ESCEREMO INSIEME QUANDO? E NUOVE TECNOLOGIE INFORMATICHE IN SENEGAL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESCEREMO INSIEME QUANDO? E NUOVE TECNOLOGIE INFORMATICHE IN SENEGAL"

Transcript

1 Senegal_OK :27 Pagina 1 ESCEREMO INSIEME E NUOVE TECNOLOGIE INFORMATICHE IN SENEGAL PERCHE? Per aiutare i bambini senegalesi a sfruttare l opportunità di sviluppo che internet e le nuove tecnologie offrono oggi all Africa, evitando che siano l ennesima causa di emarginazione. Inoltre lo scambio di informazioni e di competenze sarà prezioso per noi italiani perché consente di aumentare le nostre conoscenze e consolida le relazioni con alcune realtà del Senegal. DOVE? A Dakar, dove hanno sede l Università Cheikh Anta Diop e l associazione no profit APEF - Association pour la Promotion de l Enfant au sein de la Famille A Lomagna, dove ha sede l associazione ALE G. dalla parte dei bambini che ha promosso l iniziativa. A Milano, dove ha sede Politecnico Innovazione, consorzio del Politecnico e partner tecnologico del progetto. E infine in internet dove la cooperazione si tradurrà in una collaborazione stabile tra Italia e Senegal. QUANDO? Il prima possibile, ovviamente. Il progetto prevede 16 mesi di lavoro, a partire da marzo 2004, per concretizzare tutto il necessario. Con l aiuto di tutti...

2 Senegal_OK :27 Pagina 2 ALE G. dalla parte dei bambini Costituita il 20 novembre 1997, l associazione ALE G. dalla parte dei bambini conta oggi 300 soci. Lo scopo dell associazione è quello di valorizzare l infanzia, a vantaggio dei bambini di tutto il mondo e delle loro famiglie. Fra i suoi obiettivi c è anche la creazione di una società interculturale. I progetti promossi e realizzati sono ormai numerosi. Nel 2003 è decollato un progetto a sostegno delle donne di Betenty, una realtà senegalese di circa abitanti, con lo scopo di rendere la popolazione femminile cosciente delle proprie capacità. L iniziativa ha preso felicemente avvio in collaborazione con l associazione senegalese ADAF YUNGAR. ALE G. è iscritta nel Registro Regionale del volontariato ed è una onlus. POLITECNICO INNOVAZIONE Politecnico Innovazione è il consorzio del Politecnico di Milano per la diffusione dell innovazione tecnologica sia nel sistema delle imprese - specie di quelle di piccole e medie dimensioni - sia negli Enti pubblici e di sviluppo territoriale. In particolare si propone di agevolare la collaborazione fra il Politecnico di Milano e le industrie e di promuovere l utilizzo delle nuove tecnologie nelle imprese e nel sistema sociale. Sostiene inoltre la nascita di aziende ad alto contenuto tecnologico. Il consorzio non ha fini di lucro; è partecipato da associazioni imprenditoriali, Camere di commercio e centri di trasferimento tecnologico; è sostenuto da enti pubblici e istituti quali la Fondazione Cariplo e la Regione Lombardia. APEF Association pour la Promotion de l Enfant au sein de la Famille L associazione APEF è stata costituita all inizio del 2001 da un gruppo di donne di Dakar. Si prefigge lo scopo di favorire la crescita e lo sviluppo del bambino all interno della famiglia. A tale riguardo promuove diverse iniziative, anche in collaborazione con il Ministero della Famiglia e della Solidarietà, quali: il sostegno alla realizzazione de La casa di tutti i bambini a Dakar e in tutto il Senegal oltre che il miglioramento delle condizioni dei bambini nelle scuole primarie. UNIVERSITÀ UCAD di Dakar L Università Cheikh Anta Diop di Dakar è la più antica e importante struttura di insegnamento superiore del Senegal. E composta da 5 Facoltà e da 19 Istituti universitari. Alla Facoltà di Scienze e Tecnica fa capo il Dipartimento di Matematica e Informatica. L Università ha degli accordi di collaborazione - con scambio di studenti e di ricercatori - con altre strutture universitarie dell Africa, dell America del Nord e dell Europa (Belgio, Francia, Italia, Spagna). Referente organizzativo di Cooperare per crescere per l Italia è Associazione ALE G. dalla parte dei bambini - onlus Via d Adda Busca, 11A Lomagna tel. fax

3 Senegal_OK :28 Pagina 3 COOPERARE PER CRESCERE Associazione ALE G. dalla parte dei bambini - onlus ASSOCIATION POUR LA PROMOTION DE L ENFANT AU SEIN DE LA FAMILLE Université UCAD Departement de Mathématique et Informatique Con il contributo della FONDAZIONE CARIPLO

4 Senegal_OK :28 Pagina 4 COOPERANDO CRES COMPETENZE ITALIANE PER LA DIFFUSIONE DELLE N TI ASSISTO? NO, LAVORIAMO INSIEME IL PROGETTO IN CINQUE RISPOSTE CHI? Due associazioni no profit - una italiana e una senegalese - e due realtà qualificate nel campo dell Information Technology - una italiana e una senegalese - lavoreranno insieme per un progetto di cooperazione e non di semplice assistenza che si basa sull utilizzo di internet. PER FARE COSA? Per realizzare un aula di informatica presso una scuola elementare di Dakar, la capitale del Senegal. Per istruire e formare tre laureati/e senegalesi, che siano poi in grado di trasmettere quanto appreso agli insegnanti, e attraverso loro ai bambini e ragazzi, della scuola di Dakar.

