ENDORSED BY SMART MEETING ANESTHESIA RESUSCITATION INTENSIVE CARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENDORSED BY SMART MEETING ANESTHESIA RESUSCITATION INTENSIVE CARE"

Transcript

1 SMRT MTING NSTHSI RSUSCITTION INTNSI CR Organizing Secretariat: STRT PROMOTION SR

2 NDORSD BY Policlinico Universitario. Gemelli Sociètà Italiana nestesia nalgesia Rianimazione e terapia Intensiva Sociètà di nestesia e Rianimazione Neonatale e Pediatrica Italiana SMRT MTING NSTHSI RSUSCITTION INTNSI CR SMRT - ORGNIZING ND SCINTIFIC COMMITT M. ntonelli, G. Bellani,. Braschi, G. Conti,. Gattinoni,. Pesenti, M. Quintel, F. Raimondi, M. Senturk SMRT - SCINTIFIC DISORY BORD H. mirfarzan, M. Cecconi, G. Citerio,. Cohen, J.M. Constantin,. De Gasperi, J. De Waele, G. Gordini, G. Grasselli,. ucchini, J.J. Marini, D. Payen, P. Pelosi, F. Petrini, G. Ristagno, M. Sander, F. Sangalli,. Saporito, M. Singer, J.. incent SMRT - ORGNIZING SCRTRIT Start Promotion venti ia Mauro Macchi, Milano - Italy Tel Fax mail: 2

3 CONTNTS FCUTY Faculty 5 Program 14 SMRT Nursing 26 Program at a Glance (pagina interna) 27 SMRT Simulation Sessions 30 Technical Forum 38 Complementary ctivities 41 Oral Presentations 44 -Poster Sessions 47 ducational Courses 58 General Information (nglish) 66 Informazioni Generali (Italiano) 70 Scientific xhibition 74 SMRT Maps 75 guirre J. Department of nesthesiology, Balgrist University Hospital, Zurich (CH) loisio T. Servizio di nestesia e Rianimazione Blocco Cardiochirurgico, IRCCS Policlinico San Donato, San Donato Milanese mbrosoli.. Servizio di Nefrologia e Dialisi, Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi SST Settelaghi, arese mirfarzan H. Surgical ICU, Boston HealthCare System, Boston (US) nnane D. Intensive Care Unit, Raymond Poincaré Hospital, University of ersailles SQY Paris Saclay, Garches (F) ntonelli M. Istituto di nestesiologia e Rianimazione, Università Cattolica del Sacro Cuore, Unità Operativa di Rianimazione e Terapia Intensiva, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma rnal J.M. Department of Intensive Care, Sainte Musse Hospital, Toulon (F) sehnoune K. Department of nesthesiology, Surgical Intensive Care Unit, Hotel-Dieu Hospital, Nantes (F) stuto M. Dipartimento di nestesiologia e Rianimazione, Chirurgia Pediatrica, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico ittorio manuele, Catania valli. Unità Operativa di nestesia e Terapia Intensiva Cardio-Toraco-ascolare, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Bambi S. Dipartimento di Terapia Intensiva e Sub- Intensiva di mergenza e del Trauma, zienda Ospedaliero- Universitaria Careggi, Firenze Barone G. Divisione di Neonatologia, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Bassetti M. Clinica di Malattie Infettive, zienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia, Udine Bellani G. Dipartimento di Medicina e Chirurgia Università degli Studi Milano Bicocca, Struttura di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Belliato M. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Bendjelid K. Department of nesthetics, Pharmacology and Intensive Care, Division of Intensive Care, Geneva University Hospitals, Genève (CH) Berger M. Department of Intensive Care Medicine and Burns, ausanne University Hospital, ausanne (CH) Berlot G. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Trieste, Ospedale di Cattinara, Trieste Bertolini G. aboratorio di pidemiologia Clinica, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, Bergamo Bertuetti R. Dipartimento di nestesia, Terapia Intensiva ed mergenza, Unità Operativa 2 Servizio di nestesia e Rianimazione, SST Spedali Civili, Brescia Bevilacqua M. Unità Operativa Complessa di nestesia e Rianimazione Neonatale Pediatrica, Istituto G. Gaslini, Genova Biancofiore G. SD nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, Pisa Biasucci D.G. Unità Operativa Complessa di Cardioanestesia e Terapia Intensiva Cardiochirurgica - Unità Operativa Complessa di nestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e Tossicologia Clinica, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Bigatello. Department of nesthesiology and Pain Medicine, Surgical Critical Care, St. lizabeth s Medical Center, Boston M (US) Bisoffi Z. Dipartimento di Diagnostica e Sanità Pubblica, Università di erona e Centro per le Malattie Tropicali, Ospedale Sacro Cuore Don Calabria, Negrar Bloc S. Department of nesthesia, Centre Chirurgical mbroise Pare, Neuilly Sur Seine (F) Boer C. Department of nesthesiology, U University Medical Center, msterdam (N) Bolis D. Unità di Neurorianimazione/Stroke Unit, SST Ospedale. Manzoni, ecco Borgeat. Department of nesthesiology, Balgrist University Hospital, Zurich (CH) Bottazzi. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Braga M. Progetto Chirurgia e Rapido Recupero, Università ita-salute San Raffaele, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano Braschi. Dipartimento di Scienze Cliniche, Diagnostiche, Chirurgiche e Pediatriche, Università degli Studi di Pavia Brazzi. Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Università degli Studi di Torino, Dipartimento di nestesiologia e Terapia Intensiva, zienda Ospedaliero- Universitaria Città della Salute e della Scienza, Torino Breitkreutz R. Point-Of-Care Ultrasound In General nd Cardiac Critical Care Medicine and Diagnostic and Interventional Ultrasound of Peripheral Nerves, cademic Teaching Hospital, University of Heidelberg, Frankfurt (D) Brochard. Department of Critical Care Medicine, Saint Michael s Hospital, Faculty of Medicine University of Toronto (CDN) Brodie D. Medical Intensive Care Units and Medical Critical Care Service, Medical CMO Program, Center for cute Respiratory Failure, Division of Pulmonary, llergy and Critical Care Medicine, Columbia University Medical Center, New York (US) Brunetto B. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione Savona Cairo M.te, S 2 Savona 4 5

4 FCUTY FCUTY Bugada D. Servizio di nestesia e Rianimazione 2, Terapia Intensiva Cardiochirurgica e Cardiologica, SST Papa Giovanni XXIII, Bergamo Bulleri. Dipartimento di mergenza e Urgenza, Fondazione Poliambulanza, Brescia Caironi P. Dipartimento di Oncologia, Università degli Studi di Torino, SCDU nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliero- Universitaria S. uigi Gonzaga, Torino Calderini. Unità Operativa Complessa di nestesia e Terapia Intensiva Pediatrica, Fondazione IRCCS Cà Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Calfee C. Medicine and nesthesia, University of California, San Francisco C (US) Cammarota G. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, Ospedale Maggiore della Carità, Novara Camporota. Intensive Care Medicine, Guy s and St. Thomas NHS Foundation Trust, ondon (UK) Caneva. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Capdevila X. Department of nesthesiology and Critical Care Medicine, Montpellier apeyronie University Hospital, Montpellier School of Medicine, Montpellier (F) Carron M. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliera di Padova, Università degli Studi, Padova Cecconi M. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, IRCCS Istituto Clinico Humanitas, Humanitas University, Rozzano Celentano D. Unità Operativa di Terapia Intensiva Pediatrica, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Chieregato. Struttura Complessa di Neurorianimazione, SST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Milano Chiumello D. Dipartimento Scienze della Salute, SST Santi Paolo e Carlo, Milano Choquet O. Department of nesthesiology and Critical Care Medicine, Montpellier apeyronie University Hospital, Montpellier School of Medicine, Montpellier (F) Citerio G. Struttura Semplice di nestesia e Rianimazione Neurochirurgica, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Civardi. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Cohen. Thoracic nesthesia, The Icahn School of Medicine, The Mount Sinai Medical Center, New York (US) Colella D. Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale, Università degli Studi di Roma Tor ergata, Roma Colombo. Scuola di Specialità di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Pavia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Coniglio C. Unità Operativa Semplice di mergenza- Rianimazione, Unità Operativa Complessa di Rianimazione-118, Ospedale Maggiore, Bologna Constantin J.M. Intensive Care Unit, Department of Perioperative Medicine, University Hospital of Clermont-Ferrand (F) Conti F. Direttore Government ffairs & Communication Medtronic Conti G. Unità Operativa di Terapia Intensiva Pediatrica, Istituto di nestesiologia e Rianimazione, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma Corcione. Unità Operativa Complessa di nestesia e Terapia Intensiva Postoperatoria, zienda Ospedaliera Monaldi, Napoli Corona. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione, Ospedale uigi Sacco - Polo Universitario, Milano Corradi F. Unità Operativa Complessa di nestesia e Rianimazione, nte Ospedaliero Ospedali Galliera, Genova Corso R.M. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione, Dipartimento di mergenza, US della Romagna, Ospedale G.B. Morgagni, Forli D ndrea. Divisione di Neonatologia, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma De Baerdemaeker. Department of nesthesiology, University Hospital of Ghent (B) De Gasperi. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 2, Dipartimento Chirurgico Polispecialistico, SST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Milano De Gaudio R.. Dipartimento di nestesiologia e Rianimazione, Università degli Studi di Firenze, zienda Ospedaliero- Universitaria di Careggi, Firenze De uca D. Division of Pediatrics and Neonatal Critical Care, FM Department, South Paris University Hospitals,. Beclère Medical Center, Clamart (F) De Pascale G. Unità Operativa di Rianimazione e Terapia Intensiva, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma De Waele J. Surgical ICU of the Ghent University Hospital, Ghent (B) Dell Oste C. Servizio di nestesia e Rianimazione, IRCCS Materno Infantile Burlo Garofolo, Trieste Demoule. Department of Pneumology and Intensive Care Medicine, Medical Intensive Care Unit and Respiratory Division, a Pitié- Salpêtrière Hospital, Paris (F) Di Giacinto I. Unità Operativa di nestesiologia, Terapia Intensiva Polivalente e dei Trapianti, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Sant Orsola Malpighi, Bologna Donati. Dipartimento di Scienze Biomediche e Sanità Pubblica, Università Politecnica delle Marche, ncona Dreyfuss D. Department of Medical and Surgical Intensive Care, ouis-mourier Hospital, Hôpitaux Universitaires Paris Nord al de Seine, Colombes (F) Duranteau J. Surgical Intensive Care Unit, Bicêtre Hospital, University Paris-Sud, ssistance Publique Hopitaux de Paris, e Kremlin Bicêtre (F) inav S. Department of Surgical Intensive Care, Hebrew University Faculty of Medicine, Shaare Zedek Medical Centre, Jerusalem (I) lli S. Terapia Intensiva Generale, PICC Team, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Faenza S. Dipartimento di Discipline Chirurgiche, Rianimatorie e dei Trapianti, Università lma Mater Studiorum di Bologna, Unità Operativa di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Sant Orsola Malpighi, Bologna Fassl J. Institute of Cardiac nesthesiology, Heart Center of the Technical University, Dresden (D) Ferguson N. Department of Critical Care Medicine, University Health Network and Mount Sinai Hospital, Toronto General Research Institute, Toronto (CDN) Ferri F. Unità di nestesia e Terapia Intensiva Neurochirurgica, Dipartimento di nestesia e Rianimazione, SST Papa Giovanni XXIII, Bergamo Fiaccadori. Unità Operativa Clinica e Immunologia Medica, Terapia Intensiva Nefrologica, zienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Forfori F. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione 4, zienda Ospedaliero- Universitaria Pisana, Pisa Foti G. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Milano Bicocca, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Fumagalli R. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione I e Neurorianimazione, SST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano Fusi C. Dipartimento di mergenze e Urgenza, Fondazione Poliambulanza, Brescia Futier. Department of Perioperative Medicine, nesthesia and Intensive Care, staing Hospital, Centre Hospitalier Universitaire Clermont-Ferrand (F) Galazzi. rea Terapie Intensive - SITR, Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Gattinoni. Department of nesthesia II, Zentrum naesthesiologie Rettungs und Intensivmedizin Universität Klinikum, Goettingen (D) Giani T. Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, Università degli Studi di Firenze Girardis M. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione I, zienda Ospedaliero- Universitaria di Modena, Università degli Studi di Modena e Reggio milia, Modena Giusti G.D. Unità di Terapia Intensiva, zienda Ospedaliero-Universitaria di Perugia Gobbi F. Dipartimento di Diagnostica e Sanità Pubblica, Università di erona e Centro per le Malattie Tropicali, Ospedale Sacro Cuore Don Calabria, Negrar Gordini G. Dipartimento di mergenza, zienda Unità Sanitaria ocale di Bologna Gori. Divisione di Malattie Infettive, Dipartimento di Medicina Interna, Università degli Studi di Milano Bicocca, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Grasselli G. Unità Operativa di Rianimazione Generale, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Grassi. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Milano Bicocca, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Grasso S. Dipartimento di mergenza e Trapianti d Organo (DTO), Sezione di nestesiologia e Rianimazione Università degli Studi ldo Moro, Bari Gregoretti C. Istituto di nestesia e Rianimazione, Dipartimento DibiMed, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico P. Giaccone, Palermo Grossi P. Struttura di nestesia ocoregionale e Terapia del Dolore, IRCCS Policlinico San Donato, San Donato Milanese Grossi P.. Divisione Clinicizzata di Malattie Infettive e Tropicali, Università degli Studi dell Insubria, Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi SST Settelaghi, arese Guarracino F. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione Cardiotoracica, zienda Ospedaliero- Universitaria Pisana, Pisa Gullotta. Servizio di Psicologia, SST Santi Paolo e Carlo, Milano Hahn R. Department of nesthesia, Karolinska Institutet, Södertälje Hospital, Södertälje (S) Heunks. Department of Intensive Care, U University Medical Center msterdam (N) Higgs. Department of nesthesia and Intensive Care Medicine, Warrington and Halton Hospitals, Warrington (UK) Hooper M.H. Department of Internal Medicine, ssociate Professor of Pulmonary and Critical Care Medicine, astern irginia Medical School, Norfolk (US) Iacca C. Master di Scienze Infermieristiche in nestesia e Terapia Intensiva, Università degli Studi di Milano-Bicocca, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Iapichino G. Professore Ordinario di nestesiologia e Rianimazione, Università degli Studi di Milano 6 7

5 FCUTY FCUTY Iotti G.. Dipartimento di Scienze Clinico- Chirurgiche, Diagnostiche e Pediatriche Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Medicina Intensiva, Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Iozzo P. Dipartimento di mergenza e Urgenza, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico P. Giaccone, Palermo Islander G. Department of Intensive Care and Perioperative Care, und University, Skane University Hospital, und (S) Jaber S. Department of nesthesia and Intensive Care B, Saint loi Hospital, Centre Hospitalier Universitaire Montpellier (F) Kavanagh B. Department of nesthesia, Hospital for Sick Children, University of Toronto (CDN) Kellum J. Department of nesthesiology and Critical Care, University of Pittsburgh Medical Centre, Pittsburgh P (US) Kolias. Department of Clinical Neurosciences, University of Cambridge (UK) affey J. Department of nesthesia and Critical Care Medicine, Galway University Hospitals, National University of Ireland, Galway (IR) amiani G. Dipartimento di Psicologia Clinica, Humanitas University, Rozzano anger T. Dipartimento di nestesia, Rianimazione ed mergenza Urgenza, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico,Università degli Studi, Milano atronico N. Dipartimento di Specialità Chirurgiche, Scienze Radiologiche e Sanità Pubblica, Università degli Studi di Brescia, Dipartimento di nestesia, Terapia Intensiva ed mergenza, Unità Operativa 2 Servizio di nestesia e Rianimazione, SST Spedali Civili, Brescia eissner K. nesthesiology, Critical Care and Pain Medicine Service, Boston Healthcare System, Boston (US) eli. Direttore SCR Piemonte obo C. Department of nesthesiology, Hospital das Forças rmadas / Pólo Porto, Porto (P) ocatelli C.. Centro Nazionale di Informazione Tossicologica CNIT, Centro ntiveleni, Fondazione Salvatore Maugeri, Clinica del avoro e della Riabilitazione IRCCS, Pavia orini F.. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 2, SST Papa Giovanni XXIII, Bergamo ucchini. Dipartimento di mergenza e Urgenza, Terapia Intensiva Generale, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza uyt C.. Department of Medical Intensive Care, Institute of Cardiology, Pitié-Salpêtrière Hospital, Sorbonne University, Paris (F) Maggiore S.M. nestesiologia e Rianimazione, Università Gabriele D nnunzio di Chieti-Pescara, Ospedale SS. nnunziata, Chieti-Pescara Malacarne P. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione P.S., zienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, Pisa Malbrain M..N.G. Department of Critical Care Medicine, Brussels University Hospital, Brussels (B) Manici M. 2 Servizio di nestesia, Rianimazione e Centro Hub del Dolore, zienda Ospedaliero-Universitaria Ospedale Maggiore, Parma Marczin N. dult Cardiothoracic nesthesia, Royal Brompton and Harefield NHS Foundation Trust, Imperial College ondon (UK) Marini J.J. Pulmonary and Critical Care Medicine, Regions Hospital, Physiological and Translational Research, University of Minnesota, St. Paul MN (US) Martin-oeches I. Department of Intensive Care Medicine, St. James s University Hospital, Dublin (IR) Mauri T. Dipartimento di nestesia, Rianimazione ed mergenza Urgenza, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Meersch M. Department of nesthesiology, Intensive Care and Pain Medicine, University Hospital Münster (D) Merli G. Dipartimento di mergenza - rea Critica, Ospedale Maggiore SST Crema Messika J. Department of Medical and Surgical Intensive Care, ouis-mourier Hospital, Hôpitaux Universitaires Paris Nord al de Seine, Colombes (F) Mistraletti G. Dipartimento di Fisiopatologia Medico Chirurgica e dei Trapianti, Università degli Studi di Milano, zienda Ospedaliera San Paolo Polo Universitario, Milano Mojoli F. Dipartimento di Scienze Clinico- Chirurgiche, Diagnostiche e Pediatriche Università degli Studi di Pavia, Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Molnar Z. Department of nesthesiology and Intensive Therapy, University of Szeged (HU) Monesi. Unità di Rianimazione-118 e Terapia Intensiva, zienda Unità Sanitaria ocale di Bologna Mongodi S. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Monti G. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione I, SST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Milano Morelli. Dipartimento di mergenza, ccettazione, nestesia ed ree Critiche, Policlinico Umberto I, Roma Mossetti. Unità di nestesia e Rianimazione Pediatrica, Ospedale Infantile Regina Margherita, Torino Myatra S.N. Department of nesthesiology, Critical Care and Pain, Tata Memorial Hospital, Mumbai (IND) Nacoti M. Unità di Terapia Intensiva Pediatrica, SST Papa Giovanni XXIII, Bergamo Nanni Costa. Direttore Generale del Centro Nazionale per i Trapianti, Roma Nava S. Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria, zienda Ospedaliero- Universitaria Policlinico Sant Orsola Malpighi, Bologna Navalesi P. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione, Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, Università della Magna Grecia, Catanzaro Negro. Riabilitazione Cognitivo Motoria, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano Nierhaus. Department of Critical Care, University Medical Center Hamburg, Hamburg (D) Oddo M. Department of dulte Intensive Care Medicine, CHU University Hospital, ausanne (CH) Ori C. Istituto di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Padova, Dipartimento di mergenza e Urgenza, zienda Ospedaliera di Padova Orlando. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Pagani M. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Palo. T Pavia Dipartimento di Medicina Intensiva, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Panigada M. Dipartimento di nestesia, Rianimazione ed mergenza Urgenza, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Papazian. Medical ICU, Hôpital Nord ssistance Publique, Hôpitaux de Marseille ix- Marseille University, Marseille (F) Pappalardo F. Unità di nestesia e Rianimazione Cardiotoracica, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano Pasero D. Terapia Intensiva Cardiochirurgica, Dipartimento di nestesiologia e Rianimazione, zienda Ospedaliero- Universitaria Città della Salute e della Scienza, Torino Patroniti N. Unità Operativa di nestesia e Terapia Intensiva, IRCCS zienda Ospedaliero- Universitaria San Martino, Università degli Studi, Genova Payen D. Department of nesthesiology and Intensive Care, ariboisière University Hospital, Paris (F) Pellis T. Servizio di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliera Cardinale G. Panico, Tricase Pelosi P. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Genova, IRCCS zienda Ospedaliero-Universitaria San Martino, Genova Perel. Department of nesthesiology and Intensive Care, Sheba Medical Center, Tel viv University, Tel viv (I) Pesenti. Dipartimento di Fisiopatologia Medico- Chirurgica e dei Trapianti, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di nestesia, Rianimazione ed mergenza Urgenza, Unità Operativa Complessa di nestesia e Terapia Intensiva dulti, Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Petrini F. Medicina Perioperatoria, RRS, Terapia del Dolore e rea Critica, S 2 anciano-asto- Chieti, Università Gabriele D nnunzio, Chieti-Pescara Petrolini.M. Servizio di Tossicologia, Centro Nazionale di Informazione Tossicologica CNIT, Centro ntiveleni, Fondazione Salvatore Maugeri, Clinica del avoro e della Riabilitazione IRCCS, Pavia Piastra M. Unità Operativa Complessa di Terapia Intensiva Pediatrica, Università Cattolica del Sacro Cuore, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Piccioni F. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, Milano Pinciroli R. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, SST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano Pittiruti M. Struttura Semplice ccessi enosi a ungo Termine, Unità Operativa di Chirurgia d Urgenza, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Portella G. ssociazione mergency ONG, Milano Quintel M. Department of nesthesia II, Zentrum naesthesiologie Rettungs und Intesivmedizin Universität Klinikum, Goettingen (D) Racca F. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliera SS. ntonio e Biagio e Cesare rrigo, lessandria Radrizzani D. Unità Operativa di nestesia e Rianimazione, SST Ovest Milano, Stabilimento di egnano Raimondi F. Dipartimento di nestesia e Terapia Intensiva Generale, IRCCS Istituto Clinico Humanitas, Rozzano Ranieri.M. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, Università a Sapienza di Roma, Unità Operativa Complessa di nestesia e Rianimazione I, Policlinico Umberto I, Roma Ranucci M. Servizio di nestesia e Rianimazione Blocco Cardiochirurgico, IRCCS Policlinico San Donato, San Donato Milanese Rasulo F. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 2, SST Spedali Civili, Università degli Studi, Brescia Rawal N. Department of nesthesiology and Intensive Care, Örebro University, Örebro (S) Rello J. Department of Critical Care, all d Hebron University Hospital in Barcelona, Universitat utònoma de Barcelona () 8 9

6 FCUTY FCUTY Ricci Z. Cardiochirurgia Pediatrica, Dipartimento di Cardiologia Medica e Chirurgica, IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma Ristagno G. Dipartimento di Ricerca Cardiovascolare, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS Milano, Italia Robba C. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Genova, IRCCS zienda Ospedaliero-Universitaria San Martino, Genova - Neurosciences Intensive Care Medicine and nesthesia, ddenbrooke s Hospital, Cambridge (UK) Roldi. Scuola di Specialità di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Pavia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Romagnoli S. Servizio di nestesia Oncologica e Terapia Intensiva, zienda Ospedaliero- Universitaria Careggi, Firenze Roscoe. Department of nesthesia & ICU, Royal Papworth Hospital, Cambridge (UK) Rossetti F. Dipartimento di nestesia, zienda Ospedaliero-Universitaria Ospedale Pediatrico Meyer, Firenze Rossi S. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1, Dipartimento Interaziendale di mergenza-urgenza, zienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Rossolini G.M. Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, Università degli Studi di Firenze, SOD Microbiologia e irologia, zienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze Rubino. Department of nesthesia and Intensive Care, Papworth Hospital NHS Foundation Trust, Papworth verard, Cambridge (UK) Sabourdin N. Department of nesthesiology and Intensive Care, rmand-trousseau Hospital, Paris (F) Sacchi M. Struttura Complessa di Neurorianimazione, SST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Milano Saini M. Unità Operativa di Terapia Intensiva Generale e Neurochirurgica, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Sammartino M. Unità Operativa Complessa di nestesia, Terapia Intensiva Postoperatoria e Terapia del Dolore, Università Cattolica del Sacro Cuore, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Sander M. Department of nesthesiology, Intensive Care Medicine and Pain Medicine, University Hospital of Giessen (D) Sandroni C. Terapia Intensiva, Università Cattolica del Sacro Cuore, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Roma Sangalli F. Unità Operativa Semplice di nestesia e Terapia Intensiva Cardio-Toraco-ascolare, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Saporito. Department of nesthesia, Southern Switzerland Cantonal Hospital Trust (OC), Bellinzona Regional Hospital, Bellinzona (CH) Savo D. Unità Operativa di Terapia Intensiva Generale e Neurochirurgica, zienda Ospedaliera San Gerardo SST Monza Sbaraglia F. Unità Operativa Complessa di nestesia delle Chirurgie Specialistiche e Terapia del Dolore 1, Fondazione Policlinico Universitario. Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma Scheeren T.W.. Cardiothoracic nesthesia, Department of nesthesiology, University Medical Center Groningen (N) Scolletta S. Dipartimento di Biotecnologie Mediche, Unità Operativa Complessa di nestesia e Terapia Intensiva Cardiotoracica, Università degli Studi di Siena Senturk M. Department of nesthesiology, Istanbul Medical Faculty of Istanbul University, Istanbul (TR) Serio P. Servizio di nestesia, Ospedale Regionale di Bellinzona e alli, Bellinzona (CH) Servadei F. Dipartimento di Neurochirurgia, Humanitas University, Rozzano Simioni P. Unità Operativa di Malattie Trombotiche ed morragiche, zienda Ospedaliera di Padova Singer M. Centre for Intensive Care Medicine, Department of Medicine, University College ondon (UK) Skrifvars M. Department of nesthesiology and Intensive Care Medicine, Helsinki University Hospital, Helsinki (FIN) Smedile F. Dipartimento di nestesia D-RCO, IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma Sorbello M. Dipartimento di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico ittorio manuele, Catania Stella. Scuola di Specialità di nestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Pavia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Stocchetti N. Dipartimento di Fisiopatologia Medico- Chirurgica e dei Trapianti, Università degli Studi di Milano, Struttura Semplice di Terapia Intensiva Neuroscienze, Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Szegedi. Department nesthesiology and Perioperative Medicine, Universitair Ziekenhuis Brussels (B) Szuldrzyński K. Department of Interdisciplinary Intensive Care, Jagiellonian University School of Medicine, Krakow (P) Taccone F.S. Department of Intensive Care Medicine, rasme University Hospital, Brussels (B) Taccone P. Dipartimento di nestesia, Rianimazione ed mergenza Urgenza, Unità Operativa di nestesia e Rianimazione, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Tascini C. Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive ad Indirizzo Neurologico, Dipartimento di Malattie Infettive ed Urgenze Infettivologiche, zienda Ospedaliera Specialistica dei Colli, Ospedale Cotugno, Napoli Tavazzi G. Dipartimento di Scienze Clinico- Chirurgiche, Diagnostiche e Pediatriche, Università degli Studi di Pavia, Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Tesoro S. Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche, Sezione di nestesia, nalgesia e Terapia Intensiva, Università degli Studi di Perugia, Struttura di nestesia Pediatrica, Dipartimento Materno-Infantile Ospedale Santa Maria della Misericordia, Perugia Tissieres P. Department of Pediatric Intensive Care Unit and Neonatal Medicine, University Paris- Sud, ssistance Publique des Hopitaux de Paris, e Kremlin-Bicêtre (F) Tognù. Unità Operativa di nestesia e Terapia Intensiva Postoperatoria e del Dolore, IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli, Bologna Tufano R. Professore merito Università Federico II di Napoli an Haren F. Intensive Care Unit, The Canberra Hospital, Canberra (US) esconi S. Coordinatore Regione ombardia per il Prelievo degli Organi e dei Tessuti, Milano iale P. Clinica di Malattie Infettive, lma Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna, zienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Sant Orsola Malpighi, Bologna illa F. Unità Operativa di nestesia e Terapia Intensiva Generale, IRCCS Istituto Clinico Humanitas, Rozzano incent J.. Department of Intensive Care, rasme University Hospital, UB Brussels (B) olpi. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1, zienda Ospedaliero- Universitaria di Parma olpicelli G. Dipartimento di mergenza, zienda Ospedaliero-Universitaria San uigi Gonzaga, Orbassano olta C.. Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione, zienda Ospedaliero- Universitaria Sant nna, Università degli Studi, Ferrara Wik. Cardiopulmonary Resuscitation Group, Ullevaal University Hospital, Oslo (N) Wischmeyer P. Department of nesthesiology, University of Colorado School of Medicine, urora CO (US) Wolfler. Dipartimento di nestesia e Terapia Intensiva Pediatrica, Ospedale dei Bambini. Buzzi SST FBF Sacco, Milano Zanaboni C. Unità Operativa Complessa di nestesia e Rianimazione Neonatale Pediatrica, Istituto G. Gaslini, Genova Zanella. Dipartimento di nestesia, Rianimazione ed mergenza Urgenza, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Zanelli. Direttore Generale RC ombardia Zanierato M. Struttura Semplice Donazione e Trapianti d Organo, Struttura Complessa di nestesia e Rianimazione 1 Generale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Zoppellari M. Dipartimento di Scienze Giuridiche, Università degli Studi di Bologna 10 11

7 NGISH TRCK Nelle sessioni contrassegnate da questa icona tutte le relazioni sono in lingua inglese. Non è prevista traduzione simultanea. Sessions labelled with this icon are in nglish only. No simultaneous translation is provided.

