. L'intera creazione dell'evento sarà infatti costruita a misura del pubblico di riferimento. 3 Stabilire la tipologia dell'evento e scegliere il periodo Dopo aver definito il target dei partecipanti è di fondamentale importanza scegliere il tema dell'evento stesso: - manifestazione in piazza; - mostra; - evento sportivo; - cena; - concerto; - teatro.

11 scegliere il periodo più adeguato... - stagione; - mese; - giorno della settimana; - eventi simili organizzati da altre organizzazioni non profit. 4 Coinvolgere l'organizzazione Il buon esito di qualsiasi evento di raccolta fondi deriva dalla capacità di coinvolgere il maggior numero di soggetti dell onp, in particolare: - consiglio di amministrazione/direttivo; - soci; - volontari; - personale; - persone amiche. 5 Pianificare e controllare Per organizzare un evento in maniera efficace è necessario elaborare un piano di azioni con relativo timing e budget. - pianificazione: elaborare un piano d'azione con relativo timing e budget di costi e ricavi; - risorse umane: individuare chi fa che cosa, come e quando lo fa; - controllo: predisporre degli strumenti utili a monitorare il piano d'azione, il timing e il budget dei costi.

Raccolta fondi e 5xmille. Venerdì, 29 maggio 2009

Raccolta fondi e 5xmille. Venerdì, 29 maggio 2009 Raccolta fondi e 5xmille Venerdì, 29 maggio 2009 Che cos'è un evento speciale E' quello strumento di fund raising che rafforza l'immagine dell'organizzazione nella comunità. Gli eventi speciali possono

Dettagli

Learning News Aprile 2011, anno V - N. 4

Learning News Aprile 2011, anno V - N. 4 Learning News Aprile 2011, anno V - N. 4 Le competenze di fundraising nel Non Profit Il Fundraising da tecnica di raccolta fondi ad attività di progettazione strategica: i cinque ambiti di applicazione

Dettagli

Gli strumenti del fundraising: come sceglierli, come integrarli.

Gli strumenti del fundraising: come sceglierli, come integrarli. Laboratorio del dono Corso di Fundraising Compagnia di San Paolo Associazione Più con Zero, 10 ottobre 2014 : come sceglierli, come integrarli. Chi sono Consulente per la Raccolta Fondi per organizzazioni

Dettagli

organizzazioni di volontariato

organizzazioni di volontariato Il bilancio sociale per le organizzazioni di volontariato Modena, 1 Ottobre 2009 Bilancio sociale Cosa ci viene in mente? Rendere conto Perché fare un bilancio? La relazione di fiducia Ti dico chiaramente

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI CULTURALI E DI SPETTACOLO Processo Tutela, valorizzazione, conservazione e gestione dei beni

Dettagli

La gestione finanziaria nelle Aziende Non Profit. La gestione finanziaria nelle ANP (tra cui rientrano le ASD) riguarda il.

La gestione finanziaria nelle Aziende Non Profit. La gestione finanziaria nelle ANP (tra cui rientrano le ASD) riguarda il. La gestione finanziaria nelle Aziende Non Profit La gestione finanziaria nelle ANP (tra cui rientrano le ASD) riguarda il. REPERIMENTO UTILIZZO dei mezzi monetari necessari al perseguimento dei fini istituzionali

Dettagli

Cos è il fundraising 1

Cos è il fundraising 1 La Raccolta di fondi richiede competenze e investimenti. Ha senso sviluppare un progetto di fundraising per un gruppo di organizzazioni nonprofit? La Campagna Lasciti, una strada percorribile. Intervento

Dettagli

Indicazioni sul Fund Raising. 20 novembre 2009

Indicazioni sul Fund Raising. 20 novembre 2009 . Indicazioni sul Fund Raising 20 novembre 2009 PREMESSA Questo breve documento è finalizzato a tracciare un quadro indicativo delle opportunità di finanziamento a disposizione delle odv, tenendo presente

Dettagli

Che cos è il fund raising?

Che cos è il fund raising? Il fund raising per le associazioni Fiab Giusy Battain Che cos è il fund raising? La nobile arte di insegnare la gioia di donare Henry Rosso giusy.battain@abcburlo.i t Principio dello scambio di beni equivalenti

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA

PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA 2016 PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA LA FORMAZIONE...Una formazione che accolga la persona nella sua unicità ed unitarietà, formazione di uomini e donne solidali, una

Dettagli

L integrazione tra ciclo del fund raising e ciclo del grant making

L integrazione tra ciclo del fund raising e ciclo del grant making Raccolta fondi IDEE E STRUMENTI L integrazione tra ciclo del fund raising e ciclo del grant making di Valerio Melandri* e Francesco Santini** Fund raising e grant making sono due facce della stessa medaglia.