5 Senegal_OK :28 Pagina 5 QUALCHE DATO SUL SENEGAL Il Senegal è una nazione che conta circa 10 milioni di abitanti. Il 30% di questi, secondo gli indicatori della FAO, vive al di sotto della soglia minima di povertà. Nelle grandi città quasi tutti i bambini frequentano la scuola elementare; nelle campagne la percentuale diminuisce. Il 40% dei giovani tra i 20 e i 35 anni è disoccupato (dati ONU). In Senegal non ci sono abbastanza insegnanti e una parte di essi non è abbastanza qualificata. Per questo motivo l UNESCO ritiene fondamentale introdurre programmi di formazione per gli insegnanti avvalendosi delle nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione. L obiettivo è instaurare un sistema efficiente di formazione continua, anche a distanza. Il progetto Cooperare per crescere si inserisce nel contesto della politica senegalese di sviluppo nel campo dell ICT con lo scopo di contribuire a migliorare le dotazioni informatiche delle quali il sistema formativo locale necessita urgentemente e di promuovere la formazione continua e assistita di alcuni insegnanti. Questi insegnanti diventeranno i veri attori del progetto, contribuendo così al processo di sviluppo del Paese. Con la realizzazione di un aula informatica presso una scuola elementare - prevista dal progetto - si pensa di fornire ai bambini degli elementi di base di informatica che potranno poi essere ripresi e approfonditi nel corso dell iter scolastico successivo. PRONTO? QUI SENEGAL In Senegal, Paese con circa 10 milioni di abitanti, le infrastrutture telefoniche permettono agli utenti di mettersi in contatto con il 70% degli abbonati nel mondo. E presente un operatore di telefonia fissa (Sonatel). Gli operatori di telefonia mobile sono 2 (Alizé e Sentel) sono i senegalesi che possiedono un telefonino (novembre 2003) circa è il numero degli abbonamenti a internet. Il codice internet nazionale del Senegal è.sn (bandwidth 310 Mbps, numero Isp 12) I domini.sn dichiarati sono circa 1500 (2002) Numerosi e in costante aumento sono i locali pubblici, cybercafès, dove si può accedere a internet. COSTO DEL PROGETTO E FINANZIAMENTO Il costo complessivo del progetto è di euro. La Fondazione Cariplo ha riconosciuto un contributo di euro per la realizzazione del progetto; il resto sarà raccolto tra i sostenitori dell associazione ALE G., dell associazione APEF, le imprese e tutti coloro che vorranno contribuire. Cooperare per crescere è il progetto economicament più impegnativo fra quelli condotti finora dall associazi

6 Senegal_OK :28 Pagina 6 Le nuove tecnologie, internet in particolare, sono un opportunità di sviluppo per i paesi poveri. Esse non sono di per sé il risultato del progresso, ma rappresentano uno strumento importante di comunicazione e di possibile miglioramento delle condizioni di vita. Su queste premesse l associazione ALE G. e l associazione APEF di Dakar, che già hanno collaborato per altre iniziative in passato, hanno lanciato il progetto Cooperare per crescere, finalizzato alla diffusione dell ICT (Information and Communication Technology) in Senegal. Per concretizzarlo hanno chiesto e ottenuto la collaborazione di due importanti università, una italiana e una senegalese, che metteranno a disposizione le loro competenze scientifiche e che in futuro potranno collaborare a distanza scambiandosi informazioni utili per entrambi. Il partner italiano è Politecnico Innovazione, il consorzio del Politecnico di Milano per la diffusione dell innovazione tecnologica nelle piccole e medie imprese; quello senegalese è il Dipartimento di Matematica ed Informatica dell Università UCAD di Dakar. Il progetto si basa sulla formazione di tre giovani senegalesi, tra cui una donna, all utilizzo delle moderne tecnologie informatiche. Questa fase avverrà in Italia, dove i tre giovani saranno ospitati in famiglia da alcuni IL PROGETTO COOPERARE PER CRESCERE volontari di ALE G. e potranno seguire i corsi di specializzazione informatica con il tutoraggio di Politecnico Innovazione. Prima dell arrivo in Italia i giovani senegalesi seguiranno un corso di lingua e cultura italiana e uno di didattica e pedagogia presso l Università di Dakar. Nel frattempo ALE G. e APEF lavoreranno in Senegal per l allestimento di un aula informatica presso la scuola elementare del quartiere Baobab a Dakar. A questo scopo il progetto comprende la fornitura di tutte le apparecchiature hardware e software, cosa che rappresenta un costo rilevante dell intera operazione. Terminato il percorso formativo, i tre giovani senegalesi, supportati dall Università di Dakar, saranno loro stessi il motore del progetto. In particolare saranno i formatori degli insegnanti della scuola elementare di Dakar, che, a loro volta, trasmetteranno le conoscenze di base dell informatica ai bambini ed ai ragazzi, utilizzando l aula attrezzata. La partnership scientifica tra Politecnico Innovazione e Università di Dakar (Dipartimento di Matematica e Informatica) proseguirà on line anche oltre la fine del progetto e comprende la realizzazione di una extranet e di un sito web attraverso il quale potranno dialogare le associazioni, le università e i giovani formati. euro. La uto di il resto e ALE G., ro che micamente associazione ALE G. a favore dei paesi in via di sviluppo, con particolare attenzione ai bambini. E anche un esempio di una nuova fase di cooperazione: il passaggio cioè da progetti di assistenza a iniziative che forniscono strumenti per consentire poi alle persone coinvolte nell iniziativa, i senegalesi in questo caso, di proseguire per conto proprio sulla base della propria cultura e in una realtà conosciuta. Aiutare nello sviluppo rispettando la cultura dei popoli è un punto fermo per ALE G. Con questa iniziativa e con le precedenti ALE G. intende contribuire alla divulgazione di una modalità di cooperazione nuova, che non esporta un nostro modello ma rispetta un modello africano. Una modalità che fa leva sui saperi e sulle comunità locali, che privilegia il coinvolgimento, che promuove altri valori oltre quello economico, c culture zione a conosc altro m concez ne che impegn

