SERVIZIO DI SKILL SHARING - PRINCIPI GENERALI. Articolo 1 - Finalità. Articolo 2 - Iscrizione al Servizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO DI SKILL SHARING - PRINCIPI GENERALI. Articolo 1 - Finalità. Articolo 2 - Iscrizione al Servizio"

Transcript

1 SERVIZIO DI SKILL SHARING - PRINCIPI GENERALI Articolo 1 - Finalità Lo scopo del Servizio di Skill Sharing è favorire una gestione dei tempi quotidiani del personale docente e tecnico-amministrativo più vicina alla dimensione umana del vivere, più attenta alla cura di sé e dell altro, per ritrovare lo spirito di una comunità solidale, aperta e radicata nel territorio. Il Servizio di Skill Sharing si propone di facilitare il libero incontro di persone disponibili ad avviare nuove forme di solidarietà attraverso un reciproco e gratuito scambio di servizi. L unità di scambio è il tempo impiegato per effettuare le attività, sulla base dei principi di reciprocità e di pari dignità. L unità tempo rende equivalenti tutte le attività, sia ad alta professionalità che quotidiane. Articolo 2 - Iscrizione al Servizio Tutto il personale tecnico amministrativo può aderire al servizio di Skill Sharing, previo colloquio con il personale del Settore Strutture, Processi e Benessere Organizzativo (SPBO) dell Area Organizzazione e Sviluppo (AOS) e contestuale registrazione. L adesione al servizio di Skill Sharing è subordinata all accettazione formale del presente regolamento, nonché alla sottoscrizione di una liberatoria per eventuali danni di qualsiasi natura subiti a causa degli scambi effettuati con altri correntisti. Articolo 3 - Modalità dello scambio Gli scambi delle competenze vengono attivati tramite il personale preposto del Settore Strutture, Processi e Benessere Organizzativo (SPBO). I rapporti di dare ed avere sono contratti unicamente attraverso il servizio e non tra i correntisti. Ad ogni aderente, che assume la qualità di correntista, sono consegnati una tessera e un libretto degli assegni da usare ogni volta che avviene uno Sapienza Università di Roma Area Organizzazione e Sviluppo Piazzale Aldo Moro 5, Roma

2 Pag 2 scambio. Gli assegni compilati dopo lo scambio andranno consegnati tempestivamente al settore SPBO, che provvederà a contabilizzare gli scambi avvenuti e ad aggiornare i saldi dei correntisti. Nessun correntista è obbligato ad accettare un offerta di servizi oppure a soddisfare una richiesta, anche nel caso in cui sia in possesso della competenza richiesta. L unico impegno che ciascun iscritto si assume è quello di tenere il conto il più possibile in pareggio, che va raggiunto in ogni caso prima della cessazione dal servizio lavorativo o della revoca dell adesione al servizio Skill Sharing. I conti correnti sono personali ma è ammessa, previa richiesta del dipendente interessato, la possibilità che in alcuni casi le prestazioni vengano ricevute da componenti del nucleo familiare del dipendente medesimo. Articolo 4 - Ambiti di interesse dello scambio Il servizio di Skill Sharing non intende in nessun caso pregiudicare il lavoro di artigiani e/o professionisti; gli scambi di questa tipologia avranno un carattere occasionale. Le prestazioni scambiate nel servizio Skill Sharing non si configurano né sono in nessuno modo assimilabili a rapporti di lavoro autonomo o subordinato. L Università Sapienza non si assume alcuna responsabilità relativa alla qualità, all esito ed alla professionalità dello scambio. Il correntista non potrà in alcun modo pretendere dal servizio rimborsi a qualsiasi titolo relativi alle attività oggetto dello scambio. Le prestazioni oggetto di scambio potranno essere solo ed esclusivamente quelle rientranti nell elenco di seguito riportato, in nessun caso saranno rilasciate certificazioni aventi valore legale (vedi allegato). Articolo 5 - Servizi per i correntisti L iscrizione al servizio Skill Sharing dà diritto al correntista ad essere informato sul suo estratto conto, su tutti i movimenti effettuati e su eventuali nuove iniziative. Il correntista sarà aggiornato sulle attività del servizio tramite un apposita sezione dedicata, sul sito istituzionale di Sapienza. Articolo 6 - Fido Il fido concesso ad un correntista non può di norma superare le venti ore (differenza tra le ore prestate e quelle ricevute). I correntisti in debito che non riuscissero a restituire le ore prese in prestito potranno rivolgersi al Settore SPBO, che valuterà le soluzioni percorribili. I rapporti di debito e credito di ciascun partecipante sono contratti unicamente con il servizio Skill Sharing e non nei confronti degli altri correntisti.

