Rassegna Stampa. Sabato 23 maggio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. Sabato 23 maggio 2015"

Transcript

1 Rassegna Stampa Sabato 23 maggio 2015 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende Milano Via Mameli, 11 Tel. 02/ Fax 02/

2 Rassegna del 23 maggio 2015 COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Corriere Dell'alto Adige 11 Il binomio sport-business si amplia coinvolti pure gli atleti paralimpici 1 Gazzetta Di Reggio 32 "invalida ma senza risarcimenti" 2 Il Giornale Dell'umbria 13 Alla grande l'ultima tappa di "uniti nello sport per vincere nella vita" 3 Il Giornale Di Brescia 65 Studenteschi per due giorni adesenzano Mario Nicoliello 4 Il Messaggero Viterbo 43 Terzo posto per la vitersport nel campionato di hockey 7 Il Quotidiano Del Molise 22 I campioni paralimpici molisani a colloquio con gli studenti del pertini 8 Il Tirreno Lucca 17 Un pomeriggio con il baskin 9 Il Tirreno Pisa 19 Coppa del mondo, le gare al palacus 10 La Gazzetta Dello Sport 47 Il poker di bebe vio in coppa a pisa 11 La Gazzetta Dello Sport 55 Sport integrato oggi a corviale il giorno dello csen G. L. G. 12 Roma La Nuova Ferrara 43 Tper, una canoa per portare susca agli "italiani" 13 La Sicilia 26 Anche a enna csi avvia un settore paralimpico 14 Libero 17 Tutte le donne del commissario sala 15 Primapagina (cremona) 36 Sport & cultura - tra palco e realtà 16 Qs 11 Scherma paralimpica: bebe vio di nuovo regina 17 Tuttosport 21 Lo sci nautico presente alla cittadella di mantova 18

3 Forum di Jimmy Milanese Il binomio sport-business si amplia Coinvolti pure gli atleti paralimpici BOLZANO Lo sport, in tutte le sue forme e discipline, ai tempi del business. Ormai gli atleti, almeno quelli più noti, e le società sportive sono diventati delle slot machine. Attorno a questa constatazione si è tenuto a Merano il Forum internazionale «Ambitions». Un rapporto, quello tra lo sport e il business, destinato a subire profonde trasformazioni: strumenti e tecniche d'allenamento all'avanguardia, sostenute da industrie ad altissima tecnologia, atleti attenti al minimo dettaglio agonistico e l'esigenza di commercializzazione del brand. Un esempio di interazione che si applica anche alla pratica sportiva allargata a persone portatrici di handicap. Di questo hanno discusso in apertura di meeting alcuni atleti paralimpici di fama mondiale come Melania Corradini, che ha raggiunto l'argento olimpico alle Paralimniadi di Vancouver del Un'atleta la quale, appoggiati gli sci, viaggia in Fiat, grazie al progetto Fiat Autonomy, che da anni prepara le auto a persone con disabilità. Melania si avvale anche dell'aiuto finanziario e logistico della Provincia di Trento. Una complessa interazione ben conosciuta da atleti come Reinhold Messner e Arrnin Zòggeler, i quali hanno discusso i vantaggi e svantaggi di uno sport ormai nelle mani del business. Questo perché fare sport in modo agonistico costa, gli impegni sostenuti dagli atleti e dalle società sportive viene spesso finanziato dall'industria. «Lo sport non vive solo di sudore e fatica, ma anche di denaro, e questo vale perfino perle discipline minori e per quelle paralimpiche.» Così, Tiziana Nasi, presidentessa della Federazione italiana sport invernali paraolimpici, il veterano dell'hockey su slittino Florian Planker e il dirigente paralimpico Udo Schulz, popolarissimo in Germania e più volte campione del mondo di palla pugno, hanno spiegato come un atleta portatore di handicap sia pienamente inserito in questo meccanismo dello sport business. Birgit Nòssing, di Sky Sport Germania, ha dialogato con due guru del marketing sportivo come Michael Mangold di Marker-Volkl e Tom Wickels di Ghost Bikes. Controcorrente l'intervento di Stefano Domenicali, vicepresidente new business initiatives Audi SpA, ex direttore tecnico della Ferrari, abituato alla frequenza di paddock miliardari ma convinto sostenitore di una visione più sociale dello sport. Brian Cookson, nuovo presidente dell'unione ciclistica intemazionale, ha spiegato gli ostacoli che il ciclismo professionista incontra dopo il ciclone doping. RIPRODUZIONE RISERVATA COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 1

