TP6/R CENTRALE DI ALLARME A 6 ZONE ESPANDIBILE A 12 ZONE RADIO CON COMUNICATORE TELEFONICO. CEI 79/2 - Livello 2 MANUALE PER INSTALLATORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TP6/R CENTRALE DI ALLARME A 6 ZONE ESPANDIBILE A 12 ZONE RADIO CON COMUNICATORE TELEFONICO. CEI 79/2 - Livello 2 MANUALE PER INSTALLATORE"

Transcript

1 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, Pieve Emanuele (MI) Tel TP6/R CENTRALE DI ALLARME A 6 ZONE ESPANDIBILE A 12 ZONE RADIO CON COMUNICATORE TELEFONICO CEI 79/2 - Livello 2 EN EN EN MANUALE PER INSTALLATORE Versione documento: 3.0 Versione micro TP6/R: 2 --> Data Aggiornamento: Aprile 2002 Lingua: Italiano

2 MANUALE PER L'INSTALLATORE - Indice 1. FUNZIONALITA' DELLA CENTRALE 1.1 GLI INGRESSI CARATTERISTICHE DEGLI INGRESSI Gli ingressi zona Ingresso rapina Ingresso 24H - Autoprotezione Controllo livello di carica della batteria Controllo ciclico funzionalità della centrale LE USCITE Le uscite di allarme zona Le altre uscite di allarme CONTROLLO DELLA CENTRALE ATTRAVERSO TASTIERA I codici Allarme per codice falso CONTROLLO DELLA CENTRALE ATTRAVERSO CHIAVE Chiavi di accesso Allarme per chiave falsa INSERIMENTO DELLA CENTRALE Come inserire la centrale Inserimento da console Inserimento tramite tastiera seriale TP SDK Inserimento tramite chiave Inserimento da zona Inserimento automatico della centrale DISINSERIMENTO DELLA CENTRALE Disinserimento da console Disinserimento da tastiera Disinserimento da chiave PARZIALIZZAZIONE DELLA CENTRALE Il comando di parzializzazione Fascia oraria di parzializzazione Fine parzializzazione Segnalazione di avvenuta parzializzazione RICONOSCIMENTO DEGLI ALLARMI Allarme zona Allarme taglio cavi Allarme manomissione Allarme chiave/codice falso Allarme mancanza tensione di rete Allarme batteria bassa Allarme mancanza linea telefonica Allarme rapina CANCELLAZIONE DELLE SEGNALAZIONI DI ALLARME LA TRASMISSIONE DEGLI ALLARMI La trasmissione vocale La trasmissione digitale Selezione numero senza verifica del tono di centrale La procedura di trasmissione degli allarmi LA PRIORITA' DEGLI ALLARMI BLOCCO DELLE CHIAMATE TELEFONICHE IN CORSO I PROTOCOLLI VERSO TECNOCELL Protocollo diretto su Tecnocell Protocollo con backup su Tecnocell I PROTOCOLLI DI TRASMISSIONE CARATTERISTICHE DEI PROTOCOLLI Esempio di trasmissione dati relativi ad un allarme con diversi formati Note sui protocolli 1-21 INDICE Pag. 1

3 2. L HARDWARE DELLA CENTRALE 2.1 LA SCHEDA CPU Protezioni della scheda CPU Composizione della scheda CPU Collegamento alla batteria tampone La sezione alimentatore La sezione ingressi/uscite Collegamento dei cavi di segnale, ingresso, uscita LA SCHEDA DI CONTROLLO CHIAVI ELETTRONICHE Collegamento degli attivatori Personal Key Autoprotezione degli attivatori LE SCHEDE DI INTERFACCIA TELEFONICA La scheda TP COM La scheda TP COMFAST Collegamento della terra LE SCHEDE MESSAGGI VOCALI La scheda TP MSG La scheda TP MULTIMSG Installazione delle schede messaggi vocali LE CONSOLE PER IL COMANDO E LA PROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALE Le console con display a cristalli liquidi (LCD) La console a Led LA TASTIERA SERIALE DIGITALE I led della tastiera La diagnostica della tastiera Installazione della tastiera LE SCHEDE DI ESPANSIONE USCITE Schede di espansione 8 uscite logiche Schede di espansione 32 uscite logiche Collegamento e fissaggio dell'interruttore antidistacco Esempio di realizzazione di un pannello sinottico IL MODULO RICEVITORE RADIO Significato dei led Apprendimento di un dispositivo radio Allarmi e segnalazioni Apertura del contenitore Connessione dei tamper IL TRASMETTITORE TELEFONICO CELLULARE GSM COLLEGAMENTO DEI DISPOSITIVI SULLA LINEA SERIALE RS Collegamento delle console Collegamento delle tastiere Collegamento delle espansioni 8 uscite Collegamento delle espansioni 32 uscite Collegamento dell'espansione ingressi radio e del comunicatore telefonico cellulare Collegamento della centrale a un personal computer per la programmazione Collegamento della centrale con un centro di teleassistenza per la programmazione CONNESSIONE DEGLI INTERRUTTORI DI ANTIDISTACCO E DI ANTIAPERTURA RESET DEI CODICI DATI DI TARGA TP6/R 3.1 DATI DI TARGA - CENTRALE DATI DI TARGA - SCHEDE OPZIONALI DATI DI TARGA - DISPOSITIVI DI COMANDO DATI DI TARGA - ESPANSIONE USCITE DATI DI TARGA - ESPANSIONE INGRESSI RADIO DATI DI TARGA - COMUNICATORE GSM 3-5 Pag. 2 INDICE

4 4. LA PROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALE 4.1 ACCESSO ALLA PROGRAMMAZIONE Le predisposizioni di fabbrica Predisposizioni di fabbrica dei parametri della sezione telefonica La sequenza di programmazione PROGRAMMAZIONE DELLE OPZIONI Tacitazione dei comunicatori Funzioni comunicatori Logica di attivazione delle uscite Multiinserimento e programma 4/Bypass Chiamata per limite memoria eventi Abilitazione del ricevitore radio PROGRAMMAZIONE PARAMETRI DI ZONA Selezione del tipo di zona Selezione tipo di contatto Selezione del tipo di filtro Selezione numero di ripetizioni del ciclo di allarme Selezione delle uscite di allarme Apprendimento e gestione dei moduli radio PROGRAMMAZIONE DEI PARAMETRI FUNZIONALI Programmi di inserimento Programma di parzializzazione / By-Pass Programmazione della funzione Chime Creazione del gruppo di zone coincidenti Creazione del gruppo di zone comuni Associazione sirene ai programmi di inserimento Associazione uscita PGM ai programmi di inserimento PROGRAMMAZIONE DEI PARAMETRI TEMPORALI E VARI DELLA CENTRALE Programmazione orologio/calendario Programmazione dei tempi della centrale Programmazione inserimento automatico e by-pass della centrale Inserimento della centrale da ingresso Programmazione del codice installatore Programmazione delle chiavi Programmazione del tempo di conferma disinserimento in caso di aggressione PROGRAMMAZIONE DEI NUMERI TELEFONICI E DEI PARAMETRI DI TRASMISSIONE DEI COMUNICATORI Programmazione del codice identificativo della centrale Programmazione dei numeri telefonici di Call-Back Programmazione numeri di telefono e protocolli di trasmissione per i comunicatori Programmazione del numero di emergenza per il comunicatore telefonico Tecnocell PROGRAMMAZIONE DEI PARAMETRI FUNZIONALI DEI COMUNICATORI Selezione DTMF/Pulse Abilitazione alla risposta (su chiamata entrante) Numero di squilli alla risposta Abilitazione PABX (Centralino interno) Test ciclico Ritardo chiamata per allarme zona Condizioni test ciclico e abilitazione Tecnocell ASSOCIAZIONE DEGLI ALLARMI E SEGNALAZIONI AI COMUNICATORI TELEFONICI Associazione allarmi zona ai comunicatori Associazione dei codici ai comunicatori Associazione dei gruppi di chiavi ai comunicatori Associazione allarmi tecnologici ai comunicatori Associazione esclusioni volontarie ai comunicatori Definizione di un codice di rapporto da sommare al codice di rapporto del programma inserito (Offset) 4-20 INDICE Pag. 3

5 5. TEST - Controllo delle funzionalità delle centrale 5.1 SEGNALAZIONI SUL DISPLAY I TEST DISPONIBILI Test della batteria Test della batteria e delle sirene Test degli ingressi zona Test della batteria dei sensori radio LA MEMORIA EVENTI DELLA CENTRALE 6.1 COME ACCEDERE ALLA MEMORIA LA MEMORIA EVENTI COME SONO CODIFICATI GLI ALLARMI COME SONO VISUALIZZATI GLI EVENTI RITORNO ALL'AMBIENTE DI RIPOSO DELLA CENTRALE 6-6 APPENDICE A - APPRENDIMENTO E UTILIZZO DEI DISPOSITIVI RADIO A. COLLEGAMENTO DFEL MODULO RX100/32 A-1 B. PREDISPOSIZXIONE DEI PONTICELLI SUL MODULO RX100/32 A-1 C. ABILITAZIONE DEL MODULO RX100/32 A-2 C.1 Predisposizione delle condizioni di funzionamento del ricevitore RX100/32 A-2 D. PROGRAMMAZIONE DEGLI INGRESSI ZONA PER IL COLLEGAMENTO DEI DISPOSITIVI RADIO A-3 E. APPRENDIMENTO DEI DISPOSITIVI RADIO A-4 Pag. 4 INDICE

6 1. FUNZIONALITÀ DELLA CENTRALE 1.1 GLI INGRESSI La centrale di allarme TP6/R dispone di : l 6 ingressi zona (di tipo NC, BIL, B24 o RADIO a seconda della programmazione) La selezione del tipo di ingresso tra NC/BIL/BIL24/RADIO viene eseguita da tastiera durante la programmazione l 6 ingressi zona di tipo RADIO l 1 ingresso Rapina (NC o BIL) sempre attivo. l 1 ingresso Autoprotezione (NC o BIL) sempre attivo. Per gli ingressi rapina e autoprotezione la selezione del tipo di ingresso viene eseguita mediante l inserimento del ponticello relativo (W1-W2) (Ponticello inserito = Ingresso Bilanciato). Sono presenti i seguenti controlli che possono generare allarme: l Controllo livello di carica della batteria l Controllo tensione di rete Gli ingressi possono essere programmati NC (Normalmente chiuso), BIL (Bilanciato), B24 (Doppio Bilanciamento) e RAD (Radio). Di fabbrica la centrale è fornita con gli ingressi da 1 a 6 programmati come Bilanciati, mentre gli ingressi da 7 a 12 sono ingressi di tipo RADIO.» centrale con ingressi BIL = Conforme a II livello normative CEI 79/2» centrale con ingressi NC = Conforme a I livello normative CEI 79/2 Gli allarmi sono visualizzati sulla console della centrale attraverso una serie di LED rossi, accesi con le seguenti modalità: l LED lampeggiante = allarme in corso l LED acceso fisso = memoria di allarme l LED spento = nessun allarme 1.2 CARATTERISTICHE DEGLI INGRESSI GLI INGRESSI ZONA TIPI DI ZONA Ogni ingresso zona può essere programmato con una delle seguenti caratteristiche: l Zona istantanea (IST). Le zone istantanee entrano in servizio all inserimento della centrale.sono zone abilitate a riconoscere l allarme senza tenere conto dei tempi di ingresso e di uscita eventualmente impostati. l Zona ritardata (RIT). All inserimento della centrale, l abilitazione al riconoscimento degli allarmi per le zone ritardate, avviene allo scadere del tempo di uscita impostato. l Zona tecnica (TEC). Le zone tecniche sono quegli ingressi che verificano in modo continuo (anche a centrale disinserita) la presenza di un allarme. Sono zone utili per il riconoscimento di allarmi incendio/gas o come espansione delle autoprotezioni della centrale. Quando nessun ingresso è programmato come zona tecnica, l uscita di allarme zona tecnica può essere utilizzata come uscita di preallarme. l Zona interna (INT). La zona interna è una zona mista, attiva solo a centrale inserita. E' una zona istantanea che si trasforma in ritardata quando un'altra zona ritardata è in preallarme (durante il tempo di uscita si comporta come una zona ritardata). Quando si apre la zona ritardata la zona interna si trasforma anch'essa in zona ritardata per la durata del tempo di ingresso. l Zona spenta o esclusa (ESC). In caso di guasto o di sottoutilizzo della centrale, è possibile disattivare il riconoscimento allarmi di uno o più ingressi definendo la zona come zona esclusa TIPI DI CONTATTO DI INGRESSO Ogni ingresso può essere programmato NC, ingresso Bilanciato, ingresso a Doppio Bilanciamento oppure come ingresso RADIO (solo se ricevitore radio RX100/32 collegato e abilitato). Un cortocircuito, l apertura o lo sbilanciamento della linea, provocano il riconoscimento di un allarme. Per ogni ingresso zona è possibile stabilire una delle seguenti caratteristiche: l Zona Normalmente Chiusa (NC) In condizione di riposo presentano ai loro capi una resistenza di 0 Ohm, mentre sono aperte in condizione di allarme. Riposo = Da 0 a 2000 Ω Allarme = Maggiore di 2000 Ω l Zona Bilanciata (BIL) In condizione di riposo presentano ai loro capi una resistenza nominale di 2700 Ohm. In condizione di allarme la zona è sbilanciata; la resistenza presente è al di fuori della gamma di valori prevista. Riposo = Minima 2000Ω, Nominale 2700Ω, Massima 4000Ω Allarme = Minore di 2000Ω, Maggiore di 4000Ω Pag. 1-1