3 Pag 3 Articolo 7 - Contabilità L unità di misura del tempo è l ora. Nel caso in cui uno scambio fosse più breve oppure non si esaurisse in una sola volta, i correntisti si accorderanno per firmare un assegno cumulativo. In base alla prestazione scambiata, potrà essere contabilizzato anche il tempo che il correntista offerente impiega per gli spostamenti, previa intesa tra il correntista offerente e quello ricevente. In nessun caso le ore potranno essere convertite in denaro. Articolo 8 - Cessazione di qualifica di correntista L adesione al servizio Skill Sharing può essere revocata dal correntista in ogni momento, previa comunicazione scritta al Settore SPBO. Il Settore SPBO si riserva altresì la prerogativa di escludere il dipendente dal servizio di Skill Sharing in caso di violazioni del presente regolamento previa comunicazione all interessato. Articolo 9 - Tutela dei dati personali Gli aderenti acconsentono che il servizio Skill Sharing detenga le informazioni contenute nella loro scheda personale, su supporto cartaceo e digitale, per essere utilizzate unicamente per le finalità specifiche del servizio stesso e nel rispetto della normativa sulla privacy. 21 gennaio 2015

4 Pag 4 Allegato ELENCO DELLE SKILL ABBIGLIAMENTO Piccoli lavori di cucito e rammendo ANIMALI Accudimento e custodia cani, gatti e piccoli animali domestici (uccelli, criceti, ecc.) AUTO/MOTO Piccole riparazioni ANZIANI Accompagnamento per uffici, visite mediche, spesa etc. Compagnia, lettura ad alta voce BAMBINI Baby-sitting Intrattenimento e animazione BICICLETTE Piccole riparazioni CASA Giardinaggio e cura del verde Piccole riparazioni e manutenzione Tinteggiatura Traslochi CUCINA Cake design Preparazione torte Preparazione liquori Scambio ricette Aiuto preparazione cene Sculture con frutta e verdura

5 Pag 5 DECORAZIONI Candele Découpage Oggetti per festività natalizie e pasquali Trompe l oeil FOTOGRAFIA Elaborazioni digitali Servizi per cerimonie e feste LEZIONI Ballo da sala (liscio) Chitarra e basso Cucina tipica (regionale, internazionale) Dama Disegno Fotografia Informatica Lavoro a maglia Pasta fatta in casa Pianoforte Pittura a olio Pittura acquerello Ricamo Ripetizione scolastiche Salsa Sartoria Scacchi Tango Uncinetto Violino TEMPO LIBERO Consigli di lettura Conversazioni su temi letterari/filosofici Escursioni naturalistiche Visite guidate a mostre e musei

Regolamento della Banca del Tempo Prestami un ora

Regolamento della Banca del Tempo Prestami un ora Regolamento della Banca del Tempo Prestami un ora Art. 1 Istituzione e finalità La Banca del Tempo Prestami un ora è istituita presso l Associazione socio-culturale Amici Insieme sita in via Pulcino N

Dettagli

Regolamento Banca del Tempo

Regolamento Banca del Tempo Associazione Donne contro la Discriminazione Casa delle Donne Via Dora Baltea, 1-10015 Ivrea Tel. 0125/49514 www.casadonneivrea.it E-mail bancadeltempo.ivrea@gmail.com Regolamento Banca del Tempo Ass.

Dettagli

Banca del Tempo di Isola Vicentina

Banca del Tempo di Isola Vicentina Banca del Tempo di Isola Vicentina Regolamento della BDT di Isola Vicentina Vers. 2.0 del 13 Agosto 2014 Pag. 1 Sommario BDT... Error! Bookmark not defined. di Isola Vicentina... 1 REGOLAMENTO INTERNO...

Dettagli

DAL CODICE ETICO ALL AGIRE ETICO LA BANCA DEL TEMPO

DAL CODICE ETICO ALL AGIRE ETICO LA BANCA DEL TEMPO Università degli Studi di Bari DIPARTIMENTO PER GLI STUDENTI, LE INNOVAZIONI DIDATTICHE, DIRITTO ALLO STUDIO E SERVIZI AGLI STUDENTI Area Servizi agli Studenti DAL CODICE ETICO ALL AGIRE ETICO LA BANCA

Dettagli

Banca del Tempo Il Tempo che Vuoi

Banca del Tempo Il Tempo che Vuoi Banca del Tempo Il Tempo che Vuoi Via Giovanna Condorelli, 46 95125 Catania Presidente Mafalda Franchino www.bancadeltempo-iltempochevuoi.it bdtiltempochevuoi@gmail.com BANDO DI CONCORSO FOTOGRAFICO Tempo

Dettagli

CITTÀ DI AFRAGOLA Regolamento per l istituzione della figura di Ispettore Ambientale Comunale volontario

CITTÀ DI AFRAGOLA Regolamento per l istituzione della figura di Ispettore Ambientale Comunale volontario Regolamento per l istituzione della figura di Ispettore Ambientale Comunale volontario (approvato con Delibera di Consiglio Comunale n [ ] del [ ]) Art. 1. Finalità 1. Il Comune di Afragola, in virtù proprie

Dettagli

Sede: Via Pasquale del Torto 1/b 80131 Napoli Tel/fax 0817701332 info@modavinapoli.it www.modavinapoli.it

Sede: Via Pasquale del Torto 1/b 80131 Napoli Tel/fax 0817701332 info@modavinapoli.it www.modavinapoli.it Sede: Via Pasquale del Torto 1/b 80131 Napoli Tel/fax 0817701332 info@modavinapoli.it www.modavinapoli.it Il MO.D.A.V.I. - Federazione Provinciale di Napoli ONLUS è la sezione partenopea del MODAVI ONLUS

Dettagli

SAPshots: Sapienza International Students Photo Contest

SAPshots: Sapienza International Students Photo Contest D.D. n.1858/2014 Prot n.20671 del 04.04.2014 SAPshots: Sapienza International Students Photo Contest 1. Concorso L Area per l Internazionalizzazione di Sapienza Università di Roma (Sapienza) indice la