4 «Invalida ma senza risarcimenti» Quattro Castella: Gabriella Terzi e i due milioni pagati dall'arias a Giusy Versace di Luca Tondelli» QUATTRO CASTELLA «Aver saputo nei giorni scorsi che Giusy Vcrsacc ha ottenuto da Anas un risarcimento milionario per il suo incidente, ha riaperto le mie ferite. Non quelle esteriori, ma sicuramente quelle intcriori». A parlare è Gabriella Terzi, di Puianello, che fa riferimento alla causa recentemente vinta contro Anas dalla atleta paralimpica, e nipote della nota famiglia di stilisti, per l'incidente avvenuto nel 2005 sulla Salerno - Reggio Calabria, che le costò l'amputazione delle gambe. Anche la signora Terzi ha avuto le gambe amputate, a causa di un terribile incidente avvenuto all'estero. E' lei stessa a raccontarlo: «Leggere di questo maxi risarcimento, di quasi due milioni di euro, mi ha indignato, lo so- Giusy Versace durante una gara di handbike no una povera pensionata, e mi sento presa in giro e trafitta da questa cifra, elargita peraltro ad una persona che già prima economicamente non aveva certo problemi. La responsabilità sarebbe stata attribuita dai giudici al guard-rail sull'autostrada. A me invece sono state date, all'epoca, cifre quasi offensive, quando 20 anni fa, in Francia, fui vittima di un incidente, mentre ero sull'auto come passeggera, perché un camion impazzito ci venne addosso. Un incidente che ha portato all'amputazione di entrambe le gambe sopra al ginocchio». Prosegue la signora Terzi: «Io da quell'incidente non ho avuto nemmeno il necessario per vivere, o per alleviare i dolori terribili che devo sopportare ogni giorno da 20 anni, giorno e notte. Un bel trattamento, nonostante abbia sempre pagato tasse e assicurazioni. In più, quasi a titolo di beffa, l'ausi spesso telefona al mio medico curante chiedendo il motivo per il quale mi vengono prescritti così tanti farmaci, e lo fa non per sapere se prendo troppe medicine che mi possano far male, ma perché gravo sulla spesa sanitaria e si chiedono il motivo. Mi sento davvero abbattuta - conclude Gabriella Terzi - ma voglio continuare a lottare per avere un trattamento dignitoso». COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 2

5 Magione Coinvolti 200 studenti Alla grande l'ultima tappa di "Uniti nello sport per vincere nella vita" MAGIONE - Grande successo anche per la seconda ed ultima tappa della quinta edizione di "Uniti nello sport per vincere nella vita", la manifestazione, che si è tenuta ieri presso il Palazzetto dello sport di Magione e che ha coinvolto tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio, organizzata dal Cip (Comitato italiano paralimpico) dell'umbria in collaborazione con l'ufficio scolastico regionale, Telethon, Inail ed il Comune di Magione. Erano presenti anche le associazioni sportive che lavorano con i disabili quali la Kt Gubbio, la Fortitudo Perugia e la Pantera Umbertide. Ospiti d'eccezione sono stati i testimonial dell'aida onlus, l'associazione italiana diversamente abili con sede con sede a Reggio Calabria. «Facciamo attività promozionale - spiega Nazzareno Insadda di Aida - per favorire l'insediamento dei disabili nel mondo dello sport». La mattinata si è aperta con l'arrivo dei ragazzi (circa 200) e i saluti delle autorità tra cui Francesco Emanuele, presidente Cip Umbria, Giacomo Chiodini, sindaco di Magione, Cristina Tufo, assessore agli Eventi, Carla Casciari, vice presidente della Giunta regionale, Giuseppe Ruberti, responsabile regionale di Telethon, Caterina Piernera dell'ufficio scolastico dell'umbria. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 3

