REGOLAMENTO DI GESTIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO DI GESTIONE"

Transcript

1 Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pagina 1 di 5 REDAZIONE RQ APPROVAZIONE DG Dott.ssa Gavioli Roberta Dott. Luca Secchi.

2 Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pag.2 di 5 1. FINALITA DELLA STRUTTURA 1.1. La Casa di Riposo Privata VILLA SORRISO S.r.l. è una struttura di accoglienza per brevi e lunghi periodi, per persone anziane sia autosufficienti sia bisognose di assistenza, purchè non affette da malattie contagiose o mentali tali da compromettere il normale svolgimento delle attività all interno della comunità. La Casa di Riposo opera per garantire all Ospite elevate condizioni di benessere fisico e psichico, stimolandone l autonomia, ovvero integrandola con la riabilitazione ed un assistenza personalizzata. Favorisce i rapporti tra gli Ospiti e con i parenti, gli amici ed il mondo esterno, organizzando momenti d incontro e socializzazione nel rispetto dei fondamentali diritti di dignità, libertà e riservatezza dell Ospite e delle esigenze di vita comunitaria. 2. SERVIZI E PRESTAZIONI EROGATE 2.1. La Casa di Riposo VILLA SORRISO offre sistemazioni in stanze a due o tre letti, con bagno, acqua corrente calda e fredda, presa TV, telefono, riscaldamento, ascensore La cucina interna offre un menu vario, articolato su più settimane, nel rispetto delle esigenze dietetiche degli Ospiti Lavaggio e ordinaria manutenzione della biancheria personale (nel caso non venga fatto dai parenti) e della biancheria piana Assistenza tutelare diurna e notturna Aiuto nell attività quotidiana, igiene della persona e assunzione del cibo Approvvigionamento dei prodotti farmaceutici e presidi sanitari prescritti dai medici Attività di mobilizzazione svolta dal personale della struttura e riabilitazione con ausilio di professionisti Assistenza infermieristica Assistenza programmata del medico di base Attività ricreativo culturali anche in collaborazione con i competenti servizi del territorio e il volontariato. La Casa di Riposo si riserva di sottoscrivere convenzioni con A.S.L., Assessorati Comunali ed altri Enti che comportino contributi economici per il pagamento delle rette. Si riserva altresì il diritto di recedere da dette convenzioni in caso di inadempienza o mutate condizioni, informandone con adeguato preavviso gli Ospiti interessati. La Casa di Riposo ritiene indispensabile la collaborazione dei famigliari, dei conoscenti, ovvero dei Servizi Territoriali competenti per specifiche esigenze dell anziano: visite specialistiche, accompagnamento per pratiche amministrative, al fine di mantenere la solidarietà attiva dell ambiente familiare e sociale di provenienza. La Direzione comunque presterà la propria collaborazione nell espletamento delle pratiche amministrative collegate con l accoglimento dell Ospite, quali il trasferimento di domicilio, la scelta del medico, l inoltro e la consegna della corrispondenza ed il collegamento con i parenti e conoscenti dell Ospite stesso. 3. MODALITA DI ACCESSO, PERMANENZA E DIMISSIONI 3.1. L ammissione nella Casa di Riposo avviene dopo un colloquio preliminare per conoscere le condizioni fisiche dell Ospite, le sue necessità e richieste, mostrare le caratteristiche della sistemazione disponibile, le condizioni economiche conseguenti e le norme previste dal Regolamento di gestione della Casa. La Direzione si riserva comunque la facoltà di assegnare una diversa camera, qualora ciò sia richiesto per motivate esigenze di vita comunitaria All atto dell ingresso, l Ospite deve fornire tutti i dati personali anagrafici, sanitari ed il recapito dei parenti, conoscenti o comunque di un referente, nonché notizie di carattere sanitario, secondo quanto disposto dalla Direzione.