Dettagli

E il momento di iniziare: le fondamenta del fundraising

E il momento di iniziare: le fondamenta del fundraising ENGAGEDin propone corsi di formazione per le organizzazioni che vogliono avviare o sviluppare la propria attività di raccolta fondi attraverso la crescita delle proprie competenze, la discussione di casi

Dettagli

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER Indice INTRODUZIONE... 3 CF1 - SVILUPPARE IL CASO PER IL FUNDRAISING... 4 CF 1.1 : INDIVIDUARE LE NECESSITÀ DI FUNDRAISING DI UN ORGANIZZAZIONE NONPROFIT;...

Dettagli

INDICE. Parte prima - fundraising: una per le biblioteche

INDICE. Parte prima - fundraising: una per le biblioteche INDICE Introduzione 13 Prefazione di Giovanni Di Domenico 17 Parte prima - fundraising: una per le biblioteche IL FUNDRAISING: DA TECNICA DI RACCOLTA FONDI A ECONOMIA DEL WELFARE DI COMUNITA 23 1.1 Che

Dettagli

Il fundraiser questo s(conosciuto)

Il fundraiser questo s(conosciuto) ABBIAMO IL PALLINO PER IL FUNDRAISING Il fundraiser questo s(conosciuto) Chi è, cosa fa, quali strumenti utilizza, con chi si relaziona e quali obiettivi ha questa figura professionale complessa e specializzata

Dettagli

Master Universitario di II Livello in FUNDRAISING

Master Universitario di II Livello in FUNDRAISING Prot. n. 180/2012 D.R. n. 62 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con istudis.r.l. Istituto Studi Distribuzione Internazionale Uffici: Via San Giovanni sul Muro, 3 20121 Milano Italy

Dettagli

Le 12. guida. del fund raising* ConfiniOnline è vietata ogni riproduzione senza autorizzazione esplicita dell autore

Le 12. guida. del fund raising* ConfiniOnline è vietata ogni riproduzione senza autorizzazione esplicita dell autore Le 12 guida del fund raising* * da: fund raising per le organizzazioni non profit, V. Melandri, A. Masacci, Il Sole 24 Ore, Milano, 2000. 1. Il reciproco interesse: è importante capire quale sia l interesse

Dettagli

È l insieme di tutte le sollecitazioni che le organizzazioni non profit mettono in atto per raccogliere fondi, beni materiali e tempo dei volontari

È l insieme di tutte le sollecitazioni che le organizzazioni non profit mettono in atto per raccogliere fondi, beni materiali e tempo dei volontari È l insieme di tutte le sollecitazioni che le organizzazioni non profit mettono in atto per raccogliere fondi, beni materiali e tempo dei volontari Non si progetta o non si dovrebbe progettare unicamente

Dettagli

CONCEPT E COORDINAMENTO TECNICO DEI PODISTI DA MARTE

CONCEPT E COORDINAMENTO TECNICO DEI PODISTI DA MARTE CONCEPT E COORDINAMENTO TECNICO DEI PODISTI DA MARTE Podisti da Marte. No profit. No stop. Un associazione no profit che realizza progetti sociali per generare attivismo civico e solidale. Coordinano il

Dettagli

Linee di indirizzo per la stesura del Piano aziendale della formazione e del Rapporto annuale della formazione (PAF e RAF)

Linee di indirizzo per la stesura del Piano aziendale della formazione e del Rapporto annuale della formazione (PAF e RAF) Allegato 6. Commissione regionale per la formazione continua Linee di indirizzo per la stesura del Piano aziendale della formazione e del Rapporto annuale della formazione (PAF e RAF) Giugno 2015 Indice

Dettagli

Il lavoro sulle risorse immateriali precede la ricerca delle risorse materiali

Il lavoro sulle risorse immateriali precede la ricerca delle risorse materiali IL FUND RAISING PER LE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT Principi, strumenti e tecniche Il lavoro sulle risorse immateriali precede la ricerca delle risorse materiali Spesso, di fronte al tema delle risorse, chi

Dettagli

I fundraiser italiani

I fundraiser italiani I fundraiser italiani Le loro vite e le loro carriere Una indagine sul campo di Francesco Santini e Valerio Melandri Philanthropy Centro Studi & Center On Philanthropy Indiana University Fundraiser La

Dettagli

Imprese e mondo no profit: strategie win-win a base di crowdfunding

Imprese e mondo no profit: strategie win-win a base di crowdfunding Imprese e mondo no profit: strategie win-win a base di crowdfunding 1) Chi parla? 2) Partiamo dalla fine: kickended.com - Silvio Lorusso 2014 3) Tema: Cosa è il Crowdfunding dal punto di vista di un Fundraiser

Dettagli

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA Regione Siciliana Azienda Ospedaliera 17 3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA 3.3 18 Le attività da svolgere per soddisfare i requisiti relativi alla politica, obiettivi ed attività consistono nella definizione:

Dettagli

Presentazione Perché i donatori investono?