7 l Zona a Doppio Bilanciamento (B24) In condizione di riposo presentano ai loro capi una resistenza nominale di 2700 Ohm. E' possibile discriminare il tipo di allarme rilevato a seconda del valore di resistenza misurata. Riposo = Minima 2000Ω, Nominale 2700Ω, Massima 4000Ω Taglio Cavi = Maggiore di 7400Ω Minore di 2000Ω (Nominale 0 Ω) Allarme = Minima 4000Ω, Nominale 5400 Ω, Massima 7400Ω l Zona Radio (RAD) La zona Radio è una zona speciale alla quale possono essere associati unicamente dei sensori o dei contatti di radio (senza collegamento a filo) FILTRI DI ZONA A ciascuno degli ingressi zona può essere associato un filtro specifico in modo da ottenere la migliore risposta in funzione del tipo di sensore collegato. l Filtro programmabile per contatti (FIL) - Utilizzabile anche per trasmettitori radio Il filtro FIL permette di assegnare alla zona un tempo di risposta con i seguenti valori: 100 millisecondi, 400 millisecondi, 1 secondo, o 2 secondi Il microprocessore verifica che sull ingresso zona persista l apertura del contatto di allarme per un tempo minimo pari a quello impostato in fase di programmazione. Vengono rilevate e segnalate unicamente le aperture del contatto per tempi superiori a quello impostato.» Se il filtro FIL è uguale a 100ms o 400ms la centrale è conforme al II livello normative CEI 79/2» Se il filtro FIL è uguale a 1 secondo o 2 secondi la centrale non è conforme ad alcun livello normative CEI 79/2 l Filtro contatore per sensori a tapparella (CON). Utilizzabile anche per trasmettitori radio a conteggio. Il filtro contatore assegna alla zona un tempo di risposta di 2 millisecondi. La programmazione del contatore di impulsi permette di contare, in un minuto, il numero di aperture/chiusure verificate sull ingresso zona. L allarme è riconosciuto quando il numero di impulsi contati corrisponde al valore impostato in fase di programmazione. Il numero di impulsi da contare in un minuto può essere programmato con i seguenti valori: 2 aperture, 4 aperture, 8 aperture o 16 aperture l Filtro per sensori inerziali (INE). Utilizzabile anche per trasmettitori radio inerziali. E possibile impostare il tempo di risposta del filtro con i seguenti valori: 12 millisecondi, 24 millisecondi, 36 millisecondi o 48 millisecondi L'integrazione eseguita dal microprocessore permette di seguire le variazioni istantanee del sensore inerziale o a vibrazione e di correlarle al tipo di risposta impostato in fase di programmazione. l Filtro per sensori doppler con funzione RDV (DOP). Utilizzabile solo per zone cablate (non Radio) Quando si collegano sensori di tipo RDV (Brevetto internazionale TECNOALARM) e si intende utilizzare la centrale per il controllo digitale remoto degli allarmi, è possibile impostare la risposta del filtro con i seguenti valori: 03 (Molto sensibile), 05 (Sensibile), 07 (Poco sensibile), 10 (Duro) l Filtro per sensori radio volumetrici (IrR). Il tempo di risposta dipende dall'impostazione del sensore radio (la programmazione è eseguita attraverso una serie di ponticelli). Il sensore si ripristina in modo automatico dopo un tempo di circa 2 secondi. V NOTA W La centrale è programmata di fabbrica con gli ingressi da 1 a 6 con contatto di tipo Bilanciato (filtro FIL programmato a 400 millisecondi) e con le zone da 7 a 12 di tipo RADIO NUMERO DI RIPETIZIONI DEL CICLO DI ALLARME Per ogni allarme rilevato è possibile definire il numero di ripetizioni che la centrale dovrà riconoscere ed eseguire. E' possibile programmare la centrale per eseguire 1, 4, 8 o 16 ripetizioni del ciclo di allarme SELEZIONE USCITE DA ASSOCIARE ALLE ZONE IN ALLARME La centrale dispone delle seguenti uscite di allarme. l 2 uscite sirena (interna/esterna) Le due uscite sirena (interna/esterna) sono attivate dallo stesso comando di allarme con una relazione di tempi di intervento prestabilita. Per tempi di attivazione fino a 3 minuti, entrambi i dispositivi sonori sono attivati. Per valori superiori le sirene esterne sono disattivate mentre continuano a funzionare le sirene interne. l 1 uscita logica (PGM) L'uscita logica (PGM) può essere collegata a dispositivi esterni (comunicatori telefonici, trasmettitori radio, etc). Associazione delle uscite alle zone L'associazione delle uscite agli ingressi è stabilita in fase di programmazione scegliendo tra le seguenti possibilità: l Allarme sirene (SIR) Al riconoscimento dell allarme sulla zona vengono attivati i relé delle sirene (interna ed esterna). l Allarme PGM (PGM) Al riconoscimento dell allarme sulla zona viene attivata l'uscita logica PGM. Pag. 1-2

8 l Allarme sirene + PGM (S/P) Al riconoscimento dell allarme sulla zona vengono attivate le uscite sirena (interna/esterna) e l'uscita logica PGM. l Allarme disabilitato (NOR) Al riconoscimento dell allarme non viene attivato alcun dispositivo di allarme. L'evento viene memorizzato e potrà essere visualizzato al ritorno in stato di riposo della centrale INGRESSO RAPINA (NC o BIL). E l ingresso con massima priorità di intervento. Attiva in modo silenzioso (nessun led acceso) l'allarme sul morsetto di uscita (HU) e, a seconda della programmazione, può attivare da 1 a 4 comunicatori telefonici. Può essere programmato NC oppure BIL a seconda della posizione del ponticello W1 sulla scheda CPU. l W1 inserito = Ingresso rapina BIL l W1 disinserito = Ingresso rapina NC INGRESSO 24H - Autoprotezione (NC o BIL). E un ingresso con alta priorità di intervento che attiva sia una segnalazione telefonica, che un allarme locale (Sirene). Può essere programmato NC oppure BIL a seconda della posizione del ponticello W2 sulla scheda CPU. l W2 inserito = Ingresso Autoprotezione BIL l W2 disinserito = Ingresso Autoprotezione NC CONTROLLO LIVELLO DI CARICA DELLA BATTERIA (BATTERIA BASSA) Viene eseguito il controllo continuo della tensione ai capi della batteria. La segnalazione di batteria bassa viene attivato per le seguenti condizioni: l Quando la tensione di batteria scende sotto 11V ( Inizio batteria bassa ) l Quando la tensione di batteria torna sopra 11V ( Fine batteria bassa ) Quando alla centrale sono collegati sensori/contatti di tipo radio (wireless) viene eseguito il controllo del livello di carica della batteria montata sui dispositivi stessi. La segnalazione di allarme batteria bassa sui sensori radio viene attivato nella seguente condizione: l Quando la tensione di batteria scende sotto 2,7V CONTROLLO CICLICO La chiamata telefonica per Controllo Ciclico è generata dalla centrale allo scadere dell'ora prefissata. Questa chiamata permette di verificare la funzionalità della centrale utilizzando un dispositivo remoto collegato attraverso la linea telefonica. La frequenza delle chiamate è programmabile in giorni o in ore. Frequenza in ore E' possibile definire una frequenza di chiamate da 0 (nessun test ciclico) a 24 (1 chiamata ogni 24 ore). Per esempio selezionando: ora di partenza 17:00 e frequenza ogni 6 ore la centrale esegue: la prima chiamata alle ore 17:00, la seconda chiamata alle ore 23:00, la terza chiamata alle ore 05:00 del giorno successivo, la quarta chiamata alle ore 11:00 del giorno dopo. Frequenza in giorni E' possibile definire una frequenza di chiamate da 0 (nessun test ciclico) a 99 (1 chiamata ogni 99 giorni). Per esempio selezionando: ora di partenza 17:00 e frequenza ogni 3 giorni la centrale esegue: la prima chiamata alle ore 17:00, la seconda chiamata alle ore 17:00 di 3 giorni dopo, la terza chiamata alle ore 17:00 di 6 giorni dopo, e così via LE USCITE LE USCITE PER ALLARME ZONA Ogni allarme zona può pilotare: l Sirena interna l Sirena esterna l Uscita logica PGM In caso di zona tecnica viene anche pilotata: l Uscita logica TECN LE ALTRE USCITE DI ALLARME l Uscita allarme Mancanza Rete (OUT1) La mancanza della tensione di rete per un periodo di tempo superiore a quello programmato attiva l uscita di allarme OUT1. l Uscita allarme Batteria Bassa (OUT2) Quando la tensione di batteria scende sotto 11 Volt viene attivata l'uscita logica OUT2. l Uscita allarme Rapina (HU) Quando viene riconosciuto un allarme Rapina viene attivata l'uscita logica HU. Pag. 1-3

9 1.4 CONTROLLO DELLA CENTRALE ATTRAVERSO TASTIERA Il controllo e la programmazione della centrale e possibile utilizzando le console a LED o a LCD. Alcune semplici funzioni utente quali inserimento ed il disinserimento, la parzializzazione e l'esclusione volontaria zone possono essere eseguite anche attraverso tastiere digitali quali la TP SDK (Serial Digital Key). Ricordiamo che è possibile collegare fino ad un massimo di 16 dispositivi di comando sulla linea seriale RS485 (console con display a cristalli liquidi, console a LED e i moduli di comando per le tastiere TP SDK) CODICI Sono disponibili i seguenti codici: l Codice installatore (valore di fabbrica = ) Permette la modifica dei parametri di zona, delle funzioni, dei tempi della centrale e la predisposizione dei parametri dei comunicatori telefonici. l Codice utente Master (valore di fabbrica = ) Permette semplici programmazioni, l'inserimento della centrale, la definizione dei codici utente ausiliari e dei programmi che possono essere inseriti con ogni codice ausiliario. l Codici utente Ausiliari (valore di fabbrica = ) Sono disponibili 19 codici utente ausiliari. Ognuno di essi può eseguire unicamente l'inserimento dei programmi per i quali è stato abilitato dal codice utente Master ALLARME PER CODICE FALSO Quando su una tastiera / console sono premuti 32 tasti senza l'inserzione di un codice corretto, la centrale riconosce un allarme per "Codice Falso". l In caso di "Codice Falso", vengono attivati i buzzer su tutte le console collegate per un tempo di 30 secondi. La tastiera/console dove è stato digitato il codice falso rimane disabilitata per 2 minuti. l Per terminare l'allarme digitare un codice utente corretto (Master o Ausiliario) su una qualsiasi delle altre console/tastiere collegate alla centrale. 1.5 CONTROLLO DELLA CENTRALE ATTRAVERSO CHIAVE La centrale può essere comandata attraverso chiavi di tipo PERSONAL KEY (chiavi elettroniche con oltre un milione di differenti codici di accesso impostabili attraverso dip-switch). Utilizzando le chiavi è possibile inserire, disinserire e parzializzare la centrale. E' possibile collegare fino ad un massimo di 4 attivatori CHIAVI DI ACCESSO E' possibile programmare 4 gruppi di chiavi, ognuno contenente 4 chiavi diverse. Occorre ricordare che le chiavi Personal Key sono intercambiabili (basta predisporre i dip-switch con la stessa configurazione). A seconda della programmazione possono essere usate come: l Chiavi Utente Permettono di inserire/disinserire la centrale utilizzando i programmi di inserimento, e di eseguire esclusioni volontarie delle zone (per esempio in caso di guasto del sensore di zona). E' possibile limitare i programmi che possono essere inseriti con ogni gruppo di chiavi l Chiavi di Parzializzazione Permettono, a centrale di allarme inserita, di eseguire, l'esclusione di alcune zone (parzializzazione). E possibile limitare il riconoscimento della chiave in una fascia oraria giornaliera, programmabile. l Chiavi Miste Permettono di eseguire inserimenti/disinserimenti dei programmi (per i quali sono abilitate) che le parzializzazioni ALLARME PER CHIAVE FALSA La centrale riconosce i tentativi di utilizzo di chiavi aventi codici diversi da quelli previsti. l Quando è riconosciuto l'inserimento di una chiave non prevista vengono attivati i buzzer per un tempo di 30 secondi su tutte le console collegate. Il riconoscimento della chiave rimane disabilitato per un tempo di 2 minuti. l Per terminare l'allarme digitare il Codice Utente Master corretto su una delle console collegate alla centrale. Fig. 2 Tastiera TP SDK Fig. 1 Le Console LCD * 0 # Fig. 3 Chiave + attivatore Pag. 1-4