3 Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pag.3 di Nella convenzione di soggiorno devono essere indicate le generalità di un garante che è responsabile in solido con l Ospite del regolare adempimento delle obbligazioni di natura patrimoniale L Ospite ha la possibilità di portare nella propria stanza suppellettili ed oggetti personali, nel rispetto dei diritti degli altri Ospiti Non è consentito utilizzare stufette elettriche, ferri da stiro o fornelli, tenere vasi o biancheria alle finestre, ed altri oggetti che possono risultare pericolosi o indecorosi L Ospite, a sua personale responsabilità, può uscire e rientrare liberamente dalla struttura, dandone comunicazione al personale; può ricevere visite in ogni ora del giorno, nel rispetto delle esigenze degli altri Ospiti, degli orari dei pasti e del rientro serale Le indisposizioni di carattere leggero e di breve durata vengono curate in struttura. In caso di malattie acute o contagiose e/o si rendessero necessarie terapie specialistiche, ovvero indagini diagnostiche, l Ospite, su richiesta del medico curante, dovrà essere trasferito in ospedale o comunque dimesso dalla struttura La Direzione ha il diritto di dimettere l Ospite senza obbligo di preavviso, qualora questi tenga una condotta reprensibile, turbi la tranquillità o la stessa incolumità degli altri Ospiti e del personale La Direzione ha il diritto di dimettere l Ospite moroso, riservandosi altresì le opportune azioni legali per il recupero del credito maturato, sia nei confronti del garante sia dei familiari tenuti al mantenimento, ai sensi dell art. 433 del Codice Civile Il Garante designato assume l onere di provvedere al materiale trasferimento dell Ospite, dimesso per qualsiasi motivo dalla Casa di Riposo In condizioni di salute precarie dell Ospite il Garante è tenuto a comunicare agli infermieri il nominativo dell Agenzia di pompe funebri di fiducia. Decorsi i termini di legge senza che quest ultima abbia provveduto alla traslazione della salma, Villa Sorriso provvede a contattare un proprio incaricato addebitando i costi agli eredi. 4. CONDIZIONI ECONOMICHE 4.1. Al momento dell ammissione a VILLA SORRISO, l Ospite dovrà versare, a titolo di cauzione infruttifera, la somma di 520,00 (euro cinquecentoventi) 4.2. La retta, differenziata per le condizioni fisiche dell Ospite, comprende il servizio alberghiero, l assistenza di base ed infermieristica. Sono escluse dalla retta: spese telefoniche, tickets e farmaci non mutuabili; protesi, presidi sanitari o ausili alla deambulazione personalizzati.; fisioterapia, parrucchiere, barbiere, podologo; i trasporti in ambulanza e l accompagnatore per le visite mediche esterne. Per i soli Ospiti in convenzione il servizio di fisioterapia è a carico del S.S.N., per gli effetti della convenzione sanitaria con i Distretti di Vignola e Castelfranco E La retta per gli Ospiti in convenzione con i Distretti di Vignola e Castelfranco è aggiornata di anno in anno e la comunicazione ai famigliari per la quota a carico degli utenti sarà effettuata entro il mese di dicembre La retta per gli Ospiti ad accesso privato viene definita 10/15 giorni dopo l ingresso in struttura dell anziano ed è calcolata in base al risultato dell indice di Barthel, che evidenzia il bisogno assistenziale di ogni utente La retta decorre dal giorno concordato; entro i primi 10 (dieci) giorni di ogni mese verranno pagate le rette relative al mese stesso e rimborsate le eventuali spese accessorie del mese precedente Le assenze dovute a ricovero ospedaliero danno luogo alla riduzione del 20% della retta. Tale riduzione non verrà applicata agli Ospiti in regime di convenzione con i Distretti di Vignola e Castelfranco E. Per assenze causate da motivi diversi si concorderanno con la Direzione le condizioni economiche.

4 Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pag.4 di Il diritto di recesso dell Ospite è condizionato dall obbligo di comunicare la propria volontà di dimettersi con un preavviso minimo di 15 (quindici giorni), in modo da consentire a VILLA SORRISO di organizzare tempestivamente le nuove ammissioni. Il preavviso può essere dato anche oralmente purchè, comunque, la relativa comunicazione venga effettuata direttamente ed esclusivamente alla Direzione Dichiarazione per la detrazione delle spese di natura sanitaria nella dichiarazione dei redditi: art. 10, 1 comma, lettera b, TU/R D.P.R , n. 917 e Delibera Reg. 477 del La Direzione rilascerà la relativa dichiarazione a chi ne farà richiesta. 5. RESPONSABILITA DELLA STRUTTURA La responsabilità della conduzione della Casa di Riposo VILLA SORRISO è del titolare dell Autorizzazione Amministrativa Al medico di base dell Ospite compete la responsabilità terapeutica E fatto divieto agli Ospiti di trattenere presso di sé oggetti di valore o denaro eccedente le normali necessità. La Direzione non si assume responsabilità alcuna per i valori eventualmente conservati dagli Ospiti nelle proprie stanze; svolge funzioni di depositario a titolo gratuito ai sensi degli artt e seguenti del Codice Civile, dietro autorizzazione scritta dell Ospite o dei suoi familiari Tutti gli Ospiti, visitatori ed il personale della Casa di Riposo sono coperti assicurativamente dalla polizza R.C. del Gestore Per quanto concerne le gestione delle protesi degli Ospiti e in considerazione dei comportamenti non sempre controllabili di alcuni di loro, pur non sottraendosi la struttura alle responsabilità di legge, la medesima si farà carico delle riparazioni o sostituzioni delle suddette protesi solo nei casi di comprovata negligenza dei propri operatori. 6. RESPONSABILITA DELL OSPITE 6.1. Ogni Ospite si impegnerà ad avere rispetto per gli altri Ospiti e i loro oggetti personali, le attrezzature della Casa, il personale dipendente ed eventuali visitatori. 7. RECLAMI E SUGGERIMENTI L Ospite e/o i suoi familiari che intendono segnalare inadempienze, mancato rispetto del presente regolamento di gestione e comunque dei diritti inalienabili di ogni persona, sono pregati di utilizzare il modulo di reclamo predisposto allo scopo dalla Direzione che provvederà in merito La Direzione accoglierà con interesse ogni suggerimento, stimolo o proposta volti a migliorare la qualità del servizio reso. Le presenti condizioni e norme di convivenza possono essere integrate con eventuali disposizioni o avvisi emanati dalla Direzione, nell intento di migliorare la convivenza degli Ospiti. Marano s.p. 14/03/2006 p. Villa Sorriso srl L ospite o il garante (per presa visione e accettazione)

5 REGOLAMENTO DI GESTIONE Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pag.5 di 5 LISTA DELLE MODIFICHE N Data Pagine Motivo e contenuti della modifica 2 28/11/2001 Modificata quotazione del deposito cauzionale per effetto dell entrata in vigore dell euro 3 30/01/2002 Inserito punto 4.3 relativo alle condizioni economiche in merito all aggiornamento della retta a carico della famiglia 4 31/01/2002 Inserito punto /03/2003 Riunito cover e testo 6 14/03/2006 Aggiornamento condizioni economiche 7 19/02/2007 Specificato trattamento della salma 8 01/01/2009 Modificato format