Presentazione Perché i donatori investono? Presentazione Il fund raising è il carburante che alimenta il motore delle aziende nonprofit, permettendo loro di raggiungere la mission. Tuttavia, rappresenta soltanto un mezzo, non un fine. Il fine è

Dettagli

Conferenza di presentazione dei Bandi di idee. 25 Gennaio 2013

Conferenza di presentazione dei Bandi di idee. 25 Gennaio 2013 Conferenza di presentazione dei Bandi di idee 25 Gennaio 2013 2 L obiettivo dei Bandi di idee 99ideas è un iniziativa del Ministro per la Coesione Territoriale, che vede il coinvolgimento in veste di co-promotori

Dettagli

Gli strumenti per il Fundraising Udine 6 Dicembre 2013

Gli strumenti per il Fundraising Udine 6 Dicembre 2013 www.npsolutions.it info@npsolutions.it Gli strumenti per il Fundraising Udine 6 Dicembre 2013 1 Simone Giarratana e Leonardo Fusini 3 Avviamo un servizio di Fundrasing 4 Gli strumenti per il Fund Raising

Dettagli

Area Fund Raising. Dispensa

Area Fund Raising. Dispensa Area Fund Raising Dispensa Il fundraiser nella raccolta di fondi INDICE 1. LA PIANIFICAZIONE DEL FUND RAISING... 3 2. IL CICLO DEL FUND RAISING... 6 3. LA COMUNICAZIONE NEL FUND RAISING... 10 4. FORMAZIONE

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

8 Promuovere una fondazione dedicata alla raccolta fondi

8 Promuovere una fondazione dedicata alla raccolta fondi Presentazione Di anno in anno, alle aziende nonprofit si richiede di assistere sempre più persone, di offrire servizi sempre più completi, di essere sempre più coerenti e affidabili. Molte aziende nonprofit

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO I DALL ISTITUTO AZIENDA NON PROFIT ALL IMPRESA SOCIALE di Federica Bandini

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO I DALL ISTITUTO AZIENDA NON PROFIT ALL IMPRESA SOCIALE di Federica Bandini Prefazione di Elio Borgonovi... pag. XIII CAPITOLO I DALL ISTITUTO AZIENDA NON PROFIT ALL IMPRESA SOCIALE di Federica Bandini 1. Introduzione... pag. 1 2. Definizioni a confronto...» 2 3. Dall istituto

Dettagli

Area Fund Raising. Dispensa

Area Fund Raising. Dispensa Area Fund Raising Dispensa GLI STRUMENTI DEL FUND RAISING INDICE 1. GLI STRUMENTI DEL FUND RAISING... 3 2. TELEMARKETING:... 3 2.1 IL CICLO DEL TELEMARKETING SI COMPONE DELLE SEGUENTI FASI:...3 3. DIRECT

Dettagli

PIANIFICARE LA CAMPAGNA 5XMILLE PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

PIANIFICARE LA CAMPAGNA 5XMILLE PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PIANIFICARE LA CAMPAGNA 5XMILLE PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Con la pubblicazione dei materiali tratti dalle esperienze formative realizzate in questi anni, il Centro Servizi per il Volontariato-VOLABO

Dettagli

Dal Fund-raising alla promozione del dono. Bernardino Casadei Fondazione Cariplo Como, 8 giugno 2006

Dal Fund-raising alla promozione del dono. Bernardino Casadei Fondazione Cariplo Como, 8 giugno 2006 Dal Fund-raising alla promozione del dono Bernardino Casadei Fondazione Cariplo Como, 8 giugno 2006 Il Fund-raising Si parte da un progetto o un iniziativa per la quale si cerca di mobilitare l interesse

Dettagli

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Un nuovo modo di vivere la progettazione sociale... ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Diventare «progettista sociale esperto» Torino, 14 marzo 2013 Agenda Accademia di Progettazione

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Sociologia e Ricerca sociale Laurea triennale in turismo, territorio e sviluppo locale

Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Sociologia e Ricerca sociale Laurea triennale in turismo, territorio e sviluppo locale Laurea triennale in turismo, territorio e sviluppo locale Economia culturale dott.ssa Federica De Molli Giovedì 30 ottobre 2014 Economia culturale LEZIONE PASSATA UN MIGLIORAMENTO POSSIBILE 1. 2. 3. 4.