Dettagli

Spazio riservato timbro della concessionaria

Spazio riservato timbro della concessionaria REGOLAMENTO INTEGRALE ŠKODA ŠuperCard ID Card Il sottoscritto/a Proprietario della vettura Škoda Nome Cognome M F nato a Provincia Comune il codice fiscale residente cap comune provincia indirizzo nr civico

Dettagli

Regolamento Raduni 1 Camper APS

Regolamento Raduni 1 Camper APS Regolamento Raduni 1 Camper APS Premessa Il presente regolamento è vincolante per i Partecipanti ai viaggi e raduni organizzati dall associazione 1 Camper APS. Tutti i partecipanti dichiarano di conoscere

Dettagli

Concorso di pittura e di fotografia ARTE IN LUCE 2016

Concorso di pittura e di fotografia ARTE IN LUCE 2016 Concorso di pittura e di fotografia ARTE IN LUCE 2016 Il concorso è riservato agli studenti iscritti, al personale tecnico-amministrativo e docente in servizio presso Sapienza Università di Roma, nonché

Dettagli

Ente Nazionale Canossiano Via Rosmini, 10 37123 Verona C.F./P. IVA 02449180237 Tel 045 8006518 * Fax 045 594644

Ente Nazionale Canossiano Via Rosmini, 10 37123 Verona C.F./P. IVA 02449180237 Tel 045 8006518 * Fax 045 594644 MANIFESTAZIONE D INTERESSE e DOMANDA DI AMMISSIONE PER L INTERVENTO DI POLITICHE ATTIVE: COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER LA CONTABILITA GENERALE Il/La sottoscritto/a nato/a il RESIDENZA Comune Prov.

Dettagli

COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER LA CONTABILITÀ GENERALE

COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER LA CONTABILITÀ GENERALE Manifestazione d interesse e domanda di ammissione per l intervento di politiche attive: Il/La sottoscritto/a COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER LA CONTABILITÀ GENERALE nato/a il RESIDENZA Comune Prov.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Conservatorio Statale di Musica Francesco Venezze ROVIGO

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Conservatorio Statale di Musica Francesco Venezze ROVIGO Prot. N 4856/E3 Rovigo, 02/10/2015 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Regolamento per il prestito e utilizzo degli strumenti musicali di proprietà del Conservatorio IL PRESIDENTE Vista

Dettagli

Istruzioni per la somministrazione del CRIq

Istruzioni per la somministrazione del CRIq Cognitive Reserve Index CRIq q u e s t i o n n a i r e M. Nucci, D. Mapelli & S. Mondini (2012) Istruzioni per la somministrazione del CRIq Il questionario CRIq stima la riserva cognitiva di un individuo

Dettagli

Una proposta di attività organizzate a livello locale (per problemi di depressione)

Una proposta di attività organizzate a livello locale (per problemi di depressione) Una proposta di attività organizzate a livello locale (per problemi di depressione) Acquarello per bambini Addobbi decorativi Animali di stoffa (10 lezioni) Animazione del libro (per bambini) Animazione

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli

Comune di Nola Provincia di Napoli Comune di Nola Provincia di Napoli Approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n. del INDICE Art. 1. Finalità 1. Il Comune di Nola, in virtù proprie competenze statuarie ed al fine di concorrere alla

Dettagli

REGOLAMENTO COMPLETO

REGOLAMENTO COMPLETO REGOLAMENTO COMPLETO Card N. Il sottoscritto/a Proprietario della vettura Volkswagen Nome Cognome M F nato a Provincia Comune il codice fiscale residente cap comune provincia indirizzo nr civico telefono

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ELENCO DEI SERVIZI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ELENCO DEI SERVIZI C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DEI SERVIZI SCOLASTICI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI C. C. N. 12 DEL 10 APRILE 2013 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ELENCO DEI SERVIZI

Dettagli

TESSERAMENTO NAZIONALE FIAB LINEE GUIDA

TESSERAMENTO NAZIONALE FIAB LINEE GUIDA TESSERAMENTO NAZIONALE FIAB LINEE GUIDA FIAB ha un sistema unico di tesseramento e di raccolta dati dei soci. Questo sistema, che permette di gestire anche i soci che si abbonano alla rivista BC, viene

Dettagli

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI ORISTANO Data dell intervista / / Cognome me Indirizzo Comune di residenza Età Sesso : 1- M 2- F Tel Cell. Mail @ Informazioni personali 1 Quale è il suo attuale stato civile? Coniugato/convivente Celibe/nubile

Dettagli

COMUNE DI CORATO Provincia di Bari

COMUNE DI CORATO Provincia di Bari COMUNE DI CORATO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A FAVORE DI COOPERATIVE DI GARANZIA E CONSORZI FIDI PER LA DOTAZIONE DI FONDI RISCHI DIRETTI ALLA CONCESSIONE DI GARANZIE A FAVORE

Dettagli

ATTIVITA ISTITUZIONALE - DISCIPLINARE PER GLI INTERVENTI EROGATIVI

ATTIVITA ISTITUZIONALE - DISCIPLINARE PER GLI INTERVENTI EROGATIVI ATTIVITA ISTITUZIONALE - DISCIPLINARE PER GLI INTERVENTI EROGATIVI Il presente documento disciplina le procedure per lo svolgimento dell attività istituzionale riferita alla presentazione di progetti da