Casa di Riposo Residenza Flaminia Carta dei Servizi

Casa di Riposo Residenza Flaminia Carta dei Servizi Casa di Riposo Residenza Flaminia Carta dei Servizi Prefazione La casa di riposo Residenza Flaminia è sita a Morlupo in via Campagnanese snc, a pochi minuti da Roma nella quiete della campagna. La Struttura

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA

REGOLAMENTO INTERNO FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA REGOLAMENTO INTERNO CODICE: D n. 03.01.02 REV. 01 DEL 20/04/2010 PAG. 1 DI 5 FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA ART.1 La Residenza Sanitaria Assistenziale Villa Laura è una struttura residenziale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO PER ANZIANI DI RIANO. NATURA E FINALITA DEL SERVIZIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO PER ANZIANI DI RIANO. NATURA E FINALITA DEL SERVIZIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO PER ANZIANI DI RIANO. NATURA E FINALITA DEL SERVIZIO ARTICOLO 1 La casa di riposo per anziani gestita dalla società alcos srls è un presidio socioassistenziale

Dettagli

Assistenza tutelare diurna e notturna;

Assistenza tutelare diurna e notturna; 1 1. FINALITA DELLA STRUTTURA La Casa di Riposo/Protetta VILLA MARIA GRAZIA è una struttura d accoglienza per brevi o lunghi periodi per persone anziane sia autosufficienti, sia non autosufficienti secondo

Dettagli

COMUNE DI COGGIOLA VIA GARIBALDI, 24 13863 COGGIOLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA CASA SOGGIORNO ANZIANI DI COGGIOLA

COMUNE DI COGGIOLA VIA GARIBALDI, 24 13863 COGGIOLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA CASA SOGGIORNO ANZIANI DI COGGIOLA COMUNE DI COGGIOLA REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI BIELLA VIA GARIBALDI, 24 13863 COGGIOLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA CASA SOGGIORNO ANZIANI DI COGGIOLA FINALITA DEL SERVIZIO Articolo 1 Il Comune di Coggiola

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art.

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti Art. 1 Definizione Nel rispetto delle finalità previste dall art. 2 dello

Dettagli

CONTRATTO D INGRESSO IN R.S.A DGR 3540/2012

CONTRATTO D INGRESSO IN R.S.A DGR 3540/2012 CONTRATTO D INGRESSO IN R.S.A DGR 3540/2012 OGG: Presa in carico utente RSA Vista la richiesta relativa all inserimento del Sig./Sig. ra nato/ a il residente a in via n. CAP C.F. tessera sanitaria TRA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE COMUNE DI CALTRANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE Approvato con delibera di C.C. in data 19.11.2004 n.40 Comune di Caltrano : Regolamento interno della

Dettagli

SOMMARIO FINALITA DELLA STRUTTURA...1 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...3 AMMISSIONE...3 CUSTODIA VALORI...4 COMPORTAMENTO DEGLI OSPITI...

SOMMARIO FINALITA DELLA STRUTTURA...1 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...3 AMMISSIONE...3 CUSTODIA VALORI...4 COMPORTAMENTO DEGLI OSPITI... SOMMARIO FINALITA DELLA STRUTTURA...1 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...3 AMMISSIONE...3 CUSTODIA VALORI...4 COMPORTAMENTO DEGLI OSPITI...5 VITTO...5 REGOLE DELLA VITA COMUNITARIA...6 COLLABORAZIONE

Dettagli

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it CONTRATTO D INGRESSO R.S.A. DGR. 3540/2012 Vista la richiesta relativa all inserimento del Sig./Sig. ra nato/

Dettagli

CHI SIAMO IL PERSONALE

CHI SIAMO IL PERSONALE Villa Eleonora CHI SIAMO Villa Eleonora è una Comunità di tipo familiare adatta ad accogliere, in modo permanente o per brevi periodi, persone autosufficienti o con lievi problematiche, che vogliono la

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO. Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO

COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO. Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 22.03.2006 Pubblicato dal 11.04.2006 al 26.04.2006

Dettagli

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO REGOLAMENTO INTERNO Centro Diurno Integrato SDB Edizione Novembre 2015 1 Premessa Il di Via Bicetti de Buttinoni 15 a Milano è una struttura sociosanitaria semiresidenziale che accoglie persone affette

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1 REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1 Il Centro Diurno Assistenziale è una Struttura semiresidenziale socio assistenziale e sanitaria che assiste,

Dettagli

C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o

C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o c a r t a d e i s e r v i z i centro diurno integrato Il CDI è dedicato a persone anziane con vario grado di non autosufficienza che, pur continuando a vivere

Dettagli

LA RSA FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS

LA RSA FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS LA RESIDENZA IN CIFRE La RSA ha una capacità ricettiva di 154 posti, di cui 151 accreditati e contrattualizzati dalla Regione Lombardia. 151 Posti residenziali. Nel rispetto

Dettagli

Regolamento della vita comunitaria Allegato C alla Carta dei Servizi

Regolamento della vita comunitaria Allegato C alla Carta dei Servizi L accesso alle case residenza gestite da ASP è riservato agli utenti inseriti nelle graduatorie comunali: gli utenti di Campogalliano e Soliera accedono alla casa residenza S. PERTINI, gli utenti di Carpi

Dettagli

CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI

CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI Per Residenza Sanitaria Disabili si intende una struttura a carattere residenziale a ciclo continuativo, ove vengono erogati interventi

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI Il Regolamento di struttura, redatto in coerenza con le linee guida di cui al presente provvedimento,