10 1.6 INSERIMENTO DELLA CENTRALE La centrale può essere inserta utilizzando i programmi disponibili (3 o 4 a seconda della programmazione) I programmi di inserimento possono essere definiti sia dall'installatore o dall'utente in possesso del codice Master e permettono di definire le zone che sono abilitate al riconoscimento allarmi quando il relativo programma é inserito. I programmi possono solo essere utilizzati in modo singolo (un programma per volta) oppure contemporaneamente (Multiprogramma) a seconda della programmazione installatore (vedere comando installatore 7 opzione 4). Centrale programmata per inserimento singolo programma Quando la programmazione installatore è Multi Ins = OFF, è possibile inserire un solo programma per volta. Centrale programmata per inserimento piu' programmi Quando la programmazione installatore è Multi Ins = ON, è possibile inserire più programmi contemporaneamente. Zone comuni Quando la stessa zona è condivisa da più programmi di inserimento ed è definita come zona comune, l'effettiva abilitazione avviene unicamente quando tutti i programmi che la contengono sono inseriti (se zona 3 è contenuta nei programmi di inserimento 1 e 2 ed è definita come zona comune, il riconoscimento degli allarmi su tale zona avviene solo quando sia il programma 1 che il programma 2 sono inseriti) (Solo in caso di multiinserimento - Multi Ins=ON). Per esempio, nel caso di un impianto di allarme condiviso tra due appartamenti che condividono per esempio la zona di ingresso, utilizzando due codici utente ausiliari i proprietari dei due alloggi possono inserire/disinserire l'impianto di allarme relativo al proprio appartamento in modo indipendente, mentre l'area comune (ingresso) verrà abilitata unicamente quando i due impianti sono inseriti contemporaneamente COME INSERIRE LA CENTRALE La centrale può essere inserita tramite console (LCD / LED), tramite tastiera TP SDK oppure tramite chiave. Prima di inserirla verificare sempre la situazione degli ingressi attraverso gli appositi led rossi (Controllo dei sensori) Lo stato dei led di zona - Centrale a riposo I led rossi visualizzano la condizione degli ingressi zona. + Led spento = Zona OK. + Led lampeggiante = Zona Aperta (2 lampeggi al secondo) + Led acceso = Memoria di allarme Lo stato dei led di zona - Centrale in servizio I led di zona indicano: + Led spento = Zona OK. + Led lampeggiante= Zona in allarme (1 lampeggio al secondo) E possibile inserire la centrale escludendo le zone aperte con una procedura che sarà descritta in seguito INSERIMENTO DA CONSOLE INSERIMENTO CON CODICE UTENTE MASTER Centrale programmata per inserimento singolo programma Per inserire la centrale da console, digitare il codice utente Master seguito dal programma di inserimento desiderato (per esempio codice utente Master programma 1 da attivare) Da questo momento (e per dieci secondi successivi) sul display compare la scritta INS ed il Led giallo relativo al programma di inserimento attivato inizia a lampeggiare (2 volte al secondo) Centrale programmata per inserimento più programmi Digitare il codice utente Master seguito dai programmi di inserimento desiderati (per esempio codice utente Master programmi 1 e 2 da attivare) Per dieci secondi successivi sul display è visualizzato INS, e i Led gialli relativi ai programmi di inserimento attivati iniziano a lampeggiare (2 volte al secondo). Durante questo periodo è possibile inserire o disinserire altri programmi (la prima pressione del tasto abilita il programma di inserimento mentre la seconda pressione lo disabilita). Il tasto # permette di confermare immediatamente il programma di inserimento senza aspettare i 10 secondi INSERIMENTO RAPIDO PROGRAMMI (solo se opzione abilitata) (Vedere Comando Installatore 7 opzione 2 ( Inse Rapido = ON ) Centrale programmata per inserimento singolo programma E' possibile velocizzare l'operazione di inserimento digitando il tasto * (al posto del codice) seguito dal programma di inserimento desiderato. Per esempio per inserire il programma 1 digitare : + *1 Centrale programmata per inserimento più programmi Per esempio per inserire i programmi 1 e 2 occorre digitare : + *1 + *2 Occorre ripetere il carattere * per ogni programma da inserire INSERIMENTO CON CODICE AUSILIARIO Con il codice utente Master si può definire per ogni codice ausiliario i programmi che possono essere inseriti: Codice abilitato ad inserire più programmi e centrale programmata per inserimento di più programmi Quando si inserisce la centrale per mezzo di un codice ausiliario abilitato a inserire più programmi occorre comportarsi come quando si utilizza il codice Master (vedere paragrafi e ) Pag. 1-5

11 Codice abilitato ad inserire un solo programma Quando si inserisce la centrale per mezzo di un codice ausiliario abilitato ad inserire un solo programma non occorre specificare alcun parametro. Il codice ausiliario inserisce o disinserisce solo il programma per il quale é abilitato. Per esempio se al codice ausiliario è abbinato il programma 2 digitando solamente il programma di inserimento numero 2 verrà interessato ESCLUSIONE DELLE ZONE APERTE Dopo l'inserimento della centrale attraverso il codice utente Master, codice ausiliario, oppure dopo la procedura di inserimento rapido, sui display delle console viene visualizzato Ex. Nei 10 secondi in cui Ex é visualizzato è possibile eseguire l'esclusione volontaria zone. Nello stesso periodo i led dei programmi di inserimento attivati sono lampeggianti mentre i led rossi delle zone che abilitate al riconoscimento degli allarmi si accendono. Al termine dei 10 secondi la scritta Ex scompare, si spengono i led delle zone abilitate, mentre i led dei programmi di inserimento attivati rimangono accesi. V NOTA BENE W Nel tempo tra la digitazione del codice di inserimento e la fine del tempo di esclusione (Ex sul display), tutte le console collegate sono in attesa (Led Line lampeggiante) salvo quella su cui si sta operando. Esclusione zone istantanee aperte Le zone istantanee entrano in servizio 10 secondi dopo la digitazione del codice. In questo periodo, se una di esse è aperta, il led rosso corrispondente inizia a lampeggiare. Verificare ed eliminare la causa che mantiene la zona aperta, altrimenti avverrà l attivazione del dispositivo di allarme previsto (sirene, etc.). Nei 10 secondi prima dell'attivazione (Ex. visualizzato sul display), è possibile escludere volontariamente le zone aperte (per esempio in caso di malfunzionamento del sensore di allarme) premendo il tasto EXCL. Quando la centrale viene disinserita, le zone escluse sono riattivate. Zone ritardate aperte Le zone ritardate entrano in servizio alla fine del tempo di uscita impostato. Nei 10 secondi in cui sul display è visualizzato Ex è possibile escludere volontariamente le zone aperte digitando il numero della zona seguito dal tasto EXCL. Quando la centrale viene disinserita, le zone escluse sono riattivate INSERIMENTO TRAMITE TASTIERA SERIALE TP SDK Alcune delle funzioni utente quali l'inserimento / disinserimento, la parzializzazione (programma di by-pass), l'esclusione delle zone etc., possono essere eseguite anche tramite tastiere seriali TP SDK INSERIMENTO CON CODICE UTENTE MASTER Centrale programmata per inserimento singolo programma Per inserire la centrale tramite tastiera, digitare il codice utente Master seguito dal programma di inserimento desiderato (Per esempio codice utente Master programma 1 da attivare) I 4 led dei programmi lampeggiano una volta per confermare l'inserimento di un codice corretto. + 1 Il led del programma di inserimento numero 1 lampeggia (1 volta al secondo) per i successivi 10 secondi (tempo di esclusione). In tale periodo è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Centrale programmata per inserimento piu' programmi Digitare il codice utente Master seguito dai programmi di inserimento desiderati (per esempio codice utente Master programmi 1 e 2 da attivare) I 4 led dei programmi presenti sulla tastiera lampeggiano una volta per confermare l'inserimento di un codice corretto I Led gialli relativi ai programmi di inserimento attivati iniziano a lampeggiare (2 volte al secondo). Durante questo periodo (10 secondi) è possibile inserire o disinserire altri programmi (la prima pressione del tasto abilita il programma di inserimento mentre la seconda pressione lo disabilita). Al termine dei 10 secondi i led dei programmi di inserimento attivati lampeggiano (1 volta al secondo) per i successivi 10 secondi (tempo di esclusione). In questo periodo è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Il tasto # permette di confermare immediatamente il programma di inserimento senza aspettare i 10 secondi INSERIMENTO RAPIDO PROGRAMMI Non è permesso INSERIMENTO CON CODICE AUSILIARIO Codice ausiliario abilitato ad inserire un solo programma Per inserire la centrale tramite tastiera occorre digitare il codice utente ausiliario. Per esempio se al codice utente ausiliario 1 (es. con valore 11111) è associato il solo programma 2 digitando : Il Led giallo relativo al programma di inserimento attivato (2) lampeggia (1 volta al secondo) per i successivi 10 secondi (tempo di esclusione). In tale periodo è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Codice abilitato ad inserire più programmi e centrale programmata per inserimento più programmi Digitare il codice utente ausiliario (abilitato ad inserire più programmi) seguito dai programmi desiderati. Per esempio se al codice utente ausiliario 2 (es. con valore 22222) sono associati i programmi 1 e 2 digitando : Pag. 1-6