Dettagli

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda Bando Modalità e procedure per la presentazione delle domande di assegnazione dell ASSEGNO DI STUDIO PER SPESE DI LIBRI DI TESTO, ATTIVITA INTEGRATIVE PREVISTE DAI PIANI DELL OFFERTA FORMATIVA, TRASPORTI

Dettagli

Contratto di servizio per la partecipazione al gioco a distanza di seguito denominato contratto. tra

Contratto di servizio per la partecipazione al gioco a distanza di seguito denominato contratto. tra Contratto di servizio per la partecipazione al gioco a distanza di seguito denominato contratto tra La società, titolare della concessione per l esercizio delle scommesse a quota fissa su eventi sportivi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE 1. Natura e finalità: I viaggi d istruzione e le visite guidate sono finalizzati ad integrare la normale

Dettagli

Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione.

Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione. Bandi di concorso e regolamenti Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione. In applicazione dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ED ALTRE STRUTTURE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ED ALTRE STRUTTURE COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ED ALTRE STRUTTURE COMUNALI Premessa Gli impianti sportivi come le altre strutture comunali hanno preciso intento di dare una

Dettagli

LINEE-GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER IL FAI - FONDO DI ACCOMPAGNAMENTO ALL INTEGRAZIONE

LINEE-GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER IL FAI - FONDO DI ACCOMPAGNAMENTO ALL INTEGRAZIONE LINEE-GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER IL FAI - FONDO DI ACCOMPAGNAMENTO ALL INTEGRAZIONE 1. SOGGETTI BENEFICIARI I beneficiari finali del Fondo di Accompagnamento all Integrazione

Dettagli

ART: 1 - Definizione del tirocinio

ART: 1 - Definizione del tirocinio Regolamento tirocinio professionalizzante in Psicologia, previsto per i laureati delle classi L-24 ed LM-51, ex L- 34 ed ex 58/S ai fini dell ammissione all esame di stato per l abilitazione all esercizio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Art 31 Finalità e termini 1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione, ivi compresi quelli connessi ad attività sportive, si configurano come esperienze

Dettagli

LA TERRA VISTA DA VICINO SGUARDI, IMMAGINI E COLORI DEL MONDO AGRICOLO

LA TERRA VISTA DA VICINO SGUARDI, IMMAGINI E COLORI DEL MONDO AGRICOLO L ISTITUTO NAZIONALE DI ECONOMIA AGRARIA (INEA) Ente pubblico di ricerca nell ambito del progetto Promozione della cultura contadina BANDISCE per l anno scolastico 2013-2014 il concorso nazionale di disegno,

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Comprensivo R. FUSARI Via A. De Gasperi, 30 26823 Castiglione d Adda (LO) - Tel. 0377900482-0377401884 Fax 0377901508 www.iccastiglione.gov.it

Dettagli

L UniVerso InVisibile

L UniVerso InVisibile REGOLAMENTO CONCORSO ARTE E SCIENZA L UniVerso InVisibile Art. 1 Partecipazione e Iscrizione al Concorso La partecipazione al concorso è gratuita; è aperta a tutti gli alunni delle Scuole Secondarie di

Dettagli

Regolamento per l uso delle Sale Conferenze, Multimediale ed Espositiva-Museale Virtual Reality della sede Sociale di Via Libertini, 15/A.

Regolamento per l uso delle Sale Conferenze, Multimediale ed Espositiva-Museale Virtual Reality della sede Sociale di Via Libertini, 15/A. Regolamento per l uso delle Sale Conferenze, Multimediale ed Espositiva-Museale Virtual Reality della sede Sociale di Via Libertini, 15/A. Premessa: Il presente regolamento, approvato dal Consiglio Direttivo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. ART. 2 - Le caratteristiche del servizio

AVVISO PUBBLICO. ART. 2 - Le caratteristiche del servizio PROVINCIA DI NAPOLI Avviso pubblico per la formazione e l addestramento di n. 30 donne da inserire nell Elenco della Provincia delle Baby Sitter Domiciliari AVVISO PUBBLICO Accordi territoriali di genere

Dettagli

Codice di Comportamento sull Internal Dealing

Codice di Comportamento sull Internal Dealing Codice di Comportamento sull Internal Dealing Adottato dal Consiglio di Amministrazione di Amplifon S.p.A. con delibera in data 10 maggio 2006 e successivamente modificato in data 23 ottobre 2014. Milan,

Dettagli

DI AMMISSIONE PER L INTERVENTO DI POLITICHE ATTIVE:

DI AMMISSIONE PER L INTERVENTO DI POLITICHE ATTIVE: MANIFESTAZIONE D INTERESSE e DOMANDA DI AMMISSIONE PER L INTERVENTO DI POLITICHE ATTIVE: Percorsi di reinserimento al lavoro: Buyers: gestione ufficio acquisti e Gestione macchine utensili a controllo

Dettagli

Bando del Premio Ceres4Art 2011 per l arte contemporanea

Bando del Premio Ceres4Art 2011 per l arte contemporanea Bando del Premio Ceres4Art 2011 per l arte contemporanea ART. 1 Soggetto promotore e finalità del concorso Con il presente bando viene indetta la quarta edizione del concorso Ceres4Art, finalizzato alla