Dettagli

PROPOSTE CORSI FORMAZIONE VOLONTARI

PROPOSTE CORSI FORMAZIONE VOLONTARI PROPOSTE CORSI FORMAZIONE VOLONTARI 2012 2013 LA FORMAZIONE L attività di formazione rappresenta un settore nel quale il CSV Sardegna Solidale ha da sempre concentrato molte delle sue energie e risorse,

Dettagli

Catalogo 2010 Terzo settore e Associazionismo

Catalogo 2010 Terzo settore e Associazionismo Catalogo 2010 Terzo settore e Associazionismo PRESENTAZIONE CORSI PER LE ORGANIZZAZIONI DEL TERZO SETTORE Strategie di marketing, Comunicazione e Fund Raising: Una sfida e una necessita per le organizzazioni

Dettagli

MASSIMO SILUMBRA COORDINA DOMIZIANA AVANZINI

MASSIMO SILUMBRA COORDINA DOMIZIANA AVANZINI MASSIMO SILUMBRA COORDINA DOMIZIANA AVANZINI MONTESILVANO MARINA 23 MAGGIO 2015 Le basi del Fundraising Alcune brevi note per cercare di migliorare la raccolta fondi Fund = FONDO (non c entra con la parola

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE S.M.O.M.

REGOLAMENTO GENERALE S.M.O.M. PREFAZIONE L associazione SMOM è un luogo, un punto d incontro di sensibilità e progettualità comuni, a sostegno della riduzione delle disparità sociali esistenti fra i popoli. Quindi per il diritto alla

Dettagli

NECS EXPERT- Esperto di new media, eventi e comunicazione strategica

NECS EXPERT- Esperto di new media, eventi e comunicazione strategica Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo Area tematica: Comunicazione Settore/i: Durata

Dettagli

www.blitzcomunicazione.it

www.blitzcomunicazione.it www.blitzcomunicazione.it SERVIZI Quotidianamente siamo sottoposti a dinamiche di comunicazione pubblicitaria in continuo fermento e rapida mutazione. Nasce in noi l esigenza d interpretare il messaggio

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA - FUNDRAISING anno 2015

OFFERTA FORMATIVA - FUNDRAISING anno 2015 OFFERTA FORMATIVA - FUNDRAISING anno 2015 pag.1di12 Indice del Corso sul FUNDRAISING CALENDARIO FUNDRAISING 2015...3 MODULO BASE FARE FUNDRAISING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE...4 MODULO BASE FARE FUNDRAISING

Dettagli

Intervento di Natascia Astolfi Responsabile Area Fund Raising MBS

Intervento di Natascia Astolfi Responsabile Area Fund Raising MBS Intervento di Natascia Astolfi Responsabile Area Fund Raising MBS Mi permetto di cominciare la mia relazione con una provocazione: una frase di Einstein Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi

Dettagli

BROCHURE ILLUSTRATIVA. &Servizi. Ricerca, strategia e soluzione! &Servizi Santarelli Giusi

BROCHURE ILLUSTRATIVA. &Servizi. Ricerca, strategia e soluzione! &Servizi Santarelli Giusi BROCHURE ILLUSTRATIVA &Servizi Ricerca, strategia e soluzione! &Servizi Santarelli Giusi Servizio Hostess e pubbliche relazioni La S.G. MARKETING & SERVIZI, è una Ditta di Marketing e pubbliche relazioni,

Dettagli

Master Universitario di I Livello in FUNDRAISING

Master Universitario di I Livello in FUNDRAISING Prot. n. 179/2012 D.R. n. 61 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con istudis.r.l. Istituto Studi Distribuzione Internazionale Uffici: Via San Giovanni sul Muro, 3 20121 Milano Italy

Dettagli

Le politiche di marketing nell industria turistica. Marketing mix e marketing relazionale totale

Le politiche di marketing nell industria turistica. Marketing mix e marketing relazionale totale Le politiche di marketing nell industria turistica. Marketing mix e marketing relazionale totale Lingue e Cultura per l Impresa Economia e Gestione delle Imprese Turistiche A.A. 2007-2008 Ddr Fabio Forlani

Dettagli

Un percorso educativo-didattico verso l'implementazione dell'efficienza energetica a scuola.