7 Senegal_OK :28 Pagina 7 I SOGGETTI COINVOLTI IN ITALIA E IN SENEGAL L associazione ALE G. onlus di Lomagna si occuperà di coordinare le diverse fasi del progetto e assicurare lo svolgimento delle operazioni previste in Italia. In particolare si occuperà di: - promuovere la conoscenza del progetto e individuare gli sponsor per la fornitura del materiale informatico - curare le attività di formazione, assistenza e consulenza avvalendosi degli esperti coinvolti - curare la realizzazione dell aula informatica a Dakar - organizzare il viaggio e il soggiorno in Italia dei giovani senegalesi che seguiranno il corso. L associazione APEF di Dakar, che opera a favore dei bambini e dei ragazzi senegalesi, si fa carico delle attività che si svolgeranno in Senegal e in particolare di: - definire la collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Informatica dell Università di Dakar - individuare i giovani senegalesi da formare e curare l organizzazione della formazione in Senegal - coordinare la predisposizione dell aula informatizzata presso la scuola elementare del quartiere Baobab a Dakar. Politecnico Innovazione mette a disposizione per la realizzazione del progetto: - un project manager che opererà in stretta collaborazione con ALE G. - due ricercatori e un programmatore per la predisposizione e lo sviluppo dell area extranet e del sito web - alcuni docenti per seguire la formazione dei giovani senegalesi in Italia e l assistenza on line in Senegal. Il Dipartimento di Matematica e Informatica dell Università UCAD di Dakar mette a disposizione: - un project manager che opererà in collaborazione con APEF - due ricercatori dell area informatica. I ricercatori saranno il punto di riferimento in Senegal per le attività di formazione continua e per l assistenza dei giovani formati. Collaboreranno inoltre all allestimento dell aula di informatica. mico, come il rispetto dell ecosistema e delle diverse culture. Nello stesso tempo questa modalità di cooperazione arricchisce noi italiani: in termini di maggiori conoscenze sulla realtà senegalese, di incontro con un altro modo di concepire la vita (atteggiamenti, valori, concezione del tempo), di relazioni più strette tra persone che si stimano e si rispettano. La scommessa è impegnativa: la si potrà vincere solo con l aiuto di tutti.

8 Senegal_OK :28 Pagina 8 IL DIVARIO DIGITALE IN AFRICA E IL SOFTWARE LIBERO La popolazione del continente africano è stimata intorno agli 816 milioni di abitanti. Tra i paesi ricchi del mondo (il 20%) e quelli poveri (l Africa in particolare) esiste un crescente divario digitale che rischia di trasformare l opportunità offerta dalle nuove tecnologie nell ennesima emarginazione. Alcune nazioni stanno affrontando con grandi sforzi lo sviluppo informatico, ma i problemi sono enormi. Nei paesi meno sviluppati l accesso a internet è una prerogativa delle aziende che hanno sede nelle grandi città (anche perché il costo di connessione è generalmente elevato), mentre nelle zone rurali manca spesso anche l energia elettrica, se non addirittura cibo e medicine. Il Senegal è tra i paesi africani più attenti all informatica e al suo sviluppo: in tal senso l Università si è organizzata per offrire ai giovani un importante punto di riferimento e di formazione; nella capitale, inoltre, stanno sorgendo diversi centri di formazione informatica rivolti ai giovani. Un grosso ostacolo è rappresentato dal comportamento delle grandi multinazionali dell informatica, che, se da una parte si fanno promotrici di grandi donazioni di software a favore soprattutto delle scuole, dall altro stanno cercando in modo sottile di condizionare l apprendimento delle tecnologie informatiche, facendo in modo che tutti si abituino a utilizzare soltanto i loro programmi. Il punto è che questi programmi costano, sono concessi solo su licenza e gli aggiornamenti sono forniti solo dalla casa madre, ovviamente a pagamento. Una politica di questo tipo rispecchia gli interessi delle multinazionali dell informatica, che considerano l Africa niente più di un mercato appetitoso, ma non quelli dei paesi in via di sviluppo alle prese con drammatici problemi primari. Ecco perché molte imprese e molte organizzazioni no profit, ma anche molte università africane, stanno spingendo per l adozione del cosiddetto software libero in alternativa al software proprietario proposto dai grandi venditori di informatica. Il software libero è un programma che viene distribuito assieme al suo codice-sorgente e che consente agli utenti la libertà di copiare, modificare e vendere il programma a condizione di rendere libere tutte le modifiche e le aggiunte apportate, senza avvalersi del copyright. Questo sistema costa meno del software proprietario ed è per sua natura personalizzabile, dunque adattabile alle più diverse esigenze. Inoltre, lavorare sui codici sorgente è molto istruttivo. All interno del progetto Cooperare per crescere l associazione ALE G. presterà particolare attenzione all utlizzo e alla diffusione del software libero. SI PUO CONTRIBUIRE... 1) Offrendo l equivalente economico delle attrezzature informatiche necessarie per l allestimento dell aula attrezzata presso la scuola elementare di Dakar. Gli arredi e le attrezzature verranno acquistati in Senegal. Servono: dodici computer, monitor, stampanti, router, masterizzatori, proiettore a muro per l insegnamento, software, mobili porta pc, cartucce e toner. Ecco alcuni esempi del corrispettivo in denaro delle attrezzature e delle licenze, sulla base dei preventivi acquisiti in Senegal: 1 Personal Computer P4 2,4 Ghz Win XP euro 1 stampante Hp deskjet Dtn 400 euro 1 impianto di proiezione video completo euro 1 licenza MS Office Pro 300 euro Per contribuire con questa modalità contattare ALE G. Questo tipo di invito è rivolto a amici e sostenitori, aziende comprese. 2) Con dei versamenti in denaro, per la formazione dei giovani, l allestimento e l arredamento dell aula informatica. Il versamento può essere fatto su: - c/c bancario n. 2231/03 Banca Intesa BCI, agenzia di Lomagna ABI CAB c/c postale n Entrambi i conti correnti sono intestati all Associazione ALE G. - Lomagna

garderie unautrem nde Gibraltar 2 villa n 313 dakar - Tel 00221.77577 45 54 www.garderieunautremonde.org

garderie unautrem nde Gibraltar 2 villa n 313 dakar - Tel 00221.77577 45 54 www.garderieunautremonde.org garderie unautrem nde Gibraltar 2 villa n 313 dakar - Tel 00221.77577 45 54 www.garderieunautremonde.org UNALTROapprendimento Il software per leggere il Qr funziona su tutti i cellulari con fotocamera