Dettagli

CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO E SERVIZI DI PAGAMENTO: CONDIZIONI GENERALI SEZIONE I PRINCIPI CHE REGOLANO IL RAPPORTO

CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO E SERVIZI DI PAGAMENTO: CONDIZIONI GENERALI SEZIONE I PRINCIPI CHE REGOLANO IL RAPPORTO CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO E SERVIZI DI PAGAMENTO: CONDIZIONI GENERALI Il contratto tra cliente e Banca Privata Leasing è costituito da tre elementi: queste Condizioni Generali; il Foglio informativo

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015 I edizione RASSEGNA D ARTE CONTEMPORANEA PITTURA SCULTURA - FOTOGRAFIA L Associazione culturale internazionale VerbumlandiArt,

Dettagli

Biblioteca S. Marco Ospedale S.S. Giovanni e Paolo - Venezia REGOLAMENTO. Visita della Biblioteca

Biblioteca S. Marco Ospedale S.S. Giovanni e Paolo - Venezia REGOLAMENTO. Visita della Biblioteca Biblioteca S. Marco Ospedale S.S. Giovanni e Paolo - Venezia REGOLAMENTO La Biblioteca S. Marco presso l Ospedale S.S. Giovanni e Paolo di Venezia è una biblioteca medico-scientifica aperta al pubblico.

Dettagli

Biblioteca Comunale di Veggiano Tel. 049.5089005. Biblioteca Civica di Mestrino Tel. 049.9003357

Biblioteca Comunale di Veggiano Tel. 049.5089005. Biblioteca Civica di Mestrino Tel. 049.9003357 Biblioteca Comunale di Veggiano Tel. 049.5089005 Biblioteca Civica di Mestrino Tel. 049.9003357 Gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Mestrino e Veggiano, sono lieti di proporre congiuntamente per

Dettagli

Comune di Fiuggi Provincia di Frosinone

Comune di Fiuggi Provincia di Frosinone Comune di Fiuggi Provincia di Frosinone NUOVO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEGLI ASSEGNI DI STUDIO COMUNALI PER MERITO Per gli studenti delle scuole superiori Regolamento per l assegnazione degli Assegni

Dettagli

4. MODALITA DI ADESIONE AL PROGRAMMA E OPERAZIONI

4. MODALITA DI ADESIONE AL PROGRAMMA E OPERAZIONI 1. SOGGETTO PROMOTORE L iniziativa presente, denominata MASSABOUTIQUE.CLUB, è promossa dal gruppo Francesco Massa s.r.l. (Sede legale: Corso Messapia 57, 74015 Martina Franca, TA Italy P.Iva 01724350739

Dettagli

LINEE GUIDA FINALIZZATE ALL ADOZIONE DI CANI RANDAGI NEL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI (SR) PROGETTO ADOTTA UN CITTADINO A 4 ZAMPE!.

LINEE GUIDA FINALIZZATE ALL ADOZIONE DI CANI RANDAGI NEL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI (SR) PROGETTO ADOTTA UN CITTADINO A 4 ZAMPE!. Allegato A alla delibera di Giunta n. 179_ del_26/09/2011 LINEE GUIDA FINALIZZATE ALL ADOZIONE DI CANI RANDAGI NEL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI (SR) PROGETTO ADOTTA UN CITTADINO A 4 ZAMPE!. Art. 1 FINALITÀ

Dettagli

Banca del Tempo di Siena e Provincia

Banca del Tempo di Siena e Provincia Coppolino Filippo. Vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato Banca del Tempo di Siena e Provincia Nessuna cosa ci appartiene, soltanto il tempo è nostro (Seneca) Il tempo è il nostro bene più costoso,

Dettagli

Patto educativo di corresponsabilità Scuola - Famiglia

Patto educativo di corresponsabilità Scuola - Famiglia Appendice F Patto educativo di corresponsabilità Scuola - Famiglia PREMESSA L istituzione scolastica risulta luogo di crescita civile, culturale e di valorizzazione della persona quando vengono coinvolti

Dettagli

Regolamento Concorso Fotografico Edizione 2011

Regolamento Concorso Fotografico Edizione 2011 Regolamento Concorso Fotografico Edizione 2011 L Associazione dei consumatori ADOC di Brindisi, in collaborazione con l Associazione di categoria dei commercianti Confesercenti, l Associazione Fotografica

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI InViola Fidelity

REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI InViola Fidelity REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI InViola Fidelity 1. Introduzione Il presente documento disciplina il funzionamento dell'operazione a premio multi-partner denominata InViola Fidelity 20 Aprile 2014

Dettagli

Comune di Castelfiorentino

Comune di Castelfiorentino REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 91 del 21.12.2001) ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1 - Il presente

Dettagli

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE N. 6 del 23.01.2006 OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZI DI ASSISTENZA ESPLETAMENTO PRATICHE E RELATIVE CERTIFICAZIONI PER L OTTENIMENTO DI PROVVIDENZE ASSISTENZIALI. LA GIUNTA COMUNALE VISTO il D. Lgs. 31 marzo

Dettagli

Bando di concorso per giovani artisti

Bando di concorso per giovani artisti 1_ Premessa Bando di concorso per giovani artisti L associazione Temporanea di Scopo RADICAmenti tra Il Comune di Sant Alfio e l Associazione culturale Spazi Contemporanei, è stata costituita nell ambito