12 I 4 led dei programmi presenti sulla tastiera lampeggiano una volta per confermare l'inserimento di un codice corretto I Led gialli relativi ai programmi di inserimento attivati iniziano a lampeggiare (2 volte al secondo). Durante questo periodo (10 secondi) è possibile inserire o disinserire altri programmi (se codice abilitato all'inserimento di altri programmi). Al termine dei 10 secondi i led dei programmi attivati lampeggiano (1 volta al secondo) per i successivi 10 secondi (tempo di esclusione). In tale periodo è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Il tasto # permette di confermare immediatamente il programma di inserimento senza aspettare i 10 secondi ESCLUSIONE DELLE ZONE APERTE Dopo la digitazione del codice utente Master, o di un codice ausiliario, e la selezione del programma/i da inserire i led dei programmi attivati iniziano a lampeggiare. In questo periodo è possibile escludere le zone istantanee aperte. Per far ciò occorre digitare: + *# Quando la centrale viene disinserita, le zone escluse sono riattivate. Le zone ritardate o interne aperte non possono essere escluse per mezzo della tastiera TP SDK INSERIMENTO TRAMITE CHIAVE E' disponibile una scheda opzionale per il collegamento degli attivatori per l'uso delle chiavi elettroniche Personal Key. Sull'attivatore sono presenti 4 led per la visualizzazione del programma di inserimento attivato. Il quarto led (OCG-Controllo Generale) permette il controllo dello stato della centrale. L'installatore per ogni gruppo di chiavi può definire quali sono i programmi che possono essere inseriti. Utilizzando la chiave, la centrale può comportarsi nei seguenti modi: 1) Funzionamento con singolo programma e chiave abilitata ad un solo programma oppure funzionamento in multiprogramma e chiave abilitata ad un solo programma 2) Funzionamento con singolo programma e chiave abilitata a più programmi 3) Funzionamento in multiprogramma e chiave abilitata a più programmi LED4 OCG LED 3 LED 2 LED 1 Fig. 4 Led attivatore FUNZIONAMENTO IN SINGOLO PROGRAMMA E CHIAVE ABILITATA AD UN SOLO PROGRAMMA oppure FUNZIONAMENTO MULTIPROGRAMMA E CHIAVE ABILITATA AD UN SOLO PROGRAMMA Il programma di inserimento può essere attivato nel seguente modo (nel caso in cui il tempo di uscita sia = 0) Inserimento del programma + I led sull'attivatore sono tutti spenti > Inserire la chiave nell attivatore e verificare che il led del programma desiderato inizi a lampeggiare > Disinserire la chiave + Il led sull'attivatore relativo al programma selezionato lampeggia per 10 secondi (tempo di esclusione) quindi rimane acceso fisso. Durante questo tempo di esclusione è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Il programma è così inserito FUNZIONAMENTO IN SINGOLO PROGRAMMA E CHIAVE ABILITATA A PIU' PROGRAMMI Per esempio la chiave è abilitata all'inserimento dei programmi 1 e 3 (nel caso in cui il tempo di uscita sia = 0) Inserimento del programma 1 + I led sull'attivatore sono tutti spenti > Inserire la chiave nell attivatore e verificare che il led del programma 1 inizi a lampeggiare > Disinserire la chiave + Il led sull'attivatore relativo al programma 1 lampeggia per 10 secondi (tempo di esclusione) quindi rimane acceso fisso. Durante il tempo di esclusione è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Il programma 1 è così inserito. Inserimento del programma 3 + Il led sull'attivatore relativo al programma 1 è acceso fisso > Inserire la chiave nell attivatore e verificare che il led del programma 1 si spenga (disinserimento del programma 1) > Inserire la chiave nell attivatore e verificare che il led del programma 1 inizi a lampeggiare > Disinserire la chiave e reinserirla nuovamente entro 2 secondi. Verificare che il led del programma 1 si spenga ed il led del programma 3 inizi a lampeggiare. > Disinserire la chiave + Il led sull'attivatore relativo al programma 3 lampeggia per 10 secondi (tempo di esclusione) quindi rimane acceso fisso. Durante il tempo di esclusione è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Il programma 3 è così inserito mentre il programma 1 è disinserito FUNZIONAMENTO IN MULTIPROGRAMMA E CHIAVE ABILITATA A PIU' PROGRAMMI Per esempio la chiave è abilitata all'inserimento dei programmi 1 e 2 (nel caso in cui il tempo di uscita sia = 0) Inserimento del programma 1 + I led sull'attivatore sono tutti spenti > Inserire la chiave nell attivatore e verificare che il led del programma 1 inizi a lampeggiare > Disinserire la chiav Pag. 1-7

13 + Il led sull'attivatore relativo al programma 1 lampeggia per 10 secondi (tempo di esclusione) quindi rimane acceso fisso. Durante questo tempo è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. Il programma 1 è così inserito. Durante il tempo di esclusione oppure in un tempo successivo è possibile inserire anche il programma 2. Inserimento del programma 2 + Il led sull'attivatore relativo al programma 1 è acceso fisso > Inserire la chiave nell attivatore e verificare che il led del programma 1 inizi a lampeggiare > Disinserire la chiave e reinserirla nuovamente entro 2 secondi. Verificare che il led del programma 1 si spenga ed il led del programma 2 inizi a lampeggiare. > Disinserire la chiave + Il led sull'attivatore relativo al programma 2 lampeggia per 10 secondi (tempo di esclusione) quindi rimane acceso fisso. Durante questo tempo è possibile eseguire l'esclusione volontaria delle zone aperte. I programmi 1 e 2 sono così inseriti LO STATO DEI LED All'accensione del led relativo al programma di inserimento prescelto, verificare sull'attivatore anche lo stato del led OCG che in questa fase può fornire le seguenti indicazioni: + Led programmi spenti = Nessun programma inserito. + Led programma acceso = Programma corrispondente inserito + Led OCG spento = Tutto regolare + Led OCG lampeggiante = Una o più zone istantanee aperte oppure allarme generico (batteria bassa o mancanza rete) oppure allarme su una o più zone ESCLUSIONE DELLE ZONE APERTE Le zone istantanee entrano in servizio dopo 10 secondi. Dopo aver inserito la chiave nell'attivatore durante i 10 secondi del tempo di esclusione, se una delle zone istantanee è aperta il led giallo OCG sull'attivatore inizia a lampeggiare. Volendo escludere la zona (fino al successivo disinserimento) occorre tenere inserita la chiave nell attivatore per 10 secondi, fino allo spegnimento del led OCG. Alla fine del tempo di uscita, il led del programma inserito rimane acceso fisso per indicare che la centrale è inserita. Le zone ritardate o interne aperte non possono essere escluse per mezzo delle chiavi INSERIMENTO DA ZONA 6 La centrale può essere inserita anche attraverso un contatto applicato sull'ingresso di zona numero 6 proveniente da una chiave omologata con prestazioni uguali o migliori da quanto previsto dal II livello normative CEI 79/2. La scheda della chiave dovrà essere alloggiata in un contenitore protetto contro la rimozione e contro l'apertura e dovrà garantire un numero di combinazioni uguale o superiore a L'installatore può programmare la zona 6 (Vedere comando installatore 1 opzione 4) per essere utilizzata come comando di inserimento, può definire se il contatto è impulsivo oppure ON-OFF, e quali programmi di inserimento devono essere attivati. Per esempio collegando un contatto ON-OFF sull'ingresso zona 6 e programmando la centrale nel seguente modo: l Zona 6 abilitata all'inserimento (ZON 6 INS=ON) l Inserimento a stato (ZON 6 IMPULS=OFF) l Inserimento programma 1 Ogni volta che si il contatto viene chiave viene aperto (ON) la centrale si inserisce utilizzando il programma 1. Contatto attivato da organo di comando con prestazione CEI 79/2 II o III livello Fig. 5 Collegamento chiave sulla zona 6 E' consigliato il collegamento a doppio bilanciamento INSERIMENTO AUTOMATICO DELLA CENTRALE La centrale può essere inserita in modo automatico, utilizzando i 4 programmatori orari disponibili, programmando l'ora di attivazione ed il numero del programma di inserimento (Vedere comando installatore 1 opzione 3) All ora prestabilita, i buzzer sulle console segnalano per tre minuti l imminente inserimento del programma di allarme mentre sul display viene visualizzata la scritta AU POSTICIPO DI 30 MINUTI DELL'ORA DI INSERIMENTO Posticipo di 30 minuti con programmatore 1 Quando viene usato il programmatore orario numero 1, durante tre minuti prima dell'inserimento automatico della centrale, premendo il tasto *, è possibile posticipare di trenta minuti l orario di inserimento programmato e spegnere i buzzer sulle console. Premere perciò: + * 2 ΩK7. 2.7KΩ Pag. 1-8

14 Quando sono utilizzati i programmatori orari 2, 3 e 4 non è possibile posticipare l'inserimento automatico. Premendo il tasto * vengono unicamente spenti i buzzer sulle console. L'operazione di posticipo dell'inserimento può essere effettuata una sola volta; un secondo tentativo di attivazione ritardata non avrà effetto. Nel periodo di posticipo dell'inserimento automatico non è possibile eseguire l'inserimento rapido dei programmi ANNULLAMENTO DELL'INSERIMENTO AUTOMATICO L'inserimento automatico può essere annullato unicamente digitando il codice utente master oppure un codice utente ausiliario abilitato all'inserimento/disinserimento del programma inserito in modo automatico. 1.7 DISINSERIMENTO DELLA CENTRALE La centrale può essere disinserita per mezzo di una console (LCD o LED) di una tastiera TP SDK oppure di una chiave elettronica Personal Key opportunamente programmata oppure ancora per mezzo di un contatto collegato sulla zona 6 (opportunamente programmata) DISINSERIMENTO DA CONSOLE DISINSERIMENTO TOTALE Centrale programmata per inserimento singolo programma In funzionamento con singolo programma (Vedere comando installatore 7 opzione 4 - Multi Ins = OFF), è possibile disinserire la centrale nel seguente modo: + Digitare il codice utente Master Il led relativo al programma precedentemente inserito si spegne e la centrale torna in condizione di riposo. Centrale programmata per inserimento più programmi In funzionamento multiprogramma (Vedere comando installatore 7 opzione 4 - Multi Ins = ON), con più programmi inseriti contemporaneamente, è possibile disinserire la centrale nel seguente modo: + Digitare il codice utente Master I led relativi ai programmi precedentemente inseriti iniziano a lampeggiare e sul display compare la scritta INS. Con la scritta INS visualizzata, invece di uscire è possibile inserire o disinserire altri programmi. + Digitare il tasto # per tornare in condizione di riposo Se il tasto # non viene digitato entro 10 secondi la centrale torna automaticamente in servizio. Come conferma del disinserimento i led di tutti i programmi precedentemente inseriti si spengono SEGNALAZIONE DELLE CONDIZIONI DI ALLARME Se nel corso dell'ultimo inserimento sono stati rilevati degli allarmi, i led relativi alle zone in allarme rimangono accesi LETTURA INSERIMENTI/DISINSERIMENTI MEMORIZZATI A centrale disinserita digitando il codice installatore e premendo il tasto MEM è possibile leggere la storia degli allarmi e degli inserimenti/disinserimenti della centrale. Quando per disinserire la centrale occorre attraversare una zona ritardata, la digitazione del codice utente di disinserimento deve essere eseguita entro il tempo di ingresso impostato DISINSERIMENTO PARZIALE Quando più programmi sono inseriti contemporaneamente da parte di diversi utenti, è possibile disinserire la centrale in modo parziale digitando: + Il codice utente Master seguito dal numero di programma da disinserire + Un codice ausiliario (abilitato all'inserimento di più programmi) seguito dal programma da disinserire + Un codice ausiliario a cui è associato il programma da disinserire DISINSERIMENTO CON MASTER O CODICE AUSILIARIO ABILITATO A PIU' PROGRAMMI + Digitare il codice utente Master (o il codice ausiliario) I led relativi ai programmi inseriti iniziano a lampeggiare e sul display viene visualizzata la scritta INS + Digitare il numero del programma da disinserire Il led relativo al programma disinserito si spegne + Ripetere le operazioni per tutti i programmi da disinserire Quando INS è visualizzato sul display, invece di uscire è possibile inserire/disinserire altri programmi. + Digitare il tasto # per tornare in condizione di riposo DISINSERIMENTO CON CODICE AUSILIARIO ABILITATO PER UN SOLO PROGRAMMA Per esempio: centrale in servizio con i programmi 1 e 2 inseriti. Al codice utente ausiliario 13 è associato il progr. 2. Digitando tale codice la centrale rimane inserita (programma 1 attivo) ma il programma 2 viene disattivato + Digitare il codice utente ausiliario (a cui è associato il programma da escludere). Per esempio il codice ausiliario 13. Il led relativo al programma disinserito si spegne DISINSERIMENTO IN CASO DI AGGRESSIONE Durante il disinserimento della centrale, in caso di aggressione, è possibile attivare l'allarme rapina da tastiera digitando sulla tastiera il codice Master o un codice utente ausiliario (abilitato a disinserire il programma attivo) decrementando di una unità l'ultima cifra del codice. Per esempio se il codice utente Master è , il disinserimento della centrale con l'attivazione dell'allarme silenzioso rapina avviene digitando: In questo modo viene attivata l'uscita rapina. Se è presente il comunicatore telefonico e se la centrale è stata opportunamente programmata, viene inviata una chiamata per codice di aggressione Pag. 1-9