Un percorso educativo-didattico verso l'implementazione dell'efficienza energetica a scuola. "Per una scuola controcorrente" Un percorso educativo-didattico verso l'implementazione dell'efficienza energetica a scuola. UN PROGETTO DI COLLABORAZIONE TRA LA RETE DI SCUOLE PER LA SICUREZZA E LA PROVINCIA

Dettagli

ENGLISH STUDIONLINE. INGLESE E GIAPPONESE prezzo. lingua di erogazione del corso. durata abbonamen to. durata corso. azienda erogatrice

ENGLISH STUDIONLINE. INGLESE E GIAPPONESE prezzo. lingua di erogazione del corso. durata abbonamen to. durata corso. azienda erogatrice ENGLISH STUDIONLINE INGLESE E GIAPPONESE prezzo durata corso lingua di erogazione del corso durata abbonamen to azienda erogatrice Corso preparazione al TOEFL 60,00 20 ore inglese English Studio Corso

Dettagli

Insegnamento facoltativo (Ai sensi dell art.9 c.2 del DPR 279/99 e del successivo art.10 c.2 lett. c)

Insegnamento facoltativo (Ai sensi dell art.9 c.2 del DPR 279/99 e del successivo art.10 c.2 lett. c) Insegnamento facoltativo (Ai sensi dell art.9 c.2 del DPR 279/99 e del successivo art.10 c.2 lett. c) Denominazione dell insegnamento: LABORATORIO DI COMUNICAZIONE E MARKETING Indirizzo destinatario dell

Dettagli

Esempio di check list per la gestione di un progetto. nel settore dello spettacolo dal vivo LUCIO ARGANO

Esempio di check list per la gestione di un progetto. nel settore dello spettacolo dal vivo LUCIO ARGANO Lucio Argano Esempio di check list nella gestione di progetti di spettacolo 1 LUCIO ARGANO Esempio di check list per la gestione di un progetto nel settore dello spettacolo dal vivo sintesi da L.Argano

Dettagli

ENTI LOCALI Quota associativa 2014: 3.000,00

ENTI LOCALI Quota associativa 2014: 3.000,00 ENTI LOCALI Quota associativa 2014: 3.000,00 CORSI DI FORMAZIONE EVENTI ASSISTENZA TECNICA E TAVOLI DI PROGETTAZIONE opportunità per enti, imprese, associazioni, giovani e cittadini. Gratuiti 3 incontri

Dettagli

Regolamento IO DONO SICURO. Per le Organizzazioni Non Profit con entrate inferiori ai 300.000

Regolamento IO DONO SICURO. Per le Organizzazioni Non Profit con entrate inferiori ai 300.000 Regolamento IO DONO SICURO Per le Organizzazioni Non Profit con entrate inferiori ai 300.000 1 INDICE 1. Regolamento di ammissione 1.1 Presentazione 1.2 Criteri di ammissione 1.3 Criteri di rinnovo per

Dettagli

SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE

SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE Capitolo II SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE La sede centrale internazionale è una risorsa importante per tutti i Lions. Tutto il personale della sede centrale internazionale è sempre a vostra disposizione

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO. Prof. Alberto Pasquale

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO. Prof. Alberto Pasquale ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO Prof. Alberto Pasquale Programma 1. Elementi di economia e organizzazione aziendale 2. Contabilità e bilancio 3. Finanza aziendale 4. Sistemi di programmazione

Dettagli

Corso Management di organizzazioni sportive (livello base)

Corso Management di organizzazioni sportive (livello base) Corso Management di organizzazioni sportive (livello base) Edizione 2014 Piazza Indipendenza 3 CH 6830 Chiasso Tel +41 91 6953880 Fax +41 91 6953881 Chiasso Lugano Zurigo www.srigroup.ch La scelta di proporre

Dettagli

QRSP Quadro Regionale degli Standard Professionali. Estratto competenze certificabili nel progetto ATTITUDE

QRSP Quadro Regionale degli Standard Professionali. Estratto competenze certificabili nel progetto ATTITUDE Figura professionale QRSP QRSP Quadro Regionale degli Standard Professionali Estratto competenze certificabili nel progetto ATTITUDE AREA QRSP 15. Servizi di Educazione e Formazione 15.1 Animatore Ludoteca

Dettagli

PAGE 1 SOMMARIO E WORKSHOP WWW.TPECONSULTING.IT AUTORE: MATTEO LOCANE WWW.DESIGNDISTRICT.COM

PAGE 1 SOMMARIO E WORKSHOP WWW.TPECONSULTING.IT AUTORE: MATTEO LOCANE WWW.DESIGNDISTRICT.COM PAGE 1 SOMMARIO E WORKSHOP WWW.TPECONSULTING.IT AUTORE: MATTEO LOCANE 2014 WWW.DESIGNDISTRICT.COM Sommario e Workshop In questo video: PAGE 2 Sommario Workshop Sommario Di cosa abbiamo parlato in questa