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE DIRITTO ALLO STUDIO PERSONALE DI COMPARTO Art. 1- PERMESSI RETRIBUITI

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DEI PRESTITI SULL ONORE/MICROCREDITO Per le famiglie del Comune di Bologna

BANDO PER L EROGAZIONE DEI PRESTITI SULL ONORE/MICROCREDITO Per le famiglie del Comune di Bologna BANDO PER L EROGAZIONE DEI PRESTITI SULL ONORE/MICROCREDITO Per le famiglie del Comune di Bologna Ai sensi di quanto disposto dalla deliberazione di Giunta Municipale del Comune di Bologna P.G. N. 180923/2007

Dettagli

PEGNO SU STRUMENTI FINANZIARI TITOLI CARTACEI BENI O CREDITI VALORE DELL INSIEME

PEGNO SU STRUMENTI FINANZIARI TITOLI CARTACEI BENI O CREDITI VALORE DELL INSIEME Il presente foglio informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell art. 1336 Cod.Civ. PEGNO SU STRUMENTI FINANZIARI TITOLI CARTACEI BENI O CREDITI VALORE DELL INSIEME Sezione I - Informazioni

Dettagli

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO Versione n. 2 di Giugno 2005 TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 2 di Giugno 2005 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO 2 1 Descrizione

Dettagli

Le Banche del Tempo. Relatori: - Raffaella Massaro (Presidente della Banca del Tempo di Padova) - Andrea Pastò (Vicepresidente)

Le Banche del Tempo. Relatori: - Raffaella Massaro (Presidente della Banca del Tempo di Padova) - Andrea Pastò (Vicepresidente) Le Banche del Tempo Relatori: - Raffaella Massaro (Presidente della Banca del Tempo di Padova) - Andrea Pastò (Vicepresidente) L idea di creare delle Banche del Tempo inizia a farsi avanti in Italia a

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed oggetto)

Articolo 1 (Finalità ed oggetto) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA ED ILCOORDINAMENTO DELLE ATTIVITA DI VOLONTARIATO PRESSO LE STRUTTURE DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CAGLIARI E A SOSTEGNO DEI CITTADINI UTENTI DEI SERVIZI AZIENDALI. *****************************

Dettagli

Art.1 Oggetto del bando. Art.2 Progetti start up. Art.3 Progetti di sviluppo

Art.1 Oggetto del bando. Art.2 Progetti start up. Art.3 Progetti di sviluppo Art.1 Oggetto del bando Il Bando 2013 del CSV Napoli Programm Azioni Sociali è volto al sostegno della progettazione sociale delle Organizzazioni di Volontariato, di seguito OdV, della provincia di Napoli.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I RAPPORTI DI COLLABORAZIONE TRA IL COMUNE DI CORREGGIO E SINGOLI VOLONTARI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI VOLONTARIATO

REGOLAMENTO COMUNALE PER I RAPPORTI DI COLLABORAZIONE TRA IL COMUNE DI CORREGGIO E SINGOLI VOLONTARI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI VOLONTARIATO REGOLAMENTO COMUNALE PER I RAPPORTI DI COLLABORAZIONE TRA IL COMUNE DI CORREGGIO E SINGOLI VOLONTARI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI VOLONTARIATO 1. Il Comune di Correggio Articolo 1: Ambito di applicazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DELL ATTIVITA DEL GRUPPO VOLONTARI CIVICI DEL COMUNE DI TRIUGGIO

REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DELL ATTIVITA DEL GRUPPO VOLONTARI CIVICI DEL COMUNE DI TRIUGGIO REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DELL ATTIVITA DEL GRUPPO VOLONTARI CIVICI DEL COMUNE DI TRIUGGIO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 26/03/2015 1 ARTICOLO 1 Oggetto 1. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO COLLETTIVO QUALITA GARANTITA DALLA REGIONE SARDEGNA

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO COLLETTIVO QUALITA GARANTITA DALLA REGIONE SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 10/16 del 17.3.2015 REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO COLLETTIVO QUALITA GARANTITA DALLA REGIONE SARDEGNA 1/9 Riferimenti normativi Il presente regolamento è stato elaborato sulla

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

1 - Contributo regionale alle spese per la frequenza del master

1 - Contributo regionale alle spese per la frequenza del master BANDO PER L ATTRIBUZIONE A GIOVANI LAUREATI RESIDENTI ALL ESTERO DI FINANZIAMENTI REGIONALI A PARZIALE RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE PER LA PARTECIPAZIONE A MASTER UNIVERSITARI INDETTI DALLE UNIVERSITÀ

Dettagli

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE DISCIPLINA RELATIVA All. D) DGR n..del.. AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE 1. PREMESSA In attuazione di quanto previsto dall art. 36 della l.r. 14 febbraio 2008, n. 1 che

Dettagli

Uno sguardo nel Medioevo

Uno sguardo nel Medioevo Uno sguardo nel Medioevo 2 Concorso Fotografico REGOLAMENTO In occasione della VI edizione della manifestazione Cerreto Medievale l associazione Rivivi Cerreto, organizza il 2 concorso fotografico dal

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE SAN GABRIELE BASKET

REGOLAMENTO GENERALE SAN GABRIELE BASKET PREFAZIONE Questo regolamento rappresenta il punto di riferimento per tutti gli associati della Associazione Sportiva Dilettantistica (di seguito ASD ) che risulta essere un punto d incontro per diffondere