8 program Wednesday May 9 MORNING program Wednesday May 9 MORNING MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 2 BROWN H 3 HMODYNMICS MODINMIC Chairpersons: M. Cecconi, R. Fumagalli 9.00 Importance of filling pressure monitoring Importanza del monitoraggio della pressione di riempimento. Pesenti 9.20 Critical evaluation of cardiac output monitoring approaches alutazione critica degli approcci al monitoraggio della portata cardiaca M. Cecconi 9.40 Hemodynamic monitoring by IT Monitoraggio emodinamico mediante IT. Camporota Novel ideas of hemodynamic monitoring Nuove idee di monitoraggio emodinamico M. Singer Is echocardiography all you need in hemodynamic monitoring? ecocardiografia è tutto ciò di cui abbiamo bisogno per il monitoraggio emodinamico? F. Guarracino Discussion Coffee Break and xhibition isit RDS PTHOPHYSIOOGY ND THRPY 1 FISIOPTOOGI TRPI D RDS 1 Chairpersons: M. Quintel,.M. Ranieri Diagnosing RDS: any advantage in doing it? Diagnosi di RDS: formularla ha qualche vantaggio?. Pesenti Precision medicine in RDS a medicina di precisione nell RDS C. Calfee arly and late RDS: are they really different? RDS precoce e RDS tardiva: sono proprio diverse? D. Chiumello Do circulating mediators cause lung injury? I mediatori circolanti causano un danno polmonare? B. Kavanagh Discussion unch PRIOPRTI CUT KIDNY INJURY DNNO RN CUTO PRIOPRTORIO Chairpersons: J. Kellum, S. Romagnoli 9.30 Prevention strategies of acute kidney injury (KI) in the perioperative period Strategie di prevenzione del danno renale acuto nel perioperatorio S. Romagnoli 9.50 Patient with chronic renal failure undergoing surgery Chirurgia nel paziente con insufficienza renale cronica M. Meersch Urine analysis of dehydration in surgery and in the elderly alutazione dello stato di disidratazione mediante analisi delle urine in chirurgia e nell anziano R. Hahn arly biomarkers of KI Biomarcatori precoci del danno renale acuto J. Kellum Discussion Coffee Break and xhibition isit FOCUS ON XOTIC DISSS T TH TIM OF MIGRTIONS FOCUS SU MTTI SOTICH TMPO D MIGRZIONI Chairpersons:. Gori, P.. Grossi Diagnosis and management of infections in critically ill returning travelers in the intensive care unit Diagnosi e gestione delle infezioni nei viaggiatori di ritorno con patologie critiche ricoverati in terapia intensiva J. Rello Diagnosis and management of severe imported P. falciparum malaria Diagnosi e gestione della malaria di importazione da P. falciparum grave Z. Bisoffi n overview on some vector-borne virus diseases: dengue, yellow fever, chikungunya, and Zika viruses Una panoramica su alcune malattie virali trasmesse da vettori: virus dengue, febbre gialla, chikungunya e Zika F. Gobbi Rheumatic heart disease: an extinct disease? a cardiopatia reumatica: una malattia scomparsa? G. Portella Discussion unch FOCUS ON INFCTIONS FOCUS SU INFZIONI Chairpersons: M. Bassetti, R.. De Gaudio 9.30 Oropharyngeal colonization: does it matter in the ICU? Colonizzazione orofaringea: ha importanza in terapia intensiva? J. Messika 9.50 Chlorhexidine baths for ICU patients Bagni di clorexidina per i pazienti in terapia intensiva. Papazian Sensible antibiotic use in the Surviving Sepsis Campaign era: how to do it Uso di antibiotici sensibili nell era della Surviving Sepsis Campaign: come procedere J. De Waele Overview on new antibiotics Una panoramica sui nuovi antibiotici M. Bassetti Discussion Coffee Break and xhibition isit SMRT TUTORIS Coordinator:. valli Respiratory physiology: what the anesthesiologist should (or must?) know Fisiologia respiratoria: che cosa dovrebbe (o deve?) sapere l anestesista. Bigatello NI in acute respiratory failure a NI nell insufficienza respiratoria acuta M. ntonelli Helmet, face mask and high flow: pros and cons Casco, maschera e high flow: pro e contro G.. Iotti unch UPDT IN PDITRIC NSTHSI GGIORNMNTI IN NSTSI PDITRIC Chairpersons: M. stuto,. Wolfler 9.30 Regional anesthesia: update 2018 nestesia locoregionale: aggiornamento Mossetti Pediatric airway management a gestione delle vie aeree nel bambino P. Serio Perioperative bleeding management in pediatric patients Gestione del sanguinamento perioperatorio nel paziente pediatrico M. Nacoti Coffee Break and xhibition isit NWS IN PDITRIC ND NONT SPSIS NOITÀ N SPSI PDITRIC NONT Chairpersons: G. Conti, D. De uca New definitions for pediatric and neonatal sepsis Nuove definizioni per la sepsi pediatrica e neonatale P. Tissieres Meningococcal sepsis: an update Sepsi meningococcica: un aggiornamento M. Piastra Is there a room for extracorporeal therapies in pediatric/neonatal sepsis? C è spazio per le terapie extracorporee nella sepsi pediatrica/neonatale? Z. Ricci unch HOT TOPICS IN CRDIC NSTHSI ND INTNSI CR HOT TOPICS IN CRDIONSTSI CRDIORINIMZION Chairpersons: C. Boer, M. Ranucci 9.00 Keynote Opening ecture: Present and future of thoracic anesthesia Presente e futuro dell anestesia toracica. Cohen 9.30 Perioperative strategies to minimize bleeding in cardiac surgery Strategie di riduzione del sanguinamento perioperatorio in cardiochirurgia C. Boer 9.50 NOs (New Oral nticoagulants) in cardiac surgery: perioperative management NO (Nuovi nticoagulanti Orali) in cardiochirurgia: gestione perioperatoria M. Ranucci Perioperative anemia in cardiac and non-cardiac surgery: different settings, same impact on outcome? nemia perioperatoria in chirurgia cardiaca e non cardiaca: ambiti differenti, stesso effetto sull outcome? M. Sander The cardiothoracic anesthesiologist in cardiothoracic surgery and interventional cardiology: a perioperative and peri-interventional decision-maker? anestesista cardiotoracico in chirurgia cardiotoracica e in cardiologia interventistica: un decision-maker perioperatorio e peri-interventistico? J. Fassl Discussion Coffee Break and xhibition isit CRDIOPUMONRY BYPSS FOR TH NSTHSIOOGIST I BYPSS CRDIOPOMONR PR NSTSIST Chairpersons: M. Ranucci, S. Scolletta Role of oxygen dynamics during cardiopulmonary bypass (CPB) Ruolo della dinamica dell ossigeno nel bypass cardiopolmonare M. Ranucci Cardiopulmonary bypass and microcirculation Bypass cardiopolmonare e microcircolo C. Boer Improving cerebral and visceral perfusion during circulatory arrest Migliorare la perfusione cerebrale e viscerale durante arresto circolatorio D. Colella Tailored perfusion during CPB Perfusione personalizzata durante bypass cardiopolmonare S. Scolletta Discussion unch Pro-Con Debates DO W STI ND POSTOPRTI ICU DMISSION OF CRITIC PTINTS FTR CTI NON CRDIC SURGRY? È NCOR NCSSRIO I RICORO POSTOPRTORIO DI PZINTI CRITICI IN TRPI INTNSI DOPO CHIRURGI NON CRDIC TTI? Chairpersons: P. Pelosi, C.. olta 9.30 Yes / Sì. De Gasperi 9.50 No / No P. Taccone Maybe / Forse G. Grasselli Discussion Coffee Break and xhibition isit PRCTIC SPCTS OF FUID MNGMNT SPTTI PRTICI D GSTION DI FUIDI Chairpersons:. Gattinoni, R. Hahn Bioelectrical impedance monitoring to assess fluid status Monitoraggio dell impedenza bioelettrica per valutare lo stato dei fluidi M..N.G. Malbrain How much fluid in the unstable patient: the SOSD approach Quanti fluidi nel paziente instabile: l approccio SOSD J.. incent Fluid therapy during surgery a terapia con fluidi durante chirurgia R. Hahn The importance of GIPS (global increased permeability syndrome), or how to drown a patient with 30 ml per kg of fluid importanza della GIPS (global increased permeability syndrome), ovvero come annegare un paziente con 30 ml/kg di fluidi M..N.G. Malbrain Discussion unch 14 15

9 program Wednesday May 9 FTRNOON program Wednesday May 9 FTRNOON MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 2 BROWN H UNCH SSSION BUMIN, WYS ON TH STG BUMIN, SMPR RIBT ducational grant from CS BHRING, GRIFOS, KDRION BIOPHRM Chairpersons:. Gattinoni, P. Wischmeyer lbumin, oncotic pressure, and fluid redistribution lbumina, pressione oncotica, e ridistribuzione dei fluidi. Gattinoni lbumin in sepsis: where are we? albumina nella sepsi: a che punto siamo? P. Caironi Is there a role for albumin in deresuscitation? albumina ha un ruolo nella deresuscitation? M..N.G. Malbrain lbumin should be used as a drug in the ICU albumina dovrebbe essere utilizzata come farmaco in terapia intensiva P. Wischmeyer RS ND OPIOIDS: 21 st CNTURY CHNGS FOR NSTHSI RS OPPIOIDI: SFID D 21 SCOO PR NSTSI Chairpersons:. Corcione, F. Petrini RS: challenging dogmas RS: sfida ai dogmi M. Braga nalgesia nalgesia S. Romagnoli New indications: RS in the ICU? Nuove indicazioni: RS in terapia intensiva? H. mirfarzan How to do RS in your department? Come implementare l RS nella propria struttura clinica? K. eissner Sparing opioids in perioperative care Risparmiare oppioidi nel perioperatorio D. Bugada The opioid crisis: a public health emergency a crisi degli oppiacei: un emergenza sanitaria pubblica K. eissner RDS PTHOPHYSIOOGY ND THRPY 2 FISIOPTOOGI TRPI D RDS 2 Chairpersons: D. Dreyfuss,. Pesenti Personalized mechanical ventilation in RDS entilazione meccanica personalizzata nell RDS J.M. Constantin How to manage refractory hypoxemia without CMO Come gestire l ipossiemia refrattaria... senza CMO N. Ferguson Close the lungs and keep them closed! Chiudi i polmoni e tienili chiusi! P. Pelosi Steroids in RDS patients Gli steroidi nel paziente con RDS. Papazian Management of RDS: what is really evidence-based? Gestione dell RDS: che cosa è veramente evidence-based? J.. incent Novel therapies for RDS Nuove terapie per l RDS J. affey Discussion UNCH SSSION XPNDING TH RO OF CMO: FROM IF SUPPORT TO ORGN PRFUSION MPIR I RUOO D CMO: D SUPPORTO IT PRFUSION D ORGNO ducational grant from GTING Chairpersons: D. Brodie, R. Fumagalli -CPR: strict cooperation between extrahospital services and the emergency room -CPR: stretta collaborazione tra i servizi extraospedalieri e il pronto soccorso. valli Should -CPR start on the scene? -CPR: deve iniziare direttamente sulla scena? M. Schmidt From -CPR to organ donation: difficulties and controversies Dalla -CPR alla donazione d organo: difficoltà e controversie F. Pappalardo CMO and DCD CMO e DCD M. Zanierato SPSIS-UNDRYING BIOOGY: WHT TH CINICIN MUST KNOW SPSIS-UNDRYING BIOOGY: COS D SPR I CINICO Chairpersons: M. Girardis, M. Singer The immune system in sepsis: which are the players? Il sistema immunitario nella sepsi: quali sono gli attori? P. Tissieres Fat, glucose and protein metabolism: how are they relevant in sepsis? Metabolismo dei grassi, del glucosio e delle proteine: quale è la loro rilevanza nella sepsi? D. Payen From furunculous to septic shock: the role of coagulation Dal foruncolo allo shock settico: il ruolo della coagulazione K. sehnoune Discussion MUTIORGN DYSFUNCTION IN SPSIS DISFUNZION MUTIORGNO N SPSI Chairpersons:. Gattinoni, J.. incent Cancer-like organ infiltration is the mechanism infiltrazione degli organi simile al cancro è il meccanismo D. Payen Mitochondrial dysfunction is the basis: causes and treatment a disfunzione mitocondriale è la base: cause e trattamenti M. Singer Fluid overload is the problem Il sovraccarico di fluidi è il problema M. Cecconi SMRT TUTORIS Coordinator: C.. olta Weaning from mechanical ventilation Il weaning dalla ventilazione meccanica. Bigatello Monitoring and managing patient-ventilator synchrony Monitoraggio e gestione della sincronia paziente-ventilatore F. Mojoli Respiratory mechanics during controlled ventilation a meccanica respiratoria in ventilazione controllata S. Grasso Respiratory mechanics during assisted ventilation a meccanica respiratoria in ventilazione assistita G. Foti High-flow nasal cannula in acute respiratory failure a cannula nasale ad alto flusso nell insufficienza respiratoria acuta S.M. Maggiore CMO: the essentials CMO: l essenziale N. Patroniti TCHNIQUS ND TCTICS IN PDITRIC NSTHSI TCNICH TTTICH IN NSTSI PDITRIC Chairpersons: M. Sammartino, S. Tesoro Nociception monitoring in pediatrics Monitoraggio della nocicezione in pediatria N. Sabourdin typical approaches for rare diseases? pprocci anomali per malattie rare? F. Sbaraglia Paravertebral block in neonates Il blocco paravertebrale nel neonato F. Smedile nalgesia in pediatric vertebral surgery nalgesia in chirurgia vertebrale pediatrica C. Dell Oste Closing ecture: SIRTI-SRNePI standards for pediatric anesthesia Standard SIRTI- SRNePI per l anestesia pediatrica. Calderini MCHNIC CRDIC SUPPORT SUPPORTO CRDICO MCCNICO Chairpersons: D. Brodie, F. Sangalli CPR: optimizing indications to improve outcome -CPR: ottimizzare le indicazioni per migliorare l outcome. valli Role of pre-hospital care in -CPR and DCD Il ruolo della cura preospedaliera nell -CPR e nella DCD M. Belliato Optimizing organ perfusion during and after cardiac arrest Ottimizzazione della perfusione d organo durante e dopo arresto cardiaco F.S. Taccone Physiology of R function and failure during Ds Fisiologia della funzione del ventricolo destro e insufficienza ventricolare destra durante impiego di D N. Marczin chocardiographic evaluation during mechanical cardiac support alutazione ecocardiografica durante supporto cardiaco meccanico F. Sangalli Bridge to nowhere: end-of-life decision in patients under short-term mechanical support Bridge to nowhere: decisioni di fine vita nei pazienti sottoposti a supporto meccanico a breve termine D. Brodie Discussion NW ISSUS IN TH CRITIC INSS NUO PROBMTICH N PTOOGI CRITIC Chairpersons: G. Grasselli, F. an Haren Defining CRS: cardio-abdominal renal syndrome Definizione di CRS: sindrome cardio-addomino-renale M..N.G. Malbrain Critical Illness-related corticosteroid insufficiency (CIRCI) Insufficienza corticosteroidea legata allo stato critico (CIRCI) D. nnane Delirium in the ICU: what s new? Delirium in terapia intensiva: cosa c è di nuovo? F. an Haren Microbiome in critical illness Flora intestinale nella patologia critica G. Iapichino Immunomonitoring and treatment in patients with sepsis Immunomonitoraggio e trattamento nei pazienti settici M. Girardis bdominal ultrasounds: the GUTS protocol cografia addominale: il protocollo GUTS M..N.G. Malbrain Discussion Discussion Hypoperfusion is the key ipoperfusione è l elemento chiave J.. incent Discussion 16 17

10 program THURSDY May 10 MORNING program THURSDY May 10 MORNING MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 2 BROWN H 3 RGION NSTHSI NSTSI OCORGION Chairpersons: N. Rawal,. Saporito 9.00 Triple guidance in peripheral nerve block: is it just a matter of safety? Tripla guida nel blocco nervoso periferico: è solo una questione di sicurezza? X. Capdevila 9.20 Ultrasound-guided peripheral nerve blocks: how close is too close? Blocchi nervosi periferici ecoguidati: quanto vicino si può arrivare? O. Choquet 9.40 Regional anesthesia for ambulatory surgery nestesia locoregionale per chirurgia ambulatoriale S. Bloc New fascial blocks: are neuraxial blocks still alive? Nuovi blocchi di fascia: i blocchi neuroassiali esistono ancora?. Tognù Regional anesthesia in patients on anticoagulants nestesia locoregionale nei pazienti in terapia anticoagulante C. obo Discussion Coffee Break and xhibition isit Chairpersons: P. Grossi,. Saporito ocal anesthetics and cancer nestetici locali e cancro. Borgeat Does regional anesthesia have an impact on functional rehabilitation after surgery? anestesia locoregionale ha un impatto sulla riabilitazione funzionale dopo un intervento chirurgico? J. guirre Role of regional techniques in nhanced Recovery fter Surgery (RS) protocols Ruolo delle tecniche di anestesia locoregionale nei protocolli RS (nhanced Recovery fter Surgery) N. Rawal unch HOT TOPICS IN NSTHSI HOT TOPICS IN NSTSI Chairpersons: P. Pelosi, M. Senturk 9.00 FiO2 during intraoperative period a a FiO2 nell intraoperatorio M. Senturk 9.20 Safe intubation in anesthesia and intensive care Intubazione sicura in anestesia e rianimazione S. Jaber 9.40 pidural anesthesia in intensive care units anestesia peridurale nelle unità di terapia intensiva J.M. Constantin Continuous regional anesthesia and perioperative outcome benefits nestesia locoregionale continua e vantaggi per l outcome perioperatorio D. Bugada xpiratory flow limitation and pulmunary complications after major abdominal surgery imitazione del flusso espiratorio e complicanze polmonari dopo chirurgia addominale maggiore C.. olta Discussion Coffee Break and xhibition isit NONINSI NTITION NTIZION NON INSI Chairpersons: G. Bellani,. Heunks New ideas and evidence on NI Nuove idee ed evidenze sulla NI J. affey Which ventilatory modes for NI? Quali modalità di ventilazione per la NI?. Demoule CO2 rebreathing with face mask, a negligible problem? Rebreathing di CO2 con maschera facciale, un problema trascurabile? G. Foti entilatory support with the high-flow nasal cannula: what we know and what we don t Supporto ventilatorio con la cannula nasale ad alto flusso: cosa sappiamo e cosa non sappiamo S. inav Discussion BDING ND COGUTION IN TH PRIOPRTI PRIOD SNGUINMNTO COGUZION N PRIOPRTORIO Chairpersons: T. loisio, F. Pappalardo 9.00 Thromboprophylaxis in the ICU: an update Tromboprofilassi in terapia intensiva: un aggiornamento M. Panigada 9.20 nemia in cardiac surgery nemia in cardiochirurgia M. Sander 9.40 Point-of-care monitoring of coagulation parameters: toy or tool? Monitoraggio al posto letto dei parametri della coagulazione: un giocattolo o un vero strumento? T. loisio KI, anemia and transfusion Danno renale acuto, anemia e trasfusione M. Meersch How to manage bleeding in the cardiothoracic ICU Come gestire il sanguinamento in terapia intensiva cardiotoracica C. Boer Discussion Coffee Break and xhibition isit ROUND TH IR FGTO DINTORNI Chairpersons:. De Gasperi, S. Faenza Hemostasis in the cirrhotic patient: by definition an auto-anticoagulated patient? mostasi nella malattia cirrotica: necessariamente un paziente autoanticoagulato? P. Simioni cute-on-chronic liver failure: towards new frontiers Insufficienza epatica acuta su cronica: verso nuove frontiere G. Biancofiore Major liver surgery and postoperative intensive care: yes, no, maybe? Chirurgia epatica maggiore e terapia intensiva postoperatoria: sì, no, forse?. De Gasperi unch SMRT TUTORIS Coordinator:. Braschi 8.30 Monitoring respiratory muscle function in ventilated patients Monitoraggio della funzione dei muscoli respiratori nei pazienti ventilati. Heunks 9.00 Managing hypercapnic acute-on-chronic respiratory failure Gestione dell insufficienza respiratoria acuta-su-cronica ipercapnica C.. olta 9.30 Cardiocirculatory physiology: what the anesthesiologist should (or must?) know Fisiologia cardiocircolatoria: che cosa dovrebbe (o deve?) sapere l anestesista D. Payen Perioperative hemodynamic management Gestione emodinamica perioperatoria M. Cecconi chography in the management of shock ecografia nella gestione dello shock G. Tavazzi Coffee Break and xhibition isit MUTIDRUG-RSISTNT GRM-NGTI INFCTIONS IN TH ICU: NW TRNDS IN DIGNOSIS ND TRTMNT INFZIONI D GRM-NGTII MUTIRSISTNTI IN TRPI INTNSI: NUO TNDNZ N DIGNOSI N TRTTMNTO Chairpersons: M. Bassetti,. Gori The problem of MDR infections in the ICU Il problema delle infezioni multiresistenti in terapia intensiva G. Grasselli pidemiology and new diagnostic tools pidemiologia e nuovi strumenti diagnostici T. Giani New therapeutic options and strategies for emerging gram-negative MDR infections Nuove strategie e opzioni terapeutiche per le infezioni da gram-negativi multiresistenti emergenti M. Bassetti PNUMONI POMONIT Chairpersons: F. Blasi, J. De Waele 9.00 Diagnostic strategies, today and tomorrow Strategie diagnostiche, oggi e domani G. De Pascale 9.20 New antibiotics: what can we expect? Nuovi antibiotici: che cosa possiamo aspettarci? M. Bassetti 9.40 Duration of antibiotic therapy and de-escalation Durata della terapia antibiotica e de-escalation J. De Waele Inhaled antibiotics: how can they help? ntibiotici per via inalatoria: come possono essere utili? C.. uyt Immunomodulation in severe community-acquired pneumonia (CP) Immunomodulazione nella polmonite acquisita in comunità (CP) grave I. Martin-oeches Discussion Coffee Break and xhibition isit Workshop CPNOGRPHY TO IMPRO PTINT SFTY CPNOGRFI PR MIGIORR SICURZZ D PZINT Chairpersons:. Braschi,. Gattinoni What is the clinical relevance of tco2 and how is it related to PaCO2? Qual è il significato clinico dell tco2 e quali i suoi rapporti con la PaCO2?. Gattinoni Is capnography necessary to ensure safety? a capnografia è necessaria per garantire la sicurezza?. Brazzi Discussion unch CHNGS IN WNING FROM MCHNIC NTITION SFID N WNING D NTIZION MCCNIC Chairpersons: G. Conti, F. Mojoli 9.00 n introductory overview Una panoramica introduttiva. Brochard 9.20 utomated ventilation for support and weaning entilazione automatica per il supporto e il weaning J.J. Marini 9.40 Which role for levosimendan in difficult weaning Quale ruolo per il levosimendan nelle difficoltà di weaning G. Bellani What is the role of expiratory muscles? Qual è il ruolo dei muscoli espiratori?. Heunks Monitoring and improving diaphragm function during mechanical ventilation Monitoraggio e miglioramento della funzione diaframmatica in ventilazione meccanica N. Ferguson Discussion Coffee Break and xhibition isit MRGNCIS DU TO NUROMUSCUR DISORDRS MRGNZ GT PTOOGI NUROMUSCORI Chairpersons: N. atronico, M. Quintel Malignant hypertermia Ipertermia maligna G. Islander Serotonin syndrome and neuroleptic malignant syndrome: rare but dangerous conditions in anesthesia and intensive care Sindrome da serotonina e sindrome neurolettica maligna: condizioni rare ma pericolose in anestesia e in terapia intensiva.m. Petrolini, C.. ocatelli Recommendations for anesthesia and perioperative management of neuromuscolar disorders Raccomandazioni per la gestione anestesiologica e perioperatoria delle patologie neuromuscolari F. Racca unch SPSIS ND SPTIC SHOCK: OPN ISSUS ND FUTUR PRSPCTIS SPSI SHOCK STTICO: QUSTIONI PRT PROSPTTI FUTUR Chairpersons: R. Fumagalli, M. Singer 9.00 Oxygen therapy in septic patients: how much is enough? Ossigenoterapia nel paziente settico: quanto è abbastanza? M. Girardis 9.20 Fluid resuscitation: friend or foe? Rianimazione con fluidi: amica o nemica? F. an Haren 9.40 Hydrocortisone, vitamin C and thiamine for the treatment of severe sepsis and septic shock Idrocortisone, vitamina C e tiamina per il trattamento della sepsi grave e dello shock settico M.H. Hooper Blood purification therapies Terapie di purificazione del sangue M. ntonelli Monitoring and modulation of immune system function Monitoraggio e modulazione della funzione del sistema immunitario D. Payen The ten elements that can improve outcome in sepsis I dieci elementi che possono migliorare l outcome nella sepsi J.. incent Coffee Break and xhibition isit SDTION IN TH ICU SDZION IN TRPI INTNSI Chairpersons:. Camporota, G. Conti Respiratory effects in sedation of the critically ill ffetti respiratori nella sedazione del paziente critico G. Conti Inhalatory sedation in the ICU Sedazione inalatoria in terapia intensiva J.M. Constantin Dexmedetomidine and PD management in the ICU Dexmedetomidina e PD management in terapia intensiva M.H. Hooper unch unch unch 18 19