6 Studenteschi per due giorni adesenzano Martedì e mercoledì al «Francesco Ghizzi» lafinalenazionale dei campionati Atletica Mario Nicoliello L'organizzazione è stata curata dall'ufficio scolastico provinciale: «Impegno arduo e soddisfacente» DESENZANO. Il meglio dell'atletica studentesca per due giorni in riva al lago di Garda. Il campo sportivo «Francesco Ghizzi» di Desenzano sarà infatti il palcoscenico martedì 26 e mercoledì 27 della finale nazionale dei campionati italiani studenteschi. La manifestazione riservata agli istituti scolastici di primo e secondo grado approda in terra bresciana dopo l'edizione andata in scena lo scorso anno all'aquila. Dodici mesi fa la rassegna inaugurò il nuovo impianto del capoluogo abruzzese, rinato dopo il terribile sisma del 2009, la settimana prossima Desenzano avrà il piacere di ospitare 1700 ragazzi provenienti da 20 regioni. Cadetti e Allievi Lamanifestazione, organizzata da Fidai, Miur e Coni con la collaborazione del Comitato italiano paralimpico (Cip) e il supporto di Kinder+Sport, costituirà una buona occasione per vedere all'opera su pista e pedane giovani atleti, anche diversamente abili, provenienti da ogni angolo d'italia e in corsa per i titoli nazionali dopo aver superato le precedenti selezioni a livello regionale. Nella categoria Cadetti scenderanno in campo i nati nel 2001 e 2002, mentre nella categoria Allievi i nati dal 1998 al Nella due giorni di competizioni si assegneranno i titoli nazionali sia individuali sia a squadre, e si decideranno gli istituti scolastici campioni d'italia Si sfideranno a colpi di primati personali le rappresentative di istituto vincitrici delle rispettive finali regionali, con l'aggiunta a titolo individuale dei campioni regionali di ogni singola specialità. Ciascuna squadra sarà composta da 7 studenti per i Cadetti e 8 per gli Allievi. Si assegneranno un punto al primo classificato di ogni gara, due punti al secondo e così via fino all'ultimo classificato, con l'esclusione degli atleti che partecipano a titolo individuale. Imola in carica I campioni uscenti sono gli allievi dell'istituto Alberghetti di Imola, le allieve del Liceo scientifico Galileo Galilei di Trieste, i cadetti dell'istituto comprensivo di Vicenza e le cadette dell'istituto Comprensivo Angelini di Almenno San Bartolomeo. Alessandro Galeri, responsabile del settore educazione fisica dell'ufficio scolastico territoriale di Brescia, entra nei dettagli: «Organizzare nella nostra provincia le finali nazionali è un onore, ma anche un onere - racconta - perché i tempi sono stretti e le risorse a disposizione sono poche. Contiamo comunque di ben figurare». Trovare gli alloggi per atleti, docenti e accompagnatori non è stato facile, ma COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 4

7 lo sforzo organizzativo bresciano stafunzionando. Oltre alle gare saranno organizzate anche alcune iniziative culturali extra-sportive. Martedì e mercoledì la sessione mattutina di gare scatterà alle 9.15, mentre quella pomeridiana alle Giovedì invece è prevista la visita guidata all'expo di Milano. Un buon modo per concludere allegramente in compagnia la competizione agonistica. LA SCHEDA Grande partecipazione. Saranno circa 1700 gli studenti che parteciperanno alla fase nazionale dei Campionati studenteschi di atletica in programma martedì e mercoledì a Desenzano, che vedono rappresentate tutte le venti regioni italiane. L'organizzazione. Fidai, Miur e Coni, con la collaborazione del Comitato italiano paralimpico (Cip), sono gli organismi «tecnici» che curano l'evento, ma un grande sforzo organizzativo è sulle spalle dell'ufficio scolastico provinciale. Iniziative culturali. Chiusura in bellezza con la visita all'expo di Milano al termine della manifestazione strettamente sportiva. Due appuntamenti nel fine settimana fra pista e strada Oggi a Desenzano Si comincia con il Meeting Interregionale per gli Assoluti Due appuntamenti nel week-end dell'atletica brescianain attesa dell'appuntamento con gli Studenteschi. Oggi alle 15 al campo «Ghizzi» di Desenzano andrà in scena il meeting interregionale riservato alle categorie assolute. La riunione, organizzata dalla Brixia Atletica 2014, è intitolato alla memoria di Barbara Feola, morta in un incidente stradale nel Ricco il programma delle gare: uomini e donne saranno infatti impegnati su 400 ostacoli, 200,800,3000, asta, alto, triplo, disco e peso. Gli iscritti sono 640. La gara clou saranno i 200 maschili, con cinque atleti accreditati sotto i 21 "6: Enrico Demonte delle Fiamme Oro (20"46), Pietro Pivotto dell'atl. Rodengo Saiano (21 "28), Lorenzo Valentini e Marco Lorenzi delle Fiamme Gialle (rispettivamente 21 "43 e 21 "44) e infine Roberto Rigali della Brixia (21 "51). Nel femminile da seguire Ayomide Folorunso, forte di 24"01. Dalla pista alla strada. Domani spazio alla «1 Ornila della Pieve di Gussago» con partenza e arrivo al Centro sportivo Carlo Corcione. Saranno circa 500 gli atleti che si sfideranno lungo il percorso allestito dall'ari. Rebo Gussago. Il via alle La manifestazione sarà valida come ottava fase del CdS masters di corsa. Intanto, da segnalare un altro brutto infortunio per Marceli Lamont Jacobs. Il lunghista si era bloccato durante il meeting di Gavardo di domenica scorsa. Gli esami medici hanno evidenziato una lesione mio-tendinea all'inserzione del bicipite femorale sinistro. Nuovo lungo stop quindi per il texano-desenzanese la cui stagione sembra ora compromessa. // NIC COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 5