Dettagli

VIA SANTA SOFIA, 9 MILANO

VIA SANTA SOFIA, 9 MILANO VIA SANTA SOFIA, 9 MILANO BANDO DI CONCORSO PER SERVIZIO MENSA A FAVORE DEGLI ISCRITTI ALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO, UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA, UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA,

Dettagli

Regolamento del 1 Concorso Fotografico UNA FOTO PER MASSACIUCCOLI 2015

Regolamento del 1 Concorso Fotografico UNA FOTO PER MASSACIUCCOLI 2015 Regolamento del 1 Concorso Fotografico UNA FOTO PER MASSACIUCCOLI 2015 Il concorso UNA FOTO PER MASSACIUCCOLI 2015 è un iniziativa finalizzata alla valorizzazione del patrimonio storico e naturalistico

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. Avviso per la concessione di finanziamenti a valere sul POR Toscana ob.2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013

PROVINCIA DI PISA. Avviso per la concessione di finanziamenti a valere sul POR Toscana ob.2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 PROVINCIA DI PISA Avviso per la concessione di finanziamenti a valere sul POR Toscana ob.2 Competitività regionale e occupazione 2007-2013 Carte prepagate ILA (Individual Learning Account) per percorsi

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Art. 1- Finalità Il presente regolamento ha lo scopo di regolare l attività ginnico-sportiva nelle strutture sportive di proprietà del Comune di

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli

Concorso Video-Fotografico sulla Mobilità Sostenibile

Concorso Video-Fotografico sulla Mobilità Sostenibile Concorso Video-Fotografico sulla Mobilità Sostenibile Il Comune di Bitonto e il Comune di Palo del Colle, nell ambito del progetto MUSICAA (Mobilità Urbana Sostenibile e Integrata per una Città Armonica

Dettagli

Città di Orbassano. A rt. 2 - DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE DEL VOLONTARIO CIVICO

Città di Orbassano. A rt. 2 - DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE DEL VOLONTARIO CIVICO Città di Orbassano REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE (Allegato alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 02/10/2015) Art. 1 - FINALITA'

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER I CFP DI ABF corsi di qualifica e diploma professionale

REGOLAMENTO INTERNO PER I CFP DI ABF corsi di qualifica e diploma professionale REGOLAMENTO INTERNO PER I CFP DI ABF corsi di qualifica e diploma professionale Questo documento contiene le norme che regolano la vita interna dei Centri di Formazione Professionale di ABF; tutti devono

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA

PROVINCIA DI PISTOIA Allegato A PROVINCIA DI PISTOIA Servizio Politiche attive del Lavoro, Servizi per l'impiego, Formazione Professionale, Osservatorio Sociale, Politiche sociali e per la Gioventù, Politiche di Sicurezza

Dettagli

Settore 3 Servizi al Cittadino

Settore 3 Servizi al Cittadino Settore 3 Servizi al Cittadino Deliberazione della G.R. n.104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie,

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 22 dell 8/10/2013 1 INDICE TITOLO I CONTENUTI E FINALITA DEL

Dettagli

Informativa Ligorna Sport Camp 2014

Informativa Ligorna Sport Camp 2014 Informativa Ligorna Sport Camp 2014 INFO GENERALI SEDE DEL CENTRO: DATE DEL SERVIZIO: SETTIMANE DI SERVIZIO: ORARIO GIORNALIERO: Struttura della società Ligorna Dal 16 giugno al 01 agosto 2014, chiuso

Dettagli

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa.

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa. Dote Sport Con D.G.R. X/3731 del 19 giugno 2015 sono stati approvati i criteri e le modalità per l assegnazione della Dote Sport, misura prevista dall art. 5 della l.r. 1 ottobre 2014, n. 26 che intende

Dettagli

U.O.C. Risorse Umane Regolamento PERMESSI RETRIBUITI (150 ORE) REV.: /// PER DIRITTO ALLO STUDIO PAG.: 1 di 9 REGOLAMENTO

U.O.C. Risorse Umane Regolamento PERMESSI RETRIBUITI (150 ORE) REV.: /// PER DIRITTO ALLO STUDIO PAG.: 1 di 9 REGOLAMENTO PER DIRITTO ALLO STUDIO PAG.: 1 di 9 Allegato alla deliberazione n. 1217 del 22 ottobre 2015 REGOLAMENTO PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO (150 ORE) COMPARTO SANITÀ Rev.

Dettagli

Il regolamento avrà validità dal 1Gennaio 2010 al 31 dicembre 2010. Regolamento

Il regolamento avrà validità dal 1Gennaio 2010 al 31 dicembre 2010. Regolamento REGOLAMENTO green card Durata Il regolamento avrà validità dal 1Gennaio 2010 al 31 dicembre 2010. Regolamento green card possono essere Le condizioni contenute nel presente Regolamento modificate a discrezione

Dettagli

Articolo 1 Finalità generali

Articolo 1 Finalità generali Allegato A Deliberazione della G.R. n. 104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie, private e degli

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA Principi Ispiratori e Obiettivi Gli interventi di mutualità e solidarietà rientrano nella missione della Cassa Rurale che, come realtà radicata sul territorio,

Dettagli

Versione n. 3 Ottobre 2008

Versione n. 3 Ottobre 2008 Versione n. 3 Ottobre 2008 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 3 Ottobre 2008 1 Descrizione