Dettagli

INDICE. Prefazione (di Elio Borgonovi)... pag. XI CAPITOLO I L OGGETTO DI STUDIO: L AZIENDA NON PROFIT E L IMPRESA SOCIALE

INDICE. Prefazione (di Elio Borgonovi)... pag. XI CAPITOLO I L OGGETTO DI STUDIO: L AZIENDA NON PROFIT E L IMPRESA SOCIALE Prefazione (di Elio Borgonovi)... pag. XI CAPITOLO I L OGGETTO DI STUDIO: L AZIENDA NON PROFIT E L IMPRESA SOCIALE Premessa... pag. 1 1. Definizioni...» 2 1.1 L impresa sociale...» 8 1.2 L impresa sociale

Dettagli

Pillole di eventi di fundraising

Pillole di eventi di fundraising Pillole di eventi di fundraising Forlì, 11-12 settembre 2014 Mara Garbellini IL POTERE DEGLI EVENTI: TOCCARE CON MANO LA TUA ORGANIZZAZIONE Gli eventi sono occasioni reali, tangibili per donare e per partecipare

Dettagli

Dalla Business Idea al Business Plan - 1 -

Dalla Business Idea al Business Plan - 1 - Dalla Business Idea al Business Plan - 1 - Elementi base per il Business Plan - 2 - Imprenditore = Persona Da che cosa partire? dalle persone Un buon gruppo di neoimprenditori migliorerà l idea a fronte

Dettagli

1.5 ELENCO DOCUMENTAZIONE

1.5 ELENCO DOCUMENTAZIONE 35 1. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA 1.5 ELENCO DOCUMENTAZIONE 36 E MATRICE DELLE RESPONSABILITÀ AC 190903 00 SPOA1.1A002 a 01 regolamento in cui sono esplicitati la missione, le strategie complessive

Dettagli

PERCORSO LABORATORIO CAF

PERCORSO LABORATORIO CAF PERCORSO LABORATORIO CAF I.I.S.S. Majorana-Laterza Il progetto FORMIUR Miglioramento delle performance delle Istituzioni scolastiche, realizzato nell'ambito del PON 2007-2013 "Competenze per lo sviluppo"

Dettagli

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione Introduzione Perché il controllo di gestione? L azienda, come tutte le altre organizzazioni, è un sistema che è rivolto alla trasformazione di input (risorse tecniche, finanziarie e umane) in output (risultati

Dettagli

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale Articolo 1 Istituzione...

Dettagli

Fund raising: una sfida (possibile) per le cooperative sociali

Fund raising: una sfida (possibile) per le cooperative sociali Fund raising: una sfida (possibile) per le cooperative sociali di Giosué Pasqua L appromento Le cooperative sociali, protagoniste nella creazione della coesione sociale e del welfare state, avvertono sempre

Dettagli

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida alla pianificazione

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida alla pianificazione LIONS, BAMBINI AL CENTRO Guida alla pianificazione INTRODUZIONE I Lions di tutto il mondo sono coinvolti attivamente per aiutare i bambini e i giovani a crescere bene, specialmente quelli che vivono in

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

Tra il Dare e il Fare

Tra il Dare e il Fare Tra il Dare e il Fare Massimo Lanza Fondazione di Venezia San Miniato 2 ottobre 2009 Fondazione Patrimonio per uno Scopo Ricavi Risorse Attività istituzionale Evoluzione temporale delle principali dimensioni

Dettagli

RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO. (Ricerca completata in data 01/12/2010)

RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO. (Ricerca completata in data 01/12/2010) 1 RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO (Ricerca completata in data 01/12/2010) di Raffaele Picilli con la collaborazione di Flavio Giordano

Dettagli

ANALISI. Questionario per il personale ASI. Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 14.01.2011 Prima emissione documento A

ANALISI. Questionario per il personale ASI. Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 14.01.2011 Prima emissione documento A Pagina: 1 di 13 Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 14.01.2011 Prima emissione documento A Pagina: 2 di 13 QUESTIONARIO PER IL PERSONALE In seno all analisi SWOT, al fine di valutare

Dettagli

MUSEO MILANO PROGETTO. Milano 17/3/2015 - Versione 1.0 - Progetto a cura di Where Italia Srl. LA CITTà di

MUSEO MILANO PROGETTO. Milano 17/3/2015 - Versione 1.0 - Progetto a cura di Where Italia Srl. LA CITTà di MUSEO MILANO PROGETTO LA CITTà di IL PROGETTO MUSEO MILANO Per iniziativa del Rotary Club Arco della Pace è nato il progetto volto alla valorizzazione delle eccellenze milanesi denominato Museo Milano.