Dettagli

ATTIVITA REALIZZATA NEL 2005

ATTIVITA REALIZZATA NEL 2005 Associazione ALE G. dalla parte dei bambini onlus Via D Adda Busca 11a. 23871 Lomagna (Lecco) Tel 039 9278141 fax 038 5303231 E mail alegilom@tin.it Sito www.aleg-onlus.it ATTIVITA REALIZZATA NEL 2005

Dettagli

Aula Digitale per Tutti

Aula Digitale per Tutti Premessa Progetto Aula digitale per tutti Il progetto si inserisce nella fase attuale di introduzione delle Lavagne Interattive Multimediali nelle scuole. Con la sua attuazione intende promuovere interventi

Dettagli

Oltre FoodForBrains Onlus nasce per affiancare queste organizzazioni portando un contributo diverso, ma altrettanto importante.

Oltre FoodForBrains Onlus nasce per affiancare queste organizzazioni portando un contributo diverso, ma altrettanto importante. Dalla Cultura nasce Il vero sviluppo di una società. Essa è il vento che la fa muovere. Essa è il timone che ne guida il cambiamento. Caro amico, nel mondo migliaia di organizzazioni umanitarie lavorano

Dettagli

o.n.l.u.s. LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana

o.n.l.u.s. LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana o.n.l.u.s. UNA SCUOLA PER AMICA LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana I Rapporto Semestrale di avanzamento del progetto

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione Carta dei Servizi Chi Siamo Che cosa facciamo Come Lavoriamo Dove Siamo Cooperazione allo Sviluppo Centro Studi e Formazione Adozione Internazionale Emissione Gennaio 2013 Sez.III - 1 /9 Indice Indice...

Dettagli

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA UNA LIM PER TUTTI PREMESSA Nelle scuole dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d Elsa si è venuta rafforzando negli ultimi anni la collaborazione tra scuola e famiglie. La nascita del Comitato

Dettagli

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 ANALISI DELLA SITUAZIONE/DELLE SITUAZIONI SPECIFICHE CUI SI RIVOLGE IL PROGETTO Per quanto concerne le

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

PROGRAMMA 06 POLITICHE SOCIALI

PROGRAMMA 06 POLITICHE SOCIALI PROGRAMMA 06 POLITICHE SOCIALI Responsabile: sotto il profilo gestionale Aldini Laura Sotto il profilo di indirizzo amministrativo politico Grioni Mario Linee Programmatiche 2010-2015 SEGRATE AIUTA I PIU

Dettagli

Rilevazione delle strumentazioni tecnologiche in dotazione ai servizi educativi 0-6 presenti nella Provincia di Reggio Emilia

Rilevazione delle strumentazioni tecnologiche in dotazione ai servizi educativi 0-6 presenti nella Provincia di Reggio Emilia Rilevazione delle strumentazioni tecnologiche in dotazione ai servizi educativi 0-6 presenti nella Provincia di Reggio Emilia a cura di Maja Antonietti Si prega di compilare una scheda per ogni servizio

Dettagli

Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità

Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità I annualità Obiettivi. costruire capacità di comunicazione e dialogo interculturale tra gli studenti delle scuole secondarie superiori italiane;.

Dettagli

IL NON PROFIT IN RETE

IL NON PROFIT IN RETE IL NON PROFIT IN RETE Information & Communication Technology per la disabilità Maria Camilla Zanichelli, Responsabile Comunicazione di Fondazione ASPHI onlus ASPHI opera dal 1979 per l inclusione delle

Dettagli

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 SERVIZI NON FINANZIARI A SUPPORTO DELLA CREAZIONE D IMPRESA IN GHANA E SENEGAL DA PARTE DI IMMIGRATI REGOLARMENTE RESIDENTI IN ITALIA Codice di riferimento: MIDA- 01- BDS

Dettagli

I Fabbisogni di information and communication technology nel settore agroalimentare

I Fabbisogni di information and communication technology nel settore agroalimentare I Fabbisogni di information and communication technology nel settore agroalimentare Obiettivi Il presente documento, contiene un estratto dei risultati di uno studio sui fabbisogni in ambito ICT delle

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

La Nuvola Rosa. Girls in STEM. La Nuvola Rosa. Giovani donne, nuove tecnologie, professioni del futuro

La Nuvola Rosa. Girls in STEM. La Nuvola Rosa. Giovani donne, nuove tecnologie, professioni del futuro La Nuvola Rosa Giovani donne, nuove tecnologie, professioni del futuro Girls in STEM Perché così poche? Donne nella Scienza, nella Tecnologia, in Ingegneria e in Matematica : è il titolo di un recente

Dettagli

DOL Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie

DOL Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie DOL Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Report di inizio anno A cura dello staff di HOC-LAB, DEI Novembre 2010 Iscrizioni a.a. 2010/2011 Nell anno accademico 2010/2011

Dettagli

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE Beirut, dicembre 2013 Il mercato libanese dell IT sta ancora procedendo a piccoli passi verso la piena realizzazione di una tecnologia

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 1990 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GRASSI, ALLOCCA e TECCE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GENNAIO 2008 Norme in materia di pluralismo informatico

Dettagli

Imparare ad imparare: l informatica e la multimedialità

Imparare ad imparare: l informatica e la multimedialità Imparare ad imparare: l informatica e la multimedialità Iole Beltrame Dirigente scolastico iole.beltrame@istruzione.it Imparano ad imparare l informatica e la multimedialità i nostri bambini della scuola

Dettagli

ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI

ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI DATA SHEET ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI Lo scopo di questa ricerca è quello di descrivere il percorso che alcune scuole secondarie

Dettagli

DOL Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie

DOL Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie DOL Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Report di inizio anno A cura dello staff di HOC-LAB, DEI Novembre 2008 Iscrizioni a.a. 2008/2009 Ad inizio anno accademico

Dettagli

Il quadro generale del sistema scolastico italiano

Il quadro generale del sistema scolastico italiano Il quadro generale del sistema scolastico italiano Dall osservatorio EENET un esempio di scheda per descrivere il sistema scolastico nei singoli paesi Stefania Bocconi, Istituto Tecnologie Didattiche -

Dettagli

SOSTIENI A DISTANZA UN BAMBINO E IL SUO VILLAGGIO. Non puoi reclamare i tuoi diritti se non hai modo di conoscerne l esistenza!

SOSTIENI A DISTANZA UN BAMBINO E IL SUO VILLAGGIO. Non puoi reclamare i tuoi diritti se non hai modo di conoscerne l esistenza! SOSTIENI A DISTANZA UN BAMBINO E IL SUO VILLAGGIO Non puoi reclamare i tuoi diritti se non hai modo di conoscerne l esistenza! Sostieni a distanza un bambino e il suo villaggio è una campagna di sostegno

Dettagli

DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale. Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa

DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale. Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa Realizzazione di un full adder a due bit 08/11/2010 Premessa A causa di un mancato

Dettagli

PROGETTO AULA DIGITALE

PROGETTO AULA DIGITALE ) PROGETTO AULA DIGITALE Egregio Sig. Preside, La scuola italiana vive oggi un momento di grande trasformazione. Molte sono le voci che si levano e che ne chiedono un profondo ammodernamento, una ridefinizione

Dettagli

Il futuro parte da qui.

Il futuro parte da qui. Istituto Europeo di Studi Superiori S.c.s. - ONLUS Palazzo delle Notarie piazza Prampolini 2/a 42121 Reggio Emilia Tel. 0522 423155 segreteria@iess.it Il futuro parte da qui. Per informazioni e iscrizioni

Dettagli

Educazione per tutti Costruzione scuola secondaria Maurice Otunga Sesto stato di avanzamento lavori

Educazione per tutti Costruzione scuola secondaria Maurice Otunga Sesto stato di avanzamento lavori Se vuoi costruire una nave non chiamare la gente che procura il legno, che prepara gli attrezzi necessari, non distribuire compiti, non organizzare il lavoro. Prima invece sveglia negli uomini la nostalgia

Dettagli

Fondazione Opera Madonna del Lavoro. Bilancio di missione 2013. sintesi

Fondazione Opera Madonna del Lavoro. Bilancio di missione 2013. sintesi Fondazione Opera Madonna del Lavoro Bilancio di missione 2013 sintesi Missione FOMAL è un Ente Diocesano che opera senza finalità di lucro per la promozione della persona nella società, realizzando attività

Dettagli

GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO

GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO ALLEGATO 3 Incontri con esperto del Comune di Terni Assessorato alla Cooperazione Internazionale- sugli Otto Obiettivi del Millennio GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO Proposta formativa educativa per le scuole

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013 (CCI N 2007 IT 161 PO 008) Decisione della Commissione Europea C (2007) 6322 del 7 dicembre 2007

POR CALABRIA FESR 2007/2013 (CCI N 2007 IT 161 PO 008) Decisione della Commissione Europea C (2007) 6322 del 7 dicembre 2007 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 (CCI N 2007 IT 161 PO 008) Decisione della Commissione Europea C (2007) 6322 del 7 dicembre 2007 ASSE I Ricerca Scientifica,

Dettagli

Progetto: COMUNICA CoLOMBA

Progetto: COMUNICA CoLOMBA Progetto: COMUNICA CoLOMBA 1. Chi siamo CoLOMBA Cooperazione Lombardia, è l Associazione delle Organizzazioni Non Governative lombarde e raccoglie 105 ONG, dalle più grandi alle più minuscole. Il minimo

Dettagli

Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI

Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI Definizione del bisogno Parole chiave: verso una didattica innovativa per alunni e docenti Descrizione del bisogno: - Nella classe 1 D sono

Dettagli

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target Obiettivo tematico 10 Istruzione e Formazione Risultati attesi Obiettivi Specifici Azioni Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità (azioni di tutoring e mentoring, attività

Dettagli

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale In collaborazione con E con il patrocinio di: Iniziativa realizzata

Dettagli

the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA

the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA . Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Con la Legge n. 5/0, l Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) entra a far parte del sistema educativo con pari dignità

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2013-2014 MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE DIRETTORE: Giuseppe Ambrosio COMITATO SCIENTIFICO: Giuseppe Ambrosio, Carlo Borgomeo, Luigino Bruni, Lelio Miro, Antonio

Dettagli

Governare il cambiamento per creare valore condiviso

Governare il cambiamento per creare valore condiviso ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ Percorsi formativi per una nuova Pubblica Amministrazione Governare il cambiamento per creare valore condiviso Corsi settembre - dicembre 2012: 1. Il nuovo governo locale

Dettagli

POLITECNICO INNOVAZIONE

POLITECNICO INNOVAZIONE COMUNICATO STAMPA IL POLITECNICO DI MILANO PER I NON UDENTI Avviato uno studio informatico per leggere sul computer le lezioni universitarie. Politecnico Innovazione sostiene il progetto Milano, 17 febbraio

Dettagli

Centro Studi sul Non Profit

Centro Studi sul Non Profit RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING PER LA SANITA IN ITALIA, NEGLI STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO DI GRAN BRETAGNA E IRLANDA DEL NORD (Ricerca completata in data 30/09/2011) di Raffaele

Dettagli

Livia Gereschi Pontasserchio

Livia Gereschi Pontasserchio Istituto Comprensivo Livia Gereschi Pontasserchio Anno scolastico 2009/2010 A.s. 2004/2005 Istituto Comprensivo Livia Gereschi Pontasserchio Progetto: "In viaggio con PICCI' " (avventura col computer dai

Dettagli

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA ITALIANA (CVX ITALIA) L E G A M I S S I O N A R I A S T U D E NT I (L M S) Via di San Saba, 17-00153 Roma Tel. 06.64.58.01.47 - Fax 06.64.58.01.48 cvxit@gesuiti.it Roma, 22 novembre

Dettagli

Emanato con D.P.Reg. 11. 10. 2006, n. 0306/Pres. e modificato con D.P.Reg. 24. 03. 2009, n. 81/Pres e con D.P.Reg. 05.09.2012, n.