15 1.7.2 DISINSERIMENTO DA TASTIERA DISINSERIMENTO TOTALE Centrale programmata per inserimento singolo programma In funzionamento con singolo programma (Vedere comando installatore 7 opzione 4 - Multi Ins = OFF), è possibile disinserire la centrale nel seguente modo: + Digitare il codice utente Master Il led relativo al programma precedentemente inserito si spegne e la centrale torna in condizione di riposo. Centrale programmata per inserimento piu' programmi In funzionamento multiprogramma (Vedere comando installatore 7 opzione 4 - Multi Ins = ON), e più programmi sono inseriti contemporaneamente, è possibile disinserire la centrale nel seguente modo: + Digitare il codice utente Master I led relativi ai programmi precedentemente inseriti iniziano a lampeggiare. Quando i led sono lampeggianti invece di uscire è possibile inserire o disinserire altri programmi. + Digitare il tasto # per tornare in condizione di riposo Se il tasto # non viene digitato entro 10 secondi la centrale torna automaticamente in servizio. Come conferma del disinserimento e del ritorno in stato di riposo della centrale, i led di tutti i programmi precedentemente inseriti si spengono. Quando per mettere a riposo la centrale occorre attraversare una zona ritardata, è necessario che la digitazione del codice utente per il disinserimento, sia eseguito entro il tempo di ingresso impostato DISINSERIMENTO PARZIALE Quando più programmi sono inseriti contemporaneamente da parte di diversi utenti, è possibile disinserire la centrale in modo parziale digitando: + Il codice utente Master seguito dal numero di programma da disinserire + Un codice ausiliario (abilitato all'inserimento di più programmi) seguito dal programma da disinserire + Un codice ausiliario a cui è associato il programma da disinserire DISINSERIMENTO CON CODICE MASTER O CODICE AUSILIARIO ABILITATO A PIU' PROGRAMMI + Digitare il codice utente Master (o il codice ausiliario) I led relativi ai programmi inseriti iniziano a lampeggiare + Digitare il numero del programma da disinserire Il led relativo al programma disinserito si spegne + Ripetere le operazioni per tutti i programmi da disinserire Quando i led dei programmi di inserimento sono lampeggianti, invece di uscire è possibile inserire o disinserire altri programmi. + Digitare il tasto # per tornare in condizione di riposo DISINSERIMENTO CON CODICE AUSILIARIOABILITATO PER UN SOLO PROGRAMMA Per esempio: centrale inserita con i programmi 3 e 4 attivi. Al codice utente ausiliario 10 è associato il programma 4. Digitando tale codice la centrale rimane inserita (programma 3 attivo) ma il programma 4 viene disattivato. + Digitare il codice utente ausiliario (a cui è associato il programma da escludere). Per esempio il codice ausiliario 10. Il led relativo al programma disinserito si spegne DISINSERIMENTO IN CASO DI AGGRESSIONE Durante il disinserimento della centrale, in caso di aggressione, è possibile attivare l'allarme rapina da tastiera. digitando il codice utente Master o un codice utente ausiliario (abilitato a disinserire il programma attivo) decrementando di una unità l'ultima cifra del codice. Per esempio se il codice utente Master è , il disinserimento della centrale con l'attivazione dell'allarme silenzioso rapina avviene digitando: In questo modo viene attivata l'uscita rapina. Se è presente il comunicatore telefonico e se la centrale è stata opportunamente programmata, viene inviata una chiamata per codice di aggressione DISINSERIMENTO DA CHIAVE Per disinserire la centrale attraverso la chiave occorre unicamente inserirla nell'attivatore per circa 1 secondo. Con la chiave la centrale può comportarsi in tre modi distinti: 1) Centrale funzionante con singolo programma e chiave abilitata ad un solo programma (Disinserimento totale) 2) Centrale funzionante in singolo programma e chiave abilitata a più programmi (Disinserimento totale) 3) Centrale funzionante in multiprogramma e chiave abilitata ad un solo programma (Disinserimento parziale) 4) Centrale funzionante in multiprogramma e chiave abilitata a più programmi (Disinserimento parziale) DISINSERIMENTO TOTALE + Il led sull'attivatore relativo al programma inserito è acceso. > Inserire la chiave abilitata al disinserimento del programma nell attivatore. > Disinserire la chiave + La conferma dell'avvenuto disinserimento totale della centrale è visualizzabile sui led dell'attivatore.» Se non è stato rilevato alcun allarme il led del programma precedentemente inserito si spegne» Se è stato rilevato un allarme, il led di controllo OCG rimane acceso. Per analizzare l'allarme rilevato occorre eseguire un controllo visivo sulla centrale (verifica led accesi) ed eventualmente della memoria. Pag. 1-10

16 DISINSERIMENTO PARZIALE + I led sull'attivatore relativi ai programmi inseriti sono accesi. > Inserire la chiave abilitata al disinserimento di almeno un programma nell attivatore. + Il led relativo al primo programma che può essere disabilitato comincia a lampeggiare (dipende dalle abilitazioni della chiave). Per esempio se i programmi 1 2 e 3 sono inseriti e la chiave è abilitata ai programmi 2 e 3, inserendola nell'attivatore il led del programma 2 inizia a lampeggiare. Se il led lampeggiante corrisponde al programma che si intende disinserire estrarre la chiave Il led lampeggia per 3-4 secondi quindi si spegne e il programma viene disinserito. Se il led lampeggiante NON corrisponde al programma che si intende disinserire: > Disinserire la chiave e reinserirla nuovamente entro 1 secondo + Verificare che il led del terzo programma inserito cominci a lampeggiare. Se il led lampeggiante corrisponde al programma che si intende disinserire estrarre la chiave Il led lampeggia per 3-4 secondi quindi si spegne e il programma viene disinserito. + Ripetere la sequenza per gli eventuali altri programmi da disinserire DISINSERIMENTO IN CASO DI AGGRESSIONE Quando viene programmata il Disinserimento con Conferma (vedere comando installatore 1 opzione 6), inserendo la chiave nell attivatore si ottiene una apparente disinserimento della centrale. Il comportamento è identico a quello del disinserimento totale ma, dopo l'inserimento della chiave entro un periodo di tempo programmabile tra 0 secondi e 9 minuti 50 secondi (vedere comando installatore 1 opzione 7), come conferma al disinserimento, occorre digitare sulla tastiera il Codice Utente Master oppure un codice utente ausiliario abilitato all'inserimento e al disinserimento del programma in questione. Se è presente il comunicatore telefonico e se la centrale è stata opportunamente programmata, viene inviata una chiamata per codice di aggressione. 1.8 PARZIALIZZAZIONE DELLA CENTRALE A centrale di allarme in servizio (almeno uno dei programmi inserito), è possibile disabilitare il riconoscimento degli allarmi su alcune zone (esclusione) prestabilite. La funzione di parzializzazione è abilitata unicamente quando l'installatore sceglie la funzione di By-pass invece del 4 programma di inserimento (vedere comando installatore 7 opzione 4 - Prog.P4=OFF) IL COMANDO DI PARZIALIZZAZIONE La parzializzazione della centrale può essere ottenuta nei seguenti modi: + Digitando su una delle console oppure su una tastiera un codice abilitato alla parzializzazione (codice Master o un qualsiasi codice ausiliario). + Inserendo nell'attivatore una chiave abilitata alla parzializzazione CODICE ABILITATO ALLA PARZIALIZZAZIONE Digitare un codice abilitato alla parzializzazione (By-Pass) (per esempio 66778) Il led relativo al programma di By-Pass si accende fisso CHIAVE ABILITATA ALLA PARZIALIZZAZIONE Inserire una chiave abilitata alla parzializzazione nell'attivatore. Il led relativo al programma di By-Pass si accende fisso. Le zone escluse dal riconoscimento degli allarmi sono quelle che fanno parte del programma di By-Pass (vedere comando installatore 3 opzione 4) FASCIA ORARIA DI PARZIALIZZAZIONE Quando viene programmata una fascia oraria per il codice di parzializzazione (vedere comando installatore 1 opzione 3 comando 5) occorre ricordare che la funzione di parzializzazione (per mezzo di codici o chiavi) è abilitata soltanto nella fascia oraria specificata FINE PARZIALIZZAZIONE (Abilitazione zone escluse) La fine della funzione di parzializzazione e l'abilitazione delle zone escluse si ottiene nel seguente modo: + Digitando un codice di parzializzazione (By-Pass) Per esempio: Il led relativo al programma di By-Pass si spegne. + Inserendo una chiave abilitata alla parzializzazione nell'attivatore + Al termine della fascia oraria di parzializzazione SEGNALAZIONE DI AVVENUTA PARZIALIZZAZIONE A centrale disinserita, digitando il codice installatore e premendo il tasto MEM, è possibile visualizzare la data e l ora di inizio/fine dell'operazione di parzializzazione. Pag. 1-11

17 1.9 RICONOSCIMENTO DEGLI ALLARMI Gli ingressi zona, l'ingresso di autoprotezione e l'ingresso rapina sono tenuti costantemente sotto controllo dal microprocessore della centrale che, a seconda delle programmazioni eseguite attiva i relé per le sirene oppure le uscite logiche di allarme. La visualizzazione degli allarmi zona è fornita dai led rossi presenti sulla console della centrale (vedere figura 6). La logica delle segnalazioni è la seguente: + Led lampeggiante = allarme in corso (con centrale inserita) + Led acceso fisso = memoria di allarme (con centrale disinserita) Di seguito sono analizzati i vari tipi di allarme riconosciuti dalla centrale: ALLARME ZONA L'allarme zona viene rilevato solo a centrale di allarme in servizio e solo per le zone abilitate. L'allarme può essere di tipo istantaneo o ritardato e con la possibilità di Fig. 6 esclusione automatica dopo un numero di cicli di allarme definiti. Il tempo di allarme è definito come "Durata allarme zona". Al riconoscimento dell allarme, e per la durata del ciclo, il led rosso corrispondente alla zona in allarme è lampeggiante. L'allarme zona, con la centrale inserita, può essere programmato per pilotare: l La sirena interna e la sirena esterna l L'uscita logica PGM l I comunicatori telefonici ALLARME ZONA TECNICA Centrale inserita Fig. 7 E' un allarme istantaneo simile all'allarme zona ma con una propria temporizzazione definita "Durata allarme tecnico" Attiva una uscita logica dedicata (TECN) in aggiunta alle uscite di allarme programmate per la zona. Centrale disinserita L'allarme tecnico non viene escluso, l'uscita di allarme programmata per la zona (Sirena esterna o PGM) non viene attivata, ma viene attivata l'uscita logica TECN PREALLARME Quando l allarme zona tecnica non è utilizzato da nessuno degli ingressi, l'uscita TECN può essere usata come uscita di preallarme. La segnalazione di preallarme è utilizzabile in abbinamento agli ingressi ritardati, e permette ad esempio, di attivare una segnalazione acustica/luminosa (lampeggiatore/sirena) per la durata del tempo ingresso. L'uscita logica di preallarme TECN viene attivata all'apertura di un ingresso di tipo ritardato e disattivata quando inizia l'allarme o quando viene disattivato il programma che controlla la zona che la comanda ALLARMI COINCIDENTI Al riconoscimento di una variazione su una delle zone che fanno parte del gruppo di zone coincidenti, la centrale "congela l allarme" e attiva due conteggi di tempo rispettivamente di 6 secondi e 15 minuti. + Se allo scadere dei 6 secondi, ma prima di 15 minuti, viene riconosciuta una nuova variazione sullo stesso sensore, scatta il riconoscimento dell allarme sulla zona (Doppio impulso) + Se dopo il "congelamento dell'allarme", ma prima dello scadere dei 15 minuti, avviene una variazione su un altro sensore, l allarme viene immediatamente riconosciuto come valido. L attivazione dell'uscita di allarme (relé sirena o uscita PGM) e la relativa durata seguono i valori impostati per le zone sulle quali è stato riconosciuto l allarme RITARDO SIRENE SU ALLARME ZONA In caso di allarme zona, le sirene possono essere ritardate per un tempo programmabile dall'installatore (vedere comando installatore 1 opzione 2 - Ris = xx:xx dove xx:xx è un tempo programmabile da 10 sec. a 9min. 50 sec.) Quando il tempo di ritardo impostato è uguale o superiore al tempo di suonata sirene, le sirene non suonano. Per esempio, se il tempo di suonata sirene è 2 minuti e il ritardo impostato è 1 minuto 30 secondi, le sirene suonano solamente per 30 secondi: Il tempo di ritardo non è valido per l'uscita PGM ALLARME TAGLIO CAVI E un allarme istantaneo attivo 24 ore che viene comandato dagli ingressi zona programmati come ingressi a doppio bilanciamento o dai sensori collegati sulle zone radio. L'allarme viene attivato in caso di: l Taglio cavi (resistenza di ingresso compresa tra 7400Ω e infinito) Fig. 8 l Attivazione del contatto di autoprotezione del sensore. l Allarme esistenza in vita (Sopravvivenza) di uno qualunque dei sensori radio A centrale inserita vengono attivate le sirene Interna / Esterna. A centrale disinserita viene attivata unicamente la sirena Interna. Il tempo di allarme è definito nella programmazione "Durata allarme autoprotezione" Al riconoscimento dell allarme la centrale si comporta nel seguente modo:» Viene acceso il led rosso Taglio cavi (fig. 8)» L evento viene registrato in memoria con il relativo orario.» A centrale in stato di riposo, per tutta la durata dell'allarme sono lampeggianti il led Taglio cavi e il led di zona dove l'allarme è stato rilevato. La centrale non può essere inserita se l'allarme Taglio Cavi non viene eliminato. Ad ogni tentativo di inserimento sul display compare "24H". Per ripristinare il corretto funzionamento occorre eliminare la causa dell'allarme. Pag. 1-12