11 program THURSDY May 10 FTRNOON program THURSDY May 10 FTRNOON MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 2 BROWN H UNCH SSSION OXYGN, HND WITH CR: DNCS IN TRNSPORT ND CRBR MONITORING OSSIGNO, MNGGIR CON CUR: PROGRSSI N TRSPORTO N MONITORGGIO CRBR ducational grant from MSIMO Chairpersons:. Gattinoni, M. Quintel new window on the brain: advances in cerebral monitoring Una nuova finestra sul cervello: progressi nel monitoraggio cerebrale S. Romagnoli Perioperative hyperoxia: any role in sepsis prevention? Iperossia perioperatoria: ha un ruolo nella prevenzione della sepsi? M. Girardis Optimal perioperative oxygen therapy: temptations and pitfalls Ossigenoterapia perioperatoria ottimale: tentazioni e insidie. Perel The oxygen reserve index (ORI): a new tool to monitor oxygen therapy indice di riserva di ossigeno (ORI): un nuovo strumento per monitorare l ossigenoterapia T.W.. Scheeren Oxygen, saviour and killer: from physiology to clinics Ossigeno, salvatore e assassino: dalla fisiologia alla clinica. Gattinoni CMO ND CCO2R CMO CCO2R Chairpersons: D. Brodie, M. Quintel entilatory setting during CMO Impostazione della ventilazione durante CMO. Gattinoni Hemodynamics in RDS patients undergoing v-v CMO emodinamica nei pazienti con RDS sottoposti a CMO v-v. Pesenti mbulating CMO patients: is it a good thing? Deambulazione del paziente in CMO: è una buona cosa? D. Brodie Neurological complications of CMO patients Complicanze neurologiche dei pazienti in CMO F.S. Taccone ong-term outcome Outcome di lungo termine D. Chiumello xtra-corporeal CO2 Removal: ultra-protective ventilation and beyond Rimozione extracorporea di CO2: ventilazione ultraprotettiva e oltre N. Ferguson STRTGIS FOR IRWY MNGMNT IN TH CRITIC CR STTING STRTGI PR GSTION D I R IN R CRITIC Chairpersons: G. Merli, F. Petrini Oxygen at any cost: procedural oxygenation in the ICU Ossigeno ad ogni costo: ossigenazione procedurale in terapia intensiva M. Sorbello Failed tracheal intubation and supraglottic airway devices Il fallimento dell intubazione tracheale e i presìdi sovraglottici R.M. Corso irway management in the ICU: the ID guidelines Gestione delle vie aeree in terapia intensiva: le linee guida ID S.N. Myatra Communication in ICU airway management a comunicazione nella gestione delle vie aeree in terapia intensiva. Higgs Pharmacological choices for airway management and rapid sequence intubation in the ICU Scelte farmacologiche per la gestione delle vie aeree e l intubazione a sequenza rapida in terapia intensiva. De Baerdemaeker irway management and pulmonary complications: the missing link? Gestione delle vie aeree e complicanze polmonari: l anello mancante? I. Di Giacinto The patient with a tracheostomy: a safe airway? Il paziente con tracheostomia: una via aerea sicura? P. Pelosi Discussion UNCH SSSION DDITION THRPY IN NDOTOXIC SHOCK: RO OF POYMYXIN B HMOPRFUSION TRPI DDIZION NO SHOCK NDOTOSSICO: RUOO D MOPRFUSION SU POIMIXIN B ducational grant from STOR Chairpersons: M. ntonelli,. Pesenti Pathophysiology of endotoxic shock: from immunostimulation to immunoparalysis Fisiopatologia dello shock endotossico: dall immunostimolazione all immunoparalisi F. Forfori Refractory endotoxic shock: why and when to consider an additional therapy in the ICU Shock endotossico refrattario: perché e quando considerare una terapia addizionale in terapia intensiva G. Monti Polymyxin B hemoperfusion therapy in septic shock: what we have learned from literature and clinical experience Terapia di Polimixina B in emoperfusione nello shock settico: che cosa abbiamo imparato dalla letteratura e dall esperienza clinica M. ntonelli Discussion CRDIC RRST MNGMNT GSTION D RRSTO CRDICO Chairpersons: G. Ristagno, C. Sandroni Standard vs. active chest compression-decompression mechanical CPR: outcome, hemodynamics and device-related injuries RCP meccanica con tecnica standard o con compressione-decompressione attiva del torace: outcome, emodinamica e lesioni legate al dispositivo. Wik Drugs during CPR: what is the evidence? Somministrazione di farmaci durante RCP: quali evidenze? G. Ristagno Prolonged targeted temperature management and neurologic outcome after cardiac arrest: what is the evidence? Gestione prolungata della temperatura target ed outcome neurologico dopo arresto cardiaco: quali evidenze? M. Skrifvars Multimodal outcome prognostication after cardiac arrest and targeted temperature management Predizione multimodale dell outcome dopo arresto cardiaco e gestione della temperatura target M. Oddo Quality of life after resuscitation Qualità della vita dopo la rianimazione T. Pellis Discussion SMRT TUTORIS Coordinator: S. Faenza Perioperative venous thromboembolism prophylaxis Profilassi del tromboembolismo venoso perioperatorio J. Duranteau ICU-acquired muscle weakness Debolezza muscolare acquisita in terapia intensiva N. atronico Regulations on informed consent and advance treatment directives Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento G. Citerio Basic interpretation of the acid base balance Interpretazione essenziale dell equilibrio acido base J. Kellum Hyponatremia: pathophysiology and management Iponatriemia: fisiopatologia e gestione P. Caironi How to manage post-anoxic coma Come gestire il coma post-anossico C. Sandroni STTING OF MCHNIC NTITION IMPOSTZION D NTIZION MCCNIC Chairpersons:. Brochard, J.J. Marini Guided by CT scan Guidata dalla TC D. Chiumello Guided by lung ultrasound Guidata dall ecografia polmonare S. Mongodi Guided by electrical impedance tomography Guidata dalla tomografia ad impedenza elettrica G. Bellani Guided by ventilator waveforms Guidata dalle forme d onda del ventilatore F. Mojoli Guided by esophageal pressure Guidata dalla pressione esofagea. Brochard Guided by physiological targets Guidata dai target fisiologici J.M. rnal Discussion NUTRITION NUTRIZION Chairpersons: M. Berger, G. Iapichino Probiotics/synbiotics in critical care: who, when and how do they work? Probiotici/simbiotici in area critica: a quali pazienti, quando e come funzionano? D. Radrizzani Progressive feeding in the critically ill: integrating all randomized trials limentazione progressiva nel paziente critico: integrazione di tutti gli studi randomizzati M. Berger Normocaloric vs. hypocaloric feeding: effects on the outcome of ICU patients limentazione normocalorica o ipocalorica: effetti sull outcome dei pazienti in terapia intensiva M.H. Hooper nergy and proteins in critically ill patients with KI nergia e proteine nel paziente critico con insufficienza renale acuta. Fiaccadori Microelements and vitamines in the critically ill patient Microelementi e vitamine nel paziente critico M. Berger Perioperative nutrition: new guidelines to improve outcome in surgical patients Nutrizione perioperatoria: nuove linee guida per migliorare l outcome nei pazienti chirurgici D. Radrizzani Discussion HIGH-FOW NS CNNU: IS CINIC PRCTIC COPING WITH IDNC? CNNU NS D TO FUSSO: PRTIC CINIC È CORNT CON IDNZ? Chairpersons: G.. Iotti, S.M. Maggiore High-flow nasal oxygen: we keep learning on its physiologic principles! Ossigeno ad alto flusso con cannula nasale: continuiamo ad imparare sui suoi principi fisiologici! T. Mauri Which patients will benefit from HFNC (high-flow nasal cannula)? Quali pazienti possono trarre beneficio dalla cannula nasale ad alto flusso?. Papazian Can HFNC be safely used outside the ICU? a cannula nasale ad alto flusso è utilizzabile in sicurezza al di fuori della terapia intensiva? G. Grasselli HFNC in children a cannula nasale ad alto flusso nel bambino G. Conti HFNC in the perioperative setting (before and after intubation) a cannula nasale ad alto flusso nel contesto perioperatorio (prima e dopo l intubazione) S.M. Maggiore Discussion Discussion 20 21

12 program FRIDY May 11 MORNING program FRIDY May 11 MORNING MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 3 OPTIMIZTION OF PRIOPRTI CR: WHT H W CHNGD ND WHT MUST W CHNG? OTTIMIZZZION D CUR PRIOPRTORI: CH COS BBIMO CMBITO CH COS DOBBIMO CMBIR? Chairpersons:. Camporota, C. Ori 9.00 Nutrition, before and after surgery a nutrizione prima e dopo la chirurgia M. Berger 9.20 Blood pressure during anesthesia a pressione arteriosa durante l anestesia. Futier 9.40 entilatory support after surgery Il supporto ventilatorio dopo la chirurgia S. Jaber Mechanical ventilation a ventilazione meccanica P. Pelosi Hemodynamic monitoring Il monitoraggio emodinamico D. Payen RS: anesthesia and fluid management RS: anestesia e gestione dei fluidi S. Romagnoli Coffee Break and xhibition isit ORGN DONTION: IS THR NY IMIT? DONZION DI ORGNI: CI SONO DI IMITI? Chairpersons: S. esconi, M. Zanierato Safety of the Italian transplant system Sicurezza del sistema trapianti italiano. Nanni Costa Obstacles in implementing DCD (Donation after Cardiac Death) Ostacoli all implementazione della donazione a cuore fermo M. Zanierato Is DBD (Donation after Brain Death) still a valuable option? a donazione a cuore battente è un opzione ancora valida? M. Sacchi x-vivo perfusion: opportunities and limits Perfusione ex-vivo: opportunità e limiti. Zanella Discussion unch NUROINTNSI CR: IS IT SOMTHING MOING FORWRD? NURORINIMZION: UN RTÀ CH ST FCNDO PSSI NTI? Chairpersons: G. Citerio, N. atronico 9.00 Ultrasound for noninvasive estimation of intracranial pressure cografia per la stima non invasiva della pressione intracranica C. Robba 9.20 Optic nerve sheath diameter: the good, the bad and the ugly Diametro della guaina del nervo ottico: il buono, il brutto e il cattivo N. Stocchetti 9.40 Infrared pupillometry: not only a prognostic tool Pupillometria ad infrarossi: non è solo uno strumento prognostico M. Oddo NIRS: lights and shadows on a damaged brain NIRS: luci ed ombre su un cervello danneggiato F.S. Taccone The intensivist facing the aggressive ischemic stroke treatments intensivista alle prese con i trattamenti aggressivi dell ictus ischemico G. Citerio Consensus on decompressive craniectomy after the RSCUicp trial Consenso sulla craniectomia decompressiva dopo lo studio clinico RSCUicp. Kolias Coffee Break and xhibition isit CHNGING PRSPCTIS IN NUROINTNSI CR CMBIR PROSPTTI IN NURORINIMZION Chairpersons: C. Robba, F.S. Taccone The frail patient with acute brain damage Il paziente fragile con danno cerebrale acuto N. atronico Delirium in neurointensive care: does it exist? Delirium in neurorianimazione: esiste? M. Oddo Defining trajectories after acute brain damage. Prognosis and its fallacies in neurointensive care Definire le traiettorie dopo danno cerebrale acuto. a prognosi e i suoi inganni in neurorianimazione N. Stocchetti Proximal sympathetic activity after acute brain damage ttività simpatica prossimale dopo danno cerebrale acuto C. Robba Discussion RCNT DNCS IN CRITIC CR UTRSOUND RCNTI PROGRSSI N COGRFI IN TRPI INTNSI Chairpersons: S. Mongodi, G. olpicelli 9.00 Ultrasound exam of the diaphragm in critical care: what has it taught us so far? How to use it at best? same ecografico del diaframma in terapia intensiva: che cosa ci ha insegnato finora? Come utilizzarlo al meglio? N. Ferguson 9.20 Multi-organ ultrasound in the critical patient: what s the current evidence? cografia multiorgano nel paziente critico: quali sono le attuali evidenze? G. olpicelli 9.40 Should we perform lung ultrasound in all RDS patients? Dobbiamo eseguire un ecografia polmonare in tutti i pazienti con RDS? S. Mongodi Contrast-enhanced ultrasound applications in the ICU pplicazioni ecografiche con mezzo di contrasto in terapia intensiva J. Duranteau Ultrasound neuro-monitoring in the ICU Neuromonitoraggio ecografico in terapia intensiva C. Robba Discussion Coffee Break and xhibition isit FROM TH OPRTING ROOM TO TH ICU: TH MOST INNOTI SOUTIONS FOR PTINT TMPRTUR MNGMNT D S OPRTORI TRPI INTNSI: SOUZIONI PIÙ INNOTI PR GSTION D TMPRTUR DI PZINTI Chairpersons: R. Fumagalli, F.. orini Perioperative temperature management of the severely burn-injured patient Mantenimento della normotermia perioperatoria nel paziente grande ustionato R. Pinciroli Temperature management in neurosurgical intensive care Controllo della temperatura in terapia intensiva neurochirurgica F. Ferri Perioperative hypothermia prevention in newborns and children a prevenzione dell ipotermia perioperatoria nel neonato e nel bambino C. Zanaboni SMRT TUTORIS Coordinator: F. Raimondi 8.30 arly management of the polytrauma Gestione precoce del politrauma R. Fumagalli 9.00 nesthesia in the patient with ICD and PM nestesia nel paziente portatore di ICD e PM H. mirfarzan 9.30 nesthesia for the interventional cardiac procedure nestesia per le procedure di cardiologia interventistica F. Guarracino ICU admission criteria for the postoperative period Criteri di ricovero in terapia intensiva per il postoperatorio G. Grasselli Bariatric surgery: perioperative management Chirurgia bariatrica: gestione perioperatoria M. Carron Coffee Break and xhibition isit SSSION PRT non è richiesta l iscrizione allo SMRT. CQUISTI CNTRIZZTI: DO SIMO DO NDIMO Chairpersons:. Gattinoni,. Pesenti Breve riassunto delle puntate precedenti: le proposte degli nestesisti - Rianimatori G. Foti - Direttore UOC nestesia e Rianimazione SST Monza TORI Gare Regionali ggregate: perché?. Zanelli - Direttore Generale RC ombardia Opportunità, rigidità e bizantinismi all interno del nuovo Codice degli ppalti M. Zoppellari - Dipartimento di Scienze Giuridiche, Università degli Studi di Bologna Industrie e fair play: conciliare regole ed interessi aziendali F. Conti - Direttore Government ffairs & Communication Medtronic PRSSI Gare aggregate: l esperienza ligure vista dal Primario di nestesia e Rianimazione B. Brunetto - Direttore SC nestesia e Rianimazione Savona - Cairo Gare aggregate: l esperienza piemontese vista dal Funzionario Regionale. eli - Direttore SCR Piemonte Discussione unch RDS, NTITION ND II RDS, NTIZION II Chairpersons:. Bigatello,.M. Ranieri 9.00 II and RDS: driving pressure vs. plateau pressure? II e RDS: driving pressure o pressione di plateau? D. Dreyfuss 9.20 Mechanical power: from a healthy lung to an RDS lung Potenza meccanica: da un polmone sano a un polmone con RDS D. Chiumello 9.40 Regional lung injury: mechanical vs. spontaneous breaths Danno polmonare regionale: respiri meccanici vs. respiri spontanei B. Kavanagh Flow rate and cycling frequency: the neglected mechanical determinants of II Flusso e frequenza di ciclaggio: le determinanti meccaniche trascurate del II J.J. Marini Tolerating hypoxemia during CMO for RDS Tollerare l ipossiemia durante CMO per RDS D. Brodie Discussion Coffee Break and xhibition isit RDS: OUTRUM RSUS TCTRUM, MYTH ND RITY RDS: OUTRUM RSUS TTTRUM, MITO RTÀ Chairpersons: D. Chiumello, B. Kavanagh The concept of atelectrauma: where does it come from? Il concetto di atelettrauma: da dove viene?.m. Ranieri The concept of volutrauma: where does it come from? Il concetto di volutrauma: da dove viene? D. Dreyfuss The ergotrauma: an unified hypothesis ergotrauma: un ipotesi unificata J.J. Marini telectrauma vs. volutrauma: the clinical data telettrauma vs. volutrauma: i dati clinici. Gattinoni Discussion unch CTROYTS ND CID BS TTROITI CIDO BS Chairpersons:. Gattinoni, M. Girardis 9.00 How to read the blood gases and the electrolytes together Come leggere simultaneamente i gas del sangue e gli elettroliti J. Kellum 9.20 I know the SID, what can I do with that? Clinical examples Conosco la SID, come posso utilizzare questo dato? sempi clinici T. anger 9.40 High lactate with and without acidosis in sepsis: where is the key? alori elevati di lattato con e senza acidosi nella sepsi: dov è la chiave?. Gattinoni Diuretics and acid-base: are they all the same? Diuretici e acido-base: sono tutti la stessa cosa? P. Caironi Discussion Coffee Break and xhibition isit CHOCRDIOGRPHY IN NON-CRDIC NSTHSI ND INTNSI CR COCRDIOGRFI IN NSTSI RINIMZION NON CRDIOCHIRURGICH Chairpersons: F. Corradi, R. Tufano Basic TO in non-cardiac anesthesia and intensive care cocardiografia transesofagea di base in anestesia e rianimazione non cardiochirurgiche. Rubino S-conformed resuscitation ultrasound in the therapeutic approach to cardiac arrest cografia integrata nella rianimazione S nell approccio terapeutico all arresto cardiaco R. Breitkreutz chodynamic evaluation in major non-cardiac surgery alutazione ecodinamica in chirurgia maggiore non cardiaca F. Guarracino Do we need formal training in echocardiography for non-cardiac anesthesiologists and intensivists? È necessario un training formale in ecocardiografia per gli anestesisti e rianimatori non cardiochirurgici? F. Sangalli Discussion unch unch unch NGUG: Italian only, no translation provided

13 program FRIDY May 11 FTRNOON program FRIDY May 11 FTRNOON MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 3 THORCIC NSTHSI NSTSI TORCIC Chairpersons:. Bigatello, N. Marczin Tolerating or treating hypoxemia during O? Ipossiemia durante ventilazione monopolmonare: possiamo tollerarla o dobbiamo trattarla?. Bigatello Inhaled or intravenous anesthetic: does it matter? nestetico inalatorio o endovenoso: fa differenza? N. Marczin Optimal management of post-thoracotomy pain Gestione ottimale del dolore post-toracotomia M. Senturk Fluid management during thoracic surgery Gestione dei fluidi in chirurgia toracica F. Piccioni Double lumen tubes vs. endobronchial blockers: pros and cons Tubi a doppio lume o bloccatori endobronchiali: pro e contro. Szegedi Discussion ONGOING TRIS IN NUROINTNSI CR STUDI CINICI IN CORSO IN NURORINIMZION Chairpersons: F. Servadei, N. Stocchetti SynapseICU: ICP monitoring in acute brain damage SynapseICU: monitoraggio della pressione intracranica nel danno cerebrale acuto G. Citerio Impressit: non invasive high ICP estimation Impressit: stima non invasiva della pressione intracranica alta F. Rasulo Train: transfusion in acute brain damage Train: la trasfusione nel danno cerebrale acuto F.S. Taccone CenterTBI the final countdown CenterTBI il countdown finale N. Stocchetti What does future hold? Che cosa ci riserva il futuro? F. Servadei Discussion UNCH SSSION TH TRTMNT OF SPSIS: RO OF CYTOKIN RMO I TRTTMNTO D SPSI: I RUOO D RIMOZION D CITOCHIN ducational grant from FRTIC Chairpersons:. Pesenti, Z. Molnar Sepsis: pathophysiology provides indications for treatment Sepsi: dalla fisiopatologia le indicazioni per il trattamento.m. Ranieri Cytokine removal and the treatment of sepsis: the evidences Rimozione delle citochine e trattamento della sepsi: le evidenze - The CSS trial results, going further beyond I risultati dello studio CSS, una premessa per andare oltre Z. Molnar - The challenge of refractory septic shock a sfida dello shock settico refrattario. Nierhaus - The International Cytosorb Registry and the Italian experience Il Survey internazionale e l esperienza italiana G. Berlot BDSID UTRSOUND IN CUT CRDIC CR: FROM CUT HRT FIUR TO CRDIC RRST COGRFI POSTO TTO IN TRPI INTNSI CRDIOOGIC: D INSUFFICINZ CRDIC CUT RRSTO CRDICO Chairpersons: F. Mojoli, G. Tavazzi Bedside ultrasound in acute heart failure and cardiogenic shock: phenotyping and monitoring cardiac failure cografia al posto letto nell insufficienza cardiaca acuta e nello shock cardiogenico: fenotipizzazione e monitoraggio dell insufficienza cardiaca G. Tavazzi SMRT TUTORIS Coordinator:. De Gasperi utoimmune disorders in the ICU: the role of plasma exchange Malattie autoimmuni in terapia intensiva: il ruolo del plasma exchange K. Szuldrzyński Nutrition in the ICU patient: basic principles a nutrizione del paziente in terapia intensiva: principi di base D. Radrizzani How I manage refractory status epilepticus Come gestire lo stato di male epilettico refrattario M. Oddo Talking with the relatives a comunicazione con i parenti G. Mistraletti Individualized antibiotic strategy Strategia antibiotica individualizzata F.S. Taccone TRUM TRUM Chairpersons: R. Fumagalli, G. Gordini ooking at the trauma system for an overview of the whole emergency system Uno sguardo al trauma system per una panoramica su tutto il sistema di emergenza G. Gordini Hub & Spoke inclusive systems: what to do and what not to do in the Hub and in the Spoke Sistemi inclusivi Hub & Spoke: cosa fare e cosa non fare nell Hub e nello Spoke. Chieregato What a mature trauma system should pick up from the network and which feedback should be given Cosa un trauma system maturo deve saper leggere e restituire alla rete G. Bertolini How I wish the trauma system worked in Italy: clinical priorities and bleeding patients in the trauma network Come vorrei lavorasse il sistema in Italia: le priorità cliniche e il paziente emorragico nella rete trauma. olpi Time-dependent patients: earlier interventions, training and teamwork to speed up the process I pazienti tempo-dipendenti: anticipazione, training e teamwork per accelerare il processo C. Coniglio Discussion FUIDS: WHT DO I ND TO KNOW? FUIDI: CH COS HO BISOGNO DI SPR? Chairpersons: R. Tufano, F. an Haren How fluids increase venous return In che modo i fluidi aumentano il ritorno venoso J.J. Marini Predicting fluid responsiveness Prevedere la risposta all infusione di fluidi M. Sander Choice of fluids: what s the best Scelta dei fluidi: quale è la soluzione migliore J.. incent ffects on the microcirculation ffetti sul microcircolo M. Singer What can we get from urine analysis? Che cosa possiamo ottenere dall analisi delle urine? R. Hahn cute complications of fluid overload Complicanze acute del sovraccarico di fluidi F. an Haren Discussion Ultrasound for regional hemodynamic assessment: surrogate for adequacy of global perfusion monitoring? ecografia per la valutazione emodinamica regionale può servire a valutare l adeguatezza della perfusione globale? F. Corradi Cardiac output monitoring in the critical patient: any role for ultrasound among the latest generation monitoring devices? Monitoraggio della portata cardiaca nel paziente critico: l ecografia ha un ruolo tra le tecniche di monitoraggio di ultima generazione? K. Bendjelid Bedside ultrasound in cardiac arrest: time to take it seriously? cografia al posto letto nell arresto cardiaco: è ora di prenderla sul serio?. Roscoe Discussion 24 25

14 SMRT NURSING FRIDY May 11 BROWN H 2 SMRT NURSING Morning fternoon COS C È DI NUOO IN TRPI INTNSI Chairpersons: G.D. Giusti, M. Manici 9.30 a donazione di organi a cuore fermo (DCD) M. Zanierato Pupillometria elettronica C. Iacca ICU diary: cosa sono e perché andrebbero implementati in terapia intensiva. Negro Coffee Break and xhibition isit GSTION DGI CCSSI SCORI IN TRPI INTNSI Chairpersons: P. Iozzo,. Negro Cateterismo arterioso in terapia intensiva. Monesi Tunnellizzazione dei cateteri: solo per i PICC? S. lli Cateteri periferici lunghi in terapia intensiva: ne abbiamo bisogno? M. Pittiruti Sutureless device in terapia intensiva D. Bolis HOT TOPICS IN NTIZION Chairpersons: S. Bambi, S. lli Come gestire la cuffia del tubo endotracheale. Zanella HFNC e comfort dei pazienti. Galazzi Monitoraggio grafico della ventilazione. ucchini unch OFFICI NGUG FOR SMRT NURSING: ITIN ONY, NO TRNSTION PROIDD 26 27

15 MONDY MY 7 08:00 08:30 09:00 09:30 10:00 10:30 11:00 11:30 12:00 12:30 13:00 13:30 14:00 14:30 15:00 15:30 16:00 16:30 17:00 17:30 18:00 18:30 MBR H 3-4 CORSO M 2018 I FONDMNTI D NTIZION MCCNIC (1a giornata) CORSO M 2018 I FONDMNTI D NTIZION MCCNIC (1a giornata) BROWN H 2 TUSDY MY 8 MBR H 3-4 BROWN H 2 MBR H 7 MBR H 8 WDNSDY MY 9 MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 2 BROWN H 3 MBR H 8 THURSDY MY 10 MBR H 1-2 MBR H 3-4 MBR H 5-6 MBR H 7 BROWN H 1 BROWN H 2 BROWN H 3 MBR H 8 FRIDY MY 11 DOPPR TRNSCRNICO D UTRSONOOGI CRBROSCOR IN TRPI INTNSI (1a giornata) 08:00 08:30 09:00 09:30 10:00 10:30 11:00 11:30 12:00 12:30 13:00 13:30 14:00 14:30 15:00 15:30 16:00 16:30 17:00 17:30 18:00 18:30 CORSO M 2018 I FONDMNTI D NTIZION MCCNIC (2a giornata) DOPPR TRNSCRNICO D UTRSONOOGI CRBROSCOR IN TRPI INTNSI (2a giornata) CORSO MTODOOGI UTIIZZO D TCNOOGI NZT PR CCSSO NOSO NONT 08:00 08:30 09:00 09:30 10:00 10:30 11:00 11:30 12:00 12:30 13:00 13:30 14:00 14:30 15:00 15:30 16:00 16:30 17:00 17:30 18:00 18:30 RGION NSTHSI HOT TOPICS IN NSTHSI BDING ND COGUTION IN TH PRIOPRTI PRIOD SMRT TUTORIS PNUMONI CHNGS IN WNING FROM MCHNIC NTITION SPSIS ND SPTIC SHOCK CORSO NURSING BSIC UTRSOUND FOR NURSS CORSO NURSING NTIZION INSI NON INSI RGION NSTHSI NONINSI NTITION ROUND TH IR MDR GRM-NGTI INFCTIONS IN ICU Workshop CPNOGRPHY TO IMPRO PTINT SFTY MRGNCIS DU TO NUROMUSCUR DISORDRS SDTION IN TH ICU unch Session OXYGN, HND WITH CR unch Session DDITION THRPY IN NDOTOXIC SHOCK: POYMIXIN B HMOPRFUSION OR PRSNTTIONS OR PRSNTTIONS DOPPR TRNSCRNICO D UTRSONOOGI CRBROSCOR IN TRPI INTNSI (1a giornata) CORSO M 2018 I FONDMNTI D NTIZION MCCNIC (2a giornata) DOPPR TRNSCRNICO D UTRSONOOGI CRBROSCOR IN TRPI INTNSI (2a giornata) CORSO MTODOOGI UTIIZZO D TCNOOGI NZT PR CCSSO NOSO NONT CORSO NURSING BSIC UTRSOUND FOR NURSS 08:00 08:30 09:00 09:30 10:00 10:30 11:00 11:30 12:00 12:30 13:00 13:30 14:00 14:30 15:00 15:30 16:00 16:30 17:00 17:30 18:00 18:30 HMODYNMICS RDS PTHOPHYSIOOGY ND THRPY 1 RDS PTHOPHYSIOOGY ND THRPY 2 PRIOPRTI CUT KIDNY INJURY FOCUS ON XOTIC DISSS unch Session BUMIN, WYS ON TH STG unch Session XPNDING TH RO OF CMO SPSIS -UNDRYING BIOOGY RS ND OPIOIDS FOCUS ON INFCTIONS SMRT TUTORIS OR PRSNTTIONS SMRT TUTORIS UPDT IN PDITRIC NSTHSI HOT TOPICS IN CRDIC NSTHSI ND INTNSI CR Pro-Con Debates ICU DMISSION OF CRITIC PTINT FTR CTI NON CRDIC SURGRY CORSO INFZIONI SHOCK STTICO N PZINT CRITICO NWS IN PDITRIC ND NONT SPSIS CRDIOPUMONRY BYPSS FOR TH NSTHSIOOGIST PRCTIC SPCTS OF FUID MNGMNT OR PRSNTTIONS MCHNIC CRDIC SUPPORT NW ISSUS IN TH CRITIC INSS CORSO INFZIONI SHOCK STTICO N PZINT CRITICO CMO ND CCO2R STRTGIS FOR IRWY MNGMNT IN TH CRITIC CR STTING CRDIC RRST MNGMNT SMRT TUTORIS STTING OF MCHNIC NTITION NUTRITION HIGH FOW NS CNNU: IS CINIC PRCTIC COPING WITH IDNC? MUTIORGN DYSFUNCTION IN SPSIS TCHNIQUS ND TCTICS IN PDITRIC NSTHSI CORSO NURSING NTIZION INSI NON INSI 08:00 08:30 09:00 09:30 10:00 10:30 11:00 11:30 12:00 12:30 13:00 13:30 14:00 14:30 15:00 15:30 16:00 16:30 17:00 17:30 18:00 18:30 MBR H 1-2 OPTIMIZTION OF PRIOPRTI CR ORGN DONTION THORCIC NSTHSI MBR H 3-4 MBR H 5-6 NUROINTNSI CR: IS IT SOMTHING MOING FORWRD? RCNT DNCS IN CRITIC CR UTRSOUND CHNGING PRSPCTIS IN NUROINTNSI CR TH MOST INNOTI SOUTIONS FOR PTINT TMPRTUR MNGMNT OR PRSNTTIONS unch Session TH TRTMNT OF SPSIS: RO OF CYTOKIN RMO ONGOING TRIS IN NUROINTNSI CR BDSID UTRSOUND IN CUT CRDIC CR MBR H 7 SMRT TUTORIS CQUISTI CNTRIZZTI: DO SIMO DO NDIMO SMRT TUTORIS BROWN H 1 RDS, NTITION ND II RDS: OUTRUM S TCTRUM OR PRSNTTIONS TRUM P R O G R M T G N C BROWN H 2 SMRT NURSING SMRT NURSING SMRT NURSING BROWN H 3 CTROYTS ND CID BS II CHOCRDIOGRPHY IN NON-CRDIC NSTHSI ND INTNSI CR FUIDS: WHT DO I ND TO KNOW?

16

17 SMRT SIMUTION SSSIONS SMRT SIMUTION SSSIONS Wednesday May 9 SIMUTION CNTR WDNSDY MY Simulation SSSION 1 Supported by e Mechanical entilation SPKRS: G.. IOTTI,. GRSSI MSURMNT OF RSPIRTORY MCHNICS T TH BDSID: FROM BSICS TO DNCD CONCPTS The purpose of this simulation scenario is to train attendees in the main parameters which can be measured at the bedside in passively ventilated patients, including peak pressure and plateau pressure, compliance of the respiratory system, airway resistance, intrinsic PP, driving pressure. The most relevant pathologic alterations of these parameters will be simulated and their clinical implications will be discussed. MISUR D MCCNIC RSPIRTORI POSTO TTO: DI FONDMNTI I PRINCIPI NZTI o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training sui più importanti parametri misurabili al posto letto nei pazienti in ventilazione passiva, tra cui pressione di picco e pressione di plateau, compliance del sistema respiratorio, resistenza delle vie aeree, PP intrinseca, driving pressure. Saranno simulate le alterazioni patologiche più rilevanti di questi parametri e ne saranno discusse le implicazioni cliniche. in the xhibition rea SIMUTION CNTR WDNSDY MY Hands-on training on MCHNIC NTITION, UTRSOUND COMMUNICTION IN TH ICU, NSTHSI Simulation SSSION 2 Mechanical entilation Supported by SPKRS: G. FOTI,. GRSSI OR RCRUITMNT ND PP STTING BSD ON RSPIRTORY MCHNICS The purpose of this simulation scenario is to train attendees in the possible approaches to perform alveolar recruitment maneuvers and to titrate PP while taking into account the data derived from respiratory mechanics. The most relevant pathologic alterations of these parameters will be simulated and their clinical implications will be discussed. RCUTMNTO OR IMPOSTZION D PP IN BS MCCNIC RSPIRTORI o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training sui possibili approcci utilizzabili per realizzare manovre di reclutamento alveolare e per dosare la PP in base ai dati derivati dalle misure di meccanica respiratoria. Saranno simulate le alterazioni patologiche più rilevanti di questi parametri e ne saranno discusse le implicazioni cliniche. SIMUTION CNTR WDNSDY MY dmission is limited to max 36 participants. Pre-registration is required. anguage: Italian or nglish, no simultaneous translation. See page 66 for details. Numero chiuso, max 36 partecipanti. Preiscrizione obbligatoria. ingua: Italiano o Inglese, senza traduzione simultanea. Dettagli a pag. 70. Simulation SSSION 8 Communication in the ICU SPKRS:. GUOTT, G. MINI, G. MISTRTTI COMMUNICTION OF BD NWS The purpose of this simulation scenario is to train attendees on how to prepare and conduct a talk with the patient s relatives in order to effectively communicate what they neither expect nor wish to hear, trying to combine truth with encouragement. Participants will learn how to manage the most common emotional reactions (i.e. anxiety, depression, disbelief, distrust, rage and aggressiveness), manipulative criticisms, previous misunderstandings and misleading information. COMUNICZION DI CTTI NOTIZI o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training su come preparare e condurre un colloquio con i familiari per comunicare efficacemente ciò che non si aspettano (e non desiderano) di sentire, cercando di coniugare verità e rassicurazione. Si illustrerà come gestire le reazioni emotivamente più frequenti (ansia, depressione, incredulità, diffidenza, rabbia e aggressività), le critiche manipolatorie, le incomprensioni pregresse e le informazioni fuorvianti

18 SMRT SIMUTION SSSIONS THURSDY May 10 SMRT SIMUTION SSSIONS THURSDY May 10 SIMUTION CNTR THURSDY MY SIMUTION CNTR THURSDY MY Simulation SSSION 9 nesthesia SPKRS: H. MIRFRZN, K. ISSNR CHNGING CSS The purpose of this simulation scenario is to examine controversies in anesthesia and critical care practice. We will use specific case scenarios to address a wide range of evidence base medicine. s case progresses, the complexity increases and it challenges the professionals to think broadly, and out of the box. The cases demand learners to apply their literature knowledge to their day-to-day practice to solve the problem. This is a novel approach and an evolvement of bedside teaching to a higher dynamic and interactive real life case simulation. CSI CINICI DIFFICII o scopo di questo scenario di simulazione è esaminare controversie che insorgono nella pratica clinica in anestesia e terapia intensiva. Specifici scenari di casi clinici saranno utilizzati per prendere in considerazione un ampio range di esempi di evidence-based medicine. Mano a mano che il caso evolve, la complessità aumenta sfidando i clinici ad ampliare il campo di valutazione e a ragionare fuori dagli schemi. I casi clinici richiedono ai discenti di calare le proprie conoscenze tratte dalla letteratura nella pratica clinica quotidiana per risolvere il problema. Si tratta di un approccio innovativo che segna un evoluzione della tecnica di bedside teaching verso una simulazione più dinamica ed interattiva di casi reali. Simulation SSSION 5 Ultrasound Supported by SPKRS:. CIRDI, G. TZZI BSIC UTION OF HRT FUNCTION The purpose of this simulation scenario is to show the clinical application of transthoracic echocardiography at the bedside of critically ill patients. The training will include a discussion on which parameters should be applied for specific clinical settings, including limitations and the pathophysiological rationale. The topics will be: introduction to TT, evaluation of systolic function (ejection fraction and beyond), volume assessment (on which indices should I rely?), and the right side (ventricular assessment and pulmonary hypertension). UTZION DI BS D FUNZION CRDIC o scopo di questo scenario di simulazione è mostrare l applicazione clinica dell ecocardiografia transtoracica al posto letto nel paziente critico. Il training comprenderà una discussione sui parametri da applicare in contesti clinici specifici, sui limiti e sul razionale fisiopatologico. erranno affrontati i seguenti argomenti: introduzione alla TT, valutazione della funzione sistolica ventricolare sinistra (frazione di eiezione e oltre), valutazione dei volumi (su quali indici dovrò basarmi?) e cuore destro (valutazione ventricolare e ipertensione polmonare). SIMUTION CNTR THURSDY MY SIMUTION CNTR THURSDY MY Simulation SSSION 3 Supported by Simulation SSSION 4 Supported by SPKRS: G. BNI,. GRSSI SPKRS: G. BNI,. GRSSI Mechanical entilation MONITORING OF PTINT-NTITOR INTRCTION T TH BDSID The purpose of this simulation scenario is to train attendees in the main parameters (numeric or derived from waveform observation), which allow monitoring of various aspects of a patient s ventilator interaction at the bedside, in different modes of assisted ventilation. Patients-ventilator synchrony and estimation of patient s effort will be explored and the most frequent abnormal findings will be simulated and their clinical implications will be discussed. MONITORGGIO D INTRZION PZINT-NTITOR POSTO TTO o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training sui principali parametri (numerici o derivati dall osservazione delle forme d onda), che permettono il monitoraggio dei vari aspetti dell interazione paziente-ventilatore al posto letto, in diverse modalità di ventilazione assistita. Saranno analizzate la sincronizzazione paziente-ventilatore e la stima dello sforzo respiratorio del paziente, saranno simulate le anomalie più frequentemente riscontrate nella pratica clinica e ne saranno discusse le implicazioni cliniche. Mechanical entilation STTING TH NTITOR DURING SSISTD NTITION The purpose of this simulation scenario is to train attendees on how to face the main challenges encountered when ventilating a patient with increased airway resistance, obstructive or restrictive disease, such COPD, RDS or lung fibrosis. These will include detection and measurement of increased airway resistance and reduced compliance. IMPOSTZION D NTITOR IN NTIZION SSISTIT o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training su come affrontare le principali problematiche che si manifestano durante la ventilazione di un paziente con una aumentata resistenza delle vie aeree, una patologia ostruttiva o restrittiva, per esempio BPCO o RDS o fibrosi polmonare. Tra le problematiche verranno considerate la rilevazione e la misura di una aumentata resistenza delle vie aeree e di una ridotta compliance

19 SMRT SIMUTION SSSIONS FRIDY May 11 SIMUTION CNTR FRIDY MY Simulation SSSION 6 Supported by SPKRS:. BOTTZZI, M. PGNI Ultrasound UTRSONOGRPHIC SCUR CCSS The purpose of this simulation scenario is to train attendees on how to choose the best vascular access device, how to check the pertinent vascular anatomy of the patient, and how to place a vascular device by ultrasound guide, with particular emphasis on peripherally inserted central venous catheters (PICCs). Through a structured ad rational approach, participants will learn how to identify abnormal states and acquire the essential skills for an effective insertion of last-generation vascular access devices. CCSSO SCOR CON TCNIC COGRFIC o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training su come scegliere il miglior dispositivo di accesso vascolare, come controllare l anatomia vascolare pertinente nei pazienti, e come posizionare un dispositivo di accesso vascolare sotto guida ecografica, in particolare i cateteri venosi centrali ad inserzione periferica (PICC). ttraverso un approccio strutturato e razionale, i partecipanti impareranno come identificare anomalie anatomiche ed acquisiranno le competenze fondamentali per un efficace posizionamento dei dispositivi di accesso vascolare di ultima generazione. Join us at the ward Ceremony on Thursday May 10 at h in the xhibition rea a Cerimonia di Premiazione si terrà Giovedì 10 Maggio alle ore nell rea spositiva SIMUTION CNTR Simulation SSSION 7 Ultrasound FRIDY MY Supported by SPKRS: F. MOJOI, S. MONGODI UTION OF TH RSPIRTORY SYSTM The purpose of this simulation scenario is to train attendees on how to assess the lung and the diaphragm in a patient with respiratory failure. This will include basic technical approach to lung and diaphragm ultrasound, detection and interpretation of pleural sliding, lung artefacts, diaphragm excursion and thickening. xamples will illustrate how to integrate ultrasound data into clinical management (ventilation setting, weaning, decision-making for specific procedures such as pronation, bronchoscopy, recruitment maneuvers). UTZION D SISTM RSPIRTORIO o scopo di questo scenario di simulazione è offrire ai partecipanti un training su come valutare il polmone e il diaframma in un paziente con insufficienza respiratoria. Il training comprenderà un approccio tecnico di base all ecografia del polmone e del diaframma, la rilevazione e l interpretazione di sliding pleurico, artefatti polmonari, escursione diaframmatica ed ispessimento del diaframma. Si illustrerà attraverso degli esempi come integrare i dati ecografici nella gestione clinica (impostazione della ventilazione, svezzamento, decision-making per procedure specifiche come pronazione, broncoscopia, manovre di reclutamento). See details on page 67. Dettagli a pagina Before the ceremony, an aperitif with typical Italian specialties will be offered to all present. Prima della cerimonia sarà offerto a tutti i presenti un aperitivo con tipiche specialità italiane.

20 I Technical Forum si svolgono in uno spazio dedicato situato all interno dell rea spositiva, il Technical Forum Corner. Si tratta di uno spazio aperto con 36 posti a sedere provvisti di auricolari per l isolamento acustico. accesso per la partecipazione alle sessioni è libero, fino ad esaurimento posti. Technical Forums will take place in the Technical Forum Corner, a dedicated space in the xhibition rea. It is an open space with 36 seats equipped with noise-cancelling earphones. dmission is free on a first come first served basis.

21 technical forum technical forum TCHNIC FORUM CORNR WDNSDY MY TCHNIC FORUM CORNR THURSDY MY TOMOGRFI D IMPDNZ TTRIC (IT) N PZINT NTITO: SPTTI PRTICI INTNSI 2.0 UMNIZZZION D CUR IN RINIMZION presenta G.. Iotti, T. Maraffi che cosa può servire la Tomografia a Impedenza lettrica (IT)? erranno presentati vari esempi di come l IT possa consentire un monitoraggio avanzato e guidare l impostazione della ventilazione e della PP per un trattamento individualizzato sul paziente. o scopo di questo Technical Forum è offrire ai partecipanti una riflessione sull importanza delle strategie per migliorare l esperienza di cure intensive a cui sono sottoposti direttamente o come familiari di pazienti critici. ttraverso il miglioramento di aspetti legati all umanizzazione delle cure è possibile migliorare l outcome clinico dei pazienti e il benessere psicologico dei familiari, oltre ad aumentare la soddisfazione per le cure erogate ed il benessere del personale. ISIT US T BOOTH No Il progetto Intensiva 2.0 come parte dell HROIC bundle G. Mistraletti Umanizzazione delle terapie intensive: come, per chi e perché è così difficile M. Girardis Musicoterapia per pazienti critici: si può generalizzare? M. Umbrello TCHNIC FORUM CORNR WDNSDY MY Benessere psicologico in Terapia Intensiva, per pazienti, familiari e operatori. egni COM GGR UN GSNISI. Gattinoni ISIT US T BOOTH No. T7 o scopo di questo Technical Forum è illustrare come da una gasanalisi si possano individuare alterazioni fisiopatologiche acute. TCHNIC FORUM CORNR THURSDY MY TCHNIC FORUM CORNR THURSDY MY MIGIORR GI SITI D PRCORSO DI CUR: FFICCI N GSTION D PZINT CRITICO N PRDIZION D DTRIORMNTO (WS) IN R DI DGNZ G. Monti, I. Tiberio SICURZZ D PZINT IN NSTSI: STRUMNTI PORTT DI MNO o scopo di questo Technical Forum è offrire ai partecipanti un training su come l uso quotidiano di alcuni dispositivi durante il percorso anestesiologico, dall intubazione al monitoraggio intraoperatorio della profondità dell anestesia, possa aiutare a prevenire eventi avversi e migliorare l outcome del paziente. Il Technical Forum includerà esempi sul corretto uso dei dispositivi, nonché un excursus sulle evidenze cliniche più recenti. o scopo di questo Technical Forum è illustrare l importanza del monitoraggio integrato ai sistemi informativi nella gestione del paziente critico in terapia intensiva e nella interazione con i reparti a media-bassa intensità di cura. sempi di implementazione, evidenze cliniche, dettagli organizzativi e workflow. Sessione teorico-pratica con manichino per McGrath e simulatore BIS Dispositivo McGrath - G. Cortese Dispositivo BIS - R.C. De Rosa ISIT US T BOOTH No

22 technical forum complementary activities TCHNIC FORUM CORNR FRIDY MY WDNSDY MY 9 SUIT 5 h STUDIO MUTICNTRICO PUG OTTIMIZZZION OMIC BUON PRTICH CINICH SIRTI N. Brienza,. Tritapepe,. Russo o scopo di questo Technical Forum è offrire ai partecipanti l opportunità di incrementare le proprie conoscenze sulla gestione perioperatoria dei fluidi nei pazienti chirurgici ad alto rischio, in aderenza alle principali linee guida ed ai protocolli emodinamici. ISIT US T BOOTH No. 22 SUIT 6 h RIUNION SIRTI, SRNePI, ROI SUIT 6 h RIUNION GRUPPO DI STUDIO SIRTI SICURZZ, GSTION D RISCHIO CINICO QUITÀ TCHNIC FORUM CORNR FRIDY MY THURSDY MY 10 SUIT 3 h RIUNION GRUPPO ITCT HOW TO MO ND HND TH PTINT IN ICU a movimentazione del paziente in terapia intensiva: tecniche di pronazione e lateralizzazione facili ed ergonomiche volte a ridurre i carichi di lavoro del personale infermieristico migliorando al contempo le performance assistenziali. SUIT 3 h RIUNION DITORI BORD MINR NSTSIOOGIC Sessione teorico-pratica di mobilizzazione precoce in terapia intensiva. ucchini, K. De Doncker SUIT 5 h RIUNION GRUPPO SRNePI Un Box unch sarà offerto ai partecipanti (max 36). ISIT US T BOOTH No. 19 SUIT 5 h RIUNION TOO DI ORO INTRSOCITRIO PROGTTO INTNSI 2.0 SUIT 6 h RIUNION GRUPPO DI STUDIO SIRTI GSTION D I R FRIDY MY 11 SUIT 5 h RIUNION CPR COGIO DI PROFSSORI DI NSTSI RINIMZION 40 41

23

24 oral presentations oral presentations MBR H 7 WDNSDY MY 9 h MBR H 7 THURSDY MY 10 h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. NURONSTHSI ND INTNSI CR NURONSTSI NURORINIMZION Chairperson: G. Citerio Cerebral blood flow assessed with color Doppler sonography during sedation with dexmedetomidine versus propofol in critically ill patients: a prospective case-crossover study G. Bonatti, F. Tarantino,. Insorsi,. De Ferrari, T. Senussi Testa, G. Zucco,. Galanti,. Montevecchi, D. Battaglini,. Molin,. Pinasco, I. Brunetti, C. Robba,. Ball, N. Patroniti, P. Pelosi Outcome of aggressive treatment of status epilepticus after cardiac arrest C. Maggi, C. Bianchi,. Coppo,. Grassi,. Maggioni, G. Foti,. valli Continuous G monitoring by a new wireless headset: do we still need G technician?. Caricato, M.G. nnetta, D.G. Biasucci, G. Della Marca, C. Gelormini,. Ioannoni, I. Melchionda, S. Silva,. Stival,. Tersali, M. ntonelli Cerebrospinal fluid acid-base equilibrium of spontaneously breathing patients with subarachnoid hemorrhage developing hypocapnic alkalosis F. Zadek, C. Ferraris Fusarini, T. anger, M. Carbonara,. Caccioppola, R. Maiavacca,. Pesenti, N. Stocchetti Studio della giunzione neuromuscolare nel paziente critico: impiego del monitoraggio TOF e dei test elettroneuromiografici G. Maggioni, M. Filippini, N. atronico NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. CRDIOSCUR NSTHSI ND INTNSI CR NSTSI RINIMZION CRDIOSCOR Chairperson: R. Fumagalli Ultrasound screening of thrombosis in medium and long term central venous catheters in pediatric cancer subjects S. Paladini, P. Previtali,. Gandini, J. Colombo, F. alenza, D. Codazzi The role of failing autonomic nervous system on life-threatening idiopathic systemic capillary leak syndrome P. Mandelli, F. Mondin, I. Cigada, T. Fossali, M.. Wu, R. Colombo, M. Cicardi,. Catena Somministrazione intestinale rapida di alte dosi di acido tranexamico durante shock emorragico: effetti cardiovascolari in un modello sperimentale nel maiale G. Babini, D. Olivari, D. De Giorgio,. Staszewsky, G. Ristagno Reliability of thermodilution cardiac output (CO) measurement in femoro-femoral veno-venous CMO (-CMO). Spinelli, S. Crotti, N. Bottino,. Cipriani,. Scotti, G. Grasselli,. Pesenti Team CMO: formazione dell equipe deputata al posizionamento dell CMO. Una revisione della letteratura I. Palumbo, B. Sessa,. nnoni, S. ergani,. valli, S. ismara BROWN H 1 WDNSDY MY 9 h BROWN H 1 THURSDY MY 10 h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. RF ND MCHNIC NTITION 1 IR NTIZION MCCNIC 1 Chairperson: S. Grasso The role of PP in ventilation-induced lung injury: histological evidence F. asques, F. Collino, F. Rapetti, T. Tonetti, G. Maiolo,. Duscio, F. Cipulli, K. Holke, F. Romitti, M. Quintel,. Gattinoni valuation of diaphragmatic thickness with ultrasound in patients undergoing controlled and assisted mechanical ventilation D. Ferlicca, C. bbruzzese, S. Francesconi,. upieri,. Ormas, S. Calcinati, S. Cenci,. Nova,. Chiodaroli,. Facchini,. Pesenti, G. Foti, G. Bellani Determinants of II in RDS: effect of inspiratory airflow, preliminary results in mild and moderate patients D. Tortolani, T. Mauri,. Santini,. Spinelli,. Carlesso, M. lbanese,. Guzzardella, C. Del Prete, M. Mariani,. issoni, N. Rossi, G. Grasselli,. Pesenti NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. HOT TOPICS IN CRITIC CR HOT TOPICS IN R CRITIC Chairperson: P. Pelosi cid-base variations of whole blood and isolated plasma induced by acute changes in partial pressure of carbon dioxide in critically ill patients and healthy controls: an in vitro study S. Brusatori, T. anger,. Carlesso, F. Zadek,. Castagna, R. imuti, G. Giudici, T. Mauri,. Zanella, G. Grasselli,. Pesenti ffetti dell ipovolemia lieve e della ventilazione a pressione positiva intermittente sul controllo autonomico cardiovascolare. Saia, S. Santini, G. Spagnolin, P. Mandelli, D. Ottolina, R. Rech,. Perotti, R. Colombo xtracorporeal techniques for chloride removal to treat severe acidemia: in vitro study S. De Falco, M. Busana, J. Fumagalli,. Rigoli, I. Protti,. Guzzardella,. Tomaselli, O. Biancolilli,. Rezoagli,. Zanella,. Pesenti sophageal balloon calibration for esophageal pressure evaluation during robotic urogynecological surgery G. auro, I. Mariano, I. Sguazzotti, R. Perucca,. Messina, D. Colombo, R. aschetto,. olpe, D. Surico, F. Della Corte, F. Mojoli, G. Cammarota Positive end expiratory pressure and mechanical power: new perspectives on ventilator induced lung injury F. Collino, F. Rapetti, F. asques, G. Maiolo, T. Tonetti, F. Romitti,. Duscio, F. Cipulli, M. Quintel,. Gattinoni Microbiological colonization of ICU healthcare workers mobile phones. Galazzi,. Broggi,. Grancini, M. Panigada, I. Zainaghi, F. Binda, T. Mauri, G. Grasselli, I. damini,. Pesenti cute treatment of Idiopathic Systemic Capillary eak Syndrome: a referral center s experience M.. Wu, G. Podda,. Zanichelli, I. Galluccio, F. Marrazzo,. Castelli, R. Colombo, M. Cicardi 44 45

25 oral presentations MBR H 3-4 FRIDY MY 11 h POSTR SSSIONS -POSTR CORNR 1 NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. RF ND MCHNIC NTITION 2 IR NTIZION MCCNIC 2 Chairperson:. Zanella ffects on oxygenation of esophageal driven ventilation during uro-gynecological robotic surgery: preliminary data I. Mariano, G. auro, I. Sguazzotti,. Messina, D. Colombo, R. aschetto, M.C. Mameli, M. Zanoni,. rcoli, M. Billia, F. Della Corte, F. Mojoli, G. Cammarota x-vivo lung perfusion from donors after brain and cardiocirculatory death: clinical experience at the Policlinico of Milano I. Protti, J. Fumagalli, F. Gori,. Santini, O. Biancolilli, M. Busana,. Scotti,. Rosso,. Palleschi, F. alenza,. Zanella,. Pesenti ffects of PP on the pathogenesis of acute respiratory distress syndrome in a porcine model: an electrical impedance tomography study F. Rapetti, J. Niewenhuys, F. Collino, G. Maiolo, T. Tonetti, F. asques,. Duscio, F. Cepulli,. Ball, G. Hahn, P. Pelosi, M. Quintel,. Gattinoni nalisi in vivo delle prestazioni di scambiatori di umidità e calore (HM) in corso di ventilazione meccanica mediante l impiego di apparecchiature di nuova generazione. Quaranta, M. Filippini, M. Serpelloni, P. Bellitti,. Sardini, N. atronico Rib-like prosthesis reconstruction after thoracectomy surgery does not impair chest wall elastance F. Piccioni, P. Previtali, G. Fallabrino,. Fumagalli,. Zani,. Duranti, U. Pastorino, M. anger, F. alenza BROWN H 1 FRIDY MY 11 h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. CS RPORTS CSI CINICI Chairperson:. Braschi case of septic shock: have you ever think about Strongyloides stercoralis?. Rota,. matu, M. Pagani, M. Belliato, G.. Iotti eleni familiari: cluster di intossicazione da tallio F. Ratti, S. Cazzaniga, S. Francesconi,. Terrani, C. Tedesco,. Facchini, P. Molinari,. M. Petrolini, G. Citerio Monitoraggio NIRS intraoperatorio in neonato affetto da linfangioma laterocervicale: case report S. Neri, S. Franzini, I. Galluccio, F. Mosca,. Pignataro,. eva,. Calderini Donation after Cardiac Death: prelievo combinato addome-polmoni in DCD III. Calzolari,. Borotto, P. Fassini,. Salice, M. ucchelli, C. eva, T. Roberto, M. Boato, S. Goegan,. ailati, D. Radrizzani Schnitzler syndrome mimicking septic shock: a challenging presentation for an easy treatment C. Quaranta, P. Cornara, F. Capra Marzani, G. Tavazzi, S. Mongodi, P. Fumagalli, G.. Iotti, F. Mojoli WDNSDY MY 9 DISCUSSION h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. MCHNIC NTITION ND XTRCORPOR RSPIRTORY SUPPORT NTIZION MCCNIC SUPPORTO RSPIRTORIO XTRCORPORO Chairpersons: S.M. Maggiore, N. Patroniti P 1 P 2 P 3 P 4 P 5 P 6 P 7 P 8 P 9 P 10 P 11 Physiological effects of high flow oxygen therapy versus standard oxygen therapy in tracheostomized patients R. Di Mussi, S. Spadaro, G. Garribba, G. Frasso, F. Sechi,. Civita, F. Bruno, C.. olta, T. Stripoli, S. Grasso Strategies to maintain oxygenation in O: protective ventilation of the dependent lung versus CPP to the nondependent lung G. Paluzzano, G. Baldo,. Carpanese,. Moro, G. Gallas, M. Stella, M. Crisman,. Comuzzi, M. Umari, U. ucangelo Physiological effects of high flow nasal cannula vs. helmet continuous positive airway pressure in pediatric acute hypoxemic respiratory failure S. Scalia Catenacci, G. Chidini, S. Monsellato, C. Montani,. Orlandi,. Prandi,. Ughi, T. Mauri,. Calderini Pneumoperitoneum-induced very high airway opening pressure G. nzellotti,. Russo, F. Bongiovanni, B. Costantini,. Polidori, B. Romanò,. Gallotta, M. D Indinosante, G. Scambia, F. arone,. Mauti, D.. Grieco,. Perilli,. Sollazzi, G. Conti, M. ntonelli Noninvasive neurally adjusted ventilatory assist to treated children with acute hypoxemic respiratory failure: a matched-control study G. Chidini, S. Scalia Catenacci, T. Marchesi, S. Monsellato, C. Gandini, T. anger,. ampati,. Calderini Umidificazione dei gas inspirati durante CPP con elmetto. ucchini, P. Puccio, M. Bruno, R. Dallari, G. Bellani, R. Fumagalli, G. Foti Translaryngeal Tracheostomy Needle Introducer (TTNI): a simple device to improve safety and reduce complications during translaryngeal tracheostomy (Fantoni s method). trial on human cadavers. Terrani, C. alcarenghi,. Bassi,. Charbonney, P. Oullet, P. Gosselin, G. Bellani, G. Foti nalisi restrospettiva su 49 trasporti effettuati dal Mobile CMO team dell SST Monza. ucchini, C. Bianco, G. Bellati, P.M. Gnecchi Ruscone, C. Fusè, R. Fumagalli, R. Rona, G. Foti xtracorporeal CO2 removal: the minimally invasive approach. Duscio, F. Cipulli, F. asques, F. Collino, F. Rapetti, T. Tonetti, F. Romitti, M. Quintel,. Gattinoni case of measles-related severe acute respiratory distress syndrome (RDS): role of CMO. ilardi, G. Morello, G. Tropea,. rcadipane, S. Pintaudi Mechanical Power applicato al sistema respiratorio ed al polmone in ventilazione controllata volumetrica e pressometrica G.. Casotto, M. Gotti, M. Umbrello, P. Formenti,. Bolgiaghi, D. Chiumello ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria)

26 -POSTR SSSIONS -POSTR SSSIONS -POSTR CORNR 2 -POSTR CORNR 3 WDNSDY MY 9 GNR ND OCORGION NSTHSI NSTSI GNR OCORGION Chairpersons:.. mbrosoli, H. mirfarzan WDNSDY MY 9 RF ND IRWYS IR I R Chairpersons: T. Mauri, G. Merli DISCUSSION h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 12 P 13 P 14 P 15 P 16 P 17 P 18 P 19 The nesthetic Heroic Block: a ultrasound guided approach of lower extremity nerve blockade in elderly patients requiring surgical repair of femur fractures G. Pilerci, G. Rinaldi, S. De Rosa, D. Marsili, F. Merlo, R. Bonato,. Pellizzari Blood transfusion in colorectal surgery: predictive factors and effects on short-term outcome M. Joshi Posizionamento videoassistito di catetere paravertebrale nella TS lobectomy R. Pirozzolo, I. Pezzano The long-term impact of mental burnout on attentional cognitive performance among anesthesia and intensive care practitioners: a pilot, time-series, multi-centric study C. Capra, F.. Orena, D. Caldiroli, T. Bianco, C. Capra Impatto della Perioperative Goal Directed Therapy sulle complicanze postoperatorie nel trapianto di rene: risultati preliminari C. Cutuli, N. Bartolotta, G. Pagano, G. Dimarco, C. Daly, N. Puliatti, F.P. asile, G.J. Palumbo, P. Murabito, M. Cavaleri, M. stuto pproccio multidisciplinare per la prevenzione dell emorragia in corso di taglio cesareo elettivo nelle pazienti con impianto placentare anomalo S. Bersano, R. Pirozzolo, I. Pezzano Significance of an obturator nerve block in knee arthroscopy G. Stanevičienė, S. Švedienė Dexmedetomidina: nuove frontiere in sedazione combinata con R in ortopedia M. Tescione, D. abate, M. Caracciolo,. adalà, N. Polimeni, S. Macheda DISCUSSION h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 22 P 23 P 24 P 25 P 26 P 27 P 28 Diaphragmatic ultrasound in acute hypoxic-hypercapnic respiratory failure: a pilot feasibility study I. Sguazzotti,. Fusè, G. auro, I. Mariano,. Messina,. Guzzo, G. vanzi, R. aschetto, F. Della Corte, D. Colombo, G. Cammarota prospective randomised controlled trial of the M Supreme versus Spritztube tracheal cannula in anesthetized adult patients S. De Rosa,. Messina,. Piccolo,. Rigobello,. lberti,. Boni, P. Gasparinetti, P. Gennaro,. Pellizzari,. Polati, M. Primadei, R. Bonato, S. Checcacci Carboni Utility of ultrasound of upper airway for confirmation of endotracheal intubation and confirmation of the endotracheal tube position in ICU S. Bhosale M gastro cuff pilot during upper gastrointestinal operative endoscopy. Iuorio, P. Fusco,. Marullo, M. Della alle, F. Ferraro Reliability and clinical relevance of driving pressure and respiratory system compliance measurements during pressure support ventilation. Grassi, S. Sosio, S. Gatti, M. iganò, M. Polo Fritz, C. Cunsolo, D. Celsi, G. alsecchi, F. Rabboni, G. Bellani, G. Foti cute effects of positive end expiratory pressure on diaphragm activity in adult patients affected by acute respiratory distress syndrome M. Meggiolaro,. Scatto, N. Cacciani, D. Zanovello, G. Serianni Physiologic effects of a short course of CPP after major open vascular surgery: a prospective case-crossover study. Ball, G. Truzzi, G. Strada,. Macori, I. Maimon, D. Cannata,. Corsi, N. Giudici,. Pellegrino, T. Cabrini, F. Micheli, M. oconte, N. Patroniti,. Gratarola, D. Palombo, P. Pelosi P 20 Hemodynamic impact of spinal anesthesia with levobupivacaine 0.75% 12 mg vs. 8 mg in patients undergoing lower limb orthopedic surgery. retrospective study. Parisella,. Battezzi, F. Meroi, S. Tomasino, M. Brazzoni, N. angiano, T. Bove P 29 Pulmonary and extrapulmonary RDS: morphological and functional analysis. Marino, M. Brioni,. Cammaroto, M. Damiani, C. Massaro, S. Coppola, S. Froio, D. Chiumello,. Gattinoni P 21 nalgesia in chirurgia cardiaca: PC endovenosa e catetere paravertebrale vs. analgesia endovenosa convenzionale F. Pagani, F. Mondin, G. Fracasso,. Bertoli, C. Castiglioni, F. Cioffi, R. Rech,. Catena P 30 combined use of a double lumen endotracheal tube and a bronchial blocker in a patient with a previous lung resection: a case report S. Carbognin,. Serra, P. Feltracco, D. Pittarello, C. Ori ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria). Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria)

27 -POSTR SSSIONS -POSTR SSSIONS -POSTR CORNR 1 -POSTR CORNR 2 THURSDY MY 10 ISSUS IN GNR CRITIC CR PROBMTICH IN TRPI INTNSI GNR Chairpersons: C. Gregoretti,. Palo THURSDY MY 10 NURSING ND MRGNCY MDICIN NURSING MDICIN D URGNZ Chairpersons:. Brazzi,. ucchini DISCUSSION h P 31 Performance of ultrasound-guided subclavian vein cannulation in cancer patient by two anesthesiologists: a retrospective evaluation S. De Rosa, S. Checcacci Carboni, P. Gennaro,. Piccolo,. Statello, R. Bonato,. Pellizzari DISCUSSION h P 41 Hypocapnia-induced bronchoconstriction following cardiac arrest: fact or myth?. Castagna, S. Brusatori, G. Giudici, R. imuti, D. Dondossola, T. Mauri,. Santini,. Zanella, T. anger,. Pesenti NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 32 P 33 P 34 P 35 P 36 P 37 P 38 P 39 Clinical features of elderly patients who had attempted to commit suicide by poisoning in emergency department S.H. Woo Medical mergency Team: valutazione dell appropriatezza dell attività intraospedaliera S. Marangoni, N.M. Bruno, G. D lessandro, G. Fumagalli, M. Gaiotto,. Gandola, S. odi,.i. Mura,.U. Pelucchi, P. Zappa,. Beck, M. Saini, G. Citerio natomical relationship between the common carotid artery and the internal jugular vein during head rotation: an ultrasonographic study. Sabestinaitė, R. Stasiūnaitis, S. osyliu Short-term and long-term mortality of octogenarians admitted to intensive care unit: a single centre experience. Pasin, G. Golino, S. Boraso, B.S. Fakhr, I. Tiberio Utilizzo del Pro-ine in pazienti oncologici candidati ad aferesi I. ecchi, R. Casirani, P. Coluccia, F. alenza Pregnancy-associated hypocapnic alkalosis: role of cerebrospinal acid-base characteristics G. Giudici, T. anger, C. Ferraris Fusarini, F. Zadek, R. Maiavacca, M. mbrosini,. Ferrazzi,. Pesenti,. Calderini Water and sodium administration in the pediatric intensive care unit: the hidden role of non-prescribed fluids. Doria, T. anger, T. Marchesi, S. Scalia Catenacci,. Ughi, C. Montani,. ampati, G. Chidini,. Pesenti,. Calderini Myocardial dysfunction in life-threatening idiopathic systemic capillary leak syndrome. garossi, G. Spagnolin, C. Sprocchi, F. Marrazzo, C. Rizzuto, M.. Wu, I. Galluccio,. Castelli NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 42 P 43 P 44 P 45 P 46 P 47 P 48 P 49 Normothermic x ivo iver Perfusion: graft evaluation through oxygen consumption and lactate clearance M. Busana, D. Dondossola,. Rigoli, S. De Falco, I. Protti,. Tomaselli, S. Brusatori, G. Giudici, F. Gori,. Di Girolamo, C. onati,. Zanella,. Pesenti Monitoraggio delle pressioni di contatto cute-superficie antidecubito nei pazienti ricoverati in terapia intensiva. ucchini, S. Tuccio, S. imercati, R. Fumagalli Incidenza delle lesioni da pressione nei pazienti sottoposti ad CMO in una terapia intensiva polivalente. ucchini, W. Yeainshet,. Muco, S. lli, R. Fumagalli, G. Foti Infermieri ed ecografia del nervo ottico, affidabilità della tecnica C. Iacca, M. Saini, G. Ragusa, S. illa, S. De uca, G. Citerio,. ucchini Prediction scores realiability during mass gathering events: our experience with two Papal visits D. lbiero, M. Migliari, G. Bellani,. ndreassi, R. Stucchi,. lbergoni, M. Caresani, G. Chiodini, R. Fumagalli, G. Foti Bolo e backflow durante sostituzione delle infusioni somministrate in pompa a siringa: studio sperimentale in vitro S. lli, S. Tupputi,. De Nunzio, S. Sanfratello, S. D uria, R. Fumagalli,. ucchini vento di massa: incidente ferroviario a Segrate M. Giacovelli, R. Stucchi, F. orito, S. itali,. Nava, D. Grandini, F. Sangalli, R. Maruzzo, G. Chiodini, D. rghetti,. Chiesa,. Marzio, M. Teruzzi, S. Baraldi, P. Manzoni,. Sforza, G. Colzani, R. Fumagalli Insorgenza di lesioni da pressione nei pazienti con RDS sottoposti a pronazione F. Binda, F. Marelli, D. Turriciano,. Galazzi, T. Mauri, I. damini P 40 Prospective study of comparison between intracavitary CG and anthropometric measures during long-term venous access positioning in adult patients F. Brescia,. Bertani, F. Fabiani P 50 F and liver transplant: management and mortality before and after the application of an F treatment protocol. The experience of the Intensive Care Unit of Dipartimento Trapianti d Organo (Policlinico Umberto I di Roma) between January 2006 and December 2017 C. Babetto, F. Maldarelli, P. Congi, C. D rena, B. Crocitti, M. Brisciani, P. Santopietro, M. Piazzolla, P. Tozzi, R. Cuffaro, D. De Paolo, R. Di Pasqua, F. Pugliese ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria). Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria)

28 -POSTR SSSIONS -POSTR SSSIONS -POSTR CORNR 3 -POSTR CORNR 1 THURSDY MY 10 CS RPORTS CSI CINICI Chairpersons: F. Raimondi, S. Rossi FRIDY MY 11 NURONSTHSI ND INTNSI CR NURONSTSI NURORINIMZION Chairpersons:. Chieregato, F. illa DISCUSSION h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 51 P 52 P 53 P 54 P 55 P 56 P 57 P 58 Nobody is dead until is warm and dead : a case report from Graian lps. Mina, D. Ferrero,. Recchia, R. Imeneo,. Cacciotti, M. Boffini,. Cura Stura,.C. Trompeo, R. Urbino,. Brazzi Insufficienza renale acuta indotta da mezzo di contrasto in politrauma della strada: a case report G. Dallocchio, T. Tassinati, G. Montanari,. Pinamonti, R. Zoppellari Stato di coma da catatonia maligna: descrizione di un caso clinico G. Cillari,. Picetti,. Sani,. Cattani, S. Rossi, B. Daniel, M. Pizzinini Caso di spondiloencodrodisplasia complicata da ascessi cerebrali multipli e polmonite: iter diagnostico-terapeutico S. Marino, G. Cammareri,. Milazzo, M.S. Profeta, B. anzafame, G. a Camera, F. Stimoli, M. stuto irway foreign body management with flexible bronchoscopy in adult patient after trauma: a case report. euzzi, R. Basile, I. Bonanno,. Indelicato, J. Maugeri, G. Morello, M. Ragonese, G. Tropea, C. alenti, S. Pintaudi Case report. Femoral vein catheter leads to septic shock and death: could ecography be useful to prevent misplacement? M. Meggiolaro, G. Faggi, R. ezzaro,. Sukthi,. Scatto,. iello Dissezione coronarica traumatica associata a trauma epatico in politraumatismo. Case report e review della letteratura I. Riva,. Ferrari, T.M. aletti, M. mer, S. Soffia,. Nasi,. Broletti, P. Trivella, F. Rottoli, F. Fabretti Influenza B-related myocarditis requiring CMO and high dose corticosteroids C.N.J. Colombo,. Dammassa,. Bagliani, G. Tavazzi,. Orlando, R. Totaro, R. Camporotondo, G.M. De Ferrari, F. Mojoli, G.. Iotti DISCUSSION h NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 62 P 63 P 64 P 65 P 66 P 67 P 68 Optic nerve sheath diameter variations in subarachnoid hemorrhage adult patients. Caccioppola, M. Carbonara,. D ngelo,. Merrino,. Neri, C. Graci, G. Carrabba, G. Conte, S. vignone, T. Zoerle, N. Stocchetti Cerebrospinal fluid procalcitonin to reduce patients exposure to antibiotics D.G. Biasucci,. Caricato, G. Scoppettuolo, C. Gori,. Ioannoni, C. Gelormini, I. Melchionda, S. Silva,. Stival, M. ntonelli Implementation of cg/qg in neurointensive care unit: proposal of a standardized training program for intensivists D.G. Biasucci,. Caricato, G. Della Marca,. Ioannoni, C. Gelormini, I. Melchionda, S. Silva,. Stival, M. ntonelli Pupillometry in detecting cerebral spine fluid infection. Ioannoni, D.G. Biasucci, C. Gelormini, I. Melchionda, S. Silva,. Stival,. Caricato, M. ntonelli ongitudinal outcome of fractalkine receptor deletion up to one year after single severe traumatic brain injury in mice I. Marongiu, G. egliante,. Sammali, F. Pischiutta, F. Moro, N. Stocchetti,. Roncati Zanier re pulmonary complications still a problem after subarachnoid hemorrhage? single centre experience J. Pizzagalli,. Bastia,. Zucchi, F. Magni,. argiolu, G. Citerio Retrospective application of uropean Resuscitation Council algorithm in a cohort of post cardiac arrest patients C. Bianchi, C. Maggi,. Coppo,. Grassi,. Sulmina, G. Foti,. valli P 59 Transcranic Doppler monitoring in reversible cerebral vasoconstriction syndrome: a clinical case M.. Garlando, M. Tribocco, C. Belotti, G. Sala Gallini, T. Mediani, S. Mongodi,. Caneva, M. Pozzi, G.. Iotti, F. Mojoli P 60 miloidosi cardiaca associata a mieloma multiplo: un caso clinico F. Piccoli, S. Carrer, S. De Natali,. Dei, S. Bellone, C.M. Pessina P 61 Paziente con shock settico trattato con emoadsorbimento mediante CytoSorb in combinazione con SD: caso clinico P. isi, M. Pezzuto, C. omonte,. amanna ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria). Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria)

29 -POSTR SSSIONS -POSTR CORNR FRIDY MY 11 3 INFCTIONS, SPSIS ND SPTIC SHOCK INFZIONI, SPSI SHOCK STTICO TH SMRT M TING T YO UR FINGRTIP S Chairpersons: P. Caironi,. Corona DISCUSSION h P 69 P 70 P 71 NGUG: Italian or nglish, according to the Speaker s preference. No simultaneous translation. INGU: Italiano o Inglese, a scelta dello Speaker. Non è fornita traduzione simultanea. P 72 P 73 P 74 P 75 P 76 P 77 Polymyxin-B hemoperfusion in two septic patients: our experience S. Carrer, F. Piccoli, S. Rossi, T. razzi, C. Pessina Prognostic value of pulmonary vascular permeability index in surgical patients with sepsis Z. Drvar, D. Bandic-Pavlovic, M. Miric, M. Pavlek, D. Tonkovic, S. Mihaljevic Real time interaction, voting system and all SMRT info at a glance! Interazione in tempo reale, sistema di votazione e tutte le informazioni sempre a portata di mano! Targeting zero catheter - related bloodstream infections in neurointensive care unit: a prospective cohort study D.G. Biasucci,. Caricato, G. Scoppettuolo, M.G. nnetta,. Ioannoni, C. Gelormini, I. Melchionda, S. Silva,. Stival, M. Pittiruti, M. ntonelli Meropenem therapy optimization by TDM: our experience. Battezzi,. Parisella,. Rica, D. Orso, M. ugano, S. Tomasino, F. Pea, T. Bove Ceftazidime-avibactam to treat severe infections due to Klebsiella pneumoniae carbapenemase-producing in the critically ill. eronese, I. Cigada, S. Santini, P. Mandelli, C. Sprocchi, G. Spagnolin,. Castelli,. Corona Impatto di un team infettivologico sulla sorveglianza attiva delle infezioni correlate agli accessi venosi periferici e centrali S. Santarelli, N. Cilloni, I. Golinelli,. Monesi, S. Santolini, G. Imbriaco, C. Tacconi,. Pulli Methylene blue for septic shock: a systematic review and meta-analysis of hemodynamic effects. Facchini, C. Robba, P. Molinari, N.. Bragazzi, S. Cazzaniga, F. Ratti, S. Francesconi, C. Tedesco,. Terrani, G. Citerio IgM enriched immunoglobulins G as adjunctive of antimicrobial treatment in the critically ill in septic shock I. Cigada, G. Spagnolin, P. Mandelli, C. Sprocchi, S. Santini, R. Colombo,. Castelli,. Corona Septic shock-3 versus septic shock-2: looking back at the BIOS trial F. asques,. Duscio, F. Cipulli, F. Romitti, P. Caironi, R. atini, M. Cressoni, M. Quintel,. Gattinoni DOWNOD DOWNOD TH PP TH PP SMRT MTING NSTHSI RSUSCITTION INTNSI CR on on or directlyor directly on pp Store on pp for pple Store Products for ppleand Products Google Play Google for ndroid Play forproducts. ndroid Products or browse the application on SMRT MTING NSTHSI RSUSCITTION INTNSI CR SMRT MTING NSTHSI RSUSCITTION INTNSI CR ll -posters are displayed on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map), from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. Dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio tutti gli -poster sono visualizzabili sui monitor touchscreen presenti negli -Poster Corner (vedi planimetria). 54 SCRIC SCRIC PP PP su su o direttamente o direttamente su su pp Store per ppprodotti Store per pple prodotti Google pple Playe Google Play per prodotti per ndroid prodotti o consulta ndroid.la pp tramite browser all indirizzo

30

31 DUCTION COURSS MY 7-8 DUCTION COURSS MY 7-8 Corso Teorico Pratico M 2018 I FONDMNTI D NTIZION MCCNIC Direttore del Corso:. Calderini Corso Teorico Pratico DOPPR TRNSCRNICO D UTRSONOOGI CRBROSCOR IN TRPI INTNSI Direttori del Corso: G. Citerio, C. Robba, F. Rasulo, R. Bertuetti MBR H 3-4 BROWN H 2 UNDÌ 7 MGGIO MRTDÌ 8 MGGIO UNDÌ 7 MGGIO MRTDÌ 8 MGGIO 8.30 Registrazione dei Partecipanti 8.45 Pump failure e lung failure: cause di insufficienza respiratoria acuta Polmone - M. ntonelli ie aeree - S. Nava Cuore - G. Foti Sistema nervoso e muscoli - P. Navalesi COFF BRK Supporto ventilatorio totale: modalità controllate olume - G.. Iotti Pressione - C. Gregoretti RDS e II -.M. Ranieri Supporto ventilatorio parziale: modalità assistite approccio US: l ssistita-controllata G.. Iotti approccio uropeo: il Pressure Support G. Conti SNCK UNCH Supporto ventilatorio parziale: altre modalità assistite Intermittent Mandatory entilation (IM) - G.. Iotti Bilevel / irway Pressure Release entilation (PR) - G. Foti alutazione della meccanica respiratoria passiva 8.30 a ventilazione non invasiva I ventilatori - G. Conti e interfacce - C. Gregoretti e indicazioni - M. ntonelli 9.30 avorare sul polmone malato con le pressioni: caso clinico (ventilazione protettiva, PP, curva pressione-volume e reclutamento). Calderini, G. Foti, C. Gregoretti COFF BRK Il circuito esterno del ventilatore I circuiti - C. Gregoretti umidificazione delle vie aeree - G. Conti Come ventilo il paziente ostruttivo: caso clinico di stato di male asmatico G. Conti, S. Nava, P. Navalesi, M. ntonelli Riduzione del carico ventilatorio: ruolo della F-CCO2-R.M. Ranieri SNCK UNCH Il weaning S. Nava estubazione P. Navalesi INCONTRO CON GI SPRTI sercitazioni pratiche a rotazione Parte 2-4 workstation Tutti i docenti 8.30 Registrazione dei Partecipanti Introduzione: doppler transcranico ed ultrasonologia cerebrovascolare in terapia intensiva 9.00 Obiettivi e metodi del Corso G. Citerio, F. Rasulo, C. Robba 9.15 Transcranial doppler ed ecografia cerebrale: che informazioni posso ottenere - G. Citerio 9.30 Fisiologia e fisiopatologia del flusso ematico cerebrale - D. Savo Transcranial doppler Principi di insonazione - R. Bertuetti COFF BRK HNDS-ON TRINING - PRT GRUPPI 1-2 sercitazione pratica: insonazione basic transcranial doppler GRUPPI B1 - B2 Simulatore GRUPPI 1-2 Simulatore GRUPPI B1 - B2 sercitazione pratica: insonazione basic transcranial doppler SNCK UNCH Transcranial doppler: applicazioni cliniche Stenosi vascolare, vasospasmo - D. Savo Ipertensione intracranica - C. Robba rresto di circolo - M. Saini utoregolazione - C. Robba HNDS-ON TRINING - PRT 2 Ultrasonologia cerebrovascolare in terapia intensiva 9.00 Principi di ecografia cerebrale - D. Savo 9.30 Il flusso ematico cerebrale misurato con ecografo - R. Bertuetti Calibro del nervo ottico misurato con ecografo - M. Saini COFF BRK HNDS-ON TRINING - PRT GRUPPI 1-2 sercitazione pratica: ONSD GRUPPI B1 - B2 Utilizzo in terapia intensiva generale e cardio GRUPPI 1-2 Utilizzo in terapia intensiva generale e cardio GRUPPI B1 - B2 sercitazione pratica: ONSD SNCK UNCH Midlineshift, idrocefalo, ematomi, parenchima visualizzati con ecografia R. Bertuetti HNDS-ON TRINING - PRT GRUPPI 1-2 TCD GRUPPI B1 - B2 sercitazione pratica: brain anatomy GRUPPI 1-2 sercitazione pratica: brain anatomy GRUPPI B1 - B2 TCD Test di apprendimento Chiusura del Corso Resistenza e utopp -. Calderini Compliance - G. Foti INCONTRO CON GI SPRTI sercitazioni pratiche a rotazione Parte 1-5 workstation Tutti i docenti Chiusura della Giornata Chiusura del Corso GRUPPI 1-2 Casi clinici: presentazione di quattro casi clinici interattivi tipo PB GRUPPI B1 - B2 sercitazione pratica: insonazione advanced transcranial doppler GRUPPI 1-2 sercitazione pratica: insonazione advanced transcranial doppler GRUPPI B1 - B2 Casi clinici: presentazione di quattro casi clinici interattivi tipo PB Chiusura della giornata SRCITZIONI PRTICH I partecipanti saranno suddivisi in gruppi di lavoro. Ciascun gruppo, guidato dagli esperti, ruoterà su workstation con tappe di 30 minuti ciascuna nei 2 pomeriggi. SRCITZIONI PRTICH I partecipanti saranno suddivisi in 4 gruppi di lavoro (Gruppi 1-2, B1-B2). Ciascun gruppo, guidato dai docenti, ruoterà su workstation nelle sessioni Hands-On Training. 15,1 CRDITI CM PR NNO 2018 MDICO CHIRURGO Dettagli a pag

32 DUCTION COURSS MY 8 DUCTION COURSS MY 8 Corso Teorico Pratico MTODOOGI UTIIZZO D TCNOOGI NZT PR CCSSO NOSO NONT Direttori del Corso: M. Pittiruti, C. Zanaboni Corso Teorico Pratico NURSING BSIC UTRSOUND FOR NURSS Direttori del Corso: S. Mongodi, F. Mojoli, G.. Iotti MBR H 7 MRTDÌ 8 MGGIO MBR H 8 MRTDÌ 8 MGGIO 8.15 Registrazione dei Partecipanti 8.30 Presentazione del Corso M. Pittiruti, C. Zanaboni 8.40 Nuovi materiali, nuove tecnologie e nuove strategie per minimizzare le complicanze dell accesso venoso centrale nel neonato M. Pittiruti 9.10 Nuove metodologie nel posizionamento dei cateteri venosi ombelicali G. Barone 9.40 Nuove metodologie per la visualizzazione e puntura delle vene superficiali: la tecnologia NIR e il protocollo RaSu D.G. Biasucci Nuove metodologie per il posizionamento dei cateteri epicutaneo cavali. D ndrea Nuove possibilità di accesso centrale: CICC e FICC ecoguidati C. Zanaboni BRK Setting per l impianto dei CICC in terapia intensiva neonatale (sedazione, controllo termico, posizione del neonato). D ndrea Tip location mediante CG intracavitario F. Rossetti Tip navigation e tip location con metodo ecografico D.G. Biasucci Gestione del sito d emergenza: prevenzione della dislocazione e della contaminazione per via extraluminale D. Celentano Gestione della linea infusionale: prevenzione dell occlusione del lume e della contaminazione per via intraluminale M. Bevilacqua Un algoritmo per la scelta razionale dell accesso venoso nel neonato G. Barone PUS PRNZO Sessione video commentati G. Barone, M. Pittiruti SRCITZIONI PRTICH WS 1 Posizionamento cateteri venosi ombelicali su simulatore G. Barone WS 2 isualizzazione e incannulamento di vene periferiche con tecnologia NIR D.G. Biasucci,. D ndrea WS 3 RaCe su volontari sani M. Pittiruti WS 4 Tecniche di venipuntura ecoguidata su simulatore F. Rossetti, C. Zanaboni WS 5 Tecniche di medicazione e fissaggio nei vari dispositivi del neonato M. Bevilacqua, D. Celentano Discussione finale e conclusioni M. Pittiruti, C. Zanaboni Chiusura del Corso 8.30 Registrazione dei Partecipanti 8.45 Introduzione - S. Mongodi Presentazione del Corso Razionale dell uso dell ecografia da parte degli infermieri Stato dell arte in letteratura 9.00 Basi di ultrasuoni - ecografo: bottonologia di base - S. Mongodi Fisica degli ultrasuoni Conoscere l ecografo: bottonologia di base Scelta della sonda adeguata: footprint, frequenza, capacità di penetrazione Uso della sonda: marker, setting di base, misure lineari 2D M-mode Pulizia dell ecografo 9.30 ccessi venosi periferici - M. Pagani Sono-anatomia delle vene periferiche Tecniche di cannulazione per CP HNDS-ON - Tutti i docenti Bottonologia, misure, M-mode Sonde e setting di base Sono-anatomia delle vene periferiche su volontario sano Cannulazione vene periferiche su phantom COFF BRK ssistenza al posizionamento di PICC e accessi venosi centrali -. Bottazzi Sono-anatomia delle vene centrali e periferiche profonde (basilica) Tecniche di cannulazione per PICC e CC Controllo del corretto posizionamento della punta (bubble-test) HNDS-ON - Tutti i docenti Sono-anatomia delle vene centrali su volontario sano Cannulazione vene periferiche con phantom Finestra sottocostale CI per il controllo del corretto posizionamento PUS PRNZO Controllo del catetere vescicale -. Orlando Sono-anatomia della vescica Corretto posizionamento del catetere Come escludere e quantificare un globo vescicale Controllo del SNG -. Roldi Identificazione del sondino nel collo Bubble-test del SNG HNDS-ON - Tutti i docenti alutazione della vescica su volontario sano Finestra sottocostale BRK Controllo della corretta IOT -. Civardi Identificazione del tubo orotracheale Riconoscimento di una intubazione esofagea Riconoscimento di una intubazione selettiva - Sliding pleurico HNDS-ON - Tutti i docenti Sonoanatomia del collo Sonoanatomia del polmone (sliding, lung pulse) Chiusura del Corso SRCITZIONI PRTICH I partecipanti saranno suddivisi in 5 gruppi di lavoro che ruoteranno su 5 workstation, con tappe di 30 minuti ciascuna. Il corso è rivolto preferibilmente a chi è già in possesso di nozioni base di ecografia nel neonato. FCUTY. Bottazzi, G. Cammarota,. Caneva,. Civardi,. Colombo, F. Mojoli, S. Mongodi,. Orlando, M. Pagani,. Roldi,. Stella 8,2 CRDITI CM PR NNO 2018 INFRMIR, INFRMIR PDITRICO Dettagli a pag

33 DUCTION COURSS MY 9 DUCTION COURSS MY 10 Corso vanzato INFZIONI SHOCK STTICO N PZINT CRITICO Direttori del Corso:. Donati, M. Girardis Corso NURSING NTIZION INSI NON INSI: QUI COMPTNZ NZT PR GI INFRMIRI Direttore del Corso:. ucchini Con la sponsorizzazione non condizionante di: MBR H 8 MRCODÌ 9 MGGIO MBR H 8 GIODÌ 10 MGGIO 8.30 Registrazione dei Partecipanti IDNTIFICZION D SPSI N PZINT CRITICO (PRO/CON) 9.00 Diagnosi clinica G. Monti 9.30 Biomarcatori M. Girardis Microbiologia fast G.M. Rossolini TRPI NTIBIOTIC N PZINT INTNSIO Subito e tanto: quando e come P. iale FUNZION D ORGNO N SPSI N TRPI Come valuto e tratto la disfunzione cardiaca. Morelli Come valuto e tratto la disfunzione endoteliale/microcircolatoria. Donati Come valuto e tratto la disfunzione renale S. Romagnoli TRPI GGIUNTI INNOZION ecchi amici: steroidi, glicemia, nutrizione P. Malacarne 9.00 Registrazione dei Partecipanti 9.05 Introduzione al Corso. ucchini 9.10 Insufficienza respiratoria acuta e cronica G. Foti High Flow Nasal Cannula S. Bambi BRK a CPP e la pressione di supporto con lo scafandro. ucchini Come e quando rimuovere le secrezioni bronchiali nel ucchini Umidificazione delle vie aeree M. Manici cografia e monitoraggio della ventilazione S. lli trucchi per la vita di tutti i giorni. ucchini Chiusura del Corso spetta e rifletti: quando e come C. Tascini Dove mettiamo le nuove molecole M. Bassetti Blood purification G. De Pascale Immunoterapie vecchie e nuove F. Forfori a pressione di supporto con le maschere facciali S. Bambi PUS PRNZO FUIDI MIN N PZINT CON SHOCK Quanti fluidi nei diversi pazienti P. Caironi Quale monitoraggio è utile nelle fasi iniziali dello shock S. Scolletta Chiusura del Corso Tecniche di ventilazione invasiva. Bulleri, C. Fusi Riconoscere le asincronie. Bulleri, C. Fusi BRK mine: presto o tardi? D. Pasero BRK Il Corso prevede, durante tutte le relazioni, una discussione interattiva di scenari clinici con votazione 7 CRDITI CM PR NNO 2018 INFRMIR, INFRMIR PDITRICO Dettagli a pag

34

35 GNR INFORMTION GNR INFORMTION MTING NU MiCo - Milano Congressi South Wing evel 2 NTRNC GT 2: iale ginardo Milano NTRNC GT 17: Piazzale Carlo Magno, Milano Website: RGISTRTION FS F SIRTI - ROI members Non - members Daily fee (Doctors) Nurses* Residents/Students** Free entrance with mandatory pre-registration egal T is included. PYMNT CN B DON ON-SIT ONY at the New Registrations Desk. The daily fee includes: access to the scientific sessions on the specified day, attendance certificate for the same date. * Nurses are required to provide a document proving their status. ** Residents/Students are required to provide a document proving their status. For Residents/Students entrance is free with mandatory pre-registration. RGISTRTION F INCUDS: Congress bag, Badge, ttendance Certificate, Coffee breaks, peritif The congress bag is guaranteed only to participants who are pre-registered for the whole meeting. ON-SIT SCRTRIT The SMRT Secretariat will be available on-site from 7.30 a.m. of Wednesday May 9 to the closing of the scientific sessions, according to the following opening hours: Wednesday May Thursday May Friday May SMRT SIMUTION SSSIONS dmission to the SMRT SIMUTION SSSIONS is limited to 36 partecipants, with mandatory pre-registration. Registrations will be accepted on a first-come first-served basis, depending on availability. RGISTRTION FS - SMRT SIMUTION SSSIONS SSSION F Simulation Session Measurement of respiratory mechanics at the bedside: from basics to advanced concepts Simulation Session lveolar recruitment and PP setting based on respiratory mechanics Simulation Session Monitoring of patient-ventilator interaction at the bedside Simulation Session Setting the ventilator during assisted ventilation Simulation Session Basic evaluation of heart function Simulation Session Ultrasonographic vascular access Simulation Session valuation of the respiratory system Simulation Session Communication of bad news SMRT Simulation Session Challenging cases egal T is included. OFFICI NGUGS SMRT MTING nglish-italian with simultaneous translation. NGISH TRCK Sessions in nglish only, no simultaneous translation. SMRT SIMUTION SSSIONS nglish or Italian, no simultaneous translation. OR PRSNTTIONS ND POSTRS nglish or Italian, no simultaneous translation. SMRT NURSING Italian only, no simultaneous translation. SCINTIFIC XHIBITION wide Scientific xhibition is available to participants. xhibitors will be glad to introduce you the latest medical technologies and pharmaceutical products. We suggest you to visit this interesting area. SCINTIFIC INFORMTION OR PRSNTTIONS Oral presentations are scheduled on May at different sessions as specified in the program. To each presentation a total time of 12 minutes is assigned, including 4 minutes for discussion. -POSTR SSSION ll posters presented at the 29 th SMRT Meeting are displayed as -posters on touchscreen monitors located in the -Poster Corners (see map) from h 9.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. Poster discussion will take place in the -Poster Corners (see map) as detailed below: Wednesday May 9, h MCHNIC NTITION ND XTRCORPOR RSPIRTORY SUPPORT (-Poster Corner 1) - GNR ND OCORGION NSTHSI (-Poster Corner 2) - RF ND IRWYS (-Poster Corner 3) Thursday May 10, h ISSUS IN GNR CRITIC CR (-Poster Corner 1) - NURSING ND MRGNCY MDICIN (-Poster Corner 2) - CS RPORTS (-Poster Corner 3) Friday May 11, h NURONSTHSI ND INTNSI CR (-Poster Corner 1) - INFCTIONS, SPSIS ND SPTIC SHOCK (-Poster Corner 3) BST BSTRCT WRD During the 29 th SMRT the best three abstracts presented at the meeting will be awarded. The ward Ceremony will take place during the SMRT Meeting on Thursday May 10 at h in the xhibition rea. In order to receive the award, winners are requested to be registered to the SMRT Meeting and must be present at the ward Ceremony. ll prizes are dedicated to Dr. Mario eronesi and kindly offered by INTRSURGIC. PRIZS 1 st PRIZ: ward Certificate, 1 registration voucher for the next SMRT Meeting, monetary award of nd PRIZ: ward Certificate, 1 registration voucher for the next SMRT Meeting, monetary award of rd PRIZ: ward Certificate, 1 registration voucher for the next SMRT Meeting, monetary award of Before the ceremony, an aperitif with typical Italian specialties will be offered to all present. Thanks to DIMR for its contribution to this initiative. SCRTRIT DSKS - 1 DUCTION COURSS Italian only, no simultaneous translation. t least one of the uthors should be in the -Poster Corner to interact with the audience. Cloakroom New registrations Residents & Students SCRTRIT DSKS - 2 Pre-registered Doctors & Nurses New registrations Doctors & Nurses Sponsoring Companies Faculty Sponsors Staff Registration isitors Registration ducational Courses Pre-registered Residents & Students (dedicated desk) Complementary ctivities Info Point for Simulation Sessions & Technical Forum HDPHONS Headphones for translation are available in the Meeting rea (see map). COFF BRK Coffee Break Points are located in the xhibition rea (see Catering reas on the map). PRSS RGISTRTION ccredited members of the press are welcome to the SMRT Meeting. Please present your Press ID to the SMRT Secretariat Desk. ll accepted abstracts will be published on FCUTY OUNG Faculty ounge with internet point, exclusively reserved for speakers and chairpersons, is available in the Meeting rea (see map). BUFFT SRIC buffet service (see map) is open from h to h Hors d oeuvre - First Course - Second Course - egetables Dessert - Coffee - Water and Wine Cafeteria is available in the Meeting rea (see map). You can also find several restaurants and snack bars in the surroundings of the meeting venue

36 GNR INFORMTION GNR INFORMTION TR INFORMTION BY IR Milano inate irport Take bus no. 73 in the National rrivals xit area all the way to the terminal of Piazza San Babila. Then take the Metro Red ine M1 (Rho Fieramilano direction) and get off at mendola stop (700 m from the meeting venue, Gate 2 entrance) or otto stop (approx. 800 m from the meeting venue, Gate 2 entrance). Milano Malpensa irport The MPNS XPRSS train service will take you directly from the airport to the centre of Milan in 40 minutes, stopping at the Ferrovie Nord Cadorna station. Take the Metro Red ine M1 (Rho Fieramilano direction) and get off at mendola (700 m from the meeting venue, Gate 2 entrance) or otto stop (approx. 800 m from the meeting venue, Gate 2 entrance). lternatively, at the Ferrovie Nord Cadorna station take the rail line S3/S4 and get off at Domodossola stop (600 m from the meeting venue, Gate 17 entrance). Orio al Serio irport The UTOSTRD or IR PUMN bus service will take you directly from the airport to Milan Central Station in 60 minutes. Take the Metro Green ine M2 (ssago-bbiategrasso direction) and get off at Garibaldi (one stop only). Take the ilac ine M5 (San Siro direction) and get off at Portello stop (80 m from the meeting venue, Gate 2 entrance). BY TRIN Central Station Take the Metro Green ine M2 (ssago-bbiategrasso direction) and get off at Garibaldi (one stop only). Take the ilac ine M5 (San Siro direction) and get off at Portello stop (80 m from the meeting venue, Gate 2 entrance). PUBIC TRNSPORT STNDRD TICKT Fare: alidity: 90 minutes after stamping. alid on the entire surface public transport network, and for a single journey on the underground or urban rail lines (Passante Ferroviario included). ON-DY TICKT Fare: alidity: 24 h after stamping. alid for the entire urban TM network, including trams, buses and underground. 2-DY TICKT Fare: alidity: 48 h after stamping. llows unlimited use of the entire urban TM network, including trams, buses, underground and urban rail lines (Passante Ferroviario included). Tickets are on sale at any authorized TM outlet and from the ticket machines located at all underground stations. UNDRGROUND The Milan Underground has four lines: Red ine M1, Green ine M2, Yellow ine M3, ilac ine M5 See the map on page 80. To reach the meeting venue (Gate 2, iale ginardo entrance) by metro, follow the directions below: IC IN M5 Get off at Portello stop (80 m from the meeting venue). RD IN M1 Get off at mendola stop (700 m from the meeting venue) or otto stop (approx. 800 m from the meeting venue). iale odovico Scarampo OTTO FIR MINOCITY 1 iale Certosa Sopraelevata Renato Serra iale Monte Ce iale Teodorico PORTO MNDO 2 MICO TR TORRI ia Mac Mahon ia Francesco Caracciolo ia eon Battista ia Cenisio ia Senofonte 9 ia rona Corso Sempione ia osta ia ngelo Poliziano ia Cenisio Cimitero Monumentale GRUSMM MONUMNT ia Francesco ondino Corso Sempione ia ndrea Messena ia Nicolò Tartaglia ia Messina ia Giulio Cesare Procaccini ia Francesco Melzi d ril 8 ia Paolo Sarpi ia Bramante ia Giuseppe Giusti iale lvezia rena Civica Parco Sempione ia altellina 6 ia Maurizio Quadrio Corso Giuseppe Garibaldi GRIBDI 7 MOSCO ia Solferino ia Solferino Garibaldi Station Take the Metro ilac ine M5 (San Siro direction) and get off at Portello stop (80 m from the meeting venue, Gate 2 entrance). Cadorna Station Take the Metro Red ine M1 (Rho Fieramilano direction) and get off at mendola stop (700 m from the meeting venue, Gate 2 entrance) or otto stop (approx. 800 m the Meeting venue, Gate 2 entrance). lternatively, take the rail line S3/S4 and get off at Domodossola stop (600 m from the meeting venue, Gate 17 entrance). GRN IN M2 Get off at Garibaldi stop, take the ilac ine M5 (San Siro direction) and get off at Portello stop (80 m from the meeting venue). YOW IN M3 Get off at Duomo stop, take the Red ine M1 (Rho Fieramilano direction) and get off at mendola stop (700 m from the meeting venue) or otto stop (approx. 800 m from the meeting venue). lternatively, get off at Zara stop, take the ilac ine M5 (San Siro direction) and get off at Portello stop (80 m from the meeting venue). 1 Hotel Melià Milano***** ia Masaccio, Milano Tel Hotel nterprise****s Corso Sempione, Milano Tel Hotel dmiral**** ia Domodossola, Milano Tel c Hotel Milano**** ia Tazzoli, Milano Tel BY CR From any of the ring roads circling Milan follow the signs to Fieramilanocity, or to any of the large Park & Ride car parks located close to the following Metro stops: Cascina Gobba (1800 cars). Green ine M2 San Donato (1800 cars). Yellow ine M3 Famagosta (3000 cars). Green ine M2 Bisceglie (1900 cars). Red ine M1 ampugnano (2000 cars). Red ine M1 SURFC TRNSPORT You can reach the meeting venue by surface transport as follows: GT 2, iale ginardo entrance: - Bus no. 78 (ginardo/colleoni stop) GT 17, Piazzale Carlo Magno entrance: - Bus no. 78 (Colleoni/Gattamelata stop) - Tram no. 19 (Boezio stop) - Tram no. 27 (Piazza 6 Febbraio stop) 3 Una Hotel Scandinavia**** ia G. B. Fauché, Milano Tel di Hotel Poliziano Fiera**** ia ngelo Poliziano, Milano Tel Hotel Tocq**** ia lessio di Tocqueville, 7/d Milano Tel Qualys Hotel Nasco**** Corso Sempione, Milano Tel TXI SRIC radiotaxi service is available at the following telephone numbers: ; ; ;

37 Informazioni generali Informazioni generali SD D CONGNO MiCo - Milano Congressi South Wing 2 Piano INGRSSO GT 2: iale ginardo Milano INGRSSO GT 17: Piazzale Carlo Magno, Milano SMRT SIMUTION SSSIONS a partecipazione alle SMRT SIMUTION SSSIONS è a numero chiuso (max 36 partecipanti), con preiscrizione obbligatoria. e iscrizioni saranno accettate in base all ordine di arrivo, fino ad esaurimento posti. QUOT D ISCRIZION - SMRT SIMUTION SSSIONS SSSION QUOT Simulation Session 1 20,00 Misura della meccanica respiratoria al posto letto: dai fondamentali ai principi avanzati Simulation Session 2 20,00 Reclutamento alveolare e impostazione della PP in base alla meccanica respiratoria Simulation Session 3 20,00 Monitoraggio dell interazione paziente-ventilatore al posto letto Simulation Session 4 20,00 Impostazione del ventilatore in ventilazione assistita Simulation Session 5 20,00 alutazione di base della funzione cardiaca Simulation Session 6 20,00 ccesso vascolare con tecnica ecografica Simulation Session 7 20,00 alutazione del sistema respiratorio Simulation Session 8 20,00 a comunicazione di cattive notizie SMRT Simulation Session 9 20,00 Casi clinici difficili MOSTR SCINTIFIC Un ampio spazio espositivo è a disposizione dei congressisti. Gli spositori sono a vostra disposizione per presentarvi tutte le novità tecnologiche e per informarvi sui più recenti prodotti farmaceutici. Si consiglia di dedicare del tempo libero alla visita di questo interessante spazio. BST BSTRCT WRD Durante il 29 SMRT saranno premiati i tre migliori abstract presentati al convegno. a Cerimonia di Premiazione si svolgerà durante il Convegno il giorno Giovedì 10 Maggio alle ore nell rea spositiva. Sitoweb: QUOT DI ISCRIZION QUOT Soci SIRTI - ROI 320,00 Non soci 330,00 Quota giornaliera medici 200,00 Infermieri* 140,00 Specializzandi/Studenti** Ingresso ibero preiscrizione obbligatoria e quote di iscrizione si intendono I di legge inclusa. PGBI SCUSIMNT IN SD CONGRSSU DSK NUO ISCRIZIONI. a quota giornaliera comprende: partecipazione alle sessioni scientifiche nel giorno richiesto e attestato di partecipazione per quella giornata. * Per la riduzione infermieri, è richiesta la presentazione di un documento comprovante il diritto. a cartella congressuale è garantita solo ai preiscritti. ** Per gli specializzandi e gli studenti l ingresso è gratuito, dietro presentazione del libretto universitario, senza diritto al kit congressuale. partire da quest anno, anche per gli Specializzandi/Studenti è richiesta obbligatoriamente la preiscrizione. ISCRIZION O SMRT DÀ DIRITTO : Cartella congressuale, Badge di accesso alle sessioni scientifiche, ttestato di partecipazione, Coffee break, peritivo a cartella congressuale è garantita solo ai preiscritti registrati per l intero evento (medici e infermieri). e quote si intendono I di legge inclusa. INGU UFFICII SMRT MTING Inglese-Italiano con traduzione simultanea. NGISH TRCK Sessioni solo in inglese, senza traduzione simultanea. SMRT SIMUTION SSSIONS Inglese o Italiano, senza traduzione simultanea. INFORMZIONI SU COMUNICZIONI SCINTIFICH COMUNICZIONI ORI e comunicazioni orali verranno presentate nei giorni Maggio, in differenti sedute, come da Programma. Ogni comunicazione avrà un tempo disponibile di 12 minuti, di cui almeno 4 da riservare alla discussione. -POSTR Tutti i poster presentati al 29 SMRT sono visualizzabili come -poster sui monitor touchscreen presenti nei tre -Poster Corner (vedi planimetria), dalle ore 9.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio. a discussione dei poster si terrà presso gli -Poster Corner (vedi planimetria) nei seguenti giorni e orari: Mercoledì 9 Maggio, ore NTIZION MCCNIC SUPPORTO RSPIRTORIO XTRCORPORO (-Poster Corner 1) - NSTSI GNR OCORGION (-Poster Corner 2) - IR I R (-Poster Corner 3) Giovedì 10 Maggio, ore PROBMTICH IN TRPI INTNSI GNR (-Poster Corner 1) - NURSING MDICIN D URGNZ (-Poster Corner 2) - CSI CINICI (-Poster Corner 3) enerdì 11 Maggio, ore NURONSTSI NURORINIMZION (-Poster Corner 1) - INFZIONI, SPSI SHOCK STTICO (-Poster Corner 3) Per l effettiva assegnazione del premio, è necessario che i vincitori siano regolarmente iscritti allo SMRT e presenti alla Cerimonia di Premiazione. Tutti i premi sono dedicati al dott. Mario eronesi e gentilmente offerti da INTRSURGIC. PRMI 1 PRMIO: ttestato di Premiazione, 1 voucher di iscrizione al prossimo SMRT, premio in denaro di 1000,00 2 PRMIO: ttestato di Premiazione, 1 voucher di iscrizione al prossimo SMRT, premio in denaro di 500,00 3 PRMIO: ttestato di Premiazione, 1 voucher di iscrizione al prossimo SMRT, premio in denaro di 300,00 Prima della cerimonia sarà offerto a tutti i presenti un aperitivo con tipiche specialità italiane. Si ringrazia DIMR per il contributo offerto a questa iniziativa. SGRTRI IN SD CONGRSSU a Segreteria SMRT sarà a disposizione dei partecipanti in sede congressuale a partire dalle ore 7.30 di Mercoledì 9 Maggio fino alla conclusione dei lavori scientifici, con i seguenti orari: COMUNICZIONI ORI POSTR Inglese o Italiano, senza traduzione simultanea. SMRT NURSING Italiano, senza traduzione simultanea. È richiesta la presenza di almeno uno degli utori per rispondere ad eventuali domande da parte del pubblico. Tutti gli abstract accettati saranno pubblicati sul sito Mercoledì 9 Maggio Giovedì 10 Maggio enerdì 11 Maggio CORSI DUCZIONI Italiano, senza traduzione simultanea. FCUTY OUNG I relatori SMRT hanno a disposizione una sala riservata con internet point all interno della Meeting rea (vedi planimetria). POSTZIONI 1 PINO Guardaroba Nuove iscrizioni Specializzandi - Studenti POSTZIONI 2 PINO Preiscritti Medici - Infermieri Preiscritti Specializzandi - Studenti (desk dedicato) Nuove Iscrizioni Medici - Infermieri Registrazione Staff ziende Registrazione isitatori Faculty Corsi ducazionali ziende Sponsor ttività complementari Info Point per Simulation Sessions & Technical Forum DISTRIBUZION URICORI Gli auricolari per la traduzione simultanea sono distribuiti presso gli appositi desk all interno della Meeting rea (vedi planimetria). COFF BRK I Coffee Break sono serviti all interno dell rea spositiva, nelle aree evidenziate sulla planimetria (Catering reas). RGISTRZION DDTTI STMP I rappresentanti accreditati della stampa sono benvenuti allo SMRT. Per l accesso alle sale congressuali è necessario presentare la propria tessera professionale al Desk Segreteria. RIZION NOMINTIO DI ISCRIZION /O SMRRIMNTO D BDG a variazione del nominativo di iscrizione o lo smarrimento del badge determinerà la riemissione del badge con relativo QR code e comporterà un costo di 10,00 (al netto dell Iva di legge). SRIZIO RISTORNT BUFFT Nell rea Congressuale è disponibile un servizio di Ristorante Buffet (vedi planimetria) aperto dalle alle ntipasto - Primo piatto - Secondo piatto - Contorno Dessert - Caffé - cqua e vino - 30,00 Nell rea Congressuale è presente anche un Bar Cafeteria (vedi planimetria). Si segnala inoltre che, nelle vicinanze del MiCo, si trovano diverse paninoteche, self-service e ristoranti

38 Informazioni generali Informazioni CM COGMNTI IN RO eroporto Milano inate Prendere l autobus n. 73 nella zona Uscita rrivi Nazionali fino al capolinea in Piazza San Babila e raggiungere la stazione metropolitana. Prendere la metropolitana inea Rossa M1 (direzione Rho Fieramilano) fino ad mendola (700 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2) o a otto (800 m circa dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). eroporto Milano Malpensa Il servizio ferroviario MPNS XPRSS collega direttamente in 40 minuti l eroporto al centro città con arrivo alla stazione delle Ferrovie Nord Cadorna. Qui prendere la metropolitana inea Rossa M1 (direzione Rho Fieramilano) fino ad mendola (700 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2) o a otto (800 m circa dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). lternativamente, dalla stazione Cadorna prendere la linea ferroviaria suburbana S3/S4 e scendere a Domodossola (600 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 17). TRSPORTI PUBBICI BIGITTO URBNO Costo: 1,50. alido per 90 minuti dalla convalida, consente di viaggiare su tutta l area comunale di Milano. Il biglietto è utilizzabile su tutti i mezzi di superficie, e per un solo viaggio in metropolitana e sulle tratte ferroviarie urbane gestite da Trenord, Passante Ferroviario compreso. BIGITTO GIORNIRO URBNO Costo: 4,50. Permette di utilizzare, per 24 ore dal momento della convalida, l intera rete di trasporti (tram, bus e metro). BIGITTO BIGIORNIRO Costo: 8,25. Consente di viaggiare liberamente su tutta l area comunale di Milano, senza alcuna limitazione, per 48 ore dal momento della convalida. Il biglietto è valido sulle tratte ferroviarie urbane gestite da Trenord, passante ferroviario compreso. I biglietti sono acquistabili in tutte le rivendite TM e nelle stazioni della metropolitana presso i distributori automatici. INFORMZIONI CM PR I CORSI DUCZIONI Per i Corsi: DOPPR TRNSCRNICO D UTRSONOOGI CRBROSCOR IN TRPI INTNSI BSIC UTRSOUND FOR NURSS (Corso Nursing) NTIZION INSI NON INSI: QUI COMPTNZ NZT PR GI INFRMIRI (Corso Nursing) è stato richiesto l accreditamento CM (vedi dettagli nella tabella che segue). i fini dell ottenimento dei crediti CM è assolutamente indispensabile compilare in ogni sua parte (in particolare nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale e indirizzo ) il Modulo Dati Personali, la Scheda di alutazione del Gradimento ed il Questionario di alutazione dell pprendimento. In caso di compilazione errata, incompleta o incomprensibile, non sarà riconosciuto alcun credito formativo. I partecipanti dovranno registrare la propria presenza in aula ad inizio e fine lavori. ttenzione: per conseguire i crediti formativi sarà necessario garantire la propria presenza al 90% del tempo totale, rispondere correttamente al 75% delle domande contenute nel Questionario di alutazione dell pprendimento, compilare tutta la modulistica e riconsegnarla al termine del Corso. eroporto Orio al Serio Il servizio autobus UTOSTRD o IR PUMN collega direttamente in 60 minuti l eroporto alla città con arrivo in Stazione Centrale. Qui prendere la metropolitana inea erde M2 (direzione bbiategrasso) e scendere a Garibaldi (una sola fermata). Trasbordare sulla inea illa M5 (direzione San Siro) e scendere alla fermata Portello (80 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). MTROPOITN a Metropolitana milanese ha quattro linee: inea Rossa M1, inea erde M2, inea Gialla M3, inea illa M5. a mappa della rete Metropolitana è riportata a pagina 80. Per raggiungere la sede del convegno (Gate 2, ingresso iale ginardo) con la metropolitana, sono possibili diversi itinerari: CORSO Doppler transcranico ed ultrasonologia cerebrovascolare in terapia intensiva DT 7-8 maggio FIGUR PROFSSIONI Medico Chirurgo Medicina e Chirurgia di ccettazione e di Urgenza, Neurologia, Neurochirurgia, nestesia e Rianimazione CRDITI 15,1 IN TRNO Stazione Centrale Prendere la metropolitana inea erde M2 (direzione bbiategrasso) e scendere a Garibaldi (una sola fermata). Trasbordare sulla inea illa M5 (direzione San Siro) e scendere alla fermata Portello (80 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). Stazione Garibaldi Prendere la metropolitana inea illa M5 (direzione San Siro) e scendere alla fermata Portello (80 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). IN I M5 Scendere alla fermata Portello (80 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). IN ROSS M1 Scendere alla fermata mendola (700 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2) o alla fermata otto (800 m circa dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). IN RD M2 Scendere alla fermata Garibaldi, trasbordare sulla inea illa M5 (direzione San Siro) e scendere alla fermata Portello (80 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). Corso Nursing Basic Ultrasound for Nurses Corso Nursing a ventilazione invasiva e non invasiva: quali competenze avanzate per gli infermieri 8 maggio 10 maggio Infermiere, Infermiere Pediatrico 8,2 Infermiere, Infermiere Pediatrico 7 Stazione Cadorna Prendere la metropolitana inea Rossa M1 (direzione Rho Fieramilano) fino ad mendola (700 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2) o a otto (800 m circa dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). lternativamente, dalla stazione Cadorna prendere la linea ferroviaria suburbana S3/S4 e scendere a Domodossola (600 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 17). IN GI M3 Scendere alla fermata Duomo, trasbordare sulla inea Rossa M1 (direzione Rho Fieramilano) e scendere alla fermata mendola (700 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2) o alla fermata otto (800 m circa dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). lternativamente, scendere alla fermata Zara, trasbordare sulla inea illa M5 (direzione San Siro) e scendere alla fermata Portello (80 m dal MiCo la Sud, ingresso Gate 2). IN UTO Dalle tangenziali che circondano la città seguite la segnaletica che indirizza a Fieramilanocity, oppure verso gli ampi parcheggi di interscambio, localizzati in prossimità della linea metropolitana. MZZI DI SUPRFICI: è possibile raggiungere il MiCo la Sud anche con i mezzi di superficie: GT 2, ingresso iale ginardo: - Bus n. 78 (fermata ginardo/colleoni) Cascina Gobba (n posti). inea erde M2 San Donato (n posti). inea Gialla M3 Famagosta (n posti). inea erde M2 Bisceglie (n posti). inea Rossa M1 ampugnano (n posti). inea Rossa M1 GT 17, ingresso Piazzale Carlo Magno: - Bus n. 78 (fermata Colleoni/Gattamelata) - Tram n. 19 (fermata Boezio) - Tram n. 27 (fermata Piazza 6 Febbraio) TXI: il servizio di radiotaxi è disponibile ai seguenti numeri telefonici: ; ; ; PR I CONGNO SMRT, PR SMRT NURSING PR CUNI CORSI DUCZIONI NON È STTO RICHISTO CCRDITMNTO CM

39 SCINTIFIC XHIBITION CKNOWDGMNTS We are grateful to the following Companies for their contribution to the success of the SMRT Meeting. Si ringraziano le ziende per il contributo dato alla realizzazione dello SMRT. FRTIC, BD BRD, BURK & BURK, CS BHRING, DIMR, DRGR MDIC ITI, STOR, FISHR & PYK HTHCR ITI, G HTHCR, GTING, GRIFOS, HMITON MDIC, KDRION BIOPHRM, IMT, INTRSURGIC, INT ITI, MSIMO, MDIGS, MDTRONIC, ORION PHRM, PFIZR ITI, PHIIPS HTHCR, SD, WRFN INSTRUMNTTION BORTORY SCINTIFIC XHIBITION The xhibition is open from h 8.00 of Wednesday May 9 to h of Friday May 11. esposizione è aperta dalle ore 8.00 di Mercoledì 9 Maggio alle ore di enerdì 11 Maggio. SMRT MPS 2 XHIBITION R Scientific xhibition Reception Pre-registered Residents & Students (dedicated desk) -Poster Corner 1 COMPNY BOOTH N. B MDIC 64 CCRT DIGNOSTICS 25 FRTIC 59 S F1 SSIMDICI T3 SSIT F4 B BRUN B BRUN ITUM BCO BIOTST ITI 13 BURK & BURK 62 DIMR 24 DRGR MDIC ITI 7 15 CS XTR CORPOR SOUTIONS COMPNY BOOTH N. HI ROM TRPI CINITRON INTNSI.IT T7 INTRSURGIC KR STORZ 46 IND MDIC 45 INT ITI 19 MSTIO 43 MSIMO MDIGS ITI MDISIZ FXICR COMPNY 63 MDI 17 MDTRONIC ITI MHOS 56 MINDRY MDIC ITY Poster Corner 2 -Poster Corner 3 Technical Forum Corner Simulation Center Relax rea Internet Point Catering reas Bar DIZIONI MINR MDIC T4 MOI 42 DWRDS IFSCINCS ITI 22 MSD ITI F3 MRGNCY F5 NST HTH SCINC 50 NRGY 5 NIHON KOHDN ITI 35 SOT T1 ORION PHRM 57 STOR PICCIN NUO IBRRI T2 FISHR & PYK HTHCR 47 FRSNIUS KBI ITI 23 FRSNIUS MDIC CR ITI 23 RFFO CORTIN DITOR 12 RIOIR PHRM 38 SD 61 G HTHCR 28 SIRTI F2 GP 65 SID HTHCR GTING HMITON MDIC 62 SIM ITI UN SCCO DI IBRI F1 T5 HRO 6 16 RTHON MDIC ITI 58 WBBIT T

40 SMRT MPS SMRT MPS 1 MIN NTRNC 2 MTING R Reception - New Registrations Residents & Students - Sponsors Staff Registration - isitors Registration HS mber 1-2 mber 3-4 mber 5-6 mber 7 mber 8 Cloakroom Brown 1 Brown 2 Brown 3 Suite 3 Suite 4 Stairs to Mezzanine evel (Suite 5, Suite 6, Suite 7, Suite 8, Suite 9) Faculty ounge Slide Center Headphone Desks Cafeteria Buffet Service 76 77

41 IC O N C I N M R 1 T T N G 12 T G 11 T G T G T 15 G T FM C G O F F IC S 16 T G FM C O F F IC S MiCo South Wing PRKING - ntrance/xit through Gate 17 Piazzale Carlo Magno Parking rate: uro full day, direct payment at the cash counter. Open from h 7.30 to h 20.30, overnight parking not allowed. PRCHGGIO INTRRTO MiCo SUD - Ingresso/Uscita dal Gate 17 Piazzale Carlo Magno Tariffa: uro 15,00 per l intera giornata, pagamento diretto in cassa con addetto. perto dalle 7.30 alle Non sono concesse soste notturne. TRNORD Suburban Rail ine S3/S4 TRNORD inea Ferroviaria Suburbana S3/S4 G T I DU II O DU II D O M O D O S S O 600 m > P. C R O MGNO G T ORIO SRIO 55 km O INT 12 km D O M O D O S S O 600 m > P. C R O I MGNO P D S T R I N N TR N C P D S T R I N N TR N C SMRT MTING NSTHSI RSUSCITTION INTNSI CR N C I N M R 1 T T N G T G P D S TR I N N TR N C 2 O OR P D S TR I N N TR N C M N D O 70 0 m 2 T G Underground M N D O 7Metropolitana 00 m > Taxi S I X ON T T I T INT 12 km 0 1 Underground Metropolitana 5 1 T G 1 3 T G D O S S O 600 m > 5 O R IC T DO 1 T G 2 R T O 4 T G 5 PO R O I I O T ORIO SRIO 55 km PO T P T TO 1 O 800 m 5 1 O T TO 800 m M P N S S H U T T M IO D O S S O 600 m > ORIO SRIO 55 km MPNS 42 km D O c c e s s e s w w w.m ic o m ila n o.it M P N S S H U T T 2 MPNS 42 km I X ON T T I T UI BUFFT SRIC 1 5 s e p a ra te e n tr a n c e s P a rk in g lo t c a p a c ity : 1,1 0 0 S G T 3 O C I I C O 1 O N O I I 2 N O R C Y 0 O S G I NI R G I D IN O R D 2 1 R I 1 0 G -1 P 2 Y 0 M -1 S C R 3 R I I I G T T N T O G R I M R T T I M > 78 G T INT 12 km 5 ORIO SRIO 55 km FU MP N 5 2 O SMRT MPS SMRT MPS 79

42 SMRT MPS 80

43 Follow us on

[Convegno] Grandangolo 2014 nel Trapianto di Organi Solidi V EDIZIONE. in congiunzione con

[Convegno] Grandangolo 2014 nel Trapianto di Organi Solidi V EDIZIONE. in congiunzione con [Convegno] Grandangolo 2014 nel Trapianto di Organi Solidi V EDIZIONE in congiunzione con Interdisciplinary Seminar in Nephrology and Organ Replacement XVIII EDIZIONE, 11-12 dicembre 2014 1 di 7 [ Programma

Dettagli

Giornata di Aggiornamento sulla Ventilazione Artificiale

Giornata di Aggiornamento sulla Ventilazione Artificiale Chieti Auditorium del Rettorato - Via dei Vestini 31, 66100 Chieti 18 Novembre 2016 Il progressivo aumento delle malattie dell apparato respiratorio e il continuo progresso tecnologico pongono la medicina

Dettagli

M O D E L L O P E R I L INFORMAZIONI PERSONALI L ERARIO MANUELA DIRIGENTE MEDICO

M O D E L L O P E R I L INFORMAZIONI PERSONALI L ERARIO MANUELA DIRIGENTE MEDICO M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 16/12/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale L ERARIO MANUELA DIRIGENTE MEDICO Numero telefonico

Dettagli

Institutes Posted by Italy /11/01 11:57

Institutes Posted by Italy /11/01 11:57 Institutes Posted by Italy - 2010/11/01 11:57 http://ealm.apf.it/ealm/images/italyinst.jpg :arrow: Ancona Università Politecnica delle Marche Sede di Medicina Legale /images/img-maz/loghi/ancona.jpg :arrow:

Dettagli

BORSE DI STUDIO 2001/2002

BORSE DI STUDIO 2001/2002 BORSE DI STUDIO Allergologia e immunologia clinica 1 Ancona 1 0 0 0 2 Bari 3 0 0 0 3 Brescia 1 0 0 0 4 Cagliari 1 0 0 0 5 Catania 1 0 0 0 6 Chieti 1 0 0 0 7 Firenze 3 0 0 0 8 Genova 2 0 0 0 9 L'Aquila

Dettagli

Report A)vità VATS Group primo trimestre 2014

Report A)vità VATS Group primo trimestre 2014 Report A)vità VATS Group primo trimestre 2014 GRUPPI DI STUDIO 1 VALUTAZIONE PREOPERATORIA E SELEZIONE DEL PAZIENTE CANDIDABILE A VATS LOBECTOMY (VL) 4 VALUTAZIONE FUNZIONALE E QOL DOPO VL Istituto Clinico

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Bari 3 Foggia 2 Cagliari 2 3 Firenze 4 Pisa Siena 4 Genova 3 Torino 5 L'Aquila 2 Chieti 6 Messina 2 Catania 7 Milano 4 Brescia Pavia 8 Milano S. Raffaele 1 9 Milano

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Ancona 3 0 0 Modena 0 0 Parma 0 1 2 Bari 2 0 0 Foggia 0 1 3 Cagliari 1 0 0 4 Firenze 3 0 0 Pisa 0 0 Siena 0 0 5 Genova 2 0 0 Torino 0 1 6 L'Aquila 2 0 0 Chieti 0 0

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ROBERTO FUMAGALLI Via Cimarosa 3 20052 MONZA (MI) Telefono 02.6444.2166 segreteria 02.6444.4637

Dettagli

ATTO AZIENDALE DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA ALLEGATO A) (ART. 38) ORGANIGRAMMA

ATTO AZIENDALE DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA ALLEGATO A) (ART. 38) ORGANIGRAMMA REGIONE PIEMONTE Azienda Ospedaliero-Universitaria Maggiore della Carità NOVARA ATTO AZIENDALE DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA ALLEGATO A) (ART. 38) ORGANIGRAMMA Atto Aziendale

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Istituti Clinici di Perfezionamento, Ospedale Bassini. Casa di Cura Malzoni, Villa Dei Platani, spa.(avellino)

CURRICULUM VITAE. Istituti Clinici di Perfezionamento, Ospedale Bassini. Casa di Cura Malzoni, Villa Dei Platani, spa.(avellino) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità Maria Malafronte Italiana Data di nascita 21-12-1980 Mail maria.malafronte@icp.mi.it ESPERIENZE LAVORATIVE Date dal 1/12/14 Istituti Clinici di

Dettagli

Posti disponibili per candidati comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all'art. 26 della legge 30 luglio 2002, n.

Posti disponibili per candidati comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all'art. 26 della legge 30 luglio 2002, n. Professioni sanitarie Infermieristiche e Professione sanitaria Ostetrica afferenti alla Classe SNT/1 INFERMIERISTICA OSTETRICIA INFERMIERISTICA PEDIATRICA ABRUZZO 347 39 Chieti-Pescara 241 23 L'aquila

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Pneumologia

Corso di Alta Formazione in Pneumologia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Scuola di Specializzazione in Malattie dell Apparato Respiratorio Corso di Alta Formazione in Pneumologia Corso di formazione teorico - pratico

Dettagli

Indice. Faculty SMART 2013 SMART Smart Program Smart Program 3. Faculty Programma Scientifico SMART Nursing Planning...

Indice. Faculty SMART 2013 SMART Smart Program Smart Program 3. Faculty Programma Scientifico SMART Nursing Planning... SMART Indice SMART Faculty Adamini I. Adembri C. Dipartimento di Scienze della Salute, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze Faculty... 3 Programma Scientifico... 11 SMART Nursing... 25 Planning...

Dettagli

- Laurea in Medicina e Chirurgia col massimo dei voti e lode, Università di Bari: Bari, 14 /7/ 1992

- Laurea in Medicina e Chirurgia col massimo dei voti e lode, Università di Bari: Bari, 14 /7/ 1992 CURRICULUM VITAE LUCIANA MASCIA Nata a Bari il 4 Marzo 1968. Sposata con Vito Marco Ranieri il 15/4/1993 TITOLI ACCADEMICI E PROFESSIONALI - Maturità classica, Liceo O. Flacco: Bari 1986 - Laurea in Medicina

Dettagli

Corso di Aggiornamento in Pneumo Cardiologia

Corso di Aggiornamento in Pneumo Cardiologia ACCP Capitolo Italiano Corso di Aggiornamento in Pneumo Cardiologia Direttori del Corso Enrico Clini, Alfredo Potena Ferrara Programma FERRARA 08.30 Registrazione dei Partecipanti Direttori del Corso Enrico

Dettagli

Accreditamento ECM Nr. 2803/ Crediti rilasciati nr. 9,10

Accreditamento ECM Nr. 2803/ Crediti rilasciati nr. 9,10 Accreditamento ECM Nr. 2803/202185 Crediti rilasciati nr. 9,10 TUSCANY CRITICAL CARE GROUP. CHI SIAMO? E un associazione senza fini di lucro, fondata nel 1997 da un gruppo di Anestesisti e Rianimatori

Dettagli

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Anestesia Rianimazione

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Anestesia Rianimazione Regolamento Didattico Scuola di Specializzazione in Anestesia Rianimazione 1 Piano degli studi I anno S.S.D. CFU Scienze di base BIO/09; BIO/14; BIO/16; MED/01; 5 MED/04; MED/07; Valutazione preoperatoria

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica Affari 1 Bari 3 1 * Puglia 4 Foggia 2 Cagliari 2 1 * Sardegna 3 3 3 Firenze 4 4 Pisa Siena 4 Genova 3 3 Torino 5 L'Aquila 2 2 Chieti 6 Messina 2 2 Catania 7 Milano 4

Dettagli

Programma Scientifico

Programma Scientifico Presidente: Claudio Viscoli 3 Corso di Terapia Antinfettiva e 7 Congresso Nazionale Presidente del Congresso: Claudio Viscoli Genova, 22/23 settembre 2016 Hotel NH Collection Marina Molo Ponte Calvi, 5

Dettagli

Calendario didattico. Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2016/2017

Calendario didattico. Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2016/2017 Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2016/2017 Calendario didattico sede aule : Azienda Ospedaliera San Gerardo, via Pergolesi 33-20900 Monza data lezione giornata ore

Dettagli

L organizzazione dell assistenza ad alta complessità in Emilia Romagna: Il modello Hub & Spoke. Chiara Oppi & Emidia Vagnoni. Università di Ferrara

L organizzazione dell assistenza ad alta complessità in Emilia Romagna: Il modello Hub & Spoke. Chiara Oppi & Emidia Vagnoni. Università di Ferrara L organizzazione dell assistenza ad alta complessità in Emilia Romagna: Il modello Hub & Spoke Chiara Oppi & Emidia Vagnoni Università di Ferrara spoke spoke spoke spoke spoke HUB spoke spoke spoke spoke

Dettagli

Hotel Royal Continental

Hotel Royal Continental Hotel Royal Continental Faculty Roberto Badagliacca Dipartimento di Scienze Cardiovascolari e Respiratorie Università La Sapienza, Roma Stefano Bombardieri Unità Operativa di Reumatologia Azienda Ospedaliera

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Politecnica delle Marche 3 Modena Parma 2 Bari 2 Foggia 3 Cagliari 1 4 Firenze 3 Pisa Siena 5 Genova 2 Torino 6 L'Aquila 2 Chieti 7 Messina 2 Catania 8 Milano 3 Brescia

Dettagli

Tecnologia, Sanità e Industria: uno sguardo sulla strategia di governance della relazione ospedale fornitore

Tecnologia, Sanità e Industria: uno sguardo sulla strategia di governance della relazione ospedale fornitore Tecnologia, Sanità e Industria: uno sguardo sulla strategia di governance della relazione ospedale fornitore Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia 22 febbraio 2010 " L organizzazione L dipartimentale

Dettagli

dalla scelta del ventilatore alla domiciliarizzazione 22 e 23 Ottobre 2015 PALAZZO VARIGNANA (BO)

dalla scelta del ventilatore alla domiciliarizzazione 22 e 23 Ottobre 2015 PALAZZO VARIGNANA (BO) dalla scelta del ventilatore alla domiciliarizzazione 22 e 23 Ottobre 2015 PALAZZO VARIGNANA (BO) Le PATOLOGIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE E RESTRITTIVE rappresentano per prevalenza, morbilità e mortalità,

Dettagli

ATENEI. f.to IL MINISTRO Letizia Moratti

ATENEI. f.to IL MINISTRO Letizia Moratti Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Professioni sanitarie Infermieristiche e professione sanitaria Ostetrica

Dettagli

Allergologia ed Immunologia Clinica

Allergologia ed Immunologia Clinica Allergologia ed Immunologia Clinica Positivo 25 86 Con Riserva 4 14 Negativo 0 0 29 Ateneo Commento Giudizio La struttura di sede e la struttura collegata sono la stessa. Per gli standard assistenziali

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Antonio Amoroso. Un ospedale dedicato ai trapianti

Antonio Amoroso. Un ospedale dedicato ai trapianti Antonio Amoroso Un ospedale dedicato ai trapianti Total: 112.632 21% 5% 4% 2% 0% kidney liver heart lung pancreas other 68% Total number of transplants in Europe: 30.290 3% 0% 23% 7% 5% 62% kidney liver

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ ATTIVITÀ DI PRELIEVO E DI TRAPIANTO DI ORGANI IN ITALIA 1999

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ ATTIVITÀ DI PRELIEVO E DI TRAPIANTO DI ORGANI IN ITALIA 1999 REPV BBLICA ITA LIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ ATTIVITÀ DI PRELIEVO E DI TRAPIANTO DI ORGANI IN ITALIA 1999 Il presente opuscolo è stato realizzato dalla Dr. Francesca Quintieri e dalla Dr. Orsola

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO PARTE UNIVERSITARIA PET-TC ALA DX Area PS II STECCA I STECCA ALA SIN CORPO CENTRALE ALA CORTA SILVESTRINI PARTE B PIASTRA

Dettagli

LA VENTILAZIONE NON INVASIVA (NIV): Dal trattamento acuto alla prescrizione domiciliare

LA VENTILAZIONE NON INVASIVA (NIV): Dal trattamento acuto alla prescrizione domiciliare LA VENTILAZIONE NON INVASIVA (NIV): Dal trattamento acuto alla prescrizione domiciliare ROMA / 8-9 NOVEMBRE 2016 Centro Congressi Europa - Sala Germania Università Cattolica del Sacro Cuore L.go Francesco

Dettagli

Curriculum Vitae di ROCCO PACE

Curriculum Vitae di ROCCO PACE Curriculum Vitae di ROCCO PACE TITOLI DI STUDIO Gennaio- Novembre 2016: Corso di Formazione Manageriale per Dirigenti Sanitari presso la Facoltà di Economia dell Università di Trento; 05 dicembre 2014

Dettagli

Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1

Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Professioni sanitarie Infermieristiche e professione sanitaria Ostetrica

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Damiani Mario Data di nascita 15/03/1957. Amministrazione

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Damiani Mario Data di nascita 15/03/1957. Amministrazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Damiani Mario Data di nascita 15/03/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia Dirigente ASL I fascia - Servizio Anestesia e Rianimazione

Dettagli

adhoc Programma Stresa 23 giugno 2016 Grand Hotel Bristol Seminario Educazionale HCV Chairs A. Craxi, C.F. Perno

adhoc Programma Stresa 23 giugno 2016 Grand Hotel Bristol Seminario Educazionale HCV Chairs A. Craxi, C.F. Perno Seminario Educazionale HCV adhoc advancing hepatitis C for the optimization of cure Stresa 23 giugno 2016 Grand Hotel Bristol Chairs A. Craxi, C.F. Perno Programma s c i e n t i f i c o Faculty Alessio

Dettagli

Table S1. List of Independent Ethics Committees and/or Institutional Review Boards that approved the study protocol.

Table S1. List of Independent Ethics Committees and/or Institutional Review Boards that approved the study protocol. Table S1. List of Independent Ethics Committees and/or Institutional Review Boards that approved the study protocol. Center Clinica di Malattie Infettive Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino Independent

Dettagli

Corso di Aggiornamento in Pneumo Cardiologia

Corso di Aggiornamento in Pneumo Cardiologia ACCP Capitolo Italiano Corso di Aggiornamento in Pneumo Cardiologia Direttori del Corso Enrico Clini, MD, FCCP Alfredo Potena, MD, FCCP Venerdì, 8 novembre 2013 Programma FERRARA Venerdì, 8 novembre 2013

Dettagli

INFERMIERISTICA PEDIATRICA. Non comunitari non ricompresi nella legge 30 luglio 2002 n. 189, art. 26.

INFERMIERISTICA PEDIATRICA. Non comunitari non ricompresi nella legge 30 luglio 2002 n. 189, art. 26. Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Professioni sanitarie Infermieristiche e professione sanitaria Ostetrica

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Data di nascita 28/02/1977. Titoli di studio e professionali ed esperienze lavorative

CURRICULUM VITAE. Data di nascita 28/02/1977. Titoli di studio e professionali ed esperienze lavorative CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome e Cognome Manuela Milan Data di nascita 28/02/1977 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Indirizzo e-mail istituzionale Medico Chirurgo, spec in Anestesia

Dettagli

OBIETTIVO - CONTROLLO CONSUMI DI PERTINENZA PERSONALE INFERMIERISTICO - OSS - AUSILIARI. MAT SANIT Consuntivo BUDGET MAT SANIT Gen / Dic 2011

OBIETTIVO - CONTROLLO CONSUMI DI PERTINENZA PERSONALE INFERMIERISTICO - OSS - AUSILIARI. MAT SANIT Consuntivo BUDGET MAT SANIT Gen / Dic 2011 PERSONALE INFERMIERISTICO - OSS - AUSILIARI BUDGET MAT SANIT MAT SANIT Consuntivo % raggiung OB quota assegnata 9 A.Cro.Poli.S 533 SO Oculistica/Oftalmologia - Costi comuni 28 Cardiochirurgia 449 Chirurgia

Dettagli

Pergolo Augusto. Genova 18 Ottobre Dirigente medico. Laurea medicina e chirurgia

Pergolo Augusto. Genova 18 Ottobre Dirigente medico. Laurea medicina e chirurgia aggiornato ad aprile 2010 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Luogo e data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Fax dell ufficio E-mail istituzionale Pergolo Augusto

Dettagli

adhoc Programma Stresa 24 giugno 2016 Grand Hotel Bristol Seminario Educazionale HCV Chairs A. Craxi, C.F. Perno

adhoc Programma Stresa 24 giugno 2016 Grand Hotel Bristol Seminario Educazionale HCV Chairs A. Craxi, C.F. Perno Seminario Educazionale HCV adhoc advancing hepatitis C for the optimization of cure Stresa 24 giugno 2016 Grand Hotel Bristol Chairs A. Craxi, C.F. Perno Programma s c i e n t i f i c o Faculty Alfredo

Dettagli

P.O.A.S. PIANO DI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE STRATEGICO ORGANIGRAMMA. 726_Organigramma

P.O.A.S. PIANO DI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE STRATEGICO ORGANIGRAMMA. 726_Organigramma P.O.A.S. PIANO DI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE STRATEGICO ORGANIGRAMMA 726_Organigramma 1 Organi aziendali Collegio Sindacale Direttore Generale Collegio di Direzione Altri Organismi Consiglio dei Sanitari

Dettagli

Question Time HBV e immunodepressione

Question Time HBV e immunodepressione Question Time HBV e immunodepressione, 17/18 marzo 2016 Centro Congressi Incontra ID evento 150-149527 Destinatari dell'evento formativo Professione MEDICO CHIRURGO Discipline GASTROENTEROLOGIA; MALATTIE

Dettagli

I FARMACI NELLA PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE: LE EVIDENZE, LE ESPERIENZE E LE ASPETTATIVE

I FARMACI NELLA PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE: LE EVIDENZE, LE ESPERIENZE E LE ASPETTATIVE con il patrocinio di I FARMACI NELLA PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE: LE EVIDENZE, LE ESPERIENZE E LE ASPETTATIVE, 8 novembre 2010 Istituto Superiore di Sanità Enrico Agabiti Rosei Università degli Studi di

Dettagli

CORSO SIGE-AIGO-AISF Attualità in gastroenterologia ed epatologia Roma, Holiday Inn Rome Aurelia, dicembre 2016 Via Aurelia km.

CORSO SIGE-AIGO-AISF Attualità in gastroenterologia ed epatologia Roma, Holiday Inn Rome Aurelia, dicembre 2016 Via Aurelia km. CORSO SIGE-AIGO-AISF Attualità in gastroenterologia ed epatologia Roma, Holiday Inn Rome Aurelia, 15 16 dicembre 2016 Via Aurelia km. 8,400 Responsabili scientifici: Massimo Claudio Fantini, Claudio Puoti,

Dettagli

CAPITOLO 11 BIBLIOGRAFIA

CAPITOLO 11 BIBLIOGRAFIA CAPITOLO 11 BIBLIOGRAFIA 1. Linee guida politrauma; Dipartimento di emergenza urgenza ASL AT ultima revisione 30 agosto 2008 2. Autori: Chiara, Cimbanassi Protocolli per la gestione intraospedaliera del

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Pneumologia

Corso di Alta Formazione in Pneumologia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Scuola di Specializzazione in Malattie dell Apparato Respiratorio Corso di Alta Formazione in Pneumologia Corso di formazione teorico -

Dettagli

Ha frequentato corsi di specializzazione in Anestesia e Rianimazione comandato dalla U.S.L. 41 Ospedale Monaldi:

Ha frequentato corsi di specializzazione in Anestesia e Rianimazione comandato dalla U.S.L. 41 Ospedale Monaldi: CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Della Gatta Osvaldo Data di nascita 26/03/1950 Qualifica Dirigente I livello Amministrazione Monaldi Incarico Attuale UOS dei percorsi chirurgici Numero

Dettagli

Corso di aggiornamento interdisciplinare sul paziente critico in terapia intensiva

Corso di aggiornamento interdisciplinare sul paziente critico in terapia intensiva 3 Corso di aggiornamento interdisciplinare sul paziente critico in terapia intensiva PRESIDENTI Giuseppe Pittella Domenico Adduci COORDINATORI SCIENTIFICI Elena Bignami Angelo Covino Gianluca Paternoster

Dettagli

Piano di Organizzazione Aziendale Strategico P.O.A.S ORGANIGRAMMA

Piano di Organizzazione Aziendale Strategico P.O.A.S ORGANIGRAMMA Piano di Organizzazione Aziendale Strategico P.O.A.S. 2016-2018 ORGANIGRAMMA LEGENDA STRUTTURE RELAZIONI GESTIONALE STAFF FUNZIONALE DIPENDENZA GERARCHICA STRUTTURA COMPLESSA RELAZIONE FUNZIONALE STRUTTURA

Dettagli

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Chirurgia toracica

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Chirurgia toracica Regolamento Didattico Scuola di Specializzazione in Chirurgia toracica Piano degli studi I anno S.S.D. CFU Materie di base, inglese scientifico e ricerca BIO/16, MED/08, BIO/09, MED/07, BIO/14, MED/15,

Dettagli

AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA, IPERTENSIONE ARTERIOSA E DIABETE. XII Edizione

AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA, IPERTENSIONE ARTERIOSA E DIABETE. XII Edizione AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA, IPERTENSIONE ARTERIOSA E DIABETE XII Edizione Servizio Sanitario della Toscana Dipartimento Medicina Clinica e Specialistica UU.OO. di Nefrologia e Dialisi U.O.C. Diabetologia

Dettagli

Curriculum Vitae di GIULIA DUSI

Curriculum Vitae di GIULIA DUSI Curriculum Vitae di GIULIA DUSI DATI PERSONALI nato a VERONA il 19-05-1972 Profilo breve Farmacista Dirigente presso l'u.o. Farmacia dal 2001 Responsabile della Struttura Semplice di "Gestione Clinica

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA, RIANIMAZIONE E ORDINAMENTO SCUOLA COORTE AN SSD MODULO DIDATTICO ANESTESIA, RIANIMAZIONE, TERAPIA INTENSIVA E DEL DOLORE ANESTESIA, RIANIMAZIONE, TERAPIA INTENSIVA

Dettagli

OSPEDALE SAN RAFFAELE SRL Struttura di ricovero e cura - IRCCS Ospedale San Raffaele

OSPEDALE SAN RAFFAELE SRL Struttura di ricovero e cura - IRCCS Ospedale San Raffaele Dati relativi all'ente Codice Ente Ente Indirizzo Telefono Fax e-mail 07636600962 VIA OLGETTINA 60-20132 - MILANO (MI) 0226432242 0226432170 VARI INDIRIZZI - VEDI NOTE Dati relativi alla Struttura Codice

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Ledda Daniela Data di nascita 25/02/1968. Dirigente ASL I fascia - Anestesia e Rianimazione

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Ledda Daniela Data di nascita 25/02/1968. Dirigente ASL I fascia - Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ledda Daniela Data di nascita 25/02/1968 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI CAGLIARI Dirigente ASL I fascia - Anestesia

Dettagli

PRESIDI ACCREDITATI PER LA DIAGNOSI E CURA DI MR O GRUPPI DI MALATTIE RARE IN REGIONE LIGURIA

PRESIDI ACCREDITATI PER LA DIAGNOSI E CURA DI MR O GRUPPI DI MALATTIE RARE IN REGIONE LIGURIA PRESIDI ACCREDITATI PER LA DIAGNOSI E CURA DI MR O GRUPPI DI IN REGIONE LIGURIA E UNITA' OPERATIVE DI RIFERIMENTO (secondo il DPCM 12 gennaio 2017, pubblicato il 18 marzo in Gazzetta Ufficiale Allegato

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Professioni sanitarie Infermieristiche e Prefessioni sanitaria Ostetrica afferenti alla classe SNT/1 Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA INFERMIERISTICA PEDIATRICA Chieti 239 10 L'Aquila 290 10

Dettagli

Il Puzzle interpretativo dello shock

Il Puzzle interpretativo dello shock U.O. Medicina d Urgenza e Pronto Soccorso Nuovo Ospedale Civile S. Agostino Estense Modena Con il patrocinio di SIMEU SIC SIMI La Medicina a 360 ovvero l emergenza-urgenza Il Puzzle interpretativo dello

Dettagli

Pazienti registrati per Sezione Regionale Risultati al 31 dicembre RicercaIndipendente: Studio Emicrania Cronica

Pazienti registrati per Sezione Regionale Risultati al 31 dicembre RicercaIndipendente: Studio Emicrania Cronica Triveneta (Friuli V. Giulia, Veneto, Trentino A. Adige) 70 pazienti Pazienti registrati per Sezione Regionale Risultati al 31 dicembre 2016 Emilia Romagna 10 pazienti RicercaIndipendente: Studio Emicrania

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Numero posti disponibili per studenti comuninitari e non comunitari residenti in Italia di cui alla legge 30.07.2002 n. 189, art.26 Professioni

Dettagli

ANTIMICROBICI E APPROPRIATEZZA: UNA TERAPIA CENTRATA SUL PAZIENTE

ANTIMICROBICI E APPROPRIATEZZA: UNA TERAPIA CENTRATA SUL PAZIENTE ANTIMICROBICI E APPROPRIATEZZA: UNA TERAPIA CENTRATA SUL PAZIENTE 10 Maggio 2017 Auditorium S. Paolo - Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Viale F. Baldelli 38, 00146 Roma RESPONSABILE SCIENTIFICO Bianca

Dettagli

[ GRANDANGOLO ] Grandangolo in malattie infettive. Selezione e analisi ragionata dei più recenti dati scientifici del 2012 V Edizione

[ GRANDANGOLO ] Grandangolo in malattie infettive. Selezione e analisi ragionata dei più recenti dati scientifici del 2012 V Edizione [ GRANDANGOLO ] Grandangolo in malattie infettive. Selezione e analisi ragionata dei più recenti dati scientifici del 2012 V Edizione Ferrara, 31 gennaio- 1 febbraio 2013 [ Programma preliminare] Giovedì,

Dettagli

SIT Sistema Informativo Trapianti

SIT Sistema Informativo Trapianti * Dati SIT al 3 Gennaio 2017 Attività complessiva di donazione 1992 2016* Cadavere + Vivente Fegato Vivente Rene Vivente Donatori Cadavere Utilizzati 1077 32 134 1120 1005 34 31 126 142 1334 1350 1285

Dettagli

Clinical & Interventional Cardiology

Clinical & Interventional Cardiology Endorsed by Clinical & Interventional Cardiology Presidente: Michele M. Gulizia, MD, FESC Corso TEORICO-PRATICO Direttore: G. Fradella, MD CorsO teorico-pratico 29-31 Maggio Corso Teorico-Pratico per il

Dettagli

Curriculum Vitae di GIULIO BENAMATI

Curriculum Vitae di GIULIO BENAMATI Curriculum Vitae di GIULIO BENAMATI DATI PERSONALI nato il 10-05-1954 Profilo breve da sempre integrato tra reparto, con ventilazione invasiva e non, broncoscopia, agoaspirati TAC guidati, allergologia

Dettagli

BAMBINI E MALATTIE RARE: RARI MA NON SOLI

BAMBINI E MALATTIE RARE: RARI MA NON SOLI MALATTIE RARE E DISABILITA Seconda Giornata Europea delle Malattie Rare BAMBINI E MALATTIE RARE: RARI MA NON SOLI 27 Febbraio 2009 Dott. Massimiliano Raponi Direttore Sanitario IRCCS Ospedale Pediatrico

Dettagli

Curriculum vitae Europass Informazioni Personali Cognome / Nome(s) Indirizzo(s) Indirizzo e-mail Laguaragnella Vito 70010, Adelfia, Italia vito.laguaragnella@policlinico.ba.it; vito.laguaragnella@pec.it

Dettagli

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI BARI Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI Agraria 38 38 55 Economia 52 49 69 Farmacia 17 28 43 Giurisprudenza 47 32 86 Lett. filosofia 52 41 66 Ling. lett. stran. 22 26 36 Med.

Dettagli

dalla cirrosi al trapianto

dalla cirrosi al trapianto LA GESTIONE DELLE MICOSI INVASIVE NEL PAZIENTE EPATOPATICO: dalla cirrosi al trapianto Roma 25 giugno 2014 Kolbe Hotel Rome Faculty Gabriele Sganga Clinica Chirurgica Università Cattolica del Sacro Cuore

Dettagli

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Medicina d emergenza-urgenza

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Medicina d emergenza-urgenza Regolamento Didattico Scuola di Specializzazione in Medicina d emergenza-urgenza Elenco attività formative Piano degli studi I anno S.S.D. CFU Discipline di base per la formazione del MED/01, MED/05, M-PSI/08,

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICHE DI FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA E PERFUSIONE CARDIOVASCOLARE

Corso di Laurea in TECNICHE DI FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA E PERFUSIONE CARDIOVASCOLARE Corso di Laurea in TECNICHE DI FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA Disciplina: SCIENZE INFERMIERISTICHE Docente: Prof.ssa Valeria GHIRINGHELLI Acquisire conoscenze riguardo le modalità di lavaggio delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dichiara:

CURRICULUM VITAE. Dichiara: CURRICULUM VITAE La sottoscritta: LAURA ODETTO nata a Pinerolo il 04 gennaio 1969 residente a Torino, via Pramollo 2/F telefono 011/3472380 cellulare 338/1275232 334/6453182 mail: laura_odetto@virgilio.it

Dettagli

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005)

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Allegato 1 Funzione operativa (art.2, comma1, lett l l.r. 40/2005) Allergologia ed immunologia clinica Struttura organizzativa professionale (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Allergologia ed immunologia

Dettagli

numero di contribuenti ricerca sanitaria Comuni

numero di contribuenti ricerca sanitaria Comuni anno 2006: primi 40 beneficiari in assoluto categoria appartenenza ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA RICERCA SUL CANCRO Sezione centrale controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato volonta riato

Dettagli

CURRICULUM VITAE 2012

CURRICULUM VITAE 2012 CURRICULUM VITAE 2012 Informazioni personali Nome e Cognome Data di nascita 22 FEBBRAIO 1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale ANGELA CONCETTA GIUFFRIDA MEDICO SPECIALISTA - DIRIGENTE MEDICO I

Dettagli

Programma Preliminare

Programma Preliminare 16-17 novembre 2017 Santa Margherita Ligure - Genova Grand Hotel Miramare Presidenti M. Bassetti (Udine, Italia) C. Viscoli (Genova, Italia) Programma Preliminare Organizzato con il patrocinio di Giovedì

Dettagli

III Conferenza su: Recenti Acquisizioni e Nuove Prospettive nel Trapianto del Polmone

III Conferenza su: Recenti Acquisizioni e Nuove Prospettive nel Trapianto del Polmone III Conferenza su: Recenti Acquisizioni e Nuove Prospettive nel Trapianto del Polmone Pavia, 6 ottobre 2005, Aula Magna Corso Strada Nuova, 65 - Pavia Pavia, 7-8 ottobre 2005 Piazza Ghislieri, 5 - Pavia

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO-PROFESSIONALE DELLA DOTT.SSA PAOLA VENTRUTO

CURRICULUM FORMATIVO-PROFESSIONALE DELLA DOTT.SSA PAOLA VENTRUTO CURRICULUM FORMATIVO-PROFESSIONALE DELLA DOTT.SSA PAOLA VENTRUTO La sottoscritta Paola Ventruto, nata a Brindisi il 02/01/1969, residente a Udine, in via Aquileia n. 73, - ha conseguito il diploma di Maturità

Dettagli

AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA, IPERTENSIONE ARTERIOSA E DIABETE. XII Edizione

AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA, IPERTENSIONE ARTERIOSA E DIABETE. XII Edizione AGGIORNAMENTI IN NEFROLOGIA, IPERTENSIONE ARTERIOSA E DIABETE XII Edizione Servizio Sanitario della Toscana Dipartimento Medicina Clinica e Specialistica UU.OO. di Nefrologia e Dialisi U.O.C. Diabetologia

Dettagli

[ Convegno ] Bookmarks in Epatologia 2012 Selezione e analisi ragionata dei più recenti dati scientifici. VIII Edizione

[ Convegno ] Bookmarks in Epatologia 2012 Selezione e analisi ragionata dei più recenti dati scientifici. VIII Edizione [ Convegno ] Bookmarks in Epatologia 2012 Selezione e analisi ragionata dei più recenti dati scientifici. VIII Edizione, 10-11 dicembre 2012 [ Programma preliminare] Lunedì, 10 dicembre ore 8.30 ore 10.30

Dettagli

Amministrazione ASL FG dirigente medico presso U.O. Anestesia e Rianimazione P.O. di Manfredonia Telefono reparto Fax reparto 0884.

Amministrazione ASL FG dirigente medico presso U.O. Anestesia e Rianimazione P.O. di Manfredonia Telefono reparto Fax reparto 0884. Nome AVERSA LUCIA Data di nascita San Giovanni Rotondo (FG), 02/06/1961 Qualifica dirigente medico Amministrazione ASL FG Incarico dirigente medico presso U.O. Anestesia e Rianimazione P.O. di Manfredonia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome MARIO SCHIATTARELLA Data di nascita 02/07/1951 QUALIFICA DIRIGENTE MEDICO Amministrazione A.O. MONALDI NAPOLI Incarico Attuale TITOLARE UOSD DAY HOSPITAL

Dettagli

Venerdì 22 settembre 14:30-19:30

Venerdì 22 settembre 14:30-19:30 SCHEMA SESSIONI Sessioni scientifiche ECM (Seminario) Riunione Network Italiano sulle Malattie Mitocondriali Sessioni scientifiche ECM Poster MitoIdeas Venerdì 22 settembre Sabato 23 settembre Domenica

Dettagli

Programma scientifico. 08,30-08,50 Registrazione partecipanti. 08,50-09,00 Introduzione Roberto Labianca

Programma scientifico. 08,30-08,50 Registrazione partecipanti. 08,50-09,00 Introduzione Roberto Labianca Convegno Nazionale Medicina di e target in oncologia, Milan Marriott Hotel, giovedì 12 maggio 2016, ore 8,30-18,20 Razionale scientifico Istituto È evidente dagli studi clinici controllati e dalla ricerca

Dettagli

Progetto Educazionale. Palermo ottobre 2016

Progetto Educazionale. Palermo ottobre 2016 Progetto Educazionale Palermo 28-29 ottobre 2016 Egregio Dottore, Gentile Dottoressa, abbiamo il piacere di invitarla al Corso IBD Destination Forward che si terrà a Palermo nei giorni 28 e 29 ottobre

Dettagli

Determinazione dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1

Determinazione dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Determinazione dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Corso di Laurea in INFERMIERISTICA (abilitante alla professione sanitaria di

Dettagli

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia

Regolamento Didattico. Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia Regolamento Didattico Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia Piano degli studi I anno S.S.D. CFU Scienze di base BIO/16; BIO/09; BIO/14 5 Scienze chirurgiche interdisciplinari 1 MED/09; MED/22;

Dettagli

Via F.lli Fossati 1, 20131, Milano Via Giuseppe Barbaroux 10, 10122, Torino

Via F.lli Fossati 1, 20131, Milano Via Giuseppe Barbaroux 10, 10122, Torino Curriculum vitae DATA di PREPARAZIONE: Giugno 2017 Nome: Luogo lavorativo: Residenza: Domicilio: E-mail: Data di nascita: Cittadinanza: Lingue conosciute: Pietro Caironi, MD SCDU Anestesia e Rianimazione;

Dettagli

Ospedale di Chieti. Published on Regione Abruzzo - Portale Sanità (http://sanita.regione.abruzzo.it)

Ospedale di Chieti. Published on Regione Abruzzo - Portale Sanità (http://sanita.regione.abruzzo.it) Published on Regione Abruzzo - Portale Sanità (http://sanita.regione.abruzzo.it) Home > Presidio Ospedaliero Clinicizzato "SS. Annunziata" Ospedale di Chieti Presidio Ospedaliero Clinicizzato "SS. Annunziata"

Dettagli

Posti provvisori da perfezionare con successivi decreti

Posti provvisori da perfezionare con successivi decreti Posti provvisori da perfezionare con successivi decreti ALLEGATO 4 Posti disponibili per l'accesso al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia anno accademico 2016/2017 Ai fini

Dettagli

Dirigente - Anestesia e Rianimazione

Dirigente - Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Matisi Francesco Data di nascita 29/05/1954 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERA S. Dirigente - Anestesia

Dettagli

FORTUNA SALVATORE CV EUROPEO

FORTUNA SALVATORE CV EUROPEO Nome FORTUNA SALVATORE Data di nascita 02/09/1969 ESPERIENZA LAVORATIVA INTERNA Nome e indirizzo del datore di lavoro Date (da - a) 01/01/2012 - in corso Tipo di azienda o settore PUBBLICO AZIENDA USL

Dettagli

Walter Simeone CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE. Walter Simeone Nato a Cerreto Sannita il 19/11/1955 residente in Telese Terme via Manzoni41

Walter Simeone CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE. Walter Simeone Nato a Cerreto Sannita il 19/11/1955 residente in Telese Terme via Manzoni41 Walter Simeone CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Walter Simeone Nato a Cerreto Sannita il 19/11/1955 residente in Telese Terme via Manzoni41 TITOLI DI STUDIO 1986 Laurea in Medicina e Chirurgia 1986 Abilitazione

Dettagli

Risorse Sangue ed Outcome: modelli organizzativi, monitoraggio e terapia

Risorse Sangue ed Outcome: modelli organizzativi, monitoraggio e terapia Risorse Sangue ed Outcome: modelli organizzativi, monitoraggio e terapia Direttore Scientifico Paolo Perazzo Responsabile Anestesia e Rianimazione II IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi Giovanni Albano

Dettagli

IMAGING POLMONARE Prof. Mario Maffessanti. Radiogramma Standard: anatomia, semeiotica, indicazioni e limiti

IMAGING POLMONARE Prof. Mario Maffessanti. Radiogramma Standard: anatomia, semeiotica, indicazioni e limiti 1 Sessione Sabato 14 aprile 2007 IMAGING POLMONARE Prof. Mario Maffessanti Ore 8.00 9.00 Registrazione e distribuzione del materiale didattico e test di valutazione iniziale Ore 9.00-9.30 Radiogramma Standard:

Dettagli

Curriculum Vitae di DINO PEDROTTI

Curriculum Vitae di DINO PEDROTTI Curriculum Vitae di DINO PEDROTTI DATI PERSONALI nato a TRENTO il 03-04-1958 Profilo breve frequenza in Anestesia/Rianimazione Pediatrica presso Ospedali: Ferrara, Milano, Edimburgo, Glasgow, Città del

Dettagli