Emanato con D.P.Reg. 11. 10. 2006, n. 0306/Pres. e modificato con D.P.Reg. 24. 03. 2009, n. 81/Pres e con D.P.Reg. 05.09.2012, n. Regolamento per la disciplina attuativa degli interventi previsti dal Piano straordinario di azioni per l alfabetizzazione informatica e degli interventi a sostegno della dotazione tecnologica del sistema

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

La Fondazione Mondo Digitale per l alfabetizzazione digitale degli anziani

La Fondazione Mondo Digitale per l alfabetizzazione digitale degli anziani La Fondazione Mondo Digitale per l alfabetizzazione digitale degli anziani Nel 2002 la sigla del primo accordo ufficiale per promuovere l'alfabetizzazione digitale della popolazione anziana, siglato da

Dettagli

CESES ONG, Formazione e Sviluppo

CESES ONG, Formazione e Sviluppo CESES ONG, Formazione e Sviluppo LA MISSION CESES nasce nel 1989, da un gruppo di insegnanti, dirigenti scolastici e professori universitari. Da 22 anni, le persone di CESES credono nella formazione come

Dettagli

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento ASSOCIAZIONE RENKEN Renken, Chi siamo? Renken nasce nell estate del 2006 quando Lara e Claudia, le due co- fondatrici, decisero di riunire in un progetto associativo le loro esperienze e relazioni costruite

Dettagli

Invito alle scuole a partecipare alle attività del Progetto europeo REDDSO per l anno scolastico 2013-2014

Invito alle scuole a partecipare alle attività del Progetto europeo REDDSO per l anno scolastico 2013-2014 Invito alle scuole a partecipare alle attività del Progetto europeo REDDSO per l anno scolastico 2013-2014 Nell aprile 2013 ha avuto inizio il progetto europeo REDDSO Régions pour l Education au Développement

Dettagli

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi E-learning Vantaggi e svantaggi vantaggi Abbattimento delle barriere spazio-temporali Formazione disponibile sempre (posso connettermi quando voglio e tutte le volte che voglio) e a bassi costi di accesso

Dettagli

FAQ: Carta del docente/bonus a.s.2015-2016

FAQ: Carta del docente/bonus a.s.2015-2016 FAQ: Carta del docente/bonus a.s.2015-2016 a cura della Direzione generale per il personale scolastico Come si può utilizzare 1. La Carta del Docente consente l'acquisto di libri e di testi, anche in formato

Dettagli

Mille orti in Africa. Paola Viesi

Mille orti in Africa. Paola Viesi Mille orti in Africa Stiamo coltivando un piccolo grande sogno: realizzare orti in tutte le comunità africane di Terra Madre. Al nostro impegno potrà unirsi quello di chi, insieme a noi, crede in questa

Dettagli

Anno Scolastico 2011-2012. Relazione finale. Funzione Strumentale. Nuove tecnologie

Anno Scolastico 2011-2012. Relazione finale. Funzione Strumentale. Nuove tecnologie Anno Scolastico 2011-2012 Relazione finale Funzione Strumentale Nuove tecnologie RELAZIONE FINALE DEI RESPONSABILI DELLE AULE INFORMATICA DELLE SEZIONI VALENTE PENAZZATO - MEDIA Commissione: Cafasso Crimaldi

Dettagli

Ridurre i divari tra il Nord e il Sud del mondo

Ridurre i divari tra il Nord e il Sud del mondo Ridurre i divari Il problema Fino alla fine degli anni sessanta, la cooperazione allo sviluppo si identificava esclusivamente con la cooperazione economica o con l aiuto umanitario di emergenza. Questa

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA. Premessa

NOTA INTEGRATIVA. Premessa FONDAZIONE COMUNITARIA DEL NORD MILANO Sede legale: Corso Europa, 291 20017 Rho (MI) Sede operativa: Viale Casiraghi, 600-20099 Sesto San Giovanni (MI) DPGR Lombardia n. 5015 del 16/05/2007 C.F. 05475200969

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL PROGETTO DI.SCOL.A.

RELAZIONE FINALE DEL PROGETTO DI.SCOL.A. RELAZIONE FINALE DEL PROGETTO DI.SCOL.A. Con il Consiglio di Lisbona e negli obiettivi della dichiarazione di Copenaghen si è tracciato un percorso ambizioso da realizzare entro il 2010: realizzare la

Dettagli

Anno Scolastico.. Stesura (data).. Aggiornamento (data)...

Anno Scolastico.. Stesura (data).. Aggiornamento (data)... PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico.. Stesura (data).. Aggiornamento (data)... Indirizzo di studio.. Classe.. Sezione. Referente DSA Coordinatore di classe. Pag.1 di 16 1. DATI RELATIVI ALL

Dettagli

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali

Dettagli

SOSTIENI IL MASSIMO. SOSTENITORE EFFETTIVO: donazioni da 100 a 1.000 euro

SOSTIENI IL MASSIMO. SOSTENITORE EFFETTIVO: donazioni da 100 a 1.000 euro SOSTIENI IL MASSIMO Lo statuto della Fondazione Teatro Massimo prevede, all'art. 4, diversi livelli di partecipazione di soggetti pubblici e privati cui corrisponde l istituzione dei seguenti albi: FONDATORI

Dettagli

rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management

rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management rete di enti di formazione per le PMI Fondazione ISTUD ASF-Associazione Servizi Formativi Università degli Studi di

Dettagli

Mantova, città universitaria a misura di studente. Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova

Mantova, città universitaria a misura di studente. Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova ALLEGATO E PROGETTO ESECUTIVO Mantova, città universitaria a misura di studente Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova 1. DATI PROGETTO Nome del Progetto: Mantova, città universitaria