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE F.O.R.G.A.T. (Formazione, Opportunità, Recupero, Giovani, Ambiente e Territorio) o.n.l.u.s. ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE F.O.R.G.A.T. (Formazione, Opportunità, Recupero, Giovani, Ambiente e Territorio) o.n.l.u.s. ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE F.O.R.G.A.T. (Formazione, Opportunità, Recupero, Giovani, Ambiente e Territorio) o.n.l.u.s. ART.1 DENOMINAZIONE E costituita un associazione non riconosciuta ai sensi degli artt.

Dettagli

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali www.itinerari.conform.it Il corso Gli obiettivi Il percorso formativo Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni

Dettagli

CORSO MANAGEMENT DI ORGANIZZAZIONI SPORTIVE - livello base -

CORSO MANAGEMENT DI ORGANIZZAZIONI SPORTIVE - livello base - CORSO MANAGEMENT DI ORGANIZZAZIONI SPORTIVE - livello base - Piazza Indipendenza 3 6830 Chiasso Tel +41 (0) 91 695 38 80 Fax +41 (0) 91 695 38 81 www.sriconsulting.ch ask@sriconsulting.ch La scelta di

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PROFESSIONAL DELLE HUMAN RESURCES

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PROFESSIONAL DELLE HUMAN RESURCES CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PROFESSIONAL DELLE HUMAN RESURCES Il modello metodologico seguito per la progettazione di questo corso privilegia la centratura sull'apprendimento degli adulti inseriti in

Dettagli

Corso Marketing Sociale, a.a. 2010-2011 Dott. Giuseppe Fattori

Corso Marketing Sociale, a.a. 2010-2011 Dott. Giuseppe Fattori Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale, Unversità di Bologna Corso Marketing Sociale, a.a. 2010-2011 Dott. Giuseppe Fattori Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione

Dettagli

AREA LAVORARE NEL SOCIALE

AREA LAVORARE NEL SOCIALE AREA LAVORARE NEL SOCIALE IL FUND RAISING PER LA GESTIONE DELL IMPRESA SOCIALE Obiettivo del corso è quello di comprendere le implicazioni sociali, organizzative ed etiche che accompagnano l attività di

Dettagli

RACCOLTA FONDI: COS È

RACCOLTA FONDI: COS È RACCOLTA FONDI: COS È PAOLO FERRARA Milano, 16 aprile 2014 @fundraisingnow -Non è un mago e non lavora a percentuale - si occupa dello sviluppo dell organizzazione - suggerisce programmi per la promozione

Dettagli

Fundraising: una storia di odio e amore

Fundraising: una storia di odio e amore Fundraising: una storia di odio e amore Le persone donano ad altre persone, non a organizzazioni o nemmeno a delle cause. Il fundraising è un affare che riguarda le persone. Ma cos è il fundraising?

Dettagli

Strategie per il sociale Il fundraising Le fondazioni bancarie Le fondazioni d impresa

Strategie per il sociale Il fundraising Le fondazioni bancarie Le fondazioni d impresa Strategie per il sociale Il fundraising Le fondazioni bancarie Le fondazioni d impresa 7-8 lezione - 6 ottobre 2011 Il fundraising Definizione di fundraising Il fundraising è la scienza della sostenibilità

Dettagli

Racing is life, anything else before or after is just waiting. www.weturndesign.com

Racing is life, anything else before or after is just waiting. www.weturndesign.com Racing is life, anything else before or after is just waiting www.weturndesign.com We Turn Design nasce dall esigenza di dare una svolta... Siamo un gruppo di lavoro impegnato da oltre dieci anni nel ramo

Dettagli

UMANA MENTE SUMMER SCHOOL

UMANA MENTE SUMMER SCHOOL UMANA MENTE SUMMER SCHOOL WEBINAIR Grautità e intermediazione filantropica Relatore: Bernardino Casadei Segretario Generale Assifero 11 SETTEMBRE 2012 L intermediazione filantropica Un ente, di norma una

Dettagli

Aziende di Servizi alla Persona

Aziende di Servizi alla Persona Soluzioni per la gestione degli ospiti, dell area amministrativa e del personale delle... Aziende di Servizi alla Persona Rispecchiamo le vostre esigenze Rispecchiare è soprattutto riflettere. Riflettere

Dettagli

ANDREA POGGI Pianificazione e controllo strategico in una logica di apprendimento dinamico Giuffrè, 1998