Dettagli

1/5 FOGLIO INFORMATIVO GARANZIA A PRIMA RICHIESTA O SUSSIDIARIA. Foglio Informativo n. 6 approvato in data 30.07.2014 Revisione: dicembre 2014

1/5 FOGLIO INFORMATIVO GARANZIA A PRIMA RICHIESTA O SUSSIDIARIA. Foglio Informativo n. 6 approvato in data 30.07.2014 Revisione: dicembre 2014 Foglio Informativo n. 6 approvato in data 30.07.2014 Revisione: dicembre 2014 FOGLIO INFORMATIVO GARANZIA A PRIMA RICHIESTA O SUSSIDIARIA INFORMAZIONI SUL CONFIDI UNIFIDI IMPRESE SICILIA SOCIETÀ COOPERATIVA

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore marittimo disciplinata dalla legge 12

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore marittimo disciplinata dalla legge 12 Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore marittimo disciplinata dalla legge 12 marzo 1968, n. 478 in attuazione degli articoli 75 e 80

Dettagli

COMUNE DI CORBETTA Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L USO DI LOCALI, IMPIANTI E ATTREZZATURE COMUNALI

COMUNE DI CORBETTA Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L USO DI LOCALI, IMPIANTI E ATTREZZATURE COMUNALI COMUNE DI CORBETTA Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L USO DI LOCALI, IMPIANTI E ATTREZZATURE COMUNALI 1. FINALITA Il presente regolamento disciplina l uso dei locali, degli impianti sportivi e ricreativi,

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica CONSERVATORIO DI MUSICA NICOLA SALA BENEVENTO

Ministero dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica CONSERVATORIO DI MUSICA NICOLA SALA BENEVENTO Ministero dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica CONSERVATORIO DI MUSICA NICOLA SALA BENEVENTO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI STRUMENTI E DELLE APPARECCHIATURE

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

CENTRO GIOVANILE DOMENICANO - SERVIZIO BIBLIOTECA REGOLAMENTO DI FUNZIONE-GESTIONE E CARTA DEI SERVIZI

CENTRO GIOVANILE DOMENICANO - SERVIZIO BIBLIOTECA REGOLAMENTO DI FUNZIONE-GESTIONE E CARTA DEI SERVIZI CENTRO GIOVANILE DOMENICANO - SERVIZIO BIBLIOTECA REGOLAMENTO DI FUNZIONE-GESTIONE E CARTA DEI SERVIZI Ubicazione e recapiti: via del Lavoro 15, 09047 Selargius Tel. 070-846083 Fax 070.8488027 e-mail:

Dettagli

Comune di Cento REGOLAMENTO SUI CRITERI APPLICATIVI DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (I.S.E.E.)

Comune di Cento REGOLAMENTO SUI CRITERI APPLICATIVI DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (I.S.E.E.) Comune di Cento REGOLAMENTO SUI CRITERI APPLICATIVI DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (I.S.E.E.) Art. 1 Oggetto del regolamento 1.Il presente regolamento è lo strumento per la disciplina

Dettagli

SCUOLA SOVRACOMUNALE DI MUSICA. "Giuseppe Verdi" Costituita dai Comuni di Macomer, Scano Montiferro e Sindia. Anno corsuale 2014/15

SCUOLA SOVRACOMUNALE DI MUSICA. Giuseppe Verdi Costituita dai Comuni di Macomer, Scano Montiferro e Sindia. Anno corsuale 2014/15 SCUOLA SOVRACOMUNALE DI MUSICA "Giuseppe Verdi" Costituita dai Comuni di Macomer, Scano Montiferro e Sindia. Anno corsuale 2014/15 Attività didattica: In tutti i Comuni associati si svolgeranno i corsi

Dettagli

MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E S.GIUSTO. CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO

MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E S.GIUSTO. CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO Art. 1 DEFINIZIONE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO PER ANZIANI Il Centro Diurno (C.D.) è una struttura semiresidenziale

Dettagli

REGOLAMENTO E PROGRAMMA D ATTUAZIONE COMODATO D USO GRATUITO LIBRI DI TESTO

REGOLAMENTO E PROGRAMMA D ATTUAZIONE COMODATO D USO GRATUITO LIBRI DI TESTO REGOLAMENTO E PROGRAMMA D ATTUAZIONE COMODATO D USO GRATUITO LIBRI DI TESTO - Prot. nr. 3698 C 25 Macerata, 13 giugno 2016 - Vista a legge 23 dicembre 1998, n. 448 ed in particolare l articolo 27 relativo

Dettagli

Disciplina della figura del maestro artigiano, del commercio o delle professioni

Disciplina della figura del maestro artigiano, del commercio o delle professioni Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 44/34 del 23.10.2013 Disciplina della figura del maestro artigiano, del commercio o delle professioni INDICE 1. Finalità...2 2. Requisiti soggettivi...2 2.1 Requisiti di

Dettagli

Procedure di Ammissione e Immatricolazione

Procedure di Ammissione e Immatricolazione Procedure di Ammissione e Immatricolazione Corsi Biennali di Secondo Livello Master Accademico di Primo Livello STUDENTI ITALIANI 2015/2016 INDICE AMMISSIONE... p. 5 CONTRIBUTI E TASSE... p. 6 BORSE DI

Dettagli