Dettagli

n. 120 posti letto suddivisi in 6 nuclei da 20 ospiti. Ogni nucleo è composto da: 6 cam. Singole 5 cam. doppie ed 1 cam. quadrupla

n. 120 posti letto suddivisi in 6 nuclei da 20 ospiti. Ogni nucleo è composto da: 6 cam. Singole 5 cam. doppie ed 1 cam. quadrupla R. S. A. S A N G I U S E P P E (RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE) Via delle Ande n. 11 20151 Milano (MI) Tel. 02/33400809 02/38008727 Fax 02/33404144 E-mail : rsa.sangiuseppe@hsr.it S C H E D A I N F

Dettagli

Centro Diurno Integrato Casa Don Guanella

Centro Diurno Integrato Casa Don Guanella Centro Diurno Integrato Casa Don Guanella Carta dei Servizi (integrazione alla vigente carta dei servizi Casa Don Guanella) Aggiornamento APRILE 2015 Caratteristiche e finalità del Servizio Il Centro Diurno

Dettagli

L Aurora. Comunità Alloggio per Anziani. Carta dei servizi

L Aurora. Comunità Alloggio per Anziani. Carta dei servizi L Aurora Comunità Alloggio per Anziani Carta dei servizi CARTA DEI SERVIZI Sommario Caratteristiche della carta servizi... 2 L Aurora di Marzo S.r.l.... 2 La Comunità Alloggio L Aurora... 2 Servizi Offerti...

Dettagli

REGOLAMENTO CASA DI RIPOSO NEVIO FABBRI. Approvato con deliberazione di C.C. n. 32 del 03/06/2008

REGOLAMENTO CASA DI RIPOSO NEVIO FABBRI. Approvato con deliberazione di C.C. n. 32 del 03/06/2008 REGOLAMENTO CASA DI RIPOSO NEVIO FABBRI Approvato con deliberazione di C.C. n. 32 del 03/06/2008 REGOLAMENTO DELLA CASA DI RIPOSO "NEVIO FABBRI" CAPO I FINALITA, PRINCIPI GENERALI ED ORGANIZZAZIONE INTERNA

Dettagli

REGOLAMENTO per gli OSPITI

REGOLAMENTO per gli OSPITI REGOLAMENTO per gli OSPITI Mod.7.2-55 Rev. 8 del 04/12/2015 Art. 1 Natura della Casa di Riposo La Casa di Riposo Caprotti-Zavaritt, in seguito denominata La Casa, è proprietà della Comunità Cristiana Evangelica

Dettagli

C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino

C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA COMUNALE PER ANZIANI ARCOBALENO APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 119 del 6 Novembre 2006 e modificato

Dettagli

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA PREMESSA Il presente documento è stato redatto in modo da offrire una panoramica dei principali servizi socio-sanitari e socio-assistenziali

Dettagli

a- Via Autostrada Roma Napoli, uscita Valmontone (RM) b- Via tuscolana-via Ateniese c- Via Casilina Valmontone-Artena

a- Via Autostrada Roma Napoli, uscita Valmontone (RM) b- Via tuscolana-via Ateniese c- Via Casilina Valmontone-Artena CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento con cui la casa di riposo Il Chiostro intende instaurare un dialogo con i propri utenti, promuovendone l informazione, la tutela e la partecipazione.

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE CASA PROTETTA CAMILLA SPIGHI

REGOLAMENTO DI GESTIONE CASA PROTETTA CAMILLA SPIGHI REGOLAMENTO DI GESTIONE CASA PROTETTA CAMILLA SPIGHI Allegato A alla deliberazione C.C. n. 47 del 10.08.2006 Il Segretario Comunale Infante dr. Giancarlo Art. 1 NORME E FINALITA DEL SERVIZIO La Struttura

Dettagli

Casa di Riposo "Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero.

Casa di Riposo Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero. Casa di Riposo "Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero.it 1 La carta dei servizi è una strumento che fissa principi e regole

Dettagli

INDICE FINALITA DELLA STRUTTURA...3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...5 AMMISSIONE...5 USO DELL ALLOGGIO...6 CUSTODIA VALORI...

INDICE FINALITA DELLA STRUTTURA...3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...5 AMMISSIONE...5 USO DELL ALLOGGIO...6 CUSTODIA VALORI... INDICE FINALITA DELLA STRUTTURA...3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...5 AMMISSIONE...5 USO DELL ALLOGGIO...6 CUSTODIA VALORI...8 COMPORTAMENTO DEGLI OSPITI...9 VITTO...10 REGOLE DELLA VITA COMUNITARIA...11

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEGLI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEGLI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI Comune di Rovereto Provincia di Trento REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEGLI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI Approvato con deliberazione del Consiglio comunale 18.07.2002, n. 41 INDICE Comune di Rovereto...1

Dettagli

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti :

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti : Gli spazi e i servizi standard 18 I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE Assistenza alla sona 24 h su 24 Assistenza medica diurna (secondo necessità) Assistenza infermieristica diurna Assistenza

Dettagli

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Baroni

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Baroni Residenza Sanitaria Assistenziale Vivere Insieme Baroni La struttura L RSA di Via Baroni si sviluppa su tre piani fuori terra di circa 1.500 metri quadri, oltre ad un piano interrato e ad un sottotetto

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità Per Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) si intende quel

Dettagli

DOMANDA DI INSERIMENTO

DOMANDA DI INSERIMENTO FONDAZIONE CASA DI RIPOSO QUAGLIA Via al Convento, 15 18013 DIANO CASTELLO (IM) Email: info@casariposoquaglia.it info@pec.casariposoquaglia.it http://www.casariposoquaglia.it Tel.: 0183496519 Fax.: 0183426196

Dettagli

Allegato B REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA VITA COMUNITARIA DEGLI OSPITI DELLA CASA

Allegato B REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA VITA COMUNITARIA DEGLI OSPITI DELLA CASA Allegato B REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA VITA COMUNITARIA DEGLI OSPITI DELLA CASA 1 INDICE Premessa pagina 3 Articolo 1 - Soggetti ospitati pagina 3 Articolo 2 Ammissione nella Casa di Riposo pagina

Dettagli

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Quarenghi

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Quarenghi Residenza Sanitaria Assistenziale Vivere Insieme Quarenghi Il gruppo di lavoro La struttura è organizzata in settori, a ciascuno dei quali è assegnata una organica dotazione, qualitativa e quantitativa,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA

CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA NOTA DI ACCOGLIENZA Gentile Signora, Gentile Signore, con la presente Le vogliamo fornire una Guida che Le sia di aiuto per orientarsi e conoscere la Struttura Sanitaria alla

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE FRA

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE FRA CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE FRA la Fondazione Pasotti Cottinelli Onlus, ente gestore della Rsa Pasotti Cottinelli (di seguito per brevità denominata Fondazione) con sede in Brescia

Dettagli

Regolamento di Gestione Centro Diurno di Borgofortino APPROVATO CON D.C.C. N. 77 DEL 15/06/1995

Regolamento di Gestione Centro Diurno di Borgofortino APPROVATO CON D.C.C. N. 77 DEL 15/06/1995 Regolamento di Gestione Centro Diurno di Borgofortino APPROVATO CON D.C.C. N. 77 DEL 15/06/1995 MODIFICATO CON D.C.C. N. 265 DEL 07/11/2002 Natura, destinatari e finalità del servizio Il Centro Diurno

Dettagli

COMUNE DI CASALGRANDE

COMUNE DI CASALGRANDE COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA Cap 42013 Piazza Martiri della Libertà, 1 tel: 0522 998511 fax: 0522 841039 Cod. fisc. e P. IVA 00284720356 Regolamento distrettuale determinante i

Dettagli

ADI (Assistenza Domiciliare Integrata)

ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) Università degli Studi di Foggia C.di L. nella Professione Sanitaria di INFERMIERE ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) Dott. Cristiano Capurso Definizione L'Assistenza Domiciliare Integrata è una forma

Dettagli

Regolamento della Residenza Santa Rita

Regolamento della Residenza Santa Rita Regolamento della Residenza Santa Rita Art.1 PREMESSA La Residenza Santa Rita è una residenza destinata ad ospitare persone anziane autosufficienti e parzialmente autosufficienti di ambo i sessi, che non

Dettagli

(Provincia di Pordenone)

(Provincia di Pordenone) Comune di Andreis (Provincia di Pordenone) REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCOGLIMENTO PRESSO LA COMUNITA ALLOGGIO PER ANZIANI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 12 del 25-6-2008 Modificato con

Dettagli

COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena

COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA PROTETTA PER ANZIANI Approvato con atto C.C. nr. 53 del 30/09/1999 Testo integrato e coordinato con le modifiche apportate al

Dettagli

Regolamento Interno della RSA Comunale

Regolamento Interno della RSA Comunale Comune di Zavattarello Regolamento Interno della RSA Comunale Revisione n. 4/2013 Approvato con delibera di Consiglio Comunale n 31 del 07/10/2013 Rev. 04 del 1/1 Art. 1 Finalità, attività e destinatari

Dettagli

Presidio Residenziale Socio-Sanitario per Anziani

Presidio Residenziale Socio-Sanitario per Anziani Presidio Residenziale Socio-Sanitario per Anziani RESIDENZA SAN GIORGIO via Oblati n 5 (Piazza Borzaga) 10090 SAN GIORGIO C.SE (TO) Tel. e Fax: 0124/325294 32218 e-mail: info@residenzasangiorgio.it Pec:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO COMUNALE DI CENTRO DIURNO.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO COMUNALE DI CENTRO DIURNO. C O M U N E d i C A D E L B O S C O d i S O P R A REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO COMUNALE DI CENTRO DIURNO. Approvato con Deliberazione C.C. n. 43 del 30/09/1999 CONTROLLATO nella

Dettagli

R E G O L A M E N T O R E S I D E N Z A P R O T E T T A L A G I N E S T R A

R E G O L A M E N T O R E S I D E N Z A P R O T E T T A L A G I N E S T R A COMUNE DI CHIARAVALLE Provincia di Ancona Residenza Protetta La Ginestra R E G O L A M E N T O R E G O L E N T O PER LA GESTIONE DELLA R E S I D E N Z A P R O T E T T A L A G I N E S T R A ART.1 DEFINIZIONE

Dettagli

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 151 del 13.07.1988 Esaminato dal Co.Re.Co. in

Dettagli

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico,

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona. "San Giuseppe" di Primiero

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona. San Giuseppe di Primiero Azienda Pubblica di Servizi alla Persona "San Giuseppe" di Primiero REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ALLOGGI PROTETTI Allegato quale parte integrante e sostanziale alla deliberazione del Consiglio di

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA. Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0

CARTA DEI SERVIZI. Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA. Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0 CARTA DEI SERVIZI Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA Una moderna e accogliente struttura residenziale che offre ad

Dettagli

CONTRATTO E REGOLAMENTO CENTRO DIURNO COOP. SOC. CAVA

CONTRATTO E REGOLAMENTO CENTRO DIURNO COOP. SOC. CAVA CONTRATTO E REGOLAMENTO CENTRO DIURNO COOP. SOC. CAVA Art. 1 Finalità Il Centro Diurno della Cooperativa sociale Cava è una struttura socio-sanitaria d accoglienza diurna destinata a persone anziane in

Dettagli

MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E S.GIUSTO. CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO

MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E S.GIUSTO. CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO Art. 1 DEFINIZIONE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO PER ANZIANI Il Centro Diurno (C.D.) è una struttura semiresidenziale

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 3 3. Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4. Pernottamento pag. 6 5.Trasporto con mezzo e accompagnatore pag.

Dettagli

VILLA dr. L. TOMASI s.r.l. CASA DI RIPOSO

VILLA dr. L. TOMASI s.r.l. CASA DI RIPOSO Servizio Gestione per la Qualità VILLA dr. L. TOMASI s.r.l. Doc. PD035 SQ CONVENZIONE con l OSPITE Data Emissione.19-07-04. Edizione N..5.. Data..06-08-2012... Tra le Parti Villa Dr. L. Tomasi Srl, con

Dettagli

CONTRATTO DI INGRESSO. tra

CONTRATTO DI INGRESSO. tra CONTRATTO DI INGRESSO tra La Fondazione S. Maria del Castello Onlus, con sede in Carpenedolo (BS) Via Laffranchi, 13 C.F. 85001050179 Partita IVA 00725710982, in persona del legale rappresentante pro-tempore

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI COMUNITA ALLOGGIO CASA GIADA. Via Piana di Lanna 82026 Pontelandolfo (BN) Tel.fax 0824.859012 coopgiada@libero.

CARTA DEI SERVIZI COMUNITA ALLOGGIO CASA GIADA. Via Piana di Lanna 82026 Pontelandolfo (BN) Tel.fax 0824.859012 coopgiada@libero. CARTA DEI SERVIZI COMUNITA ALLOGGIO CASA GIADA Via Piana di Lanna 82026 Pontelandolfo (BN) Tel.fax 0824.859012 coopgiada@libero.it PRINCIPI E FONDAMENTI La presente Carta dei servizi ha come fonte d ispirazione

Dettagli

CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine

CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO E L ACCOGLIMENTO DEGLI OSPITI DELLA CASA DI RIPOSO V. SARCINELLI DI CERVIGNANO DEL FRIULI Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA Via Ancona, 290 Cesena Telefono 0547 334935 Approvato con Delibera n. 10 del 03/03/2010 Finalità del servizio ART. 1: L ASP, all interno della sede della

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE TRA La FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI - ONLUS con sede in Bedizzole (BS), Via Sonvigo

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLA CASA DI SOGGIORNO

REGOLAMENTO INTERNO DELLA CASA DI SOGGIORNO Allegato alla delibera n. 11 del 24/05/2012 REGOLAMENTO INTERNO DELLA CASA DI SOGGIORNO Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione n. 11 di data 24/05/2012 Regolamento interno della Casa di

Dettagli

CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI

CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI TRA La FONDAZIONE BEPPINA E FILIPPO MARTINOLI CASA DELLA SERENITA ONLUS iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche Private

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN)

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN) C O M U N E D I P O G G I O R U S C O c. a. p. 46025 T e l. 0386 / 51001 PROVINCIA DI MANTOVA CAP 46025 - Piazza 1 Maggio, 5 SERVIZI SOCIALI P a r t. I V A 0040203 020 9 Fax 0386/733009 Codice Ente 10860

Dettagli

INTERVENTI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI

INTERVENTI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI INTERVENTI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI ASSISTENZA DOMICILIARE A.D.A. Che cos è? L assistenza domiciliare è un servizio di Ambito del Piano Sociale di Zona che punta ad aiutare le persone anziane e quelle

Dettagli

Anni di Cure e Amore 2004-2014. Carta dei Servizi

Anni di Cure e Amore 2004-2014. Carta dei Servizi Anni di Cure e Amore 2004-2014 Carta dei Servizi Anniversario 2004-2014 GENTILE OSPITE, BENVENUTO NELLA RESIDENZA SMERALDA. La carta dei servizi è, oltre che un impegno, uno strumento utile per orientare

Dettagli

Anno solare 2014 1. AMMISSIONI/DIMISSIONI

Anno solare 2014 1. AMMISSIONI/DIMISSIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE Anno solare 2014 1. AMMISSIONI/DIMISSIONI L Hotel A è aperto ed operante per tutto l anno e non prevede alcun periodo di chiusura dei servizi. Per richiesta di informazioni, è possibile

Dettagli

Centro Diurno Alzheimer di Monte S. Quirico Centro Diurno Sette arti presso Pia Casa

Centro Diurno Alzheimer di Monte S. Quirico Centro Diurno Sette arti presso Pia Casa CARTA DEI SERVIZI Conforme alla Delibera della Regione Toscana n. 566 del 31/07/2006 (aggiornata al 16 aprile 2013) Centro Diurno Alzheimer di Monte S. Quirico Centro Diurno Sette arti presso Pia Casa

Dettagli

Casa di Riposo di Noventa Padovana REGOLAMENTO INTERNO INDICE ARTICOLI. Art. 1 OGGETTO. Art. 2 MODALITA ORGANIZZATIVA. Art.

Casa di Riposo di Noventa Padovana REGOLAMENTO INTERNO INDICE ARTICOLI. Art. 1 OGGETTO. Art. 2 MODALITA ORGANIZZATIVA. Art. REGOLAMENTO INTERNO INDICE ARTICOLI Art. 1 OGGETTO Art. 2 MODALITA ORGANIZZATIVA Art. 3 RETTA Art. 4 DEPOSITO CAUZIONALE Art. 5 DIRITTO DI RECESSO Art. 6 CONSERVAZIONE DEL POSTO Art. 7 ISCRIZIONE ANAGRAFE

Dettagli

Casa di Riposo Corti Nemesio. PROTOCOLLO OPERATIVO per la gestione dei Posti di Sollievo presso la R.S.A. Casa di Riposo Corti Nemesio

Casa di Riposo Corti Nemesio. PROTOCOLLO OPERATIVO per la gestione dei Posti di Sollievo presso la R.S.A. Casa di Riposo Corti Nemesio Comune di Delebio Provincia di Sondrio Casa di Riposo Corti Nemesio PROTOCOLLO OPERATIVO per la gestione dei Posti di Sollievo presso la R.S.A. Casa di Riposo Corti Nemesio PROTOCOLLO OPERATIVO per la

Dettagli

TRA. Il/La Sig/a. nato/a a ( ) il cod.fisc, residente a ( ), via, n, in qualità di del/la Sig/a. nato/a a ( ) il cod.fisc. residente a ( )via,, n,

TRA. Il/La Sig/a. nato/a a ( ) il cod.fisc, residente a ( ), via, n, in qualità di del/la Sig/a. nato/a a ( ) il cod.fisc. residente a ( )via,, n, 02/2015. CONTRATTO di INGRESSO L anno, addì del mese di presso la sede della RSA denominata AZIENDA SPECIALE CASA DI RIPOSO Via Sirtori,1 sita in MONTICELLO BRIANZA (LC), TRA L Azienda Speciale Casa di

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA DEL CENTRO DIURNO

SCHEDA INFORMATIVA DEL CENTRO DIURNO SCHEDA INFORMATIVA DEL CENTRO DIURNO CENTRO DIURNO BIBBIANO CENTRO DIURNO BIBBIANO Via ROSEMBERG,8 42021 BIBBIANO(RE) TEL. 0522 882003 FAX 0522 240624 mail : cd-bibbiano@coopselios.com Pag. 1/7 Rev. del

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA VILLA CANOVA

REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA VILLA CANOVA 1 di 10 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA VILLA CANOVA Indice: Progetto della struttura e tipologia di utenti Prestazioni erogate Accesso e orario di apertura Organizzazione interna Composizione e modalità

Dettagli

Allegato I) al Contratto di ingresso al servizio della R.S.A. Fondazione Visconti Venosta Onlus Via Alfieri, 20 G R O S I O SO

Allegato I) al Contratto di ingresso al servizio della R.S.A. Fondazione Visconti Venosta Onlus Via Alfieri, 20 G R O S I O SO Allegato I) al Contratto di ingresso al servizio della R.S.A. Fondazione Visconti Venosta Onlus Via Alfieri, 20 SO REGOLAMENTO DEI SERVIZI EROGATI AGLI OSPITI Art. 1 - Ammissione L ammissione degli Ospiti

Dettagli

COMUNE DI TORRE S. SUSANNA. (Provincia di Brindisi) ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI

COMUNE DI TORRE S. SUSANNA. (Provincia di Brindisi) ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI ALLEGATO UNICO ALLA DELIBERAZIONE DI G. C. N. 194 DEL 21.11.2002 COMUNE DI TORRE S. SUSANNA (Provincia di Brindisi) ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

- anziani o inabili adulti, soli, privi di sostegno familiare adeguato o in stato di abbandono ;

- anziani o inabili adulti, soli, privi di sostegno familiare adeguato o in stato di abbandono ; ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE REGOLAMENTO ART. 1 - DEFINIZIONE E FINALITA 1. Il Servizio di Assistenza Domiciliare è un insieme di prestazioni di carattere socio assistenziale

Dettagli

COMUNE DI MORBEGNO REGOLAMENTO INERENTE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) (Provincia di Sondrio)

COMUNE DI MORBEGNO REGOLAMENTO INERENTE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) (Provincia di Sondrio) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. DEL 21 )J2O1a REGOLAMENTO INERENTE DOMICILIARE (S.A.D.) IL SERVIZIO DI ASSISTENZA (Provincia di Sondrio) COMUNE DI MORBEGNO Art. 3 Finalità Art, 2

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO F. BUSIGNANI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO F. BUSIGNANI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO F. BUSIGNANI nel dettaglio 1 Dove siamo pag. 3 2 Chi siamo pag. 4 3 Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4 Trasporto con mezzo e accompagnatore pag. 6 5 Accoglienza, dimissioni

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI ACCESSO E FUNZIONAMENTO DEI RICOVERI IN REGIME TEMPORANEO PRESSO LA RSA N. IOTTI DI MONTERONI D ARBIA FINALITA DELLA STRUTTURA

REGOLAMENTO COMUNALE DI ACCESSO E FUNZIONAMENTO DEI RICOVERI IN REGIME TEMPORANEO PRESSO LA RSA N. IOTTI DI MONTERONI D ARBIA FINALITA DELLA STRUTTURA ALLEGATO A) Modificato con le determinazioni del C.C. n. 53 del 30.09.2013 REGOLAMENTO COMUNALE DI ACCESSO E FUNZIONAMENTO DEI RICOVERI IN REGIME TEMPORANEO PRESSO LA RSA N. IOTTI DI MONTERONI D ARBIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA R.S.A. FONDAZIONE ISTITUTO CAVALIER FRANCESCO MENOTTI - ONLUS 1. COLLOCAZIONE E DESTINATARI 2.