ANDREA POGGI Pianificazione e controllo strategico in una logica di apprendimento dinamico Giuffrè, 1998 ANDREA POGGI Pianificazione e controllo strategico in una logica di apprendimento dinamico Giuffrè, 1998 2 SOMMARIO STRATEGIC PLANNING E STRATEGIC MANAGEMENT LEARNING ORGANIZATIONS ED APPRENDIMENTO DINAMICO

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

"L'APPROCCIO PER PROCESSI": UNA DELLE PRINCIPALI INNOVAZIONI DELLA NORMA

L'APPROCCIO PER PROCESSI: UNA DELLE PRINCIPALI INNOVAZIONI DELLA NORMA Vision 2000 I SUPPORTI DELL'ISO PER L'ATTUAZIONE DELLA NUOVA ISO 9001:2000 "L'APPROCCIO PER PROCESSI": UNA DELLE PRINCIPALI INNOVAZIONI DELLA NORMA I significati di questa impostazione e un aiuto per la

Dettagli

Basi di dati laboratorio Analisi dei requisiti

Basi di dati laboratorio Analisi dei requisiti Università di Pisa Facoltà di Scienze MFN Laurea in Informatica Basi di dati laboratorio Analisi dei requisiti versione 1.1 P r o f. G i o r g i o G h e l l i C o m m i t t e n t e C a r l o S a r t i

Dettagli

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore Il progetto in breve Questo percorso formativo si propone di formare 25 persone in modo da aumentarne la capacità

Dettagli

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA ONLUS A) ASSISTENZA ANZIANI B) DISAGIO GIOVANILE C) INTERVENTI SOCIO-SANITARI OBIETTIVI DEL BANDO

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA ONLUS A) ASSISTENZA ANZIANI B) DISAGIO GIOVANILE C) INTERVENTI SOCIO-SANITARI OBIETTIVI DEL BANDO FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA ONLUS 4 BANDO ANNO 2015 SETTORI A) ASSISTENZA ANZIANI B) DISAGIO GIOVANILE C) INTERVENTI SOCIO-SANITARI DA PRESENTARE ON LINE OBIETTIVI DEL BANDO Migliorare

Dettagli

Bilancio 2006 dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS

Bilancio 2006 dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS Elenco dei Soci aggiornato al 15 marzo 2007...2 Cariche sociali al 15 marzo 2007...2 Consenso al trattamento dei dati personali...2 Lettera ai Soci...3

Dettagli

Comunicare per crescere Corso di formazione su comunicazione e il marketing sociale

Comunicare per crescere Corso di formazione su comunicazione e il marketing sociale Comunicare per crescere Corso di formazione su comunicazione e il marketing sociale In collaborazione con 15 e 22 aprile 2015 Programma 15 aprile 2015 Tecniche e strumenti di marketing e comunicazione

Dettagli

? a l l i e a t p i r o e e l e e t - e p i r e l i b i s p è, a o l p i d i d o a l l e d e o i z a t t e n o e e l l e o n i d o n I : l corso:

? a l l i e a t p i r o e e l e e t - e p i r e l i b i s p è, a o l p i d i d o a l l e d e o i z a t t e n o e e l l e o n i d o n I : l corso: Anche questa edizione a Bellinzona! Presso Gioventù e Sport Centro Sportivo Torretta Edizione 2014 A chi si rivolge Il corso è rivolto a tutti coloro che operano o intendono operare, a livello dirigenziale,

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM) dell'istituzione scolastica ARVC010009 V.EMANUELE II

Piano di Miglioramento (PDM) dell'istituzione scolastica ARVC010009 V.EMANUELE II Piano di Miglioramento (PDM) dell'istituzione scolastica ARVC010009 V.EMANUELE II Allegato all Atto d indirizzo al Collegio dei docenti per la predisposizione del Piano Triennale dell Offerta Formativa.

Dettagli

UNIVERSITA DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DI BARI ALDO MORO Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione Modelli di Management e Gestione delle Risorse Umane PROJECT WORK Prof. Giancarlo Tanucci DEFINZIONE STRATEGICA

Dettagli

Aggiornamento 7 ottobre 2015 CALCIO RAI AUTUNNO2015. speciali.

Aggiornamento 7 ottobre 2015 CALCIO RAI AUTUNNO2015. speciali. Aggiornamento 7 ottobre 2015 CALCIO AUTUNNO2015 RAI speciali. RAI: LA CASA DEL CALCIO ITALIANO IL CALCIO E RAI partite autunno 2015 TOTALE PARTITE NAZIONALE TIM CUP Non solo Tv 22 anche Radio, Web, Mobile

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli