Commento. (di Daniele Minussi)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Commento. (di Daniele Minussi)"

Transcript

1 Cessione del lastrico solare da parte del precedente proprietario tale prima dell'istituzione del condominio e titolarità delle ulteriori sopraelevazioni. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n del 31 ottobre 2012) WikiJus.it Nell'ipotesi di cessione in proprietà ad un terzo del lastrico solare e del diritto di sopraelevazione, effettuata da chi ne era titolare anteriormente alla costituzione del condominio, non solo il lastrico solare rimane escluso dalla presunzione legale di proprietà comune, ma, nel caso di sopraelevazione, il nuovo lastrico rimane di proprietà del titolare del precedente lastrico, indipendentemente dalla proprietà della costruzione. Il diritto di superficie, infatti, salvo che il titolo non ponga limiti di altezza al diritto di sopraelevazione, non si esaurisce con l'erezione della costruzione sul lastrico, né il nuovo lastrico si trasforma in bene condominiale, poiché il titolare della superficie, allorché eleva una nuova costruzione, anche se entra automaticamente nel condominio per le parti comuni ad esso, ha un solo obbligo nei confronti dello stesso, cioè quello di dare un tetto all'edificio, restando, tuttavia, sempre titolare del diritto di sopralzo, che è indipendente dalla proprietà della costruzione. Commento (di Daniele Minussi) Interessante pronunzia della S.C. in tema di lastrico solare e di diritto di sopraelevazione. L'art.1127 cod.civ., dettato in tema di condominio, prevede infatti che la sopraelevazione sia possibile da parte del proprietario dell'ultimo piano, sia pure a certe condizioni (fatte salve le esigenze statiche e previa determinazione e corresponsione di un'indennità in favore di tutti gli altri condomini, determinata secondo i criteri di cui al IV comma dell'art.1127 cod.civ.). Ciò premesso, nell'ipotesi all'attenzione della Cassazione, veniva in esame il caso in cui il costruttore aveva acquisito il proprio diritto di edificazione sul lastrico solare non già da un condomino che si sarebbe dovuto adeguare alle predette prescrizioni, bensì da colui che, nel tempo antecedente alla costituzione del condominio, ne era proprietario. Come tale egli aveva un diritto dominicale pieno sulla colonna d'aria sovrastante, diritto non soggetto alle limitazioni di cui all'art.1127 cod.civ.. Lastrico solare di

2 Daniele Minussi del 06/02/2013 Condivisione Social inshare Elenco dei capitoli Note Bibliografia News collegate Vedi anche Percorsi argomentali Aggiungi un commento Una speciale disciplina è prevista per il lastrico solare, vale a dire quella copertura piana dell'edificio che assolve contemporaneamente la funzione di riparare i piani sottostanti dalle intemperie e di consentire l'utilizzo quale area aperta variamente fruibile nota1. L'art cod. civ. contempla implicitamente due ipotesi. Se l'utilizzo del lastrico solare è comune a tutti i condomini, dovrà seguirsi la regola ordinaria della ripartizione delle spese in base alla quota millesimale afferente a ciascuna proprietà individuale. Questa può essere considerata la situazione ordinaria. La titolarità del lastrico spettante in via esclusiva ad uno soltanto dei condomini non potrebbe che essere la conseguenza di uno specifico atto negoziale ovvero di un'espressa riserva in sede di cessione da parte del proprietario esclusivo dell'edificio che avesse a cederne singole porzioni a terzi (Cass. Civ. Sez. II, 13279/04). Qualora l'uso del lastrico solare non sia comune a tutti i condomini, coloro che ne fruiscono

3 esclusivamente sono tenuti a contribuire per un terzo nella spesa delle riparazioni o ricostruzioni del lastrico. Gli altri due terzi rimangono a carico di tutti i condomini dell'edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve (quale copertura), in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno nota2. Analoga sorte seguono gli ulteriori esborsi quali i risarcimenti per le infiltrazioni di acqua nei piani sottostanti (Cass. Civ. Sez. Unite, 3672/97). E' stato in ogni caso deciso che la clausola con la quale siano state genericamente imposte all'utente esclusivo del lastrico solare le spese di manutenzione del medesimo, valgano ad escludere il menzionato criterio legale, ponendo ad esclusivo carico del fruitore del bene i relativi esborsi (Cass. Civ. Sez. II, 2726/02). Va poi precisato che il condomino titolare del diritto di fruizione esclusiva del lastrico ne ha anche la custodia, ai sensi e per gli effetti dell'art cod.civ., correlativamente dovendo essere reputato responsabile per il difetto manutentivo (Cass. Civ., Sez. II, 3465/12; cfr., per le conseguenze processuali attinenti alla legittimazione passiva Cass. Civ., Sez. III, 3454/12), ancorchè le spese debbano essere ripartite nel modo più sopra riferito, infatti si può ben dire che l'utilizzatore abbia "il polso" della situazione in cui versa il manufatto. Il punto nodale è talvolta costituito dalla ricognizione della titolarità del diritto all'utilizzo esclusivo del lastrico solare: a questo fine è decisivo l'esame del titolo di provenienza (Cass. Civ. Sez. II, 10323/96) e, in difetto di speciali indicazioni in esso contenute, la considerazione della situazione di fatto (es.: l'accesso esclusivo da un solo appartamento: Cass. Civ. Sez. II, 9629/91) nota3. Va rilevato come non rientri nella disciplina in esame l'ipotesi in cui la titolarità del lastrico solare e del diritto di sopraelevazione risalga dalla situazione dominicale di chi, essendo proprietario dell'intero fabbricato, abbia successivamente alienato le porzioni di stabile sottostanti all'ultimo piano. In tal caso infatti il diritto di costui (o dei di lui aventi causa) è pieno e si può manifestare in elevazione senza che debbano essere corrisposte indennità di sorta (Cass. Civ., Sez. II, 18822/12). In un certo senso invertito rispetto al caso del lastrico solare è l'ipotesi in cui una superficie destinata a fungere da copertura di locali di proprietà esclusiva di uno dei condomini sia destinata all'uso comune di tutti (come ad esempio quando svolga la

4 funzione di viale d'accesso all'androne condominiale, a giardino o cortile comune). Appare evidente come applicare nella fattispecie l'art cod.civ. condurrebbe a conseguenze del tutto esorbitanti. Per tale motivo la S.C. ha stabilito, nella specie, che occorra fare ricorso ad un'applicazione analogica dell'art cod.civ. (che disciplina il riparto delle spese nel caso di volte e soffitti), sulla scorta della più generale regola di cui al II comma dell'art cod.civ. (Cass. Civ., Sez. II, 10858/10; Cass. Civ., Sez. II, 15841/11). Note nota1 V. Salis, Il condominio negli edifici, Torino, 1956, pp. 21 e ss.. top1 nota2 Cfr. Branca, La comunione, in Comm. cod. civ., a cura di Scialoja Branca, Bologna Roma, 1982, p. 503; Girino, Il condominio negli edifici, in Tratt. dir. priv., dir. da Rescigno, Torino, 1982, p E' stato inoltre deciso che il condominio, pure nell'ipotesi di utilizzo esclusivo del lastrico solare da parte di uno soltanto dei condomini, sia responsabile per l'omessa manutenzione ex art cod. civ., quale custode del bene (Cass. Civ. Sez. II, 642/03). top2 nota3 Anche qualora il condomino rinunziasse al proprio diritto di uso esclusivo del lastrico solare, egli dovrebbe pur sempre concorrere alle spese per la manutenzione di esso in base alla quota millesimale di proprietà ex art cod. civ. e non già in base ai criteri dell'art cod. civ.. Così, in dottrina, Bianca, Diritto civile, vol. VI, Milano, 1999, p. 516; in giurisprudenza Cass. Civ. Sez. II, 3294/96. top3

5 Bibliografia BIANCA, Diritto Civile, Milano, VI, 1999 BRANCA, La comunione, Bologna Roma, Comm.cod.civ. a cura di Scialoja e Branca, 1982 GIRINO, Il condominio negli edifici, Torino, Tratt.dir.priv.Rescigno, 1982 SALIS, Condominio negli edifici, N.mo Dig.it. News collegate Cessione del lastrico solare da parte del precedente proprietario tale prima dell'istituzione del condominio e titolarità delle ulteriori sopraelevazioni. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n del 31 ottobre 2012) Lastrico solare: criterio per l individuazione della legittimazione passiva nel giudizio di risarcimento per danni da infiltrazione. (Cass. Civ., Sez. III, sent. n del 6 marzo 2012) Responsabilità del condominio per i danni per difetto di manutenzione del lastrico solare. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n del 6 marzo 2012) Danni per infiltrazioni d'acqua nel solaio di copertura di autorimesse: criterio di ripartizione delle spese. (Cass. Civ., Sez. II, n del 19 luglio 2011) Cass. Civ., Sez. II, n del 5 maggio Condominio: utilizzo della cosa comune e riparto delle spese. Cass. Civ., sez. II, n /2004. Rilevanza del titolo ai fini dell' esclusione della proprietà comune del lastrico solare Cass. Civ., sez.ii, n.642/2003. Lastrico solare: regime delle spese.

6 Cassazione Civile Sez. II 2726/2002: Ripartizione delle spese attinenti al lastrico solare

LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE TRA I CONDOMINI:

LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE TRA I CONDOMINI: LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE TRA I CONDOMINI: IL PRINCIPIO ART. 1123 C.C. Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse

Dettagli

Infiltrazioni di acqua dalla terrazza di copertura del fabbricato condominiale:

Infiltrazioni di acqua dalla terrazza di copertura del fabbricato condominiale: Infiltrazioni di acqua dalla terrazza di copertura del fabbricato condominiale: Anche se di proprietà esclusiva risponde il condominio in persona dell amministratore L art. 1126 cod. civ. Lastrici solari

Dettagli

N. 03/2014. 18 Ottobre 2014. RELATORE Avv. Simone Fadalti

N. 03/2014. 18 Ottobre 2014. RELATORE Avv. Simone Fadalti N. 03/2014 18 Ottobre 2014 RELATORE Avv. Simone Fadalti DEFINIZIONE Il lastrico solare è una struttura piana non circondata da soffitti o pareti, che non è situata a livello di altra porzione di piano

Dettagli

Riparto delle spese e rendicontazione dei lavori straordinari

Riparto delle spese e rendicontazione dei lavori straordinari Riparto delle spese e rendicontazione dei lavori straordinari Avv. Pietro Maria di Giovanni Pescara 28 novembre 2014 I^ Corso di qualificazione e avviamento per amministratori immobiliari Art. 1117 Sono

Dettagli

N. 01/2014 29 Marzo 2014

N. 01/2014 29 Marzo 2014 N. 01/2014 29 Marzo 2014 Avv. Simone Fadalti LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE CONDOMINIALI PRINCIPIO GENERALE Art. 1123 c.c. Criterio di tripartizione: Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento

Dettagli

Commento. (di Daniele Minussi)

Commento. (di Daniele Minussi) Il testamento susseguente destituisce di efficacia quello antecedente soltanto quando le disposizioni siano incompatibili con quelle portate dal precedente. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 4617 del 22 marzo

Dettagli

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA (Lastrici solari-tetto-facciate-balconi) Art. 1126 c.c.

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA (Lastrici solari-tetto-facciate-balconi) Art. 1126 c.c. OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA (Lastrici solari-tetto-facciate-balconi) Art. 1126 c.c. 1 PARTI COMUNI 2 Art. 1 L'articolo 1117 del codice civile è sostituito dal seguente: «Art. 1117. - (Parti comuni

Dettagli

Infiltrazioni di acqua nei condomini: chi deve risarcire il danno La legge è uguale per tutti.it

Infiltrazioni di acqua nei condomini: chi deve risarcire il danno La legge è uguale per tutti.it Infiltrazioni di acqua nei condomini: chi deve risarcire il danno La legge è uguale per tutti.it Redazione Macchie di umidità e infiltrazioni di acqua sono la principale causa dei litigi tra vicini di

Dettagli

Scioglimento della comunione legale tra i coniugi

Scioglimento della comunione legale tra i coniugi Autore: Daniele Minussi Scioglimento della comunione legale tra i coniugi Note Bibliografia Prassi collegate News collegate Vedi anche Percorsi argomentali Lo scioglimento della comunione, ai sensi dell'art.

Dettagli

DIRITTO DI ABITAZIONE SPETTANTE AL CONIUGE SUPERSTITE: È PRELEGATO DEL DIRITTO DI ABITAZIONE

DIRITTO DI ABITAZIONE SPETTANTE AL CONIUGE SUPERSTITE: È PRELEGATO DEL DIRITTO DI ABITAZIONE DIRITTO DI ABITAZIONE SPETTANTE AL CONIUGE SUPERSTITE: È PRELEGATO DEL DIRITTO DI ABITAZIONE Tribunale di Cuneo, 17 febbraio 2010, n. 100 Alberto Serpico L art. 540, comma II, c.c., dispone che al coniuge,

Dettagli

LA DISCIPLINA DEL CONDOMINIO MINIMO

LA DISCIPLINA DEL CONDOMINIO MINIMO 107 ARGOMENTO LA DISCIPLINA DEL CONDOMINIO MINIMO 1. Traccia Tizio e Caio sono comproprietari di un edificio in località Mentana. Il primo, dopo avere di propria iniziativa provveduto ad alcune spese per

Dettagli

ANACI CORSO PER AMMINISTRATORI IMMOBILIARI 2011-2012. Relazione-Incontro: Parcheggi-Antenne-Condizionatori- Balconi

ANACI CORSO PER AMMINISTRATORI IMMOBILIARI 2011-2012. Relazione-Incontro: Parcheggi-Antenne-Condizionatori- Balconi ANACI CORSO PER AMMINISTRATORI IMMOBILIARI 2011-2012 Relazione-Incontro: Parcheggi-Antenne-Condizionatori- Balconi I Parcheggi in condominio Si possono analizzare sotto tre aspetti: a) Costruzione ex novo

Dettagli

2. La responsabilità dell amministratore è solo verso i condomini o si riverbera anche nei confronti dei terzi?

2. La responsabilità dell amministratore è solo verso i condomini o si riverbera anche nei confronti dei terzi? LE RESPONSABILITÀ DELL AMMINISTRATORE A cura di: Avv. Salvatore Chiacchio Unioncasa 1. In cosa si sostanzia la responsabilità dell amministratore? 2. La responsabilità dell amministratore è solo verso

Dettagli

Regolamento di condominio

Regolamento di condominio Vincenzo Caporale 1 Introduzione Capita spesso che tra condomini si creino dei litigi a causa della presenza di animali domestici nel condominio. In presenza di simili situazioni, è difficile trovare un

Dettagli

Codice Civile Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262

Codice Civile Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262 Codice Civile Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262 Libro Terzo - Della proprietà Titolo VII - Della comunione Capo II - Del condominio negli edifici Art. 1117 Parti comuni dell'edificio Sono oggetto

Dettagli

CONDOMINIO I LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA Aspetti e Profili Problematici

CONDOMINIO I LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA Aspetti e Profili Problematici Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari CONVEGNO CONDOMINIO I LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA Aspetti e Profili Problematici Spese straordinarie in condominio: la procedura

Dettagli

RELAZIONE SEMINARIO 17 NOVEMBRE 2011 (Manuela Sammarco) ARTICOLO 1125 C.C. MANUTENZIONE E RICOSTRUZIONE DEI SOFFITTI, DELLE VOLTE E DEI SOLAI

RELAZIONE SEMINARIO 17 NOVEMBRE 2011 (Manuela Sammarco) ARTICOLO 1125 C.C. MANUTENZIONE E RICOSTRUZIONE DEI SOFFITTI, DELLE VOLTE E DEI SOLAI RELAZIONE SEMINARIO 17 NOVEMBRE 2011 (Manuela Sammarco) ARTICOLO 1125 C.C. MANUTENZIONE E RICOSTRUZIONE DEI SOFFITTI, DELLE VOLTE E DEI SOLAI I soffitti, le volte e i solai sono le strutture murarie che

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI PARTE Relativa all appartamento sito in Roma, via L. da Vinci 432 interno 10

RELAZIONE TECNICA DI PARTE Relativa all appartamento sito in Roma, via L. da Vinci 432 interno 10 RELAZIONE TECNICA DI PARTE Relativa all appartamento sito in Roma, via L. da Vinci 432 interno 10 Causa R.G. n 8222/05 Tribunale Civile di Roma Sezione 7 Giudice Loasses 1.0 Premessa. Nel corso dell espletanda

Dettagli

dichiarare che lo stesso non è gravato da alcuna servitù in favore dell appartamento sottostante, in relazione all aggancio di una tenda parasole

dichiarare che lo stesso non è gravato da alcuna servitù in favore dell appartamento sottostante, in relazione all aggancio di una tenda parasole Articolo 1125 Manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai Le spese per la manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai sono sostenute in parti eguali dai proprietari

Dettagli

Sentenze e pareri legali sulla competenza delle spese per balconi

Sentenze e pareri legali sulla competenza delle spese per balconi Diciamo, in premessa, che le due principali incassati e aggettanti. tipologie di balconi sono quella dei cosiddetti I balconi incassati sono quelli rientranti, cioè che non sporgono rispetto ai muri perimetrali

Dettagli

Le tabelle millesimali

Le tabelle millesimali La riforma del condominio Le tabelle millesimali Formazione Revisione Impugnazione Camera di Commercio di Torino 11 novembre 2013 avv. Roberto Bella DEFINIZIONE Le tabelle millesimali rappresentano le

Dettagli

Sia, tuttavia, consentita un ultima precisazione di carattere generale.

Sia, tuttavia, consentita un ultima precisazione di carattere generale. 156 Le spese nel condominio 6.1. Introduzione Dopo aver analizzato i principi generali posti dal legislatore riguardo alla ripartizione delle spese di esercizio e di conservazione dei beni facenti parte

Dettagli

TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE

TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE La termoregolazione e contabilizzazione del calore sono poco praticate La ripartizione dei costi del servizio riscaldamento deve essere eseguita rispettando

Dettagli

COMUNIONE: LA RAPPRESENTANZA RECIPROCA CON LEGITTIMAZIONE SOSTITUTIVA Annotazione a Corte di appello di Roma, sezione quarta, sentenza del 13.2.2013.

COMUNIONE: LA RAPPRESENTANZA RECIPROCA CON LEGITTIMAZIONE SOSTITUTIVA Annotazione a Corte di appello di Roma, sezione quarta, sentenza del 13.2.2013. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 ----------------------------------------------- COMUNIONE: LA RAPPRESENTANZA RECIPROCA CON LEGITTIMAZIONE SOSTITUTIVA Annotazione

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO ORDINANZA EX ART 702 BIS C.P.C. a scioglimento della riserva che precede, nella causa RG: 6977/09 promossa da TIZIO, residente a

TRIBUNALE DI TREVISO ORDINANZA EX ART 702 BIS C.P.C. a scioglimento della riserva che precede, nella causa RG: 6977/09 promossa da TIZIO, residente a TRIBUNALE DI TREVISO ORDINANZA EX ART 702 BIS C.P.C. a scioglimento della riserva che precede, nella causa RG: 6977/09 promossa da TIZIO, residente a Treviso, xxxxx, rappresentato e difeso dall Avv. xxxxxx,

Dettagli

IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO. Maurizio Voi

IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO. Maurizio Voi IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO Maurizio Voi Il regolamento di condominio è previsto dal codice civile all art. 1138 c.c. L articolo è l unico, nel capo dedicato al condominio, che prevede la necessità del

Dettagli

TAMPONAMENTO A CATENA

TAMPONAMENTO A CATENA TAMPONAMENTO A CATENA Un caso abbastanza classico di incidente stradale, che ha avuto una sua regolamentazione sia stragiudiziale (accordo Ania) che un ampia trattazione giudiziale, è quello del tamponamento

Dettagli

Corte di Cassazione, seconda sezione Civile, sentenza 30 aprile 2015, n. 8823

Corte di Cassazione, seconda sezione Civile, sentenza 30 aprile 2015, n. 8823 Corte di Cassazione, seconda sezione Civile, sentenza 30 aprile 2015, n. 8823 Svolgimento del processo S.G., con atto di citazione del 20 giugno 2001, proprietario di una porzione immobiliare facente parte

Dettagli

Le obbligazioni condominiali

Le obbligazioni condominiali Capitolo 8 Le obbligazioni condominiali Caso 8.1 Per i debiti contratti dall amministratore rispondono tutti i condomini? Tutti i condomini sono tenuti pro quota, al pagamento delle obbligazioni contratte

Dettagli

Le principali maggioranze assembleari

Le principali maggioranze assembleari AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI Gestioni e consulenze condominiali Dott. Rag. Roberto Attisano - Codice Fiscale TTSRRT82H22L117H - Cell. 333 9784125 E-mail: amministrazioniattisano@gmail.com - www.amministrazioni.altervista.org

Dettagli

Infiltrazioni di acqua: le spese di ripristino vanno divise a metà, ex art. 1125, quando il solaio è anche cortile di accesso al condominio

Infiltrazioni di acqua: le spese di ripristino vanno divise a metà, ex art. 1125, quando il solaio è anche cortile di accesso al condominio Pagina 1 di 7 Infiltrazioni di acqua: le spese di ripristino vanno divise a metà, ex art. 1125, quando il solaio è anche cortile di accesso al condominio Il testo integrale Lo ha deciso la Corte di cassazione

Dettagli

PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE. Spese condominiali: comproprietari obbligati in solido

PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE. Spese condominiali: comproprietari obbligati in solido PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE Spese condominiali: comproprietari obbligati in solido I comproprietari di una unità immobiliare sono responsabili in solido nei riguardi del condominio, indipendentemente

Dettagli

Il Regolamento di Condominio

Il Regolamento di Condominio Il Regolamento di Condominio Aspetti giuridici (vedi articoli 1129 e seguenti del codice civile) E' obbligatorio nominare un amministratore quando il numero dei condomini in un edificio è maggiore di quattro.

Dettagli

DANNI DA RESPONSABILITA' (OGGETTIVA?) DI CHI SI SERVE DELL'ANIMALE Riccardo MAZZON

DANNI DA RESPONSABILITA' (OGGETTIVA?) DI CHI SI SERVE DELL'ANIMALE Riccardo MAZZON DANNI DA RESPONSABILITA' (OGGETTIVA?) DI CHI SI SERVE DELL'ANIMALE Riccardo MAZZON P&D.IT La responsabilità oggettiva per il danno causato dall'animale non riguarda solo il proprietario, ma anche chi eventualmente

Dettagli

SOTTOTETTO E QUOTE MILLESIMALI

SOTTOTETTO E QUOTE MILLESIMALI TESINA di DONATA PAOLINI SOTTOTETTO E QUOTE MILLESIMALI 1) LA PROPRIETA DEL SOTTOTETTO NEI CONDOMINI Preme innanzitutto precisare che il sottotetto non rientra tra le parti comuni condominiali come elencate

Dettagli

Ristrutturazione: immobili interessati

Ristrutturazione: immobili interessati Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 348 17.12.2013 Ristrutturazione: immobili interessati Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Gli interventi, oggetto dell agevolazione

Dettagli

Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente

Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente 11793 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MILANO DECIMA SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente SENTENZA - nella causa

Dettagli

DL n. 91 del 24.06.2014 entrato in vigore dal 25 giugno

DL n. 91 del 24.06.2014 entrato in vigore dal 25 giugno Con il DL n. 91 del 24.06.2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.144 del 24 giugno 2014 ed entrato in vigore dal 25 giugno è stata prevista un agevolazione per i soggetti che effettuano investimenti in

Dettagli

Nel caso in cui all erede sia destinato un legato si parla di legato in sostituzione di legittima: questi potrà valutare l opportunità di man-

Nel caso in cui all erede sia destinato un legato si parla di legato in sostituzione di legittima: questi potrà valutare l opportunità di man- SUCCESSIONI E DONAZIONI: LE QUESTIONI PIÙ DIBATTUTE 123 prio (Cfr. Ferrero-Podetti, La rinuncia all eredità, in Successioni e donazioni, vol. I, a cura di Rescigno, Padova, 1994, p.385). Nella ipotesi

Dettagli

Terrazzo e infiltrazioni di acqua. Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 24 aprile 23 maggio 2012, n. 8172

Terrazzo e infiltrazioni di acqua. Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 24 aprile 23 maggio 2012, n. 8172 Terrazzo e infiltrazioni di acqua. La Massima L'art. 1126 c.c., stabilisce l'imputazione della responsabilità e la conseguente ripartizione del risarcimento dei danni derivanti dal lastrico solare all'interno

Dettagli

Bonus macchinari: nuovo credito d imposta del 15% di quanto speso. (Art. 19 DL n. 91 del 24.06.2014)

Bonus macchinari: nuovo credito d imposta del 15% di quanto speso. (Art. 19 DL n. 91 del 24.06.2014) N. 195 del 10.07.2014 La Memory A cura di Riccardo Malvestiti Bonus macchinari: nuovo credito d imposta del 15% di quanto speso (Art. 19 DL n. 91 del 24.06.2014) Con il DL n. 91 del 24.06.2014 pubblicato

Dettagli

Definizione, tipologie e struttura negoziale (1)

Definizione, tipologie e struttura negoziale (1) LE POLIZZE FIDEIUSSORIE INQUADRAMENTO GIURIDICO E TEMATICHE OPERATIVE AVV. MATTEO BET DOTTORE DI RICERCA - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA 0 Definizione, tipologie e struttura negoziale (1) E il contratto

Dettagli

Contratto estimatorio

Contratto estimatorio Contratto estimatorio di Walter Giacardi Il contratto estimatorio prevede che una parte (tradens) consegni una o più cose mobili all'altra (accipiens), mentre quest ultima si obbliga a pagarne il prezzo

Dettagli

NEWSLETTERS ANAP 2014

NEWSLETTERS ANAP 2014 NEWS 20 2014 L impianto idrico L impianto idrico rappresenta uno dei servizi essenziali condominiali, a ben vedere il più importante fra di essi, e l aumentato costo dell acqua che ha avuto luogo negli

Dettagli

Documenti delle Commissioni di Studio

Documenti delle Commissioni di Studio Documenti delle Commissioni di Studio GIUGNO 4, 2013 ANNO 1, NUMERO 4 Segnalazioni Novità Prassi Interpretative COMMISSIONE FISCALITA Edilizia: Proroga delle detrazioni sulle ristrutturazioni e per gli

Dettagli

Dies a quo della conversione di pensione di invalidità in quella di vecchiaia (Cass. n. 21737/2012) commento e testo

Dies a quo della conversione di pensione di invalidità in quella di vecchiaia (Cass. n. 21737/2012) commento e testo Dies a quo della conversione di pensione di invalidità in quella di vecchiaia (Cass. n. 21737/2012) commento e testo Staiano Rocchina Diritto.it Massima La conversione della pensione di invalidità in pensione

Dettagli

L'ATTO DI DISPOSIZIONE DELLA CD. QUOTINA ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE S.U. N. 5068/2016

L'ATTO DI DISPOSIZIONE DELLA CD. QUOTINA ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE S.U. N. 5068/2016 SCUOLA DI NOTARIATO DI CATANIA JACOPO DA LENTINI * * * * * CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI DIRITTO DELLE SUCCESSIONE 2015/2016 * * * * * L'ATTO DI DISPOSIZIONE DELLA CD. QUOTINA ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA

Dettagli

www.ildirittoamministrativo.it NOTA A CORTE DI CASSAZIONE, SECONDA SEZIONE CIVILE, SENTENZA 8 maggio 2013, n. 10898 A cura di Michelangelo Principe

www.ildirittoamministrativo.it NOTA A CORTE DI CASSAZIONE, SECONDA SEZIONE CIVILE, SENTENZA 8 maggio 2013, n. 10898 A cura di Michelangelo Principe NOTA A CORTE DI CASSAZIONE, SECONDA SEZIONE CIVILE, SENTENZA 8 maggio 2013, n. 10898 A cura di Michelangelo Principe La Suprema Corte traccia la responsabilità della P.A. ex art. 2051 cod. civ. per inosservanza

Dettagli

Tuttavia tale presunzione di comunione può essere vinta dalla destinazione della canna fumaria stessa.

Tuttavia tale presunzione di comunione può essere vinta dalla destinazione della canna fumaria stessa. L installazione di canne fumarie nel condominio di edifici. Vicinitas est mater discordiarum, La vicinanza è la madre delle discordie. I Latini già l avevano intuito pur non avendo ancora conosciuta la

Dettagli

CONDOMINIO. Lite tra condominio e condomino: spese processuali, ripartizione. Nella lite tra condominio e condomino non trova applicazione, neppure in

CONDOMINIO. Lite tra condominio e condomino: spese processuali, ripartizione. Nella lite tra condominio e condomino non trova applicazione, neppure in CONDOMINIO Lite tra condominio e condomino: spese processuali, ripartizione Nella lite tra condominio e condomino non trova applicazione, neppure in via analogica, la disposizione dell art. 1132 c.c.,

Dettagli

Parere n. 55/2010 Vincolo convenzionale del prezzo di cessione di alloggi di edilizia economica popolare. Caducazione

Parere n. 55/2010 Vincolo convenzionale del prezzo di cessione di alloggi di edilizia economica popolare. Caducazione Parere n. 55/2010 Vincolo convenzionale del prezzo di cessione di alloggi di edilizia economica popolare. Caducazione Vengono posti al Servizio scrivente diversi quesiti in ordine alla caducazione del

Dettagli

PREMESSA. La determinazione di un valore di proprietà della cosa comune proporzionale alla proprietà singola è il valore millesimale.

PREMESSA. La determinazione di un valore di proprietà della cosa comune proporzionale alla proprietà singola è il valore millesimale. PREMESSA Il condominio trae le sue ragioni dalla comunione. Ma se la comunione ci indica un concorso di più soggetti nella titolarità di un diritto che è rappresentato da quote presumibilmente uguali,

Dettagli

CONDOMINIO- La legittimazione a impugnare la delibera condominiale

CONDOMINIO- La legittimazione a impugnare la delibera condominiale CONDOMINIO- La legittimazione a impugnare la delibera condominiale Alle ipotesi codicistiche originarie del condomino assente o dissenziente la legge di riforma del condominio ha aggiunto la legittimazione

Dettagli

Novembre 2013. 1. Criteri ordinari di ripartizione. 2. Acqua. 3. Ascensore. 4. Balconi. 5. Facciata. 6. Lastrico solare

Novembre 2013. 1. Criteri ordinari di ripartizione. 2. Acqua. 3. Ascensore. 4. Balconi. 5. Facciata. 6. Lastrico solare SPESE CONDOMINIALI A cura di: Avv. Piera Bessi UPPI 1. Criteri ordinari di ripartizione 2. Acqua 3. Ascensore 4. Balconi 5. Facciata 6. Lastrico solare 7. Personale per raccolta differenziata 8. Ponteggi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 225/E

RISOLUZIONE N. 225/E RISOLUZIONE N. 225/E Roma, 5 giugno 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 cessione di quote sociali - art. 11 Tariffa

Dettagli

LOCAZIONE DI COSE Durata della locazione immobili ad uso diverso. COMUNIONE E CONDOMINIO Assemblea dei condomini negli edifici, deliberazioni

LOCAZIONE DI COSE Durata della locazione immobili ad uso diverso. COMUNIONE E CONDOMINIO Assemblea dei condomini negli edifici, deliberazioni Durata della locazione immobili ad uso diverso La rinuncia da parte del locatore, in sede di stipula del contratto di locazione ad uso diverso dall'abitazione, alla facoltà di diniego del rinnovo alla

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 2 Num. 14697 Anno 2015 Presidente: MAZZACANE VINCENZO Relatore: PICARONI ELISA Data pubblicazione: 14/07/2015 SENTENZA sul ricorso 8534-2010 proposto da: BOTTINO ANGELA BTTNGL25A69D969F,

Dettagli

Spese straordinarie per l'ascensore: spettano anche ai condominini- proprietari di negozi commerciali situati al pian terreno

Spese straordinarie per l'ascensore: spettano anche ai condominini- proprietari di negozi commerciali situati al pian terreno Spese straordinarie per l'ascensore: spettano anche ai condominini- proprietari di negozi commerciali situati al pian terreno (09/01/2012) Cass. Sez. II Civ. - Sent. del 23/12/2011, n. 28679 Svolgimento

Dettagli

IL RECUPERO DEL CREDITO CONTRO IL CONDOMINIO. Cass. Civ. 9148/2008 e Riforma. non c è (era) più solidarietà, casi pratici e privacy

IL RECUPERO DEL CREDITO CONTRO IL CONDOMINIO. Cass. Civ. 9148/2008 e Riforma. non c è (era) più solidarietà, casi pratici e privacy IL RECUPERO DEL CREDITO CONTRO IL CONDOMINIO Cass. Civ. 9148/2008 e Riforma del Condominio L. 220/2012 non c è (era) più solidarietà, casi pratici e privacy Verona, Corso ANACI 2013/14 Il recupero del

Dettagli

Giornata di studio I nuovi strumenti della programmazione urbanistica, perequazioni, compensazioni e diritti edificatori Como 8 aprile 2011

Giornata di studio I nuovi strumenti della programmazione urbanistica, perequazioni, compensazioni e diritti edificatori Como 8 aprile 2011 I crediti Edilizi: il loro riconoscimento e la loro circolazione (riflessioni basate sull esperienza della L.R.Veneto 11/2004) A cura di Giovanni Rizzi Giornata di studio I nuovi strumenti della programmazione

Dettagli

Articolo 1124 Manutenzione e sostituzione delle scale e degli ascensori

Articolo 1124 Manutenzione e sostituzione delle scale e degli ascensori Articolo 1124 Manutenzione e sostituzione delle scale e degli ascensori Le scale e gli ascensori sono mantenuti e sostituiti dai proprietari delle unità immobiliari a cui servono. La spesa relativa è ripartita

Dettagli

Commento di Confindustria. Legge europea 2013-bis: estensione della disciplina dei licenziamenti collettivi ai dirigenti.

Commento di Confindustria. Legge europea 2013-bis: estensione della disciplina dei licenziamenti collettivi ai dirigenti. Commento di Confindustria Legge europea 2013-bis: estensione della disciplina dei licenziamenti collettivi ai dirigenti. Con sentenza del 13 febbraio 2014, resa nella causa C-596/12, la Corte di Giustizia

Dettagli

- Oggetto: sulla possibilità per i magistrati di chiedere anticipazioni sul trattamento di fine servizio.

- Oggetto: sulla possibilità per i magistrati di chiedere anticipazioni sul trattamento di fine servizio. Spett.le A.N.M. Associazione Nazionale Magistrati - Oggetto: sulla possibilità per i magistrati di chiedere anticipazioni sul trattamento di fine servizio. E stato chiesto se, ed eventualmente con quali

Dettagli

INSTALLAZIONE CONDIZIONATORE

INSTALLAZIONE CONDIZIONATORE ON-LINE - 1 - ON-LINE - 2 - QUESITO DELLA COMMITTENZA Buongiorno, La presente a chiedere cortesemente un 'informazione. Risiedo in una casa costituita da tre appartamenti disposti verticalmente e appartenenti

Dettagli

VALIDITA' DELL'ASSEMBLEA

VALIDITA' DELL'ASSEMBLEA 1. DELIBERE A MAGGIORANZA ORDINARIA 2. DELIBERE A MAGGIORANZA SPECIALE "A" 3. DELIBERE A MAGGIORANZA SPECIALE "B" 4. DELIBERE A MAGGIORANZA SPECIALE "C" 5. DELIBERE A MAGGIORANZA SPECIALE "D" 6. DELIBERE

Dettagli

D A L C E N T R O S T U D I I M M O B I L I A R I p r e s s o A N A C I P a d o v a V i a R i s o r g i m e n t o, 3 6

D A L C E N T R O S T U D I I M M O B I L I A R I p r e s s o A N A C I P a d o v a V i a R i s o r g i m e n t o, 3 6 D A L C E N T R O S T U D I I M M O B I L I A R I p r e s s o A N A C I P a d o v a V i a R i s o r g i m e n t o, 3 6 Testo presentato all Ufficio Legislativo della Camera dall On. Mauro Fabris, Capogruppo

Dettagli

APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ.

APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ. APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ. CASS. CIV., SEZ. III, 11 GIUGNO 2012, N. 9432. Ai fini della ammissibilità dell'appello per le sentenze pronunciate dal giudice di pace secondo

Dettagli

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE II^ Sezione civile Sentenza n. 22032 del 1 ottobre-22 novembre 2004, n. 22032. Svolgimento del processo

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE II^ Sezione civile Sentenza n. 22032 del 1 ottobre-22 novembre 2004, n. 22032. Svolgimento del processo SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE II^ Sezione civile Sentenza n. 22032 del 1 ottobre-22 novembre 2004, n. 22032 Svolgimento del processo Con atto di citazione del 24 giugno 1995, M.T. V., E.A. P., A. V., V.

Dettagli

RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEI FABBRICATI IN CONDOMINIO

RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEI FABBRICATI IN CONDOMINIO ANACI VERONA RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEI FABBRICATI IN CONDOMINIO relazione Amministrare il condominio oggi: una professione tra ruoli privati e ruoli pubblici di rilevanza sociale 1. Il rapporto

Dettagli

Regolamento dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna B. Ubertini in materia di brevetti.

Regolamento dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna B. Ubertini in materia di brevetti. Regolamento dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna B. Ubertini in materia di brevetti. Titolo I Disposizioni generali Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente regolamento

Dettagli

NORME IN MATERIA DI COMUNIONE

NORME IN MATERIA DI COMUNIONE NORME IN MATERIA DI COMUNIONE Art. 1100 Quando la proprietà o altro diritto reale spetta in comune a più persone, se il titolo o la legge non dispone diversamente si applicano le norme seguenti. Art. 1101

Dettagli

005. Contratto di locazione abitativa di natura transitoria

005. Contratto di locazione abitativa di natura transitoria 005. Contratto di locazione abitativa di natura transitoria Locazione abitativa di natura transitoria Tipo di contratto Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 5, 1 comma Allegato D al d.m. 30 dicembre 2002

Dettagli

Autori Silvio D Andrea Daniele Minussi

Autori Silvio D Andrea Daniele Minussi Prefazione Dopo una lunga gestazione è stata finalmente approvata con le legge 220/2012 la riforma del condominio: le nuove regole saranno operative dal 17 giugno 2013. Molte le novità, anche se l impatto

Dettagli

PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE. Ristrutturazione del singolo appartamento: acquisizione di una

PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE. Ristrutturazione del singolo appartamento: acquisizione di una PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE Ristrutturazione del singolo appartamento: acquisizione di una porzione di area condominiale Lo spostamento del muro perimetrale, durante i lavori di ristrutturazione

Dettagli

Roma, 05 agosto 2008 QUESITO

Roma, 05 agosto 2008 QUESITO RISOLUZIONE N. 346/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 agosto 2008 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 ALFA ITALIA S.p.A. Articolo 19 del

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 15 GENNAIO 2008 Informativa n. 10 ULTERIORI NOVITÀ

Dettagli

RISOLUZIONEN. 442/E QUESITO

RISOLUZIONEN. 442/E QUESITO RISOLUZIONEN. 442/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 17 novembre 2008 OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 Ristrutturazioni edilizie. Demolizione e conseguente

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario.

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. 2100 Se é perito un edificio che era stato assicurato contro tale evento dall'usufruttuario ed il nudo proprietario intende ricostruirlo con la somma conseguita come indennità, l'usufruttuario può opporsi?

Dettagli

IL METODO DELLA CIFRA DECIMALE ELEVATO A CRITERIO GENERALE IN MATERIA ELETTORALE

IL METODO DELLA CIFRA DECIMALE ELEVATO A CRITERIO GENERALE IN MATERIA ELETTORALE IL METODO DELLA CIFRA DECIMALE ELEVATO A CRITERIO GENERALE IN MATERIA ELETTORALE NOTA A TAR ABRUZZO SEZ. DI PESCARA Sentenza n. 490 del 29 luglio 2011; TAR ABRUZZO SEZ. DI PESCARA Sentenza n. 572 del 20

Dettagli

La competenza funzionale nei giudizi riguardanti l accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro.

La competenza funzionale nei giudizi riguardanti l accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro. La competenza funzionale nei giudizi riguardanti l accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro. Sovente, i lavoratori autonomi (agenti, collaboratori a progetto, consulenti ecc.) che intendono

Dettagli

PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE. Sono legittime le delibere assembleari dirette all approvazione del

PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE. Sono legittime le delibere assembleari dirette all approvazione del PROBLEMATICHE IN AMBITO CONDOMINIALE Modifica del rendiconto consuntivo Sono legittime le delibere assembleari dirette all approvazione del consuntivo senza che abbiano prima analizzato la situazione finanziaria

Dettagli

La Collazione Ereditaria.

La Collazione Ereditaria. Avv. Monica La Rocca monica.larocca@ssalex.com La collazione è l atto con il quale determinati soggetti, che hanno accettato l eredità conferiscono alla massa ereditaria le liberalità ricevute in vita

Dettagli

Il mantenimento dei figli maggiorenni

Il mantenimento dei figli maggiorenni Il mantenimento dei figli maggiorenni Di Germano Palmieri L articolo 30 della Costituzione italiana sancisce che è dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Memorandum : indennità di fine rapporto di agenzia. 1. Si applica l accordo economico collettivo o l art. 1751 c.c.?

Memorandum : indennità di fine rapporto di agenzia. 1. Si applica l accordo economico collettivo o l art. 1751 c.c.? Milano, 4 febbraio 2015 Memorandum : indennità di fine rapporto di agenzia 1. Si applica l accordo economico collettivo o l art. 1751 c.c.? 1.1 L intervento interpretativo della Corte di Giustizia della

Dettagli

Breve guida pratica al Condominio. Una micro società con le sue regole

Breve guida pratica al Condominio. Una micro società con le sue regole Breve guida pratica al Condominio Una micro società con le sue regole Quando nasce il condominio? Il condominio nell edificio nasce quando questo è diviso almeno in due proprietà esclusive appartenenti

Dettagli

Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza. 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia

Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza. 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia SPECIALIZZANDI DALL'1.1.1983 ALL'ANNO ACCADEMICO 1990/91 Prima di far

Dettagli

FATTISPECIE A FORMAZIONE PROGRESSIVA

FATTISPECIE A FORMAZIONE PROGRESSIVA Il Fondo patrimoniale: profili di (in)utilità? Tutela del patrimonio: disamina dei diversi strumenti a disposizione e criteri di scelta Data 02/07/2015 FATTISPECIE A FORMAZIONE PROGRESSIVA Negozio di destinazione(costituente)

Dettagli

Sentenze e normativa sugli ascensori

Sentenze e normativa sugli ascensori Sentenze e normativa sugli ascensori Cassazione Civile, sezione II, Sentenza 25 marzo 2004 n. 5975 I residenti al pianterreno con ingresso separato dall androne principale non partecipano alle spese per

Dettagli

APPUNTI DI PREVIDENZA

APPUNTI DI PREVIDENZA Unione Italiana Lavoratori della COMunicazione Segreteria Provinciale e Regionale Via Alessandria, 21 10152 Torino tel. 011.232188 Fax 011.232176 Posta elettronica : uilcomunicazione@uilcomunicazione.net

Dettagli

36%. Chiarimenti ministeriali.

36%. Chiarimenti ministeriali. SERVIZIO INFORMATIVO ANGAISA 36%. Chiarimenti ministeriali. Circolare Agenzia Entrate n. 24 del 10.06.2004 Circolare Ministerale - Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Normativa e Contenzioso - 10

Dettagli

Affitto di azienda con fabbricati strumentali di Raffaele Trabace

Affitto di azienda con fabbricati strumentali di Raffaele Trabace e registro Affitto di azienda con fabbricati strumentali di Raffaele Trabace L affitto di azienda (o di ramo di azienda) si considera prestazione di servizi ai fini ai sensi dell art. 3, comma secondo,

Dettagli

L utilizzo della riserva da rivalutazione

L utilizzo della riserva da rivalutazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 92 26.03.2014 L utilizzo della riserva da rivalutazione Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Riserve L'art. 15, comma 18, D.L. 185/2008

Dettagli

Indice. Disposizioni di att. c.c. Articolo 63 137 Articolo 64 139

Indice. Disposizioni di att. c.c. Articolo 63 137 Articolo 64 139 Indice pag. Articolo 1117. Parti comuni dell edificio 1 Articolo 1117-bis. Ambito di applicabilità 5 Articolo 1117-ter. Modificazioni delle destinazioni d uso 7 Articolo 117-quater. Tutela delle destinazioni

Dettagli

Il fumo del camino invade la terrazza del vicino, ma quanto nuoce alla salute? Cassazione sentenza n. 309/2013 commento e testo

Il fumo del camino invade la terrazza del vicino, ma quanto nuoce alla salute? Cassazione sentenza n. 309/2013 commento e testo Il fumo del camino invade la terrazza del vicino, ma quanto nuoce alla salute? Cassazione sentenza n. 309/2013 commento e testo Avvocati.it E sempre necessario l accertamento della denunciata intollerabilità

Dettagli

Il bonus arredi per il 2015

Il bonus arredi per il 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 132 23.04.2015 Il bonus arredi per il 2015 Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto la Legge di Stabilità 2015 ha prorogato fino

Dettagli

FOGNATURE E SCARICHI CONDOMINIALI: GIURISPRUDENZA

FOGNATURE E SCARICHI CONDOMINIALI: GIURISPRUDENZA FOGNATURE E SCARICHI CONDOMINIALI: GIURISPRUDENZA INDICE: Allacciamento Canale di scarico Collocazione di tubi di scarico Danni Edifici limitrofi Gronde Pozzo nero Scolo delle acque grondanti Spese Allacciamento

Dettagli

A N A C I. Balcone e frontalini: analisi dei criteri di ripartizione delle spese

A N A C I. Balcone e frontalini: analisi dei criteri di ripartizione delle spese A N A C I SEDE DI ROMA SEMINARIO GIURIDICO 7 FEBBRAIO 2012 Balcone e frontalini: analisi dei criteri di ripartizione delle spese avv. Paola Carloni Sul tema del seminario molto è stato scritto e continuano

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali INTERPELLO N. 30/2009 Roma, 20 marzo 2009 Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIREZIONE GENERALE PER L ATTIVITÀ ISPETTIVA Alla Associazione Produttori Televisivi (APT) Viale Regina

Dettagli

CONTROVERSIE IN MATERIA CONDOMINIALE. Nella eventualità in cui il singolo condomino proceda alla sostituzione del tetto

CONTROVERSIE IN MATERIA CONDOMINIALE. Nella eventualità in cui il singolo condomino proceda alla sostituzione del tetto CONTROVERSIE IN MATERIA CONDOMINIALE Tetto: sostituzione con un terrazzo ad uso esclusivo Nella eventualità in cui il singolo condomino proceda alla sostituzione del tetto dell edificio con un terrazzo

Dettagli