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA R.S.A. FONDAZIONE ISTITUTO CAVALIER FRANCESCO MENOTTI - ONLUS 1. COLLOCAZIONE E DESTINATARI 2. REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA R.S.A. FONDAZIONE ISTITUTO CAVALIER FRANCESCO MENOTTI - ONLUS 1. COLLOCAZIONE E DESTINATARI La R.S.A. Fondazione Istituto Cavalier Francesco Menotti Onlus è ubicata

Dettagli

) 21 38060 - NOMI (TN)

) 21 38060 - NOMI (TN) O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona ) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n.7 REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO PER ANZIANI Gennaio

Dettagli

Comune di Monchio delle Corti

Comune di Monchio delle Corti Comune di Monchio delle Corti PROVINCIA DI PARMA C.A.P. 43010 Tel. 0521.896521 Fax 0521.896714 Cod. Fisc. e Part. IVA 00341170348 REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ARTICOLO 1 Il Servizio di Assistenza

Dettagli

del 6 novembre 2006 DISPOSIZIONI INTESE A DISCIPLINARE LA PRESENZA DEGLI UTENTI ALL'INTERNO DELLA CASA ANZIANI MALCANTONESE CASA ANZIANI MALCANTONESE

del 6 novembre 2006 DISPOSIZIONI INTESE A DISCIPLINARE LA PRESENZA DEGLI UTENTI ALL'INTERNO DELLA CASA ANZIANI MALCANTONESE CASA ANZIANI MALCANTONESE CH-6980 Castelrotto Tel.: +41(0)91 611 37 00 Fax: +41(0)91 611 37 01 E-mail: info@oscam.ch Internet: www.oscam.ch CASA ANZIANI MALCANTONESE Fondazione Giovanni e Giuseppina Rossi DISPOSIZIONI INTESE A

Dettagli

FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INFERMERIA FILISETTI O.N.L.U.S. ENTE DEPUBBLICIZZATO ISCR. TRIBUNALE DI BERGAMO NR. 583

FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INFERMERIA FILISETTI O.N.L.U.S. ENTE DEPUBBLICIZZATO ISCR. TRIBUNALE DI BERGAMO NR. 583 Contratto d ingresso socio-sanitaria presso Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani Fondazione Casa di Riposo Infermeria Filisetti O.N.L.U.S. a favore del/della sig./sig.ra Tra L'Ente Gestore della

Dettagli

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE PER OSPITI E FAMILIARI

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE PER OSPITI E FAMILIARI QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE PER OSPITI E FAMILIARI SERVIZI E AMBIENTE DELLA STRUTTURA 1. Come giudica l accoglimento in struttura? 2. Come valuta il grado di igiene personale garantito alla Sua persona

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO CASA DI RIPOSO FINALITA DELLA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi rappresenta uno strumento di dialogo tra gli utenti ed i servizi e l Ente erogatore dei servizi, ed è stata introdotta dalla Legge 382/2000,

Dettagli

Regolamento interno per l organizzazione e la gestione del servizio d assistenza. (ad integrazione della Carta dei Servizi)

Regolamento interno per l organizzazione e la gestione del servizio d assistenza. (ad integrazione della Carta dei Servizi) CASA DI RIPOSO COMUNALE DON PEIRONE PEVERAGNO Tel. 0171/383016 fax 0171/383550 e mail: casa.peirone@alice.it Regolamento interno per l organizzazione e la gestione del servizio d assistenza. (ad integrazione

Dettagli

C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia

C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia Regolamento per l accesso e la gestione del Progetto Sociale Gruppo Appartamento Approvato con delibera C.C. n. 66 del 30.11.2010 - esecutivo INDICE Art. 1

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 77 DEL 29/11/2007

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 77 DEL 29/11/2007 C O M U N E DI N O R M A Piazza I Maggio, 13 04010 Tel. 0773/352808 Fax 0773/354186 www.comunedinorma.it P.I. 00125240598 SETTORE 3: POLITICHE SOCIALI E CULTURALI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI IN REGIME DI ACCREDITAMENTO

REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI IN REGIME DI ACCREDITAMENTO IPAB - CASA DI RIPOSO LASCITO ING. G. DESTEFANIS FRONT TO REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI IN REGIME DI ACCREDITAMENTO TIPOLOGIA Art. 1 - La Casa di riposo

Dettagli

CONTRATTO d INGRESSO. per la cura e l accoglienza. Comunità Socio Sanitaria. Villa Ticinum

CONTRATTO d INGRESSO. per la cura e l accoglienza. Comunità Socio Sanitaria. Villa Ticinum CONTRATTO d INGRESSO per la cura e l accoglienza Comunità Socio Sanitaria Villa Ticinum Premessa Le finalità, l organizzazione e il funzionamento della Comunità Alloggio Villa Ticinum, (Comunità Socio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO RELATIVI CRITERI DI AMMISSIONE

REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO RELATIVI CRITERI DI AMMISSIONE REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO E RELATIVI CRITERI DI AMMISSIONE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 17 del 22.3.1999 Comune di Cusano Milanino CENTRO DIURNO INTEGRATO REGOLAMENTO

Dettagli

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare Piano di Zona 2010-2013 La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare I servizi di assistenza domiciliare Servizio di assistenza domiciliare territoriale a totale carico

Dettagli

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA SETTORE SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Premessa 1. Il Comune di Chignolo d Isola con il presente regolamento intende disciplinare il servizio

Dettagli

Via dello Scalo di Settebagni, 77 00138 ROMA

Via dello Scalo di Settebagni, 77 00138 ROMA Via dello Scalo di Settebagni, 77 00138 ROMA ORGANIZZAZIONE E MODALITA DI ACCESSO ART. 1 La Residenza Assistenziale Sanitaria (R.S.A.) Santa Chiara è una struttura residenziale dove viene garantita una

Dettagli

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) è un servizio di aiuto a carattere professionale realizzato presso il domicilio delle

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE Contratto di Ingresso CDI M.AMM/9 Rev.03 01/15 CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE TRA La FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI

Dettagli