Dettagli

MIUR.AOODGRUF.REGISTRO UFFICIALE(U).0015219.15-10-2015

MIUR.AOODGRUF.REGISTRO UFFICIALE(U).0015219.15-10-2015 MIUR.AOODGRUF.REGISTRO UFFICIALE(U).0015219.15-10-2015 FAQ: Carta del docente/bonus a.s.2015-2016 a cura della Direzione generale per il personale scolastico Come si può utilizzare 1. La Carta del Docente

Dettagli

LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE DI AZIONI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA DIDATTICA

LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE DI AZIONI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA DIDATTICA Linee guida per LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE DI AZIONI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA DIDATTICA 1. Quadro normativo di riferimento Le azioni previste dalle presenti linee guida

Dettagli

Sostegno a distanza SOSTEGNO A DISTANZA: IN COSA CONSISTE

Sostegno a distanza SOSTEGNO A DISTANZA: IN COSA CONSISTE SOSTEGNO A DISTANZA: IN COSA CONSISTE Sostegno a distanza Si é consolidata ed è in continua espansione una forma di solidarietà che è definita in diversi modi: adozione a distanza, sostegno a distanza,

Dettagli

Italiano a classi aperte

Italiano a classi aperte Italiano a classi aperte Liberare molte energie creative Favorire il successo formativo degli alunni Combattere l individualismo Favorire la socializzazione Sperimentare modalità di tutoring nel gruppo

Dettagli

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL ISTRUZIONE DI DONNE E RAGAZZE IN SOMALIA. Galkayo, gennaio 2003

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL ISTRUZIONE DI DONNE E RAGAZZE IN SOMALIA. Galkayo, gennaio 2003 PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL ISTRUZIONE DI DONNE E RAGAZZE IN SOMALIA Galkayo, gennaio 2003 commissione internazionale nord-est milano associazione di cultura e solidarietà PROPOSTA DI SOSTEGNO FINALIZZATO

Dettagli

EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS DEVELOPMENT

EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS DEVELOPMENT EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS DEVELOPMENT per Piccole & Medie Imprese EDIZIONE 2007 FACOLTÀ DI ECONOMIA PRESENTAZIONE Le scelte strategiche di molte imprese italiane di piccola e media dimensione si stanno

Dettagli

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA ( Scheda analitica dell idea progettuale 2.0 ) DATI ANAGRAFICI SCUOLA CODICE MECCANOGRAFICO DENOMINAZIONE ISTITUTO meic83503 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FRANCAVILLA

Dettagli

ASSOCIAZIONE CENTRO PER LA PACE, LA COOPERAZIONE, L INTEGRAZIONE INTERETNICA E INTERCULTURALE

ASSOCIAZIONE CENTRO PER LA PACE, LA COOPERAZIONE, L INTEGRAZIONE INTERETNICA E INTERCULTURALE ASSOCIAZIONE CENTRO PER LA PACE, LA COOPERAZIONE, L INTEGRAZIONE INTERETNICA E INTERCULTURALE Relazione relativa alla gestione e alle attività svolte all interno del Centro per la Pace Annalena Tonelli

Dettagli

PROGETTO PON/FESR 2014-2020

PROGETTO PON/FESR 2014-2020 PROGETTO PON/FESR 2014-2020 Prot.n. AOODGEFID/12810 del 15 Ottobre 2015 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni Scolastiche statali per la realizzazione di ambienti digitali Asse II Infrastrutture per

Dettagli

La nostra soluzione integrata

La nostra soluzione integrata Avagliano ischool nasce dalla consolidata esperienza in campo editoriale di Avagliano editore, marchio di prestigio dell editoria libraria tradizionale che vanta più di trent anni di attività La casa editrice

Dettagli

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria Cre@tivi Digit@li S.M.S. Don Milani - Genova Liguria S.M.S. Don Milani - Scuola sperimentale Progetto Nazionale Scuola Laboratorio don Milani, ex art.11 (iniziative finalizzate all innovazione), D.P.R.

Dettagli

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento L'a.s. 2013/14 oltre alla realizzazione della fase di, è stato dedicato all'avvio e al proseguimento di azioni di Miglioramento

Dettagli

PROGETTO CLINICA DELLA VISTA DAL 21 AL 26 NOVEMBRE 2010, DAKAR SENEGAL

PROGETTO CLINICA DELLA VISTA DAL 21 AL 26 NOVEMBRE 2010, DAKAR SENEGAL ORGANIZZAZIONE UMANITARIA onlus Maniverso Onlus C I R C O L O S U N U G A L Associazione dei Senegalesi di Venezia PROGETTO CLINICA DELLA VISTA DAL 21 AL 26 NOVEMBRE 2010, DAKAR SENEGAL Al fine di migliorare

Dettagli

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Milano, giugno 2010 ActionAid ActionAid, organizzazione indipendente impegnata nella lotta

Dettagli

a questo punto... La soluzione che volete c è! Soluzioni e Sistemi per la comunicazione e la didattica interattiva

a questo punto... La soluzione che volete c è! Soluzioni e Sistemi per la comunicazione e la didattica interattiva Soluzioni e Sistemi per la comunicazione e la didattica interattiva La soluzione che volete c è! a questo punto... 2 Installazione tradizionale a parete Proiettore ad ottica ultracorta con distanza di

Dettagli

IL RUOLO DI EDUCATORE NELLA PRIMISSIMA INFANZIA Corso di specializzazione online Competenze pedagogiche, psicologiche, metodologiche e gestionali

IL RUOLO DI EDUCATORE NELLA PRIMISSIMA INFANZIA Corso di specializzazione online Competenze pedagogiche, psicologiche, metodologiche e gestionali IL RUOLO DI EDUCATORE NELLA PRIMISSIMA INFANZIA Corso di specializzazione online Competenze pedagogiche, psicologiche, metodologiche e gestionali QUALI BISOGNI? La proposta corsuale che qui vi presentiamo

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE E PARTECIPAZIONE GIOVANILE

NUOVE TECNOLOGIE E PARTECIPAZIONE GIOVANILE NUOVE TECNOLOGIE E PARTECIPAZIONE GIOVANILE Progettazione e realizzazione di percorsi di cittadinanza attiva attraverso le nuove tecnologie. PREMESSA Abbiamo scelto per semplicità di presentare in questo