18 1.9.3 ALLARME MANOMISSIONE E un allarme istantaneo attivo 24 ore attivato da una variazione sull'ingresso (ZT) o dai sensori collegati sulle zone radio. L'allarme viene attivato in caso di: l Apertura/sbilanciamento dell'ingresso ZT. Tale ingresso può essere predisposto tramite ponticello per funzionare in modo NC (Normalmente Chiuso) oppure BIL Fig. 9 (Bilanciato). l Apertura del contatto di manomissione di una console, di un modulo 8/32 uscite, o di una tastiera TP SDK l Allarme mascheramento del ricevitore radio. A centrale inserita vengono attivate le sirene interne ed esterne. A centrale disinserita viene attivata unicamente la sirena interna. Il tempo di allarme viene definito nella programmazione "Durata allarme autoprotezione". Al riconoscimento dell allarme la centrale si comporta nel seguente modo:» Viene acceso il led rosso Manomissione (fig. 9)» L evento viene registrato in memoria con il relativo orario. La centrale non può essere inserita se l'allarme Manomissione non é eliminato. Ad ogni tentativo di inserimento sul display compare "24H". Per ripristinare il corretto funzionamento occorre eliminare la causa dell'allarme ALLARME CHIAVE /CODICE FALSO E' un allarme di autoprotezione attivo 24 ore che viene attivato quando: l Su una tastiera/console sono digitati più di 32 caratteri senza l'inserzione di un codice corretto. l La chiave inserita nell'attivatore non è tra quelle previste (Chiave utente o chiave di parzializzazione) Al riconoscimento dell allarme per Chiave o Codice Falso la centrale si comporta nel seguente modo:» Viene acceso il led Chiave/Codice Falso (fig. 10)» Viene registrato in memoria l'evento tentativo di intrusione con il relativo orario.» Vengono attivati i buzzer su tutte le console connesse per un tempo fisso di 30 secondi.» Viene esclusa la console dove è stato generato l'allarme o tutti gli attivatori connessi per un periodo di 2 minuti. E possibile interrompere il tempo di interdizione digitando il codice utente sulla tastiera di una console non esclusa ALLARME MANCANZA TENSIONE DI RETE La mancanza della tensione di rete viene immediatamente riconosciuta dalla centrale, ma l'attivazione dell'allarme può essere programmato con un tempo di ritardo variabile da 0 fino a 9 ore e 50 minuti. Quando la tensione di rete é mancante per un periodo superiore a quello impostato, la centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di allarme mancanza rete inizia a lampeggiare.» Viene attivata l'uscita logica Mancanza Rete (OUT1)» L ora dell evento viene inserita in memoria. Al ritorno della tensione di rete nei valori corretti la centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di memoria allarme mancanza rete rimane acceso fisso» L'uscita logica Mancanza Rete torna in condizione di riposo.» L ora dell evento viene inserita in memoria. Fig. 10 Fig ALLARME BATTERIA BASSA La centrale ogni 10 secondi verifica il livello di carica della batteria. Quando la tensione scende ad un valore anomalo (inferiore a 11 V) la centrale attiva un timer da 30 minuti. CONDIZIONE DI BATTERIA BASSA. La centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di allarme batteria (fig. 12) inizia a lampeggiare. Fig. 12» Viene attivata l'uscita logica Batteria Bassa (OUT2)» Viene eseguita la chiamata per Batteria Bassa (se comunicatore telefonico presente ed abilitato alla chiamata per Batteria Bassa)» L ora dell evento viene inserita in memoria Quando la tensione torna a valori accettabili (superiori a 11V), la centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di memoria di allarme Batteria Bassa rimane acceso fisso» Viene eseguita la chiamata per fine Batteria Bassa (se comunicatore telefonico presente ed abilitato alla chiamata per fine Batteria Bassa)» L'uscita logica Batteria Bassa torna in condizione di riposo.» L ora dell evento viene inserita in memoria. CONDIZIONE DI BATTERIA GUASTA Se entro i 30 minuti in cui è attivo il timer si verifica un altro allarme la centrale inizia la condizione di Batteria Guasta e si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di allarme batteria (fig. 12) inizia a lampeggiare.» Viene attivata l'uscita logica Batteria Bassa (OUT2)» Viene eseguita la chiamata per Batteria Bassa» Viene inserita in memoria l ora dell evento Pag. 1-13

19 Da questo momento in poi, per ogni condizione di ripristino batteria e batteria bassa rilevate la centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di allarme batteria segue lo stato della batteria.» L'uscita logica Batteria Bassa (OUT2) segue lo stato della batteria.» NON viene eseguita la chiamata per fine Batteria Bassa» NON viene inserita in memoria l ora dell evento La condizione di normalità si ripresenta solo quando la centrale rileva una situazione di Batteria OK per almeno 40 minuti. In tal caso :» Viene eseguita la chiamata per fine Batteria Bassa (se comunicatore telefonico presente ed abilitato alla chiamata per fine Batteria Bassa)» L'uscita logica Batteria Bassa torna in condizione di riposo.» L ora dell evento viene inserita in memoria. V NOTA W La condizione Batteria Guasta serve ad impedire che a seguito di un guasto della batteria (tensione instabile) venga inviato un numero eccessivo di chiamate telefoniche e venga esaurita la memoria eventi. Quando in assenza della tensione di rete, la tensione della batteria scende ad un valore tale da non essere più in grado di alimentare la centrale (tensione inferiore a 9 Volt), la batteria viene automaticamente sganciata per salvaguardarne l'integrità. In tal caso, l'orologio calendario viene perso, mentre viene mantenuto lo stato della centrale e delle memorie di allarme. Al ripristino della batteria, l'orologio si presenta come in figura 13 con il campo del mese non valido. In questo caso è obbligatorio riprogrammare la data e l'ora altrimenti tutte le funzioni a tempo (Inserimento automatico, Test Ciclico, Fascia oraria di parzializzazione) restano disattivate : 01 Fig ALLARME BATTERIA BASSA PER I DISPOSITIVI RADIO (WIRELESS) Condizione di batteria bassa I dispositivi radio generano una trasmissione allarme batteria bassa verso la centrale quando per 4 volte consecutive il loro test interno indica una tensione di batteria inferiore a 2,7V. In caso di batteria bassa la centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di allarme batteria (fig. 12) inizia a lampeggiare.» Viene attivata l'uscita logica Batteria Bassa (OUT2)» Viene eseguita la chiamata per Batteria Bassa (se comunicatore telefonico presente ed abilitato alla chiamata per Batteria Bassa)» L ora dell evento viene inserita in memoria Verifica della zona in allarme Per verificare quale dispositivo è andato in allarme (numero della zona) occorre entrare in ambiente di test (Vedere capitolo 5 del presente manuale). Il led della zona dove si è verificata la condizione di batteria bassa viene fatto lampeggiare. Condizione di fine batteria bassa Quando la tensione della batteria torna a valori corretti (più di 2,7V), la centrale si comporta nel seguente modo:» Il led rosso di memoria di allarme Batteria Bassa rimane acceso fisso» Viene eseguita la chiamata per fine Batteria Bassa (se comunicatore telefonico presente ed abilitato alla chiamata per fine Batteria Bassa)» L'uscita logica Batteria Bassa torna in condizione di riposo.» L ora dell evento viene inserita in memoria ALLARME MANCANZA LINEA TELEFONICA o MANCANZA CELLULARE (Se presente scheda di interfaccia telefonica o trasmettitore cellulare TECNOCELL). Il controllo della presenza della linea telefonica avviene solo quando la centrale è inserita. L'allarme é attivato quando: l La linea telefonica è assente per un periodo di tempo superiore a 8 minuti Il controllo della presenza e della funzionalità del telefono cellulare é sempre attivo. L'allarme é attivato quando: l Il telefono cellulare non risponde per un periodo di almeno 30 secondi. L'allarme è attivato circa 90 secondi dopo la rilevazione dell'allarme. Entrambe le segnalazioni sono memorizzate nella memoria eventi della centrale con l'indicazione dell'ora-minuto di inizio e con l'indicazione dell'ora-minuto di fine allarme. Quando viene rilevata la condizione di mancanza linea telefonica o di mancanza cellulare la centrale si comporta nei modi seguenti: l Sul display viene visualizzata la scritta LI lampeggiante (mancanza linea telefonica) l Sul display viene visualizzata la scritta GSM lampeggiante LI (mancanza telefono cellulare) l Viene attivata una apposita uscita sul modulo opzionale "8 uscite logiche" o "32 uscite logiche" collegato sulla linea seriale RS485. Pag. 1-14

20 1.9.8 ALLARME RAPINA In caso di aggressione durante il disinserimento della centrale, o in caso di rapina, è possibile rendere attivo un allarme silenzioso (Allarme rapina) agendo nei modi descritti nei seguenti paragrafi. La centrale viene apparentemente disinserita (nessun led acceso), ma l'uscita logica rapina (HU) viene attivata per 10 secondi e l'evento rimane memorizzato in centrale ATTIVAZIONE ALLARME RAPINA DA TASTIERA Per attivare l allarme rapina durante il disinserimento della centrale, digitare sulla tastiera il codice utente (codice Master o uno dei codici secondari) decrementando di una unità l ultima cifra del codice stesso. Per esempio, se il codice utente Master è , la messa a riposo della centrale con l'attivazione dell'allarme silenzioso rapina avviene digitando : Se il codice termina con uno 0 (ad esempio 12340) il codice da digitare per la l'attivazione dell'allarme rapina terminerà con 9 (12349) ATTIVAZIONE ALLARME RAPINA DA CHIAVE E' necessario che la funzione "RICHIESTA DI CONFERMA" (sul display CHI D2) sia abilitata (vedere comando installatore 1 opzione 6). Quando la funzione è attiva, inserendo la chiave la centrale viene apparentemente disinserita. In realtà è in attesa di un comando di conferma entro il tempo prefissato da 10 secondi a 9 minuti 50 secondi (vedere comando installatore 1 opzione 7). Il comando di conferma consiste nella digitazione del Codice Utente Master oppure di un codice utente ausiliario (se abilitato a gestire gli stessi programmi disinseriti dalla chiave) su una delle console collegate. Se ciò non avviene, o avviene dopo il tempo previsto scatta l'allarme rapina ATTIVAZIONE ALLARME RAPINA DA CONTATTO (Pedana) Per attivare un allarme rapina indipendentemente dallo stato della centrale è sufficiente aprire (se contatto NC) oppure sbilanciare (se contatto BIL) l ingresso rapina ZK per mezzo di una pedana oppure di un pulsante. Il segnale di allarme rimane disponibile sull'uscita rapina HU per un periodo di 10 secondi. Se l ingresso rapina ZK rimane aperto, l uscita di allarme rimane attiva per tutto il tempo di apertura dell'ingresso. La centrale non può essere inserita se l'allarme Rapina non viene eliminato. Ad ogni tentativo di inserimento sul display compare "24H". Per ripristinare il corretto funzionamento occorre eliminare la causa dell'allarme CANCELLAZIONE DELLE SEGNALAZIONI DI ALLARME Per ogni allarme riconosciuto sulla console della centrale viene acceso il relativo led rosso. A centrale disinserita i led accesi fissi indicano che un allarme è stato riconosciuto ed è stato servito (le chiamate di allarme previste sono state eseguite). I led lampeggianti indicano invece allarmi ancora in corso; le chiamate di allarme sono in fase di esecuzione oppure sono state eseguite ma l'allarme è ancora presente (per esempio in caso di Batteria Bassa o Mancanza Rete). L accensione di uno o più led di memoria allarme non ha alcuna influenza sul funzionamento della centrale; possono perciò essere lasciati accesi senza causare alcun malfunzionamento. E comunque consigliabile resettare i led dopo aver identificato l allarme CANCELLAZIONE DELLE SEGNALAZIONI DI ALLARME I led accesi fissi (memorie di allarme) possono essere spenti una volta che è stata riconosciuta la presenza dell allarme e che sono stati effettuati i controlli ritenuti necessari. Per spegnere le segnalazioni occorre : + Digitare il codice installatore + Premere il tasto CLEAR Sul display viene visualizzato CLR per circa due secondi, viene attivato il buzzer quindi viene nuovamente visualizzato PRO. + Premere il tasto # per riportare la centrale in stato di riposo. A questo punto tutti i led memoria di allarme (led rossi accesi fissi) saranno spenti. Gli allarmi ancora in corso non vengono resettati fino a quando non viene rimossa la causa che li genera. Anche se la segnalazione di allarme viene cancellata, essa sarà sempre presente in memoria di eventi (memoria non volatile). Pag. 1-15