8 Ai blocchi. L'arrivo di una gara l'anno scorso all'aquila // COLOMBO/FIDAL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 6

9 Terzo posto per la Vitersport nel campionato di hockey PARAUMPICI Uno storico terzo posto. È quello ottenuto dalla Vitersport alle finali di Al del campionato di hockey in carrozzina andate in scena a Lignano Sabbiadoro. La squadra viterbese che si era classificata al secondo posto nel girone centro-sud della stagione regolare, ha debuttato contro gli Sharks Monza, primi dell'altro girone. È stata una partita al cardiopalma con la Vitersport che dopo poco si è trovata sotto di due reti ma ha recuperato rimanendo in vantaggio fino a 10 secondi dalla fine, quando è arrivato il pareggio su penalty. Quindi i supplementari, lunghi, lunghissimi per una serie di contrattempi, che si sono conclusi 9 a 11 per il Monza. Una bella partita, vivace, come denota il punteggio alto, ma che non ha soddisfatto per l'esito su cui ha senz'altro influito l'inesperienza della formazione gialloblu a livello di fasi finali nazionali. Sabato scorso la finalina per il terzo posto con i Thunder di Roma, squadra dello stesso girone, esperta e quotata, fino ad allora mai battuta dai Viterbesi in gare ufficiali. Ma la vittoria 8-7 ha fatto sì che alla sua prima partecipazione alle finali la Vitersport salisse sul podio. Determinata e capace di riprendersi ad ogni passo falso la truppa viterbese è riuscita a portare a casa un ottimo risultato. «È un grandissimo podio - dicono dalla società - che premia la tenacia degli atleti e lo sforzo di tutti i dirigenti. A chi ha seguito la squadra dagli inizi tornano in mente i primi passi, le prime delusioni, le scelte difficili e le trasferte faticose. Tutto questo costituisce ora non solo un traguardo ma anche un trampolino per le prossime avventure: complimenti ai ragazzi che hanno dato prova di serietà e di sportività». Il titolo è andato a Padova che in finale ha superato Monza. M.Giu. i RIPRODUZIONE RISERVATA COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 7

10 L'evento ha riscosso un grande successo tra i banchi I campioni paralimpici molisani a colloquio con gli studenti del Pertini CAMPOBASSO. Per una mattina gli alunni dell'ltas Pertini di Campobasso hanno lasciato banchi, quaderni e libri nelle rispettive classi per prendere parte ad una lezione diversa ma non meno stimolante. A salire in "cattedra" questa volta sono stati alcuni dei campioni paralimpici del Cip Molise, alcuni dei quali coetanei degli studenti del Pertini, che hanno portato la loro esperienza, la loro vita, la loro carriera sportiva all'interno di un convegno dibattito denominato "Sporta scuola: integrazione e inclusione, una sfida possibile". Un momento altamente formativo e culturale che ha catturato non poco l'attenzione e la curiosità di tutti i presenti, insegnanti compresi, vista l'elevata valenza sia delle autorità istituzionali e sportive, sia per la compresenza di un numero così elevato di campioni dello sport che grazie alle loro gesta ed imprese sportive portano in lungo e in largo per il mondo il nome del Molise e della sua tradizione sportiva. Dopo gli interventi ed i saluti delle istituzioni la parola è passata a Giuseppe Vitale, Mattia Vitale, Tiziano Marinelli, Andrea Brandimarte, Lorena Ziccardi, Paolo Paolucci, Pompeo Barbieri che hanno raccontato la propria vita di atleti e di persone. Un dialogo, quello intavolato con gli studenti, che con il trascorrere dei minuti si è andato sempre più caratterizzando per l'elevata valenza dei contenuti e per l'espressione dialettica sia degli ospiti d'onore sia dei ragazzi. I campioni paralimpici si sono aperti a 360 gradi con i ragazzi rispondendo a tono e senza alcun timore reverenziale a tutte le loro domande, anche a quelle più intime riguardanti, per esempio, la causa della loro disabilità o i momenti più difficili delle loro vite. Una vera e propria lezione di vita, lo si può dire senza timore di smentita, che sicuramente ha arricchito culturalmente i ragazzi del Pertini di Campobasso che, c'è da dirlo, non sono nuovi a momenti simi li di approfondimento anche e soprattutto con il Cip Molise. Un evento che ha ricevuto consensi da più parti e che ha regalato momenti di grande emozione. Gli studenti hanno risposto nella maniera migliore e sicuramente hanno fatto tesoro degli insegnamenti ricevuti dagli atleti paralimpici. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 8

11 SULLE MURA Un pomeriggio con il baskin» LUCCA Pomeriggio di festa all'insegna del basket quello organizzato da Anffas Lucca e dall'associazione sportiva dilettantistica Le Mura Spring oggi dalle 15 alle 19 nel piazzale Vittorio Emanuele, davanti al Caffè delle Mura. L'iniziativa di fatto lancia il progetto che porterà alla creazione all'interno dell'associazione di una squadra di baskin, la nuova attività sportiva che si ispira alla pallacanestro ma ha caratteristiche particolari, pensate per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra. Dalle 15 alle 16 si svolgeranno le gare di tiro a canestro, a seguire, fino alle 18, una partita dimostrativa di baskin. Quindi buffet e doni ai bambini. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 9

12 Coppa del Mondo, le gare al PalaCus Paralimpici di scherma: oggi salirà in pedana anche il toscano Matteo Betti» PISA E' iniziata al PalaCus la tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralim - pica: oggi sale in pedana anche il toscano Matteo Betti, senese allievo di Simone Vanni e ormai pisano di adozione, visto che tutti i giorni viene ad allenarsi con l'us Pisascherma (organizzauice dell'evento insieme al Cus). E' intanto il trionfo di Beatrice "Bebé" Vio la cartolina della prima giornata, nel fioretto femminile categoria B: in finale ha battuto la cinese Zhou, testa di serie numero 1. Sono oltre 200 gli atleti in gara, a cui si aggiungono i loro tecnici ed accompagnatori, giunti nella città della Torre pendente, complessivamente da 29 Paesi: Macao, Bielorussia, Georgia, Austria, Libano, Iraq, Russia, Kuwait, Gran Bretagna, Thailandia, Belgio, Ungheria, Malesia, Israele, Lettonia, Francia, Canada, Hong Kong, Olanda, Germania, Giappone, Stati Uniti, Polonia, Argentina, Italia, Ucraina, Cina, Grecia, Brasile Quanto alla delegazione azzurra, l'italia è rappresentata da Matteo Betti, Marco Cima, Alessio Sarri, Loredana Trigilia, Beatrice "Bebé" Vio, oltre che da Alessia Biagini, SaraBortoletto, Christian Ceracchi, Sergio Cherubini, Matteo Dei Rossi, Edoardo Giordan, Emanuele Lambertini, Gabriele Leopizzi, Alessandro Lepri, Marcella Li Brizzi, Andreea Mogos, Alberto Morelli, Alberto Andrea Pellegrini, Rossana Pasquino, Leonardo Santarelli, Alberto Serafini. Gli azzurri sono seguiti in questa Coppa dai tre Commissari tecnici: Simone Vanni, Francesco Martinelli e l'esperto Fabio Giovannini. (a.sc.) Coppa del Mondo: una fase di gara al PalaCus COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 10

13 PARALIMPICI. SCHERMA Il poker dibebevio in Coppa a Pisa Bebé Vio, 18 anni BIZZI Beatrice «Bebé» Vio apre alla grande la tappa di Coppa del Mondo di scherma paralimpica nell'impianto del Cus pisano: l'azzurra si conferma leader mondiale nel fioretto femminile categoria B, siglando il quarto successo consecutivo dopo quelli ottenuti ad Eger, Hong Kong e Montreal, e mette l'ipoteca sulla Coppa. Il percorso di gara della campionessa europea in carica era iniziato negli ottavi contro la francese Sophie Sablon Ai quarti l'azzurra ha vinto l'assalto contro la polacca Marta Makowska, in semifinale 15-3 contro la cinese Fang Yao. La finalissima ha poi visto l'italiana s'impone contro la testa di serie numero 1 del tabellone, la cinese Jingjing Zhou col punteggio di COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 11

14 SPORT INTEGRATO Oggi a Corviale il giorno dello Csen (g.l.g.) Si disputa oggi organizzata dallo Csen la giornata dello sport integrato, promossa dall'ue. Al via in 12 città un programma di 12 sport con la presenza di 5320 atleti di tutto il continente disabili e normodotati. A Roma tutti a Corviale. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 12

15 Tper, una canoa per portare Susca agli "italiani" L'imbarcazione è competitiva ed è arrivata appositamente dalla Spagna per il nazionale Paralimpico» FERRARA Ieri pomeriggio, davanti alla sede del Consorzio Wunderkammer, è stata consegnata ufficialmente da parte di Tper una canoa, appositamente arrivata dalla Spagna, all'atìeta paralimpico Daniele Susca, iscritto al Canoa Club Ferrara e componente della Nazionale azzurra Paralimpica. All'evento sono intervenuti l'assessore comunale allo sport Simone Merli, la presidente di Tper Giuseppina Gualtieri e il presidente del Canoa Club, Mauro Borghi. Susca si è definito «davvero contento che ci sia qualcuno che mi ha aiutato, visti i sacrifici fatti. Grazie a Tper per il contributo più che prezioso, e la mia società che mi ha sempre sostenuto. I prossimi obiettivi? Ad agosto, a Milano, parteciperò ai Campionati Italiani». «E' un giorno importante - dice 1' assessore Merli -, il contributo di Tper è la dimostrazione come ancora ci siano aziende disposte ad investire nello sport, in particolare in quello paralimpico. Sono mesi che provo a raccontare che lo sport è abilità e non disabilità. La cosa da ricordare è la sensibilità e la qualità che ha prodotto Susca nel proprio sport che, come detto, è fatto di abilità». «Questa è una giornata davvero fondamentale - afferma Borghi -; sono molto felice che Tper abbia deciso di donare a Susca una barca competitiva per la prima volta. Incrociamo le dita per i prossimi appuntamenti e rivolgiamo un ringraziamento anche all'assessore Merli, finora 1' unico a credere in questo sport, dimostrando grande sensibilità». Giuseppina Gualtieri, di Tper: «Tenevo molto a fare questa sponsorizzazione. Abbiamo sostenuto da sempre l'iniziativa nel suo complesso, da sempre siamo vicini a questo tipo di iniziative, che riguardano lo sport e non solamente quello, anche perché ci sono delle tematiche legate all'ambiente ed alla diversità». Lorenzo Montanari LO SPORT E'DI TUTTI ESILITÀ'CHE CONTA ABILITA La consegna, ieri pomeriggio, della canoa a Daniele Susca COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 13

16 ANCHE A ENNA CSI AVVIA UN SETTORE PARALIMPICO w. s.) L'Associazione dei Centri sportivi italiani attiverà al proprio interno un settore paralimpico. L'azione sarà resa possibile grazie al riconoscimento di ente di promozione sportiva paralimpica da parte del Comitato italiano paralimpico che permette all'acsi di dare un segnale tangibile in funzione del pieno sostegno delle persone diversamente abili desiderose di praticare lo sport. Il Comitato Italiano Paralimpico riconosce oltre quaranta entità sportive, tra federazioni paralimpiche, discipline paralimpiche, enti di promozione paralimpica ed associazioni benemerite paralimpiche ed è per questo che l'acsi provinciale ritiene questo riconoscimento un ottimo risultato. Il presidente provinciale di Acsi Enna Agostino Vitale ammette che «era una notizia che aspettavamo da tempo perché in questo modo non solo abbiamo la possibilità di allargare l'offerta sportiva ai nostri associati ma le società sportive a noi affiliate - annuncia Vitale - potranno presentare progetti che hanno l'obiettivo di integrare e far partecipare i diversamente abili in tutte le discipline sportive e nelle attività sociali, culturali e ricreative che l'acsi organizza ogni anno». COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 14

17 PARATA DI VIP Tutte le donne del Commissario Sala Soddisfatto il Commissario Giusep- Claudia Germi e "Bebé" Vio,campiope Sala per l'andamento di Expo si fa nessa di scherma paralimpica che ieritrarre sorridente con le attrici Ma- ri ha trionfato nella gara della prova ria Grazia Cucinotta, Anna Valle, di Coppa del Mondo a Pisa. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 15