Dettagli

Dal 1962 SOLUZIONI GLOBALI PER L AZIENDA www.gruppoada.it

Dal 1962 SOLUZIONI GLOBALI PER L AZIENDA www.gruppoada.it 1 LA NOSTRA STORIA Gruppo A.D.A. nasce nel 1962 e si occupa di vendita ed assistenza di prodotti per la duplicazione e finitura. In continua crescita ed evoluzione, oggi è un punto di riferimento in Piemonte

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EVANGELISTA TORRICELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EVANGELISTA TORRICELLI Albo d Istituto Prot. n. 6198/C23 Milano, 13 novembre 2015 Oggetto: atto d indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione del Piano Triennale dell Offerta Formativa ai sensi dell art. 1, comma

Dettagli

VOLONTARIATO 1/2. Chi fa REGOLARMENTE volontariato. 24,9% GENERE Maschi. Totale Campione. Femmine. 18 34 anni. 35 49 anni. 50 64 anni.

VOLONTARIATO 1/2. Chi fa REGOLARMENTE volontariato. 24,9% GENERE Maschi. Totale Campione. Femmine. 18 34 anni. 35 49 anni. 50 64 anni. VOLONTARIATO 1/2 Chi fa REGOLARMENTE volontariato Totale Campione 24,9% GENERE Maschi Femmine 21,0% 28,5% 18 34 anni 34,4% ETA' 35 49 anni 50 64 anni 16,4% 24,7% 65 e oltre 24,3% Padova e cintura / Area

Dettagli

SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE

SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE PRINCIPI DELLO STATUT0 DELLA ONLUS CF.97738100581 SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS nasce nel 2013 per espresso desiderio del Presidente Stefania

Dettagli

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it CAMBIARE È POSSIBILE CON IL NOSTRO E IL VOSTRO IMPEGNO, CAMBIARE LA VITA DI UN BAMBINO È POSSIBILE. children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. PROGETTO DI SOSTEGNO A DISTANZA PER I BAMBINI DEL CONGO.

Dettagli

PROGETTO PER LA COSTITUZIONE DI UNA CLASSE SPERIMENTALE PER L A.S. 2014/15 CHE UTILIZZI IN MODO ESTENSIVO LE TECNOLOGIE DIGITALI.

PROGETTO PER LA COSTITUZIONE DI UNA CLASSE SPERIMENTALE PER L A.S. 2014/15 CHE UTILIZZI IN MODO ESTENSIVO LE TECNOLOGIE DIGITALI. PROGETTO PER LA COSTITUZIONE DI UNA CLASSE SPERIMENTALE PER L A.S. 2014/15 CHE UTILIZZI IN MODO ESTENSIVO LE TECNOLOGIE DIGITALI. PREMESSA L utilizzo delle tecnologie didattiche nel processo d insegnamento

Dettagli

Progetto istruzione domiciliare A casa come a scuola

Progetto istruzione domiciliare A casa come a scuola Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto comprensivo Dante Alighieri Via Falck n 110 Sesto San Giovanni (MI) telefono: 02 36 57 471 fax: 02 36 57 47 35 sito: www.comprensivodante.it

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Finanziamenti dell Unione europea: funzionamento e fonti di informazione on-line Perché una strategia per l Europa 2020? La crisi degli ultimi anni ha determinato

Dettagli

PROPOSTA PER FLC CGIL

PROPOSTA PER FLC CGIL PROPOSTA PER FLC CGIL 10 marzo 2013 Flash mob a Città della Scienza PREMESSA Lunedì 4 marzo 2013, intorno alle 21.30, un incendio doloso ha distrutto parte del Science Centre di Città della Scienza e gli

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Roma, 18 dicembre 2009 Prot. A00DPPR n 1656/U All att.ne dei Dirigenti Scolastici degli istituti secondari di II grado statali e p.c. al al al ai Capo Del Dipartimento per l Istruzione Direttore Generale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE a.s. 2015/2016 SCHEDA DI PRESENTAZIONE PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE a.s. 2015/2016 SCHEDA DI PRESENTAZIONE PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE a.s. 2015/2016 SCHEDA DI PRESENTAZIONE PROGETTO ORDINE DI SCUOLA: INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI I GRADO DENOMINAZIONE: Classi interattive e digitali: In classe con il

Dettagli

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Pisa, 8 febbraio 08 Aula Magna Polo didattico Carmignani, Il nuovo sistema di sostegno alla ricerca industriale dal 2001 è operativo il Decreto Ministeriale

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche BILANCIO PREVENTIVO 2015 Linee programmatiche Il 2014 ha rappresentato, così come nelle intenzioni del Consiglio, un anno di forte rilancio delle attività della Fondazione e conseguentemente di ampliata

Dettagli

Linee guida in materia di formazione per la esociety

Linee guida in materia di formazione per la esociety Allegato parte integrante Linee guida formazione esociety ALLEGATO ALLA DELIBERA N. DEL 14 LUGLIO 2006 Linee guida in materia di formazione per la esociety La Società dell informazione deve garantire,

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE GRAFICO ADDETTO/A PRESTAMPA

CORSO DI OPERATORE/TRICE GRAFICO ADDETTO/A PRESTAMPA CORSO DI OPERATORE/TRICE GRAFICO ADDETTO/A PRESTAMPA Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, gestito da un consorzio di Comuni che organizza, in diversi

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio ad agganciare la ripresa Bandi ed iniziative della CCIAA per il 2014 Quasi 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio barese ad agganciare

Dettagli

OSSERVATORIO NINNA HO. Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita

OSSERVATORIO NINNA HO. Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita OSSERVATORIO NINNA HO Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita - OSSERVATORIO NINNA HO Il Progetto ninna ho, voluto dalla

Dettagli

Identificazione dei bisogni Introduzione

Identificazione dei bisogni Introduzione Pagina 1 di 5 Identificazione dei bisogni Introduzione Le Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione (TIC, o anche, in inglese, Information and Communication Technologies, ICT) hanno profondamente

Dettagli