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE MANUALE PER L'UTENTE Versione documento: 3.0 Data Aggiornamento: Agosto 2000 Versione TP5: 2.xx

Dettagli

TP6/R CENTRALE DI ALLARME A 6 ZONE ESPANDIBILE A 12 ZONE RADIO CON COMUNICATORE TELEFONICO. CEI 79/2 - Livello 2 MANUALE PER L'UTENTE

TP6/R CENTRALE DI ALLARME A 6 ZONE ESPANDIBILE A 12 ZONE RADIO CON COMUNICATORE TELEFONICO. CEI 79/2 - Livello 2 MANUALE PER L'UTENTE TP6/R CENTRALE DI ALLARME A 6 ZONE ESPANDIBILE A 12 ZONE RADIO CON COMUNICATORE TELEFONICO CEI 79/2 - Livello 2 EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1 MANUALE PER L'UTENTE Versione documento: 1.1 Versione micro

Dettagli

TP12/R CENTRALE DI ALLARME A 12 ZONE (CABLATE O RADIO) CON COMUNICATORE TELEFONICO. CEI 79/2 - Livello 2 MANUALE PER L'UTENTE

TP12/R CENTRALE DI ALLARME A 12 ZONE (CABLATE O RADIO) CON COMUNICATORE TELEFONICO. CEI 79/2 - Livello 2 MANUALE PER L'UTENTE TP12/R CENTRALE DI ALLARME A 12 ZONE (CABLATE O RADIO) CON COMUNICATORE TELEFONICO CEI 79/2 - Livello 2 EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1 MANUALE PER L'UTENTE Versione documento: 1.1 Data Aggiornamento: Giugno

Dettagli

TP4-20 GSM. CENTRALE 4-20 ZONE con interfaccia cellulare GSM L'UTENTE. Versione documento: 0.2 --> Versione FW 0.9 -->

TP4-20 GSM. CENTRALE 4-20 ZONE con interfaccia cellulare GSM L'UTENTE. Versione documento: 0.2 --> Versione FW 0.9 --> TP4-20 GSM CENTRALE 4-20 ZONE con interfaccia cellulare GSM MANUALE ALE PER L'UTENTE Versione documento: 0.2 --> Versione FW 0.9 --> Versione HW TP4-20 GSM Versione SW programmazione: 3.X --> (x Windows)

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. TECNOALARM TP4-20 http://it.yourpdfguides.com/dref/708453

Il tuo manuale d'uso. TECNOALARM TP4-20 http://it.yourpdfguides.com/dref/708453 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni, specifiche,

Dettagli

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it 45678904567890456789012456789045678904567890124 45678904567890456789012456789045678904567890124

Dettagli

TP8-64 CENTRALE 8-64 ZONE L'UTENTE. CEI 79/2 - Livello 2 EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1

TP8-64 CENTRALE 8-64 ZONE L'UTENTE. CEI 79/2 - Livello 2 EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1 TP8-64 CENTRALE 8-64 ZONE CEI 79/2 - Livello 2 EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1 MANUALE ALE PER L'UTENTE Versione documento: 3.0 Versione FW 2.3 Data Aggiornamento: Luglio 2004 Lingua: Italiano E' vietata

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0 Centrale Radio S64R Manuale utente Edizione 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl - Milano Centralino: +39 02 48926456 Fax: +39 02 48919252 Internet: e-mail: Edizione

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 5 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 5 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led 1 giallo : se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

2D. LE TASTIERE DI COMANDO E I PUNTI CHIAVE

2D. LE TASTIERE DI COMANDO E I PUNTI CHIAVE EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 - www.gladiusnet.it - info@gladiusnet.it 2D. LE TASTIERE DI COMANDO E I PUNTI CHIAVE La centrale TP8-64 permette il collegamento

Dettagli

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996 MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 996 CONSOLLE VISTA INDICAZIONE DI MANCANZA RETE Se la luce verde RETE è spenta e compare la frase MANCANZA RETE sul display significa che manca la corrente elettrica, l

Dettagli

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME ( MANUALE PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO ED USO CARATTERISTICHE TECNICHE) 1.0 DESCRIZIONE GENERALE DI FUNZIONAMENTO Il ricevitore AR-32 Plus,

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 www.sistel-elettronica.it info@sistel-elettronica.it support@sistel-elettronica.it ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE Modulare, semplice

Dettagli

CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi.

CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi. CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi. Vocabolario messaggi vocali incluso Consolle di comando a LCD. Da

Dettagli

Sistemi di allarme serie Comfort

Sistemi di allarme serie Comfort Sintesi di programmazione dei Sistemi di allarme serie Comfort A cura dell Ing. Generoso Trisciuzzi Prima attivazione della tastiera 1. Selezionare la lingua : + OK OK Italiano 2. Selezionare il codice

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

TP4-20 - TP4-20 GSM Centrali seriali espandibili

TP4-20 - TP4-20 GSM Centrali seriali espandibili TP4-20 - TP4-20 GSM Centrali seriali espandibili design by TP4-20- TP4-20 GSM Le centrali I componenti del sistema: Contatti magnetici radio Rilevatori infrarosso Rilevatori doppia tecnologia Sirene per

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALE

3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALE EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 - www.gladiusnet.it - info@gladiusnet.it 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALE La centrale di allarme TP8-64 può essere

Dettagli

Simple8 MANUALE: - INSTALLAZIONE - PROGRAMMAZIONE - USO

Simple8 MANUALE: - INSTALLAZIONE - PROGRAMMAZIONE - USO Simple8 MANUALE: - INSTALLAZIONE - PROGRAMMAZIONE - USO 1 CARATTERISTICHE DISPOSITIVI A BORDO Presa di comando con chiave elettronica (mod. INS/P) Tastiera ad 12 tasti per la programmazione e per le esclusioni.

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16

RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16 RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16 MANUALE TECNICO SOMMARIO SENSORI RADIO PROGRAMMAZIONE SENSORI RADIO APPRENDERE UN NUOVO SENSORE RADIO CANCELLARE UN SENSORE RADIO SUPERVISIONE RISINCRONIZZARE I SENSORI

Dettagli

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALI DOMINA 10 e 5 Le descrizioni fatte per la Domina 10 sono valide anche per la Domina 5 che gestisce di base solo 5 zone.

Dettagli

Sistema 16-256. Centrale seriale espandibile cablata e wireless. Moduli di espansione ingressi: Trasmettitori radio 433MHz

Sistema 16-256. Centrale seriale espandibile cablata e wireless. Moduli di espansione ingressi: Trasmettitori radio 433MHz Sistema 16-256 Moduli di espansione ingressi: Sistema 16-256 Centrale seriale espandibile cablata e wireless SPEED 8 Modulo di espansione 8 ingressi, 2 uscite logiche Gestione periferiche seriali e sensori

Dettagli

MARY VOX. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MARY VOX. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MARY VOX Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Caratteristiche Tecniche Centrale 8 zone parzializzabile i 2 o 3 Aree con modulo GSM integrato Zone ritardate selezionabili

Dettagli

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo Rivelatore volumetrico ad IR passivo MODIFICHE PER IMPIANTO A 4 ZONE La centrale Sch.1057/008 è preimpostata per raggruppare i rivelatori in 3 zone (ad esempio Zona giorno, Zona notte e Garage). Anche

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

Sistema 8-64 Centrale seriale espandibile

Sistema 8-64 Centrale seriale espandibile Sistema 8-64 Centrale seriale espandibile design by Sistema 8-64 La centrale La centrale del Sistema 8-64 rappresenta la soluzione ideale per installazioni in ambito residenziale e commerciale. È infatti

Dettagli

MANUALE UTENTE libra

MANUALE UTENTE libra Curtarolo (Padova) Italy MANUALE UTENTE libra LIBRA NOVA AZIENDA CON SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO9001 IST0712V1.0-1 - Indice Descrizione tastiera... pag. 3 Funzioni descritte nel presente manuale...

Dettagli

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano MANUALE UTENTE Indice MANUALE N. 700-175-01 REV D ISS. Versione 1 221199 1. INTRODUZIONE...3 2. FUNZIONAMENTO DELLA TASTIERA...5 3. COME INSERIRE LA

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com Manuale PC MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY venitem.com 2 venitem.com INDICE COLLEGAMENTO DEL CAVO TRA CENTRALE E PC ABILITARE LA CENTRALE PER IL COLLEGAMENTO AVVIARE IL COLLEGAMENTO MENU DI

Dettagli

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM400P Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3 1.3 Caratteristiche tecniche...4

Dettagli

DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORINO (ITALY) TEL. 011.738.11.98 r.a. - Fax 011.733.197

DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORINO (ITALY) TEL. 011.738.11.98 r.a. - Fax 011.733.197 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 0090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 0 99886 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 0 TORINO (ITALY) TEL. 0.78..98 r.a. - Fax 0.7.97 internet:http://www.domotec.it

Dettagli

Simple4 MANUALE: - INSTALLAZIONE - PROGRAMMAZIONE - USO

Simple4 MANUALE: - INSTALLAZIONE - PROGRAMMAZIONE - USO Simple4 MANUALE: - INSTALLAZIONE - PROGRAMMAZIONE - USO 1 CARATTERISTICHE DISPOSITIVI A BORDO Presa di comando con chiave elettronica (mod. INS/P) Tastiera ad 8 tasti per la programmazione ed esclusione

Dettagli

Manuale istruzioni. 01931 Interfaccia di Comunicazione Interna. CLIMA

Manuale istruzioni. 01931 Interfaccia di Comunicazione Interna. CLIMA Manuale istruzioni 093 Interfaccia di Comunicazione Interna. CLIMA RADIOCLIMA Indice. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Installazione 2 4. Collegamenti 3 5. Comandi e segnalazioni del comunicatore

Dettagli

Curtarolo (Padova) MANUALE DELL UTENTE IST0326V1/3

Curtarolo (Padova) MANUALE DELL UTENTE IST0326V1/3 FC.+9C # #!,* '!+ Curtarolo (Padova)?>?B!! *"# MANUALE DELL UTENTE IST0V/ Accensione totale (ON) veloce (QUICK ARM)... Accensione parziale (HOME) veloce (QUICK ARM)... Accensione parziale (AREA) veloce

Dettagli

TECNOCELL-PRO PL TRASMETTITORE TELEFONICO GSM PER COMUNICAZIONI DATI, TI, VOCE E SMS

TECNOCELL-PRO PL TRASMETTITORE TELEFONICO GSM PER COMUNICAZIONI DATI, TI, VOCE E SMS 11. COLLEGAMENTO SULLA LINEA SERIALE TECNOCELL-PRO PL TRASMETTITORE TELEFONICO GSM PER COMUNICAZIONI DATI, TI, VOCE E SMS I due connettori per la linea seriale sono intercambiabili. Sono presenti due connettori

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICOMOD. KIM10GSM Istruzioni Base

COMBINATORE TELEFONICOMOD. KIM10GSM Istruzioni Base TechnologicalSupport S.N.C. di Francesco Pepe & C. Via Alto Adige, 23 04100 LATINA (ITALY) Tel +39.0773621392 www.tsupport1.com Fax +39.07731762095 info@tsupport1.com P. I.V.A. 02302440595 COMBINATORE

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl Internet: www.securforce.com e-mail: supporto.tecnico@securforce.com

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO DESCRIZIONE Il GSM-CB33 è un combinatore telefonico GSM a 3 ingressi di allarme per la trasmissione di 3 messaggi vocali + 3 messaggi SMS (prioritari) relativi agli ingressi

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MCA 808GSM Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Il codice di default è 67890 All accensione La centrale effettua una serie di TEST. Tali Test sono evidenziati dall

Dettagli

MP508M/TG MP508TG. Manuale di Programmazione. Centrale di allarme telegestibile IS0239-AB

MP508M/TG MP508TG. Manuale di Programmazione. Centrale di allarme telegestibile IS0239-AB I MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile Manuale di Programmazione IS0239-AB Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia Elkron S.p.A.

Dettagli

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom Art. 1461 CELL - GSM Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom 2 Art. 1461 CELL - GSM Presentazione CELL - GSM Il combinatore telefonico è un dispositivo in grado di inviare l'allarme

Dettagli

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451 Tastiere 636 e 646 636 646 Manuale utente DT01451 Sommario Operazioni di base 3 Codici accesso 4 Inserimento e disinserimento 5 Tasti panico 9 Tasto di accesso alla programmazione 10 Caratteristiche supplementari

Dettagli

Nuovo Sekurvox GSM Manuale Tecnico di programmazione

Nuovo Sekurvox GSM Manuale Tecnico di programmazione Nuovo Sekurvox GSM Manuale Tecnico di programmazione Combinatore telefonico su linea GSM 2 SOMMARIO 10 Introduzione 4 20 Procedura di programmazione4 21 GESTIONE USCITE4 22 PROGRAMMA5 221 - NUMERI DI TELEFONO5

Dettagli

SMARTDIAL VOX COMUNICATORE VOCALE E DIGITALE DI ALLARME I S T R U Z I O N I P E R L I N S T A L L A Z I O N E

SMARTDIAL VOX COMUNICATORE VOCALE E DIGITALE DI ALLARME I S T R U Z I O N I P E R L I N S T A L L A Z I O N E SMARTDIAL VOX COMUNICATORE VOCALE E DIGITALE DI ALLARME ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE SmartDial Vox è un comunicatore di allarme che supporta diversi formati di trasmissione quali Ademco Fast, Ademco

Dettagli

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO MANUALE

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE w w w.pr otexital i a. it Combinatore Telefonico GSM MANUALE DI PROGRAMMAZIONE 8 numeri di telefono per canale 2 canali vocali o sms programmabili 2 teleattivazioni 2 risposte a teleattivazioni Display

Dettagli

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Programmazione via software 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Software di programmazione Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE. CONSERVARE

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet. RETE ON AMALIA 1 2 3 TEST 4 5 6 7 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORI

Dettagli

Simply8. Manuale d uso. v. 1.0. Cod. 27951. Centrale filare Simply8. High

Simply8. Manuale d uso. v. 1.0. Cod. 27951. Centrale filare Simply8. High Simply8 Cod. 27951 Centrale filare Simply8 High Manuale d uso v. 1.0 INTRODUZIONE Zone di allarme temporizzabili e parzializzabili con linee configurabili come N.C., N.A., bilanciate e ad impulsi (es.

Dettagli

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO.

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO. Guida Rapida Utente Congratulazioni per aver scelto il Sistema di Sicurezza LightSYS di RISCO. Questa Guida Rapida descrive le funzioni utente principali del prodotto. Per consultare il manuale utente

Dettagli

SmartLine. Centrale Rivelazione Incendio Convenzionale. Centrale di Estinzione. Manuale Utente. GameOver

SmartLine. Centrale Rivelazione Incendio Convenzionale. Centrale di Estinzione. Manuale Utente. GameOver SmartLine Centrale Rivelazione Incendio Convenzionale Centrale di Estinzione Manuale Utente GameOver Capitolo 1 Descrizione della centrale 1.1 Dati di identificazione del fabbricante INIM Electronics s.r.l.

Dettagli

TP4-20 CENTRALE 4-20 ZONE EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1. Versione documento: 0.2 --> Versione FW 0.3 -->

TP4-20 CENTRALE 4-20 ZONE EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1. Versione documento: 0.2 --> Versione FW 0.3 --> TP4-20 CENTRALE 4-20 ZONE EN 60950 EN 50130-4 EN 50081-1 MANUALE ALE PER L'INSTALLA ALLATORE Versione documento: 0.2 --> Versione FW 0.3 --> Versione HW TP4-20 Versione SW programmazione: 3.X --> (x Windows)

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 Mod. 1067 DS1067-007A LBT8376 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE UTENTE INDICE PREFAZIONE... 4 1 ORGANI DI COMANDO... 5 1.1 TASTIERA DISPLAY 1067/021... 5 1.2 LETTORE CHIAVE ELETTRONICA

Dettagli

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 CE818 Centrale filare a doppio modo di funzionamento 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE

Dettagli

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino)

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) ricevitore rx8m...hi-tech SECURITY DEVICES Manuale d installazione DUEVI s.n.c. d i M o r a & S a n t e s e Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) Sede operativa: Via Bard, 12/A - 10142 Torino

Dettagli

EASY 1 LOOP. Centrale Rivelazione Incendio Analogica Centrale di Estinzione. Manuale Utente

EASY 1 LOOP. Centrale Rivelazione Incendio Analogica Centrale di Estinzione. Manuale Utente EASY 1 LOOP Centrale Rivelazione Incendio Analogica Centrale di Estinzione Manuale Utente EASY 1 LOOP Manuale Utente Capitolo 1 Descrizione della centrale 1.1 Dati di identificazione del dispositivo Denominazione:

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

ITALIANO. Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice Atlantis Utente Attivazioni Utente Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORINO (ITALY) TEL. 011.738.11.98 r.a. - Fax 011.733.197

DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORINO (ITALY) TEL. 011.738.11.98 r.a. - Fax 011.733.197 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 0090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 0 99 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, - I - 0 TORI (ITALY) TEL. 0...9 r.a. - Fax 0..9 internet:http://www.domotec.it

Dettagli

Manuale Utente Centrale Pi-8

Manuale Utente Centrale Pi-8 Manuale Utente Centrale Pi-8 INDICE 1 LA TASTIERA E IL SUO FUNZIONAMENTO... 3 1.1 DESCRIZIONE DELLA TASTIERA CON I LED...3 1.1.1 LED DI PRONTO (ROSSO)...3 1.1.2 LED DI TAMPER (ROSSO)...3 1.1.3 LED DI RETE

Dettagli

MANUALE PER L UTENTE. Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando. Ver. 1.0 ACCENTA CEN800. MANUALE UTENTE Centrale ACCENTA8

MANUALE PER L UTENTE. Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando. Ver. 1.0 ACCENTA CEN800. MANUALE UTENTE Centrale ACCENTA8 MANUALE PER L UTENTE ACCENTA CEN800 Ver. 1.0 Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando SICURIT Alarmitalia Spa Via Gadames 91 - MILANO (Italy) Tel. 02 38070.1 (ISDN) - Fax 02

Dettagli

Centrale d allarme. NetworX NX-4V2. (cod.nx4v2) da 4 a 8 zone telegestibile. (cod.nx6v2) da 6 a 16 zone telegestibile

Centrale d allarme. NetworX NX-4V2. (cod.nx4v2) da 4 a 8 zone telegestibile. (cod.nx6v2) da 6 a 16 zone telegestibile Centrale d allarme NetworX NX-4V2 (cod.nx4v2) da 4 a 8 zone telegestibile NX-6V2 (cod.nx6v2) da 6 a 16 zone telegestibile NX-8V2 (cod.nx8v2, in armadio standard) da 8 a 48 zone telegestibile NX-8CV2 (cod.nx8cv2,

Dettagli

B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema wireless B0

B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema wireless B0 BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema

Dettagli

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 -

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 - CENTRALE serie R Manuale Utente - Versione 4.1-00 1 Menù Utente CODICE PERSONALE (DEFAULT utente 1= 111111) Frecciagi ù INSERIMENTO Invio ( ) Utilizzare i Tasti Numerici per configurare i Programmi da

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Dichiarazione di Conformità RTTE Con la presente, RISCO Group, dichiara che questa centrale antifurto (ProSYS 128, ProSYS

Dettagli

AVS ELECTRONICS. LOGITEL8Plus Advance MANUALE UTENTE

AVS ELECTRONICS. LOGITEL8Plus Advance MANUALE UTENTE AVS ELECTRONICS www.avselectronics.com AZIENDA CON SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO9001 LOGITEL8Plus Advance MANUALE UTENTE IST0418V3/1-1 - Sommario 4 Accensione rapida 4 Spegnimento rapido 5 Accensione

Dettagli

CENTRALE C16 MANUALE TECNICO

CENTRALE C16 MANUALE TECNICO CENTRALE C16 MANUALE TECNICO Per INSTALLAZIONE E USO INGRESSO DEL MENU' TECNICO LETTURA EVENTI MENU INGRESSI Voci di Menù TECNICO (3.7) Area Ingressi Funz. Ingressi Tipo Ingressi Uscita Ingressi CENTRALE

Dettagli

Sch. 1043/422 Sch. 1043/424

Sch. 1043/422 Sch. 1043/424 Mod. 1043 DS1043-160 LBT8539 CENTRALI DI RIVELAZIONE INCENDIO CONVENZIONALI A 2 E 4 ZONE Sch. 1043/422 Sch. 1043/424 MANUALE UTENTE INDICE 1 DESCRIZIONE GENERALE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 2 NORMATIVE...

Dettagli

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO La centrale SECURBOX 226 è stata progettata per impianti di allarme antintrusione professionali. Adatta all'utenza che predilige la semplicità,

Dettagli

Telefono - GSM. Menu Telefono - GSM. Seleziona il menu "Telefono" - Accedi digitando YES. 1 - Scelta del sotto-menu. 2 - Risposta. 4 - Numero Credito

Telefono - GSM. Menu Telefono - GSM. Seleziona il menu Telefono - Accedi digitando YES. 1 - Scelta del sotto-menu. 2 - Risposta. 4 - Numero Credito Menu 10 Telefono Telefono - PSTN Menu Telefono - PSTN Il menu telefono PSTN consente la programmazione dei parametri necessari per abilitare la funzione di risposta telefonica alle chiamate entranti e

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

Infinity 8. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione. Centrale Allarme 8 zone. Versione Sekur

Infinity 8. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione. Centrale Allarme 8 zone. Versione Sekur Infinity 8 Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Versione Sekur PRIMA ACCENSIONE: All accensione la centrale effettua una serie di TEST. Questi ultimi sono evidenziati

Dettagli

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER COMBINATORE GSM - DIALER Combinatore telefonico GSM con funzione combinatore telefonico a linea fissa.dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature. Invia chiamate vocali

Dettagli

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 SERIE RUNNER Manuale veloce di installazione Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 Sommario: 0.0 Avvertenze pag. 3 0.1 Introduzione pag. 3 0.2 Prima di iniziare pag. 3 1.0 Inizio

Dettagli

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Sommario Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Pagina 1.0. Descrizione generale... 2 2.0. Programmazione... 3 3.0. Registrazione messaggi... 3 4.0. Ascolto messaggi... 3 5.0. Inserimento

Dettagli

0051-CPD-0330 ACS028. Centrale rivelazione incendio analogica Manuale per l utente

0051-CPD-0330 ACS028. Centrale rivelazione incendio analogica Manuale per l utente 0051-CPD-0330 ACS028 Centrale rivelazione incendio analogica Manuale per l utente ACS028 Copyright Manuale utente Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà riservata di BPT S.p.A..

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

A 4-8-16 Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit A 4-8-16 MANUALE UTENTE A 4-8-16. Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit

A 4-8-16 Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit A 4-8-16 MANUALE UTENTE A 4-8-16. Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit Page / 4 A 4-8-6 Centrale modulare analogica multiprocessore 6 bit A 4-8-6 0/03/2004 A 4-8-6 Centrale modulare analogica multiprocessore 6 bit Manuale utente Page 2 / 4 A 4-8-6 Centrale modulare analogica

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

CE818. Manuale utente. Made in Italy 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Manuale utente. Made in Italy 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Manuale utente 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Made in Italy 1 CARATTERISTICHE DEL VOSTRO SISTEMA ANTIFURTO Il cuore del tuo sistema di allarme è la centrale elettronica CE818, un sistema intelligente a

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenze Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 Il combinatore telefonico digitale GSM o PSTN permette di inviare

Dettagli