18 Emozione e stupore per il quinto ed ultimo incontro educativo promosso dall'a.c. Crema 1908 Sport & Cultura - Tra palco e realtà Grande successo, molto interesse e un turbinio di emozioni, per l'evento Tra palco e realtà - Laforza della volontà, quinto e ultimo incontro di Sport & Cultura, il ciclo di incontri promossi e fortemente voluti dall'associazione sportiva A.C. Crema 1908, che si è tenuto venerdì scorso al San Luigi. Tutti gli incontri educativi e formativi organizzati nella stagione hanno voluto coinvolgere e sensibilizzare non solo i simpatizzanti del Crema, ma anche tutti i cittadini presenti sul territorio, che si avvicinano e credono nei profondi valori dello sport. Questo ultimo appuntamento aveva degli ospiti particolari, delle persone diversamente abili, uomini eccezionali che, raccontando la loro personale esperienza, hanno descritto il significato più profondo di forza di volontà (sottotitolo dell'evento). Dopo il saluto del direttore generale, Massimiliano Gnatta, sono stati presentati gli ospiti della serata: Ivan Borserini, coordinatore tecnico del gruppo sportivo non vedenti di Milano, tecnico di atletica leggera con la Nazionale Italiana del settore ciechi, docente CONI- CIP e presidente del Comitato Paralimpico per la provincia di Milano e Monza-Brianza dal 2009 al 2013, tutt'ora delegato provinciale CIP che per la serata ha accompagnato due suoi allievi: Tommaso Di Pilato e Maurizio Nalin. Di Pilato, pioniere polisportivo e multidisciplinare ha iniziato la sua carriera da giocatore di torball, in seguito scopre sport come lo sci, l'ippica, bicicletta, sci nautico. Nalin è stato un atleta paraolimpico di altissimo valore tra cui bronzo nel lancio ^^^^^^^ del disco alle Paraolimpiadi di Barcellona, oro nel pentathlon (con record del mondo), argento nel lancio del peso e bronzo nel disco a Berlino. E ancora paralimpiadi di Atlanta. oro nel pentathlon, argento nel disco e bronzo nel peso e ai mondiali di Londra, argento nel lancio del peso. Britta Sacco e Sergio Pariscenti, rispettivamente presidente dell'associazione Vela Crema e referente del progetto "Velascuola" nonché fondatore del circolo cremasco, che hanno Con la partecipazione di persone diversamente abili, uomini eccezionali che raccontan la loro personale esperienza accompagnato Massimo Dighe, velista, ha partecipato al campionato Mondiale in Grecia nel 2009, ha gareggiato nel 2012 alle Paraolimpiadi di Londra, con la Nazionale I taliana, è istruttore, referente tec- ^^^^^^^m nico sportivo per progetti di sviluppo della vela e consigliere regionale del CIP Lombardia e membro della Giunta Nazionale del comitato italiano Paraolimpico.«Disabilità non significa inabilità. Significa semplicemente adattabilità» ha esordito Angelo Colombo, project manager dell'a.c: Crema e organizzatore della serata, prima di lasciare la parola agli ospiti davvero eccezionali. Fin da subito un filmato ha illustrato il duro allenamento a cui gli atleti sono sottoposti: nessuno sconto per loro, anzi ancora più durezza per spingerli alla motivazione. Alla domanda a Massimo Dighe «quale preparazione atletica e tecnica si deve sostenere, per prepararsi ad impegni di questo livello» lo stesso atleta ha ammesso che ci vuole tanta, infinita forza di volontà. Anche Maurizio Nalin conferma la necessità di avere una volontà di ferro: «Ma al contempo devi avere la fortuna di incontrare le persone giuste. Spesso all'inizio della carriera, era il 1986 quando cominciai, era facile incontrare soprattutto volontari che ti seguissero; io ho avuto la fortuna di avere da subito un team di professionisti al mio fianco». Gli ospiti hanno poi raccontato le loro esperienze. Di Pilato: «Ho cominciato con il coraggio: ho deciso di buttarmi e provare e poi non sono più riuscito a fermarmi. In Italia la cultura dello sport associato ai disabili è ancora un po' tabù, stiamo negli ultimi anni cominciando ad entrare nell'ottica e a ottenere risultati». Infine Borserini ha raccontato la sua esperienza nel passare da insegnante a guida: «Sei un atleta anche tu e senti che stai guidando alla "luce" queste straordinarie persone. Alle Paraolimpiadi, ai Mondiali, li stai accompagnando a realizzare i loro sogni». Una serata molto interessante che ha commosso molti dei presenti. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 16

19 SCHERMA PARALIMPICA: BEBÉ YIO DI NUOVO REGINA L'AZZURRASI E' CONFERMATA A PISA LEADER MONDIALE DEL FIORETTO FEMMINILE CATEGORIA B SIGLANDO IL SUO QUARTO SUCCESSO CONSECUTIVO IN COPPA DEL MONDO COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 17

20 SPORTEDISABILI Lo sci nautico presente alla Cittadella di Mantova In occasione di Expo il Comitato Paralimpico lombardo, nel progetto "Col CIP c'è Sport... Export", allestisce le "Cittadelle dello Sport". Il via a Mantova, oggi e domani, insieme alle Virgiliadi. Per lo sci nautico presenti alcuni campioni della disciplina e il tecnico nazionale Daniele D'Alberto. COMITATO ITALIANO PARALIMPICO Pag. 18

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Rassegna del 28/04/2015

Rassegna del 28/04/2015 Rassegna del 28/04/2015... 28/04/15 Adige 47 Intervista a Diego Mosna - Mosna: «Noi sempre freddi» M.bar. 1 28/04/15 Adige 46 Macerata vuole Lanza... 4 28/04/15 Adige 46 Trento si gioca la finale L'occasione

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Campionati Regionali Giovanili. Comitato Regionale Toscana

Campionati Regionali Giovanili. Comitato Regionale Toscana Campionati Regionali Giovanili Comitato Regionale Toscana Arezzo, 9-6-2013 Lista iscritti alle gare Campionati Regionali Giovanili Partecipanti 1-30/59 N.Tess... Giocatore NS. Cod.soc. Societa SMG SFG

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 www.federnuoto.piemonte.it nuoto@federnuoto.piemonte.it INDICE REGOLAMENTO ATTIVITÀ...pag.4 AVVERTENZE DI CARATTERE GENERALE...pag.5 ISCRIZIONI...pag.6 Norme generali...pag.6

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit HandBike Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia HandBike info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it 0001 67047 1 marzo Treviso Gara Nazionale

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it Cod fatt k 0001 ID fatt k 67047 1 marzo Treviso Gara

Dettagli

FAQ. 4) Si può partecipare ai concorsi avendo delle imperfezioni fisiche? Risposta

FAQ. 4) Si può partecipare ai concorsi avendo delle imperfezioni fisiche? Risposta FAQ 1) Come si entra in Guardia di Finanza? Risposta 2) Quali sono i limiti di età per partecipare ai concorsi? Risposta 3) Quali titoli di studio occorrono per partecipare ai concorsi? Risposta 4) Si

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO CURLING STAGIONE 2014-15

CAMPIONATO ITALIANO CURLING STAGIONE 2014-15 Pagina 1 CAMPIONATO ITALIANO CURLING STAGIONE 2014-15 FINALI NAZIONALI SERIE B MASCHILE DOCUMENTO INFORMATIVO PER IL TEAM MEETING Team Meeting Finali B Maschili Pagina 1 Pagina 2 Sommario 1 INTRODUZIONE...3

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO REPORTAGE/Nuove sfde Israele che pedala UN MAR MORTO PiENO di vita 74 bambini, donne, professionisti: tutti insieme per provare il fascino di viaggiare in bici attraverso un deserto unico, con partenza

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE 1 INDICE INDICE...2 1. Date degli eventi... 2 2. Percorso... 3 3. L area dei Paddock... 4 4. Organizzazione... 5 5. Regolamento 12H Cycling Marathon... 6 Safety

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F MAGGIO 2015 VENERDÌ 1 ODERZO (TV) Piazza Grande XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F XIX Trofeo Mobilificio

Dettagli

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990 GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500-1 LEONARDI GIULIA 5 CERCHI SEREGNO 1990 2 SERQUEIRA LEINA AICS BIASSONO 1990 3 MANZONI SILVIA GSA BRUGHERIO 1989 4 TAINO ALBA POL. NOVATE 1990 5 SCIARRINO VALENTINA

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO EDUCAZIONE STRADALE GEMELLAGGIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA NUOTO XX CONCORSO LETTERARIO «POESIA A MEOLO» EDUCAZIONE ALLA SALUTE PARLAWIKI LINGUA LATINA CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Una Grande Famiglia per il Volley

Una Grande Famiglia per il Volley Una Grande Famiglia per il Volley il Notiziario della Settimana n.30 di lunedì 18 Maggio 2015 SOMMARIO : : Campionato Nazionale: Terminato!! : Campionato Regionale: 30a giornata pag.2,3 : Campionato Provinciale:

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli